CURRICULUM VITAE MAURIZIO BONATI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CURRICULUM VITAE MAURIZIO BONATI"

Transcript

1 ISTITUTO DI RICERCHE FARMACOLOGICHE MARIO NEGRI Laboratori for Mother and Child Health Department of Public Health Via Giuseppe La Masa, Milano MI - Italy - tel fax CURRICULUM VITAE MAURIZIO BONATI March 2015 IRCCS Decreto Ministeriale 18 gennaio 2013 (Gazzetta Uff. N. 34 del 9/2/2013) I CONTRIBUTI PER LA RICERCA VERSATI ALL'ISTITUTO SONO FISCALMENTE DEDUCIBILI DAL REDDITO (Gazzetta Uff. N. 179 del 3/8/2011) FONDAZIONE PER RICERCHE ERETTA IN ENTE MORALE, D.P.R. 361 DEL 5/4/ REGISTRO PERSONE GIURIDICHE PREFETTURA MILANO N.227 CONTO CORRENTE POST. N COD. FISC. E PARTITA IVA ANAGRAFE NAZIONALE RICERCHE COD.G RECOGNIZED AS A TAX EXEMPT ORGANIZATION UNDER SECTION 501 (c)(3) OF THE USA INTERNAL REVENUE CODE-TAX I.D. No.: Sistema di gestione qualità certificato da Certiquality UNI EN ISO 9001:2008, progettazione ed erogazione di corsi di formazione specialistica nell ambito della biologia e della medicina

2 Curriculum Vitae Europass PERSONAL INFORMATION Surname(s) / First name(s) Address(es) Telephone(s) BONATI MAURIZIO IRCCS ISTITUTO DI RICERCHE FARMACOLOGICHE MARIO NEGRI VIA G. LA MASA, MILAN ITALY 02/ secretary Fax(es) 02/ Nationality Italian Date of birth 15 JULY 1954 DESIRED EMPLOYMENT / OCCUPATIONAL FIELD Clinical Epidemiology, Clinical Pharmacology/ Public Health, Pediatrics WORK EXPERIENCE Date Research Fellow at the "Mario Negri" Institute for Pharmacology Research, Milan, with the Laboratory of Neurochemistry Research Assistant at the "Mario Negri" Institute for Pharmacology Research, Milan, with the Laboratory of Clinical Pharmacology Head of Perinatal Clinical Pharmacology Unit at the "Mario Negri" Institute for Pharmacology Research, Milan Advisor to WHO for the Drug Utilization Research Group (in particular, drug use in pregnancy and in children) Coordinator of the International Cooperative Study of Drug Use in Pregnancy, under the auspices of WHO and the support of EEC Co-Director of the Health and Drug Information Centre (Centro di Informazione sul Farmaco e la Salute, CIFS) Co-Rditor di The Kangaroo 1993 to date Head of Laboratory for Mother and Child Health "Mario Negri" Institute for Pharmacology Research to date Teacher for the Lombardy region s professional training courses to date Teacher for the PhD course set up in collaboration with the UK s Open University. Permanent member of the international jury for the Colsubsidio Prize for Paediatric research (premio Colsubsidio de Investigación en Pediatria) Colombia

3 Co-ordinator of the Collaborative International Project for the creation of a clinical trial register on pediatric drug therapy trials (DEC-net) funded by the European Union (5 th Framework Programme) Director of the annual public health module of the Master s Course in Analysis and Management of Projects for Development of Milan s Università degli Studi (Political Science Faculty) to date Member of the Technical Committee for the processing and updating of the regional therapeutic formulary of the Autonomous region of the Aosta Valley to date Editor of scientific journal Ricerca & Pratica Teacher at the annual European course Evaluation of medicinal products in children (promoted ESDPPP and Eudipharm) to date Titolar Professor of the School of Specialisation in Paediatrics - University of Milan Bicocca to date Member of the National ADHD Register s scientific committee Member of the AIFA s Farmaci e bambini (Drugs and children) workgroup s scientific committee to date Member of the Lombardy Region s Regional Vaccine Commission Expert of the Higher Council of Health to date Member of the National Vaccine Commission to date Head of Department Public Health - "Mario Negri" Institute for Pharmacology Research 2010 to date Titolar Professor of the School of Specialization in Child and Adolescents Psychiatry and Neurology University of Pavia to date Co-ordinator of the Collaborative International Project Coordinating resources to assess and improve health status of migrants from Latin America, funded by the European Union (7 th Framework Programme). Official H index (Web of Science, September 2014): 32.0 Name and type of organisation providing IRCCS - Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri education and training Via G. La Masa, Milan Italy Type of business or sector A private foundation for the ill - clinical and community health research Main activities and responsibilities Head, Department of Public Health. Head, Laboratory for Mother and Child Health.

4 Social skills and competences Monitoring and epidemiological evaluation of drug utilisation and effects of drugs and vaccines in motherhood and childhood. Research methodology in general hospital and paediatric community practice. Transfer of information to the community. Epidemiology of paediatric and perinatal care. Collaboration (also with non-governmental organisations) in health related projects involving countries with limidet resources. Teacher in courses, Master s courses, and other national and international sociosanitary educational initiatives. Consultant for the World Health Organization (WHO), the European Medicines Agency (EMEA), and the Italian Drug Agency (AIFA). Editorial collaboration with national and international scientific journals. (Member of the editorial committees of : European Journal of Clinical Pharmacology; Paediatric & Perinatal Drug Therapy; Pediatric Health; Pediatria di São Paulo; Saludarte; Dialogo sui Farmaci; Disturbi d Attenzione e Iperattività; Quaderni ACP; Ricerca & Pratica). EDUCATION AND TRAINING Dates Title of qualification awarded Principal subjects/occupational skills covered Level in national or international classification M.D. degree at University of Milan In-hospital and out-hospital research PERSONAL SKILLS AND COMPETENCES Mother tongue(s) Other language(s) Italian language 1 English 2 Spanish Self-assessment Comprensione Speaking Writing European level (*) English Spanish Listening Reading Spoken interaction Spoken production Lettura 1 good 1 good 1 good 1 good 1 good 2 good 2 good 2 basic 2 basic 2 basic (*) Common European Framework of Reference for Languages COMMUNICATION AND SOCIAL SKILLS Ability to follow and train students, recent graduates, and researchers. Ability to communicate with, and teach, the scientific and lay public. ORGANISATIONAL SKILLS AND COMPETENCES Ability to organise scientific meetings, seminars, courses, and national and international initiativesi. TECHNICAL SKILLS AND COMPETENCES All technical and professional skills and competences necessary to plan the research I coordinate. ANNEXES Publications

5 Full Paper 1974 Algeri S, Bonati M, Ponzio F, Turner AJ. Dihydropteridine reductase: enzyme characteristics, regional distribution and ontogenic development. Br J Pharmacol 1974;52: Algeri S, Bonati M, Brunello N, Ponzio F. Dihydropterine reductase and tyrosine hydroxylase activities in rat brain during development and senescence study. Brain Res 1977;132: Altamura AC, Bonati M, Brunello N, Giordano PL, Algeri S. The activity of some neurotransmittersynthetizing enzymes in experimental cobalt epilepsy. Neurosci Lett 1978;7: Latini R, Assael BM, Bonati M, Caccamo ML, Gerna M, Mandelli M, Marini A, Sereni F, Tognoni G. Kinetics and efficacy of theophylline in the treatment of apnea in the premature newborn. Eur J Clin Pharmacol 1978;13: Latini R, Bonati M, Castelli D, Garattini S. Dose-dependent kinetics of caffeine in rats. Toxicol Lett 1978;2: Bonati M, Castelli D, Latini R, Garattini S. Comparison of gas-liquid chromatography with nitrogenphosphorus selective detection and high-performance liquid chromatography methods for caffeine determination in plasma and tissues. J Chromatogr 1979;164: Bonati M, Latini R, Marzi E, Cantoni R, Belvedere G. [2-14C]-Caffeine metabolism in control and 2- methylcholanthrene induced rat liver microsomes by high presure liquid chromatography. Toxicol Lett 1980;7:1-7. Latini R, Bonati M, Marzi E, Tacconi M.T, Sadurska B, Bizzi A. Caffeine disposition and effects in young and one year old rats. J Pharm Pharmacol 1980;32: Tognoni G, Bellantuono C, Bonati M, D'Incalci M, Gerna M, Latini R, Mandelli M, Porro M.G, Riva E. Clinical relevance of pharmacokinetics. Clin Pharmacokinet 1980;5: Bonati M, Latini R, Marra G, Assael B.M, Parini R. Theophylline metabolism during the first month of life and development. Pediatr Res 1981;15: Bonati M, Latini R, Marra G, Assael B.M, Parini R. Theophylline distribution in the premature neonate. Dev Pharmacol Ther 1981;3: Latini R, Bonati M, Marzi E, Garattini S. Urinary excretion of an uracilic metabolite from caffeine by rat, monkey and man. Toxicol Lett 1981;7: Bonati M, Kanto J, Tognoni G. Clinical pharmacokinetics of cerebrospinal fluid. Clin Pharmacokinet 1982;7: Bonati M, Latini R, Galletti F, Young JF, Tognoni G, Garattini S. Caffeine disposition after oral doses. Clin Pharmacol Ther 1982;32:

6 1983 Gaspari F, Celardo A, Bonati M. Apparent dissociation constants of some possible uracil metabolites of methylxanthines. Anal Lett 1983;16: Bonati M, Bortolotti A, Jiritano L, Latini R, Garattini S. Disposition of 6-amino-5(N-methylformilamino) 1,3-dimethyluracil, one of the primary metabolites of caffeine, in the rat. Drug Metab Dispos 1983;11: Bonati M, D'Aranno V, Galletti F, Fortunati M.T, Tognoni G. Acute overdosage of amiodarone in a suicide attempt. J Toxicol Clin Toxicol 1983;20: Bonati M, Galletti F, Volpi A, Cumetti C, Rumolo R, Tognoni G. Amiodarone in patients on long-terms dialysis. New Engl J Med 1983;308:906. Peri G, Polentarutti B, Filippeschi S, Malfiore C, Amato G, Pepe S, Bonati M, Garattini S, Mantovani A. In vivo and in vitro cytotoxicity of possible uracil metabolites of methylxanthines. Toxicol Lett 1983;18: Bonati M, Tognoni G. Has clinical pharmacology lost its way? Lancet 1984;1: Bonati M, Celardo A, Galletti F, Latini R, Tursi F, Belvedere G. Kinetics of caffeine metabolism in control and 3-methylcholanthrene induced rat liver microsomes. Toxicol Lett 1984;21: Airoldi L, Macrì A, Bonfanti M, Bonati M, Fanelli R. Kinetics and biovailability of N- nitrosodiethanolamine after intravenous and cutaneous administration to rats. Fd Chem Toxic 1984;22: Bonati M, Latini R, Sadurska B, Riva E, Galletti F, Borzelleca JE, Tarka S.M, Arnaud MJ, Garattini S. I: Kinetics and metabolism of theobromine in male rats. Toxicology 1984;30: Latini R, Bonati M, Gaspari F, Traina GL, Jiritano L, Bortolotti A, Borzelleca JF, Tarka SM, Arnaud MJ, Garattini S. II. Kinetics and metabolism of theobromine in male and female non pregnat and pregnant rabbits. Toxicology 1984;30: Bonati M, Gaspari F, Benfenati E, Neyroz P, D'Aranno E, Galletti F, Tognoni G. Physicochemical and analytical characteristics of amiodarone. J Pharm Sci 1984;73: Cerletti C, Bonati M, Del Maschio A, Galletti F, Dejana E, Tognoni G, De Gaetano G. Plasma levels of salycylate and aspirin in healthy subjects relevance to drug interaction on platelet function. J Lab Clin Med 1984;103: Traina GL, Bonati M. Pharmacokinetics of teicoplanin in man after intravenous administration. J Pharmacokinet Biop 1984;12: Bonati M, Latini R, Tognoni G, Young JF, Garattini S. Interspecies comparison of in vivo caffeine pharmacokinetics in man, monkey, rabbit, rat and mouse. Drug Metab Rev 1984;15: Bortolotti A, Jiritano L, Bonati M. Pharmacokinetics of paraxanthine, one of the primary metabolites of caffeine, in the rat. Drug Metab Dispos 1985;13: Neyroz P, Bonati M. In vitro amiodarone protein binding and its interaction with warfarin. Experientia 1985;4:

7 Traina GL, Bonati M. Pharmacokinetics of theobromine and its metabolites in rabbits. J Pharmacokinet Biop 1985;13: Bonati M, Gaspari F, Traina GL, Tognoni G. Therapeutic drug monitoring. J Clin Immunoassay 1985;8: Gaspari F, Marraro G, Penna GF, Valsecchi R, Bonati M. Elimination kinetics of thiopentone in mothers and their newborn infants. Eur J Clin Pharmacol 1985;28: Snidero M, Traina GL, Bonati M. Ambulatory therapeutic digoxin monitoring. Drug Intell Clin Pharm 1985;19: Bortolotti A, Bonati M. Pharmacokinetics of theobromine in male rats in different traumatic conditions. Res Commun Chem Pathol Pharmacol 1985;50: Bonati M, Castelli D, Leone N, Perucca E, Tognoni G. Antiepileptic drug monitoring. Drug Intell Clin Pharm 1985;19: Jiritano L, Bortolotti A, Gaspari F, Bonati M. Caffeine disposition after oral administration to pregnant rats. Xenobiotica 1985;15: Bonati M, Jiritano L, Bortolotti A, Gaspari F, Filippeschi S, Puigdemont A, Garattini S. Caffeine distribution in acute toxic response among inbred mice. Toxicol Lett 1985;29: Tognoni G, Bandera L, Bonati M, Franzosi MG, Kasilo O. An action program for clinical pharmacology. Revista de Farmacologia Clinica y Experimental 1985;2: Celardo A, Traina GL, Jankowski A, Bonati M. Pharmacokinetics of theophylline and its metabolites in rabbits. Eur J Drug Metab Pharmacokinet 1985;10: Bonati M, Traina GL, Colombo F, Tognoni G. Digoxin serum requests. Lancet 1986;i: Jiritano L, Bortolotti A, Bonati M. The effect of chronic oral ketoconazole on in vivo drug metabolism in the rat. Res Commun Chem Pathol Pharmacol 1986;54: Tognoni G, Bonati M. Second-generation clinical pharmacology. Lancet 1986;ii: Traina GL, Celardo A, Arboix M, Bonati M. Experimental model for pharmacokinetic studies during continuous peritoneal dialysis in the rabbit. J Pharmacol Methods 1986;15: Traina GL, Gentile MG, Fellin G, Rosina R, Cavenaghi L, Buniva G, Bonati M. Pharmacokinetics of teicoplanin in patients on continuous ambulatory peritoneal dialysis. Eur J Clin Pharmacol 1986;31: Gaspari F, Bonati M. Quantitative relationships between physicochemical characteristics and pharmacokinetics of caffeine and its metabolites in the rat. J Pharm Pharmacol 1987;39: Bonati M, Traina GL, Villa G, Salvadeo A, Gentile M.G, Fellin G, Rosina R, Cavenaghi L, Buniva G. Teicoplanin pharmacokinetics in patients with chronic renal failure. Clin Pharmacokinet 1987;12: Gaspari F, Viganò G, Orisio S, Bonati M, Livio M, Remuzzi G. Aspirin prolongs bleeding time in uremia by a mechanism distinct from platelet cyclooxygenase inhibition. J Clin Invest 1987;79:

8 Celardo A, Traina GL, Arboix M, Puigdemont A, Bonati M. Pharmacokinetic and pharmacodynamic modelling of atenolol in rabbits mantained on continuous peritoneal dyalisis. Eur J Drug Metab Pharmacokinet 1987;12: Guaitani A, Abbruzzi R, Bastone A, Bianchi M, Bonati M, Catalani R, Latini R, Pantarotto C, Szczawinska K. Metabolism of caffeine to 6-amino-5-[N-Methylformylamino]-1,3-dimethyluracil in the isolated, perfused liver from control, phenobarbital-, ß-naphthoflavone- and 3-methylcholanthrenepretreated rats. Toxicol Lett 1987;38: Farina M.L, Bonati M, Iapichino G, Pesenti A, Procaccio F, Boselli L, Langer M, Graziina A, Tognoni G. Clinical Pharmacological and Therapeutic Considerations in General Intensive Care. Drugs 1987;34: Sangalli L, Bonati M. Reversed-phase high performance liquid chromatography determination of cyclosporine in human blood. Ther Drug Monit 1987;9: Bonati M, Brambilla C, Colombo F, Tognoni G, Italian Collaborative Group on Preterm Delivery. Early neonatal drug utilization in preterm newborns in neonatal intensive care units. Dev Pharmacol Ther 1988;11:1-7. Bonati M, Traina GL, Rosina R, Buniva G. Pharmacokinetics of a single intravenous dose of teicoplanin in subjects with various degrees of renal impairment. J Antimicrob Chemoth 1988;21(Suppl. A): Bonati M, Garattini G. Pharmacokinetics of caffeine. ISI Atlas of Science. Pharmacology 1988;1: Bonati M, Traina GL, Colombo F, Gaspari F, Tognoni G, Italian Collaborative Group on Therapeutic Drug Monitoring. Italian collaborative study on the utilization of therapeutic drug monitoring in hospital departments. Ther Drug Monit 1988;10: Bonfanti M, Magagnotti C, Bonati M, Fanelli R, Airoldi L. Pharmacokinetic profile and metabolism of N-nitrosobutyl(4-hydroxybutyl)amine in rats. Cancer Res 1988;48: Italian Collaborative Group on Preterm Delivery, Bonati M, Brambilla C, Colombo F, Tognoni G. Prenatal and postnatal factors affecting short-term survival of very-low-birthweight infants. Eur J Pediatr 1988;147: Kasilo O, Romero M, Bonati M, Tognoni G. Information on drug use in pregnancy from the viewpoint regional drug information centre. Eur J Clin Pharmacol 1988;35: Largaespada MJ, Pistotti V, Bonati M. How accurate are bibliografic data bases? Lancet 1988;1:538. Traina GL, Gentile MG, Fellin G, Rosina R, Cavenaghi L, Buniva G, Bonati M. Pharmacokinetics of intraperitoneal teicoplanin in patients with chronic renal failure on continuous ambulatory peritoneal dialysis. Br J Clin Pharmacol 1988;25: Sangalli L, Bortolotti A, Jiritano L, Bonati M. Cyclosporine pharmacokinetics in rats and interspecies comparison in dogs, rabbits, rats, and humans. Drug Metab Dispos 1988;16: Viganò G, Gaspari F, Locatelli M, Pusineri F, Bonati M, Remuzzi G. Dose-effect and pharmacokinetics of estrogens given to correct bleeding time in uremia. Kidney Int 1988;34: Celardo A, Bortolotti A, Benfenati E, Bonati M. Measurement of vitamin E in premature infants by reversed-phase high-performance liquid chromatography. J Chromatogr 1989;490:

9 Puigdemont A, Arboix M, Gaspari F, Bortolotti A, Bonati M. In vitro plasma protein binding of propafenone and protein profile in eight mammalian species. Res Commun Chem Pathol Pharmacol 1989;64: Pedraz JL, Calvo B, Bortolotti A, Celardo A, Bonati M. Bioavailability of intramuscular vitamin E acetate in rabbits. J Pharm Pharmacol 1989;41: Bortolotti A, Castelli D, Verotta D, Bonati M. Pharmacokinetic and pharmacodynamic modelling of metoprolol in rabbits with liver failure. Eur J Drug Metab Pharmacokinet 1989;14: Bortolotti A, Castelli D, Bonati M. Hematology and serum chemistry of adult, pregnant and newborn New Zealand rabbits (Oryctolagus cuniculus). Lab Animal Sci 1989;39: Celardo A, Passerini F, Bonati M. Placental transfer and tissue distribution of thiopental in the pregnant rat. J Pharmacokinet Biop 1989;17: Sangalli L, Bortolotti A, Passerini F, Bonati M. Placental transfer, tissue distribution, and pharmacokinetics of cyclosporine in the pregnant rabbit. Drug Metab Dispos 1990;18: Bonati M. Is it time for a registry of clinical trials in pediatrics? J Pediatr 1990;115: Bonati M, Bortolus R, Marchetti F, Romero M, Tognoni G. Drug use in pregnancy:an overview of epidemiological (drug utilization) studies. Eur J Clin Pharmacol 1990;38: Celardo A, Bonati M. Determination of thiopental measured in human blood by reversed-phase highperformance liquid chromatography. J Chromatogr 1990;527: Collaborative Group on Drug Use in Pregnancy, Bonati M, Tognoni G. Drug Use in Pregnancy: a preliminary report of the international cooperative drug utilization study. Pharm Weekbl Sci 1990;12: Gaspari F, Bonati M. Interspecies comparison of theophylline disposition. Drug Metab Rev 1990;22: Bonati M, Marraro G, Celardo A, Passerini F, Schieroni F, Spada P, Valsecchi R, De Capitani E. Thiopental efficacy in phenobarbital-resistant neonatal seizures. Dev Pharmacol Therap 1990;15: Bonati M, Marchetti F, Zullini MT, Pistotti V, Tognoni G. Adverse drug reactions in neonatal intensive care units. Adverse Drug React Acute Poisoning Rev 1990;9: Bortolotti A, Traina GL, Guaitani A, Marzi E, Latini R, Young JF, Bonati M. In- vivo and perfused liver caffeine kinetics in the rat. Res Commun Chem Pathol Pharmacol 1990;69: Bortolotti A, Traina GL, Barzago MM, Bonati M. Placental transfer and tissue distribution of vitamin E in pregnant rabbits. Biopharm Drug Dispos 1990;11: Aramayona JJ, Bonati M, Bortolotti A, Castelli D, Gaspari F, Lucchini G. Plasma protein binding of theophylline during development in the rabbit. Biol Neonate 1991;60: Bonati M, Balocco R, Colombo A, Pistotti V. A computer filing system for drug use in a pregnancy consultation service. Comput Methods Programs Biomed 1991;35: Bonati M, Fellin G, ICGDUP. Changes in smoking and drinking behavior before and during pregnancy in Italian mothers: implications for public health intervention. Int J Epidemiol 1991;20:

10 Bonati M, Marchetti F, Tognoni G. Management of convulsions with fever. BMJ 1991;303:1135. Bortolotti A, Corada M, Barzago MM, Celardo A, Guaitani A, Bonati M. Pharmacokinetics of theophylline in the newborn and adult rabbit. Drug Metab Dispos 1991;19: Celardo A, Dell'Elba G, Frassanito R, Benfenati E, Bonati M. Simultaneous determination of isbufylline and its major metabolites in blood and urine by reversed-phase high-performance liquid chromatography. J Chromatogr 1991;568: Clinical Pharmacology and Toxicology Study Group, Italian Society for Clinical Biochemistry. Interlaboratory variability in drug assay: A comparison of quality control data with reanalysis of routine patient samples. I: Anticonvulsant drugs and theophylline. Ther Drug Monit 1991;13: Clinical Pharmacology and Toxicology Study Group, Italian Society for Clinical Biochemistry. Interlaboratory variability in drug assay: A comparison of quality control data with reanalysis of routine patient samples. II: Digoxin. Ther Drug Monit 1991;13: Collaborative Group on Drug Use in Pregnancy (CGDUP). An international survey on drug utilization during pregnancy. Int J Risk Saf Med 1991;2: Italian Collaborative Group on Preterm Delivery. Absorption of intramuscular vitamin E in premature babies. Dev Pharmacol Therap 1991;16: Omarini D, Barzago MM, Bortolotti A, Aramayona JJ, Bonati M. Placental transfer of theophylline during in-situ perfusion in the rabbit. J Pharm Methods 1991;25: Alli C, Avanzini F, Bettelli G, Bonati M, Colombo F, Corso R, Di Tullio M, Gentile MG, Sangalli L, Taioli E, Tognoni G, et al. Feasibility of long-term low-sodium diet in mild hypertension. J Hum Hypertens 1992;6: Balocco R, Bonati M. Mefloquine prophylaxis against malaria for female travellers of childbearing age. Lancet 1992;340: Barzago MM, Bortolotti A, Omarini D, Aramayona JJ, Bonati M. Monitoring of blood gas parameters and acid-base balance of pregnant and non-pregnant rabbits (Oryctolagus cuniculus) in routine experimental conditions. Lab Anim 1992;26: Barzago MM, Omarini D, Aramayona J, Bonati M. In situ perfusion in the rabbit: effects of different umbilical flow rates on placental transfer of compounds. J Pharm Methods 1992;27: Bonati M, Balocco R. Infants with low birth weight in developing countries. The Kangaroo 1992;1: Bonati M, Marchetti F, Pistotti V, Agostini M, Bisogno G, Bussi R, Davico S, De Santis M, Forno S, Gangemi M, Merlin D, Merlo M, Murgia V, Pivetta S, Raimo F, Tamburlini G. Meta-analysis of antimicrobial prophylaxis for recurrent acute otitis media. Clin Trials and Meta-Analysis 1992;28: Bonati M, Tognoni G. Drug Use in Pregnancy (DUP) Study. The Prescriber, Newsletter UNICEF 1992;1:2-3. Celardo A, Dell'Elba G, Bonati M. Bioavailability of oral isbufylline in rabbits. Eur J Drug Metab Pharmacokinet 1992;17: Collaborative Group on Drug Use in Pregnancy (CGDUP). An international survey on drug utilization during pregnancy (PROFILE). Int J Risk Saf Med 1992;3:49-52.

11 Collaborative Group on Drug Use in Pregnancy (CGDUP). Medication during pregnancy: an intercontinental cooperative study. Int J Gynaecol Obstet 1992;39: Corada M, Bortolotti A, Barzago MM, Celardo A, Bonati M, Guaitani A. Pharmacokinetic profile of theophylline in isolated perfused liver of rabbits at different ages. Development of drug metabolizing activity during ontogenesis. Drug Metab Dispos 1992;20: Omarini D, Pistotti V, Bonati M. Placental perfusion: an overview of the literature. J Pharm Methods 1992;28: Omarini D, Barzago MM, Aramayona J, Bortolotti A, Lucchini G, Bonati M. Theophylline transfer across human placental cotyledon during in vitro dual perfusion. J Med 1992;23: Bortolotti A, Lucchini G, Barzago MM, Stellari F, Bonati M. Simultaneous determination of retinol, μ- tocopherol and retinyl palmitate in plasma of premature newborns by reversed-phase high-performance liquid chromatography. J Chromatogr 1993;617: Brucato A, Bonati M, Gaspari F, Colussi G, Giachetti M, Zoppi F, Ruggerone ML. Tetany and rhabdomyolysis due to surreptitious furosemide - importance of magnesium supplementation. Clin Toxicology 1993;31: Italian Collaborative Group on Preterm Delivery (ICGPD). Supplementation and plasma levels of vitamin A in premature newborns at risk for chronic lung disease. Dev Pharmacol Ther 1993;20: Marchetti F, Romero M, Bonati M, Tognoni G. The use of psychotropic drugs during pregnancy: a report of the international co-operative drug use in pregnancy (DUP) study. Eur J Clin Pharmacol 1993;45: Omarini D, Barzago MM, Bortolotti A, Lucchini G, Stellari F, Efrati S, Bonati M. Placental transfer of theophylline in an in vitro closed perfusion system by human placenta isolated lobule. Eur J Drug Metab Pharmacokinet 1993;18: Zullini MT, Bonati M. Geographical bias of prognostic scoring systems? Lancet 1993;342: Barzago MM, Bortolotti A, Stellari FF, Pagani C, Marraro G, Bonati M. Respiratory and hemodynamic functions, blood-gas parameters and acid-base balance of anesthetized guine pigs. Lab Anim Sci 1994;44: Barzago MM, Omarini D, Bortolotti A, Stellari FF, Lucchini G, Efrati S, Bonati M. Mefloquine transfer during in-vitro human placenta perfusion. J Pharmacol Exp Ther 1994;269: Bonati M. Epidemiological evaluation of drug utilization in children. J Clin Pharmacol 1994;34: Bonati M, Nannini S, Addis A. Vitamin A supplementation during pregnancy in developed countries. Lancet 1995;345: Addis A, Impicciatore P, Miglio D, Da Silva CDC, Colombo F, Bonati M. Drug Use in Pregnancy and lactation: the Work of a Regional Drug Information Centre. Ann Pharmacother 1995;29: Di Cerbo A, Di Paola R, Bonati M, Zingrillo M, De Filippis V, Corda D. Subgroups of graves' patients identified on the basis of biochemical activities of their immunoglobulins. J Clin Endocrinol Metab 1995;80:

12 Marchetti F, Bonati M, La Gamba G, Biasini G, Tognoni G, Italian Collaborative Group on Paediatric Chronic Diseases Parental and primary care physicians' views on the management of chronic diseases: a study in Italy. Acta Paediatr 1995;84: Barzago MM, Bortolotti A, Stellari FF, Diomede L, Algeri M, Efrati S, Salmona M, Bonati M. Placental transfer of valproic acid (VPA) after liposome encapsulation during in vitro human placenta perfusion. J Pharmacol Exp Ther 1996;277: Bonati M, Forte GB, De Joncheere K, Magnusson E. Drug donation to Bosnia-Hercegovina are often inappropriate. BMJ 1996;313:1011. Bonati M, Tamburlini G. Components of acellular pertussis vaccines. Lancet 1996;347: Italian Collaborative Group on Preterm Delivery (ICGPD). Vitamin A supplementation in premature neonates with postnatal lung injury. Int J Clin Pharm Ther 1996;34: Bonati M, Bosetti C, Ferraro R, Miglio D, Sanvito E, Violante A. The Southern Italy Neonatal Intensive Care Units Network: very low birth-weight outcomes for J Epidemiol Biostat 1997;2: Campomori A, Bonati M. Fluconazole treatment for vulvovaginal candidiasis during pregnancy. Ann Pharmacother 1997;31: Impicciatore P, Nannini S, Pandolfini C, Bonati M. Mothers' knowledge, attitudes toward, and management of fever in preschool children in Italy. Prev Med 1998;27: Impicciatore P, Pandolfini C, Casella N, Bonati M. Reliability of public-oriented health care resources on the World Wide Web the home management of fever in children. BMJ 1997;314: Impicciatore P, Violante A, Bonati M. Helping parents to cope when their preschool children are acutely ill. BMJ 1997;314:373. Bailey B, Addis A, Lee A, Sanghvi K, Mastroiacovo P, Mazzone T, Bonati M, Paolini C, Garbis H, Val T, De Souza CFM, Matsui D, Schechtman AS, Conover B, Lau M, Koren G. Cisapride use during human pregnancy: a prospective, controlled multicenter study. Digest Dis Sci 1997;42(9): Barbui C, Campomori A, Bonati M. Clozapine and blood dyscrasias different from agranulocytosis. Can J Psychiat 1997;42: Barbui C, Campomori A, Bonati M. Clozapine and non-granulocyte blood dyscrasias. BODHY 1997;18: Zullini MT, Bonati M, Sanvito E, Paulista Collaborative Group on Neonatal Care. Survival in neonatal intensive care units. A survey of nine centers in São Paulo, Brazil. Revista Panamericana de Salud Publica 1997;2(5): Bonati M, Addis A. Informing women about drugs they take during pregnancy: promoting consumers drug information as integral part of care. Pharm World Sci 1998;20: Bonati M, Impicciatore P, Pandolfini C. Quality on the Internet. BMJ 1998;317:1501. Lalkin A, Loebstein R, Addis A, Ramezani-Namin F, Magee LA, Mastroiacovo P, Mazzone T, Vial T, Bonati M, Koren G. The safety of omeprazole during pregnancy: a multi-center prospective controlled study. Am J Obstet Gynaecol 1998;179:

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica Pasquale Parisi, MD PhD et. al. Outpatience Service of Paediatric Neurology Child Neurology, Chair

Dettagli

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE AUDIZIONE PRESSO UFFICIO DI PRESIDENZA 7ª COMMISSIONE (Istruzione) SULL'AFFARE ASSEGNATO DISABILITÀ NELLA SCUOLA E CONTINUITÀ DIDATTICA DEGLI INSEGNANTI DI SOSTEGNO (ATTO N. 304)

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA?

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA? HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE Cosa è l HTA? Marco Marchetti Unità di Valutazione delle Tecnologie Policlinico Universitario "Agostino Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore L Health

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

La profilassi con vitamina K: un approccio basato sull evidenza

La profilassi con vitamina K: un approccio basato sull evidenza La profilassi con vitamina K: un approccio basato sull evidenza Fiammengo P., Coscia A., De Donno V., Tulisso S., Maula S., Bianco M., Dall Aglio M., Farinasso D., Alessi D., Foco L., Costa L. Mentre la

Dettagli

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non tutti lo conoscono Marco Marchetti L Health Technology Assessment La valutazione delle tecnologie sanitarie, è la complessiva e sistematica valutazione

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze Evidence-Based Medicine Italian Group Workshop Evidence-based Medicine Le opportunità di un linguaggio comune Como, 9-11 maggio 2003 Sezione

Dettagli

La nutrizione nei primi 1000 giorni. Contributo n 70

La nutrizione nei primi 1000 giorni. Contributo n 70 Mediterranean Nutrition Group La nutrizione nei primi 1000 giorni Contributo n 70 MeNu GROUP MediterraneanNutrition LA NUTRIZIONE NEI PRIMI 1000 GIORNI UN OPPORTUNITÀ PER PREVENIRE SOVRAPPESO E OBESITÀ

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti FADOI 2014

Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti FADOI 2014 Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti Un case report è una dettagliata narrazione di sintomi, segni, diagnosi, trattamento e follow up di uno o più pazienti. Sebbene nell era della

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Un appello globale ai Leaders del G8 e gli altri donatori per far fronte alle sfide connesse alla salute materno infantile.

Un appello globale ai Leaders del G8 e gli altri donatori per far fronte alle sfide connesse alla salute materno infantile. Un appello globale ai Leaders del G8 e gli altri donatori per far fronte alle sfide connesse alla salute materno infantile Aprile 2008 1 Un appello globale ai Leaders del G8 e gli altri donatori per far

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MONTU DOMENICO Data di nascita 26-03-1956 Amministrazione ASL CN1 Incarico attuale DIRETTORE SISP AMBITO FOSSANO-SALUZZO SAVIGLIANO Numero telefonico ufficio

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

Terapia a lungo termine con i bisfosfonati

Terapia a lungo termine con i bisfosfonati Raffaella Michieli 1, Antonella Toselli 2 1 Responsabile Area Salute Donna SIMG; 2 Area Osteomioarticolare SIMG Focus on Terapia a lungo termine con i bisfosfonati L osteoporosi è un difetto sistemico

Dettagli

I disturbi del sonno Il progetto Ci piace sognare

I disturbi del sonno Il progetto Ci piace sognare I disturbi del sonno Il progetto Ci piace sognare Paolo Brambilla ASL Milano 2, Melegnano, Milano email: paolo.brambilla3@tin.it Gruppo di lavoro SIPPS Obesità e Stili di vita Sergio Bernasconi, Paolo

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA

LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA report tecnico nr. 03/08 v. 1 indice dei contenuti 1. Utilità delle RSL Pag. 1 2. Principali metodi Pag. 2 3. Esempi di RSL Pag. 3 4. Protocollo

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

Brixia International Conference

Brixia International Conference Brixia International Conference OPEN ISSUES IN THE CLINICAL AND THERAPEUTIC MANAGEMENT OF MAJOR PSYCHIATRIC DISORDERS Brescia, June 11 th -13 th, 2015 Siamo lieti di invitarvi al congresso annuale Brixia

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Istruzioni per gli autori

Istruzioni per gli autori Istruzioni per gli autori Informazioni generali LO SCALPELLO OTODI Educational è la rivista ufficiale della Società Italiana degli Ortopedici e Traumatologi Ospedalieri d Italia (OTODI) e pubblica articoli

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

NE e Disfagia:Terapia farmacologica per os, come fare?

NE e Disfagia:Terapia farmacologica per os, come fare? NE e Disfagia:Terapia farmacologica per os, come fare? Marica Carughi Servizio Farmaceutico Nutrizionale A.O Sant Anna Como Milano, 21 maggio 2014 WHAT EVIDENCE SAYS? LINEE GUIDA: SI Making the best

Dettagli

La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo. Roberto Carloni Claudio Culotta

La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo. Roberto Carloni Claudio Culotta La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo Roberto Carloni Claudio Culotta Le politiche internazionali: l OMS World Declaration and Plan of Action on Nutrition Health for all

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA INFORMAZIONI PERSONALI Nome GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA OSPEDALIERA VALTELLINA E VALCHIAVENNA

Dettagli

Prodotto Isi Web Knowledge

Prodotto Isi Web Knowledge Guida pratica all uso di: Web of Science Prodotto Isi Web Knowledge acura di Liana Taverniti Biblioteca ISG INMP INMP I prodotti ISI Web of Knowledge sono basi di dati di alta qualità di ricerca alle quali

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

banca dati stringa di ricerca risultati trovati risultati utili referenze Cochrane vitamin K 21 1 Prophylactic vitamin

banca dati stringa di ricerca risultati trovati risultati utili referenze Cochrane vitamin K 21 1 Prophylactic vitamin EVIDENCE REPORT: PROFILASSI CON VITAMINA K NEI NEONATI PER LA PREVENZIONE DELLA MALATTIA EMORRAGICA (a cura di Baiesi Pillastrini Francesca, Battistini Silvia, Parma Dila ) banca dati stringa di ricerca

Dettagli

Vitamina D. Pro-ormoni di natura lipidica. - VITAMINA D 2 (ergocalciferolo) di origine vegetale - VITAMINA D 3 (colecalciferolo) di origine animale

Vitamina D. Pro-ormoni di natura lipidica. - VITAMINA D 2 (ergocalciferolo) di origine vegetale - VITAMINA D 3 (colecalciferolo) di origine animale LA SUPPLEMENTAZIONE DI VITAMINE ED INTEGRATORI ALLA DIMISSIONE Dott.ssa Federica Mignone Vitamina D Pro-ormoni di natura lipidica - VITAMINA D 2 (ergocalciferolo) di origine vegetale - VITAMINA D 3 (colecalciferolo)

Dettagli

Qual è la prevalenza dell ADHD?

Qual è la prevalenza dell ADHD? Che cos'è l'adhd (Attention Deficit/Hyperactivity Disorder)? La Sindrome da Deficit di Attenzione ed Iperattività è una patologia neuropsichiatrica che insorge nei bambini in età evolutiva. L ADHD consiste

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969 Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN Nazionalità Italiana Data di nascita 28 gennaio 1969 Titolo di studio Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita presso il politecnico

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

BANCA BIOLOGICA ISS: proposta di utilizzo per le stime di prevalenza. Istituto Superiore di Sanità

BANCA BIOLOGICA ISS: proposta di utilizzo per le stime di prevalenza. Istituto Superiore di Sanità BANCA BIOLOGICA ISS: proposta di utilizzo per le stime di prevalenza Simona Giampaoli, Anna Rita Ciccaglione Istituto Superiore di Sanità Prevalenza e carico dell infezione cronica da virus dell epatite

Dettagli

Conduzione di uno Studio: GCP e Farmacovigilanza

Conduzione di uno Studio: GCP e Farmacovigilanza Irene Corradino Clinical Operations Unit Fondato nel 1998 con sede a Milano Studi clinici di fase I-II in oncologia, soprattutto in Italia, Svizzera, Spagna ARO = Academic Research Organization Sponsor/CRO

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Istruzioni per gli Autori Informazioni generali Aggiornamenti CIO è la rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi e pubblica articoli

Dettagli

Funzioni esecutive e difficoltà di apprendimento

Funzioni esecutive e difficoltà di apprendimento Funzioni esecutive e difficoltà di apprendimento Cesare Cornoldi Università di Padova Funzioni esecutive Le cosiddette funzioni esecutive si riferiscono a processi in cui la mente controlla se stessa Non

Dettagli

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO:

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO: Due mondi, due culture, due storie che si incontrano per dare vita a qualcosa di unico: la scoperta di ciò che ci rende unici ma fratelli. Per andare insieme verso EXPO 2015 Tutt altra storia Il viaggio

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI

Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI CONSERVAZIONE DEL DENTE CON STRAUMANN EMDOGAIN Dal 5 al 15 % della popolazione soffre di gravi forme di parodontite, che possono portare alla caduta dei

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE D r. C a r l o D e s c o v i c h U.O.C. Governo Clinico Staff Direzione Aziendale AUSL Bologna Bologna 26 Maggio 2010 INDICATORE

Dettagli

CHECKLIST PER LA VALUTAZIONE DELLA QUALITA DI LINEE-GUIDA PER LA PRATICA CLINICA. AGREE Collaboration

CHECKLIST PER LA VALUTAZIONE DELLA QUALITA DI LINEE-GUIDA PER LA PRATICA CLINICA. AGREE Collaboration APPRAISAL OF GUIDELINES for RESEARCH & EVALUATION (AGREE) CHECKLIST PER LA VALUTAZIONE DELLA QUALITA DI LINEE-GUIDA PER LA PRATICA CLINICA AGREE Collaboration Settembre 2001 Versione italiana Tradotta

Dettagli

FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO

FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO VERSO UN CODICE DEONTOLOGICO DEL DOCENTE Paolo Rigo paolo.rigo@istruzione.it ALCUNE SEMPLICI

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

Le domande più frequenti su Vitamina D, Luce Solare e Allattamento al Seno

Le domande più frequenti su Vitamina D, Luce Solare e Allattamento al Seno Commento: "In questi tempi di bombardamento mediatico - mi riferisco alle pubblicazioni pediatriche - sulla necessità di vitamina D nei bambini allattati al seno, ecco un punto di visto altamente documentato,

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III RACCOMANDAZIONE PER LA PREVENZIONE

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of study and research according the Information System for

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

LE PROTEINE VITAMINA K DIPENDENTI: UN LINK ULTERIORE TRA OSSO E PARETE VASALE

LE PROTEINE VITAMINA K DIPENDENTI: UN LINK ULTERIORE TRA OSSO E PARETE VASALE LE PROTEINE VITAMINA K DIPENDENTI: UN LINK ULTERIORE TRA OSSO E PARETE VASALE Dott.ssa M.Pasquali VITAMINA K K1 fillochinone K2 menachinone (Carl Peter) Henrik Dam (1895-1976) Glutammato Proteina noncarbossilata

Dettagli

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO )

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO ) UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA ESTRATTO DA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI RECLUTAMENTO DI RICERCATORI E DOCENTI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO ) 1 Requisiti

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

Gli standard per la crescita staturo-ponderale dai 2 ai 18 anni

Gli standard per la crescita staturo-ponderale dai 2 ai 18 anni Cenƒsthesis... dalla Ricerca Gli standard per la crescita staturo-ponderale dai 2 ai 18 anni A. Luciano, G. Zoppi, F. Bressani I Cattedra di Pediatria Università di Verona 8 Più di 40.000 soggetti sono

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 2 BUFALO MEDITERRANEO ITALIANO Mediterranean Italian Buffalo RICONOSCIUTO

Dettagli

Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive:

Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive: Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive: Dai diritti alla costruzione di un sistema di sostegni orientato al miglioramento della Qualità di Vita A cura di: Luigi

Dettagli

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno Metodo epidemiologici per la clinica _efficacia / 1 La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno La buona ricerca clinica Non è etico ciò che non è rilevante scientificamente Non è

Dettagli

e i bambini? La maggior vulnerabilità dell'età pediatrica

e i bambini? La maggior vulnerabilità dell'età pediatrica e i bambini? La maggior vulnerabilità dell'età pediatrica Monica Pierattelli Pediatra di Famiglia & Federico Vassanelli 16 anni Possiamo finire così: per l età pediatrica vale tutto quello che abbiamo

Dettagli

Come scrivere un articolo scientifico La bibliografia: citare da Internet

Come scrivere un articolo scientifico La bibliografia: citare da Internet scrivere in medicina Come scrivere un articolo scientifico La bibliografia: citare da Internet L emergere di Internet come fonte preziosa di informazioni, ha reso necessaria la definizione di alcune regole

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

Medicina Narrativa: cos'è?

Medicina Narrativa: cos'è? Medicina Narrativa N.1 2011 Narrative Medicine: what is it? A. Virzì, O. Bianchini, S. Dipasquale, M. Genovese, G. Previti, M. S. Signorelli. Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico Vittorio emanuele

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Baglietto Maria Giuseppina Data di nascita 28/10/1959. Dirigente ASL I fascia - Neuropsichiatria Infantile

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Baglietto Maria Giuseppina Data di nascita 28/10/1959. Dirigente ASL I fascia - Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Baglietto Maria Giuseppina Data di nascita 28/10/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia ISTITUTO GIANINA GASLINI Dirigente ASL

Dettagli

Misurazione e monitoraggio della complessità assistenziale Monitoraggio dei livelli ottimali di staffing Strumenti disponibili e tendenze

Misurazione e monitoraggio della complessità assistenziale Monitoraggio dei livelli ottimali di staffing Strumenti disponibili e tendenze Misurazione e monitoraggio della complessità assistenziale Monitoraggio dei livelli ottimali di staffing Strumenti disponibili e tendenze Filippo Festini Università di Firenze, Dipartimento di Pediatria,

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

Master in Hospital Risk Management

Master in Hospital Risk Management Master in Hospital Risk Management XII Edizione (2014-2015) in memoria di Leonardo la Pietra con il patrocinio di* SIC SIOT * i patrocini sono in fase di aggiornamento. Master Destinatari Il master è rivolto

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Behavior-Based BS) Riduzione degli incidenti e sviluppo della cultura della sicurezza agendo sui comportamenti nei luoghi di lavoro.

Behavior-Based BS) Riduzione degli incidenti e sviluppo della cultura della sicurezza agendo sui comportamenti nei luoghi di lavoro. Behavior-Based Based Safety (B-BS) BS) Riduzione degli incidenti e sviluppo della cultura della sicurezza agendo sui comportamenti nei luoghi di lavoro Italo Viganò Cosa causa gli incidenti Behavior &

Dettagli

Le linee guida evidence based

Le linee guida evidence based Le linee guida evidence based Linee guida: definizione Raccomandazioni di comportamento clinico, prodotte attraverso un processo sistematico, allo scopo di assistere medici e pazienti nel decidere quali

Dettagli

Informazioni per i pazienti e le famiglie

Informazioni per i pazienti e le famiglie Che cos è l MRSA? (What is MRSA? Italian) Reparto Prevenzione e controllo delle infezioni UHN Informazioni per i pazienti e le famiglie Patient Education Improving Health Through Education L MRSA è un

Dettagli

UNITA DI MISURA E TIPO DI IMBALLO

UNITA DI MISURA E TIPO DI IMBALLO Poste ALL. 15 Informazioni relative a FDA (Food and Drug Administration) FDA: e un ente che regolamenta, esamina, e autorizza l importazione negli Stati Uniti d America d articoli che possono avere effetti

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Abbiamo un problema? 17/10/2012 ASPETTI LEGALI NELLE ATTIVITA SUBACQUEE BOLZANO 12 OTTOBRE 2012

Abbiamo un problema? 17/10/2012 ASPETTI LEGALI NELLE ATTIVITA SUBACQUEE BOLZANO 12 OTTOBRE 2012 ASPETTI LEGALI NELLE ATTIVITA SUBACQUEE BOLZANO 12 OTTOBRE 2012 La prevenzione primaria per la sicurezza delle attività subacquee professionali: risvolti procedurali, operativi, medici ed assicurativi

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS CONFERENCE Institutional archives for research: experiences and projects in open access Istituto Superiore di Sanità Rome, 30/11-1/12 2006 Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS Paola

Dettagli