DI NECESSITÀ, VIRTÙ : APPUNTI PER UNA STRATEGIA GLOBALE AL CONTRASTO DEL CYBERCRIME. L ESPERIENZA DEL POOL REATI INFORMATICI DELLA PROCURA DI MILANO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DI NECESSITÀ, VIRTÙ : APPUNTI PER UNA STRATEGIA GLOBALE AL CONTRASTO DEL CYBERCRIME. L ESPERIENZA DEL POOL REATI INFORMATICI DELLA PROCURA DI MILANO"

Transcript

1 MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DI IISFA ITALIA...XIII INTRODUZIONE... XVII CAPITOLO PRIMO DI NECESSITÀ, VIRTÙ : APPUNTI PER UNA STRATEGIA GLOBALE AL CONTRASTO DEL CYBERCRIME. L ESPERIENZA DEL POOL REATI INFORMATICI DELLA PROCURA DI MILANO 1 1. L IMPATTO DELLA LEGGE 48/2008 SULLE PROCURE DISTRETTUALI E LA NECESSITÀ DI RIORGANIZZARE LE METODOLOGIE DI LAVORO 1 2. IL PROBLEMA DEI CRITERI DI INDIVIDUAZIONE DELLA COMPETENZA TERRITORIALE NELLE TRUFFE INFORMATICHE ATTUATE CON UTILIZZO DI CARTE RICARICABILI (COME STRUMENTO DI PAGAMENTO A FRONTE DI UN ACQUISTO DI BENI SU PIATTAFORME DI E-COMMERCE) 7 3. IL SOMMERSO CHE AVANZA: I SERIAL KILLER INFORMATICI DELLA PORTA ACCANTO CASI ED ESPERIENZE LA VITTIMA, AL CENTRO PER UNA PRIMA CLASSIFICAZIONE ESPERIENZIALE DELLE CATEGORIE DI REATI INFORMATICI LE DIRETTIVE PER LA POLIZIA GIUDIZIARIA SUI PRIMI ACCERTAMENTI INVESTIGATIVI IN MATERIA DI REATI INFORMATICI E MODALITÀ DI TRASMISSIONE DELLE RELATIVE COMUNICAZIONI DI NOTIZIA DI REATO ALLA PROCURA DI MILANO L AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE PER LA POLIZIA GIUDIZIARIA IL PIANO DI FORMAZIONE A DISTANZA (FAD) PER IL IISFA Memberbook 2011 finale.indv V :06:19

2 8. UN SITO INTERNET INFORMATIVO PER LA CITTADINANZA E PER LA POLIZIA GIUDIZIARIA UNA PROPOSTA DI LEGGE PER L ASSEGNAZIONE ALLA POLIZIA GIUDIZIARIA DEI BENI INFORMATICI SEQUESTRATI/CONFISCATI NELLE INDAGINI INFORMATICHE IN LUOGO DI UNA CONCLUSIONE 43 CAPITOLO SECONDO LA CRESCITA DEL BISOGNO DI INVESTIRE IN ETICA E SICUREZZA PREMESSE SCENARI E BISOGNO DI ETICA & SICUREZZA CHE COSA SI INTENDE PER ETICA? ETICA, RESPONSABILITÀ SOCIALE E IMPRESA ANALIZZARE E GESTIRE RISCHI IN AZIENDA E SOSTENIBILITÀ BIBLIOGRAFIA 71 CAPITOLO TERZO ETICA DEL COMPUTER ED ETICA DELL INFORMAZIONE NELLA SOCIETÀ DELL INFORMAZIONE IN RETE INTRODUZIONE: L IMPATTO DELLE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE L ETICA DEL COMPUTER L ETICA DELL INFORMAZIONE: LA PROSPETTIVA DI LUCIANO FLORIDI CENTRALITÀ DELL INFORMAZIONE E DECENTRAMENTO DELLA PROSPETTIVA ANTROPOCENTRICA PROSPETTIVA ONTOCENTRICA INFORMAZIONALE IL PRINCIPIO DI EQUIVALENZA ONTOLOGICA ETICA ORIENTATA AL PAZIENTE L INFOSFERA: LE LEGGI DELL INFOSFERA INFORMAZIONE E RESPONSABILITÀ CONCLUSIONI: VINCERE IL NARCISISMO UMANO 89 CAPITOLO QUARTO LA TIMELINE: ASPETTI TECNICI E RILEVANZA PROCESSUALE PREMESSA 93 VI IISFA Memberbook 2011 finale.indvi VI :06:20

3 2. LA TIMELINE IL PROBLEMA DELL ORA ESATTA METODOLOGIA ANALISI DEI TIMESTAMP PRESENTI NEI FILE SYSTEM ANALISI DEI TIMESTAMP CONTENUTI ALL INTERNO DEI FILE RISCONTRO CON ALTRI RIFERIMENTI TEMPORALI RILEVABILI CONTESTUALIZZAZIONE DEI TIMESTAMP CASE STUDY: CREAZIONE ED ANALISI DELLA TIMELINE I PROBLEMI DELL ANALISI TRADIZIONALE ANTI-FORENSICS ESTENSIONE DELLE TIMELINE IMPOSTAZIONE DEL CASE STUDY I TOOL PER LA GENERAZIONE DI TIMELINE I TOOL PER LA GENERAZIONE DI SUPERTIMELINE LOG2TIMELINE E LE SUPERTIMELINE AMBIENTE DI LAVORO MONTAGGIO DELL IMMAGINE FORENSE ESTRAZIONE DELLA TABELLA MFT GENERAZIONE DELLA SUPERTIMELINE ANALISI DEI RISULTATI STRUMENTI PER RAFFINARE L ANALISI NOTE PRATICHE SULLA SINCRONIZZAZIONE TEMPORALE VALORE PROBATORIO CONCLUSIONI BIBLIOGRAFIA 147 CAPITOLO QUINTO LIVE FORENSICS INTRODUZIONE COSA DICE LA LEGGE CASI E FORME DELLA PERQUISIZIONE ATTIVITÀ PRELIMINARI PERQUISIZIONE LOCALE VALIDAZIONE E PREPARAZIONE DELLA STRUMENTAZIONE LA SCELTA DEGLI STRUMENTI: OPEN SOURCE VS CLOSED SOURCE MAPPATURA DELLA RETE 165 VII IISFA Memberbook 2011 finale.indvii VII :06:21

4 4.3 VOLATILE DATA COLLECTION ORARIO DI SISTEMA MEMORIA RAM AREA APPUNTI INFORMAZIONI DI SISTEMA UTENTI COLLEGATI FILE APERTI CONNESSIONI DI RETE PROCESSI, SERVIZI E DRIVER MAPPATURE DEI DRIVE E CARTELLE CONDIVISE RILEVAMENTO DI SISTEMI DI CIFRATURA LIVE ANALYSIS (NON-VOLATILE INFORMATION) REGISTRO DI WINDOWS CRONOLOGIA DEGLI EVENTI DI SISTEMA INTERNET HISTORY E CACHE FLAGRANZA DI REATO SHUTDOWN E REPERTAMENTO FISICO 199 CAPITOLO SESTO LA RETE E LE INFORMAZIONI: RACCOLTA E USO ILLECITO DEI DATI RETE ED INFORMAZIONI PANORAMICA SULLE FONTI APERTE LE INFORMAZIONI METODI E SISTEMI DI RACCOLTA LA VALUTAZIONE USO ILLECITO DELLA RACCOLTA DI INFORMAZIONI INTRODUZIONE UN CASO DI PHISHING IL TERRORISMO ISLAMICO E LA RETE LA RACCOLTA DI INFORMAZIONI DAL WEB AD USO PREVENTIVO ED INVESTIGATIVO IL CASO ECHELON UNA NUOVA FRONTIERA: L INVESTIGATIVE WEB PROFILING NOME IN CODICE REYNARD CONCLUSIONI BIBLIOGRAFIA ESSENZIALE 220 VIII IISFA Memberbook 2011 finale.indviii VIII :06:21

5 CAPITOLO SETTIMO POSTA ELETTRONICA E REATI INFORMATICI CRIMINI E POSTA ELETTRONICA POSTA ELETTRONICA IN CHIARO ESAME PARTICOLAREGGIATO DELLE DIVERSE TIPOLOGIE DI UNA PRINCIPALI PROTOCOLLI DI POSTA POSTA ELETTRONICA ED INVESTIGAZIONI ACQUISIZIONE DELLE FORENSICS E BEST PRACTICE CARVING DEI FILE DI POSTA ELETTRONICA PRESENTAZIONE DEI RISULTATI E VALORE PROBATORIO ESEMPIO DI UN CASO CLASSICO LA COME MEZZO DI PROVA NEL PROCESSO PENALE LA DISCIPLINA DELL ASSUNZIONE DEI MEZZI DI PROVA SCIENTIFICI VALUTAZIONE DEI MEZZI DI PROVA DIGITALI ( ) LA SCALA DEI VALORI PROBATORI DELLA PREVISIONE NORMATIVA DEI REATI COMMESSI A MEZZO 249 CAPITOLO OTTAVO IMAGE/VIDEO FORENSICS: CASI DI STUDIO INTRODUZIONE CONTRAFFAZIONE E ALIBI INFORMATICO CONTRAFFAZIONE ALIBI INFORMATICO ANALISI DEL FORMATO MINIDV ANALISI DEI METADATI EVIDENZE SUL FORMATO ANALOGICO ANALISI DEL SUPPORTO CONSIDERAZIONI FINALI VERIFICA DELLA COMPATIBILITÀ DELLE CARATTERISTICHE ANTROPOMETRICHE DI UN INDAGATO A PARTIRE DA INFORMAZIONI ESTRATTE DA FRAME VIDEO MIGLIORAMENTO DEI FILMATI COMPARAZIONE DELLE FIGURE (SHAPES) DI DUE SOGGETTI 278 IX IISFA Memberbook 2011 finale.indix IX :06:22

6 3.3 MISURAZIONE DELL ALTEZZA ANALISI E MISURE DI VELOCITÀ DI VEICOLI/PERSONE IN MOVIMENTO CONCLUSIONI BIBLIOGRAFIA 291 CAPITOLO NONO IPAD FORENSICS IL TABLET IPAD IPAD IPAD IL SISTEMA OPERATIVO IOS FILE SYSTEM HFS PARTIZIONI IOS PRINCIPALI APPLICAZIONI DATABASE SQLITE E FILE PLIST DATABASE SQLITE PROPERTY LIST ISOLAMENTO DEL DISPOSITIVO IPAD JAMMER GABBIA DI FARADAY ISOLARE L IPAD ACQUISIZIONE DEL DISPOSITIVO IPAD ACQUISIZIONE LOGICA ACQUISIZIONE LOGICA DI DISPOSITIVI BLOCCATI ACQUISIZIONE LOGICA UTILIZZANDO ITUNES ACQUISIZIONE LOGICA UTILIZZANDO HARDWARE O SOFTWARE DEDICATI ACQUISIZIONE FISICA ACQUISIZIONE FISICA UTILIZZANDO HARDWARE O SOFTWARE DEDICATI ANALISI DEL DISPOSITIVO IPAD CARVING DI FILE IMMAGINE BIBLIOGRAFIA 345 CAPITOLO DECIMO INTRODUZIONE ALLA BLACKBERRY FORENSICS INTRODUZIONE CARATTERISTICHE TECNOLOGICHE FUNZIONALITÀ ED ARCHITETTURA 350 X IISFA Memberbook 2011 finale.indx X :06:23

7 4. MECCANISMI DI SICUREZZA ADOTTATI ASPETTI GENERALI DELL ATTIVITÀ FORENSE LA DATA RETENTION DI RIM ATTIVITÀ SUL SERVER BES INFORMAZIONI GENERATE DAL BLACKBERRY DESKTOP MANAGER GESTIONE DEL TERMINALE ACQUISIZIONE LOGICA DELLE INFORMAZIONI IN MEMORIA IL FORMATO DEI FILE DI BACKUP UTILIZZO DEI SIMULATORI ANALISI DELLE INFORMAZIONI ACQUISITE DAL TERMINALE LE PROBLEMATICHE DELL ACQUISIZIONE FISICA CONCLUSIONI BIBLIOGRAFIA 376 CAPITOLO UNDICESIMO WINDOWS REGISTRY FORENSICS: INTRODUZIONE ALLE RISORSE MOST RECENTLY USED ANALISI DELLE SHELLBAGS INTRODUZIONE NOMENCLATURA LISTE MRU RICERCHE LAST VISITED OPENSAVE RUN USER ASSIST SHELLBAGS CONTENUTO DI SHELLNOROAM CONTENUTO DI BAGMRU CONTENUTO DI BAGS IL VALORE MRULISTEX LEGGERE LE SHELLBAGS QUALI DATI SI POSSONO OTTENERE INTERAZIONI CON L UTENTE IL VALORE ITEMPOS TOOLS TZWORKS SBAG.EXE - XI IISFA Memberbook 2011 finale.indxi XI :06:24

8 X-WAYS FORENSICS WRA REGRIPPER SHELLBAGSVIEW CASE STUDY CONCLUSIONI RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI E RISORSE INTERNET TOOLS 402 CAPITOLO DODICESIMO MOBILE FORENSICS: CASE STUDY SU ANDROID PREMESSA I DATI UTILI PER UNA INDAGINE FORENSE: PARTE GENERALE SEQUESTRO ED ISOLAMENTO DEL DISPOSITIVO: CENNI ACQUISIZIONE LOGICA FORENSE CON OXYGEN FORENSIC SUITE CONCLUSIONI 416 CAPITOLO TREDICESIMO DAL REATO DI RICICLAGGIO AL REATO DI CYBERLAUNDERING INTRODUZIONE COME SI CERCA DI OCCULTARE L EFFETTIVA ORIGINE E IL PERCORSO DEL DENARO? IL RICICLAGGIO ARRIVA SUL WEB COME SOGGETTI DEL TUTTO IGNARI POSSONO DIVENTARE COMPLICI ED AUTORI DI REATI CYBERLAUNDERING: IL RICICLAGGIO DEL FUTURO ORMAI PRESENTE 425 PROFILO AUTORI 429 XII IISFA Memberbook 2011 finale.indxii XII :06:25

INDICE-SOMMARIO. Sezione Prima LE TECNICHE INFORMATICO-GIURIDICHE DI INVESTIGAZIONE DIGITALE di Giovanni Ziccardi

INDICE-SOMMARIO. Sezione Prima LE TECNICHE INFORMATICO-GIURIDICHE DI INVESTIGAZIONE DIGITALE di Giovanni Ziccardi Sezione Prima LE TECNICHE INFORMATICO-GIURIDICHE DI INVESTIGAZIONE DIGITALE di Giovanni Ziccardi CAPITOLO I SCIENZE FORENSI E TECNOLOGIE INFORMATICHE 1. Scienze forensi ed evoluzione tecnologica..................

Dettagli

IT FORENSICS corso di perfezionamento

IT FORENSICS corso di perfezionamento IT FORENSICS corso di perfezionamento Lecce, ottobre-dicembre 2013 www.forensicsgroup.it FIGURA PROFESSIONALE CHE SI INTENDE FORMARE L Esperto di IT Forensics è un consulente altamente specializzato nella

Dettagli

INDICE. Parte I INFORMATICA, POLICY, REGOLE E COMPORTAMENTI

INDICE. Parte I INFORMATICA, POLICY, REGOLE E COMPORTAMENTI Parte I INFORMATICA, POLICY, REGOLE E COMPORTAMENTI Capitolo Primo TELEMATICA E COMPORTAMENTI 1. Utilizzo delle tecnologie e nuovi comportamenti................... 3 1.1. Gli antefatti......................................

Dettagli

ANALISI FORENSE. irecovery_analisi_forence.indd 1 21/01/14 17:48

ANALISI FORENSE. irecovery_analisi_forence.indd 1 21/01/14 17:48 ANALISI FORENSE irecovery_analisi_forence.indd 1 21/01/14 17:48 COSA è L informatica forense è la scienza che studia l individuazione, la conservazione, la protezione, l estrazione, la documentazione,

Dettagli

SOMMARIO del volume i

SOMMARIO del volume i SOMMARIO del volume i Prefazione di Pietro GRASSO Prefazione di Domenico VULPIANI Introduzione XXI XXIII XXIX CAPITOLO 1 NOZIONI ED ELEMENTI TECNICI DI PRINCIPIO a cura di Gerardo COSTABILE 1. Computer

Dettagli

DEFT Linux e la Computer Forensics. Stefano Fratepietro

DEFT Linux e la Computer Forensics. Stefano Fratepietro DEFT Linux e la Computer Forensics Stefano Fratepietro Argomenti trattati Introduzione alla Computer Forensics Comparazioni con le soluzioni closed Presentazione del progetto DEFT Esempio pratico di attività

Dettagli

Indice Prefazione Capitolo 1 Tecnologie dell informazione e della comunicazione e sistemi informativi 1.1 Informatica e ICT

Indice Prefazione Capitolo 1 Tecnologie dell informazione e della comunicazione e sistemi informativi 1.1 Informatica e ICT i-000_romane_sawyer:i-xiii_romane_sawyer.qxd 17-12-2009 11:10 Pagina V Prefazione XI Capitolo 1 Tecnologie dell informazione e della comunicazione e sistemi informativi 1 1.1 Informatica e ICT 2 1.2 Il

Dettagli

La digital forensics all Università di Milano

La digital forensics all Università di Milano La digital forensics all Università di Milano Prof. Giovanni Ziccardi Università degli Studi di Milano Fondatore e Coordinatore del Corso di Perfezionamento 2006-2007! Primi cicli di seminari gratuiti

Dettagli

COMPUTER FORENSICS ELEMENTI BASE E METODOLOGIA DI INVESTIGAZIONE DIGITALE. Roberto Obialero GCFA, GCFW, SSP-GHD

COMPUTER FORENSICS ELEMENTI BASE E METODOLOGIA DI INVESTIGAZIONE DIGITALE. Roberto Obialero GCFA, GCFW, SSP-GHD COMPUTER FORENSICS ELEMENTI BASE E METODOLOGIA DI INVESTIGAZIONE DIGITALE Roberto Obialero GCFA, GCFW, SSP-GHD 1 SANS Institute Sysadmin, Audit, Network & Security Organizzazione americana fondata nel

Dettagli

TIMESHARK: Uno strumento per la visualizzazione e l analisi delle supertimelines. Relatore: Federico Grattirio

TIMESHARK: Uno strumento per la visualizzazione e l analisi delle supertimelines. Relatore: Federico Grattirio TIMESHARK: Uno strumento per la visualizzazione e l analisi delle supertimelines Relatore: Federico Grattirio Indice: Timeline nelle analisi forensi A cosa servono? Dove posso trovare le informazioni?

Dettagli

3 Capitolo primo Informatica e calcolatori

3 Capitolo primo Informatica e calcolatori I n d i c e 3 Capitolo primo Informatica e calcolatori 7 Capitolo secondo La rappresentazione delle informazioni 11 2.1 La codifica dei caratteri 2.1.1 Il codice ASCII, p. 11-2.1.2 Codifiche universali,

Dettagli

Indice. Introduzione. Capitolo 1

Indice. Introduzione. Capitolo 1 indice Xp pro.qxd 4-04-2002 19:42 Pagina V Indice Introduzione XV Capitolo 1 Sistemi operativi Windows di nuova generazione 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Introduzione alla famiglia Windows XP 1 Windows XP Home

Dettagli

Modalità di intervento del Consulente Tecnico

Modalità di intervento del Consulente Tecnico Modalità di intervento del Consulente Tecnico Osservatorio CSIG di Reggio Calabria Corso di Alta Formazione in Diritto dell'informatica IV edizione 1 Il consulente tecnico Il Consulente Tecnico può raccogliere

Dettagli

L ultima versione rilasciata è a pagamento. Il caricamento del CD su un sistema Windows consente di avere a disposizione un ampio campionario di

L ultima versione rilasciata è a pagamento. Il caricamento del CD su un sistema Windows consente di avere a disposizione un ampio campionario di Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma Helix Helix3 è un LiveCD basato su Linux per l Incident Response, l aquisizione dei dischi e dei dati volatili, la ricerca della cronologia di internet e

Dettagli

La figura dell informatico forense

La figura dell informatico forense Pag. 1 di 6 La figura dell informatico forense Sommario Sommario... 1 Introduzione... 1 Formazione... 1 Competenze... 2 Esperienza professionale... 2 L attività dell informatico forense... 2 Ambiti lavorativi...

Dettagli

DFA Open Day 2014. DEFT come strumento di Incident Response. Paolo Dal Checco. 5 giugno 2014, Università degli Studi di Milano

DFA Open Day 2014. DEFT come strumento di Incident Response. Paolo Dal Checco. 5 giugno 2014, Università degli Studi di Milano DFA Open Day 2014! DEFT come strumento di Incident Response! Paolo Dal Checco 5 giugno 2014, Università degli Studi di Milano Incidente Informatico RFC 2350: Expectations for Computer Security Incident

Dettagli

Seminario di Informatica Forense

Seminario di Informatica Forense PROPOSTA DI ACCREDITAMENTO Seminario di Informatica Forense DOCENTI RESPONSABILI Prof. Gianmarco Gometz SSD: IUS/20 Professore associato di Filosofia del diritto e informatica giuridica, Dipartimento di

Dettagli

ipod Touch & iphone Forensics Giovanni Mastroianni Luisa Siniscalchi Domenico Voto

ipod Touch & iphone Forensics Giovanni Mastroianni Luisa Siniscalchi Domenico Voto ipod Touch & iphone Forensics Giovanni Mastroianni Luisa Siniscalchi Domenico Voto Indice Dispositivi ios Panoramica Software Architettura ed evoluzione Sicurezza Analisi Forense Analisi Logica Analisi

Dettagli

CAS in Digital Forensics

CAS in Digital Forensics CAS in Digital Forensics Dossier Contenuti Versione: venerdì, 23. novembre 2012 Resposnabile: Ing. Alessandro Trivilini +4158 666 65 89 I contenuti di questo documento potrebbero subire delle modifiche

Dettagli

SOMMARIO CAPITOLO PRIMO

SOMMARIO CAPITOLO PRIMO SOMMARIO CAPITOLO PRIMO Indagini - Paolo Carretta 1 1. Patrimonio e reddito 4 2. Il provento da attività illecita 6 3. Estensione delle indagini patrimoniali 11 3.1 Alcune altre precisazioni terminologiche

Dettagli

LA COMPUTER FORENSICS IN CAMERA BIANCA C.F. 2014/2015 ( RECOVERY DATA FROM CHIP E MOBILE FORENSICS)

LA COMPUTER FORENSICS IN CAMERA BIANCA C.F. 2014/2015 ( RECOVERY DATA FROM CHIP E MOBILE FORENSICS) LA COMPUTER FORENSICS IN CAMERA BIANCA C.F. 2014/2015 ( RECOVERY DATA FROM CHIP E MOBILE FORENSICS) Relatori e consulenti esterni: Mr FONTANAROSA Giuseppe Contractor e Founder RDI RECUPERO DATI ITALIA

Dettagli

LA SCENA DEL CRIMINE DIGITALE. Le Tecniche di Intervento in un Nuovo Campo di Investigazione. Roma, 23-24 Maggio 2014

LA SCENA DEL CRIMINE DIGITALE. Le Tecniche di Intervento in un Nuovo Campo di Investigazione. Roma, 23-24 Maggio 2014 CORSO INTERNAZIONALE DI ALTA FORMAZIONE LA SCENA DEL CRIMINE DIGITALE Le Tecniche di Intervento in un Nuovo Campo di Investigazione Roma, 23-24 Maggio 2014 L Osservatorio sulla Sicurezza e Difesa CBRNe

Dettagli

Indice generale. Introduzione. Capitolo 1 Panoramica generale... 1. Capitolo 2 Il panorama giuridico italiano... 7

Indice generale. Introduzione. Capitolo 1 Panoramica generale... 1. Capitolo 2 Il panorama giuridico italiano... 7 Introduzione Ringraziamenti...xv...xix Capitolo 1 Panoramica generale... 1 Che cos è la Computer Forensics?... 1 Applicazioni della Computer Forensics... 3 Una metodologia forense... 4 Una filosofia di

Dettagli

Case study e tecniche di intervento nello spionaggio industriale. Stefano Fratepietro e Litiano Piccin

Case study e tecniche di intervento nello spionaggio industriale. Stefano Fratepietro e Litiano Piccin Case study e tecniche di intervento nello spionaggio industriale Stefano Fratepietro e Litiano Piccin Argomenti trattati Introduzione 007 case study Presentazione DEFT Linux v4 Spionaggio industriale -

Dettagli

INDICE. Introduzione. Il sistema penale ai tempi dell internet. La figura del provider tra diritto e processo di LUCA LUPÁRIA... 1

INDICE. Introduzione. Il sistema penale ai tempi dell internet. La figura del provider tra diritto e processo di LUCA LUPÁRIA... 1 INDICE Introduzione. Il sistema penale ai tempi dell internet. La figura del provider tra diritto e processo di LUCA LUPÁRIA... 1 Sezione Prima I PROFILI DI DIRITTO SOSTANZIALE E IL QUADRO EUROPEO Capitolo

Dettagli

PIANO GENERALE DELL OPERA - VOLUME I -

PIANO GENERALE DELL OPERA - VOLUME I - PIANO GENERALE DELL OPERA - VOLUME I - Prefazione di Pietro GRASSO Prefazione di Domenico VULPIANI Introduzione CAPITOLO 1 NOZIONI ED ELEMENTI TECNICI DI PRINCIPIO a cura di Gerardo COSTABILE CAPITOLO

Dettagli

DISCIPLINA TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI

DISCIPLINA TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI DISCIPLINA TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI INDIRIZZO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ARTICOLAZIONE TELECOMUNICAZIONI Utilizzare consapevolmente gli strumenti

Dettagli

Indice XVII XIX. Parte Prima Documento informatico e firme elettroniche nel diritto tributario telematico

Indice XVII XIX. Parte Prima Documento informatico e firme elettroniche nel diritto tributario telematico Indice Ringraziamenti XV Presentazione di Antonio Uricchio XVII Introduzione di Claudio Sacchetto XIX 1. Introduzione XIX 2. Informatica e diritto tributario XXI 3. Struttura e contenuti del volume. Gli

Dettagli

SOMMARIO del volume ii

SOMMARIO del volume ii SOMMARIO del volume ii CAPITOLO 5 IDENTIFICAZIONE, ACQUISIZIONE ED ANALISI DELLE DIGITAL EVIDENCE: APPROFONDIMENTI TECNICI a cura di Gerardo COSTABILE e Giuseppe MAZZARACO 1. Premessa 3 2. Identificazione/Riconoscimento

Dettagli

Investigare nel personal computer: le best pratices di digital forensics e la registrazione sonora e visiva degli eventi

Investigare nel personal computer: le best pratices di digital forensics e la registrazione sonora e visiva degli eventi SEMINARIO CORSO DI INFORMATICA GIURIDICA PROF. GIOVANNI ZICCARDI A.A. 2013-2014 Investigare nel personal computer: le best pratices di digital forensics e la registrazione sonora e visiva degli eventi

Dettagli

Indice generale. Prefazione...xiii. Introduzione...xvii. Struttura del libro...xxi. Ringraziamenti...xxiii. Panoramica generale...

Indice generale. Prefazione...xiii. Introduzione...xvii. Struttura del libro...xxi. Ringraziamenti...xxiii. Panoramica generale... Indice generale Prefazione...xiii Introduzione...xvii I dati non sono più dove ci si aspettava che fossero...xvii Struttura del libro...xxi Requisiti per la lettura...xxi Convenzioni utilizzate nel testo...xxii

Dettagli

Introduzione. Corso di Informatica giuridica (corso propedeutico) Facoltà di Giurisprudenza LIUC

Introduzione. Corso di Informatica giuridica (corso propedeutico) Facoltà di Giurisprudenza LIUC Introduzione Corso di Informatica giuridica (corso propedeutico) Facoltà di Giurisprudenza LIUC L informatica forense (Computer Forensics - CF) E la scienza che studia l'individuazione, la conservazione,

Dettagli

Security Summit 2010

<Insert Picture Here> Security Summit 2010 Security Summit 2010 Corporate Forensics: dall infrastruttura alla metodologia Walter Furlan, CON.NEXO Presentazione CON.NEXO CON.NEXO, in qualità di Partner ORACLE, è la prima azienda

Dettagli

Corso in Computer Digital Forensics (Esperto in Investigazioni Digitali) Certificazione EC- Council inclusa!

Corso in Computer Digital Forensics (Esperto in Investigazioni Digitali) Certificazione EC- Council inclusa! Corso in Computer Digital Forensics (Esperto in Investigazioni Digitali) Certificazione EC- Council inclusa! http://www.eccouncil.org/certification/computer_hacking_forensic_investigator.aspx (Computer

Dettagli

Guida Google Cloud Print

Guida Google Cloud Print Guida Google Cloud Print Versione 0 ITA Definizioni delle note Nella presente Guida dell utente viene utilizzato lo stile che segue per contrassegnare le note: Le note forniscono istruzioni da seguire

Dettagli

Previo appuntamento telefonico, lunedì, mercoledì e venerdì.

Previo appuntamento telefonico, lunedì, mercoledì e venerdì. INSEGNAMENTO DENOMINAZIONE TIPOLOGIA CORSO DI LAUREA E ANNO DI CORSO Informatica Giudiziaria e Forense Insegnamento affine (6 cfu) A.A. 2015/2016 CREDITI 6 PERIODO DI SVOLGIMENTO II semestre ORARIO LEZIONI

Dettagli

I.T.C. Mario Pagano Napoli

I.T.C. Mario Pagano Napoli I.T.C. Mario Pagano Napoli Programmazione classe 3C Anno 04/05 Insegnante:Prof.ssa Anna Salvatore SETTORE: Economico INDIRIZZO: Amministrazione, Finanza e Marketing DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: INFORMATICA

Dettagli

Sommario IX. Indice analitico 331

Sommario IX. Indice analitico 331 Sommario Prefazione X CAPITOLO 1 Introduzione ai sistemi informativi 1 1.1 Il prodotto del secolo 1 1.2 Prodotti e servizi divenuti indispensabili 2 1.3 Orientarsi nelle definizioni 4 1.4 Informatica e

Dettagli

Indice. Gestione del computer mediante Pannello di controllo 13

Indice. Gestione del computer mediante Pannello di controllo 13 Indice Introduzione XI PARTE PRIMA CONOSCERE WINDOWS VISTA 1 Capitolo 1 Il desktop di Vista 3 1.1 Avvio del computer 3 1.2 Il desktop di Windows Vista 4 1.3 Disconnessione dal computer 11 1.4 Riavvio o

Dettagli

Guida Google Cloud Print

Guida Google Cloud Print Guida Google Cloud Print Versione B ITA Definizioni delle note Nella presente Guida dell utente viene utilizzato lo stile che segue per contrassegnare le note: Le note forniscono istruzioni da seguire

Dettagli

Analista di Web Intelligence

Analista di Web Intelligence Dipartimento di Scienze della Security e Intelligence Bando Executive Master in Analista di Web Intelligence Codice Executive Master: AWI Master erogato in modalità mista: lezioni e-learning + 1 fine settimana

Dettagli

pag. SINTESI ESPOSITIVA DELLA MATERIA TRATTATA... 1

pag. SINTESI ESPOSITIVA DELLA MATERIA TRATTATA... 1 pag. SINTESI ESPOSITIVA DELLA MATERIA TRATTATA... 1 TESTI LEGISLATIVI... 11 1. Legge 25 giugno 1999, n. 205 (Delega al Governo per la depenalizzazione dei reati minori e modifiche al sistema penale e tributario):

Dettagli

Hacking, crimine informatico e investigazioni digitali

Hacking, crimine informatico e investigazioni digitali Hacking, crimine informatico e investigazioni digitali Prof. Avv. Giovanni Ziccardi Università degli Studi di Milano VENEZIA, 9 novembre 2012 Digital Investigation 7 (10/2010) The Digital Crime Tsunami

Dettagli

Guida Google Cloud Print

Guida Google Cloud Print Guida Google Cloud Print Versione 0 ITA Definizioni delle note Nella presente Guida dell utente viene utilizzata la seguente icona: Le note forniscono istruzioni da seguire in determinate situazioni o

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica I livello COMPUTER FORENSICS A.A. 2010/2011 - II Semestre

Corso di Laurea in Informatica I livello COMPUTER FORENSICS A.A. 2010/2011 - II Semestre UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA Dipartimento di Matematica e Informatica CITTÀ UNIVERSITARIA - Viale A. Doria, 6 I 95125 CATANIA Corso di Laurea in Informatica I livello COMPUTER FORENSICS A.A. 2010/2011

Dettagli

Capitolo II STRUMENTI DI I.C.T. APPLICATI ALL IMPIEGO E ALLA FORMAZIONE DI BANCHE DATI

Capitolo II STRUMENTI DI I.C.T. APPLICATI ALL IMPIEGO E ALLA FORMAZIONE DI BANCHE DATI INDICE-SOMMARIO Introduzione... 1 Capitolo I STRUMENTI DI I.C.T. APPLICATI ALLA REDAZIONE DELL ATTO E ALLA GESTIONE DEI PROCESSI: LEGISTICA, LEGIMATICA E WORK-FLOW pag. 1.1. Atti e documenti.... 5 1.2.

Dettagli

INDICE PARTE PRIMA L AMBIENTE ESTERNO E IL CONTESTO NORMATIVO

INDICE PARTE PRIMA L AMBIENTE ESTERNO E IL CONTESTO NORMATIVO INDICE AUTORI PRESENTAZIONE INTRODUZIONE XIII XVII XIX PARTE PRIMA L AMBIENTE ESTERNO E IL CONTESTO NORMATIVO Capitolo Primo Scenari e modelli di competizione in Sanità 1.1 Premessa 1.2 Tipologie e caratteristiche

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI -Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo: LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO Scienze Applicate LICEO TECNICO ISTITUTO TECNICO

Dettagli

Posta elettronica sicura, Calendario, Contatti, Attività, condivisione di file e Note tra i dispositivi

Posta elettronica sicura, Calendario, Contatti, Attività, condivisione di file e Note tra i dispositivi - Posta elettronica sicura, Calendario, Contatti, Attività, condivisione di file e Note tra i dispositivi Parla Spamina Parla è una piattaforma di sicurezza email, cloud-based, con un massimo di 30 GB

Dettagli

gli smartphone come digital evidence

gli smartphone come digital evidence Dalla computer forensics alla mobile forensics: gli smartphone come digital evidence Security Summit 14 Marzo 2013 Marco Scarito Cosa vedremo Definizione di Digital Forensics e Digital Evidence Identificazione

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA I II REGOLAMENTO DI ACCESSO AI SERVIZI DI RETE III NORME DI ATTUAZIONE DEL REGOLAMENTO DI ACCESSO AI SERVIZI DI RETE DIRETTIVE PER LA SICUREZZA DEI SERVIZI DI RETE SOMMARIO PREFAZIONE 3 PROFILO DI RISCHIO:

Dettagli

Centro Nazionale per il Contrasto della pedopornografia on-line

Centro Nazionale per il Contrasto della pedopornografia on-line SERVIZIO POLIZIA POSTALE E DELLE COMUNICAZIONI Centro Nazionale per il Contrasto della Pedopornografia Online Centro Nazionale per il Contrasto della pedopornografia on-line Legge 3 agosto1998 n. 269 Decreto

Dettagli

INTRODUZIONE Sistemi operativi Windows di nuova generazione Installazione di Windows XP Professional

INTRODUZIONE Sistemi operativi Windows di nuova generazione Installazione di Windows XP Professional Indice INTRODUZIONE XI Capitolo 1 Sistemi operativi Windows di nuova generazione 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Introduzione alla famiglia Windows XP 2 1.3 Introduzione alle principali funzioni di Windows XP

Dettagli

La soluzione software per CdA e Top Management

La soluzione software per CdA e Top Management La soluzione software per CdA e Top Management DATI E DOCUMENTI PROTETTI Sempre. Ovunque. La Soluzione per Quando si parla di fusioni e acquisizioni, di cambiamenti di gestione, di pianificazione o di

Dettagli

Guida Google Cloud Print

Guida Google Cloud Print Guida Google Cloud Print Versione A ITA Definizioni delle note Nella presente Guida dell utente viene utilizzato lo stile che segue per contrassegnare le note: Le note forniscono istruzioni da seguire

Dettagli

IL MECCANISMO HONEST BROKER MANTIENE LA PRIVACY NELLO SCAMBIO DI DATI TRA STRUTTURE SANITARIE E CENTRI DI RICERCA MEDICA

IL MECCANISMO HONEST BROKER MANTIENE LA PRIVACY NELLO SCAMBIO DI DATI TRA STRUTTURE SANITARIE E CENTRI DI RICERCA MEDICA IL MECCANISMO HONEST BROKER MANTIENE LA PRIVACY NELLO SCAMBIO DI DATI TRA STRUTTURE SANITARIE E CENTRI DI RICERCA MEDICA Andrew D. Boyd, Charlie Hosner, Dale A. Hunscher, Brian D. Athey, Daniel J. Clauw,

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Parte Prima IL MERCATO E LE FONTI. Capitolo Primo IL MERCATO INFORMATICO E VIRTUALE

INDICE SOMMARIO. Parte Prima IL MERCATO E LE FONTI. Capitolo Primo IL MERCATO INFORMATICO E VIRTUALE Premessa... XV Parte Prima IL MERCATO E Capitolo Primo IL MERCATO INFORMATICO E VIRTUALE 1. Nozionediinformaticaetelematica... 6 2. Larivoluzionetelematica:dallospaziorealeallospaziovirtuale... 8 3. Le

Dettagli

GUIDA ALLA PREPARAZIONE DEGLI ESAMI

GUIDA ALLA PREPARAZIONE DEGLI ESAMI Laurea in Lingue e cultura per l impresa (a. a. 2005/2006) Corso di Informatica GUIDA ALLA PREPARAZIONE DEGLI ESAMI PROGRAMMA CFU 6 Corso di laurea / anno DU I o II anno, CL4 II anno Professore Roberto

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 177 del 31 12 2014

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 177 del 31 12 2014 50888 50889 50890 Sezione 1 - Offerta Formativa Trasversale e di Base Sezione Percorso Il sistema e le procedure degli Uffici Giudiziari Formativo Obiettivi del modulo Livello Durata (in ore) Prerequisiti

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Parte Prima LO SCENARIO DEL DIRITTO DELLA CONCORRENZA CAPITOLO PRIMO L ESPERIENZA AMERICANA E QUELLA EUROPEA

INDICE SOMMARIO. Parte Prima LO SCENARIO DEL DIRITTO DELLA CONCORRENZA CAPITOLO PRIMO L ESPERIENZA AMERICANA E QUELLA EUROPEA Elenco delle principali abbreviazioni... Premessa... XIII XV Parte Prima LO SCENARIO DEL DIRITTO DELLA CONCORRENZA CAPITOLO PRIMO L ESPERIENZA AMERICANA E QUELLA EUROPEA Guida Bibliografica... 5 1. Introduzione...

Dettagli

Indice. Indice V INTRODUZIONE... XIII PARTE PRIMA... 1

Indice. Indice V INTRODUZIONE... XIII PARTE PRIMA... 1 Indice V Indice INTRODUZIONE................................................ XIII PARTE PRIMA...................................................... 1 1 Il business delle reti di computer.........................................

Dettagli

Indice generale. Directory opt... 24 Directory proc... 24

Indice generale. Directory opt... 24 Directory proc... 24 Prefazione...xiii Ringraziamenti...xv Capitolo 1 Capitolo 2 Un Linux (veramente) per tutti...1 Un codice di onore...4 Le barriere iniziali...5 La dotazione software predefinita...6 Origini importanti...7

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE AMMEGA.IT. Formazione informatica di base IC 3 /MOS. http://www.ammega.it

CORSI DI FORMAZIONE AMMEGA.IT. Formazione informatica di base IC 3 /MOS. http://www.ammega.it Formazione informatica di base IC 3 /MOS http://www.ammega.it Formazione informatica di base IC 3 Descrizione sintetica IC 3 è un Programma di Formazione e Certificazione Informatica di base e fornisce

Dettagli

pag. ABBREVIAZIONI... SINTESI ESPOSITIVA DELLA MATERIA TRATTATA... 1 GIURISPRUDENZA E DOTTRINA... 15 CAPITOLO PRIMO

pag. ABBREVIAZIONI... SINTESI ESPOSITIVA DELLA MATERIA TRATTATA... 1 GIURISPRUDENZA E DOTTRINA... 15 CAPITOLO PRIMO pag. ABBREVIAZIONI... XIX SINTESI ESPOSITIVA DELLA MATERIA TRATTATA... 1 GIURISPRUDENZA E DOTTRINA......................... 15 CAPITOLO PRIMO I DELITTI IN MATERIA DI DICHIARAZIONE: ELEMENTI COMUNI 1. I

Dettagli

INDICE. Parte Prima I PRECEDENTI STORICI: PERCORSI NORMATIVI, DOTTRINALI E GIURISPRUDENZIALI

INDICE. Parte Prima I PRECEDENTI STORICI: PERCORSI NORMATIVI, DOTTRINALI E GIURISPRUDENZIALI Indice VII INDICE Presentazione.... V Parte Prima I PRECEDENTI STORICI: PERCORSI NORMATIVI, DOTTRINALI E GIURISPRUDENZIALI Capitolo Primo LE FONTI NORMATIVE DELLE INVESTIGAZIONI DIFENSIVE 1. Generalità....

Dettagli

Sommario Prefazione... xiii Diventa esperto in sicurezza... xiii Capitolo 1... 1 Codici nocivi... 1

Sommario Prefazione... xiii Diventa esperto in sicurezza... xiii Capitolo 1... 1 Codici nocivi... 1 Sommario Prefazione... xiii Diventa esperto in sicurezza... xiii A chi è rivolto questo libro... xiii Una verità scomoda... xiv Il punto della situazione... xv Gli hacker e l hacking... xvii Distinzione

Dettagli

Prefazione SEZIONE 1 CONOSCERE E COMPRENDERE 1. Capitolo 1. L evoluzione dell ICT 3

Prefazione SEZIONE 1 CONOSCERE E COMPRENDERE 1. Capitolo 1. L evoluzione dell ICT 3 Indice Prefazione XI SEZIONE 1 CONOSCERE E COMPRENDERE 1 Capitolo 1. L evoluzione dell ICT 3 1.1 Information and Communication Technology (ICT) 3 1.2 Evoluzione delle tecnologie hardware 5 1.2.1 Aumento

Dettagli

PROGRAMMA CORSO SISTEMISTA INFORMATICO

PROGRAMMA CORSO SISTEMISTA INFORMATICO PROGRAMMA CORSO SISTEMISTA INFORMATICO Corso Sistemista Junior OBIETTIVI L obiettivo dei corsi sistemistici è quello di fornire le conoscenze tecniche di base per potersi avviare alla professione di sistemista

Dettagli

Hardware & Software negli ambienti di apprendimento

Hardware & Software negli ambienti di apprendimento TEACHER Hardware & Software negli ambienti di apprendimento Hardware & Software negli ambienti di apprendimento Il modulo intende accertare nel candidato il possesso delle competenze digitali relative

Dettagli

Sommario. Introduzione... xxv. 1 Installazione di client Windows Vista... 1

Sommario. Introduzione... xxv. 1 Installazione di client Windows Vista... 1 Sommario Introduzione.............................................. xxv Requisiti hardware............................................xxv Requisiti software........................................... xxvi

Dettagli

SCELTA DEL TEST DA ESEGUIRE

SCELTA DEL TEST DA ESEGUIRE SCELTA DEL TEST DA ESEGUIRE Tenete il passo dei cicli di rilascio sempre più veloci. Scoprite l automazione con il tocco umano. ESECUZIONE DI UN TEST 26032015 Test funzionali Con Borland, tutti i membri

Dettagli

La posta elettronica in cloud

La posta elettronica in cloud La posta elettronica in cloud www.kinetica.it Cosa significa avere la posta elettronica in cloud? I tuoi archivi di posta non sono residenti su un computer o un server della tua rete, ma su un server di

Dettagli

Indice. Autori Prefazione Guida alla lettura. Parte I Fondamenti 1

Indice. Autori Prefazione Guida alla lettura. Parte I Fondamenti 1 Indice Autori Prefazione Guida alla lettura X XI XV Parte I Fondamenti 1 Capitolo 1 Rappresentazione digitale dell informazione 3 1.1 Il concetto di informazione 4 1.1.1 Dai simboli all informazione passando

Dettagli

Informatica nel concorso per il personale educativo

Informatica nel concorso per il personale educativo Informatica nel concorso per il personale educativo Teoria e test per le prove selettive Accedi ai servizi riservati Il codice personale contenuto nel riquadro dà diritto a servizi riservati ai clienti.

Dettagli

Caro collega finalmente il corso sul tablet a scuola è on line in videoconferenza!

Caro collega finalmente il corso sul tablet a scuola è on line in videoconferenza! Scheda corso ipad edition Caro collega finalmente il corso sul tablet a scuola è on line in videoconferenza! E' pronto il nuovo corso Il tablet a Scuola, un corso rivoluzionario per due motivi: primo perchè

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file. Elaborazione testi. Foglio elettronico. Strumenti di presentazione

Uso del computer e gestione dei file. Elaborazione testi. Foglio elettronico. Strumenti di presentazione Il è finalizzato a elevare il livello di competenza nell utilizzo del computer, del pacchetto Office e delle principali funzionalità di Internet. Il percorso formativo si struttura in 7 moduli Concetti

Dettagli

Indice generale. Gli strumenti per lavorare...xi. Introduzione Uno sguardo panoramico su Windows 8...xvii. Un po di nomenclatura...

Indice generale. Gli strumenti per lavorare...xi. Introduzione Uno sguardo panoramico su Windows 8...xvii. Un po di nomenclatura... Premessa Gli strumenti per lavorare...xi Il personal computer... xi Modulare e demodulare... xiii Reti di computer...xiv Stampanti...xiv Altre periferiche...xv La rete delle reti...xv Il sistema operativo...xv

Dettagli

Investigazione Criminale sul Web e Analisi Forense per la Prevenzione e il Contrasto dei reati di adescamento, pedofilia e persecuzione

Investigazione Criminale sul Web e Analisi Forense per la Prevenzione e il Contrasto dei reati di adescamento, pedofilia e persecuzione Dipartimento di Scienze Criminologiche Bando del Corso di Alta Formazione di Investigazione Criminale sul Web e Analisi Forense per la Prevenzione e il Contrasto dei reati di adescamento, pedofilia e persecuzione

Dettagli

DEFT Linux. Soluzioni al servizio dell operatore informatico forense

DEFT Linux. Soluzioni al servizio dell operatore informatico forense DEFT Linux Soluzioni al servizio dell operatore informatico forense Dott. Stefano Fratepietro stefano@deftlinux.net Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Roma, 23 gennaio - ICAA 2010 Computer

Dettagli

Guida Google Cloud Print

Guida Google Cloud Print Guida Google Cloud Print Versione 0 ITA Definizioni delle note Nella presente Guida dell utente viene utilizzata la seguente icona: Le note forniscono istruzioni da seguire in determinate situazioni o

Dettagli

Gestione remota archivi cartelle sanitarie e di rischio informatizzate

Gestione remota archivi cartelle sanitarie e di rischio informatizzate Gestione remota archivi cartelle sanitarie e di rischio informatizzate L odierna realtà economica impone alle aziende di differenziarsi sempre più dai concorrenti, investendo in tecnologie che possano

Dettagli

RIORGANIZZARSI PER CRESCERE CON IL SOFTWARE GESTIONALE

RIORGANIZZARSI PER CRESCERE CON IL SOFTWARE GESTIONALE RIORGANIZZARSI PER CRESCERE CON IL SOFTWARE GESTIONALE Con Passepartout Mexal le aziende possono migliorare in modo significativo l organizzazione e l operatività. Ingest è a fianco delle aziende con servizi

Dettagli

12 1.2 Considerazioni organizzative inerenti le evoluzioni della contabilità analitica 1.2.1 La contabilità analitica ed il value management, p.

12 1.2 Considerazioni organizzative inerenti le evoluzioni della contabilità analitica 1.2.1 La contabilità analitica ed il value management, p. INDICE IIIX XIII Guida alla lettura Premessa 3 Capitolo primo La contabilità analitica a supporto del Processo Decisionale 6 1.1 Il significato e lo scopo della contabilità analitica 1.1.1 I principi guida

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANUALE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ISTITUTO TECNICO a.s. 2015-16

PROGRAMMAZIONE ANUALE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ISTITUTO TECNICO a.s. 2015-16 PROGRAMMAZIONE ANUALE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ISTITUTO TECNICO a.s. 2015-16 SECONDO BIENNIO Disciplina: INFORMATICA La disciplina Informatica concorre a far conseguire allo

Dettagli

ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA

ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA Obiettivo Richiamare quello che non si può non sapere Fare alcune precisazioni terminologiche IL COMPUTER La struttura, i componenti

Dettagli

Introduzione...xv. I cambiamenti e le novità della quinta edizione...xix. Ringraziamenti...xxi. Condivisione delle risorse con Samba...

Introduzione...xv. I cambiamenti e le novità della quinta edizione...xix. Ringraziamenti...xxi. Condivisione delle risorse con Samba... Indice generale Introduzione...xv I cambiamenti e le novità della quinta edizione...xix Ringraziamenti...xxi Capitolo 1 Capitolo 2 Condivisione delle risorse con Samba...1 Reti Windows... 2 Struttura base

Dettagli

Corso di: ECDL Core full 7 moduli

Corso di: ECDL Core full 7 moduli PROGRAMMA Corso di: ECDL Core full 7 moduli MODULO 1 Concetti di base dell ICT Information technology Hardware Introduzione all ICT e definizioni Tipologie e prestazioni di un computer Componenti principali

Dettagli

Anno Scolastico: 2014-2015. Indirizzo: Sistemi Informativi Aziendali. Classe: quinta. Disciplina: Informatica. prof. Silvia Tondo

Anno Scolastico: 2014-2015. Indirizzo: Sistemi Informativi Aziendali. Classe: quinta. Disciplina: Informatica. prof. Silvia Tondo Anno Scolastico: 2014-2015 Indirizzo: Sistemi Informativi Aziendali Classe: quinta Disciplina: Informatica prof. Silvia Tondo Competenze disciplinari: 1. Utilizzare le reti e gli strumenti informatici

Dettagli

INDICE CAPITOLO PRIMO RIFLESSIONI SUL CONCETTO DI FRODE NEL DIRITTO PENALE DELL ECONOMIA

INDICE CAPITOLO PRIMO RIFLESSIONI SUL CONCETTO DI FRODE NEL DIRITTO PENALE DELL ECONOMIA INDICE Premessa... pag. 11 CAPITOLO PRIMO RIFLESSIONI SUL CONCETTO DI FRODE NEL DIRITTO PENALE DELL ECONOMIA 1.1 Le frodi fiscali. Evoluzione storica della fattispecie... pag. 13 1.2 Il concetto di frode.

Dettagli

catalogo corsi di formazione 2014/2015

catalogo corsi di formazione 2014/2015 L offerta formativa inserita in questo catalogo è stata suddivisa in quattro sezioni tematiche che raggruppano i corsi di formazione sulla base degli argomenti trattati. Organizzazione, progettazione e

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. Parte Prima EVOLUZIONE STORICA DEL PROCESSO PENALE - LE FONTI CAPITOLO I SISTEMA INQUISITORIO, ACCUSATORIO E MISTO

INDICE-SOMMARIO. Parte Prima EVOLUZIONE STORICA DEL PROCESSO PENALE - LE FONTI CAPITOLO I SISTEMA INQUISITORIO, ACCUSATORIO E MISTO INDICE-SOMMARIO Introduzione... Avvertenze e abbreviazioni... XV XIX Parte Prima EVOLUZIONE STORICA DEL PROCESSO PENALE - LE FONTI SISTEMA INQUISITORIO, ACCUSATORIO E MISTO 1.1.1. Sistemainquisitorioedaccusatorio...

Dettagli

Tecnico Hardware & Sistemistica

Tecnico Hardware & Sistemistica Tecnico Hardware & Sistemistica Modulo 1 - Hardware (6 ore) Modulo 2 - Software (8 ore) Modulo 3 - Reti LAN e WLAN (12 ore) Modulo 4 - Backup (4 ore) Modulo 5 - Cloud Computing (4 ore) Modulo 6 - Server

Dettagli

CATALOGO CORSI GRATUITI GARANZIA GIOVANI

CATALOGO CORSI GRATUITI GARANZIA GIOVANI CATALOGO CORSI GRATUITI GARANZIA GIOVANI SOMMARIO Competenze informatiche per l office automation... 3 Competenze informatiche: Software di videoscrittura... 4 Competenze informatiche: Software fogli di

Dettagli

Audit dei sistemi di posta elettronica

Audit dei sistemi di posta elettronica Audit dei sistemi di posta elettronica Presentazione per Danilo Massa GIAC GCIH, GCFA, GREM certified professional Torino 27 gennaio 2011 Agenda Introduzione Dominio dell audit Procedurale e legale Architetturale

Dettagli

Dall acquisizione del materiale alla formazione della prova informatica

Dall acquisizione del materiale alla formazione della prova informatica Dall acquisizione del materiale alla formazione della prova informatica Cosimo Anglano Centro Studi sulla Criminalita Informatica & Dipartimento di Informatica Universita del Piemonte Orientale, Alessandria

Dettagli

Corso base di Informatica. Microsoft Excel. Microsoft Access INFORMATICA. Docente: Durata: 40 ore. Destinatari

Corso base di Informatica. Microsoft Excel. Microsoft Access INFORMATICA. Docente: Durata: 40 ore. Destinatari 53 Corso base di Informatica Durata: 40 ore Tutti coloro che hanno necessità di utilizzare con efficacia ed efficienza il personal computer. Introduzione agli strumenti di base del sistema operativo windows;

Dettagli

Elementi probatori negli illeciti

Elementi probatori negli illeciti Elementi probatori negli illeciti StarHotel Splendido Milano 4/10/05 Centro di formazione Percorsi SpA Roma 25/10/05 Andrea Ghirardini 10 anni di esperienza nel campo della sicurezza informatica 5 anni

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Sezione prima PROVA PENALE E GIUSTO PROCESSO (Pietro Silvestri)

INDICE SOMMARIO. Sezione prima PROVA PENALE E GIUSTO PROCESSO (Pietro Silvestri) INDICE SOMMARIO Premessa... vii Sezione prima PROVA PENALE E GIUSTO PROCESSO (Pietro Silvestri) Capitolo I DALLA RIFORMA DELL ART. 111 DELLA COSTITUZIONE ALLA LEGGE N. 63/2001 1.1. Premessa... 3 1.2. La

Dettagli

LABORATORIO DI INFORMATICA

LABORATORIO DI INFORMATICA - PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO - anno scolastico 2015-2016 Corso: Liceo Linguistico Quadro orario Classe I II Laboratorio di 2 2 LABORATORIO DI INFORMATICA L insegnamento dell informatica nel liceo linguistici

Dettagli