Irischi geopolitici, la crescita. «Il prezzo dei cereali è vincolato al tasso di cambio» «Grains price is linked to the exchange rate»

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Irischi geopolitici, la crescita. «Il prezzo dei cereali è vincolato al tasso di cambio» «Grains price is linked to the exchange rate»"

Transcript

1 T R A D E Andrea Cagnolati, Grain Services «Il prezzo dei cereali è vincolato al tasso di cambio» «Grains price is linked to the exchange rate» L E V O L U Z I O N E D E I MERCATI GLOB A L I, IL TRADE CON LA R USSIA E IL QE: E C C O I T E M I DELL I N T E R N AT I O N A L G RAIN S UMMIT 2015 G LOB A L M A R K E T T R E N D, TRADE WITH R U S S I A AND QE: TH E ISSUES OF TH E I N T E R N A T I O N A L G RAIN S UMMIT 2015 Irischi geopolitici, la crescita della concorrenza nell agrifood business mondiale, la riduzione dei prezzi delle materie prime agricole e le conseguenze sul mercato globale. Queste sono le sfide che gli imprenditori dell industria molitoria italiana ed europea dovranno affrontare nel breve e lungo termine. Parola di Andrea Cagnolati, direttore generale di Grain Services, società di analisi, consulenza e brokeraggio delle materie prime agricole. In un contesto così complesso, come potranno interpretare correttamente il mercato gli operatori della filiera dei cereali? E come riusciranno a sedi Delia Maria Sebelin 28 moma M A R Z O

2 T R A D E english summary Geopolitical risks, increasing competition in the global agro-food business, the fall of commodities price and the impact on the global market. These are the challenges that Italian and European milling industry entrepreneurs will have to face in the short and long term - says Andrea Cagnolati, General Manager of Grain Services, a company of commodity analysis, consulting and brokerage services. In such as complex industry, how can grains supply chain operators possibly understand the market the way it should be understood? How can they select the information? Which strategies will they be able to adopt in order to reach the highest profitability in their business? There is no definite solution, but some can be found through experts or through required skills. However, it is essential to be updated on trade development and the factors that can have an impact on it. The International Grain Summit that will take place on 8 May in Milan will be useful. In fact, it will be a major international forum on grains and agro-commodities in Italy. This event - designed by Cagnolati - aims at estimating the production of future crops, feed, food and bioenergetics consumption trend as well as the consequences of geopolitical tensions on futures and physical markets. Therefore, it is an opportunity to listen to some of the most important experts of various grains processing sectors at a global level and get a 360-degree perspective on pricing forces and dynamics. A P R I L E moma 29

3

4 T R A D E lezionare le informazioni? Quali strategie saranno capaci di adottare per ottenere la massima redditività dal proprio business? Soluzioni certe non ce ne sono, ma ci si può affidare ad esperti o consulenti in possesso delle necessarie competenze. Fondamentale, comunque, è restare aggiornati sull evoluzione del trade e dei fattori che lo influenzano. A tale scopo, può essere utile partecipare all International Grain Summit, che si terrà l 8 maggio a Milano: un grande forum internazionale sui cereali e sulle agricommodities in Italia. L evento - ideato dallo stesso Cagnolati - si pone l obiettivo di stimare «A M E D I O T E R M I N E IL CLIMA SARÀ IL MAGGIOR FATTORE DI RISCH IO PER LE PRODUZIONI» Il direttore generale di Grain Services, Andrea Cagnolati la produzione dei prossimi raccolti, l andamento dei consumi feed, food e bioenergetici e le ricadute delle tensioni geopolitiche sui mercati futures e del fisico. È, dunque, un occasione per ascoltare alcuni dei più importanti esperti mondiali dei vari settori della trasformazione dei grani e ottenere una prospettiva a 360 sulle dinamiche e sulle forze che formano i prezzi. Signor Cagnolati, in sintesi, come si evolveranno i prezzi dei cereali nel breve e lungo termine? Si è interrotto il macro trend rialzista che ha caratterizzato la prima decade A P R I L E moma 31

5 T R A D E del secolo. I consumi sono elevati, ma siamo in una fase di stabilizzazione. Cresce la capacità di spesa mondiale pro capite ma, contemporaneamente, la ricerca e lo sviluppo migliorano le performance delle colture. A medio termine sarà il clima il maggior fattore di rischio per le produzioni. La gestione della volatilità, generata dalle masse monetarie immesse sul mercato dalle banche centrali, farà la differenza. Cosa consiglia agli imprenditori dell industria molitoria per acquistare in modo appropriato la merce? Oggi l imprenditore deve coniugare la competenza settoriale con una maggiore visione internazionale e una migliore conoscenza dei mercati finanziari; il tasso di cambio è il primo fattore di formazione del prezzo dei cereali. Nel trade con la Russia è determinante selezionare le controparti Focalizziamoci sulla Russia, player strategico nelle compravendite di grano tenero. Quali sono i rischi e i vantaggi nel commercio con questo Paese? Il peso della Russia sui mercati del grano tenero è paragonabile a quello degli Usa, primo esportatore mondiale. Nessun operatore del settore può trascurare gli eventi che riguardano questa origine. Dal punto di vista operativo è determinante la selezione delle controparti, in quanto i criteri d approccio al business sono molto diversi dai nostri. Attualmente il mercato è dominato, sul fronte dell export verso Italia, dalle multinazionali. Parliamo ora di QE. Potrebbe spiegarci di cosa si tratta e come influenza il mercato del grano? Il QE (Quantitative Easing) è un sostegno delle banche centrali all economia nei periodi di crisi come quello attuale. Sostanzialmente è un immissione di liquidità che serve principalmente agli acquisti di «L E I M P O R T A Z I O N I C E R E A L I C O L E I T A L I A N E S I M A N T E N G O N O A L P R I M O P O S T O NEL RANKING U E» 32 moma A P R I L E

6

7 DEFINO & GIANCASPRO

8 T R A D E «A U M E N T A N O L E O R I G I N I, A U M E N T A N O GLI ATTORI» obbligazioni statali e non. Negli Usa è stato di circa 85 miliardi di dollari mensili per cinque anni ed oggi l economia statunitense gode di ottima salute. Nell Unione europea, invece, la Banca Centrale ha stanziato miliardi di euro all indomani del default greco di pochi anni fa e a febbraio ha deliberato un iniezione International Grain Summit 2015 New reality in the Global Markets 8 maggio Hotel Westin Palace - Piazza della Repubblica, 20 - Milano P R O G R A M M A Il mercato mondiale cerealicolo e dei semi oleosi. Ultime tendenze. Previsioni 2015/2016 RELATORE: Daniel Basse Presidente di AgResource Co. La Riforma dell Agricoltura Cinese e le sue ripercussioni sulla produzione, stoccaggio e importazione. Prospettive per il RELATORE: Renault Quach Dongling Grain & Oil Co. Ltd Produzione del grano tenero e previsioni sulle esportazioni in Russia. Fattori geopolitici e macroeconomici RELATORE: Dmitry Rylko Ikar Previsioni sul mercato globale del grano duro. Il mercato del duro, Supply & Demand, consumi, esportazioni e andamento dei prezzi RELATORE: Neil Townsend CWB Market Research Services Oltre alle ultime tendenze del mercato mondiale cerealicolo e dei semi oleosi nel 2015/2016, la relazione approfondirà opportunità e rischi per gli operatori. Quali conseguenze avrà l aumento del dollaro per gli agricoltori di tutto il mondo nel 2016? La Cina è un importante fattore nella formazione del prezzo delle materie prime cerealicole nel mercato mondiale. Con la crescita continua dell economia, dell urbanizzazione e la crescita della popolazione, sono previste maggiori importazioni e un accrescimento del deficit di cereali ad uso zootecnico, semi oleosi e oli vegetali. Tuttavia, il Governo cinese ha intrapreso azioni e approvato riforme, nei rispettivi settori agricoli, con l obiettivo di ridurre la sua dipendenza dalle importazioni del mercato mondiale. Come ne sarà influenzato il mercato? Sintesi della precedente campagna 2014/15. Limiti alle esportazioni cerealicole da febbraio a giugno 2015, la loro influenza sulla produzione e l esportazione di cereali. Consumo interno di cereali e semi oleosi. Incremento dell import alimentare. Inasprimento della concorrenza internazionale. Fattori climatici e raccolto invernale. Previsioni sulla produzione cerealicola ed esportazioni dalla Russia nel 2015/16. Produzione mondiale di Grano Duro e andamento dei prezzi nel 2014 e inizi Il ruolo fondamentale del Canada nel mercato del Duro. Previsioni sulla produzione di Grano Duro nel 2015 e volatilità dei prezzi per la stagione 2015/16. Logistica nel mercato cerealicolo in Canada. Sviluppo del mercato cerealicolo dopo le riforme del Canadian Wheat Board. Previsioni 2015/2016 per il mais e la soia RELATORE: Marcos Rubin Agroconsult I fondamentali della produzione e dell export del raccolto brasiliano e argentino, le coperture dei limiti di approvvigionamento, le scelte di semina degli agricoltori e la relativa condotta di vendita. Inoltre, gli investimenti logistici necessari a concretizzare le aspettative della domanda a lungo termine. Il programma prosegue a pag. 37 A P R I L E moma 35

9

10 T R A D E Il programma continua da pag. 35 International Grain Summit 2015 New reality in the Global Markets Produzione di grano, mais e semi oleosi in Ucraina. Previsioni sull export per il Fattori geopolitici RELATORE: Serghey Feofilov UkrAgroConsult Rilevanza del clima invernale sulla produzione cerealicola e di semi oleosi. Sicurezza alimentare nazionale e regolamentazione dell export cerealicolo per il 2015/16. Attenuazione delle tensioni politiche e regolamentazione del settore agrario nel contesto delle riforme ucraine. Privatizzazione e investimenti. Nuovi approcci strategici nel settore alimentare e agricolo in Ucraina. Come incrementare la produzione di prodotti alimentari a maggior valore aggiunto. Verso quali mercati si muove la domanda del grano tenero in Italia? RELATORE: Andrea Cagnolati Grain Services Analisi di tutti i fattori e degli operatori che portano alla formazione del prezzo del grano tenero verso il mercato italiano. Nuove tendenze e prospettive. Panoramica sull innovazione e grano biotech RELATORE: Rutger Koekoek Usw Il relatore fornirà un ampia panoramica sull innovazione nella ricerca sul grano, comprese le caratteristiche biotech, ed esporrà le motivazioni dei produttori di grano statunitensi a sostegno delle nuove tecnologie di ricerca. Illustrerà, inoltre, come si articola per l Us Wheat Associates la collaborazione con altre organizzazioni in materia di innovazione e biotecnologia. Panoramica delle posizioni che l industria del grano statunitense ha adottato per la commercializzazione responsabile del grano biotech. Il controllo qualità sul grano in ingresso al molino RELATORE: Maurizio Monti MoliniMagazine - Miller s Mastery - Antim L Italia è il più grande importatore di frumento dell Ue e il secondo nel mondo dopo la Cina. La grande attenzione dei trasformatori finali delle farine agli aspetti igienico sanitari della materia prima porta i mugnai ad effettuare verifiche e controlli sul grano in ingresso molto approfonditi. Capire le esigenze dei mugnai italiani su questi aspetti può aiutare i fornitori a produrre una serie di informazioni importanti. Micotossine, residui di antiparassitari, allergeni, Ogm saranno le grandi sfide da sconfiggere nel prossimo decennio. di liquidità di oltre miliardi di euro da spalmarsi nei prossimi mesi, fino a settembre Gli effetti sui mercati cerealicoli si fanno e si faranno sentire in termini di svalutazione dell euro, discesa dei rendimenti obbligazionari, migliori performance delle azioni e maggior immissione di liquidità sui futures dell agricommodities. Tutte situazioni che incidono sensibilmente sulla formazione dei prezzi. Quali sono le sue considerazioni sulle nostre importazioni cerealicole e sui consumi alimentari? Le importazioni cerealicole italiane sono sempre elevate e ci mantengono saldamente al primo posto nel ranking Ue e al secondo in quello mondiale. Le percentuali di importazione variano, però, a seconda del rapporto qualità/prezzo e degli incentivi nelle diverse colture. Per ciò che riguarda i consumi, sono in atto «I L S E T T O R E MOLITORIO A T E N E R O È I N TRASFORMAZIONE» A P R I L E moma 37

11 M A T E R I E P R I M E «L A STRATEGIA F A R À L A D I F F E R E N Z A, LA TATTICA È SOLO IL DAY TRADING» forti cambiamenti, in particolare tra quelli domestici. Inoltre, la geopolitica sta delineando nuovi scenari che porteranno maggiore concorrenza alle produzioni cerealicole nazionali. Aumentano le origini, aumentano gli attori. un suo consiglio agli imprenditori italiani del settore molitorio? Il settore molitorio a tenero attraversa una profonda fase di trasformazione. Il calo dei consumi, l aumento del numero degli operatori e della capacità di macinazione ha creato nell ambiente un clima elettrico. Questa situazione è destinata a peggiorare ma, a mio avviso, rappresenta un opportunità per abbandonare definitivamente modalità di business obsolete e per proiettarsi in un futuro che, se affrontato con la giusta visione e l adeguata capacità, riserverà notevoli soddisfazioni. Molto, però, dipen- «I L M E R C A T O GLOB A L E N O N V A A N A L I Z Z A T O C O N I L F I L T R O D I Q U E L L O L O C A L E» derà dalla flessibilità, dall umiltà e dalla capacità di mettersi in gioco del singolo imprenditore. Mai come ora è possibile muoversi su diversi scacchieri, mai come ora ci sono risorse disponibili, ma è necessario saperle scegliere e impiegarle con una visione di medio/lungo periodo. La strategia farà la differenza, la tattica è solo per il day trading. Infine, perché un imprenditore dovrebbe partecipare all International Grain Summit che Grain Services organizza a maggio a Milano? L opportunità di ascoltare alcuni tra i maggiori analisti indipendenti al mondo, e sottolineo indipendenti, e di poter vedere le cose dal loro punto di vista è un valore straordinario. Le persone che interverranno sono operatori con cui collaboriamo da anni e che hanno arricchito la nostra capacità di analisi. Vogliamo trasferire questa possibilità a tutti coloro che guardano a un futuro globale. Il mercato mondiale non può essere analizzato con il filtro del mercato locale. Delia Maria Sebelin 38 moma A P R I L E

12 8 maggio 2015_Milano May 8th 2015_Milan 8 maggio 2015_Milano Westin Palace Hotel Piazza Della Repubblica, 20 TY IN THE GLOBAL MARKETS / NUOVE REALTA NEL MERCATO GLOBALE NEW REALITY IN THE GLOBAL MARKETS / NUOVE REALTA NEL MERCATO GLOBALE The congress is an international platform aimed at discussion of the global trends in agricommodities market, it is the place for initiatives aimed at the growth and development of new national and international cooperations. The International Grain Summit is a major international forum on cereals and a premiere agribusiness event in Italy. Il convegno è una piattaforma internazionale dove si discutono le tendenze globali del mercato delle agricommodities, dove si svolgono iniziative mirate alla crescita e allo sviluppo di nuove collaborazioni nazionali ed internazionali. Il convegno International Grain Summit è un grande forum internazionale sui cereali e il primo evento sulle agricommodities in Italia. SPEAKERS / RELATORI - TOPICS / LE TEMATICHE Mr. Dan Basse - AgResources Company Global Grain and Oil seed Market. The Latest Tendencies. Outlook 2015/2016 Mercato mondiale cerealicolo e dei semi oleosi. Ultime tendenze- Previsioni 2015/2016 Mr. Renault Quach - Dongling Grain & Oil Co. Ltd China Agriculture Reform and its Repercussion to Production, Stock and Import. Prospect for La Riforma dell Agricoltura Cinese e le sue ripercussioni sulla produzione, stoccaggio e importazione. Prospettive per il Mr. Dmitry Rylko - IKAR Wheat production and export outlook in Russia. Geopolitical and macro-economic factors Produzione del Grano Tenero e previsioni sulle esportazioni in Russia. Fattori geopolitici e macroeconomici Mr. Neil Townsend - CWB Market Research Services Global Durum Wheat Market Outlook. Durum sector of the market, Supply & Demand, consumption, export, price evolution Previsioni sul mercato globale del Grano Duro. Il mercato del Duro, Supply & Demand, consumi, esportazioni e andamento dei prezzi Mr. Marcos Rubin - Agroconsult Soybeans and corn outlook for 2015/2016 in Brazil Previsioni 2015/2016 per il mais e la soia in Brasile Mr. Serghey Feofilov - UkrAgroConsult Ukrainian production of wheat, corn and oil crops. Export Outlook Geopolitical factors Produzione di grano, mais e semi oleosi in Ucraina. Previsioni sull export per il Fattori geopolitici Mr. Andrea Cagnolati - Grain Services New trends. Towards which markets is moving the demand for wheat in Italy? Nuove Tendenze. Verso quali mercati si muove la domanda del grano tenero in Italia? Mr. Rutger Koekoek - USW An Overview of Innovation and Biotech Wheat Panoramica sull Innovazione e Grano Biotech Mr. Maurizio Monti - ANTIM Quality control on the incoming grain to the mill Il controllo qualità sul grano in ingresso al molino Information that allow you to plan, control Gain your target Informazioni che ti consentono di pianificare, controllare Cogliere gli obiettivi PLATINUM SPONSORS MEDIA PARTNER Tel ORGANIZERS

L evoluzione dei mercati globali

L evoluzione dei mercati globali L evoluzione dei mercati globali Global markets evolution A LL I NTERNATIONAL G RAIN S UMMIT 2015 LE STRATEGIE PER COGLIERE I TREND D E L F I S I C O E D E I F U T U R E S I NTERNATIONAL G RAIN S U M M

Dettagli

dei mercati dei cereali

dei mercati dei cereali International Grain Summit: dei mercati dei cereali International Grain Summit: global trends of grain Comprendere le dinamiche dei prezzi è l obiettivo del convegno internazionale di Grain Services The

Dettagli

Roma, 16/06/2010. Di seguito si trasmette la newsletter n. 22 del 2010 di Unione Seminativi con allegato:

Roma, 16/06/2010. Di seguito si trasmette la newsletter n. 22 del 2010 di Unione Seminativi con allegato: A tutti i Soci di UNIONE SEMINATIVI mezzo e.mail Roma, 16/06/2010 Di seguito si trasmette la newsletter n. 22 del 2010 di Unione Seminativi con allegato: - PROSPETTIVE PRODUZIONE CEREALI IN EUROPA ORIENTALE

Dettagli

Mais & Soia. Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE)

Mais & Soia. Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE) Mais & Soia Mais (fonte WASDE) Dati previsionali per 2015-16 Panorama mondiale e USA % Produzione ed Export Soia (fonte WASDE) Dati previsionali per 2015-16 Panorama mondiale e USA % Produzione ed Export

Dettagli

Indice. Il mercato internazionale dei cereali: tendenze e prospettive per l Italia. Premessa 14/10/2010

Indice. Il mercato internazionale dei cereali: tendenze e prospettive per l Italia. Premessa 14/10/2010 Il mercato internazionale dei cereali: tendenze e prospettive per l Italia Grano Italia, Bologna 30 settembre - 1 ottobre 2010 Aula Magna della Facoltà di Agraria Prof. Gabriele Canali SMEA, Alta Scuola

Dettagli

L INTERSCAMBIO DI PRODOTTI AGROALIMENTARI TRA I PAESI AGRONET : STATO DELL ARTE, TREND E PROSPETTIVE FUTURE

L INTERSCAMBIO DI PRODOTTI AGROALIMENTARI TRA I PAESI AGRONET : STATO DELL ARTE, TREND E PROSPETTIVE FUTURE L INTERSCAMBIO DI PRODOTTI AGROALIMENTARI TRA I PAESI AGRONET : STATO DELL ARTE, TREND E PROSPETTIVE FUTURE Direttore Area Agricoltura e Industria alimentare Nomisma spa I TEMI DI APPROFONDIMENTO Gli scambi

Dettagli

Il mais nel mercato globale e nazionale Luca Rossetto

Il mais nel mercato globale e nazionale Luca Rossetto Il mais nel mercato globale e nazionale Luca Rossetto Università degli Studi di Padova Dipartimento Tesaf Il mercato Il quadro internazionale L Unione Europea La situazione italiana Riflessioni Mercato

Dettagli

Mais & Soia. Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE)

Mais & Soia. Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE) Mais & Soia Mais (fonte WASDE) Dati previsionali per 2015-16 Panorama mondiale e USA Principali Esportatori e Importatori Soia (fonte WASDE) Dati previsionali per 2015-16 Panorama mondiale e USA Principali

Dettagli

La coltura del mais in Italia: storia di un grande successo e di nuove sfide

La coltura del mais in Italia: storia di un grande successo e di nuove sfide La coltura del mais in Italia: storia di un grande successo e di nuove sfide Giuseppe Carli, Presidente Sezione colture industriali di ASSOSEMENTI Bergamo, 6 febbraio 2015 Il successo del mais il MAIS

Dettagli

Mais & Soia. Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE)

Mais & Soia. Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE) Mais & Soia Mais (fonte WASDE) Panorama mondiale e USA Principali Produttori ed Esportatori Soia (fonte WASDE) Panorama mondiale e USA Principali Produttori ed Esportatori Prezzi del Mais e della Soia

Dettagli

set-07 mag-08 mag-07 gen-08 gen-07 2. Il mercato mondiale dei cereali nel medio periodo

set-07 mag-08 mag-07 gen-08 gen-07 2. Il mercato mondiale dei cereali nel medio periodo Marzo 2011 1. Introduzione... 1 2. Il mercato mondiale dei cereali nel medio periodo... 1 3. Le recenti dinamiche internazionali... 3 4. I riflessi sul mercato nazionale... 5 5. Uno scenario possibile

Dettagli

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014 Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Discorso del Vice Ministro allo Sviluppo Economico, Carlo CALENDA Signor Presidente della Repubblica, Autorità

Dettagli

Siviglia, 18-20 settembre, 2013. Gian Luca Bagnara PROSPETTIVE PER I FORAGGI ESSICCATI IN ITALIA

Siviglia, 18-20 settembre, 2013. Gian Luca Bagnara PROSPETTIVE PER I FORAGGI ESSICCATI IN ITALIA Siviglia, 18-20 settembre, 2013 Gian Luca Bagnara PROSPETTIVE PER I FORAGGI ESSICCATI IN ITALIA Il mercato Le criticità Le prospettive internazionali Le strategie PROSPETTIVE DELLA PRODUZIONE ITALIANA

Dettagli

L OFFERTA PER L ORDI NE DEGLI ARCHITETTI DI VARESE

L OFFERTA PER L ORDI NE DEGLI ARCHITETTI DI VARESE L OFFERTA PER L ORDI NE DEGLI ARCHITETTI DI VARESE L Ordine degli architetti di Varese è interessato a sviluppare a) un ciclo di incontri di formazione sulle tematiche dell internazionalizzazione da offrire

Dettagli

Situazione e prospettive per il mercato avicolo 1

Situazione e prospettive per il mercato avicolo 1 Situazione e prospettive per il mercato avicolo 1 Gian Luca Bagnara consulente Mercato Avicolo di Forlì Gli ultimi anni sono stati segnati da frequenti problemi nella produzione zootecnica europea, i quali

Dettagli

Mais & Soia. Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE)

Mais & Soia. Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE) Mais & Soia Mais (fonte WASDE) Panorama mondiale e USA Principali Produttori ed Esportatori Soia (fonte WASDE) Panorama mondiale e USA Principali Produttori ed Esportatori Prezzi del Mais e della Soia

Dettagli

I prezzi dei cereali in Italia

I prezzi dei cereali in Italia Workshop Prezzi agricoli ed emergenza alimentare: cause, effetti, implicazioni per le politiche I prezzi dei cereali in Italia Roma, 8 luglio 2008 Angelo Frascarelli Università degli Studi di Perugia angelof@unipg.it

Dettagli

CFA Italy Financial Business Survey and Sentiment Index, maggio 2015 Rassegna Stampa. Il Sole 24 Ore Radiocor 4 maggio 2015

CFA Italy Financial Business Survey and Sentiment Index, maggio 2015 Rassegna Stampa. Il Sole 24 Ore Radiocor 4 maggio 2015 CFA Italy Financial Business Survey and Sentiment Index, maggio 2015 Rassegna Stampa Il Sole 24 Ore Radiocor 4 maggio 2015 Cfa Society: +56,8 pt Italy sentiment in maggio, fiducia confermata 2015-05-04

Dettagli

MAIS, SOIA E FRUMENTO NEL VENETO: DAL CAMPO AL MERCATO

MAIS, SOIA E FRUMENTO NEL VENETO: DAL CAMPO AL MERCATO MAIS, SOIA E FRUMENTO NEL VENETO: DAL CAMPO AL MERCATO In collaborazione con Università degli Studi di Padova Università degli Studi di Parma Università degli Studi di Verona Dipartimento Territorio e

Dettagli

www.sviluppoeconomico.gov.it PrideandPrejudice #laforzadellexport quello che non si dice del made in italy

www.sviluppoeconomico.gov.it PrideandPrejudice #laforzadellexport quello che non si dice del made in italy PrideandPrejudice #laforzadellexport quello che non si dice del made in italy INTRODUZIONE Un economia sempre più internazionalizzata: l export è il principale volano per la crescita dell economia italiana,

Dettagli

BIELORUSSIA 81/100 70/100 81/100 53/100 81/100 71/100. Contesto Politico. Esproprio e violazioni contrattuali. Mancato pagamento controparte sovrana

BIELORUSSIA 81/100 70/100 81/100 53/100 81/100 71/100. Contesto Politico. Esproprio e violazioni contrattuali. Mancato pagamento controparte sovrana BIELORUSSIA Capitale Minsk Popolazione (milioni) 9,34 81/100 70/100 81/100 PIL nominale (miliardi USD PPP) 150,42 Mancato pagamento controparte sovrana Esproprio e violazioni contrattuali Mancato pagamento

Dettagli

Capire e Interpretare il mercato dei Cereali e Soia

Capire e Interpretare il mercato dei Cereali e Soia Data 11 Novembre 2009 Volume 1, Numero 2 Sergio Pitzalis Analisi ciclica sui Cereali Capire e Interpretare il mercato dei Cereali e Soia Nell ottica di una crescente qualità, dal mese di gennaio l analisi

Dettagli

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 me Ho CALL FOR PAPERS: 4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 Software Engineering aims at modeling, managing and implementing software development products

Dettagli

Dinamica negoziazioni su prodotti stranieri

Dinamica negoziazioni su prodotti stranieri Interactive Brokers presenta Dinamica negoziazioni su prodotti stranieri Alessandro Bartoli, Interactive Brokers Il webinar inizia alle 18:00 CET webinars@interactivebrokers.com www.ibkr.com/webinars Member

Dettagli

Mercato Italiano GRANO TENERO. Obiettivo. Andamento dei prezzi nazionali ed esteri. del grano tenero (2009-2010) 14-2010. del grano tenero (2009)

Mercato Italiano GRANO TENERO. Obiettivo. Andamento dei prezzi nazionali ed esteri. del grano tenero (2009-2010) 14-2010. del grano tenero (2009) Obiettivo 14-2010 in collaborazione con Mercato Italiano GRANO TENERO Il panorama generale del mercato nazionale può essere definito leggermente migliore: il ridursi della disponibilità di prodotto nazionale

Dettagli

HIGH PRECISION BALLS. 80 Years

HIGH PRECISION BALLS. 80 Years HIGH PRECISION BALLS 80 Years 80 ANNI DI ATTIVITÀ 80 YEARS EXPERIENCE ARTICOLI SPECIALI SPECIAL ITEMS The choice to look ahead. TECNOLOGIE SOFISTICATE SOPHISTICATED TECHNOLOGIES HIGH PRECISION ALTISSIMA

Dettagli

Fondo Monetario Internazionale e Italia

Fondo Monetario Internazionale e Italia Fondo Monetario Internazionale e Italia (analisi della Public Information Notice del 13/11/2003) Antonio Forte Tutti i diritti sono riservati INTRODUZIONE Nell ambito della funzione di sorveglianza svolta

Dettagli

Panoramica sul mercato RC Auto in Italia e confronto europeo Spunti, idee e prospettive

Panoramica sul mercato RC Auto in Italia e confronto europeo Spunti, idee e prospettive Panoramica sul mercato RC Auto in Italia e confronto europeo Spunti, idee e prospettive Milano, 25 Novembre 2008 Atahotel Executive Dott. Massimiliano Maggioni KPMG Advisory S.p.A. Agenda Overview sul

Dettagli

La gestione tattica di un portafoglio target volatility

La gestione tattica di un portafoglio target volatility La gestione del Portfolio tattico e Money Management La gestione tattica di un portafoglio target volatility Relatore: Federico Pitocco Business Development Manager Morningstar Investment Management Europe

Dettagli

Istituto nazionale per il Commercio Estero. Nota Congiunturale URUGUAY

Istituto nazionale per il Commercio Estero. Nota Congiunturale URUGUAY Istituto nazionale per il Commercio Estero Nota Congiunturale URUGUAY Maggio 2011 L'economia uruguaiana, nel 2010, ha registrato una significativa crescita del PIL dell 8,5% rispetto al 2009 e, nel primo

Dettagli

Mais & Soia. Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE)

Mais & Soia. Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE) Mais & Soia Mais (fonte WASDE) Dati previsionali per 2014-15 Panorama mondiale e USA Produzioni, consumi e stock Soia (fonte WASDE) Dati previsionali per 2014-15 Panorama mondiale e USA Produzioni, consumi

Dettagli

Newsletter n. 30 febbraio 2010

Newsletter n. 30 febbraio 2010 Newsletter n. 30 febbraio 2010 In evidenza Sembra che la costante dei mercati di frumento, mais e soia sia la costanza! La costanza dei prezzi, ormai stabilizzatisi a circa 140-150 euro sia per il frumento

Dettagli

LE TENDENZE DEI PREZZI NELLE DIVERSE FASI DELLA FILIERA DEL FRUMENTO DURO

LE TENDENZE DEI PREZZI NELLE DIVERSE FASI DELLA FILIERA DEL FRUMENTO DURO LE TENDENZE DEI PREZZI NELLE DIVERSE FASI DELLA FILIERA DEL FRUMENTO DURO Gennaio 2010 LE TENDENZE DEI PREZZI NELLE DIVERSE FA- SI DELLA FILIERA DEL FRUMENTO DURO Indice 1. LA DINAMICA DEI PREZZI NELLA

Dettagli

NEWSLETTER N.114 4 GIUGNO 2013

NEWSLETTER N.114 4 GIUGNO 2013 NEWSLETTER N.114 4 GIUGNO 2013 Mercati GRANO TENERO MONDO Per la campagna 2013/14 il dato di IGC del 31 maggio 2013 stima stock iniziali pari a 177,7 milioni di tonnellate, valore inferiore di 2,5 milioni

Dettagli

La posizione del comparto sementiero nella filiera del frumento

La posizione del comparto sementiero nella filiera del frumento GranItalia Aula Magna della Facoltà di Agraria Università di Bologna, 1 ottobre 2010 La posizione del comparto sementiero nella filiera del frumento Industria sementiera e innovazione varietale. La collaborazione

Dettagli

La riforma della PAC per il post 2013: principali cambiamenti e possibili impatti

La riforma della PAC per il post 2013: principali cambiamenti e possibili impatti La riforma della PAC per il post 2013: principali cambiamenti e possibili impatti DENIS PANTINI Responsabile Area Agricoltura e Industria Alimentare 5 aprile 2013 I temi di approfondimento Il percorso

Dettagli

Chi sono Cosa faccio

Chi sono Cosa faccio Chi sono Cosa faccio Dr. Mario Boggini Consorzio Agrario di Milano 1 Cereali, ma non solo Un improvviso ritorno di interesse verso i prodotti agricoli in questi mesi sembra riportare l agricoltura al centro

Dettagli

MERCATO LATTIERO CASEARIO

MERCATO LATTIERO CASEARIO MERCATO LATTIERO CASEARIO Scenario mondiale e nazionale Treviso, 10 giugno 2011 1 LA PRODUZIONE MONDIALE DI LATTE Nel 2010 la produzione mondiale di latte è aumentata, grazie all incremento dell offerta

Dettagli

Evoluzione dei principali mercati: quali sviluppi si prospettano nell internazionalizzazione delle PMI italiane

Evoluzione dei principali mercati: quali sviluppi si prospettano nell internazionalizzazione delle PMI italiane Evoluzione dei principali mercati: quali sviluppi si prospettano nell internazionalizzazione delle PMI italiane Paolo Di Benedetto Responsabile Dipartimento Valutazione Investimenti e Finanziamenti 21

Dettagli

DCR consulting email: info@dcrconsulting.it website: www.dcrconsulting.it - cellulare: 345.502.0019 - telefono: 0824.42.969 Partiva iva 01559270622

DCR consulting email: info@dcrconsulting.it website: www.dcrconsulting.it - cellulare: 345.502.0019 - telefono: 0824.42.969 Partiva iva 01559270622 PROGRAMMA CORSO MARKETING ED INNOVAZIONE NEL MERCATO FARMACEUTICO TITOLO RAZIONALE PRINCIPALI ARGOMENTI ORE Modulo 1 Modulo 2 Marketing strategico Marketing operativo Questo modulo introduce gli aspetti

Dettagli

Interactive Brokers. Rendiconti in dettaglio: P/L e Forex. Alessandro Bartoli, Interactive Brokers abartoli@interactivebrokers.ch.

Interactive Brokers. Rendiconti in dettaglio: P/L e Forex. Alessandro Bartoli, Interactive Brokers abartoli@interactivebrokers.ch. Interactive Brokers presenta: Rendiconti in dettaglio: P/L e Forex Alessandro Bartoli, Interactive Brokers abartoli@interactivebrokers.ch webinars@interactivebrokers.com www.ibkr.com/webinars Member SIPC

Dettagli

Gennaio 2014. Osservatorio Fertilizzanti

Gennaio 2014. Osservatorio Fertilizzanti Gennaio 2014 Osservatorio Fertilizzanti Frisio D. G., Casati D., Ferrazzi G. Osservatorio Economico Colture Vegetali - Dipartimento di Economia Management e Metodi Quantitativi - Università degli Studi

Dettagli

Creare la massa critica Building critical mass

Creare la massa critica Building critical mass SWIFTNet Funds Workshop Creare la massa critica Building critical mass Hotel Michelangelo Via Scarlatti 33 20124 Milan Italy Giovedí, 30 marzo 2006 Thursday, 30 March 2006 Venite a sentire cosa ne pensano

Dettagli

www.grainservices.com May 16th 2014, Milan / 16 maggio 2014, Milano Gruppo 24 ORE, Via Monterosa 91

www.grainservices.com May 16th 2014, Milan / 16 maggio 2014, Milano Gruppo 24 ORE, Via Monterosa 91 www.grainservices.com May 16th 2014, Milan / 16 maggio 2014, Milano Gruppo 24 ORE, Via Monterosa 91 WORLD GRAIN OVERVIEW CROP 2014/2015 AND NEW TENDENCY. In my working career I had the priviledge to meet

Dettagli

NEWSLETTER N.99 17 OTTOBRE 2012. Mercati GRANO TENERO

NEWSLETTER N.99 17 OTTOBRE 2012. Mercati GRANO TENERO NEWSLETTER N.99 17 OTTOBRE 2012 Mercati GRANO TENERO MONDO - Per la campagna 2012/13, i dati USDA dell 11 ottobre 2012 prevedono esportazioni pari a 130,9 milioni di tonnellate di grano tenero con una

Dettagli

NEWSLETTER N.117 7 AGOSTO 2013

NEWSLETTER N.117 7 AGOSTO 2013 NEWSLETTER N.117 7 AGOSTO 2013 Mercati GRANO TENERO MONDO Per la campagna 2013/14 il dato di IGC dell 1 agosto stima stock iniziali pari a 175,0 milioni di tonnellate, valore superiore di 0,43 milioni

Dettagli

L ESPORTAZIONE DI VINO 1

L ESPORTAZIONE DI VINO 1 L ESPORTAZIONE DI VINO 1 Premessa L Italia, come è noto, è uno dei principali produttori di vino, contendendo di anno in anno alla Francia, a seconda dell andamento delle vendemmie, la leadership mondiale.

Dettagli

Le iniziative in corso per una politica di promozione della cantieristica europea

Le iniziative in corso per una politica di promozione della cantieristica europea Le iniziative in corso per una politica di promozione della cantieristica europea Genova Port&ShippingTech 30 novembre 2012 ing. Vincenzo Zezza (PhD) Divisione IX politiche industriali dei settori automotive,

Dettagli

Tendenze in atto e prospettive per il futuro. Luca Zanderighi (Università di Milano)

Tendenze in atto e prospettive per il futuro. Luca Zanderighi (Università di Milano) Tendenze in atto e prospettive per il futuro Luca Zanderighi (Università di Milano) Milano, 6 giugno 2012 Schema dell intervento La situazione internazionale L Italia di fronte a una svolta: prospettive

Dettagli

Tendenze nel mercato italiano ed europeo per i Fertilizzanti

Tendenze nel mercato italiano ed europeo per i Fertilizzanti Tendenze nel mercato italiano ed europeo per i Fertilizzanti Marco Rosso, Direttore - Assofertilizzanti Rimini, 29 ottobre 2009 Lo scenario Lo scenario L agricoltura è il futuro, bisogna investire in questo

Dettagli

Industria del grano del Canada State of Canada s Grain Industry

Industria del grano del Canada State of Canada s Grain Industry Wheat from Western Canada QUALITY PLUS Industria del grano del Canada State of Canada s Grain Industry Canadian New Crop Missions Wheat from Western Canada QUALITY PLUS SeleUocoltori Plant breeder (CFIA/PGDC)

Dettagli

/pulse/ Italy Capital Markets Q1 2014

/pulse/ Italy Capital Markets Q1 2014 /pulse/ Italy Capital Markets Q1 2014 Overview economica 2013 2014 2015 previsione PIL tasso di crescita 1-1,8% 0,6% 1,1% Tasso di disoccupazione 1 12,2% 12,8% 12,5% Inflazione 1 1,2% 0,8% 1,1% Consumi

Dettagli

Prospettiveper ilmercatodel gas

Prospettiveper ilmercatodel gas Prospettiveper ilmercatodel gas in Europa Riccardo Pasetto CH4 L industria del gas: tendenze e prospettive Bologna 22 ottobre 2014 Il contestopolitico-economico Scenario altamente instabile a causa di:

Dettagli

MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO

MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 98 MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti, il semestre

Dettagli

Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE)

Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE) Mais & Soia Mais (fonte WASDE) Dati previsionali per 2015-16 Panorama mondiale e USA Produzioni, consumi e stock Soia (fonte WASDE) Dati previsionali per 2015-16 Panorama mondiale e USA Produzioni, consumi

Dettagli

Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie. (anno 2009; % sul totale mondo) 8,7 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3,0 5,6

Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie. (anno 2009; % sul totale mondo) 8,7 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3,0 5,6 35 3 Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie (anno 29; % sul totale mondo) 28,3 25 2 15 16,4 18,2 24,1 22, 1 5 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3, Regno Unito 5,6 8,7 Francia Germania Giappone

Dettagli

NEWSLETTER N.115 3 LUGLIO 2013

NEWSLETTER N.115 3 LUGLIO 2013 NEWSLETTER N.115 3 LUGLIO 2013 Mercati GRANO TENERO MONDO Per la campagna 2013/14 il dato di IGC dell 1 luglio stima stock iniziali pari a 179,4 milioni di tonnellate, valore inferiore di 0,5 milioni di

Dettagli

L industria del Made in Italy e la route to market verso l internazionalizzazione. Spunti su come l Europa ci può aiutare

L industria del Made in Italy e la route to market verso l internazionalizzazione. Spunti su come l Europa ci può aiutare Milano, 28 aprile 2014 L industria del Made in Italy e la route to market verso l internazionalizzazione. Spunti su come l Europa ci può aiutare Paolo De Castro Presidente Commissione Agricoltura e Sviluppo

Dettagli

L anno appena trascorso è stato caratterizzato da alcuni eventi rilevanti:

L anno appena trascorso è stato caratterizzato da alcuni eventi rilevanti: MARKET OUTLOOK 2016 Cosa ci lascia in eredità il 2015 L anno appena trascorso è stato caratterizzato da alcuni eventi rilevanti: - La fine della politica dei tassi zero in USA - L avvio del QE in Europa

Dettagli

Le tendenze e gli scenari futuri per l agro-alimentare lombardo

Le tendenze e gli scenari futuri per l agro-alimentare lombardo Le tendenze e gli scenari futuri per l agro-alimentare lombardo Roberto Pretolani Dipartimento di Economia, Management e Metodi quantitativi Università degli Studi di Milano Regione Lombardia, 4 dicembre

Dettagli

IL SOSTEGNO FINANZIARIO ALLE IMPRESE ITALIANE IN CINA

IL SOSTEGNO FINANZIARIO ALLE IMPRESE ITALIANE IN CINA IL SOSTEGNO FINANZIARIO ALLE IMPRESE ITALIANE IN CINA Gian Carlo Bertoni Responsabile Dipartimento Promozione e Marketing Roma, 25 settembre 2007 Cina: punti di di forza sesta grande potenza economica

Dettagli

NEWSLETTER N.116 18 LUGLIO 2013

NEWSLETTER N.116 18 LUGLIO 2013 NEWSLETTER N.116 18 LUGLIO 2013 Mercati GRANO TENERO MONDO Per la campagna 2013/14, i dati USDA dell 11 luglio 2013 prevedono esportazioni pari a 149,1 milioni di tonnellate di grano tenero con un aumento,

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO BRASILIANO

IL QUADRO MACROECONOMICO BRASILIANO IL QUADRO MACROECONOMICO BRASILIANO a cura di Giorgio Trebeschi Il Brasile, una storia di successo!!! Iperinflazione vinta Accelerazione della crescita Riduzione della povertà Migliore distribuzione del

Dettagli

Ritardi di pagamento in Cina: nel 2014, l 80% delle imprese ne è colpito

Ritardi di pagamento in Cina: nel 2014, l 80% delle imprese ne è colpito Hong Kong / Parigi, 12 marzo 2015 Ritardi di pagamento in Cina: nel 2014, l 80% delle imprese ne è colpito Nel 2015 prevista una crescita più lenta e un aumento dei prestiti in sofferenza Un nuovo studio

Dettagli

ISAC. Company Profile

ISAC. Company Profile ISAC Company Profile ISAC, all that technology can do. L azienda ISAC nasce nel 1994, quando professionisti con una grande esperienza nel settore si uniscono, e creano un team di lavoro con l obiettivo

Dettagli

Impact Investing & Agribusiness. Claudio Soregaroli 22 giugno 2015

Impact Investing & Agribusiness. Claudio Soregaroli 22 giugno 2015 Impact Investing & Agribusiness Claudio Soregaroli 22 giugno 2015 Chi siamo SMEA Alta Scuola in Management ed Economia Agro-Alimentare La missione è promuovere la conoscenza manageriale ed economica nel

Dettagli

I SERVIZI SONO ADATTI ANCHE PER AZIENDE CHE ESPORTANO ALL'ESTERO

I SERVIZI SONO ADATTI ANCHE PER AZIENDE CHE ESPORTANO ALL'ESTERO Copertura prezzo oro hedging oro su PRESTITO USO ORO CREIAMO STRATEGIE AZIENDALI PERSONALIZZATE PER INCREMENTARE I VOSTRI PROFITTI E RIDURRE LE PERDITE SUL PREZZO DEL METALLO IN MAGAZZINO. I SERVIZI SONO

Dettagli

EXPO: PARLATO E BRUNO PRESENTANO IL RAPPORTO CREA SUL COMMERCIO ESTERO

EXPO: PARLATO E BRUNO PRESENTANO IL RAPPORTO CREA SUL COMMERCIO ESTERO EXPO: PARLATO E BRUNO PRESENTANO IL RAPPORTO CREA SUL COMMERCIO ESTERO 5144-01:07:15/13:05 - milano, (agra press) - nel 2014 per l'agroalimentare le esportazioni, pari a circa 35 miliardi di euro, sono

Dettagli

Il supporto della consulenza Agriventure sulle Agroenergie. Cagliari, 10 Ottobre 2012

Il supporto della consulenza Agriventure sulle Agroenergie. Cagliari, 10 Ottobre 2012 Il supporto della consulenza Agriventure sulle Agroenergie Cagliari, 10 Ottobre 2012 1 Perchè Agriventure?... perché lo sviluppo di un impresa passa anche attraverso precise strategie. Agriventure si propone

Dettagli

10 DOMANDE per iniziare a fare trading con gli Spread sulle Commodities

10 DOMANDE per iniziare a fare trading con gli Spread sulle Commodities 10 DOMANDE per iniziare a fare trading con gli Spread sulle Commodities 1. E difficile per un principiante fare trading con gli spread? A differenza di quanto potrebbe pensare un neofita, fare trading

Dettagli

Il mercato internazionale dei biocarburanti e le ricadute sul settore food e no-food. Roberto Jodice

Il mercato internazionale dei biocarburanti e le ricadute sul settore food e no-food. Roberto Jodice COLDIRETTI RIMINI 9 Novembre 2007 Il mercato internazionale dei biocarburanti e le ricadute sul settore food e no-food Roberto Jodice C.E.T.A. Centro di Ecologia Teorica ed Applicata Gorizia LA PRODUZIONE

Dettagli

CON AZIMUT LA CINA È PIÙ VICINA.

CON AZIMUT LA CINA È PIÙ VICINA. MKTBRRMB-09/11 Competenza Azimut ESTIMENTO I INV D I SERVIZI DE ION DICA UZ L TI A LL SO IM PR ES A CIN-CINA.. CIN-CIN Professionisti locali Accordi esclusivi Società in loco L Europa e gli USA sono in

Dettagli

Axpo Italia SpA. Risk mangement trough structured products. Origination Department. Axpo Italia SpA

Axpo Italia SpA. Risk mangement trough structured products. Origination Department. Axpo Italia SpA Axpo Italia SpA Risk mangement trough structured products Origination Department Axpo Italia SpA From market risk to customer s risks RISK: The chance that an investment s actual return will be different

Dettagli

Il QE2 sta finendo, cosa dobbiamo aspettarci adesso?

Il QE2 sta finendo, cosa dobbiamo aspettarci adesso? Il QE2 sta finendo, cosa dobbiamo aspettarci adesso? 22 maggio, 2011 Cosa dice la Fed in merito alle possibilità future del dopo QE2? Ben Bernanke e la Federal Reserve hanno solo poco più di un mese prima

Dettagli

Le innovazioni del prossimo futuro: Tecnologie Prioritarie per I Industria. SETTORE : Beni Strumentali per l Industria Manifatturiera

Le innovazioni del prossimo futuro: Tecnologie Prioritarie per I Industria. SETTORE : Beni Strumentali per l Industria Manifatturiera Le innovazioni del prossimo futuro: Tecnologie Prioritarie per I Industria SETTORE : Beni Strumentali per l Industria Manifatturiera Emanuele Carpanzano Presidente Bergamo, 17 Giugno 2013, Kilometro Rosso

Dettagli

La Piattaforma Informativa Professionale per gli operatori dell agroalimentare. Scheda prodotto. www.vwd-italila.com

La Piattaforma Informativa Professionale per gli operatori dell agroalimentare. Scheda prodotto. www.vwd-italila.com La Piattaforma Informativa Professionale per gli operatori dell agroalimentare Scheda prodotto Caratteristiche del Prodotto Cereali24 è la piattaforma informativa, interamente in italiano, che offre attraverso

Dettagli

Focus Market Strategy

Focus Market Strategy Valute emergenti: rand, lira e real 30 luglio 2015 Atteso un recupero verso fine anno Contesto di mercato Il comparto delle valute emergenti è tornato nuovamente sotto pressione negli ultimi mesi complice

Dettagli

Scenari internazionali: opportunità per le imprese. Alessandra Lanza, Prometeia spa

Scenari internazionali: opportunità per le imprese. Alessandra Lanza, Prometeia spa Scenari internazionali: opportunità per le imprese Alessandra Lanza, Prometeia spa premessa export strategia necessaria fatturato interno ed estero dell industria italiana indice mercato estero dal 2009

Dettagli

Eugenio Pomarici. Miilano, 15 dicembre 2014

Eugenio Pomarici. Miilano, 15 dicembre 2014 Business International Italian Excellence in Wine Mercato del vino e Expo Eugenio Pomarici Dip.to di Agraria Sezione di scienze della vite e del vino Università degli Studi di Napoli Federico II pomarici@unina.it

Dettagli

The information contained in this document belongs to ignition consulting s.r.l. and to the recipient of the document. The information is strictly

The information contained in this document belongs to ignition consulting s.r.l. and to the recipient of the document. The information is strictly The information contained in this document belongs to ignition consulting s.r.l. and to the recipient of the document. The information is strictly linked to the oral comments which were made at its presentation,

Dettagli

Gli acquisti domestici di prodotti biologici confezionati in Italia nella GDO

Gli acquisti domestici di prodotti biologici confezionati in Italia nella GDO Maggio 2012 In sintesi Il quadro internazionale dell agricoltura biologica Nel 2010, secondo gli ultimi dati disponibili, l agricoltura biologica a livello mondiale ha sostanzialmente confermato l estensione

Dettagli

La riforma della PAC per il post 2013: principali cambiamenti e possibili impatti

La riforma della PAC per il post 2013: principali cambiamenti e possibili impatti La riforma della PAC per il post 2013: principali cambiamenti e possibili impatti Università di Bologna 17 maggio, 2013 I temi di approfondimento Il percorso di riforma Gli obiettivi e lo scenario economico

Dettagli

PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA. Accordi verticali e pratiche concordate

PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA. Accordi verticali e pratiche concordate PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA Accordi verticali e pratiche concordate SVILUPPO PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA Il progetto nasce da una valutazione strategica circa l esigenza di approfondire la tematica

Dettagli

Business Intelligence Analytics: un opportunità per lo sviluppo. Alberto Daprà Vice Presidente Lombardia Informatica

Business Intelligence Analytics: un opportunità per lo sviluppo. Alberto Daprà Vice Presidente Lombardia Informatica Business Intelligence Analytics: un opportunità per lo sviluppo Alberto Daprà Vice Presidente Lombardia Informatica Milano 22 Novembre 2011 Convegno SAS 2011 Contenuti Business Intelligence: capacità indispensabile

Dettagli

DESTINAZIONE CINA Claudio Aldo Rigo Responsabile di Territorio Area Nordest

DESTINAZIONE CINA Claudio Aldo Rigo Responsabile di Territorio Area Nordest DESTINAZIONE CINA Claudio Aldo Rigo Responsabile di Territorio Area Nordest Luglio 2011 CARATTERISTICHE DELL INIZIATIVA APPROFONDIMENTI SULLA CINA AZIENDE TARGET TIMELINE 2 Destinazione Cina nasce con

Dettagli

Progetto Integrato di Mercato PIM America Latina. Cile Presentazione del Paese Relatore : Stefania Turco Jones. Forum d Area America Latina

Progetto Integrato di Mercato PIM America Latina. Cile Presentazione del Paese Relatore : Stefania Turco Jones. Forum d Area America Latina Progetto Integrato di Mercato PIM America Latina Cile Presentazione del Paese Relatore : Stefania Turco Jones Forum d Area America Latina Dove siamo? Superficie: 756.626 km² (cui si aggiungono 1.250.000

Dettagli

ENTERPRISE RISK MANAGEMENT: NUOVE TENDENZE E NUOVE SFIDE DELLA GESTIONE DEI RISCHI AZIENDALI IN LOGICA INTEGRATA

ENTERPRISE RISK MANAGEMENT: NUOVE TENDENZE E NUOVE SFIDE DELLA GESTIONE DEI RISCHI AZIENDALI IN LOGICA INTEGRATA CICLO DI SEMINARI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT: NUOVE TENDENZE E NUOVE SFIDE DELLA GESTIONE DEI RISCHI AZIENDALI IN LOGICA INTEGRATA Le importanti evoluzioni dei sistemi economici e dei mercati finanziari

Dettagli

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Studenti iscritti al I anno (immatricolati nell a.a. 2014-2015 / Students enrolled A. Y. 2014-2015) Piano di studi 17-27 Novembre 2014 (tramite web self-service)

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 Marzo 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Carta, Editoria, Stampa e Trasformazione: i trend e le proposte per la crescita

Carta, Editoria, Stampa e Trasformazione: i trend e le proposte per la crescita Carta, Editoria, Stampa e Trasformazione: i trend e le proposte per la crescita Alessandro Nova Università L. Bocconi Roma, 18 febbraio 2014 Filiera della carta 2014 - Alessandro Nova 1 La Filiera della

Dettagli

Newsletter n. 40 ottobre 2011

Newsletter n. 40 ottobre 2011 Newsletter n. 40 ottobre 2011 In evidenza Se le attuali previsioni per le variabili fondamentali del mercato (produzione, consumo, commercio e stock finali) dovessero continuare a confermarsi agli attuali

Dettagli

CoStrUirE Un patrimonio mese dopo mese ControLLando il rischio Con nord ESt fund

CoStrUirE Un patrimonio mese dopo mese ControLLando il rischio Con nord ESt fund CoStrUirE Un patrimonio mese dopo mese ControLLando il rischio Con nord ESt fund piano di accumulo gennaio 100 febbraio 50 marzo 150 agosto 50 aprile 15o maggio 100 LUgLio 100 giugno 50 La SoLUzionE per

Dettagli

Analisi e valutazione del rischio di credito delle obbligazioni corporate

Analisi e valutazione del rischio di credito delle obbligazioni corporate Analisi e valutazione del rischio di credito delle obbligazioni corporate PMI e Rating: un nuovo standard di comunicazione Milano, 11 Giugno 2014 CRIF Credit Rating Definizioni Rating Emittente: l opinione

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria

Strategia d investimento obbligazionaria Strategia d investimento obbligazionaria Valutazione del mercato Analisi delle variabili del reddito fisso Strategia d investimento per gli asset obbligazionari Bollettino mensile no. 7 luglio A cura dell

Dettagli

Economia Finanziaria e Monetaria

Economia Finanziaria e Monetaria Economia Finanziaria e Monetaria Lezione 10 Dimensione internazionale: aree valutarie ottimali; tassi di cambio e squilibri esterni; aspetti macro delle crisi finanziarie (modelli di 1 a, 2 a e 3 a generazione)

Dettagli

Finlabo Market Update (17/12/2014)

Finlabo Market Update (17/12/2014) Finlabo Market Update (17/12/2014) 1 STOXX600 Europe Lo STOXX600 si è portato su un importante livello rappresentato dalla trend-line dinamica. Crediamo che da questi livelli possa partire un rimbalzo

Dettagli

VIEW SUI MERCATI (16/04/2015)

VIEW SUI MERCATI (16/04/2015) VIEW SUI MERCATI (16/04/2015) STOXX600 Europe Lo STOXX600 ha superato l importante resistenza toccata nel 2007 a quota 400, confermando le nostre previsioni di un mese fa. Il trend di medio-lungo periodo

Dettagli

TEOFRASTO FUND. by SQUIRREL PLUS Fund Limited

TEOFRASTO FUND. by SQUIRREL PLUS Fund Limited TEOFRASTO FUND by SQUIRREL PLUS Fund Limited TEOFRASTO Fund - Cos è Teofrasto Fund è un fondo che nasce da un gruppo di investitori privati alla ricerca delle migliori opportunità di investimento mobiliare

Dettagli

Il mercato dell olio di oliva in Russia Analisi delle opportunità commerciali per le imprese italiane

Il mercato dell olio di oliva in Russia Analisi delle opportunità commerciali per le imprese italiane Il mercato dell olio di oliva in Russia Analisi delle opportunità commerciali per le imprese italiane Roberto Cassanelli - Responsabile Commerciale Corporate Nord Est Verona, 8 aprile 2013 INDICE IL QUADRO

Dettagli

Prospettive in breve

Prospettive in breve OECD-FAO Agricultural Outlook 2009 Summary in Italian Prospettive OCSE-FAO sull agricoltura 2009 Sintesi in italiano Prospettive in breve Il contesto macroeconomico che fa da sfondo alle presenti prospettive

Dettagli