BENVENUTI AL MAO VISITA GUIDATA A TUTTE LE COLLEZIONI Età: 8-19 ANNI Durata: 2h circa

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BENVENUTI AL MAO VISITA GUIDATA A TUTTE LE COLLEZIONI Età: 8-19 ANNI Durata: 2h circa"

Transcript

1 BENVENUTI AL MAO VISITA GUIDATA A TUTTE LE COLLEZIONI Età: 8-19 ANNI Durata: 2h circa ALLA RICERCA DEL PARTICOLARE PERCORSO LUDICO-DIDATTICO IN TUTTE LE COLLEZIONI Età: 6-10 ANNI Durata: 2h circa BENVENUTI AL MAO Visita guidata a tutte le collezioni destinata alle scuole secondarie di I e II grado. La visita guidata a tutte le gallerie fornisce una visione d insieme delle opere del Museo, costituendo sia uno strumento di orientamento all interno dell eterogeneità delle collezioni, sia un utile passaggio preliminare alla scelta di altre attività di approfondimento o incentrate su temi più circoscritti e specifici. La proposta prevede, oltre al percorso nello spazio espositivo, una presentazione di immagini di ambienti, edifici, monumenti e popolazioni per le varie aree culturali rappresentate dalle collezioni. Le collezioni sono articolate in cinque gallerie che corrispondono a cinque grandi aree culturali: Asia Meridionale, Cina, Giappone, Regione Himalayana, Paesi Islamici dell Asia. La datazione delle opere copre un arco temporale estremamente vasto, estendendosi dal Periodo Neolitico, fortemente documentato nella collezione cinese, ai secoli XIX e XX d. C., epoca della realizzazione di alcuni oggetti in lacca della collezione giapponese. All ampiezza dei confini geografici e cronologici, corrisponde una notevole eterogeneità di culture, religioni, stili, materiali e forme di espressione artistica. ALLA RICERCA DEL PARTICOLARE Percorso ludico-didattico in tutte le gallerie destinato alle scuole primarie. A partire da un particolare di alcune opere, con il supporto di schede fornite dal Museo, la classe divisa in piccoli gruppi dovrà osservare l oggetto e il luogo in cui si trova, in modo da ricavarne autonomamente alcune informazioni che saranno poi verificate o corrette con l aiuto dell operatore quale gruppo totalizzerà il punteggio più alto?

2 ICONOGRAFIA DEL BUDDHA Età: DAGLI 11 ANNI Durata: 1h30 circa VITA DEL BUDDHA Età: 5-8 ANNI Durata: 1h30 circa ICONOGRAFIA DEL BUDDHA Percorso tematico destinato alle scuole secondarie di I e II grado. La proposta prevede una visita nelle gallerie dedicate all Asia Meridionale, al Giappone, alla Regione Himalayana, collegate tra loro dal tema del Buddhismo. Il percorso si sofferma su alcune opere che permettono di individuare e illustrare gli elementi iconografici più significativi della rappresentazione del Buddha e le diverse declinazioni utilizzate in alcuni paesi asiatici. Verranno prese in considerazioni le posizioni del corpo (asana) e delle mani (mudra), gli aspetti di differenziazione tra Buddha e Bodhisattva senza tralasciare cenni sui momenti salienti della vita del Buddha. Particolare attenzione sarà dedicata alla produzione artistica dell area del Gandhara, regione posta a cavallo fra gli stati moderni del Pakistan e dell Afghanistan, dove si affermò un arte buddhista dal linguaggio cosmopolita. Il percorso è proposto anche ai gruppi di adulti e ai visitatori singoli. VITA DEL BUDDHA Percorso tematico dedicato al primo ciclo della scuola primaria, che si svolge interamente nella galleria dell Asia Meridionale. A partire dalla opere esposte, si ripercorreranno con i bambini le tappe salienti della vita del Buddha come ad esempio la nascita, l abbandono della casa paterna, l illuminazione, l inizio della predicazione della dottrina buddhista. Il percorso prosegue in aula didattica ove sarà letto un racconto su una vita precedente del Buddha e, con l aiuto di immagini e materiale didattico appositamente realizzato, si ricostruiranno le tappe della visita nelle sale.

3 ICONOGRAFIA INDUISTA Età: DAGLI 11 ANNI Durata: 1h30 circa ICONOGRAFIA INDUISTA [NUOVA PROPOSTA] Percorso tematico destinato alle scuole secondarie di I e II grado. La proposta prevede una visita nella galleria dedicata all Asia Meridionale e si sofferma in modo particolare sulla statuaria induista. L enorme estensione dell India e la millenaria evoluzione della sua cultura hanno generato una variegata produzione artistica. Statue, stele e decorazioni architettoniche rivelano la fervida creatività degli artisti indiani nella raffigurazione delle divinità del pantheon induista. Caratterizzato dalla molteplicità di figure divine, l Induismo trova nella sezione indiana del MAO una ricca varietà di rappresentazioni: vigorose sculture di epoca Kushana (II secolo a.c.-ii secolo d.c.), raffinate opere del periodo Gupta (IV-V secolo) e affascinanti immagini dell India medioevale (IX-XIV secolo) provenienti dalla piana gangetica, dalla zona centrale del subcontinente indiano, e dal Sud del paese. Ganesha (il dio dalla testa di elefante), Visnu, Shiva e la sua consorte Parvati, i vahana (le cavalcature o veicoli che sono propri di ogni divinità), il vyala rampante e altri animali mitici sono alcuni dei soggetti che verranno presi in considerazione nel percorso. La visita nelle sale è preceduta dalla proiezione, in aula didattica, di una selezione di immagini di luoghi e pratiche religiose che aiutano nella comprensione del complesso e affascinante culto induista. Il percorso è proposto anche ai gruppi di adulti e ai visitatori singoli

4 LUOGHI DAL TETTO DEL MONDO Età: DAI 14 ANNI Durata: 1h30 circa LUOGHI DAL TETTO DEL MONDO Percorso tematico destinato alle scuole secondarie di II grado. Incentrato sulla galleria dedicata alla Regione Himalayana, il percorso si sofferma in particolare sulle organizzazioni ecclesiastiche e sui monasteri in cui esse risiedevano, sui loro rapporti e sulla loro relazione con il potere temporale, con l intento di ricostruire il contesto storico e culturale dal quale provengono gli oggetti esposti. La visita permette di apprezzare le collezioni di arte buddhista tibeto-nepalese e sino-tibetana, composte da sculture in legno e in metallo che rappresentano figure del complesso pantheon del Buddhismo Vajrayana, da strumenti rituali riccamente decorati e da numerosi dipinti a tempera (thang-ka) databili dal XII al XVIII secolo, da due preziosi manoscritti del XV secolo e da una delle maggiori raccolte europee di copertine lignee intagliate e dipinte. Il percorso può essere arricchito da un approfondimento sul mandala, rappresentazione visiva di costruzioni cosmologiche e di itinerari mentali utilizzato come sostegno nella meditazione, nella contemplazione e nell ascesi, cui viene attribuita la capacità di delimitare e configurare uno spazio sacro e uno profano. L attività si completa in aula didattica con una presentazione di immagini di luoghi, edifici e persone fortemente caratterizzanti della cultura e della religiosità della Regione Himalayana, finalizzata ad illustrare i luoghi di origine e i modi di fruizione delle opere osservate. Il percorso è proposto anche ai gruppi di adulti e ai visitatori singoli

5 DAI LUOGHI DI CULTO AGLI OGGETTI SACRI Età: DAGLI 11 ANNI Durata: 2h circa DAI LUOGHI DI CULTO AGLI OGGETTI SACRI [NUOVA PROPOSTA] Visita guidata trasversale destinata alle scuole secondarie di I e II grado. La visita è incentrata su aspetti culturali e cultuali delle religioni meglio rappresentate dalle collezioni d arte del Museo. Il percorso nelle sale espositive è preceduto da una proiezione di immagini di edifici e di luoghi dedicati al culto come lo stupa, il tempio indiano, il monastero tibetano, la pagoda, la moschea. Le immagini aiutano i ragazzi a conoscere il contesto culturale cui appartengono le opere che si analizzeranno durante la visita. La visita si svolge nelle gallerie dedicate all Asia Meridionale, al Giappone, alla Regione Himalayana e ai Paesi Islamici dell Asia. Nella galleria dedicata all Asia Meridionale, si introduce il tema dello stupa, principale simbolo architettonico del Buddhismo; ci si sofferma in particolare sulla forma che esso ha assunto in Gandhara, regione posta a cavallo fra gli stati moderni del Pakistan e dell Afghanistan. Proseguendo nella stessa galleria, si incontra la statuaria di soggetto induista, che proviene da contesti analoghi a quelli mostrati nella proiezione di immagini. Nella galleria dedicata al Giappone viene presa in considerazione la statuaria che rappresenta figure ancora oggi oggetto di culto nei templi e nelle pagode. La galleria dedicata alla Regione Himalayana ospita dipinti su stoffa utilizzati come strumento di meditazione e preghiera, oggetti rituali, testi sacri. Il percorso nelle sale espositive si conclude con i pannelli ceramici e le notevoli pagine di Corano ospitate nella galleria dei Paesi Islamici dell Asia. Il percorso è proposto anche ai gruppi di adulti e ai visitatori singoli.

6 BRONZI RITUALI E CERAMICHE FUNERARIE Età: 8-10 ANNI Durata: 1h30 circa BRONZI RITUALI E CERAMICHE FUNERARIE Percorso tematico destinato al secondo ciclo della scuola primaria. La visita nelle sale espositive è incentrata sulla galleria dedicata alla Cina. Il percorso introduce la nozione di uso cultuale degli oggetti e accenna al complesso sistema di credenze sulla vita ultraterrena, sviluppatosi in un vasto periodo della storia cinese. A partire da piccole raffigurazioni antropomorfe visibili su alcune terrecotte del Periodo Neolitico, si accenna alla figura dello sciamano. L attenzione viene poi posta sulle offerte rituali di cibi e di bevande e sul valore simbolico delle forme dei vasi, in particolare di quelli di epoca Shang e Zhou. La grande cura degli artigiani Shang e Zhou nella creazione dei bronzi riflette il ruolo centrale che questi ricoprivano nel sistema rituale della Cina arcaica. Simboli di potere e di status, i bronzi erano utilizzati dall aristocrazia per le offerte alle divinità e agli antenati nel corso di cerimonie che dovevano includere musiche, danze e libagioni. Procedendo nella galleria, ci si sofferma sull abbondante produzione di fittili provenienti da contesti funerari. La pratica di aggiungere al corredo i mingqi, letteralmente oggetti luminosi, è attestata già nelle tombe pre-imperiali del Regno di Chu e rimase una caratteristica costante dell arte funeraria cinese. Il termine indica tutte le statuine di persone, animali e oggetti del mondo reale o immaginario, ad esclusivo uso funerario, che fanno parte del corredo. Nelle collezioni del Museo, cultura e costumi dei periodi Han (206 a.c d.c.) e Tang ( d.c.) sono documentati appunto da oltre duecento oggetti e statuette dell arte funeraria: dame e danzatrici, musici, guerrieri, personaggi di corte, modellini di case, cavalli, cammelli e animali domestici accompagnavano il defunto nella vita ultraterrena.

7 ARTE DI CARTA IN GIAPPONE Età: 6-14 ANNI Durata: 1h30 circa ARTE DI CARTA IN GIAPPONE [NUOVA PROPOSTA] Percorso tematico destinato alle scuole primarie e secondarie di I grado. Il percorso conduce i ragazzi alla scoperta dell arte giapponese con particolare attenzione ai materiali e alle tecniche di produzione di opere d arte su carta. La collezione di arte giapponese presente al MAO abbraccia un arco temporale che va dal XII secolo delle al XX secolo, e presenta una notevole eterogeneità di tecniche e di materiali. Accanto alla statuaria, agli oggetti in lacca, alle armature dei samurai, ai preziosi manti dei monaci buddhisti, vi sono numerosi esempi di produzioni in carta. La visita nelle sale espositive si sofferma sulle grandi coppie di paraventi che vanno dal XVII al XIX secolo e sui paraventi di più piccole dimensioni, sui ventagli, sui libri (testi letterari e manga o schizzi sparsi ), sulle xilografie policrome e sui surimono, eleganti stampe utilizzate come biglietti augurali, sui caratteristici kakemono, dipinti arrotolati, e sugli emakimono o rotoli di pittura. Le immagini dipinte sulle opere su carta si accostano e fondono con l uso della calligrafia, offrendo un ricchissimo repertorio di temi, dalla natura all epica, dalle figure letterarie e religiose alla rappresentazione della vita quotidiana. Ognuna di queste produzioni presenta così molteplici motivi di interesse. Nel percorso si prendono in considerazione sia l aspetto tecnico, i modi di realizzazione e i materiali utilizzati, sia l aspetto più strettamente artistico di soggetti e stili delle immagini dipinte, sia infine l aspetto più generale di uso e significato che questi tipi di oggetti hanno nella storia e nella cultura giapponese. Il percorso prosegue in aula didattica dove attraverso la tecnica dell origami, letteralmente l arte di piegare la carta, i ragazzi verranno guidati nella realizzazione di oggetti e animali di carta colorata inerenti alle opere viste nelle sale espositive come ad esempio l elmo dei samurai o gli animali raffigurati nei dipinti.

8 SCRIVERE DISEGNANDO Età: DAI 10 ANNI Durata: 2h circa SCRIVERE DISEGNANDO Percorso tematico destinato al secondo ciclo della scuola primaria e alle scuole secondarie di I e II grado. Scrivere disegnando è un percorso trasversale incentrato su una selezione di opere inerenti al tema della scrittura nelle gallerie del Giappone, della Regione Himalayana e dei Paesi Islamici dell Asia. Le xilografie, i surimono (biglietti augurali nei quali si associano un immagine e un testo), i dipinti e i rotoli della galleria giapponese, i manoscritti tibetani del XV secolo e gli astucci per gli strumenti della scrittura della galleria della Regione Himalayana, le ceramiche e i pannelli con motivi calligrafici dell arte islamica, le preziose pagine di Corano e le miniature persiane, costituiscono un ricco repertorio di opere su cui soffermarsi durante la visita nelle sale. La visita è incentrata su un duplice aspetto della scrittura. Dopo aver preso in considerazione i supporti materiali e gli strumenti, ci si sofferma sulla distinzione tra scritture alfabetiche, sillabiche e ideografiche; si approfondiscono inoltre alcuni aspetti quali l origine cinese della scrittura giapponese e l origine indiana dell alfabeto tibetano. Infine, in tutte le gallerie si sottolinea l importanza del carattere formale ed estetico della scrittura, rilevando come la calligrafia sia un elemento culturale profondamente radicato e significativo in contesti pur molto diversi tra loro. La proposta prevede in aula didattica esercitazioni di scrittura in giapponese o arabo con il supporto di materiale didattico appositamente predisposto dai Servizi Educativi del Museo.

9 ESERCIZI DI SIMMETRIA ESERCIZI DI COMPOSIZIONE PERCORSI CON ATTIVITÀ MULTIMEDIALI Età: 9-14 ANNI Durata: 1h30 circa ESERCIZI DI SIMMETRIA Percorso tematico destinato al secondo ciclo della scuola primaria e alle scuole secondarie di I grado. La visita è incentrata sulla galleria dei Paesi Islamici dell Asia e in modo particolare si sofferma sui tessuti e sulla nutrita collezione di ceramiche in quanto ricchissimo repertorio di motivi decorativi. A bambini e ragazzi si chiede non solo di osservare attentamente l oggetto, ma anche di descriverlo accuratamente. Questo esame attento delle opere selezionate, e in particolare degli elementi geometrici e naturalistici che le decorano, permette di introdurre il concetto di simmetria come uno degli elementi stilistico-simbolici essenziali della cultura figurativa dei paesi presi in considerazione. L attività prosegue in aula didattica dove i ragazzi, utilizzando postazioni informatiche e un apposito programma potranno sperimentare personalmente la creazione di simmetrie attraverso esercitazioni pratiche. ESERCIZI DI COMPOSIZIONE Percorso tematico destinato al secondo ciclo della scuola primaria e alle scuole secondarie di I grado. La visita si sofferma in modo particolare su alcuni gruppi di opere quali gli oggetti in lacca, i ventagli e i manti dei monaci buddhisti nella galleria dedicata al Giappone e le piastrelle, i pannelli architettonici, i tessuti e le pagine manoscritte nella galleria dedicata ai Paesi islamici dell Asia. L operatore guida la classe all osservazione e al confronto di motivi decorativi e all individuazione di schemi compositivi caratteristici delle due culture. Si evidenzia così la varietà di soluzioni decorative legate all utilizzo di forme, tecniche e materiali differenti. L attività prosegue in aula didattica dove ai ragazzi vengono forniti diversi repertori di immagini e motivi decorativi, che spaziano dal naturalismo, all astrazione, alla selezione di particolari delle opere esposte. Utilizzando postazioni informatiche e un apposito programma, ciascuno potrà scegliere il proprio repertorio e sperimentare personalmente e realizzare la propria composizione.

10 RAPPRESENTAZIONI DELLO SPAZIO PROSPETTIVE E PUNTI DI VISTA PERCORSI CON ATTIVITÀ MULTIMEDIALI Età: ANNI Durata: 1h30 circa RAPRESENTAZIONI DELLO SPAZIO Percorso tematico destinato alle scuole secondarie di I e II grado. Si tratta di un percorso trasversale incentrato sulle gallerie del Giappone, della Regione Himalayana e dei Paesi Islamici dell Asia. La visita nelle sale si sofferma su una selezione di opere: i raffinati paraventi, le xilografie e i kakemono della galleria giapponese, le preziose thang-ka e i mandala della Regione Himalayana, le ceramiche e le miniature dell arte islamica. Ai bambini e ai ragazzi viene richiesta una lettura accurata, attenta e non superficiale delle opere. Dall osservazione dei soggetti raffigurati emergono le molteplici soluzioni che culture diverse hanno adottato per rappresentare lo spazio e le figure in esso inserite. La proposta prosegue in aula didattica e prevede l utilizzo di postazioni informatiche dotate di un apposito software con il quale i ragazzi potranno esercitarsi e osservare come la rappresentazione prospettica dello spazio comporti la deformazione e alterazione degli oggetti. PROSPETTIVE E PUNTI DI VISTA IN COLLABORAZIONE CON IL MUSEO NAZIONALE DEL CINEMA E PALAZZO MADAMA [NUOVA PROPOSTA] Percorso tematico incentrato sul rapporto tra prospettiva e rappresentazione di figure e oggetti nello spazio: un confronto tra Occidente ed Oriente. La proposta prevede 3 tappe: Museo Nazionale del Cinema La rappresentazione dello spazio attraverso alcuni dispositivi spettacolari dell Archeologia del cinema. Palazzo Madama La rappresentazione dello spazio tridimensionale su una superficie piana analizzata attraverso il magnifico soffitto ad affresco settecentesco realizzato a Guidobono Museo d Arte Orientale - La rappresentazione dello spazio nell arte Orientale; attività su postazioni informatiche con apposito software.

11 PROPOSTE IN COLLABORAZIONE ECHI D ORIENTE SUGGESTIONI ESOTICHE NELLA MUSICA, NELL OPERA E NEL BALLETTO EUROPEI Età: ANNI Durata: 2h circa + visita al Teatro Regio GUERRIERO D ORIENTE E GUERRIERO D OCCIDENTE Età: 8-14 ANNI Durata: 1h30 circa + attività al Borgo Medievale STORIE CON LE OMBRE Età: 5-8 ANNI Durata: 1h circa + attività al Museo Nazionale del Cinema ECHI D ORIENTE SUGGESTIONI ESOTICHE NELLA MUSICA, NELL OPERA E NEL BALLETTO EUROPEI In collaborazione con la Fondazione Teatro Regio, percorso tematico a due voci attraverso le collezioni del MAO condotto dal duplice punto di vista del Museo e del Teatro, alla scoperta dell Oriente rappresentato dalle opere e di quello immaginario, fonte di ispirazione dei compositori europei del XIX e XX secolo. La visita prevede ascolti nelle sale e la visione in aula didattica di parti di opere e balletti selezionati. Il percorso prosegue con la visita guidata al dietro le quinte del Teatro Regio. GUERRIERO D ORIENTE E GUERRIERO D OCCIDENTE IN COLLABORAZIONE CON IL BORGO MEDIOEVALE Il percorso al MAO prevede una visita alla galleria del Giappone con un approfondimento sulla figura del samurai, le armature, le armi, il bushido (codice d onore). Il progetto prevede un confronto tra samurai e cavaliere medievale europeo e si completa e prosegue al Borgo Medioevale con visita guidata e attività di laboratorio sul guerriero d Occidente. STORIE CON LE OMBRE IN COLLABORAZIONE CON IL MUSEO NAZIONALE DEL CINEMA La visita guidata alle gallerie dell Asia Meridionale o della Cina introduce figure e ambientazione di un racconto che verrà messo in scena presso il Museo Nazionale del Cinema con diverse tecniche di rappresentazione di teatro d ombra.

12 I SERVIZI EDUCATIVI E GLI INSEGNANTI Il MAO Museo d Arte Orientale ospita tesori di cultura elaborati da altri popoli, in altri contesti fisici e storici, in un arco temporale molto esteso. Di fronte a tale molteplicità e ricchezza, il primo obiettivo dei Servizi Educativi è quello di rendere il museo un luogo familiare al quale tornare più volte come a una fonte inesauribile di stimoli e curiosità. Ritenendo di primaria importanza la creazione di comunicazioni permanenti con insegnanti dei vari ordini di scuola, interessati a contribuire attivamente al perfezionamento della proposta didattica del Museo, i Servizi Educativi sono disponibili a progettare e concordare attività e percorsi di visita su temi specifici. Gli insegnanti possono richiedere visite accompagnate dal personale dei Servizi Educativi del Museo, finalizzate a conoscere le proposte didattiche e i possibili temi di lavoro offerti dalle collezioni e l ingresso gratuito per visite di studio autonome propedeutiche ai percorsi prenotati per le classi. Su richiesta dei docenti, un addetto dei Servizi Educativi del Museo potrà recarsi presso le scuole ad illustrare, la storia del museo, il suo contenuto, le sue proposte didattiche. Il vasto patrimonio del Museo e le tematiche ad esso collegate forniscono uno strumento privilegiato per attivare e progettare iniziative di integrazione e connotare il MAO come luogo di incontro e dialogo tra culture. In tale prospettiva vi è totale disponibilità a co-progettare con gli insegnati dei CTP (Centri Territoriali Permanenti), e con tutti i soggetti interessati, proposte specifiche che rendano il Museo luogo di accoglienza, condivisione e stimolo alla riflessione sulle culture che vi sono rappresentate. PER LA SCUOLA DELL INFANZIA I Servizi Educativi propongono, su parti circoscritte del Museo, percorsi concordati di avvicinamento alle collezioni e alle culture di riferimento, nei quali i bambini sono invitati all osservazione e alla descrizione delle opere con particolare attenzione alle forme e ai materiali. I percorsi si completano in aula didattica con un attività di riconoscimento e ricomposizione di immagini.

13 ADULTI, FAMIGLIE E PUBBLICI SPECIALI ADULTI I Servizi Educativi del MAO propongono per il pubblico degli adulti visite guidate a tutte le collezioni, finalizzate a fornire un quadro generale del Museo, e visite di approfondimento sulle singole aree culturali. Vengono inoltre periodicamente progettati nuovi percorsi tematici, incentrati su una selezione di opere e spesso corredati da proiezioni di immagini. A tutte le visite guidate e i percorsi tematici possono partecipare visitatori singoli, nei giorni e orari fissati dal Museo, e i gruppi su prenotazione. FAMIGLIE Nell intento di aumentare le conoscenze e di stimolare la curiosità di bambini e ragazzi accompagnati dai loro genitori, il MAO fornisce la possibilità di scoprire insieme una ricca porzione del patrimonio culturale cittadino. Con le attività per famiglie, gli adulti e i bambini saranno coinvolti in un esperienza di approccio al museo, alle sue collezioni e alle culture che vi sono rappresentate. PERCORSO TATTILE ASIA MERIDIONALE, DAL GANDHARA AL SUD-EST ASIATICO Con l obiettivo di rendere il Museo e il patrimonio in esso contenuto il più possibile accessibile a tutti, i Servizi Educativi propongono un percorso tattile per disabili visivi, ipovedenti e non vendenti, incentrato sulla statuaria di soggetto buddhista e induista nella galleria dedicata all Asia Meridionale. Accompagnati dalle guide, i partecipanti potranno esplorare con il tatto una selezione di opere.

14 INFORMAZIONI PRATICHE MAO MUSEO D ARTE ORIENTALE VIA SAN DOMENICO TORINO ORARI MUSEO h da martedì a domenica Lunedì chiuso INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI Tel , da lunedì a venerdì dalle 9 alle e dalle alle Fax ANCHE IN INTERNET È possibile la consultazione del programma delle attività didattiche all indirizzo: alla voce Servizi Educativi TARIFFE CLASSI Ingresso: gratuito per le classi di ogni ordine e grado, prenotazione telefonica obbligatoria. Attività didattiche: euro 2 a partecipante Gratuito per 1 accompagnatore ogni 10 alunni della scuola dell infanzia o elementare; gratuito per 1 accompagnatore ogni 15 allievi per la scuola secondaria di I o II grado. Al momento della visita è richiesta l autorizzazione all uscita firmata dal Dirigente Scolastico. INGRESSO DOCENTI Per preparare la visita con la classe, gli insegnanti possono usufruire di ingressi individuali gratuiti, previo accordo telefonico con i Servizi Educativi. PRENOTAZIONI La prenotazione per le classi è obbligatoria anche nel caso di visita libera e va effettuata telefonicamente ai numeri sopraindicati e confermata almeno 10 giorni prima della data fissata, inviando via fax il modulo disponibile sul sito alla voce Servizi Educativi o comunicando via fax la conferma comprensiva dell indicazione di scuola, classe, numero di partecipanti, nome accompagnatori, tipo di attività che si conferma, giorno e ora. Per il percorso ECHI D ORIENTE: prenotazioni e informazioni al numero Ufficio scuole del Teatro Regio Per il percorso PROSPETTIVE E PUNTI DI VISTA: prenotazioni al numero di fax con apposito modulo scaricabile dal sito Museo Nazionale del Cinema TRASPORTI Autobus STAR 2, 12, 27, 51, 55, 56, 57 Tram 4, 13, 15, ACCESSO DISABILI Tutti gli spazi sono accessibili.

MAO. Scuola dell infanzia e primaria (3-11 anni)

MAO. Scuola dell infanzia e primaria (3-11 anni) SCUOLE al MUSEO Proposte didattiche 2014-2015 Fondazione Torino usei Palazzo adama Borgo edievale Attività a cura del Theatrum Sabaudiae Torino MAO Le collezioni del Museo d'arte Orientale raccontano importanti

Dettagli

Percorso di visita e laboratorio Dentro la pittura

Percorso di visita e laboratorio Dentro la pittura GALLERIA SABAUDA Percorso di visita e laboratorio Dentro la pittura Si propone un'esperienza introduttiva alla realtà del museo e un approccio alle opere d arte come immagini e come prodotti materiali.

Dettagli

GUIDA ALL ATTIVITÀ DIDATTICA PER SCUOLE 2015-2016 PINACOTECA DI BRERA

GUIDA ALL ATTIVITÀ DIDATTICA PER SCUOLE 2015-2016 PINACOTECA DI BRERA GUIDA ALL ATTIVITÀ DIDATTICA PER SCUOLE 2015-2016 PINACOTECA DI BRERA ASTER Via Cadamosto 7 20122 Milano Tel 02 20404175 Fax 02 20421469 info@spazioaster.it www.spazioaster.it Tutte le attività didattiche

Dettagli

Il Museo Civita propone per l anno scolastico 2015-2016 dei laboratori didattici finalizzati alla conoscenza dei vari aspetti del mondo etrusco,

Il Museo Civita propone per l anno scolastico 2015-2016 dei laboratori didattici finalizzati alla conoscenza dei vari aspetti del mondo etrusco, Il Museo Civita propone per l anno scolastico 2015-2016 dei laboratori didattici finalizzati alla conoscenza dei vari aspetti del mondo etrusco, dalla vita quotidiana alle usanze funerarie. Orario di apertura:

Dettagli

EDUCAZIONE ALLA LETTURA LA SCUOLA VA IN BIBLIOTECA: ATTIVITA' DI PROMOZIONE ALLA LETTURA RISERVATA ALLA SCUOLA DELL'INFANZIA RIVOLTO A alunni della scuola dell infanzia e loro insegnanti. POSTI DISPONIBILI

Dettagli

OFFERTA DIDATTICA 2013/2014

OFFERTA DIDATTICA 2013/2014 L archeologia, il cui nome deriva dal greco e significa discorso sulle cose antiche, e la scienza che studia la storia dell uomo e le civiltà del passato tramite l analisi dei reperti archeologici rinvenuti

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO. ATTiVITà didattica

ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO. ATTiVITà didattica ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO ATTiVITà didattica MUSEo del tessuto Con i suoi 3.600 mq di superficie espositiva, il Museo del Tessuto è il più dinamico centro culturale d Italia

Dettagli

www.crescerealmuseo.it Museo Civico A.Parazzi

www.crescerealmuseo.it Museo Civico A.Parazzi Viadana Civico A.Parazzi Il Civico A. Parazzi è collocato nel Mu.Vi., edificio che ospita altre istituzioni culturali ( della Città A. Ghinzelli, Biblioteca, Galleria d Arte Moderna e Contemporanea, Ludoteca,

Dettagli

PICENTINI IN LUCE. Dall economia agricola all economia dell immaginario, dal Cinema Moderno a Giffoni Multimedia Valley

PICENTINI IN LUCE. Dall economia agricola all economia dell immaginario, dal Cinema Moderno a Giffoni Multimedia Valley PICENTINI IN LUCE Dall economia agricola all economia dell immaginario, dal Cinema Moderno a Giffoni Multimedia Valley Seminario di studio per insegnanti ed operatori culturali Laboratori didattici per

Dettagli

DIPARTIMENTO EDUCAZIONE PINACOTECA AGNELLI ATTIVITA' EDUCATIVE RAFFAELLO: LA MADONNA DEL DIVINO AMORE

DIPARTIMENTO EDUCAZIONE PINACOTECA AGNELLI ATTIVITA' EDUCATIVE RAFFAELLO: LA MADONNA DEL DIVINO AMORE DIPARTIMENTO EDUCAZIONE PINACOTECA AGNELLI ATTIVITA' EDUCATIVE RAFFAELLO: LA MADONNA DEL DIVINO AMORE In occasione della mostra Raffaello: la Madonna del Divino Amore (17 marzo 28 giugno 2015) il Dipartimento

Dettagli

Attività didattiche 2012-2013

Attività didattiche 2012-2013 Attività didattiche 2012-2013 VISITA TRADIZIONALE Lungo un percorso di 30 sale i ragazzi sono accompagnati a conoscere i fatti e i protagonisti che hanno portato all indipendenza e all unità d Italia.

Dettagli

ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO

ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO Corso di Studi interfacoltà in ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO E DI DIVULGAZIONE PER LE SCUOLE SUPERIORI Visite e incontri tematici Programma 2011 2012 VIAGGIO AL CENTRO DEL RESTAURO L Università degli Studi

Dettagli

Compleanni. e feste. al MUSEO

Compleanni. e feste. al MUSEO Compleanni e feste al MUSEO Un occasione speciale merita un luogo speciale: da oggi è possibile festeggiare al museo il compleanno del tuo bambino. Una festa indimenticabile nei luoghi della bellezza,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE D ISTITUTO ARTE E IMMAGINE ANNO 2013/2014

PROGRAMMAZIONE D ISTITUTO ARTE E IMMAGINE ANNO 2013/2014 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ALESSANDRO ANTONELLI TORINO PROGRAMMAZIONE D ISTITUTO ARTE E IMMAGINE ANNO 2013/2014 Tenendo conto dei programmi ministeriali, delle indicazioni metodologiche, degli obiettivi

Dettagli

A TORINO C È UN NUOVO MUSEO TUTTO DA SCOPRIRE.

A TORINO C È UN NUOVO MUSEO TUTTO DA SCOPRIRE. A TORINO C È UN NUOVO MUSEO Reale Mutua apre le porte del suo Museo Storico alle scuole. La SOCIETÀ REALE MUTUA DI ASSICURAZIONI, fondata nel 1828, è una delle aziende più longeve del nostro Paese ed è

Dettagli

Dall Oriente a Torino

Dall Oriente a Torino Dall Oriente a Torino Negli anni Trenta del Settecento, Villa della Regina venne arricchita di preziosi gabinetti decorati alla China, piccoli ambienti che ospitavano servizi da tè, caffè e cioccolata

Dettagli

Genus Bononiae per le Scuole. - Servizi educativi - Genus Bononiae. Musei nella Città

Genus Bononiae per le Scuole. - Servizi educativi - Genus Bononiae. Musei nella Città Genus Bononiae per le Scuole - Servizi educativi - Genus Bononiae. Musei nella Città I Sevizi educativi di Genus Bononiae. Musei nella Città hanno elaborato per l anno scolastico 2015-2016 una nuova offerta

Dettagli

Percorsi didattico-museali e formazione agli insegnanti gratuiti per le scuole dell infanzia, primarie e secondarie

Percorsi didattico-museali e formazione agli insegnanti gratuiti per le scuole dell infanzia, primarie e secondarie Percorsi didattico-museali e formazione agli insegnanti gratuiti per le scuole dell infanzia, primarie e secondarie ANNO SCOLASTICO 2013-2014 A cura di Un iniziativa proposta alle scuole da Intesa Sanpaolo

Dettagli

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE Progetto promosso da Assicurazioni Generali Ideato e realizzato

Dettagli

Con il Patrocinio del Comune di Reggio Calabria Assessorato alla Pubblica Istruzione. percorsi didattici per le scuole

Con il Patrocinio del Comune di Reggio Calabria Assessorato alla Pubblica Istruzione. percorsi didattici per le scuole Con il Patrocinio del Comune di Reggio Calabria Assessorato alla Pubblica Istruzione percorsi didattici per le scuole I Percorsi didattici che i Servizi educativi del Museo diocesano rivolgono alle scuole

Dettagli

SINAGOGA E MUSEO EBRAICO DI FIRENZE OFFERTA DIDATTICA 2015-2016 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO

SINAGOGA E MUSEO EBRAICO DI FIRENZE OFFERTA DIDATTICA 2015-2016 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO SINAGOGA E MUSEO EBRAICO DI FIRENZE OFFERTA DIDATTICA 2015-2016 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO Dal 2012 lo staff didattico di CoopCulture della Sinagoga e Museo Ebraico di Firenze si occupa

Dettagli

PROPOSTA DIDATTICA MUSEO DIOCESANO DI TORINO. pittura scultura argenti tessuti

PROPOSTA DIDATTICA MUSEO DIOCESANO DI TORINO. pittura scultura argenti tessuti PROPOSTA DIDATTICA MUSEO DIOCESANO DI TORINO I LABORATORI Visita guidata al Museo della durata complessiva di circa 45 minuti con un momento di approfondimento di fronte ad alcune opere, selezionate sulla

Dettagli

Origini del Museo LORETTA SECCHI *

Origini del Museo LORETTA SECCHI * Toccare la pittura. Percezione, cognizione ed interiorizzazione di forma e contenuto, attraverso l educazione estetica dedicata alle persone non vedenti ed ipovedenti LORETTA SECCHI * Origini del Museo

Dettagli

Associazione culturale Studio D info@studiodarcheologia.it. Attività didattiche e di valorizzazione 2015-2016 MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE DI ALTINO

Associazione culturale Studio D info@studiodarcheologia.it. Attività didattiche e di valorizzazione 2015-2016 MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE DI ALTINO Associazione culturale Studio D info@studiodarcheologia.it Attività didattiche e di valorizzazione 2015-2016 MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE DI ALTINO Premessa Il Museo, situato all interno dell'area archeologica

Dettagli

Area didattica e divulgazione. Brindiamo all opera!

Area didattica e divulgazione. Brindiamo all opera! Brindiamo all opera! Percorso didattico di ascolto musicale e concorso di arte visiva per le scuole Primarie di Milano e Provincia Brindiamo all opera! a.f. 2014/2015 La Fondazione Accademia Teatro alla

Dettagli

Storia dell opera, arti e mestieri del teatro, educazione al canto, laboratori di drammaturgia, arti visive

Storia dell opera, arti e mestieri del teatro, educazione al canto, laboratori di drammaturgia, arti visive Storia dell opera, arti e mestieri del teatro, educazione al canto, laboratori di drammaturgia, arti visive Edizione 2010 L edizione 2010 del progetto Magia dell Opera Il progetto didattico Magia dell

Dettagli

SEZIONE ETRUSCA (Museo Archeologico, corso Magenta 15)

SEZIONE ETRUSCA (Museo Archeologico, corso Magenta 15) INDICE Museo Archeologico: informazioni generali.....p. 2 Sezione etrusca... p. 3 Costi attività didattiche...........p. 5 Dove sono i musei e i siti... p. 5 Il Museo per gli Insegnanti....p. 6 Informazioni

Dettagli

Progetto per la promozione della lettura INTRODUZIONE

Progetto per la promozione della lettura INTRODUZIONE Progetto per la promozione della lettura INTRODUZIONE L interesse verso la lettura ed il piacere ad esercitarla sono obiettivi che, ormai da anni, gli insegnanti della scuola primaria di Attimis si prefiggono

Dettagli

PRIMO ISTITUTO COMPRENSIVO di PALAZZOLO S/O via Zanardelli n.34 Anno scolastico 2014/2015

PRIMO ISTITUTO COMPRENSIVO di PALAZZOLO S/O via Zanardelli n.34 Anno scolastico 2014/2015 PRIMO ISTITUTO COMPRENSIVO di PALAZZOLO S/O via Zanardelli n.34 Anno scolastico 2014/2015 CURRICOLI DISCIPLINARI SCUOLA DELL INFANZIA e PRIMO CICLO di ISTRUZIONE Percorso delle singole discipline sulla

Dettagli

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE Progetto promosso da Assicurazioni

Dettagli

Il museo diocesano di Torino Scopriamo insieme l arte sacra del territorio osservando, giocando, creando

Il museo diocesano di Torino Scopriamo insieme l arte sacra del territorio osservando, giocando, creando Il museo diocesano di Torino Scopriamo insieme l arte sacra del territorio osservando, giocando, creando Attività didattica per l anno scolastico 2010 2011 Il museo, nato nel dicembre 2008 nei suggestivi

Dettagli

Attività didattica a.s. 2015/2016

Attività didattica a.s. 2015/2016 MUSEO CIVICO di MANERBIO e DEL TERRITORIO Attività didattica a.s. 2015/2016 Percorsi didattici Scuola dell infanzia Scuola primaria Scuola secondaria di I grado Scuola secondaria di II grado Museo Civico

Dettagli

LIVORNO IN CONTEMPORANEA E

LIVORNO IN CONTEMPORANEA E Percorsi didattici LIVORNO IN CONTEMPORANEA E un iniziativa realizzata con la collaborazione del Centro per l Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato nell ambito del progetto regionale: Cantiere Toscana

Dettagli

Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015

Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015 Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015 PREMESSA L Insegnamento della Religione Cattolica (I.R.C.) fa sì che gli alunni

Dettagli

Ministero per i Beni e le Attività Culturali. CARTA DEI SERVIZI Museo di Palazzo Reale, Genova

Ministero per i Beni e le Attività Culturali. CARTA DEI SERVIZI Museo di Palazzo Reale, Genova Ministero per i Beni e le Attività Culturali CARTA DEI SERVIZI Museo di Palazzo Reale, Genova 2013 PRESENTAZIONE CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI La Carta dei servizi risponde all esigenza di fissare principi

Dettagli

EDUCAZIONE MUSICALE ANDIAMO IN SALA PROVE MUSICA RIVOLTO A alunni della scuola secondaria di 1 o grado e loro insegnanti. OBIETTIVI - promozione di un servizio del Comune che fornisce una sala prove attrezzata

Dettagli

28 maggio 2015, LEZIONE 10: La didattica museale

28 maggio 2015, LEZIONE 10: La didattica museale MUSEOLOGIA e ARCHEOLOGIA Anno Accademico 2015/2016 Docente Patrizia Gioia patrizia.gioia@uniroma1.it 28 maggio 2015, LEZIONE 10: La didattica museale CULTURA E FORMAZIONE I musei rappresentano una straordinaria

Dettagli

L' amico del cuore. I testi base. Nuova edizione. 1 a -2 a -3 a. 4 a -5 a. M.I.O.BOOK Studente. M.I.O.BOOK Studente

L' amico del cuore. I testi base. Nuova edizione. 1 a -2 a -3 a. 4 a -5 a. M.I.O.BOOK Studente. M.I.O.BOOK Studente L' amico del cuore Nuova edizione I testi base Studente Studente 1 a -2 a -3 a Cultura ed educazione insieme Nell elaborazione del testo si è voluto coniugare l aspetto culturale con l aspetto educativo,

Dettagli

PROGETTO DENOMINAZIONE DESTINATARI UNA CASCATA DI LIBRI

PROGETTO DENOMINAZIONE DESTINATARI UNA CASCATA DI LIBRI PROGETTO DENOMINAZIONE DESTINATARI PROGETTO LETTURA UNA CASCATA DI LIBRI Il progetto si prefigge di stimolare negli alunni la motivazione alla lettura e all ascolto, guidandoli a saper cogliere, insieme

Dettagli

MOSAICO E FARFALLE. Settore. Tema HOME. Classi PREMESSA. Autori OBIETTIVI MATERIALE SVOLGIMENTO ATTIVITÀ INTERDISCIPLINARI OSSERVAZIONI E SUGGERIMENTI

MOSAICO E FARFALLE. Settore. Tema HOME. Classi PREMESSA. Autori OBIETTIVI MATERIALE SVOLGIMENTO ATTIVITÀ INTERDISCIPLINARI OSSERVAZIONI E SUGGERIMENTI Settore HOME PREMESSA Attività Creative Attività graficopittoriche Tema Sviluppo tematico con realizzazione a mosaico Classi 4ª e 5ª classe Autori Paola Somaini Carmen Sassi MOSAICO E FARFALLE ATTIVITÀ

Dettagli

Le attività si svolgono solo su prenotazione dal 1 settembre 2014 al 10 giugno 2015.

Le attività si svolgono solo su prenotazione dal 1 settembre 2014 al 10 giugno 2015. Orto Botanico di Catania Dipartimento di Scienze biologiche, geologiche e ambientali Università degli Studi di Catania Via A. Longo, 19 95125 Catania tel. 095-430902; e-mail: orto.scuola@yahoo.it L ORTO

Dettagli

ffllffl EO! ITr Guida alle attività didattiche MUSEO REGIONE TOSCANA Comune di Grosseto MUSEO ARCHEOLOGICO E D'ARTE DELLA MAREMMA

ffllffl EO! ITr Guida alle attività didattiche MUSEO REGIONE TOSCANA Comune di Grosseto MUSEO ARCHEOLOGICO E D'ARTE DELLA MAREMMA Comune di Grosseto AL EO! Guida alle attività didattiche REGIONE TOSCANA ITr,M :,; I i[ 1,1.A MAREMMA MUSEO ARCHEOLOGICO E D'ARTE DELLA MAREMMA ffllffl MUSEO ARCHEOLOGICO E D'ARTE DELLA MAREMMA Coordinamento:

Dettagli

PROGETTO Incontri. Le religioni monoteiste

PROGETTO Incontri. Le religioni monoteiste PROGETTO Incontri. Le religioni monoteiste Presentazione Il progetto Incontri. Le religioni monoteiste nasce dall esigenza di sensibilizzare i bambini sui temi dell intercultura attraverso la valorizzazione

Dettagli

Paolo Baratta, Presidente della Biennale di Venezia

Paolo Baratta, Presidente della Biennale di Venezia La Biennale dà grande impulso alle attività denominate Educational. Le attività Educational hanno lo scopo di: favorire la conoscenza diretta del mondo delle arti da parte dei giovani introdurre la consuetudine

Dettagli

ARTE E IMMAGINE DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: ARTE E IMMAGINE DISCIPLINE CONCORRENTI:TUTTE

ARTE E IMMAGINE DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: ARTE E IMMAGINE DISCIPLINE CONCORRENTI:TUTTE ARTE E IMMAGINE DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: ARTE E IMMAGINE DISCIPLINE CONCORRENTI:TUTTE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE FISSATI DALLE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO 2012 TRAGUARDI ALLA FINE DELLA

Dettagli

La domenica al Museo Aprile

La domenica al Museo Aprile Palazzina di Caccia di Stupinigi Fondazione Ordine Mauriziano La domenica al Museo Aprile IL GIARDINO Sabato 2 aprile Disegniamo l arte. Cervi&Cerbiatti, da Ladatte a Disney Domenica 10 aprile Famiglie

Dettagli

PER INFORMAZIONI: ASSOCIAZIONE SPAZIO CULTURA VIA GREGORIO XII RECANATI (MC) TEL. 071.7575698 071.75704

PER INFORMAZIONI: ASSOCIAZIONE SPAZIO CULTURA VIA GREGORIO XII RECANATI (MC) TEL. 071.7575698 071.75704 LABORATORI DIDATTICI Anno scolastico 2010/2011 Museo Civico Villa Colloredo Mels Museo Beniamino Gigli PER INFORMAZIONI: ASSOCIAZIONE SPAZIO CULTURA VIA GREGORIO XII RECANATI (MC) TEL. 071.7575698 071.75704

Dettagli

Cari Insegnanti, i nostri Laboratori Didattici, nascono in collaborazione con l Opera della Primaziale Pisana e mirano a stimolare la capacita di

Cari Insegnanti, i nostri Laboratori Didattici, nascono in collaborazione con l Opera della Primaziale Pisana e mirano a stimolare la capacita di 1 Cari Insegnanti, i nostri Laboratori Didattici, nascono in collaborazione con l Opera della Primaziale Pisana e mirano a stimolare la capacita di ascolto e attenzione; creare affiatamento di gruppo;

Dettagli

attività didattiche per le scuole

attività didattiche per le scuole attività didattiche per le scuole 2014-2015 benvenuti! L Accademia di Francia a Roma Villa Medici prosegue le sue attività didattiche per le scuole elementari durante l anno 2014-2015, e amplia l offerta

Dettagli

Griglia di progettazione dell Unita Didattica di Competenza di STORIA

Griglia di progettazione dell Unita Didattica di Competenza di STORIA Griglia di progettazione dell Unita Didattica di Competenza di STORIA Titolo dell unità di competenza: Indagare il passato per comprendere il nostro presente. Denominazione della rete-polo Istituto scolastico

Dettagli

TUTTE LE CLASSI. Storie di Legno. Blu, rosso, giallo, bianco e nero: caccia al colore

TUTTE LE CLASSI. Storie di Legno. Blu, rosso, giallo, bianco e nero: caccia al colore TUTTE LE CLASSI Storie di Legno -osservare un opera d arte partendo dalla sua materia -sviluppare la manualità (manipolazione della pasta di legno) Filo conduttore della visita alle collezioni del MVSA

Dettagli

DISCIPLINE PITTORICHE

DISCIPLINE PITTORICHE Anno Scolastico 2014-15 LICEO ARTISTICO INDIRIZZO: ARTI FIGURATIVE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA A DISCIPLINE PITTORICHE SECONDO BIENNIO E QUINTO ANNO OBIETTIVI GENERALI/ FINALITA' - Educazione all

Dettagli

Sostegno a Distanza: una fiaba per Angela. Presentazione

Sostegno a Distanza: una fiaba per Angela. Presentazione Presentazione Nella classe 1^ secondaria di1 grado, durante il primo quadrimestre, si è lavorato sul tipo di testo fiaba ed i ragazzi venendo a conoscenza del progetto SAD portato avanti dagli allievi

Dettagli

Laboratori di educazione all immagine

Laboratori di educazione all immagine Il nostro gruppo lavoro, formato da persone che da anni operano nel settore dell illustrazione, della grafica e della didattica, propone laboratori di educazione all immagine, rivolti agli studenti delle

Dettagli

STORIA. CURRICOLO VERTICALE PRIMO CICLO indicazioni ministeriali e curricolo di Istituto

STORIA. CURRICOLO VERTICALE PRIMO CICLO indicazioni ministeriali e curricolo di Istituto CURRICOLO VERTICALE PRIMO CICLO e curricolo di Istituto TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA. L alunno/a conosce elementi significativi del passato del suo ambiente

Dettagli

IL CURRICOLO DI SCUOLA ARTE E IMMAGINE

IL CURRICOLO DI SCUOLA ARTE E IMMAGINE IL CURRICOLO DI SCUOLA ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA CAMPI DI ESPERIENZA - IMMAGINI.SUONI, COLORI SCUOLAPRIMARIA DISCIPLINE: - ARTE E IMMAGINE SCUOLA SECONDARIA I GRADO DISCIPLINE: - ARTE E IMMAGINE

Dettagli

CURRICOLO DISCIPLINARE di ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA

CURRICOLO DISCIPLINARE di ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA CURRICOLO DISCIPLINARE di ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA AREA COMPETENZE DISCIPLINARI ABILITÀ CONOSCENZE 1 METODO L alunno: L alunno: Imparare ad imparare A. opera applicando un metodo di lavoro efficace,

Dettagli

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO CINEMA

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO CINEMA ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO CINEMA Il progetto si propone di avvicinare i ragazzi al mondo del cinema con un approccio ludico

Dettagli

PARTIAMO DA OMERO! viaggio fra Musei Archivi e Biblioteche alla scoperta della storia del portogruarese

PARTIAMO DA OMERO! viaggio fra Musei Archivi e Biblioteche alla scoperta della storia del portogruarese DIMENSIONE CULTURA. Associazione culturale PARTIAMO DA OMERO! viaggio fra Musei Archivi e Biblioteche alla scoperta della storia del portogruarese PROGETTO DI DIDATTICA BIBLIOTECARIA E MUSEALE PER LE SCUOLE

Dettagli

Storia dell opera, arti e mestieri del teatro, educazione al canto, laboratori di drammaturgia, arti visive. Magia dell'opera.

Storia dell opera, arti e mestieri del teatro, educazione al canto, laboratori di drammaturgia, arti visive. Magia dell'opera. Storia dell opera, arti e mestieri del teatro, educazione al canto, laboratori di drammaturgia, arti visive Il Barbiere di Siviglia Gioachino Rossini Edizione 2009 L edizione 2009 del progetto Magia dell

Dettagli

(Proposta didattica per scuole dell obbligo)

(Proposta didattica per scuole dell obbligo) Percorsi e giochi intor no a Venezia (Proposta didattica per scuole dell obbligo) Sei un insegnante e hai in programma una visita a Venezia con i tuoi alunni? Affidati a macacotour! Il primo servizio pensato

Dettagli

MUV Museo della civiltà Villanoviana

MUV Museo della civiltà Villanoviana MUV Museo della civiltà Villanoviana RAVENNA BOLOGNA Laboratori e attività didattiche Anno scolastico 2013-2014 SAN LAZZARO MUV Museo della civiltà Villanoviana Via Tosarelli, 191 40055 Villanova di Castenaso

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE ARTE E IMMAGINE

CURRICOLO VERTICALE ARTE E IMMAGINE ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE ARTE E IMMAGINE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA COMPETENZE DI AMBITO ABILITA CONOSCENZE ESPERIENZE DI APPRENDIMENTO 1 ESPRIMERSI E COMUNICARE

Dettagli

Progetto didattico rivolto agli studenti del secondo ciclo della scuola primaria e della scuola secondaria di I grado

Progetto didattico rivolto agli studenti del secondo ciclo della scuola primaria e della scuola secondaria di I grado Delegazione di Milano Via Turati, 6 20121 Milano Tel. e fax 02 6592330 Progetto didattico rivolto agli studenti del secondo ciclo della scuola primaria e della scuola secondaria di I grado NEL SEGNO DELL

Dettagli

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE LE ESSENZIALI DI DISEGNO E classe prima Liceo scientifico utilizzare regole e tecniche grafiche progettare un minimo percorso grafico costruire un disegno geometrico, impiegando in maniera appropriata

Dettagli

IMMAGINARTE Laboratori di educazione all immagine

IMMAGINARTE Laboratori di educazione all immagine Il nostro gruppo lavoro, formato da persone che da anni operano nel settore dell illustrazione, della grafica e della didattica, propone laboratori di educazione all immagine, rivolti agli studenti delle

Dettagli

Liceo Artistico Statale Aldo Passoni

Liceo Artistico Statale Aldo Passoni Liceo Artistico Statale Liceo Artistico Statale Aldo Passoni Via della Rocca,7-10123 Torino - Tel.: 011.8177377 - Fax: 011.8127290 Mail: istpassoni@tin.it - sito web: http://www.lapassoni.it 1 2 Liceo

Dettagli

LA SCUOLA IN MUSEO - PER IL TRIENNIO DELLA SCUOLA PRIMARIA

LA SCUOLA IN MUSEO - PER IL TRIENNIO DELLA SCUOLA PRIMARIA LA SCUOLA IN MUSEO - PER IL TRIENNIO DELLA SCUOLA PRIMARIA Per accompagnare e approfondire l insegnamento scolastico delle antiche civiltà, si propone una serie incontri che si potranno adottare o per

Dettagli

MUSEO ARCHEOLOGICO POLVERIERA GUZMAN ORBETELLO OFFERTA DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015

MUSEO ARCHEOLOGICO POLVERIERA GUZMAN ORBETELLO OFFERTA DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 MUSEO ARCHEOLOGICO POLVERIERA GUZMAN ORBETELLO OFFERTA DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 1 MOTIVAZIONI E FINALITÀ Il Museo Archeologico di Orbetello ha predisposto per l anno scolastico 2014-2015 un

Dettagli

Scuola dell infanzia. Percorsi proposti:

Scuola dell infanzia. Percorsi proposti: Museo Nazionale Preistorico Etnografico L. Pigorini w w w.pigorini/beniculturali.it Scuola dell infanzia Una serie di percorsi ludico-didattici rivolti in particolare alla scuola dell infanzia, per dare

Dettagli

Modalità di partecipazione

Modalità di partecipazione PROPOSTE DIDATTICHE 2014-2015 Obiettivi 1. Promuovere la conoscenza della biblioteca: i servizi, le sezioni, le modalità di prestito e di iscrizione, l utilizzo del catalogo on line (OPAC), la consistenza

Dettagli

UNITA 1 COSA CONOSCO DEL PASSATO DELLA MIA CITTA? ATTIVITA TEMPI OBIETTIVI DIDATTICI E MODALITA DI SOMMINISTRAZIONE Presentazione e patto formativo

UNITA 1 COSA CONOSCO DEL PASSATO DELLA MIA CITTA? ATTIVITA TEMPI OBIETTIVI DIDATTICI E MODALITA DI SOMMINISTRAZIONE Presentazione e patto formativo Corsi di formazione per docenti delle scuole di ogni ordine e grado: Didattica orientativa e percorsi di orientamento con approccio narrativo MICROPROGETTAZIONE DI UN PERCORSO DI DIDATTICA ORIENTATIVA

Dettagli

Percorsi didattico-museali e formazione agli insegnanti gratuiti per le scuole dell infanzia, primarie e secondarie

Percorsi didattico-museali e formazione agli insegnanti gratuiti per le scuole dell infanzia, primarie e secondarie Percorsi didattico-museali e formazione agli insegnanti gratuiti per le scuole dell infanzia, primarie e secondarie ANNO SCOLASTICO 2015 - In collaborazione con È un iniziativa proposta alle scuole da

Dettagli

Istituto San Tomaso d Aquino

Istituto San Tomaso d Aquino Istituto San Tomaso d Aquino alba pratalia aràba Linee di progetto per l utilizzo delle tecnologie nella didattica a.s. 2013 2014 a.s. 2014 2015 0 Linee di progetto per l utilizzo delle tecnologie nella

Dettagli

attività didattica ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

attività didattica ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO attività didattica ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO IL PERCORSO ESPOSITIVO Con i suoi 3.600 mq di superficie espositiva, il Museo del Tessuto

Dettagli

LABORATORI DIDATTICI e PERCORSI DI VISITA

LABORATORI DIDATTICI e PERCORSI DI VISITA LABORATORI DIDATTICI e PERCORSI DI VISITA In pieno centro storico, tra le mura dell'antico Monastero di Santa Chiara, sorge il Museo Civico Pier Alessandro Garda, che ospita una sezione archeologica e

Dettagli

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 FINALITA OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI Acquisire atteggiamenti di stima e sicurezza di se e degli altri Scoprire attraverso i racconti

Dettagli

Davvero! Luigi Bazzani, Tablino della Casa della Caccia Antica (VII 4, 48) Fondazione del Monte Via delle Donzelle 2, Bologna

Davvero! Luigi Bazzani, Tablino della Casa della Caccia Antica (VII 4, 48) Fondazione del Monte Via delle Donzelle 2, Bologna Davvero! La Pompei di fine '800 nella pittura di Luigi Bazzani Luigi Bazzani, Tablino della Casa della Caccia Antica (VII 4, 48) Fondazione del Monte Via delle Donzelle 2, Bologna Dal 29 marzo al 26 maggio

Dettagli

AMBIENTE SCOLASTICO ORGANIZZAZIONE SCOLASTICA

AMBIENTE SCOLASTICO ORGANIZZAZIONE SCOLASTICA AMBIENTE SCOLASTICO La scuola dell infanzia di Montebello è situata nell omonimo quartiere della città di Perugia. Dispone di un piccolo giardino che confina con una grande area verde attrezzata ed un

Dettagli

ARTE E IMMAGINE Competenza chiave europea: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE Competenza specifica: ARTE E IMMAGINE

ARTE E IMMAGINE Competenza chiave europea: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE Competenza specifica: ARTE E IMMAGINE ARTE E IMMAGINE Competenza chiave europea: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE Competenza specifica: ARTE E IMMAGINE La disciplina arte e immagine ha la finalità di sviluppare e potenziare nell alunno

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

IN VIAGGIO CON ULISSE PROGETTO DIDATTICO

IN VIAGGIO CON ULISSE PROGETTO DIDATTICO IN VIAGGIO CON ULISSE PROGETTO DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Il tema scelto vuole trasmettere ai bambini l importanza del patrimonio letterario classico. Inoltre, presentando la figura dell EROE,

Dettagli

LINGUA INGLESE DALLE INDICAZIONI NAZIONALI

LINGUA INGLESE DALLE INDICAZIONI NAZIONALI LINGUA INGLESE DALLE INDICAZIONI NAZIONALI L apprendimento della lingua inglese e di una seconda lingua comunitaria, oltre alla lingua materna e di scolarizzazione, permette all alunno di sviluppare una

Dettagli

Premio rina gatti 2013-2014. per la creatività intergenerazionale vii edizione multidisciplinare

Premio rina gatti 2013-2014. per la creatività intergenerazionale vii edizione multidisciplinare Premio rina gatti 2013-2014 per la creatività intergenerazionale vii edizione multidisciplinare ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VOLUMNIO PONTE SAN GIOVANNI A SPASSO NEL TEMPO Il premio è dedicato alla memoria

Dettagli

Mattinate FAI per la scuola, in collaborazione con il MIUR. Obiettivi delle iniziative

Mattinate FAI per la scuola, in collaborazione con il MIUR. Obiettivi delle iniziative Iniziative didattiche Delegazione di Roma a.s. 2012/2013 Obiettivi delle iniziative Ampliare la conoscenza del FAI e delle sue iniziative attraverso un coinvolgimento diretto di studenti e corpo docenti.

Dettagli

GRIGLIA N 1 - ORIENTAMENTO COMPETENZA/E CHIAVE DI CITTADINANZA DA PROMUOVERE. Imparare ad imparare. Progettare. Comunicare. Collaborare e partecipare.

GRIGLIA N 1 - ORIENTAMENTO COMPETENZA/E CHIAVE DI CITTADINANZA DA PROMUOVERE. Imparare ad imparare. Progettare. Comunicare. Collaborare e partecipare. IC SIGNA- Curricolo verticale di Geografia (in raccordo con le competenze previste dall UE e in ambito Nazionale al termine dell obbligo di istruzione) GRIGLIA N 1 - ORIENTAMENTO COMPETENZE DI BASE A CONCLUSIONE

Dettagli

VIVERE LA STORIA DELL XI MUNICIPIO

VIVERE LA STORIA DELL XI MUNICIPIO PROPOSTA DI PROGETTO DIDATTICO Anno scolastico 2014/2015 VIVERE LA STORIA DELL XI MUNICIPIO (PROPOSTA INTERATTIVA SCUOLA-TERRITORIO ATTRAVERSO LA CONOSCENZA DIRETTA DEI MONUMENTI ) Discipline: Storia/Arte

Dettagli

MUSEI DI PALAZZO DEI PIO Piazza dei Martiri 68 41012 Carpi MO tel. 059 649973 fax 059 649361 www.palazzodeipio.it/imusei musei@carpidiem.

MUSEI DI PALAZZO DEI PIO Piazza dei Martiri 68 41012 Carpi MO tel. 059 649973 fax 059 649361 www.palazzodeipio.it/imusei musei@carpidiem. MUSEI DI PALAZZO DEI PIO Piazza dei Martiri 68 41012 Carpi MO tel. 059 649973 fax 059 649361 www.palazzodeipio.it/imusei musei@carpidiem.it I Musei di Palazzo dei Pio si compongono di due percorsi, il

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA Per sviluppare una competenza di area occorre in primo luogo promuovere l acquisizione delle relative conoscenze e abilità in modo che esse

Dettagli

LA SCUOLA IN CAMERA. Programma didattico per le scuole, a.s. 2015-16

LA SCUOLA IN CAMERA. Programma didattico per le scuole, a.s. 2015-16 LA SCUOLA IN CAMERA CAMERA - centro italiano per la fotografia Programma didattico per le scuole, a.s. 2015-16 Camera - Centro Italiano per la Fotografia aprirà al pubblico nell autunno del 2015, istituendo

Dettagli

L ACQUARIO DI BOLSENA, offre ad adulti e ragazzi una grande quantità di attività:

L ACQUARIO DI BOLSENA, offre ad adulti e ragazzi una grande quantità di attività: L ACQUARIO DI BOLSENA, offre ad adulti e ragazzi una grande quantità di attività: visite guidate, laboratori didattici, filmati, conferenze, convegni, mostre, eventi artistici, ma anche: soggiorni per

Dettagli

IL SERVIZIO EDUCATIVO

IL SERVIZIO EDUCATIVO Conoscere, amare e proteggere gli oceani IL SERVIZIO EDUCATIVO DEL MUSEO OCEANOGRAFICO DI MONACO Il Servizio Educativo Gli insegnanti e i loro allievi sono per il Museo oceanografico di Monaco dei visitatori

Dettagli

per il mondo INSIEME Paolo Cadorna Monica Poisa SPORTELLO BES

per il mondo INSIEME Paolo Cadorna Monica Poisa SPORTELLO BES INSIEME per il mondo Paolo Cadorna Monica Poisa SPORTELLO BES Per tutti i docenti che adottano, un servizio di consulenza gratuita fornito da un team di esperti sulle problematiche quotidiane legate alla

Dettagli

Riconosce nella bellezza del mondo e della vita umana un dono gratuito di Dio Padre. Ascoltare alcuni brani del testo biblico.

Riconosce nella bellezza del mondo e della vita umana un dono gratuito di Dio Padre. Ascoltare alcuni brani del testo biblico. Classe prima L alunno riflette su Dio Creatore e Padre e sa collegare i contenuti principali del suo insegnamento alle tradizioni dell ambiente in cui vive. Riconosce nella bellezza del mondo e della vita

Dettagli

Finalità (tratte dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione)

Finalità (tratte dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione) CURRICOLO DI INGLESE SCUOLA PRIMARIA Finalità (tratte dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione) L apprendimento della lingua inglese e di una

Dettagli

LA CASA PIÙ GRANDE DEL MONDO SEI UN TESORO! TERRA, ACQUA E SEMI

LA CASA PIÙ GRANDE DEL MONDO SEI UN TESORO! TERRA, ACQUA E SEMI LA CASA PIÙ GRANDE DEL MONDO Dai disegni dei bambini e dal loro concetto di casa, spazio vissuto o luogo magico, inizia l esplorazione del palazzo che, così importante per dimensioni e storia, è stato

Dettagli

Mus e o d Ar t e Or i e n ta l e Ob r i e ta n

Mus e o d Ar t e Or i e n ta l e Ob r i e ta n Mus e o d Ar t e Or i e n ta l e Ob r i e ta n Off e rta didattica pe r le Sc u o l e a n n o 2009 Il Museo d Arte Orientale Obrietan Il Museo d Arte Orientale Obrietan è una realtà museale italiana dedicata

Dettagli

PROGRAMMA DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2009-2010 NOVITA SCUOLE MATERNE

PROGRAMMA DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2009-2010 NOVITA SCUOLE MATERNE NOVITA SCUOLE MATERNE FINESTRA O SPECCHIO? Scuola materna ed elementare Il percorso prevede la visita della collezione della Pinacoteca Agnelli, con un approfondimento sulle opere di Henri Matisse. La

Dettagli

TECNOLOGIA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA DIDATTICA CLASSI PRIME OBIETTIVI FORMATIVI

TECNOLOGIA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA DIDATTICA CLASSI PRIME OBIETTIVI FORMATIVI PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA DIDATTICA CLASSI PRIME OBIETTIVI FORMATIVI TECNOLOGIA 1. Esprimersi e comunicare mediante l uso del linguaggio specifico della tecnologia ( disegno, grafica, schemi, tabelle, metodi

Dettagli

CONTINUITÀ EDUCATIVO- DIDATTICA

CONTINUITÀ EDUCATIVO- DIDATTICA CONTINUITÀ EDUCATIVO- DIDATTICA mediante momenti di raccordo pedagogico, curriculare e organizzativo fra i tre ordini di scuola, promuove la continuità del processo educativo, condizione essenziale per

Dettagli