LA VIDEOCOMUNICAZIONE E I RIFLESSI SUL PROGETTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA VIDEOCOMUNICAZIONE E I RIFLESSI SUL PROGETTO"

Transcript

1 Rivista doc. Steelcase LA VIDEOCOMUNICAZIONE E I RIFLESSI SUL PROGETTO Le tecnologie di videocomunicazione hanno raggiunto elevati livelli di affidabilità e immediatezza nella comunicazione a distanza, ma per esprimere appieno il loro potenziale richiedono un ripensamento dei modelli organizzativi e spazi correttamente progettati di Paola Cecco 46 Officelayout 154 luglio-settembre 2013

2 Affari e progetti avviati con contatti telefonici o invio di mail, richiedono nelle fasi decisive incontri vis a vis con i propri partner, clienti o con i colleghi dislocati in altre sedi. La comunicazione interpersonale rappresenta infatti il mezzo più efficace per il raggiungimento degli obiettivi: il tono della voce, l espressione del viso, la gestualità e in genere il linguaggio del corpo facilitano la comprensione e l intesa permettendo di costruire relazioni d affari più durature. Nonostante l indubbia efficacia della comunicazione interpersonale per il business, negli ultimi anni alcuni nodi critici hanno messo in discussione questo modus operandi. Fra questi le politiche di taglio dei costi e la crescente attenzione all impatto delle attività sull ambiente che hanno portato le aziende a limitare fortemente trasferte e incontri di lavoro. Come conciliare queste policy con l esigenza di aprirsi a nuovi canali di comunicazione ritenuti vitali per la competitività delle aziende? La risposta viene offerte dalle tecnologie di videocomunicazione che hanno raggiunto elevati livelli qualitativi, affidabilità e immediatezza nella comunicazione a distanza. Connettività IP network, alta definizione audio/video, interfacce grafiche user friendly, interoperabilità tra diversi apparati e possibilità di interazione con device personali hanno permesso di superare i limiti iniziali di queste tecnologie, aprendo la strada a nuovi ambiti applicativi. A fronte però di una tecnologia ormai matura, nelle aziende c è ancora una forte diffidenza nei confronti delle modalità di comunicazione a distanza che, per esprimere appieno tutto il loro potenziale, richiedono un ripensamento dei modelli organizzativi e spazi correttamente progettati. Rivista I FATTORI EVOLUTIVI DELLA VIDEOCOMUNICAZIONE È la tecnologia a guidare il cambiamento in ufficio o, viceversa, sono i processi aziendali a orientare lo sviluppo tecnologico? Già trent anni fa, nel libro Project Management for Executive, Harold Kerzner scriveva: L organizzazione insegue con sensibile ritardo i cambiamenti tecnologici e ambientali introdotti e più lento ancora si rivela il processo di adeguamento delle persone alla nuova realtà tecnico-organizzativa. È stato così in passato, ogni volta che la tecnologia rendeva disponibili nuovi strumenti a supporto dell organizzazione aziendale, ed è così oggi con le tecnologie di videocomunicazione e telepresence che trovano applicazione unicamente in ambienti dedicati al board aziendale e in rari casi sono rese disponibili ad altre funzioni. La tecnologia è un passo avanti rispetto alle modalità lavorative, ma fatica a offrire spunti al cambiamento perché ancora poco conosciuta afferma Luciano Zoccoli, managing director di Ayno Videoconferenze. In questa fase pioneristica molte realtà non sono adeguatamente informate sulle possibilità offerte dalle tecnologie, spesso ci scontriamo con valutazioni errate dei sistemi di videoconferenza, conseguenti a esperienze in ambienti poco funzionali, tecnologie non all altezza delle prestazioni richieste, connettività di rete inadeguata, ecc. che possono compromettere l esito dell incontro. C è il timore di non riuscire a interagire con i propri interlocutori con la stessa naturalezza ed efficacia che si ha durante un colloquio interpersonale. Un timore del tutto infondato, soprattutto a seguito dell introduzione della telepresence e dell high definition con le quali si possono creare ambienti in cui tenere riunioni virtuali che non hanno nulla da invidiare a quelle reali. Quando interfacciamo le aziende abbiamo a che fare con una mol- Presentato da Steelcase all ultima edizione di Neocon, il sistema V.I.A. (Vertical Intelligent Architecture) è stato progettato e pensato per definire gli spazi della comunicazione. Una parete modulare che non solo divide gli spazi garantendo la giusta privacy acustica, ma migliora l'interazione e la collaborazione ospitando tecnologie di videocomunicazione, whiteboard, videoproiettori, illuminazione a Led, ecc. Progettato da Steelcase Design Studio in collaborazione con Claudio Bellini Officelayout 154 luglio-settembre

3 LA VIDEOCOMUNICAZIONE E I RIFLESSI SUL PROGETTO Rivista La società spagnola Arthur Holm è specializzata nella produzione di monitor integrabili in arredi per sale di riunioni, conferenze, auditori e per applicazioni retail. Un portafoglio prodotti che comprende un gamma differenziata di monitor (a scomparsa, pieghevoli, girevoli, a singola e doppia faccia e a parete) chioschi multimediali, totem e microfoni retrattili motorizzati a collo d oca. Distribuita in Italia da Kennell Digital. Per la sala polifunzionale della Banca D alba (nelle foto), la società Cesare Bella Arredamenti di Alba ha realizzato il tavolo che integra 24 monitor 17 nel formato 4:3. La sala è adibita a molteplici esigenze riunioni di rappresentanza, presentazioni, corsi interni ma allo stesso tempo sempre pronta e allestita per consigli di amministrazione e videoconferenze senza dover installare e cablare varie apparecchiature per ogni esigenza. Con un sistema di controllo e un pannello touch programmabile, si è semplificato l uso di tutte le apparecchiature da parte dell utente senza necessità di interventi di tecnici specializzati. Progetto curato dal system integrator Web Service teplicità di soggetti: il technology buyer che acquista dispositivi e connettività, il progettista che si occupa dell architettura di sala, il facility manager che gestisce gli spazi e il responsabile organizzazione che governa le regole aziendali dalle quali dipenderà l utilizzo della sala. Una catena dove ogni scelta è legata alle altre da un rapporto di causa/effetto. L anello più importante della catena è colui che decide il livello di collaborazione, che guida la regola aziendale e i processi che interessano queste tecnologie, perché solo inducendo a un uso intensivo di questi ambienti si può trascendere dal fattore prezzo. Le aziende sono in linea di massima aggiornate sulle tecnologie utilizzabili, ma non hanno ben chiaro quali sono le possibilità applicative spiega Stefano Durante, amministratore delegato di Durante. Come system integrator approcciamo il progetto a partire dal tipo di utilizzo previsto per la meeting room, cerchiamo di capire l esatta funzione della sala, la dotazione richiesta, il numero dei partecipanti mediamente presenti, ecc. Stabilita l esigenza del cliente cerchiamo di interpretarla al meglio fornendo una soluzione tecnologica integrata: a livello hardware, con l assemblaggio custom di dispositivi, chip, schede e sensori; a livello software con la personalizzazione dei firmware di tutti i device controllati dal sistema domotico; e a livello di progetto lavorando a stretto contatto con gli architetti più innovativi e fornendo soluzioni senza compromessi tra bellezza, ergonomia ed efficienza; soluzioni dove la tecnologia scompare nel design e viene richiamata con la sola naturalezza della voce e dei gesti. La sfida per il futuro sarà quella di coniugare la cultura del progetto integrato tra design e sapere tecnologico, che oggi corrono su binari paralleli. 48 Officelayout 154 luglio-settembre 2013

4 Rivista L offerta di soluzioni evolute porta quindi ad approcciare il mercato in modo diverso e se prima si raccontavano i prodotti, oggi si parte dal problema del cliente per valutare il vantaggio tangibile e il ritorno dell investimento. Inoltre l avvento del cloud è e sarà sempre di più un leap determinante sia a livello di sviluppo che a livello commerciale. Già oggi Durante offre soluzioni avanzate basate sul cloud. Il cliente grazie alla nuvola ha una scelta che prima non aveva: acquistare le infrastrutture tecnologiche per una determinata soluzione oppure avvalersi di infrastrutture condivise, evitando grossi investimenti e pagando unicamente un servizio. I RIFLESSI DELLA VIDEOCOMUNICAZIONE SUL PROGETTO DELLO SPAZIO Sarebbe riduttivo guardare agli spazi dedicati alla videocomunicazione come un isola tecnologica che vive in modo indipendente, in quanto l efficacia di questi ambienti dipende in larga parte dal contesto lavorativo in cui sono inseriti. Con il concetto di smart working lo spazio ufficio si apre a nuove modalità di comunicazione che implicano la possibilità di poter interagire con le persone indipendentemente dalla location fisica puntualizza Andrea Recupero, Milan solution center manager di Polycom. Grazie alle soluzioni di comunicazione a distanza è possibile collegarsi con le sedi nel mondo con benefici derivanti dalla semplificazione e sviluppo delle relazioni tra i dipendenti all interno dell azienda o, in un ottica B2B, tra l azienda e i propri partner. Ma la tecnologia da sola non basta, è fondamentale che il progetto degli spazi preveda ambienti specializzati che rendono disponibile la fruizione delle tecnologie di videocomunicazione e collaboration a tutta l azienda, con una valenza diffusa da cui può trarre vantaggio ogni reparto aziendale: le vendite possono beneficiare di una riduzione del sales cycle, il marketing può sviluppare più velocemente contenuti e strategie, le risorse umane possono svolgere attività di recruiting e corsi di formazione gestiti in contemporanea su sedi diverse tutto con un notevole risparmio dei costi operativi. Va sottolineato che i sistemi di videoconference e telepresence, essendo interoperabili con un ampia gamma di dispositivi e applicazioni aziendali, mobili e di social networking, permettono di coinvolgere qualsiasi tipo di partecipante. Non devono quindi essere visti come una realtà indipendente, ma soluzioni totalmente integrabili nel contesto aziendale a beneficio di tutte le funzioni. Anche Stefano Durante conferma come l interoperabilità rappresenti un importante svolta anche nella comunicazione personale: è possibile far incontrare persone sia mettendo in collegamento sale fisiche, sia attraverso device personali. Personal computer, tablet e in genere tutti i sistemi di personal telepresence hanno la possibilità, tramite specifici applicativi, di collegarsi in videoconferenza e scambiare documenti e immagini con qualsiasi sistema da sala, anche i più complessi. La collaboration travalica così i confini fisici della sala meeting per approdare alla sfera della persona. Non solo, con il progetto ActualFuture abbiamo pensato all ufficio del futuro dove le tecnologie di collaborazione unite a sistemi di riconoscimento biometrico e sistemi di controllo vocali e gestuali, rendono la meeting room totalmente intuitiva e incredibilmente più efficace. L obiettivo non è pertanto l effetto wow fine a se stesso, che comunque è evidente vista l innovazione delle nostre so- ActualFuture è una ricerca promossa da Durante con importanti partner tecnologici. Un progetto che integra tecnologie e devices futuribili già applicati a soluzioni reali e funzionanti. Un modello che dà corpo all ufficio del futuro dove la collaboration diventa più intuitiva ed efficace perché ampliata da sistemi di proiezione olografica, realtà aumentata, controlli vocali per la configurazione della domotica e delle chiamate video, scanner biometrici per il riconoscimento facciale, controlli di gestione touchless Officelayout 154 luglio-settembre

5 LA VIDEOCOMUNICAZIONE E I RIFLESSI SUL PROGETTO Rivista luzioni, ma un effettivo aumento dell efficacia dei meeting e una drastica riduzione del tempo necessario per imparare a usare la soluzione tecnologica. LA SALA NON È UGUALE PER TUTTE LE FUNZIONI Condividere e lavorare sui documenti digitali in diversi formati, distribuire ai partecipanti i contenuti della riunione in formato PDF o JPG, interagire con i file visualizzati modificandoli in tempo reale sono alcune delle funzioni dei display interattivi di ultima generazione che cambiano radicalmente le loro funzionalità trasformandosi in lavagne interattive che, come un tablet, permettono di prendere appunti, disegnare sullo schermo e condividere informazioni. Nelle foto alcuni prodotti Panasonic Divisione Visual System Solution che propone un portfolio completo di soluzioni per il mercato dei display e videoproiettori interattivi Le tecnologie per la comunicazione a distanza possono essere raggruppate in tre macro aree: la videoconferenza personale, la videoconferenza da sala e la telepresence.tre piattaforme tecnologiche diverse che richiedono spazi adeguati a livello dimensionale e correttamente progettati. I sistemi di videoconferenza personale, disponibili su pc, mobile device o soluzioni professionali all-in-one, non necessitano di spazi attrezzati. Più complessi invece i sistemi di videoconferenza da sala e di telepresence, nei quali apparati e caratteristiche architettoniche e ambientali sono componenti inscindibili del progetto. Il concept dello spazio è strettamente legato al tipo di uso previsto chiarisce Zoccoli le possibilità vanno da ambienti videoconferenza multipurpose a spazi dedicati con funzioni di boardroom, collaboration room, education room sino alle sale di telepresence nelle quali contatto visivo e coinvolgimento emotivo sono resi ai massimi livelli. È fondamentale capire il livello di interazione che si vuole ottenere. Con i sistemi di video comunicazione resi disponibili su personal computer o tablet si vive un esperienza completamente diversa da quella che può offrire una sala di videoconferenza o di telepresenza dove si può stare in riunione, discutere e condividere documenti anche per molte ore senza accusare alcun affaticamento. Generalmente la sala di videoconferenza è strutturata per consentirne un utilizzo anche per riunioni tradizionali. In questi ambienti sono previsti due monitor uno per la trasmissione dell immagine, l altro per la visualizzazione dei documenti disposti in modo da consentire ai partecipanti una corretta visione di entrambi, e una telecamera in prossimità dei monitor per garantire inquadrature di tutti i partecipanti ed evitare distrazioni. Quando la funzione è di condividere idee e progetti tra gruppi di lavoro dislocati in sedi diverse, Collaboration Room, occorre prevedere anche telecamere a soffitto che inquadrano il piano di lavoro. Per la formazione vengono invece allestite sale bifrontali con arredi e periferiche audio e video disposti in modo da consentire l interazione tra pubblico e speaker. L ambiente più evoluto è quello di telepresence, una sala fortemente specializzata con uno o più monitor che trasmettono immagini nitidissime a dimensioni naturale. Pur trattandosi di ambienti che possono dialogare con qualunque altro sistema video, l effetto di presenza reale si ottiene collegandosi con sale analoghe, che in modo speculare ripropongono il medesimo layout. In questi ambienti le immagini a grandezza naturale, la resa video ad alta definizione, i sistemi audio multi direzionali danno la sensazione di essere nello stesso ambiente e allo stesso tavolo con interlocutori a distanza. Altrettanta attenzione necessita la predisposizione impiantistica. In sale videoconferenza dove vi è la necessità di condividere documenti occorre prevedere un doppio collegamento video, per evitare di concentrare su un unico monitor le riprese video e i contenuti. Gli ingressi audio per la microfonia e i collegamenti video per le telecamere vanno valutati in funzione del numero dei partecipanti mediamente presenti agli incontri e della morfologia della sala. Per la gestione delle telecamere può essere previsto un apparato di regia che, mediante il riconoscimento vocale e facciale, orienta automaticamente i dispositivi di ripresa impostando lo zoom alle proporzioni ottimali. 50 Officelayout 154 luglio-settembre 2013

6 Rivista Per la sede vigevanese di Assomac, l associazione che rappresenta i costruttori italiani di macchine per la calzatura, Ayno videoconferenze ha progettato e realizzato l auditorium e la sala consiglio ponendo particolare attenzione all allestimento degli apparati audio/video integrati con il layout e l arredo. L auditorium è concepito per soddisfare una duplice esigenza: eventi multimediali di rappresentanza con gli associati e sessioni di videoconferenza per il raggiungimento capillare di siti remoti, anche in mobilità. La dotazione tecnologica include un sistema di videoconferenza con doppia telecamera per consentire la ripresa del palco e della platea, diffusori audio frontali e laterali, sul palco sono stati inseriti tre monitor per consentire ai relatori di visionare i contenuti proiettati. Nella sala consiglio è stato impiegato un conference system a collo di cigno. Per facilitare le corrette riprese dei partecipanti è stato implementato un sistema di controllo di sala che attraverso tablet consente di gestire il puntamento della telecamera e le chiamate, mentre per una corretta diffusione acustica sono stati previsti Ceiling Speakers Officelayout 154 luglio-settembre

7 LA VIDEOCOMUNICAZIONE E I RIFLESSI SUL PROGETTO Rivista Sala di un importante gruppo petrolifero destinata a presentazioni in locale, formazione e sessioni in videoconferenza. Per l utilizzo in modalità formazione, il system integrator SCM ha lavorato con Artur Holm per integrare i monitor con ingressi usb collegati alle CPU dei vari Pc installati in regia (distanza 30 mt) in modo da poter gestire gli stessi Pc dalla postazione monitor (mouse e tastiera). Ogni singola postazione monitor è dotata di due microfoni confsystem Bosch. Altra particolarità: due monitor sono stati dotati di opzione touch per permettere al docente di interagire con i software di presentazione Nelle sale telepresence di fondamentale importanza è la connettività di rete. Dall ampiezza di banda dipende infatti la qualità di trasmissione delle immagini, anche se con il miglioramento degli standard di compressione video, oggi occorre meno banda rispetto al passato per ottenere risultati eccellenti. In questi ambienti la tecnologia è in grado di ottimizzare l acustica e la visualizzazione delle immagini attivando meccanismi di audioclarity, cancellazione dell eco e video clarity che risolvono problematiche di riverbero riducendo al minimo gli interventi sull architettura di sala. PROGETTARE LA SALA PER LA COMUNICAZIONE A DISTANZA Senza una buona progettazione della sala in termini di comfort illuminotecnico e acustico, anche un sistema per videoconferenza, per quanto sofisticato, non può garantire i migliori risultati. La struttura della sala, le luci, l acustica e gli arredi facilitano la comunicazione rendendola spontanea, fluida ed efficiente. A differenza della videoconferenza personale che è ottenibile anche dalla propria scrivania, la videoconferenza da sala e la telepresence richiedono ambienti dedicati dove la comunicazione viene garantita da una situazione di comfort sotto ogni aspetto: non ci sono rumori di interferenza da altri ambienti, l audio è ottimo, la qualità video è elevata, l illuminazione è rilassante... Nello specifico il comfort acustico è determinato dal fonoisolamento della sala dagli ambienti contigui in modo che nessun rumore possa disturbare la riunione dall esterno, quindi nel caso delle pareti vetrate si dovrà optare per prodotti con isolamento a doppia camera e porte dotate di guarnizioni e ghigliottine a pavimento. Mentre per evitare fenomeni di riverbero è necessario prevedere interventi di correzione acustica che rendono fonoassorbente parte della superficie di soffitti, pavimenti e pareti mediante rivestimenti con materiali che smorzano le onde sonore. Il progetto della luce deve mirare a un uniformità dell illuminazione d ambiente, perché zone in ombra o troppo illuminate sono critiche per la ripresa video. In ambienti di grandi dimensione può essere prevista un illuminazione aggiuntiva con faretti orientabili e dimmerabili che mettono in luce le persone riprese. È inoltre importante tenere sotto controllo la luce naturale che non deve costituire una fonte di abbagliamento per i dispositivi presenti in sala. Se infatti le persone hanno alle spalle una parete troppo chiara o riflettente, risultano poco visibili nell inquadratura per l effetto controluce. Pertanto quando si organizza il layout della sala si deve evitare che la camera di ripresa sia in posizione frontale rispetto alle finestre o, nel caso ciò non fosse possibile, è necessario prevedere sistemi oscuranti e tende schermanti. Anche gli arredi in questi ambienti concorrono alla qualità della comunicazione. Il tavolo deve essere cablato e avere forma e orientamento tali da favorire la visione delle persone. Per il piano di lavoro vengono preferite finiture opache, onde evitare riflessi che possono interferire con le riprese. Le sedute devono essere comode e permettere all utente orientarsi, sono quindi preferibili poltroncine girevoli con braccioli, rivestite in tessuto traspirante per un maggiore comfort in meeting di lunga durata. Inoltre, trattandosi di sedute destinate a utenti diversi, è preferibile scegliere prodotti dotati di meccanismi autoregolanti che compensano le differenze di peso e altezza degli utilizzatori. 52 Officelayout 154 luglio-settembre 2013

8 Rivista Video communication and its impact on design Video communication technologies have achieved high levels of reliability and immediacy, but to fully bring out their potential it is necessary to rethink organizational models and correctly designed spaces Deals and projects initiated through telephone or mail contacts require face-to-face encounters in the decisive phases with partners, clients or colleagues who may be located elsewhere. Interpersonal communication is the most effective way to achieve goals: tone of voice, facial expression, gestures and body language facilitate understanding and agreement, making it possible to build more lasting business relationships. In spite of the clear efficacy of interpersonal communication for business, in recent years certain critical nodes of this modus operandi have been put to the test. Policies of cost cutting and greater awareness of activities with environmental impact have convinced companies to reduce business travel and work meetings. How can we reconcile these policies with the need to open up new channels of communication that are vital for competitive advantage? The answer comes from video communication technologies, which have achieved high levels of quality, reliability and immediacy in long-distance communications. IP Network connectivity, high audio/video definition, user-friendly graphic interfaces, coordination of different devices and the possibility of interaction with personal devices have erased the initial limits of these technologies, opening the way for new application areas. Faced with what is now a mature technology, companies are still distrustful of long-distance communication modes, which require a rethinking of organizational models, and correct design of spaces, to bring out their full potential. EVOLUTION FACTORS IN VIDEO COMMUNICATIONS Does technology guide changes in the office, or do corporate processes orientate technological choices? Already thirty years ago, in the book Project Management for Executives, Harold Kerzner wrote: The organization perceptibly lags behind technological and environmental changes, and the process of adaptation of people to new technical-organizational realities is even slower. This was the case in the past, every time technology provided new tools for business organization, and L integrazione della videoproiezione è di fondamentale importanza per ottimizzare le funzioni di sale riunioni o conferenze e, nella scelta di un videoproiettore, la qualità dell immagine, la silenziosità e l affidabilità sono discriminanti che fanno la differenza. I nuovi videoproiettori professionali Mitsubishi, sviluppati a completamento della serie 8000, offrono elevate prestazioni in termini di qualità delle immagini grazie a un maggior livello di contrasto e luminosità. Sono dotati di un sistema a doppia lampada che assicura un funzionamento sicuro e continuo. Possono essere controllati via Lan da connessione remota it is still true today, when video communication and telepresence technologies are applied almost exclusively in boardrooms, and rarely made available to other corporate contexts. Technology is one step ahead of work modes, but it has trouble stimulating change because people don t know enough about it says Luciano Zoccoli, managing director of Ayno Videoconferenze. In the pioneering phase many companies have not gotten informed about the possibilities offered by the technologies, and we often run up against flawed assessments of video conferencing systems, based on experiences in non-functional situations, with technologies not suited to the task at hand, poor connectivity or other problems that can make communications difficult. People worry that they will not be able to interact with their contacts in the same natural, effective way that happens in a physical meeting.this fear has no real grounds, especially after the introduction of telepresence and high definition, with which it is possible to create environments for virtual meetings that feel just like real ones. Companies as a whole are aware of the technologies that can be utilized, but they do not know about the application possibilities says Stefano Durante, CEO of Durante.As system integrators, we approach the project starting with the type of use envisioned for the meeting room.we try to understand the precise function of the space, the equipment needed, the number of participants usually on hand, etc. Once the needs of the client have been established, we interpret them as aptly as possible with an integrated technological solution: at the level of hardware, with custom assembly of devices, chips, processors and sensors; at the software level with personalization of firmware of all the devices controlled by the domotics system; and on a design level, working in close contact with the most innovative architects and providing solutions without compromises between beauty, ergonomics and efficiency; solutions where the technology vanishes in the design and is called into play Officelayout 154 luglio-settembre

9 VIDEO COMMUNICATION AND ITS IMPACT ON DESIGN Rivista Tra le soluzioni telepresence proposte da Polycom: la RealPresence Experience (RPX), soluzione per grandi gruppi (sino a 28 persone) per riunioni di dirigenti e membri del consiglio di amministrazione, formazione aziendale e istruzione di alto livello. Si caratterizzata per la visualizzazione cinematica a schermo intero con supporto da 2 a 4 schermi in Full HD. L Open Telepresence Experience (OTX) - foto in basso - è la soluzione dedicata ai piccoli gruppi che integra avanzate prestazioni tecnologiche in un sistema d arredo da 4 a 6 posti utilizzabile sia per telepresenza che per riunioni dal vivo. Include il tavolo riunione, fornito di monitor a scomparsa per la visualizzazione dei dati, e una parete frontale che integra fino a tre display che danno la sensazione di essere seduti allo stesso tavolo delle persone collegate in videoconferenza. Opzionali la parete posteriore e il sistema d illuminazione 54 Officelayout 154 luglio-settembre 2013

10 Rivista doc. Bene in a natural way, with the voice and with gestures.the challenge for the future will be to combine design culture and technological know-how, which are now running on two parallel tracks.the supply of evolved solutions, then, leads to a different approach to the market.while previously we talked about products, today we start with the problems of the client, to assess tangible advantages and return on investment. Furthermore, the advent of cloud computing will provide a decisive leap forward of development and marketing.thanks to the cloud clients have a new choice: to purchase technological infrastructures for a given solution, or to make use of shared infrastructures, avoiding big investments and simply paying for a service. THE IMPACT OF VIDEO COMMUNICATIONS ON SPACE DESIGN It would be limiting to look at video communication spaces as technological islands that exist in an independent way, because the efficacy of these spaces depends to a great extent on the working context in which they are inserted. With the concept of smart working the office space opens to new communication modes that imply the possibility of interacting with people in other physical locations says Andrea Recupero, Milan solution center manager of Polycom. Thanks to long-distance communication solutions, it is possible to be connected with other offices in the world, simplifying and developing relationships between employees in the company, or between them and other people, such as clients or partners. But the technology, on its own, is not enough.the design of the spaces has to offer specialized zones that facilitate the use of video communication and collaboration for the whole company, in a widespread distribution to bring these advantages to every corporate department: the sales division can reduce cycle times, marketing can develop strategies faster, human resources can conduct recruiting and training all with remarkable savings in terms of operative costs.we should emphasize that video conferencing and telepresence systems can interface with a wide range of devices and company applications, mobile devices and social networks, making it possible to involve all kinds of participants. So these things should not be seen as separate realities, but as totally integrated solutions in the corporate context, of benefit to all functions. THE ROOM IS NOT THE SAME FOR EVERY FUNCTION Remote communications technologies can be grouped into three main areas: personal video conferencing, group video conferencing and telepresence.three different technological platforms that require suitable spaces in terms of size and design. Personal video conferencing systems, for computers, mobile devices or professional all-in-one solutions, do not require accessorized spaces.video conference rooms and telepresence facilities are more complex, because the gear and the architectural/environmental characteristics require indispensable attention. The concept of the space is closely linked to the type of use it will receive says Zoccoli with options ranging from multipurpose video conferencing to spaces with boardroom, collaboration room and education room functions, all the way to telepresence rooms in which visual contact and personal engagement are taken to the highest levels. It is very important to understand the level of interaction we want to achieve.with video communication systems available on personal computers or tablets one has a completely different experience than in a video conferencing or telepresence room where meetings can take place, discussions, sharing of documents, even for many hours, without any fatigue caused by the technology.the most highly evolved environment is telepresence, which needs a highly specialized space where images in natural size, high-definition video and multidirectional audio systems convey a sensation of being in the same space, at the same table, with other people who are in remote locations. Without good design of the room in terms of lighting and acoustic comfort, video conferencing systems, no matter how sophisticated, will not bring good results.the structure of the room, the lights, the acoustics and furnishings facilitate communication, guaranteed by a situation of comfort for all the senses: no noises from other spaces, excellent audio quality, high video quality, relaxing lighting, etc. Acoustic comfort is determined by soundproofing of the room with respect to neighboring spaces, so that noises cannot disturb the meeting. When glass partitions are present, they should have double glazings and chambers, as well as doors with adequate seals.to avoid problems of reverberation, acoustic corrections should be done to make ceilings, floors and walls absorb sound, using appropriate materials. The lighting design should achieve uniformity of brightness, because dark zones or overly bright areas are critical for video cameras. In very large spaces added lighting may be required, with directional spots and dimmers for adjustment. It is also important to keep natural light under control, to avoid glare for the devices used in the room. If a bright or reflecting wall is behind the persons involved in the meeting, they will be hard to see in the frame, due to the backlighting effect. So the layout of the room should avoid positioning of video cameras facing a window; if that is not possible, curtains or blinds should be installed. The furnishings also have an impact on communication quality.the table can be wired and have a form and orientation that favor viewing of the people sitting there. Matte finishes are best for the tabletop, to avoid reflections that can disturb viewing. The seating should be comfortable and permit easy orientation, preferably with swivel chairs with arms, covered with fabrics that breathe for greater comfort in long meetings. Since the chairs are to be used by different people, they should have self-regulating mechanisms to compensate for differences in weight and height of the users. Officelayout 154 luglio-settembre

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

Comunicazioni video Avaya

Comunicazioni video Avaya Comunicazioni video Avaya Video ad alta definizione per singoli e gruppi a livello aziendale. Facile utilizzo. Ampiezza di banda ridotta. Scelta di endpoint e funzionalità. Le soluzioni video Avaya sfatano

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

LA DIFFERENZA È NECTA

LA DIFFERENZA È NECTA LA DIFFERENZA È NECTA SOLUZIONI BREVETTATE PER UNA BEVANDA PERFETTA Gruppo Caffè Z4000 in versione singolo o doppio espresso Tecnologia Sigma per bevande fresh brew Dispositivo Dual Cup per scegliere il

Dettagli

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE Una proposta dall estetica esclusiva, in cui tutti gli elementi compositivi sono ispirati dalla geometria più pura e dalla massima essenzialità del disegno per un progetto caratterizzato da semplicità

Dettagli

User guide Conference phone Konftel 100

User guide Conference phone Konftel 100 User guide Conference phone Konftel 100 Dansk I Deutsch I English I Español I Français I Norsk Suomi I Svenska Conference phones for every situation Sommario Descrizione Connessioni, accessoires, ricambi

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi Il portafoglio VidyoConferencing Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi La qualità HD di Vidyo mi permette di vedere e ascoltare

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi.

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. I modelli di sourcing Il mercato offre una varietà di modelli di sourcing, ispirati

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm 2011 IBM Corporation Cosa si intende per Cloud Computing Cloud è un nuovo modo di utilizzare e di distribuire i servizi IT,

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso White Paper In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso Executive Summary Una volta stabilito il notevole impatto positivo che la Unified Communication (UC) può avere sulle aziende,

Dettagli

Web Conferencing and Collaboration tool

Web Conferencing and Collaboration tool Web Conferencing and Collaboration tool La piattaforma Meetecho Piattaforma di Web Conferencing e Collaborazione on line in tempo reale Caratteristiche generali Soluzione client-server progettata per essere

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIRE 3 SERVIZI ALITALIA. SEMPRE DI PIÙ, PER TE.

UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIRE 3 SERVIZI ALITALIA. SEMPRE DI PIÙ, PER TE. UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIR 3 RVIZI ALITALIA. MPR DI PIÙ, PR T. FAT TRACK. DDICATO A CHI NON AMA PRDR TMPO. La pazienza è una grande virtù. Ma è anche vero che ogni minuto è prezioso. Per questo

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive 1 MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive Cos è un servizio di e-learning SaaS, multimediale, interattivo

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 MADE IN ITALY SOL - Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2013 Sol è un sistema basato interamente sull interpretazione di innovativi principi di calcolo

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOASCIUTT 16 SeccoAsciutto EL & SeccoAsciutto Thermo Piccolo e potente, deumidifica e asciuga Small and powerful, dehumidifies and dries Deumidificare

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 pag. 16 di 49 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 Identificare la zona dove sono poste le piazzole dove andremo a saldare il connettore. Le piazzole sono situate in tutte le centraline Bosch

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCO PROF SE 2 SeccoProf, SeccoProf EL, SeccoUltra, SeccoMust Tolgono l umidità dappertutto Removing humidity everywhere Un intera gamma professionale

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente.

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. 1. SIMPLE PRESENT 1. Quando si usa? Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. Quanto abitualmente? Questo ci viene spesso detto dalla presenza

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione Reliability Management La gestione del processo di Sviluppo Prodotto Ing. Andrea Calisti www.indcons.eu Chi sono... Andrea CALISTI Ingegnere meccanico dal 1995 al 2009 nel Gruppo Fiat Assistenza Clienti

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

Attiva la APP di GoToMeeting. Clicca su ATTIVA APP

Attiva la APP di GoToMeeting. Clicca su ATTIVA APP Questo breve manuale ha lo scopo di mostrare la procedura con la quale interfacciare la piattaforma di web conferencing GoToMeeting e la tua piattaforma E-Learning Docebo. Questo interfacciamento consente

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

Università degli studi di Camerino

Università degli studi di Camerino Università degli studi di Camerino Scuola di Scienze e Tecnologie Corso di Laurea in Informatica (Classe 26) Sistemi di Web Conferencing Caso di studio: Apache OpenMeetings Studente: Matteo Veroni Relatore:

Dettagli

UFFICI DIREZIONALI: IL MANAGER, IL SUO AMBIENTE E LE RELAZIONI CON LE PERSONE

UFFICI DIREZIONALI: IL MANAGER, IL SUO AMBIENTE E LE RELAZIONI CON LE PERSONE UFFICI DIREZIONALI: IL MANAGER, IL SUO AMBIENTE E LE RELAZIONI CON LE PERSONE Tre interviste per scoprire le qualità di un buon manager, le nuove tendenze negli arredi direzionali e l esperienza di un

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

Alb@conference GO e Web Tools

Alb@conference GO e Web Tools Alb@conference GO e Web Tools Crea riunioni virtuali sempre più efficaci Strumenti Web di Alb@conference GO Guida Utente Avanzata Alb@conference GO Per partecipare ad un audioconferenza online con Alb@conference

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli

DEFT Zero Guida Rapida

DEFT Zero Guida Rapida DEFT Zero Guida Rapida Indice Indice... 1 Premessa... 1 Modalità di avvio... 1 1) GUI mode, RAM preload... 2 2) GUI mode... 2 3) Text mode... 2 Modalità di mount dei dispositivi... 3 Mount di dispositivi

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

Kaba PAS - Pubblic Access Solution

Kaba PAS - Pubblic Access Solution Kaba PAS - Pubblic Access Solution Fondata nel 1950, Gallenschütz, oggi Kaba Pubblic Access Solution, ha sviluppato, prodotto e venduto per oltre 30 anni soluzioni per varchi di sicurezza automatici. Oggi

Dettagli

Come si prepara una presentazione

Come si prepara una presentazione Analisi Critica della Letteratura Scientifica 1 Come si prepara una presentazione Perché? 2 Esperienza: Si vedono spesso presentazioni di scarsa qualità Evidenza: Un lavoro ottimo, presentato in modo pessimo,

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014

Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014 Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano www.osservatori.net COMUNICATO STAMPA Osservatorio Mobile Enterprise Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014 Il mercato

Dettagli

VIDEOCONFERENZA STREAMING. Prodotti per. Audioconferenza e

VIDEOCONFERENZA STREAMING. Prodotti per. Audioconferenza e Prodotti per VIDEOCONFERENZA Audioconferenza e STREAMING C/O Polo Tecnologico - Via dei Solteri, 38-38121 Trento TEL +39 0461 1865865 - FAX +39 0461 1865866 E-mail: info@edutech.it Sito web: www.edutech.it

Dettagli

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione L Impresa Estesa come motore dell Innovazione VOIP e RFID Andrea Costa Responsabile Marketing Clienti Enterprise 0 1. Innovazione: un circolo virtuoso per l Impresa Profondità e latitudine (l azienda approfondisce

Dettagli

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine 40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine Le puttane sanno condividere le parti più private e delicate del corpo con perfetti sconosciuti. Le puttane hanno accesso a luoghi inaccessibili. Le puttane

Dettagli

Mario Rotta. eportfolio e altre strategie di personalizzazione per l'apprendimento continuo

Mario Rotta. eportfolio e altre strategie di personalizzazione per l'apprendimento continuo eportfolio e altre strategie di personalizzazione per l'apprendimento continuo Quali strategie possono essere applicate con successo nel Life Long Learning, tenendo conto degli scenari attuali? Emerge

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli