POSTE ITALIANE S.p.A. DIVISIONE BANCOPOSTA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "POSTE ITALIANE S.p.A. DIVISIONE BANCOPOSTA"

Transcript

1 POSTE ITALIANE S.p.A. DIVISIONE BANCOPOSTA CARATTERISTICHE DEI BOLLETTINI DI CONTO CORRENTE POSTALE IN EURO Divisione Bancoposta Direzione Processi e Sistemi Informativi Servizio Sistema Informativo Cuas Edizione: Agosto

2 INDICE Generalità del bollettino di conto corrente postale in Euro: a) Corpo del bollettino Euro b) Zona di codifica OCR o Codeline del bollettino Euro Dimensioni del bollettino di versamento Euro e della zona di codifica OCR/Codeline Descrizione delle caratteristiche Fisico-Chimiche della carta del bollettino Euro Tipologie dei bollettini Euro Descrizione delle caratteristiche dei bollettini Euro premarcati di clienti Fatturatori Descrizione delle caratteristiche dei bollettini Euro premarcati di clienti Non Fatturatori Descrizione delle caratteristiche dei bollettini Euro Bianchi Personalizzati Descrizione delle caratteristiche dei bollettini Euro Bianchi Generici Avvertenze Allegato 1: bollettini Euro Premarcati di clienti Fatturatori Allegato 2: bollettini Euro Bianchi Generici Allegato 3: layout generale dei bollettini Euro Allegato 4: zona di codifica OCR/codeline dei bollettini Euro Allegato 5: bollettini Euro Premarcati di clienti Non Fatturatori Allegato 6: bollettini Euro Bianchi Personalizzati 2

3 GENERALITA DEL BOLLETTINO DI CONTO CORRENTE POSTALE IN EURO Il nuovo formato del bollettino in Euro, struttura della Codeline e corpo del bollettino, deve rispettare le seguenti caratteristiche: La stampa di tutti i dati significativi posti nel corpo del bollettino (N c.c.p., Intestazione del Conto, Importo in Euro, Tipo Documento, eventuale Codice Cliente) deve essere rigorosamente di colore nero, mentre tutti gli altri dati non significativi (griglia, causale, data scadenza, ecc.) possono essere di un colore cieco ; Non è più previsto l utilizzo di alcun codice a barre; eventuali clienti che manifestassero tale esigenza, potranno inserirlo nella zona ad essi riservata (Zona Cliente), previa Autorizzazione della Divisione Bancoposta; La Causale del versamento è posizionata solo sul fronte del bollettino, nella Zona riservata al Cliente; Gli estremi dell Autorizzazione alla Stampa sono disposti sul fronte della Ricevuta di Accredito, trasversalmente sul bordo destro, rispettando il seguente formato Aut. n del / / ; Le Avvertenze sono posizionate sul retro della Ricevuta di Versamento; La zona riservata alla lettura ottica o zona di codifica o codeline è quella posta nella parte inferiore del bollettino della sola Ricevuta di Accredito. I caratteri da utilizzare nella zona di codifica, sono OCR Font B Size 1 ECMA 11; Il Codice Cliente (ex V campo), eventualmente presente nella codeline, è costituito da 16 caratteri numerici con l aggiunta di 2 caratteri numerici di controcodice per effettuare i controlli di check-digit. 3

4 a) Corpo del bollettino Euro Il Corpo del Bollettino è stato suddiviso in zone ben specificate, per le quali si riporta la posizione esatta nella parte ricevuta di accredito, riservate a contenere i seguenti dati: LN conto corrente postale: max 8 caratteri numerici. Quando è prestampato il Font utilizzato deve essere lo stesso della codeline. Posizione dell angolo superiore sinistro della zona riservata: 34,5 mm. dalla linea di taglio a sinistra della ricevuta di accredito; 10 mm. dal bordo superiore della ricevuta di accredito. LImporto in Euro: max 8 cifre intere e 2 cifre decimali separati da, (virgola). Quando è prestampato si deve utilizzare il Font OCR B esteso delle stesse dimensioni del Font utilizzato in codeline. Posizione dell angolo superiore sinistro della zona riservata: 116 mm. dalla linea di taglio a sinistra della ricevuta di accredito; 10 mm. dal bordo superiore della ricevuta di accredito. LIntestazione del Beneficiario: quando è prestampato si compone di 2 righe x 55 caratteri alfanumerici (in maiuscolo) al massimo. Il font utilizzato è OCR B esteso delle stesse dimensioni del Font in codeline. Posizione dell angolo superiore sinistro della zona riservata: 7,5 mm. dalla linea di taglio a sinistra della ricevuta di accredito; 24,5 mm. dal bordo superiore della ricevuta di accredito. LTipo Documento (TD xxx : dove xxx è il codice che identifica il tipo di bollettino Euro, composto da 3 caratteri numerici OCR B identico a quello utilizzato in codeline). Tale dato è sempre prestampato per i bollettini Euro, oltre che in codeline, anche nel corpo del bollettino, sulla ricevuta di accredito. Posizione dell angolo superiore sinistro della zona riservata: 7,5 mm. dalla linea di taglio a sinistra della ricevuta di accredito; 16,5 mm. dal bordo superiore della ricevuta di accredito. LCodice Cliente (solo in caso di presenza dello stesso), prestampato anche nel corpo del bollettino, utilizzando lo stesso Font della codeline. Posizione dell angolo superiore sinistro della zona riservata: 7,5 mm. dalla linea di taglio a sinistra della ricevuta di accredito; 42 mm. dal bordo superiore della ricevuta di accredito. LSpazio riservato per il Timbro dell Ufficio Postale (55x34 mm.). Posizione dell angolo superiore destro della zona riservata: 55 mm. dalla linea di taglio a sinistra della ricevuta di accredito; 49 mm. dal bordo superiore della ricevuta di accredito. Lo stesso spazio deve essere riservato, specularmente alla linea di taglio tra le due ricevute, per il timbro sulla ricevuta di versamento. LSpazio riservato al Cliente (Zona Cliente : 95x43 mm.). Posizione dell angolo superiore sinistro della zona riservata: 58,5 mm. dalla linea di taglio a sinistra della ricevuta di accredito; 35 mm. dal bordo superiore della ricevuta di accredito. 4

5 Per il layout del corpo del bollettino ed il corretto posizionamento delle varie zone sopra specificate, vedere: Allegato 1: bollettini Euro Premarcati di clienti Fatturatori Allegato 2: bollettini Euro Bianchi Generici Allegato 3: layout generale dei bollettini Euro Allegato 5: bollettini Euro Premarcati di clienti Non Fatturatori Allegato 6: bollettini Euro Bianchi Personalizzati 5

6 b) Zona di codifica OCR o Codeline del bollettino Euro Le caratteristiche generali della zona di codifica OCR del bollettino Euro sono riassunte nella Tabella C: Tabella C Zona riservata alla linea di codifica OCR Caratteristiche della linea di codifica OCR Spaziatura dei caratteri OCR Lunghezza: 165 mm Altezza: 19 mm Deve essere assolutamente vuota e bianca, parallela al bordo inferiore del bollettino e centrata rispetto alla linea ideale di codifica dei caratteri OCR. La linea virtuale dei caratteri OCR deve essere compresa all interno della zona riservata, ad 8.5 mm dal bordo inferiore del bollettino. Deve essere parallela al bordo inferiore del bollettino e può estendersi da 9 mm dal bordo destro e 6 mm dalla linea di taglio del bollettino. Spazio bianco minimo 0.35 mm. La collocazione di ciascun carattere deve essere comunque compresa nel decimo di pollice riservato. I caratteri da stampare nella zona di codifica OCR (a cura del cliente o presso l Ufficio Postale al momento dell accettazione) debbono essere allineati alla linea virtuale di codifica che, a sua volta, è composta da 4 (quattro) campi numerici delimitati da caratteri speciali. La stampa di tutti i caratteri costituenti la linea di codifica deve essere effettuata utilizzando sempre caratteri OCR Font B Size 1 ECMA 11. Nella Tabella D si riportano i 4 (quattro) campi costituenti la linea di codifica, partendo dal bordo destro del bollettino. Per ogni campo viene riportato il relativo Identificativo, una breve Descrizione e la Posizione esatta (espressa sia in decimi di pollice che in mm.) del carattere delimitatore a destra del campo stesso. (*) La zona di codifica riservata al quarto campo dal bordo destro del bollettino, contiene o il Codice Cliente o il Codice Bancoposta: LIl Codice Cliente si compone di 16 caratteri numerici riservati al correntista che intende utilizzare tale campo (ex V campo) + 2 caratteri numerici di controcodice pari al resto della divisione dei primi 16 caratteri per 93 (Modulo 93. Valori possibili dei caratteri di controcodice: 00 92). LIl Codice Bancoposta invece, sempre marcato allo sportello di accettazione sui bollettini ove non è premarcato il Codice Cliente, risulta così composto: AGGGFFFFFFSSPPPP + 2 caratteri di controcodice A: Ultima cifra dell anno in corso (valori possibili: 0 9) GGG: Progressivo giorno dell anno (valori possibili: 1 366) FFFFFF: Frazionario dell Ufficio Postale di accettazione del versamento SS: Sezione dell Ufficio Postale di accettazione del versamento PPPP: Progressivo Giornaliero di accettazione alla Sezione dell Ufficio Postale Anche nel caso di stampa del Codice Bancoposta i 2 caratteri di controcodice sono calcolati allo stesso modo del Codice Cliente (Modulo 93 dei 16 caratteri numerici utilizzati per la codifica). Per la zona di codifica OCR o codeline vedere Allegati 3 e 4. 6

7 Tabella D Identificativo Campo Descrizione 1 - Tipo Documento Codice di 3 (tre) caratteri numerici che identifica in maniera univoca il tipo di bollettino Euro (premarcato, bianco, ecc.). Tale campo, il primo da destra, è preceduto a destra dal segno delimitatore > (maggiore) 2 - Numero di Conto Corrente Postale Tale campo, il secondo da destra, è preceduto a destra dal segno delimitatore < (minore), contiene il numero di conto corrente postale e si compone di 8 caratteri numerici (nel caso di numeri di c.c.p. di lunghezza inferiore, bisognerà aggiungere i necessari zeri iniziali fino a raggiungere la lunghezza di 8 caratteri). 3 - Importo in Euro Tale campo, il terzo da destra, è preceduto a destra dal segno delimitatore > (maggiore), contiene l importo del versamento espresso in Euro e si compone di 8 cifre intere e due decimali separati dal segno +. Pertanto la lunghezza fissa di tale campo, escluso il delimitatore, è pari ad 11 caratteri (8 cifre per la parte intera dell importo, 2 cifre per la parte decimale ed 1 carattere separatore ( + ). Anche per l importo, in caso di lunghezza inferiore, bisognerà aggiungere i necessari zeri non significativi. 4 - Codice Cliente/ Codice Bancoposta (*) Tale campo, il quarto da destra, è preceduto a destra dal segno delimitatore > (maggiore), contiene, in funzione del Tipo Documento, o il Codice Cliente, premarcato dal titolare del conto, o il Codice Bancoposta che viene invece stampato, solo in assenza del Codice Cliente, dall Ufficio Postale all atto dell accettazione del versamento. In entrambi i casi, tale campo si compone di 18 caratteri numerici (16 di codifica e 2 di controllo). I due caratteri di controllo sono pari al Resto della divisione per 93 dei 16 caratteri di codifica (MOD 93). Posizione del segno delimitatore a destra del campo Il segno delimitatore > del campo Tipo Documento, è posizionato nel 4 decimo di pollice a partire dal bordo destro del bollettino. La distanza dal bordo destro della punta del carattere >, essendo questo preceduto da tre caratteri OCR (spazi) per un totale di 3 decimi di pollice, è pari a circa 7,5 mm. Il segno delimitatore < del campo Numero di Conto Corrente Postale, è posizionato nel 10 decimo di pollice a partire dal bordo destro del bollettino. La distanza dal bordo destro della coda del carattere <, essendo questo preceduto da 9 caratteri OCR per un totale di 9 decimi di pollice, è pari a circa 22,8 mm. Il segno delimitatore > del campo Importo in Euro, è posizionato nel 22 decimo di pollice a partire dal bordo destro del bollettino. La distanza dal bordo destro della punta del carattere >, essendo questo preceduto da 21 caratteri OCR per un totale di 21 decimi di pollice, è pari a circa 53,3 mm. Il segno delimitatore > del campo Codice Cliente/Codice Bancoposta, è posizionato nel 43 decimo di pollice a partire dal bordo destro del bollettino. La distanza dal bordo destro della punta del carattere >, essendo questo preceduto da 42 caratteri OCR per un totale di 42 decimi di pollice, è pari a circa 106,6 mm. - Tale campo è delimitato anche alla sua sinistra dal carattere < (minore) la cui punta risulta essere posizionato a circa 7,5 mm. dalla linea di taglio della Ricevuta di Accredito (il carattere < è posizionato al 62 decimo di pollice) 7

8 DIMENSIONI DEL BOLLETTINO DI VERSAMENTO EURO E DELLA ZONA DI CODIFICA OCR/CODELINE Si riportano di seguito, in Tabella A, le dimensioni del bollettino di versamento Euro: Tabella A Altezza del Modulo mm. 102 Totale lunghezza del bollettino (standard mm. 297 lunghezza foglio A4) Lunghezza della Ricevuta del Versamento mm. 132 Lunghezza della Ricevuta di Accredito mm. 165 Altezza del corpo del bollettino mm. 83 Altezza della zona di codifica OCR/codeline mm. 19 Distanza ottimale delle mezzeria della linea di mm. 8,5 codifica dal bordo inferiore del bollettino DESCRIZIONE DELLE CARATTERISTICHE FISICO CHIMICHE DELLA CARTA DEL BOLLETTINO EURO Si riportano di seguito, in Tabella B, le caratteristiche fisico-chimiche della carta da utilizzare per i bollettini di versamento Euro: Tabella B Peso Da 80 a 100 gr/mq Valore ottimale: 90 gr/mq Direzione della venatura Deve essere parallela al bordo inferiore del bollettino Spessore Da a 0.14 mm. Valore ottimale :0.12 mm. Rigidità Ottimale è da 3 a 4.5 misurato su Taber V5 o equivalente Levigatezza Da 50 a 120 sec. (misurato con strumento Bekk o equivalente) Valore ottimale: 80 sec. Resistenza allo strappo Da un minimo di 40 g. in macchina in ambedue le direzioni Valori ottimali: longitudinale 71g, trasversale 75 g) (misurazione con Elmendorff Tester o equivalente) Coefficiente statico di attrito Da 0.3 a 0.6 Valore ottimale: 0.5 Porosità Minimo di 25s/100cc misurata su Gurley Densometer o equivalente) Valore ottimale: 90 Resistenza della superficie 16A nella scala Dennison Wax Pick Test o equivalente Riflettenza ottica (carta bianca) misurazione ossido di magnesio come bianco standard riflettenza 100% con il metodo Infinite Pad su 65 mmq Angolo di taglio Da 88 a 92. Valore ottimale: 90 8

9 TIPOLOGIE DEI BOLLETTINI EURO Sono possibili 4 tipologie distinte di Bollettini Euro, che vengono indicati nella Tabella E, specificando per ognuno di essi i campi di codeline che sono già prestampati prima dell accettazione presso l Ufficio Postale. Tabella E Tipo Codice Tipo Documento Descrizione Campi Prestampati Bollettini Premarcati di Clienti Fatturatori (è noto l importo) Codice Cliente, Importo, Numero di c.c.p., Codice Tipo Documento Bollettini Premarcati di Clienti Non Fatturatori (non è noto l importo) Codice Cliente, Numero di c.c.p., Codice Tipo Documento Bollettini Bianchi Personalizzati Numero di c.c.p, Codice Tipo Documento Bollettini Bianchi Generici Codice Tipo Documento Si sottolinea che i campi sono prestampati sia nella zona di codifica OCR o codeline, sia nel corpo del bollettino in zone ben specificate. Per i bollettini Euro Bianchi sia Personalizzati che Generici (codici 451 e 123), ove non è prestampato il Codice Cliente, viene marcato, al momento dell accettazione all Ufficio Postale, il relativo Codice Bancoposta, nella stessa zona riservata in codeline al Codice Cliente. 9

10 DESCRIZIONE DELLE CARATTERISTICHE DEI BOLLETTINI EURO PREMARCATI DI CLIENTI FATTURATORI Tipo Documento: 896 Dati Prestampati: Tipo Documento, Importo, Numero di Conto Corrente Postale, Codice Cliente. Manca il Codice Bancoposta, essendo prestampato il Codice Cliente. Tale tipo di documento è illustrato in Allegato 1. Codeline: <XXXXXXXXXXXXXXXXCC> EEEEEEEE+DD> CCCCCCCC< 896> Codice Cliente (16+2 Mod 93) Importo (8, separatore,2) N c.c.p. (8) Tipo Doc. (3) Per le Posizioni e la descrizione dei campi in codeline, vedere Tabella D. Ricevuta di Versamento LDimensioni: Larghezza = 132 mm Altezza = 102 mm. LDeve presentare una striscia di 4 mm. in colore rosso o grigio chiaro nel bordo superiore nella quale deve essere prestampata la scritta CONTI CORRENTI POSTALI Ricevuta di Versamento BancoPosta. LDeve presentare nell angolo in alto a sinistra il simbolo dell EURO. LDeve riportare le informazioni utili alle Poste Italiane (N. di conto, corretta Intestazione del c.c.p. beneficiario, Importo espresso in EURO con parte intera separata da quella decimale). LLa zona riservata al Bollo dell Ufficio Postale (55x34 mm.) deve essere lasciata in bianco e contraddistinta da una dicitura che non deve compromettere la leggibilità del bollo. Il riquadro da lasciare libero per l apposizione del timbro da parte dell Ufficio Postale deve essere: mm. 49 dal bordo superiore della ricevuta di versamento e mm. 55 in lunghezza partendo dalla linea di taglio delle due Ricevute. LDeve riportare le informazioni riservate al correntista che emette la fattura rispettando le dislocazioni indicate nell Allegato 3 (ZONA CLIENTE). Ricevuta di Accredito LDimensioni: Larghezza = 165 mm. Altezza = 102 mm. LDeve presentare una striscia di 4 mm. in colore rosso o grigio chiaro nel bordo superiore nella quale deve essere prestampata la scritta CONTI CORRENTI POSTALI Ricevuta di Accredito BancoPosta. LDeve presentare nell angolo in alto a sinistra, in un apposito riquadro (con caratteristiche tali da non essere rilevato nella fase di acquisizione dell immagine), il simbolo dell EURO (7X7 mm a 7,5 mm dalla linea sinistra di taglio: vedere Allegato 3) 10

11 LLa zona riservata al Bollo dell Ufficio Postale (55x34 mm.) deve essere lasciata in bianco e contraddistinta da una dicitura che non deve compromettere la leggibilità del bollo. Il riquadro da lasciare libero per l apposizione del timbro da parte dell Ufficio Postale deve essere: mm. 49 dal bordo superiore della ricevuta di accredito e mm. 55 in lunghezza partendo dalla linea di taglio delle due Ricevute. LDeve riportare le informazioni riservate al correntista che emette la fattura rispettando le dislocazioni indicate nell Allegato 3 (Zona Cliente: 95x43 mm.): il cui angolo superiore sinistro deve essere posizionato a 58,5 mm. dalla linea di taglio che divide le due Ricevute ed a 35 mm. dal bordo superiore del bollettino) LDeve riportare le informazioni utili alle Poste Italiane (Numero di c.c.p., corretta Intestazione del Beneficiario, Importo espresso in EURO con parte intera separata da quella decimale dalla virgola e Tipo Documento). Le zone anzidette dovranno rispettare le dimensioni e le posizioni indicate nell Allegato 3 onde consentire un appropriato trattamento dell immagine e dei dati contabili da parte delle procedure informatizzate presso le Poste Italiane, ed esattamente: Dato Posizione nella ricevuta di accredito dell angolo superiore sinistro della zona riservata N Conto Corrente Postale A 34,5 mm. dalla linea di taglio che divide le due Ricevute ed a 10 mm. dal bordo superiore Importo Intestazione c.c.p. del bollettino A 116 mm. dalla linea di taglio che divide le due Ricevute ed a 10 mm. dal bordo superiore del bollettino 2 righe x 55 caratteri A 7,5 mm. dalla linea di taglio che divide le due Ricevute ed a 24,5 mm. dal bordo superiore del bollettino Tipo Documento (TD 896) A 7,5 mm. dalla linea di taglio che divide le due Ricevute ed a 16,5 mm. dal bordo superiore del bollettino Codice Cliente A 7,5 mm. dalla linea di taglio che divide le due Ricevute ed a 42 mm. dal bordo superiore del bollettino Font caratteri Come caratteri in codeline OCR B esteso delle stesse dimensioni dei caratteri utilizzati in codeline OCR B esteso delle stesse dimensioni dei caratteri utilizzati in codeline (caratteri alfanumerici in maiuscolo) OCR B esteso delle stesse dimensioni dei caratteri utilizzati in codeline Come caratteri in codeline LIl colore che dovrà essere usato per i caratteri significativi è il nero. LDovrà essere, possibilmente, usato il colore rosso (con caratteristiche tali da non essere rilevato nella fase di acquisizione dell immagine) per i dati non significativi come le scritte sul C/C n., intestato a, di Euro, Bollo dell Ufficio Postale, IMPORTANTE NON SCRIVERE NELLA ZONA SOTTOSTANTE. 11

12 LLa parte inferiore del certificato di accreditamento da riservare all acquisizione ottica dei dati costituenti la linea di codifica OCR deve rispondere alle caratteristiche illustrate nell Allegato 4. LIl correntista Fatturatore, previa Autorizzazione di Poste Italiane S.p.A., provvede alla prestampa dei bollettini secondo la dislocazione dei campi e dei caratteri indicati negli Allegati 1, 3 e 4. 12

13 DESCRIZIONE DELLE CARATTERISTICHE DEI BOLLETTINI EURO PREMARCATI DI CLIENTI NON FATTURATORI Tipo Documento: 674 Dati Prestampati: Tipo Documento, Numero di Conto Corrente Postale, Codice Cliente. L Importo del versamento viene marcato in codeline al momento dell accettazione all Ufficio Postale. Manca il Codice Bancoposta, essendo prestampato il Codice Cliente. Tale tipo di documento è illustrato in Allegato 5. Codeline prima di accettazione allo sportello: <XXXXXXXXXXXXXXXXCC> CCCCCCCC< 674> Codice Cliente (16+2 Mod 93) Importo (8, separatore,2) N c.c.p. (8) Tipo Doc. (3) marcato allo Sportello di Accettazione Per le Posizioni e la descrizione dei campi in codeline, vedere Tabella D. Ricevuta di Versamento LDimensioni: Larghezza = 132 mm Altezza = 102 mm. LDeve presentare una striscia di 4 mm. in colore rosso o grigio chiaro nel bordo superiore nella quale deve essere prestampata la scritta CONTI CORRENTI POSTALI Ricevuta di Versamento BancoPosta. LDeve presentare nell angolo in alto a sinistra il simbolo dell EURO. LDeve riportare le informazioni utili alle Poste Italiane (N. di conto, corretta Intestazione del c.c.p. beneficiario). LLa zona riservata al Bollo dell Ufficio Postale (55x34 mm.) deve essere lasciata in bianco e contraddistinta da una dicitura che non deve compromettere la leggibilità del bollo. Il riquadro da lasciare libero per l apposizione del timbro da parte dell Ufficio Postale deve essere: mm. 49 dal bordo superiore della ricevuta di versamento e mm. 55 in lunghezza partendo dalla linea di taglio delle due Ricevute. LDeve riportare le informazioni riservate al correntista rispettando le dislocazioni indicate nell Allegato 3 (ZONA CLIENTE). Ricevuta di Accredito LDimensioni: Larghezza = 165 mm. Altezza = 102 mm. LDeve presentare una striscia di 4 mm. in colore rosso o grigio chiaro nel bordo superiore nella quale deve essere prestampata la scritta CONTI CORRENTI POSTALI Ricevuta di Accredito BancoPosta. 13

14 LDeve presentare nell angolo in alto a sinistra, in un apposito riquadro (con caratteristiche tali da non essere rilevato nella fase di acquisizione dell immagine), il simbolo dell EURO (7X7 mm a 7,5 mm dalla linea sinistra di taglio: vedere Allegato 3) LLa zona riservata al Bollo dell Ufficio Postale (55x34 mm.) deve essere lasciata in bianco e contraddistinta da una dicitura che non deve compromettere la leggibilità del bollo. Il riquadro da lasciare libero per l apposizione del timbro da parte dell Ufficio Postale deve essere: mm. 49 dal bordo superiore della ricevuta di accredito e mm. 55 in lunghezza partendo dalla linea di taglio delle due Ricevute. LDeve riportare le informazioni riservate al correntista che emette la fattura rispettando le dislocazioni indicate nell Allegato 3 (Zona Cliente 95x43 mm. : il cui angolo superiore sinistro deve essere posizionato a 58,5 mm. dalla linea di taglio che divide le due Ricevute ed a 35 mm. dal bordo superiore del bollettino). LDeve riportare le informazioni utili alle Poste Italiane (Numero di c.c.p., corretta Intestazione del Beneficiario e Tipo Documento). Dovranno altresì essere prestampate le caselle, nella zona riservata all Importo, ove, chi compilerà il bollettino, trascriverà appunto l Importo espresso in EURO con parte intera separata da quella decimale dalla virgola. Le zone anzidette dovranno rispettare le dimensioni e le posizioni indicate nell Allegato 3 onde consentire un appropriato trattamento dell immagine e dei dati contabili da parte delle procedure informatizzate presso le Poste Italiane, ed esattamente: Dato Posizione nella ricevuta di accredito dell angolo superiore sinistro della zona riservata N Conto Corrente Postale A 34,5 mm. dalla linea di taglio che divide le due Ricevute ed a 10 mm. dal bordo superiore Intestazione c.c.p. Tipo Documento (TD 674) Codice Cliente del bollettino 2 righe x 55 caratteri A 7,5 mm. dalla linea di taglio che divide le due Ricevute ed a 24,5 mm. dal bordo superiore del bollettino A 7,5 mm. dalla linea di taglio che divide le due Ricevute ed a 16,5 mm. dal bordo superiore del bollettino A 7,5 mm. dalla linea di taglio che divide le due Ricevute ed a 42 mm. dal bordo superiore del bollettino Font caratteri Come caratteri in codeline OCR B esteso delle stesse dimensioni dei caratteri utilizzati in codeline (caratteri alfanumerici in maiuscolo) OCR B esteso delle stesse dimensioni dei caratteri utilizzati in codeline Come caratteri in codeline LIl colore che dovrà essere usato per i caratteri significativi è il nero. LDovrà essere, possibilmente, usato il colore rosso (con caratteristiche tali da non essere rilevato nella fase di acquisizione dell immagine) per i dati non significativi come le scritte sul C/C n., intestato a, di Euro, Bollo dell Ufficio Postale, IMPORTANTE NON SCRIVERE NELLA ZONA SOTTOSTANTE. 14

15 LLa parte inferiore del certificato di accreditamento da riservare all acquisizione ottica dei dati costituenti la linea di codifica OCR deve rispondere alle caratteristiche illustrate nell Allegato 4. LIl correntista Non Fatturatore, previa Autorizzazione di Poste Italiane S.p.A., provvede alla prestampa dei campi Tipo Documento (1 ), N conto corrente postale (2 ) e Codice Cliente (ex V campo) della linea di codifica OCR secondo le dislocazioni dei campi e dei caratteri di separazione indicati negli Allegati 3 e 4. Il campo Importo (3 campo) viene invece stampato in codeline al momento dell accettazione presso l Ufficio Postale. 15

16 DESCRIZIONE DELLE CARATTERISTICHE DEI BOLLETTINI EURO BIANCHI PERSONALIZZATI Tipo Documento: 451 Dati Prestampati: Tipo Documento, Numero di Conto Corrente Postale. L Importo del versamento ed il Codice Bancoposta vengono marcati in codeline al momento dell accettazione all Ufficio Postale. Manca il Codice Cliente. Tale tipo di documento è illustrato in Allegato 6. Codeline prima di accettazione allo sportello: CCCCCCCC< 451> Codice Bancoposta (16+2 Mod 93) Importo (8, separatore,2) N c.c.p. (8) Tipo Doc. (3) marcati allo Sportello di Accettazione Per le Posizioni e la descrizione dei campi in codeline, vedere Tabella D. Per tale Tipo di bollettino si evidenzia che qualora è noto l importo del versamento, lo stesso può essere prestampato dal cliente solo nel corpo del bollettino ma non in codeline. Ricevuta di Versamento LDimensioni: Larghezza = 132 mm Altezza = 102 mm. LDeve presentare una striscia di 4 mm. grigio chiaro o bianco nel bordo superiore nella quale deve essere prestampata la scritta CONTI CORRENTI POSTALI Ricevuta di Versamento BancoPosta. LDeve presentare nell angolo in alto a sinistra il simbolo dell EURO. LDeve riportare le informazioni utili alle Poste Italiane (N. di conto, corretta Intestazione del c.c.p. beneficiario). LLa zona riservata al Bollo dell Ufficio Postale (55x34 mm.) deve essere lasciata in bianco e contraddistinta da una dicitura che non deve compromettere la leggibilità del bollo. Il riquadro da lasciare libero per l apposizione del timbro da parte dell Ufficio Postale deve essere: mm. 49 dal bordo superiore della ricevuta di versamento e mm. 55 in lunghezza partendo dalla linea di taglio delle due Ricevute. Ricevuta di Accredito LDimensioni: Larghezza = 165 mm. Altezza = 102 mm. LDeve presentare una striscia di 4 mm. in colore grigio chiaro o bianco nel bordo superiore nella quale deve essere prestampata la scritta CONTI CORRENTI POSTALI Ricevuta di Accredito BancoPosta. LDeve presentare nell angolo in alto a sinistra, in un apposito riquadro (con caratteristiche tali da non essere rilevato nella fase di acquisizione dell immagine), il simbolo dell EURO (7X7 mm a 7,5 mm dalla linea sinistra di taglio: vedere Allegato 3) 16

17 LLa zona riservata al Bollo dell Ufficio Postale (55x34 mm.) deve essere lasciata in bianco e contraddistinta da una dicitura che non deve compromettere la leggibilità del bollo. Il riquadro da lasciare libero per l apposizione del timbro da parte dell Ufficio Postale deve essere: mm. 49 dal bordo superiore della ricevuta di accredito e mm. 55 in lunghezza partendo dalla linea di taglio delle due Ricevute. LDeve riportare le informazioni utili alle Poste Italiane (Numero di c.c.p., corretta Intestazione del Beneficiario e Tipo Documento). Dovranno altresì essere prestampate le caselle, nella stessa zona riservata all Importo, ove, chi compilerà il bollettino, trascriverà appunto l Importo espresso in EURO con parte intera separata da quella decimale dalla virgola. Le zone anzidette dovranno rispettare le dimensioni e le posizioni indicate nell Allegato 3 onde consentire un appropriato trattamento dell immagine e dei dati contabili da parte delle procedure informatizzate presso le Poste Italiane, ed esattamente: Dato Posizione nella ricevuta di accredito dell angolo superiore sinistro della zona riservata N Conto Corrente Postale A 34,5 mm. dalla linea di taglio che divide le due Ricevute ed a 10 mm. dal bordo superiore Intestazione c.c.p. Tipo Documento (TD 451) del bollettino 2 righe x 55 caratteri A 7,5 mm. dalla linea di taglio che divide le due Ricevute ed a 24,5 mm. dal bordo superiore del bollettino A 7,5 mm. dalla linea di taglio che divide le due Ricevute ed a 16,5 mm. dal bordo superiore del bollettino Font caratteri Come caratteri in codeline OCR B esteso delle stesse dimensioni dei caratteri utilizzati in codeline (caratteri alfanumerici in maiuscolo) OCR B esteso delle stesse dimensioni dei caratteri utilizzati in codeline LIl colore che dovrà essere usato per i caratteri significativi è il nero. LDovrà essere, possibilmente, usato il colore rosso (con caratteristiche tali da non essere rilevato nella fase di acquisizione dell immagine) per i dati non significativi come le scritte sul C/C n., intestato a, di Euro, Bollo dell Ufficio Postale, IMPORTANTE NON SCRIVERE NELLA ZONA SOTTOSTANTE LLa parte inferiore del certificato di accreditamento da riservare all acquisizione ottica dei dati costituenti la linea di codifica OCR deve rispondere alle caratteristiche illustrate nell Allegato 4. Il correntista, previa Autorizzazione di Poste Italiane S.p.A., provvede alla prestampa dei campi Tipo Documento (1 ), N conto corrente postale (2 ) della linea di codifica OCR secondo le dislocazioni dei campi e dei caratteri di separazione indicati negli Allegati 3 e 4. Il campo Importo (3 campo) ed il Codice Bancoposta vengono invece stampati in codeline al momento dell accettazione presso l Ufficio Postale. 17

18 DESCRIZIONE DEI BOLLETTINI EURO BIANCHI GENERICI Tipo Documento: 123 Dati Prestampati: Tipo Documento I campi Codice Bancoposta, Importo e Numero di c.c.p., vengono marcati in codeline al momento dell accettazione all Ufficio Postale. Tale tipo di documento è illustrato in Allegato 2. Codeline prima di accettazione allo sportello: 123> Codice Bancoposta (16+2 Mod 93) Importo (8, separatore,2) N c.c.p. (8) Tipo Doc. (3) marcati allo Sportello di Accettazione Per le Posizioni e la descrizione dei campi in codeline, vedere Tabella D. Ricevuta di Versamento LDimensioni: Larghezza = 132 mm Altezza = 102 mm. LDeve presentare una striscia di 4 mm. grigio chiaro o bianco nel bordo superiore nella quale deve essere prestampata la scritta CONTI CORRENTI POSTALI Ricevuta di Versamento BancoPosta. LLa zona riservata al Bollo dell Ufficio Postale deve essere lasciata in bianco e contraddistinta da una dicitura che non deve compromettere la leggibilità del bollo. Il riquadro da lasciare libero per l apposizione del timbro da parte dell Ufficio Postale deve essere: mm. 49 dal bordo superiore della ricevuta di versamento e mm. 59 in lunghezza partendo dalla linea di taglio delle due Ricevute. LDeve presentare nell angolo in alto a sinistra il simbolo dell EURO. Ricevuta di Accredito LDimensioni: Larghezza = 165 mm. Altezza = 102 mm. LDeve presentare una striscia di 4 mm. in colore grigio chiaro o bianco nel bordo superiore nella quale deve essere prestampata la scritta CONTI CORRENTI POSTALI Ricevuta di Accredito BancoPosta. LDeve presentare nell angolo in alto a sinistra, in un apposito riquadro (con caratteristiche tali da non essere rilevato nella fase di acquisizione dell immagine), il simbolo dell EURO (7X7 mm a 7,5 mm dalla linea sinistra di taglio: vedere Allegato 3) 18

19 LLa zona riservata al Bollo dell Ufficio Postale (55x34 mm.) deve essere lasciata in bianco e contraddistinta da una dicitura che non deve compromettere la leggibilità del bollo. Il riquadro da lasciare libero per l apposizione del timbro da parte dell Ufficio Postale deve essere: mm. 49 dal bordo superiore della ricevuta di accredito e mm. 55 in lunghezza partendo dalla linea di taglio delle due Ricevute. LDeve riportare prestampate le caselle necessarie per una corretta compilazione dei dati relativi a N Conto Corrente postale, Intestazione, Importo in Euro, nelle zone riservate. Inoltre, anche per tali documenti, deve sempre essere prestampato anche nel corpo del bollettino, oltre che in codeline, il Tipo Documento. Dato Tipo Documento (TD 123) Posizione nella ricevuta di accredito dell angolo superiore sinistro della zona riservata A 7,5 mm. dalla linea di taglio che divide le due Ricevute ed a 16,5 mm. dal bordo superiore del bollettino Font caratteri OCR B esteso delle stesse dimensioni dei caratteri utilizzati in codeline LLa parte inferiore del certificato di accreditamento da riservare all acquisizione ottica dei dati costituenti la linea di codifica OCR deve rispondere alle caratteristiche illustrate nell Allegato 4. Nella zona di codifica OCR/codeline è prestampasto solo il campo Tipo Documento (1 ), mentre il N di conto corrente postale, l Importo ed il Codice Bancoposta vengono invece stampati al momento dell accettazione presso l Ufficio Postale. 19

20 AVVERTENZE Le Avvertenze devono essere posizionate sul retro della Ricevuta di Versamento e contengono solamente istruzioni per la corretta compilazione. Per quanto attiene le varie tipologie di bollettini Euro, le Avvertenze: Lsono obbligatorie per i bollettini Premarcati di Clienti Non Fatturatori, Bianchi e Bianchi Personalizzati. Per i soli Premarcati di Clienti Non Fatturatori, possono essere inserite, invece che sul retro della Ricevuta di Versamento, nella zona del foglio A4 non riservata alla stampa del bollettino; Lnon necessarie per i bollettini Premarcati di Clienti Fatturatori. Testo delle Avvertenze: Il Bollettino deve essere compilato in ogni sua parte (con inchiostro nero o blu) e non deve recare abrasioni, correzioni o cancellature. La causale è obbligatoria per i versamenti a favore delle Pubbliche Amministrazioni. Le informazioni richieste vanno riportate in modo identico in ciascuna delle parti di cui si compone il bollettino. 20

LA MISURAZIONE DEL CARATTERE

LA MISURAZIONE DEL CARATTERE TPO PROGETTAZIONE UD 03 GESTIONE DEL CARATTERE IL TIPOMETRO LA MISURAZIONE DEL CARATTERE A.F. 2011/2012 MASSIMO FRANCESCHINI - SILVIA CAVARZERE 1 IL TIPOMETRO: PARTI FONDAMENTALI Il tipometro è uno strumento

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

Circolare ABI - Serie Tecnica n. 21-12 giugno 2014

Circolare ABI - Serie Tecnica n. 21-12 giugno 2014 461,25 Circolare ABI - REQUISITI STANDARD PER LA STAMPA DEGLI ASSEGNI E MISURE ANTIFRODE Aggiornamento sul progetto avviato in sede ABI per la digitalizzazione degli assegni - Comunicazione delle soluzioni

Dettagli

Ministero Numero assegnato dal ORDINE DI ACCREDITAMENTO DI CONTABILITA SPECIALE SU IMPEGNO ESTREMI CLAUSOLA DI APERTURA IMPEGNO

Ministero Numero assegnato dal ORDINE DI ACCREDITAMENTO DI CONTABILITA SPECIALE SU IMPEGNO ESTREMI CLAUSOLA DI APERTURA IMPEGNO Ministero Numero assegnato dal Direzione Generale Ufficio Sistema ORDINE DI ACCREDITAMENTO DI CONTABILITA SPECIALE SU IMPEGNO ESTREMI CLAUSOLA DI APERTURA IMPEGNO Esercizio Ufficio N decreto N progressivo

Dettagli

SCHEDA TECNICA PRODOTTO PUBBLICAZIONE INFORMATIVA NO PROFIT

SCHEDA TECNICA PRODOTTO PUBBLICAZIONE INFORMATIVA NO PROFIT SCHEDA TECNICA PRODOTTO PUBBLICAZIONE INFORMATIVA NO PROFIT APRILE 2011 INDICE INDICE... 2 DOCUMENTI CITATI... 3 1 CARATTERISTICHE GENERALI... 3 1.1 OBIETTIVI DI QUALITÀ... 3 1.2 PREREQUISITI DI AMMISSIBILITÀ...

Dettagli

Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico-

Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico- Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico- PREMESSA... 3 1. CARATTERISTICHE FISICHE DELLE TS-CNS... 3 1.1. Fronte TS-CNS

Dettagli

Corso di Informatica Generale (C. L. Economia e Commercio) Ing. Valerio Lacagnina Rappresentazione in virgola mobile

Corso di Informatica Generale (C. L. Economia e Commercio) Ing. Valerio Lacagnina Rappresentazione in virgola mobile Problemi connessi all utilizzo di un numero di bit limitato Abbiamo visto quali sono i vantaggi dell utilizzo della rappresentazione in complemento alla base: corrispondenza biunivoca fra rappresentazione

Dettagli

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013 STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA Aggiornamento dicembre 2013 1 ASPETTI DI SISTEMA 2 PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE

Dettagli

SCHEDA TECNICA PRODOTTO PROMOZIONE NO PROFIT

SCHEDA TECNICA PRODOTTO PROMOZIONE NO PROFIT SCHEDA TECNICA PRODOTTO PROMOZIONE NO PROFIT LUGLIO 2012 INDICE DOCUMENTI CITATI... 3 1 CARATTERISTICHE GENERALI... 3 1.1 OBIETTIVI DI QUALITÀ... 3 1.2 PREREQUISITI DI AMMISSIBILITÀ... 3 1.3 REGIMI TARIFFARI...

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale

Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale Prot. n. 2012/140335 Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base

Dettagli

Un ripasso di aritmetica: Conversione dalla base 10 alla base 16

Un ripasso di aritmetica: Conversione dalla base 10 alla base 16 Un ripasso di aritmetica: Conversione dalla base 1 alla base 16 Dato un numero N rappresentato in base dieci, la sua rappresentazione in base sedici sarà del tipo: c m c m-1... c 1 c (le c i sono cifre

Dettagli

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC Barra di Formattazione Barra Standard Barra del Menu Intestazione di colonna Barra di Calcolo Contenuto della cella attiva Indirizzo della cella attiva Cella attiva Intestazione

Dettagli

Ogni frazione si può trasformare, dividendo il numeratore per il denominatore, in un numero che sarà:

Ogni frazione si può trasformare, dividendo il numeratore per il denominatore, in un numero che sarà: Ogni frazione si può trasformare, dividendo il numeratore per il denominatore, in un numero che sarà: naturale, se la frazione è apparente. Esempi: 4 2 2 60 12 5 24 8 decimale limitato o illimitato, se

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI.

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. BancoPosta www.bancoposta.it numero gratuito: 800 00 33 22 COME CAMBIANO INCASSI E PAGAMENTI CON LA SEPA PER I TITOLARI DI CONTI CORRENTI BANCOPOSTA DEDICATI

Dettagli

ALLEGATO N. 2 STANDARD TECNICI DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO

ALLEGATO N. 2 STANDARD TECNICI DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO ALLEGATO N. 2 STANDARD TECNICI DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO 1 INDICE 1) ASPETTI GENERALI 2) CONTENUTO DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO 2.1) OPERAZIONI 2.2) RAPPORTI 2.3) LEGAMI TRA SOGGETTI 3) CRITERI

Dettagli

LA NOTAZIONE SCIENTIFICA

LA NOTAZIONE SCIENTIFICA LA NOTAZIONE SCIENTIFICA Definizioni Ricordiamo, a proposito delle potenze del, che = =.000 =.000.000.000.000 ovvero n è uguale ad seguito da n zeri. Nel caso di potenze con esponente negativo ricordiamo

Dettagli

Informazioni su CI/CD dei mezzi di comunicazione nel layout di RailAway FFS.

Informazioni su CI/CD dei mezzi di comunicazione nel layout di RailAway FFS. Informazioni su CI/CD dei mezzi di comunicazione nel layout di RailAway FFS. Ultimo aggiornamento: dicembre 2014 Inhalt. 1 Indicazioni generali sul CI/CD delle FFS.... 2 1.1 Principi relativi all immagine

Dettagli

Esercitazioni di Excel

Esercitazioni di Excel Esercitazioni di Excel A cura dei proff. A. Khaleghi ed A. Piergiovanni. Queste esercitazioni hanno lo scopo di permettere agli studenti di familiarizzare con alcuni comandi specifici di Excel, che sono

Dettagli

Import Dati Release 4.0

Import Dati Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import Dati Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

+ / operatori di confronto (espressioni logiche/predicati) / + 5 3 9 = > < Pseudo codice. Pseudo codice

+ / operatori di confronto (espressioni logiche/predicati) / + 5 3 9 = > < Pseudo codice. Pseudo codice Pseudo codice Pseudo codice Paolo Bison Fondamenti di Informatica A.A. 2006/07 Università di Padova linguaggio testuale mix di linguaggio naturale ed elementi linguistici con sintassi ben definita e semantica

Dettagli

MANUALE D USO Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Italiangas

MANUALE D USO Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Italiangas MANUALE D USO Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Italiangas Uso del Manuale Il nuovo Manuale fornisce ai vari settori le indicazioni riguardanti le applicazioni per un uso corretto

Dettagli

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura.

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura. Dicembre 200 Conto 3. Guida pratica alla Fattura. La guida pratica alla lettura della fattura contiene informazioni utili sulle principali voci presenti sul conto telefonico. Gentile Cliente, nel ringraziarla

Dettagli

Non tutto, ma un po di tutto

Non tutto, ma un po di tutto ALFREDO MANGIA Non tutto, ma un po di tutto Nozioni fondamentali per conoscere e usare un foglio di calcolo. Corso di alfabetizzazione all informatica Settembre 2004 SCUOLA MEDIA GARIBALDI Genzano di Roma

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

SPECIFICHE DISEGNI TECNICI

SPECIFICHE DISEGNI TECNICI SPECIFICHE DISEGNI TECNICI ISTRUZIONI DI LAVORO IO_SUP02_R1 Cod. file: IO_02_R1-Specifiche tecniche.docx Pagina 1 di 9 INDICE 1. GENERALITA 2. DENOMINAZIONE DISEGNI TECNICI 3. LAYER, LINEE, COLORI E SPESSORI

Dettagli

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO Istituto Nazionale Previdenza Sociale Aggiornato al 05 novembre 2012 LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO Registrazione committente Il committente si registra presso l

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA DISPONE Prot. n. 2012/74461 Approvazione del modello di versamento F24 Semplificato per l esecuzione dei versamenti unitari di cui all articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997 n. 241 e successive modificazioni

Dettagli

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14 INDICE Carte Prepagate istruzioni per l uso 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10 3. Come acquistare on line Pag. 14 4. Come creare il 3D security Pag. 16 5. Collegamento

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Come si può esprimere il risultato dl un conteggio e di una misura? Quando si dice che In una

Come si può esprimere il risultato dl un conteggio e di una misura? Quando si dice che In una NUMERI INTERI E NUMERI DECIMALI Come si può esprimere il risultato dl un conteggio e di una misura? Quando si dice che In una cassetta sono contenuti 45 penne e che una lamiera misura 1,35 m. dl lunghezza,

Dettagli

CONDIZIONI TECNICHE ATTUATIVE DEL SERVIZIO DI POSTA MASSIVA

CONDIZIONI TECNICHE ATTUATIVE DEL SERVIZIO DI POSTA MASSIVA CONDIZIONI TECNICHE ATTUATIVE DEL SERVIZIO DI POSTA MASSIVA VALIDE DAL 26 MARZO 2015 INDICE INDICE... 2 1 GENERALITA... 3 2 CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO... 4 2.1 FORMATI... 4 2.2 STANDARD DI PRODOTTO...

Dettagli

Cos è Excel. Uno spreadsheet : un foglio elettronico. è una lavagna di lavoro, suddivisa in celle, cosciente del contenuto delle celle stesse

Cos è Excel. Uno spreadsheet : un foglio elettronico. è una lavagna di lavoro, suddivisa in celle, cosciente del contenuto delle celle stesse Cos è Excel Uno spreadsheet : un foglio elettronico è una lavagna di lavoro, suddivisa in celle, cosciente del contenuto delle celle stesse I dati contenuti nelle celle possono essere elaborati ponendo

Dettagli

Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015

Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015 ALLEGATO A Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015 per i redditi di lavoro dipendente/assimilati e di lavoro autonomo/provvigioni e diversi Specifiche tecniche

Dettagli

ESTRAZIONE DI RADICE

ESTRAZIONE DI RADICE ESTRAZIONE DI RADICE La radice è l operazione inversa dell elevamento a potenza. L esponente della potenza è l indice della radice che può essere: quadrata (); cubica (); quarta (4); ecc. La base della

Dettagli

Laboratorio Database. Docente Prof. Giuseppe Landolfi

Laboratorio Database. Docente Prof. Giuseppe Landolfi Laboratorio Database Docente Prof. Giuseppe Landolfi Manuale Laboratorio Database Scritto dal Prof.Giuseppe Landolfi per S.M.S Pietramelara Access 2000 Introduzione Che cos'è un Database Il modo migliore

Dettagli

PATENTE DI GUIDA ITALIA DESCRIZIONE MODELLO 720 P

PATENTE DI GUIDA ITALIA DESCRIZIONE MODELLO 720 P Modello di patente di guida utilizzato dal 19 gennaio 2013 (Mod. 720 P) PATENTE DI GUIDA ITALIA DESCRIZIONE MODELLO 720 P Decreto legislativo 18 aprile 2011, n. 59, con cui sono state recepite, le direttive

Dettagli

Come si indica un punto? Un punto si indica (distingue) con una lettera maiuscola dell alfabeto italiano.

Come si indica un punto? Un punto si indica (distingue) con una lettera maiuscola dell alfabeto italiano. Il punto Il punto è un elemento geometrico fondamentale privo di dimensioni ed occupa solo una posizione. Come si indica un punto? Un punto si indica (distingue) con una lettera maiuscola dell alfabeto

Dettagli

Istruzioni per l'uso Guida alla carta

Istruzioni per l'uso Guida alla carta Istruzioni per l'uso Guida alla carta Per un uso corretto e sicuro, leggere le Informazioni sulla sicurezza riportate nel manuale "Leggere prima di iniziare" prima di utilizzare la macchina. SOMMARIO

Dettagli

I NUMERI DECIMALI. che cosa sono, come si rappresentano

I NUMERI DECIMALI. che cosa sono, come si rappresentano I NUMERI DECIMALI che cosa sono, come si rappresentano NUMERI NATURALI per contare bastano i numeri naturali N i numeri naturali cominciano con il numero uno e vanno avanti con la regola del +1 fino all

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

BAKEDIADE. Software per la pesatura, bollettazione e fatturazione del pane ed altri prodotti da forno in ceste. BakeDiade, un idea buona come il pane

BAKEDIADE. Software per la pesatura, bollettazione e fatturazione del pane ed altri prodotti da forno in ceste. BakeDiade, un idea buona come il pane BAKEDIADE Software per la pesatura, bollettazione e fatturazione del pane ed altri prodotti da forno in ceste BakeDiade, un idea buona come il pane ATTIVITà AMMINISTRATIVA Grazie all utilizzo di semplici

Dettagli

6.10 Compensazione import/export

6.10 Compensazione import/export 6.10 Compensazione import/export Da inviare a: CONAI Consorzio Nazionale Imballaggi Via posta (raccomandata A.R.): Via P. Litta 5, 20122 Milano Via fax: 02.54122656 / 02.54122680 On line: https://dichiarazioni.conai.org

Dettagli

Teorema New Gestione condominio

Teorema New Gestione condominio Teorema New Gestione condominio manuale per l'utente 1 Indice Introduzione e condizioni di utilizzo del software La licenza d'uso Supporto tecnico e aggiornamenti I moduli e le versione di Teorema per

Dettagli

BIOLOGI CHIMICI PSICOLOGI PSICOTERAPEUTI

BIOLOGI CHIMICI PSICOLOGI PSICOTERAPEUTI DOMANDA DI INCLUSIONE NELLA GRADUATORIA Art. 21 dell Accordo Collettivo Nazionale per altre professionalità (Biologi, Chimici, Psicologi) aspiranti all inserimento nella graduatoria annuale degli aspiranti

Dettagli

API (FORMATO JSON) PER IMPORT DATI IN CONTABILITA' FACILE ONLINE

API (FORMATO JSON) PER IMPORT DATI IN CONTABILITA' FACILE ONLINE API (FORMAO JSON) PER IMPOR DAI IN CONABILIA' FACILE ONLINE Lo Staff della Geritec SRL mette a disposizione delle API per lo scambio DAI tra applicativi di terze parti e Contabilità facile online (di seguito

Dettagli

INVIO SMS CON CHIAMATA DIRETTA ALLO SCRIPT

INVIO SMS CON CHIAMATA DIRETTA ALLO SCRIPT INVIO SMS CON CHIAMATA DIRETTA ALLO SCRIPT La chiamata diretta allo script può essere effettuata in modo GET o POST. Il metodo POST è il più sicuro dal punto di vista della sicurezza. Invio sms a un numero

Dettagli

GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI

GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI Francesca Plebani Settembre 2009 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. WORD E L ASPETTO

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

RAPPRESENTAZIONE BINARIA DEI NUMERI. Andrea Bobbio Anno Accademico 1996-1997

RAPPRESENTAZIONE BINARIA DEI NUMERI. Andrea Bobbio Anno Accademico 1996-1997 1 RAPPRESENTAZIONE BINARIA DEI NUMERI Andrea Bobbio Anno Accademico 1996-1997 Numeri Binari 2 Sistemi di Numerazione Il valore di un numero può essere espresso con diverse rappresentazioni. non posizionali:

Dettagli

Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C. Informazione tecnica

Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C. Informazione tecnica Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C Informazione tecnica Indice Caratteristiche 2 Vantaggi dei cuscinetti FAG radiali rigidi a sfere Generation C 2 Tenuta e lubrificazione 2 Temperatura

Dettagli

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it PROCEDURA E-COMMERCE BUSINESS TO BUSINESS Guida alla Compilazione di un ordine INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it INDICE 1. Autenticazione del nome utente

Dettagli

BRILLANTE ANCHE NELLA CONVENIENZA

BRILLANTE ANCHE NELLA CONVENIENZA codice manifestazione: 14/013 REGOLAMENTO DELL OPERAZIONE A PREMIO BRILLANTE ANCHE NELLA CONVENIENZA Promosso da HENKEL ITALIA S.p.A. - Divisione Cosmetica Soggetto Promotore HENKEL ITALIA S.p.A. Divisione

Dettagli

Forms Printer 2500 Series

Forms Printer 2500 Series Forms Printer 2500 Series Guida per l'utente Luglio 2007 www.lexmark.com Lexmark e Lexmark con il simbolo del diamante sono marchi di Lexmark International, Inc., registrati negli Stati Uniti e/o in altri

Dettagli

Rappresentazione dei numeri in un calcolatore

Rappresentazione dei numeri in un calcolatore Corso di Calcolatori Elettronici I A.A. 2010-2011 Rappresentazione dei numeri in un calcolatore Lezione 2 Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Ingegneria Rappresentazione dei numeri

Dettagli

Istruzioni per la compilazione del Piano economico rendicontativo

Istruzioni per la compilazione del Piano economico rendicontativo I MATERIALI FORMATIVI costituiscono un supporto pratico alla rendicontazione dei progetti; la loro funzione principale è quella di mostrare l applicazione delle regole a casi concreti con l ausilio degli

Dettagli

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Il presente modulo, sottoscritto e corredato della documentazione necessaria, può essere: consegnato in un qualunque Ufficio Postale

Dettagli

PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE TELEMATICO

PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE TELEMATICO Pagamento contributo telematico, versione 2.2 del 30/1/2015, SABE SOFT pag. 1 PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE

Dettagli

Il conto corrente in parole semplici

Il conto corrente in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il conto corrente in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il conto corrente dalla A alla Z conto corrente Il conto corrente bancario

Dettagli

Prendere visione del regolamento della manifestazione. A) Selezionare il programma GESTIONE ISCRIZIONI.

Prendere visione del regolamento della manifestazione. A) Selezionare il programma GESTIONE ISCRIZIONI. Prendere visione del regolamento della manifestazione A) Selezionare il programma GESTIONE ISCRIZIONI. Se si conosce già la password di accesso inserire il codice FIN della società sportiva nella forma

Dettagli

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro)

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Quando si realizzano dei documenti visivi per illustrare dati e informazioni chiave, bisogna sforzarsi di

Dettagli

Guida sull utilizzo del logo

Guida sull utilizzo del logo Centro di Servizio per il Volontariato della provincia di Vicenza http://www.csv-vicenza.org 2011 Perché questa Guida? La Guida fornisce indicazioni sull utilizzo del logo del CSV di Vicenza al fine di

Dettagli

Sviluppo Software. Documentazione Tecnica Copernico Gestionale per Farmacie XX-ANAPADC

Sviluppo Software. Documentazione Tecnica Copernico Gestionale per Farmacie XX-ANAPADC Documentazione Tecnica Copernico Gestionale per Farmacie XX-ANAPADC 14/05/2010 INDICE DOCUMENTO Note programmi... 3 XX-ANAPADC... 3 Introduzione...3 Installazione....3 Esecuzione....3 Tracciati esportazione...4

Dettagli

Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net

Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net Lezione 1 Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net Definizione di utente e di programmatore L utente è qualsiasi persona che usa il computer anche se non è in grado di programmarlo

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

METODO PER LA STESURA DI PROGRAMMI PER IL CENTRO DI LAVORO CNC

METODO PER LA STESURA DI PROGRAMMI PER IL CENTRO DI LAVORO CNC METODO PER LA STESURA DI PROGRAMMI PER IL CENTRO DI LAVORO CNC Riferimento al linguaggio di programmazione STANDARD ISO 6983 con integrazioni specifiche per il Controllo FANUC M21. RG - Settembre 2008

Dettagli

Note generali. Norme di sicurezza. Procedura generale di pulizia. Bollettino Istruzioni

Note generali. Norme di sicurezza. Procedura generale di pulizia. Bollettino Istruzioni 3M Italia, Gennaio 2011 Bollettino Istruzioni Applicazione pellicole su vetro Bollettino Istruzioni 3M Italia Spa Via Norberto Bobbio, 21 20096 Pioltello (MI) Fax: 02 93664033 E-mail 3mitalyamd@mmm.com

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Modelli di dimensionamento

Modelli di dimensionamento Introduzione alla Norma SIA 266 Modelli di dimensionamento Franco Prada Studio d ing. Giani e Prada Lugano Testo di: Joseph Schwartz HTA Luzern Documentazione a pagina 19 Norma SIA 266 - Costruzioni di

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Configurazione Area51 e Bilance Bizerba

Configurazione Area51 e Bilance Bizerba Configurazione Area51 e Bilance Bizerba Ultimo Aggiornamento: 20 settembre 2014 Installazione software Bizerba... 1 Struttura file bz00varp.dat... 5 Configurazione Area51... 6 Note tecniche... 8 Gestione

Dettagli

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Il lavoro sedentario può essere all origine di vari disturbi, soprattutto se il posto di lavoro è concepito secondo criteri non

Dettagli

KV-S5055C. Innovativo meccanismo di alimentazione fogli. Scanner documenti a colori

KV-S5055C. Innovativo meccanismo di alimentazione fogli. Scanner documenti a colori Scanner documenti a colori KV-S5055C - Rilevamento documenti pinzati - Rilevamento ad ultrasuoni foglio doppio - Eccellente meccanismo del rullo. Inserimento documenti misti. Modalità carta lunga. 90 ppm

Dettagli

Equazione della Circonferenza - Grafico di una Circonferenza - Intersezione tra Circonferenza e Retta

Equazione della Circonferenza - Grafico di una Circonferenza - Intersezione tra Circonferenza e Retta Equazione della Circonferenza - Grafico di una Circonferenza - Intersezione tra Circonferenza e Retta Francesco Zumbo www.francescozumbo.it http://it.geocities.com/zumbof/ Questi appunti vogliono essere

Dettagli

CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ

CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ A) ASPETTI GENERALI SU CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD na Carta di Credito TOP senza uguali sul mercato. Per gli Associati che non vorranno o non potranno avere

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

IL NUOVO VOLTO DELL EURO. Scopri la nuova banconota da 10. www.nuove-banconote-euro.eu www.euro.ecb.europa.eu

IL NUOVO VOLTO DELL EURO. Scopri la nuova banconota da 10. www.nuove-banconote-euro.eu www.euro.ecb.europa.eu IL NUOVO VOLTO DELL EURO Scopri la nuova banconota da 10 www.euro.ecb.europa.eu LA SERIE EUROPA : CARATTERISTICHE DI SICUREZZA Facili da controllare e difficili da falsificare Le nuove banconote da 5 e

Dettagli

Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI

Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI Il cavo di alimentazione è rigidamente fissato nella parte inferiore del terminale (fig.1), tale cavo deve essere connesso al trasformatore esterno (fig. ) e, questi,

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate e d intesa con l Istituto Nazionale di Statistica

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate e d intesa con l Istituto Nazionale di Statistica Prot. n. 18978/RU IL DIRETTORE DELL AGENZIA di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate e d intesa con l Istituto Nazionale di Statistica VISTA la direttiva 2006/112/CE del Consiglio, del 28

Dettagli

Consigli per la compilazione del questionario

Consigli per la compilazione del questionario Istruzioni per l accesso al SIAD e la compilazione della scheda Normativa Il Decreto Ministeriale del 14 gennaio 2012 ha definito che il GSE si occupi della rilevazione degli impianti con potenza fino

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica).

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica). 3.4. I LIVELLI I livelli sono strumenti a cannocchiale orizzontale, con i quali si realizza una linea di mira orizzontale. Vengono utilizzati per misurare dislivelli con la tecnica di livellazione geometrica

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI La stampa dei registri contabili tenuti con sistemi meccanografici deve essere effettuata entro 3 mesi dalla scadenza prevista per la presentazione della

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

Regolamento del concorso a premi denominato 10 Anniversario

Regolamento del concorso a premi denominato 10 Anniversario Regolamento del concorso a premi denominato 10 Anniversario IMPRESE PROMOTRICI GTech S.p.A. con sede legale e amministrativa in Roma, Viale del Campo Boario, 56/d - Partita IVA e Codice Fiscale 08028081001

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento.

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. Excel: le funzioni Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. DEFINIZIONE: Le funzioni sono dei procedimenti

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Nuova edificazione in prossimità di un elettrodotto esistente

Nuova edificazione in prossimità di un elettrodotto esistente tel. 055.32061 - fax 055.5305615 PEC: arpat.protocollo@postacert.toscana.it p.iva 04686190481 Nuova edificazione in prossimità di un elettrodotto esistente Guida pratica per le informazioni sulle fasce

Dettagli