DOCUMENT RESUME. ABSTRACT This manual of tape scripts, together with a set of

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DOCUMENT RESUME. ABSTRACT This manual of tape scripts, together with a set of"

Transcript

1 DOCUMENT RESUME ED AUTIMB TTTLE INSTITUTION FOT NO UB DATE, NOTE AVATtABT.E FROM FDRS RICF DESCRITORS FL Lipton, Gladys; And Others Manual of Tape Scripts: Italian, Level 1. Curriculum Bulletin, Series, Number 12. New York City Board of Education, Brooklyn, N.Y. Bureau of Curriculum Development. Bull Mar 69 44n. Boar3 of ErlucAtion of the City of New York, ublications Sales Office, 110 Livingston Street, Brooklyn, New York (51.00) FDS rice ME HC Not Available from EDRS. Audio Equipment, Audiolingual Methods, Curriculum Enrichment, Grammar, *Italian, Manuals, Modern Language Curriculum, honotape Recordings, rogramed Texts, *Scripts, *Secondary Schools, *Second Language Learning, *Tape Recordings, Transformation Generative Grammar, Vocabulary, Vocabulary Development ABSTRACT This manual of tape scripts, together with a set of foreign language audio tapes for level 1 Italian, was prepared to support the curriculum bulletin, New York City Foreign Language rogram for Schools: Italian, Levels 1-4. Vocabulary, repetition, transformation, and recombination drills on specific grammatical features allow further development of understanding and speaking skills. The scripts indicate change in speakers, opportunities for student response following a model, and cues for carefully controlled pattern response. Vocabulary used in each of 15 scripts, each normally rectuiring 10 minutes for practice is presented. (RL)

2 47i U.S. DEARTMENT OF HEALTH, EDUCATION 8 WELFARE OFFICE OF EDUCATION THIS DOCUMENT HAS BEEN RERODUCED EXACTLY AS RECEIVED FROM THE ERSON OR ORGANIZATION ORIGINATING IT, OINTS OF VIEW OR OINIONS STATED DO NOT NECESSARILY RERESENT OFFICIAL OFFICE OF EDUCATION OSITION OR OLICY. 1.1 A A It A A 'V s; i;\ BUREAU OF CURRICULUM DEVELOMENT BOARD OF EDUCATION OF THE CITY OF NEW YORK

3

4 CURRICULUM BULLETIN SERIES NO. 12 ti K'N UJ 7,1,44teedi 7evte Se/tota Level 1 BUREAU OF CURRICULUM DEVELOMENT BOARD OF EDUCATION OF THE CITY OF NEW YORK

5 BOARD OF EDUCATION MURRY BERGTRAUM SEYMOUR. LACHMAN MARY E. MEADE JOSEH MONSERRAT ISAIAH E. ROBINSON, JR. Superintendent of Schools BERNARD E. DONOVAN Executive Deputy Superintendent of Schools NATHAN BROWN Deputy Superintendents of Schools FREDERICK W. HILL THEODORE H. LANG BUSINESS AFFAIRS ERSONNEL 7 SEELIG LESTER INSTRUCTIONAL SERVICES COYRIGHT 1969 BY THE BOARD OF EDUCATION OF THE CITY OF NEW YORK Application for permission to reprint any section of this material should be made to the Superintendent of Schools, 110 Livingston Street, Brooklyn, N. Y Reprint of any section of this material shall carry the line, "Reprinted from (title of publication) by permission of the Board of Education of the City of New York."

6 FOREWORD Audial materials are now universally accepted as invaluable aids in achieving the audio-lingual objectives of a foreign language program, i.e., the progressive development of the ability to understand and speak the language. This publication, UW L1uipt , Level 1, together with the audio tapes which it accompanies, was prepared to support the curriculum bulletin New York City/ Foreign Language rof, am for Secondary Schools: Levels 1-4. Italian, The scripts in this manual are intended for use in the presentation and drill of the grammatical structures for Level 1. It is expected that similar manuals will be produced for Levels 2, 3, and 4, as the tape production program progresses. In presenting this bulletin, we express deep appreciation to the staff members who have so generously contributed to this work. SEELIG LISTER Deputy Superintendent of Schools

7 ACKNMILEDGMENTS These scripts and accompanying tapes are an integral part of the foreign language curriculum development program carried on under the supervision of Seelig Lester, Deputy Superintendent, Office of Instructional Services. The tape production program is a cooperative venture involving the Bureau of Foreign Languages, Leo Benardo, Director; the Bureau of Curriculum Development, David A. Abramson, Acting Director; and the Bureau of Audio-Visual Instruction, Edward G. Bernard, Director. This difficult program could not have been planned and completed without the assistance of many foreign language teachers, supervisors, and curriculum specialists. Ispe roduction Committee Gladys Lipton, Acting Assistant Director, Bureau of Foreign Languages (Chairman) Lillian M. Gillers, Bureau of Curriculum Development (Curriculum Consultant and Editor) Script Writing Team Anita Ligorio, Chairman of Foreign Languages, James Madison H.S. Sadie Riccardi, Chairman of Foreign Languages, Newtown H.S. Teresa di Rayata, Junior High School 228K Josephine Morabito, Junior High School 136K Voices Heard on Tapes Anita Ligorio Sadie Riccardi Technical roduction - Bureau of Audio-Visual Instruction Edward Golub, Assistant Director Jerrold Eisenberg, Instructional Recordist Jack H. Garretson, Acting Senior Technician Edythe Kahn collaborated in the editing and design of this publication. Simon Shulman designed the cover. Frances Moskowitz assisted in production.

8 INTRODUCTION A major objective of the audio-lingual approach in foreign language instruction for Levels 1 and 2 in the New York City Foreign Language rogram for Secondary Schools: Italian, Levels 1-4* is the development of facility in speaking Italian in everyday situations. To this end, the teacher must use every resource at his disposal. Taped materials, particularly those which allow for the hearing of several voices, those which offer opportunities for pupil response following a model, and those which offer carefully controlled patterns of responses are essential for the accomplishment of this goal. The tape scripts in this manual are intended to accompany audio tapes which have been prepared for use in the presentation and practice of the grammatical structures recommended for Level 1. The tapes and scripts are being distributed to all intermediate, junior high, and high schools where Italian is taught. It is hoped that the tapes and accompanying scripts will serve as key aids in presenting and drilling structures, thus freeing some of the teacher's valuable time for the more creative aspects of foreign language instruction. It is hoped, too, that teachers will be encouraged to prepare similar scripts and tapes to meet particular local and community needs. The scripts serve several purposes: O to provide the teacher with a variety of drills which can be used to present and/or reinforce each grammatical structure O to enable the teacher to use these drills for classroom practice without tapes, if necessary (the teacher's voice serving as the model voice) O to permit the teacher to review the precise content of a tape without spending the time required to listen to the whole tape O to provide additional material for practice in auditory comprehension O to provide reading practice for previously mastered audio-lingual material O to provide the teacher with a list of vocabulary to be presented or reviewed before beginning a particular drill *Board of Education of the City of New York. New York City Foreign Language rogram for Secondary Schools: Italian, Levels 1-4. Curriculum Bulletin No. 11a, Series.

9 K! The scripts have been limited in length so that each tape requires no more than 10 minutes. Each script is assigned the title and number of the structure as it is listed in the course of study. This will help the teacher identify the script with ease as he checks the recommended structure list. Although the script content increases in difficulty as pupils progress from structure to structure, each script is designed to drill one structure only. No tape script or audio tape can meet all the language needs of all the foreign language students in the New York City schools. Teachers may find that for some students a specific tape and script may need amplification, and that for others certain tapes and scripts may be omitted entirely. The selection process will depend upon the pupils' ability and the overall program as planned by the teacher. Most important, it should be remembered that the scripts and tapes are essentially mechanical elements in the total language program and that their success will depend upon the skill and artistry of the foreign language teacher who uses them. USING THE TAE SCRITS 1. Table of Contents Each script is assigned the title and number of the structure as it is listed on pages of the course of study, New York City Foreign Language rogram for Secondary Schools: Italian, Levels Example: Level 1 - Second Half 15c1 Irregular Verbs - resent Indicative - sapere, fare, dire I refers to the language, Italian 5 refers to Verbs, the fifth major category under Level 1, Second Half, p. 43 c refers to present tense 1 designates the first of a series in this subcategory; in this case, present tense of sapere, fare, dire 2. Individual Scripts Each script is organized as follows: a. Syllabus number and topic b. Vocabulary to be introduced or reviewed prior to presentation of audio tape or of drills by the teacher. The vocabulary was

10 r- selected from the recommended list for Level 1 in the course of study. This vocabulary list is not taped, but it will help the teacher to determine the total vocabulary range of the script. It is suggested that the teacher present or review the vocabulary before beginning the drills. 3. Abbreviations and Symbols Used in the Tape Scripts First model voice Second model voice ause for pupil response or repetition R ause for pupil response (this may be a repetition, a substitution, or a transformation) followed by the presentation of the model voice with the correct response This designates the bell signal on the tape which will cue the pupil not to repeat or respond, but to wait for the next item 4 4. rocedure Tapes and tape scripts may be used either in or out of sequence in the regular classroom or in the language laboratory. It is suggested that before selecting a tape to be used for a particular lesson, the teacher read the script to familiarise herself with its exact content. This will assure the selection of the tape appropriate for a particular lesson, and will facilitate lesson planning. Before using the tape, it is important to present or review all the vocabulary and structures included in the drills of that tape (advance removal of all difficulties). The success of the tape lesson depends upon this advance preparation. It should also be noted that, time permitting, valuable additional practice can be provided by using the same tape several times.

11 ^0 IV '071.`1,5,ullAY,;', TeKT, TABLE OF CONTENTS Emit LEVEL 1 - FIRST HALF Ila DEFINITE ARTICLES: 1 Masculine and feminine singular and plural Ilb INDEFINITE ARTICLES: 4 Masculine and feminine singular and plural 13a ADJECTIVES 7 15a1 AVERE - resent tense 10 15a2 ESSERE - resent tense 12 15b1 ARE VERBS. resent indicative 14 15b2 ERE VERBS - resent indicative b3 IRE VERBS - resent indicative 18 15b4 IRE VERBS (ISCO) - resent indicative 20 LEVEL 1 - SECOND HALF Il CONTRACTIONS OF THE DEFINITE ARTICLE:. 22 With the prepositions A, DA, SU, DI, IN I5a FUTURE OF ARE, ERE, IRE VERBS 25 15b1 ASSATO ROSSIMO - Verbs with AVERE 27 I5b2 ASSATO ROSSIMO - Verbs with ESSERE 29 15c1 IRREGULAR VERBS. 31 resent indicative of WERE, FARE, DIRE 15 c2 IRREGULAR VERBS. 33 resent indicative of ANDARE, STARE, DARE

12 ..R,444 4IR 4-?, (14A: ;14 g4;. s th 4,, 74yr. 4 7S'",4 1v4,41'; It4 ZFFMr.4., ITALIAN - Level I - First Half - Structure Syllabus Number Ila Drill TOIC: DEFINITE ARTICLES - MASCULINE AND FEMININE SINGULAR AND LURAL) VOCABULARY - to be presented or reviewed before using tape l'alunna l'alunno l'entrata l'esame la finestra l'italiana 1'Italiano la madre mostrare it padre la porta it quaderno lo sbaglio la scrivania vedere lo specchio lo zero la zia lo zio REETITION DRILL - repeat Ecco it quaderno. Ecco i quaderni. Ecco it padre. Ecco i padri. lo specchio. gli specchi. lo sbaglio. gli sbagli. lo zio. gli zii. lo zero. gli zeri. Vediamo l'alunno. Vediamo gli alunni. Vediamo l'esame. Vediamo gli esami. Ecco it quaderno. Ecco i quaderni. Ecco it padre. Ecco i padri Vediamo Vediamo Vediamo Vediamo lo specchio. gli specchi. lo sbaglio. gli sbagli. lo zio. gli zii. lo zero. gli zeri. l'alunno. gli alunni. l'esame. gli esami. TRANSFORMATION DRILL - singular Model You hear: Ecco it quaderno. Ecco i quaderni. Let's begin: to.plural Ecco it quaderno. Ecco i quaderni. R* Ecco lo specchio. Ecco gli specchi. R* Ecco lo sbaglio. Ecco gli sbagli. R* Ecco lo zio. Ecco gli zii. R* Ecco lo zero. Ecco gli zeri. R* Ecco l'alunno. Ecco gli alunni. R* Ecco l'esame. Ecco gli esami. R* -1-

13 SUBSTITUTION DRILL Model You hear: Ecco it Ecco it quaderno. specchio Ecco lo specchio. Let's begin: quaderno. You hear: You repeat: Ecco it quaderno. specchi esame zero zii REETITION DRILL - repeat Ecco it quaderno. Ecco gli specchi. Ecco l'esame. Ecco lo zero. Ecco gli zii. R* R* R* R* R* Vedo la porta. Vedo le porte. Vedo la scrivania. Vedo le scrivanie. Vedo la zia. Vedo le zie. Vedo la madre. Vedo le madri. Vedo l'alunna. Vedo le alunne. Vedo l'italiana. Vedo le Italiane. Vedo la porta. Vedo le porte. Vedo la scrivania. Vedo Vedo Vedo Vedo Vedo Vedo Vedo Vedo Vedo le scrivanie. la zia. le zie. la madre. le madri. l'alunna. le alunne. l'italiana. le Italiane. TRANSFORMATION DRILL - Model You hear: Vedo le Vedo la finestra. Let's begin: plural to finestre. singular Vedo le finestre. Vedo la finestra. R* Vedo le zie. Vedo la zia. R* Vedo le alunne. Vedo l'alunna. R* Vedo le Italiane. Vedo l'italiana. R* Vedo le porte. Vedo la porta. R* SUBSTITUTION DRILL Model You hear: Vedo la finestra. Vedo la finestra. You bear: alunna Vedo l'alunna. Let's begin: You repeat:

14 .C;1 qt,.070w7,7,vicovign.y.t., Vedo la finestra. Vedo la finestra. * alunna Vedo l'alunna. R* porte Vedo le porte. R* zie Vedo le zie. R* entrata Vedo l'entrata. R* scrivania Vedo la scrivania. R* SUBSTITUTION DRILL Model You hear: Ecco i quaderni. You repeat: Ecco i quaderni. You hear: scrivanie Ecco le scrivanie. Let's begin: Ecco i quaderni. Ecco i quaderni. * scrivanie Ecco le scrivanie. R* zio Ecco lo zio. R* alunna Ecco lialunna. R* sbagli Ecco gli sbagli. R* padre Ecco it padre. R* madre Ecco la madre. R* alunni Ecco gli alunni. R* E cosi finisce la lezione. -3_

15 ez. rain )1. 114,Wri8I WAN, tr,, W ITALIAN - Level I - First Half - Structure Drill Syllabus NuMber Ilb TOIC: INDEFINITE ARTICLES - MASCULINE AND FEMININE SINGULAR AND LURA11 VOCABULARY - to be pre;ented or reviewed before using tape un'alunna un alunno un'entrata un esame una finestra unlitaliana un Italiano una madre mostrare un padre una porta uno sbaglio una scrivania uno specchio un quaderno uno zero una zia uno zio vedere REETITION DRILL - repeat Ecco un quaderno. Ecco dei quaderni. Ecco un padre. Ecco dei padri. Ecco un quaderno. Ecco dei quaderni. Ecco un padre. Ecco dei padri. uno specchio. degli specchi. uno sbaglio. degli sbagli. uno zio. degli zii. uno specchio. degli specchi. uno sbaglio. degli sbagli. uno zio. degli zii. TRANSFORMATION DRILL - singular to plural Model You hear: Ecco un quaderno. Ecco dei quaderni. Let's begin: Ecco un quaderno. Ecco dei quaderni. R* Ecco uno specchio.i Ecco degli specchi. R* Ecco uno sbaglio. Ecco degli sbagli. R* Ecco uno zio. Ecco degli zii. R* Ecco uno zero. Ecco degli zeri. R* Ecco un alunno. Ecco degli alumni. R* Ecco un esame. Ecco degli esami. R* SUBSTITUTION DRILL Model You hear: Ecco un quaderno. Ecco un quaderno. You hear: specchio. Ecco uno specchio. Let's begin: 4 You repeat:

16 7IA"V"A\VO37-ailF.",v?'WIITAWATrAWW,74.."M,Ali Ef.T.wiwiAlmweATIvxy.47.mmr3X,WWWi.UVV.T.*VIWM,T,!IgrORigc.VM.- Ecco un quaderno. specchi esame zero zii Ecco un quaderno. Ecco degli specchi. Ecco un esame. Ecco uno zero. Ecco degli zii. * R* R* R* R* REETITION DRILL. repeat Vedo una porta. Vedo delle porte. Vedo una scrivania. Vedo delle scrivanie. Vedo una zia. Vedc delle zie. Vedo una madre. Vedo delle madri. Vedo un'alunna. Vedo delle alunne. Vedo un'italiana. Vedo delle Italiane. Vedo una porta. Vedo delle porte. Vedo una scrivania. Vedo delle scrivanie. Vedo una zia. Vedo delle zie. Vedo una madre. Vedo delle madri. Vedo un'alunna. Vedo delle alunne. Vedo un'italiana. Vedo delle Italiane. TRANSFORMATION DRILL - plural to singular Model You hear: Vedo delle finestre. Vedo una finestra. Let's begin: lst V Vedo delle Vedo delle Vedo delle Vedo delle Vedo delle finistre. zie. alunne. Italiane. porte. SUBSTITUTION DRILL Vedo una finestra. Vedo una zia. Vedo un'alunna. Vedo un'italiana. Vedo una porta. R* R* R*.R* R* Model You hear: Vedo una finestra. Vedo una finestra. You hear: alunna Vedo un'alunna. Let's begin: Vedo una finestra. alunna porta zie entrata scrivania Vedo una finestra. Vedo un'alunna. Vedo una porta. Vedo delle zie. Vedo un'entrata. Vedo una scrivania. * R* R* R* R* R* -5..

17 SUBSTITUTION DRILL Model You hear: Ecco dei quaderni. Ecco dei quaderni. You hear scrivanie Ecco delle scrivanie. Let's begin: You repeat: Ecco dei quaderni. Ecco dei quaderni. * scrivanie Ecco delle scrivanie. R* zio Ecco uno zio. R* alunna Ecco unlalunna. R* sbagli Ecco degli sbagli. R* padre Ecco un padre. R* madre Ecco una madre. R* alunni Ecco degli alunni. R* E cosi finisce la lezione.

18 ITALIAN - Level I - First Half - Structure Drill Syllabus Number 13a TOIC: ADJECTIVES VOCABULARY - to be presented or reviewed before using tape l'alunna famoso la nave scontento aperto felice la nonna severo basso it film nuovo it signore breve la finestra it padre lo specchio la casa francese it pacco sporco contento la frase it pavimento lo studente corretto gentile pesante it teatro diligente la giacca it pittore it treno la direttrice giallo la poltrona triste it disco grande it racconto verde la donna importante ricco it vestito it dottore interessante la rosa la vicina elegant e italiano rosso lo zio la famiglia it libro lst V REETITION DRILL - repeat Ecco it teatro italiano. Ecco i teatri italiani. Ecco it vestito rosso. Ecco i vestiti rossi. Ecco lo zio ricco. Ecco gli zii ricchi. Ecco it signore scontento. Ecco i signori scontenti. Ecco it teatro italiano. Ecco i teatri italiani. Ecco it vestito rosso. Ecco i vestiti rossi. Ecco lo zio ricco. Ecco gli zii ricchi. Ecco it signore scontento. Ecco i signori scontenti. TRANSFORMATION DRILL - singular to plural Model You hear: Ecco it teatro italiano. Ecco i teatri italiani. Let's begin: Ecco it Ecco it Ecco lo Ecco it Ecco teatro italiano. vestito rosso. zio ricco. signore scontento. pavimento sporco. Ecco i teatri italiani. Ecco i vestiti rossi. Ecco gli zii ricchi. Ecco i signori scontenti. Ecco i pavimenti sporchi. R* R* R* R* R*

19 11 REETITION DRILL - repeat la casa nuova. le case nuove. la finestra aperta. le finestre aperte. la rosa gialla. le rose gialle. l'alunna italiana. le alunne italiane. la frase corretta. le frasi corrette. Mcistrami la casa nuova. le case nuove. la finestra aperta. le finestre aperte. la rosa gialla. le rose gialle. l'alunna it le alunne italiane. la frase corretta. le frasi corrette. TRANSFORMATION DRILL - singular to plural Model You hear: la casa nuova. le case nuove. Let's begin: la casa nuova. la finestra aperta. la rosa gialla. l'alunna italiana. la frase corretta. le case nuove. le finestre aperte. le rose gialle. le alunne italiane. le frasi corrette. R* R* R* E* R* REETITION DRILL - repeat Vedo uno specchio grande. Vedo degli specchi grandi. Vedo un pacco pesante. Vedo dei pacchi pesanti. Vedo una poltrona verde. Vedo dells poltrone verdi. Vedo una vicina francese. Vedo delle vicine francesi. Vedo uno studente gentile. Vedo degli studenti gentili. Vedo un padre felice. Vedo dei padri felici. Vedo la nave grande. Vedo le navi grandi. Vedo un libro interessante. Vedo dei libri interessanti. Vedo uno specchio grande. Vedo degli specchi grandi. Vedo un pacco pesante. Vedo dei pacchi pesanti. Vedo una poltrona verde. Vedo delle poltrone verdi. Vedo una vicina francese. Vedo delle vicine francesi. Vedo uno studente gentile. Vedo degli studenti gentili. Vedo un padre felice. Vedo dei padri felici. Vedo la nave grande. Vedo le navi grandi. Vedo un libro interessante. Vedo dei libri interessanti.

20 1-1 TRANSFORMATION DRILL - from singular to plural Model You hear: Vediamo un treno grande. Vediamo dei treni grandi. Let's begin: Vediamo Vediamo Vediamo Vediamo Vediamo Vediamo un treno grande. un libro interessante. uno studente diligente. una nonna triste. una donna francese. un film importante. Vediamo dei treni grandi. R* Vediamo dei libri interessanti. R* Vediamo degli studenti diligenti.r* Vediamo delle nonne tristi. R* Vediamo delle donne francesi. R* Vediamo dei film importanti. R* TRANSFORMATION DRILL - plural to singular Model You hear: Ecco dei treni grandi. Ecco un treno grande. Let's begin: Ecco dei treni grandi. Ecco un treno grande. R* Ecco delle giacche eleganti. Ecco una giacca elegante. R* Ecco dei racconti brevi. Ecco un racconto breve. R* Ecco delle direttrici severe. Ecco una direttrice severe. R* Ecco dei pittori famosi. Ecco un pittore famoso. R* Ecco delle famiglie contente. Ecco una famiglia contenta. R* Ecco dei dischi italiani. Ecco un disco italiano. R* Ecco dei dottori gentili. Ecco un dottore gentile. R* E cosi finisce la lezione.

21 ITALIAN - Level I - First Half - Structure Drill Syllabus Number 15a1 TOIC: AVERE - RESENT TENSE VOCABULARY - to be presented or reviewed before using tape avere unlamica ricca la bambina un bel cappello bella una casa the la chiave i compiti una cugina cosa del denaro la mamma molti amici i parenti quant e quanti un raffreddore la ragazza ricca it signore una sorella REETITION DRILL - repeat Io ho un raffreddore. Noi abbiamo un raffreddore. Maria ed io abbiamo un raffreddore. Tu hai un raffreddore. Voi avete un raffreddore. Roberto e tu avete un raffreddore. Io ho un raffreddore. Noi abbiamo un raffreddore. Maria ed io abbiamo un raffreddore. Tu hai un raffreddore. Voi avete un raffreddore. Roberto e tu avete un raffreddore. Egli ha un raffreddore. Essi hanno un raffreddore. Carlo e Gino hanno un raffreddore. La bambina ha un raffreddore. Esse hanno un raffreddore. Egli ha un raffreddore. Essi hanno un raffreddore. Carlo e Gino hanno un raffreddore. La bambina ha un raffreddore. Esse hanno un raffreddore. SUBSTITUTION DRILL Model You hear: Tu hai una bella cugina. Tu hai una bella cugina. You hear: Maria Maria ha una bella cugina. Let's begin: You repeat: Tu hai una bella cugina. Tu hai una bells cugina. R* Maria Maria ha una bella cugina. R* La ragazza La ragazza ha una bella cugina. R* Io Io ho una bella cugina. R* Voi Voi avete una bella cugina. R* Lisa e tu Lisa e tu avete una bella cugina.r* Loro Loro hanno una bella cugina. R* -10-

22 QUESTION AND ANSWER DRILL - Answer in the affirmative. Model You hear: Ha Lei untamica ricca? Si, signora, io ho unlamica ricca. Letts begin: Ha Lei unlamica ricca? Si Signora, io ho untamica ricca. R* Hai to molti parenti? Si Signora, io ho molti parenti. R* Ha Giovanni una sorelle? Si Signora, Giovanni ha una sorella.r* Abbiamo noi i compiti? Si Signora, noi abbiamo i compiti. R* Hanno essi una bella casa? Si Signora, casa. essi hanno una bella R* CUED RESONSE Model You hear: (due sorelle) Quante sorelle hai? Io ho due sorelle. Let's begin: (due sorelle) Quante sorelle hai? Io ho due sorelle. (un raffreddore) Cosa ha Giovanni? Giovanni ha un raffreddore. (del denaro) Che cosa abbiamo noi? Noi abbiamo del denaro. (molti amici ) Quanti amici hanno i signori? I signori hanno molti amici. (la chiave) Cosa hanno essi? Essi hanno la chiave. (un bel cappello) Che ha la mamma? La mamma ha un bel cappello. R* R* R* R* R* R* E cosa finisce la lezione.,uuuuuu.uuuut,w=euu-uuu, u4uu.uu.-uu, "---AS4t.4=Y1,'4=1.«2.42Atelal. "

23 jamsf54,14,,,to! 4,9.%,#(11VVNTA, ITALIAN - Level I - First Half - Structure Drill Syllabus Number I5a2 TOIC: ESSERE - RESENT TENSE 1 VOCABULARY - to be presented or reviewed before using tape lialunna a scuola assenti(e) belle dove dovfb gli alunni in casa in citta in cucina i nonni in ritardo italiano la maestra la mamma mia madre mio fratello nel giardino pigra queste ragazze signora stanchi tua sorella lo studente la zia REETITION DRILL - repeat Io sono in casa. Noi siamo in casa. Mia madre ed io siamo in casa. Tu sei in casa. Voi siete in casa. Tu e tua sorella siete in casa. Io sono in casa. Noi siamo in casa. Mia madre ed io siamo in casa. Tu sei in casa. Voi siete in casa. Tu e tua sorella siete in casa. Egli b in casa. Essi sono in casa. Maria e Carlo sono in casa. La zia b in casa. Esse sono in casa. Egli b in casa. Essi sono in casa. Maria e Carlo sono in casa. La zia b in casa. Esse sono in casa. SUBSTITUTION DRILL Model You hear: Io sono in ritardo. Io sono in ritardo. You hear: Mio fratello Mio fratello b in ritardo. Let's begin: Io sono in ritardo. Mio fratello Noi Gli alunni Lo studente Voi La maestra Io sono in ritardo. Mio fratello b in ritardo. Noi siamo in ritardo. Gli alunni sono in ritardo. Lo studente b in ritardo. Voi siete in ritardo. La maestra b in ritardo. * R* R* R* R* R* R* -12-

24 QUESTION AND ANSWER DRILL - Answer in the negative. Model You hear: Siete voi in ritardo? You anser: No Signora, noi non siamo in ritardo. Let's begin: iamo noi in ritardo? g Giovanni italiano? Sono assenti Gina e Lucia? Sono belle queste ragazze? V.amo stanchi? E pigra l'alunna? No Signora, No Signora, No Signora, assenti. No Signora, belle. No Signora, No Signora, noi non siamo in ritardo. R* Giovanni non b italiano. R* Gina e Lucia non sono R* queste ragazze non sono R* noi non siamo stanchi. R* l'alunna non pigra. R* CUED RESONSE Model You hear: (in cittk) Siamo in cittk. Let's begin: Dove siamo? (in cittk) Dove siamo? (in casa) Dovq Roberto? (a scuola) Dove Bono gli alunni? (in cucina) Dovik la manna? (nel giardino) Dove sono i nonni? Noi siamo in cittk. Roberto in casa. Gli alunni Bono a scuola, La mamma in cucina. I nonni sono nel giardino. R* R* R* R* R* E cosi finisce la lezione. -13-

25 ITALIAN - Level I - First Half - Structure Drill, Syllabus Number 15b1 [ TOIC: ARE VERBS - RESENT INDICATIVE VOCABULARY - to be presented or reviewed before using tape ascoltare ballare bene comprare imparare mangiare molto it sabato sera le scarpe sempre spesso studiare trovare REETITION DRILL - repeat lst V Io compro le scarpe. Noi compriamo le scarpe. Rosa ed io compriamo le scarpe. Tu compri le scarpe. Voi comprate le scarpe. Lei compra le scarpe. Loro comprano le scarpe. SUBSTITUTION DRILL Io compro le scarpe. Noi compriamo le scarpe. Rosa ed io compriamo le scarpe. Tu compri le scarpe. Voi comprate le scarpe. Lei compra le scarpe. Loro comprano le scarpe. Model You hear: Tu compri le scarpe. Tu compri le scarpe. You hear: Voi Voi comprate le scarpe. Let's begin: You repeat: Tu compri le scarpe. Voi Io Noi Rosa ed io Lei Loro Tu compri is scarpe. Voi comprate le scarpe. R* Io compro le scarpe. R* Noi compriamo le scarpe. R* Rosa ed io compriamo le scarpe. R* Lei compra le scarpe. R* Loro comprano le scarpe. R* REETITION DRILL - repeat Egli compra le scarpe. Essi comprano le scarpe. Gino e ietro comprano le scarpe. Essa compra le scarpe. Esse comprano le scarpe. Chi compra le scarpe? Egli compra le scarpe. Essi comprano le scarpe. Gino e ietro comprano le scarpe. Essa compra le scarpe. Esse comprano le scarpe. Chi compra le scarpe? -14-

26 Y41 SUBSTITUTION DRILL Model You hear: Essa trova le scarpe. Essa trova le scarpe. You hear: Esse Esse trovano le scarpe. Let's begin: You repeat: Essa trova le scarpe. Esse Nina e Rosa Egli Essi Chi let V TRANSFORMATION DRILL Essa trova le scarpe. Esse trovano le scarpe. R* Nina e Rosa trovano le scarpe.r* Egli trova le scarpe. R* Essi trovano le scarpe. R* Chi trova le scarpe? R* singular to plural Model You hear: Io ballo it sabato sera. Noi balliamo it sabato sera. Let's begin: Io ballo it sabato sera. Egli ascolta sempre. Essa impara bene. Tu non mangi molto. Studia spesso, Lei? Noi balliamo it sabato sera. Essi ascoltano sempre. Esse imparano bene. Voi non mangiate molto. Studiano spesso, Loro? R* R* R* R* R* E cosi finisce la lezione. -15-

27 W.1,11-1q0477-WAV 7Wq. ITALIAN - Level I - First Half - Structure Drill Syllabus Number` 15b2 TOIC: ERE VERBS - RESENT INDICATIVE VOCABULARY - to be presented or reviewed before using tape ascoltare cantare chi la classe giocare it giornale in italiano leggere una lettera la lezione la mamma mangiare pagare la parola la posta ricevere ripetere lo sbaglio scrivere tutto vedere vendere REETITION DRILL - repeat Io leggo it giornale. Noi leggiamo it giornale. Roberto ed io leggiamo it Tu leggi it giornale. Voi leggete it giornale. Lei legge i1 giornale. Loro leggono it giornale. Io leggo it giornale. Noi leggiamo it giornale. giornale. Roberto ed io leggiamo it giornale. Tu leggi it giornale. Voi leggete it giornale. Lei legge it giornale. Loro leggone it giornale. SUBSTITUTION DRILL Model You hear: Noi leggiamo in italiano. Noi leggiamo in italiano. You hear: Io Io leggo in italiano. Let's begin: You repeat: Noi leggiamo in italiano. Io Michele ed io Lei Loro Tu Voi REETITION DRILL - repeat Noi leggiamo in italiano. Io leggo in italiano. Michele ed io leggiamo in italiano. Lei legge in italiano. Loro leggono in italiano. Tu leggi in italiano. Voi leggete in italiano. R* R* R* R* R* R* Egli riceve una lettera. Essi ricevono una letters. aolo e Franco ricevono una lettera. Egli riceve una lettera. Essi ricevono una lettera. aolo e Franco ricevono una lettera. -16-

28 Essa riceve una lettera. Esse ricevono una lettera. Chi riceve una lettera? Essa riceve una lettera. Esse ricevono una lettera. Chi riceve una letters? SUBSTITUTION DRILL Model You hear: Essa ripete la lezione. Essa ripete la lezione. You hear: Esse Esse ripetono la lezione. Let's begin: You repeat: Essa ripete la lezione. Essa ripete la lezione. Esse Esse ripetono la lezione. R* Rosa e Lucia Rosa e Lucia ripetono la lezione.r* Egli Egli ripete la lezione. R* Essi Essi ripetono la lezione. R* TRANSFORMATION DRILL - plural to singular Model You hear: Noi non vediamo lo sbaglio. Io non vedo lo sbaglio. Let's begin: Noi non vediamo lo sbaglio. Io non vedo lo sbaglio. R* Voi ripetete la parola. Tu ripeti la parola. R* Essi scrivono bene. Egli scrive bene. R*. Vendono tutto, Loro? Vende tutto, Lei? R* Esse non ricevono posta. Essa non riceve posts,. R* VERB DRILL Model You hear: (scrivere) Roberto scrive Let's begin: Roberto (scrivere) Roberto Roberto scrive R* (ascoltare) La classe La classe ascolta R* (leggere) La mamma ed io La mamma ed io leggiamo R* (giocare) Tu Tu giochi R* (mangiare) Voi Voi mangiate R* (pagare) Noi Noi paghiamo R* (ripetere) Chi Chi ripete? R* (cantare) Loro Loro cantano R* E cosi finisce la lezione. -17-

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Conjugate: prendere ammirare camminare entrare visitare sedersi divertirsi

Conjugate: prendere ammirare camminare entrare visitare sedersi divertirsi The IMPERFECT is used to express an action that took place in the past but whose duration cannot be specified. Its endings are identical in all three conjugations. io tu lui/lei noi voi loro -vo -vi -va

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16 ALLA SCUOLA MATERNA Marzia: Buongiorno, sono venuta per iscrivere il mio bambino. Maestra: Buongiorno, signora. Io sono la maestra. Come si chiama il bambino. Marzia: Si chiama Renatino Ribeiro. Siamo

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente.

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. 1. SIMPLE PRESENT 1. Quando si usa? Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. Quanto abitualmente? Questo ci viene spesso detto dalla presenza

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse)

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) I PRONOMI PERSONALI PRONOMI PERSONALI SOGGETTO Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) Ella, esso, essa sono forme antiquate. Esso,

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

UNITÁ 4. q q q q LA FAMIGLIA DI BADU

UNITÁ 4. q q q q LA FAMIGLIA DI BADU LA FAMIGLIA DI BADU Badu è ghanese. È di Ada, una città vicino ad Accrà, nel Ghana. Ha ventiquattro anni ed è in Italia da tre mesi. Badu è in Italia da solo, la sua famiglia è rimasta in Ghana. La famiglia

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE

ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE Externally set task Sample 2016 Note: This Externally set task sample is based on the following content from Unit 3 of the General Year 12 syllabus. Learning contexts

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Intervista a Gabriela Stellutti, studentessa di italiano presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP).

Intervista a Gabriela Stellutti, studentessa di italiano presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP). In questa lezione abbiamo ricevuto Gabriella Stellutti che ci ha parlato delle difficoltà di uno studente brasiliano che studia l italiano in Brasile. Vi consiglio di seguire l intervista senza le didascalie

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Arcangela Mastromarco

Arcangela Mastromarco Autore: Con la collaborazione di: Arcangela Mastromarco Lidia Scarabelli 1 Unità 1 Questa è la mia famiglia. Io mi chiamo Meijiao. Faccio la IV elementare. La mattina mi alzo alle 7.00, mi vesto e faccio

Dettagli

LE PREPOSIZIONI ITALIANE

LE PREPOSIZIONI ITALIANE LE PREPOSIZIONI ITALIANE LE PREPOSIZIONI SEMPLICI Esempi: DI A DA IN CON SU PER TRA FRA Andiamo in citta`. Torniamo a Roma. Viene da Palermo. LE PREPOSIZIONI ARTICOLATE Preposizione + articolo determinativo

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni PIANO DI L ETTURA IL LUNEDÌ SCOMPARSO Silvia Roncaglia Dai 5 anni Illustrazioni di Simone Frasca Serie Arcobaleno n 5 Pagine: 34 (+ 5 di giochi) Codice: 978-88-384-7624-1 Anno di pubblicazione: 2006 L

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

Arrivederci! 1 Test di progresso

Arrivederci! 1 Test di progresso TEST DI PROGRESSO (Unità 1 e 2) 1) Completa il mini dialogo con le forme verbali corrette. Ciao, io sono Tiziano. Ciao, io mi chiamo Patrick. (1)... italiano? No, ma (2)... italiano molto bene. (1) a)

Dettagli

IN CITTÀ UNITÁ 6. Paula non è molto contenta perché ha poche amiche e questa città le piace poco; invece le altre città italiane le piacciono molto.

IN CITTÀ UNITÁ 6. Paula non è molto contenta perché ha poche amiche e questa città le piace poco; invece le altre città italiane le piacciono molto. IN CITTÀ Paula è brasiliana ed è in Italia da poco tempo. Vive in una città del Nord. La città non è molto grande ma è molto tranquilla, perché ci sono pochi abitanti. In centro ci sono molti negozi, molti

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

Cambridge International Examinations Cambridge International General Certificate of Secondary Education

Cambridge International Examinations Cambridge International General Certificate of Secondary Education Cambridge International Examinations Cambridge International General Certificate of Secondary Education ITALIAN 0535/01 Paper 1 Listening For Examination from 2015 SPECIMEN TAPESCRIPT Approx. 45 minutes

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme I pronomi soggetto e complemento Gli aggettivi e pronomi possessivi

Dettagli

IL PASSATO PROSSIMO. sono andato. ho mangiato. Formazione del participio passato regolare PARL-ARE PARL-ATO VED- ERE VED-UTO FIN-IRE FIN- ITO

IL PASSATO PROSSIMO. sono andato. ho mangiato. Formazione del participio passato regolare PARL-ARE PARL-ATO VED- ERE VED-UTO FIN-IRE FIN- ITO IL PASSATO PROSSIMO Il passato prossimo in italiano è un tempo composto. Si forma con le forme del presente di ESSERE o AVERE (verbi ausiliari) più il participio passato del verbo principale: sono andato

Dettagli

- transitivi Gianni ha colpito Pietro Ha mangiato (la pasta)

- transitivi Gianni ha colpito Pietro Ha mangiato (la pasta) Teoria tematica Ogni predicato ha una sua struttura argomentale, richiede cioè un certo numero di argomenti che indicano i partecipanti minimalmente coinvolti nell attività/stato espressi dal verbo stesso.

Dettagli

CHE LAVORO FAI? UNITÁ 2. Ciao, Pablo. dove vai? Io vado a lavorare. Pablo: Pablo:

CHE LAVORO FAI? UNITÁ 2. Ciao, Pablo. dove vai? Io vado a lavorare. Pablo: Pablo: CHE LAVORO FAI? Rachid: Rachid: Rachid: Rachid: Ciao, Pablo. dove vai? Io vado a lavorare. Che lavoro fai? Io lavoro in fabbrica. E tu? Io faccio il muratore. Anche lui è muratore. Si chiama Rachid. Lui

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo Prova di verifica classi quarte 1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo lo studente prende 20. Qual è la media dopo il quarto esame? A 26 24

Dettagli

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano?

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? 1. Sofia ha appena ricevuto un e-mail con questo titolo: Se mi dai una mano, arrivo! Secondo te, di che cosa parla il messaggio? Discutine con un compagno.

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

TABELLA DEI COMPLEMENTI

TABELLA DEI COMPLEMENTI TABELLA DEI COMPLEMENTI REALIZZATA CON LA COLLABORAZIONE DELLA CLASSE II B DELLA SCUOLA SECONDARIA DALLA CHIESA E RUSSO DI BUSNAGO (MB) A. s. 2011/ 12 COMPLEMENTO DOMANDA A CUI RISPONDE ESEMPIO OGGETTO

Dettagli

GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi:

GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi: GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi: Sono certo che Carlo è in ufficio perché mi ha appena telefonato. So che Maria ha superato brillantemente l esame. L ho appena incontrata nel

Dettagli

Come si prepara una presentazione

Come si prepara una presentazione Analisi Critica della Letteratura Scientifica 1 Come si prepara una presentazione Perché? 2 Esperienza: Si vedono spesso presentazioni di scarsa qualità Evidenza: Un lavoro ottimo, presentato in modo pessimo,

Dettagli

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 pag. 16 di 49 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 Identificare la zona dove sono poste le piazzole dove andremo a saldare il connettore. Le piazzole sono situate in tutte le centraline Bosch

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ: 2014-2015 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: Ε1 Διάρκεια: 2 ώρες Υπογραφή

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Che Cos'e'? Introduzione

Che Cos'e'? Introduzione Level 3 Che Cos'e'? Introduzione Un oggetto casuale e' disegnato sulla lavagna in modo distorto. Devi indovinare che cos'e' facendo click sull'immagine corretta sotto la lavagna. Piu' veloce sarai piu'

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Nuovo Progetto italiano VIDEO 1 Sottotitoli episodi. 1 Un nuovo lavoro

Nuovo Progetto italiano VIDEO 1 Sottotitoli episodi. 1 Un nuovo lavoro 1 Un nuovo lavoro Buongiorno. Buongiorno! Sei Gianna, no? La nuova collega. Sì, Gianna Terzani. Ciao, io sono Michela. Piacere. Il direttore ancora non c è, arriva verso le 10. Va bene, non c è problema.

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice Maccarone Maccarone Maccarone integra 10 LED POWER TOP alta efficienza, in tecnologia FULL COLOR che permette di raggiungere colori e sfumature ad alta definizione. Ogni singolo led full color di Maccarone

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

CALDO SGUARDO GRECO PDF

CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF ==> Download: CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF - Are you searching for Caldo Sguardo Greco Books? Now, you will be happy that at this time Caldo Sguardo Greco PDF

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Istruzioni per gli Autori Informazioni generali Aggiornamenti CIO è la rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi e pubblica articoli

Dettagli

Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse

Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse Unità 3 41 Il Vesuvio Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse affresco - Pompei Capri Il golfo di Napoli Pompei Napoli Pompei Capri 42 L imperfetto indicativo L alternanza passato prossimo e imperfetto

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Corsi di General English

Corsi di General English Corsi di General English 2015 A Londra e in altre città www.linglesealondra.com Cerchi un corso di inglese a Londra? Un soggiorno studio in Inghilterra o in Irlanda? I nostri corsi coprono ogni livello

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

Informazioni per i pazienti e le famiglie

Informazioni per i pazienti e le famiglie Che cos è l MRSA? (What is MRSA? Italian) Reparto Prevenzione e controllo delle infezioni UHN Informazioni per i pazienti e le famiglie Patient Education Improving Health Through Education L MRSA è un

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri Laboratorio lettura Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. 1) Quali anilmali sono i protagonisti della storia? 2) Che cosa fanno tutto l anno? 3) Perché decidono di scappare dal

Dettagli

VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI

VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI MODAL VERBS PROF. COLOMBA LA RAGIONE Indice 1 VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI ----------------------------------------------- 3 2 di 15 1 Verbi modali: aspetti grammaticali e pragmatici

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli