SISTEMA DI QUALIFICAZIONE PER SERVIZI DI TELEFONIA - DISCIPLINARE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SISTEMA DI QUALIFICAZIONE PER SERVIZI DI TELEFONIA - DISCIPLINARE"

Transcript

1 SISTEMA DI QUALIFICAZIONE PER SERVIZI DI TELEFONIA - DISCIPLINARE Premessa - Descrizione delle forniture da appaltare mediante il sistema di qualificazione. ATAF S.p.A. intende istituire un proprio sistema di qualificazione con lo scopo di selezionare operatori economici in grado di fornire servizi di telefonia fissa e mobile per le proprie esigenze aziendali. Si indicano di seguito i lotti di servizi per i quali è acquisibile la qualificazione: LOTTO 1 Servizi di telefonia fissa di base (RTG, ISDN Base, ISDN Primari) e trasmissione dati mediante rete fissa, servizio di rete intelligente fissa, nonché servizi di noleggio e manutenzione di apparati telefonici fissi ed altri servizi e forniture correlati. LOTTO 2 - Servizi di telefonia mobile GSM/GPRS/UMTS e trasmissione dati mediante rete mobile, servizi di noleggio e manutenzione di apparati telefonici portatili quali palmari con capacità di comunicazione telefonica mobile, schede SIM e servizi avanzati di particolare interesse per il Committente quali la fatturazione degli SMS personali direttamente al dipendente (dual SMS) e la fatturazione delle chiamate voce personali direttamente al dipendente (dual Voice billing), nonché altri servizi e forniture correlati. Gli operatori economici interessati potranno presentare domanda di qualificazione per uno o entrambi i lotti oggetto del sistema. Si precisa che i lotti di qualificazione di cui sopra non costituiscono corrispondenti e vincolanti lotti di fornitura di servizio da appaltare, riservandosi ATAF S.p.A. di esperire gare per l affidamento, in un unico appalto, di forniture che si riferiscono, cumulativamente, a specifiche parti dello stesso lotto o dei diversi lotti di qualificazione ovvero che si riferiscono, cumulativamente, a tutti i lotti di qualificazione. Art. 1 - Condizioni che gli operatori economici devono soddisfare per la qualificazione e metodi di verifica di ciascuna condizione. Gli operatori economici interessati alla qualificazione dovranno inviare, apposita domanda, specificando il/i lotto/i per il/i quale/i si richiede la qualificazione tra quelli indicati alla precedente voce Premessa, redatta in lingua italiana e sottoscritta da Legale Rappresentante, alla quale dovrà essere allegata la seguente documentazione: a) Certificato di iscrizione presso la CCIAA; il documento dovrà riportare: 1) l'indicazione dei legali rappresentanti ed i relativi poteri; 2) l'oggetto sociale con evidenza di attività analoghe a quelle oggetto della presente procedura; 3) la dicitura antimafia e la dicitura procedure fallimentari. Tale certificato dovrà avere data non antecedente a sei mesi rispetto a quella stabilita per la presentazione della domanda di partecipazione. Qualora la legislazione dei paesi stranieri non contempli il rilascio di detto certificato, potrà essere presentato un documento equivalente, con annessa traduzione in lingua italiana, rilasciato in base alla legge dello Stato di appartenenza. Gli operatori economici non residenti in Italia possono presentare un certificato di iscrizione al registro professionale dello Stato di residenza; ovvero, nei casi in cui non pagina 1 di 9

2 esista un registro professionale, una dichiarazione giurata con la quale attestino di esercitare l'impresa nel Paese in cui sono stabilite, indicandone la ragione commerciale e la sede. E' ammessa la presentazione di dichiarazione sostitutiva ai sensi del Dpr 445/2000. b) Dichiarazione, resa con le modalità di cui al Dpr 445/2000, sottoscritta dal Legale allegando copia del proprio documento d'identità, che attesti, sotto la propria responsabilità: b1) l inesistenza delle cause di esclusione dalla partecipazione alle gare d appalto di cui all art. 38, comma 1, del D.Lgs. 163/2006 (da indicare analiticamente); si precisa che le dichiarazioni di cui alle lett. b) e c) dell art. 38, comma 1, vanno rese dai soggetti ivi indicati e nel rispetto di quanto disposto dal comma 2 dell art. 38 del D.Lgs. 163/2006; b2) l assenza di sentenze definitive relative a reati che precludono la partecipazione alle gare di appalto; si precisa che la dichiarazione va resa nel rispetto di quanto disposto dal comma 2 dell art. 38 del D.Lgs. n. 163/2006; b3) l assenza di irregolarità nell assolvimento degli obblighi contributivi previdenziali ed assistenziali nei confronti dei lavoratori; b4) l osservanza degli obblighi di assunzioni obbligatorie di cui alla legge n. 68/1999 o in alternativa la non assoggettabilità a tali obblighi; b5) l assenza di provvedimenti di revoca, di rescissione e risoluzione di contratti concernenti servizi assicurativi per inadempimento nei confronti di Enti Pubblici o Aziende di servizi pubblici; b6) l osservanza delle condizioni economiche e normative previste dai vigenti e applicabili CCNL di categoria; b7) l elenco degli operatori economici (denominazione, ragione sociale e sede) rispetto ai quali si trova in situazioni di controllo o come controllante o come controllato ai sensi dell'art del Codice Civile; tale dichiarazione deve essere resa anche se negativa; b8) il recapito cui dovranno essere inoltrate tutte le comunicazioni relative al presente Sistema di Qualificazione (indirizzo, n. di telefono, n. di fax ed eventuale indirizzo ). c) Dichiarazione, resa con le modalità di cui al Dpr 445/2000, sottoscritta dal Legale Rappresentante o da procuratore fornito dei poteri necessari, dell operatore economico, allegando copia del proprio documento d'identità, che attesti, sotto la propria responsabilità, il possesso della certificazione sulla responsabilità sociale e etica SA In alternativa al possesso della certificazione potrà essere rilasciata una dichiarazione di presa d atto del sistema aziendale certificato SA 8000 (da richiedere all'ente aggiudicatore all indirizzo di cui al punto I dell Allegato A all avviso di istituzione del presente Sistema di Qualificazione; si precisa che, ai fini della redazione e presentazione della dichiarazione di cui sopra, è disponibile presso l'ente aggiudicatore copia della norma SAI SA 8000:2001). d) Dichiarazione, resa con le modalità di cui al Dpr 445/2000, sottoscritta dal Legale pagina 2 di 9

3 allegando copia del proprio documento d'identità, che attesti, sotto la propria responsabilità, di aver preso conoscenza che ATAF S.p.A. ha adottato il Codice Etico e di impegnarsi ad accettarlo. Si precisa che il codice etico è disponibile presso l'ente aggiudicatore all indirizzo di cui al punto I dell Allegato A all avviso di istituzione del presente Sistema di Qualificazione ed è consultabile sul sito internet ATAF S.p.A. (www.ataf.net/azienda /ATAF oggi: la nostra missione/codice Etico/codice_etico.pdf). e) Dichiarazione, resa con le modalità di cui al Dpr 445/2000, sottoscritta dal Legale responsabilità, l'importo globale di fatturato realizzato negli ultimi tre esercizi. f) Copia del presente Disciplinare sottoscritto in ogni pagina dal Legale Rappresentante o da procuratore fornito dei poteri necessari dell Operatore economico, per presa conoscenza e completa accettazione dello stesso. g) Per la richiesta di accesso al sistema di qualificazione per il LOTTO 1 Servizi di telefonia fissa: g.1) Dichiarazione, resa con le modalità di cui al Dpr 445/2000, sottoscritta dal Legale Rappresentante o da procuratore fornito dei poteri necessari, dell operatore economico, allegando copia del proprio documento d'identità, che attesti, sotto la propria responsabilità, il possesso dell autorizzazione generale di cui all art. 25 D.Lgs 295/03 (ex licenze individuali D.M. 25/11/1997) per la prestazione del servizio di telefonia vocale e trasmissione dati sull intero territorio nazionale e l iscrizione nel Registro degli operatori di comunicazione ex art. 1 L. 249/97 e s.m.i. e/o atti equivalenti; g.2) Dichiarazione, resa con le modalità di cui al Dpr 445/2000, sottoscritta dal Legale responsabilità, l elenco delle principali forniture di servizi effettuate durante gli ultimi tre anni, con il rispettivo importo, data e destinatari, evidenziando gli appalti di forniture di servizi analoghi a quelli oggetto del presente sistema di qualificazione dal quale risulti la fornitura di servizi di telefonia fissa per un importo medio annuo pari o superiore a e almeno un contratto con un Azienda di Servizi Pubblici per un importo medio annuo pari o superiore ad I requisiti di cui sopra si intendono riferiti a servizi eseguiti direttamente per i committenti finali; g.3) Relazione descrittiva della struttura organizzativa e territoriale completa di curricula dei responsabili demandanti alla realizzazione e controllo delle forniture svolte; la relazione deve evidenziare il possesso di personale qualificato e di adeguata attrezzatura e impiantistica tecnica per la fornitura dei servizi di telefonia in relazione a quanto dichiarato con riferimento al precedente punto sub g.2); g.4) Dichiarazione, resa con le modalità di cui al Dpr 445/2000, sottoscritta dal Legale responsabilità, il possesso della certificazione ISO 9000, in relazione all oggetto pagina 3 di 9

4 dell appalto, in corso di validità e con l indicazione dell ente certificatore che ha rilasciato la certificazione. h) Per la richiesta di accesso al sistema di qualificazione per il LOTTO 2 Servizi di telefonia mobile: h.1) Dichiarazione, resa con le modalità di cui al Dpr 445/2000, sottoscritta dal Legale responsabilità: h.1.1) di essere titolare di licenza di operatore nazionale di telecomunicazioni per la fornitura di servizi di fonia mobile / trasmissione dati almeno con tecnologia GPRS e UMTS e l iscrizione nel Registro degli operatori di comunicazione ex art. 1 L. 249/97 e s.m.i. e/o atti equivalenti; h.1.2) di garantire una rete mobile che consenta la copertura sul territorio nazionale ed il complesso di infrastrutture ed apparati necessari a fornire i servizi richiesti ed in particolare di garantire la copertura di almeno 99 % della popolazione e 91% del territorio italiano, nonché delle aree in cui sono presenti le sedi e gli impianti del committente; h.1.3) di avere capacità di realizzazione di reti private virtuali; h.1.4) di garantire la possibilità di utilizzo dei terminali telefonici ed il vettoriamento del traffico anche in ambito internazionale mediante accordi con altri operatori di telefonia mobile; h.1.5) di possedere la capacità di intervenire su tutto il territorio nazionale nei tempi e nei modi necessari a garantire il rispetto dei livelli di servizio indicati ai successivi punti h.1.6), h.1.7) e h.1.8); h.1.6) di possedere un Call Center in grado di ricevere e gestire chiamate H24/365 gg. anno; h.1.7) di possedere una struttura di ''secondo livello" capace di effettuare Troubleshooting; h.1.8) di possedere capacità di accesso alla rete Internet nazionale ed internazionale dal circuito mobile; h.2) Dichiarazione, resa con le modalità di cui al Dpr 445/2000, sottoscritta dal Legale responsabilità, l elenco delle principali forniture di servizi effettuate durante gli ultimi tre anni, con il rispettivo importo, data e destinatari, evidenziando gli appalti di forniture di servizi analoghi a quelli oggetto del presente sistema di qualificazione dal quale risulti la fornitura di servizi di telefonia mobile per un importo medio annuo pari o superiore a e almeno un contratto con un Azienda di Servizi Pubblici per un importo medio annuo pari o superiore ad I requisiti di cui sopra si intendono riferiti a servizi eseguiti direttamente per i committenti finali. h.3) Relazione descrittiva della struttura organizzativa e territoriale completa di curricula dei responsabili demandati alla realizzazione e controllo delle forniture svolte; la relazione pagina 4 di 9

5 deve evidenziare il possesso di personale qualificato e di adeguata attrezzatura e impiantistica tecnica per la fornitura dei servizi di telefonia in relazione a quanto dichiarato con riferimento al precedente punto sub h.2); h.4) Dichiarazione, resa con le modalità di cui al Dpr 445/2000, sottoscritta dal Legale responsabilità, il possesso della certificazione ISO 9000, in relazione all oggetto dell appalto, in corso di validità e con l indicazione dell ente certificatore che ha rilasciato la certificazione. I Raggruppamenti di concorrenti sono ammessi, anche sotto forma consortile, ai sensi dell'art. 37 del D.Lgs. 163/2006. Tutti gli operatori economici componenti un raggruppamento dovranno presentare i documenti previsti ai punti sub a), b), c), d), e) e f) nonché: nel caso di partecipazione per il Lotto 1 (servizi di telefonia fissa) - il requisito g.1) - possesso dell autorizzazione generale di cui all art. 25 D.Lgs 295/03 - dovrà essere posseduto dal raggruppamento nel suo complesso; il requisito g.1) - iscrizione nel Registro degli operatori di comunicazione - dovrà essere posseduta da tutte le imprese facenti parte del Raggruppamento; - il requisito g.2) - fornitura di servizi di telefonia fissa per un importo medio annuo pari o superiore a dovrà essere posseduto dalla capogruppo per almeno il 60%; la restante percentuale deve essere posseduta cumulativamente dalla o dalle mandanti, ciascuna delle quali deve possedere una percentuale minima del 20%; il requisito g.2) - contratto per un importo medio annuo pari o superiore dovrà essere posseduto complessivamente da un unica impresa facente parte del raggruppamento; - il requisito g.3) dovrà essere posseduto da ciascuna delle imprese facenti parte del Raggruppamento in relazione a quanto rispettivamente dichiarato con riferimento al punto g.2); - il requisito g.4) dovrà essere posseduto da ciascuna delle imprese facenti parte del Raggruppamento; nel caso di partecipazione per il Lotto 2 (servizi di telefonia mobile) - il requisito h.1.1) dovrà essere posseduto dal raggruppamento nel suo complesso; l iscrizione nel Registro degli operatori di comunicazione dovrà essere posseduta da tutte le imprese facenti parte del Raggruppamento; - il requisito h.1.2) dovrà essere posseduto complessivamente da un unica impresa facente parte del raggruppamento; - i requisiti h.1.3), h.1.4), h.1.5), h.1.6), h.1.7) e h.1.8) dovranno essere posseduti dal raggruppamento nel suo complesso; - il requisito h.2) - fornitura di servizi di telefonia mobile per un importo medio annuo pari o superiore a dovrà essere posseduto dalla capogruppo per almeno il 60%; la pagina 5 di 9

6 restante percentuale deve essere posseduta cumulativamente dalla o dalle mandanti, ciascuna delle quali deve possedere una percentuale minima del 20%; il requisito g.2) - contratto per un importo medio annuo pari o superiore dovrà essere posseduto complessivamente da un unica impresa facente parte del raggruppamento; - il requisito h.3) dovrà essere posseduto da ciascuna delle imprese facenti parte del Raggruppamento in relazione a quanto rispettivamente dichiarato con riferimento al punto h.2); - il requisito h.4) dovrà essere posseduto da ciascuna delle imprese facenti parte del Raggruppamento; Gli operatori economici facenti parte di un raggruppamento di concorrenti non potranno contemporaneamente essere parte di altri raggruppamenti o presentare propria offerta. Per gli operatori economici che abbiano rapporti diretti di controllo, di collegamento, o siano a loro volta controllati, ai sensi dell art Cod. Civ., è ammessa la contemporanea partecipazione sia dell operatore economico controllante che dell operatore economico controllato, ma esclusivamente nella forma del raggruppamento di concorrenti e sulla medesima offerta. Per favorire la concorrenza, conformemente alle segnalazioni dell'autorità Garante della Concorrenza e del Mercato AS251 del (Bollettino n. 5/2003) e S536 del non è ammessa la partecipazione in R.T.I. di due o più imprese che siano in grado di soddisfare singolarmente i requisiti economici e tecnici di partecipazione, pena l'esclusione dalla gara del R.T.I.. Tutti i requisiti di qualificazione dovranno essere posseduti alla data d invio della domanda di partecipazione. Le autocertificazioni, le certificazioni ed i documenti presentati devono essere redatti in lingua italiana ovvero con le modalità di cui all art. 232, co. 12, del D.Lgs. 163/2006. ATAF S.p.A. si riserva la facoltà di richiedere la documentazione specifica in ordine alle dichiarazioni prodotte. In caso di dichiarazioni mendaci ATAF S.p.A. potrà revocare la qualificazione e qualunque atto ad essa conseguente eventualmente adottato, fatto salvo e riservato il diritto al risarcimento del danno e ferme restando le sanzioni penali previste per le dichiarazioni mendaci. ATAF S.p.A., entro 15 giorni dalla data di ricezione della domanda di qualificazione, completa di tutta la documentazione prevista dalla presente normativa generale, comunica l esito del procedimento di qualificazione. Per i Soggetti che durante il procedimento di qualificazione segnaleranno una o più variazioni nei loro requisiti farà fede la data di arrivo dell ultima segnalazione. Qualora la documentazione presentata fosse incompleta o non esauriente, il procedimento di qualificazione viene sospeso, dandone avviso al Soggetto interessato e assegnando un ulteriore termine di 15 giorni per il completamento della documentazione necessaria, trascorso senza esito il quale la domanda/qualificazione perderà efficacia. pagina 6 di 9

7 Il termine per la comunicazione dell esito del procedimento di qualificazione decorre dalla data di ricevimento della documentazione integrativa di cui sopra. L esito negativo della qualificazione viene comunicato per iscritto al Soggetto interessato indicandone i motivi. Qualora ATAF S.p.A. ritenga di non poter ultimare il procedimento di qualificazione entro il termine di 15 giorni dalla data di ricezione della domanda di qualificazione, informerà il Soggetto richiedente della data in cui sarà comunicato l esito del procedimento di qualificazione. I Soggetti qualificati debbono comunicare ad ATAF S.p.A. tutte le variazioni nei loro requisiti, assetti societari e struttura organizzativa e produttiva, che siano influenti ai fini del presente Sistema di Qualificazione. Tale comunicazione deve essere effettuata tempestivamente, a mezzo lettera raccomandata, entro 15 giorni da quando si verifica la variazione stessa. Dette variazioni possono comportare una modifica d ufficio della qualificazione, anche in mancanza di una richiesta di parte. L omessa o tardiva segnalazione delle variazioni di cui sopra dà luogo al provvedimento di sospensione di cui al successivo art. 5. Art. 2 Presentazione della domanda di qualificazione. La domanda di ammissione, corredata di tutta la documentazione di cui al precedente art. 1, dovrà pervenire in busta chiusa e firmata sui lembi di chiusura, all indirizzo di cui al punto III dell Allegato A all avviso di istituzione del presente Sistema di Qualificazione (Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea n del ). Sulla busta di spedizione dovrà essere apposta la seguente dicitura: "DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE PER SERVIZI DI TELEFONIA lotto n. [indicare il numero del lotto] ". Art. 3 Decorrenza, durata e utilizzo del Sistema di Qualificazione. Il presente Sistema di Qualificazione ha una durata di 3 anni dalla data di pubblicazione dello stesso (Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea n del ), nel corso dei quali, in qualsiasi momento, potrà essere inviata ad ATAF S.p.A. richiesta per l accesso al sistema di qualificazione. Fermo restando quanto sopra indicato, la prima selezione avverrà fra le richieste pervenute entro le ore del 29/05/2009. Gli operatori economici qualificati saranno invitati a partecipare alle gare per la stipulazione dei contratti di affidamento dei servizi e/o forniture tramite procedura ristretta o negoziata. I servizi e/o le forniture dovranno essere eseguite secondo le indicazioni dei Capitolati ATAF S.p.A. che verranno inviati agli operatori economici selezionati, con la lettera di richiesta di offerta ovvero di invito a partecipare alle gare. ATAF S.p.A. provvede, nel corso della validità del presente Sistema di Qualificazione, all accertamento periodico dei requisiti di qualificazione di cui al precedente art. 1; conseguentemente la partecipazione alle gare e/o l assegnazione di appalti restano riservate ai soli operatori economici che abbiano conseguito e mantenuto l affidabilità originaria dimostrata in sede di qualificazione. pagina 7 di 9

8 ATAF S.p.A. si riserva di utilizzare il presente Sistema di Qualificazione per l esperimento di gare di acquisto collettivo e di procedure gestite con sistemi telematici in conformità al D.Lgs n. 163/2006. Resta ferma la facoltà di ATAF S.p.A. di procedere all assegnazione in appalto dei servizi e/o forniture oggetto del presente Sistema di Qualificazione ricorrendo alle altre procedure previste in conformità al D.Lgs n. 163/2006. Art. 4 Durata della qualificazione. La qualificazione cessa comunque di validità alla scadenza del Sistema di qualificazione medesimo. Art. 5 Sospensione o annullamento della qualificazione. ATAF S.p.A. può procedere, con le motivazioni previste dalla procedura senza che il Soggetto abbia nulla a pretendere, alla sospensione e all annullamento della qualificazione. La sospensione dell efficacia della qualificazione comporta l impossibilità per il Soggetto di partecipare alle gare o trattative indette da ATAF S.p.A. avvalendosi del presente Sistema di Qualificazione. ATAF S.p.A. ha la facoltà di decidere la sospensione dell efficacia della qualificazione, comunicata per iscritto al Soggetto interessato, quando viene meno anche uno solo dei requisiti richiesti al precedente art. 1, o quando si verifichi uno dei seguenti casi: - gravi ritardi o altri gravi inadempienze tali da pregiudicare la corretta esecuzione dell appalto o degli appalti dei servizi e/o forniture oggetto del presente Sistema di Qualificazione affidati al soggetto interessato; - inosservanza dell obbligo di segnalazione delle variazioni stabilito al precedente art. 1; - sia in corso una vertenza giudiziaria promossa da ATAF S.p.A.. L annullamento dell efficacia della qualificazione, che pure viene comunicata per iscritto al Soggetto interessato, consiste nella definitiva esclusione dal presente Sistema di Qualificazione e comporta l impossibilità di partecipare alle gare indette da ATAF S.p.A.. Viene decisa da ATAF S.p.A.: - dopo la seconda sospensione dell efficacia della qualificazione; - nel caso di mancata revoca della sospensione dell efficacia della qualificazione trascorso un anno dalla comunicazione. Art. 6 Disposizioni generali. La procedura per l istituzione del presente Sistema di Qualificazione è indetta ai sensi dell'art. 232 del D.Lgs. 163/2006. ATAF S.p.A. si riserva espressamente, a norma dell articolo 232, comma 8, del D.Lgs n. 163/2006 di far valere il Sistema di Qualificazione ad altri soggetti aggiudicatori. pagina 8 di 9

9 Ai sensi della D.Lgs. 196/2003, si informa che i dati forniti dagli operatori economici saranno da ATAF S.p.A. trattati per le finalità connesse alla istituzione e gestione del presente sistema di qualificazione ed all indizione delle gare relative ai servizi e/o alle forniture oggetto del sistema medesimo e per l'eventuale successiva stipula e gestione dei contratti. Il titolare del trattamento dei dati in questione è ATAF S.p.A.. Le domande di qualificazione non vincoleranno in alcun modo ATAF S.p.A.. La documentazione prodotta dai soggetti che hanno presentato domanda di qualificazione non sarà restituita. Ulteriori informazioni potranno essere richieste ai punti di contatto riportati nell Allegato A all avviso di istituzione del presente Sistema di Qualificazione (Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea n del ). pagina 9 di 9

SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DI AGENZIE DI PUBBLICITÀ E COMUNICAZIONE DISCIPLINARE

SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DI AGENZIE DI PUBBLICITÀ E COMUNICAZIONE DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DI AGENZIE DI PUBBLICITÀ E COMUNICAZIONE DISCIPLINARE Premessa - Descrizione delle forniture e dei servizi da appaltare mediante il sistema di qualificazione. ATAF S.p.A. intende

Dettagli

SISTEMA DI QUALIFICAZIONE PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI VIDEO INFORMAZIONE A BORDO DEGLI AUTOBUS DELLA FLOTTA DI ATAF S.P.A.

SISTEMA DI QUALIFICAZIONE PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI VIDEO INFORMAZIONE A BORDO DEGLI AUTOBUS DELLA FLOTTA DI ATAF S.P.A. SISTEMA DI QUALIFICAZIONE PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI VIDEO INFORMAZIONE A BORDO DEGLI AUTOBUS DELLA FLOTTA DI ATAF S.P.A. - DISCIPLINARE Premessa - Descrizione dei contratti da aggiudicare mediante

Dettagli

NORME DI QUALIFICAZIONE 2013

NORME DI QUALIFICAZIONE 2013 SISTEMA DI QUALIFICAZIONE PER FORNITURE DI GAS NATURALE NORME DI QUALIFICAZIONE 2013 Premessa: Brescia Trasporti S.p.A. intende istituire un proprio sistema di qualificazione al fine di selezionare operatori

Dettagli

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE 1. ENTE AGGIUDICATORE: Nome: Azienda Napoletana Mobilità S.p.A. S Indirizzo : Via G.B. Marino, 1-80125 NAPOLI - Settore: Gare e Appalti Numeri di telefono: +39 0817632104

Dettagli

DISCIPLINARE DI QUALIFICAZIONE delle Imprese in grado di svolgere servizi di pulizia degli edifici ed aree aziendali

DISCIPLINARE DI QUALIFICAZIONE delle Imprese in grado di svolgere servizi di pulizia degli edifici ed aree aziendali DISCIPLINARE DI QUALIFICAZIONE delle Imprese in grado di svolgere servizi di pulizia degli edifici ed aree aziendali 1) Oggetto del Sistema di qualificazione Il presente atto regola, ai sensi del D.Lgs..

Dettagli

DISCIPLINARE DI QUALIFICAZIONE delle Imprese in grado di svolgere servizi di pulizia degli edifici ed aree aziendali

DISCIPLINARE DI QUALIFICAZIONE delle Imprese in grado di svolgere servizi di pulizia degli edifici ed aree aziendali DISCIPLINARE DI QUALIFICAZIONE delle Imprese in grado di svolgere servizi di pulizia degli edifici ed aree aziendali 1) Oggetto del Sistema di qualificazione Il presente atto regola, ai sensi del D.Lgs..

Dettagli

APPALTO N. 517 DISCIPLINARE DI QUALIFICAZIONE

APPALTO N. 517 DISCIPLINARE DI QUALIFICAZIONE APPALTO N. 517 DISCIPLINARE DI QUALIFICAZIONE Con riferimento al sistema di qualificazione relativo alle sottoelencate forniture di veicoli su gomma per il trasporto passeggeri, si precisano nel seguito

Dettagli

APPALTO N. 358 DISCIPLINARE DI QUALIFICAZIONE

APPALTO N. 358 DISCIPLINARE DI QUALIFICAZIONE APPALTO N. 358 DISCIPLINARE DI QUALIFICAZIONE Con riferimento al sistema di qualificazione relativo al servizio di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti speciali, pericolosi e non, prodotti nei

Dettagli

PALERMO B A N D O D I G A R A 1-Ente appaltante: AMAP S.p.A. - Via Volturno n. 2 90138 - PALERMO- tel. 091-279316/279225 - fax 091-279228; indirizzo

PALERMO B A N D O D I G A R A 1-Ente appaltante: AMAP S.p.A. - Via Volturno n. 2 90138 - PALERMO- tel. 091-279316/279225 - fax 091-279228; indirizzo PALERMO B A N D O D I G A R A 1-Ente appaltante: AMAP S.p.A. - Via Volturno n. 2 90138 - PALERMO- tel. 091-279316/279225 - fax 091-279228; indirizzo e-mail: info@amapspa.it; indirizzo internet: www.amapspa.it;

Dettagli

Comune di Roccamonfina

Comune di Roccamonfina Comune di Roccamonfina Provincia di Caserta Prot. 403 / 64 - UT AREA TECNICA AVVISO PUBBLICO AGGIORNAMENTO ELENCO DITTE E IMPRESE DI FIDUCIA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI SERVIZI FORNITURE IL RESPONSABILE

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO DEI FORNITORI DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. 163/06.

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO DEI FORNITORI DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. 163/06. REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO DEI FORNITORI DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. 163/06. ARTICOLO 1 - ISTITUZIONE ALBO FORNITORI La Fondazione Teatro Regio di Torino procede all istituzione

Dettagli

REGIONE DEL VENETO Azienda ULSS 12 Veneziana BANDO DI GARA. Procedura aperta per l affidamento del servizio di trasporto su gomma di

REGIONE DEL VENETO Azienda ULSS 12 Veneziana BANDO DI GARA. Procedura aperta per l affidamento del servizio di trasporto su gomma di REGIONE DEL VENETO Azienda ULSS 12 Veneziana BANDO DI GARA Procedura aperta per l affidamento del servizio di trasporto su gomma di persone disabili. I.1) Regione del Veneto Azienda ULSS 12 Veneziana Via

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA A1993/08-3 DISCIPLINARE DI GARA Allegato B) Alla determina n. del OGGETTO: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato. Art. 1 Procedura semplificata ai sensi degli

Dettagli

ENIA PARMA S.r.l. 43100 Parma - str. S. Margherita 6/A tel. 0521/248264-253 - fax 0521/248473 www.eniaspa.it

ENIA PARMA S.r.l. 43100 Parma - str. S. Margherita 6/A tel. 0521/248264-253 - fax 0521/248473 www.eniaspa.it ENIA PARMA S.r.l. 43100 Parma - str. S. Margherita 6/A tel. 0521/248264-253 - fax 0521/248473 www.eniaspa.it Regolamento di ammissione alla procedura di istituzione di sistema di qualificazione di imprese,

Dettagli

Criteri e Regole per l istituzione e la gestione dell Elenco Fornitori

Criteri e Regole per l istituzione e la gestione dell Elenco Fornitori Criteri e Regole per l istituzione e la gestione dell Elenco Fornitori 1. Premessa L Istituto per il Credito Sportivo (di seguito anche Istituto o ICS ) intende istituire e disciplinare un Elenco di operatori

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA AVVISO DI SELEZIONE PER CONFERIMENTO INCARICO DI SERVIZI ATTINENTI L INGEGNERIA E L ARCHITETTURA DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 EURO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

Comune di San Michele Salentino

Comune di San Michele Salentino Comune di San Michele Salentino Provincia di Brindisi SETTORE AA. GG. SERVIZI SOCIO-SCOLASTICI Via G. Pascoli, 1-72018 San Michele Salentino (BR) P. I.V.A. 00242750743 Cod. Fisc. 81002890747 Tel. 0831.966026

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ELENCO TELEMATICO DI OPERATORI ECONOMICI DI CUI ALL ART. 125 DEL DLG. 163/06. Dell A.L.E.R.

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ELENCO TELEMATICO DI OPERATORI ECONOMICI DI CUI ALL ART. 125 DEL DLG. 163/06. Dell A.L.E.R. Approvato con atto del Direttore Generale n 102/13 REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ELENCO TELEMATICO DI OPERATORI ECONOMICI DI CUI ALL ART. 125 DEL DLG. 163/06 Dell A.L.E.R. DI PAVIA 1.

Dettagli

REGIONE DEL VENETO Azienda ULSS 12 Veneziana BANDO DI GARA. Procedura aperta per l affidamento della gestione del centro diurno per

REGIONE DEL VENETO Azienda ULSS 12 Veneziana BANDO DI GARA. Procedura aperta per l affidamento della gestione del centro diurno per REGIONE DEL VENETO Azienda ULSS 12 Veneziana BANDO DI GARA Procedura aperta per l affidamento della gestione del centro diurno per disabili Bellinato. I.1) Regione del Veneto Azienda ULSS 12 Veneziana

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIREZIONE GENERALE DELLA COMUNICAZIONE E DELLE RELAZIONI ISTITUZIONALI REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE NELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI CUI ALL ART. 125 DEL D. LGS. 163/2006

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA PROVINCIA REGIONALE DI ENNA C.F. 80000810863 Tel. 0935.521111 Fax 0935.500429 SETTORE I Affari Generali DIRIGENTE - Dott. Giuseppa Gatto Tel. 0935 521.215 Fax 0935 521217 Pec: protocollo@provincia.enna.it

Dettagli

SISTEMA DI QUALIFICAZIONE PER FORNITURE DI GAS METANO PER AUTOTRAZIONE. Capitolato Speciale

SISTEMA DI QUALIFICAZIONE PER FORNITURE DI GAS METANO PER AUTOTRAZIONE. Capitolato Speciale AUTOSERVIZI F.V.G. S.p.A. Sede Legale: Via del Partidor, 13-33100 UDINE Iscr. Reg. Imp. UD e C.F.: 00500670310 - P.IVA: 02172710309 Capitale Sociale: 14.000.000,00 i.v. - N. REA Udine: 202714 Indirizzo

Dettagli

Atto nr. 342/Fr del 31/03/2014 Fondazione Ravello

Atto nr. 342/Fr del 31/03/2014 Fondazione Ravello Atto nr. 342/Fr del 31/03/2014 Fondazione Ravello PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI DI PROMOZIONE CULTURALE NELL AMBITO DELLE NUOVE INIZIATIVE REGIONALI DI CUI AL PIANO AZIONE COESIONE, III ED ULTIMA RIPROGRAMMAZIONE

Dettagli

Bando di gara per l affidamento dei servizi di comunicazione del palinsesto di Expo in città

Bando di gara per l affidamento dei servizi di comunicazione del palinsesto di Expo in città Bando di gara per l affidamento dei servizi di comunicazione del palinsesto di Expo in città MODELLO DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONI E DELL ATTO DI NOTORIETA DEI REQUISITI DI ORDINE GENERALE

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. 28/12/2000, N. 445

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. 28/12/2000, N. 445 Timbro della ditta OGGETTO: indagine di mercato col sistema del cottimo fiduciario per la fornitura TARGHETTE IDENTIFICATIVE di CIG: ZE609F9760 DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. 28/12/2000,

Dettagli

AVVISO PUBBLICO COSTITUZIONE ELENCO IMPRESE PROCEDURA RISTRETTA SEMPLIFICATA ANNO 2014

AVVISO PUBBLICO COSTITUZIONE ELENCO IMPRESE PROCEDURA RISTRETTA SEMPLIFICATA ANNO 2014 Dipartimento Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana AVVISO PUBBLICO COSTITUZIONE ELENCO IMPRESE PROCEDURA RISTRETTA SEMPLIFICATA ANNO 2014 Si informa che Roma Capitale, Dipartimento Sviluppo Infrastrutture

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE

ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE BANDO DI GARA D APPALTO CIG. N. 0208211D23 SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE E INDIRIZZO UFFICIALE DELL AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE

Dettagli

MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia. Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA. Procedura Aperta

MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia. Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA. Procedura Aperta MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA Procedura Aperta PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO 12 APRILE 2006 N. 163 E DI-

Dettagli

I-Firenze: Servizi di gestione mensa 2010/S 215-330535 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI. Servizi

I-Firenze: Servizi di gestione mensa 2010/S 215-330535 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI. Servizi 1/9 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:330535-2010:text:it:html I-Firenze: Servizi di gestione mensa 2010/S 215-330535 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI Servizi SEZIONE I: ENTE

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO ART. 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO Napoli Sociale S.p.A. di seguito più semplicemente Azienda, ha indetto gara, a mezzo procedura aperta ai sensi del D.lgs.

Dettagli

Il sottoscritto nato il a in qualità di dell impresa. con sede in con codice fiscale n. con partita IVA n.

Il sottoscritto nato il a in qualità di dell impresa. con sede in con codice fiscale n. con partita IVA n. SCHEMA DI ISTANZA IN BOLLO DI AMMISSIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONI PREVISTE AL NUMERO 16 - PUNTI 1 E 2- DELLA NOTA INTEGRATIVA DEL BANDO DI GARA DA RENDERE DA OGNI SINGOLO CONCORRENTE PARTECIPANTE [denominazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ELENCO TELEMATICO DI OPERATORI ECONOMICI DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. 163/2006

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ELENCO TELEMATICO DI OPERATORI ECONOMICI DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. 163/2006 REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ELENCO TELEMATICO DI OPERATORI ECONOMICI DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. 163/2006 1. OGGETTO E FINALITA Ai sensi e per gli effetti dell art. 125, comma 11,

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ELENCO TELEMATICO DI OPERATORI ECONOMICI DI CUI ALL ART. 125 DEL DLG

LINEE GUIDA PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ELENCO TELEMATICO DI OPERATORI ECONOMICI DI CUI ALL ART. 125 DEL DLG LINEE GUIDA PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ELENCO TELEMATICO DI OPERATORI ECONOMICI DI CUI ALL ART. 125 DEL DLG. 163/06 Art. 1 NORMATIVA APPLICABILE, OGGETTO E FINALITA Art. 1 NORMATIVA APPLICABILE,

Dettagli

via S.Donino 30 25128 BRESCIA tel. 030 3061047 tel. 030 3061525 NORME DI QUALIFICAZIONE Avviso pubblicato su GUUE 2014/S 145-261404

via S.Donino 30 25128 BRESCIA tel. 030 3061047 tel. 030 3061525 NORME DI QUALIFICAZIONE Avviso pubblicato su GUUE 2014/S 145-261404 via S.Donino 30 25128 BRESCIA tel. 030 3061047 tel. 030 3061525 NORME DI QUALIFICAZIONE Avviso pubblicato su GUUE 2014/S 145-261404 Sistema di qualificazione imprese per FORNITURA AUTOBUS ALIMENTATI A

Dettagli

AVVISO FORMAZIONE ELENCO IMPRESE PER AFFIDAMENTO IN ECONOMIA O TRAMITE PROCEDURA NEGOZIATA DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE

AVVISO FORMAZIONE ELENCO IMPRESE PER AFFIDAMENTO IN ECONOMIA O TRAMITE PROCEDURA NEGOZIATA DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE AREA 24 S.p.A. Corso Cavallotti, 51 18038 SANREMO Tel. 0184 524066 / Fax 0184 524064 area24spa@area24spa.it AVVISO FORMAZIONE ELENCO IMPRESE PER AFFIDAMENTO IN ECONOMIA O TRAMITE PROCEDURA NEGOZIATA DI

Dettagli

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3)

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3) 89900 - Vibo Valentia - Piazza Martiri d Ungheria - P.I. 00302030796 Telefono 0963/599111 - Telefax 0963/43877 DISCIPLINARE DI GARA INFORMALE Procedura per l individuazione di una ditta cui affidare il

Dettagli

ALLEGATO 1 FAC - SIMILE DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ISCRIZIONE ALLA CAMERA DI COMMERCIO

ALLEGATO 1 FAC - SIMILE DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ISCRIZIONE ALLA CAMERA DI COMMERCIO ALLEGATO 1 FAC - SIMILE DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ISCRIZIONE ALLA CAMERA DI COMMERCIO e OTTEMPERANZA ADEMPIMENTI REG.CE 852/2004. OGGETTO: Spett.le Comune di Piaggine Piazza Umberto I 84065 Piaggine

Dettagli

SCABEC S.P.A. SEDE OPERATIVA: PIAZZA DANTE, 89-80135 NAPOLI TEL. (00) 39 081 5624561 - FAX (00) 39 081 5628569

SCABEC S.P.A. SEDE OPERATIVA: PIAZZA DANTE, 89-80135 NAPOLI TEL. (00) 39 081 5624561 - FAX (00) 39 081 5628569 SCABEC S.P.A. SEDE OPERATIVA: PIAZZA DANTE, 89-80135 NAPOLI TEL. (00) 39 081 5624561 - FAX (00) 39 081 5628569 E-MAIL: @scabec. SITO INTERNET: www.scabec.it PUBBLICO PER LA FORMAZIONE DELL ELENCO DEI FORNITORI

Dettagli

Provincia dell Aquila

Provincia dell Aquila Provincia dell Aquila B A N D O DI GARA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RCT RCO L Amministrazione Provinciale dell Aquila Via S. Agostino

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, Decreto Legislativo n. 163 del 2006 e ss.mm.ii. criterio: offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell art.

Dettagli

Descrizione: opere di adeguamento della ferrovia a cremagliera Principe - Granarolo

Descrizione: opere di adeguamento della ferrovia a cremagliera Principe - Granarolo AZIENDA MOBILITA E TRASPORTI S.p.A. - GENOVA BANDO DI GARA PER PROCEDURA RISTRETTA SETTORI SPECIALI LAVORI DI ADEGUAMENTO DELLA FERROVIA A CREMAGLIERA PRINCIPE - GRANAROLO Ente Aggiudicatore: Azienda Mobilità

Dettagli

2 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI, ASSISTENZI ALI E PARI OPPORTUNI TA SCHEMA DI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE/DICHIARAZIONE

2 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI, ASSISTENZI ALI E PARI OPPORTUNI TA SCHEMA DI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE/DICHIARAZIONE 1 SCHEMA DI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE/DICHIARAZIONE ALLEGATO (a) Oggetto della gara: PROCEDURA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI SOCIO-EDUCATIVI Durata un anno dall'aggiudicazione definitiva della gara.. CIG:

Dettagli

COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari

COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari COD. CIG 0511238EED BANDO DI GARA OGGETTO: gara per l affidamento delle polizze di assicurazione RCA/ARD LIBRO MATRICOLA e INFORTUNI per n 3 anni Periodo 2010/2013.

Dettagli

DI SOMMINISTRAZIONE LAVORO TEMPORANEO PER L AZIENDA MULTISERVIZI FORTE DEI MARMI SRL

DI SOMMINISTRAZIONE LAVORO TEMPORANEO PER L AZIENDA MULTISERVIZI FORTE DEI MARMI SRL AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO per manifestazione di interesse a partecipare alla procedura negoziata per la conclusione di un accordo quadro con unico operatore per l affidamento del SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE

Dettagli

1 PREMESSE 1.1 DEFINIZIONI

1 PREMESSE 1.1 DEFINIZIONI DISCIPLINARE DI GARA 1 PREMESSE Il presente Capitolato Speciale d Appalto descrive e disciplina le condizioni, le modalità ed i termini di esecuzione della fornitura di opere librarie e documentarie per

Dettagli

REGOLAMENTO ALBO FORNITORI NAPOLI SERVIZI SPA

REGOLAMENTO ALBO FORNITORI NAPOLI SERVIZI SPA REGOLAMENTO ALBO FORNITORI NAPOLI SERVIZI SPA Regolamento per l istituzione e la gestione dell Albo Fornitori della Napoli Servizi SpA Art. 1 Oggetto ed ambito di applicazione La Napoli Servizi SpA, in

Dettagli

Allegato 1. Modalità operative per l iscrizione. all Albo Fornitori Toscana Aeroporti SpA

Allegato 1. Modalità operative per l iscrizione. all Albo Fornitori Toscana Aeroporti SpA Allegato 1 Modalità operative per l iscrizione all Albo Fornitori Toscana Aeroporti SpA 1) STRUTTURA DELL ALBO FORNITORI L Albo Fornitori è articolato nelle seguenti categorie: - Categoria A: Servizi e

Dettagli

---------- Il sottoscritto nato il a... in qualità di. dell impresa.. con sede in con codice fiscale n con partita IVA n... con la presente CHIEDE

---------- Il sottoscritto nato il a... in qualità di. dell impresa.. con sede in con codice fiscale n con partita IVA n... con la presente CHIEDE Marca da bollo legale ALLEGATO 1 ( 14,62) DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI CASSA, ALTRI SERVIZI E INTERVENTI DI SPONSORIZZAZIONE A FAVORE DELLA SCUOLA SUPERIORE

Dettagli

REGOLAMENTO ISTITUTIVO

REGOLAMENTO ISTITUTIVO REGOLAMENTO ISTITUTIVO Art. 1 lstituzione del Sistema di qualificazione dei Cataloghi formativi 1.1 Il presente Regolamento disciplina il procedimento di qualificazione e di aggiornamento dei Cataloghi

Dettagli

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE 1 In esecuzione della deliberazione di Consiglio

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ELENCO TELEMATICO DI OPERATORI ECONOMICI DI CUI ALL ART. 125 DEL DLG. 163/06

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ELENCO TELEMATICO DI OPERATORI ECONOMICI DI CUI ALL ART. 125 DEL DLG. 163/06 REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ELENCO TELEMATICO DI OPERATORI ECONOMICI DI CUI ALL ART. 125 DEL DLG. 163/06 Determinazione del Direttore Generale n. 25 del 5 marzo 2013 REGOLAMENTO PER

Dettagli

ALLEGATO 4 FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO 4 FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO 4 FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 Allegato4_FacsimileDichiarazione Pag. 1/8 Spett.le Spett.le Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata con aggiudicazione mediante il ricorso al criterio del prezzo più basso per la fornitura di lavoratori in somministrazione 1. Finalità e oggetto. Il presente atto

Dettagli

Prot. 3108/C27/d Venafro, 12 settembre 2013 RICHIESTA OFFERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ASSICURAZIONE DEGLI ALUNNI A.S.

Prot. 3108/C27/d Venafro, 12 settembre 2013 RICHIESTA OFFERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ASSICURAZIONE DEGLI ALUNNI A.S. ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE L. Pilla Via Maiella tel. 0865904216 fax 0865904216 cod fisc.80003310945 e-mail: isic82500p@istruzione.it PEC: istitutoleopoldopillavenafro@ecert.it 86079 V E N A F R O (IS)

Dettagli

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE ALL. A AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI PULIZIA E FACCHINAGGIO PER LA SEDE DELLA SOGESID S.P.A. DI ROMA E PER LA FORESTERIA MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

Dettagli

COMUNE DI CANARO. Provincia di Rovigo Ufficio Tecnico Comunale IL COMUNE DI CANARO RENDE NOTO AVVISO PUBBLICO

COMUNE DI CANARO. Provincia di Rovigo Ufficio Tecnico Comunale IL COMUNE DI CANARO RENDE NOTO AVVISO PUBBLICO IL COMUNE DI CANARO RENDE NOTO AVVISO PUBBLICO Oggetto: indagine di mercato per la ricerca, individuazione e selezione di operatori economici da invitare alla procedura negoziata senza previa pubblicazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO FORNITORI TELEMATICO DI APAM ESERCIZIO SPA (rev.0-01 Settembre 2014)

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO FORNITORI TELEMATICO DI APAM ESERCIZIO SPA (rev.0-01 Settembre 2014) REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO FORNITORI TELEMATICO DI APAM ESERCIZIO SPA (rev.0-01 Settembre 2014) 1 PREMESSE 1.1 La Società APAM ESERCIZIO SPA (di seguito APAM) con sede legale

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE DELL ELENCO DEI FORNITORI

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE DELL ELENCO DEI FORNITORI REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE DELL ELENCO DEI FORNITORI Approvato con Delibera del Consiglio Direttivo n. 15 del 21 Dicembre 2015 FORMAZIONE ELENCO DEI FORNITORI Art. 1 Istituzione e ambito di applicazione

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO

COMUNE DI GOLFO ARANCI PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO AVVISO INDAGINE DI MERCATO OGGETTO: Indagine di mercato propedeutica alle procedure per l affidamento del Servizio di trasporto alunni scuola dell obbligo con scuolabus ai sensi dell art. 125, comma 11,

Dettagli

COMUNE DI MONTESANO SALENTINO Provincia di Lecce Via Monticelli 47 C.A.P. 73030- Telefono 0833 763611 / Fax 0833 763602

COMUNE DI MONTESANO SALENTINO Provincia di Lecce Via Monticelli 47 C.A.P. 73030- Telefono 0833 763611 / Fax 0833 763602 COMUNE DI MONTESANO SALENTINO Provincia di Lecce Via Monticelli 47 C.A.P. 73030- Telefono 0833 763611 / Fax 0833 763602 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Procedura aperta art. 3, comma 37 e Art.

Dettagli

Regolamento provvisorio e sperimentale avente ad oggetto l istituzione, presso Sviluppo Campania spa, di un Albo Fornitori.

Regolamento provvisorio e sperimentale avente ad oggetto l istituzione, presso Sviluppo Campania spa, di un Albo Fornitori. Provvedimento dell Amministratore Delegato Prot.n. 590 del 10 aprile 2015 Regolamento provvisorio e sperimentale avente ad oggetto l istituzione, presso Sviluppo Campania spa, di un Albo Fornitori. Art.1

Dettagli

ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA

ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA L Ente-Parco Regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli intende esperire pubblica gara a norma dell art. 6 lett. a) del d.lgs

Dettagli

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO Appalto per la fornitura di cancelleria, oggettistica per ufficio e carta per fotocopie e buste. DISCIPLINARE DI GARA Il presente disciplinare di gara, che costituisce

Dettagli

ALLEGATO 2 - MODULO DI DICHIARAZIONE Da inserire nella Busta 1)

ALLEGATO 2 - MODULO DI DICHIARAZIONE Da inserire nella Busta 1) ALLEGATO 2 - MODULO DI DICHIARAZIONE Da inserire nella Busta 1) Fac simile allegato alle norme di partecipazione da compilarsi a cura dell impresa/e partecipante/i. AFFIDAMENTO MEDIANTE PROCEDURA APERTA

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01/07/2015-31/12/2019 CIG Z441113766

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01/07/2015-31/12/2019 CIG Z441113766 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01/07/2015-31/12/2019 CIG Z441113766 In esecuzione delle deliberazioni di Giunta Comunale n. n. 148 del 17 settembre 2014

Dettagli

DICHIARO AI FINI DELLA PARTECIPAZIONE ALL APPALTO DI CUI SOPRA

DICHIARO AI FINI DELLA PARTECIPAZIONE ALL APPALTO DI CUI SOPRA APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE, MANUTENZIONE E RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI IMPIANTI DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE DEL COMUNE DI SAN VITO CHIETINO MODELLO 3 - dichiarazione unica sostitutiva

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia di Olbia-Tempio

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia di Olbia-Tempio COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia di Olbia-Tempio SERVIZIO FINANZIARIO, AMMINISTRATIVO E DEMOGRAFICO AVVISO INDAGINE DI MERCATO OGGETTO: AFFIDAMENTO DELL INCARICO PER LA GESTIONE DELL UFFICIO POSTALE DI

Dettagli

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA OGGETTO DELLA FORNITURA Il presente appalto è relativo alla fornitura, consegna e installazione di attrezzature cardiovascolari, isotoniche e altro

Dettagli

COMUNE DI VENEGONO SUPERIORE

COMUNE DI VENEGONO SUPERIORE COMUNE DI VENEGONO SUPERIORE PROVINCIA DI VARESE Ufficio Tecnico Comunale Settore Lavori Pubblici PIAZZA MAUCERI, N. 12 2104 VENENGONO SUPERIORE Tel: 0331/828447 Fax 0331/827314 e-mail ufficiotecnico@comune.venegonosuperiore.va.it

Dettagli

COMUNE DI ARIANO IRPINO

COMUNE DI ARIANO IRPINO COMUNE DI ARIANO IRPINO Provincia di Avellino BANDO DI GARA PER LA FORNITURA DI APPARATI DI PROTEZIONE SU RETE LOCALE STAZIONE APPALTANTE Comune di Ariano Irpino Provincia di Avellino Piazza Plebiscito

Dettagli

GRUPPO TORINESE TRASPORTI S.p.A. Corso Turati 19/6 - Torino Tel. 011/5764.1 - Telefax 011/5764.330 - Sito Internet: www.gtt.to.it APPALTO GTT N. 138/2012 - SETTORI SPECIALI QUALIFICAZIONE PER SERVIZI DI

Dettagli

AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO

AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO Per manifestazione di interesse a partecipare alla procedura negoziata, previa gara informale, per l affidamento della FORNITURA DI CARBURANTE PER IL PARCO MEZZI DELLA SOCIETÀ

Dettagli

C O M U N E D I G A L L I P O L I

C O M U N E D I G A L L I P O L I BANDO DI GARA PER LA CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEI LOCALI DEL CASTELLO DEMANIALE DI GALLIPOLI CON MESSA IN SICUREZZA, APERTURA E CHIUSURA, RISCOSSIONE TICKET VISITATORI E GUIDA

Dettagli

CASSA DEPOSITI E PRESTITI S. p. A. Istruzioni per l iscrizione all Elenco Fornitori

CASSA DEPOSITI E PRESTITI S. p. A. Istruzioni per l iscrizione all Elenco Fornitori CASSA DEPOSITI E PRESTITI S. p. A. Istruzioni per l iscrizione all Elenco Fornitori Indice 1 Registrazione al Portale dei Fornitori... 3 2 Categoria Merceologica... 3 3 Compilazione dei Questionari...

Dettagli

DOCUMENTO DI CUI AL PUNTO N. 10.1 DEL BANDO DOMANDA DI PARTECIPAZIONE PER I SOGGETTI DI CUI ALLA LETTERA A) B) E C) ART. 34 D.LGS.

DOCUMENTO DI CUI AL PUNTO N. 10.1 DEL BANDO DOMANDA DI PARTECIPAZIONE PER I SOGGETTI DI CUI ALLA LETTERA A) B) E C) ART. 34 D.LGS. (Modello Allegato A) (regolarizzare con marca da Euro 14,62) DOCUMENTO DI CUI AL PUNTO N. 10.1 DEL BANDO DOMANDA DI PARTECIPAZIONE PER I SOGGETTI DI CUI ALLA LETTERA A) B) E C) ART. 34 D.LGS. 163/2006

Dettagli

POLIZZA PER RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE ARCHITETTI SECONDA CONVENZIONE CNAPPC

POLIZZA PER RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE ARCHITETTI SECONDA CONVENZIONE CNAPPC POLIZZA PER RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE ARCHITETTI SECONDA CONVENZIONE CNAPPC DISCIPLINARE Il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori (di seguito per brevità

Dettagli

Istituto di Istruzione Secondaria Superiore

Istituto di Istruzione Secondaria Superiore LICEO "Francesco Crispi" TECNICO "Giovanni XXIII" PROFESSIONALE "A. Miraglia" Istituto di Istruzione Secondaria Superiore "Francesco Crispi" Via Presti, 2-92016 Ribera (Ag) Tel. 0925 61523 - Fax 0925 62079

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ELENCO TELEMATICO DI OPERATORI ECONOMICI DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. 163/2006

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ELENCO TELEMATICO DI OPERATORI ECONOMICI DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. 163/2006 REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ELENCO TELEMATICO DI OPERATORI ECONOMICI DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. 163/2006 1. OGGETTO E FINALITA Ai sensi e per gli effetti dell art. 125, comma 8

Dettagli

MODELLO B - DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DELL ATTO DI NOTORIETA. Il sottoscritto... nato il. a...nella qualità di. dell impresa...

MODELLO B - DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DELL ATTO DI NOTORIETA. Il sottoscritto... nato il. a...nella qualità di. dell impresa... MODELLO B - DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DELL ATTO DI NOTORIETA Il sottoscritto... nato il. a...nella qualità di legale rappresentante... procuratore... dell impresa... con sede legale

Dettagli

ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno

ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno Gara per l affidamento del servizio di trasporto di rifiuti urbani od assimilabili o rifiuti provenienti dal trattamento dei rifiuti urbani od

Dettagli

COMUNE DI MONTEVIALE - Provincia di Vicenza -

COMUNE DI MONTEVIALE - Provincia di Vicenza - COMUNE DI MONTEVIALE - Provincia di Vicenza - 36050 Piazza Libertà, 20 c.f. e p.iva 00218540243 e-mail: comune@comune.monteviale.vi.it http://www.comune.monteviale.vi.it Area Tecnica Servizio Manutenzioni

Dettagli

OGGETTO: GARA PER L AFFIDAMENTO DI UN SERVIZIO DI MANUTENZIONE DELLE APPARECCHIATURE DI LABORATORIO. N.CIG 6266862A1D

OGGETTO: GARA PER L AFFIDAMENTO DI UN SERVIZIO DI MANUTENZIONE DELLE APPARECCHIATURE DI LABORATORIO. N.CIG 6266862A1D MODELLO DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONI E DELL ATTO DI NOTORIETA DEI REQUISITI DI ORDINE GENERALE (Artt. 46 e 47 DPR 28 DICEMBRE 2000, N. 445 e s.m.i.) ALLEGATO 2 (da allegare in Busta Telematica

Dettagli

Procedura di gara e criteri di aggiudicazione: procedura aperta con il criterio del prezzo più

Procedura di gara e criteri di aggiudicazione: procedura aperta con il criterio del prezzo più PROVINCIA DI PISTOIA Piazza S. Leone n. 1, Pistoia Tel. 0573/374249, Fax 0573/374543: DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER PROVVISTA DI FONDI TRIENNIO 2006/2008 PER IL FINANZIAMENTO DI OPERE PUBBLICHE

Dettagli

REGOLAMENTO ALBO FORNITORI

REGOLAMENTO ALBO FORNITORI ALL. TO 3 REGOLAMENTO ALBO FORNITORI 1 Art. 1 ISCRIZIONE. L iscrizione: a) è riservata alle imprese individuali o collettive legalmente costituite; b) viene effettuata per categorie merceologiche o per

Dettagli

SISTEMA DI SELEZIONE DI FORNITORI QUALIFICATI PER LE CONSULENZE ED I SERVIZI PROFESSIONALI CORRELATI ALL ESECUZIONE DI LAVORI.

SISTEMA DI SELEZIONE DI FORNITORI QUALIFICATI PER LE CONSULENZE ED I SERVIZI PROFESSIONALI CORRELATI ALL ESECUZIONE DI LAVORI. SISTEMA DI SELEZIONE DI FORNITORI QUALIFICATI PER LE CONSULENZE ED I SERVIZI PROFESSIONALI CORRELATI ALL ESECUZIONE DI LAVORI Disciplinare Disciplinare Sistema di Selezione - Pagina 2 di 6 INDICE 1. Oggetto................................................................................

Dettagli

AUTORITA PORTUALE DI NAPOLI BANDO DI GARA PROCEDURA RISTRETTA. 80133 NAPOLI tel.+39812283233 fax 081206888 www.porto.napoli.it.

AUTORITA PORTUALE DI NAPOLI BANDO DI GARA PROCEDURA RISTRETTA. 80133 NAPOLI tel.+39812283233 fax 081206888 www.porto.napoli.it. AUTORITA PORTUALE DI NAPOLI BANDO DI GARA PROCEDURA RISTRETTA 1. Stazione appaltante: Autorità Portuale di Napoli Piazzale C.Pisacane int.porto 80133 NAPOLI tel.+39812283233 fax 081206888 www.porto.napoli.it.

Dettagli

C O M U N E D I L O N G A R E

C O M U N E D I L O N G A R E C O M U N E D I L O N G A R E Provincia di Vicenza PREMESSA AVVISO PER LA SELEZIONE DI COOPERATIVE SOCIALI DI TIPO B) A CUI AFFIDARE IL SERVIZIO DI PULIZIA IMMOBILI COMUNALI PER IL PERIODO 01/07/2014 30/06/2017

Dettagli

Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano

Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano Oggetto: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato Art. 1 Procedura semplificata ai

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE RELATIVE AL POSSESSO DEI REQUISITI DI ORDINE GENERALE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE RELATIVE AL POSSESSO DEI REQUISITI DI ORDINE GENERALE DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE RELATIVE AL POSSESSO DEI REQUISITI DI ORDINE GENERALE La dichiarazione sostitutiva di cui al presente modello viene resa ai sensi e con le

Dettagli

ALLEGATO 3/A al disciplinare di gara Dichiarazione requisiti impresa

ALLEGATO 3/A al disciplinare di gara Dichiarazione requisiti impresa ALLEGATO 3/A al disciplinare di gara Dichiarazione requisiti impresa La presente dichiarazione deve essere resa e sottoscritta singolarmente da: A) titolare dell impresa individuale (in caso di R.T.I.

Dettagli

CITTÀ DI CARBONIA. PROVINCIA DI CARBONIA-IGLESIAS Ufficio Appalti & Contratti MANIFESTAZIONE DI INTERESSE N. 3 DI 6 AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO

CITTÀ DI CARBONIA. PROVINCIA DI CARBONIA-IGLESIAS Ufficio Appalti & Contratti MANIFESTAZIONE DI INTERESSE N. 3 DI 6 AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO CITTÀ DI CARBONIA PROVINCIA DI CARBONIA-IGLESIAS Ufficio Appalti & Contratti MANIFESTAZIONE DI INTERESSE N. 3 DI 6 AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO FINALIZZATO ALL INDAGINE DI MERCATO PER L ACQUISIZIONE DI

Dettagli

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA Spett.le Trasporti Pubblici Monzesi S.P.A. Via Borgazzi, 35 20052 MONZA. OGGETTO : Istanza di ammissione

Dettagli

Comune di Vernate Provincia di Milano P.za IV Novembre 2 CAP 20080 Tel. 02-900.13.232 Fax 02-900.13.240 e-mail info@comune.vernate.mi.

Comune di Vernate Provincia di Milano P.za IV Novembre 2 CAP 20080 Tel. 02-900.13.232 Fax 02-900.13.240 e-mail info@comune.vernate.mi. Comune di Vernate Provincia di Milano P.za IV Novembre 2 CAP 20080 Tel. 02-900.13.232 Fax 02-900.13.240 e-mail info@comune.vernate.mi.it AVVISO PUBBLICO AVVISO INFORMATIVO RIVOLTO A COOPERATIVE DI TIPO

Dettagli

REGOLAMENTO ELENCO OPERATORI ECONOMICI PER L AFFIDAMENTO DI LAVORI

REGOLAMENTO ELENCO OPERATORI ECONOMICI PER L AFFIDAMENTO DI LAVORI REGOLAMENTO ELENCO OPERATORI ECONOMICI PER L AFFIDAMENTO DI LAVORI PREMESSE Art. 1 ISCRIZIONE. Art. 2 - MODALITA. Art. 3 CASI DI NON ACCETTAZIONE. Art. 4 CASI DI SOSPENSIONE DELL ISCRIZIONE. Art. 5 CANCELLAZIONE

Dettagli

PROVINCIA DELL AQUILA

PROVINCIA DELL AQUILA PROVINCIA DELL AQUILA BANDO PROVINCIA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO RIGUARDANTE GLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DELL AMMINISTRAZIONE PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RC AUTO,

Dettagli

) di seguito denominata Impresa.

) di seguito denominata Impresa. ALLEGATO B1 al Disciplinare Marca da bollo da 16,00= Facsimile DOMANDA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE PER L AMMISSIONE ALLA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER LA COPERTURA DI UN POSTO DI SPECIALISTA TECNICO

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER LA COPERTURA DI UN POSTO DI SPECIALISTA TECNICO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER LA COPERTURA DI UN POSTO DI SPECIALISTA TECNICO La Società Trasporti Provinciale S.p.A. Bari (STP Bari SpA), in applicazione del proprio regolamento del 22/10/2008 per le

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37, e art. 55, comma 5, Decreto Legislativo n. 163 del 2006 e ss.mm.ii. criterio: offerta al prezzo più basso ai sensi dell art. 82 del

Dettagli

COMUNE DI MONDOLFO PROVINCIA DI PESARO E URBINO

COMUNE DI MONDOLFO PROVINCIA DI PESARO E URBINO COMUNE DI MONDOLFO PROVINCIA DI PESARO E URBINO SETTORE 8^ POLIZIA LOCALE ED ATTIVITA PRODUTTIVE BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI N.2 AUTORIZZAZIONI PER IL SERVIZIO NOLEGGIO CON CONDUCENTE CON VEICOLO

Dettagli

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Servizio Provveditorato TEL.0823/445189 - FAX 0823/279581 AVVISO DI GARA CIG: LOTTO N. 1 CIG 5758272460 LOTTO N. 2 CIG 57582870C2 Questa ASL di Caserta indice procedura

Dettagli