PERIODO DI RIFERIMENTO Saranno ammessi a finanziamento solamente i progetti attuati negli anni scolastici 2011/ /13.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PERIODO DI RIFERIMENTO Saranno ammessi a finanziamento solamente i progetti attuati negli anni scolastici 2011/12-2012/13."

Transcript

1 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI ALLE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE DELLA PROVINCIA DI ANCONA PER L ATTUAZIONE DEL PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ANNI 2011/ /13 (Approvato con Delibera della Giunta Provinciale n. 348 del 20/09/2011) BENEFICIARI - -Istituti Comprensivi della Provincia di Ancona - -Istituti di Istruzione Superiore della Provincia di Ancona. OBIETTIVI - far conoscere l agricoltura e il sistema agroalimentare delle Marche; - informare e favorire lo sviluppo di comportamenti alimentari corretti e il consumo di prodotti agroalimentari biologici e legati al territorio; - promuovere la trasversalità dell educazione alimentare, informando sugli aspetti storici, culturali, antropologici delle produzioni agroalimentari e del loro territorio d origine; - favorire l integrazione, nelle attività didattiche, di esperienze dirette di agricoltura (laboratori di cucina orti biologici); CRITERI DI AMMISSIONE Saranno ammessi a finanziamento i progetti di educazione alimentare presentati dai soggetti beneficiari di cui sopra attuati esclusivamente nell ambito scolastico e che contemplino almeno una delle azioni previste dal Progetto di Educazione alimentare e precisamente: -Lezioni in classe -Visita a fattorie didattiche -Visita ad aziende di trasformazione di prodotti agricoli -Realizzazione Orto didattico biologico -Realizzazione Laboratorio sensoriale -Realizzazione Laboratorio di cucina -Incontri con genitori Le visite alle fattorie didattiche o alle aziende di trasformazione dovranno essere precedute da una lezione in classe sugli orientamenti produttivi delle aziende da visitare, secondo quanto previsto dal progetto di comunicazione ed educazione alimentare della Provincia. PERIODO DI RIFERIMENTO Saranno ammessi a finanziamento solamente i progetti attuati negli anni scolastici 2011/ /13. PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE I soggetti beneficiari dovranno inoltrare alla Provincia di Ancona le istanze di contributo corredate della seguente documentazione: a. progetto esecutivo di educazione alimentare che descriva la natura e le caratteristiche dell iniziativa, le finalità e gli obiettivi, i soggetti coinvolti nell attività didattica, ivi inclusi i docenti e le aziende da visitare;

2 b. il piano dei costi e dei ricavi con la specificazione delle entrate (se ci dovessero essere) a seconda della natura e provenienza e l indicazione del deficit di gestione L attività dovrà essere conclusa entro l anno scolastico 2012/13. Ciascuna classe non potrà presentare più di un progetto educativo. I soggetti beneficiari (Istituti comprensivi e Istituti di Istruzione superiore) raccoglieranno i progetti delle proprie classi e presenteranno a finanziamento il proprio progetto complessivo. Le istanze dovranno essere trasmesse a mezzo posta raccomandata A/R, entro e non oltre il 30/11/2011, al seguente indirizzo: Provincia di Ancona Settore Sviluppo Economico Area Agricoltura Via Ruggeri n Ancona. A tal fine farà fede il timbro postale di partenza. RICEVIBILTA DELLE ISTANZE Saranno considerate ricevibili esclusivamente le istanze che: -perverranno entro i termini di scadenza -siano debitamente compilate e firmate e corredate di tutti gli elementi previsti al precedente paragrafo 5. AMMISSIONE A FINANZIAMENTO La selezione delle istanze verrà effettuata in base all attinenza del progetto presentato alle azioni previste dal progetto di educazione alimentare della Provincia di Ancona. In particolare dovranno essere rispettate le seguenti condizioni per ciascun progetto e per ciascuna azione: ISTITUTI COMPRENSIVI 1. Saranno ammessi solamente i progetti presentati dalle Classi III, IV e V 2. Le lezioni in classe dovranno riguardare uno dei seguenti argomenti per ciascuna classe - -I prodotti tipici e tradizionali della nostra Provincia di Ancona - -Lavorazione e trasformazione dei prodotti agricoli. Dal grano al pane - -Lavorazione e trasformazione dei prodotti agricoli. Dalle olive all olio - -Lavorazione e trasformazione dei prodotti agricoli. Dall uva al vino - -Lavorazione e trasformazione dei prodotti agricoli. Dal latte ai formaggi - -Lavorazione e trasformazione dei prodotti agricoli. Dalle api al miele - -La stagionalità della nostra provincia a tavola (ortofrutta di stagione) - -I prodotti biologici La lezione in classe dovrà essere seguita obbligatoriamente da una visita guidata ad una fattoria didattica il cui ordinamento produttivo sia attinente al tema trattato. 2

3 La Conferenza con i genitori dovrà affrontare i seguenti temi: - -la piramide alimentare - -l'importanza dell'acqua - -l importanza del menù scolastico (solo per le scuole con il tempo pieno) Orto biologico La realizzazione di un orto biologico dovrà avvenire su terreno di proprietà della scuola o concesso in comodato d uso Laboratorio di cucina La preparazione di piccole trasformazioni culinarie in classe o in Fattoria didattica dovrà riguardare: -Preparazione di pane e dolci -Preparazione di pasta fresca e pizza. ISTITUTI DI ISTRUZIONE SUPERIORE DI PRIMO GRADO (ex Scuole Medie) Le lezioni in classe dovranno riguardare uno dei seguenti argomenti per ciascuna classe - -La componente chimica degli alimenti.i fabbisogni energetici - -La lettura delle etichette. I prodotti a Km 0 - -I marchi di tutela (DOC, DOP, IGT ) - -Laboratori sensoriali (olio, miele) - -Educazione al consumo. La globalizzazione del cibo. Gli organismi - -Le malattie legate all alimentazione. - Le alimentazioni alternative La lezione in classe dovrà essere seguita obbligatoriamente da una visita guidata ad una fattoria didattica il cui ordinamento produttivo sia attinente al tema trattato oppure ad un supermercato o mercato all ingrosso o mercatino locale. ISTITUTI DI ISTRUZIONE SUPERIORE DI SECONDO GRADO Le lezioni in classe dovranno riguardare uno dei seguenti argomenti per ciascuna classe - La componente chimica degli alimenti. I fabbisogni energetici - La lettura delle etichette. I prodotti a Km 0 - I marchi di tutela (DOC, DOP, IGT ) - Laboratori sensoriali (olio, miele) - Educazione al consumo. La globalizzazione del cibo. Gli organismi - Le malattie legate all alimentazione Le alimentazioni alternative - Educazione al consumo. La globalizzazione del cibo. La stagionalità dei prodotti. L etichetta alimentare. - I prodotti biologici. La certificazione del prodotto. Gli organismi - Le malattie legate all alimentazione. - Le alimentazioni alternative 3

4 La lezione in classe dovrà essere seguita obbligatoriamente da una visita guidata ad una fattoria didattica e/o aziende di trasformazione di prodotti agricoli Laboratorio sensoriale Percorso conoscitivo delle particolarità gustative di un prodotto in collaborazione con gli Istituti Alberghieri della Provincia di Ancona e/o dell ASSAM -Degustazione di oli extravergini di oliva -Degustazione di frutta di stagione locale -Degustazione di mieli locali -Degustazione di formaggi e derivati del latte PRIORITA I progetti ammessi a finanziamento andranno a costituire una graduatoria in base all ordine di arrivo degli stessi. Per i progetti presentati nello stesso giorno sarà data priorità ai progetti presentati dagli Istituti con maggior numero di classi. Le risorse disponibili pari a complessivi ,64 saranno così ripartite: 50% a favore dei progetti presentati dagli Istituti Comprensivi (scuole primarie); 18% a favore dei progetti presentati dagli Istituti Comprensivi (scuole secondarie di I grado); 32% a favore dei progetti presentati dagli Istituti di Istruzione Superiore. Non potranno essere presentati più di tre progetti per Istituto Comprensivo o Istituto di Istruzione Superiore. L ammissione a finanziamento avverrà secondo l ordine di arrivo delle domande sino ad esaurimento dei fondi. L ammontare del contributo per ogni classe sarà determinato in relazione alle azioni educative programmate e tenendo conto dei massimali previsti dal progetto di educazione alimentare allegato al presente atto e precisamente: Lezione in classe Visita a fattorie didattiche Visita ad aziende di trasformazione Realizzazione Orto didattico biologico Realizzazione Laboratorio sensoriale Realizzazione Laboratorio di cucina Incontri con genitori Contributo forfettario di 80 l ora per max 2 ore di lezione Contributo forfettario di 500 a visita Contributo forfettario di 500 a visita Contributo forfettario di 650 ad orto realizzato Contributo forfettario di 575 a laboratorio Contributo forfettario di 560 a laboratorio Contributo forfettario di 80 l ora per max 2 ore di incontro informativo 4

5 L Ufficio competente provvederà, sulla base di quanto sopra stabilito, alla concessione delle provvidenze con apposito atto dirigenziale recante i beneficiari ammessi e la relativa assegnazione di fondi. LIQUIDAZIONE CONTRIBUTI La liquidazione sarà disposta del Dirigente del Settore sulla base di una relazione sull iniziativa realizzata beneficiaria del contributo provinciale e del rendiconto autocertificato, indicante: i plessi scolastici presso i quali si è svolta l attività, il numero degli alunni coinvolti, gli argomenti trattati, tempi e modalità di realizzazione, eventuale copia del materiale divulgativo prodotto, l ammontare sia delle spese sostenute che delle entrate conseguite (qualora presenti). Nel caso in cui non si registrino entrate deve essere prodotta dichiarazione attestante tale circostanza. La suddetta documentazione dovrà essere presentata all Ente entro e non oltre il 30 giugno 2012 per le iniziative realizzate nell anno scolastico 2011/12 e entro e non oltre il 30 giugno 2013 per le iniziative realizzate nell anno scolastico 2012/13. La Provincia si riserverà di chiedere la documentazione comprovante le spese; la corresponsione delle provvidenze in ogni caso non potrà mai superare il deficit di gestione dell iniziativa risultante dal rendiconto. DECADENZA Decadranno dal diritto di ottenere il contributo i soggetti che: - beneficeranno da parte dell Ente di altra provvidenza per la stessa iniziativa; - non realizzeranno l iniziativa nell anno scolastico di riferimento; - non presenteranno il consuntivo nei modi e nei tempi richiesti; - avranno apportato sostanziali modifiche all iniziativa non comunicate all ufficio competente. Il Dirigente competente valuterà il ricorrere delle circostanze relative sia a modifiche sostanziali dell iniziativa ammessa a finanziamento, sia a modifiche parziali ricadenti nel comma 2 dell art. 9 del Regolamento unico per la concessione delle provvidenze. 5

Premessa. 1. Obiettivi

Premessa. 1. Obiettivi Progetto di educazione alimentare al consumo dei prodotti biologici rivolto alle Scuole primarie e secondarie di 1 e 2 grado della Provincia di Ancona- Secondo Bando, anno 2014. (Delibera del Commissario

Dettagli

superato le partenze), solo nel 1993.

superato le partenze), solo nel 1993. BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PRESENTATI DA ASSOCIAZIONI, ENTI, ISTITUTI IN ATTUAZIONE DEGLI OBIETTIVI DEL PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE SAPERE I SAPORI -

Dettagli

PROGRAMMA DI EDUCAZIONE ALIMENTARE, AMBIENTALE E SULLA RURALITÀ

PROGRAMMA DI EDUCAZIONE ALIMENTARE, AMBIENTALE E SULLA RURALITÀ allegato A alla determinazione n. 139/SA del 18 marzo 2013 BANDO PUBBLICO CAMPU MAISTU DIDATTICA IN FATTORIA SULCIS IGLESIENTE ANNO SCOLASTICO 2012/2013 PROGRAMMA DI EDUCAZIONE ALIMENTARE, AMBIENTALE E

Dettagli

Centro di Educazione Ambientale LABTER Provincia di Pesaro e Urbino ASUR Dipartimento di Prevenzione PROGETTO ALIMENTAZIONE TRIENNALE

Centro di Educazione Ambientale LABTER Provincia di Pesaro e Urbino ASUR Dipartimento di Prevenzione PROGETTO ALIMENTAZIONE TRIENNALE Centro di Educazione Ambientale LABTER Provincia di Pesaro e Urbino ASUR Dipartimento di Prevenzione Indicazioni sintetiche e generali: PROGETTO ALIMENTAZIONE TRIENNALE - Il Centro di Educazione Ambientale

Dettagli

Articolo 1 (Finalità ed ambito di applicazione)

Articolo 1 (Finalità ed ambito di applicazione) Regolamento relativo alle modalità di finanziamento da parte della Provincia dei programmi di attività elaborati dagli organismi associativi tra apicoltori per promuovere la produzione di prodotti apistici

Dettagli

PROVINCIA DI IMPERIA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI

PROVINCIA DI IMPERIA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI Approvato dal Consiglio Provinciale con deliberazione n. 117 del 10.12.2002 Modificato con delibera di Consiglio Provinciale n. 19 del 1.4.2004 1 REGOLAMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO TRASPORTO PERSONE IN SITUAZIONE DI DISABILITÀ MOTORIA PERMANENTE

REGOLAMENTO SERVIZIO TRASPORTO PERSONE IN SITUAZIONE DI DISABILITÀ MOTORIA PERMANENTE Allegato A) alla deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 del 3.2.2005 REGOLAMENTO SERVIZIO TRASPORTO PERSONE IN SITUAZIONE DI DISABILITÀ MOTORIA PERMANENTE ART. 1) OGGETTO 1) Il presente Regolamento

Dettagli

DIPARTIMENTO IX - DIREZIONE Viale di Villa Pamphili, 100 00152 Roma

DIPARTIMENTO IX - DIREZIONE Viale di Villa Pamphili, 100 00152 Roma DIPARTIMENTO IX - DIREZIONE Viale di Villa Pamphili, 100 00152 Roma AVVISO PUBBLICO RISERVATO AI CENTRI ANZIANI DI ROMA E PROVINCIA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER PICCOLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE

Dettagli

Progetto di comunicazione ed educazione alimentare per le scuole della provincia di Mantova

Progetto di comunicazione ed educazione alimentare per le scuole della provincia di Mantova Progetto di comunicazione ed educazione alimentare per le scuole della provincia di Mantova Anno scolastico 2008/2009 Per l anno scolastico 2008/2009 la propone una serie di attività, di educazione alimentare

Dettagli

COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari Servizio Pubblica Istruzione, Sport e Tempo Libero

COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari Servizio Pubblica Istruzione, Sport e Tempo Libero BANDO PUBBLICO PER LA EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE OPERANTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI TRIGGIANO - INDIVIDUAZIONE DEI CRITERI - Art. 1 FINALITA Il Comune di Triggiano

Dettagli

Orto Didattico a scuola

Orto Didattico a scuola Orto Didattico a scuola LABORATORIO : alimentare, realizzazione di un orto a scuola, uscita didattica, percorso: giochiamo con gli alimenti BAMBINI DI 2 anni e mezzo, 3-4-5 anni A. S. 2015-2016 PREMESSA

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI SERVIZIO POLITICHE SOCIALI ANNO 2008 PREMESSO CHE

BANDO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI SERVIZIO POLITICHE SOCIALI ANNO 2008 PREMESSO CHE BANDO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI SERVIZIO POLITICHE SOCIALI ANNO 2008 PREMESSO CHE Nell ambito del convegno nazionale La figura del tutor all

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali VISTO il Reg. (CE) 1698/2005 del Consiglio del 20 settembre 2005 sul sostegno allo sviluppo rurale da parte del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR); VISTI gli Orientamenti comunitari

Dettagli

PROVINCIA DI SALERNO

PROVINCIA DI SALERNO AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLE SPESE DI TRASPORTO DEGLI STUDENTI DIVERSAMENTE ABILI CHE FREQUENTANO ISTITUTI SUPERIORI DI SECONDO GRADO DELLA PROVINCIA. ANNO SCOLASTICO

Dettagli

Oggetto: Programma Provinciale di Educazione Alimentare L.R. 31/2008; Anno Scolastico 2012/13

Oggetto: Programma Provinciale di Educazione Alimentare L.R. 31/2008; Anno Scolastico 2012/13 1 Alla cortese attenzione dei Sig.ri Dirigenti Scolastici Scuole Primarie Dirigenti Scolastici Scuole Secondarie di primo grado Pubbliche e Private di Milano e Provincia Oggetto: Programma Provinciale

Dettagli

BANDO PER L AMPLIAMENTO DELL OFFERTA DI SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA: contributi per spese di gestione anno educativo 2008/2009

BANDO PER L AMPLIAMENTO DELL OFFERTA DI SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA: contributi per spese di gestione anno educativo 2008/2009 ALLEGATO A Regione Toscana Direzione Generale Politiche formative, beni e attività culturali Area di Coordinamento Orientamento, istruzione, formazione e lavoro Settore Infanzia e diritto agli studi BANDO

Dettagli

1. DESTINATARI 2. FINALITA GENERALI DEGLI INTERVENTI:

1. DESTINATARI 2. FINALITA GENERALI DEGLI INTERVENTI: BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER I MIGLIORI PROGETTI PRESENTATI DALLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE AUTONOME FINALIZZATI AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE E DELLA SALUTE DELL INFANZIA ED ADOLESCENZA E

Dettagli

Oggetto: Programma Provinciale di Educazione Alimentare L.R. 31/2008; Anno Scolastico 2014/15

Oggetto: Programma Provinciale di Educazione Alimentare L.R. 31/2008; Anno Scolastico 2014/15 1 Alla cortese attenzione dei Sig.ri Dirigenti Scolastici Scuole Primarie Dirigenti Scolastici Scuole Secondarie di primo grado Pubbliche e Private di Milano e Provincia Oggetto: Programma Provinciale

Dettagli

SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE AUTONOMA FRIULI-VENEZIA GIULIA AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 3 ALTO FRIULI REGOLAMENTO AZIENDALE

SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE AUTONOMA FRIULI-VENEZIA GIULIA AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 3 ALTO FRIULI REGOLAMENTO AZIENDALE SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE AUTONOMA FRIULI-VENEZIA GIULIA AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 3 ALTO FRIULI REGOLAMENTO AZIENDALE DIRITTO ALLO STUDIO PERSONALE DI COMPARTO Art. 1- PERMESSI RETRIBUITI

Dettagli

ALLEGATO ALLA DELIBERA DI CONSIGLIO N.16/C DEL 29/03/2010

ALLEGATO ALLA DELIBERA DI CONSIGLIO N.16/C DEL 29/03/2010 ALLEGATO ALLA DELIBERA DI CONSIGLIO N.16/C DEL 29/03/2010 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI AD ASSOCIAZIONI AMBIENTALISTE, ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO, SOCIETA O ENTI OPERANTI NEL CAMPO DELLA

Dettagli

REGIONE LAZIO. Assessorato Formazione, Ricerca, Scuola e università

REGIONE LAZIO. Assessorato Formazione, Ricerca, Scuola e università REGIONE LAZIO Assessorato Formazione, Ricerca, Scuola e università DIREZIONE REGIONALE FORMAZIONE, RICERCA E INNOVAZIONE SCUOLA E UNIVERSITA', DIRITTO ALLO STUDIO Area Programmazione dell'offerta d'istruzione

Dettagli

C O M U N E D I V A L B R E M B I L L A Provincia di Bergamo www.comune.valbrembilla.bg.it

C O M U N E D I V A L B R E M B I L L A Provincia di Bergamo www.comune.valbrembilla.bg.it C O M U N E D I V A L B R E M B I L L A Provincia di Bergamo www.comune.valbrembilla.bg.it BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A ENTI, GRUPPI E ASSOCIAZIONI SPORTIVE PER LE ATTIVITÀ SVOLTE NELL ANNO

Dettagli

Il Responsabile del Procedimento è individuato per gli Uffici Provinciali nel funzionario Agata Fortunato.

Il Responsabile del Procedimento è individuato per gli Uffici Provinciali nel funzionario Agata Fortunato. ALLEGATO A BANDO DI CONCORSO A PREMI A FAVORE DELLE SCUOLE PUBBLICHE D INFANZIA, PRIMARIE, SECONDARIE DI PRIMO E SECONDO GRADO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI DI RIDUZIONE E/O RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI

Dettagli

ATTUAZIONE ANNUALITÀ 2014 PIANO DI FORMAZIONE MUSICALE ANNO 2014

ATTUAZIONE ANNUALITÀ 2014 PIANO DI FORMAZIONE MUSICALE ANNO 2014 Allegato n. 3 AVVISO PROGETTO REGIONALE PROMOZIONE DELLA CULTURA MUSICALE: EDUCAZIONE E FORMAZIONE DI BASE ALLA MUSICA E AL CANTO CORALE, AI SENSI DELLA L.R. N. 21/2010 - TESTO UNICO DELLA CULTURA 2012-2015

Dettagli

BANDO PER LA REALIZZAZIONE DI CORSI DI FORMAZIONE PER L EDUCAZIONE AL CONSUMO

BANDO PER LA REALIZZAZIONE DI CORSI DI FORMAZIONE PER L EDUCAZIONE AL CONSUMO BANDO PER LA REALIZZAZIONE DI CORSI DI FORMAZIONE PER L EDUCAZIONE AL CONSUMO Articolo 1 Obiettivi e finalità La Provincia di Roma, con il presente bando, intende dare attuazione all iniziativa Corsi di

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Direzione Generale BANDO DI CONCORSO

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Direzione Generale BANDO DI CONCORSO Assessore alle Politiche per la Tutela dei Consumatori Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Direzione Generale BANDO DI CONCORSO Premessa

Dettagli

PROVINCIA DI TREVISO SETTORE POLITICHE DEL LAVORO

PROVINCIA DI TREVISO SETTORE POLITICHE DEL LAVORO PROVINCIA DI TREVISO SETTORE POLITICHE DEL LAVORO Avviso pubblico relativo all inserimento lavorativo di persone disabili all interno di cooperative sociali di tipo B e loro Consorzi ed interventi di accompagnamento

Dettagli

Provincia Regionale di Caltanissetta

Provincia Regionale di Caltanissetta Provincia Regionale di Caltanissetta REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DEL FONDO PER IL SOSTEGNO ANNUALE ALLE ASSOCIAZIONI ANTIRACKET ED ANTIUSURA DI CUI ALL ART.13 DELLA LEGGE N.44/99 CON SEDE LEGALE ED OPERANTI

Dettagli

Provincia di Reggio Calabria Settore n 7: Beni e Attività Culturali, Sport, Minoranze Linguistiche, Turismo e Attività Produttive

Provincia di Reggio Calabria Settore n 7: Beni e Attività Culturali, Sport, Minoranze Linguistiche, Turismo e Attività Produttive Provincia di Reggio Calabria Settore n 7: Beni e Attività Culturali, Sport, Minoranze Linguistiche, Turismo e Attività Produttive Avviso Pubblico per la concessione di contributi economici per l'attività

Dettagli

ART. 2 - SOGGETTI DESTINATARI Possono beneficiare dei contributi i Centri Sociali Comitati Anziani e Orti con sede sul territorio comunale.

ART. 2 - SOGGETTI DESTINATARI Possono beneficiare dei contributi i Centri Sociali Comitati Anziani e Orti con sede sul territorio comunale. BANDO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER L INSTALLAZIONE DI IMPIANTI E SISTEMI DI DIFESA PASSIVA MIRATI ALLA PREVENZIONE DI FATTI CRIMINOSI (Approvato con Deliberazione di Giunta

Dettagli

SETTORE POLITICHE SCOLASTICHE, GIOVANILI E FORMAZIONE PROFESSIONALE SERVIZIO DIRITTO ALLO STUDIO AVVISO PUBBLICO

SETTORE POLITICHE SCOLASTICHE, GIOVANILI E FORMAZIONE PROFESSIONALE SERVIZIO DIRITTO ALLO STUDIO AVVISO PUBBLICO AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLE SPESE DI TRASPORTO DEGLI STUDENTI DIVERSAMENTE ABILI CHE FREQUENTANO ISTITUTI SUPERIORI DI SECONDO GRADO DELLA PROVINCIA. ANNO SCOLASTICO

Dettagli

Catalogo delle Agenzie formative per la gestione dei corsi autofinanziati finalizzati alla riqualificazione in Operatori Socio Sanitari (OSS)

Catalogo delle Agenzie formative per la gestione dei corsi autofinanziati finalizzati alla riqualificazione in Operatori Socio Sanitari (OSS) Catalogo delle Agenzie formative per la gestione dei corsi autofinanziati finalizzati alla riqualificazione in Operatori Socio Sanitari (OSS) Avviso pubblico di chiamata ARTICOLO 1 OGGETTO DELL AVVISO

Dettagli

Città di Termini Imerese

Città di Termini Imerese Città di Termini Imerese Provincia di Palermo == == REGOLAMENTO PER LE ATTIVITA SPORTIVE Approvato con deliberazione consiliare n. 5 del 06.febbraio.2013 Il Responsabile del Procedimento (Marcello Peri)

Dettagli

Avviso pubblico di chiamata ARTICOLO 1 OGGETTO DELL AVVISO

Avviso pubblico di chiamata ARTICOLO 1 OGGETTO DELL AVVISO Catalogo delle Agenzie formative per la gestione dei corsi per il conseguimento della qualifica di Operatore Socio Sanitario (OSS) con un percorso formativo di 1000 ore in autofinanziamento Avviso pubblico

Dettagli

Bando per la selezione e il finanziamento di programmi di stage ed esperienze formative in alternanza in contesti lavorativi internazionali

Bando per la selezione e il finanziamento di programmi di stage ed esperienze formative in alternanza in contesti lavorativi internazionali INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE N. 5/2014 SVILUPPARE LE FUNZIONI E ATTUARE GLI ACCORDI DI COOPERAZIONE IN MATERIA DI ALTERNANZA, COMPETENZE E ORIENTAMENTO Bando per la selezione

Dettagli

Articolo 1 (Finalità e ambito di applicazione)

Articolo 1 (Finalità e ambito di applicazione) Regolamento relativo alle modalità di finanziamento da parte della Provincia dei programmi di attività elaborati dagli organismi associativi tra apicoltori per promuovere la produzione di prodotti apistici

Dettagli

Art. 1 Finalità. Art. 2 Quadro normativo di riferimento. Art. 3 Destinatari

Art. 1 Finalità. Art. 2 Quadro normativo di riferimento. Art. 3 Destinatari Allegato al decreto del direttore centrale 6 agosto 2012 n. 1087/ISTR Bando per il finanziamento delle Sezioni Primavera anno scolastico 2012/2013 Art. 1 Finalità 1. Il presente bando viene emanato al

Dettagli

Il partenariato per la realizzazione del progetto pilota è così composto:

Il partenariato per la realizzazione del progetto pilota è così composto: Progetto esecutivo per azioni pilota di sensibilizzazione sui prodotti tipici della Provincia di Bari rivolto alle scuole primarie e alle scuole secondarie di 1 e 2 Premesse - Il partenariato e descrizione

Dettagli

Bando per l erogazione di borse di studio per l anno in corso. Art.1 Premesse

Bando per l erogazione di borse di studio per l anno in corso. Art.1 Premesse Bando per l erogazione di borse di studio per l anno in corso Art.1 Premesse L Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per i Biologi, in ottemperanza alle finalità di cui all art. 3, comma 3, dello

Dettagli

Bando per il finanziamento delle attività didattiche relative all insegnamento delle Lingue e Culture delle Minoranze Linguistiche Storiche

Bando per il finanziamento delle attività didattiche relative all insegnamento delle Lingue e Culture delle Minoranze Linguistiche Storiche (Allegato al Decreto n. 762/LAVFOR.ISTR dd. 8 aprile 2015) Bando per il finanziamento delle attività didattiche relative all insegnamento delle Lingue e Culture delle Minoranze Linguistiche Storiche Art.

Dettagli

Regolamento per la presentazione ed il finanziamento di progetti di solidarieta internazionale e di cooperazione decentrata.

Regolamento per la presentazione ed il finanziamento di progetti di solidarieta internazionale e di cooperazione decentrata. Comune di Ornago Provincia di Milano Via Santuario 6 20060 ORNAGO c.f. 05827280156 p.iva 00806390969 tel. 039-628631 - fax 039-6011094 www.comuneornago.it Regolamento per la presentazione ed il finanziamento

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA BANDO PUBBLICO

REPUBBLICA ITALIANA BANDO PUBBLICO Prot. n. 16281 del 31/03/2016 REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato Regionale dell Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea Dipartimento Regionale Agricoltura Area 7 Brand

Dettagli

Prot. 266 C/14 CATANZARO, 19/01/2016

Prot. 266 C/14 CATANZARO, 19/01/2016 Istituto Comprensivo Pascoli-Aldisio Codice fiscale 97061380792 codice meccanografico CZIC85300E tel. Fax 0961/722323 Via Mario Greco,31 www.icpascolialdisio.gov.it e mail czic85300e@istruzione.it 88100

Dettagli

COMUNE DI SOMMACAMPAGNA

COMUNE DI SOMMACAMPAGNA COMUNE DI SOMMACAMPAGNA Provincia di Verona REGOLAMENTO COMUNALE PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO SUI MUTUI CONTRATTI PER L ACQUISTO O IL RECUPERO EDILIZIO DELLA PRIMA CASA DI ABITAZIONE

Dettagli

Articolo 1 (Finalità ed ambito di applicazione)

Articolo 1 (Finalità ed ambito di applicazione) Regolamento contenente criteri e modalità per la concessione di contributi a favore degli apicoltori, singoli o associati che risiedono sul territorio della Provincia e ivi esercitano l'attività apistica,

Dettagli

Bando per la selezione e il finanziamento di programmi di stage ed esperienze formative in alternanza in contesti lavorativi internazionali

Bando per la selezione e il finanziamento di programmi di stage ed esperienze formative in alternanza in contesti lavorativi internazionali INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE N. 5/2014 SVILUPPARE LE FUNZIONI E ATTUARE GLI ACCORDI DI COOPERAZIONE IN MATERIA DI ALTERNANZA, COMPETENZE E ORIENTAMENTO Bando per la selezione

Dettagli

DIPARTIMENTO II SETTORE IV CULTURA, TURISMO E SOCIALE IL DIRIGENTE. rende noto

DIPARTIMENTO II SETTORE IV CULTURA, TURISMO E SOCIALE IL DIRIGENTE. rende noto DIPARTIMENTO II SETTORE IV CULTURA, TURISMO E SOCIALE IL DIRIGENTE rende noto Bando Provinciale per l erogazione dei contributi per lo spettacolo dal vivo ai sensi della L.R. 11/2009, del Piano triennale

Dettagli

COMUNE DI MARRADI Provincia di Firenze

COMUNE DI MARRADI Provincia di Firenze Bando per l assegnazione di incentivi economici individuali per il sostegno al diritto allo studio per l anno scolastico 2010/2011: BORSE DI STUDIO e BUONI LIBRO VISTA: la L.R. 32/2002 Testo unico della

Dettagli

REGIONE PIEMONTE ASSESSORATO AGRICOLTURA, TUTELA DELLA FAUNA E DELLA FLORA DIREZIONE AGRICOLTURA. Settore Sviluppo delle Produzioni Vegetali

REGIONE PIEMONTE ASSESSORATO AGRICOLTURA, TUTELA DELLA FAUNA E DELLA FLORA DIREZIONE AGRICOLTURA. Settore Sviluppo delle Produzioni Vegetali REGIONE PIEMONTE ASSESSORATO AGRICOLTURA, TUTELA DELLA FAUNA E DELLA FLORA DIREZIONE AGRICOLTURA Settore Sviluppo delle Produzioni Vegetali Allegato 1 L.R. 24/2007 e D.G.R. n. 26-12334 del 12/10/2009 Contributo

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E SOGGETTI PRIVATI (art. 7 L.R. 31 LUGLIO 1993 n.

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E SOGGETTI PRIVATI (art. 7 L.R. 31 LUGLIO 1993 n. REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E SOGGETTI PRIVATI (art. 7 L.R. 31 LUGLIO 1993 n. 13) APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 08 DI DATA

Dettagli

bando per progetti di ricerca nell ambito delle scienze umanistiche, giuridiche e sociali

bando per progetti di ricerca nell ambito delle scienze umanistiche, giuridiche e sociali bando per progetti di ricerca nell ambito delle scienze umanistiche, giuridiche e sociali budget complessivo del bando 450.000 euro termine per la presentazione dei progetti 31 agosto 2011 contenuti: 1.

Dettagli

CRITERI PER EROGAZIONE DI SUSSIDI IN DENARO PER ACQUISTO DEI LIBRI DI TESTO PER GLI ALUNNI DELLA SCUOLA DELL OBBLIGO Anno Scolastico 2011/2012

CRITERI PER EROGAZIONE DI SUSSIDI IN DENARO PER ACQUISTO DEI LIBRI DI TESTO PER GLI ALUNNI DELLA SCUOLA DELL OBBLIGO Anno Scolastico 2011/2012 CRITERI PER EROGAZIONE DI SUSSIDI IN DENARO PER ACQUISTO DEI LIBRI DI TESTO PER GLI ALUNNI DELLA SCUOLA DELL OBBLIGO Anno Scolastico 2011/2012 OGGETTO: Assegnazione di sussidi a rimborso delle spese sostenute

Dettagli

DISPOSIZIONI ATTUATIVE

DISPOSIZIONI ATTUATIVE ALLEGATO 1 LEGGE 313/2004 DISCIPLINA DELL APICOLTURA Interventi per l ammodernamento delle sale di smielatura e dei locali per la lavorazione di prodotti apistici DISPOSIZIONI ATTUATIVE FINALITA In applicazione

Dettagli

Regolamento Per l attribuzione dei vantaggi economici per il diritto allo studio

Regolamento Per l attribuzione dei vantaggi economici per il diritto allo studio COMUNE DI SANTA GIUSTA PROVINCIA DI ORISTANO Regolamento Per l attribuzione dei vantaggi economici per il diritto allo studio Approvato dal Consiglio Comunale con atto N. 50 del 11 ottobre 2010 ART. 1

Dettagli

Bando 2014 per Organizzazioni di Volontariato del Comune di Brescia

Bando 2014 per Organizzazioni di Volontariato del Comune di Brescia COMUNE DI BRESCIA Bando 2014 per Organizzazioni di Volontariato del Comune di Brescia OBIETTIVI DEL BANDO La Fondazione della Comunità Bresciana ed il Comune di Brescia intendono congiuntamente continuare

Dettagli

REGOLAMENTO DIRITTO ALLO STUDIO AREA DEL COMPARTO SANITA

REGOLAMENTO DIRITTO ALLO STUDIO AREA DEL COMPARTO SANITA REGOLAMENTO DIRITTO ALLO STUDIO AREA DEL COMPARTO SANITA Redazione a cura di G. De Foresta Verifica a cura di G. D Angeli, F. Luvarà Riferimenti legislativi: - Legge 20.05.1970, n. 300, art. 10 lavoratori

Dettagli

Regolamento Comunale per l istituzione e la gestione del Fondo Speciale destinato alla creazione di nuove imprese e di nuova occupazione.

Regolamento Comunale per l istituzione e la gestione del Fondo Speciale destinato alla creazione di nuove imprese e di nuova occupazione. CITTA DI OMEGNA PROVINCIA DEL VERBANO-CUSIO-OSSOLA Regolamento Comunale per l istituzione e la gestione del Fondo Speciale destinato alla creazione di nuove imprese e di nuova occupazione. (approvato con

Dettagli

PIANO PROVINCIALE ORIENTAMENTO OBBLIGO ISTRUZIONE E OCCUPABILITA 2010-2012

PIANO PROVINCIALE ORIENTAMENTO OBBLIGO ISTRUZIONE E OCCUPABILITA 2010-2012 PIANO PROVINCIALE ORIENTAMENTO OBBLIGO ISTRUZIONE E OCCUPABILITA 2010-2012 Disposizioni di dettaglio per la gestione e il controllo della realizzazione di progetti mirati alla lotta alla dispersione scolastica

Dettagli

Consorzio UNI.T.I. Modalita attuative FONDO START UP

Consorzio UNI.T.I. Modalita attuative FONDO START UP Consorzio UNI.T.I. Modalita attuative FONDO START UP luglio 2013 1 1. PREMESSA Il Consorzio UNI.T.I. ha come obiettivo la realizzazione di un programma dell Università degli Studi di Genova per il supporto

Dettagli

Pianeta Galileo. Avviso pubblico per il finanziamento di progetti di educazione

Pianeta Galileo. Avviso pubblico per il finanziamento di progetti di educazione Pianeta Galileo Avviso pubblico per il finanziamento di progetti di educazione scientifica presentati da Istituti di istruzione secondaria di secondo grado, statali e paritari, della Toscana 1. Finalità

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI PER ATTIVITA AGRICOLE

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI PER ATTIVITA AGRICOLE 1 C O M U N E D I S C I A R A P R O V I N C I A D I P A L E R M O REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI PER ATTIVITA AGRICOLE IV SETTORE : CORPO POLIZIA MUNICIPALE ED ATTIVITÀ

Dettagli

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER INVESTIMENTI RELATIVI ALLA REALIZZAZIONE DI SISTEMI DI SICUREZZA ANNO 2011. Art. 1 - Oggetto e finalità

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER INVESTIMENTI RELATIVI ALLA REALIZZAZIONE DI SISTEMI DI SICUREZZA ANNO 2011. Art. 1 - Oggetto e finalità BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER INVESTIMENTI RELATIVI ALLA REALIZZAZIONE DI SISTEMI DI SICUREZZA ANNO 2011 Art. 1 - Oggetto e finalità La Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura

Dettagli

BANDO PER IL FINANZIAMENTO DELLE ATTIVITÀ DIDATTICHE DI EDUCAZIONE INTERCULTURALE E DI ACCOGLIENZA DEGLI ALLIEVI STRANIERI (anno scolastico 2006/2007)

BANDO PER IL FINANZIAMENTO DELLE ATTIVITÀ DIDATTICHE DI EDUCAZIONE INTERCULTURALE E DI ACCOGLIENZA DEGLI ALLIEVI STRANIERI (anno scolastico 2006/2007) BANDO PER IL FINANZIAMENTO DELLE ATTIVITÀ DIDATTICHE DI EDUCAZIONE INTERCULTURALE E DI ACCOGLIENZA DEGLI ALLIEVI STRANIERI (anno scolastico 2006/2007) Art. 1 Finalità e oggetto dell intervento 1. Sulla

Dettagli

, (per la rimozione di coperture pari a 30 /m 2 ) (per amianto in matrice friabile pari al 50% del costo)

, (per la rimozione di coperture pari a 30 /m 2 ) (per amianto in matrice friabile pari al 50% del costo) Allegato 1 CRITERI, MODALITÀ E TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DI DOMANDE DI CONTRIBUTO REGIONALE PER LA BONIFICA DI MANUFATTI CONTENENTI AMIANTO PER GLI ANNI 2009 E 2010 (art. 4 della L.R. 30/2008) FINALITÀ

Dettagli

PROVINCIA DI MATERA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E DEL PATROCINIO A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI

PROVINCIA DI MATERA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E DEL PATROCINIO A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI PROVINCIA DI MATERA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E DEL PATROCINIO A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI Approvato con deliberazione del Consiglio Provinciale n. 2 del 13 gennaio 2012 1 INDICE Art.

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2009/2010 BANDO PROVINCIALE

ANNO SCOLASTICO 2009/2010 BANDO PROVINCIALE ANNO SCOLASTICO 2009/2010 BANDO PROVINCIALE PER L ASSEGNAZIONE DEI BUONI PER IL RIMBORSO TOTALE O PARZIALE PER L ACQUISTO DEI LIBRI DI TESTO IN USO PRESSO LE SCUOLE MEDIE INFERIORI E SUPERIORI DI ISTRUZIONE

Dettagli

ART. 1 - RIFERIMENTI NORMATIVI

ART. 1 - RIFERIMENTI NORMATIVI COMUNE DI LIVORNO Area Dipartimentale 3 Servizi alla Città U. Org.va Attività Educative - Funzione Diritto allo studio CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DEL CONTRIBUTO ECONOMICO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO C.D.

Dettagli

Laboratori di educazione alimentare in classe

Laboratori di educazione alimentare in classe Laboratori di educazione alimentare in classe La scuola che promuove salute Varese, 10 novembre 2010 Incontri nelle scuole presenza dell esperto in classe I cinque colori della salute Corretto stile di

Dettagli

Bando di selezione allievi Corso ITS

Bando di selezione allievi Corso ITS Fondazione ITS ALBATROS Istituto Tecnico Superiore Nuove Tecnologie per il Made in Italy Sistema Alimentare Bando di selezione allievi Corso ITS Tecnico per il controllo e la valorizzazione delle produzioni

Dettagli

Prot.5106/PP Giussano, 19/12/2015

Prot.5106/PP Giussano, 19/12/2015 Prot.5106/PP Giussano, 19/12/2015 Agli Istituti d Istruzione Superiore delle Provincie di MONZA e BRIANZA e MILANO All Albo pretorio c/o SITO ISTITUZIONALE Oggetto: AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI

Dettagli

PROVINCIA DI TRIESTE

PROVINCIA DI TRIESTE PROVINCIA DI TRIESTE Regolamento di esecuzione della legge regionale 8 agosto 2000, n. 15 per l'introduzione dei prodotti biologici, tipici e tradizionali nelle mense pubbliche e per iniziative di educazione

Dettagli

SOMMARIO. Bando per il sostegno della progettazione e dell adozione di politiche in materia di energia. Anno 2004. pag. 1

SOMMARIO. Bando per il sostegno della progettazione e dell adozione di politiche in materia di energia. Anno 2004. pag. 1 SOSTEGNO ALLA PROGETTAZIONE E ALL ADOZIONE DI POLITICHE SUL RISPARMIO ENERGETICO E LE FONTI RINNOVABILI DI ENERGIA PER GLI ENTI PUBBLICI DELLA PROVINCIA DI TORINO SOMMARIO ART. 1 - FINALITÀ... 2 ART. 2

Dettagli

- 6 - PROGETTI EDUCATIVI

- 6 - PROGETTI EDUCATIVI Progetto di educazione alimentare Il progetto A SCUOLA CON GUSTO consiste in una serie di interventi (tre oppure quattro, a seconda del percorso formativo) da effettuarsi in classe. L intento generale

Dettagli

3. Destinatari Studenti residenti nel Comune di Isola del Giglio che frequentano le scuole superiori in ambito regionale.

3. Destinatari Studenti residenti nel Comune di Isola del Giglio che frequentano le scuole superiori in ambito regionale. Bando provinciale per l assegnazione di buoni studio a favore degli studenti residenti nel Comune di Isola del Giglio mis. C.2 POR Ob.3 2000-06 anno scolastico 2007/08 Premessa La Provincia di Grosseto

Dettagli

Il presente bando si divide in due sezioni

Il presente bando si divide in due sezioni BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER I MIGLIORI PROGETTI FINALIZZATI ALLA PREVENZIONE DELL'OBESITA' E PATOLOGIE CORRELATE ALLA CATTIVA ALIMENTAZIONE, ALLA PROMOZIONE DELLA SICUREZZA STRADALE, ALLA

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 15 DEL 27 MARZO 2006

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 15 DEL 27 MARZO 2006 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 15 DEL 27 MARZO 2006 REGIONE CAMPANIA - Atto di Gestione - Criteri e modalità per l organizzazione dei corsi di formazione e aggiornamento per alimentaristi

Dettagli

BANDO DEL 19 NOVEMBRE 2015 per la presentazione di proposte per l ammissione e la selezione dei Centri di Raccolta beneficiari del Programma

BANDO DEL 19 NOVEMBRE 2015 per la presentazione di proposte per l ammissione e la selezione dei Centri di Raccolta beneficiari del Programma per l erogazione di contributi per il potenziamento e Quali sono i possibili motivi che possono determinare l esclusione della domanda di ammissione presentata per il Bando? I possibili motivi che possono

Dettagli

Bando per il sostegno alla brevettazione europea ed internazionale da parte di PMI della provincia di Mantova

Bando per il sostegno alla brevettazione europea ed internazionale da parte di PMI della provincia di Mantova Provincia di Mantova Bando per il sostegno alla brevettazione europea ed internazionale da parte di PMI della provincia di Mantova ART.1 FINALITA La Provincia di Mantova e la Camera di Commercio di Mantova

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA GRAN SASSO

COMUNITÀ MONTANA GRAN SASSO Voucher per MicroNido e Servizi Integrativi Prima Infanzia AVVISO PUBBLICO La Regione Abruzzo, Dipartimento per la Salute e il Welfare, ha emanato un Avviso pubblico per gli Enti d Ambito Sociale ai fini

Dettagli

Allegato 2 Avviso per l individuazione degli alloggi sfitti di edilizia residenziale pubblica da recuperare gestiti dalle A.R.T.E.

Allegato 2 Avviso per l individuazione degli alloggi sfitti di edilizia residenziale pubblica da recuperare gestiti dalle A.R.T.E. Allegato 2 Avviso per l individuazione degli alloggi sfitti di edilizia residenziale pubblica da recuperare gestiti dalle A.R.T.E. 1. Premesse In attuazione del Piano nazionale di edilizia abitativa di

Dettagli

ANNO 2011. Legge regionale n. 12 del 23 maggio 2008 Art. 20 Cooperazione sanitaria internazionale

ANNO 2011. Legge regionale n. 12 del 23 maggio 2008 Art. 20 Cooperazione sanitaria internazionale Gabinetto della Presidenza della Giunta regionale Settore Affari Internazionali e Comunitari Direzione Sanità Settore Programmazione Sanitaria BANDO Per il personale sanitario dipendente delle strutture

Dettagli

Art. 1 Finalità e oggetto dell intervento

Art. 1 Finalità e oggetto dell intervento BANDO PER IL FINANZIAMENTO DELLE ATTIVITÀ RELATIVE AI SERVIZI TERRITORIALI ED ALLE POLITICHE SOCIO-SANITARIE A FAVORE DELLA POPOLAZIONE STRANIERA IMMIGRATA. ANNO 2007 Art. 1 Finalità e oggetto dell intervento

Dettagli

AVVISO AL PERSONALE A TEMPO INDETERMINATO DEL COMPARTO SANITA

AVVISO AL PERSONALE A TEMPO INDETERMINATO DEL COMPARTO SANITA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AVVISO AL PERSONALE A TEMPO INDETERMINATO DEL COMPARTO SANITA D I R I T T O A L L O S T U D I O 150 ORE ANNO SCOLASTICO/ACCADEMICO 2014/2015 In conformità a quanto previsto

Dettagli

La sottoscritta Dirigente del Settore n. 4 Servizi alla persona

La sottoscritta Dirigente del Settore n. 4 Servizi alla persona COMUNE DI FUCECCHIO (Provincia di Firenze) Piazza Amendola n. 17 50054 Fucecchio (Fi) Tel. 0571/2681 Fax. 0571/268246 www.comune.fucecchio.fi.it BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI BENEFICI ECONOMICI INDIVIDUALI

Dettagli

LE ATTIVITA E I SERVIZI OFFERTI

LE ATTIVITA E I SERVIZI OFFERTI SERVIZI SCOLASTICI L ufficio Pubblica Istruzione si trova in Piazza XXVI Aprile, n. 16. L ufficio è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 12,30 Telefono 030 7479225 - E-mail:

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE, BENI CULTURALI, INFORMAZIONE, SPETTACOLO E SPORT

ASSESSORATO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE, BENI CULTURALI, INFORMAZIONE, SPETTACOLO E SPORT SARDEGNA SPEAKS ENGLISH LINEA DI INTERVENTO 1 BANDO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI DI FORMAZIONE LINGUISTICA RIVOLTI ALLE SCUOLE SECONDARIE DI I E II GRADO, FINALIZZATI AL CONSEGUIMENTO DELLA CERTIFICAZIONE

Dettagli

Regolamento per la concessione dei contributi per le attività culturali e ricreative, per soggiorni di studio e /o ricerca e per viaggi di istruzione.

Regolamento per la concessione dei contributi per le attività culturali e ricreative, per soggiorni di studio e /o ricerca e per viaggi di istruzione. Bandi di concorso e regolamenti Regolamento per la concessione dei contributi per le attività culturali e ricreative, per soggiorni di studio e /o ricerca e per viaggi di istruzione. In applicazione dell

Dettagli

UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA ISTITUITA CON D.M. 8/05/2006. Corso di Perfezionamento e Aggiornamento Professionale

UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA ISTITUITA CON D.M. 8/05/2006. Corso di Perfezionamento e Aggiornamento Professionale UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA ISTITUITA CON D.M. 8/05/2006 In convenzione con Corso di Perfezionamento e Aggiornamento Professionale in STRATEGIE DIDATTICHE PER IL SOSTEGNO E L INTEGRAZIONE

Dettagli

Regolamento per i servizi di assistenza scolastica qualificata e di trasporto scolastico a favore degli studenti diversamente abili frequentanti gli

Regolamento per i servizi di assistenza scolastica qualificata e di trasporto scolastico a favore degli studenti diversamente abili frequentanti gli Regolamento per i servizi di assistenza scolastica qualificata e di trasporto scolastico a favore degli studenti diversamente abili frequentanti gli istituti scolastici superiori di secondo grado della

Dettagli

PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Art. 1 oggetto Il presente regolamento disciplina la concessione dei rimborsi e dei contributi alle associazioni di volontariato di protezione civile. Art. 2 riferimenti normativi Legge Regionale 12 giugno

Dettagli

fxüä é É ftç àtü É até ÉÇtÄx exz ÉÇx TâàÉÇÉÅt YÜ âä ixçxé t Z âä t

fxüä é É ftç àtü É até ÉÇtÄx exz ÉÇx TâàÉÇÉÅt YÜ âä ixçxé t Z âä t fxüä é É ftç àtü É até ÉÇtÄx exz ÉÇx TâàÉÇÉÅt YÜ âä ixçxé t Z âä t AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 4 MEDIO FRIULI VERBALE DI CONCERTAZIONE NR. 2/2006 1 In data novembre 2006, alle ore presso la sede

Dettagli

CITTÀ DI MINERBIO PROVINCIA DI BOLOGNA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI TERMICI

CITTÀ DI MINERBIO PROVINCIA DI BOLOGNA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI TERMICI CITTÀ DI MINERBIO PROVINCIA DI BOLOGNA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI TERMICI Approvato con deliberazione di C.C. n. 52 del 29/09/2008

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA IL MINISTERO

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi ASSEMBLEA LEGISLATIVA Atto del Dirigente: DETERMINAZIONE n 732 del 28/11/2013 Proposta: DAL/2013/783 del 26/11/2013 Struttura proponente: Oggetto: Autorità emanante:

Dettagli

Articolo 1 Definizioni

Articolo 1 Definizioni Selezione per il finanziamento di Progetti per la realizzazione di iniziative di informazione territoriale delle Associazioni dei consumatori iscritte al CNCU (PDT2) Visti: la legge 14 novembre 1995, n.

Dettagli

MANIFESTAZIONE D INTERESSE PER LA PARTECIPAZIONE AL CORSO DI FORMAZIONE. Corso Green Energy Promoter

MANIFESTAZIONE D INTERESSE PER LA PARTECIPAZIONE AL CORSO DI FORMAZIONE. Corso Green Energy Promoter MANIFESTAZIONE D INTERESSE PER LA PARTECIPAZIONE AL CORSO DI FORMAZIONE Corso Green Energy Promoter Progetto GRENECO Green Energy For Green Companies CUP E48F13000200004 Art. 1 Istituzione del corso Il

Dettagli

COMUNE DI CALANGIANUS Provincia di Olbia Tempio

COMUNE DI CALANGIANUS Provincia di Olbia Tempio COMUNE DI CALANGIANUS Provincia di Olbia Tempio REGOLAMENTO PER IL DIRITTOALLO STUDIO CAPO I PRINCIPI GENERALI Art. 1 AMBITO DI APPLICAZIONE Il presente regolamento disciplina gli interventi del Comune

Dettagli

I PERCORSI ENOGASTRONOMICI

I PERCORSI ENOGASTRONOMICI AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DEI PROGETTI PREVISTI NEL PROGRAMMA PROVINCIALE DI EDUCAZIONE ALIMENTARE 2009-2010 PROGETTO 3 I PERCORSI ENOGASTRONOMICI 3.1: Descrizione

Dettagli

Manifestazione di interesse per la costituzione di una rete di scuole pubbliche per la realizzazione di corsi di lingua italiana per immigrati

Manifestazione di interesse per la costituzione di una rete di scuole pubbliche per la realizzazione di corsi di lingua italiana per immigrati Manifestazione di interesse per la costituzione di una rete di scuole pubbliche per la realizzazione di corsi di lingua italiana per immigrati 1. OGGETTO DELL AVVISO Con il presente avviso la Regione Calabria,

Dettagli

BANDO PER IL FINANZIAMENTO DELLE ATTIVITA RELATIVE ALLE POLITICHE ABITATIVE A FAVORE DELLA POPOLAZIONE STRANIERA IMMIGRATA -anno 2007-

BANDO PER IL FINANZIAMENTO DELLE ATTIVITA RELATIVE ALLE POLITICHE ABITATIVE A FAVORE DELLA POPOLAZIONE STRANIERA IMMIGRATA -anno 2007- BANDO PER IL FINANZIAMENTO DELLE ATTIVITA RELATIVE ALLE POLITICHE ABITATIVE A FAVORE DELLA POPOLAZIONE STRANIERA IMMIGRATA -anno 2007- Art. 1 Finalità e oggetto dell intervento 1. In applicazione dell

Dettagli