Conferenza Il Piano Export Sud e le nuove prospettive della Cooperazione Euro-Mediterranea

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Conferenza Il Piano Export Sud e le nuove prospettive della Cooperazione Euro-Mediterranea"

Transcript

1 Conferenza Il Piano Export Sud e le nuove prospettive della Cooperazione Euro-Mediterranea Palermo, 12 giugno 2014 Dott. Ferdinando PASTORE Direttore Ufficio ICE - Istanbul

2 Dati Demografici

3 Indicatori Macroeconomici

4 Quadro Economico PIL: 1,1 % (741 mld.$) -4,7% (616 mld $) 8,9 % (722 mld $) 8,5 % (772 mld $) 2,2 % (786 mld $) 4,4 % (820 mld $) N.D. PIL/ab: USD USD USD USD USD USD N.D. INFLAZIONE 10,1 % 6,53 % 6,4 % 10,45 % 6,16 % 7,4 % 9,38 % (Aprile) DISOCCUPAZIONE 10,7 % 14 % 11,9 % 9,8 % 10,1 % 10,0 % N.D. PRODUZIONE INDUSTRIALE -0,9% - 9,6% 16,9 % 3,7 % -3,8 % 0 % N.D.

5 Commercio Estero Milioni di $ Exports Imports

6 Il Commercio con l Esterol nel 2013 TURCHIA Gennaio Dicembre Var % IMPORTAZIONI ,4 % ESPORTAZIONI ,4 % TOTALE INTERSCAMBIO ,7 % (Fonte: TUIK - valori in migliaia di dollari)

7 Il commercio estero della Turchia principali paesi partner 2013 INTERSCAMBIO TURCHIA PAESI PRINCIPALI valori in 000 $ GERMANIA RUSSIA CINA ITALIA STATI UNITI REGNO UNITO

8 Il commercio estero della Turchia Importazioni 2013 PRINCIPALI FORNITORI DELLA TURCHIA valori in 000 $ IMPORTAZIONI TURCHE DALLA RUSSIA IMPORTAZIONI TURCHE DALLA GERMANIA IMPORTAZIONI TURCHE DALLA CINA IMPORTAZIONI TURCHE DAGLI STATI UNITI IMPORTAZIONI TURCHE DALL'ITALIA IMPORTAZIONE IRAN

9 Commercio Estero- Importazioni % 7% 4% 45% 22% 8% 37% 5% 9% 3% 2% 16% 17% Paesi UE Africa Altri Paesi Asiatici Altri Paesi Europei Paesi del Vicino e Medio Oriente Americhe Altri Paesi

10 Il commercio estero della Turchia Importazioni 2013 Ripartizione per settori (valori in 000 $) 3 ferro ed accaio ,2% ,4% ,4% ,1% ,2% ,7% ,0% macchinari 4 di precisione ad attrezzature elettriche ed elettroniche veicoli, 5 trattori e parti di ricambio 2 macchinari e apparecchiature meccaniche 1 combustibili ed oli minerali 6 pietre preziose e semipreziose altro

11 Il commercio estero della Turchia Esportazioni 2013 PRINCIPALI PAESI CLIENTI valori in 000 $ ESPORTAZIONI TURCHE VERSO LA GERMANIA ESPORTAZIONI TURCHE VERSO L'ITALIA ESPORTAZIONI TURCHE VERSO LA RUSSIA ESPORTAZIONI TURCHE VERSO REGNO UNITO ESPORTAZIONI TURCHE VERSO LA FRANCIA ESPORTAZIONE IRAQ

12 Commercio Estero - Esportazioni 14% 4% 8% % 6% 42% 57% 24% 5% 8% 4% 9% 9% 2% Paesi UE Africa Altri Paesi Asiatici Altri Paesi Europei Paesi del Vicino e Medio Oriente Americhe Altri Paesi

13 Il commercio estero della Turchia Esportazioni 2013 Ripartizione per settori export (valori in 000 $) ,3% ,6% ,2% 4 6 macchinari di precisione ad attrezzature elettriche ed elettroniche Pietre preziose e semi-preziose, metalli preziosi, perle, bigiotteria veicoli, trattori e parti di ricambio ,7% ,5% ,6% ,1% macchinari e apparecchiature meccaniche abbigliamento a maglia ed accessori ferro ed accaio altro

14 Il commercio con l UE l della Turchia 2013 (valori in 000 $) $ TURCHIA/ UE Gennaio Dicembre Var % Quota UE IMPORTAZIONI ,5 % 36,7 % ESPORTAZIONI ,2 % 41,5 % INTERSCAMBIO UE ,74 % 38,54 %

15 Interscambio Italia-Turchia INTERSCAMBIO 2010: 16,7 Mld Usd (+23,4%) 2011: 21,3 Mld Usd (+28,02%) 2012: 19,7 Mld Usd (-7,4%) 2013: 19,6 Mld Usd (-0,6) 2014 Marzo :4,7 Mld Usd (+4,3) EXPORT ITALIA 2010: 10,2 Mld Usd (+33,5%) 2011: 13,4 Mld Usd (+32,6%) 2012: 13,3 Mld Usd (-0,8%) 2013: 12,8 Mld Usd (-3,4) 2014 Marzo :2,8 Mld Usd (+1,6) IMPORT DA TURCHIA 2010: 6,5 Mld Usd (+10,5%) 2011: 7,9 Mld Usd (+20,8%) 2012: 6,4 Mld Usd (-18,8%) 2013: 6,7 Mld Usd (+5,5%) 2014 Marzo : 1,85 Mld Usd (+8,8%)

16 Interscambio Italia-Turchia (valori in milioni di $) 2 PAESE UE FORNITORE (dopo Germania) 3 PAESE UE CLIENTE (dopo Germania e Regno Unito) Marzo EXPORT IMPORT SALDO

17 Esportazioni Italia-Turchia coke e prodotti derivati macchinari prodotti in metallo, esclusi macchinari coke e prodotti derivati prodotti chimici veicoli macchinari apparecchiature elettriche prodotti della metallurgia prodotti in metallo, esclusi macchinari altro

18 Esportazioni Italia-Turchia prodotti agricoli veicoli prodotti della metallurgia prodotti agricoli prodotti in metallo prodotti chimici veicoli macchinari tessile/abbigliamento prodotti della metallurgia prodotti in gomma e plastici altro

19 Investimenti Diretti Esteri Quadro Generale IDE IN (flussi): (Fonte: Banca Centrale Turca) IDE OUT (flussi): (Fonte: Banca Centrale Turca) Febbraio 14,747 Mld USD 2,604 Mld USD 6,252 Mld USD 2,040 Mld USD 6,238 Mld USD 1,823 Mld USD 16,055 Mld USD 2,542 Mld USD 10,002 Mld USD 4,333 Mld USD 10,199 Mld USD 3,226 Mld USD 1,683 Mld USD 0,614 Mld USD

20 Investimenti Diretti Esteri Nel primo trimestre del 2014, i capitali esteri in entrata in Turchia hanno raggiunto i 4,2 miliardi di dollari, con un incremento del 49,6% rispetto allo stesso periodo del 2013.

21 Flussi di capitale in entrata in Turchia Nel primo trimestre del 2014, su 4,2 miliardi di dollari, di flusso di capitali in entrata, 3,1 miliardi era rappresentato da capitali esteri, 109 milioni da capitali di altro tipo, 1 milione da acquisiti immobilari eseguiti da non residenti. Nel periodo il settore principale (3 miliardi di $) e risultato quello industriale, con una quota del 62,2 %, seguito dal settore dei servizi (36,3 %) e da quello agricolo (1,5 % del totale). Comparati con la stesso periodo dell anno passato, i flussi di capitali nel settore agricolo sono aumentati di 12 volte, mentre nel settore industriale l aumento e stato del 142 %. Il settore dei servizi ha visto un decremento del 15%. Gli acquisti immobiliari da parte dei non residenti ammonta al 24% del totale.

22 Flussi di capitale in entrata per settore Un esame per settore mostra che industria manifatturiera, gas ed elettricita hanno avuto un incremento triplicato, mentre il settore minerario ha registrato un incremento dimezzato rispetto allo stesso periodo dell anno precedente. Il settore dei servizi ha in generali registrato un decremento, con l eccezione di pochi sub settori. Nell industria manifatturiera, computers e prodotti elettronici hanno attratto la quota maggiore di investimenti (56 % del totale, per un valore di 569 milioni di $) mentre gli altri principali settori dell industria manifatturiera (alimentari, bevande, tabacco) hanno conseguito una quota del 25 % del valore totale. Fonte: YASED (Associazione investitori esteri in Turchia)

23 Flussi di capitale in entrata in Turchia primo trimestre 2014 Nel primo trimestre del 2014, maggiori investitori in Turchia sono stati Paesi Bassi, Russia, Italia; le nazioni Europee hanno realizzato l 85% degli investimenti, mentre Asia, America e Africa hanno contribuito rispettivamente per 10%, 4% ed 1%.

24 Flussi di capitale in entrata in Turchia per paese di provenienza - primo trimestre 2014

25 Le aziende italiane in Turchia: IDE ITALIANI 2012: 4,6 Mld Usd (stock) Flussi ITALIANI 2012: 178 Milioni Usd 2013: 145 Milioni Usd Gennaio 14: 16 milioni di Usd N. Aziende Italiane in Turchia 2012: : Marzo 2014: 1.135

26 Punti di Forza

27 Settori Chiave

28 I settori Ambiente, Gestione delle Risorse Idriche, Sicurezza Alimentare, Agricoltura Biologica, Energie Rinnovabili e Ittica & Acquacoltura

29 Ambiente

30 Ambiente

31 Gestione delle Risorse Idriche

32 Gestione delle Risorse Idriche

33 Gestione delle Risorse Idriche

34 Gestione della Sicurezza Alimentare

35 Gestione della Sicurezza Alimentare

36 Agricoltura Biologica

37 Agricoltura Biologica Investimenti Esteri Gli investitori provenienti soprattutto dalla Francia, dal Regno Unito e dai Paesi Bassi stanno cercando opportunità di investimento nell'agricoltura biologica in diverse regioni della Turchia quali frutta e verdura nel Mar Egeo e Mediterraneo, allevamento e mangimi nell'anatolia Meridionale, legumi nell'anatolia Centrale e olive e olio d'oliva nella regione del Mar Egeo La Germania ha recentemente proposto di coltivare biologicamente e di esportare le verdure prodotte nei paesi dell'unione Europea

38 Agricoltura Biologica Meccanica del Mercato

39 Agricoltura Biologica GAP (Progetto Anatolia Sud Orientale)

40 Agricoltura Biologica Quadro Giuridico

41 Agricoltura Biologica Incentivi

42 Energia Rinnovabile

43 Energia Rinnovabile

44 Presenza Straniera nel Mercato Energia Rinnovabile

45 Energia Rinnovabile Opportunità di Investimento nella Vendita dell Energia Mercati Organizzati Accordi tra produttori e distributori Conto Energia Rischio Prezzo del Alto: Fluttuazioni stagionali e orarie del prezzo. Oneri di sbilanciamento imprevedibili. Medio: Prezzi negoziabili. Possibile copertura dei rischi collegati al prezzo di medio / lungo termine Il prezzo di riferimento è il prezzo di mercato Nessuno: Prezzo fisso indicizzato a USD Rischio di Vendita Nessuno: Possibile vendere tutto l'importo offerto Basso: L'importo è determinato sulla base dei negoziati. L'importo non può essere venduto tramite accordi bilaterali ma solo sul mercato del giorno prima. Nessuno: Obbligo di vendere tutto l'importo generato. Aspettative di Ricavo Alta volatilità: Volatilità collegata alle fluttuazioni del prezzo e oneri di sbilanciamento. Volatilità bassa/media: Possibilità di garantire un ricavo fisso attraverso contratti a media/lunga scadenza. Fisso: A causa dei prezzi fissi, non vi sono sorprese nelle aspettative di reddito. L'investitore non è responsabile dei costi di sbilanciamento.

46 Sostegni e Incentivi Energia Rinnovabile In particolare per investimenti idroelettrici ed eolici che ricorrono ad attrezzature prodotte localmente.

47 Pesca e Acquacoltura Potenzialità del settore Pesca e Acquacoltura

48 Produzione storica Pesca e Acquacoltura 900, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,000 79,031 61, Total Production (tonnellate) Fisherie Aquaculture

49 Pesca e Acquacoltura Dinamica del mercato e struttura della domanda

50 Pesca e Acquacoltura La Turchia esporta più di 200 tipi di prodotti della pesca verso 60 Paesi. Quasi il 50% della produzione di spigole e orate e il 33% di trote salmonate viene esportato in UE mentre la totalità della produzione di tonno rosso viene esportata in Giappone. I dati relativi alle esportazioni sono aumentati da tonnellate e 71.7 milioni nel 2002 a tonnellate e 386 milioni nel Altri 18% Francia Russia 2% 5% UK 6% Libano 4% Spagna 4% Mercati di esportazione Giappone 11% Germania 16% Olanda 19% Italia Grecia 3%

51 Pesca e Acquacoltura Le Importazioni in Turchia sono inferiori alle Esportazioni e insignificanti se paragonate alla dimensione attuale del mercato interno. L analisi delle importazioni del Paese mostra il predominio indiscusso della Norvegia. I prodotti norvegesi costituiscono quasi il 50% del totale delle importazioni di prodotti ittici in Turchia. Le importazioni sono aumentate da di tonnellate e 13.3 milioni nel 2002 a tonnellate e 138 milioni nel Paesi Importatori

52 Opportunità di Mercato

53 Investimento Matrice d Opportunità LIVELLO OPPORTUNITA Investimento Ampia Scala Investimento Scala Medio- Ridotta Vendita di Equipaggiamenti Servizi di Perizia e Consulenza Tecnica Ambiente Basso Medio Alto Alto Gestione Risorse Idriche Gestione Sicurezza Alimentare Agricoltura Biologica Alto Alto Alto Alto Basso Medio Alto Alto Basso Idroelettrica Alto Limitato Alto Alto Energia Eolica Alto Alto Alto Alto Energia Solare Limitato Alto Alto Alto Energia Geotermica Alto Alto Alto Alto Egergia da Biomasse Pesca Marittima e Interna Alto Basso Alto Alto Alto Basso Basso Limitato Limitato Acquacoltura Basso Alto Limitato Alto

54 Tipologie di appalto Appalti Pubblici Il Ministero dell'ambiente e delle Foreste può acquistare i servizi o le attrezzature necessarie per i progetti nazionali, ma i principali acquirenti di attrezzature e servizi sul mercato turco ambientale sono gli enti locali (municipalità) e le organizzazioni industriali. Le municipalità sono i principali attori per la costruzione e la gestione dei rifiuti solidi, delle acque e dei servizi di trattamento delle acque reflue. Il sistema di appalti pubblici impone spesso la partecipazione agli appalti di società stabilite sulla base del diritto locale. I contratti Costruisci- Gestisci-Trasferisci (BOT) e Costruisci-Detieni- Gestisci (BOO) rappresentano una buona opportunità per la collaborazione dei consorzi in cui le imprese straniere non solo forniscono il know-how, ma anche l'accesso ai finanziamenti. Gli appalti sono pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale, le riviste settoriali, i siti web delle relative organizzazioni committenti. Appalti Privati Le imprese del settore privato turco sono potenziali acquirenti dei trattamenti dei rifiuti industriali, delle tecnologie di riciclaggio e relative attrezzature nonché di prodotti e di servizi inerenti la prevenzione dell'inquinamento atmosferico. Esse dispongono di una limitata capacità di offerta interna a cui attingere. Il mercato ambientale turco vanta circa 150 aziende la cui capacità è in gran parte confinata alle attività di contrattazione ed incapace di intraprendere progetti ambientali di dimensioni globali, a causa della mancanza di esperienza. Nel settore delle energie rinnovabili, dell'agricoltura biologica e della pesca, le aziende private sono praticamente le uniche acquirenti.

55 Struttura degli investimenti Joint Ventures / Alleanze Strategiche Titolare Unico Ambiente Le joint venture a partecipazione straniera sono Gestione dell'acqua generalmente preferite per intraprendere progetti su ampia scala. Le imprese locali forniscono opere civili e le tecnologie di base per molti progetti di trattamento delle acque reflue industriali, dei sistemi di desolforazione dei gas di combustione degli impianti energetici e di compostaggio, degli inceneritori e le tecnologie di bonifica. Tuttavia, esse generalmente mancano di finanziamenti dei progetti. A fronte di tali Gestione Sicurezza Alimentare esigenze, e per le attrezzature di ingegneria avanzata, i fornitori locali devono importare la tecnologia, le attrezzature ed i servizi necessari, e spesso devono collaborare con un partner estero per il finanziamento dei progetti BOT / BOO del settore pubblico. Le società turche generalmente formano joint ventures e partnership con società straniere aventi una certa esperienza. La creazione di dinamiche bilaterali di mercato in questo settore è una pratica diffusa. Il mercato ambientale è dominato principalmente dalle aziende UE, USA e giapponesi che offrono tecnologie, servizi e attrezzature ambientali. La proprietà esclusiva in questi settori è un caso raro. Nei progetti più piccoli può essere fattibile, ma presenta ancora alcuni rischi in quanto i principali acquirenti sono le amministrazioni pubbliche centrali o locali. Agricoltura Biologica In questo settore gli investimenti esteri sono limitati; comunque nel caso che la produzione sia concentrata sulle esportazioni di proprietà esclusiva è meno rischiosa di quanto non sia negli altri settori. Idroelettrico Le joint venture sono generalmente preferite, in quanto il partner locale e piu esperto in questi Limitato settori altamente regolamentati. Energia Eolica Alto Alto Energia Solare Limitato Alto Energia Geotermale Alto Alto Energia da Biomassa Basso Alto Pesca Marina e Interna Acquacoltura Bassa probabilità Investimenti stranieri inesistenti in questo segmento Le imprese straniere di solito entrano sul mercato di prima persona in quanto questo settore non è eccessivamente regolamentato e il mercato è ben sviluppato soprattutto dal punto di vista delle esportazioni.

56 Ambiente

57 Ambiente Opportunità per i Beni e i Servizi Ambientali (EGS) Settore Opportunità Attuali Opportunità Future Normativa Quadro Inquinamento dell'aria e Controllo Buono Tecnologie Pulite Gestione dell'energia Consulenza Ambientale Monitoraggio Ambientale Inquinamento Marino Gestione dei Rifiuti Risorse Idriche EGS Totale Legenda Discreto Buono Basso Basso Discreto Discreto Buono Dimensioni relativamente grandi del mercato e dell'attività, regolamentazione relativamente esigente, spesa pubblica relativamente elevata e regime degli investimenti relativamente liberale. Miscela di mercato e attività di dimensioni modeste, regolamentazione non esigente, spesa pubblica di livello modesto e commercio e investimenti in fase di liberalizzazione ma tuttora restrittivi. Mercato e attività di dimensioni minime o inesistenti, nessuna regolamentazione, commercio e regime di investimenti restrittivi

58 Ambiente

59 Ambiente

60 Gestione delle risorse idriche

61 Gestione della sicurezza alimentare

62 Agricoltura Biologica Potenziale per Investimenti ed Esportazioni

63 Potenziale per le Importazioni Agricoltura Biologica

64 Pesca e Acquacoltura

65 Idroelettrico Energia Rinnovabile

66 Eolico Energia Rinnovabile

67 Solare Energia Rinnovabile

68 Biomassa/Geotermica Energia Rinnovabile

69 Servizi Ufficio ICE di Istanbul Informazioni Business intelligence (monitoraggio stampa locale, raccolta, analisi e diffusione di notizie macroeconomiche e di informazione merceologica) - Guide al mercato, Informazioni on-line (notizie flash su finanziamenti internazionali, opportunità di business, aggiudicazione di grandi progetti, gare internazionali), Statistiche (di dati macroeconomici e d'interscambio dell'italia, per settore, prodotto, area geografica). Indagini di mercato. Il tuo prodotto sul mercato (guida sulla situazione della Turchia, sul settore e sul prodotto di interesse. Informazioni riservate su imprese estere: reperite attraverso società di rating esterne, a costo ridotto Ricerca clienti e partner esteri: (invio di documentazione e campioni, alle imprese selezionate, con follow-up telefonico per riscontrare l'interesse), Organizzazione di incontri d'affari Il tuo consulente per l'estero (Esame delle possibilità di internazionalizzazione;selezione dei mercati; Guida personalizzata all acquisto dei servizi più idonei per l orientamento e la conoscenza dei mercati di interesse;esame dei risultati ottenuti)

70 Servizi Ufficio ICE di Istanbul Eventi promozionali e di comunicazione (partecipazione a fiere, distribuzione materiale informativo in occasione di eventi; organizzazione di convegni e simposi tecnologici, di presentazioni aziendali, di conferenze stampa, di missioni in Italia di operatori e giornalisti esteri, di azioni promozionali presso i punti vendita, di seminari, degustazione di vini e di prodotti alimentari; di iniziative di formazione nazionale e internazionale). Pubblicità su media esteri, dalla singola inserzione fino alla pianificazione di piani pubblicitari personalizzati. Assistenza sui mercati: interventi specifici sui mercati ove le imprese già operano, con interventi mirati per questioni legali, doganali e fiscali, consulenza per partecipazione a gare, utilizzo delle strutture dell'agenzia, azioni di ricerca personale, terreni, edifici, assistenza per la soluzione di controversie commerciali. L attrazione di investimenti esteri (ricerca di investitori esteri, raccolta di informazioni aggiuntive sul partner e i suoi progetti di investimento; consulenza per la predisposizione di documentazione economica e giuridica; consulenza contrattuale, anche tramite l ausilio di professionisti specializzati; mediazione dei rapporti con i soggetti italiani, pubblici e privati, coinvolti nella realizzazione dell investimento).

71 UFFICIO ICE DI ISTANBUL ORGANIGRAMMA Ferdinando Pastore Direttore Paolo Pinto Vice Direttore ÖMER DOĞAN : Senior Trade Analyst Macchinari ed attrezzature Industria Chimica: Farmaceutica, prodotti chimici, plastica e gommag RUHİ SABUNCU : Senior Trade Analyst Macchinari ed attrezzature Industria dei Trasporti e prodotti correlati: Industria delle costruzioni: NEMİKA CIANTRA YÜKSEL Y : Senior Trade Analyst Casa persona Tessile: Filati, tessuti (anche per arredamento),tempo Libero : Turismo, restauro, energia tecnologie protezione ambientale, attrezzature medicali CEYLİN N BEDİRO ROĞLU ERKMEN : Responsabile Contabilita MARUŞKA NEDYALKOF : Trade Analyst Beni Strumentali ( Macchine, informatica, florovivaismo) GÜLSÜM ÖZEN: Trade Analyst Beni di Consumo (Agroalimentari( Agroalimentari,, bevande, sistemi informatici, Elaborazione dati interscambio ed investimenti diretti, elaborazioni statistiche) TUĞÇE E YÜKSELY : Segretaria / Attivita di assistenza ai trade analyst AYŞIN ÖNER : Segretaria / Attivita di assistenza ai trade analyst İSMAİL ÇAYOĞLU : segreteria

72 DESK TUTELA PROPRIETA INTELLETTUALE E DI ASSISTENZA PER GLI OSTACOLI AL COMMERCIO Dal 5 maggio 2014 e' operativo presso ICE Istanbul il desk per la tutela della proprieta intellettuale finanziato dal Ministero per lo Sviluppo Economico. Per lo svolgimento delle attività del Desk ICE Istanbul si avvale di un esperto in materia legale e di un esperto in materia commerciale, con ottima conoscenza del mercato di riferimento nonchè di un assistente per l'attività di supporto agli esperti.

73 Tutela della Proprietà Intellettuale Esperto Legale: Avv. BENAN ILHANLI Informazione (Studio( ed elaborazione di normative locali, redazione di rapporti i e studi su tematiche di interesse per le MPI, elaborazione di flash h informativi da diffondere anche tramite strumenti di social network) Assistenza (su( casistiche specifiche, anche con l'ausilio di studi legali specializzati. messa a punto di piani di lavoro per conto di aziende, associazioni oni e consorzi, protezione della proprietà intellettuale) Formazione (Giornate formative) Interventi di comunicazione e di sensibilizzazione (Piani( di comunicazione diretti al consumo. Seminari informativi diretti alle imprese italiane e ai consumatori locali. Azioni di raccordo/lobby con interlocutori pubblici e privati.

74 ASSISTENZA SISTENZA PER GLI OSTACOLI AL COMMERCIO Esperto Commerciale: Dott.ssa ECE SANCAR Informazioni sulle barriere non tariffarie - Studio ed elaborazioni su nuovi atti, provvedimenti o prassi che incidano sul libero accesso al mercato delle imprese italiane, in particolare su: certificazioni, permessi di importazione; condizioni peggiorative e nella pratica di importazione, di ricerca di finanziamenti, di acquisti e di investimenti; maggiori i vischiosità nei comportamenti da parte di uffici o soggetti stranieri, che rendano più difficile l'accesso al loro mercato; procedure doganali onerose per import, export e transito, così come tasse discriminatorie; regolamenti e standard tecnici complicati e valutazioni di conformit rmità non in linea con quanto previsto da organismi internazionali; abuso di norme e misure sanitarie e fitosanitarie; restrizioni nell'accesso alle materie prime da esportare come tasse/dazi all'export, doppio prezzo; uso abusivo - o incompatibile con le norme OMC - degli strumenti di difesa commerciale, come ad esempio l'antidumping da parte di paesi terzi; uso abusivo o incompatibile con le norme OMC - di sussidi o aiuti di stato da parte di paesi terzi effettuato in modo da ostacolare l'accesso al loro mercato, come alcune iniziative di stimolo alle esportazioni e per migliorare la competitività. Informazioni sulle barriere tariffarie (Studio ed elaborazione su provvedimenti che hanno innalzato dazi o introdotto quote) Formazione Giornate informative e formative dirette alle imprese italiane.

75 Le imprese interessate possono contattare l'ufficio ICE di Istanbul ai seguenti recapiti: Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione l delle imprese italiane İtalyan DışD Ticaret ve Tanıtım m Ajansı İtalya Başkonsoloslu konsolosluğu u Ticari İlişkileri Geliştirme BölümüB Ufficio di Istanbul Lutfi Kirdar Uluslararasi Kongre ve Sergi Sarayi Gumus Cad N , Harbiye-Istanbul stanbul/turkiye T F ice.itit ice.gov.it PER LE NOTIZIE DALLA TURCHIA:

76 GRAZIE

Ambasciata di Turchia Ufficio Commerciale. Fare Affari con la Turchia : Prospettive Economiche, Clima Commerciale, Opportunità di investimento

Ambasciata di Turchia Ufficio Commerciale. Fare Affari con la Turchia : Prospettive Economiche, Clima Commerciale, Opportunità di investimento Ambasciata di Turchia Ufficio Commerciale Fare Affari con la Turchia : Prospettive Economiche, Clima Commerciale, Opportunità di investimento Roma, 29 aprile 2015 1 Sviluppi Economici Investimenti Diretti

Dettagli

Turchia paese emergente dalle grandi prospettive

Turchia paese emergente dalle grandi prospettive Turchia paese emergente dalle grandi prospettive Questo rapporto è stato redatto da un gruppo di lavoro dell Area Studi, Ricerche e Statistiche dell Ex - ICE Coordinamento Gianpaolo Bruno Redazione Antonio

Dettagli

PRESENTAZIONE PAESE ISRAELE ICE TEL AVIV AL SERVIZIO DELLE IMPRESE

PRESENTAZIONE PAESE ISRAELE ICE TEL AVIV AL SERVIZIO DELLE IMPRESE PRESENTAZIONE PAESE ISRAELE ICE TEL AVIV AL SERVIZIO DELLE IMPRESE Country Presentation INDICE 1. Caratteristiche dell economia Israeliana 2. Dati macroeconomici Israele 3. Interscambio commerciale Mondo-Israele

Dettagli

IPR DESK WORLD Notizie da Istanbul

IPR DESK WORLD Notizie da Istanbul IPR DESK WORLD Notizie da Istanbul BENVENUTI AL N. 1 DEL NOSTRO NOTIZIARIO - LUGLIO 2014 Politiche protezionistiche e barriere all'ingresso e tutela sui diritti di proprieta' intellettuale rappresentano

Dettagli

I Paesi del bacino del Mediterraneo

I Paesi del bacino del Mediterraneo I Paesi del bacino del Mediterraneo Presenta: Rodolfo Cortellini Istituto nazionale per il Commercio Estero 1 I Paesi del bacino del Mediterraneo Algeria Egitto Israele Giordania Libano Libia Marocco Siria

Dettagli

Osservatorio SANA 2015 L AGROALIMENTARE BIOLOGICO ITALIANO ALL ESTERO SILVIA ZUCCONI - Nomisma

Osservatorio SANA 2015 L AGROALIMENTARE BIOLOGICO ITALIANO ALL ESTERO SILVIA ZUCCONI - Nomisma Osservatorio SANA 2015 L AGROALIMENTARE BIOLOGICO ITALIANO ALL ESTERO SILVIA ZUCCONI - Nomisma Progetto promosso da: Con il patrocinio di: OSSERVATORIO SANA 2015 OSSERVATORIO SANA 2015 a cura di OBIETTIVI

Dettagli

Il Made in Italy in India PROGRAMMA STRAORDINARIO DI PROMOZIONE

Il Made in Italy in India PROGRAMMA STRAORDINARIO DI PROMOZIONE Il Made in Italy in India PROGRAMMA STRAORDINARIO DI PROMOZIONE promosso e finanziato dal IL MERCATO Il sistema economico indiano sta progressivamente cambiando forma: da economia rigidamente pianificata,

Dettagli

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI QUADRO MACROECONOMICO IMPORT-EXPORT PAESI BASSI Il positivo quadro macroeconomico dei Paesi Bassi é confermato dagli indicatori economici pubblicati per il 2007. Di fatto l economia dei Paesi Bassi sta

Dettagli

L ATLANTE DEL MADE IN ITALY LE ROTTE DELL EXPORT ITALIANO PRIMA E DURANTE LA CRISI

L ATLANTE DEL MADE IN ITALY LE ROTTE DELL EXPORT ITALIANO PRIMA E DURANTE LA CRISI L ATLANTE DEL MADE IN ITALY LE ROTTE DELL EXPORT ITALIANO PRIMA E DURANTE LA CRISI Ottobre 2012 1 L ATLANTE DEL MADE IN ITALY Le rotte dell export italiano prima e durante la crisi La crisi dell economia

Dettagli

MENSILE MENSILE MENSILMENTE. N.2 Febbraio. Anno I. Servizio Statistica Supporto alle decisioni. Sistema informativo territoriale

MENSILE MENSILE MENSILMENTE. N.2 Febbraio. Anno I. Servizio Statistica Supporto alle decisioni. Sistema informativo territoriale Sistema informativo territoriale MENSILE MENSILE N.2 Febbraio MENSILMENTE Anno I Servizio Statistica Supporto alle decisioni Assessore all'università e Ricerca Scientifica Innovazione Tecnologica e Nuova

Dettagli

L'UNIONE EUROPEA E I SUOI PARTNER COMMERCIALI

L'UNIONE EUROPEA E I SUOI PARTNER COMMERCIALI L'UNIONE EUROPEA E I SUOI PARTNER COMMERCIALI Primo esportatore mondiale di beni e servizi e principale fonte globale di investimenti esteri diretti, l'ue occupa una posizione dominante nel mercato globale.

Dettagli

...il tuo partner negli UAE

...il tuo partner negli UAE ...il tuo partner negli UAE THOMAS CONSULTING è una società con sede a Dubai (UAE) che promuove, agevola e sviluppa gli scambi commerciali delle aziende italiane con i paesi del Golfo e i paesi del nord-est

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro

Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Quaderni Statistici e Informativi ISSN 1974-6822 Quaderno dei Prezzi N 8 - Dicembre 2009 Quaderni Statistici e Informativi La collana Quaderni

Dettagli

ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO

ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO AMBASCIATA D ITALIA BERLINO ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO PRINCIPALI DATI MACROECONOMICI (Fonti: Istat, Destatis, Ministero federale delle Finanze, Ministero Economia e Finanze, Ministero

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE ROMANIA Gennaio-dicembre 2014

NOTA CONGIUNTURALE ROMANIA Gennaio-dicembre 2014 NOTA CONGIUNTURALE ROMANIA Gennaio-dicembre 2014 Biroul de la Bucuresti Str. A.D.Xenopol, nr.15, sector 1-010472 Bucuresti T +40 21 2114240 F +40 21 2100613 bucarest@ice.it www.italtrade.com/romania marzo

Dettagli

LE IMPRESE ESPORTATRICI ITALIANE: ANALISI DEL SISTEMA E PROSPETTIVE. Prima parte Analisi del sistema

LE IMPRESE ESPORTATRICI ITALIANE: ANALISI DEL SISTEMA E PROSPETTIVE. Prima parte Analisi del sistema Aspen Institute Italia Studio curato da: Servizio Studi e Ricerche, Intesa Sanpaolo ISTAT IMT Alti Studi, Lucca Fondazione Edison LE IMPRESE ESPORTATRICI ITALIANE: ANALISI DEL SISTEMA E PROSPETTIVE Prima

Dettagli

Il mercato dell olio di oliva in Russia Analisi delle opportunità commerciali per le imprese italiane

Il mercato dell olio di oliva in Russia Analisi delle opportunità commerciali per le imprese italiane Il mercato dell olio di oliva in Russia Analisi delle opportunità commerciali per le imprese italiane Roberto Cassanelli - Responsabile Commerciale Corporate Nord Est Verona, 8 aprile 2013 INDICE IL QUADRO

Dettagli

NOTE DI APPROFONDIMENTO

NOTE DI APPROFONDIMENTO Fondazione Manlio Masi Osservatorio nazionale per l internazionalizzazione e gli scambi NOTE DI APPROFONDIMENTO Nota 3 Il posizionamento dei prodotti italiani nei paesi nordeuropei A cura di Roberta Mosca

Dettagli

CINA E OLTRE. Piccola e media impresa tra innovazione e internazionalizzazione. Convegno di Studi. Interscambio commerciale e Programmi ICE in Cina

CINA E OLTRE. Piccola e media impresa tra innovazione e internazionalizzazione. Convegno di Studi. Interscambio commerciale e Programmi ICE in Cina Istituto nazionale per il Commercio Estero CINA E OLTRE. Piccola e media impresa tra innovazione e internazionalizzazione Convegno di Studi * * * * * Interscambio commerciale e Programmi ICE in Cina Marco

Dettagli

06. Spinta all Internazionalizzazione delle Imprese

06. Spinta all Internazionalizzazione delle Imprese 06. Spinta all Internazionalizzazione delle Imprese Gli obiettivi specifici per favorire lo sviluppo internazionale delle imprese sono stati: 1. assistere le piccole e medie imprese nella loro attività

Dettagli

il commercio mondiale nel triennio 2015-17 XIII rapporto ICE Prometeia

il commercio mondiale nel triennio 2015-17 XIII rapporto ICE Prometeia Roma, 21 maggio 2015 il commercio mondiale nel triennio 2015-17 XIII rapporto ICE Prometeia Alessandra Lanza - Prometeia commercio mondiale (finalmente) in accelerazione e più dinamico della crescita del

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania La flessione dell economia tedesca si è drasticamente rafforzata nel primo trimestre 2009 durante il quale il PIL ha subito un calo del 3,5% rispetto all

Dettagli

Turchia Nota congiunturale

Turchia Nota congiunturale UFFICIO I.C.E. DI ISTANBUL Turchia Nota congiunturale aggiornata a APRILE 2014 UFFICIO I.C.E. DI ISTANBUL Direttore: Documentazione, analisi e redazione: Elaborazione dati Statistici: Aggiornamento dati

Dettagli

Annuario Istat-Ice 2008

Annuario Istat-Ice 2008 Le informazioni statistiche sul Commercio estero e sulle Attività Internazionali delle imprese Luigi Biggeri 1 Struttura della presentazione 1. L Annuario e lo sviluppo delle informazioni statistiche sul

Dettagli

IL PARTNER PER LE IMPRESE ITALIANE NEL MONDO

IL PARTNER PER LE IMPRESE ITALIANE NEL MONDO IL PARTNER PER LE IMPRESE ITALIANE NEL MONDO 1 L Agenzia ICE Lavora a fianco delle aziende italiane per garantire loro il più ampio successo sui mercati internazionali e incoraggia le imprese estere a

Dettagli

I FLUSSI DI ESPORTAZIONE DEL COMPARTO AGROALIMENTARE ITALIANO. Milano, 6 ottobre 2015

I FLUSSI DI ESPORTAZIONE DEL COMPARTO AGROALIMENTARE ITALIANO. Milano, 6 ottobre 2015 I FLUSSI DI ESPORTAZIONE DEL COMPARTO AGROALIMENTARE ITALIANO Milano, 6 ottobre 2015 INFORMAZIONI GENERALI Export Il settore agroalimentare ha continuato a registrare negli ultimi anni una costante crescita

Dettagli

L economia italiana: tendenze e prospettive

L economia italiana: tendenze e prospettive L economia italiana: tendenze e prospettive (05) Gli scambi con l estero Michele Benvenuti Università di Siena Anno accademico 2014/15 Grado di apertura: export (beni e servizi) / PIL Paese 2007 2010 2014

Dettagli

Roberto Luongo, Direttore Generale Agenzia ICE

Roberto Luongo, Direttore Generale Agenzia ICE Il partner per le Imprese italiane nel mondo Roberto Luongo, Direttore Generale Agenzia ICE L Agenzia ICE Lavora a fianco delle aziende italiane per garantire loro il più ampio successo sui mercati internazionali

Dettagli

Operare con l estero: opportunità di business negli Emirati Arabi Uniti. Torino, 14 ottobre 2005 Centro Congressi Torino Incontra Sala Giolitti

Operare con l estero: opportunità di business negli Emirati Arabi Uniti. Torino, 14 ottobre 2005 Centro Congressi Torino Incontra Sala Giolitti Operare con l estero: opportunità di business negli Emirati Arabi Uniti Torino, 14 ottobre 2005 Centro Congressi Torino Incontra Sala Giolitti Opportunita di Business negli Emirati Arabi Uniti Visione

Dettagli

Indice dei prezzi alla produzione e all importazione

Indice dei prezzi alla produzione e all importazione 05 Prezzi 983-1100 Indice dei prezzi alla produzione e all importazione Neuchâtel, 2011 Che cos è l indice dei prezzi alla produzione e all importazione? L indice dei prezzi alla produzione (IPP) misura

Dettagli

Settima conferenza Banca d Italia MAE con gli Addetti Finanziari accreditati all estero

Settima conferenza Banca d Italia MAE con gli Addetti Finanziari accreditati all estero Settima conferenza Banca d Italia MAE con gli Addetti Finanziari accreditati all estero Roma, 27 marzo 2014 Francesco Montaruli Addetto Finanziario presso il Consolato di San Paolo La presentazione è articolata

Dettagli

Il partner per le Imprese italiane nel mondo Roberto Luongo

Il partner per le Imprese italiane nel mondo Roberto Luongo Il partner per le Imprese italiane nel mondo Roberto Luongo (Direttore Generale ICE-Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane) L Agenzia ICE Lavora a fianco

Dettagli

Il mercato tedesco dell odontoiatria. e la congiuntura economica in Germania

Il mercato tedesco dell odontoiatria. e la congiuntura economica in Germania Il mercato tedesco dell odontoiatria e la congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania L economia tedesca verso il ristagno Molti ritengono ormai che l economia tedesca

Dettagli

Benevento. Settembre 2013. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche

Benevento. Settembre 2013. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche Benevento Settembre 213 Principali indicatori Società, lavoro e ricchezza indicatori Indicatori strutturali La provincia nella regione Economia e competitività Indicatori strutturali Valore aggiunto e

Dettagli

LIBANO PARCO VETTURE NEL

LIBANO PARCO VETTURE NEL LIBANO PARCO VETTURE NEL 29 Febbraio 211 Dati aggiornati il 1 febbraio 211: - le nuove auto vendute nel 21 (pag. 5) - l interscambio Libano/Mondo 21 (pag. 5-6) Nel 29, il numero delle auto private circolante

Dettagli

L agroalimentare nell economia del Paese: occupazione, innovazione, qualità, consumi, export

L agroalimentare nell economia del Paese: occupazione, innovazione, qualità, consumi, export L agroalimentare nell economia del Paese: occupazione, innovazione, qualità, consumi, export Roberto Monducci Istituto nazionale di statistica Direttore del Dipartimento per i conti nazionali e le statistiche

Dettagli

dell Alleanza del Pacifico

dell Alleanza del Pacifico Internazionalizzare nei paesi dell Alleanza del Pacifico Alleanza del Pacifico 10-17 febbraio 10-17 marzo 2015 1 Che cos è l Alleanza del Pacifico È un iniziativa d integrazione regionale composta da Cile,

Dettagli

CONGIUNTURA E COMMERCIO ESTERO

CONGIUNTURA E COMMERCIO ESTERO Italian Trade Commission - ICE Trade Promotion Section of the Italian Embassy Beirut Office LIBANO CONGIUNTURA E COMMERCIO ESTERO 2009-2010 GIUGNO 2010 ANDAMENTO CONGIUNTURALE Per il 2009 i dati indicano

Dettagli

Turchia, terra di opportunità. Presentazione Paese CCIA Monza, 7 maggio 2013

Turchia, terra di opportunità. Presentazione Paese CCIA Monza, 7 maggio 2013 Turchia, terra di opportunità Presentazione Paese CCIA Monza, 7 maggio 2013 Contenuti INTRODUZIONE AL PAESE COMMERCIO ESTERO CON L'ITALIA MECCANICA LUXURY / ARREDAMENTO ENERGIA / GREEN ECONOMY INCENTIVI

Dettagli

Coordinamento Servizi di Promozione del Sistema Italia

Coordinamento Servizi di Promozione del Sistema Italia 2013 2014 Articolazione innovativa in progetti tematici modulati in chiave geografica, con focus sulla Potenziamento ed estensione del supporto a Rafforzamento della I CONTENUTI IN SINTESI: I PUNTI CHIAVE

Dettagli

Struttura produttiva dell industria italiana (Testo di riferimento: Bianco, M. L industria italiana Il Mulino.

Struttura produttiva dell industria italiana (Testo di riferimento: Bianco, M. L industria italiana Il Mulino. Struttura produttiva dell industria italiana (Testo di riferimento: Bianco, M. L industria italiana Il Mulino. Specializzazione produttiva o SP., competitività internazionale e crescita economica o SP.,

Dettagli

Camera di Commercio Italo-Araba

Camera di Commercio Italo-Araba Camera di Commercio Italo-Araba Creata nel 1972 per iniziativa congiunta dell Unione Generale delle Camere di commercio e industria dei paesi arabi e del mondo economico italiano, la Camera di Commercio

Dettagli

OPPORTUNITÀ ECONOMICHE IN AZERBAIGIAN

OPPORTUNITÀ ECONOMICHE IN AZERBAIGIAN OPPORTUNITÀ ECONOMICHE IN AZERBAIGIAN Treviso, 7 giugno 2013 AMBASCIATA DELLA REPUBBLICA DELL AZERBAIGIAN IN ITALIA FATTI SALIENTI Data di fondazione 28 maggio 1918 Indipendenza 18 ottobre 1991 Relazioni

Dettagli

Analisi delle esportazioni settoriali e degli investimenti diretti italiani in Cina

Analisi delle esportazioni settoriali e degli investimenti diretti italiani in Cina Analisi delle esportazioni settoriali e degli investimenti diretti italiani in Cina novembre 2012 INDICE 1. ANALISI SETTORIALE DELLE ESPORTAZIONI ITALIANE 3 1.1 Meccanica e componenti 4 1.2 Semilavorati

Dettagli

Osservatorio sulla Finanza. per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT

Osservatorio sulla Finanza. per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Osservatorio sulla Finanza per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Volume 14 DICEMBRE 2009 INDICE 1. Overview...6 1.1 La propensione all investimento dei POE...6 1.2 Analisi territoriale...13 1.3 Analisi

Dettagli

Strumenti a sostegno dell internazionalizzazione delle imprese. Andrea Fiori Ufficio Internazionalizzazione Imprese

Strumenti a sostegno dell internazionalizzazione delle imprese. Andrea Fiori Ufficio Internazionalizzazione Imprese Strumenti a sostegno dell internazionalizzazione delle imprese Andrea Fiori Ufficio Internazionalizzazione Imprese Milano, 3 giugno 2014 Interscambio commerciale, settore Manifatturiero Italia 5 partner

Dettagli

Venezia, 22 Gennaio 2015

Venezia, 22 Gennaio 2015 Programma Congiunto UNIDO-SMEDA-Italia per l istituzione di una Investment Promotion Unit (IPU) in Lahore, con focus sugli investimenti italiani in Pakistan Venezia, 22 Gennaio 2015 1 Obiettivo: Supportare

Dettagli

Evoluzione dei principali mercati: quali sviluppi si prospettano nell internazionalizzazione delle PMI italiane

Evoluzione dei principali mercati: quali sviluppi si prospettano nell internazionalizzazione delle PMI italiane Evoluzione dei principali mercati: quali sviluppi si prospettano nell internazionalizzazione delle PMI italiane Paolo Di Benedetto Responsabile Dipartimento Valutazione Investimenti e Finanziamenti 21

Dettagli

L Area MEDA IL Caso TUNISIA

L Area MEDA IL Caso TUNISIA L Area MEDA IL Caso TUNISIA Ing.Enrico Ottolini Esperto settoriale Progetto 5 Technopoli tunisine Università Insubria 18 dicembre 2006 I dati di base Superficie 162 155 Km2 ( ca. metà dell Italia) Popolazione

Dettagli

IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI

IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI 26 febbraio 2014 IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI Edizione 2014 Il Rapporto sulla competitività delle imprese e dei settori produttivi, alla sua seconda edizione, fornisce

Dettagli

Piccole e Medie Imprese: ORGANIZZARSI PER L ESTERO

Piccole e Medie Imprese: ORGANIZZARSI PER L ESTERO Piccole e Medie Imprese: ORGANIZZARSI PER L ESTERO IMPRESA E MERCATO Gestire l impresa come un sistema complesso IMPRESA E STRATEGIA Analizzare le opportunità di miglioramento dei risultati Fonte: Ansoff

Dettagli

Contesto generale. Economia

Contesto generale. Economia BOZZA v.20120401 Contesto generale Unione del Grande Maghreb, cioè Libia, Tunisia, Algeria, Marocco e Mauritania. Le lingue ufficiali dell'unione sono il francese e l'arabo La comunanza di lingua (francese)

Dettagli

Il mercato degli Stati Uniti

Il mercato degli Stati Uniti Il mercato degli Stati Uniti Introduzione Gli Stati Uniti rappresentano il principale partner commerciale dell Italia al di fuori dei paesi dell Ue e il terzo paese di destinazione delle esportazioni italiane,

Dettagli

Presentazione Ecuador. Forum d Area America Latina. Progetto Integrato di Mercato PIM America Latina

Presentazione Ecuador. Forum d Area America Latina. Progetto Integrato di Mercato PIM America Latina Presentazione Ecuador Simona De Filippis Forum d Area America Latina Progetto Integrato di Mercato PIM America Latina POSIZIONE GEOGRAFICA DATI GENERALI SUPERFICIE: 256.370 kmq LINGUA UFFICIALE: Spagnolo

Dettagli

Gli investimenti diretti esteri in entrata e in uscita

Gli investimenti diretti esteri in entrata e in uscita Gli investimenti diretti esteri in entrata e in uscita A cura del Centro Studi Confindustria Toscana Qualche dato generale Gli investimenti diretti dall estero in Italia Secondo i dati dell Ufficio Italiano

Dettagli

Indica con una crocetta la corretta collocazione delle seguenti affermazioni:

Indica con una crocetta la corretta collocazione delle seguenti affermazioni: Esercizio n. 1 Indica con una crocetta la corretta collocazione delle seguenti affermazioni: INFORMAZIONI STRATEGICHE NON STRATEGICHE La responsabile dell ufficio acquisti segnala la necessità di sostituire

Dettagli

Linee Direttrici per gli interventi della SIMEST SpA

Linee Direttrici per gli interventi della SIMEST SpA Linee Direttrici per gli interventi della SIMEST SpA 2008-2010 Linee Direttrici per gli Interventi della SIMEST SpA 2008-2010 1 Indice Prefazione 3 SCENARI E TENDENZE: INVESTIMENTI DIRETTI ESTERI ED ECONOMIA

Dettagli

Costituzione di società a partecipazione straniera

Costituzione di società a partecipazione straniera INVESTIMENTI IN TUNISIA Normativa riguardante gli investimenti esteri Il Codice degli Investimenti del 21 dicembre 1993 (legge n 93-120), rappresenta uno degli strumenti base su cui la Tunisia punta per

Dettagli

Ranking dei Paesi: dall 11mo al 40mo posto quelli che vanno monitorati con più attenzione

Ranking dei Paesi: dall 11mo al 40mo posto quelli che vanno monitorati con più attenzione Presentata la seconda edizione al Circolo del Commercio della Confcommercio milanese. Progetto svilluppato in collaborazione con l Università Cattolica di Milano I Paesi dove le imprese italiane possono

Dettagli

8 Consumer & Retail Summit Un autunno pieno di incognite

8 Consumer & Retail Summit Un autunno pieno di incognite 8 Consumer & Retail Summit Un autunno pieno di incognite Gregorio De Felice Servizio Studi e Ricerche Milano, 9 ottobre 214 Agenda 1 Italia: in lento recupero dal 215 2 Consumi: il peggio è alle spalle?

Dettagli

Focus Mercato: MAROCCO

Focus Mercato: MAROCCO Focus Mercato: MAROCCO { { CONGIUNTURA ECONOMICA 2011 2012 2013 PIL Nominale (mln ) 71.525 75.545 78.340 Variazione del PIL reale (%) 5 2,9 3,3 Popolazione (mln) 32,3 32,6 33 PIL pro-capite a parità di

Dettagli

RICICLO ECO EFFICIENTE

RICICLO ECO EFFICIENTE RICICLO ECO EFFICIENTE L industria italiana del riciclo tra globalizzazione e sfide della crisi Duccio Bianchi Istituto di ricerche Ambiente Italia I temi del rapporto L industria del riciclo e la green

Dettagli

Capitolo 14. Industria

Capitolo 14. Industria Capitolo 14 Industria 14. Industria Questo capitolo raccoglie informazioni sul settore dell industria in senso stretto, escluse cioè le costruzioni per le quali si rinvia all apposito capitolo. Un primo

Dettagli

IBS ITALIA i n t e r n a t i o n a l b u s i n e s s s t r a t e g y

IBS ITALIA i n t e r n a t i o n a l b u s i n e s s s t r a t e g y i n t e r n a t i o n a l b u s i n e s s s t r a t e g y 1 La Società E una società di consulenza strategica, partner dello Studio Gambino specializzata nell offerta di servizi all Internazionalizzazione

Dettagli

Bosnia Erzegovina Bari 25 ottobre 2013

Bosnia Erzegovina Bari 25 ottobre 2013 Bosnia Erzegovina Bari 25 ottobre 2013 Bosnia Erzegovina area totale: 51.129 kmq confini: Croazia: 932 km Serbia: 312 km Montenegro: 215 km costa: 24 km capitale: Sarajevo (400.000 ab.) popolazione: 3,8

Dettagli

6. I SETTORI * Capitolo 6 319. Quadro d insieme

6. I SETTORI * Capitolo 6 319. Quadro d insieme Capitolo 6 319 6. I SETTORI * Quadro d insieme Quasi tutti i settori industriali hanno contribuito al recupero fatto registrare nel 2007 dalla bilancia mercantile italiana, il cui disavanzo è sceso da

Dettagli

Il mercato dell odontoiatria e lo sviluppo congiunturale in Germania (marzo 2009)

Il mercato dell odontoiatria e lo sviluppo congiunturale in Germania (marzo 2009) Il mercato dell odontoiatria e lo sviluppo congiunturale in Germania (marzo 2009) Andamento congiunturale Secondo il parere degli esperti economici pubblicato recentemente, le previsioni congiunturali

Dettagli

COLTIVANDO LA CRESCITA

COLTIVANDO LA CRESCITA COLTIVANDO LA CRESCITA Agroindustria e agricoltura: imprese, dimensione, export I punti di forza Dall agricoltore all imprenditore agricolo Le criticità L agenda per il futuro Daniele Marini Università

Dettagli

DARE VALORE ALLE IMPRESE

DARE VALORE ALLE IMPRESE DARE VALORE ALLE IMPRESE Estero, crescita, nuova imprenditoria Accordo Intesa Sanpaolo - Confindustria Piccola Industria indice 2 UN IMPEGNO COMUNE PER LA CRESCITA 3 I PUNTI CHIAVE DEL NUOVO ACCORDO 4

Dettagli

Anno 2011, nuovi investimenti 2012-2013 STRUTTURA, PERFORMANCE E NUOVI INVESTIMENTI DELLE MULTINAZIONALI ITALIANE ALL ESTERO

Anno 2011, nuovi investimenti 2012-2013 STRUTTURA, PERFORMANCE E NUOVI INVESTIMENTI DELLE MULTINAZIONALI ITALIANE ALL ESTERO 13 dicembre 2013 Anno 2011, nuovi investimenti 2012-2013 STRUTTURA, PERFORMANCE E NUOVI INVESTIMENTI DELLE MULTINAZIONALI ITALIANE ALL ESTERO La presenza delle imprese italiane all estero si conferma rilevante

Dettagli

Representative Show-Room and Trade in Novosibirsk (Siberia-Fed. Russa) ITALY s - Italian Life Style on the World

Representative Show-Room and Trade in Novosibirsk (Siberia-Fed. Russa) ITALY s - Italian Life Style on the World Representative Show-Room and Trade in Novosibirsk (Siberia-Fed. Russa) ITALY s - Italian Life Style on the World Informazioni sulle Siberia La Siberia è un territorio della Russia compreso tra i Monti

Dettagli

L Industria Alimentare Italiana e le certificazioni Bio, Kosher e Halal

L Industria Alimentare Italiana e le certificazioni Bio, Kosher e Halal L Industria Alimentare Italiana e le certificazioni Bio, Kosher e Halal Marcella Pedroni Fiere di Parma Spa Confindustria Palermo, 16 aprile 2014 L Industria Alimentare Italiana Consuntivo 2013 Fatturato

Dettagli

Dott.ssa Jelena Spasic Consulente per gli IDE Dott.ssa Jelena Aković - Legale

Dott.ssa Jelena Spasic Consulente per gli IDE Dott.ssa Jelena Aković - Legale Dott.ssa Jelena Spasic Consulente per gli IDE Dott.ssa Jelena Aković - Legale Dati principali sul paese Cos è SIEPA? Motivi per investire in Serbia Accordi di libero scambio Fondi disponibili per gli investimenti

Dettagli

TPA ITALIA, un brand per aumentare il vantaggio competitivo delle eccellenze tecnologiche del Made in Italy nei nuovi scenari di mercato.

TPA ITALIA, un brand per aumentare il vantaggio competitivo delle eccellenze tecnologiche del Made in Italy nei nuovi scenari di mercato. TPA ITALIA, un brand per aumentare il vantaggio competitivo delle eccellenze tecnologiche del Made in Italy nei nuovi scenari di mercato. TPA ITALIA, la nuova piattaforma fieristica B2B dedicata ai sistemi

Dettagli

602,5 abitanti/kmq. Cinese tradizionale (mandarino), Taiwanese e Hakka. Buddismo e Taoismo. Nuovo Dollaro di Taiwan (TWD) Repubblica Presidenziale

602,5 abitanti/kmq. Cinese tradizionale (mandarino), Taiwanese e Hakka. Buddismo e Taoismo. Nuovo Dollaro di Taiwan (TWD) Repubblica Presidenziale TAIW AN Dati di base Superficie 36.180 kmq Popolazione 21.800.000 Densità di popolazione Lingua ufficiale Religione Unità monetaria Forma istituzionale Sede di governo 602,5 abitanti/kmq Cinese tradizionale

Dettagli

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio 1 lezione: risorse energetiche e consumi Rubiera novembre 2006 1.1 LE FONTI FOSSILI Oltre l'80 per cento dell'energia totale consumata oggi nel mondo è costituita

Dettagli

UNIONCAMERE MARCHE Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura delle Marche

UNIONCAMERE MARCHE Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura delle Marche UNIONCAMERE MARCHE Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura delle Marche PROGETTO BRIDGE Incontro con gli operatori della filiera marittima anconetana Ancona, venerdì

Dettagli

CANADA. Manitoba. Profilo. (Maggio 2012)

CANADA. Manitoba. Profilo. (Maggio 2012) CANADA Profilo Manitoba (Maggio 2012) 1 Il Manitoba in breve Manitoba Canada Peso % Popolazione (mln) 1,2 34,5 3.4% Area ('000 di Km²) 649 9,985 6.4% PIL 2011 a prezzi correnti (mld di C$) 43,9 1.718,7

Dettagli

OBIETTIVO CRESCITA. Le sfide delle PMI nel contesto macroeconomico

OBIETTIVO CRESCITA. Le sfide delle PMI nel contesto macroeconomico OBIETTIVO CRESCITA Impresa, banca, territorio Le sfide delle PMI nel contesto macroeconomico I principali temi Crescita dimensionale Reti d impresa e altre forme di alleanza Innovazione e ricerca Capitale

Dettagli

DELLA COOPERAZIONE DECENTRATA. Opportunità per gli investitori e Linea di credito per le PMI

DELLA COOPERAZIONE DECENTRATA. Opportunità per gli investitori e Linea di credito per le PMI TAVOL TUNISIA DELLA COOPERAZIONE DECENTRATA Opportunità per gli investitori e Linea di credito per le PMI OPPORTUNITA DI INVESTIMENTO IN TUNISIA L Unione Europea è il primo partner economico e commerciale

Dettagli

L internazionalizzazione del sistema economico milanese

L internazionalizzazione del sistema economico milanese L internazionalizzazione del sistema economico milanese Il grado di apertura di un sistema economico locale verso l estero rappresenta uno degli indicatori più convincenti per dimostrare la sua solidità

Dettagli

Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie. (anno 2009; % sul totale mondo) 8,7 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3,0 5,6

Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie. (anno 2009; % sul totale mondo) 8,7 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3,0 5,6 35 3 Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie (anno 29; % sul totale mondo) 28,3 25 2 15 16,4 18,2 24,1 22, 1 5 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3, Regno Unito 5,6 8,7 Francia Germania Giappone

Dettagli

America Latina protagonista del XXI secolo: incontri e opportunità

America Latina protagonista del XXI secolo: incontri e opportunità America Latina protagonista del XXI secolo: incontri e opportunità Brasile, Colombia, El Salvador, Nicaragua Min. Plen. Inigo Lambertini Direttore Centrale per l Internazionalizzazione e le Autonomie Territoriali

Dettagli

P R O M O S. Il tuo partner per l internazionalizzazione. 4 Marzo 2015. Internazionalizzazione e marketing territoriale

P R O M O S. Il tuo partner per l internazionalizzazione. 4 Marzo 2015. Internazionalizzazione e marketing territoriale Internazionalizzazione e marketing territoriale P R O M O S CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA MILANO Il tuo partner per l internazionalizzazione Dal 1786 l istituzione al servizio

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

Cina: il dare e l avere con il resto del mondo

Cina: il dare e l avere con il resto del mondo Cina: il dare e l avere con il resto del mondo ECONOMIA di Stefano Chiarlone e Francesco Giordano Circolano troppi luoghi comuni sulla potente locomotiva asiatica. Ci sono Paesi ad alta specializzazione

Dettagli

REPUBBLICA POPOLARE CINESE

REPUBBLICA POPOLARE CINESE Realizzazione di un sistema di supporto all internazionalizzazione delle imprese locali Provincia di Catania REPUBBLICA POPOLARE CINESE Marzo 2015 n n n Capitale: Pechino (Beijing) Popolazione: 1.339.724.852

Dettagli

studiokom Il tuo mondo in movimento Via Cantoni, 1 21013 Gallarate (VA) Italia +39 (0331) 782777 info@studiokom.it studiokom2011

studiokom Il tuo mondo in movimento Via Cantoni, 1 21013 Gallarate (VA) Italia +39 (0331) 782777 info@studiokom.it studiokom2011 studiokom Il tuo mondo in movimento Via Cantoni, 1 21013 Gallarate (VA) Italia +39 (0331) 782777 info@studiokom.it studiokom2011 IL NOSTRO BUSINESS COSA FACCIAMO Siamo il vostro business partner per lo

Dettagli

Fare Affari in Russia

Fare Affari in Russia Federazione Russa Fare Affari in Russia Commercio Estero Agenzia ICE Mosca Settembre 2014 4 COMMERCIO ESTERO La Russia svolge un ruolo importantissimo nel commercio mondiale. Da un lato, esporta materie

Dettagli

Analisi e riflessioni sul sistema imprenditoriale provinciale. Annalisa Franceschetti Area Promozione Camera di Commercio di Macerata

Analisi e riflessioni sul sistema imprenditoriale provinciale. Annalisa Franceschetti Area Promozione Camera di Commercio di Macerata Analisi e riflessioni sul sistema imprenditoriale provinciale Annalisa Franceschetti Area Promozione Camera di Commercio di Macerata Andamento delle attività economiche Sedi di imprese e localizzazioni

Dettagli

Caratteristiche principali del Montenegro superficie - 13.812 km2 lunghezza della costa - 293,5 km popolazione - 625.000 abitanti densità abitativa -

Caratteristiche principali del Montenegro superficie - 13.812 km2 lunghezza della costa - 293,5 km popolazione - 625.000 abitanti densità abitativa - POTENZIALE AGRICOLO DEL MONTENEGRO: OPPORTUNITA DI INVESTIMENTO MONTENEGRO Caratteristiche principali del Montenegro superficie - 13.812 km2 lunghezza della costa - 293,5 km popolazione - 625.000 abitanti

Dettagli

COMITATO DI DISTRETTO DEL DISTRETTO AGROALIMENTARE DI QUALITA JONICO SALENTINO

COMITATO DI DISTRETTO DEL DISTRETTO AGROALIMENTARE DI QUALITA JONICO SALENTINO del LINEA D AZIONE 6 SCHEDA PROGETTO n. 6.3 PROGRAMMA DI SVILUPPO del TITOLO DEL PROGETTO PROGRAMMA DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DEL DISTRETTO AGROALIMENTARE DI QUALITA JONICO SALENTINO. Pagina 1 di 7 del

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania Percepire responsabilità per l Europa Il consiglio di esperti economici, che ha pubblicato nell autunno 2011 il suo parere sull andamento economico nel

Dettagli

PROGETTO CRESCITA E MERCATI MPMI. Piattaforma per il monitoraggio dei settori e dei mercati

PROGETTO CRESCITA E MERCATI MPMI. Piattaforma per il monitoraggio dei settori e dei mercati PROGETTO CRESCITA E MERCATI MPMI Piattaforma per il monitoraggio dei settori e dei mercati CONTENUTI OPERATIVI: PREMESSA...2 1. DESCRIZIONE DEI SERVIZI OFFERTI...2 1.1. Benchmarking interno...2 1.2. Analisi

Dettagli

Pesaro, 01 Luglio 2014

Pesaro, 01 Luglio 2014 Programma Congiunto UNIDO SMEDA Italia per l istituzione di una Investment Promotion Unit (IPU) in Lahore, con focus sugli investimenti italiani in Pakistan Pesaro, 01 Luglio 2014 1 Obiettivo: Supportare

Dettagli

Fare Affari in Russia

Fare Affari in Russia Federazione Russa Fare Affari in Russia Agroalimentare e Bevande Mosca Settembre 16 AGROALIMENTARE E BEVANDE Il 2013 si qualifica come un anno sostanzialmente positivo per l export agroalimentare italiano:

Dettagli

Allegato C Classificazione dei settori di intervento

Allegato C Classificazione dei settori di intervento Allegato C Classificazione dei settori di intervento L'accluso elenco dei campi d'intervento dei Fondi strutturali, compilato ai sensi dell'articolo 36 della proposta di regolamento generale, intende fornire

Dettagli

Anno 2012, nuovi investimenti 2013-2014 STRUTTURA, PERFORMANCE E NUOVI INVESTIMENTI DELLE MULTINAZIONALI ITALIANE ALL ESTERO

Anno 2012, nuovi investimenti 2013-2014 STRUTTURA, PERFORMANCE E NUOVI INVESTIMENTI DELLE MULTINAZIONALI ITALIANE ALL ESTERO 15 dicembre 2014 Anno 2012, nuovi investimenti 2013-2014 STRUTTURA, PERFORMANCE E NUOVI INVESTIMENTI DELLE MULTINAZIONALI ITALIANE ALL ESTERO Nel 2012, la presenza delle multinazionali italiane all estero

Dettagli

L interscambio commerciale tra Italia e India Anni 2000-2006

L interscambio commerciale tra Italia e India Anni 2000-2006 6 febbraio 2007 L interscambio commerciale tra Italia e India Anni 2000-2006 Ufficio della comunicazione Tel. +39 06 4673.2243-2244 Centro di informazione statistica Tel. + 39 06 4673.3106 Informazioni

Dettagli