Riforma "Specialista del commercio al dettaglio" Direttive concernenti lo svolgimento di esami modulari per candidati specialisti del commercio al

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Riforma "Specialista del commercio al dettaglio" Direttive concernenti lo svolgimento di esami modulari per candidati specialisti del commercio al"

Transcript

1 Specialista del commercio al Riforma "Specialista del commercio al " Direttive concernenti lo svolgimento di esami modulari per candidati specialisti del commercio al (La designazione di persone o gruppi di persone vale per entrambi i sessi allo stesso modo.) 1 o ottobre aprile 2010 pagina 1 (di 7)

2 Specialista del commercio al I. Introduzione Le presenti direttive si riferiscono allo svolgimento di esami modulari per candidati specialisti del commercio al. Il "Programma di per gli esami modulari" è parte integrante delle presenti direttive quale documento separato. La commissione per la garanzia della qualità degli specialisti del commercio al (denominata commissione GQ nel regolamento d esame), che emana e adatta le presenti direttive, è competente per i contenuti e le esigenze degli esami modulari. Scopo delle presenti direttive Svolgimento degli esami modulari secondo disposizioni unitarie Garanzia dello standard di qualità degli esami modulari Sostegno degli istituti di formazione continua nello svolgimento di esami modulari Autorizzazione a organizzare e svolgere esami Gli istituti di formazione continua che rispettano le disposizioni concernenti i moduli contenute nel regolamento d esame e nelle rispettive direttive (allegati compresi), le presenti direttive concernenti lo svolgimento di esami modulari nonché il "Programma di per gli esami modulari", sono legittimati a svolgere esami modulari per candidati specialisti del commercio al. Basi dello standard di specialista del commercio al La formazione continua di specialista del commercio al si basa su competenze, obiettivi di apprendimento e criteri di valutazione allestiti da FCS nonché dai rami di formazione e d esame coinvolti in collaborazione con gli istituti di formazione continua. Essi servono a garantire uno standard unitario dei candidati specialisti del commercio al. II. Generalità sugli esami modulari Principi Indipendenza fra periti d esame e candidati Parità di trattamento di tutti i candidati Stesso livello e stessa qualità dei certificati di fine modulo in tutta la Svizzera Pubblicazione di esami modulari La possibilità e il periodo di svolgimento di esami modulari devono essere resi noti dagli istituti di formazione continua almeno nell ambito della loro consueta pubblicazione dei corsi. Gli istituti di formazione continua sono tenuti a consentire l accesso ai propri esami modulari non solo ai partecipanti dei corsi, ma anche agli interessati che non hanno frequentato nessun corso. pagina 2 (di 7)

3 Specialista del commercio al Per ciascun modulo insegnato dev essere svolto un esame entro tre mesi dalla conclusione del corso. Le date degli esami devono essere comunicate alla commissione GC con l invio dei temi per il rispettivo esame modulare / i rispettivi esami modulari. Iscrizione agli esami modulari I candidati si iscrivono direttamente presso l istituto di formazione continua. Consultazione dei lavori d esame in caso di mancato superamento dell esame stesso Gli istituti di formazione continua devono garantire ai candidati la possibilità di consultare i propri lavori d esame. Sono pure responsabili dell organizzazione e dello svolgimento della consultazione degli esami. Entro 15 giorni dalla notifica dell esito degli esami, il candidato comunica all istituto di formazione continua la sua intenzione di consultare gli esami. Il candidato può consultare personalmente il proprio esame. Luogo e data sono stabiliti dall istituto di formazione continua. Riservatezza I temi d esame sono confidenziali e accessibili solo alle persone autorizzate (direttore degli esami, periti d esame, membri della commissione GQ). I risultati degli esami nonché la rispettiva documentazione devono sempre essere trattati confidenzialmente. Autorizzazione di direttori degli esami / periti d esame In occasione dell allestimento e dello svolgimento degli esami modulari, ogni direttore degli esami e perito d esame deve rispettare le condizioni quadro stabilite nel "Programma di per gli esami modulari". In casi giustificati e dopo la rispettiva diffida, la commissione GQ può revocare ai periti d esame il diritto di esaminare. III. Compiti della direzione degli esami e dei periti d esame La direzione amministrativa dei singoli istituti di formazione continua è responsabile dell informazione e dei contatti con la commissione GQ (rapporto sullo svolgimento degli esami modulari, statistiche sui risultati degli esami modulari ecc.). Nomina una direzione responsabile dello svolgimento degli esami modulari. Direzione degli esami La direzione degli esami è responsabile dello svolgimento di tutti gli esami modulari per specialisti del commercio al di un istituto di formazione continua conformemente alle disposizioni (regolamento d esame, direttive concernenti il regolamento d esame (allegati compresi), direttive concernenti lo pagina 3 (di 7)

4 Specialista del commercio al svolgimento di esami modulari, "Programma di per gli esami modulari"). Periti d esame I periti d esame preparano gli esami modulari conformemente alle direttive della commissione GQ (vedi "Programma di per gli esami modulari"), li svolgono, li valutano e sono responsabili della loro eventuale successiva elaborazione. I casi speciali e i casi limite sono valutati d intesa con la direzione degli esami. IV. Preparazione degli esami modulari Scelta e preparazione dei temi d esame I temi d esame sono allestiti dai periti d esame. La documentazione d esame contiene obbligatoriamente: numero del modulo / designazione del modulo data dell esame temi / compiti d esame data di nascita del candidato nome del candidato nome e firma del perito d esame / dei periti d esame punteggio o percentuale di ciascun tema d esame esito dell esame I temi per gli esami modulari scritti devono essere inoltrati come serie d esame comprese le soluzioni alla commissione GQ almeno tre 1 mesi prima dell esame modulare. La stessa cosa vale per i temi e la griglia di valutazione per l esame orale del modulo "Azienda e ambiente". La commissione GQ valuta i temi d esame quanto a livello, contenuti, leggibilità, comprensibilità ed estensione. Autorizza l istituto di formazione continua a utilizzare i temi nei suoi esami modulari oppure fornisce indicazioni per una loro rielaborazione. Per ulteriori controlli di esami modulari da parte della Commissione per la garanzia della qualità vengono fatturati CHF Preparazione dell aula d esame e dell infrastruttura L aula d esame deve consentire un esame tranquillo e indisturbato: niente telefonini, telefonate, discussioni durante l esame ecc. Ogni candidato ha diritto ad avere un posto di lavoro arredato adeguatamente. Tutti i materiali e mezzi ausiliari necessari (temi d esame, fogli per le risposte ecc.) sono a disposizione in perfetto stato. 1 Adeguamento secondo la decisione del 22 aprile 2010 della Commissione per la garanzia della qualità Specialista del commercio al. pagina 4 (di 7)

5 Specialista del commercio al V. Svolgimento degli esami modulari Modulo d esame, durata e forma dell esame Azienda e ambiente 60 min. scritto (compito di pianificazione) 30 min. orale di cui 15 min. presentazione con autoriflessione e 15 min. colloquio professionale Direzione e gestione del personale 60 min. scritto Finanze e contabilità 120 min. scritto Approvvigionamento e logistica 60 min. scritto Vendite e marketing 60 min. scritto di cui 40 min. studio di un caso pratico e 20 min. 2-3 critical incidents Mezzi ausiliari Il materiale d esame elencato nel "Programma di per gli esami modulari" è definitivo. Non sono autorizzati altri mezzi ausiliari. È necessario assicurare che i candidati all esame possano utilizzare solo le proprie capacità e le proprie conoscenze per risolvere i temi d esame assegnati. Sorveglianza degli esami L intero esame dev essere sorvegliato. Può essere risposto unicamente a domande dei candidati concernenti la comprensione dei temi d esame. La sorveglianza degli esami dev essere in grado di rilevare problemi, frizioni e dissensi e di comunicarli immediatamente al direttore degli esami che decide l ulteriore procedura. Verifica dell identità I candidati devono portare con sé un documento d identità. Mentre i candidati lavorano, gli addetti alla sorveglianza verificano i dati del certificato di fine modulo con il documento d identità. Accesso agli esami da parte dei membri della commissione GQ Allo scopo di garantire la qualità, ai membri della commissione GQ oppure a eventuali esperti di materia incaricati dalla commissione dev essere garantito l accesso senza restrizioni agli esami modulari scritti e orali. Organizzazione Si possono esaminare contemporaneamente più candidati in diversi moduli, purché sia disponibile l infrastruttura necessaria. pagina 5 (di 7)

6 Specialista del commercio al Durante e dopo l esame i candidati non possono portare con sé i temi d esame mentre lasciano l aula d esame. I candidati devono consegnare tutti i documenti relativi all esame (fogli stampati o scritti, appunti nonché tutti i principali dati elettronici). Sulla base di questa documentazione deve risultare possibile una seconda valutazione dell esame da parte di un altro perito d esame. VI. Valutazione / esito dell esame Correzione e analisi La prima correzione degli esami modulari scritti viene effettuata da un perito d esame. In caso di mancato superamento di un esame modulare scritto, dev essere effettuata una seconda correzione (formale e di contenuto). In caso di differenze fra prima e seconda correzione, viene adottata una decisione comune fra i periti d esame coinvolti. La parte orale del modulo "Azienda e ambiente" viene esaminata e valutata da due periti d esame, uno dei quali ha valutato il compito di pianificazione scritto. Qualora il compito di pianificazione scritto sia insufficiente, dev essere effettuata una seconda correzione (formale e di contenuto). L esame modulare è considerato superato se viene raggiunto il 60% dei punti possibili. Le prestazioni sono valutate come segue: meno del 60% dei punti possibili: insufficiente 60% - 69% dei punti possibili: sufficiente 70% - 89% dei punti possibili: buono 90% - 100% dei punti possibili: ottimo Non vengono assegnate note. La commissione GQ verifica la percentuale di esami superati e, a campione, la qualità delle correzioni degli esami modulari scritti. Al più tardi entro due mesi dalla conclusione dell esame modulare devono essere consegnati alla commissione GQ un rapporto sullo svolgimento degli esami modulari e un analisi dettagliata scritta sull esito degli esami. Possibilità di ricorso Contro le decisioni degli istituti di preparazione concernenti il mancato superamento di esami modulari può essere inoltrato ricorso scritto alla commissione GQ entro 30 giorni dalla notifica della decisione. Il ricorso deve contenere le richieste del ricorrente e la motivazione indicando i mezzi di prova. La decisione della commissione GQ è definitiva. Se il ricorso viene respinto, le spese procedurali (tasse di giustizia e cancelleria) sono a carico del ricorrente. Conservazione della documentazione d esame Dopo la conclusione dell esame modulare, gli istituti di formazione continua devono conservare per tre anni la documentazione d esame e per 10 anni i risultati degli esami. pagina 6 (di 7)

7 Specialista del commercio al I vecchi esami modulari sono messi a disposizione a scopo esercitativo. Conferma del superamento di esami modulari La direzione degli esami conferma per iscritto, con il timbro dell istituto di formazione continua e una firma sul certificato di fine modulo, il superamento di ciascun modulo. La conferma è valida solo se tutti i campi del relativo modulo sono compilati. Al più tardi entro due mesi dalla conclusione del rispettivo esame modulare, l istituto di formazione continua comunica per iscritto alla commissione GQ i nomi dei candidati che hanno superato l esame. VII. Esclusione dagli esami Gli istituti di formazione continua provvedono affinché siano esclusi dagli esami modulari i candidati che utilizzano mezzi ausiliari non autorizzati, infrangono in modo grave la disciplina dell esame o tentano di ingannare i periti d esame. Comunicano per iscritto alla commissione GQ il provvedimento adottato prima di iniziare il primo esame modulare. VIII. Emissione dell attestato professionale di specialista del commercio al Dopo aver superato l esame di professione, l attestato professionale di specialista del commercio al viene rilasciato dall UFFT su richiesta della commissione GQ. Allegati Programma di per gli esami modulari del 1 o ottobre 2009 Certificati di fine modulo pagina 7 (di 7)

Formazione nel commercio al dettaglio in Svizzera FCS

Formazione nel commercio al dettaglio in Svizzera FCS Formazione nel commercio al dettaglio in Svizzera FCS REGOLAMENTO D'ESAME per l esame federale di professione di specialista del commercio al dettaglio del 20 octobre 2009 Visto l articolo 28 capoverso

Dettagli

REGOLAMENTO D' ESAME per l esame federale di professione di. Libraia / Libraio. (sistema modulare con esame finale)

REGOLAMENTO D' ESAME per l esame federale di professione di. Libraia / Libraio. (sistema modulare con esame finale) REGOLAMENTO D' ESAME per l esame federale di professione di Libraia / Libraio (sistema modulare con esame finale) Sommario 1 Disposizioni generali...3 1.1 Scopo dell esame...3 1.2 Organo responsabile...3

Dettagli

Regolamento d esame. Patrocinio: veb.ch, Società svizzera degli impiegati del commercio. Valido dall esame di ottobre 2016

Regolamento d esame. Patrocinio: veb.ch, Società svizzera degli impiegati del commercio. Valido dall esame di ottobre 2016 Collaboratore/collaboratrice qualificato/a della contabilità Collaboratore/collaboratrice qualificato/a fiduciario Collaboratore/collaboratrice qualificato/a fiscale edupool.ch Patrocinio: veb.ch, Società

Dettagli

- 1 - REGOLAMENTO D ESAME. per l esame professionale superiore di. Esperta finanziaria per PMI Esperto finanziario per PMI

- 1 - REGOLAMENTO D ESAME. per l esame professionale superiore di. Esperta finanziaria per PMI Esperto finanziario per PMI - 1 - REGOLAMENTO D ESAME per l esame professionale superiore di Esperta finanziaria per PMI Esperto finanziario per PMI secondo il sistema modulare con esame finale Valido dal 9 ottobre 2008 - 2 - Visto

Dettagli

- 1 - REGOLAMENTO D ESAME. per l esame professionale di. Consulente finanziaria / Consulente finanziario. con sistema modulare ed esame finale

- 1 - REGOLAMENTO D ESAME. per l esame professionale di. Consulente finanziaria / Consulente finanziario. con sistema modulare ed esame finale - 1 - REGOLAMENTO D ESAME per l esame professionale di Consulente finanziaria / Consulente finanziario con sistema modulare ed esame finale Valido dal 9 ottobre 2008 - 2 - Visto l art. 28, cpv. 2 della

Dettagli

Responsabile del settore alberghiero - economia domestica

Responsabile del settore alberghiero - economia domestica Interessengruppe der Hotellerie auf Pflegestationen Società dell economia domestica aziendale Groupement romand des cadres d intendance Facility Management Svizzera H+ ospedali della Svizzera CURAVIVA.

Dettagli

l esame professionale superiore per operatore pubblicitario / operatrice pubblicitaria

l esame professionale superiore per operatore pubblicitario / operatrice pubblicitaria REGOLAMENTO D ESAME per l esame professionale superiore per operatore pubblicitario / operatrice pubblicitaria del 22 agosto 2012 Visto l articolo 28 capoverso 2 della legge federale del 13 dicembre 2002

Dettagli

Regolamento. concernente. gli esami per l ottenimento del diploma cantonale di giornalista

Regolamento. concernente. gli esami per l ottenimento del diploma cantonale di giornalista Regolamento concernente gli esami per l ottenimento del diploma cantonale di giornalista In base agli articoli: 30 e 31 della Legge federale sulla formazione professionale del 13 dicembre 2002, 8, 13,

Dettagli

1. Disposizioni generali 3. 2. Organizzazione 4. 3. Pubblicazione, iscrizione, ammissione, costi 5. 4. Svolgimento dell esame 6

1. Disposizioni generali 3. 2. Organizzazione 4. 3. Pubblicazione, iscrizione, ammissione, costi 5. 4. Svolgimento dell esame 6 Regolamento d esame per l ottenimento del Certificato di Assistente del personale Edizione 2010 Organizzatori dell esame HR Swiss KV Schweiz Unione padronale svizzera Swissstaffing Associazione professionale

Dettagli

REGOLAMENTO dell esame professionale per Specialisti in Vendita con attestato federale specializzazione servizio interno e servizio esterno

REGOLAMENTO dell esame professionale per Specialisti in Vendita con attestato federale specializzazione servizio interno e servizio esterno REGOLAMENTO dell esame professionale per Specialisti in Vendita con attestato federale specializzazione servizio interno e servizio esterno Visto l articolo 28 capoverso 2 della legge federale del 13 dicembre

Dettagli

Regolamento. concernente. gli esami per l ottenimento del diploma cantonale di sommelier/sommelière

Regolamento. concernente. gli esami per l ottenimento del diploma cantonale di sommelier/sommelière Regolamento concernente gli esami per l ottenimento del diploma cantonale di sommelier/sommelière In base agli articoli: 50 della Legge federale sulla formazione professionale del 19 aprile 1978, 8, 13,

Dettagli

per Manager turismo della salute e dell attività fisica con diploma federale

per Manager turismo della salute e dell attività fisica con diploma federale DACHVERBAND BEWEGUNGSBERUFE SCHWEIZ DBBS REGOLAMENTO D ESAME per l esame professionale superiore per Manager turismo della salute e dell attività fisica con diploma federale del 26 febbraio 2010 (modulare

Dettagli

Perito / Perita in assicurazione con attestato professionale federale

Perito / Perita in assicurazione con attestato professionale federale Perito / Perita in assicurazione con attestato professionale federale Regolamento d esame Dok Regolamento d esame attestato professionale Dat / Vers 26.09.2008 / 1.0 Status / Klass Regolamento d esame

Dettagli

Disposizioni d esecuzione generali per l esame finale di tirocinio (parte aziendale e parte scolastica)

Disposizioni d esecuzione generali per l esame finale di tirocinio (parte aziendale e parte scolastica) Disposizioni d esecuzione generali per l esame finale di tirocinio (parte aziendale e parte scolastica) Criteri di base Legge federale del 9 aprile 978 sulla formazione professionale (vlfpr) Ordinanza

Dettagli

Ordinanza concernente gli esami federali per le professioni mediche

Ordinanza concernente gli esami federali per le professioni mediche Ordinanza concernente gli esami federali per le professioni mediche (Ordinanza sugli esami LPMed) 811.113.3 del 26 novembre 2008 (Stato 1 gennaio 2011) Il Consiglio federale svizzero, visti gli articoli

Dettagli

Regolamento d esame. per l ottenimento del. Certificato di. Assistente del personale. Edizione 2014

Regolamento d esame. per l ottenimento del. Certificato di. Assistente del personale. Edizione 2014 Regolamento d esame per l ottenimento del Certificato di Assistente del personale Edizione 2014 Organizzatore dell esame è HRSE. Sono membri di HRSE: HR Swiss KV Schweiz Unione padronale svizzera Swissstaffing

Dettagli

Manager in Logistica con attestato professionale federale

Manager in Logistica con attestato professionale federale Esame professionale secondo il sistema modulare con esame finale REGOLAMENTO D ESAME per l'esame federale di professione di Manager in Logistica con attestato professionale federale Specializzazione Distribuzione

Dettagli

Regolamento. dell esame professionale. di specialista in HR. Edizione 2007

Regolamento. dell esame professionale. di specialista in HR. Edizione 2007 Regolamento dell esame professionale di specialista in HR Edizione 2007 Organizzatori dell esame HR Swiss SIC Svizzera Unione padronale svizzera Swissstaffing Associazione professionale per la gestione

Dettagli

Regolamento d esame. per. l esame professionale superiore di responsabile della comunicazione. del. Pubblicato dall organo responsabile

Regolamento d esame. per. l esame professionale superiore di responsabile della comunicazione. del. Pubblicato dall organo responsabile Regolamento d esame per l esame professionale superiore di responsabile della comunicazione del Pubblicato dall organo responsabile Pubblicità Svizzera PS e Fédération romande de publicité et de communication

Dettagli

Direttive di esame OAut

Direttive di esame OAut Umsetzung CZV Attuazione OAut Direttive di esame OAut Approvate dalla gestione del progetto di attuazione dell'oaut il 15 aprile 2009 Emanate d'intesa con l'ufficio federale delle strade (USTRA) Per una

Dettagli

Organo responsabile per l attestato professionale federale di redattrice di testi pubblicitari / redattore di testi pubblicitari

Organo responsabile per l attestato professionale federale di redattrice di testi pubblicitari / redattore di testi pubblicitari Organo responsabile per l attestato professionale federale di redattrice di testi pubblicitari / redattore di testi pubblicitari REGOLAMENTO D ESAME per l esame federale di professione per redattrice /

Dettagli

Esame professionale superiore sistema modulare con esame finale

Esame professionale superiore sistema modulare con esame finale Esame professionale superiore sistema modulare con esame finale REGOLAMENTO D'ESAME concernente il rilascio di un diploma quale Maestro/maestra tessile del Visto l'articolo 28 della legge federale del

Dettagli

del 5 maggio 1987 (Stato 5 dicembre 2006)

del 5 maggio 1987 (Stato 5 dicembre 2006) Ordinanza concernente gli esami esterni per economisti aziendali 412.105.7 del 5 maggio 1987 (Stato 5 dicembre 2006) Il Dipartimento federale dell economia pubblica 1, visto l articolo 50 capoverso 2 della

Dettagli

Direttive concernenti l esame di professione. Sommelière / Sommelier

Direttive concernenti l esame di professione. Sommelière / Sommelier Direttive concernenti l esame di professione Sommelière / Sommelier (sistema modulare con esame finale) Organo responsabile costituito da: Association suisse des sommeliers professionnels Hotel & Gastro

Dettagli

DIRETTIVA SULLO SVOLGIMENTO DEGLI ESAMI DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA CANTONALE DI POLIZIA E ALLA SCUOLA AGENTI DI CUSTODIA

DIRETTIVA SULLO SVOLGIMENTO DEGLI ESAMI DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA CANTONALE DI POLIZIA E ALLA SCUOLA AGENTI DI CUSTODIA Repubblica e Cantone Ticino Polizia cantonale www.polizia.ti.ch DIRETTIVA SULLO SVOLGIMENTO DEGLI ESAMI DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA CANTONALE DI POLIZIA E ALLA SCUOLA AGENTI DI CUSTODIA 1. PREMESSA Per gli

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DI EMISSIONE ACUSTICA AMBIENTALE DELLE MACCHINE ED ATTREZZATURE DESTINATE A FUNZIONARE ALL APERTO APRILE 2012

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DI EMISSIONE ACUSTICA AMBIENTALE DELLE MACCHINE ED ATTREZZATURE DESTINATE A FUNZIONARE ALL APERTO APRILE 2012 DIRETTIVA 2000/14/CE REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DI EMISSIONE ACUSTICA AMBIENTALE DELLE MACCHINE ED ATTREZZATURE DESTINATE A FUNZIONARE ALL APERTO APRILE 2012 INDICE 1 - Generalità...2 2 - Applicabilità...2

Dettagli

DIRETTIVA SULLO SVOLGIMENTO DEGLI ESAMI DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA CANTONALE DI POLIZIA E ALLA SCUOLA AGENTI DI CUSTODIA

DIRETTIVA SULLO SVOLGIMENTO DEGLI ESAMI DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA CANTONALE DI POLIZIA E ALLA SCUOLA AGENTI DI CUSTODIA Repubblica e Cantone Ticino Polizia cantonale www.polizia.ti.ch DIRETTIVA SULLO SVOLGIMENTO DEGLI ESAMI DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA CANTONALE DI POLIZIA E ALLA SCUOLA AGENTI DI CUSTODIA 1. PREMESSA Per gli

Dettagli

l esame professionale superiore di responsabile di formazione

l esame professionale superiore di responsabile di formazione REGOLAMENTO per l esame professionale superiore di responsabile di formazione del 12 aprile 2010 (modulare con esame finale) Considerato l'articolo 28 capoverso 2 della legge federale del 13 dicembre 2002

Dettagli

REGOLAMENTO D ESAME. Esame federale di professione di dichiarante doganale 11 GI~J 2012. (sistema modulare con esame finale)

REGOLAMENTO D ESAME. Esame federale di professione di dichiarante doganale 11 GI~J 2012. (sistema modulare con esame finale) a ~ ~ c REGOLAMENTO D ESAME 11 GI~J 2012 Esame federale di professione di dichiarante doganale (sistema modulare con esame finale) Organo responsabile S P EDLOG SW 1 SS Segreteria SPEDLOGSWISS Associaziorie

Dettagli

Visto I articolo 28 capoverso 2 della legge federale del 13 dicembre 2002 professionale,

Visto I articolo 28 capoverso 2 della legge federale del 13 dicembre 2002 professionale, Regolamento d esame per I esame professionale superiore di Designer grafico diplomato / diplomata Modifica del 0 4 MAR. 2010 L organo responsabile, Visto I articolo 28 capoverso 2 della legge federale

Dettagli

Regolamento d esame per I esame di professione di Soccorritrice ausiliaria d ambulanza / Soccorritore ausiliario d ambulanza

Regolamento d esame per I esame di professione di Soccorritrice ausiliaria d ambulanza / Soccorritore ausiliario d ambulanza Regolamento d esame per I esame di professione di Soccorritrice ausiliaria d ambulanza / Soccorritore ausiliario d ambulanza Modifica del 2 2 FEB. 2012 Lorgano responsabile, visto Iarticolo 28 capoverso

Dettagli

Manager in Logistica con attestato professionale federale

Manager in Logistica con attestato professionale federale Esame professionale secondo il sistema modulare con esame finale DIRETTIVA AL REGOLAMENTO D'ESAME per l'esame professionale per Manager in Logistica con attestato professionale federale Specializzazione

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE

REGOLAMENTO GENERALE PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE REGOLAMENTO GENERALE PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE Approvato dalla Direzione Generale in data 04.11.2014 INDICE Articolo 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO... 2 Articolo 2 - CONDIZIONI GENERALI... 2 Articolo

Dettagli

l esame professionale superiore di esperta / esperto nella prevenzione delle infezioni associate alle cure

l esame professionale superiore di esperta / esperto nella prevenzione delle infezioni associate alle cure e e secondo la strategia di REGOLAMENTO D ESAME per l esame professionale superiore di esperta / esperto nella prevenzione delle infezioni associate alle cure (secondo il sistema modulare e con esame finale)

Dettagli

PROVINCIA DI VICENZA

PROVINCIA DI VICENZA PROVINCIA DI VICENZA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL ATTESTATO DI ABILITAZIONE PROFESSIONALE ALL ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ DI INSEGNANTE DI TEORIA E ISTRUTTORE DI GUIDA DELLE AUTOSCUOLE PER CONDUCENTI

Dettagli

Unità procedurali (UP)

Unità procedurali (UP) Elemento 4 Indice: 1. Base concettuale Pagina 1 2. Processi / unità procedurali 2.1 Definizione / esempio Pagina 2 2.2 Obiettivo delle unità procedurali Pagina 2 2.3 Numero di unità procedurali Pagina

Dettagli

2. Requisiti per l ammissione alla selezione Per l ammissione alla selezione è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

2. Requisiti per l ammissione alla selezione Per l ammissione alla selezione è richiesto il possesso dei seguenti requisiti: SELEZIONE PER TITOLI ED ESAMI PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO O INDETERMINATO CON CONTRATTO DI LAVORO PART-TIME O FULL TIME DI PERSONALE CON QUALIFICA DI IMPIEGATO

Dettagli

massaggiatori medicali con attestato professionale federale

massaggiatori medicali con attestato professionale federale / mansionario Esame di professione per massaggiatori medicali con attestato professionale federale Segreteria degli esami Organizzazione del mondo del lavoro dei massaggiatori medicali (OdA MM) Segreteria

Dettagli

Direttive d aggiudicazione (DAAP)

Direttive d aggiudicazione (DAAP) Organo intercantonale per gli appalti pubblici (OiAp) Direttive d aggiudicazione (DAAP) relative al Concordato intercantonale sugli appalti pubblici (CIAP) del 5 novembre 994/5 marzo 00 (visto l art del

Dettagli

La scuola per capi-azienda nelle arti e mestieri

La scuola per capi-azienda nelle arti e mestieri IFCAM - Istituto svizzero per la formazione di capi-azienda nelle arti e mestieri La scuola per capi-azienda nelle arti e mestieri Istituto svizzero per la formazione di capi azienda Scopo del corso La

Dettagli

Direttive inerenti al regolamento d esame. per l esame professionale federale di. mentore aziendale. Versione del 14 luglio 2014.

Direttive inerenti al regolamento d esame. per l esame professionale federale di. mentore aziendale. Versione del 14 luglio 2014. Direttive inerenti al regolamento d esame per l esame professionale federale di mentore aziendale Versione del 14 luglio 2014 Indice Indice 1 1. Introduzione 2 1.1 Scopo delle direttive 2 1.2 Profilo professionale

Dettagli

Regolamento d'ammissione dell'astti

Regolamento d'ammissione dell'astti Regolamento d'ammissione dell'astti Preambolo Definizioni Membri attivi Membri associati Membri passivi Membri sostenitori Membri onorari Rinnovamento della domanda d ammissione Iscrizione nel Repertorio

Dettagli

Regolamento per l ottenimento degli attestati modulari 1 e 2 con verifica delle equivalenze

Regolamento per l ottenimento degli attestati modulari 1 e 2 con verifica delle equivalenze Commissione qualità Ufficio qualificazione INTERPRET c/o IDEA sagl Piazza Nosetto 3 6500 Bellinzona Tel. 091 858 02 15 Fax 091 840 11 44 qualification@inter-pret.ch Regolamento per l ottenimento degli

Dettagli

Esame professionale superiore secondo il sistema modulare con esame finale. Esperta turistica diplomata / Esperto turistico diplomato

Esame professionale superiore secondo il sistema modulare con esame finale. Esperta turistica diplomata / Esperto turistico diplomato Esame professionale superiore secondo il sistema modulare con esame finale REGOLAMENTO concernente il rilascio del diploma federale quale Esperta turistica diplomata / Esperto turistico diplomato del 14

Dettagli

per le persone in formazione del ramo di formazione e d esame

per le persone in formazione del ramo di formazione e d esame <inserire il ramo> Commissione svizzera d esame per la formazione commerciale di base Esame finale di tirocinio per impiegati di commercio 2013 Serie 2013/01 - profilo B per le persone in formazione del ramo di formazione

Dettagli

Creatrice d abbigliamento Creatore d abbigliamento

Creatrice d abbigliamento Creatore d abbigliamento Direttive concernenti l esame professionale superiore Creatrice d abbigliamento Creatore d abbigliamento Versione del 29 maggio 2015 Organo responsabile Unione svizzera dei mestieri della moda (USMM) Segreteria

Dettagli

l'esame professionale superiore di fashion designer

l'esame professionale superiore di fashion designer REGOLAMENTO D'ESAME per l' del 12.1.2015 Visto l'articolo 28 capoverso 2 della legge federale del 13 dicembre 2002 sulla formazione professionale, l'organo responsabile di cui al punto 1.3 emana il seguente

Dettagli

Regolamento d'esame inerente all'esame professionale superiore per Consulenti in relazioni pubbliche

Regolamento d'esame inerente all'esame professionale superiore per Consulenti in relazioni pubbliche Schweizerischer Public Relations Verband SPRV Association Suisse de Relations Publiques ASRP Associazione Svizzera di Relazioni Pubbliche ASRP Regolamento d'esame inerente all'esame professionale superiore

Dettagli

per l'esame federale di professione di guida turistica del REGOLAMENTO D'ESAME 1. DISPOSIZIONI GENERALI

per l'esame federale di professione di guida turistica del REGOLAMENTO D'ESAME 1. DISPOSIZIONI GENERALI REGOLAMENTO D'ESAME per l'esame federale di professione di guida turistica del (modulare con esame finale) Visto l articolo 28 capoverso 2 della legge federale del 13 dicembre 2002 sulla formazione professionale,

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI FORMATIVI

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI FORMATIVI Disciplina:ECONOMIA AZIENDALE Classe:4 A SIA A.S.2014/2015 Docente:CARBOGNIN AGOSTINO GIACOMO ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La situazione di partenza e' generalmente sufficiente, con la presenza

Dettagli

SELEZIONE PER TITOLI ED ESAMI PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER L ASSUNZIONE

SELEZIONE PER TITOLI ED ESAMI PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER L ASSUNZIONE SELEZIONE PER TITOLI ED ESAMI PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO O INDETERMINATO CON CONTRATTO DI LAVORO FULL TIME DI PERSONALE CON QUALIFICA DI IMPIEGATO TECNICO

Dettagli

Direttive concernente l esame federale di professione di. Creatrice d abbigliamento Creatore d abbigliamento. Versione del 29 maggio 2015

Direttive concernente l esame federale di professione di. Creatrice d abbigliamento Creatore d abbigliamento. Versione del 29 maggio 2015 .. Direttive concernente l esame federale di professione di Creatrice d abbigliamento Creatore d abbigliamento Versione del 9 maggio 015 Organo responsabile Unione svizzera dei mestieri della moda (USMM)

Dettagli

Istruzioni del Consiglio federale sulla sicurezza TIC nell Amministrazione federale

Istruzioni del Consiglio federale sulla sicurezza TIC nell Amministrazione federale Istruzioni del Consiglio federale sulla sicurezza TIC nell Amministrazione federale del 14 agosto 2013 Il Consiglio federale svizzero emana le seguenti istruzioni: 1 Disposizioni generali 1.1 Oggetto Le

Dettagli

ANNO ACCADEMICO 2013/2014

ANNO ACCADEMICO 2013/2014 Rep. 1811/2013 Prot. 36027 del 19/11/2013 Bando per l ammissione ai Corsi di specializzazione per le attività di sostegno (DM 30 settembre 2011) ANNO ACCADEMICO 2013/2014 IL RETTORE DELL UNIVERSITÀ DEGLI

Dettagli

MAGGIO 2010 STATUTI PAX, SOCIETÀ SVIZZERA DI ASSICURAZIONE SULLA VITA SA

MAGGIO 2010 STATUTI PAX, SOCIETÀ SVIZZERA DI ASSICURAZIONE SULLA VITA SA MAGGIO 2010 STATUTI PAX, SOCIETÀ SVIZZERA DI ASSICURAZIONE SULLA VITA SA STATUTI PAX, SOCIETÀ SVIZZERA DI ASSICURAZIONE SULLA VITA SA Indice I. Ragione sociale, forma giuridica, scopo e sede... 3 II. Capitale

Dettagli

REGOLAMENTO D ESAME 2012

REGOLAMENTO D ESAME 2012 - - REGOLAMENTO D ESAME 0 per l'esame professionale per il conseguimento del diploma di consulente finanziario IAF Specialista per patrimonio, previdenza, assicurazione e finanziamento e REGOLAMENTO D'ESAME

Dettagli

Istruzioni del Consiglio federale sulla sicurezza TIC nell Amministrazione federale

Istruzioni del Consiglio federale sulla sicurezza TIC nell Amministrazione federale Istruzioni del Consiglio federale sulla sicurezza TIC nell Amministrazione federale del 1 luglio 2015 Il Consiglio federale svizzero emana le seguenti istruzioni: 1 Disposizioni generali 1.1 Oggetto Le

Dettagli

SELEZIONE PER TITOLI ED ESAMI PER LA FORMAZIONE DI UNA

SELEZIONE PER TITOLI ED ESAMI PER LA FORMAZIONE DI UNA SELEZIONE PER TITOLI ED ESAMI PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO O INDETERMINATO CON CONTRATTO DI LAVORO PART-TIME O FULL TIME DI PERSONALE CON QUALIFICA DI IMPIEGATO

Dettagli

Esame professionale superiore per impresario costruttore diplomato/a secondo il sistema modulare con esame finale

Esame professionale superiore per impresario costruttore diplomato/a secondo il sistema modulare con esame finale Esame professionale superiore per impresario costruttore diplomato/a secondo il sistema modulare con esame finale concernente il rilascio del diploma quale Impresario costruttore diplomato/a del 6 luglio

Dettagli

CODICE SELEZIONE 92 IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO RISORSE UMANE E TECNOLOGICHE

CODICE SELEZIONE 92 IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO RISORSE UMANE E TECNOLOGICHE Comune di Pistoia CODICE SELEZIONE 92 Selezione pubblica per la formazione di una graduatoria per assunzioni a tempo determinato in qualità di Collaboratore socio assistenziale cat. B3. IL DIRIGENTE DEL

Dettagli

Manuale di gestione dell istituto Pagina 1 di 5 MP 5 SOSTEGNO MQ V. 2.0

Manuale di gestione dell istituto Pagina 1 di 5 MP 5 SOSTEGNO MQ V. 2.0 Manuale di gestione dell istituto Pagina 1 di 5 5 SOSTEGNO 5.0 DESCRIZIONE Il buon funzionamento dell istituto esige la gestione di tutta una serie di attività che, pur non creando direttamente valore

Dettagli

Guida al colloquio d esame

Guida al colloquio d esame Guida al colloquio d esame Allegato A3 Requisiti e disposizioni per le candidate e i candidati così come indicatori e criteri per la valutazione dell esame orale: colloquio d esame (guida al colloquio

Dettagli

811.112.32 Ordinanza del DFI

811.112.32 Ordinanza del DFI Ordinanza del DFI concernente la sperimentazione di un modulo speciale d insegnamento e d esame per il terzo e il quarto anno di studio presso il Centro di odontoiatria, stomatologia e ortodonzia della

Dettagli

SELEZIONE PER TITOLI ED ESAMI PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER L ASSUNZIONE

SELEZIONE PER TITOLI ED ESAMI PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER L ASSUNZIONE SELEZIONE PER TITOLI ED ESAMI PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO O INDETERMINATO CON CONTRATTO DI LAVORO PART-TIME O FULL TIME DI PERSONALE CON QUALIFICA DI IMPIEGATO

Dettagli

gli esami per l'ottenimento del diploma cantonale di podologo.

gli esami per l'ottenimento del diploma cantonale di podologo. 1 ESAME PER DIPLOMA CANTONALE DI PODOLOGO Divisione della formazione professionale del Cantone Ticino R E G O L A M E N T O concernente gli esami per l'ottenimento del diploma cantonale di podologo. In

Dettagli

Regolamento sulla Scuola superiore alberghiera e del turismo (SSAT) (del 14 dicembre 1999)

Regolamento sulla Scuola superiore alberghiera e del turismo (SSAT) (del 14 dicembre 1999) Regolamento sulla Scuola superiore alberghiera e del turismo (SSAT) (del 14 dicembre 1999) 5.3.2.3.1 IL CONSIGLIO DI STATO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visti la Legge della scuola del 1 febbraio 1990;

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE PER LA CERTIFICAZIONE DEL PROJECT MANAGER ED I CORSI DI Cod. QI 62 01 00a REGOLAMENTO GENERALE

REGOLAMENTO GENERALE PER LA CERTIFICAZIONE DEL PROJECT MANAGER ED I CORSI DI Cod. QI 62 01 00a REGOLAMENTO GENERALE STORIA DELLE REVISIONI: REGOLAMENTO GENERALE Rev. 02 Pagina 1 di 7 REGOLAMENTO GENERALE PER LA CERTIFICAZIONE DEL PROJECT MANAGER ED I CORSI DI N DATA MOTIVO EMETTE APPROVA 00 2013-03-18 PRIMA EMISSIONE

Dettagli

può domandare il riesame della decisione presidenziale alla Commissione per l avvocatura.

può domandare il riesame della decisione presidenziale alla Commissione per l avvocatura. Legge sull avvocatura (LAvv) (del 13 febbraio 2012) 3.2.1.1 IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 12 ottobre 2010 n. 6406 del Consiglio di Stato; visto il rapporto 28 novembre

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE PER IL RICONOSCIMENTO DEI CORSI DI FORMAZIONE

REGOLAMENTO GENERALE PER IL RICONOSCIMENTO DEI CORSI DI FORMAZIONE REGOLAMENTO GENERALE PER IL Data prima emissione Data aggiornamento Edizione Revisione Emesso da RGQ Approvato da Amministratore Unico 31/07/2013 01 00 Rev. 00 Pagina 1 di 14 INDICE 1 PREMESSA 2 SCOPO

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER UN POSTO DI ADDETTO CON MANSIONI DI TECNICO INFORMATICO AREA RISORSE UMANE, PAR. 140 VIGENTE CCNL AUTOFERROTRANVIERI

AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER UN POSTO DI ADDETTO CON MANSIONI DI TECNICO INFORMATICO AREA RISORSE UMANE, PAR. 140 VIGENTE CCNL AUTOFERROTRANVIERI AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER UN POSTO DI ADDETTO CON MANSIONI DI TECNICO INFORMATICO AREA RISORSE UMANE, PAR. 140 VIGENTE CCNL AUTOFERROTRANVIERI (termine di scadenza per la presentazione delle domande:

Dettagli

COMUNE DI CASAMARCIANO

COMUNE DI CASAMARCIANO COMUNE DI CASAMARCIANO (Provincia di Napoli) Prot. n. 9795 lì 30 Dicembre 2011 AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA ESTERNA EX ART. 30 D. LGS. 165/2001 E ART. 49 D. LGS. 150/2009 MEDIANTE SELEZIONE PER TITOLI E

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DI MACCHINE E COMPONENTI DI SICUREZZA. Direttiva 2006/42/CE Allegato IX Esame CE del Tipo

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DI MACCHINE E COMPONENTI DI SICUREZZA. Direttiva 2006/42/CE Allegato IX Esame CE del Tipo Pagina 1 di 6 INDICE 1 SCOPO E PREMESSA... 2 2 TERMINI E DEFINIZIONI... 2 2.1 Definizioni di tipo generale... 2 2.2 Definizioni relative alle Macchine e Componenti di Sicurezza... 2 3 ITER DI CERTIFICAZIONE...

Dettagli

Figura professionale: Wedding Planner

Figura professionale: Wedding Planner Figura professionale: Wedding Planner rev.00 aprile 2014 pag. 1 di 11 INDICE SCHEDA REQUISITI (SK27) Capitolo 1 Conoscenze, abilità e competenze associate all attività professionale Pag. 3 Capitolo 2 Requisiti

Dettagli

SCHEMA REQUISITI PER LA CERTIFICAZIONE DEL PROFESSIONISTA DELLA SECURITY AZIENDALE

SCHEMA REQUISITI PER LA CERTIFICAZIONE DEL PROFESSIONISTA DELLA SECURITY AZIENDALE Rev. 03 Pagina 1 di 5 a) Titolo di studio(*) formale) b) Esperienza lavorativa in campo specifico (*) informale) c) Formazione specifica non formale) Professionista della Security I livello (operativo,

Dettagli

Guida al regolamento 1 d'esame per l esame federale professionale per Consulente in disturbi della respirazione e tubercolosi.

Guida al regolamento 1 d'esame per l esame federale professionale per Consulente in disturbi della respirazione e tubercolosi. Guida al regolamento 1 d'esame per l esame federale professionale per Consulente in disturbi della respirazione e tubercolosi 1 Introduzione 1.1 Scopo della guida La Lega polmonare svizzera (LPS) e la

Dettagli

REGOLAMENTO SELEZIONI

REGOLAMENTO SELEZIONI CRITERI PER LO SVOLGIMENTO DELLA SELEZIONE DEL CORSO OPERATORE SOCIO SANITARIO - Intervento formativo destinato a lavoratori inoccupati e disoccupati, lavoratori in Cig in deroga a zero ore e percettori

Dettagli

Regolamento per la Certificazione del Personale addetto alle Prove non Distruttive nel settore Industriale

Regolamento per la Certificazione del Personale addetto alle Prove non Distruttive nel settore Industriale Regolamento per la Certificazione del Personale addetto alle Prove non Distruttive nel settore Industriale In vigore dal 18 agosto 2014 RINA Services S.p.a. Via Corsica, 12 16128 Genova - Italy Tel. +39

Dettagli

811.112.31 Ordinanza del DFI concernente la sperimentazione di un modulo speciale d insegnamento e d esame per la medicina dentaria

811.112.31 Ordinanza del DFI concernente la sperimentazione di un modulo speciale d insegnamento e d esame per la medicina dentaria Ordinanza del DFI concernente la sperimentazione di un modulo speciale d insegnamento e d esame per la medicina dentaria del 30 agosto 2007 (Stato 1 settembre 2007) Il Dipartimento federale dell interno,

Dettagli

Art.1 Generalità e fonti normative 1. ( 2. 3. Art. 2 Requisiti per l abilitazione di insegnante di teoria e di istruttore di guida 1. 2.

Art.1 Generalità e fonti normative 1.  ( 2. 3. Art. 2 Requisiti per l abilitazione di insegnante di teoria e di istruttore di guida 1. 2. Art.1 Generalità e fonti normative 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di svolgimento degli esami per l abilitazione di insegnanti ed istruttori di autoscuola in attuazione dell art. 105,

Dettagli

PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE AI SENSI DELLA NORMA UNI 11558

PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE AI SENSI DELLA NORMA UNI 11558 PRESCRIZIONI PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PERSONE AI SENSI DELLA NORMA UNI 11558 INDICE Data di aggiornamento: Articolo 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Dicembre 2014 Articolo 2 CONDIZIONI GENERALI Articolo

Dettagli

COMUNE DI RUVO DI PUGLIA PROVINCIA DI BARI AREA PIANIFICAZIONE E RISORSE Servizio Promozione e Sviluppo Risorse Umane

COMUNE DI RUVO DI PUGLIA PROVINCIA DI BARI AREA PIANIFICAZIONE E RISORSE Servizio Promozione e Sviluppo Risorse Umane COMUNE DI RUVO DI PUGLIA PROVINCIA DI BARI AREA PIANIFICAZIONE E RISORSE Servizio Promozione e Sviluppo Risorse Umane AVVISO PUBBLICO PER LA COPERTURA, A TEMPO INDETERMINATO E PIENO, MEDIANTE MOBILITA

Dettagli

Regolamento concernente gli esami per l ottenimento del Diploma cantonale di. Pizzaiolo/a

Regolamento concernente gli esami per l ottenimento del Diploma cantonale di. Pizzaiolo/a Regolamento concernente gli esami per l ottenimento del Diploma cantonale di Pizzaiolo/a Stato al 5 novembre 2014 Regolamento concernente gli esami per l ottenimento del Diploma cantonale di Pizzaiolo/a

Dettagli

l esame professionale superiore di consulente nelle specializzazioni di

l esame professionale superiore di consulente nelle specializzazioni di bso - Berufsverband für Coaching, Supervision und Organisationsberatung (Associazione professionale di coaching, supervisione e consulenza in organizzazione) SCA - Swiss Coaching Association ASQ - Associazione

Dettagli

GESTIONE DEI REGISTRI PROFESSIONALI AiFOS REGOLAMENTO GENERALE (Legge 14 gennaio 2013 n. 4)

GESTIONE DEI REGISTRI PROFESSIONALI AiFOS REGOLAMENTO GENERALE (Legge 14 gennaio 2013 n. 4) Pagina: 2 di 9 Art. 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1. Premessa 1.2. Riferimenti normativi 1.3. Definizioni e Abbreviazioni L attività di gestione dei registri professionali tenuti da AiFOS descritta

Dettagli

CONTROLLATA. CEO. Programma ECDL. P. Schgör

CONTROLLATA. CEO. Programma ECDL. P. Schgör Pag. 1 di 9 REVISIONI 1 08/10/2009 Prima emissione REVISIONE DATA MOTIVO DELLA REVISIONE REDATTA CONTROLLATA APPROVATA Funzione Responsabile della Funzione Qualità CEO. Programma ECDL Direttore Nome P.

Dettagli

del 30 novembre 1998 (Stato 21 dicembre 2004)

del 30 novembre 1998 (Stato 21 dicembre 2004) Ordinanza sulla maturità professionale 412.103.1 del 30 novembre 1998 (Stato 21 dicembre 2004) L Ufficio federale della formazione professionale e della tecnologia (Ufficio federale), visto l articolo

Dettagli

Avviso 1/2015 Piani aziendali, settoriali e territoriali

Avviso 1/2015 Piani aziendali, settoriali e territoriali Avviso 1/2015 1. Attività finanziabili 1.1. Il Fondo paritetico interprofessionale nazionale Fondo Banche (di seguito FBA), reso operativo con D.M. 91/V/2008 del 16 aprile 2008 del Ministero del Lavoro,

Dettagli

Direttive per il regolamento d esame per l esame di professione. Responsabile del settore alberghieroeconomia

Direttive per il regolamento d esame per l esame di professione. Responsabile del settore alberghieroeconomia Direttive per il regolamento d esame per l esame di professione Responsabile del settore alberghieroeconomia domestica con attestato professionale federale (secondo il sistema modulare con esame finale)

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI AI SERVIZI DELL UNIVERSITA

REGOLAMENTO DELLA COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI AI SERVIZI DELL UNIVERSITA REGOLAMENTO DELLA COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI AI SERVIZI DELL UNIVERSITA INDICE I - INDIVIDUAZIONE DEI SERVIZI E RELATIVI BANDI... 2 1) Tipologia dei servizi ai quali gli studenti possono collaborare...

Dettagli

CEPAS Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: scrivi_a@cepas.it Sito internet: www.cepas.it

CEPAS Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: scrivi_a@cepas.it Sito internet: www.cepas.it Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: scrivi_a@cepas.it Sito internet: www.cepas.it Pag. 1 di 5 0 12.07.2007 1ª Emissione Presidente Comitato di Certificazione Presidente

Dettagli

ATTO DI FONDAZIONE. Fondazione...

ATTO DI FONDAZIONE. Fondazione... ATTO DI FONDAZIONE Fondazione... 2 Davanti allo scrivente notaio..., sono comparsi oggi per la costituzione di una fondazione: - Signor... e - Signora... Questi hanno dichiarato al notaio la propria volontà

Dettagli

Regolamento Generale per la Certificazione di Persone Scheda Integrativa dei Requisiti della Certificazione delle Persone

Regolamento Generale per la Certificazione di Persone Scheda Integrativa dei Requisiti della Certificazione delle Persone Regolamento Generale per la Certificazione di Persone Persone UNI 11339 Esperti in gestione dell energia: EGE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE La presente scheda definisce i requisiti e le modalità per

Dettagli

BANDO DI AMMISSIONE AI CORSI

BANDO DI AMMISSIONE AI CORSI BANDO DI AMMISSIONE AI CORSI istituito dalla FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER LE NUOVE TECNOLOGIE PER IL MADE IN ITALY MACHINA LONATI per il biennio formativo 2014/2015-2015/2016 PREMESSA L Istituto

Dettagli

Approvata dall Assemblea federale il 17 dicembre 1981 3

Approvata dall Assemblea federale il 17 dicembre 1981 3 Ordinanza generale sugli esami federali per le professioni mediche (OPMed) 1 811.112.1 del 19 novembre 1980 2 (Stato 2 novembre 1999) Approvata dall Assemblea federale il 17 dicembre 1981 3 Il Consiglio

Dettagli

Istituto di previdenza del Cantone Ticino

Istituto di previdenza del Cantone Ticino Indirizzo tel e-mail url Via Dogana 16 6501 Bellinzona +41 91 814 40 61 ipct@ti.ch www.ti.ch/ipct Istituto di previdenza del Cantone Ticino Statuto dell Istituto di previdenza del Cantone Ticino del 17

Dettagli

FIAS. Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali. Commissione centrale d esame. Esame professionale 2013

FIAS. Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali. Commissione centrale d esame. Esame professionale 2013 FIAS Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali Commissione centrale d esame Esame professionale 203 Numero della/del candidata/o: Previdenza professionale (PP) con soluzioni Durata

Dettagli

Comunicazioni e informazioni

Comunicazioni e informazioni Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 218 A Edizione in lingua italiana Comunicazioni e informazioni 58 o anno 3 luglio 2015 Sommario V Avvisi PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI Commissione europea 2015/C

Dettagli

REQUISITI FORMALI DELLA RICETTA NON RIPETIBILE Alla luce del D.LGS. 219 DEL 2006 Codice di recepimento normativa europea farmaci ad uso umano

REQUISITI FORMALI DELLA RICETTA NON RIPETIBILE Alla luce del D.LGS. 219 DEL 2006 Codice di recepimento normativa europea farmaci ad uso umano REQUISITI FORMALI DELLA RICETTA NON RIPETIBILE [STUDIO avv. Paola Ferrari ] info@studiolegaleferrari.it per Pronto Soccorso fimmg lombardia QUESITO: Mi è arrivata una notifica di violazione amministrativa

Dettagli

REGOLAMENTO N. 41 DEL 15 MAGGIO 2012. L ISVAP (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo)

REGOLAMENTO N. 41 DEL 15 MAGGIO 2012. L ISVAP (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo) REGOLAMENTO N. 41 DEL 15 MAGGIO 2012 REGOLAMENTO CONCERNENTE DISPOSIZIONI ATTUATIVE IN MATERIA DI ORGANIZZAZIONE, PROCEDURE E CONTROLLI INTERNI VOLTI A PREVENIRE L UTILIZZO DELLE IMPRESE DI ASSICURAZIONE

Dettagli

SERVIZIO PERSONALE, INFORMATICA E COMUNICAZIONE

SERVIZIO PERSONALE, INFORMATICA E COMUNICAZIONE COMUNE DI PISTOIA SERVIZIO PERSONALE, INFORMATICA E COMUNICAZIONE RIAPERTURA DEI TERMINI E MODIFICA DEL BANDO (estensione della partecipazione ai cittadini extracomunitari regolarmente soggiornanti sul

Dettagli