ConCorso borsa Di studio luigi DE FalCo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ConCorso borsa Di studio luigi DE FalCo"

Transcript

1 città di PomigliAno d Arco AssessorAto Alle Politiche educative - istruzione - infanzia ConCorso borsa Di studio luigi DE FalCo anno scolastico 2005/06 ElEborati PrEmiati a cura di Giovanni basile Prefazione di antonio DElla ratta sindaco della città di Pomigliano d Arco A n n o

2

3 la conoscenza dissipa l ignoranza come la luce il buio

4

5 ConCorso Borsa di studio Luigi de FaLCo anno scolastico 2005/06 elaborati Premiati a cura di giovanni BasiLe Prefazione di antonio della ratta Sindaco della Città di Pomigliano d Arco anno 2006

6 Copyright 2006 Comune di Pomigliano d Arco ImPAgInAzIone, elaborazione ImmAgInI e grafica di giovanni basile BiBLioteCa ComunaLe Corso vittorio emanuele (Palazzo dell orologio) Pomigliano d Arco (na) Sito Web: Tel fax

7 i n d i C e PrefAzIone... p. vii PreSenTAzIone... p. xi le ultime volontà di luigi de falco... p. xii InTroduzIone... p. xiii ringraziamenti... p. xvii TemATIChe del ConCorSo... p. xviii CommISSIone esaminatrice... p. xviii elenco STudenTI PremIATI... p. xix elaborati PremIATI... p. 1 ex libris di luigi de falco... p. 32 ConCluSIone... p. 63 frontespizi dei PrInCIPAlI TeSTI ConSulTATI... p. 67

8

9 PreFaZione Quest'anno, oltre a bandire il consueto Concorso Borsa di Studio "Luigi De Falco", abbiamo raccolto in una pubblicazione gli elaborati premiati, in modo da lasciare ai posteri il frutto delle ricerche e dello studio degli studenti che con passione si sono avventurati nel dedalo della memoria pomiglianese. Tra i compiti prefissati da questa amministrazione, come ho già ribadito nella prefazione al catalogo generale del Fondo "Luigi De Falco", c'è sicuramente quello di favorire la formazione e la crescita culturale dei cittadini, che possono così partecipare più consapevolmente alle scelte democratiche della nostra comunità. E tanto più rilievo assume questo compito se i cittadini sono dei giovani cittadini. La nostra volontà di sensibilizzare i giovani vede come protagonisti ancora una volta gli studenti, ai quali anche nell'anno scolastico 2005/06 sono state destinate 18 borse di studio. Il Concorso Borsa di Studio "Luigi De Falco", nell'ottica di valorizzazione del patrimonio documentario e culturale della nostra città, rimane un punto fermo per la conoscenza, la tutela e la fruizione della raccolta di libri donata da Luigi De Falco, fornendo ai giovani studenti pomiglianesi l'occasione per approfondire le proprie conoscenze riguardo la storia, le tradizioni, i luoghi della memoria, i personaggi, le figure pomiglianesi di eroi, di politici e di scrittori, i musicisti e gruppi musicali, che ne hanno arricchito la storia e accresciuto il valore. Finalmente, tra le tematiche proposte per il concorso, anche la figura di Luigi De Falco diventa oggetto di approfondito studio e analisi. Dotato di una personalità aperta a molteplici interessi culturali, De Falco divenne uomo di grande cultura grazie ad una forte volontà, che lo spinse ad un intenso, autonomo ed approfondito studio di vari generi dello scibile umano. La sua sete di conoscenza, l'amore per la sua città e per i suoi concittadini lo guidarono nella scoperta delle origini, della storia, dei costumi, delle tradizioni e dei letterati locali. Un merito maggiore di quello di donare il suo prezioso patrimonio librario e documentario alla biblioteca della sua città rimane quello della condizione di indire, a cadenza annuale, una borsa di studio destinata a tutti gli studenti delle scuole superiori. Con questo atto egli desiderava che il "Popolo della scuola", così gli piaceva chiamare la classe studentesca, imparasse ad amare la cultura e l'arte, ispiratrici del suo cammino, e che cercasse di migliorare la società e il nostro futuro, attraverso il recupero delle antiche e nobili tradizioni, di cui è rimasto solo un vago e impreciso

10 viii Prefazione ricordo in una società sempre più problematica, ispirata a modelli effimeri che badano solo all'estetica e al successo. Egli, con questa iniziativa, credeva che i giovani avrebbero potuto accrescere l'amore per i libri e la lettura, strumenti capaci di ampliare gli orizzonti culturali ed etici e di permettere loro l'acquisizione di valori fondamentali come l'amore per la propria città, la propria patria, punti di riferimento per il corretto agire individuale e sociale. Il Concorso Borsa di Studio vuole anche essere un riconoscimento da parte dell'amministrazione per la sua partecipazione attiva agli eventi culturali di Pomigliano, per il prezioso patrimonio librario e documentario donato alla città, per i meriti e le competenze che non gli furono tributati in vita. De Falco affrontò con superiorità il dispiacere e l'amarezza dovuti al fatto che il suo lavoro non venisse adeguatamente apprezzato; scrivendo in una noticina alla trascrizione delle cinque lettere di V. Imbriani: "Il mare qualcosa pur sempre restituisce di tanto in tanto...". Forse non aveva tutti i torti; il mare a lui ha restituito, a quindici anni dalla sua morte, la stima e la riconoscenza di quei pomiglianesi che non lo conoscevano e che egli amò più di ogni altra cosa. Il Concorso vuole altresì essere una risposta all'appello che egli rivolse agli amministratori, agli operatori sociali e culturali invitandoli a cooperare attivamente con i cittadini affinché questi avessero sempre più vigile attenzione per il patrimonio culturale del nostro paese. Anche grazie a lui e alla sua opera la nostra città non solo ha recuperato il valore del suo passato, ma cerca contemporaneamente di essere al passo con i tempi, prestando sempre particolare attenzione ai temi dell'ecologia, dello sport, dello svago, dell'arte e della cultura, non perdendo nessuna occasione per creare nuovi spazi e strutture adeguate. Naturalmente bisogna continuare, e con maggior vigore, a dare delle risposte positive ai Pomiglianesi, creando nuove opportunità di lavoro dalla riscoperta delle tradizioni e della cultura locale, fonti di un rinnovato sviluppo e benessere. Per meglio realizzare l'obiettivo di formare giovani coscienti della propria cultura, della propria identità, delle proprie tradizioni e, quello che più conta, sempre più attivi e partecipi alle iniziative della città, stiamo potenziando i servizi della Biblioteca comunale, divenuta punto di riferimento culturale non solo per i pomiglianesi ma anche per tutti gli studenti, studiosi e ricercatori dei paesi limitrofi. Colgo l occasione per invitare tutti, in modo particolare gli studenti, a frequentare la nostra biblioteca, che è in grado di fornire strumenti e servizi fondamentali:

11 Prefazione ix consultazione e studio in sede, prestito bibliotecario e interbibliotecario, informazioni bibliografiche, internet e postazioni multimediali, consulenza, orientamento e tutorato, tirocinio e stages, corsi di alfabetizzazione, necessari per una completa crescita culturale. Infine, proprio al "Popolo della scuola" voglio anticipare che tra poco un altro singolare e irripetibile personaggio arricchirà la storia pomiglianese: l'avvocato Nicola Esposito, del quale nell'anno 2000 l'amministrazione acquisì sia il palazzo che la raccolta dei libri costituita da circa volumi, tra cui testi antichi che vanno dal '500 alla fine dell' 800, nonché monografie, enciclopedie, dizionari, riviste, quotidiani, opuscoli e periodici vari, dei quali si sta procedendo all'inventario e alla catalogazione. Inoltre, il Fondo Nicola Esposito comprende quasi tutte le pubblicazioni relative alla sezione storica locale, vale a dire tutti quei testi che trattano o sono inerenti alla città di Pomigliano nei suoi molteplici aspetti. Il dott. Giovanni Basile sta lavorando alla compilazione di questa pubblicazione che avrà come titolo Il bibliofilo furioso: nicola esposito. La pubblicazione sarà suddivisa in due parti: la prima, tratterà la vita, il pensiero e gli scritti di Nicola Esposito; la seconda, riporterà la catalogazione dei libri antichi (secc. XVI-XIX), nonché una bibliografia completa della sezione storica locale. Il Sindaco Antonio Della Ratta

12

13 PresentaZione nell era della multimedialità, ove internet la fa da padrone, quale sovrano mezzo di comunicazione interpersonale, l approccio personale dei giovani con la pagina bianca di un block notes, su cui fermare un proprio pensiero, un emozione estemporanea, un opinione maturata alla luce di una particolare esperienza, risulta meno immediato, oserei dire quasi desueto, nella pratica della quotidianità. Tra l altro lo scrivere risulta essere più invitante e appetibile, quand esso esteriorizza un libero sentire, ma se deve attenere ad un tema proposto, esso si articola in schemi precostituiti entro cui tende a rimanere. Solitamente è così! non per il concorso luigi de falco! esso, mirando alla valorizzazione del patrimonio culturale di Pomigliano, nel presente come nel passato, ha offerto agli studenti degli istituti d istruzione superiore di Pomigliano l occasione di andare oltre ad uno scritto che raccogliesse il frutto delle loro ricerche o documentazioni sulla storia del proprio paese, ad essi ancora sconosciuta. Il concorso, come tutte le buone cose di questo mondo, ha raggiunto obiettivi di più ampio respiro, costruendo nei giovani il senso di appartenenza alla propria città, percepita come tale anche da chi vi studia; essi si sono espressi e hanno fatto sentire la loro voce su fatti e argomenti che sono di tutti e di ognuno e già questo non è cosa da poco! Così si costruisce il cittadino! I temi proposti, inoltre, hanno guidato i giovani a scoprire realtà sommerse e inavvertitamente hanno conosciuto e stimato personaggi che tenderanno ad emulare, perché il loro operato di persone rette, moralmente integre, oneste nell animo, puri nei sentimenti, forti nel perseguire i loro ideali, ha presentato modelli positivi di come si vive una vita autentica e vera, fatta di amore per la verità, la libertà, il rispetto della dignità umana, valori che fanno amare la vita, perché la riempiono di significato. gli elaborati dei giovani studenti, su idea proposta e messa in atto con scrupoloso zelo dal dott. giovanni basile, saranno raccolti in opuscoli e catalogati per anni e potranno essere consultati da tutti coloro che spinti da una sana curiosità e dal sapore del sapere, vorranno saperne di più sulla città di Pomigliano, sui suoi benemeriti figli che le hanno reso onore con la loro vita e le loro gesta. gli scritti di ogni studente saranno preziosi documenti: ognuno nella sua peculiarità di linguaggio, di stile personale, di originalità, di pensiero, sarà una perla che andrà ad arricchire la già preziosa biblioteca di Pomigliano. Prof.ssa rosalba Quaglia docente liceo matilde Serao

14 xii Le ultime volontà di Luigi De Falco

15 introduzione nel dicembre del 1990, luigi de falco, consapevole che non gli restava più molto da vivere, redasse il proprio testamento, nel quale espresse la sua volontà di donare tutti i suoi libri alla biblioteca comunale della sua città: «Ai miei legittimi eredi raccomando con tanta sollecitudine e coraggio queste ultime volontà di un nato perdente, non infelice però! A loro tutto ciò che mi appartiene e che ho accumulato con parsimonia, sacrificio! escluso i libri. ho lavorato all accumulo solo per Pomigliano ed i Pomiglianesi: è giusto che essi ne godano. offro i miei libri [tutti] alla biblioteca di Pomigliano. I miei subito offriranno tale raccolta con una lettera specificando il dono. A queste condizioni: la donazione per atto notarile a spese del Comune. la donazione alla biblioteca a titolo di dono con la clausola specifica che qualora si verificasse una sola perdita di un libro alla verifica degli eredi de falco in un qualsiasi momento, Questi possono riprendersi la suddetta raccolta o dettare moniti, etc. Che la biblioteca provveda a conservarli nella maniera più giusta e ne valorizzi l uso attraverso iniziative culturali. la biblioteca nella schedatura dei libri dedichi il dono con la testuale iscrizione: fondo luigi de falco. lo stesso ogni libro od opuscolo oltre al timbro della biblioteca porti anche il timbro o l etichetta di provenienza, cioè: fondo luigi de falco. Queste sono le mie volontà, vi prego di osservarle con scrupolo e alla lettera». dicembre 1990 Abbraccio tutti gigino Il 19 dicembre 1991, dopo dieci giorni dalla morte di gigino, il padre Antonio e il fratello Angelo, rispettando le sue volontà, inviarono una lettera all allora Sindaco raffaele russo e al Consiglio comunale di Pomigliano d Arco: «In ottemperanza alla volontà del nostro figliuolo e fratello gigino de falco portiamo a vostra conoscenza che egli ha disposto la donazione dei suoi libri alla biblioteca comunale, fissando, egli, anche le modalità che si

16 xiv Intoduzione riassumono in una sola volontà: ottenere per iscritto, a totale carico del Comune (Atto notarile) l impegno da parte di codesta Amministrazione, di costituire un fondo a lui intestato presso la biblioteca comunale, da tenere separato da tutti gli altri libri che corredano la biblioteca stessa. Tale fondo, intestato fondo luigi de falco, dizione da apporre sui libri e sulle schede, dovrà rilevarsi dall Atto notarile in cui verrà elencato ogni volume ed opuscolo che egli ha inteso donare; e ciò allo scopo di evitare la dispersione o la sottrazione di qualche libro o opuscolo; per cui in ottemperanza alla sua volontà, gli eredi possono sempre, in qualsiasi momento verificarne l intatta consistenza. Perché come sua volontà, nel caso di verificata mancanza di uno o più libri, questa donazione, che noi facciamo ottemperando alla sua volontà, deve essere revocata, come sarà revocata, affinché intatto venga trasmesso il dono alla presente e alle future generazioni pomiglianesi, per le quali egli, è noto, ha sacrificato le proprie forze sia intellettive che economiche. Pertanto, nel fare questa offerta-dono, noi siamo orgogliosi di poter adempiere alla volontà del nostro parente, sicuri che codesta Amministrazione vorrà accettarle con le clausole sopra ricordate, dandone un cenno di accettazione, perché noi siamo pronti ad ottemperare alla volontà del caro gigino, purché siano rispettate tutte le sue disposizioni. Tanto dovevamo per ricordare il caro nostro figliuolo e fratello gigino». de falco Antonio de falco Angelo Pomigliano d Arco, lì 19 dicembre 1991 Con deliberazione della Commissione straordinaria n. 522 del veniva accettata la donazione dei libri del bibliofilo luigi de falco. In essa si autorizzava la bibliotecaria ed un altro impiegato a formalizzare l elenco dei libri promessi in donazione, atto necessario per la richiesta dell autorizzazione governativa e successivo atto notarile. Infine, si rinviava ad atti successivi la formalizzazione della donazione e si notificava il presente deliberato alla famiglia de falco. Anche il Consiglio bibliotecario, nella seduta dell (verbale n. 12), espresse parere favorevole per l acquisizione del fondo luigi de falco ed approvò la presentazione di tale dono con una manifestazione pubblica da svolgersi entro il 9 dicembre del ed essa si tenne proprio in tale data, dopo quattro anni esatti dalla scomparsa del bibliofilo de falco, avvenuta l 8 dicembre del Il 17 luglio del 1996, il notaio Catello Tribuzio, nella Casa Comunale alla Piazza municipio, redasse l Atto notarile nel quale Angelo de falco, fratello maggiore di luigi, dichiarava di donare alla biblioteca di Pomigliano d Arco 2601 testi. Il sindaco pro-tempore michele Caiazzo, nella qualità di legale rappresentante del Comune di Pomigliano d Arco, prese atto della donazione e si riservò di chiedere al

17 Intoduzione xv Prefetto la necessaria autorizzazione per l accettazione del dono. Pertanto, il possesso dei libri fu trasferito al donatario dopo l atto di accettazione. le spese concernenti l atto furono a carico dell ente donatario. Inoltre, il donatario, in ottemperanza alla volontà del donante, s impegnava nel rispetto delle seguenti condizioni: 1. allocazione dei testi I testi oggetto della donazione dovranno essere collocati in un luogo sicuro e lontano da fonti di umidità o di inquinamento, allo scopo di evitarne il danneggiamento. Il donante o i suoi eredi potranno vagliare lo stato di conservazione dei testi mediante loro esperti di fiducia. Interventi di restauro potranno essere eseguiti solamente da operatori specializzati. Su ciascun testo donato dovrà essere apposta l insegna fondo luigi de falco. essi saranno conservati in modo da essere riconoscibili per la loro uniformità. 2. Consultazione dei testi la consultazione dei testi potrà avvenire mediante la compilazione di un modulo, specificamente predisposto dalla biblioteca comunale. Il modulo dovrà essere conservato agli atti per almeno un anno dalla data che reca in calce. la consultazione sarà possibile solo nei locali della biblioteca e in presenza di un suo impiegato. la riproduzione, anche solo parziale dei testi, dovrà essere vietata allo scopo di preservarne l integrità e un adeguata conservazione. 3. Pubblicazione del catalogo dei testi oggetto della donazione entro un anno dalla data della sottoscrizione del rogito notarile, il Comune di Pomigliano d Arco dovrà provvedere alla pubblicazione di un catalogo contenente tutti i testi oggetto della donazione. Per ogni testo dovrà essere indicato l autore, il titolo, il soggetto, l editore e l anno di pubblicazione. Il catalogo dovrà avere una sezione distinta per i testi degli autori locali. esso dovrà essere divulgato in tutte le scuole e presso associazioni culturali presenti nel territorio comunale. 4. indizione borsa di studio Il Comune di Pomigliano d Arco, ogni anno, a partire dal 1996, s impegna nell indizione della borsa di Studio luigi de falco per gli studenti delle scuole superiori. nel rispetto delle clausole, la commissione è composta di almeno tre membri: due docenti pomiglianesi di scuola media superiore e un docente universitario con

18 xvi Intoduzione ruolo di presidente. ogni anno la commissione assume una conformazione diversa e stabilisce le materie oggetto della borsa di studio. Queste sono, sempre e comunque, inerenti a tematiche di ambito culturale del territorio pomiglianese. I candidati possono consultare i testi del fondo per poter acquisire un adeguata preparazione. Con richiesta, inoltre, possono accedere al materiale privato posseduto dal signor Angelo de falco: documenti, carteggi, appunti del compianto luigi. 5. iniziative Culturali Il Comune di Pomigliano d Arco s impegna a pubblicare i manoscritti di luigi de falco, alcuni dei quali, purtroppo, sono rimasti incompiuti, e un epistolario a firma autentica di vittorio Imbriani. 1 Questi lavori, manoscritti del de falco e autografi dell Imbriani, potranno essere sottoposti all analisi della commissione, in modo che questa possa vagliare l opportunità di considerarli oggetto della tematica dei concorsi. Inoltre, a questo materiale potranno accedere anche i candidati, in modo che eventualmente possa essere ampliato attraverso la ricerca. 6. moniti le suddette condizioni e richieste hanno carattere permanente, quindi costituiscono un impegno anche per le future amministrazioni del Comune di Pomigliano d Arco. In caso di inadempienze da parte del Comune, che possano arrecare grave danno al patrimonio librario donato, il signor Angelo de falco, autore della donazione, o i suoi eredi, potranno considerare nullo l atto di donazione e rientrare in possesso dei testi donati. 1 l epistolario è costituito di cinque lettere inedite di vittorio Imbriani che sono state pubblicate nel dicembre del 2002 col titolo: Vittorio Imbriani a Gustavo Iacobucci: cinque lettere inedite. A cura di monica mola. Casalnuovo, Phoebus edizioni, 2002.

19 ringraziamenti L idea di stampare la presente pubblicazione nasce dalla necessità di lasciare alla storia della nostra città un prezioso documento ricco di osservazioni, riflessioni e notizie, raccolte con faticose ricerche dagli studenti che hanno partecipato con grande interesse al Concorso Borsa di Studio Luigi De Falco. In primo luogo, sento di ringraziare il dott. Antonio Della Ratta, Sindaco della Città di Pomigliano, che ha permesso la realizzazione di questa iniziativa; l assessore Sofia Salvati per la naturale entusiastica attitudine verso tutte le iniziative culturali a beneficio dei giovani e la dirigente del settore, dott.ssa Raffaella Papaccioli, per i suoi preziosi consigli. Un pensiero di gratitudine va all On. Michele Caiazzo, il quale, in qualità di legale rappresentante del Comune, prese atto della donazione ed ottenne dal Prefetto la necessaria autorizzazione per l accettazione del dono. Sono riconoscente ai dirigenti scolastici degli istituti d istruzione superiore di Pomigliano: prof. Francesco Barbato (Liceo "V. Imbriani"), prof. Mario Sorrentino (I.T.I.S. "E. Barsanti"), prof. Vincenzo Gesuele (Liceo "M. Serao"), prof. Salvatore Santaniello (Liceo "S. Cantone"), prof. Raffaele Sibilio (I.P.S.S.C.T.G.P. "Europa"), che hanno favorito la sensibilizzazione di docenti e alunni alla riscoperta del patrimonio artistico e storico di Pomigliano. Un compiacimento per l'opera compiuta va alla commissione esaminatrice, che quest anno è stata composta dalla prof.ssa Stefania Romeo (docente dell Istituto Universitario Suor Orsola Benincasa ), dalla prof.ssa Rosalba Quaglia (docente del Liceo Matilde Serao ) e dalla prof.ssa Stefania Bellezza (docente dell Istituto Europa ), e a tutti quei docenti che hanno interessato i giovani alla ricerca, suscitando in loro il desiderio di conoscere i luoghi della memoria e figure pomiglianesi di eroi, di politici e di scrittori, che con la loro vita hanno arricchito la storia di Pomigliano. Un apprezzamento va ai collaboratori bibliotecari: Sabato Manco, Giuseppe Candela, Girolama Leone e, in modo particolare, Felice Leone, che ha fornito notizie e materiale utilissimo a tutti gli studenti che si sono recati in biblioteca per effettuare le loro ricerche. Infine, sono grato a tutti coloro che, in modo diretto o indiretto, mi hanno sostenuto e consigliato in questo lavoro.

20 xviii Concorso Borsa di Studio Luigi De Falco tematiche del ConCorso: 1. luigi de falco lascia a Pomigliano un dono ben più prezioso dei suoi libri: il senso di una vita spesa nell amore per la cultura, trasfuso in una breve ma intensa esistenza, esempio e monito ai giovani di ogni tempo. 2. luoghi della memoria a Pomigliano: individuare e descrivere i più significativi, quelli legati ad eventi storici e situazioni che hanno determinato crescita culturale e sociale. 3. figure pomiglianesi di eroi, di politici e di scrittori che presero parte alle vicende della nostra città, sacrificando anche la vita. Indicate quelle che, per tensione morale, forza intellettuale, virtù patria, hanno lasciato una traccia profonda nel vostro animo. Commissione esaminatrice: Prof.ssa romeo Stefania Ist. univ. Suor orsola benincasa Presidente Prof.ssa Quaglia rosalba liceo m. Serao Componente Prof.ssa bellezza Stefania I.P.S.S.C.T.g.P. europa Componente

21 Concorso Borsa di Studio Luigi De Falco xix elenco in ordine alfabetico degli studenti Premiati 1. AllIgrAnde, Annarita liceo S. Cantone Classe IIIf 2. ArATo, fabio I.T.I.S. e. barsanti Classe Ivg 3. d Angelo, marco I.T.I.S. e. barsanti Classe Ivg 4. de falco, Pasquale I.T.I.S. e. barsanti Classe IIIg 5. esposito, rossella liceo v. Imbriani Classe IAs 6. guadagni, lucia liceo m. Serao Classe IvAs 7. la gatta, Carmine liceo v. Imbriani Classe IAs 8. la SAlA, roberto liceo v. Imbriani Classe va 9. lombardi, ottavio I.T.I.S. e. barsanti Classe IIIg 10. milo, biancamaria I.P.S.S.C.T.g.P. europa Classe Ivb 11. napolitano, marianna liceo v. Imbriani Classe IIC 12. PAolellA, Antonio I.T.I.S. e. barsanti Classe ve 13. PerfeTTo, nicla liceo m. Serao Classe va 14. rega, girolamo liceo v. Imbriani Classe Ivbs 15. SPerlongAno, Simona liceo S. Cantone Classe IICs 16. SPoSITo, Teresa liceo v. Imbriani Classe Ivbs 17. TerrACCIAno, enza liceo S. Cantone Classe IIAs 18. ToSCAno, mariangela liceo v. Imbriani Classe Ivb

22

23 AllIgrAnde, Annarita liceo S. Cantone Classe IIIf Figure pomiglianesi di eroi, di politici e di scrittori che presero parte alle vicende della nostra città, sacrificando anche la vita. Indicate quelle che, per tensione morale, forza intellettuale, virtù patria, hanno lasciato una traccia profonda nel vostro animo. nel corso della sua lunga storia, Pomigliano d Arco da semplice paesino a vocazione rurale, è diventato un centro industriale tra i più rinomati del mezzogiorno d Italia. Infatti, queste industrie, che dal 1940 in poi si sono installate sul nostro territorio, hanno radicalmente trasformato la cittadina campana, proprio nel momento in cui l agri coltura è stata abbandonata, fenomeno diffuso un po in tutta l Italia di quel periodo, vuoi un po per la lottizzazione dei terreni oppure per l eccessiva espansione urbanistica, motivi che hanno sottratto alla produzione agricola terreni fertili, ad alto indice di produttività e poco si è fatto per avviare quella che è stata sempre l attività principale di questa terra verso metodi di lavoro più moderni e razionali. Per tali ragioni, le generazioni che si andavano man mano formando preferivano sempre di più dirigersi verso altre forme lavorative, che avrebbero potuto offrire loro prospettive più larghe di guadagno. Come possiamo notare la situazione, nel giro di qualche decennio, cambiò radicalmente: alle vecchie costruzioni, fatiscenti ed obsolete, si sostituirono i nuovi edifici, costruiti secondo le tecnologie moderne; al vecchio bracciante agricolo subentrò l ope raio che lavorava nelle fabbriche. ma c è qualcosa che, nonostante l avanzare del tempo, continuava a rimanere l emblema di una società che si avviava verso il cambiamento totale: l animo delle persone. e sì, tutto ciò che concerne i sentimenti, le passioni, gli sfoghi e il divertimento della gente comune, quella che tutti i giorni sudava le cosiddette sette camicie per tirare a campare, rimaneva ancora in piedi. e la testimonianza più diretta sono le persone anziane, le quali hanno ancora tatuato sulla pelle l essenza di quel mondo ormai ricoperto dal velo della dimenticanza. nelle loro espressioni, nei loro racconti, nelle loro storie di vita vissuta c è tutto quello che nessun testo scritto può tramandare. e nella nostra città, le tradizioni, certamente non mancano. le feste erano gli avvenimenti più sentiti, i giorni a cui il pomiglianese dava maggior importanza. In fondo la festa non è altro che una semplice celebrazione collettiva di ricorrenze civili o religiose, che si festeggia una o più volte all anno, che prevede la parziale o totale cessazione delle attività lavorative e può essere accompagnata da cerimonie, comportamenti rituali o parate. già nell antichità, dove le feste ricorrevano con regolarità nel calendario greco e romano, esse costituivano un interruzione delle nor-

24 2 Alligrande, Annarita mali attività e, soprattutto, del tempo del lavoro, dilatandosi poi, sempre di più, fino a raggiungere nel xx secolo, con l affermarsi dei concetti di tempo libero e turismo, l acme del loro splendore. gli studiosi del folclore ritengono che le prime feste siano nate dalle paure degli antichi che, non sapendo spiegare e controllare le forze della natura, desideravano placarle ed è universalmente accettato che le feste più antiche fossero collegate ai periodi della semina e del raccolto o alla commemorazione dei defunti, tuttora presenti come feste laiche, anche se pervase da toni religiosi nell epoca attuale. nella nostra città, invece, furono le feste pagane quelle più sentite, come quella in onore del patrono San felice in Pincis, la festa per eccellenza, ricorrenza che cadeva ogni anno il 14 gennaio, giorno in cui la gente si radunava per strada per parlare, divertirsi e cantare. Il paese era in movimento: giovani, bambini e studenti erano indaffarati perché, come si suol dire dalle nostre parti, tutti volevano ingignarsi e farsi belli durante le cosiddette llummate, oggi sostituite dalle modernissime luminarie, che facevano appunto illuminare il paese. e nessuno voleva perdersi le bancarelle piene di torrone, confettini colorati, taralli e di castagne d o prevete o di qualche giocattolo d epoca come lo strummolo, bambole di pezza, trombette e palle di stoffa piene di segatura. Questa tradizione si è mantenuta nel corso degli anni, anche se ha del tutto perso quel suo gusto e significato originale, sfociando in una vera e propria sagra del consumismo. ma tra le feste pagane mi preme analizzarne una in particolare, la più importante di tutte, quella di Carnevale, in quanto credo che sia proprio in quest occasione che ars est ingenium pomiglianesi abbiano raggiunto il diapason dello splendore, facendo sì che tale ricorrenza ci rendesse famosi in tutta la regione. Carneval addò te truove, Pasca a casa toia così recita un antico adagio locale, a testimonianza del fatto che a tale festa era assegnato un ruolo di preminenza rispetto a qualsiasi altra ricorrenza. In tale massima è raccolto tutto lo spirito di chi, ritrovandosi a cantare, ballare e scherzare per strada, voleva allontanarsi dallo stress di tutti i giorni e concedersi un momento di svago e di divertimento. Il tutto ebbe inizio nel 1950, anno in cui il gruppo operaio zezi, iniziò la tradizione del Carnevale a Pomigliano d Arco, mettendo in scena le prime rappresentazioni dei dodici mesi, del processo e della morte di Carnevale, tutto questo nel giorno del martedì grasso. Il gruppo zezi con queste rappresentazioni si prefiggeva come obiettivo quello di insegnare a tutti che il Carnevale non è una festa che si offre al popolo, ma bensì una festa che il popolo offre a se stesso. e infatti in quel giorno doveva sparire ogni forma di malinconia, ogni persona doveva scendere in strada per tuffarsi ed immergersi completamente, cioè con tutto se stesso, in un mare di risate e ritrovarsi, per un giorno, ricco e padrone. Padrone di se stesso, del suo tempo libero, libero da ogni altra cosa che gli impedisse di svagarsi. Alla festa seguiva anche un particolare tipo di pranzo, costituito da polpette, lasagne al forno e da un dolce particolare, o migliaccio. Scavando e rovistando tra

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Presentazione Prologo all edizione francese

Presentazione Prologo all edizione francese INDICE Presentazione Prologo all edizione francese IX XVIII PARTE PRIMA CAPITOLO I Finché portiamo noi stessi, non portiamo nulla che possa valere 3 CAPITOLO II Non dobbiamo turbarci di fronte ai nostri

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione John Dewey Le fonti di una scienza dell educazione educazione 1929 L educazione come scienza indipendente Esiste una scienza dell educazione? Può esistere una scienza dell educazione? Ṫali questioni ineriscono

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO

C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO 1.La nuova creazione come struttura teologica 2.L approccio pneumatologico 3. L alienazione del lavoro in prospettiva teologica 4. La spiritualità del lavoro

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova

Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova Il capo del Governo Da almeno una decina d anni mi sono convinto che il passaggio delle quote è inevitabile. Una volta cambiato

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI 1 OGGETTO DEL PREMIO l Amministrazione Comunale di Pregnana Milanese Assessorato alla Cultura istituisce un premio annuale di laurea intitolato alla memoria

Dettagli

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days L educazione non formale e l apprendimento interculturale Info days Roma, 16 novembre 2009 Una donna portò suo figlio a vedere Gandhi, il quale le chiese il motivo della sua presenza. Vorrei che mio figlio

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo Il 10 dicembre 1948, l'assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il cui testo completo è stampato nelle pagine seguenti. Dopo questa solenne

Dettagli

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto Provincia di Ravenna Album fotografico UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto CONSIGLI/CONSULTE DEI COMUNI PARTECIPANTI SCUOLA Consulta ragazzi di Alfonsine Michelacci Andrea Scuola Primaria "Matteotti

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

SE MI LASCI NON CRESCI

SE MI LASCI NON CRESCI F.S.E. Fai Scuola con l'europa Evento di lancio del nuovo POR FSE 2014-2020 REGOLAMENTO CONCORSO VIDEO SE MI LASCI NON CRESCI RIVOLTO AGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE SECONDARIA DI II GRADO Regolamento del

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

Concorso per le scuole primarie e secondarie di I e II grado - LA SCUOLA PER EXPO 2015 -

Concorso per le scuole primarie e secondarie di I e II grado - LA SCUOLA PER EXPO 2015 - Concorso per le scuole primarie e secondarie di I e II grado - LA SCUOLA PER EXPO 2015 - Dal 1 maggio al 31 ottobre 2015 Milano ospiterà l Esposizione Universale dal tema Nutrire il Pianeta, Energia per

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare Le schede di Sapere anche poco è già cambiare LE LISTE CIVETTA Premessa lo spirito della riforma elettorale del 1993 Con le leggi 276/1993 e 277/1993 si sono modificate in modo significativo le normative

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

TITOLOPROGETTO SEDE DI ATTUAZIONE N. VOL... ED IO AVRÒ CURA DI TE A CASTELLAMMARE - Viale Europa -

TITOLOPROGETTO SEDE DI ATTUAZIONE N. VOL... ED IO AVRÒ CURA DI TE A CASTELLAMMARE - Viale Europa - BANDO PER LA SELEZIONE DI 2.005 VOLONTARI DA IMPIEGARE IN PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE NAZIONALE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA EUROPEO GARANZIA GIOVANI NELLA REGIONE CAMPANIA Art. 1 Progetti e sedi di

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Libro gratuito di filosofia

Libro gratuito di filosofia Libro gratuito di filosofia La non-mente Introduzione Il libro la non mente è una raccolta di aforismi, che invogliano il lettore a non soffermarsi sul significato superficiale delle frasi, ma a cercare

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM Tra differenza e identità. Percorso di formazione sulla storia e la cultura delle donne Costituito con Decreto del Rettore il 22 gennaio 2003, «al fine di avviare

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO Annuncio della Pasqua (forma orientale) EIS TO AGHION PASCHA COMUNITÀ MONASTICA DI BOSE, Preghiera dei Giorni, pp.268-270 È la Pasqua la Pasqua del Signore, gridò lo

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 PREAMBOLO Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana, e dei loro diritti, uguali ed inalienabili,

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

D.R. n. 15 del 26.01.2015

D.R. n. 15 del 26.01.2015 IL RETTORE Vista la legge 30 dicembre 2010, n. 240 Norme in materia di organizzazione delle Università, di personale accademico e reclutamento, nonché delega al Governo per incentivare la qualità e l efficienza

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli