n dal 31 gennaio al 13 febbraio tel GRATUITO dei CASTELLI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "n. 258 - dal 31 gennaio al 13 febbraio 2013 - tel. 06.92.76.222 - ilcaffe@mediumsrl.it - GRATUITO dei CASTELLI"

Transcript

1 n dal 31 gennaio al 13 febbraio tel GRATUITO INSERTO DA CONSERVARE dei CASTELLI INSERTO DA CONSERVARE Policlinico: finalmente si riparte Lavori fermi da un anno (dopo 2 inaugurazioni), ma i soldi ci sono Pronti per la terza inaugurazione dell'ospedale dei Castelli? Emilio Cianfanelli, Sindaco di Ariccia, sul cui territorio è aperto il cantiere, ora che è tornato in sella è pronto a fare la sua parte da presidente del Collegio di vigilanza sull'opera: «La società appaltatrice temeva che i tagli alla sanità del commissario Bondi avessero ripercussioni anche su Ariccia. Ma i 62 milioni di euro necessari sono al sicuro». A tre anni dalla prima posa della prima pietra e a uno dalla seconda posa della prima pietra, i mattoni messi per la struttura sono solo due. A quando il terzo? a pag. 6 NEVICATE AI CASTELLI TRA DISAGI E INTERVENTI ARICCIA Cianfanelli ritorna Sindaco e grida vendetta Emilio Cianfanelli è di nuovo Primo Cittadino Dopo 10 mesi il Primo Cittadino torna con la stessa compagine a pag. 8 REGIONE LAZIO Elezioni regionali: si rischia l annullamento Il 24 e 25 febbraio al voto. E il 7 marzo il Tar potrebbe annullarlo a pag. 5 POSTE ITALIANE S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale 70% - tassa pagata - DCB Latina Acqua: altri rincari. Referendum aggirati L Authority reintroduce sottobanco il guadagno fisso per i gestori abrogato dai cittadini da pag. 2 La prima neve copre la zona alta di Ariccia, Nemi e Rocca di Papa: la Protezione Civile interviene subito per spalare la neve dalle strade e spargere il sale L Appia Bis è ancora un cantiere e il raddoppio della Ciampino-Velletri resta un sogno Opere ferme, che speranze nel 2013? Intanto Legambiente suggerisce: «Non servono altre opere inutili ai Castelli, sistemate quelle esistenti» a pag. 11 Difendiamo l archeologia dal cemento Forte presa di posizione delle associazioni castellane che a pag. 28 Sulla via Nettunense Altra centrale a rifiuti. Sarà ad Ariccia Produrrà gas per fare corrente. Dove prenderà 30mila tonnellate l anno di umido? chiedono la valorizzazione dei reperti trovati sul territorio a pag. 20 a pag. 29 ALBANO 400 persone al sit-in davanti alla discarica a pag. 30 CIAMPINO COMMERCIANTI INFURIATI CON I VIGILI URBANI a pag. 22 LANUVIO COMUNE CONTRO RACKET E SOVRAINDEBITAMENTO a pag. 32

2 2 INCHIESTA n dal 31 gennaio al 13 febbraio 2013 Hanno reintrodotto il guadagno fisso per i gestori, a prescindere dalla qualità, che il popolo ha abrogato con il referendum Acqua, altri rincari. Referendum scavalcati Un golpe dell Authority per l energia su delega del governo Monti Autodifesa: sciopero delle bollette Roberto Lessio Il cerchio si sta chiudendo come da copione: passato è il referendum, dimenticato ne è l esito, gabbato può esserne il risultato. Lo scorso 28 dicembre, nel fine settimana e come di consueto in un periodo vacanziero, l Autorità per l energia elettrica e il gas, a cui il governo Monti ha delegato le competenze per il servizio idrico integrato, ha emanato la deliberazione n. 585/2012/R/IDR che sostanzialmente reintroduce la cosiddetta remunerazione del capitale investito. Un guadagno fisso garantito per i gestori, a prescindere dai risultati e dalla qualità del servizio, e cancellato a grande maggioranza dagli italiani con il referendum n. 2 del 12 e 13 giugno La legge prevede il 7% sicuro per i gestori, ma nel caso di Acea Ato 2 ha superato anche il 18% e per Acqualatina il 10%. Oltre a questo, il referendum ha cancellato anche la possibilità di considerare l'acqua come merce. Naturalmente sono già insorti i Comitati per lʼacqua pubblica che hanno prima promosso e poi vinto i referendum, perché questo ennesimo provvedimento non può essere più considerato frutto del caso. Questa volta cʼè in ballo la democrazia di questo Paese. I referendum abrogativi sono lʼunico strumento in mano ai cittadini per esprimersi sulle regole della nostra società. Regole che comunque debbono tutte sottostare alla nostra Carta Costituzionale. La reiterazione di provvedimenti palesemente antidemocratici rappresenta un comportamento che qualcuno, a cominciare dal Capo dello Stato, deve seriamente prendere in considerazione per la sua palese volontà anticostituzionale che è, tra lʼaltro, penalmente perseguibile. Per questo i Comitati hanno preannunciato uno sciopero del pagamento delle bollette. Da ora in poi non è più uno slogan: si scrive acqua, si legge democrazia. CI AVEVANO GIÀ PROVATO Non sarebbe una grande notizia per Il Caffè, che sistematicamente ha raccontato i tentativi della casta di aggirare la volontà popolare. Lo fece già il governo Berlusconi, appena due mesi dopo il referendum, reintroducendo l obbligo di privatizzare le società che gestiscono i nostri servizi pubblici (referendum n.1), lasciando momentaneamente fuori l acqua. Poi, in sede di Con un complicatissimo giro di parole e rimandi normativi, hanno aggirato la legge conversione in legge del decreto, il Parlamento aveva introdotto una norma ambigua che ridava la possibilità ai gestori di fare profitti sui servizi idrici. Ma la Corte Costituzionale ha bocciato anche questo tentativo. È stata poi la volta del governo Monti, che con il decreto Salva Italia aveva reimpostato lo stesso obbligo di privatizzare i servizi locali, arrivando persino a finanziare con i nostri soldi, all interno di una legge di contenimento drastico della spesa pubblica, quegli Enti locali che immediatamente si sarebbero adeguati alle specifiche norme di quel decreto. NUOVOTRUCCO, ISOLITIAFFARI Ora il nuovo tentativo contenuto nella deliberazione dell Autorità per l energia e il gas: attraverso una tariffa transitoria per il periodo (quindi con effetti retroattivi), di fatto si reintroduce il principio che con l acqua ci si possono fare enormi profitti. Il provvedimento dice ai gestori di stare un po attenti alle varie voci di costo inserite nei loro bilanci: ad esempio di non caricare spese che con gli investimenti non c entrano nulla. Ma sostanzialmente si ribadisce il concetto del costo finanziario (cioè il lucro da parte di qualcuno), senza il quale non c è trippa per gatti e perciò dev'essere caricato sulle bollette idriche. LA COSTITUZIONE LO VIETA, I PARTITI LO PERMETTONO Guarda caso però è lo stesso principio riconosciuto contrario alla nostra Costituzione con la sentenza n. 26/2011 della Corte Costituzionale la quale, ammettendo il relativo referendum, ha chiarito una volta per tutte che l acqua non può essere trattata come una merce. In altra sentenza, poi, la stessa Corte ha chiarito che le modifiche alle tariffe non possono riguardare il passato. Invece la deliberazione dell Autorità, attraverso un complicatissimo ragionamento (su 24 pagine ben 16 sono di rimandi legislativi e di considerato che, ritenuto che, ecc.), si preoccupa soprattutto di tutelare e garantire quello che viene definito il riconoscimento dei costi finanziari e degli oneri fiscali connessi agli investimenti e alla gestione del servizio. È lo stesso concetto della remunerazione, ma scritto con altre parole.

3 n dal 31 gennaio al 13 febbraio 2013 INCHIESTA 3 Lo scandalo del Monte dei Paschi di Siena ci aiuta a capire perché i partiti non fanno applicare i referendum sull acqua pubblica Si candidano, ma stanno zitti sull acqua In queste settimane il mondo della finanza e della politica è scosso dalla bufera giudiziaria che ha investito il Monte dei Paschi di Siena (MPS) e dallo scandalo dei prodotti finanziari derivati. Banca indiscutibilmente di riferimento prima del Pci, poi dei Ds e poi del Partito Democratico, visto che era ed è sostanzialmente controllata da una Fondazione dove quel partito elegge la maggioranza dei suoi componenti attraverso il Comune e la Provincia di Siena. MPS, ACEA E ACQUALATINA Curiosamente però si tratta della stessa banca che risulta nel capitale sociale dei principali gestori dei servizi idrici della Toscana, Regione che per prima ha creduto nella privatizzazione dell acqua. È la stessa banca che esercita un doppio ruolo di azionista di quei gestori (garantiti dalla remunerazione del capitale abrogata dal referendum e ora rimessa dall Authority) e di finanziatore degli stessi attraverso l ormai famoso meccanismo finanziario del project financing. Meccanismo sempre accompagnato da prodotti derivati, che in soldoni consiste Il caso Parigi: quando il Sindaco li caccia Lo ha documentato il Corriere della Sera il 10 gennaio: il ritorno alla gestione interamente pubblica conviene ai cittadini. Dallʼinizio del 2010 a Parigi lʼacqua è gestita da Eau de Paris, società voluta fortemente dal sindaco socialista Bertrand Delanoë, riconfermato a larga maggioranza nel 2008 proprio in nome della ripubblicizzazione del servizio idrico. Le bollette si sono abbassate dellʼ8% e in due anni sono stati risparmiati circa 70 milioni di euro: la somma equivalente a costruire scuole da mille studenti ciascuna. Prima la gestione era affidata alle multinazionali Suez e Veolia (presenti rispettivamente nel capitale sociale di Acea e Acqualatina) ed ha rappresentato, secondo lʼaministratrice Delegata della nuova società pubblica «un esempio emblematico di finto liberismo economico applicato all'acqua». I principali azionisti di Suez e Veolia guarda caso sono banche. in pericolose scommesse nei mercati non regolamentati e di solito accolla agli enti pubblici i debiti e dà ai privati i guadagni. AFFARI E POLITICA All epoca dell avvio di queste imprese, Acea per prima, nel Consiglio di Amministrazione di MPS e in qualità di Vicepresidente, sedeva un certo Francesco Gaetano Caltagirone, suocero di un certo Pierferdinando Casini, a sua volta principale sponsor politico di un certo Mario Monti. MPS è stato il primo istituto bancario che ha finanziato Acqualatina e Caltagirone è il primo azionista privato di Acea. Casualità, solo casualità. Poi uno si fa le domande sull arsenico che gli danno da bere. Fallimento della privatizzazione già dimostrato: meno qualità, più corruzione Fin dal marzo 2009 un rapporto del Public Services International Research Unit della Greenwich University di Londra, ha dimostrato che lʼesperimento (definito proprio così) della privatizzazione dellʼacqua a livello globale è già fallito da tempo. Perché? Nessuna prova di maggiore efficienza del settore privato rispetto al pubblico; decine di migliaia di posti di lavoro persi; non è affatto aumentata la produttività complessiva; nessuna prova di prezzi più bassi del servizio offerto dai privati, né di maggiori investimenti. In compenso è aumentata la corruzione. In sostanza la privatizzazione ha portato più problemi che soluzioni ai cittadini, ma intanto qui da noi si continuano a riproporre le stesse ricette fallimentari. Un motivo ci sarà pure. NON DICONO CHE INTENZIONI HANNO SULL ACQUA. PERCHÉ? Questi intrecci, che Il Caffè continua a raccontare, è bene tenerli presenti. In queste settimane di campagna elettorale, questi sono nodi al fazzoletto da tenere in tasca e tirare fuori davanti a chi ci chiede il voto. Nei loro programmi, cene e comizi, i candidati devono dire chiaramente che intenzioni hanno sul servizio idrico. Di sicuro, finora, non hanno mosso un dito per far rispettare i referendum sull'acqua. È un mistero cosa prevedano nei loro programmi su questo tema e per far rispettare la volontà popolare sui servizi idrici. Come mai? ACEA ATO 2: TUTTI ZITTI Il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, è capo dell'ambito idrico di Acea. Muto. Che intenzioni ha da futuro presidente della Regione? Non abbiamo visto alcun segnale per far togliere dalle bollette il guadagno fisso ai gestori abrogato con referendum a giugno 2011, ed ora reintrodotto alla chetichella senza che nessun partito fiatasse (vedi pag. 2). Né segni concreti li abbiamo visti dal resto del mondo politico-amministrativo locale, tra Provincia di Roma, Castelli Romani e litorale, a parte qualche mosca bianca. Del mitico Coordinamento dei Sindaci per far valere valere le ragioni degli utenti, capeggiato dal primo cittadino di Genzano, non s è saputo più nulla. ACQUALATINA: QUEI POLITICI ZERBINI CHE APPROVANO TUTTO Idem per Sindaci, Assessori, presidenti e consiglieri dell'ambito idrico di Acqualatina. Tutti genuflessi a votare aumenti sulle bollette e vantaggi al socio privato, senza farsi sentire a tutela dei cittadini e senza pretendere un'acqua veramente pubblica e ben gestita. A tutti i candidati va posta questa domanda: cosa farai per far rispettare l'acqua di tutti? E, magari, anche cosa hanno fatto finora in merito? Perché non hanno fatto nulla per far togliere dalle bollette idriche quel profitto cancellato dal popolo e dichiarato incostituzionale dai giudici? Roberto Lessio e Francesco Buda La storia del Monte dei Paschi è collegata ad Acea e ad Acqualatina

4 4 AUTO n dal 31 gennaio al 13 febbraio 2013 Rincari di quasi il 6% sulle contravvenzioni per le violazioni automobilistiche. È il decimo aumento automatico in 10 anni Scattano gli aumenti sulle multe stradali Lo prevede il Codice della strada: ogni 2 anni stangata obbligatoria Francesco Avena Dopo energia elettrica, acqua, gas, rifiuti e canone Rai, arriva un altra stangata per i contribuenti. Non una vera e propria tassa, sia chiaro, ma per molti Comuni e per lo Stato anche le multe stradali sono diventate una fonte di incassi a cui non si riesce più a rinunciare per mettere un tappo alle falle di bilanci e consuntivi finanziari esangui. E proprio come per una tassa al pari delle altre, con l inizio dell anno arrivano, puntuali, gli aumenti anche sulle contravvenzioni per chi viola il codice della strada. La mazzata è entrata in vigore dal primo gennaio, dopo aver superato la trafila burocratica dell approvazione in Commissione trasporti di Camera e Senato, trovando consensi e pareri favorevoli a larga maggioranza, da destra a sinistra. Tutti d accordo che bisognava ritoccare all insù gli importi delle multe: dicono per la sicurezza stradale, loro. Ma in molti hanno letto in questa manovra l ennesima necessità di pescare nelle Più cari anche Rai, gas, Rc auto, rifiuti Non solo multe. Il 2013 verrà ricordato come lʼennesimo anno di aumenti. Le bollette si gonfiano, le tasche si svuotano, e secondo le organizzazioni dei consumatori una famiglia si troverà a pagare questʼanno fino a mille euro in più lʼanno. Se per le multe, come si è visto, lʼaumento sfiora il 6%, sotto altri aspetti i rincari sono più consistenti. Regina delle nuove tasse sarà la Tares, lʼimposta che riunirà sotto una sola voce (e una singola, ma pesante mazzata ), il tributo sui rifiuti, andando a sostituire le vecchie Tarsu e Tia, riunendo a sé anche il pagamento per servizi quali la manutenzione stradale e la pubblica illuminazione. Con la Tares si prospetta un rincaro del 20-25% degli importi. Cʼè poi il gas, che dovrebbe aumentare dellʼ1,7%. Leggero ritocco anche per il canone Rai, da 112 a 113,5 euro; lʼassicurazione Rc Auto aumenterà invece di 61 euro lʼanno in media, circa il 5% rispetto allo scorso anno. In crescita anche i costi per servizi postali, acqua, autostrade e trasporti. I rincari sono calcolati sulla base dell aumento del costo della vita registrato dall Istat tasche dei cittadini per rimpolpare gli introiti. In media l asticella delle multe si è alzata di quasi il 6% sulla base dell inflazione registrata dall Istat nel periodo Lo prevede il codice della strada, all'articolo 195: «La misura delle sanzioni amministrative pecuniarie è aggiornata ogni due anni in misura pari all'intera variazione, accertata dall'istat, dell'indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (media nazionale) verificatasi nei due anni precedenti». Aumentano i prezzi, quindi aumentano pure le multe, una logica che inquieta. A questo punto non tocca che fare i conti con gli Gli aumenti Ecco come aumentano le sanzioni, dal vecchio importo a quello nuovo Divieto di sosta da 39 a 41 Divieto di sosta aggravato (su maciapiedi, strisce pedonali ecc.) da 80 a 84 Sosta su spazi per mezzi pubblici o invalidi da 155 a 163 Passaggio con semaforo giallo o rosso da 155 a 163 Eccesso di velocità (tra i 10 e 40 km/h) da 159 a 168 Guida senza cinture di sicurezza o senza casco da 76 a 80 Telefonino senza viva voce o auricolare da 152 a 160 Guida senza libretto di circolazione o patente da 159 a 168 Circolazione senza assicurazione da 798 a 841 Transito in Ztl, corsie riservate e aree pedonali da 76 a 80 Mancato uso della freccia, clacson prolungato nei centri abitati, inversione a U, fari spenti su strade extraurbane, targa illeggibile da 159 a 168 aumenti: automobilisti, centauri e persino i pedoni possono prendere appunti. I rincari riguardano tutti i tipi di violazioni, specialmente le più comuni. L Asaps, l associazione amici della Polizia Stradale, ricorda che dal 1993 ci sono stati 9 aumenti biennali (quello attuale è il decimo, ndr) e l incremento medio è stato almeno del 51% e salirà al 59%. Ha perciò chiesto al Governo Monti di fermare questo meccanismo degli aumenti automatici. Invano, purtroppo. In futuro ribassi se paghi col bancomat... e subito Nel frattempo sono allo studio nuove modalità di pagamento delle multe. Alcune novità sono già state introdotte, per altre cʼè da attendere. Tra queste, lʼidea di escogitare un sistema per far pagare immediatamente chi si becca un verbale. In Commissione Trasporti della Camera dei deputati si era proposto di applicare uno sconto del 10-20% a chi paga seduta stante tramite bancomat. Le forze dellʼordine, secondo la soluzione proposta, sarebbero andate in giro per le strade con paletta, etilometro e macchinetta per strisciare i bancomat. Non è detto che non si arrivi presto a unʼapplicazione pratica di questo progetto. Intanto aumentano, anche se di poco, i costi per le notifiche delle sanzioni amministrative, solitamente tramite raccomandata postale. Il costo della notifica passa da 3,30 euro a 3,60, un aumento dovuto in parte anche ai rincari postali. Dal primo gennaio infine le multe possono essere notificate anche tramite posta elettronica certificata (Pec). Ciascun cittadino può segnalare allʼufficio anagrafe del proprio Comune di riferimento un indirizzo di posta elettronica, eletto a suo domicilio digitale, cui far pervenire tutte le comunicazioni amministrative, tra cui la notifica delle multe. Questo sistema sta muovendo i suoi primi passi. Per capire se funzionerà o meno, bisogna attendere almeno qualche settimana di rodaggio. Chi paga entro 5 giorni dal verbale, spende il 20% in meno Ma arriva pure qualche sconto sulle multe Non solo aumenti, tra le novità di questo inizio dell anno arriva anche qualche sconticino dovuto all entrata in funzione delle nuove normative europee. Per chi guida con la patente scaduta si ha un ribasso da 168 euro a 155; scende invece da 41 a 38 euro la multa per il minorenne che si mette in sella al proprio motorino con un altro passeggero a bordo (pratica altamente diffusa, ma che vìola la normativa vigente). Ultimo caso quello di chi affida la propria automobile o il proprio motociclo a una persona sprovvista di patente di guida: per l incauto affidamento si passa da 419 euro a 389 euro. Sicuramente lo sconto più interessante arriva dalla volontà e necessità di incassare subito i soldi, introducendo una sorta di bonus a favore di chi paga e zitto. Dal 19 gennaio, chi paga la sanzione entro cinque giorni dall avvenuta verbalizzazione beneficia di uno sconto del 20%. Insomma, tempi di saldi anche per le multe.

5 ELEZIONI REGIONALI Il 7 marzo il Tar del Lazio deciderà sulla riduzione a 50 consiglieri. Altissimo il rischio che il voto venga annullato n dal 31 gennaio al 13 febbraio Rossodivita (radicale) e Fiore (Forza Nuova) al momento non ammessi Stefano Carugno Come da tradizione, andremo a votare con riserva. I 50 consiglieri da eleggere potrebbero diventare poi 70. Anche i Radicali, al momento esclusi, ma con buone possibilità di vincere il ricorso, potrebbero far inficiare il risultato. La situazione è paradossale. Si vota il 24 e 25 febbraio, mentre il 7 marzo il Tar entrerà nel merito della decisione della Polverini che ha ridotto a 50 il numero di consiglieri. Fino ad ora i tribunali amministrativi hanno solo stoppato la richiesta della sospensiva che era stata avanzata, ma non sono entrati nel merito della decisione. Ma quando il 7 marzo dovranno farlo, non si vede come possano ignorare la evidente incostituzionalità dell atto della Polverini. E allora cosa succederà? Forse le elezioni saranno annullate, sarà indetta una nuova data, forse il vincitore guiderà la Regione nel periodo transitorio. Tanti forse. Insomma non si riesce a fare un elezione che non sembri una farsa! Nicola Zingaretti Lista civica Zingaretti Lʼex Presidente della Provincia è favorito in tutti i sondaggi. Se vince dovrà gestire soprattutto le contraddizioni tra la linea del partito e il volere della base, spesso opposti. Se vince sarà pure lui schiavo delle lobby (come i suoi predecessori) o riuscirà a fare una politica di sinistra? SEL Centro Democratico PD PSI 12 candidati (anzi 10) per elezioni nulle? Francesco Storace PDL Grande Sud Dopo il crollo dʼimmagine del centrodestra con la giunta Polverini, si è proposto come lʼunico che vuole provarci. Ma vincere sarà molto arduo. Porta alla coalizione il vantaggio della sua notorietà, ma anche le accese critiche che sommersero il suo precedente governatorato. La Destra Lista civica Storace Mov. Cittadini e lavoratori Cristiani Popolari Fratelli d Italia Moderati in rivoluzione Giulia Bongiorno Lista civica Giulia Bongiorno Davide Barillari Movimento 5 Stelle Alessandra Baldassarri Fare per Fermare il declino Luca Romagnoli Fiamma Tricolore Il gruppo Monti mira ad avere il maggior peso possibile in Consiglio. E con la sinistra che si spacca spesso e su tutto, chissà che non riesca a condizionare la maggioranza Su politica e candidati dei grillini sono tutti curiosi: battaglieri, certo, ma saranno capaci di non perdersi nelle pastoie burocratiche de La Pisana? Se la linea sarà quella dellʼispiratore della lista Oscar Giannino, ci aspettiamo un sano e chiassoso furore civico. Ma prima dovrà superare la soglia di sbarramento del 3%. Leader incontrastato della Fiamma tricolore, ha preferito correre in solitario, piuttosto che allearsi col gruppo di liste che appoggiano Storace. Giuseppe Rossodivita Amnistia Giustizia e Libertà Alessandro Ruotolo Rivoluzione Civile Nel passato Consiglio regionale sono stati i primi (e forse gli unici) a denunciare apertamente lo scandalo dei rimborsi ai consiglieri regionali. Gli arancioni puntano su un volto noto della tv. La loro collocazione è in antitesi al centrodestra, ma difficile pensare ad un accordo post elezioni con Zingaretti Roberto Fiore Simone Di Stefano Forza Nuova CasaPound Considerato movimento politico di estrema destra, rifiuta tale etichetta definendosi nazional popolare e definendo superate le definizioni di destra e sinistra Movimento inquadrabile nella destra radicale (anche loro rifiutano però la schematizzazione destra-sinistra). Lʼassociazione di promozione sociale presenta proprie liste dal 2011 Luigi Sorge Partito Comunista dei Lavoratori Pino Strano Rete dei Cittadini Partito di estrema sinistra, nato nel 2006 da una spaccatura con Rifondazione Comunista. È di chiara ispirazione trotzkista. Erano presenti anche alle elezioni del 2010 col candidato Marzia Marzoli, ma non riuscirono a superare lo sbarramento del 3%. Pino Strano è stato scelto con le ʻprimarieʼ

6 6 SANITÀ n dal 31 gennaio al 13 febbraio 2013 Lo annuncia il Presidente del Collegio di Vigilanza e il Sindaco di Ariccia Cianfanelli: «I 62 milioni di euro necessari sono al sicuro» Policlinico: i soldi ci sono, i lavori ripartiranno Dopo tre anni di fermo e continue inaugurazioni, l ospedale è più vicino Stefano Cortelletti Pronti per l'inaugurazione dell'ospedale dei Castelli? Stando agli annunci del Presidente della Regione Marrazzo nel 2008 si è fermato. Emilio Cianfanelli, Sindaco di Ariccia, sul cui territorio è aperto il cantiere al km 11,5 della Nettunense, adesso che è tornato in sella (eletto nel 2011, nel A tre anni dalla posa della prima pietra e a uno dalla seconda posa tutto è ancora fermo La costruzione dell Ospedale dei Castelli è stata stabilita da un Accordo di Programma firmato dal Presidente della Regione Lazio, dal Direttore della Asl RmH e dal Sindaco di Ariccia, utilizzando una legge dello Stato. I lavori possono ripartire giacché ci sono tutti gli euro per la costruzione dell Ospedale: Delibera della Giunta Regionale n.1059 del che stanzia le risorse necessarie per l'ospedale dei Castelli; Determinazione n del con cui è stato approvato il progetto ed impegnate le somme per gli anni 2008, 2009, 2010; parere favorevole definitivo del nucleo di valutazione espresso il 16 febbraio Il cantiere potrebbe riprendere a breve la sua corsa. Ad oggi, a tre anni dalla prima posa della prima pietra e a uno dalla seconda posa della prima pietra, i mattoni LA POSA DELLA PRIMA PIETRA Nel 2010: il Sindaco di Ariccia Emilio Cianfanelli al cantiere dell ospedale con Esterino Montino della Regione IL PROGETTO DEL POLICLINICO DEI CASTELLI Dovrebbe raccogliere i reparti finora frazionati tra gli ospedali dei vari Comuni castellani Il policlinico dei Castelli Romani, in località Fontana di Papa, dovrebbe raccogliere i reparti finora frazionati tra gli ospedali di Genzano di Roma, Albano Laziale, Ariccia e Rocca Priora, e fornire assistenza sanitaria anche alla fascia territoriale di Pomezia ed Aprilia. Si prevede che il personale del policlinico dovrebbe ammontare a 774 unità, 213 unità in meno rispetto alla somma del personale delle strutture che andrebbe a sostituire (ospedali di Albano, Ariccia e Genzano). Ci saranno 315 posti letto, 8 sale operatorie e 3 sale parto. Si parla di questo ospedale già nel Nel 2007 la Regione Lazio impegnò nel progetto 120 milioni. Il 26 gennaio 2007 la giunta regionale ha approvato l'accordo di programma per la variante al piano regolatore generale di Ariccia, il 30 gennaio è stato presentato lo studio di fattibilità, il 7 febbraio si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell'opera. Il 6 marzo 2010 fu posata la prima pietra della struttura, ma ad 2012 il Tar annullò le elezioni e commissariò il Comune, a gennaio 2013 il Consiglio di Stato ha restituito i poteri al Sindaco) è pronto a fare la sua parte, essendo anche presidente del Collegio di vigilanza sull'opera: «Ora mi rimetterò immediatamente al lavoro spiega Cianfanelli. I Dal 1999 si parla di questo Ospedale dei Castelli 315 letti e 774 posti di lavoro agosto 2010, il direttore generale della Asl RmH bloccò i lavori. Nel dicembre 2010 il collegio di vigilanza sull'opera, appoggiato dalla presidente della Regione Renata Polverini, intimò alla Asl di far riprendere i lavori, per evitare ulteriori danni all'erario; il 3 gennaio 2011 sono ripresi i lavori nel cantiere di Fontana di Papa. In particolare, sono state necessarie ricerche archeologiche preliminari e lo sminamento di alcune bombe della seconda guerra mondiale inesplose. Il 29 marzo 2012 viene fatta una nuova posa della prima pietra, ma i lavori andranno avanti solo per pochi mesi. Nuove bombe ritrovate, nuovo stop ai lavori. Il Genio Militare fa sgomberare il sito per lo sminamento. Siamo ad agosto. Il conto totale parla di oltre 400 bombe da guerra ritrovate, tra cui esplosivi da aereo da 125 chilogrammi. Poi, però, i lavori non riprendono. Attualmente, il cantiere è fermo. Ci si aspetta, a questo punto, la terza posa della prima pietra. I lavori sono bloccati, la società appaltatrice temeva che i tagli alla sanità avessero ripercussioni su Ariccia lavori sono bloccati, la società appaltatrice temeva che i tagli alla sanità del commissario Bondi avessero ripercussioni anche su Ariccia. Ma non è così ed i 62 milioni di euro necessari sono al sicuro». La costruzione dell Ospedale dei Castelli non dipende dal Piano di rientro né dal Piano di Ristrutturazione della Rete ospedaliera. LA SECONDA POSA Alla seconda inaugurazione, avvenuta un anno fa erano presenti anche Renata Polverini, Alessandro Cipolla, Emilio Cianfanelli, Enza Caporale Gli altri ospedali potranno diventare ospedali di comunità, presidi di medicina preventiva messi per la struttura sono solo due. Quei due. Tempo stimato dei lavori: 1008 giorni. Tre anni. «L'ospedale dei Castelli restituirà una missione a tutta la Nettunense, dando un senso all'agglomerato di case che si estendono da Frattocchie a Campo di Carne. La sanità è il futuro dei Castelli Romani». I Castelli devono «avere un Dea di secondo livello, abbiamo una popolazione di oltre mezzo milione di abitanti, non siamo noi a chiederlo ma è la legge che lo impone». Gli altri Ospedali? «Potranno diventare ospedale di comunità, un punto di riferimento per tutti i cittadini come presìdi di medicina preventiva». Da medico, Cianfanelli conosce bene l'argomento. Conosce gli sprechi della sanità («La Asl RmH ha un bilancio di 800 milioni e 100 li butta via») e le potenzialità che i Castelli potrebbero avere, magari ottenendo un parco della salute con un polo didattico. Ma intanto, si pensi a costruire l'ospedale.

7 il Caffè n dal 31 gennaio al 13 febbraio pag. 7

8 8 POLITICA ARICCIA n dal 31 gennaio al 13 febbraio 2013 A marzo 2012 il Tar annulla le elezioni: dopo 10 mesi il Consiglio di Stato ribalta la sentenza. «Pronti alla class action per tutelare Ariccia» Cianfanelli torna Sindaco e grida vendetta Stessa squadra, stessi obiettivi: opere pubbliche, manutenzione e bilancio da sanare Stefano Cortelletti ERA TUTTO REGOLARE Il Primo Cittadino di Ariccia mostra fiero la sentenza del Consiglio di Stato che ha dichiarato valide le elezioni MAGGIO 2011 Il Sindaco viene rieletto per la seconda volta con uno scarto di 32 voti su Di Felice Mai in Italia, a memoria, si è verificato un caso simile: dopo 10 mesi di commissariamento, il Consiglio di Stato ha reintegrato il Sindaco di Ariccia Emilio Cianfanelli. Una vicenda torbida: nel 2011 Cianfanelli viene eletto per la seconda volta consecutiva Sindaco, con uno scarto di 32 voti sull'avversario Roberto Di Felice. A marzo del 2012 il Tar, a seguito del ricorso annulla le elezioni per un vizio di forma e per presunti brogli. Tutti a casa. Il 19 gennaio 2013, il Consiglio di Stato ribalta la sentenza del Tar: il voto è stato regolare. Stessa giunta di 10 mesi fa, stessa maggioranza e stessi consiglieri. Nel frattempo andrà avanti l'indagine penale, in cui sono coinvolti dei dipendenti comunali e che ha portato anche ad un rinvio a giudizio. In questo periodo di commissariamento del Comune, tuttavia, l'attività amministrativa è andata avanti, nonostante il Commissario Prefettizio si sia visto davvero poco in Comune, pur percependo regolare indennità pari a quasi tremila euro al mese. «I dirigenti e i dipendenti comunali hanno fatto un buon «Appia Bis? Una vera follia» Appia Bis? «Una follia», secondo il Sindaco di Ariccia. Meglio un piano dell'appia con la realizzazione della rotatoria a Frattocchie e la sistemazione di Santa Maria delle Mole. «Realizzarla così come è stata progettata non avrebbe senso: ne parlerò con Nicola Zingaretti, sono sicuro che converrà con me nell'investire i 25 milioni di euro in progetti alternativi». Altra novità: ripartirà anche il cantiere di Panorama e verranno realizzate rotatorie sulla Nettunense La Giunta Cianfanelli Cora Fontana Arnaldi Vice Sindaco Ass. Lavori Pubblici - Sport - Palazzo Chigi Matteo Martizi Cultura - Scuola - Politiche giovanili Ugo Piccarreta Attività Produttive Fabrizio Profico Urbanistica - Ambiente Angelo Tomasi Bilancio e Patrimonio Consiglieri con delega: Biagio Fiorenza - Servizi Sociali Luca Barbetta - Innovazione e Attuazione del programma Edoardo Tomei - Personale Mauro Serra Bellini - Politiche Agricole lavoro, portando avanti i progetti e le azioni avviate nei primi mesi del nostro governo ha spiegato emozionato Cianfanelli e per non avere ripercussioni sulla cittadinanza». Risultato: il contenzioso con Ace si è concluso con l'ordinanza di demolizione, Panorama ripartirà realizzando le rotatorie sulla Nettunense, aprendo il supermercato e dando posti di lavoro; addirittura sta andando in appalto il cantiere di un parcheggio per il quale il dirigente aveva chiesto un finanziamento alla Regione. Se le ripercussioni amministrative non ci sono state, rimane l'amarezza per la stagione di veleni che Ariccia ha vissuto. Cianfanelli ha la situazione chiara di quanto è successo, ma soprattutto del perché è successo: «Ci siamo fatti tanti nemici, abbiamo bloccato nel 2006 ben 26 patti territoriali, abbiamo fermato la speculazione edilizia. Questo comporta tanti mal di pancia». E si è visto: «Dossieraggi, manifesti, attacchi alla mia persona e alla mia famiglia. L'opposizione che ha provocato questa situazione non ha guardato in faccia a nessuno, hanno letteralmente sputtanato decine di disabili. Hanno contestato il fatto che un non vedente acclarato si fosse fatto assistere nel seggio, così come previsto per legge. Idem un malato di Parkinson. Una ferocia inaudita. Per non parlare del resto». Ci sarà una rivalsa nei confronti dei responsabili: «Percorreremo le strade che dovremo percorrere per tutelare gli interessi e la dignità della popolazione, e perché situazioni simili non possano più ripetersi in futuro in nessun Comune d'italia». Rivalsa, spiega il Sindaco, «anche attraverso una class action, visto che parte lesa sono proprio i cittadini». Ma ora si guarda avanti. Tante le cose da fare. Tra le priorità: «far ripartire il cantiere dell'ospedale dei Castelli, mettere mano alle manutenzioni, salvare i conti comunali e metterli al riparo da nuovi tagli statali, avviare le opere pubbliche». E lo Spolverini? «È destinato a diventare ospedale di comunità, un punto di riferimento per tutti i cittadini come presìdi di medicina preventiva. Questo sarà il futuro di tanti altri ospedali: noi siamo pronti». «Questa città metropolitana ancora non prende forma - spiega l'assessore alle finanze Angelo Tomasi -. Confiniamo con altre sette città (Albano, Aprilia, Ardea, Genzano, Lanuvio, Nemi, Rocca di Papa, ndr) con cui purtroppo non si collabora. Sono stati venduti all'asta 70 ettari in località Piagge, nel Comune di Nemi: potevamo acquistarli noi Comuni, invece che mandarli ad un privato. Ecco perché sono convinto che ci dovrebbe essere più dialogo, così si affrontano le situazioni. Altrimenti ognuno rimane isolato ad affrontare le proprie problematiche. E ora che non ci sarà la Provincia, se non faremo sistema tra di noi la vedo dura...». LA SQUADRA Sopra da sx: Ugo Piccarreta, Cora Fontana Arnaldi, Emilio Cianfanelli, Angelo Tomasi, Fabrizio Profico, Matteo Martizi Le finanze stanno messe abbastanza bene: «Gli incassi Imu conferma l'assessore alle Finanze Angelo Tomasi hanno portato al Comune 5,2 milioni di euro, il Commissario aveva alzato in fase di assestamento di bilancio l'aliquota sulla seconda casa dal 9,2% deciso dalla Giunta al 10,6%. Sui rifiuti, la riscossione è a carico della società che si occupa della raccolta, con l'arrivo della Tares non dovrebbero esserci aumenti». Ma soprattutto, niente voto in primavera: alle urne si tornerà nel «Città metropolitana. Manca il dialogo tra i Comuni limitrofi» UN OBIETTIVO DA RAGGIUNGERE INSIEME Angelo Tomasi, Cora Fontana Arnaldi e il Sindaco Emilio Cianfanelli

9 il Caffè n dal 31 gennaio al 13 febbraio pag. 9

10 10 LE AZIENDE INFORMANO n dal 31 gennaio al 13 febbraio 2013 La superiorità tecnologica dei led comporterà che presto le insegne saranno tutte di questo tipo TUTTO IL BELLO DELLE INSEGNE A LED INFORMAZIONE PUBBLICITARIA è il primo mezzo con cui chi crede nelle proprie risorse parla di sé. Oggi i nuovi L insegna progressi nel campo della tecnologia LED permettono un alta efficienza energetica e le INSEGNE A LED sono caratterizzate da un elevata luminosità che le rende visibili anche nelle ore diurne con una notevole riduzione del consumo elettrico. Oltre alla vasta gamma d insegne che comunemente vengono realizzate, ciò che rende la PUBLI3 unica nel suo settore è la progettazione e realizzazione di un insegna a led costituita da un particolare pannello realizzato attraverso un sistema assolutamente innovativo di illuminazione. La particolarità di questo pannello consiste nella straordinaria capacità d illuminazione e rendimento delle immagini stampate in UV ad alta risoluzione e, soprattutto, nella realizzazione dell insegna in uno spessore totale di soli 14 mm. L'innovazione consiste in uno speciale sistema di lastre trasparenti che, attraverso una particolare lavorazione delle stesse, permette di diffondere la luce puntiforme dei LED su tutta la superficie della lastra, garantendo una perfetta omogeneità di illuminazione e rendendo al massimo l effetto visivo che si vuole ottenere. I LED rappresentano un cambiamento tecnologico epocale destinato a sostituire completamente, e in pochi anni, le altre tecnologie per illuminazione oggi obsolete. A differenza del tradizionale Neon, i moduli a LED sono in grado di convertire la massima parte dell energia elettrica assorbita in luce visibile, anziché dispenderla in calore. Un inestimabile vantaggio del Led, rispetto alle altre tecnologie di illuminazione, sta nella DURATA MEDIA che supera le ore di effettivo funzionamento (fino a 50 volte di più delle lampade tradizionali) mantenendo, anche dopo tanto tempo, il 70-80% dell emissione luminosa iniziale. Essi, inoltre, non soffrono delle continue accensione e spegnimenti e sono molto più resistenti agli sbalzi di tensione e a fenomeni quali l umidità, la temperatura rigida o le vibrazioni e, soprattutto, non necessitano di alcuna manutenzione. INSEGNE A LED Alcuni lavori realizzati Altra notevole differenza rispetto al Neon consiste nella qualità nettamente superiore della luce, risultando priva di componenti infrarosse e ultraviolette che determinano conseguenze negative per l organismo umano in caso di lunghe esposizioni e rivelandosi estremamente sicura operando a bassissima tensione. La luce a Led, inoltre, contribuisce a valorizzare la qualità delle immagini con colori vivaci e saturi, conservandone la nitidezza per un effetto visivo eccellente. Un ulteriore e rilevante particolarità delle insegne a led è rappresentata dall enorme RISPARMIO ENERGE- PUBLI3 L azienda Tutti i vantaggi di una insegna a led ore di effettivo funzionamento Riduzione fino al 70% dei costi di gestione dellʼ insegna Maggiore luminosità Uniformità della luminosità Anche solo 14 millimetri di spessore Maggiore resistenza a sbalzi di tensione, umidità, vibrazioni Zero manutenzione Minore impatto ambientale TICO dovuto all utilizzo dei LED che permette di risparmiare fino al 70% dei costi di gestione delle insegne pubblicitarie. Essendo caratterizzati da una lunga durata nel tempo, a differenza del neon, si ha una decisiva diminuzione delle sostituzione dei led stessi e una conseguente riduzione dello smaltimento dei rifiuti. L utilizzo di tale tecnologia, dunque, oltre a generare un rilevante risparmio energetico per chi la utilizza, consente una notevole riduzione dell impatto ambientale, anche grazie all assenza di gas nocivi e sostanze tossiche. Presente da diversi anni nel campo della comunicazione e dellʼadvertising, la Publi3Srl è oggi unʼazienda specializzata nella gestione di campagne pubblicitarie e nella realizzazione di allestimenti interni ed esterni per negozi di ogni tipo, ponendosi lʼobiettivo di offrire ai clienti le migliori soluzioni con servizi di qualità completamente personalizzabili. Operando nelle zone di Aprilia, Roma, Latina, Castelli Romani, Nettuno e le principali città italiane, progetta e realizza una vasta tipologia di insegne quali: insegne mono e bifacciali, lettere scatolate, lettere retroilluminate, logo in 3D, pannellature in forex illuminate con fari, insegne a totem, ecc.

11 n dal 31 gennaio al 13 febbraio 2013 OPERE FERME 11 Il presidente di Legambiente Parlati: «Norme più stringenti in tema edilizio. Basta costruire in zone di pregio naturalistico» «Ai Castelli non servono altre opere inutili» «Cantieri aperti e mai finiti: uno spreco di denaro pubblico ingiustificato» Marco Montini Lorenzo Parlati davvero è un uomo con gli attributi. Egli è alla presidenza di Legambiente Lazio e giornalmente difende i bistrattati diritti dell'ambiente e del viver sano della comunità. Il Caffè l'ha intervistato. Salve Presidente. Quanto è ingombrate l'ombra del cemento sul territorio dei Castelli Romani? «Il comprensorio in questi anni ha già subìto una edificazione enorme, a tratti devastante. Un pezzo importante della popolazione di Roma, nel corso degli ultimi decenni, è stata cacciata dalla città e portata fuori nei territori oltre la Capitale: l'asse della via Appia e della Tuscolana sono quelle che più hanno subìto questo processo». Può farci un esempio numerico? «Tra gli ultimi due censimenti abbiamo contato una differenza di 50mila persone in più che si sono spostate in quelle zone. Ci siamo dunque ritrovati ad avere alcune case sulle pendici dei laghi, e infinità di progetti edilizi in aree importanti e pregevoli dal punto di vista archeologico: penso al Divino Amore e Mugilla a Marino. Mi vengono poi in mente scelte come quelle del Comune di Ciampino di andare a collocare la 167 in aree di noti ritrovamenti archeologici. Tant'è che recentemente è stata rinvenuta proprio lì la pregiatissima e fondamentale villa di Messalla». I candidati alla Regione dovrebbero pensare a come impiegare bene le scarse risorse economiche presenti Ai Castelli ci sono numerose opere iniziate, ma non portate a termine. Uno spreco di soldi che poteva essere investito in maniera diversa. «Sono interventi assolutamente devastanti e del tutto inutili, visto che ancora una volta si utilizzerebbero le ormai poche risorse pubbliche rimaste per opere stradali. Sarebbe più logico destinarle per interventi sulle linee ferroviarie dei Castelli, obsolete e bisognose di manutenzione. Interventi, questi, che invece continuano ad essere rinviati e non si riesce a dare nemmeno un minimo di decenza alle stazioni. Ci sono opere utili che andrebbero fatte, mentre altre assolutamente da evitare perché negativamente impattanti sull'ambiente circostante». Siamo in campagna elettorale: ha qualcosa da dire ai candidati? «I candidati alla Regione Lazio ci dovrebbero dire proprio questo: quali opere cancellare, perché inutili, e quali interventi strutturali applicare con le poche risorse in campo». Come valuta la legislazione regionale in materia urbanistica? «Servono norme più stringenti. Per esempio nel Lazio non è stato mai approvato in via definitiva il piano territoriale paesistico, che è la norma sovraordinata ai piani regolatori. Il secondo punto è la legge urbanistica, che è stata pensata in tutt'altro contesto: oggi la questione non è andare a sviluppare nuove cubature all'interno dei territori, non è fare nuovo cemento, occupare altro suolo. Oggi la questione è tutelare il paesaggio nonchè riqualificare ciò che è stato costruito anni fa, dopo la guerra mondiale, e che adesso ha estremo bisogno di ristrutturazione». LORENZO PARLATI Presidente di Legambiente Lazio Un ultimo pensiero sull'aeroporto di Ciampino. Come giudica i risultati dello studio Samba, che ha misurato l'inquinamento acustico degli sugli alunni delle scuole di Marino e Ciampino? «I risultati degli effetti del rumore aeroportuale sui bimbi delle scuole tra Ciampino e Marino sono molto preoccupanti. Da parte nostra chiediamo la riduzione immediata dei voli e il ritorno alla legalità dell'aeroporto di Roma Ciampino. Il Governo deve rimettere mano alla programmazione, la Regione e tutte le istituzioni devono prendere atto degli impatti attuali nel sistema aeroportuale per definire nuove strategie. Ciampino andrebbe almeno fortemente ridimensionato come prevede la zonizzazione acustica approvata per poi essere chiuso e per il terzo scalo qualcuno dovrebbe spiegare se in questo quadro sia effettivamente necessario e quale sarebbe l'impatto». Per 2 anni se ne parlò tanto. Ma ad oggi nulla è stato fatto dalle istituzioni Raddoppio della Ciampino- Velletri, un opera dimenticata Tra le opere attualmente dimenticate dalle istituzioni - ma senza dubbio tra le più necessarie - figura il raddoppio della tratta ferroviaria Fr4, ai più conosciuta come la Roma Velletri. Ben 41 chilometri di linea unica voluti a metà dell'ottocento dallo Stato Pontificio e in origine la prima tratta del progetto di collegamento tra la Capitale e Napoli. Ad oggi la ferrovia serve gran parte dell'hinterland a sud della Città Eterna, passando per lo snodo fondamentale di Ciampino e toccando aree densamente popolate come Marino, Albano, Lanuvio e Velletri: migliaia di pendolari che da mattina a sera salgono su carrozze obsoleti, spesso ammassati su treni, che impiegano circa un'ora per percorrere poco più di 40 km. Un problema grande, quello della inefficienza della Fr4, che alcuni cittadini e associazioni dei Castelli hanno tentato di sensibilizzare negli ultimi due anni, riunendosi nel comitato Raddoppio della Ciampino- Velletri. Il gruppo di cittadini, capitanato dal portavoce Marco Alteri, aveva messo in atto una serie di incontri con comunità e istituzioni in cui snocciolava le soluzioni per rendere quella ferrovia più moderna e all'avanguardia per tempi di percorrenza e comodità. Fulcro del progetto il raddoppio del binario da Ciampino a Velletri (circa 30km) per un costo complessivo di 150 milioni di euro. L'opera almeno sulla carta aveva trovato l'appoggio di numerosi sindaci del comprensorio e forte di questo sostegno, Alteri e compagni si erano presentati al cospetto dell'ex assessore regionale competente Lollobrigida per cercare di capire quanto fosse utopica la richiesta di residenti e pendolari. Ad oggi purtroppo nulla di quanto seminato dal comitato per il raddoppio sembra esser stato raccolto dalle istituzioni preposte, e l'opera pare più che mai chiusa in un cassetto impolverato (l'unico limite in parte giustificabile è la grande mole di investimento per il doppio binario). Davvero un peccato per un intervento, che, come affermava qualche mese fa il comitato, «permetterebbe di risolvere il 90% dei disservizi e migliorare la qualità della vita di oltre 220mila persone. Raddoppiare i binari significherebbe poter avere un treno ogni minuti nelle ore di punta, eliminare il sovraffollamento, ridurre i tempi di percorrenza, assicurare maggiore puntualità e convincere sempre più pendolari a lasciare la macchina a casa. Inoltre si eliminerebbero i passaggi a livello e si trasformerebbe la linea ferroviaria in una metropolitana leggera con Roma». L odissea della strada, progetto partito nel 1988 Silenzio sull Appia Bis: quando apre il cantiere? Esattamente un anno fa spadroneggiava tra i massmedia locali la vicenda dell'appia Bis, incastonata all'epoca tra lavoratori licenziati dall'azienda appaltatrice dei lavori, mancanza della valutazione d'impatto ambientale (di competenza della Regione Lazio), pochi finanziamenti e proteste di sindaci e cittadini. Una situazione sulla quale è calato un velo pietoso, un silenzio assordante: ad oggi non si capisce se e quando i lavori nel cantiere ripartiranno. Davvero una odissea la costituzione dell'appia Bis, progetto partito nel 1988, ma che in un quarto di secolo ha visto materializzarsi solo 1,9 chilometri portati a termine per un totale di soldi usciti pari a quasi 190 milioni di euro. L'ultimo capitolo della querelle si è avuto a febbraio scorso con la chiusura, ad un passo dal completamento, del cantiere nell ultimo tratto di Albano Laziale, quello che incrocia via del Crocifisso. Quale il futuro dell'appia Bis, dunque? Difficile dirlo: molto dipenderà da colui o colei che andrà a governare la Regione Lazio. Senza'altro sarà suo dovere ottimizzare tempi e finanziamenti al fine di completare un opera stradale che decongestionerà il traffico dei centri storici di Albano Laziale, Genzano di Roma e Ariccia.

12 12 LE AZIENDE INFORMANO n dal 31 gennaio al 13 febbraio 2013 Al di là dei gusti, ci sono alcuni requisiti che migliorano notevolmente il valore e la vivibilità di una abitazione UNA CASA È BELLA DAVVERO SE... Sta sorgendo ad Aprilia un nuovo elegante quartiere con molto verde e appartamenti di grande qualità In casa si vive una parte troppo importante della propria vita per non pretendere, nel momento dell acquisto, tutta una serie di requisiti che ne incrementano il valore e la vivibilità. Perché una casa deve essere sì bella, ma anche con bassi costi di mantenimento. Il Quartiere Trentastelle offre, ad un prezzo conveniente, una serie di caratteristiche che qualificano un appartamento, aumentandone non solo la bellezza, ma anche il valore d uso. LUMINOSITÀ Ogni appartamento ha un grande finestrone nel soggiorno che dà sul terrazzo e permette di vivere in una Veduta aerea dell area in cui sta sorgendo il nuovo quartiere casa piena di luce, in palazzine distanziate in modo da lasciare sempre ottime vedute. GRANDE TERRAZZO Oltre alle luminose finestre ogni appartamento è dotato di un terrazzo particolarmente grande, coperto e riparato ai lati così da poterlo vivere per tutto l anno come fosse una stanza in più della casa e in cui è possibile pranzare comodamente in almeno otto persone. Inoltre è dotato di vani chiusi che fungono da ripostiglio e, lungo tutto il suo sviluppo, è corredato da fioriere dotate di impianto di irrigazione. FINITURE DI QUALITÀ Le vasche idromassaggio sono Jacuzzi, le caldaie sono Vaillant, i condizionatori Daikin, i pavimenti Impronta Ceramiche, i parquet Corà, i sanitari Hatria, le rubinetterie Mamoli, le finestre in Douglas massello sono Fratoni Serramenti, le porte interne Cormo, i portoncini blindati Dierre ELEGANTE QUARTIERE Un quartiere nuovo con molto verde, IL PALAZZETTO DELLO SPORT All interno del Quartiere Trentastelle si sta realizzando uno splendido Palazzetto dello Sport da 1800 posti omologato per quasi tutti gli sport (basket, pallavolo, ginnastica, calcetto, boxe, ecc ) parcheggi, belle palazzine, servizi a portata di mano: supermercato, scuole, parco pubblico, chiesa, stadio, fermata autobus, stazione ferroviaria, impianti sportivi e con una magnifica area di parco pubblico, tutto raggiungibile senza usare l auto!! IN UNA CITTÀ CON TUTTI I SERVIZI Aprilia è la quarta città del Lazio per dimensioni, non troppo grande né troppo piccola, perché offre tutti i servizi caratteristici di un capoluogo di provincia. Il mare ed i Castelli Romani distano 15 Km ed il centro di Roma è raggiungibile in 30 minuti con un comodo servizio ferroviario. Il Quartiere Trentastelle è realizzato all interno della città e risponde per caratteristiche costruttive e rifiniture alle esigenze di chi cerca una splendida sistemazione ad un prezzo conveniente. LA TERZA PALAZZINA È iniziata la costruzione del terzo edificio (nella foto le prime 2 già ultimate) in cui è possibile personalizzare gli appartamenti a proprio gusto con i materiali e le soluzioni abitative preferite (porte a scrigno, armadi a muro, piastrelle, pavimenti, tende da sole, zanzariere, ecc ) ATTICO APPARTAMENTO MEDIO ALTRE CARATTERISTICHE Facciata in cortina di prima qualità per evitare costose manutenzioni, doppio isolamento termico e acustico, infissi esterni ad elevata classe di isolamento, doppi ascensori, soffitte e box privati, spazi condominiali attrezzati e zone verdi comuni recintate, servizio di portineria. + ISTITUTO DI CREDITO CONVENZIONATO APPARTAMENTO GRANDE Contatti Per ulteriori informazioni oppure TEL STRAORDINARIE OFFERTE PER LE GIOVANI COPPIE APPARTAMENTO PICCOLO

13 n dal 31 gennaio al 13 febbraio 2013 TRASPORTI 13 CONTROLLI SULLE LINEE FERROVIARIE La Polfer sta provvedendo a verificare i binari considerati a rischio e a farli riparare, tra cui anche il binario 4 di Ciampino Maglia nera per la linea ferroviaria Roma-Velletri tra guasti e ritardi Elisa Pellegrini STAZIONI PIÙ SICURE Malgrado l intenso lavoro degli agenti della Polfer, le stazioni sono spesso covo di deliquenti: servirebbe garantire maggiore sicurezza ai pendolari Legambiente monitora il trasporto su ferro: treni sporchi, porte bloccate e vagoni sovraffollati rendono il viaggio impossibile Treni: quando viaggiare diventa pericoloso Rilancio del turismo, sicurezza, sostenibilità ambientale: concetti che si possono sintetizzare con un potenziamento dei trasporti ferroviari secondo le tesi sostenute da Legambiente e da quanti hanno seriamente intenzione di impegnarsi nel riscatto economico e sociale di un paese le cui bellezze vengono vergognosamente deturpate dal mal governo della cosa pubblica. Il Caffè, dopo aver viaggiato tra i pendolari del Co.Tral dando voce ai numerosi disagi affrontati, non dimentica i pendolari dei Castelli che utilizzano le linee regionali di Trenitalia per recarsi a lavorare nella Capitale. Albano Laziale Roma Termini, Velletri Roma Termini, Frascati Roma Termini; linee che potrebbero essere un alternativa all uso dell automobile. Tutte potenziali risorse per ridare dignità al nostro territorio. Purtroppo i Castelli partono già dallo svantaggio di essere stazioni ferroviarie ad un solo binario, per cui un ritardo o un guasto su una linea condizionano tutto il servizio. Se a tutto ciò si aggiunge l indifferenza delle istituzioni, il quadro diventa desolante. Rapporto Pendolaria: tagli e aumenti tariffari 2011/2012 Regioni Tagli ai servizi Aumenti Tagli ai servizi Aumenti Lazio -3,7% +15% Abruzzo -10% +20% -10% +4,5% Calabria -10% +12,5% -10% +10% Campania -10% +12,5% -10% +10% Emilia Romagna -3% +10% Liguria -12% +20% -10% +10% Lombardia +23,4% Marche -13% Piemonte -5% +10% -5% +12,5% Puglia -15% +4% Toscana -3,3% +1,5% -3% +20% Umbria -3% +25% Veneto -3,35% +15% (dati Pendolaria Legambiente) IL TRASPORTO PUBBLICO... PERDE PEZZI Tra gli ultimi clamorosi episodi ne va segnalato uno in particolare: il treno 7177 proveniente da Roma e diretto a Frascati ha perso una carrozza poco prima di arrivare a destinazione: indaga la Procura IL RAPPORTO PENDOLARIA DI LEGAMBIENTE Il Rapporto Pendolaria, recentemente presentato da Legambiente, mette in luce che per quanto concerne il parametro accesso e discesa dai treni importante per la sicurezza dei passeggeri, la linea peggiore è la FL4 Velletri Roma Termini, dove diverse porte che dovrebbero assicurare l uscita dei passeggeri non funzionano e il sovraffollamento rende estremamente difficile entrare ed uscire dalle carrozze. Per il parametro dei ritardi la linea FL2 Velletri Roma Termini si distingue per ben 47 minuti di ritardo. L ultimo clamoroso e ambiguo ritardo, segnalato sul blog dei pendolari di Velletri, è stato il 18 dicembre Per il treno 7243 in partenza da Roma Termini, viene prima annunciato un ritardo dovuto alla formazione del treno, poi quando i passeggeri sono già a bordo si verifica un guasto tra Lanuvio e Cecchina che potrebbe causare il ritardo o la soppressione della corsa. Anche la scarsa chiarezza è un punto che viene evidenziato dai pendolari. Di fronte a questo aumento dei viaggiatori (circa 560 mila al giorno, per cui è poco stanziare solo lo 0,13% del bilancio regionale), Legambiente chiede ai futuri governatori della Regione Lazio di stanziare un Fondo regionale per il trasporto locale al quale destinare almeno l 1% del bilancio regionale, ossia 200 milioni all anno e un miliardo di euro nei cinque anni per l acquisto di materiale rotabile e potenziamento delle infrastrutture. IL VIAGGIO SUL FRECCIA MARRONE Reduci da un annata disastrosa sono i pendolari del Freccia marrone, il nomignolo ironico con il quale i pendolari di Albano hanno chiamato il gruppo Facebook che riunisce coloro che utilizzano la linea Albano Roma Termini, nota per essere la più lenta dei Castelli in quanto percorre 30 Km alla velocità di 29 Km/h. A gennaio 2012 una vettura è stata bloccata per oltre un ora in una galleria tra Villetta e Albano, poi in seguito ha avuto problemi con gli allagamenti dei temporali estivi e con il L INCUBO DEI CONTINUI RITARDI I pendolari denunciano, anche sui social network, i continui disagi dei treni locali e registrano ritardi fino a 50 minuti Non meglio va sulla linea Roma- Albano, la più lenta dei Castelli, con corse cancellate e lunghe attese caldo, per raggiungere il culmine a dicembre con continue soppressioni e ritardi dovuti al cambio di orario di Trenitalia, ma soprattutto con il deragliamento avvenuto qualche giorno prima di Natale con il treno 7359 delle 15:21, che ha perso una carrozza mentre entrava alla Stazione Termini. Una settimana prima, il treno 7177 proveniente da Roma Termini e diretto a Frascati ha perso una carrozza due km prima di arrivare a destinazione. A proposito di questi due episodi, l Ispettore Cusano responsabile della Polfer di Ciampino parla di un cedimento strutturale delle traversine. Per ora tutte le indagini relative ai deragliamenti sono state mandate in Procura, non ci sono altri sviluppi, né sono state disposte perizie giudiziarie. «Al fine di garantire la sicurezza dei passeggeri - aggiunge Cusano - la Polfer sta provvedendo insieme al personale della ferrovia a controllare i binari considerati a rischio e a farli riparare; uno di questi è il binario 4 di Ciampino». Inoltre è poco sicuro posizionare dei binari fuori dalla stazione: le linee che portano ai Castelli partono dai binari 15 e 18 della Stazione Termini, le così dette laziali, che soprattutto «nelle ore serali diventano un covo di gente poco raccomandabile». La Polfer cerca di tamponare le numerose situazioni critiche, con diverse pattuglie in uniforme, sia mattina che pomeriggio, ma nonostante ciò è «difficile garantire una copertura». Sui treni dei Castelli ci sono dei servizi di scorta di Ciampino, ma con poco personale. Il lavoro della Polfer è duro e meritevole, ma il nostro paese, non sapendo tutelare l incolumità dei numerosi pendolari, rischia di essere incivile e anticostituzionale. Una maggiore efficienza quindi deve servire a garantire anche la qualità delle relazioni per ricostruire le basi di una società più civile.

14 NOTIZIE DALLA REGIONE n dal 31 gennaio al 13 febbraio 2013 STATISTICHE Il vizio del fumo coinvolge il 27,2% della popolazione, dai 14 anni in su, solo nel Lazio ed il 22,3% in Italia Fumo, obesità, alcol: uomini più a rischio ha diffuso i dati sul fenomeno del fumo anche nel L Istat Lazio. La nostra regione ha la più alta percentuale di fumatori di 14 anni e oltre (27,2%). Seguono Abruzzo (24%), Basilicata (23,3%), Campania, Piemonte, Lombardia e Toscana. Il rapporto Istat "Noi Italia statistiche per capire il Paese in cui viviamo" vede invece Trento con il 17,8% e Valle d'aosta (16,3%) tra le ultime. In Italia nel 2011 i fumatori erano il 22,3%, i consumatori di alcol a rischio il 15,5% e le persone obese erano il 10% della popolazione adulta dai 18 anni in su. Rispetto al resto dell'europa l Italia si colloca in posizione centrale nella classifica: ai primi posti abbiamo la Grecia (31,9), l Irlanda (29,0), l Ungheria (26,5) e la Spagna (26,2). Riguardo al fenomeno dell'obesità l Italia si colloca tra i paesi con i valori più bassi, mentre i dati allarmanti si registrano in Ungheria (19,5), Repubblica Ceca (17,4) e Grecia (17,3). Confrontando invece le regioni italiane, nel Nord si registrano più consumatori di alcol (17,2 contro 12,1), L abuso di alcol è più diffuso tra gli anziani e tra i giovani dai 18 ai 24 anni. Mentre l obesità aumenta dopo i 35 anni mentre le percentuali più elevate di obesi si registrano in Molise (13,5), Basilicata (13,1), Puglia (12,6) ed Emilia-Romagna (12,0). Nel complesso, i dati su fumo, alcol e obesità interessano gli uomini: a anni i fumatori raggiungono la percentuale più alta, mentre il consumo di alcol è più diffuso tra gli anziani di anni e tra i giovani di anni. Infine, l obesità aumenta dopo i 35 anni, sia per gli uomini sia per le donne. SANITÀ La regione è al terzo posto per carenze di servizi Malasanità, su 570 casi ben 63 nel Lazio Il Lazio è tra le prime regioni italiane per il maggior numero di casi di malasanità. Su 570 casi monitorati infatti ben 63 si sono registrati nel Lazio. Questi sono gli allarmanti dati del dossier presentato dalla Commissione di inchiesta Errori sanitari : il Lazio viene dopo soltanto alla Sicilia (117 casi con 84 decessi) e alla Calabria (107 con 87 decessi). Dal 2009 al 2012, nel Lazio si sono verificati 63 incidenti in corsia, di cui 42 con decesso del paziente e 6 episodi successi nel pronto soccorso. Per la Commissione di inchiesta il disservizio sarebbe dovuto alle strutture inefficienti, alle infezioni ospedaliere ed a difficoltà nel trasferimento dei pazienti. AMBIENTE Nel Lazio il 36,7% delle famiglie hanno problemi 3 famiglie su 10 denunciano problemi di smog e inquinamento Nel 2012 il 35,7% delle famiglie italiane ha segnalato problemi relativi all'inquinamento dell'aria nella propria zona di residenza. L'inquinamento dell'aria rappresenterebbe uno dei principali problemi ambientali in Italia. Il 18,5% delle famiglie lamenta anche la presenza di odori sgradevoli. Il Lazio, pur registrando una significativa diminuzione rispetto al 2011, mostra il valore più alto per l'inquinamento (36,7%).

15 n dal 31 gennaio al 13 febbraio 2013 NOTIZIE DALLA REGIONE AMBIENTE C è apprensione per la gestione dei rifiuti in regione Europa preoccupata per i rifiuti nel Lazio CRIMINALITÀ Attività illegali per 13 miliardi di euro Mafia nelle imprese, è boom nel Lazio La Commissione Ue sta monitorando la situazione rifiuti del Lazio e, in particolare, per quanto riguarda la discarica di Malagrotta e deve decidere se portare l'italia davanti alla Corte di giustizia europea. Bruxelles è anche preoccupata della gestione dei rifiuti in Lazio, soprattutto una volta che Malagrotta avrà raggiunto i suoi limiti di capacità. Sull'emergenza rifiuti a Roma indaga anche la magistratura. È stata infatti aperta un'inchiesta sulla nuova discarica provvisoria di Monti dell'ortaccio a Valle Galeria. Il pubblico ministero Alberto Galanti ha chiesto di controllare l'autorizzazione integrata ambientale. Dopo le segnalazioni arrivate da parte di alcuni residenti, è stato aperto un fascicolo, con sei indagati. Il legame tra imprese e criminalità organizzata è noto da sempre e si cerca da tempo di troncarlo. Il rapporto «Gli investimenti delle mafie» ha delineato la grave situazione in cui versano le province di Roma e Latina, che per indice di presenza mafiosa occupano la 13esima e la 25esima posizione. Le mafie tenderebbero ad investire nelle Srl nel 46,6% dei casi, ma anche in imprese individuali (25,8%) e società in accomandita semplice (14,5%). I settori più a rischio infiltrazioni costruzioni, ristoranti e alberghi. Nel Lazio inoltre si è riscontrata la contemporanea presenza di più organizzazioni criminali. Le attività illegali fruttano alla mafia ricavi che ammontano a 8,3-13 miliardi di euro. SERVIZI La protesta dei familiari e dell Unione Ciechi Ciechi senza assistenza diurna Dopo la notizia dei tagli all assistenza per ciechi e ipovedenti, i familiari dei malati a cui hanno tolto l assistenza diurna hanno avviato una protesta. La Regione Lazio non paga il saldo dell'annualità 2011 e dell'intero 2012 al Centro Regionale S. Alessio - Margherita di Savoia di Roma e i servizi di assistenza diurna per circa 300 disabili gravi sono stati interrotti. Servirebbero 1 milione e mezzo di euro per garantire le cure per un altro anno. Ma dalla Regione non arrivano. A sostenere i familiari c è anche una rappresentanza dei 150 operatori che assistono i disabili in tutte le province del Lazio e alcuni dirigenti dell Unione Italiana Ciechi. E proprio dalle associazioni arriva l attacco contro le istituzioni, che tolgono questi servizi fondamentali, senza tener conto delle esigenze dei ciechi. «Una vergogna e un comportamento non istituzionale», si legge in una nota dell Unione Ciechi. SALUTE Al Centro Italia la quota più elevata di spesa sanitaria nel 2011 La spesa sanitaria assorbe il 7,1% del Pil La spesa sanitaria pubblica misura quanto viene destinato per soddisfare il bisogno di salute dei cittadini in termini di prestazioni sanitarie. Nel 2011 la spesa sanitaria pubblica in Italia ammontava a circa 112 miliardi di euro, pari al 7,1 per cento del Pil e euro annui per abitante. Nel 2010 la spesa sanitaria pubblica in Italia è stata di euro per abitante; al di sopra del valore medio nazionale si colloca la ripartizione del Centro Italia (1.930 euro). Il 36,9% della spesa sanitaria pubblica SOCIALE Servizi Chiude il numero anti-usura è destinato a servizi in regime di convenzione, mentre oltre la metà (56,7%) riguarda la fornitura di servizi erogati direttamente. Si nota una spesa più elevata per servizi in regime di convenzione in Lombardia (43,8%), Campania e Lazio (41,5%) e Puglia (40,8%). In Italia, la spesa in convenzione è indirizzata in prevalenza verso l assistenza farmaceutica (26,4%), l assistenza medica di base e specialistica (28%) e le prestazioni fornite dalle case di cura private (22,8%). Il "Numero verde anti-usura" chiude. È la fine di un servizio che, da 15 anni, tende la mano al cittadino colpito dall'usura. Le cause sono l'ingarbugliata situazione che riguarda il riordino delle province italiane, Roma compresa, e la mancanza di fondi statali. Crescono le richieste di aiuto per usura. Una parte del fenomeno è dovuto al collasso dell'indebitamento degli anni precedenti mentre il resto è causato da richieste di denaro improvvise. A chiedere aiuto sono più le donne e in particolare le lavoratrici. Codici però non abbandonerà i cittadini. è nato un nuovo numero per permettere alle persone di continuare a rivolgersi all'associazione.

16 16 Da Latina la hit dell estate 2013 L'estate 2013 sarà ancora più divertente grazie alla musica frizzante di Marco Zardi, deejay e produttore di Latina, che ha presentato il suo nuovo singolo intitolato Asi Ahi, firmato da Frystal & Zardi con il featuring di Der Duck. Dopo aver scaldato l'estate scorsa producendo Mi Vida di Zaira, ora il dj lancia un mix di melodia e ritmo che invoglia a cantare e ballare. Un progetto estivo che sicuramente si farà apprezzare sia in Italia che all'estero. Il videoclip, girato a Latina con la coreografia di Raffaella Catania, già spopola sul web, dove ha collezionato più di contatti in meno di 48 ore. "Asi Ahi" è disponibile dal 28 gennaio nelle versioni Original Mix, Stefano Carparelli Remix, Alessandro Piga Remix. Marco Zardi è un DJ Produttore italiano che ha lavorato e lavora nei migliori club d'italia. Tra i nomi di rilievo delle label discografiche con cui collabora, figurano artisti del calibro di Martin Solveig, Barbara Tucker, Db Boulevard, Gabry Ponte. IL CAFFÈ DEGLI ARTISTI n dal 31 gennaio al 13 febbraio 2013 Carlo Avarello di Aprilia e Roberto Casalino di Latina autori delle canzoni di Molinari e Mengoni Musica pontina a Sanremo 2013 Dopo la fortunata partecipazione di Nina Zilli al Festival di Sanremo 2012 con "Per sempre", per il secondo anno consecutivo Roberto Casalino torna all'ariston in qualità di autore. Questa volta con Marco Mengoni e il brano "L'essenziale", una delle due canzoni che l'artista presenterà al prossimo Festival, in programma dal 12 al 16 febbraio Con lui ci sarà un altro cantautore nostrano: si tratta di Carlo Avarello, che ha firmato il brano di Simona Molinari CARLO AVARELLO ROBERTO CASALINO MARCO MENGONI La felicità. Due Produce Simona Molinari (a sin.) Cantautore e autore per molti artisti Torna a Sanremo con L essenziale orgogli pontini. Roberto Casalino, adottato da Latina, classe 1979, è già una istituzione nel panorama musicale italiano. Per i pochi che non lo conoscessero, è autore di canzoni quali Non Ti Scordar mai Di Me, Novembre, Diamante Lei e Luce Lui, Distratto (disco di platino, scritto a quattro mani con Elisa e cantato da Francesca Michielin, vincitrice di X Factor 5) e Sola, ancora trasmesso dalle radio, sempre della Michielin. Sue sono molte delle canzoni di Emma Marrone, Giusi Ferreri, Alessandra Amoroso, Syria, Virginio, Annalisa Scarrone (che sarà anche lei a Sanremo); vanta poi collaborazioni con Tiziano Ferro ed Elisa. Carlo Avarello è di Aprilia, figlio d'arte (il padre Angelo era il leader de I Teppisti dei Sogni) ed è il produttore di Simona Molinari (etichetta indipendente Isola degli Artisti), balzata al successo prima con la partecipazione a Sanremo 2009 (duettò con Ornella Vanoni), poi con il singolo Sola me ne vo per la città. Due motivi in più (o gli unici due motivi, a seconda dei gusti) per vedere il festival di Sanremo in tv. Francesco Formichetti, 26enne attore dei Castelli, sarà al cinema a novembre con L ultima ruota del carro Da Genzano ai film di Bellocchio e Veronesi Un cameriere, un barista, un servitore, un malato di sla, un sognatore. Ma chi è veramente Francesco Formichetti? È un ragazzo di 26 anni di Genzano con la vocazione dell attore. Nella cornice del Festival di Roma è stato premiato come volto nuovo del cinema italiano e scelto, tra più di mille aspiranti giovani attori, da giurati del calibro di Bellocchio, Veronesi e Archibugi all interno del casting Nove giorni di grandi interpretazioni. «Ha interpretato un malato di sla in modo eccezionale», ha affermato Bellocchio dopo aver assistito al suo provino e in molti hanno pensato che effettivamente Francesco ne fosse affetto. Improvvisamente la folla si è radunata sempre più numerosa, incredula nel vedere un ragazzo colpito dalla sla fare un provino. Ma Francesco per sua fortuna è in salute e allo stesso tempo è riuscito ad immergersi nel personaggio, tale da renderlo reale agli occhi di chi lo guardava: «Ho fatto un sogno due settimane prima del provino ha dichiarato l attore : un ragazzo, con evidenti difficoltà motorie cercava la mia attenzione. Provava a parlarmi, ma non poteva dire niente e io volevo lo facesse. Il pensiero di questo sogno mi ha accompagnato per più giorni, così ho voluto capire di quale malattia si trattasse. Facendo molte ricerche, ho scoperto la Sla. Prima di tutto ho buttato giù un monologo immedesimandomi nei pensieri di un ragazzo della mia età con questo tipo di problemi. Bellocchio e Roberto Bigherati fino all ultimo hanno avuto dei dubbi ha detto Francesco. Anche gli altri registi si sono complimentati con me per l interpretazione». Diplomato alla Nuct di Cinecittà, l esordiente attore ha recitato nel ruolo di Baldassare per lo spettacolo teatrale Romeo e Giulietta al fianco di Riccardo Scamarcio, tour che riprenderà a febbraio per tre mesi. Ultimamente ha girato un film con Elio Germano ed Alessandra Mastronardi, L'Ultima Ruota del carro, che uscirà a novembre 2013, nel ruolo di un barista. «Ho sempre ammirato il mestiere dell attore prosegue il giovane talento : da adolescente guardavo i film, poi andavo davanti allo specchio e ripetevo le battute». Una passione che è diventata passione. Silvia Dragone Neo Drenaven, alimentazione e movimento possono risolvere un problema che oltre che di salute è anche estetico GAMBE GONFIE? NON PIÙ IN TRE PASSI INFORMAZIONE PUBBLICITARIA Ecco come drenare i liquidi in eccesso in modo naturale... Eliminando in molti casi gli inestetismi derivati da capillari tendenti ad accentuarsi Molte persone, in maggioranza donne, lamentano un appesantimento delle gambe e in generale un gonfiore diffuso. Pur non avendo ancora maturato una patologia circolatoria specifica, rischiano una flebopatia o un angiopatia che si manifesta agli esordi, con una ritenzione liquida riferita agli arti inferiori. Lamentano cioè gambe pesanti e dolenti, facilmente stancabili. Questi sono pazienti che hanno una alimentazione squilibrata, associata a mancanza totale di attività fisica rispettosa delle funzioni muscolari, circolatorie e linfatiche. In queste persone si apprezza anche un aumento ponderale dovuto ad un eccesso di liquidi che non sono adeguatamente drenati e quindi smaltiti. Il soggetto osserva con sconcerto la sua silhouette che cambia e le sue gambe spesso arrossate, con presenza di gonfiori alle caviglie. IL CONSIGLIO DELL ESPERTO DOTT.SSA MARIANA IULIAN Medico Chirurgo, MMG-Omeopata Neo Drenaven, naturale, in farmacia Neo Drenaven è un drenante naturale che protegge il microcircolo periferico Il mio consiglio è di risolvere il problema in tre passi: 1. seguire una dieta appropriata, diversa per età e per attività lavorativa 2. iniziare una sana attività fisica senza esagerazione: corsa leggera all'aria aperta o bicicletta è ideale 3. avvalersi di rimedi naturali ad azione protettiva e drenante che possono risolvere queste problematiche. e i vasi, evitando la formazione di edemi e/o gonfiori. Stimola la diuresi e si oppone alla infiltrazione di liquidi nei tessuti, in special modo a livello delle gambe. Riduce le antiestetiche microangiopatie cutanee. Migliora il tono tissutale, rendendo gli arti e le muscolature associate più elastiche e meno pesanti. Agisce sul dolore deambulatorio. Composizione: Ananas, Centella Asiatica, Troxerutina, Meliloto, Orthosiphon, Vitamina C, Vitamina E. Fra i rimedi naturali i principi attivi oggi più usati e conosciuti che danno risultati sono ad esempio: la Centella Asiatica, gli estratti di Ananas, l'orthosiphon, il Meliloto o i derivati della Rutina, coniugati con sostanze antinvecchiamento come le Vitamine A, E, C.Tali sostanze oltre a proteggere i vasi sanguigni hanno un effetto drenante, favorendo lo smaltimento dei liquidi in eccesso, rendendo più tonica la muscolatura e la cute, eliminando in molti casi gli inestetismi derivati dalla formazione di piccoli capillari che tendono ad accentuarsi. Tutto ciò fa di questi rimedi una scelta consapevole, in linea con il benessere psicofisico.

17 PUBBLICITÀ n dal 31 gennaio al 13 febbraio LA MENTE Il comportamento del consumatore è oggetto di molti studi, che hanno scoperto i meccanismi di scelta Come acquistano le persone? Con la SHORT LIST Ognuno di noi ha una sua personale piccola lista o SHORT LIST di attività a cui si può rivolgere nel caso in cui deve acquistare un prodotto o servizio. La SHORT LIST (SL) si forma nel tempo ed è il risultato di un insieme di questi elementi: esperienze di acquisto precedenti passaparola localizzazione pubblicità Una persona inevitabilmente sceglierà di acquistare solo presso una attività presente nella sua personale SHORT LIST. Quindi per qualsiasi attività, non essere nella SL di una persona significa non averlo come cliente. La pubblicità permette a una attività di entrare nella SL di un gran numero di persone. Ogni SHORT LIST ha un ordine ben preciso, dal primo in poi. Non è importante solo essere presenti nella SL, ma è importantissima la posizione occupata. Essere al quinto o settimo posto può essere inutile. Difficilmente una persona gira più di 3 o 4 posti prima di acquistare. Nel breve termine, c è un solo modo per un azienda di scalare posizioni nella SL di una persona: la PUBBLICITA. Infatti non può intervenire immediatamente sugli altri 3 fattori. Non entrare nella short list di una persona significa non poterlo avere mai come cliente Ripetere la pubblicità nel tempo significa entrare nella SL di un numero sempre maggiore di persone e contemporaneamente scalare posizioni nella SL in cui si è già presenti. Quindi la pubblicità contribuisce ad accrescere il numero di clienti dell azienda sia oggi che nel futuro. Una semina nella mente di un numero sempre maggiore di persone, il cui raccolto immediato è solo la punta dell iceberg del valore creato. Un patrimonio di notorietà che produrrà i suoi effetti per molti altri anni nel futuro. La pubblicità non è magia, ma usata bene permette il successo, anche oggi, grazie alla ritirata dei concorrenti AUMENTARE I CLIENTI IN TEMPO DI CRISI È possibile ridurre drasticamente il rischio di insuccesso di una campagna pubblicitaria I DUE ATTEGGIAMENTI Gli imprenditori, relativamente alla pubblicità, possono avere due atteggiamenti di fronte alla crisi. Quello tipico delle piccole aziende che consiste nel tagliare fortemente tali spese, fino talvolta a sospendere ogni presenza pubblicitaria. Che ovviamente può essere un errore grave, come dire: in presenza di siccità meglio seminare di meno, o per niente. L altro atteggiamento consiste nel mantenere la propria presenza pubblicitaria proprio per fare meglio fronte al periodo, sfruttando anche la ritirata dei concorrenti. Per esempio la maggior parte delle grandi aziende non smettono di fare pubblicità e, se riducono leggermente gli investimenti pubblicitari, ciò è dovuto soprattutto al fatto che, in tempo di crisi, riescono a comprare gli stessi spazi di prima ad un prezzo minore. UN SEMPLICE TEST Per un imprenditore che non crede che la sua attività abbia qualcosa di meglio da offrire rispetto ai concorrenti è abbastanza inutile fare pubblicità. Ma se è certo di poter soddisfare i suoi clienti (in termini di prodotto, servizio o prezzo) meglio rispetto a quanto fanno mediamente i suoi concorrenti, beh allora fare Occorre farsi aiutare da chi ha esperienza, perché è facile in pubblicità sprecare tanti soldi I MEZZI PUBBLICITARI DELLA MEDIUM SRL Oltre alle 5 edizioni del quattordicinale Il Caffé, la Medium è anche editore del mensile nazionale ACQUA& SAPONE e di vari siti internet fra cui casedacasa.it pubblicità bene vuol dire togliere il freno a mano alla propria attività. Un buon test per capire se vale la pena o no di fare la pubblicità, consiste nel rispondere a questa semplice domanda: se tutti conoscessero davvero bene cosa offro e a quali condizioni, quanto aumenterebbe il mio fatturato? Se la risposta è non molto, allora non è il caso di investire molto in pubblicità, ma se la risposta è molto, allora la pubblicità permette di togliere il freno a mano ed è benzina per un motore che funziona. IL BELLO DELLA PUBBLICITÀ In questi tempi, più che mai, l imprenditore che vuole sopravvivere e crescere non può più attendere che il cliente lo cerchi. Deve andare a prenderlo a casa sua. E farlo prima della concorrenza. Per raccogliere bene, occorre seminare di più e meglio la propria offerta nella mente del potenziale cliente. Per la maggior parte delle attività, anche le più piccole, non c è nessun investimento che nel breve termine può dare frutti paragonabili a quelli di una pubblicità fatta bene. Se fatta bene, la pubblicità è una cosa seria e bellissima, perché produce molto di più di quello che costa. Ma per scoprire il bello della pubblicità bisogna lavorarci sopra, investirci anche un po di tempo, non solo un po di soldi. Non si può raccogliere bene se non si semina bene. COMUNICAZIONE D IMPRESA La pubblicità non è magia, non fa miracoli, ma se un azienda è competitiva, più pubblicità fa (fatta bene) più incassa. Occorre tanto buon senso, un pizzico di creatività e uno di coraggio. Poi bisogna farsi aiutare da chi ha molta esperienza, perché è facile in pubblicità sprecare tanti soldi. La società Medium si occupa da molti anni di comunicazione d impresa. Cioè aiuta l imprenditore ad aumentare i clienti non solo attraverso la pubblicità, ma aiutandolo a individuare i propri punti di forza e a pubblicizzarli al meglio. Minimizzando i rischi di fare un buco nell acqua. Attraverso lo studio di molti casi sul campo è subito possibile individuare i tipici errori di molte campagne pubblicitarie, così come è possibile comprendere i motivi direttamente sperimentati del successo di molte campagne. E permettere a chi deve fare pubblicità di ridurre enormemente il rischio di insuccesso. TUTTI I SEGRETI DEL SUCCESSO CAVALLO DI TROIA A differenza della gran parte dei volantini le copie entrano realmente nelle case e a differenza dei quotidiani che la sera sono nel cestino, circolano anche più di una settimana e quindi sono sfogliate almeno da 2/3 persone. COSTO CONTATTO IMBATTIBILE! Fra 2 e 4 per contatti - (costo medio per la mezza pagina) QUANTITÀ 5 edizioni copie 1 copia ogni 10 abitanti circa, 10 volte in più di qualsiasi altro giornale locale 20 pedane 110 quintali lettori abituali (Indagine Associazione Nazionale Statistici) punti di distribuzione. 10 persone con 5 mezzi lavorano 4 giorni. La regolarità di consegna è perfetta, in oltre 10 anni mai un giorno di ritardo QUALITÀ Vicino alla gente con inchieste e notizie locali. È percepito dalla parte della gente Va a ruba in 2/3 g. non si trova più una copia, infatti al 76,5% piace abbastanza o molto (Indagine Anastat) Credibile più di ogni altro giornale locale Indipendente senza costo e senza casta Carta uso mano come i migliori quotidiani nazionali Impaginazione moderna Per informazioni, Medium Srl

18 I COLLABORATORI: Marco Montini, Luciano Sciurba, Silvia Dragone, Elisa Pellegrini, Maristella Bettelli, Michela Emili, Emanuele Chiti, Francesca Ragno, Andrea Palazzo FRASCATI Preoccupazione per la possibile sospensione delle attività del servizio di psichiatria: i pazienti dove andranno? Servizio Psichiatrico a rischio da febbraio Annunciata nel novembre scorso e, dopo una mobilitazione generale, rinviata dalla Direzione Generale della Asl RMH, la sospensione delle attività del Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura (SPDC) dell Ospedale S. Sebastiano di Frascati, dal prossimo 1 febbraio potrebbe diventare un altra amara realtà della sanità del nostro territorio. «Al momento - spiega Michele Di Paolo direttore sanitario del Polo H1- ci sono due note aziendali: una del 14 gennaio 2013 firmata dal Direttore sanitario e dal Commissario straordinario di RMH con le quali si comunica alle autorità regionali e alle istituzioni la sospensione delle attività del reparto di SPDC di Frascati. Successivamente con un altra del 21 gennaio 2013 indirizzata all ARES 118 e alle varie istituzioni con le quali si informa che i pazienti residenti sul territorio di Roma H dovranno afferire allo SPDC dell ospedale di Albano, mentre i pazienti afferenti dal X Municipio di Roma dovranno afferire ai servizi di Roma B. Questo lascerebbe pensare che la decisione sarebbe ormai presa. Al momento - prosegue Di Paolo nel reparto ci sono 15 posti letto di degenza ordinaria attivi H 24 e tutti occupati». La sospensione delle attività crea ovviamente molte preoccupazioni, soprattutto perché la ricettività del SPDC di Albano risulterebbe essere di posti letto, anch essi sempre occupati e, quindi, dal punto di vista ospedaliero risulterà difficile poter gestire i pazienti che dovessero arrivare al Pronto Soccorso di Frascati, per i quali dovesse essere necessario il ricovero che, evidentemente, sarà ancora più complesso. «È un motivo di forte preoccupazione - sottolinea sempre Di Paolo - perché, data la patologia, sarà impossibile ricoverare il paziente psichiatrico acuto in altri reparti come avviene per le altre specialità. Ritengo, quindi che questo fatto possa configurarsi come un vero e proprio problema della sanità pubblica. Sono sicuro che per questo la Direzione Aziendale continuerà ad attivare ogni possibile iniziativa, come peraltro ha fatto finora, per scongiurare la sospensione del servizio. Nel caso di un insuccesso - ribadisce il Direttore sanitario del Polo H 1 - resta la grande preoccupazione al problema clinico che si potrebbe creare per il Pronto Soccorso, sia per gli aspetti riguardanti la gestione dei pazienti presenti, sia per gli effetti che potrebbero riflettersi sulle patologie degli stessi, causati dall impossibilità di poter gestire il paziente psichiatrico in un apposito reparto». Si mobilita per scongiurare la chiusura di psichiatria anche il sindaco di Frascati Stefano Di Tommaso: «Ho appreso con estrema preoccupazione della nota inviata alla Regione Lazio dal Commissario straordinario della AUSL Roma H Claudio Muciaccio e dal Direttore sanitario Vittorio Amedeo Cicogna, nella quale, a causa della cronica carenza di personale si dispone la sospensione delle attività del reparto di SPDC dell ospedale di Frascati con decorrenza dal 1 febbraio 2013, in modo di garantire, almeno, il funzionamento di quello di Albano». L immobilismo mostrato ancora una volta dalla Regione Lazio sui delicati temi della sanità ha prodotto questa sofferta decisione dei vertici di Roma H, che avevano più volte segnalato agli uffici regionali ed alla struttura commissariale la gravissima condizione di carenza di personale medico nei reparti di SPDC di Frascati e Albano. Una sorta di «disastro annunciato - sottolinea il sindaco al quale la Regione non ha saputo far fronte. Occorre infatti prendere atto che dopo due mesi la Regione non ha provato a trovare la benché minima soluzione ad un problema così impellente. Nel Lazio, infatti ci sono circa persone con sofferenza mentale e a tutt oggi il numero dei posti letto per l urgenza è meno della metà di quanto previsto dalla legge, circa 200 posti contro i 500 previsti dagli standard nazionali. Ma - insiste il sindaco - la cosa ancora più grave è che nel nostro territorio i posti letto invece di essere 42 sono solo 15. Se i tagli devono essere fatti, questi non devono assolutamente riguardare la psichiatria, dove negli ultimi anni si è perso oltre il 30% del personale in servizio, con la conseguente impossibilità di garantire i livelli essenziali di assistenza anche nei servizi territoriali. Torno, quindi, a chiedere alla Regione di mettere il Servizio Psichiatrico di Frascati in condizioni di continuare a svolgere una funzione essenziale per i pazienti». Al contempo il sindaco Di Tommaso si è attivato a contattare il Dott. Filippo Palumbo, Commissario ad Acta della Sanità, individuando insieme ai sindaci dei distretti H1 e H3 e al presidente del Municipio Roma X ulteriori iniziative per impedire la chiusura del servizio. «In questa battaglia di civiltà - conclude il sindaco saremo accanto ai familiari dei malati, contro l indifferenza di chi dovrebbe garantire un importante servizio e un diritto». E il Commissario ad Acta Palumbo in un successivo colloquio telefonico con il sindaco ha garantito un serio interessamento da parte della Regione Lazio per evitare la chiusura di Psichiatria di Frascati a causa dell insufficiente dotazione di personale. Ma il 1 febbraio è ormai alle porte e alle parole devono ora seguire fatti concreti. Maristella Bettelli FRASCATI Canale accessibile sul sito istituzionale del Comune Al via le riprese in streaming del Consiglio La Commissione Consiliare Affari Istituzionali di Frascati ha dato il via libera all'acquisto dell apparecchiatura necessaria per le riprese audiovisive delle sedute del Consiglio Comunale e la trasmissione in streaming sul sito internet istituzionale «L adozione di questo provvedimento da parte della Commissione Affari Istituzionali - sottolinea il Sindaco Stefano Di Tommaso - è un concreto segnale di trasparenza verso i cittadini». La Commissione Affari Istituzionali non solo ha accolto all unanimità di avviare le riprese in streaming delle sedute del Consiglio Comunale, ma ha esteso tale provvedimento anche ai lavori delle Commissioni Consiliari. Frascati Colle Pizzuto, lavori di pubblica illuminazione e asfaltatura Vicolo di Colle Pizzuto è stato interessato a lavori per la predisposizione della pubblica illuminazione, l adeguamento della sede stradale e l asfaltatura per il tratto di competenza del Comune di Frascati. Un intervento che conferma l attenzione verso i quartieri periferici. Proseguono anche i lavori per la realizzazione di 50 posti auto a servizio del Padiglione sociale di Via di Colle Pizzuto e dei residenti del quartiere. Grottaferrata Inaugurato il sentiero del Vallone Il 26 gennaio è stato inaugurato l antico sentiero del Vallone a Grottaferrata. Soddisfazione è stata espressa dal Comune per questo obiettivo raggiunto, grazie anche all'aiuto della associazioni del territorio. Un esempio di collaborazione tra amministrazione e rete sociale, che ha fatto rinascere lo splendido sentiero del Vallone.

19 n dal 31 gennaio al 13 febbraio 2013 FRASCATI - GROTTAFERRATA 19 GROTTAFERRATA In discussione il regolamento che li disciplina Comitati di Quartiere, un attesa lunga 10 anni GROTTAFERRATA 200 licenziamenti sventati in azienda Caso Aimeri risolto, i dipendenti sono salvi Il Comune favorisce lo sviluppo e l attività delle forme associative e promuove organismi di partecipazione della propria popolazione anche su base di quartiere o di frazione con facoltà di affidare loro anche compiti di pubblico interesse. Una promessa presente nero su bianco nello Statuto del Comune di Grottaferrata e che, dopo un attesa lunga più di 10 anni, si appresta ad essere realizzata. Si sta avviando alla conclusione il percorso relativo alla creazione di un decentramento gestionale richiesto da tempo dai cittadini criptensi. Costituiti come semplici associazioni spontanee, dal 2000 ad oggi sono attivi 15 gruppi di quartiere, che hanno sempre fatto sentire la loro presenza sul territorio a tutela delle rispettive comunità. Soltanto adesso, finalmente, si è pronti per un documento ufficiale che ne stabilizzi la struttura e gli ambiti di competenza. Un accelerazione per la nascita dei Comitati si è registrata con un primo impegno della Giunta Mori nell estate Le ultime tappe risalgono al luglio 2012 e allo scorso 13 dicembre, quando l Amministrazione ha presentato una bozza di regolamento e funzionamento dei nascenti Comitati alla Commissione consiliare. Cosa prevede la bozza? Le associazioni attualmente attive sul territorio sono state suddivise in sei macroaree di riferimento (Nord, Nord Ovest, Ovest, Est, Sud e Centro), raggruppate secondo criteri di identità storicoculturale (come la presenza di beni culturali, la valorizzazione di eventi, le vocazioni sociali e storiche), tipicità fisico-ambientali (analizzando la cartografia del luogo, dalla morfologia fino all analisi di colture e insediamenti) e sistemi di relazione urbana (sistemi viari, infrastrutture e servizi, attività commerciali, presenza di spazi sociali). «Come indicato dall Amministrazione, cittadini e associazioni avevano la facoltà di presentare entro il 20 gennaio 2013 osservazioni sul documento di bozza - racconta il referente dell associazione CdQ Altra Grottaferrata Mauro Porleri -: insieme agli altri gruppi e alle associazioni abbiamo inviato le nostre idee con aspetti da chiarire meglio e nuovi articoli da inserire». Tra i punti più contestati da Altra MAURO PORLERI Referente dell Associazione CdQ Altra Grottaferrata Grottaferrata si segnala l assenza di personalità giuridica dei nuovi Comitati, il concetto di adesione poco definito e soprattutto la percentuale di partecipazione richiesta in assemblea per la costituzione (un 10% della popolazione residente, ritenuto troppo alto con una controproposta di un 1-2% per i primi anni). Ora sarà compito della seconda Commissione analizzare le modifiche suggerite prima della stesura del testo definitivo. «Tutte le proposte raccolte verranno valutate», questa la posizione espressa dall Assessore ai Servizi Sociali Maria Giuseppa Elmo e comunicata al Caffè. Nessuna risposta, invece, sulla tempistica per la creazione dei Comitati. In attesa che la partecipazione abbia inizio. Andrea Palazzo Il 24 gennaio 2013 si è svolto l incontro tra l amministrazione comunale di Grottaferrata e i vertici di Aimeri. La riunione ha chiarito tutte le criticità che hanno coinvolto l azienda incaricata della raccolta rifiuti a Grottaferrata. L incontro si è svolto a valle della positiva conclusione della vertenza nazionale che ha portato al ritiro dei 200 licenziamenti previsti e alla modifica di alcune modalità di trattamento contrattuale dei lavoratori. Per Grottaferrata è stato deciso di avviare un tavolo di concertazione per affrontare tutte le problematiche amministrative e tecniche relative alla gestione della raccolta differenziata. «Siamo riusciti afferma l assessore Grottaferrata Stazione di Villa Senni, lavori a marzo I lavori per la costruzione della stazione di Villa Senni e il relativo parcheggio di scambio dovrebbero avere inizio a marzo e la fine degli stessi è prevista per la fine del Molto soddisfatto il Sindaco Gabriele Mori: «Un impegno che avevo assunto in campagna elettorale che si avvia a soluzione. La mobilità su ferro è essenziale per garantire collegamenti rapidi con Roma». Frascati Impianti fotovoltaici nelle scuole La Giunta Comunale di Frascati ha approvato nuovi progetti per la realizzazione di tre impianti fotovoltaici su edifici scolastici. Nel dettaglio i progetti riguardano l impianto alla elementare Lupacchino, a Cocciano, per un investimento di euro; l impianto alla elementare Tudisco, a Cisternole, per un investimento di euro; l impianto alla elementare di Via Vanvitelli, per un investimento di euro. Per i tre interventi il Comune ha ottenuto contributi pari all 80% della spesa di investimento. Con questi interventi gli edifici scolastici risulteranno energeticamente autosufficienti. Guerisoli a risolvere questo nodo e quindi posso dire che la vertenza dei lavoratori è rientrata». Il caso Aimeri aveva colpito la città di Grottaferrata, scossa non poco dalle agitazioni dei lavoratori e dai numerosi disagi al servizio di raccolta rifiuti.

20 20 Marco Montini ARCHEOLOGIA n dal 31 gennaio al 13 febbraio 2013 Forte presa di posizione delle associazioni di Ciampino che puntano alla valorizzazione degli antichi reperti scoperti ai Castelli Difendiamo i siti archeologici dal cemento La denuncia durante l incontro di gennaio: La storia va tutelata Dopo il ritrovamento della Villa di Messalla a Ciampino, un altro ritrovamento archeologico di buona caratura coinvolge la zona tra i Castelli Romani. Parliamo del pilastro indicante il cosiddetto Caposaldo B, uno dei due punti da dove partiva la misurazione di tutto il Regno d'italia: il pilastro era posizionato a Frattocchie. Frattocchie, insieme al monumento a Cecilia Metella, era stato scelto DAMIANO Credo che le istituzioni dovrebbero fare molto di più per tutelare tutti quei patrimoni che sono propri della città DURANTE IL CONVEGNO DELLE ASSOCIAZIONI Da sin: Francesco Erbani, giornalista di Repubblica e Paolo Berdini urbanista dell Università di Tor Vergata Frattocchie: il Caposaldo B da dove partiva la misurazione del Paese Ritrovato il pilastro del Regno d Italia DA FRATTOCCHIE ALL ITALIA La frazione era stata scelta come punto di partenza per la prima cartografia d Italia come punto di partenza per la prima cartografia d'italia elaborata dall'istituto geografico militare. A decidere per i due punti era stato padre Angelo Secchi, astronomo, fisico e direttore dell'osservatorio del Collegio Romano. Con il passare del tempo del pilastro si erano perse le tracce, seppellito dalla terra e dalla storia, al contrario del Caposaldo A (cioè Cecilia Metella). È quindi una grande scoperta quella effettuata dallo scavo coordinato dal dottor Tullio Aebischer, esperto in cartografia e grande studioso della nascita della rete ALESSIA Come per la maggior parte delle preesistenze archeologiche italiane sarebbe necessaria una ricognizione delle priorità. Urgono interventi mirati al recupero ALESSANDRO Fa male pensare che ci sono ricchezze archeologiche non valorizzate. Si deve pensare meno a costruire e più a tutelare: a Roma come ai Castelli geodetica italiana. «Una scoperta che permetterà di approfondire le conoscenze storicoscientifiche sulle misure che furono il fondamento della rete geodetica italiana e della cartografia nazionale», afferma il professor Aldo Altamore, dell'università Roma Tre, che ha anche dedicato un libro a padre Secchi. Torna invece all'attacco il Presidente del circolo Legambiente Appia Sud Il Riccio Renato Arioli: «La scoperta ci rende orgogliosi e ci spinge a coinvolgere e informare ancor di più la cittadinanza del posto in cui ha la fortuna di vivere. Un territorio pieno di ricchezze che vanno protette dai continui attacchi speculativi del cemento selvaggio. Per questo colpisce e rattrista ancora di più il totale disinteresse mostrato dall amministrazione di Marino, pure informata per tempo dell importante ritrovamento fatto sul territorio di sua competenza, verso questa scoperta». Emanuele Chiti «Prioritaria è la salvaguardia dei beni culturali, paesistici e naturali. Tutto il resto viene dopo e qualunque ipotesi di cambiamento o sviluppo va rigorosamente subordinata a questi valori». Così parlava mezzo secolo fa il giornalista Antonio Cederna, uno dei fondatori di Italia Nostra e strenuo difensore della tutela del patrimonio ambientale e archeologico, in primis l'appia Antica. E non a caso il suo modo di pensare lo sviluppo urbano è stato il filo conduttore dell'incontro pubblico, svoltosi a metà gennaio nell'aula consiliare del Comune di Ciampino e organizzato dal coordinamento di associazioni Movimento Ciampino Bene Comune. Un incontro-denuncia, che ha vissuto di ospiti illustri quali Francesco Erbani, giornalista de La Repubblica, e Paolo Berdini, urbanista dell'università di Tor Vergata: i due hanno esposto la figura di Cederna e hanno sottolineato come costui con la sua penna penetrante e puntuale e il suo stile dialettico, abbia sempre combattuto le lobby del cemento a tutela della cultura e della antichità. LA DENUNCIA DELLE ASSOCIAZIONI Un po' il concetto che ha fatto da apripista agli interventi di Ciampino Bene Comune, assai preoccupato dello stato di salute dei gioielli naturali e archeologici della città dell'aeroporto anche e soprattutto alla luce dello stravolgente ritrovamento della Villa di Marco Valerio Messalla Corvino nell'area 167. Le associazioni di cittadini, Il Comune ha ribadito la volontà di creare il Parco dei Casali per poter tutelare tutte le opere inoltre, hanno lanciato l'allarme sulla mancata valorizzazione del tratto ciampinese dell'appia Antica, per sottolineare poi la penosa condizione dell'arco seicentesco di via dei Laghi, crollato due anni fa ma ancora abbandonato malinconicamente tra i detriti e in fervida attesa di restaurazione. La parola d'ordine, dunque, è conservazione dell'antico per uno sviluppo armonioso del moderno. «Le scoperte avvenute a Ciampino - hanno confermano da Ciampino Bene Comune - hanno finalmente palesato l'importanza dei ritrovamenti e dei siti archeologici nel nostro Comune. La rilevanza non è solo nella scoperta degli eccezionali reperti, ma nella conferma di essere di fronte ad un Insieme di straordinario valore, composto in una mappa che contiene a ridosso dell'appia Antica, ville e strade romane, cisterne, terme, Parco Colonna, torri, mole e il portale seicentesco». Un unicum fantastico, insomma, che deve essere «punto di forza di un'altra economia, che non si basi sul mattone, bensì sul bisogno di cultura». RAPPORTI CON IL COMUNE Una visione in grande parte condivisa pure dall'amministrazione Lupi, che a latere dei ritrovamenti della villa di Messalla, aveva spiegato: «è indispensabile riprendere l idea della realizzazione del cosiddetto Parco dei Casali, soprattutto ora che l Università Roma Tre ha acquisito il Casale Maruffi. Ci siamo incontrati col rettore per stabilire una collaborazione stretta che vada nel verso della valorizzazione ed utilizzazione in ambito universitario dei Casali sul territorio». Ossia il progetto del Parco dei Casali, una grande area nell asse di collegamento che da Frattocchie colleghi il Parco dell Appia Antica con quello dei Castelli Romani lungo via Doganale. Una notizia, appresa con piacere dal movimento di associazioni, che al contempo rimane vigile in merito all'altra affermazione del primo cittadino: quella del siamo impegnati affinché siano contemperate le esigenze previste dall attuale pianificazione urbanistica con quelle di valorizzazione e tutela del sito (area di villa Messalla).

ELEZIONI SUBITO? UN CATTIVO AFFARE PER IL PDL

ELEZIONI SUBITO? UN CATTIVO AFFARE PER IL PDL ELEZIONI SUBITO? UN CATTIVO AFFARE PER IL PDL Simulazioni elettorali sulla base del più recente sondaggio sulle intenzioni di voto - A cura di Piercamillo Falasca, 9 dicembre 2010 SINTESI Le elezioni anticipate

Dettagli

Questo documento che Cittadinanzattiva Calabria consegna a lei quale Commissario alla sanità della regione Calabria rappresenta un primo tentativo di

Questo documento che Cittadinanzattiva Calabria consegna a lei quale Commissario alla sanità della regione Calabria rappresenta un primo tentativo di Questo documento che Cittadinanzattiva Calabria consegna a lei quale Commissario alla sanità della regione Calabria rappresenta un primo tentativo di aprire un percorso istituzionale attraverso il quale

Dettagli

Esito del voto elettorale nazionale: nel nuovo Parlamento sarà difficile garantire una stabilità di governo.

Esito del voto elettorale nazionale: nel nuovo Parlamento sarà difficile garantire una stabilità di governo. RINNOVO DEL PARLAMENTO ITALIANO RINNOVO DEL CONSIGLIO REGIONALE : Lombardia Lazio Molise Esito del voto elettorale nazionale: nel nuovo Parlamento sarà difficile garantire una stabilità di governo. La

Dettagli

Fermare la farsa dell alta velocità mercoledì 28 gennaio 2015

Fermare la farsa dell alta velocità mercoledì 28 gennaio 2015 Fermare la farsa dell alta velocità mercoledì 28 gennaio 2015 Fermare la farsa dell alta velocità Per creare un sistema di trasporto pubblico efficiente Per studenti e lavoratori pendolari di Pdac Vicenza

Dettagli

AI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALE DI RHO. Anzitutto voglio ringraziarvi per il documento che avete redatto (che ho

AI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALE DI RHO. Anzitutto voglio ringraziarvi per il documento che avete redatto (che ho AI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALE DI RHO Anzitutto voglio ringraziarvi per il documento che avete redatto (che ho trovato molto interessante) e per aver organizzato un confronto tra i Candidati Sindaci indispensabile

Dettagli

QUARRATA SARÀ VERSO IL REGOLAMENTO URBANISTICO

QUARRATA SARÀ VERSO IL REGOLAMENTO URBANISTICO QUARRATA SARÀ VERSO IL REGOLAMENTO URBANISTICO 2 incontro: 19 gennaio 2006 MOBILITÀ Viviamo l epoca dell accelerazione. Tutto intorno a noi è un richiamo alla celerità. Le cose vanno sempre più veloci.

Dettagli

I. DIVISIONE AMMINISTRATIVA E CARATTERIZZAZIONE DI ALCUNE REGIONI ITALIANE

I. DIVISIONE AMMINISTRATIVA E CARATTERIZZAZIONE DI ALCUNE REGIONI ITALIANE I. DIVISIONE AMMINISTRATIVA E CARATTERIZZAZIONE DI ALCUNE REGIONI ITALIANE 1. LE REGIONI ITALIANE Amministrativamente il territorio della Repubblica Italiana è deviso in 20 regioni. Ogni regione ha il

Dettagli

ELEZIONI REGIONALI 28-29 MARZO 2010 CON RENATA POLVERINI PRESIDENTE

ELEZIONI REGIONALI 28-29 MARZO 2010 CON RENATA POLVERINI PRESIDENTE ELEZIONI REGIONALI 28-29 MARZO 2010 CON RENATA POLVERINI PRESIDENTE IL FUTURO È ADESSO Con le elezioni regionali del prossimo marzo abbiamo la possibilità di portare la nostra regione e il nostro territorio

Dettagli

VERSO LE REGIONALI 2015

VERSO LE REGIONALI 2015 VERSO LE REGIONALI 2015 COMMITTENTE SOGGETTO CHE HA EFFETTUATO IL SONDAGGIO NUMEROSITÀ DEL CAMPIONE METODOLOGIA DATE IN CUI È STATO EFFETTUATO IL SONDAGGIO LIGURIA CIVICA DIGIS SRL 1.000 CASI CATI 13-14

Dettagli

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi Vi avevo anticipato l anno scorso che il Difensore Civico s interessa dei

Dettagli

PRIMA PAGINA Edilizia e Territorio - 2013-01-19 - Pag. 1 Vedi ritaglio giornale» RIFORMA FORNERO «Fine lavori» più cara dal 2016

PRIMA PAGINA Edilizia e Territorio - 2013-01-19 - Pag. 1 Vedi ritaglio giornale» RIFORMA FORNERO «Fine lavori» più cara dal 2016 PRIMA PAGINA Edilizia e Territorio - 2013-01-19 - Pag. 1 Vedi ritaglio giornale» RIFORMA FORNERO «Fine lavori» più cara dal 2016 Contributi di licenziamento, nuova Aspi, «decantierizzazione». La macchina

Dettagli

La Città dei Bambini di F. Tonucci

La Città dei Bambini di F. Tonucci La Città dei Bambini di F. Tonucci Il progetto "La città dei bambini" nasce a Fano nel maggio 1991. Rifiutando una interpretazione di tipo educativo o semplicemente di supporto ai bambini, il progetto

Dettagli

MODULO I CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA

MODULO I CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA MODULO I La norma giuridica Materiali prodotti nell ambito del progetto I care dalla prof.ssa Giuseppa Vizzini con la collaborazione della

Dettagli

Il parco che c è il parco che sarà. Nello Cisa racconta una storia che non è finita. A cura di

Il parco che c è il parco che sarà. Nello Cisa racconta una storia che non è finita. A cura di Il parco che c è il parco che sarà Nello Cisa racconta una storia che non è finita A cura di Il comune di Pisa è il primo tra i capoluoghi italiani per verde nel suo territorio (7199 mq/ha - da Rapporto

Dettagli

Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici

Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici Alcuni quesiti per chiarire dubbi interpretativi sulla formazione dei lavoratori prevista dal Testo Unico: cosa significa collaborare con gli

Dettagli

Seminario Fiom-Cgil: Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una. vera Europa sociale ed un altra politica industriale

Seminario Fiom-Cgil: Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una. vera Europa sociale ed un altra politica industriale Seminario Fiom-Cgil: Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una vera Europa sociale ed un altra politica industriale Roma Camera dei Deputati 14 Gennaio 2015 Maurizio LANDINI segretario generale

Dettagli

Psoprattutto nella fase di informazione,

Psoprattutto nella fase di informazione, UNA VISIONE DALLA PARTE DELL UTENZA DEBOLE, CICLISTI E PEDONI Marco Passigato FIAB, Federazione Italiana Amici della Bicicletta rima di iniziare vorrei ringraziare le associazioni che hanno collaborato,

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

n. 258 - dal 31 gennaio al 13 febbraio 2013 - tel. 06.92.76.222 - ilcaffe@mediumsrl.it - GRATUITO di LATINA Centrale nucleare, radiazioni e misteri

n. 258 - dal 31 gennaio al 13 febbraio 2013 - tel. 06.92.76.222 - ilcaffe@mediumsrl.it - GRATUITO di LATINA Centrale nucleare, radiazioni e misteri n. 258 - dal 31 gennaio al 13 febbraio 2013 - tel. 06.92.76.222 - ilcaffe@mediumsrl.it - GRATUITO INSERTO DA CONSERVARE di LATINA INSERTO DA CONSERVARE POSTE ITALIANE S.p.A. - Spedizione in abbonamento

Dettagli

3.7 La Città per la sicurezza

3.7 La Città per la sicurezza 3.7 La Città per la sicurezza 3.7.1 Gli obiettivi di mandato «Vogliamo una città aperta perché libera e sicura, una città dove la sicurezza non sia rappresentata solo dal controllo del territorio esercitato

Dettagli

GENNAIO FEBBRAIO MARZO

GENNAIO FEBBRAIO MARZO GENNAIO Legge stabilità 2014: numerose le novità per gli enti locali e gli organismi partecipati Legge 147 del 27 dicembre 2013 (Legge Stabilità 2014) Le nuove scadenze previste dai D.l. Milleproroghe

Dettagli

VERBALE DELL INCONTRO FORUM SCUOLA DEL 26 MAGGIO 2015

VERBALE DELL INCONTRO FORUM SCUOLA DEL 26 MAGGIO 2015 VERBALE DELL INCONTRO FORUM SCUOLA DEL 26 MAGGIO 2015 Il giorno 26 maggio 2015 alle ore 18.30, presso la Sede del Comune di Cavriago, si riunisce il Forum scuola,con il seguente ordine del giorno 1) aggiornamento

Dettagli

Il cambiamento che stiamo vivendo oggi è merito di pochi ma richiede la partecipazione di tutti. Anche la Tua!!!

Il cambiamento che stiamo vivendo oggi è merito di pochi ma richiede la partecipazione di tutti. Anche la Tua!!! Il cambiamento che stiamo vivendo oggi è merito di pochi ma richiede la partecipazione di tutti Anche la Tua!!! È un modo mai usato di amministrare il proprio comune che si basa sul coinvolgimento dei

Dettagli

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE Saluto tutti i presenti: iscritti, simpatizzanti rappresentanti dei partiti..

Dettagli

LE VALVOLE TERMOSTATICHE PERCHE FANNO RISPARMIARE E COME UTILIZZARLE AL MEGLIO

LE VALVOLE TERMOSTATICHE PERCHE FANNO RISPARMIARE E COME UTILIZZARLE AL MEGLIO LE VALVOLE TERMOSTATICHE PERCHE FANNO RISPARMIARE E COME UTILIZZARLE AL MEGLIO In questa breve guida non ci si soffermerà sul funzionamento delle valvole e non si entrerà in dettagli tecnici e costruttivi.

Dettagli

ITANES 1992. Itanes 1992: Original Questionnaire ORIGINAL QUESTIONNAIRE

ITANES 1992. Itanes 1992: Original Questionnaire ORIGINAL QUESTIONNAIRE ITANES 1992 ORIGINAL QUESTIONNAIRE 1. Numero di telefono 2. Sesso maschio 1 femmina 2 La Swg di Trieste sta conducendo un sondaggio in tutta Italia. Vorrei parlare con il signor/la signora. 3. E lei? sono

Dettagli

TRATTATIVA AZIENDALE 20.09.2012

TRATTATIVA AZIENDALE 20.09.2012 TRATTATIVA AZIENDALE 20.09.2012 Odg Fondi contrattuali, varie ed eventuali. Per l'azienda sono presenti: dott.ssa Valori, dott.ssa Biancheri, dott.ssa Battistoni, dott.ssa Pellegrini, dott. Orlando Valori

Dettagli

EDILIZIA SANITARIA, AL VIA UN PIANO DA 264 MILIONI DI EURO PER 87 INTERVENTI

EDILIZIA SANITARIA, AL VIA UN PIANO DA 264 MILIONI DI EURO PER 87 INTERVENTI EDILIZIA SANITARIA, AL VIA UN PIANO DA 264 MILIONI DI EURO PER 87 INTERVENTI Una bella notizia perché i cittadini potranno contare su reti e strutture sanitarie più efficienti e sicure e altamente tecnologiche.

Dettagli

Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011

Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011 Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011 La relazione di Sergio Veneziani contiene tutta la struttura dell idea che noi abbiamo di Auser attraverso gli strumenti per qualificare e migliorare,

Dettagli

alla scoperta del binario 9¾

alla scoperta del binario 9¾ campania onlus 2013 Metropolitana di Salerno alla scoperta del binario 9¾ al binario invisibile il viaggio della metro pronta, inaugurata, ma mai entrata in funzione marzo 2013 Il viaggio immaginifico

Dettagli

I risultati del sondaggio 'Le opinioni degli italiani sulla caccia' - effettuato da IPSOS per

I risultati del sondaggio 'Le opinioni degli italiani sulla caccia' - effettuato da IPSOS per I risultati del sondaggio 'Le opinioni degli italiani sulla caccia' - effettuato da IPSOS per Enpa, Lav, Legambiente, Lipu, Wwf Italia - sintetizzati in 10 punti. 1. Il 70% degli italiani si dichiara fortemente

Dettagli

Obiettivo di Kyoto 2012

Obiettivo di Kyoto 2012 Un miliardo e seicentonovantadue milioni di euro in fumo: l autogol dell Italia su Kyoto L Italia continua a non definire una strategia per il rispetto del protocollo di Kyoto e paga dazio. L anno che

Dettagli

COSTI DELLA POLITICA: DAI PROVVEDIMENTI PRESI ANCORA TIMIDI I SEGNALI DI RISPARMIO

COSTI DELLA POLITICA: DAI PROVVEDIMENTI PRESI ANCORA TIMIDI I SEGNALI DI RISPARMIO 2 RAPPORTO UIL SUI COSTI DELLA POLITICA (LUGLIO 2012) COSTI DELLA POLITICA: DAI PROVVEDIMENTI PRESI ANCORA TIMIDI I SEGNALI DI RISPARMIO OLTRE 1,1 MILIONI DI PERSONE VIVONO DI POLITICA, IL 4,9% DEL TOTALE

Dettagli

Breve corso di educazione stradale per i ragazzi

Breve corso di educazione stradale per i ragazzi Breve corso di educazione stradale per i ragazzi L importanza delle regole Perché esistono le regole? Perché se non esistessero regnerebbe il caos totale. Le regole sono necessarie perché senza esse nulla

Dettagli

La soddisfazione dei cittadini per il servizio di Polizia Municipale

La soddisfazione dei cittadini per il servizio di Polizia Municipale Settore Polizia Municipale e Politiche per la Legalità e le Sicurezze Settore Direzione Generale Ufficio organizzazione, qualità e ricerche La soddisfazione dei cittadini per il servizio di Polizia Municipale

Dettagli

QCD b INDAGINE SULLA PERCEZIONE DELTERRITORIO

QCD b INDAGINE SULLA PERCEZIONE DELTERRITORIO Piano Strutturale VERNIO Dicembre 2008 QCD b INDAGINE SULLA PERCEZIONE DELTERRITORIO Andrea Valzania La partecipazione dei cittadini: percezione del territorio e aspettative per il futuro Conoscere il

Dettagli

Al via i saldi invernali 2015 in tutte le città italiane

Al via i saldi invernali 2015 in tutte le città italiane Al via i saldi invernali 2015 in tutte le città italiane Inviato da Massimiliano Volpe il Ven, 02/01/2015-09:24 Per gli amanti dello shopping è fissato per sabato 3 gennaio l'appuntamento con i saldi invernali,

Dettagli

Giappone non si è scelto la liberalizzazione, ma la privatizzazione, realizzata segmentando in tre grandi pezzi la vecchia rete ferroviaria, con l

Giappone non si è scelto la liberalizzazione, ma la privatizzazione, realizzata segmentando in tre grandi pezzi la vecchia rete ferroviaria, con l Ing. Mauro Moretti Partecipare ai convegni è sempre un occasione importante di apprendimento. In realtà bisognerebbe sempre fondare le proposte sugli studi, perché le decisioni dovrebbero essere prese

Dettagli

UFFICI GIUDIZIARI DI VIA BRENTA. STORIA DI UN ATTENTATO FINANZIARIO

UFFICI GIUDIZIARI DI VIA BRENTA. STORIA DI UN ATTENTATO FINANZIARIO CONFERENZA STAMPA UFFICI GIUDIZIARI DI VIA BRENTA. STORIA DI UN ATTENTATO FINANZIARIO La storia di questi anni a Palazzo Carafa è stata scandita da quelli che possiamo chiamare per convenzione attentati

Dettagli

RIFORME DI SISTEMA PER LA RIDUZIONE DEI COSTI IMPROPRI DELLA POLITICA, DELLE ISTITUZIONI, DELLE AMMINISTRAZIONI

RIFORME DI SISTEMA PER LA RIDUZIONE DEI COSTI IMPROPRI DELLA POLITICA, DELLE ISTITUZIONI, DELLE AMMINISTRAZIONI Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori RIFORME DI SISTEMA PER LA RIDUZIONE DEI COSTI IMPROPRI DELLA POLITICA, DELLE ISTITUZIONI, DELLE AMMINISTRAZIONI Il tema della riduzione dei costi della politica,

Dettagli

PROVINCIA DI RAVENNA: I COSTI DELLA POLITICA E LA SPESA DI PROVINCIA E COMUNI

PROVINCIA DI RAVENNA: I COSTI DELLA POLITICA E LA SPESA DI PROVINCIA E COMUNI PROVINCIA DI RAVENNA: I POLITICA E LA SPESA DI PROVINCIA E PREMESSA Il tema dei costi della politica e della qualità della spesa pubblica assume una importanza strategica, in momento come quello attuale

Dettagli

benzina Cara il silenzio costa Inchiesta

benzina Cara il silenzio costa Inchiesta Cara benzina il silenzio costa Sapere dove il pieno fa spendere meno aiuterebbe molto: ma la metà dei benzinai non mette i prezzi sui cartelloni. 10 Altroconsumo 266 Gennaio 2013 www.altroconsumo.it S

Dettagli

Le modifiche del paniere Istat non incidono sul calcolo dell inflazione Diminuzione del carico fiscale solo a parole

Le modifiche del paniere Istat non incidono sul calcolo dell inflazione Diminuzione del carico fiscale solo a parole Coordinato da Valeria Lai agenzia adiconsum anno XVII - n. 8 4 febbraio 2005 Stampato in proprio in febbraio 2005 In questo numero: Le modifiche del paniere Istat non incidono sul calcolo dell inflazione

Dettagli

DICHIARAZIONE DI VOTO SULLA QUESTIONE DI FIDUCIA ON. CHIARELLI

DICHIARAZIONE DI VOTO SULLA QUESTIONE DI FIDUCIA ON. CHIARELLI 667 DICHIARAZIONE DI VOTO SULLA QUESTIONE DI FIDUCIA ON. CHIARELLI Disegno di legge di conversione del decreto-legge n. 36 del 2014: Disposizioni urgenti in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze

Dettagli

città metropolitane: Mobilità, crisi e cambio modale

città metropolitane: Mobilità, crisi e cambio modale città metropolitane: Mobilità, crisi e cambio modale In questa fermata Audimob, l analisi dei dati riguarda un approfondimento su scelte e possibili cambiamenti per la domanda di mobilità dei cittadini

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO

MILENA GABANELLI IN STUDIO COME VA A FINIRE? Contanti saluti al nero aggiornamento del 15/4/2012 Di Stefania Rimini MILENA GABANELLI IN STUDIO Il 15 aprile scorso abbiamo proposto di ridurre drasticamente l uso del contante. Perché

Dettagli

SANITA. Il MIO IMPEGNO PER UNA SANITA ACCESSIBILE A TUTTI

SANITA. Il MIO IMPEGNO PER UNA SANITA ACCESSIBILE A TUTTI Il mio programma elettorale è frutto della voce delle persone che ho incontrato lungo il mio cammino e che sto incontrando nel corso della mia campagna elettorale SANITA Il MIO IMPEGNO PER UNA SANITA ACCESSIBILE

Dettagli

STRATEGIA PER UNA MOBILITA SOSTENIBILE A MILANO 2006 2011

STRATEGIA PER UNA MOBILITA SOSTENIBILE A MILANO 2006 2011 STRATEGIA PER UNA MOBILITA SOSTENIBILE A MILANO 2006 2011 1) IL PIANO DELLA MOBILITA SOSTENIBILE: IL CONTESTO. 2) LA MOBILITA A MILANO: TRASPORTI E INQUINAMENTO. 3) LA COLLABORAZIONE CON ISTITUZIONI E

Dettagli

Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu. Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini.

Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu. Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini. Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini. Il nuovo sondaggio politico che abbiamo realizzato nell'universo del nostro indirizzario

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE LOMBARDIA I SEM 2013

MERCATO IMMOBILIARE LOMBARDIA I SEM 2013 MERCATO IMMOBILIARE LOMBARDIA I SEM 2013 Nelle province della Lombardia il calo più sensibile dei prezzi si è registrato a Cremona ( 8,2%), a seguire Bergamo ( 7,2%), Lecco ( 6,6%) e Monza ( 6%). Milano

Dettagli

Punti patente: verifica saldo, decurtazione e modalità di recupero.

Punti patente: verifica saldo, decurtazione e modalità di recupero. SERVIZI ASSICURATIVI in collaborazione con Unipol Assicurazioni Punti patente: verifica saldo, decurtazione e modalità di recupero. Il meccanismo della patente a punti viene definito dall articolo 126

Dettagli

Comune di Cagliari CORPO POLIZIA MUNICIPALE

Comune di Cagliari CORPO POLIZIA MUNICIPALE CENTRO RADIO OPERATIVO TELECOMUNICAZIONI COMUNICAZIONI RADIO RICHIESTA INFORMAZIONI E COMUNICAZIONI VARIE 30112 31080 30345 RICHIESTE ACCERTAMENTI 15002 13050 11507 RICHIESTE INTERVENTO AUTOGRÙ 20201 18122

Dettagli

La IUC nel Comune di Ferrara. 8 Aprile 2014

La IUC nel Comune di Ferrara. 8 Aprile 2014 La IUC nel Comune di Ferrara 8 Aprile 2014 Imposta Unica Comunale La legge di Stabilità2014 riordina per l ennesima volta in pochi anni la tassazione comunale, introducendo la IUC. E composta da tre tributi:

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

CAMPAGNA UIL: MENO COSTI DELLA POLITICA = MENO TASSE SINTESI DELL ANALISI E DEI NUMERI

CAMPAGNA UIL: MENO COSTI DELLA POLITICA = MENO TASSE SINTESI DELL ANALISI E DEI NUMERI CAMPAGNA UIL: MENO COSTI DELLA POLITICA = MENO TASSE SINTESI DELL ANALISI E DEI NUMERI Secondo le nostre stime, sono oltre 1,3 milioni le persone che vivono direttamente, o indirettamente, di politica.

Dettagli

Elezioni Regionali 2015 ANALISI DEI FLUSSI DI VOTO

Elezioni Regionali 2015 ANALISI DEI FLUSSI DI VOTO Elezioni Regionali 2015 ANALISI DEI FLUSSI DI VOTO 1 giugno 2015 Analisi dei flussi di voto in LIGURIA 1 giugno 2015 LIGURIA i flussi di voto tra 2014 e 2015 Come si sono mossi gli elettori liguri rispetto

Dettagli

RassegnaStampa 22/02/2014. ViaGiacintoGigante3/b80136Napoli ph/fax+390815640547

RassegnaStampa 22/02/2014. ViaGiacintoGigante3/b80136Napoli ph/fax+390815640547 RassegnaStampa 22/02/2014 ViaGiacintoGigante3/b80136Napoli ph/fax+390815640547 EVIDENZE 7 22/02/2014 IL MESSAGGERO FROSINONE ASI, PROIA ELETTO NUOVO PRESIDENTE CRONACA 8 22/02/2014 CORRIERE DELLA SERA

Dettagli

Diritto alla residenza per gli occupanti un alloggio senza titolo e per le persone senza fissa dimora

Diritto alla residenza per gli occupanti un alloggio senza titolo e per le persone senza fissa dimora Diritto alla residenza per gli occupanti un alloggio senza titolo e per le persone senza fissa dimora 1. Il punto di partenza indiscutibile è quello, sottolineato più volte da tutti, che l iscrizione anagrafica

Dettagli

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Dicembre 2007 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 3 La

Dettagli

5 modi. Boeri. per cambiare città restando a Milano. I Milanesi si riprendono la città. Scopri come. www.stefanoboeri.it. Stefano

5 modi. Boeri. per cambiare città restando a Milano. I Milanesi si riprendono la città. Scopri come. www.stefanoboeri.it. Stefano www.stefanoboeri.it 5 modi per cambiare città restando a Milano. I Milanesi si riprendono la città. Scopri come. Stefano Boeri Cambiamo città. Restiamo a Milano. 5 PROPOSTE. Un altra Milano comincia da

Dettagli

Convegno Infrastructura L innovazione nelle infrastrutture di trasporto IV Sessione Le esigenze delle utenze e le modalità di utilizzo

Convegno Infrastructura L innovazione nelle infrastrutture di trasporto IV Sessione Le esigenze delle utenze e le modalità di utilizzo Assessorato ai Trasporti Convegno Infrastructura L innovazione nelle infrastrutture di trasporto IV Sessione Le esigenze delle utenze e le modalità di utilizzo La mobilità delle persone in ambito urbano

Dettagli

Che la salute non diventi un lusso CURE MEDICHE

Che la salute non diventi un lusso CURE MEDICHE CURE MEDICHE Sempre più spesso si fanno esami e visite specialistiche presso le strutture private. Anche perché nel pubblico costa sempre di più. Che la salute non diventi un lusso 10 DI TASCA NOSTRA INTRA

Dettagli

LE ABITAZIONI DI PREGIO

LE ABITAZIONI DI PREGIO LE ABITAZIONI DI PREGIO Il mercato degli immobili di pregio-lusso, seguito da Santandrea, ha evidenziato nel primo semestre del 2011 una leggera diminuzione (-1.0%) delle quotazioni, dopo la flessione

Dettagli

LA VERITÀ SULLE BOLLETTE ELETTRICHE

LA VERITÀ SULLE BOLLETTE ELETTRICHE LA VERITÀ SULLE BOLLETTE ELETTRICHE 10 anni di aumenti per le famiglie italiane a causa della dipendenza dalle fonti fossili! Telegiornali e quotidiani lo hanno raccontato con grande enfasi negli ultimi

Dettagli

C O M U N E D I C A S T E L V E R D E

C O M U N E D I C A S T E L V E R D E C O M U N E D I C A S T E L V E R D E Provincia di Cremona ORIGINALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N. 28 ADUNANZA DEL 21/07/2014 OGGETTO: PRESENTAZIONE DELLE LINEE PROGRAMMATICHE

Dettagli

CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO. Cari castellani,

CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO. Cari castellani, CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO Cari castellani, è la prima occasione utile per sentirci con un po' più di calma dopo queste due settimane, a parte qualche post su Facebook che ha tentato di dar conto

Dettagli

INTERVIENI sull edificio e sull impianto e SOSTITUISCI gli elettrodomestici approfittando delle detrazioni fiscali

INTERVIENI sull edificio e sull impianto e SOSTITUISCI gli elettrodomestici approfittando delle detrazioni fiscali INTERVIENI sull edificio e sull impianto e SOSTITUISCI gli elettrodomestici approfittando delle detrazioni fiscali Se devi effettuare degli interventi di ristrutturazione dell edificio e se la caldaia

Dettagli

Al garante per la privacy dott. Stefano RODOTA. Al Ministro della Giustizia On. Roberto CASTELLI. Al Vice Capo Dipartimento dott.

Al garante per la privacy dott. Stefano RODOTA. Al Ministro della Giustizia On. Roberto CASTELLI. Al Vice Capo Dipartimento dott. Sindacato Nazionale Autonomo Ufficiali Giudiziari U.G.L. Segreteria Regionale per la Lombardia: Via Lecco, 32-20052 Monza (MI) Tel. 039/2358526 - Fax 039/2358570 Al garante per la privacy dott. Stefano

Dettagli

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Rischia di slittare la proclamazione degli eletti al Consiglio Regionale della Puglia a causa della scorretta trascrizione e conseguente

Dettagli

Intervento dell Avv. Franco Lucchesi - Presidente dell ACI

Intervento dell Avv. Franco Lucchesi - Presidente dell ACI Intervento dell Avv. Franco Lucchesi - Presidente dell ACI Desidero intanto ringraziare tutti voi per aver accolto l invito dell ACI a partecipare a questo incontro, che rappresenta un ritorno ad una tradizione

Dettagli

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze)

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) È un piacere per il Comune di Firenze ospitare questo bellissimo incontro ricco di contenuti. Ho partecipato anche ai lavori di stamani. È

Dettagli

Giuseppe Iosa. Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo

Giuseppe Iosa. Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo Giuseppe Iosa Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo Domenica, 19 aprile 2015 Premessa Il Partito Democratico di Peschiera Borromeo,

Dettagli

Scelte energetiche per il futuro del Paese - Milano, 22 novembre 2010. Intervento: "Risparmio energetico: un'utopia?"

Scelte energetiche per il futuro del Paese - Milano, 22 novembre 2010. Intervento: Risparmio energetico: un'utopia? Italia Nostra onlus Scelte energetiche per il futuro del Paese - Milano, 22 novembre 2010. Intervento: "Risparmio energetico: un'utopia?" di Giovanni Zenucchini Che cos'è una foto termica aerea? Presento

Dettagli

CAPITOLO 5 INDEBITAMENTO

CAPITOLO 5 INDEBITAMENTO CAPITOLO 5 INDEBITAMENTO LIMITE DELLA SPESA PER INTERESSI La Legge di stabilità 2012 (articolo 8, comma 1, legge n. 183/2011) modifica le regole per il ricorso all indebitamento restringendo drasticamente

Dettagli

Cremona2030: una nuova governance locale per costruire territorio e sviluppo sociale

Cremona2030: una nuova governance locale per costruire territorio e sviluppo sociale dalla PROVINCIA al nuovo ENTE di AREA VASTA Cremona2030: una nuova governance locale per costruire territorio e sviluppo sociale a cura della federazione del PD di Cremona La legge 56/2014: limiti, rischi

Dettagli

Inquinamento acustico: Decibel fuori controllo Decibel fuori legge e manca un piano di intervento

Inquinamento acustico: Decibel fuori controllo Decibel fuori legge e manca un piano di intervento Presentati oggi i dati del monitoraggio ambientale del Treno Verde di Legambiente e Ferrovie dello Stato Allarme Frosinone, Tira una brutta aria Allarmanti i valori del PM10 che superano di circa il 50%

Dettagli

Le Politiche Sociali, Regione per Regione

Le Politiche Sociali, Regione per Regione Le Politiche Sociali, Regione per Regione Presentato oggi il report sulle buone intenzioni dei candidati alla guida delle Regioni Presentato oggi in conferenza stampa il report con le risposte dei singoli

Dettagli

I RILIEVI DELLA CORTE DEI CONTI E LE VERITA NASCOSTE

I RILIEVI DELLA CORTE DEI CONTI E LE VERITA NASCOSTE I RILIEVI DELLA CORTE DEI CONTI E LE VERITA NASCOSTE Con delibera n.59 del 2015, la Sezione regionale per la Puglia della Corte dei Conti ha esaminato i rendiconti finanziari del nostro Comune del 2011

Dettagli

scopri i 7 rischi che corri 5 servizi che devi dall agenzia immobiliare

scopri i 7 rischi che corri 5 servizi che devi dall agenzia immobiliare 1 scopri i 7 rischi che corri nell acquisto della tua nuova casa e le 3 soluzioni che possono salvarti dall acquisto sbagliato. 5 servizi che devi pretendere dall agenzia immobiliare 2 Che si tratti dell

Dettagli

per 3-5 giocatori da 12 anni in su

per 3-5 giocatori da 12 anni in su per 3-5 giocatori da 12 anni in su Traduzione e adattamento a cura di Gylas Versione 1.1 Maggio 2005 http:// e-mail: info@gamesbusters.com NOTA. Questa traduzione non sostituisce in alcun modo il regolamento

Dettagli

Essere precari stanca

Essere precari stanca Essere precari stanca Il precariato nelle scuole friulane Sintesi degli esiti dell inchiesta promossa dal Coordinamento Precari Scuola (CPS) della provincia di Udine Settembre 2010 Il campione considerato

Dettagli

i dossier IL GOVERNO GIOCA COI PENSIONATI: RESTITUISCA I SOLDI O VADA A CASA Editoriale per Il Giornale, 17 maggio 2015

i dossier IL GOVERNO GIOCA COI PENSIONATI: RESTITUISCA I SOLDI O VADA A CASA Editoriale per Il Giornale, 17 maggio 2015 1024 www.freefoundation.com www.freenewsonline.it i dossier IL GOVERNO GIOCA COI PENSIONATI: RESTITUISCA I SOLDI O VADA A CASA Editoriale per Il Giornale, 17 maggio 2015 17 maggio 2015 a cura di Renato

Dettagli

Reati, vittime, percezione della sicurezza Anni 2008-2009. Sintesi per la stampa

Reati, vittime, percezione della sicurezza Anni 2008-2009. Sintesi per la stampa 22 novembre 2010 Reati, vittime, percezione della sicurezza Anni 2008-2009 Sintesi per la stampa La diffusione dei reati: al Sud più rapine, scippi, minacce, furti di veicoli, al Centro-Nord più furti

Dettagli

SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA

SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA IL FUNZIONAMENTO DEGLI ORGANI ISTITUZIONALI CENTRALI E TERRITORIALI DELLA REPUBBLICA COSTA 6,4 MILIARDI DI EURO (209

Dettagli

RELAZIONE DEL TESORIERE SUL BILANCIO CONSUNTIVO 2014

RELAZIONE DEL TESORIERE SUL BILANCIO CONSUNTIVO 2014 RELAZIONE DEL TESORIERE SUL BILANCIO CONSUNTIVO 2014 Il bilancio consuntivo 2014 è stato redatto in conformità ai criteri di competenza finanziaria adottati nella redazione dei bilanci consuntivi da noi

Dettagli

Gruppo Consiliare Municipio V Valpolcevera Movimento 5 Stelle Genova

Gruppo Consiliare Municipio V Valpolcevera Movimento 5 Stelle Genova Gruppo Consiliare Municipio V Valpolcevera Movimento 5 Stelle Genova RESOCONTO DELL ATTIVITA DEL GRUPPO CONSILIARE DEL MOVIMENTO 5 STELLE NEL MUNICIPIO V VALPOLCEVERA DAL 24 MAGGIO (GIORNO DELLA NOSTRA

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO Alle società di recupero crediti per piccole cifre, è normale che paghiamo noi le spese di notifica?

MILENA GABANELLI IN STUDIO Alle società di recupero crediti per piccole cifre, è normale che paghiamo noi le spese di notifica? LA CITAZIONE di Giulio Valesini MILENA GABANELLI IN STUDIO Alle società di recupero crediti per piccole cifre, è normale che paghiamo noi le spese di notifica? PRIMA OPERATRICE CALL CENTER Noi le stiamo

Dettagli

Dossier stampa a cura di Cittadinanzattiva Roma, 15 febbraio 2008

Dossier stampa a cura di Cittadinanzattiva Roma, 15 febbraio 2008 Pronti, partenza, ritardo! L odissea dei pendolari nel Lazio in tre mesi di monitoraggi condotti da Cittadinanzattiva, che lancia la campagna di sensibilizzazione Torniamo in treno Dossier stampa a cura

Dettagli

Alla Soprintendenza per i Beni Archeologici del Lazio Via Pompeo Magno, 2 00192 Roma

Alla Soprintendenza per i Beni Archeologici del Lazio Via Pompeo Magno, 2 00192 Roma Al Sindaco del Comune di Ciampino All Assessore all Assetto del Territorio All Assessore al Patrimonio All Assessore all Ambiente All Assessore alle Infrastrutture All Assessore alla Cultura All Assessore

Dettagli

Trasporto pubblico locale: efficienza e qualità in Lombardia

Trasporto pubblico locale: efficienza e qualità in Lombardia MCE 2010 Trasporto pubblico locale: efficienza e qualità in Lombardia 9 febbraio 2010 Giuliano Asperti, Vice Presidente di Assolombarda Saluto di apertura Premessa Nella giornata di apertura della Mobility

Dettagli

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Scopri come i grandi investitori hanno posto le basi per il loro successo. Tutto quello che devi assolutamente conoscere prima

Dettagli

[...] *Latina, Aprilia ed Anzio* si confermano i comuni con l ammontare di scaduto

[...] *Latina, Aprilia ed Anzio* si confermano i comuni con l ammontare di scaduto A questo link http://www.acquabenecomune.org/aprilia/article.php3?id_article=2635 è possibile vedere la trasmissione di ieri "Cominciamo Bene" andata in onda su Rai3 In studio era presente quel VOLPONE

Dettagli

RIQUALIFICARE FA RISPARMIARE

RIQUALIFICARE FA RISPARMIARE RIQUALIFICARE FA RISPARMIARE Riqualificare il patrimonio, contenere e ottimizzare la spesa Federico Della Puppa Università IUAV di Venezia Theorema sas Bergamo, 13 dicembre 2013 Imparare a farsi le giuste

Dettagli

Convegno Indicam Contraffazione, abusivismo e amministrazioni locali Milano, 31 gennaio 2001

Convegno Indicam Contraffazione, abusivismo e amministrazioni locali Milano, 31 gennaio 2001 Convegno Indicam Contraffazione, abusivismo e amministrazioni locali Milano, 31 gennaio 2001 Quali strade per il futuro? Il ruolo della regione nell ottica della devolution (*) Guido Della Frera Assessore

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Torino, polveri bagnate PM10 oltre la norma 1 giorno su 3. La pioggia aiuta il cielo di Torino

Torino, polveri bagnate PM10 oltre la norma 1 giorno su 3. La pioggia aiuta il cielo di Torino Torino, 29 marzo 2008 comunicato stampa Presentati oggi i dati del monitoraggio ambientale del Treno Verde di e Ferrovie dello Stato Torino, polveri bagnate PM10 oltre la norma 1 giorno su 3. La pioggia

Dettagli

BREVE GUIDA ALLE ELEZIONI DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO a cura dei Cobas Scuola

BREVE GUIDA ALLE ELEZIONI DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO a cura dei Cobas Scuola BREVE GUIDA ALLE ELEZIONI DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO a cura dei Cobas Scuola Il corretto funzionamento degli Organi Collegiali, nonostante limiti e difetti, è oggi un importante presupposto per una partecipazione

Dettagli

S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A

S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A X I I I L E G I S L A T U R A 8 a COMMISSIONE PERMANENTE (Lavori pubblici, comunicazioni) 4 o R e s o c o n t o s t e n o g r a f i c o SEDUTA DI MARTEDÌ 5 NOVEMBRE

Dettagli