Studio e ricerca in Germania.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Studio e ricerca in Germania. www.daad-rom.org www.facebook.com/daad.roma www.twitter.com/daadroma"

Transcript

1 Studio e ricerca in Germania

2 Editore: Centro Informazioni DAAD Servizio Tedesco per lo Scambio Accademico c/o Sapienza Università di Roma Facoltà di Economia Via del Castro Laurenziano, 9 I Roma Deutsch-Italienisches Hochschulzentrum c/o Deutscher Akademischer Austauschdienst Kennedyallee 50 D Bonn Ricerca e manoscritto: Dr. Marco Deodati, Melanie Kunkel Redazione: Gritta Klöhn, Silvia La Placa, Ulrike Stepp Layout: So.Co.Me, Roma Copyright foto: Ambasciata della Repubblica Federale di Germania in Italia (6), Marcella Costa (75), Dörthe Hagenguth/DAAD (copertina, 31, 53), Peter Himsel, David Ausserhofer/DAAD (copertina, 21, 23, 25, 42, 45, 56, 57, 58, 59, 73), Judith Krebs/DAAD (9), Jan Jacob Hofmann/DAAD (16), Melanie Kunkel (48, 79), Eric Lichtenscheidt/ DAAD (copertina, 28, 77), Manuela Moroni (67), Uli Wenzel/DAAD (copertina, 36, 64) Tutti i diritti relativi al testo sono di proprietà del Centro Informazioni DAAD Roma. La presente brochure è stata redatta con la massima perizia possibile, ciò nonostante non possiamo garantire in alcun modo della completa correttezza delle informazioni in essa contenute. Stampa: So.Co.Me, Roma Ristampa rivista e corretta: Dicembre Questa pubblicazione è stata finanziata dal Ministero per l'educazione e la Ricerca.

3 Indice 3 Premessa 5 1. Un ponte tra Italia e Germania: la promozione scientifica e culturale 9 Il Centro Informazioni DAAD di Roma 9 L Ateneo Italo-Tedesco (AIT) 11 Istituzioni culturali italiane in Germania 13 Centri Studi Italiani 14 Istituzioni culturali e centri di ricerca tedeschi in Italia 15 Iniziative sul fronte italo-tedesco La Germania per studenti e laureati 25 Il sistema universitario tedesco 25 La scelta degli studi 29 La scelta dell università 29 La scelta del corso di studio 29 Corsi di studio binazionali italo-tedeschi 31 Corsi di studio internazionali 32 Corsi di studio a distanza 33 Domanda e iscrizione 33 Criteri di ammissione alle università tedesche 33 Iter per la domanda di ammissione alle università tedesche 34 Le tasse universitarie 37 Riconoscimento dei titoli e degli esami sostenuti 37 Opportunità di finanziamento per soggiorni di studio 38 Servizio Tedesco per lo Scambio Accademico (DAAD) 38 Unione Europea (UE) 39 Enti e fondazioni tedeschi 40 Lavori per studenti 42 Corsi di lingua e corsi estivi di altre discipline 43 Corsi di lingua presso le università 43 Corsi estivi di altre discipline presso le università 43 Corsi di lingua extrauniversitari 44 Possibilità di finanziamento 45 Tirocini 46 Assistenti per l insegnamento scolastico in Germania 49 Assistenti di lingua (MIUR) 49 Assistenti Comenius 50 Lettorati universitari e insegnamento nelle scuole in Germania (programma MAE) La Germania per dottorandi, ricercatori e professori 53 Il panorama della ricerca scientifica in Germania 53 Università 55 Centri di ricerca 56

4 4 Indice Opportunità per dottorandi, ricercatori e professori 57 Il dottorato di ricerca in Germania 57 - Il dottorato libero tradizionale 59 - Il dottorato strutturato 60 - Il dottorato in cotutela 61 - Il dottorato nell industria 62 Dal dottorato alla docenza 62 - Il post-doc 62 - L abilitazione (Habilitation) 63 - Altri percorsi per la cattedra 63 Opportunità per la cooperazione accademica 64 L istituzione di corsi di studio binazionali 64 L istituzione di corsi di dottorato binazionali 65 Possibilità di finanziamento 66 Possibilità di finanziamento a livello individuale 66 - Servizio Tedesco per lo Scambio Accademico (DAAD) 66 - Unione Europea (UE) 68 - Deutsche Forschungsgemeinschaft (DFG) 70 - Alexander von Humboldt-Stiftung (AvH) 72 - Altre fondazioni tedesche 73 - Enti di ricerca tedeschi in Italia 74 Possibilità di finanziamento a livello istituzionale 75 - Ateneo Italo-Tedesco (AIT) 75 - Unione Europea (UE) 76 - Deutsche Forschungsgemeinschaft (DFG) 78 Appendice: pubblicazioni scelte sullo studio in Germania 79

5 PREMESSA La Germania Il Paese delle Idee Venite nel Paese delle Idee! Un soggiorno di studio o di ricerca in Germania è un arricchimento accademico e personale e Vi apre nuove vie verso un avvenire di successo. La Germania vanta una tradizione accademica secolare ed è famosa in tutto il mondo per l eccellenza della sua ricerca e della sua istruzione. Con l iniziativa di eccellenza della Federazione la ricerca in Germania ottiene fondi supplementari. Ogni anno cresce il numero degli studenti che decidono di effettuare un soggiorno di studio o di ricerca in Germania e ci sono buone ragioni per farlo. Il potenziale creativo che lo scambio di idee tra studenti e scienziati di tutto il mondo comporta viene altamente apprezzato in Germania e sostenuto con tutte le nostre possibilità. Le università attribuiscono una grande importanza alla promozione della cooperazione con le università straniere e sono aperte a team di ricercatori internazionali. Come studenti e come ricercatori troverete in Germania condizioni eccellenti.

6 6 Premessa Anche fuori dalle università la vita in Germania è per molti ricercatori e studenti ogni anno un esperienza indimenticabile. Che optiate per l affascinante capitale Berlino con la sua offerta culturale particolarmente ampia o per una città più piccola con un carattere familiare e studentesco sono certo che stabilirete amicizie per la vita e continuerete a tornare volentieri in Germania. Investite nel Vostro avvenire e venite per un soggiorno di studio di ricerca in Germania il Paese delle Idee! Vi aspettiamo con gioia! Michael H. Gerdts Ambasciatore della Repubblica Federale di Germania in Italia

7 Premessa 7 Introduzione In viaggio verso la terra di Goethe! Tra Italia e Germania gli scambi e le cooperazioni in ambito accademico sono già considerevoli. Oggi la Conferenza dei Rettori delle Università Tedesche può vantare 1539 cooperazioni tra università tedesche e italiane, molte delle quali stipulate attraverso il programma ERASMUS, che a partire dal 1987 ha condotto ad una crescita esponenziale della mobilità di studenti e docenti dei due paesi. Nel quadro dello sviluppo di un comune spazio universitario europeo, Italia e Germania vanno sempre più di pari passo. Negli ultimi anni è stato realizzato anche in Germania il cosiddetto sistema 3 + 2, cioè l introduzione di Bachelor e Master quali modelli fondamentali della formazione universitaria. In tal modo lo studio in Germania diviene più compatibile con gli ordinamenti delle università italiane. Nel 1995 è stato attivato nelle università di Bonn e Firenze il primo corso di studio italo-tedesco a doppio titolo, cioè riconosciuto da entrambe le parti. Da allora le collaborazioni binazionali sono cresciute a livello esponenziale arrivando oltre a 35. Sono poi da citare le cooperazioni attive nell ambito del programma ERASMUS Mundus. Anche il numero di dottorati di ricerca svolti in cotutela è in continua evoluzione. Inoltre sono nate nuove istituzioni e sono stati creati nuovi premi scientifici. La Germania offre numerose possibilità di studio e ricerca. Le università e i centri di ricerca tedeschi godono in tutto il mondo di ottima fama. Da essi partono impulsi importanti, nonché significativi a livello internazionale, per l innovazione e lo sviluppo. Che in Germania ci siano condizioni molto buone per studi di qualità lo dice anche l alto numero di studenti stranieri: questi rappresentano attualmente circa il 12% di tutti gli iscritti alle università tedesche. Per quanto riguarda il numero di studenti internazionali, la Germania è la meta preferita dopo USA e Gran Bretagna. La Germania rappresenta inoltre uno dei paesi più attraenti al mondo anche per gli studiosi e i ricercatori italiani. La presente brochure vuole fornire un ampia visuale sul sistema universitario e scientifico tedesco e informazioni generali sulla preparazione di un soggiorno di studio o ricerca in Germania.

8 8 Premessa Il capitolo 1 è dedicato alle istituzioni di promozione scientifica e culturale attive tra i due paesi. Il secondo capitolo delinea invece il sistema universitario e le opportunità di borsa di studio rivolte agli studenti. Il capitolo 3 affronta il medesimo tema in una prospettiva rivolta piuttosto a dottorandi, ricercatori e professori. Ci auguriamo che questa brochure aiuterà tutti gli studiosi, le università e gli enti di ricerca interessati a trovare nuove idee, possibilità e punti di riferimento per ulteriori contatti con la Germania e, in questo modo, a consolidare e intensificare le collaborazioni accademiche tra Italia e Germania. Buona lettura! Melanie Kunkel, Tobias Bargmann, Marco Deodati, Silvia La Placa, Stefania De Lucia DAAD Roma

9 1. UN PONTE TRA ITALIA E GERMANIA: LA PROMOZIONE SCIENTIFICA E CULTURALE Il Centro Informazioni DAAD di Roma Missione e obiettivi Il Servizio Tedesco per lo Scambio Accademico (DAAD Deutscher Akademischer Austauschdienst) rappresenta le università tedesche all estero e promuove la mobilità di studenti, dottorandi, ricercatori e professori attraverso svariati programmi di borsa di studio. È la più grande organizzazione a livello mondiale per il sostegno e la promozione degli scambi accademici. Con più di 250 programmi il DAAD ha finanziato nel 2010 quasi tedeschi e stranieri in tutto il mondo. Il DAAD è, inoltre, attivo in molti campi della politica culturale e della formazione all'estero. Finanziato principalmente da fondi del governo federale tedesco e dell UE, è presente con una rete di 14 uffici regionali e 50 centri informazioni ubicati in tutto il mondo. Nell ambito della promozione della germanistica e della lingua tedesca svolgono attività di docenza circa 500 lettori del DAAD, principalmente presso le facoltà di germanistica e tedesco come lingua straniera delle università di 110 paesi

10 10 La promozione scientifica e culturale in tutto il mondo. Accanto alla loro attività di insegnamento, inoltre, forniscono assistenza e informazioni sullo studio e la ricerca in Germania. Il Centro Informazioni DAAD di Roma, fondato nel 2004, svolge attività molteplici. 1) Informazioni e assistenza su Sistema universitario tedesco e i suoi sviluppi attuali Possibilità di studio e ricerca in Germania Possibilità di finanziamento per gli italiani Corsi di lingua e corsi estivi in Germania 2) Marketing per la Germania come luogo di studi e ricerche Partecipazione a fiere Marketing per la ricerca Servizi di marketing per le università tedesche 3) Servizi per gli alumni Organizzazione di incontri Cura dei contatti Organizza convegni informativi in scuole, università ed enti culturali e partecipa a eventi accademici in Italia. Cura i contatti con gli alumni italiani del DAAD; il più recente incontro di ex-borsisti del DAAD si è svolto a Napoli nel novembre del Il Centro Informazioni lavora infine a stretto contatto con l Ateneo Italo-Tedesco in Italia e in Germania. Al momento in Italia sono inoltre attivi 12 lettorati del DAAD nelle università di Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Genova, Milano, Napoli ( L Orientale ), Roma ( Sapienza, Roma Tre ), Udine e Urbino. Nomi e indirizzi dei lettori del DAAD si trovano sulla homepage del Centro Informazioni DAAD di Roma. Contatti Centro Informazioni DAAD Roma c/o Sapienza Università di Roma Facoltà di Economia Via del Castro Laurenziano, Roma Tel.:

11 La promozione scientifica e culturale 11 DAAD Roma su facebook e twitter Seguiteci per scoprire ogni giorno nuove informazioni sulle borse di studio del DAAD e di altri enti, su studio e ricerca in Germania, manifestazioni e molto altro ancora. L Ateneo Italo-Tedesco (AIT) Missione e obiettivi Un punto di contatto accademico tra Italia e Germania, assai importante per quanto ancora piuttosto giovane, è rappresentato dall Ateneo Italo-Tedesco (AIT), fondato nel 2002 con il fine di sostenere le cooperazioni accademiche già esistenti e di ampliarle attraverso attività sinergiche. Promotori dell istituzione binazionale sono le due conferenze dei rettori, l italiana (CRUI) e la tedesca (HRK), così come pure il DAAD la cui sede di Bonn è anche sede amministrativa tedesca dell AIT e l Università di Trento a sua volta sede amministrativa italiana dell AIT. Queste quattro istituzioni sostengono con le loro infrastrutture e la loro expertise il lavoro del team dell AIT. Tra i compiti dell AIT vi è principalmente l informazione sul mondo universitario in Italia e in Germania, lo sviluppo di programmi bilaterali e la promozione dei rapporti tra ricercatori e scienziati italiani e tedeschi. Ciò comprende i seguenti servizi: Portale internet bilingue (www.ait-dih.org) Assistenza sulla possibilità di un soggiorno di studi in Italia e in Germania Assistenza sulla possibilità di finanziamento di enti esterni Organizzazione di eventi informativi Sostegno alla realizzazione di accordi binazionali (es. cotutela di tesi) Attribuzione di premi per studi italiani concernenti la Germania (Premio Ladislao Mittner) e studi tedeschi concernenti l Italia (Premio Clemens Brentano)

12 12 La promozione scientifica e culturale Premio Ladislao Mittner La sede tedesca dell AIT conferisce dal 2005 il Premio Ladislao Mittner, nato nel 2002 come premio del DAAD. Il premio viene attribuito, ogni anno per discipline differenti, a uno studioso italiano che abbia pubblicato uno o più lavori connessi alla Germania e che abbia ancora davanti a sé una promettente carriera. Il premio consiste in una somma in denaro di euro e in una borsa di studio del DAAD di un mese per un soggiorno di ricerca in Germania. Premio Clemens Brentano Nel 2006 la sede italiana dell AIT ha dato vita con il Premio Clemens Brentano al pendant del Premio Ladislao Mittner. Il premio consta di una somma in denaro di euro e di una borsa di studio, sempre di euro, per un soggiorno di ricerca in Italia. È riservato a ricercatori tedeschi che si siano distinti in particolar modo per i loro studi connessi all Italia. Programmi di sostegno binazionali Programma per lo scambio di persone legate a progetti (Programma Vigoni) finalizzato al sostegno delle cooperazioni scientifiche italo-tedesche (v. pp ) Programma di conferenze specialistiche Dialoghi Italo- Tedeschi finalizzato alla promozione di convegni condotti in modo binazionale (v. p. 76) Sostegno nella creazione di network accademici Organizzazione delle Giornate Universitarie Italo- Tedesche Organizzazione d incontri di esperti su temi specifici Sostegno ai ricercatori e agli scienziati italiani e tedeschi nella ricerca di partner appropriati Giornate Universitarie Italo-Tedesche Le Giornate Universitarie Italo-Tedesche vengono organizzate dall AIT dal Hanno cadenza biennale e si svolgono alternativamente in Italia e in Germania. La manifestazione si presenta come un forum di esperti nel quale si incontrano rappresentanti italiani

13 La promozione scientifica e culturale 13 e tedeschi di università e centri di ricerca per discutere sugli sviluppi attuali di ciascuno dei due paesi. Vengono inoltre organizzati numerosi eventi divulgativi e una fiera informativa sulle possibilità di studio e ricerca nei due paesi. Contatti Italia: Ateneo Italo-Tedesco Via Belenzani, Trento Tel.: Germania: Deutsch-Italienisches Hochschulzentrum c/o Deutscher Akademischer Austauschdienst Kennedyallee Bonn Tel.: Istituzioni culturali italiane in Germania L Italia può vantare una notevole presenza di proprie istituzioni culturali in terra di Germania. Istituti Italiani di Cultura (IIC) Sono presenti nelle principali città di tutto il mondo. I sette Istituti Italiani di Cultura attualmente operativi in Germania rappresentano un luogo di incontro e di dialogo per intellettuali, artisti ed altri operatori culturali, ma anche per tutti i cittadini, sia italiani sia stranieri, che vogliano instaurare o mantenere un rapporto con l Italia. Gli IIC organizzano corsi di lingua italiana ed eventi culturali di vario genere, forniscono informazioni e supporto logistico a operatori culturali pubblici e privati e sostengono il dialogo interculturale. Sono gestiti dal Ministero degli Affari Esteri (MAE).

14 14 La promozione scientifica e culturale Berlino: Monaco: Amburgo: Colonia: Francoforte: Stoccarda: Wolfsburg: Società Dante Alighieri Nata nel 1889 per iniziativa di un gruppo di intellettuali riuniti attorno al poeta Giosuè Carducci, la Società Dante Alighieri ha per obiettivo la tutela e la diffusione della cultura e della lingua italiana nel mondo. È costituita da centinaia di comitati, di cui la stragrande maggioranza ha evidentemente sede all estero. In Germania le sedi sono 10: Berlino, Amburgo, Bonn, Augusta, Dresda, Darmstadt, Friburgo, Erlangen, Kiel e Kleve. Centri Studi Italiani A partire dal 1996 cinque università tedesche hanno fondato gli Italienzentren per la coordinazione e l organizzazione di iniziative legate all Italia. I centri funzionano come punti di contatto interdisciplinari nell ambito del dialogo culturale e scientifico italo-tedesco e coordinano la cooperazione nella ricerca e nell insegnamento delle loro università con università e centri di ricerca in Italia. Essi offrono inoltre assistenza tanto al mondo universitario quanto alle istituzioni pubbliche in generale. Freie Universität Berlin: Rheinische Friedrich-Wilhelms-Universität Bonn: Universität Stuttgart: Ruprecht-Karls-Universität Heidelberg: Technische Universität Dresden:

15 La promozione scientifica e culturale 15 Istituzioni culturali e centri di ricerca tedeschi in Italia L interesse della Germania verso l Italia è testimoniato dalla presenza di molteplici istituzioni culturali e centri di ricerca tedeschi sparsi nelle principali città della penisola. Alcune di queste istituzioni forniscono borse di studio (v. p. 74). Goethe-Institut Il Goethe-Institut è l istituto di cultura della Repubblica Federale di Germania, attivo in tutto il mondo. In Italia è presente con 7 sedi principali (Goethe-Institute) a Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino e Trieste, più 6 centri (Goethe-Zentren) a Genova, Palermo, Bologna, Piacenza/Lodi, Trieste e Verona. Promuove la conoscenza della lingua tedesca all estero attraverso corsi di lingua, certificazione esterna, e consulenza didattica e linguistica per il tedesco nelle scuole; sostiene la collaborazione culturale internazionale e trasmette un immagine della Germania nelle sue più diverse sfaccettature offrendo informazioni sulla vita culturale, sociale e politica del paese. Con la sua fitta rete di sedi in tutto il mondo, unite a Goethe-Zentren, associazioni culturali, sale di lettura, sedi d esame e di corsi di tedesco autorizzate, porta avanti obiettivi centrali della politica culturale ed educativa all'estero. È anche partner di enti culturali pubblici e privati della cultura, nonché dei Länder, dei comuni e dell'economia. Casa di Goethe Aperto nel 1997, è l unico museo tedesco all estero. La mostra permanente della Casa di Goethe è dedicata al viaggio in Italia del poeta, alla sua vita e alla sua attività di scrittore a Roma. Vengono inoltre allestite mostre temporanee. La Casa di Goethe organizza iniziative di carattere letterario e artistico volte a favorire lo scambio culturale italo-tedesco. Via del Corso, Roma Tel.:

16 16 La promozione scientifica e culturale Bibliotheca Hertziana Max-Planck-Institut für Kunstgeschichte Viene fondato originariamente nel 1913 su iniziativa della fondazione di Henriette Hertz come Istituto dell Associazione Kaiser Wilhelm per la ricerca sull arte (in special modo del rinascimento e del barocco). L attuale Bibliotheca Hertziana Istituto Max Planck per la Storia dell Arte di Roma si concentra ancora su queste epoche della storia dell arte, ma si dedica anche all arte del medioevo italiano e in generale all arte dell Italia centrale e meridionale. Via Gregoriana, Roma Tel.: Fraunhofer Italia Research, Bolzano Nel 2009 la Fraunhofer-Gesellschaft ha fondato a Bolzano la società affiliata Fraunhofer Italia Research. Partner principale di Fraunhofer Italia è l associazione Assoimprenditori Alto Adige. Inoltre coopera attivamente con soggetti sia privati che pubblici. Come organizzazione generale su tutto il territorio italiano deve quindi gestire differenti istitutifigli Fraunhofer; il primo di questi è il Fraunhofer Innovation Engineering Center.

17 La promozione scientifica e culturale 17 Schlachthofstr Bozen Tel.: Kunsthistorisches Institut in Florenz Max-Planck-Institut Il Kunsthistorisches Institut, fondato nel 1897 su iniziativa privata, appartiene dal 2002 alla Società Max Planck (v. p. 56). Nell istituto e nella sua biblioteca, munita di volumi e nella fototeca con fotografie, lavorano circa 60 ricercatori su temi di storia dell arte che vanno dalla tardo-antichità all epoca moderna. Via Giuseppe Giusti, Firenze Tel.: Deutsches Archäologisches Institut, Abteilung Rom La sezione romana dell Istituto Archeologico Germanico appartiene al novero delle istituzioni archeologiche più ricche di tradizione al mondo e dispone di una biblioteca rinomata a livello internazionale. L istituto sostiene tutti i rami delle scienze dell antichità, ma si dedica in particolare all archeologia dell Italia e dell Africa settentrionale dall epoca preistorica fino al medioevo. Via Curtatone, 4d Roma Tel.: Deutsches Historisches Institut in Rom L Istituto Storico Germanico di Roma, fondato nel 1888, conduce ricerche sulla storia italiana e su quella tedesca, in particolare sulle relazioni italo-tedesche nel contesto europeo dall alto medioevo fino al più recente passato. È inoltre presente una sezione di scienze musicali, dedicata ai rapporti tra la musica tedesca e quella italiana.

18 18 La promozione scientifica e culturale Via Aurelia Antica, Roma Tel.: Deutsches Studienzentrum in Venedig Il Centro Tedesco di Studi Veneziani è un istituzione scientifica interdisciplinare, che elargisce borse di studio a giovani studiose e studiosi i cui progetti di ricerca siano inerenti a Venezia o a territori un tempo sotto amministrazione veneziana. Inoltre ospita artisti tedeschi delle discipline arte, architettura, composizione e letteratura. Il programma del Centro Tedesco comprende convegni internazionali, conferenze, concerti e altre manifestazioni culturali. Una volta all anno il Centro Tedesco organizza una settimana di studi interdisciplinare. Palazzo Barbarigo della Terrazza S. Polo 2765/A Calle Corner Venezia Tel.: Accademia Tedesca Roma Villa Massimo L'Accademia Tedesca di Roma ha sede a Villa Massimo; è un'istituzione statale che conferisce una borsa di studio ad artisti visivi, scrittori, compositori e architetti tedeschi e si dedica alla diffusione di arte, architettura, musica e letteratura contemporanee a Roma. Connessa a Villa Massimo è anche Casa Baldi, che si trova a Olevano Romano, un paese a sud est di Roma, e che dispone di due studi e di un atelier. Largo di Villa Massimo, Roma Tel.:

19 La promozione scientifica e culturale 19 Villa Romana Firenze Villa Romana è un centro di produzione di arte contemporanea e di scambio internazionale. Il compito storico di Villa Romana è l assegnazione del premio Villa Romana. Viene assegnato annualmente a quattro artisti attivi in Germania. Ente promotore di Villa Romana è l associazione Villa Romana e.v. finanziata soprattutto grazie alle sovvenzioni della Deutsche Bank Stiftung, dal governo federale per la Cultura e i Media e di altre aziende e singoli. Via Senese, Firenze Tel.: Palazzo Ricci Europäische Akademie für Musik und Darstellende Kunst Montepulciano L Accademia di Palazzo Ricci, inaugurata nel 2001, è la prima istituzione tedesca dedita prinicipalmente alla musica con residenza in Italia. Il progetto nasce da un accordo tra l Amministrazione Comunale di Montepulciano e la Hochschule für Musik Köln e anche grazie al generoso aiuto dell Associazione Palazzo Ricci e.v. In collaborazione con docenti internazionali, ogni anno l Accademia offre circa 40 master class e laboratori che sono frequentati da numerosi giovani musicisti provenienti da tutto il mondo e organizza concerti con i migliori allievi. Via Ricci Montepulciano Tel.: Iniziative sul fronte italo-tedesco Gli stretti rapporti tra Italia e Germania sono testimoniati anche da tutta una serie di associazioni, commissioni, istituti, centri di ricerca dediti esplicitamente a determinati settori delle relazioni culturali e scientifiche italo-tedesche. Si tratta d iniziative promosse in modo bilaterale da entrambi i paesi o, più spesso, unilateralmente da uno solo di essi. Di seguito vengono presentate alcune delle principali.

20 20 La promozione scientifica e culturale Villa Vigoni (Lago di Como) Il Centro Italo-Tedesco per l'eccellenza Europea è un'istituzione creata nel 1986 attraverso un accordo bilaterale fra i due stati. Esso ha il compito di promuovere le relazioni italo-tedesche in uno spirito europeo, nei campi della scienza, della formazione e della cultura, con particolare attenzione ai loro risvolti economici, sociali e politici. Grazie ad un infrastruttura ricettiva di qualità, Villa Vigoni ospita nella sua dimora storica ogni anno circa 60 convegni scientifici e promuove anche extra moenia dibattiti e manifestazioni italo-tedesche nei campi della politica, dell economia e della cultura. Via Giulio Vigoni, Loveno di Menaggio Tel.: Commissione storica italo-tedesca Si tratta di una commissione mista di storici tedeschi e italiani, istituita nel 2009 su iniziativa dei due governi. Al centro della sua attività vi è l'approfondimento comune sul passato di guerra italo-tedesco e in particolare sugli internati militari italiani, come contributo alla costruzione di una comune cultura della memoria. Istituto Storico Italo-Germanico (Trento) L istituto, fondato nel 1973, ha per scopo la promozione degli studi relativi ai legami che uniscono il mondo tedesco a quello italiano nella realtà storica europea. Al fine di promuovere il lavoro scientifico è stata creata una biblioteca specialistica, vengono organizzati convegni e seminari per studiosi di lingua italiana e tedesca e vengono pubblicati regolarmente contributi e lavori di ricerca scientifici.

21 La promozione scientifica e culturale 21 Accademia di studi italo-tedeschi (Merano) Fondata a Merano nel 1959 come Istituto culturale italotedesco, è un associazione che promuove lo scambio culturale e scientifico tra le aree linguistiche italiana e tedesca. L Accademia organizza convegni e simposi internazionali, seminari per ricercatori e dottorandi, nonché conferenze, letture pubbliche, mostre e concerti. La maggior parte degli eventi sono realizzati in collaborazione con una o più università. Con alcune di queste ultime, o con singoli istituti universitari, sono stati stipulati accordi di cooperazione. Associazione Italiana di Germanistica L'Associazione Italiana di Germanistica (AIG), costituita nel 1998 presso il Dipartimento di Linguistica dell'università di Pisa, si propone di promuovere gli studi universitari di lingua e letteratura tedesca in Italia, di favorire i contatti anche fra i cultori delle relative discipline che non facciano parte dei ruoli dell'insegnamento universitario in Italia, di stabilire contatti di informazione e collaborazione con le istituzioni interessate e di organizzare ogni tre anni un congresso scientifico.

22 22 La promozione scientifica e culturale Deutscher Italianistenverband Il Deutscher Italianistenverband (DIV) si prefigge di promuovere la lingua, la letteratura e la cultura italiane nell insegnamento e nella ricerca, di contribuire alla loro diffusione nell area linguistica tedesca e di difendere gli interessi dell italianistica a livello istituzionale. Arbeitsgemeinschaft für die Neueste Geschichte Italiens Il Gruppo di studio per la storia contemporanea italiana (Università di Saarbrücken) è un associazione scientifica tedesca composta per lo più da storici, ma anche da rappresentanti di altre discipline. Il suo fine principale è migliorare le possibilità di ricerca sulla storia italiana contemporanea per i singoli studiosi residenti fuori dall Italia. A questo scopo vengono fornite informazioni sullo stato attuale delle ricerche centrate sull Italia, vengono promosse le relazioni binazionali e instaurati contatti con colleghi italiani. Tutte le attività avvengono in stretta collaborazione con l'istituto Storico Tedesco (DHI). SUGGERIMENTO È utile concordare con colleghi tedeschi la creazione di reti scientifiche bilaterali. In tal modo aumentano le possibilità di ottenere mezzi di finanziamento per progetti e convegni comuni. Società Italiana per la Storia Contemporanea dell Area di Lingua Tedesca (SISCALT) La Società si costituisce nel 2011 e ha la sua genesi nella Rete italiana degli storici contemporaneisti dell area di lingua tedesca, secoli XIX e XX, sorta nel 2008 sotto il patrocinio della SISSCO (Società Italiana per lo Studio della Storia Contemporanea). La SISCALT intende promuovere in modo sistematico e non occasionale il dialogo storiografico italo-tedesco e si pone come strumento di confronto periodico (con seminari, convegni, workshops) tra gli studiosi che in Italia si interessano di storia contemporanea dell area germanofona, nell ottica anche di uno scambio scientifico con

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI CIMEA di Luca Lantero Settembre 2008 1 Cicli Titoli di studio EHEA 1 2 3 Istruzione superiore universitaria Laurea Laurea Magistrale

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue e Letterature:

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" - Livorno Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Via Galilei

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007)

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA 1 (annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida La formazione professionale di base su due anni con certificato federale di formazione pratica Guida 1 Indice Premessa alla seconda edizione 3 Introduzione 4 1 Considerazioni preliminari 7 2 Organizzazione

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Indice 1 Definizioni 2 Premesse 3 Commissione di Ateneo per l Accesso aperto 4 Gruppo di lavoro 5

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

ALLEGATO 2 A) TITOLI ABILITANTI DI ACCESSO ALLA GRADUATORIA

ALLEGATO 2 A) TITOLI ABILITANTI DI ACCESSO ALLA GRADUATORIA ALLEGATO 2 TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI DELLA TERZA FASCIA DELLE GRADUATORIE AD ESAURIMENTO DEL PERSONALE DOCENTE ED EDUCATIVO DELLE SCUOLE ED ISTITUTI DI OGNI ORDINE E GRADO, APPROVATA CON D.M 27

Dettagli

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011 Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO TABELLA B TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso l insegnamento di strumento musicale nella scuola media), VALIDE PER

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Come si diventa insegnanti

Come si diventa insegnanti Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto Ufficio Scolastico Provinciale di Padova Area della comunicazione e web Come si diventa insegnanti Il reclutamento del personale

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza

Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza COMMISSIONE DELLE COMUNITA EUROPEE Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza Presentazione Con questa comunicazione (Bruxelles 05.02.2003 COM(203) 58 def.) la Commissione si propone di dare

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA DELF DALF Le certificazioni ufficii della lingua francese ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO www.testecertificazioni.it IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI

GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 SOMMARIO L UNIVERSITÀ DI TRENTO 7 IL SISTEMA UNIVERSITARIO

Dettagli

DECRETO N.173 IL CAPO DELL UFFICIO NAZIONALE

DECRETO N.173 IL CAPO DELL UFFICIO NAZIONALE Prot. n. 21096/II/1 dell 11 giugno 2009 UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE DECRETO N.173 IL CAPO DELL UFFICIO NAZIONALE VISTA la Legge 8 luglio 1998, n. 230, recante "Nuove norme in materia di obiezione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA Università degli Studi della Tuscia Regolamento per l iscrizione degli studenti a tempo parziale ai corsi di studio dell Università degli Studi della Tuscia (D.R. n. 637/07 del 01.08.2007) REGOLAMENTO

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Giuseppe Carci La mobilità universitaria tra dispersione e riorientamento Con

Dettagli

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione Bando Fondazione Cariplo Promuovere la Formazione di Capitale Umano di Eccellenza 2012-2014 soggetti coinvolti Libera Università di

Dettagli

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO STUDENTI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Approvato dal Senato Accademico con delibera del 10 giugno 2008 e modificato con delibera del Senato Accademico del 14 giugno 2011 Decreto rettorale

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

PREMESSA QUADRO NORMATIVO

PREMESSA QUADRO NORMATIVO RACCORDI TRA I PERCORSI DEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI E I PERCORSI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE: L ACCORDO IN SEDE DI CONFERENZA UNIFICATA DEL 16 DICEMBRE 2010 PREMESSA Il 16 dicembre scorso

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile Quante volte l anno si svolgono gli esami di Stato? Sono previste due sessioni d esame

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale Corsi di Perfezionamento Professionale I Corsi di Perfezionamento Professionale costituiscono una struttura creata per fornire determinati servizi centrali all ICEC (Istituto cantonale di economia e commercio)

Dettagli

L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con. sede legale in Frazione Pollenzo - Bra (CN) e rappresentata in questo atto

L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con. sede legale in Frazione Pollenzo - Bra (CN) e rappresentata in questo atto " ACCORDO QUADRO DI COLLABORAZIONE TRA L'UNIVERSITA' DI SCIENZE GASTRONOMICHE E L'UNIVERSIT A' DEGLI STUDI DI TORINO. L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con sede legale

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Elena Sorda Con le note del Prof. G. Rolla Premessa Questo breve scritto nasce dall idea, espressa dal Prof. Rolla, di individuare

Dettagli

hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como

hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como Corso di Laurea in Scienze della Mediazione Interlinguistica e Interculturale Classe L-12 Mediazione Linguistica

Dettagli

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI Commento Nel biennio tra le materie di base non compaiono Musica, Geografia, Storia dell Arte, Fisica, Chimica e Diritto, mentre materie come Italiano al Liceo classico, Matematica e Scienze al Liceo scientifico

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

La Svizzera nel raffronto europeo. La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie

La Svizzera nel raffronto europeo. La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie La Svizzera nel raffronto europeo La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie Neuchâtel, 2007 Il sistema universitario svizzero La Svizzera dispone di un sistema universitario

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO PROCEDURE TERMINI E TASSE (Modificato con D.R. n.1508 del 31/07/2013) INDICE PARTE I NORME GENERALI Art. 1 Art. 2 Ambito di applicazione Definizioni PARTE

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE Associazione delle Università Europee Copyright 2008 della European University Association Tutti i diritti riservati. I testi possono essere

Dettagli

Ordinanza Ministeriale 21 febbraio 2014 n. 144. Esami di Stato di abilitazione professionale anno 2014. Professioni regolamentate dal D.P.R. 328/2001.

Ordinanza Ministeriale 21 febbraio 2014 n. 144. Esami di Stato di abilitazione professionale anno 2014. Professioni regolamentate dal D.P.R. 328/2001. Ordinanza Ministeriale 21 febbraio 2014 n. 144 Esami di Stato di abilitazione professionale anno 2014. Professioni regolamentate dal D.P.R. 328/2001. VISTA la legge 9 maggio 1989, n.168, con la quale è

Dettagli