Regione Umbria Catalogo Unico dell Offerta Formativa Regionale - Scheda corso ID 41 - Denominazione progetto

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Regione Umbria Catalogo Unico dell Offerta Formativa Regionale - Scheda corso ID 41 - Denominazione progetto"

Transcript

1 Regione Umbria Catalogo Unico dell Offerta Formativa Regionale - Scheda corso ID 41 - Denominazione progetto INGLESE livello A2 Pag. 1/21

2 SEZIONE A SOGGETTO EROGATORE DELLA FORMAZIONE A CATALOGO E SEDE DI SVOLGIMENTO A.1 Coordinate del soggetto richiedente l inserimento a catalogo dell offerta formativa Denominazione e ragione sociale: MG TECHNICS SNC Natura giuridica: Società in nome collettivo Rappresentante legale (Cognome e Nome): Meoni Gianluca Indirizzo sede legale: VIALE BORSI 32 CAP - Comune - Provincia: Terni - TR Telefono: Fax: Indirizzo Sito web: Partita IVA Codice fiscale Registrazione c/o Camera di Commercio: di TERNI - n. 7131/ anno A.2 Referente del progetto Nome e Cognome: SANTINI FEDERICA Telefono: Fax: A.3 Posizione del soggetto richiedente Organismo singolo A.4 Tipologia di soggetto erogatore dell attività formativa a catalogo Ente di formazione accreditato dalla Regione Umbria per la macrotipologia: Formazione superiore - Formazione continua e permanente A.5 Sedi di svolgimento dell attività formativa a catalogo N. Sede: 1 Denominazione: MG Technics Indirizzo: VIA DEL MERCATO VECCHIO N. civico/piano: 1/PRIMO PIANO CAP - Comune - Provincia: Terni - TR Telefono: Stato accreditamento sede: La sede è già stata accreditata La sede è destinata all erogazione di attività di FAD: No Pag. 2/21

3 SEZIONE A-Raggruppamenti COMPOSIZIONE DI ATI/ATS (riportare le informazioni per i soggetti diversi dal capofila) Pag. 3/21

4 SEZIONE B TIPOLOGIA DELL OFFERTA FORMATIVA B.1 Tipologia di progetto - Formazione permanente - aggiornamento professionale e tecnico B.2 Area tematica di riferimento del corso Lingue B.3 Settore di riferimento del corso - Servizi alle imprese - Cultura e patrimonio culturale B.4 Obiettivi dell offerta formativa (descrizione sintetica) Il corso ha come obiettivo quello di sviluppare le abilità comunicative in inglese, fornire le basi strutturali della lingua senza le quali una reale competenza comunicativa non può essere raggiunta e di esercitare gli allievi a diventare indipendenti, aiutandoli a sfruttare al massimo le proprie risorse, ad usare al meglio le proprie abilità cognitive ed a sviluppare efficaci strategie di apprendimento. La suddivisione di ogni modulo fra teoria ed esercitazioni pratiche ha come obiettivo quello di fornire agli allievi gli strumenti per l applicazione pratica immediata delle nozioni teoriche apprese nell ambito del contesto lavorativo. I partecipanti miglioreranno in modo sostanziale la propria conoscenza della lingua, a tutti i livelli, per mezzo della costante esercitazione delle quattro abilità linguistiche fondamentali: lettura, scrittura, conversazione e ascolto. Il corso, quando rivolto ad individui che lavorano, rappresenta uno strumento di crescita personale e aziendale rendendo consapevoli gli utenti sulle opportunità di sviluppo che l'utilizzo adeguato della lingua straniera, nell'ambito professionale, può rappresentare a livello personale e per l'azienda.il livello delle competenze linguistiche raggiunte (livello A2 EQF) è strettamente legato alla capacità di apprendimento individuale (sviluppo adeguato delle 4 abilità: reading, listenig, writing e speaking e ricchezza di vocaboli linguistici). Il Programma didattico è stato strutturato in modo da permettere ai partecipanti di conseguire le Certificazioni Esol-Cambridge c/o una delle sedi accreditate di Roma. B.5 Risultati attesi (descrizione sintetica) Il corso prevede un percorso di graduale apprendimento delle quattro abilità fondamentali (leggere, scrivere, ascoltare, parlare) attraverso lezioni frontali e attività laboratoriali autonome. Le lezioni frontali saranno mirate a sviluppare le capacità di ascolto e ad acquisire un autonomia di base relativa all inglese parlato in ambito lavorativo. In laboratorio gli allievi potenzieranno le proprie competenze grammaticali e lessicali attraverso esercitazioni relative agli argomenti affrontati durante la lezione. L allievo partecipante intraprende un percorso formativo che, in uscita, fornisce gli strumenti adeguati al fine di raggiungere un livello pre-intermedio di comunicazione in forma orale e scritta nella lingua inglese. I discenti saranno in grado di: utilizzare gli elementi relativi alla struttura della lingua; sviluppare e migliorare le capacità di comprensione e di comunicazione verbale; sostenere conversazioni telefoniche su argomenti di media complessità; leggere testi su argomenti inerenti alla propria attività professionale; scrivere frasi articolate. Pag. 4/21

5 B.6 Destinatari dell offerta formativa e requisiti di ammissione Tipologia di destinatari e - laureati e diplomati disoccupati / inoccupati che non hanno acquisito, nel corso degli studi requisiti di ammissione: individuali, una conoscenza appropriata della lingua inglese. Questo sia per quanto riguarda il corretto uso della grammatica, che, e soprattutto, per le capacità di sostenere conversazioni in lingua. -il personale di imprese che, a parere dell azienda stessa, necessitano di un corso di formazione per l aggiornamento o l apprendimento della lingua Inglese (con prospettive di riposizionamento professionale, avanzamento di carriera o semplicemente per un adeguamento del personale alle nuove esigenze dell azienda) Si richiede una conoscenza di base della lingua inglese (livello A1). I candidati dovranno essere realmente motivati ad intraprendere il percorso formativo in oggetto; non viene loro richiesto alcun requisito di accesso, oltre all assolvimento dell obbligo scolastico, nel caso di cittadinanza straniera, essere in regola con le norme vigenti in materia di soggiorno. Modalità di accertamento del Modalità di accertamento del possesso individuale dei requisiti di ammissione: possesso individuale dei - consultazione curriculum individuale del candidato; requisiti di ammissione: - test d'ingresso per testare il livello di preparazione (livello A1) B.7 Numero di destinatari (per edizione) 15 B.8 Metodologie di intervento per la realizzazione degli obiettivi previsti dall offerta formativa Collaborazione con strutture qualificate di primaria importanza: il programma didattico del presente corso è stato progettato per permettere ai partecipanti di acquisire le conoscenze / competenze necessarie per poter sostenere l esame di certificazione Cambridge - ESOL presso strutture accreditate. Da questo punto di vista, la MG Technics sta intessendo una rete di relazioni ed accordi con tali strutture per permettere agli allievi che lo vorranno di poter sostenere e superare tali esami agevolandoli per quanto riguarda gli aspetti burocratici ed istituzionali. Metodologie operative: Per quanto concerne gli strumenti e le metodologie didattiche che intendiamo applicare per lo svolgimento del Corso riteniamo, dal confronto diretto con percorsi formativi similari a livello nazionale, di offrire ai partecipanti un Corso particolarmente interessante e funzionale per la formazione di personale preparato dal punto di vista linguistico in un era in cui la globalizzazione e l esternalizzazione dei mercati è divenuta preminente. Infatti, prefiggendoci l obiettivo di dedicare almeno il 50% ad attività pratico-applicative affinché gli allievi possano acquisire abilità comunicative immediate, è stato articolato un Programma Didattico che mira a sviluppare la conoscenza della lingua, a tutti i livelli, per mezzo della costante esercitazione delle quattro abilità linguistiche fondamentali (lettura, scrittura, conversazione e ascolto) e a preparare gli allievi affinchè siano in grado di ottenere una qualifica che sia riconosciuta internazionalmente e che attesti il proprio livello di conoscenza della lingua inglese, sia in ambito lavorativo che accademico (Cambridge - ESOL). Nell'ambito del corso saranno fornite una serie di rappresentazioni grafiche per rappresentare le informazioni e le conoscenze e contribuire alla realizzazione di apprendimento significativo. La modalità formativa prevede l'alternanza di fasi teoriche di presentazione degli argomenti a fasi operative di esercitazione. Inoltre i Docenti ricorreranno costantemente a rappresentazioni grafiche (concept map learning: disegni schematici, quadri Pag. 5/21

6 riassuntivi, tabelle, grafici) - somministrazione di esercizi progressivi individualizzati, collegati a diversi livelli di competenza. È previsto un sistema di monitoraggio continuo delle competenze acquisite, come garanzia degli obiettivi raggiunti. I formatori sono qualificati e scelti sulla base della loro preparazione specifica. Forme di coinvolgimento e partecipazione dell utenza: Diverse sono le modalità e gli espedienti scelti per coinvolgere il target di destinatari individuati e, una volta reclutati, per stimolarli alla partecipazione attiva in aula: a) la pubblicizzazione dell offerta formativa alle PMI attraverso attività di mailing, invio a mezzo posta ordinaria e/o fax, rivolta ad aziende selezionate quale modalità per reclutare i potenziali partecipanti al Corso con breve presentazione del progetto formativo, del profilo in uscita, dei tempi e modalità di realizzazione; b) l uso di un aula didattica/laboratorio attrezzato adeguatamente per permettere la partecipazione attiva degli allievi alle lezioni teorico/pratiche previste dal Progetto; c) l uso del sito Internet come mezzo per il coinvolgimento di massa; d) l uso di social network prima come mezzo per il reperimento dei candidati e successivamente come luogo di incontro degli stessi; e) la pubblicazione del presente progetto sul sito Internet della Provincia di Terni (Catalogo Formativo Regionale - OFB) una volta ottenuto l inserimento nel Catalogo dell offerta formativa individuale. B.9 Disseminazione e pubblicizzazione dei risultati del progetto (descrizione sintetica) Modalità di Pubblicizzazione del Progetto, del suo andamento e dei risultati: Fase di avvio del Progetto: - attività di mailing con breve presentazione del Progetto formativo, del profilo in uscita, dei tempi e modalità di realizzazione rivolto a: Responsabili del personale delle aziende del territorio interessate, associazioni imprenditoriali e di categoria, associazioni sindacali, etc; - uso del sito Internet come mezzo per il coinvolgimento di massa; - uso di social network prima come mezzo per il reperimento dei candidati e successivamente come luogo di incontro degli stessi; - pubblicazione del presente progetto sul sito Internet della Provincia di Terni (Catalogo Formativo Regionale - OFB) una volta ottenuto l inserimento nel Catalogo dell offerta formativa individuale. Fase di realizzazione e conclusione: - attività di mailing rivolta a: Responsabili del personale delle aziende del territorio interessate, associazioni imprenditoriali e di categoria, associazioni sindacali, con breve presentazione dei risultati del progetto (grado di soddisfazione degli allievi, numero di attestazioni conseguite rispetto al totale della classe, livello di preparazione raggiunto). Se tra le aziende interpellate ce ne fossero alcune interessate all assunzione o all instaurazione di una collaborazione con i partecipanti, con il consenso degli stessi nel rispetto della privacy, procederemo alla comunicazione dei loro nominativi; - attività di pubblicizzazione dell andamento e dei risultati del progetto su testate locali anche on line. B.10 Eventuali aziende che hanno mostrato interesse al progetto, specificando denominazione, sede, settore di attività e natura dell interesse Denominazione: CISIA srl Sede: Via Narni, 211 Terni Settore di attività: Metalmeccanico Natura dell interesse: Interesse nei confronti del Progetto presentato con riferimento a: struttura didattica e metodologie di Pag. 6/21

7 intervento per l erogazione della formazione. I referenti hanno chiesto altresì di essere informati circa i risultati ottenuti a completamento dell intero percorso formativo in termini di segnalazione dei nominativi dei partecipanti che conseguiranno l'attestazioni finale e del livello di preparazione raggiunto. Denominazione: CO.ME.C srl Sede: Str. Di Sabbione, 17 Terni Settore di attività: Metalmeccanico Natura dell interesse: Interesse nei confronti del Progetto presentato con riferimento a: struttura didattica e metodologie di intervento per l erogazione della formazione. I referenti hanno chiesto altresì di essere informati circa i risultati ottenuti a completamento dell intero percorso formativo in termini di segnalazione dei nominativi dei partecipanti che conseguiranno l'attestazioni finale e del livello di preparazione raggiunto. Pag. 7/21

8 SEZIONE C RIFERIMENTO PROFESSIONALE DELL OFFERTA FORMATIVA ED ATTESTAZIONE PREVISTA IN ESITO AL PERCORSO C.1 Denominazione proposta del profilo professionale C.2 Descrizione sintetica del profilo professionale C.3 Posizione univoca nella classificazione ISTAT CP 2011 C.4 Posizione/i nella classificazione ISTAT ATECO 2007 C.5 Articolazione del riferimento professionale per Unità di Competenza Macro-processo di riferimento Unità di Competenza Definire Obiettivi e risorse Esercitare un'attività lavorativa in forma dipendente o autonoma Gestire il sistema cliente Gestire le relazioni e le comunicazioni verbali e non verbali Produrre beni/erogare servizi Comprendere frasi ed espressioni orali di uso frequente relative ad argomenti personali e familiari (inglese) Comprendere testi relativi ad argomenti personali e familiari (inglese) Produrre un testo orale e scritto breve e semplice su argomenti noti (inglese) Gestire i fattori produttivi nessuna C.6 Tipo di attestazione obbligatoria prevista Attestato di frequenza rilasciato dal soggetto attuatore C.7 Eventuali altre attestazioni di cui è previsto il rilascio (e indicazione delle relative modalità) Il programma didattico del presente corso è stato progettato per permettere ai partecipanti di acquisire le conoscenze / competenze necessarie per poter sostenere l esame di certificazione Cambridge - ESOL presso strutture accreditate. La MG Technics organizza, su richiesta, l'iscrizione, il coordinamento e la preparazione agli esami Cambridge ESOL livello A2 presso uno dei Cambridge ESOL exam centre di Roma. MODALITA' SVOLGIMENTO ESAME (si veda NOTA per rif. livello di certificazione linguistica): l esame KET (Key English Test) prevede tre prove: Reading and Writing, Listening e Speaking. Le prove scritte vengono inviate a Cambridge per la valutazione, mentre lo Speaking Test è somministrato direttamente da due esaminatori in loco. Tutti gli esaminatori sono accreditati dall Università di Cambridge, dipartimento ESOL. Superati gli esami, i candidati ricevono un attestato che indica il punteggio conseguito nelle varie prove. E un certificato rilasciato dall University of Cambridge ESOL Examinations. Il Reading and Writing Test (1 ora e 10 minuti) valuta la capacità di leggere e comprendere testi elementari, tratti da Pag. 8/21

9 opuscoli, giornali e riviste. I candidati devono dimostrare di capire i messaggi principali e di saper adottare le strategie opportune per affrontare termini e strutture sconosciuti. I candidati vengono inoltre valutati per la loro abilità di completare le frasi, trascrivere informazioni e completare un semplice compito, come scrivere un breve messaggio di parole, per dimostrare conoscenza di struttura, vocabolario, compitazione e punteggiatura. Il Listening Test (25 minuti) verifica la capacità di comprendere materiale registrato, come annunci e monologhi, recitati a velocità moderata. Lo Speaking Test (8-10 minuti) accerta la capacità di partecipare a una conversazione con un esaminatore e un altro candidato. I candidati devono saper rispondere alle domande e porne a loro volta, parlando di sé. Di solito i candidati intervengono a coppie. Le prove Listening e Speaking concorrono ciascuno per il 25% del punteggio totale, e Reading/Writing per il 50%. Possono esserci due livelli di superamento della prova: "Pass" e "Pass With Merit", e due livelli di non superamento della prova: "Narrow Fail" e "Fail". Il certificato viene rilasciato ai candidati che hanno superato le prove. NOTA: L ALTE (Association of Language Testers in Europe), di cui fa parte anche l UCLES, ha implementato linee comuni per l accertamento delle competenze linguistiche in Europa e ha stabilito cinque livelli di competenza linguistica corrispondenti ai livelli da A2 a C2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento. Il KET corrisponde al livello 1, corrispondente al livello base A2 (Waystage) del Quadro comune europeo di riferimento. C.8 Descrizione delle singole Unità di Competenza Denominazione proposta della Unità di Esercitare un'attività lavorativa in forma dipendente o autonoma Competenza: Macroprocesso di riferimento: Definire Obiettivi e risorse Riferimento ad Unità di Competenza non è presente nel Repertorio regionale presente nel Repertorio regionale degli standard professionali: Risultato atteso: Comprendere e gestire gli aspetti contrattuali e fiscali di una prestazione professionale resa in forma di lavoro dipendente o autonomo in Italia e sapersi muovere per lavorare nel resto d'europa. Conoscenze minime: - Elementi di diritto del lavoro, con particolare riferimento alle caratteristiche delle più frequenti tipologie di contratto di lavoro dipendente, autonomo e parasubordinato. - Format tipo di contratto. - Princìpi relativi alla responsabilità civile e penale dei prestatori. - Elementi di normativa fiscale, con particolare riferimento all esercizio di lavoro autonomo. - Aspetti contrattualistici, fiscali e previdenziali. Obblighi di tenuta contabile, in ragione delle diverse possibili forme di esercizio - Cenni alla normativa comunitaria. Abilità minime: - Conoscere e comprendere le caratteristiche della prestazione professionale di addetto qualificato alla segreteria: conoscere e comprendere le caratteristiche di un'impresa e dei diversi ruoli professionali ivi operanti (attività di riferimento, livelli di Pag. 9/21

10 responsabilità, etc.), prestando particolare attenzione alle relazioni con il proprio. - Conoscere e comprendere l'evoluzione del lavoro in ambito segretariale/amministrativo: definire le condizioni della prestazione professionale di addetto qualificato alla segreteria - Negoziare le condizioni della prestazione professionale, a partire dal sistema contrattuale applicabile e dagli incentivi economici a disposizione del committente. - Stipulare i diversi contratti di prestazione, nel rispetto delle norme civilistiche e fiscali generali e specifiche applicabili. Denominazione proposta della Unità di Competenza: Macroprocesso di riferimento: Riferimento ad Unità di Competenza presente nel Repertorio regionale degli standard professionali: Uc già contenuta nel repertorio: Risultato atteso: Conoscenze minime: Abilità minime: Denominazione proposta della Unità di Gestire le relazioni e le comunicazioni verbali e non verbali Gestire il sistema cliente è esattamente corrispondente a UC già contenuta nel Repertorio Gestire le relazioni e le comunicazioni in presenza e telefoniche Gestire le relazioni e curare i rapporti diretti con interlocutori di diversa estrazione culturale/etnica. Migliorare: - la capacità di raccogliere informazioni; le abilità nella redazione dei testi (relazioni relative ad attività svolte; sintesi analitiche di indagini attuate, presentazione di proposte progettuali; etc?.); - l'incisività e la chiarezza espositiva; le tecniche di comunicazione scritta di tipo funzionale; i metodi che sviluppano innovazione nella scrittura. -Modelli teorici di comunicazione: tecniche di comunicazione verbale; tecniche di comunicazione scritta; tecniche di comuncazione telefonica;... -Fondamentali psicologici utili alla comprensione delle dinamiche relazionali riguardo le differenti tipologie di interlocutore. -Modelli teorici e operativi per produrre testi efficaci. Comunicare in presenza ed al telefono, adottando stili di comportamento improntati alla cordialità ed alla cortesia: - riconoscere le varie tipologie di interlocutori ed utilizzare codici e modalità di interazione diversi(in presenza ed a telefono), a seconda delle loro caratteristiche. - ascoltare e decodificare il contenuto della comunicazione e, se necessario, prendere nota dei messaggi chiedendo riscontro al fine di verificarne la corretta comprensione. - accogliere clienti/fornitori in presenza o al telefono fornendo chiare informazioni e precise. Gestire le comunicazioni scritte (lettere, fax, mail,...) essendo in grado di: - raccogliere informazioni utili al proprio lavoro; - redigere testi reletivi, adv esempio, ad attività svolte; - caratterizzare i propri testi con incisività e chiarezza espositiva. Comprendere frasi ed espressioni orali di uso frequente relative ad argomenti Pag. 10/21

11 Competenza: Macroprocesso di riferimento: Riferimento ad Unità di Competenza presente nel Repertorio regionale degli standard professionali: Risultato atteso: Conoscenze minime: Abilità minime: Denominazione proposta della Unità di Competenza: Macroprocesso di riferimento: Riferimento ad Unità di Competenza presente nel Repertorio regionale degli standard professionali: Risultato atteso: Conoscenze minime: Abilità minime: personali e familiari (inglese) Produrre beni/erogare servizi non è presente nel Repertorio regionale COMPRENSIONE ORALE GENERALE Comprendere quanto basta per soddisfare bisogni di tipo concreto, purché si parli chiaramente. Comprendere espressioni riferite ad aree di priorità immediata (ad es. informazioni sulla persona e sulla famiglia, acquisti, geografia locale e lavoro), purché si parli chiaramente. Strutture grammaticali di base della lingua, sistema fonologico Lessico di base su argomenti di vita quotidiana, sociale e professionale e conoscenza di un repertorio essenziale di parole e frasi di uso comune Conoscenza di un repertorio essenziale di parole e frasi di uso comune Interagire in conversazioni brevi e semplici su temi di interesse personale, quotidiano, sociale o professionale Utilizzare un repertorio lessicale di base, funzionale ad esprimere bisogni concreti della vita quotidiana Descrivere in maniera semplice esperienze ed eventi, relativi all ambito personale e sociale Comprendere testi relativi ad argomenti personali e familiari (inglese) Produrre beni/erogare servizi non è presente nel Repertorio regionale COMPRENSIONE GENERALE DI UN TESTO SCRITTO Comprendere testi brevi e semplici di contenuto familiare e di tipo concreto, formulati nel linguaggio che ricorre frequentemente nella vita di tutti i giorni o sul lavoro. STRATEGIE DI RICEZIONE Individuare indizi e fare inferenze Usare l idea che ci si è fatta del significato generale di brevi testi ed enunciati su argomenti quotidiani di tipo concreto, per indurre dal contesto il significato che le parole sconosciute possono avere. Strutture base della lingua, ortografia e punteggiatura Espressioni linguistiche specifiche in funzione del testo da produrre. - presentare se stessi e gli altri ed usare semplici espressioni di saluto e di commiato; - fornire le proprie generalità e chiedere informazioni su persone; - comprendere il senso globale di brevi testi scritti e conversazioni riguardanti la sfera personale; Pag. 11/21

12 - sapere chiedere informazioni ed indicazioni in luoghi pubblici, di vacanza o di lavoro; - esprimere gusti, preferenze, e desideri; - chiedere e dire l ora; - offrire qualcosa, invitare qualcuno; - comprendere e formulare dialoghi semplici riguardanti lo sport, gli hobby e il tempo atmosferico; - parlare della propria routine quotidiana; - imparare le principali regole di pronuncia anche attraverso esercizi di ascolto; - acquisire vocaboli riguardanti nazionalità, colori, numeri, abbigliamento, cibo e bevande, sport e hobby, tempo atmosferico, ora, mesi e giorni della settimana, ecc... Denominazione proposta della Unità di Competenza: Macroprocesso di riferimento: Riferimento ad Unità di Competenza presente nel Repertorio regionale degli standard professionali: Risultato atteso: Conoscenze minime: Produrre un testo orale e scritto breve e semplice su argomenti noti (inglese) Produrre beni/erogare servizi non è presente nel Repertorio regionale PRODUZIONE SCRITTA GENERALE Scrivere una serie di semplici espressioni e frasi legate da semplici connettivi quali e, ma e perché. INTERAZIONE SCRITTA GENERALE Scrivere brevi e semplici messaggi, relativi a bisogni immediati, usando formule convenzionali. PRODUZIONE ORALE GENERALE Descrivere o presentare in modo semplice persone, condizioni di vita o di lavoro, compiti quotidiani Indicare che cosa piace o non piace ecc. con semplici espressioni e frasi legate insieme, ponendo attenzione a pronuncia e intonazione. INTERAZIONE ORALE GENERALE Interagire con ragionevole disinvoltura in situazioni strutturate e conversazioni brevi, a condizione che, se necessario, l interlocutore collabori. Far fronte senza troppo sforzo a semplici scambi di routine; risponder a domande semplici e porne di analoghe Scambiare idee e informazioni su argomenti familiari in situazioni quotidiane prevedibili. Comunicare in attività semplici e compiti di routine, basati su uno scambio di informazioni semplice e diretto su questioni correnti e usuali che abbiano a che fare con il lavoro e il tempo libero. Gestire scambi comunicativi brevi. LESSICO Usare nei diversi contesti un lessico di base relativo all area personale e alla vita di Pag. 12/21

13 tutti i giorni. GRAMMATICA Conoscere ed usare le strutture di base della lingua. Abilità minime: Formulare domande e risposte semplici su esperienze ed avvenimenti di vita quotidiana, lavorativa e del tempo libero. Scrivere brevi riassunti e produrre brevi testi scritti concernenti i fatti della routine quotidiana e i propri interessi. Riflettere sui propri atteggiamenti in rapporto all altro nei contesti multiculturali Pag. 13/21

14 SEZIONE D ARTICOLAZIONE DELL OFFERTA FORMATIVA D.1 Articolazione del percorso Numero Titolo Segmento/UFC Denominazione della UC di riferimento Costo Durata di cui segmento/ UFC (ore) erogate UFC in Fad 1 Disciplina del contratto di lavoro Esercitare un'attività lavorativa in forma 50,00 2:00 0:00 (UE) dipendente o autonoma 2 Strategie di comunicazione Gestire le relazioni e le comunicazioni 80,00 6:00 0:00 verbali e non verbali 3 Listening - grammatica e attività Comprendere frasi ed espressioni orali di 330,00 21:00 0:00 di listening comprehension uso frequente relative ad argomenti personali e familiari (inglese) 4 Reading - strutture Comprendere testi relativi ad argomenti 320,00 18:00 0:00 grammaticali e attività di personali e familiari (inglese) reading comprehension 5 Speaking and Writing - fonetica Produrre un testo orale e scritto breve e 420,00 30:00 0:00 e comunicazione orale e scritta semplice su argomenti noti (inglese) 6 Verifica finale 3:00 0:00 Totale durata del percorso 80:00 0:00 D.2 Riconoscimento dei crediti formativi Previsione e modalità di riconoscimento Saranno eventualmente riconosciuti crediti in ingresso per: del credito di ammissione: - conoscenze acquisite nei percorsi di studio, dietro presentazione di certificazioni formali; - esperienze professionali pregresse, tramite prova di accertamento (test scritto/prova pratica/colloquio). Moduli/segmenti/UFC per i quali non è eventualmente previsto il riconoscimento dei crediti di frequenza e motivazione della proposta: D.3 Caratteristiche dei singoli segmenti/ufc Numero segmento/ufc: 1 Titolo del segmento/ufc: Disciplina del contratto di lavoro (UE) Denominazione della UC di riferimento: Esercitare un'attività lavorativa in forma dipendente o autonoma Obiettivo formativo: Muoversi correttamente nel complesso panorama normativo della scelta, instaurazione e gestione dei rapporti di lavoro in italia e sapersi orientare nel resto d'europa. Costo dell'ufc: 50,00 Contenuti e progressione delle attività Durata (ore) di cui in Fad Pag. 14/21

15 Disciplina del contratto di lavoro;la contrattazione collettiva;elementi 2:00 0:00 essenziali del contratto di lavoro;il potere direttivo e disciplinare del datore di lavoro limiti.cenni alla normativa UE-mobilità dei lavoratori. Totale durata segmento/ufc 2:00 0:00 Numero segmento/ufc: 2 Titolo del segmento/ufc: Strategie di comunicazione Denominazione della UC di riferimento: Gestire le relazioni e le comunicazioni verbali e non verbali Obiettivo formativo: Fornire ai partecipanti gli strumenti e i metodi per - migliorare le capacità di ascolto; - sviluppare l'assertività nella comunicazione; - individuare concretamente gli aspetti psicologici che influiscono sul risultato della comunicazione; - sviluppare la propria intelligenza emotiva per migliorare il risultato della propria comunicazione. Costo dell'ufc: 80,00 Contenuti e progressione delle attività Durata (ore) di cui in Fad Principi-base della comunicazione: la comunicazione non verbale e 2:00 0:00 para-verbale Gli stili di relazione (assertivo, aggressivo, passivo,?). Tecniche di comunicazione telefonica: gli elementi della comunicazione; le 2:00 0:00 fasi del processo di comunicazione telefonica; frasi da evitare; domanda aperta e chiusa Tecniche di comunicazione scritta: stesura del testo e revisione;tipologie 2:00 0:00 testuali e destinatari;forme di scrittura e punteggiatura; criteri compositivi e organizzazione dell'informazione,strumenti della comunicazione attraverso la posta elettronica. Totale durata segmento/ufc 6:00 0:00 Numero segmento/ufc: 3 Titolo del segmento/ufc: Listening - grammatica e attività di listening comprehension Denominazione della UC di riferimento: Comprendere frasi ed espressioni orali di uso frequente relative ad argomenti personali e familiari (inglese) Obiettivo formativo: L'allievo è in grado di: - Presentarsi - Chiedere - Chiedere e dare informazioni - Narrare al presente, al passato e al futuro - Mostrare desideri e intenzioni - Mostrare accordo o disaccordo - Fare esempi - Individuare le informazioni rilevanti Costo dell'ufc: 330,00 Contenuti e progressione delle attività Durata (ore) di cui in Fad Pag. 15/21

16 Grammar:Il presente; Il passato; Present Simple Vs Present Continuous; 6:00 0:00 Introduzione al Present Perfect; Il futuro: will, present continuous e going to; Le frasi ipotetiche primo tipo Grammar:Verbi modali per esprimere: Obbligo o proibizione; Necessità; 6:00 0:00 Permesso; Capacità; Invito.Some/any/ a lot of/much/many a few/ a little; Forme comparative e superlative. Attività di listening comprehension: proiezioni di filmati didattici in lingua 9:00 0:00 originale Totale durata segmento/ufc 21:00 0:00 Numero segmento/ufc: 4 Titolo del segmento/ufc: Reading - strutture grammaticali e attività di reading comprehension Denominazione della UC di riferimento: Comprendere testi relativi ad argomenti personali e familiari (inglese) Obiettivo formativo: Rendere il partecipante capace di: - Comprendere testi brevi e semplici di contenuto familiare - riconoscere gli elmenti fondamentali degli aspetti strutturali della lingua inglese sotto forma scritta Costo dell'ufc: 320,00 Contenuti e progressione delle attività Durata (ore) di cui in Fad Strutture grammaticali; struttura sillabica; punteggiatura e ortografia 6:00 0:00 Attività di reading comprehension: lettura e commento di periodici e 12:00 0:00 quotidiani;giochi didattici finalizzati su argomenti scelti tra attività di lettura e civiltà;esercitazioni guidate e libere da svolgere a casa. Totale durata segmento/ufc 18:00 0:00 Numero segmento/ufc: 5 Titolo del segmento/ufc: Speaking and Writing - fonetica e comunicazione orale e scritta Denominazione della UC di riferimento: Produrre un testo orale e scritto breve e semplice su argomenti noti (inglese) Obiettivo formativo: Rendere il partecipante capace di esprimersi in forma scritta e orale per: - scambiaer saluti e congedadarsi, - scambiare informazioni personali; - descrivere persone e oggetti; - parlare di attività quotidiane; - parlare del futuro; - parlare del passato; - esprimere e chiedere opinioni - dare spiegazioni e motivazioni - acquisire un vocabolario attinente alle relazioni internazionali ed europee - imparare ad utilizzare differenti registri di linguaggio (linguaggio formale e informale) e modi di dire - comprendere e redigere testi semplici (note, messaggi, s, formulari?) - curare la pronuncia Costo dell'ufc: 420,00 Contenuti e progressione delle attività Durata (ore) di cui in Fad Pag. 16/21

17 Struttura e ordine della frase inglese;pronomi personali,aggettivi e pronomi 6:00 0:00 possessivi,articoli determinativi ed indeterminativi, orme plurali dei sostantivi;uso dei dimostrativi this/these, that/those;uso degli avverbi di frequenza e modo. Writing: compilazione questionari, riassunto di un testo, composizione di 12:00 0:00 brevi paragrafi (temi:descrivere persone, routine quatidiana, la propria famiglia,...). Speaking:fconversazione (formulare e rispondere a domande) su vita 12:00 0:00 quotidiana,famiglia, lavoro,tempo libero; interagire con insegnante e compagni utilizzando un lessico appropriato, su temi noti. Totale durata segmento/ufc 30:00 0:00 Numero segmento/ufc: 6 Titolo del segmento/ufc: Verifica finale Denominazione della UC di riferimento: Obiettivo formativo: esame di verifica per il conseguimento dell'attestato di frequenza con profitto Costo dell'ufc: Contenuti e progressione delle attività Durata (ore) di cui in Fad Test di verifica sugli argomenti trattati in aula 1:00 0:00 Colloquio indiviuale: esposizione dei lavori/prove eseguiti durante il corso 2:00 0:00 Totale durata segmento/ufc 3:00 0:00 D.4 Descrizione delle risorse dedicate alla eventuale realizzazione di attività in FaD Pag. 17/21

18 SEZIONE E PERSONALE E RISORSE PER LA REALIZZAZIONE DELL OFFERTA FORMATIVA E.1 Coordinatore Nome e cognome: FEDERICA SANTINI E.2 Tutor Nome e cognome: SILVIA SAVOIA E.3 Personale docente Profilo prof.le Fascia Titolo UFC Ore Dottore Commercialista; ragioniere e perito commerciale / Associato A Disciplina del 2:00 dello Studio Commerciale CoppaIoni e Di Mei s.a.s. contratto di lavoro (UE) Practitioner PNL (riconosciuto da Society of NLP di Richard Bandler) A Strategie di 6:00 Impiegato ThyssenKrupp Acciai Speciali Terni S.p.a./ Richard Bandler)- comunicazione mansioni: - dal 2004 AL 2008 Preposto squadra operativa, mansioni di gestione di un team di lavoro e pianificazione delle operazioni da svolgere; - dal 2008 ad oggi Responsabile linea di produzione attrezzature in ghisa realizzate per fusione. Docente madrelingua inglese (dal 2006 ad oggi). A Listening - 21:00 grammatica e attività di listening comprehension Insegnante di lingua Inglese, madrelingua (dal 1985 ad oggi). A Reading - strutture 18:00 grammaticali e attività di reading comprehension Docente madrelingua inglese (dal 2006 ad oggi). A Speaking and 30:00 Writing - fonetica e comunicazione orale e scritta Docente madrelingua inglese (dal 2006 ad oggi). A Verifica finale 3:00 E.4 Locali, strumenti e attrezzature N. aula Indirizzo Inserita nella domanda di accreditamento N. postazioni della sede operativa accreditata di lavoro 1 VIA DEL MERCATO VECCHIO, 1 Sì Terni - TR Pag. 18/21

19 E.5 Laboratori didattici che il Soggetto di impegna a rendere disponibili N. Indirizzo Inserita nella domanda di accreditamento N. postazioni laboratorio della sede operativa accreditata di lavoro 1 VIA DEL MERCATO VECCHIO,1 Sì Terni - TR E.6 Aule, laboratori, altri locali per lo svolgimento dell attività Tipologia Indirizzo N. di vani Metri quadri Tipo di disponibilità del locale VIA DEL MERCATO VECCHIO, Affitto Terni - TR Pag. 19/21

20 SEZIONE F PERIODI E ORARI DI SVOLGIMENTO DEL CORSO (fornire le informazioni disponibili in merito alle modalità di svolgimento del corso, in termini di periodi durante l anno, giorni e orari di frequenza, eventuale numero minimo di partecipanti necessari per l'avvio del corso ecc.) PERIODO DI SVOLGIMENTO: Si prevede di svolgere almeno 2 edizioni del corso per ogni semestre GIORNI E ORARI DI FREQUENZA: si prevede di proporre 2 opzioni di calendarizzazione 1) 3 lezioni settimanali della durata di 2 ore (fascia pomeridiana) 2) 3 lezioni settimana della durata di 2 ore (fascia antimeridiana) NUMERO MINIMO PARTECIPANTI: 8 Pag. 20/21

Cos è il BULATS. Quali sono i livelli del BULATS?

Cos è il BULATS. Quali sono i livelli del BULATS? Cos è il BULATS Il Business Language Testing Service (BULATS) è ideato per valutare il livello delle competenze linguistiche dei candidati che hanno necessità di utilizzare un lingua straniera (Inglese,

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti

Dettagli

Verifica e valutazione di apprendenti analfabeti

Verifica e valutazione di apprendenti analfabeti Progetto FEI Rete e Cittadinanza 2014-2015 Verifica e valutazione di apprendenti analfabeti Luana Cosenza, Università per Stranieri di Siena Marzo 2015 Piano di lavoro Principi della verifica e della valutazione

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

Per lo sviluppo delle competenze: Proposte didattico-metodologiche:

Per lo sviluppo delle competenze: Proposte didattico-metodologiche: Italiano Lingua Seconda 1 biennio FWI, SGYM, SP raguardi di sviluppo delle competenze al termine dell anno scolastico. L alunno / L alunna sa comprendere gli elementi principali di un discorso chiaro in

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

IIS D ORIA - UFC. PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO INDIRIZZO _professionale promozione commerciale pubblicitaria MATERIA Inglese ANNO DI CORSO Terzo

IIS D ORIA - UFC. PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO INDIRIZZO _professionale promozione commerciale pubblicitaria MATERIA Inglese ANNO DI CORSO Terzo INDICE DELLE UFC N. DENOMINAZIONE 1 Graphics U nits 1-2 2 Graphics U nits 3-4 3 Cultura e società DETTAGLIO UFC N. 1 DENOMINAZIONE GRAPHICS (Units 1-2) ASSE CULTURALE DI RIFERIMENTO LINGUISTICO COMPETENZE

Dettagli

Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue Apprendimento-Insegnamento-Valutazione ABSTRACT

Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue Apprendimento-Insegnamento-Valutazione ABSTRACT Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue Apprendimento-Insegnamento-Valutazione ABSTRACT A cura di Linda Rossi Holden Council of Europe 2001 1 IL PLURILINGUISMO Il plurilinguismo non va confuso

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5 Competenza: partecipare e interagire con gli altri in diverse situazioni comunicative Scuola Infanzia : 3 anni Obiettivi di *Esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, pensieri attraverso il linguaggio

Dettagli

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle competenze chiave europee e alle Indicazioni Nazionali 2012

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle competenze chiave europee e alle Indicazioni Nazionali 2012 CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle competenze chiave europee e alle Indicazioni Nazionali 2012 Pagina 1 di 73 DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: LINGUA ITALIANA DISCIPLINE

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI Pagina 1 di 5 PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER PREMESSA Il Protocollo di Accoglienza intende presentare procedure per promuovere l integrazione di alunni stranieri, rispondere ai loro bisogni formativi e rafforzare

Dettagli

La lingua seconda per lo studio: aula, laboratorio, autoapprendimento. F ernanda Minuz fminuz@ jhu.edu

La lingua seconda per lo studio: aula, laboratorio, autoapprendimento. F ernanda Minuz fminuz@ jhu.edu La lingua seconda per lo studio: aula, laboratorio, autoapprendimento F ernanda Minuz fminuz@ jhu.edu Studiare in una L2 È un'attività cognitivamente complessa: apprendere (comprendere, elaborare, inquadrare,

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum Principi base per un buon CV Il curriculum vitae è il resoconto della vostra vita professionale, e può essere il vostro rappresentante più fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

LICEO STATALE Carlo Montanari

LICEO STATALE Carlo Montanari Classe 1 Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme Gli aggettivi e pronomi possessivi Gli articoli a/an, the Il caso possessivo dei sostantivi

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ

SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ Cognome Nome: Data: P a g i n a 2 MODALITA DI CONDUZIONE DELL INTERVISTA La rilevazione delle attività dichiarate dall intervistato/a in merito alla professione dell assistente

Dettagli

IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE

IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE 12 DICEMBRE 2013 JOB MATCHPOINT Eliana Branca Direttore Scuola Superiore del Commercio del Turismo dei Servizi e delle Professioni

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R.

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R. Napoli Centro Psicopedagogico Formazione Studi e Ricerche OIDA Scuola di Formazione riconosciuta dal M.I.U.R. Decreto 3 agosto 2011 Scuola di Formazione riconosciuta dalla P.ED.I.AS. Comunicazione Efficace

Dettagli

Unione Europea Fondo Sociale Europeo

Unione Europea Fondo Sociale Europeo Unione Europea Fondo Sociale Europeo M.P.I. LICEO SCIENTIFICO STATALE G. D Alessandro Via S.Ignazio di Loyola - BAGHERIA www.lsdalessandro.it e-mail liceodalessandro@istruzione.it PEC paps09000v@postacertificata.org

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Il documento va compilato in forma digitale per poter ampliare gli spazi dello schema (ove necessario) e togliere

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

Key English Test for Schools. Informazioni per i candidati

Key English Test for Schools. Informazioni per i candidati Key English Test for Schools Informazioni per i candidati Informazioni per i candidati: il Test KET per le Scuole Perché decidere di sostenere il KET (Key English Test) per le Scuole? Un buon risultato

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

CORSO ALLIEVO ALLENATORE

CORSO ALLIEVO ALLENATORE CORSO ALLIEVO ALLENATORE GUIDA DIDATTICA 2013 1. Introduzione La presente guida vuole essere uno strumento a disposizione del Formatore del Corso Allievo Allenatore. In particolare fornisce informazioni

Dettagli

Griglia di correzione Fascicolo di Italiano Prova Nazionale anno scolastico 2008-2009

Griglia di correzione Fascicolo di Italiano Prova Nazionale anno scolastico 2008-2009 Griglia di correzione Fascicolo di Italiano Prova Nazionale anno scolastico 2008-2009 Il buon nome - Chiavi di risposta e classificazione degli item Item Risposta corretta Ambito di valutazione Processi

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

GRIGLIA DI OSSERVAZIONE E DI RILEVAZIONE DELLE ABILITA IN INGRESSO PER I TRE ANNI

GRIGLIA DI OSSERVAZIONE E DI RILEVAZIONE DELLE ABILITA IN INGRESSO PER I TRE ANNI GRIGLIA DI OSSERVAZIONE E DI RILEVAZIONE DELLE ABILITA IN INGRESSO PER I TRE ANNI INGRESSO Si mostra sereno Ricerca gli altri bambini Porta gli oggetti a scuola SERVIZI IGIENICI Ha il controllo sfinterico

Dettagli

La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici. Laura Mengoni

La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici. Laura Mengoni La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici Laura Mengoni Milano, 24 febbraio 2011 Seminario di formazione per i dirigenti scolastici sui temi della

Dettagli

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N.

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N. FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2 ULSS n.1 Belluno Autori: PERSONALE AZIENDA ULSS N. 1 BELLUNO: Dr.ssa Mel Rosanna Dirigente medico SISP (Dipartimento

Dettagli

STATO MAGGIORE DELLA DIFESA I REPARTO- Ufficio Formazione

STATO MAGGIORE DELLA DIFESA I REPARTO- Ufficio Formazione STATO MAGGIORE DELLA DIFESA I REPARTO- Ufficio Formazione SMD FORM 004 DIRETTIVA PER LA VALUTAZIONE E CERTIFICAZIONE DELLE CONOSCENZE LINGUISTICHE IN AMBITO FORZE ARMATE Edizione 2005 I ELENCO DI DISTRIBUZIONE

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

La natura del linguaggio e il processo di acquisizione

La natura del linguaggio e il processo di acquisizione La natura del linguaggio e il processo di acquisizione Il bambino nasce con un patrimonio genetico e con una predisposizione innata per il linguaggio. Affinché ciò avvenga normalmente è necessario che

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

CURRICOLO D ISTITUTO PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE-SCUOLA SECONDARIA I GRADO

CURRICOLO D ISTITUTO PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE-SCUOLA SECONDARIA I GRADO CURRICOLO D ISTITUTO PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE-SCUOLA SECONDARIA I GRADO Competenze chiave del Parlamento europeo e del Consiglio d Europa per l apprendimento permanente (Racc. UE 18/12/2006). Competenze

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme I pronomi soggetto e complemento Gli aggettivi e pronomi possessivi

Dettagli

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA SEDE LEGALE CASTELLO N. 77 SEDE AMMINISTRATIVA SAN POLO N. 2123 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE V MOD2 FR GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE INIZIATIVE DI FRANCHISI NG DECRETO LEGISLATIVO 185/00 TITOLO II Introduzione Questa guida è stata realizzata per

Dettagli

capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI

capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI 6.1 ISTRUZIONI PER IL VALUTATORE Il processo di valutazione si articola in quattro fasi. Il Valutatore deve: 1 leggere il questionario;

Dettagli

Parma, 23 settembre 2011. Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale

Parma, 23 settembre 2011. Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale Parma, 23 settembre 2011 Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale Dopo il meeting europeo svoltosi a Granada e partendo dal percorso formativo l

Dettagli

Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione

Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione Una breve guida per la lettura e l utilizzo delle Indicazioni Nazionali nell elaborazione di un curricolo

Dettagli

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI La Scheda Unica Annuale (SUA) è lo strumento di programmazione dei Corsi di Laurea e attraverso il quale l ANVUR farà le proprie valutazioni sull accreditamento (iniziale e periodico)

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLEGATO A PARTE RISERVATA ALL UFFICIO AL DIRIGENTE DATA Direzione Risorse Umane e Organizzazione UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TRENTO PROT. N Via Verdi, 6-38100 TRENTO SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E PROVE

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B

Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B Nota introduttiva I percorsi formativi che prevedono in esito il rilascio di un certificato di qualifica professionale

Dettagli

Nuovo sillabo della Certificazione PLIDA

Nuovo sillabo della Certificazione PLIDA Nuovo sillabo della Certificazione PLIDA Livelli A1-C2 Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Nota Il Nuovo sillabo della Certificazione PLIDA descrive i contenuti delle prove PLIDA per ognuno dei sei

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni

Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni A.S. 2011/2012 Giulia Tavellin Via Palesella 3/a 37053 Cerea (Verona) giulia.tavellin@tiscali.it cell. 349/2845085

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Definizione e struttura della comunicazione

Definizione e struttura della comunicazione Definizione e struttura della comunicazione Sono state date molteplici definizioni della comunicazione; la più semplice e comprensiva è forse questa: passaggio di un'informazione da un emittente ad un

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

I RAPPORTI TRA DIRIGENTE SCOLASTICO E DIRETTORE DEI SERVIZI GENERALI ED

I RAPPORTI TRA DIRIGENTE SCOLASTICO E DIRETTORE DEI SERVIZI GENERALI ED I RAPPORTI TRA DIRIGENTE SCOLASTICO E DIRETTORE DEI SERVIZI GENERALI ED AMMINISTRATIVI: QUALE CONVIVENZA PER LA MIGLIORE FUNZIONALITÀ DELL ISTITUZIONE SCOLASTICA 1 A cura di Maria Michela Settineri IL

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS. Anno Accademico 2014/2015

STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS. Anno Accademico 2014/2015 STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS Anno Accademico 2014/2015 PERCHE LA SCHEDA SUA CDS? L Obiettivo della scheda SUA-CdS non è puramente compilativo; tale strumento vuole essere una guida ad

Dettagli

Il quadro europeo delle qualifiche (EQF)

Il quadro europeo delle qualifiche (EQF) Il quadro europeo delle qualifiche (EQF) di A. Sveva Balduini ISFOL Agenzia Nazionale LLP Nell aprile del 2008, al termine di un lungo lavoro preparatorio e dopo un ampio processo di consultazione che

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

Testo Unico dell apprendistato

Testo Unico dell apprendistato Testo Unico dell apprendistato Art. 1 Definizione 1. L apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e alla occupazione dei giovani. 2. Il contratto di apprendistato

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

CONVENZIONE. Tra. Istituto Comprensivo 22 Alberto Mario

CONVENZIONE. Tra. Istituto Comprensivo 22 Alberto Mario ISTITUTO COMPRENSIVO 22 ALBERTO MARIO Piazza Sant Eframo Vecchio, 130-80137 NAPOLITel. 0817519375FAX: 0817512716 C.M. NAIC8BT00NCodice fiscale 80022520631 e-mail: naic8bt00n@istruzione.it naic8bt00n@pec.istruzione.it

Dettagli

SIS Piemonte. Parlare del futuro, fare delle previsioni. Specializzata: Paola Barale. Supervisore di tirocinio: Anna Maria Crimi. a.a.

SIS Piemonte. Parlare del futuro, fare delle previsioni. Specializzata: Paola Barale. Supervisore di tirocinio: Anna Maria Crimi. a.a. SIS Piemonte Parlare del futuro, fare delle previsioni Specializzata: Paola Barale Supervisore di tirocinio: Anna Maria Crimi a.a. 2003-2004 1 1. Contesto Liceo linguistico, secondo anno 2. Livello A2

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

VADECUM PER IL CORSISTA

VADECUM PER IL CORSISTA VADECUM PER IL CORSISTA L organismo Formativo Dante Alighieri, con sede in Fasano alla Via F.lli Trisciuzzi, C.da Sant Angelo s.n. - Zona Industriale Sud, nel quadro del P.O. Puglia 2007-2013 AVVISO PR.BR

Dettagli

Ri...valutando: azione e ricerca per il miglioramento

Ri...valutando: azione e ricerca per il miglioramento Il team di ricerca Mario Ambel (Responsabile) Anna Curci Emiliano Grimaldi Annamaria Palmieri 1. Progetto finalizzato alla elaborazione e validazione di un modellostandard - adattabile con opportune attenzioni

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli

Esami orali Trinity in inglese

Esami orali Trinity in inglese Esami orali Trinity in inglese (Graded Examinations in Spoken English - GESE) Syllabus 2010-2013 Questi titoli in inglese come lingua straniera si riferiscono ai livelli compresi tra A1 e C2 del Quadro

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI

PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI ASSOCIAZIONE ROS ACCOGLIENZA ONLUS Piazza del Popolo, 22 Castagneto Carducci (LI) Tel. 0565 765244 FAX 0586 766091 PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI Target I beneficiari del progetto saranno circa

Dettagli

ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE

ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE O B I E T T I V I M I N I M I P E R L A S C U O L A P R I M A R I A E S E C O N D A R I A D I P R I M O G R A D O ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE Ascoltare e comprendere semplici consegne operative Comprendere

Dettagli

Linee guida per le Scuole 2.0

Linee guida per le Scuole 2.0 Linee guida per le Scuole 2.0 Premesse Il progetto Scuole 2.0 ha fra i suoi obiettivi principali quello di sperimentare e analizzare, in un numero limitato e controllabile di casi, come l introduzione

Dettagli