Manometri: Termometri:

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Manometri: Termometri:"

Transcript

1 Manometri: - Per la misurazione di pressione viene utilizzato il manometro. Questo strumento è utilizzato per pressione relativa, assoluta e differenziale con elemento di misura a molla tubolare, a membrana, a capsula e a soffietto. I manometri possono essere equipaggiati con accessori elettrici ed elettronici e combinati con separatori di pressione nelle più diverse esecuzioni. Esistono anche misuratori elettronici di pressione: trasduttori pressostati e trasmettitori per pressione relativa, assoluta e differenziale. Sensori piezoresistivi, magnetici, induttivi,ed a film sottile. -Figura 1:Manometro 0-2,5 Bar attacco radiale con lancetta rossa. Termometri: - Per la misurazione di temperatura viene utilizzato il termometro.questo strumento si può dividere in termometri a gas e in termometri bimetallici. Può essere accompagnato da pozzetti da tubo, da barra e flangiati secondo norme internazionali o secondo specifica del cliente. Esistono anche in questo caso misuratori di temperatura elettronici; termocoppie, termoresistenze, trasmettitori anologici e digitali, indicatori, regolatori e calibratori. -Figura 2: Termometro 40/+40 C bimetallico attacco posteriore.

2 Le misure di pressione nell industria vengono effettuate in maniera preponderante con manometri che rappresentano una soluzione robusta e di facile utilizzo. Il manometro generalmente contiene un elemento sensibile che si deforma sollecitato dalla pressione del fluido di processo. Gli elementi possono essere a molla tubolare, a membrana, a capsula e a soffietto. I materiali con i quali l elemento sensibile è costruito possono essere: lega di rame, acciaio nelle diverse esecuzioni oppure, nei casi particolari, materiali speciali. -Figura 3: Vari tipi di manometri La pressione di processo è sempre misurabile in relazione ad una pressione di riferimento. La pressione di riferimento è la Pressione Atmosferica e pertanto il manometro indica quanto è maggiore o inferiore la pressione misurata rispetto a quella atmosferica. La pressione viene indicata su un quadrante tramite un indice, nei campi di misura normalizzati, su un angolo di 270. Nei casi di vibrazioni o di alti carichi dinamici la cassa degli strumenti è riempita di liquido. Negli impianti industriali di automazione è possibile prevedere contatti elettrici per l indicazione della pressione minima o massima oppure trasmettitori che possono fornire un segnale elettrico proporzionale alla pressione.

3 1) Manometri a molla tubolare - L elemento a molla tubolare normalmente ha una sezione ovale. La pressione del fluido di processo agisce all interno del tubo con una forza che tende a spostarne l estremità. L entità di questo spostamento è proporzionale alla pressione del fluido di processo. - Questo spostamento è trasmesso all indice tramite il movimento ad ingranaggi. Per pressioni fino a circa 60 bar viene utilizzata una molla tubolare a sagoma circolare,che copre circa Per pressioni maggiori la molla tubolare può avere altre sagome, per esempio elicoidale oppure a chiocciola. - L elemento a molla tubolare può essere protetto contro le sovrapressioni. Nei casi particolarmente critici il manometro può essere equipaggiato con un separatore di pressione oppure con valvole o sistemi di protezione. - I manometri con elemento misura a molla tubolare vengono utilizzati per la misura di pressioni da 0/4000 bar con classi di precisione da 0,1 a 4,0. -Figura 4: Manometro a molla tubolare sezionato.

4 2) Manometri a membrana La membrane normalment sont circuleire et avec profil ondule, et est compris entre due flanges et sollecite par le fluide a la cote du proces. - L elemento a membrana normalmente è di forma circolare con profilo ondulato. L elemento è contenuto tra due flange e sollecitato dal fluido dal lato processo. La pressione del fluido provoca un piegamento della membrana che viene rilevato da un asta di trasmissione e portato al movimento. La misura dello spostamento è proporzionale alla pressione da misurare. - L elemento a membrana ha una costruzione più robusta rispetto alla molla tubolare e pertanto il relativo manometro è meno sensibile alle vibrazioni. - Nei casi di alti sovraccarichi la membrana resiste meglio in quanto può appoggiarsi alla flangia superiore. Inoltre nei casi di fluidi molto corrosivi la membrana può essere rivestita con materiali speciali. Il rivestimento può essere appoggiato oppure incollato a seconda delle caratteristiche del fluido di processo e delle condizioni di funzionamento. - Nel caso di fluidi altamente viscosi, sporchi oppure cristallizzanti devono essere previsti attacchi speciali, flange aperte oppure possibilità di spurgo. - Gli strumenti con elemento sensibile a membrana sono adatti per la misura di pressione da 0/16 mbar fino a 0/40 bar con classe di precisione da 0,6 fino a 2,5. Figura 5: Manometro a membrana sezionato.

5 3) Manometri a capsula - La capsula è costruita con due membrane circolari unite al bordo perimetrale. La pressione del processo agisce all interno del soffietto e il rigonfiamento ottenuto è proporzionale alla pressione del fluido. - L elemento a soffietto è particolarmente adatto per fluidi gassosi e per pressioni relativamente basse. E possibile prevedere una protezione ai sovraccarichi con alcune limitazioni. - Gli strumenti con elemento sensibile a capsula sono adatti per misure di pressione da 0/2,5 mbar a 0/0,6 bar con classe di precisione da 0,1 a 2,5. Figura 6: Manometro a capsula sezionato.

6 4) Manometri per pressione assoluta - Questi manometri vengono installati quando è necessario misurare la pressione di un fluido indipendentemente dalle azioni naturali della pressione atmosferica. - La pressione del fluido viene misurata in relazione alla pressione del vuoto assoluto presa come riferimento. Nella parte dell elemento sulla quale non agisce il fluido di processo è prevista pertanto una camera di riferimento sotto vuoto assoluto. - Tutto il sistema di misura e la cassa dello strumento devono essere realizzati a tenuta. - L indicazione della pressione di processo è realizzata tramite un asta che trasferisce lo spostamento dell elemento di misura al movimento dell indice. - Con questi strumenti si possono misurare: pressioni assolute da 0/16 mbar fino a 0/25 bar con classi di precisione da0,6 fino a 2,5. Figura 7: Manometro per pressione assoluta sezionato.

7 5) Manometri per pressioni differenziali - Il sistema di misura di questi manometri è sollecitato da due pressioni di valore diverso e ne indica la differenza. - Il sistema prevede due camere di misura con due elementi separati. Se la pressione che agisce sulle due camere è uguale l indice non si muove e quindi non vi è alcuna indicazione. Quando una delle due pressioni è più alta o più bassa il sistema indica la differenza. - Nel caso di alte pressioni statiche si possono misurare direttamente piccole differenze di pressioni. Nel caso di elementi di misura a membrana si può ottenere un alta sovraccaricabilità. - Per l utilizzo dello strumento occorre una particolare attenzione alla pressione statica ammessa e all ingresso delle pressioni di processo camera P(+) e camera P(-) che indicano la pressione maggiore e quella minore. - L indicazione della pressione differenziale è realizzata tramite un asta che trasferisce lo spostamento dell elemento di misura al movimento dell indice. - I campi di pressione differenziale misurabili vanno da 0/16 mbar fino a 0/25 bar con classe di precisione da 0,6 a 2,5. - Impiego dei manometri differenziali: Tecnica di filtrazione ( controllo del grado di pulizia dei filtri) Misure di livello (in serbatoi chiusi) Misure di portata (caduta di pressione) Figura 8: Manometro differenziale sezionato.

8 6) Manometri SOLID-FRONT I manometri solid-front sono strumenti che dietro al quadrante hanno una parete di acciaio che ha la funzione, in caso di scoppio, di salvaguardare la parte frontale del manometro. Questo è un fattore di sicurezza in più oltre all anti-scoppio presente sul retro della cassa dei manometri. Questo tipo di manometro si identifica grazie alla lettera S stampata sul quadrante. Figura 9:Manometro solid-front

9 Criteri di sicurezza. La sicurezza delle persone degli ambienti di lavoro rappresenta sempre più il fattore determinante per la scelta di macchine e componenti tecnici. Per la corretta scelta di un manometro o di un termometro si devono seguire le leggi dello Stato Italiano e le direttive comunitarie che riguardano: - Sicurezza generale dei prodotti: Decreto legge N 115 del 17 marzo Sicurezza dei lavoratori sui luoghi di lavoro: Decreto legge N 626 del 17 settembre Sicurezza applicata alle macchine: Direttiva CEE 89/392 Scelta del fornitore. Sulla base della legge il fornitore di manometri e termometri da installare sulle macchine e sugli impianti per applicazioni tipiche nei settori oleodinamica, pneumatica, termoidraulica e nei processi industriali, deve pertanto essere scelto tra quelli in grado di rilasciare una dichiarazione di conformità, avvallata da organismi accreditati, con le seguenti indicazioni: - Norme di riferimento per la costruzione degli strumenti; - Estremi della certificazione ISO 9000; - Estremi della sicurezza normativa nella produzione; - Indicazione dell organo di controllo per sistemi di calibrazione e taratura. Figura 10: Certificato ( ISO 9001)

10 Criteri di scelta dei manometri: Qui di seguito elenchiamo alcuni criteri di scelta tratti da: - Norma UNI 9544: manometri, vacuometri, manovacuometri - Norma pren 837-1: manometri a molla bourbon. Campi di pressione Il bar è l unità preferita per le misure di pressione. 1 bar = Pascal 1 Pascal = N/m² Lettura zero = pressione atmosferica Campi standard in bar da 0 a 0,6 da 0 a 2,5 da 0 a 10 da 0 a 40 da 0 a 160 da 0 a 600 da 0 a 1 da 0 a 4 da 0 a 16 da 0 a 60 da 0 a 250 da 0 a 1000 da 0 a 1,6 da 0 a 6 da 0 a 25 da 0 a 100 da 0 a 400 da 0 a 1600 Campi standard per il vuoto in bar da 0,6 a 0 da 1 a 0 Campi standard combinati di pressione e vuoto in bar da 1 a +0,6 da 1 a +3 da 1 a +5 da 1 a +9 da 1 a +15 da 1 a +24 da 1 a +1,5 Le unità in Kilopascal (Kpa) e Megapascal (Mpa) devono seguire le serie in bar da 0 a 60 Kpa fino a 1000 Kpa, poi cambiare da 0 a 1,6 Mpa fino a max 160 Mpa. Grandezza nominale della cassa in mm

11 Classe di precisione nominale La classe di precisione definisce l errore ammesso in percentuale riferito al fondo scala ( ± % a 20 C ) Sono definite le seguenti classi di precisione: 0,1 0, ,6 2,5 4 Per i manometri con ferma sullo zero la classe di precisione nominale copre la scala dal 10 al 100%. Per i manometri con lo zero libero la classe di precisione copre da 0 a 100% il campo di misura e la verifica dello zero deve essere utilizzata come check point della precisione. Tabella di scelta: grandezza nominale / classe di precisione Grandezza nominale Classe di precisione della cassa 0,1 0,25 0,6 1 1,6 2,5 4 DN 40 e 50 mm x x x DN 63 mm x x x x DN 80 mm x x x x DN 100 mm x x x x DN 150 e 160 mm x x x x DN 250 mm x x x x x Pressioni di esercizio del fluido Pressioni maggiori del campo di misura non devono mai essere applicate, se non previste dal costruttore dello strumento. La pressione di esercizio del fluido non deve superare: 1) per strumenti con elemento elastico a molla: - il 75% dell ampiezza di campo della misura, per pressioni costanti; - il 50% dell ampiezza di campo della misura, per pressioni variabili; 2) per strumenti con elemento elastico a soffietto, a capsula e a membrana: - il 60% dell ampiezza di campo della misura. Per vacuometri e manovacuometri non c è limitazione all applicazione della depressione su tutta l ampiezza di campo della misura.

12 Condizioni di esercizio - Condizioni particolarmente gravose: escludere lo strumento dal circuito mediante valvole o rubinetti di intercettazione - Presenza di vibrazioni: impiegare strumenti a riempimento di liquido - Presenza di vibrazioni regolari, irregolari e/o accidentali di pressione: utilizzare strumenti muniti di elementi di strozzatura: - Fluido gas: sezione max 0,1 mm² (foro Ø 0,35 mm) - Fluido liquido: sezione tale da limitare la fluttuazione della pressione entro il ± 1% - Variazioni di pressione superiori alla pressione max ammissibile dallo strumento: installare esclusore tarabile automatico - Variazioni di pressione non quantificabili con precisione: installare strumenti Solid Front - Fluidi chimici aggressivi: impiegare manometri tutto inox - Fluidi chimici corrosivi: impiegare strumenti Solid Front - Gas e vapore con pressioni maggiori a 25 bar: impiegare strumenti Solid Front Considerazioni generali Il committente deve sempre trasmettere al fornitore le specifiche tecniche relative agli strumenti da impiegare. Il fornitore deve fornire gli strumenti più idonei per l applicazione richiesta. In particolare devono essere date indicazioni precise relativa ai parametri seguenti: - pressione d esercizio e pressione max; - temperatura d esercizio min e max; - natura e stato del fluido di processo; - presenza di variazioni regolari di pressione (pressione pulsante); - possibilità di variazioni irregolari e/o accidentali della pressione (pressione pulsante); - presenza di vibrazioni sull impianto; - impiego in ambienti corrosivi; - temperatura ambiente.

13 Esempi di installazione di accessori (UNI 9544) ELEMENTO DI STROZZATURA ESCLUSORE TARABILE AUTOMATICO SERPENTINA DI RAFFREDDAMENTO VALVOLA DI ESCLUSIONE Figura 11: Accessori

14 Installazione dei manometri ad elemento elastico Il manometro deve essere installato in modo da evitare l esposizione a fonti di calore, vibrazioni e per ottenere una facile lettura del valore sul quadrante. E uso comune installare il manometro completo di valvole di intercettazione per facilitare la sostituzione mentre il sistema è pressurizzato e per escludere il manometro quando la lettura non è richiesta. -Valvole di intercettazione L isolamento può vanire rappresentato sia da un rubinetto maschio con leva, che da una valvola a spillo con volantino, in relazione alle condizioni operative e ai requisiti richiesti. -Rubinetto maschio con leva La leva lavora in tre posizioni: - OFF: la pressione del fluido è esclusa e l elemento di pressione è aperto alla atmosfera ambiente. - ON: il manometro è collegato alla pressione del fluido. - VENT: il manometro è isolato, ma il sistema di pressione viene sfiatato ed il fluido può fuoriuscire e disperdersi nell atmosfera ambiente. -Valvole monometriche Vengono azionate tramite un volantino. Il corpo della valvola normalmente è fornito di un tappo di sfiato. Sia i rubinetti con leva, che le valvole a spillo devono venire installati al fine di dirigere dalla parte opposta dell operatore lo sfiato del fluido fuoriuscito. Per i fluidi inquinanti o pericolosi è proibito l uso dello sfiato. Leggi di sicurezza locali, come quelle che regolano i serbatoi in pressione, possono determinare tipi particolari di valvole in grado di testare il manometro in loco. -Consigli per il montaggio dei manometri Se il sistema di pressione o il tubo di collegamento non è abbastanza rigido per sostenere il peso del manometro, ed in considerazione della vibrazione esistente, il manometro dovrebbe venire montato tramite una flangia per montaggio a parete o tramite una staffa. -Attenuazione delle vibrazioni Se il manometro è esposto a vibrazioni, a pulsazioni di pressione, o a entrambe, è suggerito un manometro a riempimento di liquido, che è in grado di fornire una migliore prestazione e una migliore leggibilità.

15 -Effetti della temperatura La temperatura operativa del manometro che risulta dagli effetti della pressione del fluido, dalla temperatura ambiente e da possibili radiazioni di calore, non deve superare il limite di temperatura, per il quale il manometro è stato progettato. Tubi di collegamento appropriati o sifoni a ricciolo o a U possono venire utilizzati al fine di separare il manometro e gli organi di intercettazione dal fluido in temperatura. -Separatori I separatori possono venire impiegati per separare il manometro da un fluido in pressione, che non deve entrare nella molla bourdon. Separatore ed elemento di pressione vengono riempiti con un liquido inerente, che agisce come un agente di trasmissione della pressione. Una volta montato e riempito, lo strumento e il separatore costituiranno un unità inscindibile. PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO DEI SEPARATORI Figura 12: Funzionamento separatori

16 Figura 13: Vari tipi di separatori

17 -Protezione dell elemento elastico da sovraccarichi Nel caso in cui il fluido da misurare sia soggetto ad una rapida fluttuazione di pressione a picco, bisogna prendere in considerazione che, a questi, non dovrà essere permesso di agire direttamente sull elemento elastico. Le fluttuazioni di pressione dovranno essere limitate nei loro effetti, per esempio, tramite il montaggio di una vite di strozzatura (per ridurre la sezione di passaggio all interno del canale) o tramite l uso di uno smorzatore regolabile. Se si dovesse scegliere un campo di lettura che sia inferiore alla massima pressione del picco per avere così una migliore chiarezza di lettura, l elemento elastico dovrà venire protetto contro eventuali danni. In questo caso, dovrà essere installato un limitatore di pressione esterno, che isoli immediatamente il sistema, nel caso si verifichino: - Un picco di pressione; - Un lento aumento di pressione che porti alla chiusura del sistema in modo graduale. La taratura del valore di intervento dipende dal valore della pressione massima ammissibile allo strumento. Un ulteriore possibilità consiste nell utilizzo di un manometro ad alta sovraccaricabilità (protezione interna). -Installazione e messa in esercizio Il corretto collegamento alla pressione deve essere fatto tramite un adeguata guarnizione piatta o lenticolare. Solo con attacchi filettati conici deve venire applicato un composto sigillante sul filetto. Con la filettatura standard tipo Gas cilindrica, l attacco consigliato è quello tramite un adattatore girevole oppure tramite un adattatore LH/LR (sinistro/destro) al fine di permettere il corretto orientamento del quadrante del manometro. La forza di chiusura applicata viene esercitata tramite utensile piatto posizionato opportunamente sulla chiave dell attacco. Questa operazione non deve essere assolutamente effettuata manualmente cioè afferrando la cassa con le mani onde evitare di danneggiare il manometro. Il tubo di connessione al processo deve essere pulito accuratamente senza presentare alcuna traccia di scorie prima che il manometro venga montato. Nessuna pressione superiore a quella operativa indicata sul quadrante deve venire applicata al manometro durante la prova di pressione idrostatica del sistema. In caso contrario il manometro dovrà essere isolato o rimosso durante questa operazione. Per i manometri a membrana o a soffietto bisogna fare attenzione a non svitare i bulloni che tengono collegata la parte superiore ed inferiore, dove vi è inserito l elemento elastico. Non bisogna togliere un manometro quando è in pressione. Il sistema deve essere totalmente svuotato se il manometro non può essere isolato in altro modo. I residui dei fluidi contenuti nel manometro possono essere tossici o pericolosi. Questo deve essere tenuto in considerazione quando si usa o si mette in magazzino il manometro tolto dal sistema.

18 -Manometri in servizio L apertura dei sistemi isolanti deve essere sempre effettuata in modo graduale e non improvviso, in quanto ciò può generare improvvisi picchi di pressione, che possono danneggiare il manometro. La massima pressione operativa per la quale il manometro è stato progettato, o la minore pressione operativa in caso di vacuometri o manometri composti, viene indicata sul quadrante con il simbolo ; la pressione fluttuante riduce sempre la pressione massima relativa del manometro. Si prega di consultare l apposito data sheet relativo al manometro scelto. E possibile rilevare l esattezza del punto zero chiudendo la valvola di esclusione e isolando così il manometro dalla pressione. La lancetta dovrà cadere entro lo spazio dello zero a meno che la temperatura del manometro sia considerevolmente più alta o più bassa di 20 C; una lancetta che non torna sullo zero potrebbe indicare che il manometro ha subito seri danni. Verifiche in loco del manometro sono realizzabili tramite speciali valvole di esclusione che collegano un manometro tester alla fonte di pressione disponibile. -Condizioni generali di utilizzo e di installazione - E necessario inserire una valvola di intercettazione per facilitare la rimozione a scopi di manutenzione; - L attacco di pressione deve essere a tenuta stagna. Premesso che queste indicazioni siano seguite, i modi di installazione cambiano a seconda del tipo di filettatura che abbiamo sull attacco dello strumento. Se la filettatura è cilindrica la tenuta avviene tramite una guarnizione. Figura 14: Filettatura cilindrica

19 Se la filettatura è conica la tenuta avviene sulla filettatura stessa. In aggiunta per avere una tenuta migliore può essere applicato un materiale di giunzione sulla filettatura. Figura 15: Filettatura conica -Sicurezza, divisione di responsabilità - Responsabilità del produttore: Il produttore deve immettere sul mercato solo prodotti sicuri costruiti secondo norme certe. I prodotti ed i sistemi di qualità devono essere certificati da enti esterni ed autorizzati (EN 45000). Nel caso si costruiscano manometri si segue la normativa EN Responsabilità del distributore: Il distributore deve agire con diligenza per garantire l immissione sul mercato di prodotti sicuri, costruiti secondo norme certe e corredati da relativi certificati di conformità alle norme. Nel caso di distribuzione di manometri si segue la norma EN Responsabilità del progettista: Il progettista di macchine ed impianti deve sempre prevedere componenti sicuri costruiti secondo norme certe e corredati da relativi certificati di conformità alle norme. Nella progettazione di manometri bisogna tener presente i criteri di sicurezza previsti dalle norme EN

20 - Responsabilità del committente: Il committente di componenti destinati ad essere installati su macchine ed impianti deve scegliere i fornitori tra quelli in grado di esibire le certificazioni di qualità ISO 9000 e di conformità alle norme. Nel caso si tratti di manometri bisogna selezionare i fornitori ed acquistare solo strumenti accompagnati da relativo certificato di conformità. Tener presente i criteri di sicurezza previsti dalle norme EN Responsabilità dell utilizzatore: L utilizzatore di componenti da montare su macchine ed impianti deve effettuare l installazione in base ai criteri di sicurezza previsti dalle normative vigenti, rifiutando l installazione di componenti non sicuri. Per l utilizzo di manometri sicuri bisogna accertarsi che essi siano accompagnati da relativo certificato di conformità. Tener presente i criteri di sicurezza previsti dalle norme EN Figura 16: attestato di controllo

21 - Termometri a quadrante La temperatura è un indice delle condizioni termiche di un materiale o di un corpo omogeneo. Il valore indicato esprime l energia di movimento contenuta nelle molecole del materiale. La trasmissione della temperatura da un corpo all altro, per esempio dal fluido di processo al sensore termometrico, richiede un contatto fisico ravvicinato tra i due corpi per raggiungere l equilibrio termico. I sistemi di misura convenzionali per la temperatura, sono basati sulla proprietà di certi materiali di variare la forma o il volume fisico in modo proporzionale alla temperatura. I due strumenti principali per la misurazione della temperatura sono i termometri a bimetallo e i termometri a espansione di gas. Figura 17: termometri C

22 1) Termometri a bimetallo La misura di temperatura avviene tramite un sistema a bimetallo posto all interno del sensore termometrico. Il bimetallo consiste in due strisce metalliche unite fra di loro in modo che non possano separarsi. Ciascun metallo che compone la striscia ha un coefficiente di espansione termica diverso dall altro. Questo costringe la striscia a muoversi con una curva particolare, proporzionale alla variazione di temperatura. Il sistema a bimetallo può essere del tipo: - elicoidale; - a spirale. La scelta tra questi due tipi di sistemi dipende dalla dimensione del sensore e dal campo di temperatura da misurare. La variazione di temperatura provoca una rotazione del bimetallo sul proprio asse. Il valore della rotazione è indicato da un indice sulla scala graduata. Figura 18: Termometro C bimetallo con schema.

23 2) Manometri ad espansione di gas Il sistema termometrico consiste in un sensore termometrico a bulbo, in un capillare ed in una custodia contenente una molla tubolare. Il sistema è riempito a pressione con un gas inerte. Qualsiasi variazione di temperatura provoca un cambiamento della pressione interna del sistema. Questa variazione è misurata dal sistema a molla tubolare ed indicata su un quadrante con una scala in unità di misura termometrica. Eventuali variazioni della temperatura ambiente vengono compensate tramite un sensore a bimetallo all interno della custodia. Figura 19: Termometro C a Gas con schema.

24 -Alcuni tipi di termometri Figura 20: termometro con capillare. Figura 21: termometro a collare.

25 Pozzetti termometrici In molti casi per il montaggio di un termometro si usano i pozzetti termometrici. Questi sono esguiti secondo norme DIN, ANSI o altre norme internazionali oppure possono essere eseguiti secondo il disegno del cliente. A richiesta possono essere composti o rivestiti di materiali speciali.

MANOMETRI ATTACCO RADIALE

MANOMETRI ATTACCO RADIALE MANOMETRI ATTACCO RADIALE IMPIEGHI: Misura della pressione di fluidi liquidi e gassosi, purché non altamente viscosi o cristallizzanti o corrosivi per leghe di rame e di stagno. CARATTERISTICHE: Cassa

Dettagli

Strumenti meccanici di misura della pressione nell industria di processo. Redazionale tecnico

Strumenti meccanici di misura della pressione nell industria di processo. Redazionale tecnico Convenienza e sicurezza allo stesso tempo Strumenti meccanici di misura della pressione nell industria di processo Al lavoro o a casa, la nostra vita è o diventerà sempre più digitale. Ciò nonostante,

Dettagli

Termometro a espansione Modello 70, versione in acciaio inox

Termometro a espansione Modello 70, versione in acciaio inox Misura di temperatura meccanica Termometro a espansione Modello 70, versione in acciaio inox Scheda tecnica WIKA TM 81.01 per ulteriori omologazioni vedi pagina 8 Applicazioni Strumenti di misura della

Dettagli

Manometro differenziale con contatti elettrici Costruzione completamente saldata Modelli DPGS43.1x0, versione in acciaio inox

Manometro differenziale con contatti elettrici Costruzione completamente saldata Modelli DPGS43.1x0, versione in acciaio inox Misura di pressione meccatronica Manometro differenziale con contatti elettrici Costruzione completamente saldata Modelli DPGS43.1x0, versione in acciaio inox Scheda tecnica WIKA PV 27.05 Applicazioni

Dettagli

SERIE 500 TRASMETTITORE PNEUMATICO DI PRESSIONE DIFFERENZIALE A CAMPO VARIABILE

SERIE 500 TRASMETTITORE PNEUMATICO DI PRESSIONE DIFFERENZIALE A CAMPO VARIABILE Man500n 09/2006 Istruzioni d'installazione Uso e Manutenzione SERIE 500 TRASMETTITORE PNEUMATICO DI PRESSIONE DIFFERENZIALE A CAMPO VARIABILE INDICE 1. MONTAGGIO 2. COLLEGAMENTO ALLA RETE ARIA COMPRESSA

Dettagli

Manometro per pressione assoluta con contatti elettrici Versione in acciaio inox Modello 532.53

Manometro per pressione assoluta con contatti elettrici Versione in acciaio inox Modello 532.53 Misura di pressione meccatronica Manometro per pressione assoluta con contatti elettrici Versione in acciaio inox Modello 532.53 Scheda tecnica WIKA PV 25.02 per ulteriori omologazioni vedi pagina 3 Applicazioni

Dettagli

Università degli Studi di Genova Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale. Corso di Laurea in Chimica e Tecnologie Chimiche

Università degli Studi di Genova Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale. Corso di Laurea in Chimica e Tecnologie Chimiche Università degli Studi di Genova Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale Corso di Laurea in Chimica e Tecnologie Chimiche FONDAMENTI DI TECNOLOGIE CHIMICHE PER L'INDUSTRIA E PER L'AMBIENTE (modulo

Dettagli

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) FILTRI OLEODINAMICI Filtri sul ritorno con cartuccia avvitabile Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Corpo filtro Attacchi:

Dettagli

TEMPERAT TEMPERA URA URA E PRESS E PRES IONE SIONE MISURA

TEMPERAT TEMPERA URA URA E PRESS E PRES IONE SIONE MISURA TEMPERATURA E PRESSIONE MANOMETRI Manometri per pressione relativa e differenziale Campi dal vuoto a 4000 bar Diametri da DN 40 a DN 160 Disponibili in vari materiali (AISI316, monel, hastelloy, PTFE,

Dettagli

Q ualità. A zienda. La filiale spagnola, Cella Iberica S.A., è stata fondata nel 1979 ed è ora leader nel mercato spagnolo.

Q ualità. A zienda. La filiale spagnola, Cella Iberica S.A., è stata fondata nel 1979 ed è ora leader nel mercato spagnolo. A zienda L azienda Ettore Cella Spa è stata fondata nel 1897 a Milano, Italia, dal sig. Ettore Cella per la produzione di manometri e termometri. Durante gli anni l azienda si è sviluppata per trasformarsi

Dettagli

ACCUMULATORI IDRAULICI

ACCUMULATORI IDRAULICI In generale, un accumulatore idraulico può accumulare liquido sotto pressione e restituirlo in caso di necessità; IMPIEGHI 1/2 Riserva di liquido Nei circuiti idraulici per i quali le condizioni di esercizio

Dettagli

FIMET. Catalogo Generale. Manometri, Termomanometri e Termometri PRESSURE GAUGES AND THERMOMETERS. A Division of Watts Water Technologies Inc.

FIMET. Catalogo Generale. Manometri, Termomanometri e Termometri PRESSURE GAUGES AND THERMOMETERS. A Division of Watts Water Technologies Inc. FIMET PRESSURE GAUGES AND THERMOMETERS Catalogo Generale Manometri, Termomanometri e Termometri A Division of Watts Water Technologies Inc. WATTS INDUSTRIES LA NOSTRA PRESENZA IN EUROPA TECHNOLOGY BY NATURE

Dettagli

Termoregolatori auto-servoazionati a pilota 37D e 37DE

Termoregolatori auto-servoazionati a pilota 37D e 37DE TI-P102-01 CH Ed. 4 IT - 2006 Termoregolatori auto-servoazionati a pilota 37D e 37DE Descrizione Le valvole 37D sono dei regolatori di temperatura a pilota per l utilizzo su applicazioni di scambio termico

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI IT 10-11

MANUALE DI ISTRUZIONI IT 10-11 F111.HT.01 Sensore a Turbina per installazioni in carico MANUALE DI ISTRUZIONI IT 10-11 INDICE 1. Introduzione 2 1.1 Istruzioni per la sicurezza 2 2. Descrizzione 2 Caratteristiche principali... 3 Dati

Dettagli

Trasmettitore di pressione in miniatura Modello M-10, versione standard Modello M-11, versione con membrana affacciata

Trasmettitore di pressione in miniatura Modello M-10, versione standard Modello M-11, versione con membrana affacciata Misura di pressione elettronica Trasmettitore di pressione in miniatura Modello M-10, versione standard Modello M-11, versione con membrana affacciata Scheda tecnica WIKA PE 81.25 Applicazioni per ulteriori

Dettagli

: acciaio (flangia in lega d alluminio)

: acciaio (flangia in lega d alluminio) FILTRI OLEODINAMICI Filtri in linea per media pressione, con cartuccia avvitabile Informazioni tecniche Pressione: Max di esercizio (secondo NFPA T 3.1.17): FA-4-1x: 34,5 bar (5 psi) FA-4-21: 24 bar (348

Dettagli

Termometro a gas Elevata resistenza alle vibrazioni Modello 75, versione in acciaio inox

Termometro a gas Elevata resistenza alle vibrazioni Modello 75, versione in acciaio inox Misura di temperatura meccanica Termometro a gas Elevata resistenza alle vibrazioni Modello 75, versione in acciaio inox Scheda tecnica WIKA TM 75.01 per ulteriori omologazioni vedi pagina 5 Applicazioni

Dettagli

Termometro bimetallico con segnale in uscita elettrico Pt100 Modello 54, versione in acciaio inox

Termometro bimetallico con segnale in uscita elettrico Pt100 Modello 54, versione in acciaio inox Misura di temperatura meccatronica Termometro bimetallico con segnale in uscita elettrico Pt100 Modello 54, versione in acciaio inox Scheda tecnica WIKA TV 15.01 Applicazioni Twin-Temp Costruzione di macchine,

Dettagli

POZZETTO TERMOMETRICO

POZZETTO TERMOMETRICO Industrial instrumentation for Pressure and Temperature ITA Manuale d uso MI-TW-ITA_2 10/2014 Copyright Nuova Fima S.p.A. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere riprodotta

Dettagli

Regolatore di pressione

Regolatore di pressione Regolatore di pressione FRS 4.10 Printed in Germany Edition 03.15 Nr. 215 170 1 6 Caratteristiche tecniche Il regolatore di pressione DUNGS tipo FRS, è dotato di una molla regolabile per il valore nominale.

Dettagli

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N GasMultiBloc Combinato per regolazione e sicurezza Servoregolatore di pressione MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-10-SE MBC-300-N MBC-700-N 7.01 Max. pressione di esercizio 3 mbar (36 kpa) forma compatta grande

Dettagli

Manuale d uso. SSH-1 Pressa a membrana per cappelli

Manuale d uso. SSH-1 Pressa a membrana per cappelli Manuale d uso SSH-1 Pressa a membrana per cappelli 1 Parametri tecnici Tipo: SSH-1 pressa a caldo con menbrana per cappelli Potenza: 230 V 50 Hz Collegamento pneomatico: max 10 bar Consumo: 450 W Consumo

Dettagli

PRODUZIONE, DISTRIBUZIONE E TRATTAMENTO ARIA COMPRESSA

PRODUZIONE, DISTRIBUZIONE E TRATTAMENTO ARIA COMPRESSA PRODUZIONE, DISTRIBUZIONE E TRATTAMENTO ARIA COMPRESSA Comando pneumatico: è costituito da un insieme di tubazioni e valvole, percorse da aria compressa, che collegano una centrale di compressione ad una

Dettagli

COLLETTORI CON FLUSSIMETRI

COLLETTORI CON FLUSSIMETRI ST.04.03.00 COLLETTORI CON FLUSSIMETRI 3972 3970 Art. 3970 Collettore componibile di mandata in ottone cromato. - Flussimetri e regolatori di portata - Attacchi intercambiabili per tubo rame, plastica

Dettagli

Termometro a espansione Regolatore di temperatura di sicurezza Modello SW15

Termometro a espansione Regolatore di temperatura di sicurezza Modello SW15 Misura di temperatura meccatronica Termometro a espansione Regolatore di temperatura di sicurezza Modello SW15 Scheda tecnica WIKA TV 28.04 per ulteriori omologazioni vedi pagina 5 Applicazioni Controllo

Dettagli

26/08/2010. del sistema tecnico) al cm² o al m² l atmosfera tecnica pari a 1 kg p. /cm², di poco inferiore all'atmosfera (1 atm= 1,033227 at).

26/08/2010. del sistema tecnico) al cm² o al m² l atmosfera tecnica pari a 1 kg p. /cm², di poco inferiore all'atmosfera (1 atm= 1,033227 at). Capitolo 10 - Misure di pressione L'unità di pressione nel S.I. che prende il nome di Pascal, cioè 1 Pa = 1 N / 1 m 2. Comunemente sono utilizzate altre unità di misura: il bar, che è una unità SI pari

Dettagli

SensoGate WA 131 M. Raccordo retrattile manuale innovativo con azionamento di rotazione sicuro

SensoGate WA 131 M. Raccordo retrattile manuale innovativo con azionamento di rotazione sicuro Raccordi retrattili manuali Raccordo retrattile manuale innovativo con azionamento di rotazione sicuro Per le applicazioni in cui non sono assolutamente necessari raccordi pneumatici, con, Knick ha sviluppato

Dettagli

Si classifica come una grandezza intensiva

Si classifica come una grandezza intensiva CAP 13: MISURE DI TEMPERATURA La temperatura È osservata attraverso gli effetti che provoca nelle sostanze e negli oggetti Si classifica come una grandezza intensiva Può essere considerata una stima del

Dettagli

Separatore a membrana con attacco al processo sterile Per applicazioni igienico-sanitarie Modelli 990.18, 990.19, 990.20 and 990.21, attacco filettato

Separatore a membrana con attacco al processo sterile Per applicazioni igienico-sanitarie Modelli 990.18, 990.19, 990.20 and 990.21, attacco filettato Separatori a membrana Separatore a membrana con attacco al processo sterile Per applicazioni igienico-sanitarie Modelli 990.18, 990.19, 990.20 and 990.21, attacco filettato Scheda tecnica WIKA DS 99.40

Dettagli

Dispositivo di protezione e regolazione TR5037TE

Dispositivo di protezione e regolazione TR5037TE 3B.501 Ed. 4.1 IT - 2006 Dispositivo di protezione e regolazione TR5037TE per scambiatori a vapore ed acqua fino a 100 C Raccolta R - Prot. ISPESL (ANCC) 26460 del 29/7/1981 - DM 1/12/75 Descrizione Il

Dettagli

Sicurezza al 300% con EMIFLEX. 100% informati 100% qualità per il vostro lavoro 100% a norma di legge

Sicurezza al 300% con EMIFLEX. 100% informati 100% qualità per il vostro lavoro 100% a norma di legge Sicurezza al 300% con EMIFLEX 100% informati 100% qualità per il vostro lavoro 100% a norma di legge CHIARIMENTI TECNICI NORMATIVE GAS EMIFLEX è l azienda leader in Italia nella progettazione e produzione

Dettagli

RMG MESSTECHNIK GMBH. RMG GROUP OF COMPANIES UFFICIO ITALIA Via IV Novembre, 4 40013 Castel Maggiore (BO) Italia. Opuscolo nr. 3.

RMG MESSTECHNIK GMBH. RMG GROUP OF COMPANIES UFFICIO ITALIA Via IV Novembre, 4 40013 Castel Maggiore (BO) Italia. Opuscolo nr. 3. Contatore a turbina TRZ 03-L RMG MESSTECHNIK GMBH Opuscolo nr. 3.162-It RMG GROUP OF COMPANIES UFFICIO ITALIA Via IV Novembre, 4 40013 Castel Maggiore (BO) Italia un alimentazione di gas affidabile tutto

Dettagli

Trasmettitore di pressione a membrana affacciata Per fluidi viscosi e contenenti particelle solide Modello S-11

Trasmettitore di pressione a membrana affacciata Per fluidi viscosi e contenenti particelle solide Modello S-11 Misura di pressione elettronica Trasmettitore di pressione a membrana affacciata Per fluidi viscosi e contenenti particelle solide Modello S-11 Scheda tecnica WIKA PE 81.02 Applicazioni Costruzione di

Dettagli

Regolatori autoazionati serie 45 Regolatore della pressione differenziale con attuatore di chiusura Tipo 45-1 Tipo 45-2 Installazione nella mandata

Regolatori autoazionati serie 45 Regolatore della pressione differenziale con attuatore di chiusura Tipo 45-1 Tipo 45-2 Installazione nella mandata Regolatori autoazionati serie 5 Regolatore della pressione differenziale con attuatore di chiusura Tipo 5-1 Tipo 5-2 Installazione nella mandata Tipo 5-3 Tipo 5- Installazione nel ritorno Applicazione

Dettagli

PROVA DI TENUTA DI UN IMPIANTO A GAS UNI 7129-1:2008 UNI 11528:2014

PROVA DI TENUTA DI UN IMPIANTO A GAS UNI 7129-1:2008 UNI 11528:2014 PROVA DI TENUTA DI UN IMPIANTO A GAS UNI 7129-1:2008 UNI 11528:2014 La PROVA DI TENUTA di un impianto gas è una verifica che deve essere eseguita obbligatoriamente su un NUOVO IMPIANTO interno di adduzione

Dettagli

3 PROVE MECCANICHE DEI MATERIALI METALLICI

3 PROVE MECCANICHE DEI MATERIALI METALLICI 3 PROVE MECCANICHE DEI MATERIALI METALLICI 3.1 Prova di trazione 3.1.3 Estensimetri La precisione e la sensibilità dello strumento variano a seconda dello scopo cui esso è destinato. Nella prova di trazione

Dettagli

Come si monta uno scambiatore di calore a piastre?

Come si monta uno scambiatore di calore a piastre? Pagina 1 di 5 Come si monta uno scambiatore di calore a piastre? Gli scambiatori a piastre saldobrasati devono essere installati in maniera da lasciare abbastanza spazio intorno agli stessi da permettere

Dettagli

GONFIAGOMME PORTATILI

GONFIAGOMME PORTATILI GONFIAGOMME PORTATILI 3521 Gonfiagomme pneumatico con serbatoio da 16 lt a caricamento manuale, completo di pistola con manometro mod. 7301 e tubo spiralato lungh. 5 mt. Funzionamento autonomo dopo immissione

Dettagli

ideale per la pulizia interna e esterna di tutte le autovetture rinnovamento di tessuti, tappeti e divani desert steam gun

ideale per la pulizia interna e esterna di tutte le autovetture rinnovamento di tessuti, tappeti e divani desert steam gun steam mop Unifica il potere di pulizia del vapore con la tecnologia delle microfibre, capaci di catturare sporco e polvere grazie alla carica elettrostatica. Steam mop offre una pratica soluzione per un

Dettagli

MISURE DI PRESSIONE PRESSIONE

MISURE DI PRESSIONE PRESSIONE MISURE DI PRESSIONE 1 PRESSIONE Grandezza DERIVATA: pressione = forza area Grandezza di STATO: si ragiona in termini di differenze di pressione 2 PRESSIONE p pressione relativa (positiva) pressione atmosferica

Dettagli

GENERATORE DI VAPORE A TRE GIRI DI FUMO GX

GENERATORE DI VAPORE A TRE GIRI DI FUMO GX PROPOSTA TECNICO COMMERCIALE GENERATORE DI VAPORE A TRE GIRI DI FUMO GX GENERATORE DI VAPORE A TRE GIRI DI FUMO GX Produzione di vapore: da 1700 a 25000 kg/h Pressione di progetto: 12 o 15 bar (fino a

Dettagli

Trasmettitore di pressione per applicazioni ad altissima pressione Fino a 15.000 bar Modello HP-2

Trasmettitore di pressione per applicazioni ad altissima pressione Fino a 15.000 bar Modello HP-2 Misura di pressione elettronica Trasmettitore di pressione per applicazioni ad altissima pressione Fino a 15.000 bar Modello HP-2 Scheda tecnica WIKA PE 81.53 Applicazioni Costruzione del banco-prova Taglio

Dettagli

Trasmettitori di pressione da -1 a 1000 bar per uso industriale linea TP 10, 20, 30, 40

Trasmettitori di pressione da -1 a 1000 bar per uso industriale linea TP 10, 20, 30, 40 B.T. 05 / T- Trasmettitori di pressione da - a 000 bar per uso industriale linea T 0, 20,, 40 I trasmettitori serie T utilizzano un sensore a straingauge di tipo piezoresistivo o ceramico. Il principio

Dettagli

Sensori di grandezze Fisiche e Meccaniche

Sensori di grandezze Fisiche e Meccaniche Sensori di grandezze Fisiche e Meccaniche FISICHE Pressione Portata Livello Temperatura MECCANICHE Posizione e spostamento Velocità e accelerazione Vibrazioni e suono/rumore (per approfondimenti) 1 Sensori

Dettagli

HQ03. pompa singola a palette tipo. 20 a 23 gpm) a 1000 rpm e 7 bar.

HQ03. pompa singola a palette tipo. 20 a 23 gpm) a 1000 rpm e 7 bar. HQ3 Descrizione generale Pompa a palette a cilindrata fissa, idraulicamente bilanciata, con portata determinata dal tipo di cartuccia utilizzato e dalla velocità di rotazione. La pompa è disponibile in

Dettagli

BANCO PROVA AUTOMATICO PER POMPE VOLUMETRICHE ACQUA FINO A 30 KW POMPE PER IRRORAZIONE POMPE PER IDROPULITRICI

BANCO PROVA AUTOMATICO PER POMPE VOLUMETRICHE ACQUA FINO A 30 KW POMPE PER IRRORAZIONE POMPE PER IDROPULITRICI BANCO PROVA AUTOMATICO PER POMPE VOLUMETRICHE ACQUA FINO A 30 KW POMPE PER IRRORAZIONE POMPE PER IDROPULITRICI Caratteristiche generali Banco prova per pompe volumetriche acqua a pistoni Prova di pompe

Dettagli

DIRETTIVA 97/23/CE PED PER LE ATTREZZATURE ED INSIEMI A PRESSIONE SEMINARIO INFORMATIVO DICEMBRE 2003

DIRETTIVA 97/23/CE PED PER LE ATTREZZATURE ED INSIEMI A PRESSIONE SEMINARIO INFORMATIVO DICEMBRE 2003 DIRETTIVA 97/23/CE PED PER LE ATTREZZATURE ED INSIEMI A PRESSIONE SEMINARIO INFORMATIVO DICEMBRE 2003 IL D.LGS 93 DEL 25.02.2000 E LA DIRETTIVA PED PER LE APPARECCHIATURE E GLI IMPIANTI A PRESSIONE LA

Dettagli

Modulo DISPOSITIVI DI SICUREZZA E RIVELAZIONE

Modulo DISPOSITIVI DI SICUREZZA E RIVELAZIONE Facoltà di Ingegneria Master in Sicurezza e Protezione Modulo DISPOSITIVI DI SICUREZZA E RIVELAZIONE IMPIANTI DI RIVELAZIONE INCENDI Docente Fabio Garzia Ingegneria della Sicurezza w3.uniroma1.it/sicurezza

Dettagli

02 Componenti per impianti solari pag.

02 Componenti per impianti solari pag. 02 02 Componenti per impianti solari pag. Miscelatore termostatico - Valvola di zona deviatrice - Raccordo 3 Pezzi 8 Gruppo solare 9 Valvola sfogo aria - Valvola di sicurezza - Disaeratore 62 Raccorderia

Dettagli

Prova tenuta impianti su tubazioni gas e acqua

Prova tenuta impianti su tubazioni gas e acqua Prova tenuta impianti su tubazioni gas e acqua testo 324. Lo strumento universale per la verifica degli impianti. Ideale per tutte le prove di tenuta sugli impianti gas e acqua Nel corso degli anni, la

Dettagli

Co.ma. S.p.a. COILS MANUFACTURER BATTERIE RADIANTI MANUALE DI MONTAGGIO, AVVIAMENTO E MANUTENZIONE BATTERIE ALETTATE

Co.ma. S.p.a. COILS MANUFACTURER BATTERIE RADIANTI MANUALE DI MONTAGGIO, AVVIAMENTO E MANUTENZIONE BATTERIE ALETTATE Co.ma. S.p.a. COILS MANUFACTURER BATTERIE RADIANTI MANUALE DI MONTAGGIO, AVVIAMENTO E MANUTENZIONE BATTERIE ALETTATE Sommario Premessa Movimentazione Installazione Manutenzione Avvertenze 2 Premessa 3

Dettagli

IN GAS. Rubinetto a sfera per gas da incasso. Rubinetto a sfera per gas IN GAS: esempi di applicazione VALVOLA A SFERA CESTELLO DI ISPEZIONE

IN GAS. Rubinetto a sfera per gas da incasso. Rubinetto a sfera per gas IN GAS: esempi di applicazione VALVOLA A SFERA CESTELLO DI ISPEZIONE IN GAS IN GAS Rubinetto a sfera per gas da incasso VALVOLA A SFERA CESTELLO DI ISPEZIONE DADI DI FISSAGGIO SEDI LATERALI CODOLI PER SALDATURA O-RINGS GUARNIZIONI METALLICHE ROSONE DI COPERTURA LEVA VITI

Dettagli

Trasmettitore di pressione per applicazioni industriali MBS 4510. Opuscolo tecnico

Trasmettitore di pressione per applicazioni industriali MBS 4510. Opuscolo tecnico Trasmettitore di pressione per applicazioni industriali MBS 4510 Opuscolo tecnico Caratteristiche Progettato per impieghi in ambienti industriali estremi Protezione e parti a contatto con il mezzo in acciaio

Dettagli

CALEFFI. Valvola di scarico termico con reintegro incorporato. serie 544 01058/09. sostituisce dp 01058/07. Funzione

CALEFFI. Valvola di scarico termico con reintegro incorporato. serie 544 01058/09. sostituisce dp 01058/07. Funzione Valvola di scarico termico con reintegro incorporato serie 544 R EGI STERED BS EN ISO 9001:2000 Cert. n FM 21654 UNI EN ISO 9001:2000 Cert. n 0003 CALEFFI 01058/09 sostituisce dp 01058/07 Funzione La valvola

Dettagli

AMDR-1 AMDR-2. TERMOSTATO PER AMBIENTE Tipo AMDR. B 60.4046 Manuale di istruzione 4.97 (00085777)

AMDR-1 AMDR-2. TERMOSTATO PER AMBIENTE Tipo AMDR. B 60.4046 Manuale di istruzione 4.97 (00085777) AMDR-1 AMDR-2 TERMOSTATO PER AMBIENTE Tipo AMDR B 60.4046 Manuale di istruzione 4.97 (00085777) Indice Pagina 1 DESCRIZIONE... 1 1.1 Generalità... 1 1.2 Sigla di ordinazione... 1 1.3 Principio di funzionamento...

Dettagli

AUTOMOBILI NON TRASFORMABILI

AUTOMOBILI NON TRASFORMABILI LINEE GUIDA PER IL MONTAGGIO GPL INIEZIONE SEQUENZIALE IN FASE GASSOSA AUTOMOBILI TRASFORMABILI AUTOMOBILI AD INIEZIONE CON MOTORE ASPIRATO AUTOMOBILI AD INIEZIONE CON MOTORE TURBO AUTOMOBILI NON TRASFORMABILI

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE. Trasmettitori di portata Sistemi compatti

MANUALE DI INSTALLAZIONE. Trasmettitori di portata Sistemi compatti MANUALE DI INSTALLAZIONE PER MISURATORI DI PORTATA AD INDUZIONE MAGNETICA Trasmettitori di portata Sistemi compatti IFS 5000 F IFS 4000 F IFS 4005 F IFM 4014 K IFM 4020 K IFM 4080 K IFM 5010 K IFM 5020

Dettagli

Università degli Studi di Genova Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale. Corso di Laurea in Chimica e Tecnologie Chimiche

Università degli Studi di Genova Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale. Corso di Laurea in Chimica e Tecnologie Chimiche Università degli Studi di Genova Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale Corso di Laurea in Chimica e Tecnologie Chimiche FONDAMENTI DI TECNOLOGIE CHIMICHE PER L'INDUSTRIA E PER L'AMBIENTE (modulo

Dettagli

Assicurare la qualità nel lavoro Per sicurezza e prestazioni. RG Gomma S.r.l.

Assicurare la qualità nel lavoro Per sicurezza e prestazioni. RG Gomma S.r.l. Assicurare la qualità nel lavoro Per sicurezza e prestazioni RG Gomma S.r.l. INDICE ORIGINE ------------------------------------------------- VALORI TECNICI -------------------------------------------

Dettagli

GUIDA RAPIDA ALL USO Depuratore-Disoleatore MIXI D

GUIDA RAPIDA ALL USO Depuratore-Disoleatore MIXI D GUIDA RAPIDA ALL USO Depuratore-Disoleatore MIXI D INFORMAZIONI GENERALI Questo manuale e parte integrante del depuratore-disoleatore per lubrorefrigeranti e liquidi di macchine lavaggio sgrassaggio pezzi

Dettagli

OFFICINE OROBICHE S.p.A. 1/8 MANUALE ISTRUZIONI PER INTERRUTTORI DI LIVELLO SERIE 80 Elettrici

OFFICINE OROBICHE S.p.A. 1/8 MANUALE ISTRUZIONI PER INTERRUTTORI DI LIVELLO SERIE 80 Elettrici OFFICINE OROBICHE S.p.A. 1/8 MANUALE ISTRUZIONI PER INTERRUTTORI DI LIVELLO SERIE 80 Elettrici 1. DESCRIZIONE STRUMENTO Gli interruttori di livello serie 80 sono progettati per essere montati sui lati

Dettagli

Deceleratori per Ascensori ADS-ST-26. Tecnica d ammortizzo. CALCOLO on-line e download CAD 2D / 3D. F m. www.weforma.com

Deceleratori per Ascensori ADS-ST-26. Tecnica d ammortizzo. CALCOLO on-line e download CAD 2D / 3D. F m. www.weforma.com Deceleratori per Ascensori ADS-ST-26 Tecnica d ammortizzo CALCOLO on-line e download CAD 2D / 3D F m V S Vantaggi Applicazioni: - Ascensori per persone e per carichi Sicurezza: - Interruttore di posizione

Dettagli

NEWS 61. Moltiplicatore di pressione Serie

NEWS 61. Moltiplicatore di pressione Serie NEWS 61 Componenti per l'automazione pneumatica Moltiplicatore di pressione www.pneumaxspa.com Generalità In alcune applicazioni, la spinta generata da un attuatore pneumatico è insufficiente a compiere

Dettagli

Trasmettitore di pressione per applicazioni industriali Tipi MBS 3000 e MBS 3050

Trasmettitore di pressione per applicazioni industriali Tipi MBS 3000 e MBS 3050 MAKING MODERN LIVING POSSIBLE Scheda tecnica Trasmettitore di pressione per applicazioni industriali Tipi MBS 3000 e MBS 3050 Il trasmettitore di pressione MBS 3000 è progettato per l'utilizzo nelle applicazioni

Dettagli

Termocoppie per alta pressione Modello TC90

Termocoppie per alta pressione Modello TC90 Misura di temperatura elettrica Termocoppie per alta pressione Modello TC90 Scheda tecnica WIKA TE 65.90 per ulteriori omologazioni vedi pagina 6 Applicazioni Industria di produzione delle materie plastiche

Dettagli

Descrizione del funzionamento

Descrizione del funzionamento Descrizione del funzionamento Laddomat 21 ha la funzione di......all accensione, fare raggiungere velocemente alla caldaia una temperatura di funzionamento elevata....durante il riempimento, preriscaldare

Dettagli

Serie 1700 Taglia 2 3.27

Serie 1700 Taglia 2 3.27 Serie 1700.27 Serie 1700 Trattamento aria Filtro 17201c.s.t c CONNESSIONI A = G 1/4" B = G /8" SOGLIA DI FILTRAZIONE A = 5 s B = 20 C = 50 t TIPOLOGIA S = Scarico automatico Esempio: 17201A.B Filtro con

Dettagli

analisi prezzi A9 gruppo impianto caldaia

analisi prezzi A9 gruppo impianto caldaia - () o analisi prezzi A9 gruppo impianto caldaia IL TECNICO RUBINO FRANCESCO (C.) VOCI FINITE SENZA ANALISI Nr. 1 14.05.02.03 Con lampada FL 1x58 W Nr. 2 14.05.08.04 Con lampada FLC 24 W Sommano cad. 0

Dettagli

Filtri immersi in aspirazione. Serie HF 410 / HF 412

Filtri immersi in aspirazione. Serie HF 410 / HF 412 Filtri immersi in aspirazione Serie HF 410 / HF 412 IL VALORE DI UNA BUONA FILTRAZIONE La causa principale delle anomalie nei sistemi oleodinamici è da attribuire alla presenza di elementi contaminanti

Dettagli

TECNICA DELLA PRESSIONE

TECNICA DELLA PRESSIONE Analisi parametri Tecnica della chimico-fisico pressione dei liquidi TECNICA DELLA PRESSIONE Soluzioni affidabili per la misura della pressione BM Tecnologie Industriali fornisce una ampia gamma di trasmettitori

Dettagli

Viega Megapress. Il sistema a pressare per tubi di acciaio a parete normale.

Viega Megapress. Il sistema a pressare per tubi di acciaio a parete normale. Viega Megapress Il sistema a pressare per tubi di acciaio a parete normale. Descrizione sistema Impiego previsto Il sistema Megapress è adatto all impiego per impianti di riscaldamento, raffreddamento

Dettagli

CILINDRI OLEODINAMICI

CILINDRI OLEODINAMICI CILINDRI OLEODINMICI I cilindri oleodinamici sono degli attuatori lineari che realizzando la conversione dell energia idraulica in energia meccanica producono una forza e lo spostamento lineare del carico.

Dettagli

Manuale d uso SP-45A. Pressa a caldo con membrana pneumatica e apertura automatica

Manuale d uso SP-45A. Pressa a caldo con membrana pneumatica e apertura automatica Manuale d uso SP-45A Pressa a caldo con membrana pneumatica e apertura automatica 1 Parametri tecnici Tipo: SP-45A Potenza: 230V 50Hz Risorsa d aria: Max 10 bar Pressione effettiva dell aria: Max 0,8 bar

Dettagli

Termoresistenza Modello TR10-L, Ex d, per pozzetto aggiuntivo

Termoresistenza Modello TR10-L, Ex d, per pozzetto aggiuntivo Misura di temperatura elettrica Termoresistenza Modello TR10-L, Ex d, per pozzetto aggiuntivo Scheda tecnica WIKA TE 60.12 per ulteriori omologazioni vedi pagina 6 Applicazioni Industria chimica Industria

Dettagli

Dati tecnici Pressione (bar) : max. 10 Temperatura ( C) : max. 200 Volume campione (ml) : 150 / 250 / 500 / 1000

Dati tecnici Pressione (bar) : max. 10 Temperatura ( C) : max. 200 Volume campione (ml) : 150 / 250 / 500 / 1000 NEOTECHA Dispositivo di campionamento sicuro e affidabile, in grado di soddisfare le esigenze del settore chimico e farmaceutico. Caratteristiche Estrazione di campioni rappresentativi da reattori in condizioni

Dettagli

serranda a bullone Possibilità d impiego: Materie sintetiche termoplastiche (non adatto per PVC)

serranda a bullone Possibilità d impiego: Materie sintetiche termoplastiche (non adatto per PVC) Ugello per macchine con serranda a bullone tipo BHP a comando pneumatico o idraulico serranda a bullone Possibilità d impiego: Materie sintetiche termoplastiche (non adatto per PVC) Meccanismo valvola:

Dettagli

Sistemi di bloccaggio dei pezzi. Installazione e manutenzione 12.3820 06/2014

Sistemi di bloccaggio dei pezzi. Installazione e manutenzione 12.3820 06/2014 Sistemi di bloccaggio dei pezzi Installazione e manutenzione 06/201 12.820 Accessori idraulici Installazione e messa in servizio di morse da macchina azionate idraulicamente. Le morse da macchina azionate

Dettagli

Art.S001-S002 MODULO SOLARE CON ATTACCHI DI MANDATA E RITORNO

Art.S001-S002 MODULO SOLARE CON ATTACCHI DI MANDATA E RITORNO Art.S001-S002 MODULO SOLARE CON ATTACCHI DI MANDATA E RITORNO FUNZIONE I gruppi di circolazione serie S001- S002, vengono applicati sul circuito primario degli impianti solari e presiedono alla gestione

Dettagli

Unità automatica di scarico e pompaggio APT14, APT14HC e APT14SHC

Unità automatica di scarico e pompaggio APT14, APT14HC e APT14SHC Pagina 1 di 5 TI-P612-02 ST Ed. 7 IT - 2009, HC e SHC Descrizione Le unità automatiche di scarico e pompaggio Spirax Sarco, HC e SHC funzionano come pompe volumetriche e hanno attacchi filettati o flangiati

Dettagli

I N D I C E Premessa PAG. 2 1. Descrizione dello stato di fatto PAG. 2 2. Intervento previsto da progetto PAG. 2

I N D I C E Premessa PAG. 2 1. Descrizione dello stato di fatto PAG. 2 2. Intervento previsto da progetto PAG. 2 I N D I C E Premessa PAG. 2 1. Descrizione dello stato di fatto PAG. 2 2. Intervento previsto da progetto PAG. 2 1 Premessa All interno del complesso degli interventi di efficientamento e nell ottica del

Dettagli

SL 27-IM Sensore di livello piezoresistivo INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE

SL 27-IM Sensore di livello piezoresistivo INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE SL 27-IM Sensore di livello piezoresistivo INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE DESCRIZIONE... 3 Generalità... 3 Principio di misura... 3 Tipologia del sensore... 3 INSTALLAZIONE... 4 Aerazione... 4 Montaggio

Dettagli

PRIME NEW. Caldaie murali a gas a condensazione ideali per la sostituzione di caldaie convenzionali

PRIME NEW. Caldaie murali a gas a condensazione ideali per la sostituzione di caldaie convenzionali PRIME NEW Caldaie murali a gas a condensazione ideali per la sostituzione di caldaie convenzionali Ideale per la sostituzione di caldaie convenzionali La nuova gamma a condensazione Prime si articola in

Dettagli

nava NPP30 - Manuale Utente CALIBRAZIONE DELLA PRESSIONE Manuale Operativo

nava NPP30 - Manuale Utente CALIBRAZIONE DELLA PRESSIONE Manuale Operativo Manuale Operativo MO-NPP30-IT Rev.0 Ed.12 - Tutte le modifiche tecniche riservate senza preavviso. Manuale Operativo Pag. 1 Pompa manuale di calibrazione tipo NPP30 MANUALE OPERATIVO Contenuti: 1) Istruzioni

Dettagli

TRASMETTITORE DI PRESSIONE

TRASMETTITORE DI PRESSIONE KS TRASMETTITORE DI PRESSIONE GEFRAN SAFETY GUARANTEE Principali caratteristiche Campi di misura: da 1 a 1000 bar Segnale di uscita nominale: 0...10Vdc (3 fili) / 4...20mA (2 fili) Dimensioni compatte

Dettagli

MINEX -S. Giunti magnetici

MINEX -S. Giunti magnetici 155 Indice 155 Descrizione generale 157 Descrizione tecnica 158 Grandezze SA 22/4 - SB 60/8 159 Grandezze SA 75/10 - SF 250/38 160 Grandezze SB 135/20 - SE 200/30 con boccola di contenimento in ceramica

Dettagli

Misura di temperatura elettrica. Applicazioni. Caratteristiche distintive. Descrizione

Misura di temperatura elettrica. Applicazioni. Caratteristiche distintive. Descrizione Misura di temperatura elettrica Termoelemento multipoint in esecuzione a fascia (band design) Modelli TR95-A-B, TC95-A-B, con pozzetto termometrico Modelli TR95-B-B, TC95-B-B, senza pozzetto termometrico

Dettagli

SIT 840-843-845 SIGMA

SIT 840-843-845 SIGMA SIT -3-5 SIGMA Dispositivo multifunzionale per apparecchi di combustione gas 9.955.1 1 Il contenuto è soggetto a modifiche senza preavviso Campo di applicazione Apparecchi domestici a gas quali: caldaie

Dettagli

Trasmettitore di pressione per gas medicali Modello MG-1

Trasmettitore di pressione per gas medicali Modello MG-1 Misura di pressione elettronica Trasmettitore di pressione per gas medicali Modello M-1 Scheda tecnica WIKA PE 81.44 Applicazioni Distribuzione e stoccaggio dei gas medicali Trattamento con ossigeno per

Dettagli

KDIX 8810. Istruzioni di montaggio

KDIX 8810. Istruzioni di montaggio KDIX 8810 Istruzioni di montaggio Sicurezza della lavastoviglie 4 Requisiti di installazione 5 Istruzioni di installazione 7 Sicurezza della lavastoviglie La vostra sicurezza e quella degli altri sono

Dettagli

Valvole miscelatrici a 3 vie a rotore

Valvole miscelatrici a 3 vie a rotore Z61 - Z62 Z61 - Z62 Valvole miscelatrici a 3 vie a rotore Corpi valvola a 3 vie a rotore per impianti di riscaldamento ad acqua calda. Queste valvole si possono installare sia come miscelatrici che come

Dettagli

STRUMENTAZIONE PER IL CONTROLLO DEI FLUIDI

STRUMENTAZIONE PER IL CONTROLLO DEI FLUIDI STRUMENTAZIONE PER IL CONTROLLO DEI FLUIDI ARIA - GAS - ACQUA - FLUIDI ELETTRO INSTRUMENTS srl, Trading Company specializzata in strumenti per il controllo dei fluidi, ha ampliato il proprio catalogo prodotti

Dettagli

Trasmettitore di pressione OEM con tecnologia a film sottile Per idraulica mobile Modello MH-2

Trasmettitore di pressione OEM con tecnologia a film sottile Per idraulica mobile Modello MH-2 Misura di pressione elettronica Trasmettitore di pressione OEM con tecnologia a film sottile Per idraulica mobile Modello MH-2 Scheda tecnica WIKA PE 81.37 Applicazioni Monitoraggio del carico Limitazione

Dettagli

DATI TECNICI (vedi anche Figura 1 e Figura 2)

DATI TECNICI (vedi anche Figura 1 e Figura 2) Applicazione: Riscaldamento dellêaria e dei Gas Figura 1: Schema tipico di una batteria riscaldante a canale CARATTERISTICHE GENERALI Le batterie elettriche riscaldanti sono state concepite per soddisfare

Dettagli

Componenti per la distribuzione, regolazione e controllo delle reti idriche

Componenti per la distribuzione, regolazione e controllo delle reti idriche Componenti per la distribuzione, regolazione e controllo delle reti idriche A Division of Watts Water Technologies Inc. A Division of Watts Water Technologies Inc. Una gamma completa di prodotti al vostro

Dettagli

MP7 UNI Strumento per la misurazione della portata H 2 O delle reti idrauliche antincendio in funzione della pressione dinamica e residua.

MP7 UNI Strumento per la misurazione della portata H 2 O delle reti idrauliche antincendio in funzione della pressione dinamica e residua. MP7 UNI Strumento per la misurazione della portata H 2 O delle reti idrauliche antincendio in funzione della pressione dinamica e residua. 9 4 6 5 7 3 8 1 2 1. Strumento base MP7 UNI 2. Attacco UNI 45

Dettagli

Manometri di precisione per tutti i campi di misura

Manometri di precisione per tutti i campi di misura testo 521/526 Manometri di precisione per tutti i campi di misura Sensore interno e ingressi per sonde esterne hpa bar C m/s m³/h ma mv Manometri di precisione per tutti i campi di misura Comunicazione

Dettagli

CATALOGO TECNICO VALVOLE DI RITEGNO ROMA

CATALOGO TECNICO VALVOLE DI RITEGNO ROMA CATALOGO TECNICO VALVOLE DI RITEGNO ROMA TEC ITAP, fondata a Lumezzane (Brescia) nel 1972, è oggi uno dei leader italiani nella produzione di valvole, raccordi e collettori di distribuzione per la termoidraulica.

Dettagli

Istruzioni per l installazione - Scaldasalviette Elettrico

Istruzioni per l installazione - Scaldasalviette Elettrico Istruzioni per l installazione - Scaldasalviette Elettrico Radiatore Scaldasalviette elettrico. Lo scaldasalviette elettrico deve essere installato da un elettricista professionale o tecnico qualificato

Dettagli

GRUPPI DI RILANCIO PER LA REGOLAZIONE TERMICA

GRUPPI DI RILANCIO PER LA REGOLAZIONE TERMICA ST.01.01.00 GRUPPI DI RILANCIO PER LA REGOLAZIONE TERMICA Art. 2170 Gruppo di rilancio completo di: - Valvola miscelatrice con servocomando a 3 punti - Circolatore a tre velocità - Valvole d intercettazione

Dettagli

GREENOx BT A BASSA TEMPERATURA DUAL BT A BASSA TEMPERATURA CON MODULI AFFIANCATI. GREENOx BT COND A BASSA TEMPERATURA CON CONDENSATORE

GREENOx BT A BASSA TEMPERATURA DUAL BT A BASSA TEMPERATURA CON MODULI AFFIANCATI. GREENOx BT COND A BASSA TEMPERATURA CON CONDENSATORE MANUALE TECNICO GREENOx BT A BASSA TEMPERATURA DUAL BT A BASSA TEMPERATURA CON MODULI AFFIANCATI GREENOx BT COND A BASSA TEMPERATURA CON CONDENSATORE GREENOx/GREENOx.e/K A TRE GIRI DI FUMO DUAL GRX/DUAL

Dettagli