Schio 20 luglio 2012 Dott. Margherita Marin

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Schio 20 luglio 2012 Dott. Margherita Marin"

Transcript

1 MERCATI INTERNAZIONALI: partner e strategie. Schio 20 luglio 2012 Dott. Margherita Marin

2 Oggi parleremo di: 1. GLOBALIZZAZIONE ed INTERNAZIONALIZZAZIONE. 2. I PARTNER del processo di internazionalizzazione. 3. I SERVIZI offerti da ciascun partner. 4. Gli STEP per attuare un efficace STRATEGIA di Internazionalizzazione. 5. Difficoltà e SOLUZIONI. 6. OPPORTUNITA : Sprint, Small Business Act, Progetto Matricole, Programma straordinario di promozione del Made in Italy, etc

3 1.1 GLOBALIZZAZIONE Dalla fine degli anni 80 ha iniziato a diffondersi un fenomeno denominato GLOBALIZZAZIONE, che ha modificato radicalmente l assetto economico di tutto il mondo. Con il termine GLOBALIZZAZIONE si indica il processo di crescita progressiva delle relazioni e degli scambi a livello mondiale in diversi ambiti. Tra i numerosi effetti prodotti dalla globalizzazione vi sono: l integrazione dei mercati, ovvero l intensificarsi della circolazione dei beni all interno dei singoli Paesi; l integrazione delle strutture produttive in assetti industriali multinazionali: allo scopo di ridurre i costi di fabbricazione, il processo produttivo viene dislocato in siti industriali situati in più paesi. CONSEGUENZA: se già vent anni fa era di basilare importanza saper vendere all estero, oggi è diventato fondamentale pensare la produzione in un orizzonte planetario (cioè ovunque sia conveniente farlo).

4 1.2 INTERNAZIONALIZZAZIONE In uno scenario economico così mutato, da un lato è favorito l'aumento della concorrenza, anche nei settori di tradizionale specializzazione italiana, dall'altro nascono opportunità di intervento in nuove aree dove la domanda è in continuo sviluppo o dove i costi di produzione sono allettanti. Le imprese che vogliono competere in questo contesto devono dotarsi di: Il processo di INTERNAZIONALIZZAZIONE impone che l azienda abbia bisogno di essere informata, consigliata ed assistita da esperti in tutte le fasi che precedono, esse sono concomitanti e seguono l attuazione di qualsiasi investimento. Elasticità nell assetto dei fattori produttivi, non ultimo quello finanziario; Velocità di reazione rispetto ai vantaggi comparati tra i vari Paesi; Per le PMI Italiane ciò è possibile se si liberano dal loro individualismo ed affrontando queste nuove sfide con iniziative aggregate nelle vendite, negli acquisti e negli investimenti (ad es. reti di Imprese).

5 1.3 INTERNAZIONALIZZAZIONE Per superare gli ostacoli informativi, legislativi ed operativi che s incontrano in un contesto internazionale, Le Istituzioni Italiane Gli Istituti di Credito ed Assicurativi Le Associazioni di categoria Unioncamere, etc. hanno creato delle strutture Partner e dei servizi su misura che agevolano le PMI.

6 2.1 PARTNER SIMEST:la finanziaria di sviluppo e promozione delle imprese italiane all'estero, controllata dal Governo Italiano che detiene il 76% del pacchetto azionario, ed è partecipata da banche, associazioni imprenditoriali e di categoria. ICE: Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane, sottoposto ai poteri di indirizzo e vigilanza del Ministero dello sviluppo economico, del Ministero degli affari esteri e del Ministero dell'economia e delle finanze. SACE: gruppo assicurativo-finanziario attivo nell export credit, nell assicurazione del credito, nella protezione degli investimenti, nelle garanzie finanziarie, nelle cauzioni e nel factoring. VENETO INNOVAZIONE: l agenzia in house della Regione del Veneto istituita con l obiettivo di promuovere e sviluppare la ricerca applicata e l innovazione all interno del sistema produttivo veneto.

7 2.2 SIMEST Simest è stata istituita con la Legge n. 100 del 24/4/1990, come società per azioni, controllata dal ministero del Commercio con l'estero (ora ministero Attività Produttive) e partecipata da banche, imprese e associazioni imprenditoriali. Gli interventi di Simest, per quanto concerne gli investimenti, riguardano prevalentemente quei paesi che hanno adottato normative di salvaguardia degli investimenti esteri o che sono firmatari di accordi con il Governo italiano o con organizzazioni internazionali destinate alla protezione degli investimenti esteri, del loro disinvestimento e del trasferimento degli utili. Simest interviene soprattutto a favore delle piccole e medie imprese, ma può partecipare anche in imprese di grandi dimensioni per iniziative di particolare interesse nazionale. Dal 1 gennaio 1999, SIMEST è chiamata a gestire tutte le agevolazioni pubbliche destinate a sostenere le esportazioni italiane, gli investimenti all'estero, la presenza commerciale all'estero e la partecipazione italiana a gare internazionali.

8 2.3 SIMEST Il D.Lgs. 143/98 ha dato la gestione a Simest dei seguenti strumenti: agevolazione dei crediti all'esportazione, ai sensi del D.Lgs. 143/98, capo secondo (ex Legge 227/77 - Legge Ossola); agevolazioni per gli investimenti in società o imprese all'estero (al di fuori della UE) ai sensi della Legge 100/90; finanziamento agevolato di programmi di penetrazione commerciale all'estero (al di fuori della UE) ai sensi della Legge 394/81; finanziamento agevolato delle spese di partecipazione a gare internazionali (al di fuori della UE) ai sensi della Legge 304/90; finanziamenti agevolati delle spese relative a studi di prefattibilità e fattibilità connessi all'aggiudicazione di commesse all'estero, nonché delle spese relative a programmi di assistenza tecnica e studi di fattibilità collegati alle esportazioni e agli investimenti italiani all'estero (al di fuori della UE) ai sensi dell'articolo 22, comma 5, del D.Lgs. 143/98 - D.M. 136/2000. La SIMEST può quindi: partecipare fino al 25% del capitale (rispetto al 15% originariamente previsto) delle società estere partecipate dalle imprese italiane al di fuori della U.E. ; concedere finanziamenti alle imprese estere partecipate, anche nell'ambito di operazioni di cofinanziamento con istituti internazionali, fino al 25% dell'impegno finanziario previsto dal programma economico della società estera; partecipare a joint ventures e a investimenti all'estero con capitale totalmente italiano o di imprese aventi stabile organizzazione in un altro Paese dell'unione Europea e controllate da imprese italiane; partecipare a società italiane ed estere che abbiano finalità strumentali alla promozione e allo sviluppo di iniziative di investimento e di collaborazione commerciale e industriale all'estero, come società finanziarie, assicurative, di leasing e di factoring.

9 2.4 SIMEST I CRITERI adottati da SIMEST per la selezione delle imprese beneficiarie sono: affidabilità ed esperienza dell'operatore italiano e del partner locale quando previsto; validità delle tecnologie previste dal progetto; qualità dei prodotti/servizi e prospettive di mercato; adeguato apporto di mezzi propri a copertura degli investimenti lordi; riflessi dell'iniziativa su bilancia dei pagamenti, occupazione, utilizzazione di risorse locali del paese destinatario; idonea redditività attesa dell'iniziativa. La partecipazione italiana nell'investimento all'estero deve preferibilmente configurare: una presenza significativa nel capitale di rischio e nella gestione aziendale; l'apporto del management e di programmi di formazione del personale chiave. Analogamente, l'eventuale partecipazione estera dovrà prevedere l'apporto di: una quota adeguata di mezzi propri; un efficace contributo all'operatività aziendale (messa a disposizione di immobili ed impianti; fornitura di materie prime, semilavorati, servizi industriali; commercializzazione locale; gestione di pratiche amministrative).

10 2.5 SIMEST: un esempio di AGEVOLAZIONE DEI CREDITI ALL'ESPORTAZIONE (DECRETO LEGISLATIVO 143/98, ex L. 227/77) A cosa serve? L'agevolazione consente alle imprese esportatrici italiane di offrire agli acquirenti/committenti esteri dilazioni di pagamento a medio/lungo termine a condizioni e tassi di interesse competitivi, in linea con quelli offerti da concorrenti di paesi OCSE. L'intervento è nella forma del contributo agli interessi su finanziamenti concessi da banche italiane o estere. Esportazioni agevolabili? Forniture di macchinari, impianti, studi, progettazioni, lavori e servizi, nonché semilavorati o beni intermedi destinati in via esclusiva ad essere integrati in beni di investimento. Verso quali paesi? Senza limitazioni Forma di intervento? Contributi agli interessi su finanziamenti concessi da banche italiane o estere. Finanziamenti ammissibili? Il finanziamento può essere denominato in Euro ed in tutte le principali valute e può essere concesso dalla banca all impresa italiana esportatrice a fronte del credito da questa accordato all acquirente estero (credito fornitore) o direttamente alla controparte estera (credito acquirente o finanziario). Il finanziamento deve essere comunque denominato nella stessa valuta di denominazione del contratto di fornitura. Ai fini dell ammissibilità, la garanzia assicurativa della SACE non è obbligatoria. Importo agevolabile del finanziamento: Copre al massimo l 85% dell importo della fornitura; una quota pari ad almeno il 15% deve essere pagata dall acquirente per contanti. Durata del credito all esportazione? Uguale o superiore a 24 mesi dal "punto di partenza del credito" (spedizione/consegna o, nel caso di impianti "chiavi in mano", collaudo preliminare). La durata massima è determinata in base agli accordi internazionali (Consensus), in relazione alla categoria del paese ed alle tipologie di operazioni. Altre informazioni in

11 2.6 ICE L'ICE è l Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane - attualmente in gestione transitoria - è stata istituita dalla Legge 22 dicembre 2011 n. 214 come ente dotato di personalità giuridica di diritto pubblico, sottoposto ai poteri di indirizzo e vigilanza del Ministero dello sviluppo economico che li esercita sentiti, per le materie di rispettiva competenza, il Ministero degli affari esteri ed il Ministero dell'economia e delle finanze. L'Agenzia ha il compito di sviluppare, agevolare e promuovere i rapporti economici e commerciali italiani con l'estero, con particolare attenzione alle esigenze delle piccole e medie imprese, dei loro consorzi e raggruppamenti (RETI). L'ICE opera al fine di sviluppare l'internazionalizzazione delle imprese italiane, nonché la commercializzazione dei beni e servizi italiani nei mercati internazionali, e di promuovere l'immagine del prodotto italiano nel mondo. L'Agenzia svolge le attività utili al perseguimento dei compiti ad essa affidati e, in particolare, offre servizi di INFORMAZIONE, ASSISTENZA E CONSULENZA alle imprese italiane che operano nel commercio internazionale e promuove la cooperazione nei settori industriale, agricolo e agro-alimentare, della distribuzione e del terziario, al fine di incrementare la presenza delle imprese italiane sui mercati internazionali. I servizi offerti da ICE possono essere gratuiti o su preventivo.

12 2.7 ICE: servizi gratuiti SERVIZI GRATUITI: sono consultabili sul sito previa iscrizione gratuita all Export Club INFORMAZIONI GENERALI E DI PRIMO ORIENTAMENTO: Informazioni generali e di primo orientamento sulle possibilità di accesso al mercato prima di investire in analisi di mercato più specifiche. GUIDE AL MERCATO: Sono uno strumento informativo di facile consultazione e di primo orientamento sulle caratteristiche dei mercati e sulle opportunità per il Made in Italy. Contengono informazioni sul quadro economico generale, sul rischio Paese, sull interscambio commerciale ed i flussi di investimento, sulla normativa doganale, fiscale e societaria ed un analisi delle opportunità per i prodotti italiani con l indicazione dei settori promettenti in ogni mercato. SCHEDE PRODOTTO: Analisi statistiche e sintesi grafiche che consentono di evidenziare nel contesto internazionale i mercati dinamici, i mercati incerti ed i mercati meno dinamici, per oltre 200 prodotti. Le schede, scaricabili anche in formato Excel, contengono informazioni dettagliate sulla domanda e la concorrenza internazionale per i prodotti di interesse.

13 2.8 ICE: servizi gratuiti BIBLIOTECA DI COMMERCIO ESTERO: Ricerca su uno schedario titoli di circa volumi e periodici, italiani ed esteri, sul commercio internazionale. Il materiale è consultabile presso la Biblioteca dell ICE della Sede di Roma. GARE INTERNAZIONALI: Informazioni sintetiche sulle gare internazionali, interrogabili sia per settore che per Paese, con una sintesi dei bandi ed i riferimenti utili alla richiesta del capitolato d appalto e la presentazione dell offerta. Notizie sulle aggiudicazioni (se disponibili), utili per eventuali contratti di subfornitura. Le informazioni sono raccolte e immesse nel sistema in collaborazione con la rete del Ministero degli Affari Esteri e di Assocamerestero. E disponibile un servizio di aggiornamento automatico via . FINANZIAMENTI INTERNAZIONALI: La Banca Dati Finanziamenti fornisce informazioni sintetiche sui progetti di finanziamento dei principali organismi internazionali suddivisi per Paese beneficiario e per settore, per seguire il ciclo di vita e gli stadi di avanzamento di ciascun progetto. E disponibile un servizio di aggiornamento automatico via .

14 2.9 ICE: servizi gratuiti ANTEPRIMA GRANDI PROGETTI : Segnalazione delle opportunità di partecipazione ad iniziative ed attività, prima che queste si concretizzino in gare e progetti di finanziamento. Le informazioni sono suddivise per paesi e settori, con indicazione delle fonti per eventuali approfondimenti. Le informazioni sono raccolte e immesse nel sistema in collaborazione con la rete del Ministero degli Affari Esteri e di Assocamerestero. E disponibile un servizio di aggiornamento automatico via . INIZIATIVE PROMOZIONALI NEL MONDO: Elenco delle attività previste dal programma promozionale. Per ogni iniziativa vengono fornite informazioni sullo stato di avanzamento, sulle modalità di partecipazione e sui risultati conseguiti nelle edizioni precedenti. RICERCA PROFESSIONISTI LOCALI: Selezione e conferma sulla disponibilità di professionisti locali (interpreti, traduttori, avvocati, commercialisti, tecnici, consulenti, organizzazioni specializzate, società di certificazione, studi tecnici, ecc.) ed eventuale organizzazione del primo appuntamento. PUBBLICAZIONI SETTORIALI : Pubblicazioni settoriali e monografiche di tipo macroeconomico e su mercati, prodotti, normative e aspetti legislativi.

15 2.10 ICE: servizi gratuiti STATISTICHE DI PRIMA INFORMAZIONE : Elaborazioni statistiche predefinite relative a dati macroeconomici e d interscambio dell Italia, per paesi e settori.e disponibile l aggiornamento automatico via . STATISTICHE SELEZIONABILI A MENU: Il servizio permette di selezionare una serie di tavole statistiche predefinite, per analizzare il posizionamento competitivo dell Italia rispetto ai principali concorrenti nei diversi mercati, con livelli di disaggregazione per settore, prodotto ed area geografica. OPPORTUNITA COMMERCIALI : Permette di conoscere tempestivamente le occasioni di business con l estero (esportazioni e importazioni di merci e servizi, segnalazioni di collaborazione industriale e di investimento) trasmesse quotidianamente dalla rete degli Uffici dell Istituto, anche con aggiornamento via per paesi e settori di interesse. NOTIZIE ITALIA/ESTERO: Notiziario telematico quotidiano con informazioni economiche e commerciali, notizie sulla concorrenza internazionale, sulle novità dei mercati esteri e sugli aspetti normativi, doganali, fiscali e tecnici. E disponibile l aggiornamento automatico via per ricevere le notizie sui paesi e settori di interesse.

16 2.11 ICE: servizi su preventivo SERVIZI SPECIALIZZATI E PERSONALIZZATI: Sono a pagamento e forniti (dietro richiesta) dagli Uffici in Italia e all estero. Occorre inviare la richiesta direttamente all Ufficio del Paese cui si è interessati. I preventivi sono gratuiti. Per il pagamento del servizio sarà emessa una fattura dalla Sede di Roma. I prezzi dei Servizi Personalizzati sono stabiliti sulla base di parametri di giornate/uomo, secondo i seguenti tre gruppi di uffici: 1) 260,00 giornata/uomo: Algeri, Almaty, Amman, Baku, Bangkok, Beirut, Belgrado, Bratislava, Bucarest, Budapest, Calcutta, Canton, Casablanca, Dakar, Damasco, Giacarta, Hochiminh City, Il Cairo, Istanbul, Johannesburg, Karachi, Kiev, Kuala Lumpur, Lima, Manila, Mosca, Bombay-Mumbai, New Delhi, Novosibirsk, Pechino, Praga, Riga, San Pietroburgo, Sarajevo, Seoul, Shanghai, Sofia, Taipei, Tallinn, Tashkent, Teheran, Tirana, Tripoli, Tunisi, Varsavia,Vilnius, Zagabria. 2) 300,00 giornata/uomo: Amsterdam, Atene, Buenos Aires, Caracas, Città del Messico, Dubai, Dublino, Helsinki, Hong Kong, Kuwait, Lisbona, Lubiana, Madrid, Montevideo, Montreal, Riyad, San Paolo, Santiago, Singapore, Skopje, Sydney, Tel Aviv, Toronto. 3) 360,00 giornata/uomo: Atlanta, Berlino, Bruxelles, Chicago, Copenhagen, Düsseldorf, Houston, Londra, Los Angeles, Miami, New York, Osaka, Oslo, Parigi, Stoccolma, Tokyo, Vienna e Uffici ICE della Rete Italia

17 2.12 ICE: servizi su preventivo STATISTICHE PERSONALIZZATE: Elaborazioni statistiche realizzate per specifiche esigenze dall Area Studi della Sede di Roma. STATISTICHE DI FONTE ESTERA:Elaborazioni statistiche di fonte locale fornite dagli uffici della Rete estera. RICERCHE DI MERCATO PERSONALIZZATE: Sono strutturate sulle esigenze del cliente, per valutare le concrete possibilità di introduzione del prodotto nei singoli mercati. INFORMAZIONI DOGANALI, FISCALI E TECNICHE[ Standard: 50,00 - Personalizzate: su preventivo ]: Informazioni e normative relative a trasporti, imballaggi, regime di marchi, brevetti e normative doganali, fiscali, valutarie, tecniche e altro. INFORMAZIONI CONTRATTUALI[ Standard: 50,00 - Personalizzate: su preventivo ]: Informazioni su normative ed eventuali usi locali in materia di contratti di compravendita, di agenzia e di rappresentanza, leasing, franchising, arbitrato.

18 2.13 ICE: servizi su preventivo DISCIPLINA DEL LAVORO E DEGLI INVESTIMENTI[ Standard: 50,00 - Personalizzate: su preventivo ]: Informazioni necessarie a valutare le ipotesi di investimento diretto all estero. NOMINATIVI DI OPERATORI ECONOMICI ESTERI: Elenchi di nominativi selezionati in base alle richieste. Il servizio garantisce l accuratezza della parte anagrafica, del settore merceologico e dell attività svolta ma non l interesse degli operatori locali ad intraprendere relazioni d affari. ELENCO SEMPLICE DI CONTATTI (*) [ 55,00 ]: Elenco (massimo 15) di importatori, agenti, trading companies, potenziali partner commerciali ed industriali relativi al settore indicato. ELENCO A MAGGIOR DETTAGLIO MERCEOLOGICO (*)[ 130,00 ]:I nominativi (massimo 15) sono selezionati sulla base dello specifico segmento di mercato di interesse dell azienda richiedente. (*) Questi elenchi preconfezionati di contatti non sono disponibili per tutti i paesi e/o prodotti, in tali casi sarà quindi proposto un Elenco di contatti personalizzato

19 2.14 ICE: servizi su preventivo ELENCO DI CONTATTI PERSONALIZZATO: I nominativi sono selezionati e forniti in base alle specifiche e personali esigenze dell azienda richiedente e mediante un accurata ricerca e selezione da parte degli Uffici ICE. RICERCA CLIENTI E PARTNER ESTERI: Il servizio si compone delle seguenti attività: selezione di un elenco di imprese locali potenzialmente interessate; invio di documentazione e/o campioni, forniti dal richiedente, alle imprese selezionate, con lettera di accompagnamento dell Ufficio ICE ed eventuale questionario, conformemente agli usi locali; follow-up telefonico per verificare l avvenuto ricevimento del materiale inviato e per riscontrare l interesse all offerta; relazione finale sui risultati. ORGANIZZAZIONE INCONTRI D AFFARI: Organizzazione di incontri sia con partner economici selezionati dagli Uffici della Rete estera sia con operatori segnalati dai clienti. INFORMAZIONI RISERVATE SU IMPRESE ESTERE: Possono essere richieste, per valutare l affidabilità dei potenziali partner, agli Uffici della Rete Italia ed estera. I prezzi variano in relazione al Paese: Unione Europea, Andorra, Liechtenstein, Monaco, Norvegia, Svizzera, USA e Canada [ 100,00 ]; Bosnia ed Erzegovina, Croazia, Turchia e Islanda[ 125,00 ]; Resto del mondo [ 155,00 ]. Sono previsti dei supplementi per le richieste urgenti.

20 2.15 SACE SACE è un gruppo assicurativo-finanziario attivo nell export credit, nell assicurazione del credito, nella protezione degli investimenti, nelle garanzie finanziarie, nelle cauzioni e nel factoring. Il Gruppo sostiene la crescita di oltre 25 mila imprese in più di 180 paesi, garantendo flussi di cassa più stabili e trasformando i rischi di insolvenza in opportunità di sviluppo. SACE assicura contro i seguenti rischi di: Credito, connesso al mancato pagamento parziale o totale del debitore; Mancata o ritardata restituzione parziale o totale delle cauzioni, depositi o anticipazioni; Escussione delle fidejussioni previste per concorrere ad aste e appalti, a fronte di pagamenti anticipati a garanzia di buona esecuzione del contratto; Produzione, per impossibilità di eseguire le prestazioni contrattuali; Requisizione, confisca o comportamento arbitrario da parte dello Stato estero; Distruzione o danneggiamento di beni connessi all operazione assicurata; Investimento all estero a cui è esposto l operatore nazionale nel caso in cui costituisca, partecipi o controlli un impresa estera. Gli eventi generatori di sinistro considerati da SACE possono essere di natura politica o commerciale.

21 2.16 SACE Tra i servizi offerti da SACE ci sono: POLIZZA CREDITO FORNITORE: garantisce le esportazioni singole contro il rischio di mancato pagamento del credito per eventi di natura politica e commerciali senza limiti di importo. Se la singola transazione è destinata verso un paese UE o alcuni paesi OCSE, la dilazione del credito deve essere pari o superiore ai 24 mesi. Per il resto del mondo non sono previste soglie minime di dilazione. In presenza di effetti cambiari la polizza permette inoltre la monetizzazione pro soluto dei crediti assicurati attraverso una operazione di sconto, con trasferimento (voltura) della polizza stessa alla banca o altro intermediario finanziario scontante. Per contratti di importo non superiore a 5 milioni la polizza è disponibile anche online. Questo servizio è dedicato ad imprese italiane ed in particolare a PMI che esportano merci e erogano servizi all estero.

22 2.17 SACE POLIZZA PLUS ONE: assicura il rischio di: -mancato pagamento del credito per eventi di natura politica e commerciale -mancato recupero dei costi di approntamento della fornitura per revoca della commessa -indebita escussione delle fideiussioni -distribuzione, danneggiamento, requisizione e confisca dei beni esportati temporaneamente POLIZZA BASIC: versione semplificata della Polizza credito fornitore, garantisce le esportazioni singole di importo non superiore a 500mila, regolate con dilazione fino a 6 mesi. POLIZZA LAVORI: assicura l impresa, impegnata in lavori civili o nella realizzazione di forniture con posa in opera all estero, contro i rischi di revoca del contratto e/o mancato pagamento che potrebbero verificarsi nel corso di esecuzione della commessa a seguito di eventi di natura politica e/o commerciale, attraverso la copertura di un massimale indicato dall assicurato.

23 2.18 SACE POLIZZA MULTIMARKET GLOBALE: permette di assicurare i crediti dal rischio di mancato pagamento per eventi di natura commerciale e politica. E lo strumento adatto a chi opera in Italia e all estero concedendo ai clienti dilazioni di pagamento fino a 12 mesi. POLIZZA MULTIEXPORT ONLINE: permette di assicurare transazione ripetute verso uno o più clienti/debitori con dilazioni di pagamento inferiori a 12 mesi, attraverso la semplice compilazione online di un modulo di richiesta. GARANZIA FINANZIARIA/POLIZZA CREDITO ACQUIRENTE: garantisce i finanziamenti concessi dalla tua banca ai tuoi clienti, nell ambito di transazioni che vedono coinvolte la tua azienda o le tue controllate estere in qualità di esportatore, investitore, acquirente. POLIZZA CONFERME DI CREDITO DOCUMENTARIO: consente alla tua banca di garantirsi dal rischio di mancato rimborso della banca estera che emette la lettera di credito. GARANZIE PER APPALTI

24 2.19 SACE POLIZZA FIDEJUSSIONI ONLINE: consente di coprire fino al 70% dell ammontare complessivo delle garanzie contrattuali emesse. GARANZIE PER RISCHI DELLA COSTRUZIONE GARANZIE PER DIRITTI DOGANALI GARANZIA PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PMI: sostiene l impresa nei processi di crescita sui mercati esteri, garantendo finanziamenti erogati da banche convenzionate. GARANZIA FINANZIARIA SUGLI INVESTIMENTI: garantisce finanziamenti erogati all impresa per investimenti esteri o in Italia, se di rilevanza strategica per il Paese (es. energie rinnovabili).

25 2.20 VENETO INNOVAZIONE Veneto Innovazione Spa è l agenzia in house della Regione del Veneto ed è stata istituita con la legge regionale del 6 settembre 1988 n.45, con l obiettivo di promuovere e sviluppare la ricerca applicata e l innovazione all interno del sistema produttivo veneto, con particolare attenzione alle piccole e medie imprese orientate a perseguire un accentuato livello tecnologico, un miglioramento della situazione ambientale e la qualificazione delle risorse umane. L attività dell agenzia regionale per la diffusione dell innovazione si sviluppa attraverso tre azioni: 1. Sostegno alla ricerca applicata 2. Sostegno all innovazione 3. Sostegno al trasferimento tecnologico Veneto Innovazione si sta occupando inoltre del BANDO PER LA PROMOZIONE E LO SVILUPPO DI CONTRATTI DI RETE TRA MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE

26 2.21 VENETO INNOVAZIONE Tra i numerosi progetti promossi da Veneto Innovazione vi sono: PROGETTO KNOWMAN: Veneto Innovazione partecipa al progetto europeo, KNOW- MAN, finanziato nell ambito del programma INTERREG IVC per promuovere lo sviluppo regionale stimolando la cooperazione a tripla elica tra R&S, imprese e amministrazioni regionali. PERIA: Le Agenzie Regionali per l Innovazione presenti in numerose Regioni europee nascono con la mission di aiutare a supportare la crescita delle imprese attraverso progetti innovativi, lo sviluppo di un ambiente innovation-friendly e il miglioramento dei servizi e dei network innovativi della Regione. PERIA è un progetto europeo di cooperazione tra queste agenzie e le autorità Regionali europee con lo scopo di condividere esperienze e metodologie riguardanti servizi e politiche per l innovazione, oltre che conoscenze nel campo della gestione dei sistemi innovativi regionali.

27 MINI EUROPE: 2.22 VENETO INNOVAZIONE progetto INTERREG MINI EUROPE mira a fornire un importante supporto alla performance economica regionale, sostenendo l'innovazione e il conseguimento di una crescita economica delle PMI. Il progetto coinvolge, oltre alla Regione del Veneto, altri sette partner:la Regione di Flevoland (Olanda), il distretto di Tameside (Gran Bretagna), la regione di Ésak-Alföld (Ungheria), il distretto di Maramures (Romania), la regione dello Jämtland (Svezia), la città di Valencia (Spagna) e la regione della Grecia occidentale. MINI EUROPE si propone di analizzare le buone pratiche in grado di rafforzare le infrastrutture regionali a sostegno dello sviluppo delle PMI esistenti nelle Regioni partner catalogandole, cercando nel contempo di svilupparne di nuove.

28 2.23 VENETO INNOVAZIONE ATTIVITA INTERNAZIONALI: In quest area le attività di Veneto Innovazione possono essere schematizzate come segue: Screening delle opportunità di cooperazione a livello nazionale e internazionale; Scambio di conoscenza con centri di ricerca stranieri, settore pubblico (per le forniture e le gare d'appalto su tecnologia), grandi aziende, imprese, consorzi, etc.; Organizzazione di visite e missioni incoming e outgoing; fund raising: ricerca di fondi private e pubblici per il sostegno di attività e progetti; Formazione: programmazione e sviluppo di moduli formativi sulla gestione dell innovazione, il trasferimento di conoscenza e i fondi europei; Promozione del sistema di innovazione: l'accreditamento istituzionale ai partner tecnologici, enti di standardizzazione, centri di ricerca locali e promozione attraverso la partecipazione a eventi, convegni, incontri B2B.

29 3.1 STRATEGIA: posizionarsi all estero Gli STEP per attuare un efficace STRATEGIA di Internazionalizzazione della PRODUZIONE sono: a) ANALISI DI MERCATO b) INVIO DI MANAGER c) OUTSOURCING d) UFFICIO DI RAPPRESENTANZA e) TRADING COMPANY f) INVESTIMENTO PRODUTTIVO

30 3.2 - a) ANALISI DI MERCATO Il primo passo per una corretta strategia di INTERNAZIONALIZZAZIONE sia per progetti commerciali che produttivi, è uno studio di mercato dettagliato, finalizzato a scoprire: le caratteristiche del mercato target; E opportuno che le analisi di mercato siano svolte da professionisti che preferibilmente raccolgano i dati sul campo e non si limitino dunque alla semplice elaborazione di informazioni tratte da internet. le caratteristiche del settore economico di riferimento, l individuazione della concorrenza locale e internazionale, l ubicazione dei mercati di approvvigionamento, tutti gli altri elementi che concorrono ad attuare la strategia aziendale di posizionamento.

31 3.3 - b) INVIO DI UN MANAGER La seconda fase può prevedere l invio di un manager aziendale nel paese d interesse, che dovrà verificare le possibilità di realizzazione del progetto commerciale o industriale. Alcune società di consulenza offrono la possibilità di ospitare il manager all interno della loro sede ( in appositi spazi dotati di pc, telefono, fax e servizio di segreteria), il che facilita l ingresso nelle dinamiche del paese a livello sia professionale che personale. Il mandato esplorativo del manager va quindi ad inserirsi nel programma condiviso con la società di consulenza. Il manager rimarrà nel paese fino a quando avrà raccolto sufficienti indicazioni, cosicché al suo ritorno l azienda sia in grado di valutare adeguatamente gli investimenti da compiere.

...il tuo partner negli UAE

...il tuo partner negli UAE ...il tuo partner negli UAE THOMAS CONSULTING è una società con sede a Dubai (UAE) che promuove, agevola e sviluppa gli scambi commerciali delle aziende italiane con i paesi del Golfo e i paesi del nord-est

Dettagli

FRI: Fondo di rotazione per l'internazionalizzazione

FRI: Fondo di rotazione per l'internazionalizzazione FRI: Fondo di rotazione per l'internazionalizzazione Il FRI sostiene investimenti realizzati da imprese lombarde in forma diretta o in joint-venture con altre imprese, finalizzati alla creazione di insediamenti

Dettagli

Country Presentation Russia Strumenti assicurativi e finanziari SACE Pietro Petrucci Verona, 18/05/2012

Country Presentation Russia Strumenti assicurativi e finanziari SACE Pietro Petrucci Verona, 18/05/2012 Country Presentation Russia Strumenti assicurativi e finanziari SACE Pietro Petrucci Verona, 18/05/2012 IL MADE IN ITALY NON SI FERMA MAI Gruppo SACE: tante soluzioni, un solo gruppo 2 Siamo vicini alle

Dettagli

SISTEMA DI SOSTEGNO ALL INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE ITALIANE

SISTEMA DI SOSTEGNO ALL INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE ITALIANE Section pour la Promotion des Echanges de l Ambassade d Italie Le Directeur SISTEMA DI SOSTEGNO ALL INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE ITALIANE (cliccando sugli ipertesti si puo accedere ad ulteriori

Dettagli

SCHEDE PRODOTTI SACE S.p.A. 2012

SCHEDE PRODOTTI SACE S.p.A. 2012 SACE Point RISPOSTA IN TEMPO REALE VIA E-MAIL / TELEFONO O SU APPUNTAMENTO INOLTRO RICHIESTE DI INFORMAZIONI E SERVIZI ORGANIZZAZIONE CONGIUNTA DI EVENTI PROMOZIONALI SVILUPPO SINERGIE E NETWORKING CON

Dettagli

La tua impresa è pronta per espandersi all estero? UniCredit International, pronte 4 azioni concrete per il decollo.

La tua impresa è pronta per espandersi all estero? UniCredit International, pronte 4 azioni concrete per il decollo. La tua impresa è pronta per espandersi all estero? UniCredit International, pronte 4 azioni concrete per il decollo. 1 CONTROPARTI PRODOTTI CONSULENZA UniCredit International 4 azioni concrete per aiutarti

Dettagli

Spese ammissibili: spese per acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali, hardware, software e tecnologie digitali

Spese ammissibili: spese per acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali, hardware, software e tecnologie digitali Bando/Agevolazione: Beni strumentali ("Nuova Sabatini") Obiettivo: incrementare la competitività e migliorare l accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese, attraverso l acquisto di nuovi macchinari,

Dettagli

PROTEGGERE ED INCASSARE I CREDITI VERSO L ESTERO. Reggio Emilia, 25 marzo 2015. Relatore: Rodolfo Baroni

PROTEGGERE ED INCASSARE I CREDITI VERSO L ESTERO. Reggio Emilia, 25 marzo 2015. Relatore: Rodolfo Baroni PROTEGGERE ED INCASSARE I CREDITI VERSO L ESTERO Reggio Emilia, 25 marzo 2015 Relatore: Rodolfo Baroni Export In un contesto domestico con prospettive incerte vendere sui mercati esteri continua ad essere

Dettagli

LAZIO. AGEA "OCM Vino Investimenti 2015/2016" SCADENZA: 29/02/2016. MINISTERO TRASPORTI "Investimenti nel settore dell'autotrasporto"

LAZIO. AGEA OCM Vino Investimenti 2015/2016 SCADENZA: 29/02/2016. MINISTERO TRASPORTI Investimenti nel settore dell'autotrasporto AGEA "OCM Vino Investimenti 2015/2016" Sono previsti finanziamenti a fondo perduto a favore delle imprese attive nel settore vitivinicolo (ad esclusione di quelle di commercializzazione) che effettuano

Dettagli

Il supporto alle aziende in Corea del Sud: l esperienza del Gruppo Intesa Sanpaolo

Il supporto alle aziende in Corea del Sud: l esperienza del Gruppo Intesa Sanpaolo Il supporto alle aziende in Corea del Sud: l esperienza del Gruppo Intesa Sanpaolo Augusto Scaglione Desk Asia Ufficio Internazionalizzazione Imprese Como, 25 marzo 2014 Le previsioni sulla crescita per

Dettagli

Imprendo Export il tuo business senza confini

Imprendo Export il tuo business senza confini Imprendo Export il tuo business senza confini Conto corrente, ricerca controparti, lettere di referenza, Desk Internazionali e tanti altri servizi innovativi per rendere l estero facile e accessibile.

Dettagli

STRATEGIE DI APPROCCIO AL MERCATO CINESE CON:

STRATEGIE DI APPROCCIO AL MERCATO CINESE CON: CHI SIAMO Nessun altro Paese al mondo rappresenta oggi una combinazione di fattori produttivi altrettanto favorevoli e prospettive commerciali cosi importanti come la Cina. Nell area della globalizzazione,

Dettagli

Questionario sui fabbisogni. di servizi per l internazionalizzazione delle aziende

Questionario sui fabbisogni. di servizi per l internazionalizzazione delle aziende Via Valentini, 14-59100 Prato tel. 0574 4551 - fax 0574 604595 www.ui.prato.it e-mail: uip@ui.prato.it Questionario sui fabbisogni di servizi per l internazionalizzazione delle aziende L IMPRESA E I MERCATI

Dettagli

Operare con l estero: il supporto di MPS alle imprese

Operare con l estero: il supporto di MPS alle imprese Operare con l estero: il supporto di MPS alle imprese Fabrizio Schintu 17 novembre 2011 GRUPPO MONTEPASCHI AREA ESTERO Prodotti, Servizi e Presenza Internazionale a sostegno delle attività con l Estero

Dettagli

With your business in the world

With your business in the world With your business in the world Company profile Accanto alle aziende e agli imprenditori Qualunque sia la loro meta. IC&Partners Gestiamo grandi capitali. Di conoscenza ed esperienza. Siamo una società

Dettagli

With your business in the world

With your business in the world With your business in the world Company profile Accanto alle aziende e agli imprenditori Qualunque sia la loro meta. IC&Partners Gestiamo grandi capitali. Di conoscenza ed esperienza. Siamo una società

Dettagli

La scelta dei canali di entrata. Michela Floris micfloris@unica.it

La scelta dei canali di entrata. Michela Floris micfloris@unica.it La scelta dei canali di entrata Michela Floris micfloris@unica.it Una premessa Individuare il canale che, meglio degli altri può essere efficace per la propria attività nei mercati esteri non è semplice

Dettagli

Progetto il Ponte srl si occupa di progettazione e sviluppo di progetti per l internazionalizzazione delle aziende

Progetto il Ponte srl si occupa di progettazione e sviluppo di progetti per l internazionalizzazione delle aziende Company Profile Progetto il Ponte srl si occupa di progettazione e sviluppo di progetti per l internazionalizzazione delle aziende Assistenza alle aziende italiane nel pianificare e attuare un percorso

Dettagli

Finleasing. Sede principale è a Conegliano Veneto TV. Uffici commerciali Pordenone PN e Montebelluna TV.

Finleasing. Sede principale è a Conegliano Veneto TV. Uffici commerciali Pordenone PN e Montebelluna TV. www.finleasing.it Finleasing Finleasing è attiva nel settore finanziario da oltre 26 anni e appartiene all area Servizi alle Imprese del gruppo Finanziaria Internazionale. Finleasing opera in modo capillare

Dettagli

Fiscal News N. 101. Start up: pubblicate le linee guida per l accesso al fondo PMI. La circolare di aggiornamento professionale 02.04.2014.

Fiscal News N. 101. Start up: pubblicate le linee guida per l accesso al fondo PMI. La circolare di aggiornamento professionale 02.04.2014. Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 101 02.04.2014 Start up: pubblicate le linee guida per l accesso al fondo PMI Categoria: Imprese Sottocategoria: Varie E stata pubblicata dal

Dettagli

IL PARTNER PER LE IMPRESE ITALIANE NEL MONDO

IL PARTNER PER LE IMPRESE ITALIANE NEL MONDO IL PARTNER PER LE IMPRESE ITALIANE NEL MONDO 1 L Agenzia ICE Lavora a fianco delle aziende italiane per garantire loro il più ampio successo sui mercati internazionali e incoraggia le imprese estere a

Dettagli

GLI STRUMENTI A SUPPORTO DEI PROGRAMMI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE ITALIANE

GLI STRUMENTI A SUPPORTO DEI PROGRAMMI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE ITALIANE GLI STRUMENTI A SUPPORTO DEI PROGRAMMI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE ITALIANE Torino, 14/10/2005 1 CONTENUTI DEL DOCUMENTO ACCORDO DI COLLABORAZIONE SANPAOLO IMI SIMEST YES MERCATI ESTERI 2 ACCORDO

Dettagli

IL BUSINESS PLAN UNO STRUMENTO PER PIANIFICARE LA PROPRIA IDEA IMPRENDITORIALE

IL BUSINESS PLAN UNO STRUMENTO PER PIANIFICARE LA PROPRIA IDEA IMPRENDITORIALE Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA IL BUSINESS PLAN UNO STRUMENTO PER PIANIFICARE LA PROPRIA IDEA IMPRENDITORIALE Autoimpiego: le misure agevolative e i territori

Dettagli

Let s Start: Introduzione a Smart&Start Italia

Let s Start: Introduzione a Smart&Start Italia Let s Start: Introduzione a Smart&Start Italia Che cos è Smart&Start Italia? Smart&Start Italia è l incentivo che supporta le start-up innovative che operano su tutto il territorio nazionale L obiettivo

Dettagli

PROGETTO. Parma Point in Australia

PROGETTO. Parma Point in Australia PROGETTO Parma Point in Australia Marzo Agosto 2013 Il progetto La Camera di commercio di Parma, in collaborazione con la Camera di commercio italiana in Australia, propone alle imprese del territorio

Dettagli

Internazionalizzazione delle PMI Guida pratica all Internazionalizzazione delle PMI. Paolo Di Marco Desk Italia Dipartimento Sviluppo & Advisory

Internazionalizzazione delle PMI Guida pratica all Internazionalizzazione delle PMI. Paolo Di Marco Desk Italia Dipartimento Sviluppo & Advisory Internazionalizzazione delle PMI Guida pratica all Internazionalizzazione delle PMI Paolo Di Marco Desk Italia Dipartimento Sviluppo & Advisory Catania 31 marzo 2014 SIMEST Partner d impresa per la competizione

Dettagli

Finanziamento agevolato per la realizzazione di programmi di investimento tramite apertura di strutture all estero in paesi extra UE

Finanziamento agevolato per la realizzazione di programmi di investimento tramite apertura di strutture all estero in paesi extra UE Dott. Sandro Guarnieri Dott. Marco Guarnieri Dott. Corrado Baldini A tutti i sigg.ri Clienti Loro sedi Dott. Cristian Ficarelli Dott.ssa Elisabetta Macchioni Dott.ssa Sara Saccani Dott.ssa Monica Pazzini

Dettagli

SERVIZI FINANZIARI 1. Orientamento ai finanziamenti per l internazionalizzazione 2. Consulenza finanziaria Simest 3. Consulenza Assicurativa SACE

SERVIZI FINANZIARI 1. Orientamento ai finanziamenti per l internazionalizzazione 2. Consulenza finanziaria Simest 3. Consulenza Assicurativa SACE CARTA SERVIZI 1 INDICE SERVIZI COMMERCIALI 1. Dati sui mercati esteri 2. Ricerca operatori e partner produttivi e assistenza per l organizzazione di incontri commerciali 3. Supporto operativo 4. Informazioni

Dettagli

Le strategie internazionali

Le strategie internazionali Le strategie internazionali Le strategie internazionali costituiscono alternative di fondo seguite nella costruzione e/o nel rafforzamento del vantaggio competitivo in ambito internazionale (Valdani &

Dettagli

EMILIA ROMAGNA. CCIAA FERRARA "Contributi per la nascita e lo sviluppo di nuove imprese femminili - ed. 2015"

EMILIA ROMAGNA. CCIAA FERRARA Contributi per la nascita e lo sviluppo di nuove imprese femminili - ed. 2015 REGIONE EMILIA ROMAGNA "Contributi per la partecipazione a fiere" L'obiettivo è quello di promuovere i processi di internazionalizzazione delle imprese regionali con il sostegno a iniziative di partecipazione

Dettagli

categoria) e successive modificazioni e del Reg. (CE) n. 1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013 (Regolamento de minimis ).

categoria) e successive modificazioni e del Reg. (CE) n. 1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013 (Regolamento de minimis ). Sostegno dei processi di internazionalizzazione delle Piccole e medie imprese del Lazio in forma aggregata Bando: L.R. n. 5 del 2008 Disciplina degli interventi regionali a sostegno Dell internazionalizzazione

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico Visto il decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 134, recante Misure urgenti per la crescita del Paese, e,

Dettagli

5. 5. I NDIVI V DUAR A E L E OPP P O P RTU T NITA T A : ST S R T UMENTI T P E P R L A N A AL A ISI S DEI M ERCA C T A I T Fabio Cassia

5. 5. I NDIVI V DUAR A E L E OPP P O P RTU T NITA T A : ST S R T UMENTI T P E P R L A N A AL A ISI S DEI M ERCA C T A I T Fabio Cassia 5. INDIVIDUARE LE OPPORTUNITA : STRUMENTI PER L ANALISI DEI MERCATI Fabio Cassia Introduzione Analisi dei mercati per: 1) individuare opportunità di mercato Da circa 150 mercati emergenti A una o più opportunità

Dettagli

LE STRATEGIE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE

LE STRATEGIE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE LE STRATEGIE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE Prof. Fabio Musso Università degli Studi di Urbino Facoltà di Economia fabio.musso@uniurb.it pagina 1 Fasi del processo di sviluppo della strategia di internazionalizzazione

Dettagli

LAZIO. REGIONE LAZIO "Finanziamenti agevolati per efficienza energetica" SCADENZA: fino ad esaurimento risorse

LAZIO. REGIONE LAZIO Finanziamenti agevolati per efficienza energetica SCADENZA: fino ad esaurimento risorse "Finanziamenti agevolati per efficienza energetica" Pubblicato il bando per la concessione di finanziamenti agevolati alle PMI che investono in efficienza energetica e produzione di energia rinnovabile.

Dettagli

With your business in the world

With your business in the world With your business in the world Global marketing Accanto alle aziende e agli imprenditori Qualunque sia la loro meta. IC&Partners Portiamo all estero le imprese. IC&Partners è una società di consulenza

Dettagli

Start up e innovazione: novità è opportunità per il 2015

Start up e innovazione: novità è opportunità per il 2015 Start up e innovazione: novità è opportunità per il 2015 Mercoledì 11 febbraio Dott. Matteo Farina Progetti di Sviluppo Banco Popolare Confindustria Firenze Banco Popolare e innovazione tecnologica: un

Dettagli

Le proposte del Banco Popolare

Le proposte del Banco Popolare Efficienza energetica, finanza agevolata e una nuova forma di alleanza. Per innovare le imprese del settore siderurgico e favorirne la crescita. Le proposte del Banco Popolare Banco Popolare e innovazione

Dettagli

Unioncamere Calabria - Lamezia Terme - 2 aprile 2015. L internazionalizzazione delle PMI nella programmazione 2014-2020

Unioncamere Calabria - Lamezia Terme - 2 aprile 2015. L internazionalizzazione delle PMI nella programmazione 2014-2020 L internazionalizzazione delle PMI nella programmazione 2014-2020 Programmazione 2014-2020 In un mondo oramai globalizzato le PMI devono essere in grado di affrontare la sempre più crescente concorrenza

Dettagli

FORMULARIO E GUIDA PER LA PRESENTAZIONE DEI PIANI DI POTENZIAMENTO

FORMULARIO E GUIDA PER LA PRESENTAZIONE DEI PIANI DI POTENZIAMENTO ALLEGATO 3 POR SARDEGNA 2000-2006 MISURA 4.2 P.A. PER L IMPRESA: ANIMAZIONE, SERVIZI REALI, SEMPLIFICAZIONE, INFRASTRUTTURAZIONE SELETTIVA AZIONE 4.2.B SERVIZI REALI ALLE PMI PROGRAMMA SERVIZI PER IL POTENZIAMENTO

Dettagli

LA POLITICA DELL UNIONE EUROPEA IN FAVORE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE (PMI): SMALL BUSINESS ACT

LA POLITICA DELL UNIONE EUROPEA IN FAVORE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE (PMI): SMALL BUSINESS ACT LA POLITICA DELL UNIONE EUROPEA IN FAVORE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE (PMI): SMALL BUSINESS ACT Che cosa è lo Small Business Act? Tenuto conto del contesto globale, caratterizzato da continui mutamenti

Dettagli

CHI SIAMO. Viale Assunta 37 20063 Cernusco s/n Milano 02-92107970 info@cimscarl.it

CHI SIAMO. Viale Assunta 37 20063 Cernusco s/n Milano 02-92107970 info@cimscarl.it CHI SIAMO C.I.M. non è un comune consorzio ma una società consortile creata dopo approfonditi studi ed esperienze maturate da un gruppo di specialisti in grado di operare in molte aree geografiche del

Dettagli

Indagine sui fabbisogni formativi in materia di Internazionalizzazione

Indagine sui fabbisogni formativi in materia di Internazionalizzazione Indagine sui fabbisogni formativi in materia di Internazionalizzazione Roma, 13 ottobre 2015 Focus internazionalizzazione Nei primi mesi del 2015 si rafforzano i primi segnali positivi per l economia italiana,

Dettagli

Politica dell Unione europea per le PMI. Prof.ssa Ernestina Giudici

Politica dell Unione europea per le PMI. Prof.ssa Ernestina Giudici Politica dell Unione europea per le PMI Prof.ssa Ernestina Giudici Un inquadramento generale! Uno Small Business Act (SBA) per l Europa! Migliorare il contesto imprenditoriale! Promuovere l imprenditorialità!

Dettagli

I FINANZIAMENTI PER AVVIARE L IMPRESA. Strumenti didattici per l orientamento alla creazione d impresa

I FINANZIAMENTI PER AVVIARE L IMPRESA. Strumenti didattici per l orientamento alla creazione d impresa I FINANZIAMENTI PER AVVIARE L IMPRESA Strumenti didattici per l orientamento alla creazione d impresa I finanziamenti per avviare l impresa il sistema bancario L avvio di un attività imprenditoriale richiede

Dettagli

Area Marketing. Approfondimento

Area Marketing. Approfondimento Area Marketing Approfondimento STRATEGIA DI INTERNAZIONALIZZAZIONE STRATEGIA DI INTERNAZIONALIZZAZIONE CONOSCENZE La strategia di espansione internazionale rientra nelle strategie corporate di sviluppo

Dettagli

RETI D IMPRESA. Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo la propria individualità e le proprie competenze

RETI D IMPRESA. Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo la propria individualità e le proprie competenze 110 BUSINESS & IMPRESE Maurizio Bottaro Maurizio Bottaro è family business consultant di Weissman Italia RETI D IMPRESA Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo

Dettagli

ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE DELLA PROVINCIA DI LECCO. Un partner per crescere

ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE DELLA PROVINCIA DI LECCO. Un partner per crescere ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE DELLA PROVINCIA DI LECCO Un partner per crescere API LECCO Dal 1949 l Associazione Piccole e Medie Industrie della Provincia di Lecco è stata voluta dagli imprenditori

Dettagli

Ministero del Commercio Internazionale

Ministero del Commercio Internazionale Ministero del Commercio Internazionale La missione SPRINT Puglia è lo sportello operativo a livello regionale, per promuovere e favorire l accesso delle PMI e degli operatori economici pugliesi ad iniziative,

Dettagli

IL PROGETTO BIELORUSSIA

IL PROGETTO BIELORUSSIA IL PROGETTO BIELORUSSIA PRESENTAZIONE Lanza & Thompson nasce dall esperienza maturata da alcuni professionisti in società internazionali specializzate in assistenza alle imprese per servizi globali (fiscali,

Dettagli

L AUDIT INTERNO: L ANALISI DI COMPETITIVITÀ

L AUDIT INTERNO: L ANALISI DI COMPETITIVITÀ L AUDIT INTERNO: L ANALISI DI COMPETITIVITÀ Il caso in esame di un impresa che opera nella maglieria maschile, mette in evidenza una debolezza della prestazione in due fattori competitivi chiave (qualità

Dettagli

P R O M O S BANDO PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE MILANESI. 5 Maggio 2015. Internazionalizzazione e marketing territoriale

P R O M O S BANDO PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE MILANESI. 5 Maggio 2015. Internazionalizzazione e marketing territoriale Internazionalizzazione e marketing territoriale CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA MILANO P R O M O S DELLE IMPRESE MILANESI Dal 1786 l istituzione al servizio del sistema produttivo

Dettagli

ABBIGLIAMENTO INFANTILE SETTEMBRE PAROLA D ORDINE: DELOCALIZZARE. La voce di Databank EDIZIONE 16. prima parte

ABBIGLIAMENTO INFANTILE SETTEMBRE PAROLA D ORDINE: DELOCALIZZARE. La voce di Databank EDIZIONE 16. prima parte EDIZIONE 16 prima parte SETTEMBRE La voce di Databank 2012 Cerved Group Spa Tutti i diritti riservati Riproduzione vietata ABBIGLIAMENTO INFANTILE PAROLA D ORDINE: DELOCALIZZARE PAROLA D ORDINE: DELOCALIZZARE

Dettagli

Elementi di progettazione europea Le diverse tipologie di finanziamento europeo e le loro caratteristiche

Elementi di progettazione europea Le diverse tipologie di finanziamento europeo e le loro caratteristiche Elementi di progettazione europea Le diverse tipologie di finanziamento europeo e le loro caratteristiche Antonella Buja Coordinatrice Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena Le diverse tipologie

Dettagli

MARCHE. MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO "Restart ValVibrata" SCADENZA: in fase di pubblicazione. REGIONE MARCHE "Bando Made in Italy"

MARCHE. MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO Restart ValVibrata SCADENZA: in fase di pubblicazione. REGIONE MARCHE Bando Made in Italy MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO "Restart ValVibrata" Il Ministero dello sviluppo Economico, Regione Abruzzo e Regione Marche hanno riconosciuto l'area di crisi complessa Vibrata Piceno quale soggetto beneficario

Dettagli

La programmazione europea. per lo sviluppo della filiera turistica nel Mezzogiorno

La programmazione europea. per lo sviluppo della filiera turistica nel Mezzogiorno La programmazione europea 2014 2020 per lo sviluppo della filiera turistica nel Mezzogiorno POIn (FESR) 2007-2013 - Attrattori culturali, naturali e turismo Asse II - Linea di intervento II.2.1 Intervento:

Dettagli

Programma volto a migliorare la competitività delle imprese e in particolare delle PMI (2014-2020) (COSME)

Programma volto a migliorare la competitività delle imprese e in particolare delle PMI (2014-2020) (COSME) Programma volto a migliorare la competitività delle imprese e in particolare delle PMI (2014-2020) (COSME) Obiettivo Il passaggio dalla programmazione 2007-13 a quella 2014-2020 porterà molti cambiamenti

Dettagli

LOMBARDIAPOINT: I SERVIZI DI INFORMAZIONE DELLA CAMERA DI COMMERCIO A SUPPORTO DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE

LOMBARDIAPOINT: I SERVIZI DI INFORMAZIONE DELLA CAMERA DI COMMERCIO A SUPPORTO DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE LOMBARDIAPOINT: I SERVIZI DI INFORMAZIONE DELLA CAMERA DI COMMERCIO A SUPPORTO DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE In un contesto di crescente competizione internazionale, il Sistema Camerale Lombardo si è organizzato

Dettagli

5.3.1.1.1 Azioni nel campo della formazione professionale e dell informazione

5.3.1.1.1 Azioni nel campo della formazione professionale e dell informazione 5.3.1.1.1 Azioni nel campo della formazione professionale e dell informazione Riferimenti normativi Codice di Misura Articoli 20 (a) (i) e 21 del Reg. (CE) N 1698/2005. Punto 5.3.1.1.1. dell allegato II

Dettagli

PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA. Accordi verticali e pratiche concordate

PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA. Accordi verticali e pratiche concordate PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA Accordi verticali e pratiche concordate SVILUPPO PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA Il progetto nasce da una valutazione strategica circa l esigenza di approfondire la tematica

Dettagli

LE STRATEGIE E LE MODALITA DI INGRESSO

LE STRATEGIE E LE MODALITA DI INGRESSO LE STRATEGIE E LE MODALITA DI INGRESSO Barbara Francioni 1 LA PIANIFICAZIONE STRATEGICA DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE COMMERCIALE Obiettivi Vincoli e risorse disponibili Specifici mercati verso i quali indirizzare

Dettagli

Strumenti di sostegno SIMEST per lo sviluppo sui mercati esteri. Roberto Saporito Referente SIMEST Regione Lazio

Strumenti di sostegno SIMEST per lo sviluppo sui mercati esteri. Roberto Saporito Referente SIMEST Regione Lazio Strumenti di sostegno SIMEST per lo sviluppo sui mercati esteri Roberto Saporito Referente SIMEST Regione Lazio Roma 3 luglio 2014 SIMEST Partner d impresa per la competizione globale Finanziaria controllata

Dettagli

BUSINESS PLAN BUSINESS PLAN DI PER APERTURA PIZZERIA

BUSINESS PLAN BUSINESS PLAN DI PER APERTURA PIZZERIA BUSINESS PLAN DI PER APERTURA PIZZERIA 1 SINTESI DEL PROGETTO IMPRENDITORIALE: Tale sintesi dovrebbe dare al lettore una chiara idea del progetto imprenditoriale e dell opportunità di business che questo

Dettagli

Un valido sostegno per imprese che guardano oltre i confini. Associazione Italiana Commercio Estero

Un valido sostegno per imprese che guardano oltre i confini. Associazione Italiana Commercio Estero Un valido sostegno per imprese che guardano oltre i confini Associazione Italiana Commercio Estero Chi siamo A chi ci rivolgiamo I nostri obiettivi I servizi per i soci Chi siamo Aice da oltre 60 anni

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI FINALIZZATI A FAVORIRE L ACCESSO AL CREDITO DELLE IMPRESE DELLA PROVINCIA di PARMA ANNUALITA 2015

LINEE GUIDA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI FINALIZZATI A FAVORIRE L ACCESSO AL CREDITO DELLE IMPRESE DELLA PROVINCIA di PARMA ANNUALITA 2015 LINEE GUIDA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI FINALIZZATI A FAVORIRE L ACCESSO AL CREDITO DELLE IMPRESE DELLA PROVINCIA di PARMA ANNUALITA 2015 ART. 1 - FINALITA E DESTINATARI La Camera di commercio di

Dettagli

Paolo Di Marco Dipartimento Sviluppo & Advisory

Paolo Di Marco Dipartimento Sviluppo & Advisory BUSINESS FOCUS PAESE MAROCCO, UN OPPORTUNITÀ PER LE IMPRESE ITALIANE SALERNO LUNEDÌ 30 MARZO 2015 ORE 15.00 CENTRO CONGRESSI INTERNAZIONALE SALERNO INCONTRA - VIA ROMA, 29 SALERNO INTERTRADE/CAMERA DI

Dettagli

Assicurazione dei Crediti Difendiamo il valore dei vostri crediti.

Assicurazione dei Crediti Difendiamo il valore dei vostri crediti. Assicurazione dei Crediti Difendiamo il valore dei vostri crediti. Per navigare al sicuro verso il futuro. Perché Atradius Perché Atradius nasce dall esperienza consolidata di un gruppo mondiale. Perché

Dettagli

TOSCANA. TOSCANAMUOVE "Creazione impresa" A PARTIRE DAL: 15/10/2015. REGIONE TOSCANA "Finanziamenti per l'area di Piombino" SCADENZA: giugno 2016

TOSCANA. TOSCANAMUOVE Creazione impresa A PARTIRE DAL: 15/10/2015. REGIONE TOSCANA Finanziamenti per l'area di Piombino SCADENZA: giugno 2016 TOSCANAMUOVE "Creazione impresa" Disponibile il fondo rotativo che intende sostenere attraverso agevolazioni (finanziamento agevolato a tasso zero e vocuher) per la realizzazione di progetti di investimento

Dettagli

Progetto a supporto della Internazionalizzazione. Presentazione di International Professional Network

Progetto a supporto della Internazionalizzazione. Presentazione di International Professional Network Progetto a supporto della Internazionalizzazione Presentazione di International Professional Network AJM CONSULTING è uno studio di consulenza italo-polacco che offre un supporto concreto alle piccole

Dettagli

SCENARIO DI RIFERIMENTO

SCENARIO DI RIFERIMENTO Confindustria Verona e Cim&Form S.r.l., in collaborazione con CO.MARK S.p.A., propongono una nuova opportunità rivolta alle aziende veronesi che vogliono potenziare, con una specifica attività formativa

Dettagli

OGGETTO: SIMEST PARTNER D IMPRESA PER PROGETTI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE PROTOCOLLO D INTESA CON CONFIMI INDUSTRIA

OGGETTO: SIMEST PARTNER D IMPRESA PER PROGETTI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE PROTOCOLLO D INTESA CON CONFIMI INDUSTRIA OGGETTO: SIMEST PARTNER D IMPRESA PER PROGETTI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE PROTOCOLLO D INTESA CON CONFIMI INDUSTRIA COS E Finanziaria che sostiene lo sviluppo delle imprese italiane impegnate a realizzare

Dettagli

EMILIA ROMAGNA. REGIONE EMILIA ROMAGNA "Sostegno alle start-up innovative" SCADENZA: 30/09/2016. REGIONE EMILIA ROMAGNA "Psr 2014-2020"

EMILIA ROMAGNA. REGIONE EMILIA ROMAGNA Sostegno alle start-up innovative SCADENZA: 30/09/2016. REGIONE EMILIA ROMAGNA Psr 2014-2020 "Sostegno alle start-up innovative" Il sostegno è finalizzato alla nascita e crescita di start up in grado di generare nuove nicchie di mercato attraverso nuovi prodotti, servizi e sistemi di produzione

Dettagli

POLITICA DI COESIONE 2014-2020

POLITICA DI COESIONE 2014-2020 STRUMENTI FINANZIARI DELLA POLITICA DI COESIONE PER IL PERIODO 2014-2020 POLITICA DI COESIONE 2014-2020 A dicembre 2013, il Consiglio dell Unione europea ha formalmente adottato le nuove normative e le

Dettagli

il tuo business SOLUZIONI PER ASSICURARE I PRODOT TI E I SERVIZI SACE PER FAR CRESCERE LA TUA IMPRESA

il tuo business SOLUZIONI PER ASSICURARE I PRODOT TI E I SERVIZI SACE PER FAR CRESCERE LA TUA IMPRESA I PRODOT TI E I SERVIZI SACE PER FAR CRESCERE LA TUA IMPRESA ESPORTARE in sicurezza e a condizioni vantaggiose Credito all esportazione INVESTIRE in paesi ad alto rischio Protezione degli investimenti

Dettagli

Un patto per promuovere l export Accordo Sistema Moda Italia Intesa Sanpaolo

Un patto per promuovere l export Accordo Sistema Moda Italia Intesa Sanpaolo Un patto per promuovere l export Accordo Sistema Moda Italia Intesa Sanpaolo Maggio 2012 I punti chiave dell Accordo Creare valore e competitività per le imprese del settore tessile e moda attraverso un

Dettagli

Roberto Luongo, Direttore Generale Agenzia ICE

Roberto Luongo, Direttore Generale Agenzia ICE Il partner per le Imprese italiane nel mondo Roberto Luongo, Direttore Generale Agenzia ICE L Agenzia ICE Lavora a fianco delle aziende italiane per garantire loro il più ampio successo sui mercati internazionali

Dettagli

Un Percorso strutturato per promuovere le imprese nei mercati internazionali

Un Percorso strutturato per promuovere le imprese nei mercati internazionali SCHEDA CASOTTI Un Percorso strutturato per promuovere le imprese nei mercati internazionali Il commercio internazionale 15,0 10,0 Scambi manifatturieri e PIL mondiale (var. annua a prezzi costanti) var.

Dettagli

Marco Palazzi SIMEST - Triveneto. Treviso 2 dicembre 2010. Camera di Commercio di Treviso

Marco Palazzi SIMEST - Triveneto. Treviso 2 dicembre 2010. Camera di Commercio di Treviso Camera di Commercio di Treviso Seminario : COLLABORAZIONE COMMERCIALE E PRODUTTIVA CON LA SERBIA STRUMENTI FINANZIARI SIMEST E PROGETTI TIPICI Marco Palazzi SIMEST - Triveneto Treviso 2 dicembre 2010 SIMEST

Dettagli

ACCELERATORE COMMERCIALE. 2015 Progrediastudio Limited.

ACCELERATORE COMMERCIALE. 2015 Progrediastudio Limited. ACCELERATORE COMMERCIALE 2015 Progrediastudio Limited. OUTSOURCING RETE COMMERCIALE Ri-struttu rare, Ri-posizio nare, Ri-pensare Creare e gestire una rete commerciale in Italia o all estero presuppone

Dettagli

UNICREDIT BANCA D IMPRESA: UNA BANCA AL SERVIZIO DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE FINANZIAMENTI AGEVOLATI PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE

UNICREDIT BANCA D IMPRESA: UNA BANCA AL SERVIZIO DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE FINANZIAMENTI AGEVOLATI PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE UNICREDIT BANCA D IMPRESA: UNA BANCA AL SERVIZIO DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE FINANZIAMENTI AGEVOLATI PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE Intervento a Cura di Patrizia Conte PROCESSO DI INTERNAZIONALIZZAZIONE

Dettagli

Gli strumenti di SACE a supporto dell internazionalizzazione. Biella, Gennaio 2014 Raoul Ascari, Chief Operating Officer

Gli strumenti di SACE a supporto dell internazionalizzazione. Biella, Gennaio 2014 Raoul Ascari, Chief Operating Officer Gli strumenti di SACE a supporto dell internazionalizzazione Biella, Gennaio 2014 Raoul Ascari, Chief Operating Officer Cosa serve per stare sui mercati globali? 1 Strategia internazionale 2 Solida patrimonializzazione

Dettagli

Corporate Presentation SACE BRESCIA 8 luglio 2015. 1 Corporate Presentation

Corporate Presentation SACE BRESCIA 8 luglio 2015. 1 Corporate Presentation Corporate Presentation SACE BRESCIA 8 luglio 2015 1 Corporate Presentation Sosteniamo la competitività delle imprese SACE è una società del Gruppo Cdp attiva nell export credit, nell assicurazione del

Dettagli

Competere nei mercati internazionali

Competere nei mercati internazionali Corso di Strategie d impresa A.A. 2009/2010 Prof. Tonino Pencarelli - Dott. Simone Splendiani Competere nei mercati internazionali A cura di: Martina Fiordigigli Silvia Gardini Cap. 7, Thompson A., Strickland

Dettagli

Sportello Informativo e di Orientamento IMPRESA E LAVORO

Sportello Informativo e di Orientamento IMPRESA E LAVORO Sportello Informativo e di Orientamento IMPRESA E LAVORO Accesso al credito, opportunità di finanziamento e inserimento lavorativo Lo sportello informativo Impresa e Lavoro della Pro Loco di Itri offre

Dettagli

LEGGE NAZIONALE N. 598/94: FINANZIAMENTI AGEVOLATI PER L'INNOVAZIONE TECNOLOGICA E LA TUTELA AMBIENTALE

LEGGE NAZIONALE N. 598/94: FINANZIAMENTI AGEVOLATI PER L'INNOVAZIONE TECNOLOGICA E LA TUTELA AMBIENTALE LEGGE NAZIONALE N. 598/94: FINANZIAMENTI AGEVOLATI PER L'INNOVAZIONE TECNOLOGICA E LA TUTELA AMBIENTALE FINALITÀ: Sostenere investimenti in innovazione tecnologica, tutela dell'ambiente e interventi volti

Dettagli

Fare Impresa. Ecco l alternativa. Massimo Calzoni Finanza e Impresa Promozione, Sviluppo e Marketing Roma, 06 marzo 2012

Fare Impresa. Ecco l alternativa. Massimo Calzoni Finanza e Impresa Promozione, Sviluppo e Marketing Roma, 06 marzo 2012 Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA Fare Impresa Ecco l alternativa Massimo Calzoni Finanza e Impresa Promozione, Sviluppo e Marketing Roma, 06 marzo 2012

Dettagli

G.Bertoni - P. d Agata - G. Lauria. 30 Parallelo: Mediterraneo e Medio Oriente, per crescere oltre i confini

G.Bertoni - P. d Agata - G. Lauria. 30 Parallelo: Mediterraneo e Medio Oriente, per crescere oltre i confini G.Bertoni - P. d Agata - G. Lauria 30 Parallelo: Mediterraneo e Medio Oriente, per crescere oltre i confini Milano, 8 luglio 2009 L Area MeG 30 Parallelo SIMEST - BNL Gruppo BNP Paribas - ASSAFRICA & MEDITERRANEO

Dettagli

INSIEME PER L IMPRESA. La forma e la sostanza.

INSIEME PER L IMPRESA. La forma e la sostanza. INSIEME PER L IMPRESA La forma e la sostanza. 2 La cultura d impresa è un patrimonio prezioso come i capitali e le buone consulenze. BANCA D IMPRESA SI NASCE ESPERIENZA, SPECIALIZZAZIONE E ORGANIZZAZIONE

Dettagli

Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico

Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico La Direttiva 2003/54/CE prevede che gli Stati membri mettano

Dettagli

COME ACCEDERE AI FINANZIAMENTI PUBBLICI

COME ACCEDERE AI FINANZIAMENTI PUBBLICI Progettare l Internazionalizzazione d impresa COME ACCEDERE AI FINANZIAMENTI PUBBLICI 20 21 ottobre 2009 Principali incentivi per l internazionalizzazione: PROGRAMMI DI PENETRAZIONE COMMERCIALE ALL'ESTERO

Dettagli

Corporate Presentation

Corporate Presentation Corporate Presentation SACE Roma, Aprile 2015 1 Corporate Presentation Sosteniamo la competitività delle imprese SACE è una società del Gruppo Cdp attiva nell export credit, nell assicurazione del credito,

Dettagli

MARCHE. REGIONE MARCHE "Pagamenti per il mantenimento dei metodi di produzione biologica - Sottomisura 11.2"

MARCHE. REGIONE MARCHE Pagamenti per il mantenimento dei metodi di produzione biologica - Sottomisura 11.2 "Pagamenti per il mantenimento dei metodi di produzione biologica - Sottomisura 11.2" L'obiettivo della misura è quello di mantenere le pratiche di agricoltura biologica anche per rispondere alla domanda

Dettagli

Convegno ANFIA. Torino, 7 maggio 2013

Convegno ANFIA. Torino, 7 maggio 2013 Convegno ANFIA Torino, 7 maggio 2013 Scaletta presentazione Dott. Bonomi INTRODUZIONE anche se il momento è difficile e carico di incertezze bisogna cercare di capire quali sono le occasioni per migliorare

Dettagli

L e-commerce come strumento per le aziende italiane. Associazione Italiana del Commercio Elettronico

L e-commerce come strumento per le aziende italiane. Associazione Italiana del Commercio Elettronico L e-commerce come strumento per le aziende italiane. Associazione Italiana del Commercio Elettronico AICEL Associazione Italiana del Commercio Elettronico - è un progetto nato dalla necessità degli operatori

Dettagli

Strumenti finanziari e servizi per l internazionalizzazione delle imprese italiane. Maputo, 28-29 ottobre 2012

Strumenti finanziari e servizi per l internazionalizzazione delle imprese italiane. Maputo, 28-29 ottobre 2012 Strumenti finanziari e servizi per l internazionalizzazione delle imprese italiane Maputo, 28-29 ottobre 2012 Missione SIMEST promuove l internazionalizzazione delle imprese italiane mediante: partecipazione

Dettagli

L OFFERTA PER L ORDI NE DEGLI ARCHITETTI DI VARESE

L OFFERTA PER L ORDI NE DEGLI ARCHITETTI DI VARESE L OFFERTA PER L ORDI NE DEGLI ARCHITETTI DI VARESE L Ordine degli architetti di Varese è interessato a sviluppare a) un ciclo di incontri di formazione sulle tematiche dell internazionalizzazione da offrire

Dettagli

STRUMENTI FINANZIARI PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE A SUPPORTO DELLE IMPRESE

STRUMENTI FINANZIARI PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE A SUPPORTO DELLE IMPRESE STRUMENTI FINANZIARI PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE A SUPPORTO DELLE IMPRESE Dr. GIANCARLO BIANCHI Trade & Export Finance BANCA POPOLARE DI VICENZA Vicenza, 23 febbraio 2015 Un recente sondaggio ha evidenziato

Dettagli

P R O M O S. Il tuo partner per l internazionalizzazione. 4 Marzo 2015. Internazionalizzazione e marketing territoriale

P R O M O S. Il tuo partner per l internazionalizzazione. 4 Marzo 2015. Internazionalizzazione e marketing territoriale Internazionalizzazione e marketing territoriale P R O M O S CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA MILANO Il tuo partner per l internazionalizzazione Dal 1786 l istituzione al servizio

Dettagli

UN SERVIZIO A MISURA D IMPRESA

UN SERVIZIO A MISURA D IMPRESA UN SERVIZIO A MISURA D IMPRESA Nasce Trentino International, lo Sportello integrato per l internazionalizzazione. Uno strumento pensato per le aziende trentine che vogliono aprirsi ai mercati esteri con

Dettagli

LE IMPRESE CHE FANNO GRANDE L EUROPA

LE IMPRESE CHE FANNO GRANDE L EUROPA LE IMPRESE CHE FANNO GRANDE L EUROPA NUMERI IN PILLOLE Roma - 08 maggio 2014 Sommario Il valore delle imprese che creano valore 3 Le piccole e medie imprese, esploratrici del mondo 8 Il dualismo del credito

Dettagli