Regolamento del sistema di garanzie di cui alla delibera AEEG 447/2013/R/gas

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Regolamento del sistema di garanzie di cui alla delibera AEEG 447/2013/R/gas"

Transcript

1 Regolamento del sistema di garanzie di cui alla delibera AEEG 447/2013/R/gas Articolo 1. Oggetto e definizioni 1.1 Il presente Regolamento disciplina, ai sensi della delibera AEEG 447/2013/R/gas, l organizzazione e la gestione del sistema di garanzie a copertura delle obbligazioni insorgenti dall ammissione al meccanismo per la promozione della rinegoziazione dei contratti di approvvigionamento di lungo termine. Ai fini del presente Regolamento, si applicano le seguenti definizioni: - AEEG: è l Autorità per l Energia Elettrica ed il Gas; - CASSA/CCSE: è la Cassa Conguaglio per il Settore Elettrico; - Elemento Apr: è l elemento per la promozione della rinegoziazione dei contratti pluriennali di approvvigionamento, il cui importo è calcolato ed aggiornato secondo le modalità di cui all Allegato A della delibera AEEG 447/2013/R/Gas; - Garanzia: è la garanzia finanziaria, così come descritta all articolo 2 del presente Regolamento; - Garanzia Aggiornata: è la garanzia il cui ammontare è aggiornato annualmente, ai sensi dell Allegato B della delibera AEEG 447/2013/R/GAS ed in base a quanto previsto all art. 3 del Regolamento; - Garante: è il soggetto con il quale l impresa stipula il contratto di garanzia; - impresa/e: è/sono la/le impresa/e di vendita al dettaglio di gas naturale ammessa/e al meccanismo per la promozione della rinegoziazione; - Meccanismo: è il meccanismo per la promozione della rinegoziazione dei contratti di approvvigionamento di lungo termine, ai sensi della deliberazione AEEG 447/2013/R/Gas; - Regolamento: è il Regolamento predisposto dalla CCSE, che organizza e gestisce un sistema di garanzie, in conformità ai criteri definiti all Allegato B alla delibera AEEG 447/2013/R/Gas; - RTDG: è la parte II del TUGD relativa alla regolazione delle tariffe dei servizi di distribuzione e misura del gas per il periodo di regolazione Articolo 2. Garanzia finanziaria 2.1 A copertura delle obbligazioni insorgenti dall ammissione al Meccanismo, ai sensi dell art. 7 della delibera AEEG 447/2013/R/GAS, le imprese sono tenute a versare una Garanzia a favore della CCSE, redatta in conformità al modello di cui all Allegato 1 al Regolamento. La CCSE ne verifica la conformità e ne dà immediato riscontro all Autorità. 2.2 La Garanzia di cui al comma 1 del presente articolo, a scelta dell impresa, può essere bancaria o assicurativa o rilasciata dagli intermediari iscritti all albo, di cui all art. 106 del decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 e ss.mm.ii., che 1

2 svolgono in via esclusiva o prevalente attività di rilascio di garanzie e che sono sottoposti a revisione contabile da parte di una società di revisione iscritta nell albo, previsto dall art. 161 del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 e ss.mm.ii. 2.3 In alternativa alla modalità di cui al comma 2 del presente articolo, la Garanzia potrà consistere nel versamento in contanti, da effettuare alle seguenti coordinate bancarie della CCSE: Banca Monte dei Paschi di Siena SpA, sede di Roma, Agenzia nr. 84, codice IBAN IT 42 O La Garanzia deve prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale, di cui all art del codice civile, nonché l operatività della Garanzia medesima entro 15 giorni, a semplice richiesta scritta della CCSE. Articolo 3. Durata e ammontare della Garanzia finanziaria 3.1 Entro 40 giorni dalla notifica del provvedimento di ammissione al Meccanismo, di cui all art. 2.5 della delibera AEEG 447/2013/R/GAS, l impresa versa alla Cassa, a pena di decadenza dall ammissione al Meccanismo, la Garanzia di cui all articolo 2.1 del Regolamento. 3.2 La Garanzia iniziale decorre dal 40 (quarantesimo) giorno dalla notifica del provvedimento di ammissione al Meccanismo sino al 30/11/2014 ed è prestata a garanzia degli obblighi assunti dall impresa, ai sensi di quanto previsto dalla delibera AEEG 447/2013/R/GAS. 3.3 Il valore iniziale della Garanzia G, a copertura delle obbligazioni insorgenti dall ammissione al Meccanismo, è calcolato secondo la seguente formula:, dove: - A, è il valore dell elemento A PR, calcolato ai sensi dell Allegato A della delibera AEEG 447/2013/R/GAS; - γ pari a 0.05, ai sensi dell allegato B della delibera AEEG. Tale elemento riflette in modo prudenziale l importo netto, espresso in termini di una percentuale dell elemento A PR, che, al 2016, l impresa ammessa potrebbe essere tenuta a riconoscere al sistema. 3.4 La Garanzia è aggiornata annualmente a partire da ottobre 2014, contestualmente all aggiornamento dell elemento A pr, sulla base della formula di cui all Allegato B alla delibera AEEG 447/2013/R/gas. 3.5 L impresa consegna alla CCSE, con le modalità di cui all art. 6 del Regolamento, la Garanzia Aggiornata, valida dal 01/12/2014 al 30/11/2015, secondo quanto previsto al comma 4 del presente articolo, entro e non oltre il 20/11/2014. Il medesimo meccanismo di aggiornamento dovrà essere ripetuto anche per l anno 2015 e la Garanzia Aggiornata, consegnata alla CCSE entro il 20/11/2015, dovrà avere validità dal 01/12/2015 al 30/12/2016. Al fine della verifica del rispetto dei 2

3 suddetti termini, farà fede la data di ricezione, da parte della CCSE, della Garanzia Aggiornata. Al ricevimento della Garanzia Aggiornata entro i termini di cui al presente comma, la CCSE libera la garanzia dell anno precedente. 3.6 In caso di mancato aggiornamento dei valori dell A pr, salvo quanto previsto al punto 2 dell Allegato B alla delibera AEEG 447/2013/R/gas, l ammontare della Garanzia Aggiornata, da presentare entro il medesimo termine di cui al comma 5 del presente articolo, resta quello dell anno precedente. 3.7 La CCSE comunica immediatamente all AEEG, per le determinazioni di competenza, i casi di mancata o tardiva consegna della Garanzia Aggiornata e sospende le erogazioni sino all esito delle determinazioni suddette. Articolo 4. Conseguenze del mancato adempimento degli obblighi a seguito dell ammissione 4.1 La CCSE procede all escussione della Garanzia ed al contestuale versamento dell importo corrispondente nel Conto per la copertura del meccanismo per la promozione della rinegoziazione dei contratti pluriennali di approvvigionamento di gas naturale, di cui all art. 97 quinquies della RTDG, nel caso in cui l impresa si renda inadempiente agli obblighi insorgenti dall ammissione al Meccanismo, ai sensi della delibera 447/2013/R/GAS. 4.2 La CCSE procede ad escutere, secondo le modalità del successivo comma 3, la Garanzia dell anno precedente ed al contestuale versamento dell importo corrispondente nel Conto individuato al comma 1 del presente articolo, anche nel caso in cui l impresa non provveda al rilascio della Garanzia Aggiornata, entro i termini e le modalità di cui all art. 3, commi 5 e 6, del Regolamento. 4.3 La Garanzia dell anno precedente verrà escussa in misura pari al 10% dell importo complessivo, qualora la Garanzia Aggiornata venga presentata entro 10 gg. successivi alla data di scadenza di cui all articolo 3.5 ed in misura pari al 50% qualora la Garanzia Aggiornata venga presentata entro 20 gg. dopo la scadenza di cui all articolo 3.5. Il superamento di tale ultimo termine comporta l escussione totale della Garanzia dell anno precedente da parte della CCSE. 4.4 La CCSE potrà esercitare il diritto all escussione della Garanzia entro 6 mesi dalla data di scadenza della Garanzia medesima. A tal fine, farà fede la data di spedizione della richiesta di escussione. Articolo 5. Crediti non recuperabili 5.1 Qualora dovessero emergere dei crediti non recuperabili che non sono inclusi nella Garanzia tra cui i mancati versamenti delle imprese in caso di recesso dal Meccanismo la CCSE ne darà comunicazione all Autorità entro 30 gg. dall accertamento. 3

4 Articolo 6. Modalità per la presentazione della Garanzia 6.1 La Garanzia iniziale dovrà pervenire, pena esclusione, entro e non oltre le ore del 40 giorno dalla notifica del provvedimento di ammissione, alla Cassa conguaglio per il settore elettrico, via Cesare Beccaria 94, Roma, Piano Terra, Ufficio Protocollo, mediante servizio di posta ordinario, per mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento o di posta elettronica certificata (PEC) a: o mediante corrieri privati o agenzie di recapito debitamente autorizzati, oppure a mano da persona incaricata. Soltanto in tale ultimo caso verrà rilasciata apposita ricevuta con l indicazione dell ora e della data di consegna nelle giornate non festive, dal lunedì al venerdì, dalle ore 10,00 alle ore 16, Resta espressamente stabilito che, ai fini della verifica del rispetto del termine delle ore 12.00, di cui al comma 1 del presente articolo, farà fede esclusivamente il timbro di ricevimento apposto dagli addetti al protocollo della CCSE. 6.3 L invio della Garanzia è a totale ed esclusivo rischio del mittente, restando esclusa qualsivoglia responsabilità della CCSE, ove, per disguidi postali o di altra natura, ovvero per qualsiasi motivo, non pervenga entro il termine perentorio di scadenza all indirizzo di destinazione. 6.4 Qualora la garanzia consista in un versamento in contanti, questo dovrà essere effettuato, nei termini di cui al comma 1, alle seguenti coordinate bancarie della CCSE: Banca Monte dei Paschi di Siena SpA, sede di Roma, Agenzia nr. 84, codice IBAN IT 42 O

5 ALLEGATO 1 MODELLO DI GARANZIA TUTTO CIÒ PREMESSO Il Garante, con sede legale in C.F., P.I., in persona dei suoi legali rappresentanti, a ciò delegati in forza di con il presente atto si costituisce irrevocabilmente ed incondizionatamente fideiussore dell impresa a beneficio di CCSE (c.d. Beneficiario). 1. La Garanzia è valida ed efficace dal / / al 30/11/2014 ed è prestata a Garanzia degli obblighi assunti dall impresa, ai sensi di quanto previsto dalla delibera AEEG 447/2013/R/GAS e dal Regolamento CCSE pubblicato lì 23/10/2013 sul sito della CCSE. 2. Il valore iniziale della Garanzia, calcolato ai sensi dell articolo 3, comma 3, del Regolamento CCSE, è pari a. 3. L ammontare della Garanzia è aggiornato annualmente, da ottobre 2014, contestualmente all aggiornamento dell elemento A pr, sulla base della formula di cui all Allegato B alla delibera AEEG 447/2013/R/gas, ai sensi dell art. 3 del Regolamento della CCSE. 4. Il Garante prende atto che il mancato rispetto dei termini di consegna della Garanzia Aggiornata alla CCSE, o tramite lo stesso Garante o tramite terzi, entro i termini di cui all art. 3, comma 5, del Regolamento, comporta l escussione della Garanzia dell anno precedente da parte della medesima CCSE. 5. Il Garante prende atto che, in caso di rinnovo dell attuale rapporto contrattuale con l impresa ed in caso di mancato aggiornamento dei valori della Garanzia, ai sensi di quanto previsto dall art. 3, comma 6, del Regolamento della CCSE, la nuova Garanzia dovrà essere prestata per lo stesso ammontare della Garanzia precedente ed entro i termini di cui all art. 3, comma 5, del Regolamento della CCSE. 6. La Garanzia verrà escussa al verificarsi delle condizioni di cui all art. 4 del Regolamento della CCSE. 7. Il Garante, irrevocabilmente, incondizionatamente e con formale rinuncia al beneficio della preventiva escussione, di cui all articolo 1944 del codice civile, garantisce l adempimento delle obbligazioni assunte dall impresa assicurata derivanti dall ammissione al Meccanismo, di cui alla delibera AEEG 447/2013/R/GAS. Pertanto, egli si impegna irrevocabilmente e senza indugio a pagare l importo richiesto, senza procedere ad alcun esame delle ragioni poste a sostegno della relativa richiesta di pagamento e nonostante qualsiasi eccezione, contestazione od obiezione che l impresa abbia sollevato in merito, a fronte di semplice richiesta scritta della CCSE. 5

6 8. A seguito della richiesta di cui al precedente punto 7, da inoltrarsi a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, il Garante pagherà, entro quindici (15) giorni dalla data di ricezione della richiesta medesima, e con valuta lo stesso giorno, a mezzo bonifico o procedure equivalenti, la somma indicata in Euro nella richiesta di pagamento, alle seguenti coordinate bancarie della CCSE: Banca Monte dei Paschi di Siena SpA, sede di Roma, Agenzia nr. 84, codice IBAN IT 42 O Qualora il termine per il pagamento cada in un giorno festivo, la scadenza è prorogata al primo giorno seguente non festivo. 9. Qualora la garanzia venga escussa parzialmente, resterà valida ed efficace per il residuo importo. 10. In deroga all articolo 1939 del codice civile, la Garanzia dovrà ritenersi valida ed efficace anche nel caso in cui l obbligazione principale dell impresa nei confronti di CCSE dovesse essere dichiarata invalida. Il Garante espressamente ed irrevocabilmente, rinuncia ad esercitare i diritti ad esso spettanti ai sensi degli articoli 1945, 1947 e 1955 del codice civile. 11. Ogni comunicazione relativa alla Garanzia dovrà essere effettuata, mediante posta elettronica certificata (PEC) a: 12. Per qualunque controversia derivante dal presente atto è competente il Foro di Roma, con esclusione espressa di ogni altro Foro. Responsabile del Procedimento di cui alla delibera AEEG 447/2013/R/gas, per la CCSE: - Rosalia Scalia (Tel: ; Referente del Regolamento: - Laura Di Carlo (Tel: ; 6

Allegato 7. Modello di fideiussione integrata. Mercato elettrico a pronti e Piattaforma dei Conti Energia

Allegato 7. Modello di fideiussione integrata. Mercato elettrico a pronti e Piattaforma dei Conti Energia Allegato 7 Modello di fideiussione integrata Mercato elettrico a pronti e Piattaforma dei Conti Energia Modello di fideiussione bancaria, di cui all articolo 79, comma 79.1, della Disciplina del mercato

Dettagli

Allegato 3. Modello di fideiussione. Mercato elettrico

Allegato 3. Modello di fideiussione. Mercato elettrico Allegato 3 Modello di fideiussione Mercato elettrico Modello di fideiussione bancaria, di cui all articolo 79, comma 79.1, della Disciplina del mercato elettrico.., lì. Spett. le Gestore dei Mercati Energetici

Dettagli

Allegato 5. Modello di fideiussione. Mercato elettrico a pronti

Allegato 5. Modello di fideiussione. Mercato elettrico a pronti Allegato 5 Modello di fideiussione Mercato elettrico a pronti Modello di fideiussione bancaria, di cui all articolo 79, comma 79.1, della Disciplina del mercato elettrico.., lì. Spett. le Gestore dei Mercati

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Dipartimento Comunicazioni DIREZIONE GENERALE PER I SERVIZI DI COMUNICAZIONE ELETTRONICA E DI RADIODIFFUSIONE Divisione 1 Servizi di comunicazione elettronica ad uso

Dettagli

AVVISO DI VENDITA DELL IMMOBILE SITO IN MATERA, PIAZZA SAN FRANCESCO 2, SENZA BASE D ASTA 2. DATI E INQUADRAMENTO URBANISTICO DELL IMMOBILE

AVVISO DI VENDITA DELL IMMOBILE SITO IN MATERA, PIAZZA SAN FRANCESCO 2, SENZA BASE D ASTA 2. DATI E INQUADRAMENTO URBANISTICO DELL IMMOBILE AVVISO DI VENDITA DELL IMMOBILE SITO IN MATERA, PIAZZA SAN FRANCESCO 2, SENZA BASE D ASTA 1. OGGETTO DELLA VENDITA La Banca d Italia, con sede legale in Roma, Via Nazionale, 91, intende alienare l immobile

Dettagli

Articolo 1 (Finalità ed ambito di applicazione)

Articolo 1 (Finalità ed ambito di applicazione) Regolamento relativo alle modalità di finanziamento da parte della Provincia dei programmi di attività elaborati dagli organismi associativi tra apicoltori per promuovere la produzione di prodotti apistici

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELLE AGEVOLAZIONI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELLE AGEVOLAZIONI Il presente Regolamento definisce i criteri, le modalità e le procedure cui i soggetti abilitati ad operare con MCC S.p.A. (di seguito MCC) devono attenersi per la concessione delle agevolazioni previste

Dettagli

ALLEGATO 6 FACSIMILE DI CAUZIONE DEFINITIVA

ALLEGATO 6 FACSIMILE DI CAUZIONE DEFINITIVA ALLEGATO 6 FACSIMILE DI CAUZIONE DEFINITIVA Allegato 6 Facsimile Cauzione definitiva Pag. 1 di 5 FACSIMILE CAUZIONE DEFINITIVA Spett.le Direzione Generale Funzione Gare e Contratti Via Salaria, 716 00138

Dettagli

AREA AFFARI GENERALI

AREA AFFARI GENERALI AREA AFFARI GENERALI BANDO DI MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA EX ART. 30 D.LGS 165/2001 PER LA COPERTURA A TEMPO PIENO ED INDETERMINATO DI UN POSTO DI ISTRUTTORE CONTABILE CAT. C SETTORE FINANZIARIO. IL SEGRETARIO

Dettagli

ALLEGATO 5T - CRITERI E MODALITÀ PER LA SELEZIONE DEI FORNITORI TRANSITORI AI SENSI DELLA DELIBERA 249/2012/R/GAS (PROCEDURA) PERIODO AT 2012-2013

ALLEGATO 5T - CRITERI E MODALITÀ PER LA SELEZIONE DEI FORNITORI TRANSITORI AI SENSI DELLA DELIBERA 249/2012/R/GAS (PROCEDURA) PERIODO AT 2012-2013 ALLEGATO 5T - CRITERI E MODALITÀ PER LA SELEZIONE DEI FORNITORI TRANSITORI AI SENSI DELLA DELIBERA 249/2012/R/GAS (PROCEDURA) PERIODO AT 2012-2013 La presente Procedura disciplina i criteri e le modalità

Dettagli

AVVIARE LA TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DEL RAMO DI AZIENDA DETENUTO DA GROMA SRL

AVVIARE LA TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DEL RAMO DI AZIENDA DETENUTO DA GROMA SRL AVVISO DI PROCEDURA PER LA SELEZIONE DEL SOGGETTO/DEI SOGGETTI CON CUI AVVIARE LA TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DEL RAMO DI AZIENDA DETENUTO DA GROMA SRL I. Premessa GROMA Srl, con sede legale in

Dettagli

CIG 635755110E DISCIPLINARE DI GARA APPALTO DI SERVIZI INFORMATICI FINPIEMONTE S.P.A. Soggetta a Direzione e Coordinamento di Regione Piemonte

CIG 635755110E DISCIPLINARE DI GARA APPALTO DI SERVIZI INFORMATICI FINPIEMONTE S.P.A. Soggetta a Direzione e Coordinamento di Regione Piemonte DISCIPLINARE DI GARA APPALTO DI SERVIZI INFORMATICI FINPIEMONTE S.P.A. Soggetta a Direzione e Coordinamento di Regione Piemonte Galleria San Federico, 54 Torino Capitale Sociale interamente versato 19.927.297,00

Dettagli

ALLE BANCHE CONCESSIONARIE ALLA CONFINDUSTRIA ALL ABI ALL A.N.I.A.

ALLE BANCHE CONCESSIONARIE ALLA CONFINDUSTRIA ALL ABI ALL A.N.I.A. Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER LO SVILUPPO E LA COESIONE ECONOMICA DIREZIONE GENERALE PER L INCENTIVAZIONE DELLE ATTIVITA IMPRENDITORIALI Prot. 43138 del 21 dicembre 2012 ALLA AGENZIA

Dettagli

REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ARPAS

REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ARPAS Direzione amministrativa Servizio Provveditorato ed economato AVVISO ESPLORATIVO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE A PARTECIPARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO PROFESSIONALE DI ASSISTENZA

Dettagli

SCHEMA DI GARANZIA A PRIMA RICHIESTA

SCHEMA DI GARANZIA A PRIMA RICHIESTA SCHEMA DI GARANZIA A PRIMA RICHIESTA Spett.le Ministero dell'istruzione, Università e Ricerca Dipartimento per l Università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca Direzione

Dettagli

Prot. 266 C/14 CATANZARO, 19/01/2016

Prot. 266 C/14 CATANZARO, 19/01/2016 Istituto Comprensivo Pascoli-Aldisio Codice fiscale 97061380792 codice meccanografico CZIC85300E tel. Fax 0961/722323 Via Mario Greco,31 www.icpascolialdisio.gov.it e mail czic85300e@istruzione.it 88100

Dettagli

AVVISO DI VENDITA DEL COMPENDIO IMMOBILIARE SITO IN VARESE, VIA CAVOUR 21 SENZA BASE D ASTA

AVVISO DI VENDITA DEL COMPENDIO IMMOBILIARE SITO IN VARESE, VIA CAVOUR 21 SENZA BASE D ASTA AVVISO DI VENDITA DEL COMPENDIO IMMOBILIARE SITO IN VARESE, VIA CAVOUR 21 SENZA BASE D ASTA 1. OGGETTO DELLA VENDITA La Banca d Italia, con sede legale in Roma, Via Nazionale, 91, intende alienare l immobile

Dettagli

ALLEGATO 6 FACSIMILE CAUZIONE DEFINITIVA

ALLEGATO 6 FACSIMILE CAUZIONE DEFINITIVA ALLEGATO 6 FACSIMILE CAUZIONE DEFINITIVA Allegato 6 Facsimile Cauzione definitiva Pag. 1 di 5 ALLEGATO 6 FACSIMILE CAUZIONE DEFINITIVA Spett.le Consip S.p.A. Via Isonzo, 19/e 00198 ROMA.., li... Premesso

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

Servizi di Gestione delle Postazioni di Lavoro SISS

Servizi di Gestione delle Postazioni di Lavoro SISS Servizi di Gestione delle Postazioni di Lavoro SISS PROCEDURA DI QUALIFICAZIONE PER FARMACIE per l iscrizione all Elenco dei fornitori erogatori di Servizi di gestione delle Postazioni di Lavoro nel SISS

Dettagli

Studio di Economia e consulenza Aziendale s.r.l. Le regole per richiedere ed ottenere il rimborso dei crediti fiscali

Studio di Economia e consulenza Aziendale s.r.l. Le regole per richiedere ed ottenere il rimborso dei crediti fiscali News per i Clienti dello studio del 9 Settembre 2014 Ai gentili clienti Loro sedi Le regole per richiedere ed ottenere il rimborso dei crediti fiscali Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla

Dettagli

MODELLO PER SOCIETÀ/BANCHE PER IL RILASCIO DI POLIZZA FIDEIUSSORIA O FIDEIUSSIONE BANCARIA PER IL RIMBORSO DELL IVA

MODELLO PER SOCIETÀ/BANCHE PER IL RILASCIO DI POLIZZA FIDEIUSSORIA O FIDEIUSSIONE BANCARIA PER IL RIMBORSO DELL IVA MODELLO PER SOCIETÀ/BANCHE PER IL RILASCIO DI POLIZZA FIDEIUSSORIA O FIDEIUSSIONE BANCARIA PER IL RIMBORSO DELL IVA Finalità Utilizzo Compilazione e consegna Tipo di garanzia Il presente modello deve essere

Dettagli

PARTECIPAZIONE ALL EXPO 2015 E A EVENTI COLLATERALI

PARTECIPAZIONE ALL EXPO 2015 E A EVENTI COLLATERALI Servizio Erogazione aiuti e Controlli Allegato alla Determinazione n. 1710 del 25/03/2015 PARTECIPAZIONE ALL EXPO 2015 E A EVENTI COLLATERALI L.R. 9 marzo 2015 (Legge finanziaria), n. 5, art. 17, comma

Dettagli

TESTO UNICO EROGAZIONI E VERSAMENTI

TESTO UNICO EROGAZIONI E VERSAMENTI CASSA CONGUAGLIO PER IL SETTORE ELETTRICO TESTO UNICO EROGAZIONI E VERSAMENTI aggiornato 28 gennaio 2015 a seguito di errata corrige all articolo 5.2 1 Premessa Il presente documento è finalizzato a raccogliere

Dettagli

MODELLO DI FIDEIUSSIONE BANCARIA [SU CARTA INTESTATA DELLA BANCA]

MODELLO DI FIDEIUSSIONE BANCARIA [SU CARTA INTESTATA DELLA BANCA] MODELLO DI FIDEIUSSIONE BANCARIA [SU CARTA INTESTATA DELLA BANCA] Spett.le Ministero dell ambiente e della tutela del territorio e del mare Direzione Generale per lo Sviluppo Sostenibile, il Clima e l

Dettagli

art. 1 Art. 12 esame finale del corso di aggiornamento - 1/8 -

art. 1 Art. 12 esame finale del corso di aggiornamento - 1/8 - Bando di indizione per l anno formativo 2015/2016 del Corso teorico-pratico di aggiornamento professionale per l attività di Operatore per la prevenzione, soccorso e sicurezza sulle piste di sci - figure

Dettagli

Istruzioni operative per l applicazione dell art 5 comma 7-bis della Legge n. 98 del 2013 (conversione DL Fare)

Istruzioni operative per l applicazione dell art 5 comma 7-bis della Legge n. 98 del 2013 (conversione DL Fare) Istruzioni operative per l applicazione dell art 5 comma 7-bis della Legge n. 98 del 2013 (conversione DL Fare) SOMMARIO 1 Generalità... 2 2 Requisiti per l accesso... 2 3 Modalità di applicazione... 2

Dettagli

MODALITA RICHIESTA ANTICIPO

MODALITA RICHIESTA ANTICIPO REGIONE TOSCANA PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE (PSR) 2007-2013 Reg. CE n. 1698/2005 MODALITA RICHIESTA ANTICIPO Soggetti privati Versione 01 Portoferraio, aprile 2012 (file disponibile all indirizzo http://www.galetruria.it/psrasse4/default.aspx

Dettagli

ParmaInfanzia S.p.A.

ParmaInfanzia S.p.A. Sede Legale: via Tonale n. 6, 43100 Parma - Tel. 0521/709511; Sede Amministrativa: via Colorno n. 63, 43100 Parma; Tel. 0521/600611, Fax 0521/606260; Bando di gara mediante Pubblico Incanto per la gestione

Dettagli

POLIZZA PER RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE ARCHITETTI -

POLIZZA PER RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE ARCHITETTI - POLIZZA PER RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE ARCHITETTI - CONVENZIONE CNAPPC DISCIPLINARE Il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori (di seguito per brevità anche

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEGLI ALIMENTI - Autorizzato con nota del 30/04/2013

AVVISO DI SELEZIONE DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEGLI ALIMENTI - Autorizzato con nota del 30/04/2013 Data di pubblicazione dell Avviso sul web: 21/05/2013 Data di scadenza della selezione : 31/05/2013 AVVISO DI SELEZIONE DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEGLI ALIMENTI - Autorizzato con nota del 30/04/2013 a) Visto

Dettagli

SCHEMA DI FIDEIUSSIONE DA PRESENTARSI IN SEDE DI RICHIESTA DELLA PRIMA TRANCHE PARI AL 30% DEL COFINANZIAMENTO CONCESSO

SCHEMA DI FIDEIUSSIONE DA PRESENTARSI IN SEDE DI RICHIESTA DELLA PRIMA TRANCHE PARI AL 30% DEL COFINANZIAMENTO CONCESSO SCHEMA DI FIDEIUSSIONE DA PRESENTARSI IN SEDE DI RICHIESTA DELLA PRIMA TRANCHE PARI AL 30% DEL COFINANZIAMENTO CONCESSO FIDEJUSSIONE/POLIZZA ASSICURATIVA FIDEJUSSORIA A FAVORE DI ENTI PUBBLICI FAC-SIMILE

Dettagli

Alle riunioni è invitato a partecipare un rappresentante dell Università degli studi di Trento.

Alle riunioni è invitato a partecipare un rappresentante dell Università degli studi di Trento. 2. PROCEDIMENTO 2.1 Aspetti generali. Il coordinamento generale delle strutture competenti, nonché la verifica ed il monitoraggio degli interventi, sono espletati tramite riunioni periodiche cui partecipano:

Dettagli

REGOLAMENTO PER L AMMISSIONE ALL INTERVENTO DEL

REGOLAMENTO PER L AMMISSIONE ALL INTERVENTO DEL REGOLAMENTO PER L AMMISSIONE ALL INTERVENTO DEL FONDO DI GARANZIA A SOSTEGNO E PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE BENEFICIARIE DELLE AGEVOLAZIONI GESTITE DA SVILUPPO ITALIA SPA PAG. PARTE I DEFINIZIONI 2 PARTE

Dettagli

POLIZZA PER RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE ARCHITETTI SECONDA CONVENZIONE CNAPPC

POLIZZA PER RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE ARCHITETTI SECONDA CONVENZIONE CNAPPC POLIZZA PER RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE ARCHITETTI SECONDA CONVENZIONE CNAPPC DISCIPLINARE Il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori (di seguito per brevità

Dettagli

ALLEGATO 4 FACSIMILE DI CAUZIONI PER LA STIPULA DELLA CONVENZIONE (MOD. 1 E MOD. 2)

ALLEGATO 4 FACSIMILE DI CAUZIONI PER LA STIPULA DELLA CONVENZIONE (MOD. 1 E MOD. 2) ALLEGATO 4 FACSIMILE DI CAUZIONI PER LA STIPULA DELLA CONVENZIONE (MOD. 1 E MOD. 2) Allegato 4 Facsimile di Cauzioni Pag. 1 di 10 Mod. 1 FACSIMILE CAUZIONE DEFINITIVA Spett.le Consip S.p.A. -------------------..,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI VOLTI ALLA PRODUZIONE DI ENERGIA RINNOVABILE

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI VOLTI ALLA PRODUZIONE DI ENERGIA RINNOVABILE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI VOLTI ALLA PRODUZIONE DI ENERGIA RINNOVABILE (Deliberazione della Giunta della Camera di Commercio di Roma n. 59 del 21/04/2008)

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca BANDO DI SELEZIONE PER N. 2 ASSEGNI DI TUTORATO PER IL CORSO PROPEDEUTICO DESTINATO A 28 STUDENTI CINESI PRE ISCRITTI A.A.2015/2016. ART.1 L Accademia di Belle Arti di Napoli, ai sensi degli artt.43 e

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata di cottimo fiduciario per l affidamento della fornitura biennale di gas speciali e azoto liquido

Dettagli

REGIONE TOSCANA Regolamento FONDO SPECIALE RISCHI PER LA PRESTAZIONE DI GARANZIE PER LAVORATORI NON IN POSSESSO DI CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO

REGIONE TOSCANA Regolamento FONDO SPECIALE RISCHI PER LA PRESTAZIONE DI GARANZIE PER LAVORATORI NON IN POSSESSO DI CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO ALLEGATO A REGIONE TOSCANA Regolamento FONDO SPECIALE RISCHI PER LA PRESTAZIONE DI GARANZIE PER LAVORATORI NON IN POSSESSO DI CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO Art. 1 (Definizioni) 1. Nel presente regolamento

Dettagli

Direzione ed Uffici 47122 Forlì P.zza del Lavoro, 35 Tel. 0543/38411

Direzione ed Uffici 47122 Forlì P.zza del Lavoro, 35 Tel. 0543/38411 Direzione ed Uffici 47122 Forlì P.zza del Lavoro, 35 Tel. 0543/38411 SELEZIONE RISERVATA AI DISABILI LEGGE 68/99 PER L ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO DI N. 1 OPERATORE SPECIALISTA TURNISTA" ADDETTO ALL

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01/07/2015-31/12/2019 CIG Z441113766

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01/07/2015-31/12/2019 CIG Z441113766 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01/07/2015-31/12/2019 CIG Z441113766 In esecuzione delle deliberazioni di Giunta Comunale n. n. 148 del 17 settembre 2014

Dettagli

Pubblicato all albo e sul sito internet Aziendale www.asp.siena.it il giorno 23.12.2011 A.S.P. CITTA DI SIENA. Via Campansi n.

Pubblicato all albo e sul sito internet Aziendale www.asp.siena.it il giorno 23.12.2011 A.S.P. CITTA DI SIENA. Via Campansi n. Pubblicato all albo e sul sito internet Aziendale www.asp.siena.it il giorno 23.12.2011 Scadenza presentazione domande: ore 12,00 del 09/01/2012 A.S.P. CITTA DI SIENA Via Campansi n. 18 - SIENA AVVISO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SUB A 2 SETTORE: RAGIONERIA-FINANZA-PROVVEDITORATO CED SERVIZIO ECONOMATO-PROVVEDITORATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SERVIZIO DI MANUTENZIONE, VERIFICA E RICARICA DEL PARCO ESTINTORI INSTALLATI NEGLI

Dettagli

ALLEGATO B PREMESSO CHE

ALLEGATO B PREMESSO CHE 1 ALLEGATO B SCHEMA DI CONVENZIONE PER REGOLARE I RAPPORTI TRA I CONFIDI/ALTRI FONDI DI GARANZIA E IL GESTORE DEL FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007-2013 PREMESSO CHE La Legge Regionale

Dettagli

Pubblicato sul B.U.R. di Basilicata n. 8 del 16.03.2014

Pubblicato sul B.U.R. di Basilicata n. 8 del 16.03.2014 AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO DI POTENZA BANDO DI ISCRIZIONE AI CORSI DI FORMAZIONE BASE PER OPERATORE SOCIO SANITARIO PER L ANNO 2013 SEDI FORMATIVE:OSPEDALE SAN CARLO DI POTENZA E OSPEDALE

Dettagli

Regione Calabria ARPACAL. Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente della Calabria PER LA CONCESSIONE DEI PERMESSI RETRIBUITI

Regione Calabria ARPACAL. Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente della Calabria PER LA CONCESSIONE DEI PERMESSI RETRIBUITI Regione Calabria ARPACAL Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente della Calabria ALLEGATO ALLA DELIBERA N 1233/2010 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEI PERMESSI RETRIBUITI PER DIRITTO ALLO STUDIO

Dettagli

Allegato 1. Data di pubblicazione dell Avviso sul web: / / Data di scadenza della selezione : / /

Allegato 1. Data di pubblicazione dell Avviso sul web: / / Data di scadenza della selezione : / / Data di pubblicazione dell Avviso sul web: / / Data di scadenza della selezione : / / Allegato 1 AVVISO DI SELEZIONE Autorizzato con D.R./Delibera C.d.A. n. del Visto il Regolamento per il conferimento

Dettagli

COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari Servizio Pubblica Istruzione, Sport e Tempo Libero

COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari Servizio Pubblica Istruzione, Sport e Tempo Libero BANDO PUBBLICO PER LA EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE OPERANTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI TRIGGIANO - INDIVIDUAZIONE DEI CRITERI - Art. 1 FINALITA Il Comune di Triggiano

Dettagli

Comune di Pelago AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELL IMMOBILE EX SCUOLA ELEMENTARE DELLA CONSUMA

Comune di Pelago AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELL IMMOBILE EX SCUOLA ELEMENTARE DELLA CONSUMA Comune di Pelago AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELL IMMOBILE EX SCUOLA ELEMENTARE DELLA CONSUMA Il Responsabile del Servizio Affari Generali del Comune di Pelago

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI PSICOLOGI AVVISO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER L ASSEGNAZIONE DI 60 BORSE DI STUDIO

CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI PSICOLOGI AVVISO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER L ASSEGNAZIONE DI 60 BORSE DI STUDIO CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI PSICOLOGI AVVISO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER L ASSEGNAZIONE DI 60 BORSE DI STUDIO Il Consiglio Nazionale dell Ordine degli Psicologi VISTA la L. 18 febbraio 1989,

Dettagli

GAZZETTA UFFICIALE 4 Serie Speciale n 81 del 11/10/2013 ISTITUTO NAZIONALE PER IL COMMERCIO ESTERO

GAZZETTA UFFICIALE 4 Serie Speciale n 81 del 11/10/2013 ISTITUTO NAZIONALE PER IL COMMERCIO ESTERO GAZZETTA UFFICIALE 4 Serie Speciale n 81 del 11/10/2013 ISTITUTO NAZIONALE PER IL COMMERCIO ESTERO Bando di concorso a n. 4 borse di studio per attività di ricerca in economia internazionale presso l ufficio

Dettagli

CITTA di GINOSA Provincia di Taranto

CITTA di GINOSA Provincia di Taranto CITTA di GINOSA Provincia di Taranto Ufficio Personale P.zza Marconi - C.A.P. 74013 Tel. 099.8290233-Fax.099.8244826 Cod. Fisc.: 80007530738 - P.I 00852030733 AVVISO DI MOBILITÀ ESTERNA VOLONTARIA PER

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER LA COPERTURA DI UN POSTO DI SPECIALISTA TECNICO

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER LA COPERTURA DI UN POSTO DI SPECIALISTA TECNICO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER LA COPERTURA DI UN POSTO DI SPECIALISTA TECNICO La Società Trasporti Provinciale S.p.A. Bari (STP Bari SpA), in applicazione del proprio regolamento del 22/10/2008 per le

Dettagli

Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali

Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI N. 50 PARTECIPANTI AL CORSO DI FORMAZIONE IN TEMA DI VALUTAZIONE E ANALISI DELLE PERFORMANCE DELLE AZIENDE SANITARIE, ISTITUITO DALL AGENZIA NAZIONALE PER I SERVIZI

Dettagli

MODALITA ATTUATIVE PER LA CONCESSIONE DELLE AGEVOLAZIONI

MODALITA ATTUATIVE PER LA CONCESSIONE DELLE AGEVOLAZIONI 2 ALLEGATO A) UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE LIGURIA OBIETTIVO COMPETITIVITA REGIONALE E OCCUPAZIONE PROGRAMMA OPERATIVO 2007-2013 Parte Competitività COFINANZIATO DAL F.E.S.R. - FONDO EUROPEO

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO DI CONSULENTE ECONOMICO FINANZIARIO DELL I.A.C.P. DI CASERTA

AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO DI CONSULENTE ECONOMICO FINANZIARIO DELL I.A.C.P. DI CASERTA AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO DI CONSULENTE ECONOMICO FINANZIARIO DELL I.A.C.P. DI CASERTA SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE: ORE 12,00 DEL 27 GENNAIO 2014 OGGETTO L Istituto Autonomo

Dettagli

VISTO l avviso di trattativa privata pubblicato sulla G.U.R.I. n del -,

VISTO l avviso di trattativa privata pubblicato sulla G.U.R.I. n del -, Potenza, Prot. n / 71AL Denominazione e Indirizzo completo del concorrente raccomandata A/R n. Oggetto: TRATTATIVA PRIVATA PER LA VENDITA DEL COMPLESSO IMMOBILIARE EX CENTRO ORTOFRUTTICOLO CO.META DI BERNALDA,

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO A. M. RICCI Via XXIII Settembre,16-02100 RIETI 0746/203129-251330 fax 0746/489300

Dettagli

ALLEGATO 9 - FACSIMILE DI CAUZIONI

ALLEGATO 9 - FACSIMILE DI CAUZIONI ALLEGATO 9 - FACSIMILE DI CAUZIONI (Mod.1 e Mod.2) Allegato 9 Facsimile di Cauzioni (Mod.1 e Mod.2) Pag. 1 di 11 Mod. 1 FACSIMILE CAUZIONE DEFINITIVA Allegato 9 Facsimile di Cauzioni (Mod.1 e Mod.2) Pag.

Dettagli

CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI SU PRESTITO BANCARIO BANDO PER L ANNO IN CORSO

CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI SU PRESTITO BANCARIO BANDO PER L ANNO IN CORSO CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI SU PRESTITO BANCARIO BANDO PER L ANNO IN CORSO Art. 1 PREMESSE L Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per i Biologi, in ottemperanza alle finalità di cui all art. 3,

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER L'EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L'INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI

BANDO PUBBLICO PER L'EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L'INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI BANDO PUBBLICO PER L'EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L'INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI Premessa Per raggiungere le finalità dello sviluppo e della diffusione di fonti energetiche rinnovabili,

Dettagli

Articolo 1 Definizioni

Articolo 1 Definizioni Selezione per il finanziamento di Progetti per la realizzazione di iniziative di informazione territoriale delle Associazioni dei consumatori iscritte al CNCU (PDT2) Visti: la legge 14 novembre 1995, n.

Dettagli

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA OGGETTO DELLA FORNITURA Il presente appalto è relativo alla fornitura, consegna e installazione di attrezzature cardiovascolari, isotoniche e altro

Dettagli

Condizioni generali di Assicurazione

Condizioni generali di Assicurazione Schema di Polizza Fidejussoria a garanzia degli obblighi derivanti dalla gestione operativa dell impianto di discarica controllata per rifiuti non pericolosi ubicato in contrada Autigno Comune di Brindisi

Dettagli

P.zza Scurati n. 1 20032 CORMANO Tel. 02/663241, fax 02/66301773 E-mail: comune.cormano@comune.cormano.mi.it sito internet: www.comune.cormano.mi.

P.zza Scurati n. 1 20032 CORMANO Tel. 02/663241, fax 02/66301773 E-mail: comune.cormano@comune.cormano.mi.it sito internet: www.comune.cormano.mi. P.zza Scurati n. 1 20032 CORMANO Tel. 02/663241, fax 02/66301773 E-mail: comune.cormano@comune.cormano.mi.it sito internet: www.comune.cormano.mi.it APPALTO N.10/2007 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

Dettagli

POR FESR 2007-2013. Obiettivo "Competitività regionale e occupazione" Asse I Ricerca, innovazione e rafforzamento della base produttiva

POR FESR 2007-2013. Obiettivo Competitività regionale e occupazione Asse I Ricerca, innovazione e rafforzamento della base produttiva REGIONE LAZIO POR FESR 2007-2013 Obiettivo "Competitività regionale e occupazione" Asse I Ricerca, innovazione e rafforzamento della base produttiva Attività 3 - Sviluppo dell impresa innovativa, patrimonializzazione

Dettagli

COMUNE DI LANCIANO ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI E GIOVANILI SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA Servizi Socio-Assistenziali AVVISO PUBBLICO

COMUNE DI LANCIANO ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI E GIOVANILI SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA Servizi Socio-Assistenziali AVVISO PUBBLICO Home Care Premium 2012 Comune di Lanciano COMUNE DI LANCIANO ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI E GIOVANILI SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA Servizi Socio-Assistenziali AVVISO PUBBLICO PER L ISTITUZIONE DI

Dettagli

Tipo studente Colonna 1 Colonna 2

Tipo studente Colonna 1 Colonna 2 5.b) Formazione universitaria Soggetto competente: Opera universitaria 1. FINALITA DELL INTERVENTO L intervento ha l obiettivo di sostenere gli studenti particolarmente meritevoli, appartenenti a famiglie

Dettagli

REGIONE PIEMONTE ASSESSORATO AGRICOLTURA, TUTELA DELLA FAUNA E DELLA FLORA DIREZIONE AGRICOLTURA. Settore Sviluppo delle Produzioni Vegetali

REGIONE PIEMONTE ASSESSORATO AGRICOLTURA, TUTELA DELLA FAUNA E DELLA FLORA DIREZIONE AGRICOLTURA. Settore Sviluppo delle Produzioni Vegetali REGIONE PIEMONTE ASSESSORATO AGRICOLTURA, TUTELA DELLA FAUNA E DELLA FLORA DIREZIONE AGRICOLTURA Settore Sviluppo delle Produzioni Vegetali Allegato 1 L.R. 24/2007 e D.G.R. n. 26-12334 del 12/10/2009 Contributo

Dettagli

La borsa, dell importo di euro 5.000,00 (CINQUEMILA/00), al lordo delle eventuali ritenute fiscali, ha la durata di un biennio e non è rinnovabile.

La borsa, dell importo di euro 5.000,00 (CINQUEMILA/00), al lordo delle eventuali ritenute fiscali, ha la durata di un biennio e non è rinnovabile. Pubblica selezione per una borsa di studio, intitolata a Marilena de Vecchi, destinata a un progetto di ricerca inerente i viaggiatori stranieri nell Italia Centrale (Umbria, Marche, Toscana) Art 1 Tipologia

Dettagli

SI RENDE NOTO AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE

SI RENDE NOTO AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE AVVISO PUBBLICO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L INDIVIDUAZIONE DELLE IMPRESE DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA PUBBLICAZIONE DI BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI REALIZZAZIONE

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE BENI CULTURALI INFORMAZIONE SPETTACOLO E SPORT SERVIZIO BENI CULTURALI

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE BENI CULTURALI INFORMAZIONE SPETTACOLO E SPORT SERVIZIO BENI CULTURALI AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE PER TITOLI E COLLOQUIO DI 8 LAUREATI CON PERCORSO FORMATIVO POST LAUREA IN MANAGEMENT DEI BENI CULTURALI, IN ECONOMIA DEI BENI CULTURALI, IN ECONOMIA DELLA CULTURA, IN

Dettagli

Città di T rapani P rovincia di T rapani

Città di T rapani P rovincia di T rapani Prot. n. del RACCOMANDATA A.R. Fax Oggetto: Spett. PROCEDURA NEGOZIATA SENZA PREVIA PUBBLICAZIONE DI UN BANDO DI GARA, AI SENSI DELL'ART. 57, C.2., LETT. A), D.LGS. N. 163/06, PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO

Dettagli

ALLEGATO _B Dgr n. 2721 del 29/12/2014 pag. 1/5

ALLEGATO _B Dgr n. 2721 del 29/12/2014 pag. 1/5 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATO _B Dgr n. 2721 del 29/12/2014 pag. 1/5 SCHEMA DI GARANZIA FINANZIARIA (per impianti soggetti agli artt. 29-sexies, 29-octies, 29-nonies, 208, 214 e 216 del D. Lgs.

Dettagli

SCHEMA DI GARANZIA FIDEIUSSORIA A FAVORE FINLOMBARDA PREMESSO

SCHEMA DI GARANZIA FIDEIUSSORIA A FAVORE FINLOMBARDA PREMESSO SCHEMA DI GARANZIA FIDEIUSSORIA A FAVORE FINLOMBARDA PREMESSO 1 Che con deliberazione della Giunta Regionale n. VIII del 18/07/2007 è stato istituito il Fondo di Rotazione per l Internazionalizzazione

Dettagli

FRANCESCO MARIA FARANDA

FRANCESCO MARIA FARANDA PREMIO ALLA RICERCA FRANCESCO MARIA FARANDA PRIMA EDIZIONE 2012 Art. 1 Istituzione e finalità Con delibera di Giunta Amministrativa del 30 novembre 2011 è stato istituito il Premio alla Ricerca Francesco

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA (Determinazione Dirigente area Amministrazione e contabilità n. 603 del 21 novembre 2011)

DISCIPLINARE DI GARA (Determinazione Dirigente area Amministrazione e contabilità n. 603 del 21 novembre 2011) DISCIPLINARE DI GARA (Determinazione Dirigente area Amministrazione e contabilità n. 603 del 21 novembre 2011) PROCEDURA RISTRETTA, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI

Dettagli

Allegato A 3. Rettifiche e variazioni

Allegato A 3. Rettifiche e variazioni MODALITÀ OPERATIVE E TEMPISTICHE PER L AGGIORNAMENTO DELL ELENCO DELLE IMPRESE A FORTE CONSUMO DI ENERGIA ELETTRICA, LA TRASMISSIONE AGLI ORGANI DI CONTROLLO E IL RICONOSCIMENTO DELLE AGEVOLAZIONI NEGLI

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE LA PROCEDURA ESPLORATIVA FINALIZZATA A RACCOGLIERE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE ALL ACQUISTO DEL 34% DELLA QUOTA DI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE LA PROCEDURA ESPLORATIVA FINALIZZATA A RACCOGLIERE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE ALL ACQUISTO DEL 34% DELLA QUOTA DI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE LA PROCEDURA ESPLORATIVA FINALIZZATA A RACCOGLIERE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE ALL ACQUISTO DEL 34% DELLA QUOTA DI PARTECIPAZIONE DETENUTA DA OMB INTERNATIONAL S.R.L. NELLA SOCIETÀ

Dettagli

SERVIZIO PERSONALE, INFORMATICA E COMUNICAZIONE AVVISO DI MOBILITA FRA ENTI

SERVIZIO PERSONALE, INFORMATICA E COMUNICAZIONE AVVISO DI MOBILITA FRA ENTI Comune di PISTOIA SERVIZIO PERSONALE, INFORMATICA E COMUNICAZIONE AVVISO DI MOBILITA FRA ENTI PER LA EVENTUALE COPERTURA DI N. 5 POSTI DI APPLICATO AMMINISTRATIVO CAT. B1 A TEMPO PIENO E INDETERMINATO

Dettagli

Data di pubblicazione dell Avviso sul web: 24/07/2015 Data di scadenza della selezione : 03/08/2015

Data di pubblicazione dell Avviso sul web: 24/07/2015 Data di scadenza della selezione : 03/08/2015 Data di pubblicazione dell Avviso sul web: 24/07/2015 Data di scadenza della selezione : 03/08/2015 AVVISO DI SELEZIONE DIPARTIMENTO DI ECONOMIA Autorizzato con REP. DRD N. 1829/2015 del 09/07/15 Visto

Dettagli

CONTRATTO DI COMPRAVENDITA DI AZIONI. Tra. ACAM S.p.A. ( Acam ovvero il Venditore ), con sede in La Spezia, Via Alberto Picco [ ], CF e P.

CONTRATTO DI COMPRAVENDITA DI AZIONI. Tra. ACAM S.p.A. ( Acam ovvero il Venditore ), con sede in La Spezia, Via Alberto Picco [ ], CF e P. ALLEGATO 1 CONTRATTO DI COMPRAVENDITA DI AZIONI Tra ACAM S.p.A. ( Acam ovvero il Venditore ), con sede in La Spezia, Via Alberto Picco [ ], CF e P.Iva [ ] [ACAM S.p.A. ( Acam ) ed Italgas S.p.A. con sede

Dettagli

ALLEGATO 6 FACSIMILE DI CAUZIONI PER LA STIPULA DEL CONTRATTO (MOD. 1 E MOD. 2)

ALLEGATO 6 FACSIMILE DI CAUZIONI PER LA STIPULA DEL CONTRATTO (MOD. 1 E MOD. 2) ALLEGATO 6 FACSIMILE DI CAUZIONI PER LA STIPULA DEL CONTRATTO (MOD. 1 E MOD. 2) Allegato 6 Facsimile di Cauzioni Pag. 1 di 6 Mod. 1 FACSIMILE CAUZIONE DEFINITIVA Spett.le Venis S.p.A Palazzo Gradenigo

Dettagli

AZIENDA TERRITORIALE EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA DEL COMUNE DI ROMA

AZIENDA TERRITORIALE EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA DEL COMUNE DI ROMA AZIENDA TERRITORIALE EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA DEL COMUNE DI ROMA DISCIPLINARE DI ASTA PUBBLICA PER LA LOCAZIONE DI N. 53 IMMOBILI EXTRARESIDENZIALI IN ROMA DI PROPRIETA DELL A.T.E.R. DEL COMUNE DI

Dettagli

DISCIPLINARE DELLA PROCEDURA AD EVIDENZA PUBBLICA PER LA CESSIONE DEL 11,65 % DELLE QUOTE DELLA SOCIETA MIOGAS SRL N rif.

DISCIPLINARE DELLA PROCEDURA AD EVIDENZA PUBBLICA PER LA CESSIONE DEL 11,65 % DELLE QUOTE DELLA SOCIETA MIOGAS SRL N rif. DISCIPLINARE DELLA PROCEDURA AD EVIDENZA PUBBLICA PER LA CESSIONE DEL 11,65 % DELLE QUOTE DELLA SOCIETA MIOGAS SRL N rif. GUUE: 2012-155687 L Azienda Servizi Gaggiano s.r.l. (di seguito Asga) con sede

Dettagli

COMUNE DI FONTANELLA (Provincia di Bergamo) PROCEDURA PUBBLICA PER L ALIENAZIONE DI VEICOLI COMUNALI

COMUNE DI FONTANELLA (Provincia di Bergamo) PROCEDURA PUBBLICA PER L ALIENAZIONE DI VEICOLI COMUNALI COMUNE DI FONTANELLA (Provincia di Bergamo) PROCEDURA PUBBLICA PER L ALIENAZIONE DI VEICOLI COMUNALI In esecuzione della deliberazione di G.C. n.5/2013 e della determinazione n. 105 in data 13/09/2013

Dettagli

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA AZIENDA ULSS 20 DI VERONA Sede legale: via Valverde n.42-37122 Verona - tel. 045/8075511 Fax 045/8075640 N. 3231/D.I. Pers. di prot. Verona, 19 agosto 2009 AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI N. 3 BORSE DI STUDIO

Dettagli

AVVISO DI PRESENTAZIONE

AVVISO DI PRESENTAZIONE AVVISO DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI RIMBORSO DELLE C.D. POLIZZE DORMIENTI AFFLUITE AL FONDO DI CUI ALL ART. 1, COMMA 343, LEGGE 266/2005. Ai sensi della Legge n. 388/2000, articolo 148 - Iniziative

Dettagli

PROGETTO A VANTAGGIO DEI CONSUMATORI DI ENERGIA ELETTRICA E GAS E DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO

PROGETTO A VANTAGGIO DEI CONSUMATORI DI ENERGIA ELETTRICA E GAS E DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO PROGETTO A VANTAGGIO DEI CONSUMATORI DI ENERGIA ELETTRICA E GAS E DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO 1. Sintesi della proposta Assicurare continuità, per l anno 2015, alle attività di qualificazione di punti

Dettagli

SCHEMA DI POLIZZA FIDEJUSSORIA

SCHEMA DI POLIZZA FIDEJUSSORIA PO FESR Campania 2007/2013 Obiettivo Operativo 2.4 Credito e Finanza Innovativa Migliorare la capacità di accesso al credito e alla finanza per l impresa per gli operatori economici presenti sul territorio

Dettagli

C I T T À D I C O N E G L I A N O

C I T T À D I C O N E G L I A N O Prot. n. 47660/AEP del 15/09/06 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE L ALLACCIAMENTO ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE DEL GAS METANO PER LA TRASFORMAZIONE A GAS NATURALE DEGLI IMPIANTI PER RISCALDAMENTO

Dettagli

COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE BANDO DI GARA

COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE BANDO DI GARA COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE SETTORE SERVIZI SOCIALI via Emilia Romagna tel. 0832/704360 fax 0832/705009 E-mail: servizisociali@comune.guagnano.le.it BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L ACQUISTO

Dettagli

Garanzia tipo 1 (Sviluppo Rurale)

Garanzia tipo 1 (Sviluppo Rurale) ALLEGATO 1 (Carta intestata della Banca/Assicurazione) Garanzia tipo 1 (Sviluppo Rurale) POLIZZA FIDEJUSSORIA/FIDEJUSSIONE BANCARIA PER L ANTICIPO DELL AIUTO PREVISTO DAL REG. CE N. 1698/2005, PER IL SOSTEGNO

Dettagli

CONVENZIONE. premesso che

CONVENZIONE. premesso che Schema di convenzione- tipo per contratti di finanziamento CONVENZIONE L Università degli Studi di Roma La Sapienza (codice fiscale 80209930587) di seguito Amministrazione, nella persona di., nato il...

Dettagli

IL DIRIGENTE del SETTORE 02 RISORSE E INNOVAZIONE RENDE NOTO

IL DIRIGENTE del SETTORE 02 RISORSE E INNOVAZIONE RENDE NOTO AVVISO DI MOBILITA ESTERNA VOLONTARIA PER LA COPERTURA DI POSTI DI ESECUTORE SCOLASTICO SPECIALIZZATO CON FUNZIONI DI CUOCO - CATEGORIA B1 A PART-TIME E A TEMPO INDETERMINATO AI SENSI DELL ART. 30 DEL

Dettagli

AMBITO DI APPLICAZIONE

AMBITO DI APPLICAZIONE COMUNE DI BRENTA Provincia di VARESE REGOLAMENTO PER IL CONDONO DEI TRIBUTI LOCALI Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 22 del 06/09/2011 Modificato con delibera consiliare n. del 06/03/2011

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PRIVATA per l assunzione a Tempo Determinato di Nº 1 Personale Operativo Area Amministrazione e Segreteria

AVVISO DI SELEZIONE PRIVATA per l assunzione a Tempo Determinato di Nº 1 Personale Operativo Area Amministrazione e Segreteria AVVISO DI SELEZIONE PRIVATA per l assunzione a Tempo Determinato di Nº 1 Personale Operativo Area Amministrazione e Segreteria La Noveservizi S.r.l., ai sensi dell Art.18, comma 2, della legge 133/2008

Dettagli

Regione Lombardia AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI COMO. Via Pessina, 6-22100 Como

Regione Lombardia AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI COMO. Via Pessina, 6-22100 Como Regione Lombardia AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI COMO Via Pessina, 6-22100 Como In attuazione della deliberazione del Direttore Generale n. del è indetto CONCORSO PUBBLICO, per titoli ed esami,

Dettagli

AVVISO PER L ASSEGNAZIONE, PER L ANNO 2010, DEI DIRITTI CIP 6 DI CUI AL DECRETO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DEL 27 NOVEMBRE 2009

AVVISO PER L ASSEGNAZIONE, PER L ANNO 2010, DEI DIRITTI CIP 6 DI CUI AL DECRETO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DEL 27 NOVEMBRE 2009 AVVISO PER L ASSEGNAZIONE, PER L ANNO 2010, DEI DIRITTI CIP 6 DI CUI AL DECRETO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DEL 27 NOVEMBRE 2009 Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. (di seguito: GSE)

Dettagli