Le Associazioni temporanee. L Avvalimento

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le Associazioni temporanee. L Avvalimento"

Transcript

1 Le Associazioni temporanee L Avvalimento Relatore: Arch. Sara Iori 11 luglio Asolo

2 Le ATI sono regolamentate: Codice dei Contratti (D.Lgs. 163/2006) all art.37 Regolamento (D.P.R. 207/2010) all art. 92. Le novità normative che riguardano le Associazioni Temporanee d Impresa sono state introdotte a maggio 2014 con la Legge n.80/2014 (di conversione del decreto-legge n.47/2014 del 28/03/2014).

3 Con la Legge 80 è stata ridefinita anche la suddivisione delle categorie di qualificazione di cui all allegato A del D.P.R. 207/2010: n. 13 Categorie super-specialistiche (dette SIOS), elencate all art. 107, comma 2 del Regolamento; n.23 Categorie a qualificazione obbligatoria; n. 15 Categorie a qualificazione non obbligatoria.

4 LEGGE n. 80 del 23/05 /2014 Qualificaz. Obbligatoria (Art. 12, co.2 lett.b) legge 80/2014 Opere speciali Art. 12, co.1 legge 80/2014 OG1 Edifici civili SI OG2 Restauro SI OG3 Strade SI G E N E R A L I OG4 Opere sottosuolo.. SI OG5 Dighe SI OG6 Acquedotti SI OG7 Opere marittime SI OG8 Opere idrauliche SI OG9 Impianti energia elettrica SI OG10 Impianti trasf. elettrica SI OG11 Impianti tecnologici SI x OG12 Bonifica e protez. Amb. SI OG13 Ingegneria naturalistica SI

5 LEGGE n. 80 del 23/05 /2014 S P E C I A L I Z Z A T E Qualificaz. Obbligatoria (Art. 12, co.2 lett.b) legge 80/2014 Opere speciali Art. 12, co.1 legge 80/2014 OS2-A Superfici decorate SI x OS2-B Beni mobili librari SI x OS3 Impianti idro-sanitario SI OS4 Imp. elettromeccanici SI x OS5 Imp. Antintrusione SI OS6 Finiture in materiali vari OS7 Finiture di natura edile OS8 Finiture natura tecnica SI OS9 Segnaletica luminosa OS10 Segnaletica stradale SI OS11 Apparecch. strutturali. SI x OS12-A Barriere stradali SI x OS12-B Barriere paramassi OS13 Prefabbricati in c.a. SI x OS14 Impianti smaltimento SI x OS15 Pulizia acque OS16 Centrali elettriche OS17 Linee telefoniche OS18-A Componenti in acciaio SI x OS18-B Facciate continue SI x OS19 Reti telecomunicazione OS20-A Rilevamenti topografici SI OS20-B Indagini geognostiche SI OS21 Opere strutturali spec. SI x OS22 Potabilizzazione OS23 Demolizione opere OS24 Verde urbano SI OS25 Scavi archeologici SI x OS26 Pavimentazioni spec. OS27 Trazione elettrica OS28 Impianti termici SI OS29 Armamento ferroviario OS30 Impianti elettrici SI x OS31 Mobilità sospesa OS32 Strutture in legno OS33 Coperture speciali SI OS34 Sistemi antirumore SI OS35 Interventi a basso impatto SI

6 La ridefinizione delle categorie parte da ottobre 2013: con il D.P.R. 30/10/2013 veniva recepito il ricorso al Consiglio di Stato, vinto della Associazione Grandi Imprese, con il quale veniva cancellata l obbligatorietà della qualificazione per poter eseguire le categorie scorporabili, anche quelle super-specialistiche. Due mesi per rendersi conto del pasticciaccio e al 31 dicembre 2013 questa disposizione viene sospesa; a marzo 2014 assistiamo ad una prima ridefinizione delle categorie e a maggio 2014 arriviamo alla Legge 80.

7 Assistiamo ad una riduzione del numero delle categorie super-specialistiche, per le quali è necessario ricorrere obbligatoriamente alla costituzione di un ATI verticale, se superano il 15% dell importo dell appalto, e se non possedute dall Appaltatore principale. L effetto sarà una diminuzione degli appalti in cui si dovrà ricorrere all ATI verticale. È aumentato invece il numero delle categorie a qualificazione non obbligatoria;

8 Le categorie a qualificazione non obbligatoria sono categorie che, quando sono individuate come categorie scorporabili, non devono essere necessariamente essere possedute dall Appaltatore per poterle eseguire: i requisiti relativi a dette categorie scorporabili non posseduti dall Impresa devono da questa essere posseduti con riferimento alla categoria prevalente. Se sono categoria prevalente devono essere possedute.

9 ESEMPIO n.1 Appalto con importo di a base d asta, suddiviso in: OG1 per OS6 per (categoria a qualificazione non obbligatoria) Sarà sufficiente che io dimostri il possesso di un attestazione SOA con la OG1- III^, senza dover necessariamente dichiarare il subappalto della OS6 o possederla: posso subappaltarla od eseguirla direttamente.

10 ESEMPIO n.2 Appalto con importo di a base d asta, suddiviso in: OG1 per OS8 per (categoria a qualificazione obbligatoria) Sarà sufficiente che io dimostri il possesso di un attestazione SOA con la OG1 - III^, ma dovrò necessariamente dichiarare il subappalto dell intera categoria OS8. In nominativo del subappaltatore non va indicati in sede di gara.

11 ESEMPIO n.3 Appalto con importo di a base d asta, suddiviso in: OG1 per OS21 per (categoria super-specialistica) Non sarà sufficiente che io dimostri il possesso di un attestazione SOA con la OG1 alla III^, ma dovrò necessariamente ricorrere all ATI verticale con un impresa in possesso della categoria OS21 I^ per almeno il 70% della OS21 stessa. Il restante 30% della OS21 potrò dichiarare di subappaltarlo.

12 L art. 37, comma 11 del Codice e l art. 92, comma 7 del Regolamento trattano nello specifico l obbligo di ricorrere alla costituzione di un ATI verticale quando non si possiede la qualificazione di una categoria scorporabile super-specialistica che supera il 15 % dell importo posto a base di gara. La mandante dovrà possedere una qualificazione idonea per coprire almeno il 70% della categoria; il restante 30% può essere posseduto dalla mandataria con riferimento alla categoria prevalente, dichiarandone però il subappalto.

13 Se l importo della super-specialistica è inferiore ai , anche se supera il 15% non è necessario avere la qualificazione SOA. E possibile ricorrere alla dimostrazione dei requisiti applicando l art. 90 del Regolamento (lavori eseguiti in quella tipologia, attrezzature e personale riferiti al decennio antecedente al bando di gara).

14 La Legge 80/14 ha abrogato il comma 13 dell art. 37 del Codice che prevedeva il divieto di modificare in corso di esecuzione le percentuali dell ATI dichiarate in sede di gara. Pertanto ora vi è facoltà di modificare le percentuali di esecuzione, previa autorizzazione della Stazione Appaltante (art. 92, comma 2 del D.P.R. 207/2010) che ne verifica la compatibilità con i requisiti di qualificazione posseduti dalle imprese interessate.

15 La modifica delle percentuali precedentemente formalizzate mediante un Atto costitutivo di ATI, richiederà la modifica presso un Notaio dell atto costitutivo originario. Rimane invece il divieto di modificare la composizione dell ATI, cioè i soggetti componenti. Salvo alcune eccezioni.

16 Quando di parla di impresa cooptata si applica l art. 92, comma 5 del Regolamento: il 20% dell importo posto a base di gara può essere affidato ad un impresa qualificata per categorie diverse rispetto a quelle di appalto, ma di classifica pari all importo dei lavori che saranno ad essa affidati. La norma parla di raggruppare ma l AVCP specifica che l impresa cooptata non assume lo status di concorrente.

17 ATI ORIZZONTALE OG1 prevalente: 51% mandataria 49% mandante e rimane ATI orizzontale anche se: OG3 scorporabile: 51% mandataria 49% mandante

18 ATI VERTICALE OG1 prevalente: 100% mandataria e OG3 scorporabile: 100% mandante E ammesso il caso in cui la mandante assume più categorie scorporabili per un importo totale superiore a quello della mandataria.

19 ATI MISTA OG1 prevalente: 80% mandataria 20% mandante OG3 scorporabile: 100% mandante OG1 prevalente: 100% mandataria OG3 scorporabile: 80% mandante A - 20% mandante B

20 L istituto dell avvalimento viene introdotto nella normativa italiana con l art. 49 del Codice dei contratti, il D.Lgs. 163/2006, in recepimento di disposti previsti in due direttive comunitarie del 2004: 1. La Direttiva n.17/2004/ce 2. La Direttiva n.18/2004/ce

21 Si ricorre all istituto dell avvalimento quando un concorrente, per poter partecipare ad una gara di lavori, servizi e forniture, deve far affidamento sulla capacità di altri soggetti per soddisfare i requisiti di: Capacità economica-finanziaria; Tecnica; Organizzativa.

22 La finalità di questo istituto, che ha suscitato grandi perplessità con riguardo all ordinamento italiano, è quella di incrementare la concorrenza nel settore dei contratti pubblici favorendo quelle imprese che singolarmente non sono in possesso dei requisiti di carattere tecnico ed economico per partecipare alla gara.

23 In sintesi, attraverso tale strumento, si permette di dar luogo ad una qualificazione indiretta in base alla quale un impresa sprovvista di un determinato requisito speciale può presentarsi alla gara avvalendosi di un rapporto costituito con un altra impresa dotata del requisito in questione. Il rapporto viene formalizzato mediante un contratto di avvalimento che deve essere allegato all istanza di gara.

24 Il contratto deve contenere l impegno, il requisito/risorse, la durata. E bene precisare che i requisiti per i quali si può ricorrere all avvalimento sono solo requisiti di carattere speciale (tecnicoeconomici) mentre i requisiti generali, quelli richiesti all art. 38 del Codice, devono essere posseduti sia in capo all ausiliata che all ausiliaria.

25 L utilizzo di questo istituto ha ampliato il novero dei soggetti che possono partecipare alle gare pubbliche. La Stazione Appaltante dovrebbe comunque rimanere tutelata dall'impresa ausiliaria che risponderà in solido con l ausiliata anche se limitatamente all oggetto del contratto ed al requisito di cui viene offerta garanzia (art.49, comma 4).

26 Diversamente da quanto avviene nell'ati, il soggetto che contrarrà con la Stazione Appaltante sarà soltanto l'impresa ausiliata. Anche la fidejussione sarà intestata unicamente all'impresa ausiliata concorrente.

27 Il divieto di avvalimento frazionato previsto dall art. 49, comma 6 del Codice, era stato introdotto dal legislatore italiano allo scopo di limitare una indiscriminata apertura alla concorrenza che potesse legittimare la candidatura di concorrenti in realtà carenti di requisiti. Il divieto alla avvalimento frazionato era teso a sottolineare che l istituto dell avvalimento doveva rimanere teso all apporto di requisiti assenti, non di requisiti carenti.

28 Con la sentenza della Corte di Giustizia del 10 ottobre 2013 viene legittimato il ricorso all avvalimento frazionato (ma il testo di legge dell art. 49, comma 6 non è ancora stato rivisto); Il bando di gara può tuttavia limitare l avvalimento di più imprese ausiliarie in ragione della peculiarità della prestazione.

29 Questo principio trova la sua prima applicazione nel pronunciamento del Consiglio di Stato del 9/12/2013: viene ammesso un concorrente che dimostra il capitale sociale avvalendosi anche di quello di quello di un soggetto ausiliario, che si obblighi a tal fine.

30 La certificazione dei lavori rilasciata ai fini della qualificazione SOA sarà emessa a favore dell'impresa concorrente. L impresa ausiliaria comparirà soltanto se assumerà il ruolo di subappaltatore.

31 L'affidamento in subappalto all'impresa ausiliaria è previsto dall art. 49, comma 10 del Codice. L'impresa ausiliaria può assumere il ruolo di subappaltatore nei limiti dei requisiti prestati e comunque nei limiti di legge: nella categoria prevalente il limite sarà comunque il 30%.

32 L art. 50 del Codice e l art.88 del Regolamento disciplinano l attestazione SOA in avvalimento stabile. Due imprese infragruppo possono utilizzare i medesimi requisiti tecnicoeconomici ai fini della SOA: non possono però partecipare alla medesima gara, e nella SOA viene riportata l indicazione dell impresa ausiliaria.

33 Per imprese infragruppo si intende: Che l una possiede almeno il 51% delle quote societarie dell altra; Che le quote societarie dell una e dell altra siano entrambe possedute da una impresa terza; Il rapporto di controllo è art.2356 del Codice civile.

34

Bergamo, 1 luglio 2014 CIRCOLARE N. 131. Alle Stazioni Appaltanti della Provincia di Bergamo ALLE IMPRESE ASSOCIATE

Bergamo, 1 luglio 2014 CIRCOLARE N. 131. Alle Stazioni Appaltanti della Provincia di Bergamo ALLE IMPRESE ASSOCIATE CIRCOLARE N. 131 Bergamo, 1 luglio 2014 Alle Stazioni Appaltanti della Provincia di Bergamo ALLE IMPRESE ASSOCIATE LORO SEDI Oggetto: Legge 80/2014, art. 12: nuovi riferimenti normativi riguardanti le

Dettagli

Comune di Arcola (SP) Area Lavori Pubblici. Procedura:

Comune di Arcola (SP) Area Lavori Pubblici. Procedura: FILE COMPILATO AI SENSI DEGLI ARTT. 23-37, D.Lgs. 33-2013 Comune di Arcola (SP) Area Lavori Pubblici Procedura: Procedura ai sensi comma 9 art. 125 del D. Lgs 163/2006, mediante affidamento diretto per

Dettagli

Il nuovo regolamento sugli appalti pubblici D.P.R. 34/2000 del 21.01.2000

Il nuovo regolamento sugli appalti pubblici D.P.R. 34/2000 del 21.01.2000 Il nuovo regolamento sugli appalti pubblici D.P.R. 34/2000 del 21.01.2000 Premessa (1/3) Con il Decreto Bargone - D.P.R. 34/2000 del 21.01.00, si dà una svolta definitiva al nuovo regolamento sugli appalti

Dettagli

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture Documento ANALISI STATISTICA DICHIARAZIONI DI AVVALIMENTO PERVENUTE NELL ANNO 2011 Osservatorio dei Contratti Pubblici Analisi

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ELENCO IMPRESE DELLA S.A.T.A.P. S.p.A. E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA AI SENSI DEL D.P.R. N. 445/2000.

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ELENCO IMPRESE DELLA S.A.T.A.P. S.p.A. E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA AI SENSI DEL D.P.R. N. 445/2000. DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ELENCO IMPRESE DELLA S.A.T.A.P. S.p.A. E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA AI SENSI DEL D.P.R. N. 445/2000 Modulo A Spett.le S.A.T.A.P. S.p.A. Via Bonzanigo n. 22 10144 TORINO TO PEC

Dettagli

Oggetto : procedura aperta - Efficientamento energetico di un complesso immobiliare residenziale di proprietà comunale sito in via Rossi.

Oggetto : procedura aperta - Efficientamento energetico di un complesso immobiliare residenziale di proprietà comunale sito in via Rossi. COMUNE DI VOLLA Provincia di Napoli Oggetto : procedura aperta - Efficientamento energetico di un complesso immobiliare residenziale di proprietà comunale sito in via Rossi. -QUESITO N: 1 RISPOSTE A QUESITI

Dettagli

Guida pratica DPR 207/2010

Guida pratica DPR 207/2010 Informazioni di carattere generale SOAlaghi S.p.A. è una Società di diritto privato concessionaria di un servizio pubblico, autorizzata con provvedimento dell Autorità per la Vigilanza sui Lavori Pubblici

Dettagli

Nel bando di gara viene indicata per la categoria scorporabile OS21 una incidenza del 12,53%.

Nel bando di gara viene indicata per la categoria scorporabile OS21 una incidenza del 12,53%. RISPOSTE A QUESITI (28 Gennaio 2015) 1) DOMANDA Nel bando di gara viene indicata per la categoria scorporabile OS21 una incidenza del 12,53%. Nel disciplinare di gara viene riportato come lavori appartenenti

Dettagli

Guida pratica DPR 207/10

Guida pratica DPR 207/10 Informazioni di carattere generale SOAlaghi S.p.A. è una Società di diritto privato concessionaria di un servizio pubblico, autorizzata con provvedimento dell Autorità per la Vigilanza sui Lavori Pubblici

Dettagli

GUIDA RAPIDA ALL ATTESTAZIONE SOA

GUIDA RAPIDA ALL ATTESTAZIONE SOA GUIDA RAPIDA ALL ATTESTAZIONE SOA OG 1 OG 2 OG 3 OG 4 OG 5 OG 6 OG 7 OG 8 OG 9 OG10 OG11 OG 12 OG 13 OS 1 OS 2 OS 3 OS 4 OS 5 OS 6 OS 7 OS 8 OS 9 OS 10 OS 11 OS 12 OS 13 OS 14 OS 15 OS 16 OS 17 OS 18 OS

Dettagli

DIOCESI PATRIARCATO DI VENEZIA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER APPALTO LAVORI

DIOCESI PATRIARCATO DI VENEZIA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER APPALTO LAVORI DIOCESI PATRIARCATO DI VENEZIA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER APPALTO LAVORI 1. STAZIONE APPALTANTE: DIOCESI PATRIARCATO DI VENEZIA San Marco n. 320/A, VENEZIA, - Tel. 0412702490 Fax 0412702420 Sito

Dettagli

Torino, 12 aprile 2011 - CICLO DIINCONTRI FORMATIVI DIAGGIORNAMENTO IN MATERIA DIAPPALTI PUBBLICI

Torino, 12 aprile 2011 - CICLO DIINCONTRI FORMATIVI DIAGGIORNAMENTO IN MATERIA DIAPPALTI PUBBLICI categorie modificate DPR 207/2010: CATEGORIE DI LAVORI MODIFICATE O NUOVE categorie variate : OG 10, OG 11, OS 2, OS 7, OS 8, OS 12, OS 18, OS 20, OS 21, OS 35 2 DPR 34/2000 DPR 207/2010 OG 10 impianti

Dettagli

RISPOSTE ALLE RICHIESTE DI CHIARIMENTI

RISPOSTE ALLE RICHIESTE DI CHIARIMENTI Torino Nuova Economia S.p.A., via Livorno 60-10144 Torino (presso Environment Park Palazzina B2 Uffici) APPALTO DEI LAVORI INERENTI LA REALIZZAZIONE DELLE OPERE DI URBANIZZAZIONE E CONSORTILI NELLA ZONA

Dettagli

Il sottoscritto. Comune Prov. Tel n. Cellulare n. * Legale rappresentante della ditta. Comune Prov. Cod.Fisc. P.IVA. Tel. n. Fax n.

Il sottoscritto. Comune Prov. Tel n. Cellulare n. * Legale rappresentante della ditta. Comune Prov. Cod.Fisc. P.IVA. Tel. n. Fax n. ALLEGATO 1/c Bollo 16,00 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE IMPRESE ADERENTI A CONTRATTO DI RETE all art. 34, comma 1, lett. e-bis) del D.Lgs. n.163/2006 e s.m.i. (da rendere sottoscritta ed in bollo) Alla Provincia

Dettagli

COME SI OTTIENE L ATTESTAZIONE SOA AI SENSI DEL D.P.R. N 207/2010

COME SI OTTIENE L ATTESTAZIONE SOA AI SENSI DEL D.P.R. N 207/2010 COME SI OTTIENE L ATTESTAZIONE SOA AI SENSI DEL D.P.R. N 207/2010 SINTESI DEI PRINCIPALI REQUISITI Le imprese che intendono partecipare alle gare d appalto ed eseguire lavori pubblici per importi superiori

Dettagli

QUESITO n. 1 Quesito n. 1 Risposta Dichiarazione esclusione automatica QUESITO n. 2 Quesito n. 2 Risposta

QUESITO n. 1 Quesito n. 1 Risposta Dichiarazione esclusione automatica QUESITO n. 2 Quesito n. 2 Risposta ai quesiti pervenuti, in merito alla richiesta di chiarimento di carattere amministrativo, alla Stazione Appaltante in ordine alla Gara n. 02/2014 Lavori di realizzazione di nuove piazzole di emergenza

Dettagli

ALLEGATO 1 - ELENCO DELLE CATEGORIE DI LAVORI, FORNITURE E SERVIZI

ALLEGATO 1 - ELENCO DELLE CATEGORIE DI LAVORI, FORNITURE E SERVIZI OG 1 - EDIFICI CIVILI E INDUSTRIALI SEZIONE A - TIPOLOGIE DI LAVORI OG 2 - RESTAURO E MANUTENZIONE DEI BENI IMMOBILI SOTTOPOSTI A TUTELA OG 3 - STRADE, AUTOSTRADE, PONTI, VIADOTTI, FERROVIE, METROPOLITANE

Dettagli

Comune di Castellina in Chianti

Comune di Castellina in Chianti AVVISO PUBBLICO ALBO FORNITORI PER L AFFIDAMENTO DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE CON PROCEDURA DI ACQUISTO IN ECONOMIA AGGIORNAMENTO ANNO 2015 Si rende noto che a seguito dell approvazione degli elenchi

Dettagli

COMUNE DI PONTEDASSIO. Area Tecnica Settore 4 Lavori Pubblici e Programmazione REGOLAMENTO

COMUNE DI PONTEDASSIO. Area Tecnica Settore 4 Lavori Pubblici e Programmazione REGOLAMENTO COMUNE DI PONTEDASSIO Area Tecnica Settore 4 Lavori Pubblici e Programmazione REGOLAMENTO PER LA COSTITUZIONE E LA TENUTA DELL ELENCO DELLE IMPRESE E DELLE DITTE DA UTILIZZARE PER L AFFIDAMENTO MEDIANTE

Dettagli

COMUNE DI CONCOREZZO (Provincia di Monza e della Brianza)

COMUNE DI CONCOREZZO (Provincia di Monza e della Brianza) COMUNE DI CONCOREZZO (Provincia di Monza e della Brianza) P.zza della Pace n.2-20863 Concorezzo telefono 039-628001 telefax 039-6040833 www.comune.concorezzo.mb.it e-mail: lavoripubblici@comune.concorezzo.mb.it

Dettagli

COME SI OTTIENE L ATTESTAZIONE SOA AI SENSI DEL D.P.R. N 207/2010

COME SI OTTIENE L ATTESTAZIONE SOA AI SENSI DEL D.P.R. N 207/2010 COME SI OTTIENE L ATTESTAZIONE SOA AI SENSI DEL D.P.R. N 207/2010 SINTESI DEI PRINCIPALI REQUISITI Le imprese che intendono partecipare alle gare d appalto ed eseguire lavori pubblici per importi superiori

Dettagli

Il sottoscritto Nato (luogo e data di nascita) Residente in Via/P.zza Comune Prov Tel.n. Cellulare n*

Il sottoscritto Nato (luogo e data di nascita) Residente in Via/P.zza Comune Prov Tel.n. Cellulare n* ALLEGATO 1/c Bollo 16,00 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE IMPRESE ADERENTI A CONTRATTO DI RETE all art. 34, comma 1, lett. e-bis) del D.Lgs. n.163/2006 e s.m.i. (da rendere sottoscritta ed in bollo) Alla Provincia

Dettagli

COMUNE DI MARIGLIANO Provincia di Napoli

COMUNE DI MARIGLIANO Provincia di Napoli COMUNE DI MARIGLIANO Provincia di Napoli AVVISO PUBBLICO OGGETTO: Aggiornamento Albo delle ditte di fiducia per l esperimento di procedure ristrette o negoziate per l affidamento in economia o cottimo

Dettagli

1. altra Ditta in possesso di attestazione SOA OS22 classifica II, sprovvista di Sistema di Qualità Aziendale?

1. altra Ditta in possesso di attestazione SOA OS22 classifica II, sprovvista di Sistema di Qualità Aziendale? QUESITO N 1 La ns. Ditta, attestata SOA nelle categorie OG1, OG6 e OS22, tutte in classifica II, sprovvista del Sistema di Qualità Aziendale ISO 9000, può partecipare alla procedura aperta per i lavori

Dettagli

Descrizione: opere di adeguamento della ferrovia a cremagliera Principe - Granarolo

Descrizione: opere di adeguamento della ferrovia a cremagliera Principe - Granarolo AZIENDA MOBILITA E TRASPORTI S.p.A. - GENOVA BANDO DI GARA PER PROCEDURA RISTRETTA SETTORI SPECIALI LAVORI DI ADEGUAMENTO DELLA FERROVIA A CREMAGLIERA PRINCIPE - GRANAROLO Ente Aggiudicatore: Azienda Mobilità

Dettagli

La costituzione di raggruppamenti d imprese è finalizzata a dimostrare uno o più dei seguenti requisiti:

La costituzione di raggruppamenti d imprese è finalizzata a dimostrare uno o più dei seguenti requisiti: SCHEDA FORME ASSOCIATIVE DI PARTECIPAZIONE Nessun concorrente partecipante a RTI può presentare più offerte, né potrà subentrare successivamente alla gara ove abbia presentato offerta in una qualsiasi

Dettagli

IL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DELLE IMPRESE PER LA PARTECIPAZIONE AGLI APPALTI PUBBLICI: L ATTESTAZIONE SOA

IL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DELLE IMPRESE PER LA PARTECIPAZIONE AGLI APPALTI PUBBLICI: L ATTESTAZIONE SOA Il modo più naturale per Attestarsi IL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DELLE IMPRESE PER LA PARTECIPAZIONE AGLI APPALTI PUBBLICI: L ATTESTAZIONE SOA Palagianello 15/04/2011 - Fragagnano 16/04/2011 SOA QUADRIFOGLIO

Dettagli

COMUNE DI CASTELLAR TECNICO GUIDOBONO Provincia di Alessandria UFFICIO

COMUNE DI CASTELLAR TECNICO GUIDOBONO Provincia di Alessandria UFFICIO COMUNE DI CASTELLAR TECNICO GUIDOBONO Provincia di Alessandria UFFICIO AVVISO PUBBLICO - ISTITUZIONE ELENCO IMPRESE PER LA CATEGORIA LAVORI 1) STAZIONE APPALTANTE: Comune di CASTELLAR GUIDOBONO Piazza

Dettagli

DALLA LEGGE QUADRO SUI LAVORI PUBBLICI AL TESTO UNICO SUGLI APPALTI

DALLA LEGGE QUADRO SUI LAVORI PUBBLICI AL TESTO UNICO SUGLI APPALTI Dipartimento di Architettura e Territorio darte Corso di Studio in Architettura quinquennale Classe LM-4 Corso di Project Management, Gestione OO.PP e Cantiere - C prof. Renato G. Laganà DALLA LEGGE QUADRO

Dettagli

Bando di gara a procedura aperta

Bando di gara a procedura aperta Bando di gara a procedura aperta Denominazione, indirizzo, punti di contatto Autorità Portuale di Catania - Via Cardinale Dusmet 2/Piazzale Circumetnea 95131 Catania Tel.: 095.535888 - Fax: 095.7463594

Dettagli

Il sottoscritto. Comune Prov. Tel n. Cellulare n. * Legale rappresentante della ditta. Comune Prov. Cod.Fisc. P.IVA. Tel. n. Fax n.

Il sottoscritto. Comune Prov. Tel n. Cellulare n. * Legale rappresentante della ditta. Comune Prov. Cod.Fisc. P.IVA. Tel. n. Fax n. ALLEGATO 1/c Bollo 16,00 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE IMPRESE ADERENTI A CONTRATTO DI RETE all art. 34, comma 1, lett. e-bis) del D.Lgs. n.163/2006 e s.m.i. (da rendere sottoscritta ed in bollo) Alla Provincia

Dettagli

QUESITO n. 1 Quesito n. 1 Risposta Dichiarazione esclusione automatica QUESITO n. 2 Quesito n. 2 Risposta

QUESITO n. 1 Quesito n. 1 Risposta Dichiarazione esclusione automatica QUESITO n. 2 Quesito n. 2 Risposta ai quesiti pervenuti, in merito alla richiesta di chiarimento di carattere amministrativo, alla Stazione Appaltante in ordine alla Gara n. 03/2014 Lavori di realizzazione di nuove piazzole di emergenza

Dettagli

BANDO DI GARA. C.F. 82005660061 - P.I. 01628780064 - Cap.Soc. 7.000.000,00 i.v. www.cosmocasale.it

BANDO DI GARA. C.F. 82005660061 - P.I. 01628780064 - Cap.Soc. 7.000.000,00 i.v. www.cosmocasale.it BANDO DI GARA 1) Stazione appaltante:, Sede legale: Via Grandi n. 45-15033 CASALE MONFERRATO (AL) - ITALIA Tel. 0142/451094 - Fax 0142/451149 - e- mail segreteria@cosmocasale.it; sito web www.cosmocasale.it;

Dettagli

QUESITI RELATIVI AL BANDO MESSA IN SICUREZZA PERMANENTE DELLE DISCARICHE PARITI 1 - RSU E CONTE DI TROIA IN COMUNE DI MANFREDONIA (FG)

QUESITI RELATIVI AL BANDO MESSA IN SICUREZZA PERMANENTE DELLE DISCARICHE PARITI 1 - RSU E CONTE DI TROIA IN COMUNE DI MANFREDONIA (FG) QUESITI RELATIVI AL BANDO MESSA IN SICUREZZA PERMANENTE DELLE DISCARICHE PARITI 1 - RSU E CONTE DI TROIA IN COMUNE DI MANFREDONIA (FG) QUESITO N. 1 Si chiede di ricevere la documentazione relativa al bando

Dettagli

9. È possibile considerare equipollente alla OG9, ai fini della partecipazione alla gara in oggetto altra/altre categoria/categorie quale\i OG10, OG11 oppure OS30? No, non vi sono categorie equipollenti

Dettagli

F.A.Q. PROVINCIA DI PRATO Area Ambiente e Infrastrutture

F.A.Q. PROVINCIA DI PRATO Area Ambiente e Infrastrutture PROCEDURA APERTA PER APPALTO DI PROGETTAZIONE ESECUTIVA ED ESECUZIONE LAVORI DI MESSA IN SICUREZZA DEFINITIVA DEI TRATTI DI S.R. N. 325 INTERESSATI DA EVENTI FRANOSI (C.I.G. 549945884D) F.A.Q. RISPOSTE

Dettagli

HERA S.P.A. - PROCEDURA RISTRETTA PROCEDIMENTO ON LINE SRM N. 1312000050

HERA S.P.A. - PROCEDURA RISTRETTA PROCEDIMENTO ON LINE SRM N. 1312000050 HERA S.P.A. - PROCEDURA RISTRETTA Fornitura e installazione di un sistema di isole interrate e dei relativi mezzi di svuotamento da ******************** Nel caso di utilizzo delle versioni IE 8.0 e 9.0

Dettagli

SOA RINA Organismo di Attestazione

SOA RINA Organismo di Attestazione REGOLAMENTO ATTUATIVO DEL CODICE APPALTI IL NUOVO REGOLAMENTO ATTUATIVO DEL CODICE DEGLI APPALTI - LE NOVITA RELATIVE AL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE (ATTESTAZIONE SOA) REGOLAMENTO ATTUATIVO DEL CODICE APPALTI

Dettagli

RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 1

RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 1 RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 1 D.1 Con riferimento alla gara in oggetto, sono pervenuti i seguenti quesiti: per la seguente gara puo' essere applicato quanto previsto dall'articolo

Dettagli

Direzione Regionale Lombardia AVVALIMENTO

Direzione Regionale Lombardia AVVALIMENTO Direzione Regionale Lombardia AVVALIMENTO Quesito 1 In riferimento al Bando per i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria biennale LOTTO 2 - " lavori SOA I e II classifica" (interventi manutentivi

Dettagli

RISPOSTA a concorrente può correttamente partecipare alla gara nel modo indicato.

RISPOSTA a concorrente può correttamente partecipare alla gara nel modo indicato. ci occorreva sapere se alla cauzione provvisoria deve essere allegata una autodichiarazione circa i poteri di firma oppure occorre necessariamente l'autentica notarile Alla cauzione provvisoria rilasciata

Dettagli

RISPOSTE AI QUESITI. 02 - Quesito Si richiedono informazioni in merito a:

RISPOSTE AI QUESITI. 02 - Quesito Si richiedono informazioni in merito a: RISPOSTE AI QUESITI ALLA PROCEDURA APERTA PER APPALTO DI LAVORI DI BONIFICA PER RIMOZIONE DELLE LASTRE ONDULATE DI CEMENTO-AMIANTO (TIPO ETERNIT) E LA SUCCESSIVA POSA IN OPERA DI UN NUOVO MANTO DI COPERTURA

Dettagli

Avviso pubblico albo Operatori Economici per lavori di importo fino a 200.000,00.

Avviso pubblico albo Operatori Economici per lavori di importo fino a 200.000,00. Avviso pubblico albo Operatori Economici per lavori di importo fino a 200.000,00. Ai sensi dell art. n. 125 del D. Lgs. n. 163/06 questa Azienda Ospedaliera intende procedere all aggiornamento dell Albo

Dettagli

IL NUOVO REGOLAMENTO ATTUATIVO DEL CODICE DEGLI APPALTI

IL NUOVO REGOLAMENTO ATTUATIVO DEL CODICE DEGLI APPALTI FERRARA, 2 APRILE 2011 REGOLAMENTO ATTUATIVO DEL CODICE APPALTI IL NUOVO REGOLAMENTO ATTUATIVO DEL CODICE DEGLI APPALTI - LE NOVITA RELATIVE AL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE (ATTESTAZIONE SOA) REGOLAMENTO

Dettagli

S.A.I. STAZIONE APPALTANTE INTERCOMUNALE

S.A.I. STAZIONE APPALTANTE INTERCOMUNALE RICHIESTA DI CHIARIMENTO From: omissis To: sai.roveresca@pecitaly.it Sent: Wednesday, August 06, 2014 10:23 AM Subject: Avviso di Gara SAI 9/2014 - Scuola San Giorgio - Appalto 1 In riferimento all avviso

Dettagli

CITTA' DI ALCAMO AVVISO PUBBLICO. Art. 1. Art. 2

CITTA' DI ALCAMO AVVISO PUBBLICO. Art. 1. Art. 2 CITTA' DI ALCAMO PROVINCIA DI TRAPANI IV SETTORE SERVIZI TECNICI E MANUTENTIVI AVVISO PUBBLICO PER L AGGIORNAMENTO DELL ELENCO DI OPERATORI ECONOMICI CUI AFFIDARE L'ESECUZIONE DEI CONTRATTI RELATIVI A

Dettagli

I.N.P.D.A.P. Istituto Nazionale di previdenza per i dipendenti dell amministrazione pubblica BANDO DI GARA

I.N.P.D.A.P. Istituto Nazionale di previdenza per i dipendenti dell amministrazione pubblica BANDO DI GARA I.N.P.D.A.P. Istituto Nazionale di previdenza per i dipendenti dell amministrazione pubblica DIREZIONE COMPARTIMENTALE LOMBARDIA UFFICIO II GESTIONE PATRIMONIALE E APPROVVIGIONAMENTI BANDO DI GARA STAZIONE

Dettagli

QUESITI E CHIARIMENTI

QUESITI E CHIARIMENTI COMUNE DI BUTTIGLIERA ALTA PROVINCIA DI TO RINO v i a R e a n o, 3 1 0 0 9 0 B u t t i g l i e r a A l t a ( T O ) P. I V A / C. F. 0 3 9 0 1 6 2 0 0 1 7 - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Dettagli

PROVINCIA DI VERONA 1/5

PROVINCIA DI VERONA 1/5 PROVINCIA DI VERONA AVVISO PER LA FORMAZIONE DELL ELENCO DELLE IMPRESE DA INVITARE ALLE PROCEDURE RISTRETTE SEMPLIFICATE PER GLI APPALTI DI LAVORI PER L ANNO 2014 ED ESTENSIONE ALLE PROCEDURE NEGOZIATE

Dettagli

Risposte ai quesiti Quesiti posti a questo Soggetto aggiudicatore Quesito n. 1 Risposta al Quesito n. 1 categoria prevalente categoria prevalente

Risposte ai quesiti Quesiti posti a questo Soggetto aggiudicatore Quesito n. 1 Risposta al Quesito n. 1 categoria prevalente categoria prevalente Risposte ai quesiti Oggetto: Bando di gara n. 02/15 - Lavori di completamento del IV Sporgente e della Darsena Ovest del IV Sporgente, con annessa rete impiantistica, e sistemazioni ambientali e paesaggistiche

Dettagli

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA Poiché risulta che alla gara possono partecipare anche imprese in possesso di attestazione SOA per la sola costruzione indicando i progettisti si chiede quale

Dettagli

RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 1

RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 1 RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 1 D.1. Si richiede cortesemente di rendere disponibile la documentazione di gara in formato CAD/DWG R.1. La documentazione in formato CAD/DWG è stata

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI SIRACUSA

PROVINCIA REGIONALE DI SIRACUSA PROVINCIA REGIONALE DI SIRACUSA AGGIORNAMENTO ELENCO DELLE IMPRESE DI FIDUCIA Per l affidamento di lavori mediante Cottimo Appalto. In ottemperanza al disposto dell art. 24 bis della legge 109/94, come

Dettagli

CIG 55550658A6 CHIARIMENTI

CIG 55550658A6 CHIARIMENTI BANDO DI GARA Appalto di progettazione esecutiva ed esecuzione lavori mediante procedura ristretta, art.53 comma 2 lett. b) del Codice dei contatti pubblici CIG 55550658A6 CHIARIMENTI 1. La gara si suddivide

Dettagli

AVVISO DI INDIZIONE DI PROCEDURA NEGOZIATA APPALTO MISTO DI FORNITURA, LAVORO, SERVIZIO

AVVISO DI INDIZIONE DI PROCEDURA NEGOZIATA APPALTO MISTO DI FORNITURA, LAVORO, SERVIZIO Prot. n. 53815 AVVISO DI INDIZIONE DI PROCEDURA NEGOZIATA APPALTO MISTO DI FORNITURA, LAVORO, SERVIZIO (D. Lgs. 12 aprile 2006, n. 163) SETTORI SPECIALI LAVORI APPALTO N. 67/2015 per l'affidamento della:

Dettagli

CITTÀ DI MANFREDONIA Primo Settore Affari Generali

CITTÀ DI MANFREDONIA Primo Settore Affari Generali GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DI SERVIZI DI PULIZIA E IGIENE AMBIENTALE DI IMMOBILI COMUNALI ED AREE URBANE, NONCHE' GESTIONE BAGNI PUBBLICI, LAVORI MANUTENZIONE E PULIZIA FOGNA BIANCA,

Dettagli

Affidamento dei servizi attinenti all architettura ed all ingegneria

Affidamento dei servizi attinenti all architettura ed all ingegneria Affidamento dei servizi attinenti all architettura ed all ingegneria di Stefania Marcarelli Sommario: 1. Premessa; 2. I raggruppamenti di professionisti e società di ingegneria; 3. Determinazione dell

Dettagli

La risposta è affermativa L acquisto del CD è alternativo alla presa visione degli elaborati.

La risposta è affermativa L acquisto del CD è alternativo alla presa visione degli elaborati. QUESITI E RISPOSTE 1. Non risulta scaricabile il bando di gara; Il bando di gara pubblicato nella GURI del 04/07/2014 al n. T14BFM11431 ed il successivo corrispondente avviso di rettifica pubblicato nella

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA COMUNE DI NOICÀTTARO (Provincia di Bari) Via Pietro Nenni n. 11 - C.A.P. 70016 - C.F./P.iva 05165930727 Tel. 080/4784209 Fax 080/4782984 - www.comune.noicattaro.bari.it III Settore: Lavori Pubblici e Manutenzione

Dettagli

QUESITO Si chiede conferma che, ai fini della partecipazione alla gara, non è prevista l effettuazione di un

QUESITO Si chiede conferma che, ai fini della partecipazione alla gara, non è prevista l effettuazione di un nell ipotesi che lo scrivente consorzio partecipi avvalendosi di altra impresa per il possesso di requisiti tecnico professionali (per servizi prestati con buon esito nella categoria portierato), e necessario

Dettagli

1 P.T.I. C.S.A. * CUP C44H14000060006 * CIG 606965990D 5881313 CPV: 45210000-2 2 * CUP C46J14000380001 * CIG 6069731479 5881420 CPV:

1 P.T.I. C.S.A. * CUP C44H14000060006 * CIG 606965990D 5881313 CPV: 45210000-2 2 * CUP C46J14000380001 * CIG 6069731479 5881420 CPV: COMUNE DI CARMAGNOLA Provincia di Torino Piazza Manzoni n. 10 - Tel 011/9724111 fax 011/9724214 P. IVA 01562840015 www.comune.carmagnola.to.it e-mail: protocollo.carmagnola@cert.legalmail.it BANDO DI GARA

Dettagli

COMUNE DI ROMANO D EZZELINO

COMUNE DI ROMANO D EZZELINO Prot. 1618 BANDO DI GARA per l appalto dei lavori di: RESTAURO DI VILLA NEGRI PER LA REALIZZAZIONE DELLA BIBLIOTECA COMUNALE" indetto con determinazione del responsabile del settore LL.PP. N. 13 del 26/01/2009

Dettagli

Stazione Appaltante Procedura di gara: Luogo di esecuzione, descrizione dei lavori e sistema di realizzazione dell opera

Stazione Appaltante Procedura di gara: Luogo di esecuzione, descrizione dei lavori e sistema di realizzazione dell opera INSULA S.p.A. Società per la manutenzione urbana di Venezia indirizzo: Venezia - Dorsoduro 2050 telefono: 041/2724.354 - telefax: 041/2724.244 Internet: http://www.insula.it e-mail: appalti@insula.it BANDO

Dettagli

LAVORI DI COSTRUZIONE DELLA NUOVA SCUOLA MATERNA DI ROVERA CIG n 61655840E0

LAVORI DI COSTRUZIONE DELLA NUOVA SCUOLA MATERNA DI ROVERA CIG n 61655840E0 LAVORI DI COSTRUZIONE DELLA NUOVA SCUOLA MATERNA DI ROVERA CIG n 61655840E0 RISPOSTE AI QUESITI POSTI Quesito n 1 : Si chiede se il sopralluogo inerente gara di cui CIG in oggetto, può essere effettuato

Dettagli

I. 1 Indirizzo al quale inviare le offerte: Comune di Monte Sant Angelo Protocollo Generale Piazza Roma n. 2, 71037 Monte Sant Angelo;

I. 1 Indirizzo al quale inviare le offerte: Comune di Monte Sant Angelo Protocollo Generale Piazza Roma n. 2, 71037 Monte Sant Angelo; 71037 Monte Sant Angelo Piazza Roma n. 2 Telefono 0884/566244 0884/566242 0884/566220 - Telefax 0884/566212 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER CONCESSIONE DI LAVORI PUBBLICI Procedura: aperta

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Ufficio Unico Pit 2 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, decreto legislativo n. 163 del 2006 criterio: offerta del prezzo più basso mediante ribasso sull

Dettagli

ASTRAL SPA AZIENDA STRADE LAZIO

ASTRAL SPA AZIENDA STRADE LAZIO ASTRAL SPA AZIENDA STRADE LAZIO AVVISO PUBBLICO PER LA FORMAZIONE DI UN ELENCO DELLE IMPRESE DA INTERPELLARE PER LE PROCEDURE NEGOZIATE, SENZA PREVIA PUBLICAZIONE DI UN BANDO DI GARA, DI IMPORTO COMPLESSIVO

Dettagli

ASSOCIAZIONE LABORATORIO DI DIAGNOSTICA PER I BENI CULTURALI

ASSOCIAZIONE LABORATORIO DI DIAGNOSTICA PER I BENI CULTURALI ASSOCIAZIONE LABORATORIO DI DIAGNOSTICA PER I BENI CULTURALI Oggetto della procedura: Bando di gara per l affidamento della progettazione esecutiva e esecuzione dei lavori di movimentazione, pronto intervento

Dettagli

In relazione alle richieste di chiarimenti pervenute, si forniscono le relative risposte che si rendono disponibili per ogni Operatore Economico.

In relazione alle richieste di chiarimenti pervenute, si forniscono le relative risposte che si rendono disponibili per ogni Operatore Economico. RISPOSTE A QUESITI Direzione Legale S.O. Legale Bologna Sede di Bologna OGGETTO: CIG 2922060032 Procedura Aperta n. DLE.BO.2011.023 - Lavori di completamento delle opere, degli impianti e dei presidi di

Dettagli

FAC SIMILE DICHIARAZIONI AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI PULIZIA AZIENDALI E ATTIVITÀ ACCESSORIE SUDDIVISI IN TRE SEPARATI LOTTI

FAC SIMILE DICHIARAZIONI AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI PULIZIA AZIENDALI E ATTIVITÀ ACCESSORIE SUDDIVISI IN TRE SEPARATI LOTTI AZIENDA MOBILITÀ E TRASPORTI S.p.A. di GENOVA FAC SIMILE ZIONI AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI PULIZIA AZIENDALI E ATTIVITÀ ACCESSORIE SUDDIVISI IN TRE SEPARATI LOTTI 1/9 BANDO PUNTO III).1.4 - ZIONE LETTERE

Dettagli

AVVISO DI GARA DI PROCEDURA APERTA SETTORI SPECIALI - PER L AFFIDAMENTO DELLA REALIZZAZIONE DEL AMPLIAMENTO E POTENZIAMENTO DELL IMPIANTO

AVVISO DI GARA DI PROCEDURA APERTA SETTORI SPECIALI - PER L AFFIDAMENTO DELLA REALIZZAZIONE DEL AMPLIAMENTO E POTENZIAMENTO DELL IMPIANTO AVVISO DI GARA DI PROCEDURA APERTA SETTORI SPECIALI - PER L AFFIDAMENTO DELLA REALIZZAZIONE DEL AMPLIAMENTO E POTENZIAMENTO DELL IMPIANTO DI DEPURAZIONE ACQUE REFLUE DI PONTE SASSO COMUNE DI FANO 1 STRALCIO

Dettagli

OGGETTO: PROCEDURA APERTA PER L'APPALTO DEI LAVORI DI REALIZZAZIONE DELLA CASSA DI ESPANSIONE SUL TORRENTE GRAVA. CIG 5539088803, GARA 5395460.

OGGETTO: PROCEDURA APERTA PER L'APPALTO DEI LAVORI DI REALIZZAZIONE DELLA CASSA DI ESPANSIONE SUL TORRENTE GRAVA. CIG 5539088803, GARA 5395460. OGGETTO: PROCEDURA APERTA PER L'APPALTO DEI LAVORI DI REALIZZAZIONE DELLA CASSA DI ESPANSIONE SUL TORRENTE GRAVA. CIG 5539088803, GARA 5395460. Risposta ai questi posti dalle ditte concorrenti (art. 4.1

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE A PROCEDURA APERTA (non soggetta ad autenticazione né ad imposta di bollo ai sensi della legge n.

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE A PROCEDURA APERTA (non soggetta ad autenticazione né ad imposta di bollo ai sensi della legge n. (modulo istanza di partecipazione Documento di cui al punto 17, lettera a del Bando) ISTANZA DI PARTECIPAZIONE A PROCEDURA APERTA (non soggetta ad autenticazione né ad imposta di bollo ai sensi della legge

Dettagli

AGGIORNAMENTO ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI CONSULTABILI NELL AMBITO DI PROCEDURE IN ECONOMIA

AGGIORNAMENTO ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI CONSULTABILI NELL AMBITO DI PROCEDURE IN ECONOMIA C O M U N E d i P O L I S T E N A (Provincia di Reggio Calabria) Via G. Lombardi c.a.p. 89024 - P.I. 00232920801 tel. 0966/939601 Fax 0966/931155 ***** Ripartizione Gare e Contratti Provveditorato Servizi

Dettagli

QUESITO NR. 1 RISPOSTA NR 1

QUESITO NR. 1 RISPOSTA NR 1 QUESITO NR. 1 Si chiede se un partecipante in possesso di attestazione SOA nella categoria OG1 class. V e OG11 Class. II possa partecipare all appalto come impresa singola qualora indichi la volontà di

Dettagli

AVVISO PUBBLICO AVVISO MANIFESTAZIONE D INTERESSE RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO AVVISO MANIFESTAZIONE D INTERESSE RENDE NOTO COMUNE DI TERNI Direzione Lavori Pubblici, manutenzioni e Patrimonio Matrice Strade e Servizi Connessi C.so del Popolo, 30 05100 Terni Tel. +39 0744.549285 mauro.manciucca@comune.terni.it AVVISO PUBBLICO

Dettagli

Il sottoscritto. nato il a. residente a Via. nella sua qualità di. della ditta. con sede legale in. Via Prov. Sede Operativa in. Via Prov.

Il sottoscritto. nato il a. residente a Via. nella sua qualità di. della ditta. con sede legale in. Via Prov. Sede Operativa in. Via Prov. ALLEGATO A OGGETTO: ISTANZA DI AMMISSIONE (EX D.LGS. 163/2006 e s.m.i.) ALL'ALBO DEGLI OPERATORI ECONOMICI PER L'AFFIDAMENTO DI LAVORI, FORNITURE E SERVIZI E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO Il

Dettagli

assimilabile Edifici civili e industriali OG1 88.707,50 Impianti interni elettrici OS30 33.442,60

assimilabile Edifici civili e industriali OG1 88.707,50 Impianti interni elettrici OS30 33.442,60 Azienda USL 3 Pistoia U.O. Nuove Opere BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA CUP J560900120002 CIG 29238537D1 - Gara 2966020 1. STAZIONE APPALTANTE: Azienda USL 3 Pistoia Via Sandro Pertini, 708 51100 PISTOIA

Dettagli

CITTÀ DI CARBONIA. PROVINCIA DI CARBONIA-IGLESIAS Ufficio Appalti & Contratti MANIFESTAZIONE DI INTERESSE N. 3 DI 6 AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO

CITTÀ DI CARBONIA. PROVINCIA DI CARBONIA-IGLESIAS Ufficio Appalti & Contratti MANIFESTAZIONE DI INTERESSE N. 3 DI 6 AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO CITTÀ DI CARBONIA PROVINCIA DI CARBONIA-IGLESIAS Ufficio Appalti & Contratti MANIFESTAZIONE DI INTERESSE N. 3 DI 6 AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO FINALIZZATO ALL INDAGINE DI MERCATO PER L ACQUISIZIONE DI

Dettagli

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza archeologica di Pompei

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza archeologica di Pompei Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza archeologica di Pompei 1. STAZIONE APPALTANTE: Soprintendenza Archeologica di Pompei - Via Villa dei Misteri n. 2-80045 Pompei (NA) - Ufficio

Dettagli

ASL Brescia Azienda Sanitaria Locale

ASL Brescia Azienda Sanitaria Locale ASL Brescia Azienda Sanitaria Locale Viale Duca degli Abruzzi, 15-25124 - Brescia Lavori di Ristrutturazione Edificio 1 presso la sede aziendale di Brescia, con corrispettivo parziale mediante cessione

Dettagli

COMUNE DI TODI PROVINCIA DI PERUGIA SERVIZIO 8 OPERE PUBBLICHE E PROGETTAZIONE BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

COMUNE DI TODI PROVINCIA DI PERUGIA SERVIZIO 8 OPERE PUBBLICHE E PROGETTAZIONE BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA COMUNE DI TODI PROVINCIA DI PERUGIA SERVIZIO 8 OPERE PUBBLICHE E PROGETTAZIONE BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA per l'affidamento dell'appalto dei lavori relativi a INTERVENTI DI PREVENZIONE DEL RISCHIO

Dettagli

AUTOSTRADA DEL BRENNERO SpA BANDO DI GARA Nr. 18/2005. 1. STAZIONE APPALTANTE: AUTOSTRADA DEL BRENNERO SpA - Via Berlino n. 10,

AUTOSTRADA DEL BRENNERO SpA BANDO DI GARA Nr. 18/2005. 1. STAZIONE APPALTANTE: AUTOSTRADA DEL BRENNERO SpA - Via Berlino n. 10, AUTOSTRADA DEL BRENNERO SpA BANDO DI GARA Nr. 18/2005 1. STAZIONE APPALTANTE: AUTOSTRADA DEL BRENNERO SpA - Via Berlino n. 10, 38100 TRENTO - I - tel. n. 0461/212611 - fax n. 0461/212677 sito internet:

Dettagli

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA Spett.le Trasporti Pubblici Monzesi S.P.A. Via Borgazzi, 35 20052 MONZA. OGGETTO : Istanza di ammissione

Dettagli

COMUNE DI SPINEA SETTORE SERVIZI AI CITTADINI

COMUNE DI SPINEA SETTORE SERVIZI AI CITTADINI COMUNE DI SPINEA SETTORE SERVIZI AI CITTADINI I.1) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: Comune di Spinea - Provincia di Venezia Piazza Municipio, 1 Spinea (Ve), Tel 041-5071111, Ufficio Servizi Sociali Tel

Dettagli

COMUNE DI SPOLETO - BANDO DI GARA

COMUNE DI SPOLETO - BANDO DI GARA COMUNE DI SPOLETO - BANDO DI GARA 1. STAZIONE APPALTANTE: Centrale di Committenza Comuni di Spoleto, Norcia, Sant'Anatolia di Narco, Scheggino e Vallo di Nera, per conto del COMUNE DI SPOLETO, piazza del

Dettagli

Provincia di Cagliari

Provincia di Cagliari l COMUNE di ASSEMINI Provincia di Cagliari AREA TECNICA Servizi Manutentivi, Patrimonio e Igiene urbana manutentiva@comune.assemini.ca.it servizitecnici@pec.comune.assemini.ca.it ambientale@comune.assemini.ca.it

Dettagli

D13) Vi richiedo chiarimenti riguardanti gli argomenti di sotto riportati:

D13) Vi richiedo chiarimenti riguardanti gli argomenti di sotto riportati: Protocollo OGGETTO: Appalto Concorso per la progettazione definitiva, esecutiva e l esecuzione dei lavori di realizzazione di un laboratorio chimico presso la sede di Via Tiburtina 1250 Roma - Con riferimento

Dettagli

COMUNE DI GEMONIO Provincia di Varese. Procedura aperta per i lavori di RISTRUTTURAZIONE SERBATOI CIVICO ACQUEDOTTO E OPERE PERTINENZIALI

COMUNE DI GEMONIO Provincia di Varese. Procedura aperta per i lavori di RISTRUTTURAZIONE SERBATOI CIVICO ACQUEDOTTO E OPERE PERTINENZIALI COMUNE DI GEMONIO Provincia di Varese Procedura aperta per i lavori di RISTRUTTURAZIONE SERBATOI CIVICO ACQUEDOTTO E OPERE PERTINENZIALI BANDO DI GARA 1) Amministrazione aggiudicatrice: Comune di Gemonio

Dettagli

Servizio Pubblici Appalti

Servizio Pubblici Appalti Servizio Pubblici Appalti OGGETTO: Decreto Legislativo 18 aprile 2016 n. 50 pubblicato nella G.U. del 19/04/16 supplemento ordinario n. 10/L recanti le disposizioni relative al nuovo Codice degli appalti

Dettagli

MODULISTICHE DELLE AUTOCERTIFICAZIONI Modelli che possono essere utilizzati per l autocertificazione di cui al punto 5 1B bando di gara.

MODULISTICHE DELLE AUTOCERTIFICAZIONI Modelli che possono essere utilizzati per l autocertificazione di cui al punto 5 1B bando di gara. MODULISTICHE DELLE AUTOCERTIFICAZIONI Modelli che possono essere utilizzati per l autocertificazione di cui al punto 5 1B bando di gara. A: Modello per soggetto asseveratore Al Comune di GIAVENO (TO) Il

Dettagli

Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIREZIONE REGIONALE PER I BENI CULTURALI E PAESAGGISTICI DEL LAZIO OGGETTO: Lavori di restauro e valorizzazione degli apparati decorativi nella Chiesa e nel

Dettagli

COMUNE di PRESICCE Città degli Ipogei PROVINCIA DI LECCE Ufficio Tecnico

COMUNE di PRESICCE Città degli Ipogei PROVINCIA DI LECCE Ufficio Tecnico COMUNE di PRESICCE Città degli Ipogei PROVINCIA DI LECCE Ufficio Tecnico CAP.73054 via Roma, 161 telefono 0833-726405 fax 0833-726170 Sito internet : www.comune.presicce.le.it e-mail: utc@comune.presicce.le.it

Dettagli

COMUNE DI CASTEL ROZZONE PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI CASTEL ROZZONE PROVINCIA DI BERGAMO AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL AFFIDAMENTO DI LAVORI PUBBLICI TRAMITE PROCEDURA NEGOZIATA ART. 122 COMMA 7, E ART. 57, COMMA 6 DEL D.LGS. N. 163/06 E S.M.I - PROGRAMMA

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L APPALTO DEI LAVORI DI LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA VIABILITA P.I.P.

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L APPALTO DEI LAVORI DI LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA VIABILITA P.I.P. BOLLO DA. 16,00 SCHEDA A La documentazione non in regola con l imposta di bollo dovrà essere regolarizzata ai sensi del D.P.R. 642/72 e pertanto sarà sottoposta alle segnalazioni previste dalla legge.

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA (OT) BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO

AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA (OT) BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA (OT) BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO 1. STAZIONE APPALTANTE: Azienda Sanitaria Locale n. 2 con sede in Olbia v.le Aldo Moro - tel.0789/552326, telefax 0789/50396

Dettagli

COMUNE DI GOVONE F.A.Q. CHIARIMENTI

COMUNE DI GOVONE F.A.Q. CHIARIMENTI COMUNE I GOVONE Piazza oma, 1-12040 Govone (CN) Tel. +39017358103 - Fax: +39017358558 http://www.comune.govone.cn.it e-mail: info@pec.comune.govone.cn.it ISCIPLINAE I GAA procedura: negoziata artt. 57

Dettagli

QUESITO N. 1: E stato chiesto se la percentuale di ribasso da applicare al lotto 1 rimarrà tale anche per i lotti 2 e 3.

QUESITO N. 1: E stato chiesto se la percentuale di ribasso da applicare al lotto 1 rimarrà tale anche per i lotti 2 e 3. QUESITO N. 1: E stato chiesto se la percentuale di ribasso da applicare al lotto 1 rimarrà tale anche per i lotti 2 e 3. Ciascun concorrente può presentare la propria offerta, relativamente a uno o più

Dettagli

D. In riferimento alla gara in oggetto indicata, visto il comma 3 bis dell art. 82 D.L. 163/2006, così come modificato dall art.

D. In riferimento alla gara in oggetto indicata, visto il comma 3 bis dell art. 82 D.L. 163/2006, così come modificato dall art. D. in riferimento alla gara in oggetto con la presente chiediamo: gli importi delle singole categorie che formano tutto l importo a base d asta. e possibile partecipare alla gara con l attestazione soa

Dettagli

C OMUNE D I R OCCA P RIORA P ROVINCIA D I R OMA Ufficio LL.PP. Piazza Umberto 1 - cap 00040 (tel. 06/94.28.41 fax 06/94.28.42.36)

C OMUNE D I R OCCA P RIORA P ROVINCIA D I R OMA Ufficio LL.PP. Piazza Umberto 1 - cap 00040 (tel. 06/94.28.41 fax 06/94.28.42.36) BANDO DI GARA PUBBLICO INCANTO LAVORI DI REALIZZAZIONE PARCHEGGIO MULTIPIANO INTERRATO E CENTRO SERVIZI TURISTICI SISTEMAZIONE PIAZZALE ZANARDELLI SPOSTAMENTO DEL SERBATOIO A SERVIZIO DEL CENTRO STORICO

Dettagli