Tabella BS. 1. BILANCIO DELLO STATO: Risultati degli anni (al lordo delle regolazioni contabili) (milioni di euro)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Tabella BS. 1. BILANCIO DELLO STATO: Risultati degli anni 2003-2005 (al lordo delle regolazioni contabili) (milioni di euro)"

Transcript

1 Si segnala infine che nel comparto a breve termine si sono avuti rimborsi netti di bot per milioni 944 e una riduzione della raccolta postale comprensiva della quota riferibile ai depositi dei privati in conto corrente per milioni 55 a fronte di una riduzione di milioni registrata nel IL BILANCIO DELLO STATO I risultati di sintesi della gestione di cassa dell esercizio finanziario 2005 Alla fine dell esercizio finanziario 2005 la gestione di cassa del Bilancio statale ha fatto registrare, con riferimento alle operazioni di natura finale, incassi per milioni di euro e pagamenti per milioni di euro: ne è derivato un fabbisogno pari a milioni di euro contro i milioni di euro di fabbisogno registrato in termini omogenei per il corrispondente periodo 2004 (Tab. BS.1). Si fa presente che gli incassi ed i pagamenti riportati in tabella sono al lordo delle regolazioni contabili e debitorie, ma sono nettizzate degli importi relativi all'anticipo delle Banche sulle riscossioni effettuate negli esercizi 2003 e 2004, da classificare secondo i criteri di contabilità nazionale rispettivamente come accensione e rimborso di prestiti. Con riferimento agli incassi si ricorda che quelli relativi all'iva comunitaria e a multe ed ammende, ecc., sono contabilizzate nella voce "Altri". Tabella BS. 1. BILANCIO DELLO STATO: Risultati degli anni (al lordo delle regolazioni contabili) (milioni di euro) INCASSI - Tributari Altri incassi ,1 TOTALE INCASSI ,1 PAGAMENTI - Correnti ,7 - In conto capitale ,4 TOTALE PAGAMENTI ,0 SALDO DI BILANCIO ( : FABBISOGNO) ,3 II 359

2 Nei due successivi paragrafi si forniscono, come di consueto, dettagliate specificazioni sull evoluzione fatta registrare dagli incassi e dai pagamenti negli anni Analisi degli incassi Le entrate finali incassate a tutto dicembre 2005, sono state, nel complesso, pari a milioni di euro, contro milioni del corrispondente periodo dell anno precedente (tabella BS. 2). Per una maggiore significatività del raffronto si ritiene opportuno operare depurazioni e integrazioni degli incassi contabilizzati a bilancio per tener conto dei seguenti fattori: - regolazioni contabili di quote di gettito erariale riscosse dalle regioni Sicilia e Sardegna milioni per il 2005 e milioni per il 2004; - regolazioni contabili dell acconto versato dai concessionari nel dicembre 2005, pari a milioni e nel dicembre 2004, pari a milioni 4.407; - regolazioni contabili relative al lotto pari a milioni per il 2005 e a milioni per il 2004; - incassi relativi ad anni precedenti contabilizzati rispettivamente nel 2005 (milioni 337) e nel 2004 (milioni 350), ma di competenza degli esercizi precedenti; - integrazioni per giacenze relative alla struttura di gestione (milioni 37 per il 2005 e milioni 319 per il 2004) non contabilizzate entro il 31 dicembre; - stima per il 2005 della quota di condono, ancora da ripartire, di spettanza dell erario, pari complessivamente a 32 milioni, attribuibile per 26 milioni alle imposte dirette e per 6 milioni alle indirette. I risultati delle suddette rettifiche sono recepiti nella tabella BS. 3. Entrate tributarie Per il comparto tributario sono stati realizzati nel 2005 introiti pari a milioni contro i milioni dell anno 2004: l incremento di milioni (+0,3%) è la risultante della flessione registrata nel comparto delle imposte dirette (-milioni 2.460), più che compensata dall andamento positivo delle imposte indirette (+milioni 3.531). Imposte dirette Nella tabella BS. 4 viene analizzato nel dettaglio l andamento dei principali tributi diretti. L aumento registrato per l IRE (+milioni 4.957) è ascrivibile prevalentemente ai ruoli (+milioni 283), alle ritenute sui dipendenti privati (+milioni 3.077), alle ritenute per redditi da lavoro autonomo (+milioni 622), e all autoliquidazione, sia a saldo (+milioni 776) che in acconto (+milioni 806), mentre variazioni negative si osservano per le ritenute sui dipendenti pubblici (-milioni 698). Anche per l IRES si registra un andamento positivo: a tutto dicembre per la predetta imposta si è avuto, rispetto allo scorso anno, un aumento di gettito, pari nel suo complesso a milioni, riconducibile soprattutto a maggiori versamenti per autotassazione a saldo (+milioni 1.385) ed a titolo di acconto (+milioni 4.271). Anche per le ritenute sui redditi da capitale si è registrato un incremento sebbene di modesta entità (+milioni 37), che scaturisce sia da un diverso impiego del risparmio, sia dall andamento dei tassi di interesse. 360 II

3 Tabella BS.2 BILANCIO DELLO STATO: Incassi realizzati a tutto dicembre (dati netti in milioni di euro) Anni IMPOSTE DIRETTE ,3 - IRE ,5 - IRES ,2 - Sostitutiva ,3 - Ritenuta sui dividendi ,7 - Condoni, concordati e pendenze tributarie ,3 - Altre ,6 IMPOSTE INDIRETTE ,3 AFFARI ,4 - IVA ,8 - Registro, bollo e sostitutiva ,7 - Condoni, concordati e pendenze tributarie ,3 PRODUZIONE ,7 - Oli minerali ,2 MONOPOLI ,4 - Tabacchi ,4 LOTTO ,5 TOTALE ENTRATE TRIBUTARIE (*) ALTRE ENTRATE (**) (1) ,1 - Contributi S.S.N. e R.C. auto ,0 - Risorse proprie U.E ,0 - Vendita beni e servizi ,4 - Condono edilizio ,1 - Alienazione immobili ,5 - Dividendi e utili B.I ,7 TOTALE ENTRATE FINALI ,1 (*) Al netto di milioni per il 2003, di milioni per il 2004 e di milioni 2 per il 2005, quale anticipo versato dalle banche ma riclassificato da Eurostat come accensione di prestiti (N.B. la norma che ha istituito l'anticipo è stata abolita da ld.l. 203/2005, art. 3, comma 28) (**) Al netto di milioni per il 2003, milioni per il 2004 e milioni per il 2005, quali risorse proprie U.E. contabilizzate tra le "altre entrate" (1) Al netto delle duplicazioni (187 milioni per il 2003, 219 per il 2004 e 512 per il 2005), del Fondo Ammortamento Titoli di Stato (mil per il 2003, mil per il 2004 e mil per il 2005) e della quota capitale dei proventi UMTS (mil. 262 per il 2003, mil. 156 per il 2004 e mil. 337 per il 2005) II 361

4 Tabella BS.3. BILANCIO DELLO STATO: Incassi rettificati realizzati a tutto dicembre (milioni di euro) Anni IMPOSTE DIRETTE ,4 - IRE ,9 - IRES ,3 - Sostitutiva ,6 - Ritenuta sui dividendi ,7 - Condoni, concordati e pendenze tributarie (1) ,8 - Altre ,9 IMPOSTE INDIRETTE ,2 AFFARI (2) ,8 - IVA ,8 - Registro, bollo e sostitutiva ,1 - Condoni, concordati e pendenze tributarie (1) ,1 PRODUZIONE ,6 - Oli minerali ,1 MONOPOLI ,1 - Tabacchi ,1 LOTTO (3) ,8 TOTALE ENTRATE TRIBUTARIE(*) (4) ,3 ALTRE ENTRATE (*) (5) ,8 - Contributi S.S.N. e R.C. auto ,0 - Risorse proprie U.E ,0 - Vendita beni e servizi ,4 - Condono edilizio ,1 - Alienazione immobili ,5 - Dividendi e utili B.I ,7 TOTALE ENTRATE FINALI (6 e7) ,0 (*) Al netto delle retrocessioni e dietimi (cap. 3240) pari a mil per il 2003, mil per il 2004 e mil per il 2005 (1) Comprende la quota di condono, ancora da ripartire, di spettanza dell'erario, stimata in milioni 32, attribuibile per 26 milioni alle imposte dirette e per 6 milioni alle indirette (2) Al netto della regolazione contabile dell'acconto concessionari (mil per il 2003; mil per il 2004 e mil per il 2005) (3) Al netto delle regolazioni contabili relative al LOTTO (mil per il 2004 e mil per il 2005). (4) Al netto delle regolazioni contabili pregresse (mil per il 2003 e mil per il 2004) (5) Al netto, per il 2003, delle regolazioni contabili pregresse relative a crediti di imposta aree svantaggiate (mil 1.760) (6) Al netto della quota versamenti da parte della Struttura di Gestione, relativi ad anni precedenti (mil. 214 per il 2003; mil. 350 per il 2004 e mil. 337 per il 2005) (7) Al netto delle regolazioni contabili Sicilia e Sardegna (mil per il 2003; mil per il 2004 e mil per il 2005) 362 II

5 Infine, per quanto riguarda il gettito relativo al condono, ai concordati e alle pendenze tributarie, gli introiti realizzati nel 2005 correlati ai versamenti ricadenti in tale anno, previsti dalla normativa sul condono sono stati pari a 311 milioni (comprensivi della quota, ancora da ripartire, di spettanza dell erario), con una flessione di milioni rispetto a quelli registrati nel Tale flessione, unitamente a quella subita dalle imposte dirette minori, ha concorso al risultato negativo dell intero comparto Tabella BS.4. BILANCIO DELLO STATO: Analisi degli incassi delle principali imposte dirette a tutto dicembre : (dati netti in milioni di euro) Anni IRE ,9 Ruoli ,9 Ritenute sui dipendenti pubblici ,9 Ritenute sui dipendenti privati ,6 Ritenute d'acconto per redditi di lavoro autonomo ,8 Versamenti a saldo per autotassazione ,6 Versamenti acconto per autotassazione ,2 Accertamento con adesione ,5 IRES ,3 Ruoli ,7 Versamenti a saldo per autotassazione ,0 Versamenti acconto per autotassazione ,8 Accertamento con adesione ,3 RITENUTE SUI REDDITI DA CAPITALE ,6 Ritenute su interessi, premi ed altri frutti da aziende ed istituti di credito Ritenute sulle obbligazioni ,1 Imp. Sost. Sugli interessi, premi ed altri frutti di talune obblig. Di cui al D. legisl , n ,0 Altre ritenute ,9 II 363

6 Imposte indirette Nel comparto delle imposte indirette (cfr. tabella BS. 5) si registra un incremento del 2,2%, pari a milioni 3.531, quale risultante delle variazioni positive di tutte le categorie, ad eccezione del Lotto. In particolare, l aumento registrato per la categoria Affari ( milioni) è imputabile all IVA netta (+milioni 4.681), all ipotecaria (+milioni 200) e alle tasse sulle concessioni governative (+milioni 108), mentre una flessione ha riguardato in particolare le imposte di bollo, registro, sostitutiva e assicurazioni (-milioni 795, nel complesso), le tasse sulle successioni e donazioni (-milioni 83) e l acquisizione del condono (-milioni 1.249). Da sottolineare che anche il gettito lordo dell IVA ha registrato una crescita di milioni (+4,5%): nella tabella BS. 6 è illustrata in dettaglio l evoluzione della suddetta imposta. Anche nel comparto della produzione si osserva un aumento, pari a 997 milioni (+3,6%), dovuta, principalmente, al maggior gettito relativo alle accise sugli oli minerali (+milioni 234) e alle imposte di consumo sul gas metano (+milioni 668), sugli spiriti (+milioni 28) e sul gas incondensabile (+milioni 25), mentre minori introiti hanno riguardato le imposte sull energia elettrica (-milioni 67) e la sovrimposta di confine (-milioni 33). Tabella BS.5. BILANCIO DELLO STATO: Analisi degli incassi per le altre imposte indirette a tutto dicembre (dati netti in milioni di euro) Anni IMPOSTE INDIRETTE ,2 AFFARI - di cui: ,8 - IVA ,8 - Registro, bollo e sostitutiva ,1 - Assicurazioni ,4 - Ipotecaria ,4 - Canone RAI ,2 - Concessioni governative ,8 - Successioni e donazioni ,6 - Condoni, concordati e pend.ze trib ,1 PRODUZIONE - di cui: ,6 - Oli minerali ,1 - Gas metano Spiriti ,1 - Gas incond. Raffinerie e fabb ,6 - Energia elettrica ,6 - Sovrimposta di confine ,7 MONOPOLI - di cui: ,1 - Tabacchi ,1 LOTTO - di cui: ,8 - Provento del lotto e superenalotto ,9 - Altre ,1 364 II

7 Nell ambito della categoria Monopoli, si è registrato un aumento di gettito di 7 milioni, dovuto principalmente ai maggiori introiti relativi all imposta di consumo dei tabacchi, mentre per la categoria del lotto, lotterie ed altre attività di gioco, si evidenzia una flessione, rispetto al 2004, di 768 milioni, in gran parte correlato ai minori proventi del lotto e del superenalotto. Tabella BS.6. BILANCIO DELLO STATO: Analisi degli incassi per l'iva a tutto dicembre (milioni di euro) Anni IVA contabilizzata a bilancio (*) ,4 - Scambi interni ,1 - Importazioni ,1 - Ruoli ,3 - Altre 46 RETTIFICHE: - Quota gettito 2002 imputata al bilancio Quota gettito 2003 imputata al bilancio Quota gettito 2004 imputata al bilancio Ripartito nei mesi successivi a dicembre Regolazioni contabili Sicilia e Sardegna Regolazioni contabili anni pregressi Rettifiche acconto IVA TOTALE IVA LORDA RETTIFICATA ,5 - IVA U.E TOTALE IVA NETTA (**) ,8 (*) Considera IVA U.E. (**) Al netto dell'iva U.E. Entrate non tributarie Se si considerano le entrate non tributarie, al netto dei dietimi di interesse e altri proventi connessi alla gestione del debito (i quali passano da milioni del 2004 a milioni nel 2005), si evidenzia un incremento di milioni di euro (+8,8%), quale risultante delle seguenti variazioni: II 365

8 - vendita di beni e servizi (-milioni 401); - contributi sociali e RC auto (-milioni 44); - alienazione immobili (-milioni 1.926); - dividendi e utili Banca d Italia (-milioni 21); - redditi da capitale (+milioni 2.361); - trasferimenti da famiglie (+milioni 230); - risorse proprie U.E. (-milioni 49); - riscossione di crediti (+milioni 4.567). Si precisa che i maggiori introiti registrati nella voce Redditi da capitale e Riscossione crediti riguardano, rispettivamente, per milioni la quota interessi e per milioni la quota capitale delle rate dei mutui erogati dalla Cassa Depositi e Prestiti trasferiti al Ministero dell Economia e delle Finanze per il pagamento degli interessi relativi ai buoni fruttiferi postali. Analisi dei pagamenti I dati dei pagamenti del bilancio dello Stato relativi all esercizio finanziario 2005 sono esposti nella tabella BS.7 e messi a confronto con i pagamenti del corrispondente periodo dell esercizio precedente. I suddetti pagamenti al lordo delle regolazioni contabili sono pari a milioni e riguardano per milioni spese correnti e per milioni spese in conto capitale. Complessivamente, rispetto ai pagamenti effettuati nell esercizio 2004, si registra un incremento di milioni 8.970, imputabile esclusivamente alle spese correnti ( milioni), compensate solo in parte dal decremento registrato nelle spese in conto capitale per milioni di euro. Le spese nel loro complesso hanno registrato un aumento pari al 2,0 per cento. Spese aventi impatto diretto sull indebitamento netto della P.A. Per le spese correnti, i redditi da lavoro dipendente si sono attestati su un livello di pagamenti pari a milioni. Rispetto all esercizio finanziario 2004 si è registrato un incremento pari a milioni, ascrivibile prevalentemente alle spese per il personale del comparto corpi di polizia e forze armate in relazione al pagamento degli emolumenti arretrati relativi al contratto 2004/2005 sottoscritto a novembre I pagamenti per i consumi intermedi presentano, rispetto a Dicembre 2004 un decremento di 335 milioni di euro, conseguente sia ad un monitoraggio puntuale della categoria di psesa, in relazione a quanto stabilito dalla legge finanziaria 2005, sia all effetto riduttivo della manovra correttiva di cui al D.L. 203/05 convertito nella legge n. 248/05. Ove si depurasse il confronto dei pagamenti effettuati per le spese di giustizia pregresse il decremento si attesterebbe a 473 milioni I trasferimenti correnti alle imprese fanno registrare decrementi, rispetto all esercizio finanziario 2004, dovuti a minori trasferimenti ad alcune società pubbliche, nonché allo slittamento di alcuni pagamenti a favore di scuole private elementari, materne e medie. 366 II

9 Tabella BS. 7 BILANCIO DELLO STATO: Analisi Economica dei pagamenti per gli anni al lordo delle regolazioni contabili) (milioni di euro) Assolute % PAGAMENTI CORRENTI Redditi da lavoro dipendente ,2 Consumi intermedi ,5 IRAP ,6 Trasferimenti correnti ad Amministrazioni pubbliche: ,6 - amministrazioni centrali ,4 - amministrazioni locali: ,4 - regioni ,1 - comuni ,3 - altre ,5 - enti previdenziali e assistenza sociale ,4 Trasferimenti correnti a famiglie e ISP ,6 Trasferimenti correnti a imprese ,2 Trasferimenti correnti a estero ,5 Risorse proprie CEE ,4 Interessi passivi e redditi da capitale ,7 Poste correttive e compensative ,9 Ammortamenti Altre uscite correnti ,9 Totale Pagamenti Correnti ,7 PAGAMENTI DI CAPITALI Investimenti fissi lordi e acquisti di terreni ,7 Contributi agli investimenti ad Amm.ni pubbliche: ,4 - amministrazioni centrali ,6 - amministrazioni locali: ,1 - regioni ,2 - comuni ,9 - altre ,7 - enti previdenziali e assistenza sociale ,9 Contributi agli investimenti ad imprese ,9 Contributi agli investimenti a famiglie e ISP ,0 Contributi agli investimenti ad estero ,7 Altri trasferimenti in conto capitale ,7 Acquisizione di attività finanziarie ,6 Totale Pagamenti di Capitali ,4 IN COMPLESSO ,0. II 367

10 I trasferimenti correnti all estero sono pressochè in linea con con l anno 2004, mentre quelli relativi alle famiglie registrano un decremento di circa 400 milioni di euro, relativi alle pensioni di guerra ed a minori somme destinate a soggetti danneggiati da complicanze a causa di vaccini o trasfusioni. Gli interessi passivi registrano un incremento pari a milioni derivante dal pagamento degli interessi sui buoni postali fruttiferi ( milioni) e sui conti correnti postali (1.356 milioni). Negli anni 2003 e 2004 tali pagamenti venivano effettuati dalla CDP che, allo scopo, riceveva maggiori risorse dallo Stato mediante l utilizzo dei conti correnti intestati al MEF. Infatti, dai dati esposti emerge che i maggiori pagamenti per i buoni postali fruttiferi e conti correnti postali sono parzialmente compensati da minori erogazioni a Cassa Depositi e Prestiti. Le risorse proprie UE Aumentano di 341 milioni per maggiori risorse IVA e quote PNL. Per le spese in conto capitale gli investimenti alle imprese registrano un decremento pari a milioni quasi interamente attribuibile a minori risorse stanziate per crediti d imposta per gli investimenti e l occupazione, compensati da maggiori incentivi alle imprese industriali, superiori rispetto allo stesso periodo dell esercizio precedente per effetto della soppressione delle gestioni fuori bilancio. Gli investimenti fissi lordi si attestano su un livello di pagamenti pari a milioni, con un decremento di 97 milioni conseguente soprattutto alla manovra correttiva di cui D.L. 203/05 convertito nella legge n. 248/05. Maggiori sono invece i contributi agli investimenti a famiglie (+42 milioni di euro) ed all estero, il cui incremento, pari a 249 milioni è dovuto al contributo italiano al fondo globale per la lotta all AIDS (180 miliomi) e per maggiori aiuti ai Paesi in via di sviluppo a titolo di sostegno a piccole e medie imprese. Trasferimenti ad amministrazioni pubbliche ed altri pagamenti Per le spese correnti non aventi impatto sull indebitamento sono da evidenziare i pagamenti alle Amministrazioni Pubbliche centrali ed agli enti di previdenza. Per i primi l aumento di milioni di euro è riferito ai maggiore trasferimenti all ente CONI, alle Agenzie fiscali ed agli enti di ricerca. Per gli enti di previdenza l espansione di circa milioni di euro, ha interessato in modo particolare l INPS, compensato da minori apporti dello Stato alla gestione separata dei trattamenti pensionistici presso l INPDAP. Diminuiscono i trasferimenti agli enti locali, il cui decremento è registrato soprattutto dalle Regioni (-778 milioni), ed è riferibile prevalentemente al fondo sanitario nazionale. Tale decremento è compensato da maggiori trasferimenti al fondo per il federalismo fiscale. I trasferimenti ai comuni ed alle province aumentano di 428 milioni. Tali incrementi riguardano prevalentemente i pagamenti effettuati a titolo di compartecipazione IRPEF ed i fondi per la finanza locale: ordinario, consolidato e perequativo. Minori pagamenti relativi alle poste correttive e compensative delle entrate (milioni 2.745) riguardanti in particolare le vincite al lotto, compensati da maggiori rimborsi di imposte dirette ed indirette 368 II

11 Relativamente ai pagamenti in conto capitale, il decremento si concentra nei contributi alle amministrazioni centrali e locali, diminuiti rispettivamente di milioni e di milioni di euro. Per i primi il decremento è attribuibile ai trasferimenti a favore del fondo innovazione tecnologica, imputati direttamente dal ministero delle Attività Produttive ai beneficiari. Per gli enti locali la flessione riguarda in modo particolare i minori contributi destinati alle aree sottoutilizzate e i minori finanziamenti agli enti locali (fondo investimenti). La forte flessione dei pagamenti in conto capitale, è compensata in parte dall incremento degli altri trasferimenti in conto capitale pari a milioni, attribuibile alla riassegnazione proventi derivanti dalla cartolarizzazione degli immobili degli enti pubblici. Aumenti si registrano anche per l acquisizione di attività finanziarie soprattutto per maggiori apporti al capitale sociale delle ferrovie ENTI ESTERNI AL SETTORE STATALE Le Regioni L aggregato dei flussi di cassa al 31 dicembre 2005 delle Regioni e delle Province Autonome di Trento e di Bolzano è costruito sulla base dei dati trasmessi da tutti gli Enti e delle informazioni rilevate dai conti presso la Tesoreria dello Stato, intestati alle Regioni e agli organismi pagatori regionali. Dal conto al 31 dicembre 2005 emerge un fabbisogno di milioni, superiore di 145 milioni a quello registrato nell anno 2004 (cfr. tab. ES. 1). I pagamenti per rimborso prestiti agli Istituti di credito sono stati pari a milioni, di cui milioni 263 per rimborso di B.O.R. e milioni per restituzione di anticipazioni di tesoreria (nell anno 2004, i rimborsi di prestiti agli Istituti di credito erano ammontati a milioni). A copertura delle esigenze finanziarie legate al fabbisogno ed al rimborso dei prestiti sono stati operati incassi per assunzioni di prestiti verso il sistema bancario per milioni, di cui milioni provenienti dall incasso per il collocamento sul mercato di B.O.R. e milioni per anticipazioni di tesoreria (nell anno 2004, le regioni avevano assunto prestiti verso il sistema bancario per un totale di milioni). Sono anche stati assunti e rimborsati mutui con il Settore statale per un esborso netto di 436 milioni (528 milioni di introiti netti nel 2004). Il finanziamento del settore statale (di parte corrente e in conto capitale) risulta aumentato, nel 2005, rispetto all anno 2004, di milioni (passando da a milioni, pari al +4,2 per cento). Le riscossioni correnti diverse dai trasferimenti hanno registrato un lieve incremento pari al 3,55 per cento (da a milioni). Relativamente ai pagamenti, al netto della spesa sanitaria (corrente e d investimento) e delle partite finanziarie, si è avuto un aumento di milioni pari al 2,9 per cento. II 369

RELAZIONE UNIFICATA SULL ECONOMIA E LA FINANZA PUBBLICA PER IL 2008 5.3 SETTORE STATALE. 5.3.1 Risultati per il triennio 2005-2007

RELAZIONE UNIFICATA SULL ECONOMIA E LA FINANZA PUBBLICA PER IL 2008 5.3 SETTORE STATALE. 5.3.1 Risultati per il triennio 2005-2007 5.3 SETTORE STATALE 5.3.1 Risultati per il triennio 2005-2007 Il settore statale ha registrato nel 2007 un fabbisogno di 29.563 milioni e un avanzo primario di 38.038 milioni (nel 2006 rispettivamente

Dettagli

V. BILANCIO DELLO STATO

V. BILANCIO DELLO STATO V. BILANCIO DELLO STATO V.1 RISULTATI DI SINTESI Alla fine dell'esercizio finanziario 2011 la gestione di cassa del Bilancio statale ha fatto registrare, con riferimento alle entrate e alle spese di natura

Dettagli

APPENDICI APPENDICI 67

APPENDICI APPENDICI 67 APPENDICI APPENDICI 67 RELAZIONE SUL CONTO CONSOLIDATO DI CASSA DELLE AA.PP. AL 30 GIUGNO 2015 68 APPENDICI Appendice A IL BILANCIO DELLO STATO CONSISTENZA, STRUTTURA E SMALTIMENTO DEI RESIDUI A.1 Situazione

Dettagli

RELAZIONE UNIFICATA SULL ECONOMIA E LA FINANZA PUBBLICA PER IL 2010. 4.2 SETTORE STATALE 4.2.1 I risultati del triennio 2007-2009

RELAZIONE UNIFICATA SULL ECONOMIA E LA FINANZA PUBBLICA PER IL 2010. 4.2 SETTORE STATALE 4.2.1 I risultati del triennio 2007-2009 Il fabbisogno non include gli eventuali finanziamenti che saranno erogati su richiesta del Governo greco, in seguito all accordo dell 11 aprile 2010 con il quale è stato definito un programma triennale

Dettagli

Rapporto sulle entrate Aprile 2014

Rapporto sulle entrate Aprile 2014 Rapporto sulle entrate Aprile 2014 Le entrate tributarie e contributive nel periodo gennaio-aprile 2014 mostrano, nel complesso, una contrazione pari a circa 232 milioni di euro (-0,1 per cento) rispetto

Dettagli

Rapporto sulle entrate Dicembre 2014

Rapporto sulle entrate Dicembre 2014 Rapporto sulle entrate Dicembre 2014 Le entrate tributarie e contributive nel periodo gennaio-dicembre 2014 mostrano, nel complesso, una diminuzione di 1.471 milioni di euro (-0,2 per cento) rispetto all

Dettagli

2.2 Gli Enti previdenziali: risultati dei primi nove mesi del triennio 2007 2009

2.2 Gli Enti previdenziali: risultati dei primi nove mesi del triennio 2007 2009 I CONTI DEL SETTORE PUBBLICO 2.2 Gli Enti previdenziali: risultati dei primi nove mesi del triennio 2007 2009 Il conto degli Enti previdenziali (Tabella 2.2-1) a tutto il terzo trimestre 2009 evidenzia

Dettagli

Rapporto sulle entrate Giugno 2013

Rapporto sulle entrate Giugno 2013 Roma, 05/08/2013 Rapporto sulle entrate Giugno 2013 Le entrate tributarie e contributive nel primo semestre 2013 mostrano nel complesso una crescita del 2,2 per cento (+6.767 milioni di euro) rispetto

Dettagli

SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE NORME DI ATTUAZIONE ART. 8 DELLO STATUTO DELLA REGIONE SARDEGNA - LEGGE COSTITUZIONALE 26 FEBBRAIO 1948, N.

SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE NORME DI ATTUAZIONE ART. 8 DELLO STATUTO DELLA REGIONE SARDEGNA - LEGGE COSTITUZIONALE 26 FEBBRAIO 1948, N. Allegato alla Delib.G.R. n. 63/2 del 15.12.2015 SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE NORME DI ATTUAZIONE ART. 8 DELLO STATUTO DELLA REGIONE SARDEGNA - LEGGE COSTITUZIONALE 26 FEBBRAIO 1948, N. 3 Articolo

Dettagli

MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE

MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE 33 2.2 - GLI ENTI PREVIDENZIALI Il conto degli Enti previdenziali (tabella n. 6) per l anno 2004 evidenzia introiti per trasferimenti dal settore statale, per milioni 68.112, a fronte dei 58.226 milioni

Dettagli

CORSO UMBERTO I 64 90038 (PA) C.F. 85001150821 P. IVA 02715630824 ESERCIZIO: 2014

CORSO UMBERTO I 64 90038 (PA) C.F. 85001150821 P. IVA 02715630824 ESERCIZIO: 2014 COMUNE DI PRIZZI CORSO UMBERTO I 64 90038 (PA) C.F. 85001150821 P. IVA 02715630824 ESERCIZIO: 2014 1 Entrate correnti di natura tributaria e contributiva Tipologia 101: Imposte, tasse e proventi assimilati

Dettagli

PROSPETTO DELLE ENTRATE DI BILANCIO PER TITOLI, TIPOLOGIE E CATEGORIE ENTI LOCALI - PREVISIONI DI COMPETENZA

PROSPETTO DELLE ENTRATE DI BILANCIO PER TITOLI, TIPOLOGIE E CATEGORIE ENTI LOCALI - PREVISIONI DI COMPETENZA Comune di Jesi Esercizio: 2015 BILANCIO DI PREVISIONE - ENTRATE DI BILANCIO Data: 05-11-2014 Pag. 1 Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa 1010100 101: Imposte, tasse e proventi

Dettagli

NOTA TECNICA AL BOLLETTINO DELLE ENTRATE TRIBUTARIE N. 169. (Marzo 2016)

NOTA TECNICA AL BOLLETTINO DELLE ENTRATE TRIBUTARIE N. 169. (Marzo 2016) NOTA TECNICA AL BOLLETTINO DELLE ENTRATE TRIBUTARIE N. 169 (Marzo 2016) ENTRATE TRIBUTARIE ERARIALI ACCERTAMENTI Entrate erariali gennaio-marzo 2016 Nel primo trimestre 2016, le entrate tributarie erariali

Dettagli

Allegato L ELENCO DEI TITOLI, TIPOGIE E CATEGORIE DI ENTRATA REGIONI ELENCO DELLE ENTRATE DI BILANCIO PER TITOLI, TIPOLOGIE E CATEGORIE

Allegato L ELENCO DEI TITOLI, TIPOGIE E CATEGORIE DI ENTRATA REGIONI ELENCO DELLE ENTRATE DI BILANCIO PER TITOLI, TIPOLOGIE E CATEGORIE Allegato L Allegato 13/1 al D.Lgs 118/2011 (previsto dell art. 15, comma 2) ELENCO DEI TITOLI, TIPOGIE E CATEGORIE DI ENTRATA Il prospetto sotto descritto riguarda l elenco delle entrate di bilancio per

Dettagli

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA Prospetto di cui all'art. 8, comma 1,D.L. 66/2014 (enti in contabilità finanziaria) Bilancio di Previsione 2015 E I Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa 0 0 E II Tributi 0

Dettagli

Bollettino. (Gennaio-Marzo 2011)

Bollettino. (Gennaio-Marzo 2011) Ministero dell Economia e delle Finanze DIPARTIMENTO DELLE FINANZE DIREZIONE STUDI E RICERCHE ECONOMICO FISCALI UFFICIO CONSUNTIVAZIONE, PREVISIONE ED ANALISI FISCALI Bollettino (Gennaio-Marzo 2011) Numero

Dettagli

PROSPETTO DELLE ENTRATE DI BILANCIO PER TITOLI, TIPOLOGIE E CATEGORIE

PROSPETTO DELLE ENTRATE DI BILANCIO PER TITOLI, TIPOLOGIE E CATEGORIE Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa 1.0101 Tipologia 101: Imposte, tasse e proventi assimilati 22.496.118,21 0,00 1.0101.03 Imposta sostitutiva dell'irpef e dell'imposta di

Dettagli

Schema di decreto legislativo

Schema di decreto legislativo Schema di decreto legislativo Norme di attuazione dell art. 8 della legge costituzionale 26 febbraio 1948, n. 3 IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Visto l'articolo 87 della Costituzione; Vista la legge costituzionale

Dettagli

Comune di Bagno a Ripoli. Città metropolitana di Firenze

Comune di Bagno a Ripoli. Città metropolitana di Firenze Comune di Bagno a Ripoli Città metropolitana di Firenze R E N D I C O N T O D E L L A G E S T I O N E A R M O N I Z Z A T O D. L G S. 1 1 8 / 2 0 1 1 2 0 1 5 Entrate Quadro gestione delle entrate Quadro

Dettagli

NOTA TECNICA AL BOLLETTINO DELLE ENTRATE TRIBUTARIE N. 156. (Gennaio-Febbraio 2015)

NOTA TECNICA AL BOLLETTINO DELLE ENTRATE TRIBUTARIE N. 156. (Gennaio-Febbraio 2015) NOTA TECNICA AL BOLLETTINO DELLE ENTRATE TRIBUTARIE N. 156 (Gennaio-Febbraio 2015) ENTRATE TRIBUTARIE ERARIALI ACCERTAMENTI Entrate erariali gennaio-febbraio 2015 Nel primo bimestre 2015 le entrate tributarie

Dettagli

Bilancio pluriennale 2013-2015. ENTRATE (dett. al V livello p.d.c.) Legge di bilancio 2013-2015

Bilancio pluriennale 2013-2015. ENTRATE (dett. al V livello p.d.c.) Legge di bilancio 2013-2015 REGIONE LAZIO pluriennale 2013-2015 ENTRATE (dett. al V livello p.d.c.) Legge di bilancio 2013-2015 Previsioni dell bilancio pluriennale Fondo pluriennale vincolato per spese correnti previsioni di competenza

Dettagli

ENTRATE TRIBUTARIE ERARIALI ACCERTAMENTI. Entrate erariali gennaio marzo 2009

ENTRATE TRIBUTARIE ERARIALI ACCERTAMENTI. Entrate erariali gennaio marzo 2009 ENTRATE TRIBUTARIE ERARIALI ACCERTAMENTI Entrate erariali gennaio marzo 2009 Nel periodo gennaio-marzo 2009 sono state accertate entrate tributarie erariali calcolate secondo il criterio della competenza

Dettagli

Allegato n. 10 al DL

Allegato n. 10 al DL Allegato n. 10 al DL Allegato 13/2 al D.Lgs 118/2011 (previsto dell art. 15, comma 2) ELENCO DEI TITOLI, TIPOGIE E CATEGORIE DI ENTRATA DEGLI ENTI LOCALI Il prospetto sotto descritto riguarda l elenco

Dettagli

NOTA INTEGRATIVA ALLO STATO DI PREVISIONE DELL ENTRATA

NOTA INTEGRATIVA ALLO STATO DI PREVISIONE DELL ENTRATA MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO Ispettorato generale del bilancio NOTA INTEGRATIVA ALLO STATO DI PREVISIONE DELL ENTRATA Esercizi 2012/2014 (Aggiornamento

Dettagli

Voce Entrate correnti di natura tributaria,contributiva e perequativa Tributi imposte, tasse e proventi assimilati tributi destinati al finanziamento

Voce Entrate correnti di natura tributaria,contributiva e perequativa Tributi imposte, tasse e proventi assimilati tributi destinati al finanziamento Voce Entrate correnti di natura tributaria,contributiva e perequativa Tributi imposte, tasse e proventi assimilati tributi destinati al finanziamento della sanità tributi devoluti e regolati alle autonomie

Dettagli

Comune di Riposto Entrate 2015 Dl 118

Comune di Riposto Entrate 2015 Dl 118 SezioneLivello Voce Competenza Cassa E I Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa 10884969,76 10367165,73 E II Tributi 10884969,76 10367165,73 E III Imposte, tasse e proventi assimilati

Dettagli

Entrate Tributarie. Bollettino. (Gennaio-Ottobre 2013)

Entrate Tributarie. Bollettino. (Gennaio-Ottobre 2013) Ministero dell Economia e delle Finanze DIPARTIMENTO DELLE FINANZE DIREZIONE STUDI E RICERCHE ECONOMICO FISCALI UFFICIO CONSUNTIVAZIONE, PREVISIONE ED ANALISI FISCALI Entrate Tributarie Bollettino (Gennaio-Ottobre

Dettagli

Bilancio annuale 2013. Codifica del Piano dei Conti Denominazione voce del Piano dei Conti Previsioni dell'anno cui si riferisceil bilancio

Bilancio annuale 2013. Codifica del Piano dei Conti Denominazione voce del Piano dei Conti Previsioni dell'anno cui si riferisceil bilancio REGIONE LAZIO Bilancio annuale 2013 Elenco delle previsioni annuali di competenza e di cassa secondo la struttura del piano dei conti Legge di bilancio 2013-2015 Codifica del Piano dei Conti Denominazione

Dettagli

Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) Sezione Voce Codice voce Competenza Cassa

Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) Sezione Voce Codice voce Competenza Cassa Bilancio Preventivo per l esercizio finanziario 2015 RIEPILOGO DELLE ENTRATE E DELLE SPESE SECONDO NOVO PIANO DEI CONTI INTEGRATO (art. 6 DPCM 22 settembre 2014) Istituto Superiore per la Protezione e

Dettagli

Centro Nazionale di Contabilità Pubblica

Centro Nazionale di Contabilità Pubblica Centro Nazionale di Contabilità Pubblica RAPPORTO MENSILE SUL SALDO DI CASSA DEL SETTORE STATALE LUGLIO 2008 Il presente rapporto è realizzato da Pier Paolo Italia, Massimo Anzalone, Riccardo Inghelmann,

Dettagli

COMUNE DI DOLIANOVA Provincia di Cagliari. Il Servizio Finanziario

COMUNE DI DOLIANOVA Provincia di Cagliari. Il Servizio Finanziario COMUNE DI DOLIANOVA Provincia di Cagliari Il Servizio Finanziario ESERCIZIO 2011 Relazione tecnica predisposta dal Responsabile del Servizio Finanziario. Ricognizione sullo stato di attuazione dei programmi

Dettagli

2.4. I CONTI CONSOLIDATI SETTORIALI

2.4. I CONTI CONSOLIDATI SETTORIALI 73 2.4. I CONTI CONSOLIDATI SETTORIALI INPS INPDAP 2.4.1. Gli Enti previdenziali Il conto degli Enti previdenziali (Tavola 11) per il 2006 evidenzia introiti per trasferimenti dal settore statale per milioni

Dettagli

COMUNE DI ROVIGO. Presentazione

COMUNE DI ROVIGO. Presentazione Presentazione Rendiconto della Gestione 2007 1 IL RENDICONTO DELLA GESTIONE 2007 Come sono stati spesi i soldi dei cittadini di Rovigo nel 2007 1. La popolazione* nell ultimo triennio Abitanti al 31.12.2005

Dettagli

ENTRATE CORRENTI Di seguito si riportano le risorse e gli andamenti relativi alle Entrate correnti dell ultimo triennio.

ENTRATE CORRENTI Di seguito si riportano le risorse e gli andamenti relativi alle Entrate correnti dell ultimo triennio. 1 LE RISORSE ECONOMICO FINANZIARIE Obiettivi Riduzione indebitamento Ente. Mantenimento parametri Patto Stabilità. Miglioramento tempi di pagamento alle imprese e attivazione procedure di cui al D.L. 35/2013.

Dettagli

Il Bilancio 2013 in sintesi

Il Bilancio 2013 in sintesi Il Bilancio 2013 in sintesi Analisi dei principali aggregati di entrata e di spesa Giugno 2013 ENTRATE IL BILANCIO IN POCHI NUMERI Il bilancio dell anno 2013 della Provincia di Milano ammonta a 848,6 milioni

Dettagli

RELAZIONE. sulla stima del fabbisogno di cassa per l anno 2006 e situazione di cassa al 31 dicembre 2005

RELAZIONE. sulla stima del fabbisogno di cassa per l anno 2006 e situazione di cassa al 31 dicembre 2005 MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE RELAZIONE sulla stima del fabbisogno di cassa per l anno 2006 e situazione di cassa al 31 dicembre 2005 (art. 30 della legge 5 agosto 1978, n. 468 e successive modificazioni)

Dettagli

Comune di Santa Lucia di Piave (TV) BILANCIO 2011

Comune di Santa Lucia di Piave (TV) BILANCIO 2011 ENTRATE: PREVISIONE 2011 Quota avanzo dell'anno precedente (Titolo 0) 150.000,00 Entrate Tributarie (Titolo 1) 2.152.100,00 Entrate derivanti da contributi e trasferim. correnti dello Stato (Titolo 2)

Dettagli

PRINCIPALI ASPETTI ECONOMICO-FINANZIARI DEI BILANCI CONSUNTIVI RELATIVI ALL ANNO 2003

PRINCIPALI ASPETTI ECONOMICO-FINANZIARI DEI BILANCI CONSUNTIVI RELATIVI ALL ANNO 2003 NOTA METODOLOGICA I dati elaborati per la presente pubblicazione sono quelli riportati nell allegato D ed F al rendiconto finanziario, rilevati dall Istat non più con un suo proprio modello ma a partire

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE PROSPETTO DELLE ENTRATE DI BILANCIO PER TITOLI, TIPOLOGIE E CATEGORIE PREVISIONI DI COMPETENZA

BILANCIO DI PREVISIONE PROSPETTO DELLE ENTRATE DI BILANCIO PER TITOLI, TIPOLOGIE E CATEGORIE PREVISIONI DI COMPETENZA Pag.1 ENTRATE CORRENTI DI NATURA TRIBUTARIA CONTRIBUTIVA PEREQU 1010100 Tipologia 101: Imposte, tasse e proventi assimilati 1010106 Imposta municipale propria 2.019.505,00 2.019.505,00 2.019.505,00 1010108

Dettagli

Comune di Brivio. Bilancio di Previsione 2012

Comune di Brivio. Bilancio di Previsione 2012 Comune di Brivio Bilancio di Previsione 2012 Comune di Brivio Linee generali Il bilancio di previsione 2012 si caratterizza proprio per un forte elemento «previsionale», legato ai recenti interventi legislativi

Dettagli

8 ASPETTI PATRIMONIALI ED ECONOMICO-REDDITUALI

8 ASPETTI PATRIMONIALI ED ECONOMICO-REDDITUALI 8 ASPETTI PATRIMONIALI ED ECONOMICO-REDDITUALI 8.1 IL PROSPETTO DI CONCILIAZIONE Il prospetto di conciliazione dimostra l avvenuta trasposizione delle rilevazioni di sintesi della contabilità finanziaria

Dettagli

- ALLEGATO 5 - CONTO CONSUNTIVO IN TERMINI DI CASSA ESERCIZIO 2014 SPESE

- ALLEGATO 5 - CONTO CONSUNTIVO IN TERMINI DI CASSA ESERCIZIO 2014 SPESE - ALLEGATO 5 - CONTO CONSUNTIVO IN TERMINI DI CASSA ESERCIZIO 2014 SPESE (USCITE) Livello Descrizione codice economico 1.5 4.5 4.7 8.2 Totale uscite I Spese correnti 0,00 II Redditi da lavoro dipendente

Dettagli

Nota integrativa CONTO ECONOMICO PATRIMONIALE 2011 GESTIONE COMPETENZA Titolo I Entrate tributarie ENTRATA Sono contabilizzati come proventi dell esercizio gli accertamenti di competenza assunti per un

Dettagli

Autorità Nazionale Anticorruzione e per la valutazione e la trasparenza delle amministrazioni pubbliche Segretario Generale

Autorità Nazionale Anticorruzione e per la valutazione e la trasparenza delle amministrazioni pubbliche Segretario Generale Autorità Nazionale Anticorruzione e per la valutazione e la trasparenza delle amministrazioni pubbliche Segretario Generale RELAZIONE ILLUSTRATIVA SULLA GESTIONE DELL'ESERCIZIO FINANZIARIO 2013 Il rendiconto

Dettagli

Criteri di aggregazione

Criteri di aggregazione INCASSI PER CODICI SIOPE Pagina 1 Criteri di aggregazione Categoria Regioni e province autonome di Trento e di Bolzano Sotto Categoria REGIONI - GESTIONE SANITARIA Circoscrizione ITALIA NORD-OCCIDENTALE

Dettagli

Supplementi al Bollettino Statistico

Supplementi al Bollettino Statistico Supplementi al Bollettino Statistico Indicatori monetari e finanziari Finanza pubblica, fabbisogno e debito Nuova serie Anno XIX - 13 Maggio 2009 23 Indice Indice Figura 1 - - Andamento del debito delle

Dettagli

INCASSI PER CODICI GESTIONALI SIOPE Pagina 1

INCASSI PER CODICI GESTIONALI SIOPE Pagina 1 INCASSI PER CODICI GESTIONALI SIOPE Pagina 1 Ente Codice 025616978 Ente Descrizione AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI MONZA E DELLA BRIANZA Categoria Province - Comuni - Citta' metropolitane - Unioni di Comuni

Dettagli

federalismo regionale provinciale - costi dei fabbisogni standard sanitari A cura dell Ufficio fisco e politiche di bilancio Spi Cgil nazionale

federalismo regionale provinciale - costi dei fabbisogni standard sanitari A cura dell Ufficio fisco e politiche di bilancio Spi Cgil nazionale federalismo regionale provinciale - costi dei fabbisogni standard sanitari A cura dell Ufficio fisco e politiche di bilancio Spi Cgil nazionale Art. 1 Oggetto del Provvedimento Oggetto del Dlgs approvato

Dettagli

87083 -Amministrazione e controllo delle aziende pubbliche

87083 -Amministrazione e controllo delle aziende pubbliche 87083 -Amministrazione e controllo delle aziende pubbliche Sistema di bilancio delle Regioni Bilancio delle Regioni D.lgs. 28 marzo 2000, n.76: Stabilisce il concorso della finanza regionale al perseguimento

Dettagli

Ente Codice 000700930 Ente Descrizione REGIONE BASILICATA Periodo MENSILE 12/2010 Prospetto INCASSI PER CODICI GESTIONALI

Ente Codice 000700930 Ente Descrizione REGIONE BASILICATA Periodo MENSILE 12/2010 Prospetto INCASSI PER CODICI GESTIONALI Ente Codice 000700930 Ente Descrizione REGIONE BASILICATA Periodo MENSILE 12/2010 Prospetto INCASSI PER CODICI GESTIONALI 000700930 - REGIONE BASILICATA TITOLO 1o: ENTRATE DERIVANTI DA TRIBUTI PROPRI DELLA

Dettagli

- ALLEGATO 5 - CONTO CONSUNTIVO IN TERMINI DI CASSA ESERCIZIO 2014 ENTRATE (ENTRATE) Livello Descrizione codice economico Totale entrate I Entrate

- ALLEGATO 5 - CONTO CONSUNTIVO IN TERMINI DI CASSA ESERCIZIO 2014 ENTRATE (ENTRATE) Livello Descrizione codice economico Totale entrate I Entrate - ALLEGATO 5 - CONTO CONSUNTIVO IN TERMINI DI CASSA ESERCIZIO 2014 ENTRATE (ENTRATE) Livello Descrizione codice economico Totale entrate I Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa

Dettagli

RACCORDO TRA LE SPESE IN CONTO CAPITALE REGISTRATE NEI CONTI PUBBLICI TERRITORIALI E NEI CONTI NAZIONALI ELABORATI DALL ISTAT

RACCORDO TRA LE SPESE IN CONTO CAPITALE REGISTRATE NEI CONTI PUBBLICI TERRITORIALI E NEI CONTI NAZIONALI ELABORATI DALL ISTAT RACCORDO TRA LE SPESE IN CONTO CAPITALE REGISTRATE NEI CONTI PUBBLICI TERRITORIALI E NEI CONTI NAZIONALI ELABORATI DALL ISTAT Da alcuni anni l ISTAT e il DPS hanno avviato un attività sistematica di raffronto

Dettagli

INPDAP. INADEL 11102 Contributi enti ed iscritti per trattamento di fine servizio

INPDAP. INADEL 11102 Contributi enti ed iscritti per trattamento di fine servizio INPDAP INPS descr gest capitolo Descrizione DESCRIZIONE CAPITOLO Aliquote contributive a carico dei datori di lavoro e/o degli iscritti E1101 CPDEL 11101 Contributi enti ed iscritti ai fini pensionistici

Dettagli

MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE. DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO Ispettorato Generale per le Politiche di Bilancio

MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE. DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO Ispettorato Generale per le Politiche di Bilancio MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO Ispettorato Generale per le Politiche di Bilancio QUADRO DI CLASSIFICAZIONE DELLE ENTRATE 2003 ESERCIZIO 2003

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE ENTRATE - Anno 2013 Sintetico

BILANCIO DI PREVISIONE ENTRATE - Anno 2013 Sintetico COMUNE DI BASTIA UMBRA Prov. (PG) BILANCIO DI PREVISIONE ENTRATE - Anno 2013 Sintetico AVANZO DI AMMINISTRAZIONE 170.096,84 170.096,84 di cui: - Vincolato - Finaziamento Investimenti - Fondo Ammortamento

Dettagli

Dati significativi di gestione

Dati significativi di gestione 182 183 Dati significativi di gestione In questa sezione relativa al Rendiconto Economico sono evidenziati ed analizzati i risultati economici raggiunti da ISA nel corso dell esercizio. L analisi si focalizza

Dettagli

GESTIONE FINANZIARIA

GESTIONE FINANZIARIA GESTIONE FINANZIARIA SCELTE QUALIFICANTI Considerato che il bilancio di un Ente locale deve garantire equilibrio tra il rigore dei numeri e i bisogni dei cittadini, tra la necessità del raggiungimento

Dettagli

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI BOLOGNA

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI BOLOGNA ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI BOLOGNA RENDICONTO GENERALE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31/12/2008 - Rendiconto Finanziario al 31/12/2008 - Conto Economico Consuntivo al 31/12/2008

Dettagli

Le entrate sulle quali la Provincia può contare per il proprio funzionamento sono costituite da contributi e trasferimenti; imposte e tasse; proventi

Le entrate sulle quali la Provincia può contare per il proprio funzionamento sono costituite da contributi e trasferimenti; imposte e tasse; proventi Le entrate sulle quali la Provincia può contare per il proprio funzionamento sono costituite da contributi e trasferimenti; imposte e tasse; proventi dei servizi. Quelle per gli investimenti derivano da

Dettagli

28/07/2014. In collaborazione con. www.risorsecomuni.it 7 novembre 2013 / MILANO, Palazzo delle Stelline

28/07/2014. In collaborazione con. www.risorsecomuni.it 7 novembre 2013 / MILANO, Palazzo delle Stelline il BILANCIO dell Ente Locale e i vincoli del PATTO di STABILITA interno In collaborazione con 26 luglio 2014 / MILANO MILANO, Palazzo delle Stelline www.risorsecomuni.it 7 novembre 2013 / MILANO, Palazzo

Dettagli

V. APPROFONDIMENTI AL CAPITOLO 5

V. APPROFONDIMENTI AL CAPITOLO 5 V. APPROFONDIMENTI AL CAPITOLO 5 V.1 La regionalizzazione delle spese dello Stato La spesa dello Stato rappresenta una quota rilevante della spesa del SPA, pari in media a circa il 20 per cento se la si

Dettagli

PROSPETTO DEI DATI SIOPE ALLEGATO F

PROSPETTO DEI DATI SIOPE ALLEGATO F PROSPETTO DEI DATI SIOPE ALLEGATO F INCASSI PER CODICI GESTIONALI SIOPE Pagina 1 Ente Codice 025616978 Ente Descrizione AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI MONZA E DELLA BRIANZA Categoria Province - Comuni

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA REDAZIONE DEL BILANCIO FINANZIARIO

ISTRUZIONI PER LA REDAZIONE DEL BILANCIO FINANZIARIO ISTRUZIONI PER LA REDAZIONE DEL BILANCIO FINANZIARIO Modalità di classificazione 1 Quote associative 2 Contributi per progetti e attività Analisi delle entrate Le macrovoci le entrate vanno classificate

Dettagli

I BILANCI CONSUNTIVI DELLE AMMINISTRAZIONI PROVINCIALI

I BILANCI CONSUNTIVI DELLE AMMINISTRAZIONI PROVINCIALI 14 Maggio 2015 Anno 2013 I BILANCI CONSUNTIVI DELLE AMMINISTRAZIONI PROVINCIALI Nel 2013 le entrate complessive accertate delle amministrazioni provinciali sono pari a 10.363 milioni di euro, in diminuzione

Dettagli

Quadro generale riassuntivo

Quadro generale riassuntivo BILANCIO DI PREVISIONE 2005 Entrate Quadro generale riassuntivo Spese Titolo I: Entrate tributarie 31.047.465,00 Titolo I: Spese correnti 51.822.716,00 Titolo II: Entrate da contributi e trasferimenti

Dettagli

Nota tecnico - illustrativa

Nota tecnico - illustrativa Nota tecnico - illustrativa alla Legge di Stabilità 2016 Presentata dal Ministro dell Economia e delle Finanze NOTA TECNICO - ILLUSTRATIVA ALLA LEGGE DI STABILITÀ 2016 4 INDICE INDICE Premessa... 1 1 IL

Dettagli

SOCIOSANITARIA SONNINESE S.R.L. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2009

SOCIOSANITARIA SONNINESE S.R.L. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2009 SOCIOSANITARIA SONNINESE S.R.L. Reg. Imp. 02329330597 Rea 162878 Sede in PIAZZA GARIBALDI SNC - 04010 SONNINO (LT) Capitale sociale Euro 10.000,00 i.v. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2009

Dettagli

ELENCO DELLE PREVISIONI ANNUALI DI COMPETENZA E DI CASSA SECONDO LA STRUTTURA DEL PIANO DEI CONTI - ESERCIZIO 2015

ELENCO DELLE PREVISIONI ANNUALI DI COMPETENZA E DI CASSA SECONDO LA STRUTTURA DEL PIANO DEI CONTI - ESERCIZIO 2015 ELENCO DELLE PREVISIONI ANNUALI DI COMPETENZA E DI CASSA SECONDO LA STRUTTURA DEL PIANO DEI CONTI - ESERCIZIO Denominazione voce del Pag.1 U.1.00.00.00.000 Spese correnti 27.056.236,83 25.928.848,76 U.1.01.00.00.000

Dettagli

CONTO ECONOMICO TRIMESTRALE DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE

CONTO ECONOMICO TRIMESTRALE DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE 9 gennaio 2014 III trimestre 2013 CONTO ECONOMICO TRIMESTRALE DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE Indebitamento, saldo primario, saldo corrente, entrate totali, uscite totali Nel terzo trimestre 2013 l indebitamento

Dettagli

INTERPUMP GROUP APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2015

INTERPUMP GROUP APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2015 COMUNICATO STAMPA INTERPUMP GROUP APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2015 VENDITE NETTE: 222,6 milioni (+39,0%) - 160,2 milioni nel primo trimestre 2014 EBITDA: 43,5 milioni (+35,8%) pari al 19,5%

Dettagli

BILANCIO D'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2007

BILANCIO D'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2007 FONDO PENSIONE DEI DIPENDENTI AMMINISTRATIVI DELLE AGENZIE GENERALI MEDIO-PICCOLE INA-ASSITALIA 00187 ROMA (RM) Via del Tritone, 53 Iscritto all'albo Fondi Pensione Sezione Speciale I Fondi Pensione Preesistenti

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA Area Finanziaria Decreto Interministeriale 01.03.2007 criteri per l omogenea redazione dei conti consuntivi delle università. - Esercizio 2011 - UNIVERSITA DEGLI STUDI

Dettagli

RENDICONTO DI GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2014

RENDICONTO DI GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2014 COMUNE DI PRATA DI PORDENONE Provincia di Pordenone Gestione Ambientale Verificata Reg. N IT-000639 RENDICONTO DI GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2014 Riscontro corrispondenza Codici SIOPE Decreto Ministero

Dettagli

BILANCIO CONSUNTIVO ESERCIZIO 2010

BILANCIO CONSUNTIVO ESERCIZIO 2010 ALLEGATO _ BILANCIO CONSUNTIVO ESERCIZIO 2010 DATI SIOPE DATI SIOPE Ai sensi dell articolo 2 del Decreto le Ministero dell Economia e delle Finanze n. 38666 del 23/12/2009 gli Enti Locali allegano al rendiconto

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA REDAZIONE DEL RENDICONTO ECONOMICO

ISTRUZIONI PER LA REDAZIONE DEL RENDICONTO ECONOMICO ISTRUZIONI PER LA REDAZIONE DEL RENDICONTO ECONOMICO Modalità di classificazione 1 Quote associative 2 Contributi per progetti e attività Analisi delle entrate Le macrovoci le entrate vanno classificate

Dettagli

BILANCIO PLURIENNALE 2014-2016

BILANCIO PLURIENNALE 2014-2016 BILANCIO PLURIENNALE 2014 - Pagina 1 di 201 PREVISIONI DEL BILANCIO PLURIENNALE 2014 - AVANZO DI AMMINISTRAZIONE di cui: Avanzo vincolato Avanzo finanziamento investimenti Avanzo fondo ammortamento Avanzo

Dettagli

L INDEBITAMENTO REGIONALE NELLE MODIFICHE AL D.LGS. 118/2011

L INDEBITAMENTO REGIONALE NELLE MODIFICHE AL D.LGS. 118/2011 SEMINARIO Regione Emilia-Romagna Armonizzazione della contabilità regionale Antonio Strusi L INDEBITAMENTO REGIONALE NELLE MODIFICHE AL D.LGS. 118/2011 21/6/2013 1 L INDEBITAMENTO NEL DECRETO CORRETTIVO

Dettagli

Rendiconto Incassi per Codice Siope Anno 2012. Comune di Romagnano Sesia. % Scostamento. Totali Banca d'italia. Totali Ente.

Rendiconto Incassi per Codice Siope Anno 2012. Comune di Romagnano Sesia. % Scostamento. Totali Banca d'italia. Totali Ente. Rendiconto Incassi per Codice Siope Anno 2012 Comune di Romagnano Sesia Totali Ente Totali Banca d'italia Differenza % Scostamento TITOLO 1 : Entrate Tributarie 3.044.320,98 3.044.328,16-7,18 1101 ICI

Dettagli

Prospetto dei dati SIOPE (Incassi)

Prospetto dei dati SIOPE (Incassi) Prospetto dei dati Prospetto dei dati (Incassi) Esercizio : 2014 Voci di : ENTRATA Mese di : Dicembre Calcolato su : REVERSALI Titolo 1 - Entrate tributarie 1101 ICI - IMU riscossa attraverso ruoli 569,81

Dettagli

DOCUMENTO TECNICO DI ACCOMPAGNAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE ARMONIZZATO ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE

DOCUMENTO TECNICO DI ACCOMPAGNAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE ARMONIZZATO ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE Comune di Modena 2015-2017 DOCUMENTO TECNICO DI ACCOMPAGNAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE ARMONIZZATO ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE Ex D.Lgs 118/2011 Approvato con Delibera di Giunta n. 107 del

Dettagli

titolo: 1 Entrate tributarie

titolo: 1 Entrate tributarie Stampato il 27/03/2015 Pag.1 di 8 titolo: 1 Entrate tributarie Cod. Gestionale: 1101 ICI riscossa attraverso ruoli Cod. Gestionale: 1101 ICI riscossa attraverso ruoli 167.978,57 Cod. Gestionale: 1102 ICI

Dettagli

NOTE AL PROSPETTO DI CONCILIAZIONE PARTE ENTRATA

NOTE AL PROSPETTO DI CONCILIAZIONE PARTE ENTRATA NOTE AL PROSPETTO DI CONCILIAZIONE PARTE ENTRATA Nella prima colonna del prospetto, articolati per titoli e categorie, sono riportati i dati finanziari derivanti dal conto del bilancio, ossia gli accertamenti

Dettagli

PROGETTO DI BILANCIO PER L ESERCIZIO 2009 NOTE ILLUSTRATIVE

PROGETTO DI BILANCIO PER L ESERCIZIO 2009 NOTE ILLUSTRATIVE Bilancio di Previsione 2009 Note illustrative PROGETTO DI BILANCIO PER L ESERCIZIO 2009 NOTE ILLUSTRATIVE La manovra di Bilancio per il prossimo esercizio evidenzia ampie difficoltà provocate da diversi

Dettagli

INCASSI PER CODICI GESTIONALI SIOPE Pagina 1

INCASSI PER CODICI GESTIONALI SIOPE Pagina 1 INCASSI PER CODICI GESTIONALI SIOPE Pagina 1 Ente Codice 011138360 Ente Descrizione COMUNE DI CAMPI BISENZIO Categoria Province - Comuni - Citta' metropolitane - Unioni di Comuni Sotto Categoria COMUNI

Dettagli

COMUNE DI ROVIGO Settore Attività Economico Finanziarie Sezione Ragioneria. (All. I)

COMUNE DI ROVIGO Settore Attività Economico Finanziarie Sezione Ragioneria. (All. I) COMUNE DI ROVIGO Settore Attività Economico Finanziarie Sezione Ragioneria (All. I) INCASSI PER CODICI GESTIONALI SIOPE Pagina 1 Ente Codice 000033453 Ente Descrizione COMUNE DI ROVIGO Categoria Province

Dettagli

ORDINE ASSISTENTI SOCIALI Consiglio Regionale del Lazio Roma, 31 marzo 2010 NOTA INTEGRATIVA E RELAZIONE SULLA GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2009

ORDINE ASSISTENTI SOCIALI Consiglio Regionale del Lazio Roma, 31 marzo 2010 NOTA INTEGRATIVA E RELAZIONE SULLA GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2009 Roma, 31 marzo 2010 NOTA INTEGRATIVA E RELAZIONE SULLA GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2009 PREMESSA Il Rendiconto Generale che viene presentato al Consiglio Regionale dell Ordine degli Assistenti Sociali

Dettagli

Certificati. untivo. Novembre 2015

Certificati. untivo. Novembre 2015 Certificati di conto consu untivo 2013 Dati relativi ai comuni italiani con più di 200.000 abitanti Novembre 2015 I dati presenti nella pubblicazione sono tratti dal sito del Ministero dell'interno Dipartimento

Dettagli

COMUNE DI CISLIANO PROVINCIA DI MILANO BILANCIO DI PREVISIONE - PARTE ENTRATA ANNO 2012. Stampa per Codice di Bilancio. Accertamenti ult. eser.

COMUNE DI CISLIANO PROVINCIA DI MILANO BILANCIO DI PREVISIONE - PARTE ENTRATA ANNO 2012. Stampa per Codice di Bilancio. Accertamenti ult. eser. Stampa per Codice di Bilancio 1 0 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE 0.00.0000 1 1 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE - FONDO INVESTIMENTO 0,00 38.560,00 0,00-38.560,00 0,00 0.00.0000 1 2 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE - FONDO

Dettagli

DIVIETO DI COMPENSAZIONE DEI CREDITI IN PRESENZA DI RUOLI SCADUTI

DIVIETO DI COMPENSAZIONE DEI CREDITI IN PRESENZA DI RUOLI SCADUTI CIRCOLARE INFORMATIVA N. 2 FEBBRAIO 2011 DIVIETO DI COMPENSAZIONE DEI CREDITI IN PRESENZA DI RUOLI SCADUTI A decorrere dal 1 Gennaio 2011 sono entrate in vig ore nuove limitazioni per le compensazioni

Dettagli

Allegato C/1. Piano dei conti finanziario

Allegato C/1. Piano dei conti finanziario E I Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa E.1.00.00.00.000 E II Tributi E.1.01.00.00.000 E III Imposte, tasse e proventi assimilati E.1.01.01.00.000 E IV Imposta sostitutiva

Dettagli

Stato di previsione dell entrata anno finanziario 2015 CAPITOLI DI INTERESSE DELLA DIFESA

Stato di previsione dell entrata anno finanziario 2015 CAPITOLI DI INTERESSE DELLA DIFESA anno finanziario 1 TRIBUTARIE 1.1 ENTRATE RICORRENTI 1.1.1 IMPOSTA SUI REDDITI 1023 1023 CAPO VI IMPOSTA SUL REDDITO DELLE PERSONE FISICHE ART. 2 RITENUTE DA VERSARSI IN TESORERIA DALLE AMMINISTRAZIONI

Dettagli

Trasferimenti erariali correnti agli Enti Locali

Trasferimenti erariali correnti agli Enti Locali Cod. ISTAT INT 00023 AREA: Amministrazioni pubbliche e Servizi sociali Settore di interesse: Istituzioni Pubbliche e Private Trasferimenti erariali correnti agli Enti Locali Titolare: Dipartimento per

Dettagli

Comune di Rodengo Saiano

Comune di Rodengo Saiano Comune di Rodengo Saiano RELAZIONE DELLA GIUNTA AL 2013 Prospetti di confronto e considerazioni sul Rendiconto dell esercizio 2013 Analisi dei dati di rendiconto Risultato economico e Stato patrimoniale

Dettagli

Società della Salute dell Area Socio Sanitaria Versilia. NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO AL 31/12/2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro.

Società della Salute dell Area Socio Sanitaria Versilia. NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO AL 31/12/2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro. NOTA INTEGRATIVA Società della Salute dell Area Socio Sanitaria Versilia NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO AL 31/12/2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro. CRITERI DI FORMAZIONE Il seguente bilancio

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA DEL CASENTINO Pagina 1

COMUNITÀ MONTANA DEL CASENTINO Pagina 1 COMUNITÀ MONTANA DEL CASENTINO Pagina 1 Parte Entrata - Anno 2011 Risorsa Accertamenti Previsioni Avanzo di Amministrazione 373.866,30 309.907,89 297.201,89 12.706,00 di cui Vincolato 357.565,30 309.907,89

Dettagli

MULTIFOND Cassa Interaziendale di Previdenza per Prestatori di Lavoro Subordinato - Fondo Pensione RELAZIONE SULLA GESTIONE E BILANCIO

MULTIFOND Cassa Interaziendale di Previdenza per Prestatori di Lavoro Subordinato - Fondo Pensione RELAZIONE SULLA GESTIONE E BILANCIO MULTIFOND Cassa Interaziendale di Previdenza per Prestatori di Lavoro Subordinato - Fondo Pensione RELAZIONE SULLA GESTIONE E BILANCIO chiuso alla data del 31 dicembre 2010 COMPOSIZIONE DEGLI ORGANI STATUTARI

Dettagli

8 ASPETTI PATRIMONIALI ED ECONOMICO-REDDITUALI

8 ASPETTI PATRIMONIALI ED ECONOMICO-REDDITUALI 8 ASPETTI PATRIMONIALI ED ECONOMICO-REDDITUALI 8.1 IL PROSPETTO DI CONCILIAZIONE Il prospetto di conciliazione dimostra l avvenuta trasposizione delle rilevazioni di sintesi della contabilità finanziaria

Dettagli

SEZIONE 2 ANALISI DELLE RISORSE

SEZIONE 2 ANALISI DELLE RISORSE SEZIONE 2 ANALISI DELLE RISORSE 2.1 - FONTI DI FINANZIAMENTO 2.1.1 - Quadro Riassuntivo Tributarie 9084443,36 8502962,92 8155504,77 8112844,23 7982265,23 8084026,13 0,52- Contributi e trasferimenti correnti

Dettagli

E IN ARRIVO UNA PIOGGIA DI SCADENZE FISCALI

E IN ARRIVO UNA PIOGGIA DI SCADENZE FISCALI E IN ARRIVO UNA PIOGGIA DI SCADENZE FISCALI Tra novembre e dicembre imprese e famiglie italiane verseranno al fisco oltre 91 miliardi di euro. Le scadenze sono 25: praticamente una ogni 2 giorni. La CGIA

Dettagli

Le risultanze del rendiconto generale per l'esercizio 2011. Entrate effettive 5.782.183.442,14. Partite di giro 740.504.353,60

Le risultanze del rendiconto generale per l'esercizio 2011. Entrate effettive 5.782.183.442,14. Partite di giro 740.504.353,60 Le risultanze del rendiconto generale per l'esercizio 2011 L avanzo finanziario di competenza ENTRATE Entrate effettive 5.782.183.442,14 Partite di giro 740.504.353,60 Totale accertato 6.522.687.795,74

Dettagli