COMUNICATO STAMPA. Attesa una crescita organica dei ricavi di Gruppo tra 3% ed il 4%

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNICATO STAMPA. Attesa una crescita organica dei ricavi di Gruppo tra 3% ed il 4%"

Transcript

1 COMUNICATO STAMPA ILLUSTRATE ALLA COMUNITA FINANZIARIA LE STRATEGIE E GLI OBIETTIVI PER IL TRIENNIO DEL GRUPPO TELECOM ITALIA E DELLA BUSINESS UNIT OPERATIONS Attesa una crescita organica dei ricavi di Gruppo tra 3% ed il 4% Atteso EBITDA margin stabile per il triennio sul livello del 2005 Atteso EBIT margin stabile per il triennio sul livello del 2005 Programmati investimenti industriali complessivi compresi tra i 13 e i 14 miliardi di euro Prevista una politica di distribuzione di dividendi in linea con quella adottata per l esercizio 2005 Annunciati per la prima volta target annuali di crescita Milano, 8 marzo 2006 Marco Tronchetti Provera, Presidente di Telecom Italia, e Riccardo Ruggiero, Amministratore Delegato, presentano oggi alla comunità finanziaria le linee guida strategiche e gli obiettivi per il triennio Lo scenario di mercato nel 2005 Nel corso del 2005 il business delle telecomunicazioni è stato condizionato da fenomeni di diversa natura: 1) aspetti macroeconomici: il rallentamento della crescita, testimoniato dal rallentamento del Prodotto Interno Lordo, ha fortemente influenzato anche la domanda per servizi di TLC; 2) aspetti regolamentari: il taglio del prezzo della terminazione mobile è stato più drastico delle attese ed ha registrato per gli operatori mobili in Italia, nel periodo dicembre 2004-dicembre 2005, una diminuzione di circa il 24%, contro il 17% dei principali operatori degli altri Paesi europei (Francia, Germania, Spagna, Regno Unito); 3) evoluzione del mercato: la migrazione del traffico da telefonia fissa a mobile ha subito un accelerazione significativa;

2 4) aumento della pressione competitiva: l elevato grado di liberalizzazione del mercato italiano, riconosciuto anche dall'xi Rapporto della Commissione Europea, ha determinato un ulteriore riduzione dei prezzi a vantaggio dei clienti finali. L'Italia è il secondo Paese europeo per numero di linee in unbundling (1,117 milioni di linee a fine dicembre 2005; +60% rispetto allo scorso anno). Questo risultato è la conseguenza di un quadro regolamentare tra i più favorevoli nel contesto europeo per gli operatori alternativi. La reazione di TI A fronte di tale scenario il Gruppo Telecom Italia è intervenuto tempestivamente e con azioni mirate nei vari settori di business: Nel fisso: ha mantenuto la quota di mercato interno relativa al traffico (circa il 72% nel 2005), ha accelerato la crescita dei servizi a banda larga e dei servizi innovativi basati su piattaforma IP (VoIP), sia in Italia che in Europa (+6% i ricavi da Data Business in Italia). Nel mobile: nel mercato italiano ha recuperato quote di mercato in termini di linee (+0,6 pp negli ultimi 6 mesi del 2005) e ha proseguito nella crescita puntando sullo sviluppo di nuovi servizi a valore aggiunto (+15,4%). Nei media: La7 ha incrementato l audience share (+14%) e i ricavi derivanti dalla raccolta pubblicitaria lorda (+21%). Nel corso dell anno ha inoltre fortemente investito nel progetto del Digitale Terrestre (34 milioni di euro), determinante nella strategia industriale del Gruppo Telecom Italia. L importanza di Italia e Brasile nella strategia di TI Nonostante la fase di stagnazione economica, nel 2005 il mercato delle TLC in Italia si conferma come il più attraente a livello europeo, con una crescita del 5% rispetto al 3,5% medio dell Europa occidentale. In particolare, la crescita del Mobile (+8,4% rispetto al 2004, +5,4% medio in Europa) e del BroadBand (+35,7% rispetto al 2004, +44,4% medio in Europa) più che compensano la lieve erosione della fonia fissa (-2% rispetto al 2004). Anche questi dati confermano la valenza positiva dell integrazione tra Telecom Italia e Tim sia dal punto di vista reddituale che strategico. L integrazione ha permesso di presidiare meglio il mercato e di catturare una fetta più ampia del traffico in migrazione dalla rete fissa a quella mobile. Per beneficiare maggiormente dell integrazione, il Gruppo ha deciso durante il 2005 di accelerare la spinta commerciale sul business del Mobile, investendo in attività legate al rafforzamento della posizione di mercato, ulteriori 370 milioni di euro rispetto a quanto previsto. 2

3 Anche la presenza di Tim in Brasile, dal punto di vista della redditività e della crescita del mercato, si è confermata una scelta strategica vincente. Il Brasile infatti risulta essere uno dei mercati più attraenti tra i paesi emergenti per dimensione, propensione alla spesa in TLC, e per la costante riduzione dei fattori di rischio paese. L efficacia del modello One Company Il piano di integrazione con TIM, perfezionato nel corso del 2005 attraverso il modello One Company, ha consentito al Gruppo Telecom Italia di reagire prontamente alle mutate condizioni di scenario e di generare nel corso del secondo semestre del 2005 efficienze per circa 470 milioni di euro, che hanno permesso di accelerare la spinta commerciale e di investire nello sviluppo di nuovi servizi e prodotti, fronteggiare la fisiologica erosione e migrazione dei servizi voce tradizionali, e il taglio della quota di terminazione garantendo la tenuta dei margini operativi organici. L integrazione organizzativa - la più avanzata nell attuale scenario delle TLC ha ulteriormente accelerato il processo di razionalizzazione del personale aumentandone in maniera significativa la produttività in termini di ricavi per addetto. Dal 2002 al 2005 tale indice è aumentato del 26%. Per il triennio successivo si stima che possa crescere fino al 39%. I fattori chiave per la crescita nel triennio : sinergie, personale, rete convergente, qualità del servizio, sviluppo nuovi prodotti. Le sinergie consentiranno di generare risparmi sia a livello di costi che di investimenti. A livello di costi operativi, le sinergie, che a fine 2008 saranno pari a 1,1 miliardi di euro rispetto al 2005, verranno reinvestite per la quasi totalità, circa 900 milioni di euro, in attività legate al rafforzamento della posizione di mercato e al continuo sviluppo di competenze e skill professionali. A livello di investimenti, le sinergie, che a fine 2008 saranno pari a 1,3 miliardi di euro rispetto al 2005, verranno reimpiegate quasi totalmente (900 milioni di euro) in progetti legati al miglioramento del customer care, allo sviluppo della banda larga, sia fissa che mobile, e all implementazione di nuove tecnologie (DVBH, HSDPA, Wi-Bro, UMA, VoIP) Il Gruppo Telecom Italia continua quindi ad investire nello sviluppo e nella sperimentazione delle nuove tecnologie che costituiscono la base imprescindibile su cui costruire e implementare servizi a valore aggiunto capaci di sostenere la crescita dei ricavi e la profittabilità. Per quanto riguarda il personale, proseguirà il processo di ottimizzazione che determinerà un ulteriore aumento della produttività e lo sviluppo delle competenze anche attraverso investimenti destinati alla formazione ed allo sviluppo di nuovi skill. 3

4 Proseguirà poi il processo di integrazione delle reti puntando a realizzare un infrastruttura unica di trasporto basata completamente su protocollo IP e in grado di supportare servizi innovativi in banda larga sia per il fisso che per il mobile. Tale infrastruttura rappresenta la base per lo sviluppo di una piattaforma comune attraverso la quale offrire gli stessi prodotti e servizi su qualunque terminale (PC, TV, Telefonino, ecc), mediante diverse tecnologie (ADSL, HSDPA, DVB-H, UMA ecc) e consentendo al cliente di decidere dove, come, e quando accedere a tali servizi. Elemento importante nella strategia del Gruppo, tenendo conto del contesto sempre più dinamico e concorrenziale in cui opera, sarà la centralità del cliente e la qualità del servizio offerto. A tale scopo Telecom Italia adotterà un approccio multi-canale mettendo a disposizione della propria clientela numerosi centri di assistenza (via telefono fisso e mobile e tramite il web) per rendere sempre più efficace e veloce la risposta al cliente. OBIETTIVI ECONOMICO FINANZIARI GRUPPO TELECOM ITALIA Gli obiettivi legati ai principali indicatori economici prevedono, a parità di perimetro, cambi, oneri e proventi eccezionali per il 2006: a) una crescita dei ricavi tra il 3% e il 4%; b) un EBITDA margin stabile, sul livello di quello registrato nel 2005; c) un EBIT margin sostanzialmente stabile, sul livello di quello registrato nel Gli investimenti industriali saranno compresi in un range, in linea con gli anni precedenti, tra i 4,8 e i 4,9 miliardi di euro investiti nel corso del Gli obiettivi legati ai principali indicatori economici prevedono a parità di perimetro, cambi, oneri e proventi eccezionali per il triennio : a) una crescita dei ricavi tra il 3% e il 4%; b) un EBITDA margin stabile, sul livello di quello registrato nel 2005; c) un EBIT margin stabile, sul livello di quello registrato nel 2005 Gli investimenti industriali complessivi sono compresi tra i 13 e i 14 miliardi di euro, di cui circa il 70% destinati all innovazione e allo sviluppo. L indebitamento finanziario netto a fine 2007 è confermato sostanzialmente in linea con quello di fine 2004 e pari a circa 33.5 miliardi di euro. Si prevede di proseguire nel percorso di riduzione del debito mediante la generazione di cassa e il proseguimento della politica di dismissione delle partecipazioni non strategiche riassorbendo anche il maggiore esborso dovuto ai maggiori dividendi previsti. 4

5 Si prevede di mantenere una politica dei dividendi almeno in linea con quella adottata per l esercizio OPERATIONS WIRELINE Per quanto riguarda Wireline, incluso il progetto Broadband europeo, i target per il 2006 prevedono, a parità di perimetro, cambi, oneri e proventi straordinari: a) una crescita dei ricavi fino all 1%; b) un EBITDA margin stabile, in linea con quello registrato nel 2005; Gli investimenti industriali previsti per l esercizio 2006 sono pari a 2,7 miliardi di euro. A fronte di tali target si prevede che a fine 2008 vengano raggiunti oltre 8,7 milioni di accessi broadband di cui 2,8 milioni legati ad offerte dual play e 900 mila legati ad offerte triple play. Più nel dettaglio, per quanto riguarda invece solo il progetto Broadband europeo, i target per il triennio prevedono: 1) ricavi superiori a 1,5 miliardi di euro a fine 2008, mentre a fine 2006 sono previsti pari a 900 milioni di euro; 2) EBITDA margin superiore al 20% nel 2008, mentre per il 2006 tale margine si stima superiore al 10%; 3) Cash flow operativo positivo alla fine del Gli investimenti industriali previsti entro la fine del 2008 sono pari a 900 milioni di euro, di cui 400 milioni di euro entro il Per il raggiungimento di tali target si punterà principalmente all incremento del portafoglio clienti a 3,9 milioni di accessi internet entro il 2008 di cui 3,7 milioni broadband, mentre per il 2006 sono previsti 2,6 milioni di accessi di cui 2,3 broadband. MOBILE Per quanto riguarda il Mobile, in Italia i target per il 2006, a parità di perimetro, cambi, oneri e proventi straordinari prevedono: a) una crescita dei ricavi tra il 2% e il 3%; b) un EBITDA margin stabile sul livello 2005; Gli investimenti industriali per l esercizio 2006 sono pari a 1,3 miliardi di euro. Per ottenere tali target si prevede che a fine 2008 vengano raggiunte, sempre in Italia, una market share superiore al 40% e la leadership di mercato per quanto riguarda le linee 5

6 UMTS/Mobile BB. Dovranno inoltre essere sottoscritti circa 1 milione di abbonamenti DVB-H e raggiunta un incidenza dei ricavi da VAS sui ricavi da servizi pari ad oltre il 25%. Infine, per quanto riguarda la gamma dei servizi a valore aggiunto accessibili indistintamente sia da terminali fissi che mobili (offerte convergenti), si prevede che queste, a fine 2008, rappresentino circa il 5/10% dei ricavi retail. Inoltre, sempre alla stessa data il portafoglio dei clienti che utilizzeranno il Super telefono fisso-mobile basato su tecnologia UMA supererà il milione di linee. Per quanto riguarda invece il mercato della telefonia mobile in Brasile, i target per il triennio , a parità di perimetro, cambi, oneri e proventi eccezionali, prevedono: a) Crescita dei ricavi di oltre il 10% rispetto ad una crescita registrata nel corso del 2005 pari al 34,2%, mentre per il 2006 l obiettivo è di una crescita di oltre il 20%; b) EBITDA margin superiore al 30% nel 2008 (nel 2005 era pari al 16,1%), mentre per il 2006 l obiettivo è di un margine superiore al 20%; c) Cash flow operativo superiore al 15% dei ricavi a fine del 2008, mentre è previsto il raggiungimento del break even a fine La percentuale degli investimenti sui ricavi, prevista nel 2008, è pari al 13%, mentre per il 2006 tale percentuale sarà del 18%. Per il raggiungimento di tali target si punterà principalmente all incremento del portafoglio clienti. A fine 2008 sono previste oltre 27 milioni di linee mentre, per l esercizio 2006, l obiettivo è a quota 24 milioni. *** E possibile seguire l evento in diretta in audiostreaming e videostreaming, con slide show, collegandosi in internet a: Telecom Italia Relazioni con i Media Ufficio Stampa Corporate e Wireline Telecom Italia Investor Relations

COMUNICATO STAMPA. Esaminati dal Consiglio di Amministrazione i risultati preliminari del primo semestre 2005

COMUNICATO STAMPA. Esaminati dal Consiglio di Amministrazione i risultati preliminari del primo semestre 2005 COMUNICATO STAMPA Esaminati dal Consiglio di Amministrazione i risultati preliminari del primo semestre 2005 Wireline: continua la crescita dei ricavi, +2,1% rispetto al primo semestre 2004 (+2,3% crescita

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo trimestre 2013

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo trimestre 2013 Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo trimestre 2013 Cagliari, 14 maggio 2013 Il Consiglio di Amministrazione di ha approvato i risultati al 31 marzo 2013. Ricavi consolidati

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2013. Performance in netto miglioramento nel 3Q2013

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2013. Performance in netto miglioramento nel 3Q2013 Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2013. Performance in netto miglioramento nel 3Q2013 Cagliari, 14 novembre 2013 Il Consiglio di Amministrazione di ha approvato

Dettagli

COMUNICATO STAMPA IL GRUPPO TELECOM ITALIA ILLUSTRA ALLA COMUNITÀ FINANZIARIA GLI ORIENTAMENTI STRATEGICI E GLI OBIETTIVI PER IL TRIENNIO 2009-2011

COMUNICATO STAMPA IL GRUPPO TELECOM ITALIA ILLUSTRA ALLA COMUNITÀ FINANZIARIA GLI ORIENTAMENTI STRATEGICI E GLI OBIETTIVI PER IL TRIENNIO 2009-2011 This press release contains statements that constitute forward-looking statements. These statements include statements regarding the intent, belief or current expectations of the Company with respect to

Dettagli

DOCUMENTO DI ILLUSTRAZIONE DELLO SCENARIO ECONOMICO DELLA FILIERA TLC

DOCUMENTO DI ILLUSTRAZIONE DELLO SCENARIO ECONOMICO DELLA FILIERA TLC DOCUMENTO DI ILLUSTRAZIONE DELLO SCENARIO ECONOMICO DELLA FILIERA TLC INCONTRO 31 GENNAIO 2012 TRA ASSTEL E SLC-CGIL, FISTEL-CISL E UILCOM-UIL SUL RINNOVO DEL CONTRATTO COLLETTIVO DI LAVORO Sviluppo e

Dettagli

COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA: APPROVATI I RISULTATI PRELIMINARI AL 31 DICEMBRE 2014

COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA: APPROVATI I RISULTATI PRELIMINARI AL 31 DICEMBRE 2014 COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA: APPROVATI I RISULTATI PRELIMINARI AL 31 DICEMBRE 2014 GRUPPO TELECOM ITALIA RISULTATI PRELIMINARI RICAVI CONSOLIDATI: 21,573 MILIARDI DI EURO (-5,4% IN TERMINI ORGANICI

Dettagli

PIANO INDUSTRIALE 2016-2018

PIANO INDUSTRIALE 2016-2018 Comunicato Stampa RCS MediaGroup PIANO INDUSTRIALE 2016-2018 OBIETTIVI SOSTENIBILITÀ ECONOMICO FINANZIARIA TRASFORMAZIONE DEL BUSINESS CRESCITA E SVILUPPO AZIONI FORTE RIDUZIONE DEI COSTI OLTRE IL DIGITALE:

Dettagli

EBITDA pari a 13,2 milioni di Euro nel quarto trimestre 2002

EBITDA pari a 13,2 milioni di Euro nel quarto trimestre 2002 Il Consiglio di Amministrazione del Gruppo Tiscali ha approvato i risultati del quarto trimestre 2002. Raggiunto l obiettivo del pareggio a livello di EBITDA per l esercizio 2002 EBITDA pari a 13,2 milioni

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 20056-30-2015

Informazione Regolamentata n. 20056-30-2015 Informazione Regolamentata n. 20056-30-2015 Data/Ora Ricezione 23 Settembre 2015 17:54:31 AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale Societa' : GO internet S.p.A. Identificativo Informazione Regolamentata

Dettagli

COMUNICATO STAMPA 30 2014 18,3 (+0,1%) EBITDA:

COMUNICATO STAMPA 30 2014 18,3 (+0,1%) EBITDA: COMUNICATO STAMPA MC-link: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 30 giugno 2014 Valore della produzione: 18,3 milioni di euro (+0,1%) EBITDA: 3,7 milioni di euro (+3,6%) Risultato Ante

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del 1 trimestre 2004 Ruud Huisman CEO del Gruppo

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del 1 trimestre 2004 Ruud Huisman CEO del Gruppo Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del 1 trimestre 2004 Ruud Huisman CEO del Gruppo 267,1 milioni di Euro di ricavi, in crescita del 26% rispetto al primo trimestre 2003 Crescita

Dettagli

SOGEFI: RISULTATI SEMESTRALI IN CALO PER LA MINORE PRODUZIONE DI AUTO, RICAVI E MARGINI IN RIPRESA NEL SECONDO TRIMESTRE

SOGEFI: RISULTATI SEMESTRALI IN CALO PER LA MINORE PRODUZIONE DI AUTO, RICAVI E MARGINI IN RIPRESA NEL SECONDO TRIMESTRE COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva la relazione al 30 giugno 2009 SOGEFI: RISULTATI SEMESTRALI IN CALO PER LA MINORE PRODUZIONE DI AUTO, RICAVI E MARGINI IN RIPRESA NEL SECONDO TRIMESTRE

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo trimestre 2006 e un nuovo finanziamento

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo trimestre 2006 e un nuovo finanziamento Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo trimestre 2006 e un nuovo finanziamento Ricavi nel trimestre a 202,7 milioni di Euro, in crescita del 17% su base annua EBITDA nel

Dettagli

Ricavi consolidati a 911 milioni di Euro, in crescita del 34% su base annua. EBITDA a 161,4 milioni di Euro, in crescita del 61% su base annua

Ricavi consolidati a 911 milioni di Euro, in crescita del 34% su base annua. EBITDA a 161,4 milioni di Euro, in crescita del 61% su base annua Tiscali: approvati dal CdA i risultati dell esercizio 2007 Centrati gli obiettivi del piano strategico Advisor finanziario per valutare opzioni strategiche Cagliari, 19 marzo 2008 Ricavi consolidati a

Dettagli

Gruppo Mondadori Risultati 1Q15

Gruppo Mondadori Risultati 1Q15 Gruppo Mondadori Risultati 1Q15 Investor Presentation Conference call 12 Maggio 2015 Agenda Highlights 1Q15 Risultati 1Q15 Focus sulle Aree di Business Outlook FY 2015 2 Highlights 1Q15 ( m) RICAVI 2015

Dettagli

Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2014

Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 Approvati dal Consiglio i risultati 2014: il bilancio consolidato 2014 conferma sostanzialmente i risultati già riportati nel resoconto intermedio

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo semestre 2010

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo semestre 2010 Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo semestre 2010 Cagliari, 27 agosto 2010 Il Consiglio di Amministrazione di ha approvato i risultati al 30 giugno 2010. Risultato

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO redatto ai sensi dell art. 71 del Regolamento approvato dalla Consob con Delibera n. 11971 del 14 maggio 1999, e successive modifiche, relativo all acquisizione della divisione broadband

Dettagli

ENEL : PRESENTATO IL PIANO STRATEGICO 2015 2019

ENEL : PRESENTATO IL PIANO STRATEGICO 2015 2019 ENEL : PRESENTATO IL PIANO STRATEGICO 2015 2019 Si prevede che efficienza operativa e crescita industriale possano produrre un robusto incremento dell Ebitda e generazione di cassa, a sostegno della crescita

Dettagli

Approvata la Relazione Trimestrale al 31 Marzo 2015

Approvata la Relazione Trimestrale al 31 Marzo 2015 Approvata la Relazione Trimestrale al 31 Marzo 2015 rispetto allo stesso periodo 2014: forte incremento del fatturato consolidato (+23,1%) e dell ingresso ordini di Gruppo (+25,7%) utile netto più che

Dettagli

Risultati Alstom 2014/15

Risultati Alstom 2014/15 Comunicato stampa 6 maggio 2015 Risultati Alstom 2014/15 Nuovo record di ordini (10 miliardi di euro) e del portafoglio ordini (28 miliardi di euro) Utile operativo in aumento di circa il 20% Free cash

Dettagli

Comunicato Stampa. SMI Società Metallurgica Italiana S.p.A cod.abi 107683 www.smi.it BILANCIO DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2002

Comunicato Stampa. SMI Società Metallurgica Italiana S.p.A cod.abi 107683 www.smi.it BILANCIO DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2002 Comunicato Stampa SMI Società Metallurgica Italiana S.p.A cod.abi 107683 www.smi.it BILANCIO DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2002 Il Gruppo: il fatturato consolidato, pari a Euro 2.054,4 milioni,

Dettagli

Newsletter Retail LA LETTERA DEL PRESIDENTE INDICE. NEWSLETTER RETAIL 07 Aprile 2006 http://company.fastweb.it

Newsletter Retail LA LETTERA DEL PRESIDENTE INDICE. NEWSLETTER RETAIL 07 Aprile 2006 http://company.fastweb.it Newsletter Retail La lettera del Presidente L evoluzione del mercato Il posizionamento di FASTWEB nel mercato tlc italiano L espansione geografica Risultati economico-finanziari 2005 FASTWEB in borsa L

Dettagli

COMUNICATO STAMPA ESAMINATA ED APPROVATA DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE LA RELAZIONE FINANZIARIA ANNUALE AL 31 DICEMBRE 2014

COMUNICATO STAMPA ESAMINATA ED APPROVATA DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE LA RELAZIONE FINANZIARIA ANNUALE AL 31 DICEMBRE 2014 COMUNICATO STAMPA ESAMINATA ED APPROVATA DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE LA RELAZIONE FINANZIARIA ANNUALE AL 31 DICEMBRE 2014 TELECOM ITALIA TORNA ALL UTILE DOPO 3 ANNI UTILE NETTO CONSOLIDATO: PARI A

Dettagli

Comunicato Stampa. Nel trimestre EBITDA positivo a 10,4 mln di euro e posizione finanziaria migliorata di 12,6 mln di euro

Comunicato Stampa. Nel trimestre EBITDA positivo a 10,4 mln di euro e posizione finanziaria migliorata di 12,6 mln di euro Comunicato Stampa Il CdA di approva i dati relativi al terzo trimestre dell esercizio 2004-05 e propone l autorizzazione al buy-back di azioni proprie Nel trimestre EBITDA positivo a 10,4 mln di euro e

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI DELL ESERCIZIO 2006

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI DELL ESERCIZIO 2006 COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI DELL ESERCIZIO 2006 2006 ANNO DI SVOLTA PER SEAT PAGINE GIALLE CON UN SECONDO SEMESTRE IN FORTE CRESCITA GRAZIE ALLE INNOVAZIONI

Dettagli

Comunicato stampa Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015

Comunicato stampa Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015 Comunicato stampa Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015 Nel primo semestre 2015 il Gruppo Cairo Communication ha continuato a conseguire risultati positivi nei suoi settori tradizionali (editoria

Dettagli

Comunicato Stampa. PP ha chiuso la situazione al 31 marzo 2012 con una perdita, contabilizzata secondo i principi contabili

Comunicato Stampa. PP ha chiuso la situazione al 31 marzo 2012 con una perdita, contabilizzata secondo i principi contabili Comunicato Stampa Si è riunito oggi, 24 maggio 2012 a Bologna il Consiglio di Amministrazione di Poligrafici Printing S.p.A. per l approvazione della situazione trimestrale al 31 marzo 2012: Ricavi consolidati

Dettagli

ACCORDO COMMERCIALE FASTWEB-VODAFONE

ACCORDO COMMERCIALE FASTWEB-VODAFONE Newsletter Retail Accordo commerciale FASTWEB-Vodafone Intesa commerciale FASTWEB-Sky Accordo tra FASTWEB e BBC per contenuti in Alta Definizione I risultati consolidati: III trimestre 2006 News FASTWEB

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Nel trimestre ricavi a 598 milioni di euro, in calo del 3,8% EBIT a 13,9 milioni di euro, rispetto ai 20,9 milioni del periodo 2012

COMUNICATO STAMPA. Nel trimestre ricavi a 598 milioni di euro, in calo del 3,8% EBIT a 13,9 milioni di euro, rispetto ai 20,9 milioni del periodo 2012 COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Indesit Company ha esaminato i dati del primo trimestre 2013 e approvato il Resoconto Intermedio di Gestione In un contesto di arretramento del mercato

Dettagli

Presentazione alla Comunità Finanziaria

Presentazione alla Comunità Finanziaria Presentazione alla Comunità Finanziaria Luciano Facchini, CEO LUGANO SMALL & MID CAP INVESTOR DAY III Edizione Hotel Splendide Royal 28 settembre 2012 Servizi Italia: Partner delle aziende sanitarie italiane

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA ESAMINATI DAL CONSIGLIO I RISULTATI CONSOLIDATI DEL PRIMO TRIMESTRE GRUPPO ITALMOBILIARE: RICAVI: 1.386,4 MILIONI DI EURO (1.452,5 MILIONI NEL PRIMO TRIMESTRE

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATO IL NUOVO PIANO INDUSTRIALE 2015-2017 DEL GRUPPO BPER

COMUNICATO STAMPA APPROVATO IL NUOVO PIANO INDUSTRIALE 2015-2017 DEL GRUPPO BPER COMUNICATO STAMPA APPROVATO IL NUOVO PIANO INDUSTRIALE 2015-2017 DEL GRUPPO BPER BECOMING BPER 5 S : Solidità - Semplicità Specializzazione Selettività Stakeholders Linee Guida del Piano 1. Rafforzamento

Dettagli

Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2013

Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2013 Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2013 Approvati dal Consiglio i risultati 2013: Il bilancio consolidato 2013 conferma i risultati già riportati nel resoconto intermedio di gestione

Dettagli

Enel: il CdA approva i risultati al 30 settembre 2006

Enel: il CdA approva i risultati al 30 settembre 2006 Enel: il CdA approva i risultati al 30 settembre 2006 Ricavi a 28.621 milioni di euro, +17,0% Ebitda a 6.264 milioni di euro, +4,3% Ebit a 4.885 milioni di euro, +12,4% Risultato netto del Gruppo a 2.640

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0246-44-2015

Informazione Regolamentata n. 0246-44-2015 Informazione Regolamentata n. 0246-44-2015 Data/Ora Ricezione 23 Ottobre 2015 14:23:44 MTA - Star Societa' : SOGEFI Identificativo Informazione Regolamentata : 64513 Nome utilizzatore : SOGEFIN01 - ALBRAND

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Telecom Italia: esaminato e approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2015

COMUNICATO STAMPA. Telecom Italia: esaminato e approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2015 COMUNICATO STAMPA Telecom Italia: esaminato e approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2015 RICAVI: 5,1 MILIARDI DI EURO, -2,6% RISPETTO AL PRIMO TRIMESTRE

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Telecom Italia: esaminata e approvata dal Consiglio di Amministrazione la Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015

COMUNICATO STAMPA. Telecom Italia: esaminata e approvata dal Consiglio di Amministrazione la Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015 COMUNICATO STAMPA Telecom Italia: esaminata e approvata dal Consiglio di Amministrazione la Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015 RICAVI: 10,1 MILIARDI DI EURO, -3,3% RISPETTO AL PRIMO SEMESTRE

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Esaminata e approvata dal Consiglio di Amministrazione la relazione finanziaria annuale al 31 dicembre 2011

COMUNICATO STAMPA. Esaminata e approvata dal Consiglio di Amministrazione la relazione finanziaria annuale al 31 dicembre 2011 COMUNICATO STAMPA Nel presente comunicato sono utilizzati alcuni indicatori alternativi di performance non previsti dai principi contabili IFRS (EBITDA, EBIT, Indebitamento Finanziario Netto) il cui significato

Dettagli

GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO

GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO Società per Azioni RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA AL 31 MARZO 2002 RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULL ANDAMENTO DELLA

Dettagli

Trimestrale Class Editori: Ricavi A 26,9 milioni di euro Costi a 23,2 milioni di euro, in calo del 5,7%

Trimestrale Class Editori: Ricavi A 26,9 milioni di euro Costi a 23,2 milioni di euro, in calo del 5,7% Informazione al pubblico ai sensi della Delibera Consob n.11971 del 14 maggio 1999 Trimestrale Class Editori: Ricavi A 26,9 milioni di euro Costi a 23,2 milioni di euro, in calo del 5,7% Milano 15 maggio

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Focalizzazione su efficienza operativa del Gruppo» Costi amministrativi in calo dell 1,1% a termini omogenei

COMUNICATO STAMPA. Focalizzazione su efficienza operativa del Gruppo» Costi amministrativi in calo dell 1,1% a termini omogenei COMUNICATO STAMPA PRESS OFFICE Tel. +39.040.671180 - Tel. +39.040.671085 press@generali.com INVESTOR RELATIONS Tel. +39.040.671202 - Tel. +39.040.671347 - generali_ir@generali.com www.generali.com RISULTATI

Dettagli

Tiscali: approvati dal CdA i risultati del primo trimestre 2008. Crescita di fatturato, redditività e base utenti

Tiscali: approvati dal CdA i risultati del primo trimestre 2008. Crescita di fatturato, redditività e base utenti Tiscali: approvati dal CdA i risultati del primo trimestre 2008 Crescita di fatturato, redditività e base utenti Ricavi consolidati a 276,4 milioni di Euro, in crescita del 43% su base annua EBITDA a 48,3

Dettagli

Risultati in linea con gli obiettivi di piano: ricavi sui nove mesi 2007 pari a 614,3 milioni di Euro, in crescita del 26% su base annua*

Risultati in linea con gli obiettivi di piano: ricavi sui nove mesi 2007 pari a 614,3 milioni di Euro, in crescita del 26% su base annua* Tiscali: Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 30 settembre 2007. Risultati di periodo in crescita ed in linea con gli obiettivi di piano Risultati in linea con gli obiettivi di piano:

Dettagli

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Osservatorio trimestrale sulle unicazioni (*) - Aggiornamento al 30 giugno 2014 - (*) - I valori indicati nelle figure che seguono rappresentano elaborazioni

Dettagli

ENEL ANNUNCIA L ACQUISTO DELLA QUOTA DI FRANCE TELECOM IN WIND PER 1,3 MILIARDI DI EURO RISULTATI 2002 POSITIVI PER WIND

ENEL ANNUNCIA L ACQUISTO DELLA QUOTA DI FRANCE TELECOM IN WIND PER 1,3 MILIARDI DI EURO RISULTATI 2002 POSITIVI PER WIND ENEL ANNUNCIA L ACQUISTO DELLA QUOTA DI FRANCE TELECOM IN WIND PER 1,3 MILIARDI DI EURO RISULTATI 2002 POSITIVI PER WIND Roma, 21 marzo 2003 Enel ha presentato oggi i risultati finanziari consolidati 2002

Dettagli

IL GRUPPO CHIUDE IL TRIMESTRE CON UN ULTERIORE CRESCITA DEI PRINCIPALI INDICATORI ECONOMICI GRUPPO PIRELLI & C. SPA

IL GRUPPO CHIUDE IL TRIMESTRE CON UN ULTERIORE CRESCITA DEI PRINCIPALI INDICATORI ECONOMICI GRUPPO PIRELLI & C. SPA COMUNICATO STAMPA IL CDA DI PIRELLI & C. SPA APPROVA LA RELAZIONE AL 31 MARZO 2006: IL GRUPPO CHIUDE IL TRIMESTRE CON UN ULTERIORE CRESCITA DEI PRINCIPALI INDICATORI ECONOMICI GRUPPO PIRELLI & C. SPA RICAVI:

Dettagli

comunicato stampa IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 DICEMBRE 2014

comunicato stampa IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 DICEMBRE 2014 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 DICEMBRE 2014 PRINCIPALI RISULTATI CONSOLIDATI DELL ESERCIZIO 2014 (VS ESERCIZIO 2013)*: RICAVI NETTI: 426,1 MILIONI DI

Dettagli

Group. Risultati al 30.09.09

Group. Risultati al 30.09.09 Group Risultati al 30.09.09 13 Novembre 2009 1 Elementi principali Crescita di tutti gli indicatori di redditività del Gruppo nonostante il persistente impatto della crisi economica sui consumi energetici

Dettagli

COMUNICATO STAMPA IL CDA DI PIRELLI & C. SPA HA ESAMINATO I DATI PRELIMINARI AL 31 DICEMBRE 2014 RISULTATI IN LINEA CON I TARGET

COMUNICATO STAMPA IL CDA DI PIRELLI & C. SPA HA ESAMINATO I DATI PRELIMINARI AL 31 DICEMBRE 2014 RISULTATI IN LINEA CON I TARGET COMUNICATO STAMPA Per effetto della sottoscrizione dell accordo di cessione del 100% delle attività steelcord, tale business è stato classificato come discontinued operation e il risultato riclassificato

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CONSIGLIO D AMMINISTRAZIONE I RISULTATI AL 31 MARZO 2008

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CONSIGLIO D AMMINISTRAZIONE I RISULTATI AL 31 MARZO 2008 COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CONSIGLIO D AMMINISTRAZIONE I RISULTATI AL 31 MARZO 2008 PRIMI 3 MESI DEL 2008 CONFERMANO IL POSITIVO RISULTATO OTTENUTO NEL PRIMO TRIMESTRE 2007, IN UN CONTESTO DI MERCATO

Dettagli

Class Editori S.p.A. e società controllate Sede in Milano, Via Marco Burigozzo, 5 Note di commento ai prospetti contabili consolidati

Class Editori S.p.A. e società controllate Sede in Milano, Via Marco Burigozzo, 5 Note di commento ai prospetti contabili consolidati Class Editori S.p.A. e società controllate Sede in Milano, Via Marco Burigozzo, 5 Note di commento ai prospetti contabili consolidati La relazione trimestrale è redatta su base consolidata in quanto la

Dettagli

Eni 2015-2018 Strategic Plan Trasformare Eni per creare valore

Eni 2015-2018 Strategic Plan Trasformare Eni per creare valore Eni 2015-2018 Strategic Plan Trasformare Eni per creare valore Principali obiettivi del quadriennio E&P: produzione in costante crescita sostenuta dalle ingenti scoperte fatte o Produzione in crescita

Dettagli

MONCLER S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014 1

MONCLER S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014 1 MONCLER S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014 1 MONCLER: RICAVI IN CRESCITA DEL 18% A TASSI DI CAMBIO COSTANTI Ricavi Consolidati: Euro

Dettagli

Interpump Group: il CdA approva i risultati dell esercizio 2001

Interpump Group: il CdA approva i risultati dell esercizio 2001 COMUNICATO STAMPA Interpump Group: il CdA approva i risultati dell esercizio 2001 PROPOSTO DIVIDENDO DI 0,10 EURO, + 15% RISPETTO AL 2000 UTILE NETTO: +12,7% A 21,4 MILIONI DI EURO RICAVI NETTI: +3,5%

Dettagli

C O M U N I C A T O S T A M P A

C O M U N I C A T O S T A M P A Centro Uffici San Siro - Fabbricato D - ala 3 - Via Caldera, 21-20153 Milano Tel. 02 40901.1 - Fax 02 40901.287 - e-mail: isagro@isagro.it - www.isagro.com COMUNICATO STAMPA ISAGRO DATI PRELIMINARI 2006

Dettagli

Aprile 2006: Numero 7

Aprile 2006: Numero 7 Aprile 2006: Numero 7 NEWSLETTER FINANZIARIA POLIGRAFICA SAN FAUSTINO La Newsletter è disponibile online all indirizzo www.psf.it Alberto Frigoli In questo numero: - Lettera del Presidente - Evoluzione

Dettagli

APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2013. Dati Consolidati: Margine d Interesse 119,3 mln di euro (+6,7%)

APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2013. Dati Consolidati: Margine d Interesse 119,3 mln di euro (+6,7%) COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2013 Dati Consolidati: Margine d Interesse 119,3 mln di euro (+6,7%) Commissioni nette 41,1 mln di euro (-5,6%1*) Margine di intermediazione

Dettagli

Andamento economico finanziario del Gruppo Telecom Italia - Risultati al 30 settembre 2010

Andamento economico finanziario del Gruppo Telecom Italia - Risultati al 30 settembre 2010 Andamento economico finanziario del Gruppo Telecom Italia - Risultati al 30 settembre 2010 I risultati raggiunti nei primi nove mesi del 2010 permettono di porre l accento su alcuni importanti traguardi

Dettagli

LA GUIDA DELL AZIONISTA INDIVIDUALE. 23 maggio 2006

LA GUIDA DELL AZIONISTA INDIVIDUALE. 23 maggio 2006 23 maggio 2006 I TUOI CONTATTI IN TELECOM ITALIA Per avere informazioni economico finanziarie: Tramite posta: Rif. Investor Relations Telecom Italia S.p.A. Piazza degli Affari, 2 20123 Milano (IT) Tramite

Dettagli

ALLEGATO B ALLA DELIBERA N. 4/06/CONS. a. ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE

ALLEGATO B ALLA DELIBERA N. 4/06/CONS. a. ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE ALLEGATO B ALLA DELIBERA N. 4/06/CONS a. ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE b. ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE L analisi dell impatto regolamentare richiede di valutare: 1. l ambito di

Dettagli

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Osservatorio trimestrale sulle Telecomunicazioni (*) - Aggiornamento al 30 settembre 2013 - (*) - I valori indicati nelle figure che seguono rappresentano elaborazioni

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il Gruppo Iren presenta l aggiornamento del Piano Industriale al 2015.

COMUNICATO STAMPA. Il Gruppo Iren presenta l aggiornamento del Piano Industriale al 2015. COMUNICATO STAMPA Il Gruppo Iren presenta l aggiornamento del Piano Industriale al 2015. Ebitda al 2015 di circa 670 milioni di euro, con una crescita media annua del 3,2%. Posizione finanziaria netta

Dettagli

Trimestrale Class Editori:

Trimestrale Class Editori: Informazione al pubblico ai sensi della Delibera Consob n.11971 del 14 maggio 1999 Trimestrale Class Editori: Ricavi A 24,5 milioni di euro, Costi a 22,1 milioni, in calo del 4,85%, Margine di contribuzione

Dettagli

SEA: Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di Bilancio 2011

SEA: Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di Bilancio 2011 SEA: Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di Bilancio 2011 Risultati 2011 in crescita rispetto all esercizio 2010 Ricavi gestionali 1 : 579,3 milioni di Euro (+5,3%) EBITDA gestionale 1

Dettagli

Milano, 26 febbraio 2014. Approvato il rendiconto di gestione al 31 dicembre 2013 del fondo immobiliare Investietico:

Milano, 26 febbraio 2014. Approvato il rendiconto di gestione al 31 dicembre 2013 del fondo immobiliare Investietico: AEDES BPM REAL ESTATE SGR Sede in Milano, Bastioni di Porta Nuova n. 21, capitale sociale Euro 5.500.000,00 sottoscritto e versato, R.E.A. Milano n. 239479, Numero Registro delle Imprese di Milano e codice

Dettagli

ll Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva il progetto di bilancio al 31 dicembre 2005

ll Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva il progetto di bilancio al 31 dicembre 2005 ll Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva il progetto di bilancio al 31 dicembre 2005 Crescita dei ricavi: 736,2 milioni di Euro, +12% su base annua: accelerazione in Regno Unito, Olanda e Italia

Dettagli

P R E S S R E L E A S E

P R E S S R E L E A S E TXT e-solutions: nel primo semestre 2013 Lusso e Nord America tirano i ricavi (+12% Gruppo, +20,1% Lusso e Fashion). Ricavi netti consolidati: 26,3 milioni (+12,0%), per il 52% all estero. EBITDA: 3,1

Dettagli

IL GRUPPO ENEL PRESENTA IL PIANO STRATEGICO 2016-2019

IL GRUPPO ENEL PRESENTA IL PIANO STRATEGICO 2016-2019 IL GRUPPO ENEL PRESENTA IL PIANO STRATEGICO 2016-2019 Il nuovo piano si basa su quello presentato a marzo 2015, accelerando la creazione di valore nell ambito dei quattro principi fondamentali ed aggiungendone

Dettagli

L operazione per allineare il valore del brand agli investimenti fatti e per cogliere significativi benefici fiscali

L operazione per allineare il valore del brand agli investimenti fatti e per cogliere significativi benefici fiscali Milano 27 marzo 2006 AMPLIFON S.p.A.: rivalutato il marchio a 98 milioni di euro L operazione per allineare il valore del brand agli investimenti fatti e per cogliere significativi benefici fiscali Il

Dettagli

IL CDA DI CAMFIN SPA APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2008:

IL CDA DI CAMFIN SPA APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2008: CAMFIN s.p.a. COMUNICATO STAMPA IL CDA DI CAMFIN SPA APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2008: RISULTATO NETTO CONSOLIDATO: -42 MLN DI EURO (+9,1 MLN DI EURO NEL PRIMO SEMESTRE 2007). IL DATO RISENTE DEL

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Interpump Group: risultati del terzo trimestre 2003

COMUNICATO STAMPA. Interpump Group: risultati del terzo trimestre 2003 COMUNICATO STAMPA Interpump Group: risultati del terzo trimestre 2003 Ricavi netti: +1,3% a 106,7 milioni di euro Ricavi netti dei primi nove mesi 2003: +2,6% a 384,5 milioni di euro In ottobre la crescita

Dettagli

UBM SMALL CAPS CONFERENCE. Soluzioni sistemistiche innovative nel settore delle macchine automatiche INDUSTRIA MACCHINE AUTOMATICHE

UBM SMALL CAPS CONFERENCE. Soluzioni sistemistiche innovative nel settore delle macchine automatiche INDUSTRIA MACCHINE AUTOMATICHE UBM SMALL CAPS CONFERENCE 1 Soluzioni sistemistiche innovative nel settore delle macchine automatiche Milano, 22 novembre 2006 Scenario 2006 Il settore Tè 2 I ricavi del settore Tè nel periodo gennaio-settembre

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Ai sensi della delibera Consob 11971/99 e successive modificazioni e integrazioni GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO S.P.A.

COMUNICATO STAMPA. Ai sensi della delibera Consob 11971/99 e successive modificazioni e integrazioni GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO S.P.A. COMUNICATO STAMPA Ai sensi della delibera Consob 11971/99 e successive modificazioni e integrazioni GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO S.P.A. Il Consiglio di Amministrazione esamina i risultati al 31 dicembre

Dettagli

Fatturato COMUNICATO STAMPA

Fatturato COMUNICATO STAMPA COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE HA APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2005 RICAVI CONSOLIDATI + 11,4% - UTILE NETTO CONSOLIDATO + 42,9% Dati consolidati

Dettagli

Consiglio di Gestione di Mediobanca

Consiglio di Gestione di Mediobanca Consiglio di Gestione di Mediobanca Milano, 7 marzo 2008 Approvata la relazione semestrale al 31 dicembre 2007 * * * Redditività in aumento malgrado il deterioramento dei mercati Aperte le filiali di Francoforte

Dettagli

TERNA: PRESENTATO IL PIANO STRATEGICO 2016-2019

TERNA: PRESENTATO IL PIANO STRATEGICO 2016-2019 TERNA: PRESENTATO IL PIANO STRATEGICO 2016-2019 IL NUOVO FRAMEWORK REGOLATORIO, L ACQUISIZIONE DELLA RETE FS E L ULTERIORE EFFICIENZA DEI PROCESSI CONSENTONO UNA NUOVA POLITICA DEI DIVIDENDI Centrati i

Dettagli

POSIZIONAMENTO DELLA SOCIETÀ

POSIZIONAMENTO DELLA SOCIETÀ POSIZIONAMENTO DELLA SOCIETÀ MC-linkoggi è un operatore di Telecomunicazioni la cui mission è quella di fornire servizi dati, telefonia, internet e data center di eccellenza. INTERNET La sua attività è

Dettagli

Gruppo. Semestrale al 30.06.2009

Gruppo. Semestrale al 30.06.2009 Gruppo Semestrale al 30.06.2009 28 Ago, 2009 1 Elementi principali Ricavi in diminuzione del 18,4% per effetto del trasferimento delle attività di trading in Sinergie Italiane L Ebitda in aumento del 6,7%,

Dettagli

GRUPPO COFIDE: NEL 2014 RIDUCE PERDITA A 14,5 MLN ( 130,4 MLN NEL 2013)

GRUPPO COFIDE: NEL 2014 RIDUCE PERDITA A 14,5 MLN ( 130,4 MLN NEL 2013) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2014 GRUPPO COFIDE: NEL 2014 RIDUCE PERDITA A 14,5 MLN ( 130,4 MLN NEL 2013) Il risultato è influenzato dagli oneri

Dettagli

Italia: continua la migrazione sulla rete proprietaria e accelera la crescita dei clienti double play

Italia: continua la migrazione sulla rete proprietaria e accelera la crescita dei clienti double play Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo semestre 2007 Ricavi nel semestre a 393,1 milioni di Euro, in crescita del 24% su base annua. I ricavi dei servizi a banda larga

Dettagli

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia III 1 La rilevanza del settore industriale nell economia Il peso del settore industriale nell economia risulta eterogeneo nei principali paesi europei. In particolare, nell ultimo decennio la Germania

Dettagli

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Osservatorio trimestrale sulle Telecomunicazioni (*) -Aggiornamento al 31 marzo 2013 - (*) - I valori indicati nelle figure che seguono rappresentano elaborazioni

Dettagli

valori in milioni di Euro esercizio 2005 esercizio 2004 var. %

valori in milioni di Euro esercizio 2005 esercizio 2004 var. % Milano, 30 marzo 2006 TOD S S.p.A.: eccellenti risultati nell esercizio 2005 (Ricavi: +19,5%, EBITDA: +27%, EBIT: +34%, utile netto: +39%). Dividendo 2005: 1 Euro per azione, più che raddoppiato rispetto

Dettagli

COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I DATI PRELIMINARI AL 31 DICEMBRE 2008

COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I DATI PRELIMINARI AL 31 DICEMBRE 2008 COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I DATI PRELIMINARI AL 31 DICEMBRE 2008 Parmalat consegue un EBITDA di 330,5 milioni di euro al lordo delle differenze cambio e 316,3 milioni di

Dettagli

Dalle Relazioni, il Valore

Dalle Relazioni, il Valore Calcolo e ripartizione del Valore Aggiunto 80 Schemi e prospetti 82 Le strategie e il Valore 86 Il Valore delle relazioni 88 Indici di Sostenibilità 89 78 79 Calcolo e ripartizione del Valore Aggiunto

Dettagli

Milano, 30 marzo 2004

Milano, 30 marzo 2004 Milano, 30 marzo 2004 Gruppo TOD S: crescita del fatturato (+8.1% a cambi costanti). Continua la politica di forte sviluppo degli investimenti. 24 nuovi punti vendita nel 2003. TOD S Il Consiglio di Amministrazione

Dettagli

e.biscom: ricavi consolidati a 336,7 milioni di Euro (+77% rispetto al 1 semestre 2003)

e.biscom: ricavi consolidati a 336,7 milioni di Euro (+77% rispetto al 1 semestre 2003) Nel 1 semestre ricavi a 336,7 milioni di Euro (+77% vs 1 semestre 2003) --MOL consolidato a 99,5 milioni di Euro-- --417.500 clienti al 30 giugno -- e.biscom: ricavi consolidati a 336,7 milioni di Euro

Dettagli

Poligrafici Printing RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2010

Poligrafici Printing RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2010 Poligrafici Printing RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2010 18 CARICHE SOCIALI Consiglio di Amministrazione: (per l esercizio 2010) Presidente Consiglieri Giovanni TOSO Nicola NATALI Sergio VITELLI * *

Dettagli

Poligrafici Editoriale

Poligrafici Editoriale COMUNICATO STAMPA (redatto ai sensi della Delibera Consob n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche e integrazioni) Il Consiglio di Amministrazione approva la Relazione Finanziaria semestrale

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007:

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007: COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007: RICAVI AGGREGATI PRO-QUOTA * : 1.071,9 MLN DI EURO (+17%) RISULTATO OPERATIVO COMPRENSIVO DEI PROVENTI DA PARTECIPAZIONI: 164 MLN DI EURO;

Dettagli

TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria.

TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria. Milano, 14 maggio TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria. Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PRICE SENSITIVE AI SENSI DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA E DEL REGOLAMENTO CONSOB

COMUNICATO STAMPA PRICE SENSITIVE AI SENSI DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA E DEL REGOLAMENTO CONSOB COMUNICATO STAMPA PRICE SENSITIVE AI SENSI DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA E DEL REGOLAMENTO CONSOB Gruppo Espresso: risultato operativo consolidato dei primi nove mesi 2005 a 131,3 milioni (+6,5% sul 2004).

Dettagli

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione COMUNICATO STAMPA AMPLIFON S.p.A.: L Assemblea degli azionisti approva il Bilancio al 31.12.2005 e delibera la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,30 per azione (+25% rispetto al 2004) con pagamento

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0036-1-2015

Informazione Regolamentata n. 0036-1-2015 Informazione Regolamentata n. 0036-1-2015 Data/Ora Ricezione 27 Marzo 2015 18:58:41 MOT - DomesticMOT Societa' : BANCA NAZIONALE DEL LAVORO Identificativo Informazione Regolamentata : 55362 Nome utilizzatore

Dettagli

LA GUIDA DELL AZIONISTA INDIVIDUALE

LA GUIDA DELL AZIONISTA INDIVIDUALE LA GUIDA DELL AZIONISTA INDIVIDUALE 29 Aprile 2008 INDICE DELLA GUIDA INDICE: 1 - Il Gruppo Telecom Italia 1.1 Il Gruppo nel 2007 1.1.1 I principali dati in sintesi 1.2 I nostri valori 1.3 Business Domestico

Dettagli

- I principali target del Piano Industriale 2009 2013 prevedono:

- I principali target del Piano Industriale 2009 2013 prevedono: Tiscali: al via il periodo di offerta in opzione agli azionisti Tiscali delle azioni con abbinati i Warrant rivenienti dall operazione di aumento di capitale sociale. La Società comunica il Piano Industriale

Dettagli

POSTE ITALIANE: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RICAVI E RISULTATO OPERATIVO IN CRESCITA

POSTE ITALIANE: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RICAVI E RISULTATO OPERATIVO IN CRESCITA POSTE ITALIANE: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RICAVI E RISULTATO OPERATIVO IN CRESCITA Ricavi totali: 23,9 miliardi, +6,0% ( 22,6 miliardi al 30.09.2014) Risultato

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CONSIGLIO D AMMINISTRAZIONE I RISULTATI DELL ESERCIZIO 2009

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CONSIGLIO D AMMINISTRAZIONE I RISULTATI DELL ESERCIZIO 2009 COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CONSIGLIO D AMMINISTRAZIONE I RISULTATI DELL ESERCIZIO 2009 EBITDA IN LINEA CON LA GUIDANCE E MANTENIMENTO DI UNA ELEVATA MARGINALITA GRAZIE ALL EFFICACE AZIONE DI CONTENIMENTO

Dettagli

comunicato stampa PRINCIPALI RISULTATI CONSOLIDATI DELL ESERCIZIO 2013 (VS ESERCIZIO 2012): IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA

comunicato stampa PRINCIPALI RISULTATI CONSOLIDATI DELL ESERCIZIO 2013 (VS ESERCIZIO 2012): IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO E IL PROGETTO DI BILANCIO SEPARATO AL 31 DICEMBRE 2013 PRINCIPALI RISULTATI CONSOLIDATI DELL ESERCIZIO 2013 (VS ESERCIZIO 2012): RICAVI NETTI:

Dettagli