Indice Call Center Elaborato tecnico Case history

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Indice 2.1.1 Call Center... 7 2.3.1 Elaborato tecnico... 9 2.3.2 Case history... 10 2.3.3"

Transcript

1 CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI COMUNICAZIONE ED ORGANIZZAZIONE EVENTI PER LE AMMINISTRAZIONI AVENTI SEDE NEL TERRITORIO DELLA REGIONE LOMBARDIA Pagina 1 di 37

2 Indice 1. OGGETTO LOTTO 1 - COMUNICAZIONE SERVIZI CONNESSI AL LOTTO Call Center MODALITÀ DI REALIZZAZIONE E DI CONSEGNA DEI SERVIZI DEL LOTTO CRITERI DI VALUTAZIONE RIFERITI AL LOTTO Elaborato tecnico Case history Valutazione dei cv delle professionalità impiegate Proposte migliorative Piattaforma gestionale Monitoraggio delle iniziative web e social Offerta economica COMPOSIZIONE DEL TEAM LOTTO Project Manager (responsabile di fornitura) Direttore Servizio Clienti Account Executive Direttore Creativo Coppia Creativa Web designer Web Producer Digital Media Manager EVENTI SERVIZI CONNESSI AI LOTTI 2,3, Call Center MODALITÀ DI REALIZZAZIONE E DI CONSEGNA DEI SERVIZI DEI LOTTI 2,3, Forniture incluse nei progetti di allestimento CRITERI DI VALUTAZIONE RIFERITI AI LOTTI 2,3, Criterio di valutazione Lotto Elaborato tecnico Case history Criterio di valutazione del Lotto Pagina 2 di 37

3 Elaborato tecnico Case history Criterio di valutazione del Lotto Elaborato tecnico Case history Format di presentazione delle case history dei Lotti 2,3, Valutazione dei cv delle professionalità impiegate Proposte migliorative Raccolta dati per il customer relationship management Offerta economica COMPOSIZIONE DEL TEAM LOTTI 2,3, Project Manager (responsabile di fornitura) Direttore servizio clienti Account Executive Gruppo Creativo VERIFICHE ISPETTIVE CUSTOMER SATISFACTION GESTIONE DEGLI INADEMPIMENTI GESTIONE DEI RECLAMI APPENDICI AL CAPITOLATO TECNICO Pagina 3 di 37

4 1. OGGETTO Oggetto del presente documento è la disciplina della gara per la fornitura di servizi di Comunicazione e Organizzazione Eventi per le di cui all art. 1, comma 3, della L.R. N.33 del 27/12/2006 (di seguito anche solo Amministrazioni ). La gara è suddivisa in 4 (quattro) Lotti merceologici così come descritto nella successiva Tabella Lotti. Tabella - Lotti Lotto Lotto n. 1 - Comunicazione Lotto n. 2 - Eventi istituzionali Lotto n. 3 - Eventi pubblici e aperti al pubblico Lotto n. 4 - Eventi interni, fiere e congressi Descrizione del Lotto Ideazione, progettazione, organizzazione e realizzazione di campagne pubblicitarie, materiali promozionali, progetti digitali di comunicazione. Coordinamento progettuale delle iniziative delle singole Amministrazioni. Ideazione, progettazione, organizzazione e realizzazione di eventi istituzionali. Ideazione, progettazione, organizzazione e realizzazione di eventi pubblici e aperti al pubblico. Ideazione, progettazione, organizzazione e realizzazione di eventi interni, fiere e congressi. 2. LOTTO 1 - COMUNICAZIONE Il presente paragrafo disciplina l affidamento dell incarico per il lotto numero 1 ovvero: attività di ideazione, progettazione, organizzazione e realizzazione di iniziative di comunicazione istituzionale e di campagne pubblicitarie, ivi compresa la realizzazione di tutti i materiali promozionali (digitali e non) collegati alla campagna (a titolo esemplificativo e non esaustivo si citano: brochure, video, progetti digitali, progetti editoriali). Oggetto del presente Lotto è anche il servizio di supporto alla Pagina 4 di 37

5 gestione delle attività di coordinamento progettuale delle iniziative di comunicazione in capo ad ogni singola Amministrazione che aderisce alla Convenzione derivante dal presente bando di gara, ivi compreso il coordinamento delle attività relative alla realizzazione di tutte i prodotti/servizi conseguenti alla campagna ed ad essa collegati (a titolo esemplificativo e non esaustivo si citano: eventi, pianificazione e acquisto spazi media, gestione delle attività di stampa). I servizi oggetto del presente lotto coprono l intera filiera della comunicazione: dall analisi dello scenario all elaborazione strategica dall impostazione dell idea creativa agli adattamenti nei diversi formati per la loro distribuzione e diffusione. I servizi e i prodotti oggetto del presente lotto dovranno inoltre avere il requisito della multi-canalità: dall advertising ai materiali below the line e a tutte le possibili azioni di marketing digitale. L aggiudicatario dovrà fornire tali servizi a tutte le Pubbliche Amministrazioni aventi sede nel territorio della Regione Lombardia. Nello specifico l aggiudicatario dovrà mettere a disposizione delle Amministrazioni un team completo di lavoro (vedi paragrafo 2.4) per la gestione delle attività oggetto del presente Lotto. Il team di lavoro dovrà essere qualitativamente e quantitativamente preparato anche alla gestione ed al coordinamento progettuale delle iniziative delle singole Amministrazioni. L aggiudicatario, nel team di lavoro, dovrà prevedere la presenza di un coordinatore delle attività successive alla realizzazione della campagna e dei materiali connessi, il quale avrà il compito, in costante raccordo e secondo le specifiche richieste dell Amministrazione che ha emesso l Ordinativo di Fornitura, di coordinare anche il lavoro degli altri aggiudicatari nei settori della comunicazione non nell ambito del presente lotto (come, a solo titolo esemplificativo e non esaustivo, si cita progettazione e realizzazione di eventi, pianificazione e acquisto spazi media, print management) per garantire la coerenza strategica e creativa di tutte le azioni messe in essere dall Amministrazione ordinante. 2.1 SERVIZI CONNESSI AL LOTTO 1 Le attività in ambito relative al Lotto 1 della presente procedura di gara, che l aggiudicatario dovrà obbligatoriamente fornire alle Amministrazioni ordinanti, riguardano nel dettaglio i seguenti principali ambiti: Pagina 5 di 37

6 Analisi dei dati di scenario e di posizionamento messi a disposizione dall Amministrazione e/o che reperirà autonomamente per fornire le raccomandazioni strategiche/key learning per la realizzazione di comunicazioni istituzionali, di campagne, dei prodotti e servizi connessi e delle attività di coordinamento degli altri prodotti/servizi della filiera del mercato della comunicazione; La definizione e attuazione delle ricerche ex ante ed ex post necessarie per la progettazione e la valutazione e il monitoraggio delle campagne e delle iniziative di comunicazione, in termini di impatto, efficacia ed efficienza, compresi pre-test e test di usabilità per web e applicativi digitali; Elaborazione di dati statistici di posizionamento della Regione Lombardia rispetto ad altre Regioni italiane ed europee e correlazione con le politiche regionali, da realizzarsi in chiave comunicativa, anche attraverso siti web; Impostazione della strategia sulla base all analisi dello scenario; Assunzione della responsabilità del controllo qualitativo della produzione; Affiancamento dell Amministrazione ordinante nello svolgimento del ruolo di coordinatore e di Garante della coerenza comunicativa: l Aggiudicatario coordinerà anche altri operatori economici per la realizzazione degli altri servizi della filiera del mercato della comunicazione (come a solo titolo esemplificativo e non esaustivo si cita la progettazione e realizzazione di eventi, pianificazione e acquisto spazi media, print management) con il preciso scopo del rispetto della strategia di comunicazione globale definita in accordo con l Amministrazione, del format creativo e del linguaggio desiderato dalla committenza in ogni azione intrapresa; Ideazione e realizzazione dei materiali di comunicazione come, a titolo esemplificativo, stampa, audio e video; Ideazione e realizzazione di progetti editoriali anche su settori specifici, qualora richiesti; Ricerca ed elaborazione di immagini ad alta risoluzione da archivio fotografico per la realizzazione di materiali e strumenti di comunicazione; Supporto all Amministrazione nell individuazione di soggetti partner (pubblici e privati) per azioni congiunte di comunicazione e di comarketing; supporto al dialogo con il centro media, indicato dall Amministrazione, per la definizione delle più efficaci strategie di pianificazione in riferimento ed ottemperanza al D.Lgs 172/2005 (testo unico della radiotelevisione) e all art 15 l. r. 33/2008. Pagina 6 di 37

7 2.1.1 Call Center L Aggiudicatario, alla data di attivazione della Convenzione, pena l applicazione delle penali di cui allo Schema di Convenzione, dovrà avere avviato e reso operativo un servizio di Call Center, il quale dovrà essere disponibile per tutta la durata della Convenzione stessa e dei singoli contratti di fornitura, mediante la predisposizione di almeno: un numero di telefono; un numero di fax; un indirizzo di posta elettronica ( ). In caso di mancato funzionamento di uno dei predetti strumenti, l Aggiudicatario dovrà tempestivamente comunicare alle Amministrazioni l eventuale indisponibilità del servizio che, comunque, dovrà essere temporaneamente sostituito da un numero di telefono e/o di fax e/o un indirizzo , aventi le medesime caratteristiche del servizio richiesto. Il servizio dovrà essere disponibile in tutti i giorni lavorativi dell anno, esclusi il sabato, la domenica e le festività nazionali, almeno dalle ore 8:30 alle ore 18:30. Durante queste fasce orarie le chiamate effettuate dalle Amministrazioni devono essere ricevute da un operatore addetto, mentre dopo tali orari deve essere attiva una segreteria telefonica che registri le chiamate. Il Call Center deve consentire alle Amministrazioni di: richiedere chiarimenti sulle modalità di funzionamento dei servizi oggetto della Convenzione; richiedere chiarimenti sulle modalità e sulle tempistiche di acquisto dei servizi oggetto della Convenzione; inoltrare i reclami. La prestazione del servizio di Call Center è erogata dall Aggiudicatario unitamente alle servizi di cui al Paragrafo 2.1 del presente Capitolato ed il relativo corrispettivo deve intendersi incluso nei corrispettivi di cui allo Schema di Convenzione. Pagina 7 di 37

8 2.2 MODALITÀ DI REALIZZAZIONE E DI CONSEGNA DEI SERVIZI DEL LOTTO 1 Nel presente paragrafo sono descritte nello specifico le modalità con cui l aggiudicatario dovrà svolgere le attività oggetto del Lotto 1 del presente Bando di Gara, al fine di essere coerente con le esigenze dell Amministrazione ordinante. Nel dettaglio, l aggiudicatario dovrà: Ricevere il brief dall Amministrazione ordinante (completo di budget di produzione 1 ed elenco quanto più dettagliato possibile degli obiettivi e delle caratteristiche della campagna di comunicazione); Presentare entro 5 (sette) giorni lavorativi dal ricevimento del brief, salvo diversamente concordato tra le parti e adeguatamente specificato nel brief, un debrief che interpreti e implementi il brief con i primi suggerimenti strategici e operativi. Inoltre, il debrief dovrà contenere il preventivo composto dall applicazione dei tariffari in allegato al presente Bando. A seguito dell approvazione del debrief da parte dell Amministrazione ordinante, quest ultima emetterà l Ordinativo di Fornitura, attraverso il Negozio Elettronico (NECA) messo a disposizione gratuitamente da ARCA, contenente i contenuti del brief e del debrief e l importo della campagna di comunicazione, con l indicazione dei servizi e dei prodotti connessi alla campagna e, qualora necessario, del mix di risorse professionali messo a disposizione dal fornitore; Elaborare per ogni riunione un meeting report che indichi i contenuti della stessa e le decisioni prese con l Amministrazione: tale report dovrà essere inviato entro 24 ore dalla chiusura della riunione per l approvazione. L Amministrazione avrà 3 (tre) giorni lavorativi dal momento della ricezione del verbale per chiedere eventuali modifiche al report, al termine dei quali il report si considererà automaticamente approvato; Presentare delle idonee proposte creative in linea con gli obiettivi e il budget, in base all approccio concordato con l Amministrazione (brief + debrief); Presentare nuove soluzioni creative, in base ai commenti dell Amministrazione sulle proposte inviate e alle relative integrazioni richieste; 1 Per budget di produzione si intende l importo in Euro a disposizione dell Amministrazione ordinante per la realizzazione della campagna di comunicazione oggetto del brief. Pagina 8 di 37

9 Presentare un preventivo di costi extra, in caso di richieste, oltre la terza richiesta, di ulteriori modifiche sul debrief da parte dell Amministrazione, così come disciplinato dall Articolo 5 dello Schema di Convenzione (Allegato 4); Procedere alla produzione dei materiali richiesti con la creatività concordata, a seguito dell emissione da parte dell Amministrazione dell Ordinativo di Fornitura; Consegnare i materiali prodotti in formato aperto modificabile, così come indicato nello Schema di Convenzione. 2.3 CRITERI DI VALUTAZIONE RIFERITI AL LOTTO 1 I criteri per la valutazione delle offerte da parte dei partecipanti al Lotto 1 del presente Bando di Gara, così come dettagliato nel Disciplinare di Gara, saranno applicati a ciascun concorrente in possesso dei requisiti indicati sempre nel Disciplinare di Gara, sulla base della presentazione dei seguenti elaborati: Presentazione di un elaborato tecnico di debrief sulla base del brief di cui all Allegato Appendice 1 Brief Lotto 1 ; Presentazione di tre case history aventi ad oggetto progetti già realizzati aventi oggetto servizi similari all oggetto del presente Lotto; Presentazione dei Curriculm Vitae delle professionalità che il concorrente intende impiegare per la realizzazione dei servizi oggetto del presente Lotto 1 nella misura indicato al Paragrafo 2.4 del presente Capitolato; Presentazione di Proposte Migliorative così come indicate nel Disciplinare di Gara; Presentazione dell Offerta Economica secondo le modalità indicate Disciplinare di Gara; Elaborato tecnico Le indicazioni per la presentazione dell elaborato tecnico sono riportate nel documento Allegato Appendice 1 Brief Lotto 1. I criteri per la valutazione dell elaborato tecnico e per l assegnazione dei relativi punteggi, così come indicato nel Disciplinare di Gara sono: Coerenza del concetto strategico con i contenuti dei brief, con l immagine dell istituzione, capacità di cogliere l insight dell utente/cittadino; Utilizzo del concetto strategico e creativo in diverse applicazioni e canali, mantenendo sia la Pagina 9 di 37

10 specificità di canale, sia la coerenza complessiva (approccio olistico alla comunicazione); Originalità del concetto creativo; Linguaggio coerente con il target indicato nel brief; Coerenza e peso dell attività digitale con il contenuto del brief; Modalità e strumenti per generare relazioni interattive e feedback con i target; Modalità e strumenti di ricerca ex-ante a supporto della strategia e di misurazione dei risultati. Gli elaborati tecnici presentati in fase di offerta potranno essere riutilizzati da Regione Lombardia nel corso della Convenzione, con eventuali modifiche ed adattamenti. Pertanto, l ideazione creativa degli stessi rimane di proprietà di Regione Lombardia Case history Il concorrente che intende partecipare al presente Bando, dovrà allegare, per la presentazione dell offerta al presente Lotto 1, 3 case history comprovanti l esperienza nella gestione di clienti istituzionali 2 e/o multisettoriali 3 ovvero che abbiamo la comune caratteristica di essere connotati da una strategia di comunicazione unica, declinata e articolata tra i diversi interlocutori che rappresentano la natura complessa e multisettoriale del cliente, sia esso pubblico o privato. Le 3 case history dovranno in particolare mettere in luce ed evidenziare come il concorrente ha applicato una strategia di comunicazione unica ad una realtà complessa ed articolata, specificando in particolar modo come ha declinato la strategia unica nelle diverse articolazioni ed esigenze di dettaglio del cliente. Una delle tre case history richieste dovrà dimostrare specificatamente capacità in merito alle attività di ricerca ex ante ed ex post campagna. La valutazione delle 3 case history, presentate secondo i parametri sopra menzionati, avverrà sulla 2 Per clienti istituzionali si intendono Pubbliche Amministrazioni Nazionali e Locali 3 Per clienti multisettoriali si intendono organizzazioni e aziende di grandi dimensioni che abbiano una struttura aziendale articolata e complessa, connotata da una molteplicità di Funzioni/Aree/Società per cui si è reso necessario effettuare un attività di presidio e coordinamento della comunicazione da parte del concorrente. Pagina 10 di 37

11 base della comprensione delle potenzialità di riuso e replicabilità delle esperienze acquisite e descritte dal concorrente nelle case history, sulla base dei servizi e dei prodotti oggetto del presente Lotto 1. Le case history dovranno dimostrare le competenze del concorrente nell ideare ed impostare un progetto di comunicazione omogeneo ma flessibile, che riesca cioè ad essere utilizzato per i diversi obiettivi dei diversi referenti del cliente. Nello specifico, le case history, saranno valutate in base a: Coerenza del concetto strategico riportato nelle case history con l immagine e la reputazione dell istituzione/brand, capacità di cogliere l insight dell utente/cittadino; Capacità di utilizzare il concetto strategico e creativo in diverse applicazioni e canali, rispettando sia la specificità di canale, sia la coerenza complessiva (approccio olistico alla comunicazione); Originalità del concetto creativo; Coerenza e peso dell attività digitale con gli obiettivi complessivi delle iniziative presentate; Modalità e strumenti di ricerca ex-ante a supporto della strategia e di misurazione dei risultati; Linguaggio coerente con il target; Potenzialità di riuso dei principali elementi e versatilità delle caratteristiche fondamentali dell iniziativa in un ottica di possibili esigenze future espresse dalle Amministrazioni ordinanti. Le case history dovranno essere presentate secondo il seguente schema: Brief (indicazioni che hanno generato la case history); Background (sintesi dello scenario complessivo relativo al brand/prodotto che ha portato al progetto); Problema/opportunità (descrizione del problema specifico o dell opportunità da cogliere che il progetto aveva il compito di superare); Strategia/idea (l elemento di partenza fondamentale nell impostazione della strategia); Azioni (descrizione del progetto e delle attività operative realizzate per il raggiungimento degli obiettivi prefissati nell iniziativa); Risultati (modalità di misurazione dei risultati e descrizione degli stessi). Pagina 11 di 37

12 Il documento dovrà essere presentato mantenendo tassativamente le seguenti caratteristiche: Dovrà essere presentato in formato.pdf ; Non dovrà superare 20 (venti) slide totali; Dovrà essere redatto con font Calibri e carattere di dimensione minima 11; Essere presentato in formato 4:3 ed orientamento orizzontale; Contenere contributi multimediali aggiuntivi (audio e video) della durata massima di 3 minuti, per facilitare la comprensione della case history e dei risultati complessivi ottenuti dalle diverse iniziative (facoltativo) Valutazione dei cv delle professionalità impiegate Saranno oggetto di valutazione i curriculum vitae delle professionalità delle quali il team di lavoro dovrà essere composto. I curriculum vitae saranno inviati in forma anonima ed in formato Europass, in numero pari alla composizione minima del team, indicata al paragrafo 2.4 del presente Capitolato, che si riporta qui di seguito: 1 (uno) project manager (responsabile di fornitura) 1 (uno) direttore servizio clienti 5 (cinque) account executive 1 (uno) Direttore Creativo 2 (due) Coppie Creative 1 web designer 2 web producer 1 social media manager Per ciascuna delle figure professionali sopra elencate, il concorrente dovrà riportare un numero di CV pari a quello indicato all elenco puntato di cui sopra, secondo le modalità indicate Proposte migliorative Il concorrente che intende sottoscrivere offerta al presente bando di gara, a corredo dell offerta tecnica composta dagli elementi precedentemente descritti, potrà presentare tutte o alcune delle proposte migliorative di seguito descritte. Le modalità di presentazione delle proposte migliorative, Pagina 12 di 37

13 dovranno obbligatoriamente essere redatta attraverso un documento relativo a ciascuna proposta per un massimo di 1 proposta per argomento, redatto su carta intestata del concorrente e con le seguenti caratteristiche: Formato A4 Massimo due pagine (due facciate) Font Calibri, Carattere 11 L oggetto di ciascuna proposta migliorativa deve essere relativo ad uno di questi elementi: Indicazione delle caratteristiche e delle funzionalità operative della piattaforma gestionale che il concorrente intende mettere a disposizione delle Amministrazioni, dedicata alle campagne di comunicazione e alle gestione dei processi di interazione Amministrazione/Aggiudicatario; Indicazione delle modalità e degli strumenti messi a disposizione del concorrente per la misurazione dei risultati delle campagne di comunicazione che abbiamo contenuti legati al mondo del digital e del social. Nei paragrafi seguenti sono descritti i principali elementi che ciascuna proposta migliorativa deve contenere, ai fini dell ottenimento dei punteggi tecnici Piattaforma gestionale Il concorrente potrà presentare, secondo le modalità sopra indicate, le caratteristiche e le funzionalità operative della piattaforma gestionale web based di sua proprietà o di cui disponga l utilizzo in licenza senza nessun costo aggiuntivo per l Amministrazione ordinante, a supporto del processo di ideazione, progettazione e realizzazione di una campagna di comunicazione, ivi compresi tutti i prodotti e servizi ad essa connessi. Tale strumento dovrà essere in grado di tracciare l intero iter approvativo della campagna, nel rapporto Amministrazione/Aggiudicatario, partendo dal brief iniziale fino all intera gestione e realizzazione della campagna di comunicazione, rendendo più agevole lo scambio di richieste e proposte fra Amministrazioni e Aggiudicatario e facilitando la condivisione di contenuti e deliverable della campagna. Inoltre, la piattaforma dovrà essere in grado di archiviare lo storico dei format e dei materiali Pagina 13 di 37

14 prodotti ai fini della condivisione degli stessi fra le diverse Amministrazioni, in caso si renda necessario Monitoraggio delle iniziative web e social Il concorrente dovrà presentare una descrizione del processo, dei metodi e dei relativi strumenti che metterà a disposizione dell Amministrazione, per effettuare attività di ascolto e monitoraggio sui mezzi web e social, anche ai fini di una rappresentazione multidimensionale dei fenomeni o delle politiche oggetto di analisi. Saranno considerati come più meritevoli le presentazioni di forme di monitoraggio che mettano in luce le caratteristiche di innovatività e che consentano alle Amministrazioni di verificare e monitorare l andamento degli items dell immagine e della reputazione percepiti, con riferimento agli strumenti digitali Offerta economica L offerta economica sarà composta da: Sconto presentato su un listino di attività (costo/prodotto); Sconto presentato su un listino di tariffe per figure professionali (costo/uomo); Sconto presentato sulla fee di produzione. 2.4 COMPOSIZIONE DEL TEAM LOTTO 1 L operatore economico dovrà proporre un team di lavoro per gestire le attività ed i rapporti con le Amministrazioni sulla base dei requisiti minimi richiesti. Dovranno essere consegnati dei CV in forma anonima delle risorse impiegate che saranno oggetto di valutazione. Di seguito si elencano le figure professionali ed il loro numero minimo richiesto a composizione del team: 1 (uno) project manager (responsabile di fornitura) 1 (uno) direttore servizio clienti 5 (cinque) account executive 1 (uno) Direttore Creativo 2 (due) Coppie Creative 1 web designer Pagina 14 di 37

15 2 web producer 1 digital media manager In caso di sostituzione delle risorse nel corso del Contratto di Fornitura, l operatore economico dovrà tempestivamente darne comunicazione scritta ad ARCA, garantendo il medesimo livello di esperienza ed un adeguato affiancamento che non generi discontinuità nel servizio. A partire dalla data di attivazione del Contratto, pena l applicazione delle penali e per tutta la durata dello stesso, l operatore economico dovrà mettere a disposizione le figure professionali sopra descritte, per la gestione dei progetti delle singole Amministrazioni. Di seguito le caratteristiche delle figure professionali, che dovranno trovare corrispondenza nei CV presentati in Offerta Tecnica. Le tariffe delle figure professionali che compongono il team minimo richiesto, così come le altre incluse nel Tariffario Costo/Uomo (Appendice 6), sono da intendersi comprensive di ogni lavoro in orario straordinario e, qualora venga richiesto dall Amministrazione, di erogazione del servizio da una postazione presso l Amministrazione. Inoltre, l applicazione del suddetto tariffario può avvenire frazionando la tariffa giornaliera in equivalente tariffa oraria. Qualora l Amministrazione, esplicitamente attraverso il Brief, richieda di usufruire (esclusivamente per servizi attinenti a quelli specificati nel brief stesso) dei servizi delle seguenti figure professionali presenti nel Tariffario Costo/Uomo (Appendice 6) ed opportunamente evidenziate nell Appendice stessa: Digital Media Manager Graphic Designer; Grafico e gestore dei contenuti multimediali; Redattore testi istituzionali; Redattore web; Web marketing analyst; Traduttore (lingue: Inglese, Francese, Spagnolo, Tedesco, Russo, Italiano). per: una durata superiore alle 20 (venti) giornate lavorative ed uguale o inferiore alle 40 (quaranta) giornate lavorative presso la sede dell Amministrazione o altre sedi indicate dall Amministrazione stessa (intese come giornate di lavoro consecutive e continuative al Pagina 15 di 37

16 netto di ferie, giornate di malattia, assenze preventivamente concordate ed approvate dall Amministrazione e dall Aggiudicatario ecc.), la tariffa giornaliera per suddette figure, relativamente alle giornate successive alla ventesima ed entro la quarantesima compresa, sarà applicata sulla base di quando indicato nell Appendice 6; una durata superiore alle 40 (quaranta) giornate lavorative presso la sede dell Amministrazione o altre sedi indicate dall Amministrazione stessa (intese come giornate di lavoro consecutive e continuative al netto di ferie, giornate di malattia, assenze preventivamente concordate ed approvate dall Amministrazione e dall Aggiudicatario ecc.), la tariffa giornaliera per suddette figure, relativamente alle giornate successive alla quarantesima, sarà applicata sulla base di quando indicato nell Appendice Project Manager (responsabile di fornitura) Il Project Manager dovrà svolgere le seguenti attività: Implementare le azioni necessarie per garantire il livello dei servizi attesi nonché il rispetto delle prestazioni richieste; Gestire e coordinare tutto il team messo a disposizione dall operatore economico; Garantire l efficienza del team e dei processi lavorativi impiegati con conseguente rispetto dei tempi; Essere il responsabile complessivo della fornitura dei servizi alle Amministrazioni; Essere punto di riferimento a cui le Amministrazioni potranno rivolgersi per ogni attività o problema riguardante la fornitura stessa di cui sarà anche responsabile; Gestire tempestivamente gli eventuali reclami/disservizi. Compito specifico di questa figura professionale sarà inoltre quello di gestire e coordinare anche il lavoro dei partner delle Amministrazioni nella gestione dei servizi inerenti attività correlate alla campagna di comunicazione come, a titolo esemplificativo e non esaustivo si citano progettazione e realizzazione di eventi, pianificazione e acquisto spazi media, print management, al fine di garantire coerenza strategica e creativa di tutte le azioni messe in essere dalle varie Amministrazioni. Requisiti minimi: Pagina 16 di 37

17 Esperienza di almeno 12 anni nella gestione di clienti istituzionali e grandi clienti con strutture complesse e articolate a tutti i livelli, dai rapporti con i vertici dei clienti alla gestione interna del team, dalla supervisione dei fornitori al rispetto del budget Direttore Servizio Clienti Il Direttore del Servizio Clienti avrà il compito di guidare, gestire e coordinare il reparto account. Garantirà la qualità, l efficienza ed il rispetto dei tempi delle varie lavorazioni. Coordinerà e supervisionerà il lavoro dei vari account coinvolti, per ogni problema legato alla relazione tra account ed Amministrazioni. Sarà inoltre responsabile della sinergia tra account e reparto creativo per fare in modo che le proposte creative siano in linea con le esigenze strategiche delle Amministrazioni. Requisiti minimi: Esperienza in ruolo analogo di almeno 5 anni con esperienza in gestione di clienti istituzionali e grandi clienti con strutture complesse e articolate Account Executive L Account Executive gestirà le attività di relazione con le varie Amministrazioni, raccoglierà le indicazioni di brief per procedere con le varie operazioni e le trasmetterà al reparto creativo. Sarà responsabile nei confronti delle Amministrazioni del processo ideativo e produttivo delle varie operazioni e del rispetto dei tempi. L aggiudicatario dovrà mettere a disposizione di ciascuna Amministrazione un account di riferimento. Sono richiesti almeno 5 account executive per adempiere al meglio questa funzione. Requisiti minimi: Esperienza in ruolo analogo di almeno 5 anni con esperienza in gestione di clienti istituzionali e grandi clienti con strutture complesse e articolate Direttore Creativo Il Direttore Creativo gestirà il reparto creativo e sarà responsabile della rispondenza delle varie proposte creative alla strategia complessiva di comunicazione, al format creativo, alle richieste Pagina 17 di 37

18 specifiche delle Amministrazioni (brief). È possibile prevedere più di un direttore creativo, al fine adempiere al meglio a questa funzione. Requisiti minimi: Esperienza di 5 anni in ruolo analogo e con esperienza in creatività per clienti istituzionali e grandi clienti con strutture complesse e articolate Coppia Creativa La coppia creativa, composta da un Art Director ed un Copywriter seguirà le indicazioni del Direttore Creativo in coordinamento con il personale preposto dal Amministrazione. Sono richieste almeno 2 (due) coppie. Requisiti minimi: 5 anni di esperienza in ruolo analogo Web designer Il web designer codifica l impostazione creativa e grafica in linguaggi e/o pagine web con la fruibilità e usabilità necessarie. Requisiti minimi: 5 anni di esperienza in ruolo analogo Web Producer Il web producer coordina e supervisiona tutte le attività di produzione di prodotti web, supervisiona la realizzazione materiale delle idee creative, individua i fornitori adatti, controlla costi, tempi, qualità tecnico-esecutive in coordinamento con il personale preposto dall Amministrazione. Requisiti minimi: 3 anni di esperienza in ruolo analogo Digital Media Manager Il digital media manager si occuperà di gestire le tematiche inerenti i Social Network, Viral Pagina 18 di 37

19 Marketing, Brand Reputation, Gamification, Realtà Aumentata. Nell ambito dei digital media, dovrà avere la capacità di intercettare le nuove tendenze e tradurle in azioni efficaci per le Amministrazioni, all interno del perimetro delle diverse campagne. Requisiti minimi: 3 anni di esperienza in ruolo analogo 3. EVENTI Gli eventi costituiscono un assett fondamentale per la veicolazione dell operato delle e soprattutto per l instaurazione di un dialogo continuativo tra queste Amministrazioni ed i loro utenti. Gli eventi consentiranno alle Amministrazioni di far vivere l esperienza sui valori e sulle iniziative portate avanti dall Amministrazione specifica. Gli eventi sono stati suddivisi in tre lotti specifici: Eventi istituzionali Eventi pubblici e aperti al pubblico Eventi interni, fiere e congressi Il criterio di individuazione e divisione in lotti delle categoria degli eventi, ha seguito una logica di mercato e di suddivisione delle competenze per tipologia di operatori in esso presenti. Ciascuna Amministrazione potrà selezionare il lotto su cui emettere l ordinativo di fornitura per l acquisizione dei servizi oggetto dei lotti relativi agli eventi, sulla base delle peculiari esigenze e delle specificità tecniche dell evento che intende realizzare e che dovrà obbligatoriamente riportare nel brief da affidare all Aggiudicatario. Qualora un Amministrazione dovesse realizzare un evento che mostri elementi comuni o eventualmente sovrapponibili ai lotti in abito eventi, sarà data esclusiva facoltà di scelta alla Amministrazione relativamente a quale lotto selezionare per l invio del brief e dell eventuale emissione dell ordinativo di fornitura. Il dettaglio dei lotti relativi agli eventi è di seguito riportato: Lotto 2 - Eventi Istituzionali: rientrano nella tipologia di evento istituzionale tutti gli eventi che richiedono l utilizzo del cerimoniale e/o prevedono la presenza di autorità; Lotto 3 - Eventi Pubblici E Aperti Al Pubblico: rientrano nella tipologia eventi pubblici e Pagina 19 di 37

20 aperti al pubblico tutti gli eventi classificabili in spettacoli, celebrazioni pubbliche, concerti, mostre ed eventi sportivi; Lotto 4 - Eventi Interni, Fiere E Congressi: rientrano nella tipologia eventi interni, fiere e congressi tutti gli eventi quali convention, convegni, workshop, conferenze stampa, fiere (in Italia ed all estero) e congressi. 3.1 SERVIZI CONNESSI AI LOTTI 2,3,4 Il concorrente che si aggiudica uno o più Lotti tra il 2, 3 e 4 del presente Bando di Gara dovrà fornire alle Amministrazioni i seguenti servizi e svolgere le seguenti attività: Elaborazione di progetti di comunicazione per l organizzazione di eventi e la partecipazione a eventi e iniziative; Cooperazione con l operatore economico aggiudicatario del Lotto 1 del presente Bando di Gara per l impostazione strategica e creativa dell evento e per tutta la componente di web marketing legata all evento; Ideazione del tema centrale dell evento; Impostazione creativa del tema centrale dell evento; Elaborazione del meccanismo di svolgimento dell evento e le modalità di coinvolgimento dei vari target; Ricerca di location adeguate per lo svolgimento degli eventi; Progettazione, realizzazione e fornitura a noleggio di allestimenti per la partecipazione agli eventi; Ideazione dell immagine coordinata di ciascun evento e la sua declinazione su materiali e prodotti di comunicazione realizzati (leaflet, inviti, cartelline, programmi di sala, elementi di allestimento). Tutti i materiali di comunicazione dell evento organizzato dovranno essere in linea con l immagine coordinata di Regione Lombardia e qualora richiesto concordati con l agenzia aggiudicatrice del Lotto 1 del presente Bando di Gara; Ideazione e realizzazione di strumenti di comunicazione audio e video; Ricerca ed elaborazione di immagini ad alta risoluzione da archivio fotografico per la realizzazione di allestimenti e strumenti di comunicazione; Ricerca, scelta, proposta e fornitura di gadget e studio della personalizzazione; Pagina 20 di 37

AZIENDA REGIONALE CENTRALE ACQUISTI

AZIENDA REGIONALE CENTRALE ACQUISTI Regione Lombardia CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI PIANIFICAZIONE E ACQUISTO DEGLI SPAZI PUBBLICITARI PER LE AMMINISTRAZIONI AVENTI SEDE NEL TERRITORIO DELLA REGIONE LOMBARDIA Indice 1.

Dettagli

Prot.n. 4041/2014 Spedizione via SINTEL Milano, 12 Settembre 2014

Prot.n. 4041/2014 Spedizione via SINTEL Milano, 12 Settembre 2014 Prot.n. 4041/2014 Spedizione via SINTEL Milano, 12 Settembre 2014 ERRATA CORRIGE Con riferimento all Appendice 6 Tariffario Creatività (lotto 1), TARIFFARIO COSTO/UOMO - Lotto 1 e all Appendice 7 Tariffario

Dettagli

Allegato 4 CAPITOLATO TECNICO

Allegato 4 CAPITOLATO TECNICO Allegato 4 CAPITOLATO TECNICO Indice 1. Oggetto... 3 2. Caratteristiche della fornitura... 4 3. Gestione della fornitura... 5 4. Servizi connessi... 6 4.1 Call Center... 6 4.2 Responsabile della fornitura...

Dettagli

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10 MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10 INDICE IL SISTEMA DI GESTIONE DELLA QUALITÀ Requisiti generali Responsabilità Struttura del sistema documentale e requisiti relativi alla documentazione Struttura dei

Dettagli

Allegato A CAPITOLATO TECNICO

Allegato A CAPITOLATO TECNICO Allegato A CAPITOLATO TECNICO GESTIONE DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE, MEDIA RELATION, CERIMONIALE E PUBBLICHE RELAZIONI PER LA SOCIETÀ 1000 MIGLIA SRL E LE MANIFESTAZIONI COLLATERALI CHE SI TERRANNO NELLA

Dettagli

ART. 1 - OGGETTO DELL APPALTO

ART. 1 - OGGETTO DELL APPALTO CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI ORGANIZZAZIONE E PARTECIPAZIONE DI REGIONE LOMBARDIA AD EVENTI IN AMBITO REGIONALE E NAZIONALE ART. 1 - OGGETTO DELL APPALTO Il presente capitolato

Dettagli

EVENTI E GIOCO DI SQUADRA I successi non dipendono solo dal planner. Eventi e gioco di squadra

EVENTI E GIOCO DI SQUADRA I successi non dipendono solo dal planner. Eventi e gioco di squadra EVENTI E GIOCO DI SQUADRA I successi non dipendono solo dal planner 1 L Azienda Profilo Aziendale Un orologio, che con i suoi meccanismi interni permette di unire le energie di più elementi per raggiungere

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO

DISCIPLINARE TECNICO DISCIPLINARE TECNICO Edizione aprile 2014 Servizi di digital marketing Acea Energia SpA INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 REQUISITI PRINCIPALI DEL PROGETTO / INIZIATIVA... 3 2.1 PREMESSA... 3 2.2 OBIETTIVI...

Dettagli

Direzione Marketing Small Business Missione

Direzione Marketing Small Business Missione Direzione Marketing Small Business Missione Soddisfare i bisogni della clientela Small Business 1, compresi gli Enti, attraverso un presidio integrato di segmento, prodotto e canale Definire un modello

Dettagli

Allegato A CAPITOLATO TECNICO

Allegato A CAPITOLATO TECNICO Convenzione per la fornitura di energia elettrica ed.3 Allegato A CAPITOLATO TECNICO Pagina 1 di 13 Indice 1. Oggetto... 3 2. Gestione della fornitura... 6 3. Energia verde... 8 3.1 Certificazione dell

Dettagli

Allegato B. Modalità gestionali Avviso Regione Lombardia - Formazienda

Allegato B. Modalità gestionali Avviso Regione Lombardia - Formazienda Allegato B. Modalità gestionali Avviso Regione Lombardia - Formazienda GESTIONE Regione Lombardia costituisce l unico ed esclusivo punto di riferimento nei confronti del Soggetto gestore. Sarà cura di

Dettagli

REGOLAMENTO SULLE ATTIVITA DI COMUNICAZIONE E DI INFORMAZIONE DEL COMUNE DI ANCONA. ART 1 Principi generali: oggetto e finalità

REGOLAMENTO SULLE ATTIVITA DI COMUNICAZIONE E DI INFORMAZIONE DEL COMUNE DI ANCONA. ART 1 Principi generali: oggetto e finalità REGOLAMENTO SULLE ATTIVITA DI COMUNICAZIONE E DI INFORMAZIONE DEL COMUNE DI ANCONA ART 1 Principi generali: oggetto e finalità Il Comune di Ancona, con il presente regolamento, disciplina le attività d

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA CITTA DI ORBASSANO PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2012 2014 Indice Premessa pag. 3 1. Riferimenti normativi pag. 3 2. Finalità del Programma pag. 3 3 Il sito istituzionale del

Dettagli

Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dall Agenzia Regionale Centrale Acquisti

Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dall Agenzia Regionale Centrale Acquisti tradizionale ed ecologica e di carta in risme III edizione Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dall Agenzia Regionale Centrale Acquisti Tutta la documentazione relativa alle Convenzioni

Dettagli

CATALOGO SERVIZI REALI EXPORT

CATALOGO SERVIZI REALI EXPORT Allegato 5 CATALOGO SERVIZI REALI EXPORT Legge Regionale 24 febbraio 2006, n. 1 art. 6 comma 4 lett. d) 1 Indice Introduzione...3....3 Piano di marketing strategico per l estero... 4 Organizzazione funzione

Dettagli

PIANO DI COMUNICAZIONE

PIANO DI COMUNICAZIONE ALLEGATO 1 DIREZIONE POLITICHE AGRICOLE --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2007-2013 PIANO

Dettagli

RICHIESTE DI CHIARIMENTO E RELATIVE RISPOSTE DOMANDA N. 1

RICHIESTE DI CHIARIMENTO E RELATIVE RISPOSTE DOMANDA N. 1 RICHIESTE DI CHIARIMENTO E RELATIVE RISPOSTE DOMANDA N. 1 La proposta di pianificazione media richiesta dal bando (Promozione Fondo per l Innovazione e l imprenditorialità del settore dei servizi alle

Dettagli

FONDAZIONE SISTEMA TOSCANA

FONDAZIONE SISTEMA TOSCANA FONDAZIONE SISTEMA TOSCANA AVVISO PUBBLICO Per la ricerca di soggetti qualificati per un servizio di Produzione e traduzione di contenuti editoriali a tematica Toscana per i portali di Fondazione Sistema

Dettagli

BANDO 2015.9 ATTIVITÀ CULTURALI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO

BANDO 2015.9 ATTIVITÀ CULTURALI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO BANDO 2015.9 ATTIVITÀ CULTURALI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO PER L INDIVIDUAZIONE DI PROGETTI DI UTILITÀ SOCIALE DA FINANZIARSI DALLA FONDAZIONE CON IL CONCORSO DI ALTRI SOGGETTI

Dettagli

Fornitura di energia elettrica Ed. 3

Fornitura di energia elettrica Ed. 3 Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dall Agenzia Regionale Centrale Acquisti Tutta la documentazione relativa alle Convenzioni è disponibile sul portale www.arca.regione.lombardia.it,

Dettagli

categoria) e successive modificazioni e del Reg. (CE) n. 1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013 (Regolamento de minimis ).

categoria) e successive modificazioni e del Reg. (CE) n. 1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013 (Regolamento de minimis ). Sostegno dei processi di internazionalizzazione delle Piccole e medie imprese del Lazio in forma aggregata Bando: L.R. n. 5 del 2008 Disciplina degli interventi regionali a sostegno Dell internazionalizzazione

Dettagli

IL CRM di Platinumdata

IL CRM di Platinumdata IL CRM di Platinumdata Cos è un CRM? Il Customer relationship management (CRM) o Gestione delle Relazioni coi Clienti è legato al concetto di fidelizzazione e gestione dei clienti. Attualmente il mercato

Dettagli

COD. GE.CA. 23/2010 PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI COMUNICAZIONE, DISTINTA IN N.

COD. GE.CA. 23/2010 PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI COMUNICAZIONE, DISTINTA IN N. COD. GE.CA. 23/2010 PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI COMUNICAZIONE, DISTINTA IN N. 2 LOTTI: LOTTO 1 - SERVIZIO DI FULL SERVICE PER LA COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE E LOTTO 2 - SERVIZIO DI PROGETTO

Dettagli

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Definizioni

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Definizioni REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI ACQUISTO IN ECONOMIA, AI SENSI DELL ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/2006 E SS.MM.II. DELL AGENZIA REGIONALE PER LA TECNOLOGIA E L INNOVAZIONE Art. 1 Oggetto

Dettagli

Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità

Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità 2013-2015 INDICE 1. Introduzione: organizzazione e funzione dell Agenzia Regionale per la Tecnologica e l Innovazione - ARTI... 2 2. I dati... 4 2.1

Dettagli

You need the blue way to grow your business

You need the blue way to grow your business Per entrare in un nuovo mercato, e raggiungere nuovi obiettivi bisogna conoscere la strada migliore da seguire. Noi sappiamo come gestire al meglio la tua organizzazione, personalizzandola e aiutandoti

Dettagli

TARIFFARIO COSTO/UOMO - Lotto 1

TARIFFARIO COSTO/UOMO - Lotto 1 TARIFFARIO COSTO/UOMO - Lotto 1 COD. FIGURA UdM Prezzo a base d'asta Prezzo a base d'asta per utilizzo continuativo della figura ( > 20 giornate e

Dettagli

BANDO IDEE PER LO SVILUPPO E PROMOZIONE TERRITORIALE DEL VOLONTARIATO

BANDO IDEE PER LO SVILUPPO E PROMOZIONE TERRITORIALE DEL VOLONTARIATO BANDO IDEE PER LO SVILUPPO E PROMOZIONE TERRITORIALE DEL VOLONTARIATO Supporto per sviluppo Eventi Anno 2016 1 ART.1 OBIETTIVI Il Centro Servizi al Volontariato della provincia di Terni nell ambito delle

Dettagli

SEGRETERIA TECNICA DI GRUPPO E RELAZIONI ESTERNE

SEGRETERIA TECNICA DI GRUPPO E RELAZIONI ESTERNE SEGRETERIA TECNICA DI GRUPPO E RELAZIONI ESTERNE Con riferimento agli Ordini di Servizio n. 6 e 7 del 02.02.2015, si comunica che, con effetto immediato, le attività relative agli affari legislativi, precedentemente

Dettagli

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE 1 aprile 2014 1 PREMESSA Il Consorzio camerale per il credito e la finanza, in accordo con Unioncamere Lombardia, intende individuare professionalità da

Dettagli

GARA LILT CIG. 6247957937. 1. Non troviamo le condizioni fissate per la realizzazione del web, i dati gestionali e sanitari disponibili

GARA LILT CIG. 6247957937. 1. Non troviamo le condizioni fissate per la realizzazione del web, i dati gestionali e sanitari disponibili GARA LILT CIG. 6247957937 Domande 1. Non troviamo le condizioni fissate per la realizzazione del web, i dati gestionali e sanitari disponibili 2. ma quando parlate di nuova immagine coordinata vi riferite

Dettagli

- avere attivato corsi di laurea triennale in Scienze Motorie da almeno tre anni.

- avere attivato corsi di laurea triennale in Scienze Motorie da almeno tre anni. INVITO ALLA PRESENTAZIONE DI PROPOSTE PROGETTUALI PER LA SELEZIONE DI UNA FACOLTA DI SCIENZE MOTORIE PER IL CONCORSO ALLA REALIZZAZIONE E VALUTAZIONE DEL PROGETTO A SCUOLA DI SPORT LOMBARDIA IN GIOCO II

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

I soggetti proponenti (capofila o partner) devono avere sede operativa nell ambito territoriale in cui è prevista l azione di progetto.

I soggetti proponenti (capofila o partner) devono avere sede operativa nell ambito territoriale in cui è prevista l azione di progetto. BANDO I PARCHI E LE AREE MARINE PROTETTE: UN PATRIMONIO UNICO DELL ITALIA Il contesto Il sistema delle Aree Naturali Protette in Italia (disciplinato dalla legge 394 del 6 dicembre 1991) rappresenta una

Dettagli

PRESIDENZA AUTORITÀ DI GESTIONE COMUNE DEL PROGRAMMA OPERATIVO ENPI CBC BACINO DEL MEDITERRANEO SERVIZIO PER LA GESTIONE OPERATIVA

PRESIDENZA AUTORITÀ DI GESTIONE COMUNE DEL PROGRAMMA OPERATIVO ENPI CBC BACINO DEL MEDITERRANEO SERVIZIO PER LA GESTIONE OPERATIVA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI AUDIT ESTERNO NEL QUADRO DELL ASSISTENZA TECNICA E DELLA GESTIONE DEI PROGETTI (PAGAMENTI) FINANZIATI DAL PROGRAMMA OPERATIVO ENPI CBC BACINO DEL MEDITERRANEO

Dettagli

Organizzatore di congressi

Organizzatore di congressi identificativo scheda: 16-023 stato scheda: Validata Descrizione sintetica Il Tecnico dei servizi fieristico-congressuali si occupa dell ideazione, progettazione e organizzazione di eventi quali convegni,

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L AMBIENTE, L ENERGIA E LA SICUREZZA IN AZIENDA

TECNICO SUPERIORE PER L AMBIENTE, L ENERGIA E LA SICUREZZA IN AZIENDA ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER L AMBIENTE, L ENERGIA E LA SICUREZZA IN AZIENDA STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE

Dettagli

COMUNE DI TREZZO SULL ADDA

COMUNE DI TREZZO SULL ADDA COMUNE DI TREZZO SULL ADDA CAPITOLATO D APPALTO PER L AGGIORNAMENTO, LA MANUTENZIONE, L HOSTING, LA GESTIONE DELLE STATISTICHE E L INTRODUZIONE DI NUOVE FUNZIONALITA DEL SITO INTERNET DEL COMUNE DI TREZZO

Dettagli

ALLEGATO D - REQUISITI SPECIFICI DI CUI ALL ARTICOLO 4, COMMA 1, LETT. C) DEL BANDO

ALLEGATO D - REQUISITI SPECIFICI DI CUI ALL ARTICOLO 4, COMMA 1, LETT. C) DEL BANDO ALLEGATO D - REQUISITI SPECIFICI DI CUI ALL ARTICOLO 4, COMMA 1, LETT. C) DEL BANDO Premessa. I seguenti requisiti specifici sono richiesti solo per le categorie specificamente indicate e sono aggiuntivi

Dettagli

CRM per il marketing associativo

CRM per il marketing associativo CRM per il marketing associativo Gestire le relazioni e i servizi per gli associati Premessa Il successo di un associazione di rappresentanza dipende dalla capacità di costituire una rete efficace di servizi

Dettagli

E. Struttura e organizzazione del sistema

E. Struttura e organizzazione del sistema E. Struttura e organizzazione del sistema E. Struttura e organizzazione del sistema E.1 Sistema di gestione L azienda dovrebbe strutturare il SGSL seguendo i contenuti espressi nel presente documento,

Dettagli

Modalità di formulazione dell offerta

Modalità di formulazione dell offerta ALLEGATO - PARAMETRI E CRITERI DI VALUTAZIONE DELL OFFERTA PROCEDURA APERTA SOPRA SOGLIA COMUNITARIA CON IL CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE DELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA PER L AFFIDAMENTO DEL

Dettagli

Piano annuale della comunicazione

Piano annuale della comunicazione Agenzia Formazione Orientamento Lavoro di Monza e Brianza Piano annuale della comunicazione 2014 Approvato con verbale di determinazione dell amministratore unico n. 30 del 15/11/2013 SOMMARIO Premessa

Dettagli

L AGENZIA, CHI SIAMO, LE NOSTRE QUALITÀ IL NOSTRO LAVORO I NOSTRI SERVIZI CI HANNO SCELTO CONTATTI

L AGENZIA, CHI SIAMO, LE NOSTRE QUALITÀ IL NOSTRO LAVORO I NOSTRI SERVIZI CI HANNO SCELTO CONTATTI L AGENZIA, CHI SIAMO, LE NOSTRE QUALITÀ Ma&Mi è un agenzia di comunicazione a servizio completo, dove differenti professionalità si mettono al servizio del cliente per creare valore e per supportare lo

Dettagli

REGIONE SICILIANA Assessorato Infrastrutture e Mobilità Dipartimento Infrastrutture Mobilità e Trasporti SERVIZIO XXIII

REGIONE SICILIANA Assessorato Infrastrutture e Mobilità Dipartimento Infrastrutture Mobilità e Trasporti SERVIZIO XXIII REGIONE SICILIANA Assessorato Infrastrutture e Mobilità Dipartimento Infrastrutture Mobilità e Trasporti SERVIZIO XXIII PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL D.Lgs N. 163/2006 E S.M.I. PER L AFFIDAMENTO DEL Servizio

Dettagli

Programma triennale per la trasparenza e l integrità 2015-2017

Programma triennale per la trasparenza e l integrità 2015-2017 Programma triennale per la trasparenza e l integrità 2015-2017 Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 14/05/2015 con delibera n 4 del Verbale n. 7. AFOL Metropolitana Agenzia Metropolitana

Dettagli

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI CUNEO BANDO RICERCA SCIENTIFICA 2015 SEZIONE RICERCA MEDICA

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI CUNEO BANDO RICERCA SCIENTIFICA 2015 SEZIONE RICERCA MEDICA SEZIONE RICERCA MEDICA 2015 INDICE Obiettivo... 3 Oggetto... 3 Durata dei progetti... 3 Enti ammissibili... 3 Partnership e rete... 3 Modalità di presentazione delle domande... 4 Contributo e cofinanziamento...

Dettagli

Avviso pubblico di selezione IL DIRETTORE GENERALE DELL AGENZIA REGIONALE CENTRALE ACQUISTI RENDE NOTA

Avviso pubblico di selezione IL DIRETTORE GENERALE DELL AGENZIA REGIONALE CENTRALE ACQUISTI RENDE NOTA Avviso pubblico di selezione IL DIRETTORE GENERALE DELL AGENZIA REGIONALE CENTRALE ACQUISTI RENDE NOTA l indizione di una procedura di selezione ad evidenza pubblica (di seguito la "Procedura") per il

Dettagli

CITTA DI VERCELLI SETTORE CULTURA, SPORT ED EVENTI

CITTA DI VERCELLI SETTORE CULTURA, SPORT ED EVENTI CITTA DI VERCELLI SETTORE CULTURA, SPORT ED EVENTI SERVIZIO COMUNICAZIONE PUBBLICA Reg. Int. n. DT-2909-2014 OGGETTO: Organizzazione dei social media Web 2.0, finalizzata a favorire la partecipazione,

Dettagli

GARA A PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI MANUTENZIONE

GARA A PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI MANUTENZIONE ALLEGATO 2 GARA A PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI MANUTENZIONE EVOLUTIVA, GESTIONE APPLICATIVA, MANUTENZIONE ADEGUATIVA, ASSISTENZA AGLI UTENTI E

Dettagli

CONCORSO D IDEE VERSO EXPO START UP

CONCORSO D IDEE VERSO EXPO START UP YEP CONCORSO D IDEE VERSO EXPO START UP TERMINE PRESENTAZIONE DOMANDA: il giorno 30 maggio alle ore 12.00 vedi art. 8 MODALITA PARTECIPAZIONE: - invio tramite pec - consegna a mano - consegna attraverso

Dettagli

Prot 6961 /2015 Milano, 8 settembre 2015 RICHIESTE DI CHIARIMENTI E RELATIVE RISPOSTE AGGIORNATI ALL 8 SETTEMBRE 2015

Prot 6961 /2015 Milano, 8 settembre 2015 RICHIESTE DI CHIARIMENTI E RELATIVE RISPOSTE AGGIORNATI ALL 8 SETTEMBRE 2015 Prot 6961 /2015 Milano, 8 settembre 2015 RICHIESTE DI CHIARIMENTI E RELATIVE RISPOSTE AGGIORNATI ALL 8 SETTEMBRE 2015 DOMANDE E RISPOSTE AI CHIARIMENTI PERVENUTI 1) Siamo richiedervi i seguenti chiarimenti:

Dettagli

Oggetto: Gara per l affidamento dei servizi di gestione della corrispondenza per Regione Lombardia

Oggetto: Gara per l affidamento dei servizi di gestione della corrispondenza per Regione Lombardia Prot. N. 463/2014 del 5 Febbraio 2014 Oggetto: RICHIESTE DI CHIARIMENTO E RELATIVE RISPOSTE IV TRANCHE DOMANDA N. 1 Si chiede di conoscere la posta raccomandata AR indicata in Tabella 10 è massiva o non

Dettagli

FONDAZIONE SISTEMA TOSCANA

FONDAZIONE SISTEMA TOSCANA FONDAZIONE SISTEMA TOSCANA AVVISO PUBBLICO Per la ricerca di soggetti qualificati per un servizio di Recensione di eventi a tematica Toscana e traduzione di contenuti editoriali nell ambito e per le finalità

Dettagli

Bando Sostegno di progetti innovativi rivolti a nuclei familiari, famiglie a rischio di fragilità e famiglie gravate da responsabilità di cura 1

Bando Sostegno di progetti innovativi rivolti a nuclei familiari, famiglie a rischio di fragilità e famiglie gravate da responsabilità di cura 1 Bando Sostegno di progetti innovativi rivolti a nuclei familiari, famiglie a rischio di fragilità e famiglie gravate da responsabilità di cura 1 Art. 1 FINALITÀ E OGGETTO La Provincia di Milano intende

Dettagli

CATALOGO SERVIZI REALI EXPORT

CATALOGO SERVIZI REALI EXPORT CATALOGO SERVIZI REALI EXPORT Legge Regionale 2007, n. 2, articolo 24, comma 13 1/18 Indice Introduzione 3 Piano di marketing strategico per l estero.4 Organizzazione funzione commerciale/ufficio export..5

Dettagli

Servizi di supporto specialistico alla progettazione e allo sviluppo del portale di Gruppo, alla comunicazione sui canali digitali.

Servizi di supporto specialistico alla progettazione e allo sviluppo del portale di Gruppo, alla comunicazione sui canali digitali. CAPITOLATO TECNICO Servizi di supporto specialistico alla progettazione e allo sviluppo del portale di Gruppo, alla comunicazione sui canali digitali. Nel 2011 il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane intende

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L IDEAZIONE DI UN PROGETTO DI REGIA E ALLESTIMENTO PER L OPERA LA TRAVIATA DI G. ANNO

BANDO DI CONCORSO PER L IDEAZIONE DI UN PROGETTO DI REGIA E ALLESTIMENTO PER L OPERA LA TRAVIATA DI G. ANNO BANDO DI CONCORSO PER L IDEAZIONE DI UN PROGETTO DI REGIA E ALLESTIMENTO PER L OPERA LA TRAVIATA DI G. VERDI PER ORIZZONTI FESTIVAL DELLE NUOVE CREAZIONI NELLA ARTI PERFORMATIVE. ANNO 2016. 1. Finalità

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L ORGANIZZAZIONE E IL MARKETING DEL TURISMO INTEGRATO

TECNICO SUPERIORE PER L ORGANIZZAZIONE E IL MARKETING DEL TURISMO INTEGRATO ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE TURISMO TECNICO SUPERIORE PER L ORGANIZZAZIONE E IL MARKETING DEL TURISMO STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TECNICO SUPERIORE PER

Dettagli

Regolamento. Premessa. Articolo 1. Gli Affiliati

Regolamento. Premessa. Articolo 1. Gli Affiliati Regolamento Premessa Premesso che il contenuto del documento Informazioni utili per affiliarsi al Sicilia Convention Bureau fa integralmente parte del presente Regolamento, si sottolinea: - che la missione

Dettagli

1.1. Descrizione del progetto: riassumete con chiarezza, in poche righe, in cosa consiste il progetto da

1.1. Descrizione del progetto: riassumete con chiarezza, in poche righe, in cosa consiste il progetto da GUIDA AL BRIEFING DI PROGETTI WEB Utilizzate la stessa struttura dei paragrafi elencati in questa guida, come traccia per la compilazione del brief da trasmettere ad De'Sign SC Se utile ai fini di un briefing

Dettagli

AVVISO RISERVATO AI POLISTI

AVVISO RISERVATO AI POLISTI AVVISO RISERVATO REALIZZAZIONE EVENTI E SERVIZI DI COMUNICAZIONE PREMESSO CHE a) che la Regione Abruzzo, nell ambito del POR FESR ABRUZZO 2007-2013 e a valere sull Attività I.1.2. Sostegno alla creazione

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Allegato sub A Ministero dello Sviluppo Economico Direzione Generale per le politiche di internazionalizzazione e la promozione degli scambi Div. I Affari Generali, Personale, Gestione Amministrativa PROCEDURA

Dettagli

GAT.crm Customer Solution Case Study

GAT.crm Customer Solution Case Study GAT.crm Customer Solution Case Study NETSI e GAT.crm danno voce alla tua azienda IN BREVE Profilo aziendale NETSI è attiva da diversi anni sul molti fronti: ad esempio, è infatti uno dei maggiori partner

Dettagli

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI CUNEO BANDO RICERCA SCIENTIFICA 2015 SEZIONE INNOVAZIONE TECNOLOGICA

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI CUNEO BANDO RICERCA SCIENTIFICA 2015 SEZIONE INNOVAZIONE TECNOLOGICA SEZIONE INNOVAZIONE TECNOLOGICA 2015 INDICE Obiettivo... 3 Oggetto... 3 Durata dei progetti... 3 Enti ammissibili... 3 Struttura e fasi di selezione... 5 Modalità di presentazione delle domande... 5 Contributo

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI SOMMARIO

CAPITOLATO D ONERI SOMMARIO ASTA PUBBLICA PER LA FORNITURA, PER LOTTI, DI STRUMENTAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI UN LABORATORIO SPECIALIZZATO PER LA RICERCA E L INNOVAZIONE SULLA FILIERA CARNI (D. LGS. 24/7/1992 N. 358. ART. 19 COMMA

Dettagli

Allegato 2 CAPITOLATO TECNICO

Allegato 2 CAPITOLATO TECNICO Allegato 2 CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE ED ELABORAZIONE DATI, STAMPA, IMBUSTAMENTO E CONSEGNA AL SERVICE DI POSTALIZZAZIONE DI COMUNICAZIONI AI CONTRIBUENTI IN MATERIA DI TASSE ED IMPOSTE

Dettagli

Pillole essenziali per un Evento di successo. Starhotel E.c.ho Milano, 12 marzo 2013

Pillole essenziali per un Evento di successo. Starhotel E.c.ho Milano, 12 marzo 2013 Pillole essenziali per un Evento di successo Starhotel E.c.ho Milano, 12 marzo 2013 1 Gli eventi Gli eventirappresentano uno strumento di marketing che veicola messaggi culturali, immagini istituzionali,

Dettagli

MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA CAMPANIA DIREZIONE GENERALE

MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA CAMPANIA DIREZIONE GENERALE MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA CAMPANIA DIREZIONE GENERALE Bando di gara per l affidamento di corsi di formazione, a carattere residenziale, rivolta ai Dirigenti

Dettagli

DIREZIONE COMUNICAZIONE E PROMOZIONE DELLA CITTA VIA GARIBALDI, 9 16124 GENOVA

DIREZIONE COMUNICAZIONE E PROMOZIONE DELLA CITTA VIA GARIBALDI, 9 16124 GENOVA DIREZIONE COMUNICAZIONE E PROMOZIONE DELLA CITTA VIA GARIBALDI, 9 16124 GENOVA AVVISO ESPLORATIVO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE AD ESSERE INVITATI A PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DI UN SERVIZIO

Dettagli

Allegato 4 CAPITOLATO TECNICO

Allegato 4 CAPITOLATO TECNICO Allegato 4 CAPITOLATO TECNICO Allegato 4 - Capitolato Tecnico Pag. 1 di 12 INDICE 1. OGGETTO... 3 2. GESTIONE DELLA FORNITURA... 5 3. CERTIFICAZIONE DELL ENERGIA VERDE... 7 4. UTILIZZO DEL MARCHIO PER

Dettagli

BANDO. per la presentazione. di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2014

BANDO. per la presentazione. di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2014 BANDO per la presentazione di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2014 BANDO per la presentazione di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2014 Pagina 1 di 8 1 Chi può presentare

Dettagli

RICHIESTE DI CHIARIMENTI E RELATIVE RISPOSTE - Pubblicazione 1

RICHIESTE DI CHIARIMENTI E RELATIVE RISPOSTE - Pubblicazione 1 Prot.n. 3314/2014 Spedizione via SINTEL Milano, 4 agosto 2014 Gara per l affidamento del servizio di assistenza tecnica al POR FESR 2014-2020 ed al POR FSE 2014-2020 per le attività di attività volte a

Dettagli

Bando di concorso per la premiazione di tesi di laurea 2011

Bando di concorso per la premiazione di tesi di laurea 2011 Bando di concorso per la premiazione di tesi di laurea 2011 1 Art.1 - Descrizione dell iniziativa Il presente bando di concorso è promosso e bandito dall Ordine degli Ingegneri della Provincia di Cagliari,

Dettagli

COMETA QUALITA. Presentazione

COMETA QUALITA. Presentazione COMETA QUALITA Presentazione Il software attraverso una moderna e quanto semplicissima interfaccia utente permette di gestire tutti gli aspetti legati al sistema di gestione per la qualità secondo la normativa

Dettagli

ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE E DEI SERVIZI CONNESSI

ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE E DEI SERVIZI CONNESSI ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE E DEI SERVIZI CONNESSI INDICE: 1. DEFINIZIONI... 3 2. OGGETTO DELL APPALTO... 4 3. CONSUMI STIMATI DI GAS NATURALE... 4 4. ATTIVAZIONE DELLA

Dettagli

MASTER IN MANAGEMENT DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICA E ISTITUZIONALE LEGGE 150/2000

MASTER IN MANAGEMENT DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICA E ISTITUZIONALE LEGGE 150/2000 MASTER IN MANAGEMENT DELLA COMUNICAZIONE Eidos Communication Via G. Savonarola, 31 00195 Roma T. 06. 45.55.54.52. F. 06. 45.55.55.44. E. info@eidos.co.it W. www.eidos.co.it INFORMAZIONI GENERALI OBIETTIVI

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ Anni 2013 2015

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ Anni 2013 2015 PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ Anni 2013 2015 1 - Finalità del Piano L articolo 11, comma 1, del decreto legislativo n.150 del 2009 definisce la trasparenza come accessibilità totale, anche

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI FARMACI PARAFARMACI E ALTRI GENERI PER LE FARMACIE COMUNALI 2

CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI FARMACI PARAFARMACI E ALTRI GENERI PER LE FARMACIE COMUNALI 2 CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI FARMACI PARAFARMACI E ALTRI GENERI PER LE FARMACIE COMUNALI 2 Indice 1. PREMESSA...2 2. CARATTERISTICHE GENERALI DEI PRODOTTI...3 3. RICHIESTE DI

Dettagli

Guida alla Convenzione Energia Elettrica 3. - lotto 2 -

Guida alla Convenzione Energia Elettrica 3. - lotto 2 - Energia Elettrica 3 - lotto 2 - INDICE 1. Premessa... 3 2. Oggetto della Convenzione... 3 2.1 Fornitura... 3 2.2 Durata... 4 3. Modalità della Fornitura... 4 4. Condizioni Economiche... 5 4.1 Determinazione

Dettagli

CENTRI DIURNI INTEGRATI PER ANZIANI (C.D.I.)

CENTRI DIURNI INTEGRATI PER ANZIANI (C.D.I.) CENTRI DIURNI INTEGRATI PER ANZIANI (C.D.I.) Criteri generali del Bando Stanziamento Lo stanziamento complessivo deliberato dalla Compagnia di San Paolo per la realizzazione nel territorio della regione

Dettagli

FONDAZIONE SISTEMA TOSCANA

FONDAZIONE SISTEMA TOSCANA FONDAZIONE SISTEMA TOSCANA AVVISO PUBBLICO Per la ricerca di soggetti qualificati per la Brand reputation and sentiment analysis su web e social media nell ambito e per le finalità della campagna di comunicazione

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE - IMPIEGATO SERVIZI MARKETING E COMUNICAZIONE - DESCRIZIONE

Dettagli

RICERCA PARTNER COMMERCIALI

RICERCA PARTNER COMMERCIALI RICERCA PARTNER COMMERCIALI In collaborazione con: Divisione di Alma Italia s.r.l. www.sanpaoloimprese.com PREMESSA Lo sviluppo commerciale è da sempre uno dei punti fondamentali dell attività aziendale.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE SPONSORIZZAZIONI

REGOLAMENTO PER LE SPONSORIZZAZIONI REGOLAMENTO PER LE SPONSORIZZAZIONI Art. 1 - Finalità Il presente regolamento disciplina l attività di sponsorizzazione, da parte di soggetti terzi, di eventi, progetti, iniziative e attività promossi,

Dettagli

Bando per progetti di ricerca scientifica nell ambito della gestione e salvaguardia dell ambiente, territorio e sviluppo sostenibile

Bando per progetti di ricerca scientifica nell ambito della gestione e salvaguardia dell ambiente, territorio e sviluppo sostenibile Bando per progetti di ricerca scientifica nell ambito della gestione e salvaguardia dell ambiente, territorio e sviluppo sostenibile budget complessivo del bando 450.000 euro termine per la presentazione

Dettagli

Organizzare spazi e contenuti di una consultazione online

Organizzare spazi e contenuti di una consultazione online Progetto PerformancePA Ambito A - Linea 1 - Una rete per la riforma della PA Organizzare spazi e contenuti di una consultazione online Autore: Laura Manconi Creatore: Formez PA, Progetto Performance PA

Dettagli

REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE 1. PREMESSA Viviamo in un territorio ricco di cultura, con elevata potenzialità produttiva materiale e immateriale dove molti giovani trovano modo di esprimere la loro creatività

Dettagli

Carta della Qualità dell Offerta Formativa Perform

Carta della Qualità dell Offerta Formativa Perform 1. LIVELLO STRATEGICO Carta della Qualità dell Offerta Formativa Perform 1.1 POLITICA DELLA QUALITÀ La dirigenza di Unindustria Perform Srl intende perseguire, quale mission dell Organizzazione, il miglioramento

Dettagli

1. AMMINISTRAZIONE AFFIDATARIA Fondazione Accademia di Belle Arti di Verona - via Carlo Montanari 5 37122 - Verona

1. AMMINISTRAZIONE AFFIDATARIA Fondazione Accademia di Belle Arti di Verona - via Carlo Montanari 5 37122 - Verona CONFRONTO CONCORRENZIALE per l affidamento del servizio di noleggio di Macchine Fotocopiatrici presso la sede dell Accademia sita a Verona in via Carlo Montanari 5 Si indice una procedura di confronto

Dettagli

2. Oggetto e durata del servizio:

2. Oggetto e durata del servizio: AVVISO PUBBLICO DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE PER L AFFIDAMENTO IN ECONOMIA, MEDIANTE COTTIMO FIDUCIARIO, DEL SERVIZIO DI TRADUZIONE PER LE ESIGENZE DELLE DIREZIONI CENTRALI DELLA REGIONE AUTONOMA FRIULI

Dettagli

Liceo Scientifico di Stato A. Calini

Liceo Scientifico di Stato A. Calini Prot. n. 4782/C14i Brescia, 18 dicembre 2015 Bando di gara per l affidamento del servizio bar-ristoro all interno dell Istituto Codice CIG ZBF1541342 comprensivo di: 1- documenti 1. Bando di Gara 2. Schema

Dettagli

Non è richiesto un gettone di partecipazione per i membri della commissione.

Non è richiesto un gettone di partecipazione per i membri della commissione. Procedura ristretta per la progettazione del concorso nazionale a premi Che Gusto C è (nell ambito del programma di comunicazione ed educazione alimentare) destinato alle classi del II Ciclo della scuola

Dettagli

IL DIRIGENTE CULTURA, POLITICHE PER LA TUTELA E VALORIZZAZIONE DEI BENI ARCHITETTONICI ED ARTISTICI

IL DIRIGENTE CULTURA, POLITICHE PER LA TUTELA E VALORIZZAZIONE DEI BENI ARCHITETTONICI ED ARTISTICI Oggetto: L.r.1/2000, art.4, comma 134 lettera a) - Sviluppo dei sistemi museali locali. Affidamento incarico per aggiornamento e implementazione dei contenuti del sito internet dedicato ai Musei, Raccolte

Dettagli

Centrale Regionale Acquisti. Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dalla Centrale Regionale Acquisti

Centrale Regionale Acquisti. Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dalla Centrale Regionale Acquisti Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dalla Centrale Regionale Acquisti Tutta la documentazione relativa alle Convenzioni è disponibile sul portale www.centraleacquisti.regione.lombardia.it,

Dettagli

MARKETING ORGANIZZAZIONE SVILUPPO COMMERCIALE SOFTWARE & WEB

MARKETING ORGANIZZAZIONE SVILUPPO COMMERCIALE SOFTWARE & WEB ORGANIZZAZIONE SVILUPPO COMMERCIALE MARKETING SOFTWARE & WEB Siamo un gruppo di professionisti qualificati con esperienze in aziende di produzione, servizi e multiutility; mettiamo in comune le nostre

Dettagli

Manuale delle Procedure ACQUISIZIONE DI BENI E SERVIZI

Manuale delle Procedure ACQUISIZIONE DI BENI E SERVIZI Manuale delle Procedure ACQUISIZIONE DI BENI E SERVIZI Codice procedura: AC01 Revisione n 2 Data revisione: 23-07-2013 MANUALE DELLE PROCEDURE Sommario 1. Scopo della procedura 2. Glossario 3. Strutture

Dettagli

L unione di più competenze per essere concreti: Il nostro slogan è Esperti di Processi, Non informatici. Il nostro approccio alle aziende:

L unione di più competenze per essere concreti: Il nostro slogan è Esperti di Processi, Non informatici. Il nostro approccio alle aziende: Servizi e Soluzioni Software per le PMI Soluzioni IT Aiutiamo a concretizzare le Vostre idee di Business. Nella mia esperienza oramai ventennale ho compreso come i processi delle imprese spesso non siano

Dettagli

Bando per progetti creativi. Bando per la progettazione di iniziative enogastronomiche collegate ad eventi storico-culturali

Bando per progetti creativi. Bando per la progettazione di iniziative enogastronomiche collegate ad eventi storico-culturali Bando per progetti creativi Bando per la progettazione di iniziative enogastronomiche collegate ad eventi storico-culturali 1. Gli obiettivi di fondo La Repubblica di San Marino intende mobilitare le idee,

Dettagli

INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE N. 5/2014 SVILUPPARE LE FUNZIONI E ATTUARE GLI ACCORDI DI COOPERAZIONE

INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE N. 5/2014 SVILUPPARE LE FUNZIONI E ATTUARE GLI ACCORDI DI COOPERAZIONE INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE N. 5/2014 SVILUPPARE LE FUNZIONI E ATTUARE GLI ACCORDI DI COOPERAZIONE IN MATERIA DI ALTERNANZA, COMPETENZE E ORIENTAMENTO Regolamento per la selezione

Dettagli