SERVICE LAZIO 2000 PRESENTAZIONE DELLA SOCIETA. Ente formativo e di consulenza di. Piazza Fernando De Lucia Roma

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SERVICE LAZIO 2000 PRESENTAZIONE DELLA SOCIETA. Ente formativo e di consulenza di. Piazza Fernando De Lucia 20 00139 Roma"

Transcript

1 Piazza Fernando De Lucia Roma SERVICE LAZIO 2000 Tel.: Fax: PEC: Website: Ente formativo e di consulenza di PRESENTAZIONE DELLA SOCIETA Ultimo aggiornamento 17/11/2014

2 CHI SIAMO Vision: Realizzare attività di Formazione, Aggiornamento e Servizi agli imprenditori e ai lavoratori del settore cooperativo in maniera eccellente. Mission: Progettare interventi formativi e fornire servizi alle imprese Cooperative. Storia: Service Lazio 2000 è una società consortile costituita nel 1991 da aziende che operano nel settore della ricerca e della formazione (Cler Soc. Coop., SET Soc. Coop. e Consorzio Meglio Insieme Soc. Coop.) ed è l ente di riferimento della Lega Regionale delle Cooperative e Mutue del Lazio per i servizi e le consulenze alle proprie associate. La società è certificata ISO 9001:2000 ed è accreditata presso la Regione Lazio per l erogazione di interventi di formazione continua e superiore ai sensi della Det. Reg. n. D1964 del 7/7/2009. Service Lazio 2000 si avvale di una rete di professionisti interni ed esterni, con competenze e abilità differenti, in grado di offrire in modo integrato servizi qualificati alle imprese cooperative associate alla Legacoop Lazio e alle imprese in genere. Le attività svolte dalla società si possono riassumere in quattro macro-settori: 1. attività di informazione e consulenza alle imprese; 2. attività di formazione continua e superiore; 3. attività di ricerca; 4. attività informativa e divulgativa in materia agricola. 2

3 COSA FACCIAMO 1. Attività di informazione e consulenza alle imprese Nell ambito delle attività di informazione e consulenza alle imprese, i servizi offerti alle cooperative associate e alle imprese in genere, attraverso lo sportello dedicato Legacoop Lazio Risorse sono: a) servizio di orientamento e informazione per la creazione nuove imprese cooperative: il servizio offre a chi intende avvicinarsi al mondo della cooperazione gli strumenti per comprenderne il funzionamento e per avere un supporto qualora intenda avviare un esperienza concreta di impresa cooperativa. Nello specifico, si forniscono: assistenza alla costruzione e alla costituzione della nuova impresa cooperativa e alla redazione di un business plan di impresa utile alla pianificazione e alla gestione delle attività. Il servizio offre anche assistenza e consulenza nella redazione dell atto costitutivo, dello statuto e del regolamento interno (se obbligatorio) delle imprese cooperative; tutoraggio d impresa nella fase di start up: il servizio si rivolge alle imprese cooperative neo costituite e offre alle stesse la possibilità di avvalersi della presenza di uno o più consulenti in azienda al fine di sostenere l attività dell impresa nel primo anno di funzionamento. b) assistenza e consulenza sulla gestione di impresa. Il servizio mette a disposizione delle cooperative la specifica competenza di professionisti qualificati per: consulenza ed assistenza contabile, fiscale, commerciale e societaria; assistenza tributaria in tutte le fasi del contenzioso, studio e predisposizione di istanze e ricorsi in ogni grado di giudizio; adempimenti presso gli uffici tributari e finanziari, risoluzione di problematiche inerenti accertamenti, avvisi, cartelle di pagamento, rilievi in sede di controllo delle dichiarazioni; consulenza e assistenza nelle varie fasi della vita aziendale, anche mediante la redazione, parziale o totale, in accordo con lo studio notarile, di rogiti relativi ad atti societari; archiviazione, protocollazione ed elaborazione dei dati relativi alla gestione contabile di aziende (con particolare riferimento alle imprese cooperative) e lavoratori autonomi, sotto ogni forma giuridica di costituzione e attraverso tutti i regimi fiscali adottati (ordinario, semplificato, agevolato, ); predisposizione e redazione di ogni tipo di bilancio, con il corredo dei vari allegati e preparazione del tracciato di invio telematico nel formato vigente; predisposizione e redazione di ogni tipo di denuncia fiscale, ai fini delle imposte dirette ed indirette; predisposizione ed invio di files telematici, relativi a dichiarazioni e deleghe di pagamento (mod. F24); predisposizione di perizie di stima, consulenze tecniche di parte e consulenze tecniche d ufficio, presso il Tribunale di Roma; scritturazione verbalizzazione e stampa, anche in formato elettronico, di tutti i libri sociali previsti dalla normativa vigente; analisi di situazioni aziendali, relazioni sull andamento dell impresa, contabilità industriale,studio dei flussi finanziari; c) consulenza del lavoro in materia di: interpretazione e applicazione delle norme di legge che regolano i contratti collettivi, consulenza per assunzioni e gestione del rapporto di lavoro, modalità di attivazione e gestione dei contratti di apprendistato; verifica dell inquadramento previdenziale, gestione del contenzioso contributivo; elaborazione delle paghe e dei contributi; 3

4 COSA FACCIAMO 1. Attività di informazione e consulenza alle imprese d) assistenza alle imprese per finanziamenti agevolati, contributi pubblici e altre forme di incentivo: il servizio consiste in uno sportello di orientamento e consulenza sulle agevolazioni finanziarie per le imprese, con particolare attenzione alle agevolazioni e agli incentivi messi a disposizione delle imprese cooperative. Lo sportello offre informazioni sulle opportunità esistenti e fornisce la documentazione e l assistenza necessaria alla presentazione delle richieste di contributo. Lo sportello segue le imprese anche nella fase successiva all ammissione della domanda alle agevolazioni, monitorando la fase di realizzazione del piano di investimenti e la rendicontazione del progetto; e) sicurezza: in tale ambito, i servizi offerti sono: documento di valutazione dei rischi; realizzazione delle procedure per la verifica ed il corretto uso delle attrezzature di lavoro; valutazione del rischio incendio; valutazione dei rischi specifici nell ambiente di lavoro; organizzazione di corsi di formazione e informazione per tutte le figure del servizio di prevenzione e protezione. Al termine del corso viene rilasciato l attestato secondo i requisiti di legge; consulenza sulla normativa vigente. f) qualità: il servizio offre consulenza per il rilascio delle certificazioni dei sistemi di gestione aziendale. La certificazione viene rilasciata da Enti di Certificazione, organismi accreditati secondo norme internazionali, a seguito di verifiche ispettive condotte, secondo precisi regolamenti concordati, presso l'organizzazione richiedente. Si rilasciano certificazioni nei seguenti ambiti: ISO 9001:2008 per i sistemi di gestione della qualità; ISO 14001:2004 per i sistemi di gestione ambientali; OHSAS 18001:2007 per i sistemi di gestione della sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro; SA 8000:2001 impatto sull etica e sul sociale (emessa dal SAI); g) informatica: il servizio permette di ottenere soluzioni ottimali per il business aziendale, l organizzazione e la razionalizzazione delle infrastrutture, l integrazione e la valorizzazione dei processi informativi, la manutenzione e gestione delle componenti hardware e software. Nello specifico i servizi offerti sono i seguenti: realizzazione di software gestionali, contabili; web e multimedia: nell ambito del web, si realizzano siti vetrina, portali e siti di e- commerce. I progetti web vengono realizzati non solo dal punto di vista tecnico ma anche attraverso la progettazione di piani di comunicazione; manutenzione e ripristino di hardware, software, portali, siti. h) consulenza legale e societaria: il servizio garantisce assistenza alle cooperative per le problematiche giuridiche che si presentano nel corso dell attività aziendale, quali, ad esempio, problemi con il personale, contrattualistica, recupero crediti, esami di atti, diffide e quant altro richieda un preventivo esame della normativa e della giurisprudenza di riferimento. Il servizio offre altresì l assistenza di un legale di comprovata esperienza, nei procedimenti di mediazione nei casi obbligatori per legge, nei procedimenti giudiziali dinanzi alle autorità civili, penali e amministrative, anche nella fase extra-giudiziale attraverso la redazione di pareri pro veritate; i) check-up aziendali: sono interventi necessari per capire quale o quali problematiche hanno colpito un impresa cooperativa, per valutare in che misura esse sono di natura congiunturale (momentanee) o strutturale (permanenti) e per poter intervenire; 4

5 COSA FACCIAMO 1. Attività di informazione e consulenza alle imprese l) immigrazione: il servizio fornisce informazioni ai cittadini stranieri che intendono costruire un impresa in forma cooperativa e/o partecipare a corsi di formazione professionale e tirocini formativi. Inoltre, fornisce assistenza alle cooperative per l assunzione di personale extracomunitario. La Service Lazio 2000, inoltre, è iscritta al Registro delle associazioni e degli enti che svolgono attività a favore degli immigrati presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con il numero di iscrizione A/655/2010/RM. Infine, si offrono altri servizi di sistema quali: assistenza tecnica su programmi e fondi comunitari e nazionali (FSE, POR, FAS, etc.) e partecipazione ai tavoli tecnici regionali e provinciali; fornitura di materiale informativo sulla cooperazione (costituzione di nuove cooperative, finanziamenti alle cooperative, formazione, etc.); condizioni vantaggiose con fornitori indipendenti nei seguenti ambiti: assicurazioni e previdenza, atti notarili, acquisti e trasporti. 5

6 COSA FACCIAMO 2. Attività di formazione continua e superiore Nell ambito delle attività di formazione continua e superiore, i servizi offerti alle imprese e all utenza in genere, sono: 1. formazione continua e permanente, destinata a persone occupate, lavoratori in CIG e mobilità, inoccupati, inattivi e disoccupati per i quali la formazione è propedeutica all occupazione; apprendisti che hanno assolto l obbligo formativo; 2. formazione superiore, finalizzata al conseguimento o perfezionamento di competenze professionali atte a favorire l inserimento lavorativo di giovani diplomati o laureati in cerca di occupazioni qualificate; l avanzamento professionale di giovani adulti qualificati, diplomati o laureati, occupati; 3. alta formazione: Nell anno 2009 è stata ammessa dalla Regione Lazio al Catalogo Interregionale dell Alta Formazione poiché rispondente ai requisiti richiesti dalle Regioni aderenti al progetto interregionale Verso un sistema integrato di Alta Formazione con il corso di specializzazione in Diritto ed economia delle imprese cooperative. Il corso, rivolto a laureati in materie economico-statistiche, politico-sociale e giuridiche, è stato pensato con l obiettivo di fornire a giovani laureati e neo professionisti (praticanti, avvocati e commercialisti) competenze specialistiche in materia di impresa cooperativa al fine di offrire alle cooperative aderenti alla Legacoop Lazio servizi qualificati e specialistici. 4. formazione a catalogo: i corsi di formazione a catalogo sono progettati per rispondere con tempestività ed in maniera efficace ai fabbisogni formativi espressi dalle imprese e dall utenza nelle seguenti aree tematiche: amministrazione e finanza; marketing e comunicazione; lingue straniere; legale e sindacale; sicurezza sul luogo di lavoro; informatica; sociale; sviluppo risorse umane; 5. Master in impresa cooperativa: economia, diritto e management. Il master è organizzato dalla Facoltà di Economia Federico Caffè dell Università degli studi Roma Tre ed è sostenuto da Legacoop e Legacoop Lazio. E rivolto a giovani laureati di secondo livello e a cooperatori con gli stessi requisiti, con l obiettivo di fornire loro elementi di analisi economica e strumenti per la gestione delle imprese cooperative. Service Lazio 2000 è autorizzata dalla Regione Lazio a svolgere corsi privati non finanziati con Determinazione n B2007 del 15/03/ Legge Regionale 25 febbraio 1992, n.23 Titolo V. 6

7 Nell ambito delle attività di ricerca, si svolgono servizi di promozione, progettazione e realizzazione di studi e ricerche in ambito economico e sociale per conto di imprese, enti pubblici e privati, associazioni di rappresentanza politico sindacale. L attività si articola nelle seguenti aree tematiche: mercato del lavoro; relazioni industriali; sviluppo economico e sociale; analisi dei fabbisogni formativi; cooperazione; immigrazione. COSA FACCIAMO 3. Attività di ricerca Alla struttura societaria si affiancano consulenti e ricercatori esterni coinvolti su specifici progetti. Infine, Service Lazio 2000 si occupa di attività informativa e divulgativa in materia agricola. E, infatti, riconosciuta, ai sensi della D.G.R. n 918/2004, quale ente idoneo a richiedere l accesso ai finanziamenti per le attività di assistenza tecnica polivalente agli operatori agricoli prevista dalla Legge Regione Lazio n 56 del 12/12/1987. Tale servizio è strutturato sull intero territorio regionale attraverso punti informativi ubicati presso le varie province laziali e attraverso azioni di divulgazione fornite direttamente alle imprese cooperative ed alle aziende agricole. 7

8 COSA FACCIAMO 4. Attività informativa e divulgativa in materia agricola Service Lazio 2000 svolge attività informativa e divulgativa agricola nell ambito della Legge Regionale del Lazio n.56/87. 8

9 COME LAVORIAMO Service Lazio 2000 ha stipulato diversi accordi, convenzioni e protocolli d intesa con associazioni datoriali, organizzazioni sindacali, enti pubblici e privati. Nello specifico, collabora con: ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA: i principali protocolli di intesa stipulati da Service Lazio 2000 sono conclusi con le tre associazioni regionali di categoria del settore cooperativo, Legacoop Lazio, Confcooperative Lazio e AGCI Lazio; ORGANIZZAZIONI SINDACALI: gli accordi di concertazione vengono stipulati con le principali organizzazioni sindacali dei lavoratori, CGIL, CISL e UIL, soprattutto rispetto ai progetti finanziati dai fondi interprofessionali per la formazione continua nelle imprese cooperative; AZIENDE: Service Lazio 2000 conclude accordi anche con le imprese, soprattutto rispetto ai progetti di formazione continua nelle stesse, sia per quanto riguarda i beneficiari dei corsi (personale proveniente dalle aziende), sia per quanto riguarda l organizzazione degli stage (convenzioni con le aziende ospitanti); Service Lazio 2000 partecipa ai lavori di alcuni Osservatori e Tavoli regionali e del territorio. In particolare: Osservatorio sull occupazione e sul mercato del lavoro, evoluzione delle imprese e qualità della vita, organizzato dal Dipartimento XI, Servizio II, della Provincia di Roma; Consiglio Territoriale per l Immigrazione della Provincia di Roma, Prefettura di Roma, Area IV TER Diritti Civili, Cittadinanza, Condizione Giuridica dello Straniero, Immigrazione e Diritto di Asilo. Collaborazione con Speha Fresia soc. coop., ente formativo di riferimento di Legacoop Sicilia ed autorizzato ad erogare attività di orientamento, formazione continua e superiore nelle Regioni Sicilia e Lazio e specializzato anche in Europrogettazione, in particolare sul programma europeo LLP (Life Long Learning Programme) e sulle linee: Progetti Multilaterali; Leonardo Da Vinci/TOI; Azione Chiave 3 /ITC; Grundvig. 9

10 1. Attività di informazione e consulenza alle imprese Anno in corso: Le attività di informazione e consulenza vengono svolte attraverso il Centro Servizi Legacoop Lazio Risorse, la cui gestione è affidata a Service Lazio 2000 e dalla Legacoop Lazio tramite apposita convenzione. Le attività di consulenza sono quelle precedentemente elencate (da pag. 2 a pag. 8) e vengono erogate attraverso collaboratori interni ed esterni a Service Lazio 2000 e Legacoop Lazio. Precedentemente all attivazione del Centro Servizi, erano operativi presso Service Lazio 2000 i seguenti sportelli che si concentravano prevalentemente nel supporto alla presentazione di piani di sviluppo e richieste di finanziamento a valere sulle Leggi Regionali di promozione della cooperazione. Anno 2008: Cre.in.Coop., progetto finanziato dalla Provincia di Roma, Assessorato alle Politiche Giovanili e Formazione Professionale, a valere sull Avviso Pubblico Piano integrato per lo sviluppo del settore cooperativo, realizzato in A.T.I. con Lazioform soc. coop. e I.F.C., Istituto di Formazione Cooperativo soc. coop.: il progetto ha riguardato la realizzazione di uno sportello di orientamento, promozione e avvio di impresa cooperativa. E stata realizzata una campagna promozionale per il tessuto cooperativo attraverso pubblicazioni sui giornali e organizzazione di seminari tematici, che ha portato anche alla creazione di 7 imprese cooperative: 1. Primo Seminario: Lo sviluppo della cooperazione nella Provincia di Roma: quali prospettive fra mercato e solidarietà - 14 Marzo 2008 presso la sede di Confcooperative. 2. Secondo Seminario: La vigilanza cooperativa: la riforma della revisione - 2 Aprile 2008 presso la sede di Confcooperative. 3. Terzo Seminario: Piano integrato per lo sviluppo cooperativo - 8 Aprile 2008 presso la sede di Impresa e Sviluppo del Comune di Roma - XV Dipartimento, politiche economiche e di sviluppo in via Ostiense, 131/L. 4. Quarto Seminario: Turismo, Cultura, Arte, Audiovisivo, Percorsi Eno-gastronomici. Il valore dell impresa e della Cooperazione al femminile - 23 Maggio 2008 presso la "Creative Room Art Gallery" di Bell Italia 88, in via Tommaso Campanella Quinto Seminario: Il valore dell impresa e della Cooperazione per i cittadini immigrati - 13 Giugno 2008 presso il Centro Mezzelani in Via Tuscolana, 388, Roma. 6. Sesto Seminario: Il valore dell impresa e della cooperazione per i Beni Culturali - 15 Luglio 2008 presso il Palazzo Doria Pamphilj Stanza dell Aria, Valmontone. 7. Settimo Seminario: Innovazione organizzativa per le cooperative che guardano al futuro - 17 Settembre 2008 presso la sede di Service Lazio 2000 in Piazza De Lucia Ottavo Seminario: Cooperazione e Sviluppo dell occupazione nell Area Nord di Roma - 26 Settembre 2008 presso Sala Consiliare del Comune di Campagnano di Roma in Piazza Cesare Leonelli, Nono Seminario: Impresa cooperativa: un modello organizzativo per la nuova occupazione - 3 Ottobre 2008 presso la sala consiliare della Provincia di Roma a Palazzo Valentini, Via IV Novembre 119/A. 10. Decimo Seminario: Convegno finale Cre.In.Coop.: Cre.In.Coop Piano per la crescita e l innovazione della cooperazione - 3 Ottobre 2008 presso la sala consiliare della Provincia di Roma a Palazzo Valentini, Via IV Novembre 119/A. Anno 2008: nell ambito della L.R. 24/96, sono stati presentati 5 progetti semplici a favore delle seguenti cooperative sociali: Mar dei Coralli, Puoi contarci, La Sfera, Latte e Biscotti, Myosotis e uno a grappolo (Sapori Sociali): Consorzio Esse Store, Coop. Soc. Fattorie Sociali, Coop. Soc. Sinergie, Coop. Soc. Effedue, Coop Soc. Il Brutto Anatroccolo. 10

11 Anno 2014: Sportello di informazione e divulgazione agricola. Service Lazio 2000 ha istituito nell ambito della Legge 19/2009 per gli interventi di divulgazione e comunicazione in ambito agricolo, agroalimentare uno sportello informativo con lo scopo d informare le aziende agricole e le imprese cooperative sulle seguenti tematiche: Finanza agevolata a favore delle imprese agricole singole e associate; Il Piano di sviluppo Rurale della Regione Lazio tra vecchia e nuova programmazione; Associazionismo dei produttori e promozione cooperativa; Relazioni con il mercato Azioni di formazione e divulgazione L attività di sportello sarà svolta da esperti del settore in finanza agevolata e in associazionismo e cooperazione. Anno 2008: Apertura dello SPORTELLO DI CONCILIAZIONE. Lo sportello è stato creato nell ambito del progetto "Conciliare i tempi, migliorare la qualità della vita" approvato con Determina Regionale n. D4279 del 11/12/2008. Lo sportello prevede una serie di azioni volte a promuovere e a sperimentare misure di conciliazione nell ambito delle imprese cooperative dei territori di Roma. Le cooperative interessate, con il contributo dei consulenti messi a disposizione dallo sportello, hanno potuto provare strumenti di conciliazione a favore della loro componente femminile. Lo Sportello ha avuto la finalità di: PROGETTI REALIZZATI 1. Attività di informazione e consulenza alle imprese 1. far emergere "buone prassi esistenti a supporto dell'articolazione dei tempi di vita e di lavoro in imprese locali, per facilitarne la diffusione ed il trasferimento attraverso processi di copy-cat fra le organizzazioni; 2. sperimentare nuovi strumenti a favore di una migliore organizzazione dei tempi di vita e di lavoro all'interno delle imprese; 3. favorire un cambiamento culturale all'interno delle imprese più attento a quelli che sono i bisogni dei/delle propri/e dipendenti. Anno 2005: Apertura per l intero anno 2005 dello Sportello di informazione e divulgazione agricola, DGR n. 918 del 01/10/2004. Anno 2004: Il mare informa progetto commissionato dalla Legapesca per la realizzazione di una serie di Info point del mare per la qualità e la sicurezza alimentare, attraverso l organizzazione una serie di iniziative all interno di grandi centri commerciali e nelle immediate vicinanze del reparto pescheria, finalizzate alla conoscenza diretta del consumatore delle normative che riguardano la tracciabilità del prodotto (identificazione delle zone geografiche di provenienza), l etichettatura (pescato, allevato, importato ect.) i requisiti nutrizionali (fosforo, omega3, valori nutrizionali). Anno 2004: Partecipazione al Progetto ALA, promosso e finanziato dall Assessorato alle Politiche del Lavoro della Provincia di Roma, finalizzato a contribuire alla riduzione del divario tra i fabbisogni occupazionali e le competenze disponibili sul mercato tramite la realizzazione di brevi percorsi formativi su richiesta delle aziende e la promozione dell inserimento lavorativo delle risorse formate. Gestione del percorso formativo dal titolo promozione ed erogazione dei servizi di informazione e accoglienza turistico-culturale finalizzato all inserimento di risorse nella cooperativa Pierreci. (ottobre 2004 dicembre 2004). Anno : Sviluppo del "Progetto Mercurio" per l erogazione di servizi alle imprese e ad aspiranti imprenditori attraverso le tecnologie di internet. Committente: Legacoop Lazio. (gennaio settembre 2003). Anno : Progetto on-line, presentato nell ambito del DOCUP LAZIO OBIETTIVO 5B MISURA III PRESIDI TERRITORIALI - AREA ROMANA "Orientamento, promozione, opportunità di impresa", in A.T.I. con Cestud spa, Ipr Eco srl, Cogea srl, 11

12 1. Attività di informazione e consulenza alle imprese Consorzio Servizi Roma soc. coop a r.l., Nova Service srl, Service Lazio 2000 scrl, CUEIM, per la gestione dello Sportello BIC LAZIO nel Comune di Sant'Oreste (RM). Committente: Regione Lazio (novembre settembre 2001). Anno : Programma Leader II, progetto in A.T.I. con Cogea srl, Nova Service, Coopfidi Duilio Minicozzi scrl, per l assistenza tecnica consistente nell'organizzazione di sportelli, nella creazione di una rete informativa, nell'attivazione di servizi specifici e di tutoraggio per i beneficiari degli interventi del Leader II. Committente: Gruppo di Azione Locale "Sabino Tiburtino Cornicolano Prenestino (marzo dicembre 2001). Anno : Progetto per animazione, promozione locale, prima accoglienza e orientamento nell'ambito dell'attivita' di sportello BIC LAZIO nel Comune di Rieti, nell ambito del Docup Lazio, Misura 4.1.d., committente: BIC LAZIO (novembre agosto 2001). Anno : Programma Leader II, progetto presentato in A.T.I. con Ecipa Lazio, Cogea srl, Consorzio Union Service (Service Lazio 2000 ente capofila) per assistenza tecnica PMI, creazione di sportelli per orientare, consigliare e sostenere i giovani che desiderano avviare iniziative nel territorio dei Comuni aderenti al Gal, realizzazione di iniziative di sensibilizzazione ed animazione del territorio del Gal. Committente: Gruppo Azione Locale "Il Golfo e le Isole Pontine", (marzo dicembre 2001). Anno 1998: "Incubatore imprese di Ferentino (FR)", nell ambito del Docup Lazio, Misura 4.1.d., per l orientamento, la promozione di opportunità d'impiego prevista dall'asse 4 e per la valorizzazione delle risorse umane. Committente: BIC LAZIO. Progetto: "Una rete per lo sviluppo locale POM asse 6, in partnership con Legacoop Lazio, Confcooperative Lazio ed Efeso. Il progetto ha riguardato la realizzazione di iniziative per lo sviluppo locale, per la promozione del lavoro e dell impresa cooperativa. 12

13 I progetti di Formazione Continua sono: PROGETTI REALIZZATI 2. Attività di Formazione Continua e Superiore a)continua Europrogettazione per il sociale (POR FSE Regione Lazio: Assessorato Formazione, Ricerca, Scuola e Università - Asse I - Adattabilità Sostenere l Adattabilità dei Lavoratori attraverso il rafforzamento di un offerta formativa di apprendimento permanente). (novembre in corso): Il progetto Europrogettazione per il sociale proposto da Service Lazio 2000 si propone di fornire alle cooperative sociali coinvolte nuovi strumenti che permettano loro di ampliare il proprio mercato di riferimento e la propria progettualità al di fuori del solo contesto locale, acquisire in breve tempo l'intero ventaglio delle conoscenze necessarie ad affrontare programmi e bandi europei. Il percorso formativo è destinato a 10 soci-lavoratori delle seguenti 7 cooperative sociali: Cecilia, Arca di Noè, Spazio Incontro, Il Trattore, Viola, Aelle Il Punto, Il Pungiglione. Tecniche innovative di caseificazione: uno sguardo alla produzione francese (settembre aprile 2013) è stato presentato da Service Lazio 2000 a valere sull Avviso Pubblico della Provincia di Roma - POR Lazio PET Formazione Lavoratori Occupati ASSE ADATTABILITA - Obiettivi specifici a e c. Il progetto è rivolto a n. 13 allievi, tutti imprenditori agricoli e mastri caseari che svolgono la propria attività nella loro azienda o presso l azienda di terzi nel territorio dei Monti Lepini e che intendono migliorare ed implementare la produzione dei formaggi tipici locali per esportare al di fuori del proprio territorio gli stessi, con lo scopo di incentivare la competitività e di conseguenza l occupazione, con effetti positivi ricadenti sull intero territorio di riferimento. L assistente domiciliare studia da Manager (luglio marzo 2013) è stato presentato dall Ati Service Lazio 2000, Speha Fresia nell ambito del Progetto Obiettivo a valere sull Avviso Pubblico della Provincia di Roma - POR Lazio PET Formazione Lavoratori Occupati ASSE ADATTABILITA - Obiettivi specifici a e c. Il progetto propone di sostenere uno sviluppo diversificato delle cooperative sociali per sostenere una ricollocazione occupazionale dei lavoratori over 40 che sono a rischio occupazionale. Il percorso formativo coinvolge 5 cooperative sociali del territorio romano, 5 grandi cooperative storiche, nate nei primissimi anni 80. Il percorso proposto si compone di tre cicli: orientamento, formazione, accompagnamento. UNA LEADERSHIP EFFICACE PER SERVIZI DI QUALITA (Provincia di Roma, Assessorato alle Politiche del Lavoro e Formazione) (gennaio luglio 2011): Attuazione del POR (Programma Operativo del Fondo Sociale Europeo), Banditura FSE triennio : sostenere l adattabilità dei lavoratori attraverso il rafforzamento di un offerta formativa di apprendimento permanente. Il percorso formativo proposto da Service Lazio 2000 è rivolto a Responsabili di Cooperative e di servizi che gestiscono attività rivolte alla persona (asili nido, case famiglia, centri rivolti alla genitorialità, servizi alla disabilità, ecc.). Le Cooperative beneficiarie sono: Aelle il Punto, C era due volte, Edera, Alba, Oltre, Sinergie, Patatrac. Il percorso formativo è della durata di 160 ore ed è articolato in 4 macro-moduli e dal modulo sulla Sicurezza sul Lavoro: Una scuola di realismo: l Analisi Transazionale Comunicare e relazionarsi La leadership e la gestione delle risorse umane: stili ed efficacia Management by innovation: il coaching creativo La sicurezza sui luoghi del lavoro DIVERSITY MANAGEMENT (POR Lazio / PET Avviso Pubblico Formazione Lavoratori Occupati ) (gennaio luglio 2011): Il percorso proposto è rivolto a figure di contesto, responsabili e coordinatori, in cui è previsto l inserimento di lavoratori con disabilità, operante nel territorio della Provincia di Roma. I responsabili di area e i coordinatori hanno l esigenza di approfondire e migliorare le proprie competenze sia rispetto alle tecniche di comunicazione, sia rispetto alle capacità relazionali con i soggetti svantaggiati. Ciò nell ottica per cui la formazione di persone qualificate nella gestione delle differenze consente di valorizzare le risorse umane, coltivando un ambiente lavorativo dove la consapevolezza culturale, la solidarietà e l integrità aumentano. 13

14 2. Attività di Formazione Continua e Superiore a)continua L intervento formativo sarà rivolto a 16 allievi appartenenti ad 8 Cooperative sociali: Agricoltura Capodarco, Viola, Nepente, Il cantiere, Artemisia, Oltre, Parsec Servizi, Il trattore. Il percorso formativo della durata di 143 ore, è articolato in moduli composti da: Lezioni frontali durante le quali verranno approfondite in particolare competenze comunicative e relazionali necessarie a creare all interno delle Cooperative una maggiore attenzione e sensibilità verso il contesto e l ambiente lavorativo composto da persone, beni e servizi. Attività formativa regime di residenzialità per intensificare gli apprendimenti e creare aggiornamenti teorico pratici. Visite guidate presso 3 strutture aderenti alla rete di contatti della Legacoop Lazio che applicano concretamente tale approccio teorico e metodologico. LA RIABILITAZIONE DELLE FUNZIONI ESECUTIVE (Avviso Pubblico Formazione Lavoratori Occupati FSE Ob.2 Asse I - Provincia di Roma: Assessorato alle Politiche del Lavoro e Formazione, Dipartimento III) (gennaio maggio 2011): Il progetto intende fornire un adeguato aggiornamento della propria professionalità ai lavoratori autonomi, collaboratori e soci della cooperativa Didasco, attraverso un elevato numero di metodiche valutative e di training riabilitativi creati ad hoc per le diverse sindromi causate da disfunzioni esecutive. Il percorso formativo si pone come obiettivo di fornire un inquadramento teorico utile ad acquisire informazioni di base sulle funzioni esecutive, sui principali test e strumenti di valutazione neurologica e sui metodi di riabilitazione attraverso l uso di audiovisivi, il lavoro in piccoli gruppi, la presentazione di casi clinici e la visione dei principali strumenti di valutazione ed intervento. I destinatari sono 16 lavoratori impiegati nelle attività di erogazione dei servizi forniti dal centro di riabilitazione Didasco: logopediste, psicologi e psicomotricisti. Il piano consiste in un attività formativa della durata di 80 ore suddivise in 6 moduli e mira all accrescimento delle persone coinvolte in termini di risorse in saperi, abilità e capacità personali. COMPETENZE PER OPERARE NEI SERVIZI ALLA PERSONA (settembre gennaio 2011): Attuazione del POR - Programma Operativo del Fondo Sociale Europeo - Obiettivo 2 - Competitività regionale e occupazionale Lazio e PET - Piano Esecutivo Triennale Provincia di Roma 2008/2010. Il percorso formativo è stato presentato da Service Lazio 2000 e rivolto a lavoratori di cooperative che erogano attività rivolte alla persona. Le cooperative beneficiare sono: Oltre onlus, Sinergie e Prassi e Ricerca. Si è ritenuto opportuno avviare un progetto per assistenti familiari e domiciliari per migliorare e garantire la qualità dei servizi di cura alla persona, qualificando sia da un punto di vista tecnico-professionale sia da un punto di vista formale. Gli obiettivi della formazione sono: 1. Ampliare e qualificare l offerta dei servizi di cura domiciliare 2. Ampliare e qualificare l offerta dei servizi di assistenza offrendo agli Utenti la possibilità di accedere a servizi di cura domestici di qualità 3. Realizzare specifici incontri di formazione ed educativi 4. Sostenere lo sviluppo professionale ed individuale delle persone impegnate in attività di cura 5. Favorire l incontro tra domanda e offerta nell ambito delle attività di cura alle persone 6. Certificare le competenze acquisite al termine di un percorso didattico modulare Il percorso formativo, della durata di 152 ore, ha interessato 13 figure professionali operanti nelle organizzazioni partecipanti. TECNICHE DI ALLEVAMENTO DI ABBACCHIO ROMANO I.G.P. (giugno ottobre 2010): Attuazione del POR - Programma Operativo del Fondo Sociale Europeo - Obiettivo 2 - Competitività regionale e occupazionale Lazio L'Abbacchio Romano ("abbacchio" è il termine romanesco indicante l'agnello giovane), una delle prelibatezze dell'enogastronomia italiana, ha ottenuto lo scorso marzo la denominazione di prodotto IGP, Indicazione Geografica Protetta. L' IGP è un marchio di qualità attribuito a prodotti agricoli e alimentari dipendenti dall' origine geografica. Chi produce IGP deve attenersi alle regole produttive stabilite nel D.M. 21 maggio 2009, così come previsto dal Regolamento (CE) n. 510/2006, ed il rispetto di tali regole è garantito dall' organismo di controllo. Sulla base di tali considerazioni, si evince come sia in questa direzione che il progetto di formazione, svolto da Service Lazio 2000, si è mosso, proponendo agli allevatori di inserirsi o di meglio introdursi in un settore innovativo e remunerativo. Il corso "Tecniche di allevamento di Abbacchio Romano I.G.P." è 14

- Accompagnamento, supporto e consulenza alle cooperative nell espletamento delle pratiche necessarie;

- Accompagnamento, supporto e consulenza alle cooperative nell espletamento delle pratiche necessarie; F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E ESPERIENZE LAVORATIVE Date (da a) Date (da a) : Da marzo 2006 - attuale Cooperativa Sociale Capodarco, con collaborazione presso Consorzio

Dettagli

Istituto Regionale per l Educazione e Studi Cooperativi

Istituto Regionale per l Educazione e Studi Cooperativi IRECOOP VENETO, Associazione Riconosciuta con D.G.R. 2004 del 07 maggio 1996, è un Ente di formazione promosso dalla Confcooperative Unione Regionale del Veneto e dalla Federazione Veneta delle Banche

Dettagli

Relazione dell Assessore Paolo Magnanensi. Seminario Il Bilancio di Genere nella Provincia di Pistoia. Martedì 7 dicembre 2010

Relazione dell Assessore Paolo Magnanensi. Seminario Il Bilancio di Genere nella Provincia di Pistoia. Martedì 7 dicembre 2010 Assessorato politiche inerenti lo sviluppo sostenibile, l industria, l artigianato, l innovazione produttiva, l università, la scuola, l istruzione, la formazione professionale, coordinamento politiche

Dettagli

C A T A L O G O A T T I V I T à F O R M A T I V A

C A T A L O G O A T T I V I T à F O R M A T I V A C A T A L O G O A T T I V I T à F O R M A T I V A COOPERAZIONE CATALOGO ISMEA 2014 B A N D O P R O M O Z I O N E D E L L O S P I R I T O E D E L L A C U L T U R A D I M P R E S A PUNTI VENDITA MULTI FUNZIONALITà

Dettagli

Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua nelle imprese cooperative costituito da AGCI, Confcooperative, Legacoop e

Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua nelle imprese cooperative costituito da AGCI, Confcooperative, Legacoop e 2013 Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua nelle imprese cooperative costituito da AGCI, Confcooperative, Legacoop e CGIL, CISL, UIL Siamo il Fondo della formazione delle

Dettagli

FORMAZIONE. Newsletter FORMAZIONE, ISTRUZIONE, LAVORO n.1. 10 Maggio 2009 NEWS DELLA SETTIMANA

FORMAZIONE. Newsletter FORMAZIONE, ISTRUZIONE, LAVORO n.1. 10 Maggio 2009 NEWS DELLA SETTIMANA FORMAZIONE NEWS DELLA SETTIMANA SEMINARIO: Si terrà il prossimo 15 maggio alle ore 16.00 presso Irecoop Toscana, Piazza San Lorenzo 1, piano secondo, il seminario dal titolo: FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE

Dettagli

Sportello di orientamento alla Formazione ed al Lavoro

Sportello di orientamento alla Formazione ed al Lavoro TRAINING HUMAN OCCUPATION RESEARCH ONLUS Sportello di orientamento alla Formazione ed al Lavoro Bando Garanzia Giovani Regione Molise 2015 SEDE DI ATTUAZIONE TERMOLI NUMERO VOLONTARI 2 TITOLO PROGETTO

Dettagli

CARTA DI QUALITÁ DELL OFFERTA FORMATIVA

CARTA DI QUALITÁ DELL OFFERTA FORMATIVA Pagina 1 di 8 CARTA DI QUALITÁ DELL OFFERTA FORMATIVA REV. 00 INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO... 2 1.1 Politica della qualita... 2 1.2 Mission, obiettivi ed impegni... 2 1.3 Obiettivi ed impegni... 2 1.4

Dettagli

ampania! Donne Giovani Disoccupati Piano d azione per il lavoro www.regione.campania.it www.fse.regione.campania.it www.arlas.campania.it I.P.

ampania! Donne Giovani Disoccupati Piano d azione per il lavoro www.regione.campania.it www.fse.regione.campania.it www.arlas.campania.it I.P. I.P. ampania! prospettive FUTURO informazione crescita produttività Capitale umano LAVORO azione crescita OCCUPAZIONE programmione azione prospettive INTEGRAZIONE giovani I inserimento INCLUSIONE sicurezza

Dettagli

ampania! Donne Giovani Disoccupati Piano d azione per il lavoro www.regione.campania.it www.fse.regione.campania.it www.arlas.campania.it I.P.

ampania! Donne Giovani Disoccupati Piano d azione per il lavoro www.regione.campania.it www.fse.regione.campania.it www.arlas.campania.it I.P. I.P. ampania! prospettive FUTURO informazione crescita produttività Capitale umano LAVORO azione crescita OCCUPAZIONE programmione azione prospettive INTEGRAZIONE giovani I inserimento INCLUSIONE sicurezza

Dettagli

PROGETTO SPECIALE MULTIASSE PIÙ RICERCA E INNOVAZIONE

PROGETTO SPECIALE MULTIASSE PIÙ RICERCA E INNOVAZIONE Allegato 1 alla D.G.R. 14/11/2011, nr. 765 GIUNTA REGIONALE DELL'ABRUZZO PROGETTO SPECIALE MULTIASSE PIÙ RICERCA E INNOVAZIONE Con il presente progetto si intende, attraverso una Sovvenzione Globale (artt.

Dettagli

INDICE. p. 3 AZIENDA. p. 4. FORMAZIONE - Formazione Finanziata - Formazione Obbligatoria - Formazione Continua. p. 6 RICERCA E SELEZIONE DEL PERSONALE

INDICE. p. 3 AZIENDA. p. 4. FORMAZIONE - Formazione Finanziata - Formazione Obbligatoria - Formazione Continua. p. 6 RICERCA E SELEZIONE DEL PERSONALE Indice INDICE AZIENDA FORMAZIONE - Formazione Finanziata - Formazione Obbligatoria - Formazione Continua RICERCA E SELEZIONE DEL PERSONALE CONSULENZA - Risorse Umane - Sviluppo Organizzativo - Commerciale

Dettagli

ENTE NAZIONALE DON ORIONE - FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE PRESENTAZIONE DELL E.N.D.O. F.A.P.

ENTE NAZIONALE DON ORIONE - FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE PRESENTAZIONE DELL E.N.D.O. F.A.P. E. N. D. O. F.A. P. ENTE NAZIONALE DON ORIONE - FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE PRESENTAZIONE DELL E.N.D.O. F.A.P. L ENDO-FAP (Ente Nazionale Don Orione Formazione Aggiornamento Professionale)

Dettagli

IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM

IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM Master di I Livello - IX EDIZIONE - A.A. 2015-2016 Premessa Il MIGEM è dedicato a tutti coloro che sentono l esigenza di un programma formativo completo e

Dettagli

Ridurre l abbandono precoce, con attenzione particolare a specifici target

Ridurre l abbandono precoce, con attenzione particolare a specifici target Obiettivo tematico 10 Istruzione e Formazione Risultati attesi Obiettivi Specifici Azioni Interventi di sostegno agli studenti caratterizzati da particolari fragilità (azioni di tutoring e mentoring, attività

Dettagli

RICERCA - ADIFER attraverso il proprio Comitato scientifico svolge attività di ricerca in ambito informativo - normativo.

RICERCA - ADIFER attraverso il proprio Comitato scientifico svolge attività di ricerca in ambito informativo - normativo. Provincia di Bari ADIFER PUGLIA, è un progetto territoriale di aggregazione di imprese, consulenti e liberi professionisti, complementare alle Associazioni di imprese tradizionali, che mira a fare sistema

Dettagli

Dipartimento Economia e Impresa

Dipartimento Economia e Impresa Dipartimento Economia e Impresa 1 Dipartimento Economia e Impresa Il Dipartimento Economia e Impresa dell Università di Catania articola la propria offerta formativa in corsi di laurea, corsi di laurea

Dettagli

CORSO A CATALOGO - 2009 - Corso ID: 6084 - Project management con specializzazione in project financing

CORSO A CATALOGO - 2009 - Corso ID: 6084 - Project management con specializzazione in project financing CORSO A CATALOGO - 2009 - Corso ID: 6084 - Project management con specializzazione in project financing Regione di Presentazione: ID Corso: Organismo di formazione: Tipo organismo: Data invio telematico:

Dettagli

Fon.Coop. Conto Formativo saldo risorse 2013. Roma Marzo 2015

Fon.Coop. Conto Formativo saldo risorse 2013. Roma Marzo 2015 Fon.Coop Conto Formativo saldo risorse 2013 Roma Marzo 2015 Restituzione alle imprese dell 80% del versato al netto delle quote di competenza di Fon.Coop a partire da Gennaio 2015; Registrazione sulla

Dettagli

SEZIONE 0 - DATI IDENTIFICATIVI DEL PROGETTO

SEZIONE 0 - DATI IDENTIFICATIVI DEL PROGETTO 01 Titolo: Sistemi E-Commerce per l Agricoltura SEZIONE 0 - DATI IDENTIFICATIVI DEL PROGETTO 02 Acronimo: Agri@ 03 Soggetto proponente capofila e partenariato operativo 03.1. Denominazione soggetto proponente

Dettagli

COORDINATE PER CRESCERE

COORDINATE PER CRESCERE COORDINATE PER CRESCERE CER E COORDINATE PER CRESCERE COORDINATE PER CRESCERE CHI SIAMO Consilia una societá di consulenza e formazione nata su iniziativa di Angelo Camilli. Attraverso un approccio integrato

Dettagli

Api Formazione. Dal 2002 più di 18.000 persone hanno partecipato a oltre 1.200 corsi Api Formazione

Api Formazione. Dal 2002 più di 18.000 persone hanno partecipato a oltre 1.200 corsi Api Formazione Api Formazione Dal 2002 più di 18.000 persone hanno partecipato a oltre 1.200 corsi Api Formazione Api Formazione, Società Consortile a Responsabilità Limitata senza scopo di lucro, è nata nel 1992 come

Dettagli

Formiamo il tuo valore

Formiamo il tuo valore Formiamo il tuo valore Nasce dall esperienza imprenditoriale di un gruppo che opera da oltre 10 anni nel campo della formazione. La mission di Magistra è contribuire a dare attuazione alle politiche attive

Dettagli

COORDINATE PER CRESCERE

COORDINATE PER CRESCERE COORDINATE PER CRESCERE E COORDINATE PER CRESCERE COORDINATE PER CRESCERE CHI SIAMO Attraverso un approccio integrato, una struttura flessibile e una spiccata preparazione professionale, Consilia offre

Dettagli

PIANO PROVINCIALE DISABILI 2014/2016 Annualità 2014

PIANO PROVINCIALE DISABILI 2014/2016 Annualità 2014 Area Sviluppo Economico Settore Lavoro PIANO PROVINCIALE DISABILI 2014/2016 Annualità 2014 AVVISO PUBBLICO DOTE IMPRESA COLLOCAMENTO MIRATO Risorse e servizi per sostenere le imprese nel processo di inserimento

Dettagli

Carta dei Servizi. FDE srl. Via Sandro Pertini n. 6 46100 MANTOVA Tel. +039 0376.415683 e-mail: info@istitutofde.it Web: www.istitutofde.

Carta dei Servizi. FDE srl. Via Sandro Pertini n. 6 46100 MANTOVA Tel. +039 0376.415683 e-mail: info@istitutofde.it Web: www.istitutofde. 2010 Carta dei Servizi FDE srl Via Sandro Pertini n. 6 46100 MANTOVA Tel. +039 0376.415683 e-mail: info@istitutofde.it Web: www.istitutofde.it CARTA DEI SERVIZI Approvata dal Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Obiettivi strategici per la competitività Asse I (Adattabilità - formazione continua) Asse II (Occupabilità - formazione modulare)

Obiettivi strategici per la competitività Asse I (Adattabilità - formazione continua) Asse II (Occupabilità - formazione modulare) Obiettivi strategici per la competitività La formazione appare uno strumento fondamentale per sostenere lo sviluppo del capitale umano e l'innovazione delle aziende. A tale proposito la Provincia di Pistoia

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass AUTOCERTIFICAZIONE Il sottoscritto, nato a Gaeta (LT) il.21/05/1966. residente in Gaeta via.san Nilo, 38 CAP 04024.C.F. NRDRRT66E21D843X DICHIARA Sotto la propria responsabilità e consapevole delle sanzioni

Dettagli

POR Obiettivo CRO FSE 2007/13

POR Obiettivo CRO FSE 2007/13 ALLEGATO 1 FORMULARIO Regione Lazio Assessorato Istruzione, Diritto allo Studio e Formazione POR Obiettivo CRO FSE 2007/13 Asse Inclusione Sociale Obiettivo specifico g) Sviluppare percorsi di integrazione

Dettagli

AREA LAVORARE NEL SOCIALE

AREA LAVORARE NEL SOCIALE AREA LAVORARE NEL SOCIALE IL FUND RAISING PER LA GESTIONE DELL IMPRESA SOCIALE Obiettivo del corso è quello di comprendere le implicazioni sociali, organizzative ed etiche che accompagnano l attività di

Dettagli

APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE

APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE Legge Regionale n. 20/2005 Art. 49 D.lgs. n. 276/2003 D.G.R. N. 8/15 del 28.02.2006 DIRETTIVA 1 1. PRINCIPI GENERALI 1.1. Finalità L'apprendistato ha lo scopo di consentire

Dettagli

NUOVE OPPORTUNITÀ PER I GIOVANI E IL LAVORO 1. PIANO GIOVANI SICILIA

NUOVE OPPORTUNITÀ PER I GIOVANI E IL LAVORO 1. PIANO GIOVANI SICILIA NUOVE OPPORTUNITÀ PER I GIOVANI E IL LAVORO 1. PIANO GIOVANI SICILIA La Regione Siciliana in collaborazione con Italia Lavoro ha destinato 19.250.000 euro per l avviamento di percorsi di tirocinio per

Dettagli

PIANO PROVINCIALE DISABILI 2010-2012

PIANO PROVINCIALE DISABILI 2010-2012 PIANO PROVINCIALE DISABILI 2010-2012 Linee di Indirizzo Programmazione biennio 2011-2012 1 INDICE Premessa... 3 1. Dati di contesto provinciale... 4 2. Priorità e obiettivi provinciali:... 6 3. Le risorse

Dettagli

Curriculum vitae INFORMAZIONI PERSONALI SILVIA ARRIGHETTI VIA A. BERTAZZONI 100, 85100 POTENZA O971668080 ESPERIENZA LAVORATIVA

Curriculum vitae INFORMAZIONI PERSONALI SILVIA ARRIGHETTI VIA A. BERTAZZONI 100, 85100 POTENZA O971668080 ESPERIENZA LAVORATIVA Curriculum vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono SILVIA ARRIGHETTI VIA A. BERTAZZONI 100, 85100 POTENZA O971668080 Fax 0971 668820 E-mail silviarrigh@gmail.com silvia.arrighetti@regione.basilicata.it

Dettagli

L A C A R T A D E I S E R V I Z I L I G U R I A

L A C A R T A D E I S E R V I Z I L I G U R I A L A C A R T A D E I S E R V I Z I L I G U R I A Legacoop Liguria è l associazione regionale di rappresentanza delle società cooperative che aderiscono alla Lega Nazionale delle Cooperative e Mutue. LA

Dettagli

OPERATORE BREVE PROFILO OPERATORE TITOLO PROGETTO DESTINATARI

OPERATORE BREVE PROFILO OPERATORE TITOLO PROGETTO DESTINATARI OPERATORE BREVE PROFILO OPERATORE TITOLO PROGETTO DESTINATARI Prodest Progetto di Espressione e Sviluppo Territoriale soc. coop. a r.l. Via Milano, 14 Busto Arsizio (VA) Tel. 0331-324948 Fax 0331-625798

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Via dell Olio 18-00060 Formello (RM) Da settembre 2005 a tutt oggi

CURRICULUM VITAE. Via dell Olio 18-00060 Formello (RM) Da settembre 2005 a tutt oggi CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo NOEMI MONTANI Via dell Olio 18-00060 Formello (RM) E-mail noemi.montani@virgilio.it Nazionalità Italiana di nascita 10 novembre 1960 ESPERIENZA LAVORATIVA

Dettagli

INTERPROFESSIONALE per qualsiasi tipo di lavoratore, compresi i dirigenti e gli operai agricoli.

INTERPROFESSIONALE per qualsiasi tipo di lavoratore, compresi i dirigenti e gli operai agricoli. FONDO FORMAZIONE ITALIA Breve guida per i PROPONENTI La presente guida è stata elaborata con l intento di illustrare sinteticamente il modello organizzativo adottato da FondItalia, con particolare riferimento

Dettagli

Centro Sviluppo Commercio, Turismo e Terziario. INDAGINE SUI FABBISOGNI FORMATIVI 2013-2015 condotta da CE.S.CO.T Pistoia

Centro Sviluppo Commercio, Turismo e Terziario. INDAGINE SUI FABBISOGNI FORMATIVI 2013-2015 condotta da CE.S.CO.T Pistoia INDAGINE SUI FABBISOGNI FORMATIVI 2013-2015 condotta da CE.S.CO.T Pistoia 1 INTRODUZIONE Una delle attività fondamentali svolte da CESCOT Pistoia è l analisi dei bisogni formativi, azione sperimentata

Dettagli

5.3.1.1.1 Azioni nel campo della formazione professionale e dell informazione

5.3.1.1.1 Azioni nel campo della formazione professionale e dell informazione 5.3.1.1.1 Azioni nel campo della formazione professionale e dell informazione Riferimenti normativi Codice di Misura Articoli 20 (a) (i) e 21 del Reg. (CE) N 1698/2005. Punto 5.3.1.1.1. dell allegato II

Dettagli

PSR: Misura 112 "Insediamento di giovani agricoltori"

PSR: Misura 112 Insediamento di giovani agricoltori PSR: Misura 112 "Insediamento di giovani agricoltori" La misura 112 concede un aiuto all insediamento dei giovani agricoltori attraverso l attivazione di un piano di sviluppo aziendale e l utilizzo di

Dettagli

Carta della Qualità dell Offerta Formativa Perform

Carta della Qualità dell Offerta Formativa Perform 1. LIVELLO STRATEGICO Carta della Qualità dell Offerta Formativa Perform 1.1 POLITICA DELLA QUALITÀ La dirigenza di Unindustria Perform Srl intende perseguire, quale mission dell Organizzazione, il miglioramento

Dettagli

Fon.Coop. Conto Formativo saldo risorse 2011. Roma luglio 2013

Fon.Coop. Conto Formativo saldo risorse 2011. Roma luglio 2013 Fon.Coop Conto Formativo saldo risorse 2011 Roma luglio 2013 Istituzione del Conto formativo di Gruppo (CFG); Eliminazione della scheda F descrizione del piano - introduzione di una nuova scheda di specifiche

Dettagli

Progetto ChORUS. Competenze, Organizzazione, Risorse Umane a Sistema

Progetto ChORUS. Competenze, Organizzazione, Risorse Umane a Sistema Progetto ChORUS Competenze, Organizzazione, Risorse Umane a Sistema PON Governance e Azioni di Sistema (FSE) 2007-2013 Obiettivo 1 - Convergenza Asse E Capacita istituzionale - Obiettivo specifico 5.1

Dettagli

Maria Cristina Cossu Assessore

Maria Cristina Cossu Assessore Maria Cristina Cossu Assessore Le Priorità del Programma Lavoro&Sviluppo MISURA INTERVENTO 1.1 INFRASTRUTTURE VIARIE 1.1.2 Pedemontana piemontese 1.1 INFRASTRUTTURE VIARIE 1.1.1 Autostrada Broni-Stroppiana

Dettagli

Regione Abruzzo. Promozione e Sviluppo del Sistema Produttivo LEGGE REGIONALE PER LA PROMOZIONE E LO SVILUPPO DEL SISTEMA PRODUTTIVO REGIONALE

Regione Abruzzo. Promozione e Sviluppo del Sistema Produttivo LEGGE REGIONALE PER LA PROMOZIONE E LO SVILUPPO DEL SISTEMA PRODUTTIVO REGIONALE LEGGE REGIONALE PER LA PROMOZIONE E LO SVILUPPO DEL SISTEMA PRODUTTIVO REGIONALE La Competitività Territoriale Lo sviluppo e la competitività territoriale passano necessariamente attraverso la capacità

Dettagli

Maria Pia Brienza. Da Maggio 2011 ad oggi IRCCS CROB di Rionero in Vulture. Istituto di Ricerca e Cura a Carattere Scientifico

Maria Pia Brienza. Da Maggio 2011 ad oggi IRCCS CROB di Rionero in Vulture. Istituto di Ricerca e Cura a Carattere Scientifico INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax Radio mobile E-mail Nazionalità Data di nascita Maria Pia BRIENZA C. so Papa Giovanni XXIII, 50-85020 Atella (PZ) - Italia +39/0972-08139 +39/0972-715055

Dettagli

OT 10 - INVESTIRE NELL ISTRUZIONE, FORMAZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE, PER LE COMPETENZE E L APPRENDIMENTO PERMANENTE

OT 10 - INVESTIRE NELL ISTRUZIONE, FORMAZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE, PER LE COMPETENZE E L APPRENDIMENTO PERMANENTE La formazione continua nella programmazione FSE 2014-2020 di Franco Silvestri Insieme con i Fondi Interprofessionali è il Fondo Sociale Europeo la principale fonte di finanziamento per gli interventi di

Dettagli

Schema della Stampa del formulario di presentazione dei piani formativi aziendali concordati a valere sul Conto Formativo saldo 2009

Schema della Stampa del formulario di presentazione dei piani formativi aziendali concordati a valere sul Conto Formativo saldo 2009 LINEE GUIDA DEL 18 GENNAIO 2011 Schema della Stampa del formulario di presentazione dei piani formativi aziendali concordati a valere sul Conto Formativo saldo 2009 DENOMINAZIONE DEL PIANO: EVENTUALE ACRONIMO:

Dettagli

MASTER SPECIALISTICI FEB. > DIC.

MASTER SPECIALISTICI FEB. > DIC. ciforma MASTER SPECIALISTICI FEB. > DIC. 2008 CiForma Consorzio Italiano per la Formazione Avanzata è un organismo senza fini di lucro, nato per volontà di un gruppo di organismi operanti in diverse regioni

Dettagli

EUROLINK SRL. Via Valle Fioretta snc Pal. SIF 03100 Frosinone. Divisione Formazione Certificato n. 401905

EUROLINK SRL. Via Valle Fioretta snc Pal. SIF 03100 Frosinone. Divisione Formazione Certificato n. 401905 EUROLINK SRL Via Valle Fioretta snc Pal. SIF 03100 Frosinone EUROLINK S.r.l. Divisione Formazione Certificato n. 401905 Sede legale e operativa Via Valle Fioretta, snc (Palazzina S.I.F.) 03100 Frosinone

Dettagli

FORMAZIONE RSPP (DATORE DI LAVORO)

FORMAZIONE RSPP (DATORE DI LAVORO) LAVORO IN SICUREZZA S.R.L. - Società Unipersonale 30174 MESTRE (VE) - VIA EMILIA, 13/A int. 1 e 2 tel. 041.5442959 - fax 041.5442821 e-mail: lavoroinsicurezza@lavoroinsicurezza.it sito web: www.lavoroinsicurezza.it

Dettagli

SOCIAL MANAGER: esperto nella gestione delle organizzazioni No Profit e del Terzo Settore. Il progetto in breve

SOCIAL MANAGER: esperto nella gestione delle organizzazioni No Profit e del Terzo Settore. Il progetto in breve SOCIAL MANAGER: esperto nella gestione delle organizzazioni No Profit e del Terzo Settore Il progetto in breve Questo percorso formativo si propone di formare 25 persone in modo da aumentarne la capacità

Dettagli

Politiche attive del lavoro e formazione: dalla sperimentazione dei progetti pilota alla programmazione regionale:

Politiche attive del lavoro e formazione: dalla sperimentazione dei progetti pilota alla programmazione regionale: Politiche attive del lavoro e formazione: dalla sperimentazione dei progetti pilota alla programmazione regionale: L esperienza della Regione Marche Mauro Terzoni Dirigente Servizio Istruzione, Formazione

Dettagli

Progetto SVI.S.PO. Intervento integrato di sviluppo e innovazione del sistema pontino. POR Obiettivo 2 FSE 2007-2013 Regione Lazio

Progetto SVI.S.PO. Intervento integrato di sviluppo e innovazione del sistema pontino. POR Obiettivo 2 FSE 2007-2013 Regione Lazio Progetto SVI.S.PO. Intervento integrato di sviluppo e innovazione del sistema pontino POR Obiettivo 2 FSE 2007-2013 Regione Lazio Agenda dell incontro Anagrafica del progetto Soggetto attuatore Valore

Dettagli

PROGETTI SPECIALI. AVVISO 5/12Ter. Promozione di Progetti formativi per la formazione in materia di innovazione tecnologica e di processo

PROGETTI SPECIALI. AVVISO 5/12Ter. Promozione di Progetti formativi per la formazione in materia di innovazione tecnologica e di processo PROGETTI SPECIALI AVVISO 5/12Ter Promozione di Progetti formativi per la formazione in materia di innovazione tecnologica e di processo AVVISO PROGETTI SPECIALI 5/12Ter FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE

Dettagli

ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE VALTELLINA VALCHIAVENNA. Un partner per crescere

ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE VALTELLINA VALCHIAVENNA. Un partner per crescere ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE VALTELLINA VALCHIAVENNA Un partner per crescere API SONDRIO L Associazione Piccole e Medie Industrie di Valtellina e Valchiavenna è una realtà fortemente voluta dagli

Dettagli

Giovanisì è il progetto regionale della Toscana per l autonomia dei giovani. Sei sono le aree d intervento adottate da giovani sì:

Giovanisì è il progetto regionale della Toscana per l autonomia dei giovani. Sei sono le aree d intervento adottate da giovani sì: Giovanisì è il progetto regionale della Toscana per l autonomia dei giovani. Comprende azioni di sistema e strumenti per la valorizzazione del merito, garantendo un diritto allo studio reale, una formazione

Dettagli

Informatica e Amministrazione aziendale

Informatica e Amministrazione aziendale Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: CORSO A CATALOGO 2011 Informatica e Amministrazione aziendale Corsi di specializzazione Costo totale del corso a persona (EURO): Organismo di formazione:

Dettagli

CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA

CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA Pagina 1 di 9 Generalità. La Carta della Qualità dell offerta formativa ha la finalità di esplicitare e comunicare ai committenti e ai beneficiari gli impegni che il CONSORFORM assume nei loro confronti

Dettagli

Dote Ricollocazione e Dote Riqualificazione

Dote Ricollocazione e Dote Riqualificazione LE NUOVE DOTI RICOLLOCAZIONE E RIQUALIFICAZIONE DI REGIONE LOMBARDIA, IN FAVORE DEI LAVORATORI CHE HANNO ACCESSO AGLI AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA 2011 (a cura di Pietro Bellini) Dote Ricollocazione

Dettagli

INCENTIVI PER LE IMPRESE. N. Nome bando Scadenza Benficiari Intervento max ammissibile Ente Gestore

INCENTIVI PER LE IMPRESE. N. Nome bando Scadenza Benficiari Intervento max ammissibile Ente Gestore INCENTIVI PER LE IMPRESE N. Nome bando Scadenza Benficiari Intervento max ammissibile Ente Gestore 1 PIA A sportello Piccole-medie imprese Da 200.000,00 a 1.000.000,00 2 Titolo II A sportello Microimprese

Dettagli

I NUMERI E LE ATTIVITA DEI CENTRI PER L IMPIEGO DELLA PROVINCIA DI TORINO

I NUMERI E LE ATTIVITA DEI CENTRI PER L IMPIEGO DELLA PROVINCIA DI TORINO 1 I NUMERI E LE ATTIVITA DEI CENTRI PER L IMPIEGO DELLA PROVINCIA DI TORINO 13 CENTRI PER L IMPIEGO su 15 SEDI, di cui 2 integrate con INPS (Torino e Carmagnola) 233 unità di personale impiegate nei CPI

Dettagli

Fon.Coop. Avviso N. 26 del 2015 Piani Formativi Aziendali Concordati STANDARD FONDO DI ROTAZIONE. Roma marzo 2015

Fon.Coop. Avviso N. 26 del 2015 Piani Formativi Aziendali Concordati STANDARD FONDO DI ROTAZIONE. Roma marzo 2015 Fon.Coop Avviso N. 26 del 2015 Piani Formativi Aziendali Concordati STANDARD Roma marzo 2015 NOVITA : Presentazione tramite la nuova piattaforma GIFCOOP : tutte le imprese aderenti e tutti gli Enti di

Dettagli

CONSORZIO PROVINCIALE INTESA-CCA

CONSORZIO PROVINCIALE INTESA-CCA PROGRAMMA FORMATIVO INTESA-CCA ANNO 2014 Predisposto dal direttore 20.01.2014 Approvato dal Consiglio di Amministrazione il 28.02.2014 SOMMARIO OFFERTA FORMATIVA N. AMBITO CORSI 1 2 SVILUPPO D IMPRESA

Dettagli

nome progetto ambito d intervento ambito territoriale breve descrizione del progetto

nome progetto ambito d intervento ambito territoriale breve descrizione del progetto nome progetto ambito d intervento ambito territoriale breve descrizione del progetto Lottare contro i pregiudizi, sguardi diversi sulla disabilità 2014: Rete Bianca e Bernie Assistenza; Salute Associazione

Dettagli

PIANO STRAORDINARIO PER IL LAVORO IN SICILIA OPPORTUNITÀ GIOVANI

PIANO STRAORDINARIO PER IL LAVORO IN SICILIA OPPORTUNITÀ GIOVANI PIANO STRAORDINARIO PER IL LAVORO IN SICILIA OPPORTUNITÀ GIOVANI Una via innovativa per lo sviluppo nella Sicilia dei giovani La realtà siciliana vive gli effetti più gravi della crisi che continua a colpire

Dettagli

Centro Servizi Formazione Pavia Milano

Centro Servizi Formazione Pavia Milano Centro Servizi Formazione Pavia Milano Via Riviera, 23 - Pavia Tel 0382.3814500 - Fax 0382.529450 Viale Sabotino, 22 - Milano Tel 02.58325589 www.csf.pv.it info@csf.pv.it Il Centro Servizi Formazione nasce

Dettagli

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 9306 LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 Norme per la sicurezza, la qualità e il benessere sul lavoro. IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Dettagli

Percorsi alternativi di sviluppo locale: politiche rurali e multifunzionalità al femminile

Percorsi alternativi di sviluppo locale: politiche rurali e multifunzionalità al femminile Percorsi alternativi di sviluppo locale: politiche rurali e multifunzionalità al femminile Annalisa Del Prete, Catia Zumpano - 1 Aprile 2014, Sala Cavour- Mipaaf Indice - L approccio di genere nelle politiche

Dettagli

C2.1) Carta di Qualità dell offerta formativa

C2.1) Carta di Qualità dell offerta formativa C2.1) Carta di Qualità dell offerta formativa Politica della Qualità L IIS A. Petrocchi adotta un sistema interno di gestione della qualità per garantire l efficacia e il continuo miglioramento dei servizi.

Dettagli

FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Codice fiscale Cocco Alessandro CCCLSN66D11B354V ESPERIENZA LAVORATIVA 06/2009 - in corso Attività di supporto al team di operatori territoriali

Dettagli

Master MEDIATORE INTERCULTURALE. Edizione 2013/2014. INTEGRA onlus. Accreditato. Main partner

Master MEDIATORE INTERCULTURALE. Edizione 2013/2014. INTEGRA onlus. Accreditato. Main partner Accreditato Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca DM 5/7/2013 Regione Puglia Master MEDIATORE INTERCULTURALE Edizione 2013/2014 Main partner INTEGRA onlus Master MEDIATORE INTERCULTURALE

Dettagli

BANDO POTENZIAMENTO AVVIAMENTI NUMERICI MIRATI DISPOSITIVO 3.3 (azioni 3.3.a, 3.3.b, 3.3.c, 3.3.d)

BANDO POTENZIAMENTO AVVIAMENTI NUMERICI MIRATI DISPOSITIVO 3.3 (azioni 3.3.a, 3.3.b, 3.3.c, 3.3.d) BANDO POTENZIAMENTO AVVIAMENTI NUMERICI MIRATI DISPOSITIVO 3.3 (azioni 3.3.a, 3.3.b, 3.3.c, 3.3.d) Riferimenti normativi e direttive - D.lgs. n. 469/97; - L. n. 68 /1999 e s.m.i; - D.lgs. n. 181/2000,

Dettagli

PROGETTO PROVINCIA DI TORINO FORMA.TEMP DESCRIZIONE DEL PROCESSO

PROGETTO PROVINCIA DI TORINO FORMA.TEMP DESCRIZIONE DEL PROCESSO PROGETTO PROVINCIA DI TORINO FORMA.TEMP DESCRIZIONE DEL PROCESSO Questo documento descrive le principali fasi del progetto congiuntamente promosso dalla Provincia di Torino e da Forma.Temp nei termini

Dettagli

Educando tra Milano e Monza

Educando tra Milano e Monza Scheda progetto Educando tra Milano e Monza Il progetto si sviluppa in quattordici comuni delle provincie di Milano e Monza e in un Associazione di Milano. OBIETTIVI GENERALI La realizzazione del progetto

Dettagli

...una scuola di qualità per il tuo futuro!

...una scuola di qualità per il tuo futuro! A conclusione del percorso di studi lo studente è in grado di poter svolgere ruoli e funzioni relative a : rilevazioni dei fenomeni gestionali utilizzando metodi, strumenti, tecniche contabili ed extracontabili;

Dettagli

Guida allo stage. Il Progetto. Cos è lo stage La normativa Numero dei tirocinanti ospitati Interruzione

Guida allo stage. Il Progetto. Cos è lo stage La normativa Numero dei tirocinanti ospitati Interruzione Guida allo stage Il Progetto Cos è lo stage La normativa Numero dei tirocinanti ospitati Interruzione I soggetti attori del progetto Il tutor dell Ente Promotore Le aziende ospitanti Il tutor aziendale

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: LA CASA DELLE GENTI SETTORE e Area di Intervento: A12 Assistenza ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO FINALITA GENERALE Finalità generale del progetto

Dettagli

Finanziamenti News. Opportunità di Sviluppo per gli Enti Locali. In collaborazione con

Finanziamenti News. Opportunità di Sviluppo per gli Enti Locali. In collaborazione con Finanziamenti News Opportunità di Sviluppo per gli Enti Locali In collaborazione con Rassegna periodica sui bandi e le agevolazioni per la Pubblica Amministrazione Locale ------ Newsletter informativa

Dettagli

LE BEST PRACTICES SUL TERRITORIO: APPRENDISTATO DI ALTA FORMAZIONE. Laura Mengoni

LE BEST PRACTICES SUL TERRITORIO: APPRENDISTATO DI ALTA FORMAZIONE. Laura Mengoni LE BEST PRACTICES SUL TERRITORIO: APPRENDISTATO DI ALTA FORMAZIONE Laura Mengoni Roma, 17 Luglio 2012 LA TRANSIZIONE SCUOLA LAVORO Contratto di apprendistato (d.lgs. 14 settembre 2011, n. 167) Nome vecchio

Dettagli

FORMAPI S.r.l. CARTA DI QUALITA DELL OFFERTA FORMATIVA. Rev 0 del 21/10/2011 Firma

FORMAPI S.r.l. CARTA DI QUALITA DELL OFFERTA FORMATIVA. Rev 0 del 21/10/2011 Firma FORMAPI S.r.l. CARTA DI QUALITA DELL OFFERTA FORMATIVA Rev 0 del 21/10/2011 Firma PREMESSA FORMAPI S.r.l. è l Ente di formazione della Confimi Impresa Abruzzo (Confederazione dell Industria Manifatturiera

Dettagli

Nello specifico, la Regione Lazio rappresenta la 'cabina di regia' di un sistema nel quale gli

Nello specifico, la Regione Lazio rappresenta la 'cabina di regia' di un sistema nel quale gli BENEFICIARIO CAPOFILA REGIONE LAZIO DIREZIONE POLITICHE SOCIALI, AUTONOMIA, SICUREZZA E SPORT FEI 2013 AZIONE 1 PROG. N. 106572- C.U.P. F83G14000400007 PRILS LAZIO - Piano Regionale d'integrazione linguistica

Dettagli

Novità dall Agenzia Lazio Lavoro

Novità dall Agenzia Lazio Lavoro Pagina 1 Novità dall Agenzia Lazio Lavoro Aggiornamento del 22 maggio di Roma e provincia, in particolare Roma, Velletri, Albano, Cerveteri, Monterotondo Stage: nuove proposte dai centri per l impiego.

Dettagli

FARMA TRAIN PIANO SETTORIALE PER LA FORMAZIONE DI OCCUPATI NELLE FARMACIE DI AREE URBANE PILOTA ABSTRACT. a cura di PMI consulting coop

FARMA TRAIN PIANO SETTORIALE PER LA FORMAZIONE DI OCCUPATI NELLE FARMACIE DI AREE URBANE PILOTA ABSTRACT. a cura di PMI consulting coop FARMA TRAIN PIANO SETTORIALE PER LA FORMAZIONE DI OCCUPATI NELLE FARMACIE DI AREE URBANE PILOTA ABSTRACT a cura di PMI consulting coop Introduzione Nel settore delle farmacie negli ultimi anni si è progressivamente

Dettagli

Corso di Formazione professionale autorizzato dalla Regione Campania Esperto in Gestione Risorse Umane

Corso di Formazione professionale autorizzato dalla Regione Campania Esperto in Gestione Risorse Umane Corso di Formazione professionale autorizzato dalla Regione Campania Esperto in Gestione Risorse Umane Corsi Autofinanziati riconosciuti dalla Regione Campania Pform, Scuola di Alta Formazione, ha ottenuto

Dettagli

Patto politiche attive del 16 giugno 2009

Patto politiche attive del 16 giugno 2009 Patto politiche attive del 16 giugno 2009 1 Premessa: per il lavoro oltre la crisi L'Accordo sottoscritto in Lombardia il 4 maggio 2009 prevede uno stretto rapporto tra le politiche passive, attraverso

Dettagli

REGIONE ABRUZZO Dipartimento Politiche del Lavoro, dell Istruzione, della Ricerca e dell Università

REGIONE ABRUZZO Dipartimento Politiche del Lavoro, dell Istruzione, della Ricerca e dell Università REGIONE ABRUZZO Dipartimento Politiche del Lavoro, dell Istruzione, della Ricerca e dell Università P.O. FSE Abruzzo 2007-2013 Obiettivo Competitività Regionale e Occupazione PIANO OPERATIVO 2009/2010/2011

Dettagli

IL DIRETTORE REGIONALE DELLA FORMAZIONE E LAVORO Su proposta del Dirigente dell Area Programmazione Interventi

IL DIRETTORE REGIONALE DELLA FORMAZIONE E LAVORO Su proposta del Dirigente dell Area Programmazione Interventi OGGETTO: Progetto interregionale Verso un sistema integrato di alta formazione. Approvazione dell Avviso Parte prima Ammissione degli organismi e delle offerte formative, destinato all ammissione di organismi

Dettagli

IL PSR LAZIO PER LA FORMAZIONE E IL TRASFERIMENTO DELLE CONOSCENZE

IL PSR LAZIO PER LA FORMAZIONE E IL TRASFERIMENTO DELLE CONOSCENZE C/0824/2009 Le Misure 111, 114, 124, 331 Regione Lazio PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2007-2013 IL PSR LAZIO PER LA FORMAZIONE E IL TRASFERIMENTO DELLE CONOSCENZE PSR Lazio Inserto redazionale del numero

Dettagli

con riferimento al Quadro Regionale degli Standard Professionali di Regione Lombardia

con riferimento al Quadro Regionale degli Standard Professionali di Regione Lombardia con riferimento al Quadro Regionale degli Standard Professionali di Regione Lombardia Irecoop Lombardia tel. 031 308175 fax 031268387 www.irecooplombardia.confcooperative.it PREMESSA AVVISO DOTE UNICA

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITÀ IMPRENDITORIALI FEMMINILI - PROGETTO OVER 40 ANNO 2013. Disposizioni generali

BANDO DI CONCORSO PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITÀ IMPRENDITORIALI FEMMINILI - PROGETTO OVER 40 ANNO 2013. Disposizioni generali BANDO DI CONCORSO PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITÀ IMPRENDITORIALI FEMMINILI - PROGETTO OVER 40 ANNO 2013 Disposizioni generali Art. 1 Azione dell intervento La Camera di Commercio di Reggio Emilia, su indicazione

Dettagli

POR FSE SARDEGNA 2007 2013 INVESTIAMO NEL VOSTRO FUTURO

POR FSE SARDEGNA 2007 2013 INVESTIAMO NEL VOSTRO FUTURO POR FSE SARDEGNA 2007 2013 INVESTIAMO NEL VOSTRO FUTURO 1 Di cosa parliamo! 1. Il FSE nella Politica di Coesione 2. Cos è il Fondo Sociale Europeo? 3. Il FSE in Sardegna 4. Le priorità del FSE 2 1. Il

Dettagli

Indice. Consulenza sul. Lavoro Pag. 10-11. Bandi e Finanziamenti europei e regionali Pag. 6-7. Formazione a Catalogo. Sicurezza sul.

Indice. Consulenza sul. Lavoro Pag. 10-11. Bandi e Finanziamenti europei e regionali Pag. 6-7. Formazione a Catalogo. Sicurezza sul. Indice sul Pag. 4-5 Pag. 6-7 Pag. 8-9 Pag. 10-11 Pag. 12-13 Pag. 14-15 Pag. 16-17 Forniamo consulenza settoriale sulla normativa del lavoro, filtrata in base al contratto applicato e alle caratteristiche

Dettagli

Fon.Coop. Il Conto Formativo 2009. Roma Gennaio 2011

Fon.Coop. Il Conto Formativo 2009. Roma Gennaio 2011 Fon.Coop Il Conto Formativo 2009 Roma Gennaio 2011 Il Canale di finanziamento Conto Formativo Il Conto Formativo è il canale di finanziamento destinato alle grandi e medie imprese Il Conto Formativo consente

Dettagli

2013 - PON Azioni di Sistema - Obiettivo Competitività regionale e occupazione Asse A, Obiettivo specifico 1.1

2013 - PON Azioni di Sistema - Obiettivo Competitività regionale e occupazione Asse A, Obiettivo specifico 1.1 Progetto Servizi innovativi nel settore dei servizi per il lavoro Programmazione FSE 2007-2013 2013 - PON Azioni di Sistema - Obiettivo Competitività regionale e occupazione Asse A, Obiettivo specifico

Dettagli

CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN SERVIZIO SOCIALE

CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN SERVIZIO SOCIALE CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN SERVIZIO SOCIALE Classe delle Lauree in Servizio sociale (L-39) Sedi didattiche del Corso di Laurea: Asti Presidente del Corso di Laurea: Prof.ssa Elena Allegri Referente di

Dettagli

ESPERIENZE PROFESSIONALI

ESPERIENZE PROFESSIONALI Dr.ssa Elisabetta Altamura Nata a Molfetta il 19.12.1975 Residente in Via Ten. Silvestri 29 70056 Molfetta, Bari Stato civile: coniugata E-mail: elisabetta.altamura@gmail.com ESPERIENZE PROFESSIONALI Per

Dettagli