STRATEGIE DI TRADING CON LE OPZIONI. 8 maggio 2002

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "STRATEGIE DI TRADING CON LE OPZIONI. 8 maggio 2002"

Transcript

1 STRATEGIE DI TRADING CON LE OPZIONI 8 maggio 2002

2 LE STRATEGIE... Strategie di trading utilizzando: un opzione e l azione sottostante due o più opzioni sulla stessa azione Nelle tabelle che seguono verranno presentati degli esempi sulle strategie. Per calcolare il rendimento dato da una posizione long/short sull azione, basterà considerare la differenza tra i prezzi di acq/vend e quelli di mercato, mentre per le opzioni il guadagno/perdita viene calcolato con riferimento al prezzo di mercato dell azione sottostante. I premi pagati/incassati dalla negoziazione di opzioni vengono considerati separatamente. L acquirente di un opzione (long position) dovrà versare il premio, mentre il venditore di un opzione (short position) riceverà il premio. Gli esempi verranno costruiti ipotizzando scenari rialzisti/ribassisti per il prezzo del titolo sottostante. 2

3 ... CON UN OPZIONE E L AZIONE SOTTOSTANTE a) COVERED CALL = posizione long sull azione + posizione short sull opzione call Esempio: - acquisto titolo Fiat al prezzo di 10 ; - vendita di un opzione CALL sul titolo FIAT con Strike Price pari a 15 Ipotesi trend rialzista Prezzo mkt titolo 12 Guadagno 2 Posizione sul Titolo 0 Posizione sull'opzione 2 Netto + Premio Prezzo mkt titolo 15 Guadagno 5 Posizione sul Titolo 0 Posizione sull'opzione 5 Netto + Premio Prezzo mkt titolo 20 Guadagno 10 Posizione sul Titolo 5 Posizione sull'opzione 5 Netto + Premio Ipotesi trend ribassista Prezzo mkt titolo 8 Guadagno -2 Posizione sul Titolo 0 Posizione sull'opzione -2 Netto + Premio Prezzo mkt titolo 5 Guadagno -5 Posizione sul Titolo 0 Posizione sull'opzione -5 Netto + Premio Prezzo mkt titolo 2 Guadagno -8 Posizione sul Titolo 0 Posizione sull'opzione -8 Netto + Premio 3

4 ... CON UN OPZIONE E L AZIONE SOTTOSTANTE COVERED CALL Utile Profilo posizione composta Profilo posizione long azione X S T Profilo posizione short opzione call (a) 4

5 ... CON UN OPZIONE E L AZIONE SOTTOSTANTE b) REVERSE CALL HEDGE = posizione short sull azione + posizione long sull opzione call Esempio: - Vendita allo scoperto di un titolo FIAT al prezzo di 10 ; - Acquisto di un opzione CALL sul titolo FIAT con Strike Price pari a 15 Ipotesi trend rialzista Prezzo mkt titolo 17 Guadagno -7 Posizione sul Titolo 2 Posizione sull'opzione -5 Netto - Premio Prezzo mkt titolo 20 Guadagno -10 Posizione sul Titolo 5 Posizione sull'opzione -5 Netto - Premio Prezzo mkt titolo 25 Guadagno -15 Posizione sul Titolo 10 Posizione sull'opzione -5 Netto - Premio Ipotesi trend ribassista Prezzo mkt titolo 8 Guadagno 2 Posizione sul Titolo 0 Posizione sull'opzione 2 Netto - Premio Prezzo mkt titolo 5 Guadagno 5 Posizione sul Titolo 0 Posizione sull'opzione 5 Netto - Premio Prezzo mkt titolo 3 Guadagno 7 Posizione sul Titolo 0 Posizione sull'opzione 7 Netto - Premio 5

6 ... CON UN OPZIONE E L AZIONE SOTTOSTANTE REVERSE CALL HEDGE Utile Profilo posizione composta X S T Profilo posizione short azione Profilo posizione long opzione call (b) 6

7 ... CON UN OPZIONE E L AZIONE SOTTOSTANTE c) PROTECTIVE PUT = posizione long sull azione + posizione long sull opzione put Esempio: -Acquisto di un titolo FIAT al prezzo di 10 ; -Acquisto di un opzione PUT sul titolo FIAT con Strike Price pari a 12 Ipotesi trend rialzista Ipotesi trend ribassista Prezzo mkt titolo 14 Guadagno 4 Posizione sul Titolo 0 Posizione sull'opzione 4 Netto - Premio Prezzo mkt titolo 17 Guadagno 7 Posizione sul Titolo 0 Posizione sull'opzione 7 Netto - Premio Prezzo mkt titolo 20 Guadagno 10 Posizione sul Titolo 0 Posizione sull'opzione 10 Netto - Premio Prezzo mkt titolo 8 Guadagno -2 Posizione sul Titolo 4 Posizione sull'opzione 2 Netto - Premio Prezzo mkt titolo 5 Guadagno -5 Posizione sul Titolo 7 Posizione sull'opzione 2 Netto - Premio Prezzo mkt titolo 3 Guadagno -7 Posizione sul Titolo 9 Posizione sull'opzione 2 Netto - Premio 7

8 ... CON UN OPZIONE E L AZIONE SOTTOSTANTE PROTECTIVE PUT Utile X S T Profilo posizione composta Profilo posizione long azione Profilo posizione long opzione put (c) 8

9 ... CON UN OPZIONE E L AZIONE SOTTOSTANTE d) REVERSE PUT HEDGE = posizione short sull azione + posizione short sull opzione put Esempio: -Vendita allo scoperto di un titolo FIAT al prezzo di 10 ; -Vendita di un opzione PUT sul titolo FIAT con Strike Price pari a 12 Ipotesi trend rialzista Ipotesi trend ribassista Prezzo mkt titolo 14 Guadagno -4 Posizione sul Titolo 0 Posizione sull'opzione -4 Netto + Premio Prezzo mkt titolo 17 Guadagno -7 Posizione sul Titolo 0 Posizione sull'opzione -7 Netto + Premio Prezzo mkt titolo 20 Guadagno -10 Posizione sul Titolo 0 Posizione sull'opzione -10 Netto + Premio Prezzo mkt titolo 7 Guadagno 3 Posizione sul Titolo -5 Posizione sull'opzione -2 Netto + Premio Prezzo mkt titolo 5 Guadagno 5 Posizione sul Titolo -7 Posizione sull'opzione -2 Netto + Premio Prezzo mkt titolo 2 Guadagno 8 Posizione sul Titolo -10 Posizione sull'opzione -2 Netto + Premio 9

10 ... CON UN OPZIONE E L AZIONE SOTTOSTANTE REVERSE PUT HEDGE Utile Profilo posizione composta X S T Profilo posizione long azione Profilo posizione long opzione put (d) 10

11 ...DUE O PIU OPZIONI SULLA STESSA AZIONE bull/bear spread BULL SPREAD = acquisto di un opzione call e vendita di una opzione call sul medesimo sottostante ma ad uno strike price più elevato Esempio: - Acquisto di un opzione call su FIAT con strike price a 15 euro - Vendita di un opzione call su FIAT con strike price a 20 euro - Fiat a 10 euro Ipotesi trend rialzista Prezzo mkt titolo 12 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Call 0 Posizione su Vendita Opzione Call 0 Netto - Premio (p.acq.>p.vend) Prezzo mkt titolo 20 Guadagno 5 Posizione su Acquisto Opzione Call 0 Posizione su Vendita Opzione Call 5 Netto - Premio (p.acq.>p.vend) Prezzo mkt titolo 25 Guadagno 10 Posizione su Acquisto Opzione Call -5 Posizione su Vendita Opzione Call 5 Netto - Premio (p.acq.>p.vend) Ipotesi trend ribassista Prezzo mkt titolo 8 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Call 0 Posizione su Vendita Opzione Call 0 Netto - Premio (p.acq.>p.vend) Prezzo mkt titolo 5 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Call 0 Posizione su Vendita Opzione Call 0 Netto - Premio (p.acq.>p.vend) Prezzo mkt titolo 3 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Call 0 Posizione su Vendita Opzione Call 0 Netto - Premio (p.acq.>p.vend) 11

12 ...DUE O PIU OPZIONI SULLA STESSA AZIONE bull/bear spread BULL SPREAD call Utile Profilo posizione composta X 1 X 2 S T Profilo acquisto call Profilo vendita call 12

13 ...DUE O PIU OPZIONI SULLA STESSA AZIONE bull/bear spread BULL SPREAD = acquisto di un opzione put e vendita di una opzione put sul medesimo sottostante ma ad uno strike price più elevato Esempio: - Acquisto di un opzione put su FIAT con strike price a 12 euro - Vendita di un opzione put su FIAT con strike price a 15 euro Ipotesi trend rialzista Prezzo mkt titolo 13 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Put -2 Posizione su Vendita Opzione Put -2 Netto + Premio (p.acq<p.vend) Prezzo mkt titolo 14 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Put -1 Posizione su Vendita Opzione Put -1 Netto + Premio (p.acq<p.vend) Prezzo mkt titolo 16 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Put 0 Posizione su Vendita Opzione Put 0 Netto + Premio (p.acq<p.vend) Prezzo mkt titolo 20 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Put 0 Posizione su Vendita Opzione Put 0 Netto +- Premio Ipotesi trend ribassista Prezzo mkt titolo 8 Guadagno 4 Posizione su Acquisto Opzione Put -7 Posizione su Vendita Opzione Put -3 Netto + Premio (p.acq<p.vend) Prezzo mkt titolo 5 Guadagno 7 Posizione su Acquisto Opzione Put -10 Posizione su Vendita Opzione Put -3 Netto + Premio (p.acq<p.vend) Prezzo mkt titolo 2 Guadagno 10 Posizione su Acquisto Opzione Put -13 Posizione su Vendita Opzione Put -3 Netto + Premio (p.acq<p.vend) 13

14 ...DUE O PIU OPZIONI SULLA STESSA AZIONE bull/bear spread BULL SPREAD put Utile Profilo posizione composta X 1 X 2 S T Profilo acquisto put Profilo vendita put 14

15 ...DUE O PIU OPZIONI SULLA STESSA AZIONE bull/bear spread BEAR SPREAD = acquisto di un opzione call e vendita di una opzione call sul medesimo sottostante ma ad uno strike price più basso Esempio: - Acquisto di un opzione call su FIAT con strike price a 15 euro - Vendita di un opzione call su FIAT con strike price a 12 euro - Fiat a 10 euro Ipotesi trend rialzista Prezzo mkt titolo 13 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Call -1 Posizione su Vendita Opzione Call -1 Netto + Premio (p.vend.>p.acq.) Prezzo mkt titolo 14 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Call -2 Posizione su Vendita Opzione Call -2 Netto + Premio (p.vend.>p.acq.) Prezzo mkt titolo 18 Guadagno 3 Posizione su Acquisto Opzione Call -6 Posizione su Vendita Opzione Call -3 Netto + Premio (p.vend.>p.acq.) Prezzo mkt titolo 20 Guadagno 5 Posizione su Acquisto Opzione Call -8 Posizione su Vendita Opzione Call -3 Netto + Premio (p.vend.>p.acq.) Ipotesi trend ribassista Prezzo mkt titolo 8 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Call 0 Posizione su Vendita Opzione Call 0 Netto + Premio (p.vend.>p.acq.) Prezzo mkt titolo 5 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Call 0 Posizione su Vendita Opzione Call 0 Netto + Premio (p.vend.>p.acq.) Prezzo mkt titolo 3 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Call 0 Posizione su Vendita Opzione Call 0 Netto + Premio (p.vend.>p.acq.) 15

16 ...DUE O PIU OPZIONI SULLA STESSA AZIONE bull/bear spread BEAR SPREAD call Utile Profilo posizione composta X 1 X 2 S T Profilo acquisto call Profilo vendita call 16

17 ...DUE O PIU OPZIONI SULLA STESSA AZIONE bull/bear spread BEAR SPREAD = acquisto di un opzione put e vendita di una opzione put sul medesimo sottostante ma ad uno strike price più basso Esempio: - Acquisto di un opzione put su FIAT con strike price a 15 euro - Vendita di un opzione put su FIAT con strike price a 12 euro - Fiat a 10 euro Ipotesi trend rialzista Prezzo mkt titolo 13 Guadagno 2 Posizione su Acquisto Opzione Put 0 Posizione su Vendita Opzione Put 2 Netto - Premio (p.vend.< p.acq.) Prezzo mkt titolo 14 Guadagno 1 Posizione su Acquisto Opzione Put 0 Posizione su Vendita Opzione Put 1 Netto - Premio (p.vend.< p.acq.) Prezzo mkt titolo 16 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Put 0 Posizione su Vendita Opzione Put 0 Netto - Premio (p.vend.< p.acq.) Prezzo mkt titolo 20 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Put 0 Posizione su Vendita Opzione Put 0 Netto - Premio (p.vend.< p.acq.) Ipotesi trend ribassista Prezzo mkt titolo 8 Guadagno 7 Posizione su Acquisto Opzione Put -4 Posizione su Vendita Opzione Put 3 Netto - Premio (p.vend.< p.acq.) Prezzo mkt titolo 5 Guadagno 10 Posizione su Acquisto Opzione Put -7 Posizione su Vendita Opzione Put 3 Netto - Premio (p.vend.< p.acq.) Prezzo mkt titolo 2 Guadagno 13 Posizione su Acquisto Opzione Put -10 Posizione su Vendita Opzione Put 3 Netto - Premio (p.vend.< p.acq.) 17

18 ...DUE O PIU OPZIONI SULLA STESSA AZIONE bull/bear spread BEAR SPREAD put Utile Profilo posizione composta X 1 X 2 S T Profilo acquisto put Profilo vendita put 18

19 ...DUE O PIU OPZIONI SULLA STESSA AZIONE butterfly spread BUTTERFLY SPREAD call options = acquisto di una call con uno strike basso (X 1 ), acquisto di un altra call con strike alto (X 3 ), vendita di due call con strike intermedio tra X 1 e X 3 (X 2 ) Esempio: - Acquisto di una call con strike 10 - Vendita di due call con strike 11 - Acquisto di una call con strike 12 Prezzo mkt titolo 9 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Call (1) 0 Posizione su Acquisto Opzione Call (2) 0 Posizione su Vendita 2 Opzioni Call 0 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 10 Guadagno 1 Posizione su Acquisto Opzione Call (1) 0 Posizione su Acquisto Opzione Call (2) 0 Posizione su Vendita 2 Opzioni Call 1 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 11 Guadagno 2 Posizione su Acquisto Opzione Call (1) 0 Posizione su Acquisto Opzione Call (2) 0 Posizione su Vendita 2 Opzioni Call 2 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 12 Guadagno 3 Posizione su Acquisto Opzione Call (1) 0 Posizione su Acquisto Opzione Call (2) -2 Posizione su Vendita 2 Opzioni Call 1 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 13 Guadagno 4 Posizione su Acquisto Opzione Call (1) 0 Posizione su Acquisto Opzione Call (2) -4 Posizione su Vendita 2 Opzioni Call 0 Netto - Premi 19

20 ...DUE O PIU OPZIONI SULLA STESSA AZIONE butterfly spread BUTTERFLY SPREAD call options Utile Profilo posizione composta Profilo acquisto call con strike basso (X 1 ) X 1 X2 X 3 S T Profilo acquisto call con strike alto (X 3 ) Profilo vendita due call con strike intermedio (X s ) 20

21 ...DUE O PIU OPZIONI SULLA STESSA AZIONE butterfly spread BUTTERFLY SPREAD put options = acquisto di una put con uno strike basso (X 1 ), acquisto di un altra put con strike alto (X 3 ), vendita di due put con strike intermedio tra X 1 e X 3 (X 2 ) Esempio: - Acquisto di una put con strike 10 - Vendita di due put con strike 11 - Acquisto di una put con strike 12 Prezzo mkt titolo 9 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Put (1) 4 Posizione su Acquisto Opzione Put (2) -4 Posizione su Vendita 2 Opzioni Put 0 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 10 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Put (1) 3 Posizione su Acquisto Opzione Put (2) -2 Posizione su Vendita 2 Opzioni Put 1 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 11 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Put (1) 2 Posizione su Acquisto Opzione Put (2) 0 Posizione su Vendita 2 Opzioni Put 2 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 12 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Put (1) 1 Posizione su Acquisto Opzione Put (2) 0 Posizione su Vendita 2 Opzioni Put 1 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 13 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Put (1) 0 Posizione su Acquisto Opzione Put (2) 0 Posizione su Vendita 2 Opzioni Put 0 Netto - Premi 21

22 ...DUE O PIU OPZIONI SULLA STESSA AZIONE butterfly spread BUTTERFLY SPREAD put options Utile Profilo posizione composta X 1 X2 X 3 Profilo acquisto put con strike basso (X 1 ) S T Profilo acquisto put con strike alto (X 3 ) Profilo vendita due put con strike intermedio (X s ) 22

23 ...DUE O PIU OPZIONI SULLA STESSA AZIONE calendar spread CALENDAR SPREAD usando due call= vendita di un opzione call con un certo strike price ed acquisto di un altra, con scadenza più lunga, al medesimo prezzo d esercizio (l opzione a più lunga scadenza ha un costo d aquisto maggiore). Tale strategia è conosciuta anche come spread orizzontale. La strategia prevede che alla scadenza della prima opzione, la seconda venga venduta. Utile Profilo posizione composta Profilo acquisto call con scadenza lunga X S T Profilo vendita call con scadenza breve 23

24 ...DUE O PIU OPZIONI SULLA STESSA AZIONE calendar spread CALENDAR SPREAD usando due put = acquisto di una put a corta lunga e vendita di una put con scadenza più lunga. Utile Profilo posizione composta X S T Profilo acquisto put con scadenza breve Profilo vendita put con scadenza lunga 24

25 ...DUE O PIU OPZIONI SULLA STESSA AZIONE straddle STRADDLE = acquisto di un opzione call e di un opzione put con lo stesso strike price e la stessa scadenza Esempio: - Acquisto di un opzione call su FIAT con strike price a 15 euro - Acquisto di un opzione put su FIAT con strike price a 15 euro Prezzo mkt titolo 10 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Call 5 Posizione su Acquisto Opzione Put 5 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 12 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Call 3 Posizione su Acquisto Opzione Put 3 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 14 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Call 1 Posizione su Acquisto Opzione Put 1 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 15 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Call 0 Posizione su Acquisto Opzione Put 0 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 16 Guadagno 1 Posizione su Acquisto Opzione Call 0 Posizione su Acquisto Opzione Put 1 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 18 Guadagno 3 Posizione su Acquisto Opzione Call 0 Posizione su Acquisto Opzione Put 3 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 20 Guadagno 5 Posizione su Acquisto Opzione Call 0 Posizione su Acquisto Opzione Put 5 Netto - Premi 25

26 ...DUE O PIU OPZIONI SULLA STESSA AZIONE straddle STRADDLE Utile Profilo posizione composta Profilo acquisto call X S T Profilo acquisto put 26

27 ...DUE O PIU OPZIONI SULLA STESSA AZIONE strip/strap STRIP = acquisto di una call e due put con stesso strike price e stessa scadenza Esempio: - Acquisto di un opzione call su FIAT con strike price a 15 euro - Acquisto di due opzioni put su FIAT con strike price a 15 euro Prezzo mkt titolo 10 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Call 5 Posizione su Acquisto Opzione Put (1) 5 Posizione su Acquisto Opzione Put (2) 10 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 12 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Call 3 Posizione su Acquisto Opzione Put (1) 3 Posizione su Acquisto Opzione Put (2) 6 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 14 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Call 1 Posizione su Acquisto Opzione Put (1) 1 Posizione su Acquisto Opzione Put (2) 2 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 15 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Call 0 Posizione su Acquisto Opzione Put (1) 0 Posizione su Acquisto Opzione Put (2) 0 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 16 Guadagno 1 Posizione su Acquisto Opzione Call 0 Posizione su Acquisto Opzione Put (1) 0 Posizione su Acquisto Opzione Put (2) 1 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 18 Guadagno 3 Posizione su Acquisto Opzione Call 0 Posizione su Acquisto Opzione Put (1) 0 Posizione su Acquisto Opzione Put (2) 3 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 20 Guadagno 5 Posizione su Acquisto Opzione Call 0 Posizione su Acquisto Opzione Put (1) 0 Posizione su Acquisto Opzione Put (2) 5 Netto - Premi 27

28 ...DUE O PIU OPZIONI SULLA STESSA AZIONE strip/strap STRAP = acquisto di due call e una put con stesso strike price e stessa scadenza Esempio: - Acquisto di due opzioni call su FIAT con strike price a 15 euro - Acquisto di una opzione put su FIAT con strike price a 15 euro Prezzo mkt titolo 10 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Call (1) 0 Posizione su Acquisto Opzione Call (2) 5 Posizione su Acquisto Opzione Put 5 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 12 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Call (1) 0 Posizione su Acquisto Opzione Call (2) 3 Posizione su Acquisto Opzione Put 3 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 14 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Call (1) 0 Posizione su Acquisto Opzione Call (2) 1 Posizione su Acquisto Opzione Put 1 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 15 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Call (1) 0 Posizione su Acquisto Opzione Call (2) 0 Posizione su Acquisto Opzione Put 0 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 16 Guadagno 1 Posizione su Acquisto Opzione Call (1) 1 Posizione su Acquisto Opzione Call (2) 0 Posizione su Acquisto Opzione Put 2 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 18 Guadagno 3 Posizione su Acquisto Opzione Call (1) 3 Posizione su Acquisto Opzione Call (2) 0 Posizione su Acquisto Opzione Put 6 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 20 Guadagno 5 Posizione su Acquisto Opzione Call (1) 5 Posizione su Acquisto Opzione Call (2) 0 Posizione su Acquisto Opzione Put 10 Netto - Premi 28

29 ...DUE O PIU OPZIONI SULLA STESSA AZIONE strip/strap STRIP STRAP Utile Utile X S T X S T Strip Strap 29

30 ...DUE O PIU OPZIONI SULLA STESSA AZIONE strangle STRANGLE = acquisto di una put e di una call con la stessa scadenza e con strike price differenti (strike call>strike put) Esempio: - Acquisto di un opzione call su FIAT con strike price a 18euro - Acquisto di un opzione put su FIAT con strike price a 15 euro Prezzo mkt titolo 10 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Call 5 Posizione su Acquisto Opzione Put 5 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 12 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Call 3 Posizione su Acquisto Opzione Put 3 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 14 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Call 1 Posizione su Acquisto Opzione Put 1 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 15 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Call 0 Posizione su Acquisto Opzione Put 0 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 16 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Call 0 Posizione su Acquisto Opzione Put 0 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 17 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Call 0 Posizione su Acquisto Opzione Put 0 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 18 Guadagno 0 Posizione su Acquisto Opzione Call 0 Posizione su Acquisto Opzione Put 0 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 19 Guadagno 1 Posizione su Acquisto Opzione Call 0 Posizione su Acquisto Opzione Put 1 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 21 Guadagno 3 Posizione su Acquisto Opzione Call 0 Posizione su Acquisto Opzione Put 3 Netto - Premi Prezzo mkt titolo 23 Guadagno 5 Posizione su Acquisto Opzione Call 0 Posizione su Acquisto Opzione Put 5 Netto - Premi 30

31 ...DUE O PIU OPZIONI SULLA STESSA AZIONE strangle STRANGLE Utile Profilo posizione composta X 1 X 2 S T Profilo acquisto call con strike X 2 Profilo acquisto put con strike X 1 31

32 ...UN BREVE RIEPILOGO Aspettativa Rialzista Ribassista Volatilità Trading Range Calendar Spread (rialzista a lungo Strangle (volatile in termine); Covered entrambe le Protective Put; Reverse Call Hedge, Call ; Reverse Put direzioni); Straddle; Bull Spread; Bear Spread Hedge; Long Short Butterfly; Butterfly; Short Strip; Strap Straddle, Short Strangle 32

33 ...UN BREVE RIEPILOGO STRATEGIA PERDITA MAX GUADAGNO MAX COVERED CALL: l'investitore possiede un titolo, del quale non può o vuole liberarsi, e vende una call sul medesimo titolo perchè si aspetta un andamento sostanzialmente stabile del sottostante. La call venduta avrà in genere uno strike price superiore alla resistenza che l'investitore ha fissato per il titolo. Pv Pa + Premio X Pa+ Premio REVERSE CALL HEDGE: l'investitore ha aspettative ribassiste e quindi vende il titolo. Per proteggersi dal rischio di rialzo dei prezzi acquista cautelativamente una call sul medesimo titolo. Pv X - Premio Pv Pa - Premio PROTECTIVE PUT: l'investitore possiede un titolo e, per cautelarsi dal rischio di ribasso dei corsi, sottoscrive una put sul medesimo titolo. In caso di ribasso dei corsi la perdita potenziale sarà limitata al premio pagato mentre il guadagno rimane virtualmente illimitato in caso di rialzo delle quotazioni REVERSE PUT HEDGE: l'investitore ha aspettative di andamento ribassista sul titolo. In caso di andamento in trading range egli può incassare il premio derivante dall apertura di una posizione short sulla put. Pv X - Premio Pv Pa + Premio Pv Pa - Premio Pv X + Premio BULL SPREAD: l'investitore ha aspettative rialziste ma è disposto a rinunciare a parte dei guadagni per cautelarsi dal possibile ribasso dei corsi. Il profilo di rendimento/rischio dell operazione cambia a seconda che le opzioni contrattate siano inizialmente a) entrambe ITM, b) una ITM e l altra OTM, c) entrambe OTM. Il bull spread effettuato con le put consente di incassare subito un cash flow positivo, ma ha dei payoffs inferiori a quelli creati con le call - Premio (call) X 1 - X 2 + Premio (put) X 2 - X 1 Premio (call) + Premio (put) BEAR SPREAD: l'investitore ha aspettative ribassiste ma è disposto a rinunciare a parte dei guadagni per cautelarsi dal possibile rialzo dei corsi. Il profilo di rendimento/rischio dell operazione cambia a seconda che le opzioni contrattate siano inizialmente a) entrambe ITM, b) una ITM e l altra OTM, c) entrambe OTM. Il bear spread effettuato con le put richiede un investimento iniziale, ma ha dei payoffs superiori a quelli creati con le call. X 1 - X 2 + Premio (call) - Premio (put) + Premio (call) X 2 - X 1 Premio (put) CALENDAR SPREAD: l'investitore vende una call a breve scadenza sperando che la volatilità dei mercati rimanga limitata e ne aquista una a lungo termine aspettandosi una ripresa del titolo sottostante a lungo termine. Quando X 1 (strike opzione a breve) è distante da St Quando X 1 (strike opzione a breve) = St 33

34 ...UN BREVE RIEPILOGO Strategia Perdita Max Guadagno Max LONG BUTTERFLY: l'investitore si attende un andamento in trading range ma, in caso di aumento della volatilità con rottura dei livelli attesi, intende comunque limitare le perdite. Differenza tra i premi S t - X 1 - Premi STRANGLE: l'investitore acquista una Call ed una Put con medesima scadenza e strike price differenti perché si aspetta un andamento volatile del mercato senza avere particolari aspettative sulla direzione dello stesso. La scelta di strike price differenti richiede un movimento di prezzi più ampio rispetto a quella di uno straddle per ottenere un profitto. In compenso, il rischio di perdita se il prezzo ricade in prossimità dei valori centrali è inferiore rispetto allo straddle. Somma dei Premi S t X 2 o X 1 - S t STRADDLE: con tale strategia l'investitore, che acquista una Call ed una Put sul medesimo sottostante, con la medesima scadenza e con lo stesso Strike Price, prevede un andamento estremamente volatile del mercato senza riuscire a determinare la direzione dello stesso. E più costoso di uno strangle visto che gli strike price delle opzioni sono uguali. STRIP: l'investitore ha aspettative di volatilità del mercato, con una previsione di maggiore probabilità di ribasso. STRAP:l'investitore ha aspettative di volatilità del mercato, con una previsione di maggiore probabilità di rialzo. Legenda: S t = prezzo del titolo sottostante Pa = prezzo di acquisto del titolo sottostante Pv = prezzo di vendita del titolo sottostante Premio = prezzo di acquisto/vendita dell opzione X = strike price X 1,X 2 = tra due strike price, X 1 è quello più basso, X 2 è quello più alto Somma dei Premi Somma tra i Premi Somma tra i Premi S t X o X - S t 2(X S t ) o S t - X X S t o 2(S t X) Distribuita e approvata da IW BANK S.p.A. (società di diritto italiano). Le informazioni e le opinioni riportate in questo documento si basano su fonti ritenute affidabili ed in buona fede; in nessun caso si potrà ritenere che alcuna delle società facenti parte del Gruppo Bancario Banca Popolare di Bergamo - CV abbia rilasciato attestazioni o garanzie, esplicite o implicite, in merito alla loro attendibilità, completezza o correttezza. Ogni opinione espressa è passibile di modifiche senza preavviso. Lo scopo di questa nota è prettamente informativo; pertanto, le descrizioni delle società o dei titoli da queste detenuti in portafoglio non possono ritenersi complete. Inoltre, questa nota non è né potrà essere considerata una sollecitazione alla compravendita di strumenti finanziari. Le società appartenenti al Gruppo Bancario Banca Popolare di Bergamo - CV, i dirigenti, i rappresentanti o i dipendenti di queste non assumono alcuna responsabilità per eventuali danni - diretti o indiretti, patrimoniali e non - derivanti dall'uso delle informazioni riportate. Amministratori o dipendenti di IW BANK S.p.A. o di una società del Gruppo possono detenere posizioni lunghe o corte relativamente agli strumenti finanziari oggetto del documento e/o effettuare operazioni di compravendita sugli stessi in qualsiasi momento. Inoltre, questa nota non può essere per alcun motivo riprodotta, distribuita a terzi o comunque pubblicata. L accettazione di quanto esposto in essa implica un impegno a rispettare le disposizioni ivi contenute. 34

Strategie Operative mediante Opzioni

Strategie Operative mediante Opzioni Strategie Operative mediante Opzioni Una posizione su: l opzione e il sottostante è detta hedge 2 o più opzioni dello stesso tipo è detta spread una miscela di calls e puts è detta combinazione Posizioni

Dettagli

Covered Warrant di UniCredit, soluzioni per mercati in movimento.

Covered Warrant di UniCredit, soluzioni per mercati in movimento. Covered Warrant di UniCredit, soluzioni per mercati in movimento. I Certificate descritti in questa pubblicazione sono strumenti finanziari strutturati complessi a capitale non protetto. Non è garantito

Dettagli

IL TRADING CON LE OPZIONI RESO SEMPLICE

IL TRADING CON LE OPZIONI RESO SEMPLICE 1 WWW.CALMAIL.IT Stefano Calicchio IL TRADING IN OPZIONI RESO SEMPLICE La guida introduttiva al trading in opzioni e alle principali strategie di option trading. www.calmail.it 2 Tutti i diritti riservati.

Dettagli

Financial Trend Analysis

Financial Trend Analysis Financial Trend Analysis Analisi relativa a S&P 500 INDEX Elaborata il giorno 22/02/2013 L'autorizzazione all'accesso alle presenti informazioni è strettamente riservata ad uso personale con il tassativo

Dettagli

Strategie con le opzioni

Strategie con le opzioni 1 Strategie con le opzioni Maria Letizia Guerra 2 Aprile 2008 Strategie con le opzioni 3 1 Strategie con le opzioni 1.1 Hedge Si chiama copertura una qualsiasi transazione volta alla rimozione totale o

Dettagli

Strumenti derivati. Strumenti finanziari il cui valore dipende dall andamento del prezzo di un attività sottostante Attività sottostanti:

Strumenti derivati. Strumenti finanziari il cui valore dipende dall andamento del prezzo di un attività sottostante Attività sottostanti: Strumenti derivati Strumenti finanziari il cui valore dipende dall andamento del prezzo di un attività sottostante Attività sottostanti: attività finanziarie (tassi d interesse, indici azionari, valute,

Dettagli

DERIVATI REGOLAMENTATI OPZIONI E FUTURES ORARIO DI NEGOZIAZIONE : 9,00 17,40

DERIVATI REGOLAMENTATI OPZIONI E FUTURES ORARIO DI NEGOZIAZIONE : 9,00 17,40 DERIVATI REGOLAMENTATI OPZIONI E FUTURES ORARIO DI NEGOZIAZIONE : 9,00 17,40 LE OPZIONI - Definizione Le opzioni sono contratti finanziari che danno al compratore il diritto, ma non il dovere, di comprare,

Dettagli

Derivati: principali vantaggi e utilizzi

Derivati: principali vantaggi e utilizzi Derivati: principali vantaggi e utilizzi Ugo Pomante, Università Commerciale Luigi Bocconi Trading Online Expo Milano 28, Marzo 2003 CONTENUTI In un mondo senza derivati I futures Le opzioni Strategie

Dettagli

Introduzione alle opzioni

Introduzione alle opzioni QUIZ CAPITOLO 19 Introduzione alle opzioni 1. La Figura 19.13a rappresenta un venditore dell opzione call; la Figura 19.13b un acquirente dell opzione call. 2. a. Il prezzo di esercizio dell opzione put

Dettagli

Financial Trend Analysis

Financial Trend Analysis Financial Trend Analysis Analisi relativa a MIB Elaborata il giorno 25/01/2013 Financial Trend Analysis srl L'autorizzazione all'accesso alle presenti informazioni è strettamente riservata ad uso personale

Dettagli

Le opzioni come strumento di copertura del portafoglio

Le opzioni come strumento di copertura del portafoglio Le opzioni come strumento di copertura del portafoglio BORSA ITALIANA S.p.A. Derivatives Markets Private Investors Business Development Relatore: Gabriele Villa Disclaimer La pubblicazione del presente

Dettagli

LE OPZIONI: PRINCIPALI STRATEGIE DI. Gino Gandolfi SDA BOCCONI

LE OPZIONI: PRINCIPALI STRATEGIE DI. Gino Gandolfi SDA BOCCONI LE OPZIONI: PRINCIPALI STRATEGIE DI TRADING Gino Gandolfi SDA BOCCONI LE STRATEGIE REALIZZABILI IN GENERALE Le finalità delle strategie realizzate con le opzioni possono essere ricondotte a due grandi

Dettagli

Slide con esempi di prezzi di Futures e opzioni quotate su Borsa Italiana sulle azioni di Unicredit.

Slide con esempi di prezzi di Futures e opzioni quotate su Borsa Italiana sulle azioni di Unicredit. Slide con esempi di prezzi di Futures e opzioni quotate su Borsa Italiana sulle azioni di Unicredit. http://www.borsaitaliana.it/borsa/azioni/scheda.html?isin=it0004781412&lang=en http://www.borsaitaliana.it/borsa/derivati/idem-stock-futures/lista.html?underlyingid=ucg&lang=en

Dettagli

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni OPZIONI FORMAZIONE INDICE Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni 3 5 6 8 9 10 16 ATTENZIONE AI RISCHI: Prima di

Dettagli

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi;

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi; Capitolo 3 Prodotti derivati: forward, futures ed opzioni Per poter affrontare lo studio dei prodotti derivati occorre fare delle ipotesi sul mercato finanziario che permettono di semplificare dal punto

Dettagli

WHS opzioni FX. La guida per iniziare con le opzioni FX. Predire il trend dei mercati valutari e coprire le posizioni con le opzioni FX.

WHS opzioni FX. La guida per iniziare con le opzioni FX. Predire il trend dei mercati valutari e coprire le posizioni con le opzioni FX. La guida per iniziare con le opzioni FX WHS opzioni FX Predire il trend dei mercati valutari e coprire le posizioni con le opzioni FX. Affina il tuo stile di trading e la visione dei mercati. Impara ad

Dettagli

Greche. Fondamenti dei Mercati di Futures e Opzioni, 5 a Edizione, Copyright John C. Hull 2004 15.1

Greche. Fondamenti dei Mercati di Futures e Opzioni, 5 a Edizione, Copyright John C. Hull 2004 15.1 Greche Problema per i trader è di gestire il rischio di posizioni su mercati over the counter e in borsa Ogni greca corrisponde a una misura di rischio Quindi i traders dovranno gestire le greche per gestire

Dettagli

Nuove strategie di trading con le opzioni del mercato IDEM

Nuove strategie di trading con le opzioni del mercato IDEM Nuove strategie di trading con le opzioni del mercato IDEM Gabriele VILLA Responsabile Business Development Investitori Privati Stefania FAIELLA Derivatives Markets Products and Indices Borsa Italiana

Dettagli

1.Compro Azioni. 2.Vendo Azioni

1.Compro Azioni. 2.Vendo Azioni 1.Compro Azioni Question #1: Cos' è una Azione (un titolo azionario)? A) E' un Titolo rappresentativo della quota di una società B) E' una ricevuta per investire C) E' una assicurazione Question #2: Perchè

Dettagli

Analisi delle strutture dei Certificati IL PUNTO TECNICO. di Stefano Cenna [Certificate Journal]

Analisi delle strutture dei Certificati IL PUNTO TECNICO. di Stefano Cenna [Certificate Journal] Analisi delle strutture dei Certificati IL PUNTO TECNICO di Stefano Cenna [Certificate Journal] Analisi delle strutture dei Certificati IL PUNTO TECNICO Introduzione; Idem vs Sedex; Breve introduzione

Dettagli

Mercati e strumenti derivati (2): Swap e Opzioni

Mercati e strumenti derivati (2): Swap e Opzioni Mercati e strumenti derivati (2): Swap e Opzioni A.A. 2008-2009 20 maggio 2009 Agenda I contratti Swap Definizione Gli Interest Rate Swap Il mercato degli Swap Convenienza economica e finalità Le opzioni

Dettagli

24.000 OPZIONI. Marcello Minenna. Covered. 24.000 premio. 8.000 Diritto di OPzione. Marcello Minenna. Investitori. Marcello Minenna.

24.000 OPZIONI. Marcello Minenna. Covered. 24.000 premio. 8.000 Diritto di OPzione. Marcello Minenna. Investitori. Marcello Minenna. Volumi Scambiati Le Digressione Diritti di opzione 32.000 Controvalori Scambiati (milioni di euro) 28.000 Volatilità Implicita, e Scelta degli 24.000 OPZIONI 20.000 16.000 8.000 Premi 12.000 Idem 4.000

Dettagli

OptionCube Educational

OptionCube Educational OptionCube Educational Derivatives & Consulting Srl Via Martiri della Libertà 244 30174 Mestre (VE) Sommario Sommario... 2 La descrizione di OptionCube... 3 OptionCube Educational... 3 OptionCube Educational

Dettagli

GLI STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI

GLI STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI GLI STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI ABSTRACT PRINCIPI SULLE OPZIONI!A cura di Mauro Liguori!Seminario del 7 giugno 2003!V. delle Botteghe Oscure, 54 -Roma DEFINIZIONE DI OPZIONE OPZIONE DIRITTO DI ACQUISTARE

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

20160414v01. Manuale Derivati 1

20160414v01. Manuale Derivati 1 Manuale Derivati 1 Manuale Derivati 2 Indice 1. Introduzione... 3 2. Attivazione servizio... 3 3. Borse... 3 4. Rischi dell operatività in opzioni e futures... 3 4.1 Conoscere è importante...3 4.2 Rischi

Dettagli

Le opzioni. (1 parte) A cura di Stefano Zanchetta

Le opzioni. (1 parte) A cura di Stefano Zanchetta Le opzioni (1 parte) A cura di Stefano Zanchetta 1 Disclaimer La pubblicazione del presente documento non costituisce attività di sollecitazione del pubblico risparmio da parte di Borsa Italiana S.p.A.

Dettagli

Futures e Opzioni: un Portafoglio Non Direzionale

Futures e Opzioni: un Portafoglio Non Direzionale Corso di Laurea magistrale (ordinamento ex D.M. 270/2004) in Economia e Finanza Tesi di Laurea Futures e Opzioni: un Portafoglio Non Direzionale Relatore Ch. Prof.ssa Diana Barro Laureando Daniel Miatello

Dettagli

Il materiale didattico di seguito riportato, disponibile online, sostituisce il paragrafo 23.5.2

Il materiale didattico di seguito riportato, disponibile online, sostituisce il paragrafo 23.5.2 Il materiale didattico di seguito riportato, disponibile online, sostituisce il paragrafo 23.5.2 Vaalore della call/azione al 15 marzo 2014 Ipotizziamo di aver acquistato 1 azione FIAT al prezzo di 5,5.

Dettagli

ESERCITAZIONE MATEMATICA FINANZIARIA OPZIONI. Matematica finanziaria Dott. Andrea Erdas Anno Accademico 2011/2012

ESERCITAZIONE MATEMATICA FINANZIARIA OPZIONI. Matematica finanziaria Dott. Andrea Erdas Anno Accademico 2011/2012 ESERCITAZIONE MATEMATICA FINANZIARIA 1 OPZIONI 2 LE OPZIONI Le opzioni sono contratti che forniscono al detentore il diritto di acquistare o vendere una certa quantità del bene sottostante a una certa

Dettagli

Twin Win. Opportunità generate da ogni oscillazione del mercato.

Twin Win. Opportunità generate da ogni oscillazione del mercato. Twin Win. Opportunità generate da ogni oscillazione del mercato. Banca IMI è una banca del gruppo Banca IMI offre una gamma completa di servizi alle banche, alle imprese, agli investitori istituzionali,

Dettagli

Strategie e tecniche d investimento con le opzioni

Strategie e tecniche d investimento con le opzioni FINANZA OPERATIVA Strategie e tecniche d investimento con le opzioni Dario Daolio FRANCOANGELI Am - La prima collana di management in Italia Testi advanced, approfonditi e originali, sulle esperienze più

Dettagli

Covered Warrants ABN AMRO su Commodity.

Covered Warrants ABN AMRO su Commodity. Covered Warrants ABN AMRO su Commodity. Covered Warrants ABN AMRO su Commodity. 4 Definizione. 5 Valutazione dei Covered Warrants. 7 Parametri che influiscono sul prezzo. 8 Le Greche: coefficienti di

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 SERVIZIO SULLE OPZIONI SU AZIONI (ISOALPHA) 1. INTRODUZIONE Con la piattaforma T3 di Webank possono essere negoziate le Opzioni su Azioni (Isoalpha), contratti di opzione

Dettagli

Jacopo Ceccatelli Partner JC Associati L uso dei derivati nella gestione del Portafoglio. Milano, 12 aprile 2008

Jacopo Ceccatelli Partner JC Associati L uso dei derivati nella gestione del Portafoglio. Milano, 12 aprile 2008 Jacopo Ceccatelli Partner JC Associati L uso dei derivati nella gestione del Portafoglio Milano, 12 aprile 2008 Operare con strumenti derivati per la copertura dei rischi di portafoglio Gli strumenti derivati

Dettagli

INDICE PREFAZIONE 3 1. COSA SONO I COVERED WARRANT? 4 2. GLI ELEMENTI STANDARD DEL CONTRATTO 4 4. VALUTAZIONE DI UN COVERED WARRANT 6

INDICE PREFAZIONE 3 1. COSA SONO I COVERED WARRANT? 4 2. GLI ELEMENTI STANDARD DEL CONTRATTO 4 4. VALUTAZIONE DI UN COVERED WARRANT 6 GUIDA ALLA NEGOZIAZIONE INDICE PREFAZIONE 3 1. COSA SONO I COVERED WARRANT? 4 2. GLI ELEMENTI STANDARD DEL CONTRATTO 4 3. EFFETTO LEVA 6 4. VALUTAZIONE DI UN COVERED WARRANT 6 5. I FATTORI CHE INFLUENZANO

Dettagli

Introduzione al Corporate Financial Risk Management gli strumenti derivati OTC

Introduzione al Corporate Financial Risk Management gli strumenti derivati OTC Introduzione al Corporate Financial Risk Management gli strumenti derivati OTC Strumenti OTC per la gestione del rischio di tasso e di cambio Copyright SDA Bocconi 2007 Prof. Michele Rutigliano 1 Strumenti

Dettagli

Opzioni. Futures, forwards e opzioni

Opzioni. Futures, forwards e opzioni Opzioni Le calls sono opzioni Le puts sono opzioni per acquistare per vendere una certa attività a* una certa attività a* (o entro**) una certa data (o entro**) una certa data ad un certo prezzo ad un

Dettagli

FINANZA AZIENDALE AVANZATO. Le opzioni e l option theory. Lezioni 14 e 15

FINANZA AZIENDALE AVANZATO. Le opzioni e l option theory. Lezioni 14 e 15 FINANZA AZIENDALE AVANZATO Le opzioni e l option theory Lezioni 14 e 15 I derivati asimmetrici ono contratti/prodotti che fissano le condizioni a cui POTRA aver luogo la compravendita futura dell attività

Dettagli

Volatilità Implicita, Covered Warrant e Scelta degli Investitori

Volatilità Implicita, Covered Warrant e Scelta degli Investitori Marcello Minenna Volatilità Implicita, Covered Warrant e Scelta degli Investitori Orienta Finanza 22 febbraio 2002 Rimini Covered Warrant Volumi Scambiati 62.000 56.000 Controvalori Scambiati (milioni

Dettagli

UBS Gold Key Per trarre vantaggio dalle oscillazioni dell oro.

UBS Gold Key Per trarre vantaggio dalle oscillazioni dell oro. UBS Gold Key Per trarre vantaggio dalle oscillazioni dell oro. Protezione del capitale Ottimizzazione del rendimento Certificati Prodotti con effetto leva Puntate dritti all oro. Con UBS Gold Key gestite

Dettagli

BANCA ALETTI & C. S.p.A.

BANCA ALETTI & C. S.p.A. BANCA ALETTI & C. S.p.A. in qualità di Emittente e responsabile del collocamento del Programma di offerta al pubblico e/o quotazione dei certificates BORSA PROTETTA e BORSA PROTETTA con CAP e BORSA PROTETTA

Dettagli

Bonus Certificate. La stabilità premia.

Bonus Certificate. La stabilità premia. Bonus Certificate. La stabilità premia. Banca IMI è una banca del gruppo Banca IMI offre una gamma completa di servizi alle banche, alle imprese, agli investitori istituzionali, ai governi e alle pubbliche

Dettagli

Un modo semplice per investire

Un modo semplice per investire Pubblicazioni PlayOptions Un modo semplice per investire Strategist Cagalli Tiziano Disclaimer I pensieri e le analisi qui esposte non sono un servizio di consulenza o sollecitazione al pubblico risparmio.

Dettagli

Alcune tipologie di strumenti derivati. 1. Il future su Ftse Mib 1/6

Alcune tipologie di strumenti derivati. 1. Il future su Ftse Mib 1/6 focus modulo 3 lezione 45 Il mercato dei capitali e la Borsa valori Gli strumenti derivati: caratteristiche generali Alcune tipologie di strumenti derivati 1. Il future su Ftse Mib A seconda dello strumento

Dettagli

Piùpotenza per lemie performance di trading.

Piùpotenza per lemie performance di trading. Piùpotenza per lemie performance di trading. Mini Futures Certificate Comunicazione pubblicitaria/promozionale. Prima dell adesione leggere il prospetto informativo. Strumenti finanziari strutturati a

Dettagli

Gli strumenti derivati. Prof. Mauro Aliano mauro.aliano@unica.it

Gli strumenti derivati. Prof. Mauro Aliano mauro.aliano@unica.it Gli strumenti derivati Prof. Mauro Aliano mauro.aliano@unica.it 1 I FRA (Forward Rate Agreement) Sono contratti con i quali due parti si mettono d accordo sul tasso di interesse da applicare ad un certo

Dettagli

Corso di Economia degli Intermediari Finanziari

Corso di Economia degli Intermediari Finanziari Corso di Economia degli Intermediari Finanziari Alcuni strumenti finanziari particolari Alcuni strumenti proposti nel panorama internazionale Gli strumenti ai quali faremo riferimento sono: i financial

Dettagli

Benchmark FTSE/MIB leva 3 e 5 di UniCredit.

Benchmark FTSE/MIB leva 3 e 5 di UniCredit. Codice ISIN: IT0006724766 Codice Negoziazione: UMIB3L Codice ISIN: IT0006724782 Codice Negoziazione: UMIB5L Benchmark FTSE/MIB leva 3 e 5 di UniCredit. Puoi replicare, moltiplicando x3 e x5 la performance

Dettagli

Cash Collect Certificate. Come modificare il profilo rischio/rendimento di un investimento e dell'intero portafoglio

Cash Collect Certificate. Come modificare il profilo rischio/rendimento di un investimento e dell'intero portafoglio Cash Collect Certificate Come modificare il profilo rischio/rendimento di un investimento e dell'intero portafoglio I Certificate Cash Collect sono strumenti derivati cartolarizzati emessi generalmente

Dettagli

I DERIVATI: QUALCHE NOTA CORSO PAS. Federica Miglietta Bari, luglio 2014

I DERIVATI: QUALCHE NOTA CORSO PAS. Federica Miglietta Bari, luglio 2014 I DERIVATI: QUALCHE NOTA CORSO PAS Federica Miglietta Bari, luglio 2014 GLI STRUMENTI DERIVATI Gli strumenti derivati sono così denominati perché il loro valore deriva dal prezzo di una attività sottostante,

Dettagli

TURBO Certificate Long & Short

TURBO Certificate Long & Short TURBO Certificate Long & Short Fai scattare la leva dei tuoi investimenti x NEGOZIABILI SUL MERCATO SEDEX DI BORSA ITALIANA Investi a Leva su indici e azioni! Scopri i vantaggi dei TURBO Long e Short Certificate

Dettagli

FLOOR - INTEREST RATE FLOOR. Opzione su tassi d interesse

FLOOR - INTEREST RATE FLOOR. Opzione su tassi d interesse Scheda Prodotto FLOOR IMPORTANTE: Le caratteristiche del prodotto sotto riportato hanno pura finalità informativa e non riportano né approfondiscono tutti gli elementi di rischiosità connessi al prodotto

Dettagli

Introduzione. Per cominciare. Conoscere i propri obiettivi. Raggiungere i propri obiettivi. Idoneità al trading. Preparazione al trading.

Introduzione. Per cominciare. Conoscere i propri obiettivi. Raggiungere i propri obiettivi. Idoneità al trading. Preparazione al trading. 1/ 33 Indice Indice... 2 Introduzione... 3 Per cominciare... 3 Conoscere i propri obiettivi... 3 Raggiungere i propri obiettivi... 3 Idoneità al trading... 3 Preparazione al trading... 3 I margini... 3

Dettagli

I certificati e le strategie di recupero delle perdite

I certificati e le strategie di recupero delle perdite I certificati e le strategie di recupero delle perdite Nevia Gregorini Trading Online Expo 2014 Milano - Palazzo Mezzanotte - 24 ottobre 2014 Indice 1. Gli Easy e le strategie di recupero delle perdite

Dettagli

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 25 maggio 2015

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 25 maggio 2015 Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 25 maggio 2015 L obiettivo dei report di analisi tecnica non è quello di prevedere i movimenti dei prezzi,ma quello di poter definire una strategia operativa,individuare

Dettagli

BANCA ALETTI & C. S.p.A.

BANCA ALETTI & C. S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE D OFFERTA BANCA ALETTI & C. S.p.A. in qualità di Emittente e responsabile del collocamento del Programma di offerta al pubblico e/o quotazione dei certificates BORSA PROTETTA e BORSA

Dettagli

Guida al rischio del portafoglio d investimento DEGIRO

Guida al rischio del portafoglio d investimento DEGIRO Guida al rischio del portafoglio d investimento DEGIRO Indice 1. Introduzione... 5 2. Riepilogo del portafoglio... 6 2.1 Riepilogo margine... 7 2.1.1 Valore del portafoglio... 7 2.1.2 Saldo di cassa...

Dettagli

studi e analisi finanziarie LA PUT-CALL PARITY

studi e analisi finanziarie LA PUT-CALL PARITY LA PUT-CALL PARITY Questa relazione chiarisce se sia possibile effettuare degli arbitraggi e, quindi, guadagnare senza rischi. La put call parity è una relazione che lega tra loro: il prezzo del call,

Dettagli

unità didattica n. 7 LE OPZIONI SU TASSI DI INTERESSE: CAPS E FLOORS SDA Bocconi School of Management Danilo

unità didattica n. 7 LE OPZIONI SU TASSI DI INTERESSE: CAPS E FLOORS SDA Bocconi School of Management Danilo Danilo unità didattica n. 7 LE OPZIONI SU TASSI DI INTERESSE: CAPS E FLOORS Definizione Modalità di utilizzo Elementi di valutazione: valore minimo e valore temporale Relazione di parità Copyright SDA

Dettagli

DPD Defence Point Distribution

DPD Defence Point Distribution Pubblicazioni PlayOptions DPD Defence Point Distribution Strategist Cagalli Tiziano Disclaimer I pensieri e le analisi qui esposte non sono un servizio di consulenza o sollecitazione al pubblico risparmio.

Dettagli

Obiettivo Investimento Certificato Cash Collect a capitale protetto 14.08.2020

Obiettivo Investimento Certificato Cash Collect a capitale protetto 14.08.2020 CERTIFICATI Obiettivo Investimento Certificato Cash Collect a capitale protetto 14.08.2020 ISIN: DE000HV8BDE2 Sottostante: Zurich Insurance Group AG Scadenza: 14.08.2020 Il Certificato Cash Collect è uno

Dettagli

La modalità di determinazione dei Margini Iniziali. Manuale

La modalità di determinazione dei Margini Iniziali. Manuale La modalità di determinazione dei Margini Iniziali Manuale Versione 1.2 del 4 giugno 2015 1.0 Executive summary... 1 2.0 Calcolo dei Margini per il comparto azionario e derivati azionari... 1 2.1. Tipologie

Dettagli

Strategie di hedging con i Certificati. Massimiliano Volpe

Strategie di hedging con i Certificati. Massimiliano Volpe Strategie di hedging con i Certificati Massimiliano Volpe 2 Con il termine di hedging si fa riferimento ad una strategia d'investimento disegnata per ridurre il profilo di rischio di un investimento mediante

Dettagli

23 Giugno 2003 Teoria Matematica del Portafoglio Finanziario e Modelli Matematici per i Mercati Finanziari ESERCIZIO 1

23 Giugno 2003 Teoria Matematica del Portafoglio Finanziario e Modelli Matematici per i Mercati Finanziari ESERCIZIO 1 23 Giugno 2003 Teoria Matematica del Portafoglio Finanziario e Modelli Matematici per i Mercati Finanziari In uno schema uniperiodale e in un contesto di analisi media-varianza, si consideri un mercato

Dettagli

SeDeX. Covered Warrant e Leverage Certificate

SeDeX. Covered Warrant e Leverage Certificate SeDeX Covered Warrant e Leverage Certificate Prodotti con effetto leva per accrescere il potenziale del proprio portafoglio. SeDeX Introduzione Questi prodotti amplificano al rialzo e al ribasso le performance

Dettagli

Obiettivo Investimento? Cash Collect Certificate di UniCredit. La vita è fatta di alti e bassi. Noi ci siamo in entrambi i casi.

Obiettivo Investimento? Cash Collect Certificate di UniCredit. La vita è fatta di alti e bassi. Noi ci siamo in entrambi i casi. Obiettivo Investimento? Cash Collect Certificate di UniCredit. I Certificate descritti in questa pubblicazione sono strumenti finanziari strutturati complessi a capitale condizionatamente protetto. Non

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Laterale e volatile EUR/USD si sta muovendo lateralmente tra la resistenza

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Canale ribassista EUR/USD resta all'interno del canale ribassista, ed il trend

Dettagli

Certificato Short Protection su tasso di cambio. CERTIFICATES. ISIN: DE000HV8BDC6 Sottostante: EUR/USD Scadenza: 01.08.2017

Certificato Short Protection su tasso di cambio. CERTIFICATES. ISIN: DE000HV8BDC6 Sottostante: EUR/USD Scadenza: 01.08.2017 CERTIFICATES Certificato Short Protection su tasso di cambio. ISIN: DE000HV8BDC6 Sottostante: EUR/USD Scadenza: 01.08.2017 Il Certificato Short Protection è uno strumento finanziario strutturato complesso

Dettagli

Il rischio di cambio CAPIRE E GESTIRE I RISCHI FINANZIARI. Luisa Graziani. 25 ottobre 2011 - Sala Convegni

Il rischio di cambio CAPIRE E GESTIRE I RISCHI FINANZIARI. Luisa Graziani. 25 ottobre 2011 - Sala Convegni CAPIRE E GESTIRE I RISCHI FINANZIARI Il rischio di cambio Luisa Graziani 25 ottobre 2011 - Sala Convegni S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Comprendere il mercato dei cambi per proteggersi

Dettagli

PILLOLE DI OPZIONI. 02/10/2014 Cenni sulle equivalenze

PILLOLE DI OPZIONI. 02/10/2014 Cenni sulle equivalenze PILLOLE DI OPZIONI 02/10/2014 Cenni sulle equivalenze Introduzione ai concetti di equivalenze operative DISPENSA N. 01/2014 Gli eventuali errori o imprecisioni presenti nella pubblicazione non comportano

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Ancora indecisione EUR/USD si sta muovendo lateralmente dopo lo shock post-brexit.

Dettagli

Guida ai Covered Warrants

Guida ai Covered Warrants Guida ai Covered Warrants Per qualunque Vostra domanda o eventuale approfondimento contattate il numero verde 800 550 350 dove, nell orario d ufficio, troverete un operatore a Vostra disposizione. EQUITY

Dettagli

REPORT SETTIMANALE 02/11/2009 MERCATI ALLA PROVA DEL FUOCO. A Cura Di: UFFICIO STUDI WWW.TRADING-ONLINE-ITALIA.IT

REPORT SETTIMANALE 02/11/2009 MERCATI ALLA PROVA DEL FUOCO. A Cura Di: UFFICIO STUDI WWW.TRADING-ONLINE-ITALIA.IT 02/11/2009 REPORT SETTIMANALE MERCATI ALLA PROVA DEL FUOCO. Rotte a ribasso le trend-lines di sostegno di medio periodo. Vediamo le possibili evoluzioni. ELLIOTT THEORY : situazione ancora incerta anche

Dettagli

Trading Non Direzionale con i Calendar Spread. La direzione

Trading Non Direzionale con i Calendar Spread. La direzione Trading Non Direzionale con i Calendar Spread Luca Giusti www.additiva.it www.lucagiusti.it La direzione Se sono sicuro che il mercato sale, compro un future Con questa operatività cerco di svincolarmi

Dettagli

REPORT SETTIMANALE 01/02/2010 ANCORA RIBASSO, VERSO IL PERIODO PIU IMPORTANTE DELL ANNO. A Cura Di: UFFICIO STUDI WWW.TRADING-ONLINE-ITALIA.

REPORT SETTIMANALE 01/02/2010 ANCORA RIBASSO, VERSO IL PERIODO PIU IMPORTANTE DELL ANNO. A Cura Di: UFFICIO STUDI WWW.TRADING-ONLINE-ITALIA. 01/02/2010 REPORT SETTIMANALE ANCORA RIBASSO, VERSO IL PERIODO PIU IMPORTANTE DELL ANNO. A Cura Di: UFFICIO STUDI WWW.TRADING-ONLINE-ITALIA.IT Continua la discesa per i classici mesi da minimi. ELLIOTT

Dettagli

Il bisogno di gestione dei rischi finanziari. Futures Swaps Opzioni

Il bisogno di gestione dei rischi finanziari. Futures Swaps Opzioni Il bisogno di gestione dei rischi finanziari Futures Swaps Opzioni 1 Famiglie (retail) Imprese (corporate) BISOGNI Gestione liquidità Investimento del risparmio PRODOTTI c/c di corrispondenza (bancario

Dettagli

Introduzione alberi binomiali

Introduzione alberi binomiali Introduzione alberi binomiali introduzione L albero binomiale rappresenta i possibili sentieri seguiti dal prezzo dell azione durante la vita dell opzione Il percorso partirà dal modello a uno stadio per

Dettagli

HEDGING. Hedging Istituzionale

HEDGING. Hedging Istituzionale HEDGING Le nuove funzionalità di Hedging di Fiuto Pro si suddividono in tre gruppi: l hedging Istituazionale, quello A Soglia e l innovativo sistema proprietario Smart Pro. Hedging Istituzionale L hedging

Dettagli

FINANZA AZIENDALE Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Gestionale

FINANZA AZIENDALE Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Gestionale FINANZA AZIENDALE Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Gestionale 6 parte Prof. Giovanna Lo Nigro # 1 I titoli derivati # 2 Copyright 2003 - The McGraw-Hill Companies, srl Argomenti trattati Tipologie

Dettagli

GLI STRUMENTI DERIVATI. Giuseppe G. Santorsola EIF 1

GLI STRUMENTI DERIVATI. Giuseppe G. Santorsola EIF 1 GLI STRUMENTI DERIVATI Giuseppe G. Santorsola EIF 1 Gli strumenti derivati Sono strumenti finanziari la cui esistenza e valutazione dipendono dal valore di un'altra attività chiamata sottostante che può

Dettagli

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale - l Euro/Dollaro si è indebolito ed ha chiuso sotto l importante soglia psicologica di 1,35 - l Oro ha arrestato il recupero dopo i minimi del 31 dicembre

Dettagli

1) Trasferire potere di acquisto da una valuta nazionale all altra per le necessità di

1) Trasferire potere di acquisto da una valuta nazionale all altra per le necessità di MONETA E FINANZA INTERNAZIONALE Lezione 2 IL MKT DEI CAMBI E il mkt nel quale si vendono ed acquistano valute estere. Funzioni del mkt dei cambi 1) Trasferire potere di acquisto da una valuta nazionale

Dettagli

- il grafico di payout alla scadenza e alla data odierna per acquisto/vendita di opzioni call e put;

- il grafico di payout alla scadenza e alla data odierna per acquisto/vendita di opzioni call e put; GUIDA OPTION PRICER SOMMARIO Che cos è 3 Dati e orari di disponibilità 3 Modalità di accesso al tool 4 Sezione Pricer 5 Cronologia utilizzo sezione Pricer 8 Sezione Strategia 9 Cronologia utilizzo sezione

Dettagli

Fronteggiamento dei rischi della gestione

Fronteggiamento dei rischi della gestione Fronteggiamento dei rischi della gestione Prevenzione (rischi specifici) Impedire che un determinato evento si manifesti o limitare le conseguenze negative Assicurazione (rischi specifici) Trasferimento

Dettagli

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 26 Aprile 2015

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 26 Aprile 2015 Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 26 Aprile 2015 L obiettivo dei report di analisi tecnica non è quello di prevedere i movimenti dei prezzi,ma quello di poter definire una strategia operativa,individuare

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report DIREZIONE TIMEFRAME STRATEGIA / POSIZIONE LIVELLI ENTRATA EUR / USD S-TERM GBP / USD

Dettagli

Corso di Analisi dei Sistemi Finanziari 2 Prof. Nathan Levialdi. Derivati. Derivati. sciangula@ing.uniroma2.it

Corso di Analisi dei Sistemi Finanziari 2 Prof. Nathan Levialdi. Derivati. Derivati. sciangula@ing.uniroma2.it Dipaimento di Ingegneria dell Impresa Corso di Analisi dei Sistemi Finanziari 2 Prof. Nathan Levialdi A cura di: Ing. Fiorella Sciangula sciangula@ing.uniroma2.it 1 Opzioni: variabili Prezzo Spot, o valore

Dettagli

Prefazione. Capitolo 1 Introduzione ai contratti derivati 1 1.1 I derivati 1

Prefazione. Capitolo 1 Introduzione ai contratti derivati 1 1.1 I derivati 1 Prefazione XV Capitolo 1 Introduzione ai contratti derivati 1 1.1 I derivati 1 Capitolo 2 Il mercato delle opzioni azionarie 11 2.1 Le opzioni sui singoli titoli azionari 11 2.2 Il mercato telematico delle

Dettagli

Rischio poco e guadagno molto

Rischio poco e guadagno molto Pubblicazioni PlayOptions Rischio poco e guadagno molto Strategist Cagalli Tiziano Disclaimer I pensieri e le analisi qui esposte non sono un servizio di consulenza o sollecitazione al pubblico risparmio.

Dettagli

BANCA ALETTI & C. S.p.A. BONUS CERTIFICATE e BONUS CERTIFICATES DI TIPO QUANTO CONDIZIONI DEFINITIVE D OFFERTA

BANCA ALETTI & C. S.p.A. BONUS CERTIFICATE e BONUS CERTIFICATES DI TIPO QUANTO CONDIZIONI DEFINITIVE D OFFERTA BANCA ALETTI & C. S.p.A. in qualità di emittente e responsabile del collocamento del Programma di offerta al pubblico e/o di quotazione di investment certificates denominati BONUS CERTIFICATE e BONUS CERTIFICATES

Dettagli

I CONTRATTI DI OPZIONE

I CONTRATTI DI OPZIONE I CONTRATTI DI OPZIONE INDICE Capitolo 1 - Definizione e terminologia...2 Capitolo 2 - Funzionamento e payout...4 Capitolo 3 - Elementi di valutazione delle opzioni...8 Capitolo 4 A cosa servono le opzioni?...15

Dettagli

SCHEDA PRODOTTO: CAMBI - OPZIONE ACQUISTO DIVISA STRUTTURA CON BARRIERA KNOCK IN

SCHEDA PRODOTTO: CAMBI - OPZIONE ACQUISTO DIVISA STRUTTURA CON BARRIERA KNOCK IN BANCA CARIGE SpA SCHEDA PRODOTTO: CAMBI - OPZIONE ACQUISTO DIVISA STRUTTURA CON BARRIERA KNOCK IN TIPOLOGIA DI STRUMENTO: DERIVATI SU CAMBI OBIETTIVO Il prodotto denominato Cambi opzione acquisto divisa

Dettagli

BANCA ALETTI & C. S.p.A. PER DUE CERTIFICATE e PER DUE CERTIFICATES DI TIPO QUANTO CONDIZIONI DEFINITIVE D OFFERTA

BANCA ALETTI & C. S.p.A. PER DUE CERTIFICATE e PER DUE CERTIFICATES DI TIPO QUANTO CONDIZIONI DEFINITIVE D OFFERTA BANCA ALETTI & C. S.p.A. in qualità di emittente e responsabile del collocamento del Programma di offerta al pubblico e/o di quotazione di investment certificates denominati PER DUE CERTIFICATE e PER DUE

Dettagli

Cerchi strumenti più veloci per realizzare le tue idee di investimento?

Cerchi strumenti più veloci per realizzare le tue idee di investimento? INVESTMENT CERTIFICATES Cerchi strumenti più veloci per realizzare le tue idee di investimento? Express Coupon Certificate sull azione Fiat S.p.A. ISIN: DE000HV8A8C6 Sottostante: FIAT S.p.A. Scadenza:

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Venditori ancora forti EUR/USD resta all'interno del canale, con una struttura

Dettagli

SCHEDA PRODOTTO: CAMBI - OPZIONE VENDITA DIVISA STRUTTURA CON BARRIERA KNOCK-IN

SCHEDA PRODOTTO: CAMBI - OPZIONE VENDITA DIVISA STRUTTURA CON BARRIERA KNOCK-IN BANCA CARIGE SpA SCHEDA PRODOTTO: CAMBI - OPZIONE VENDITA DIVISA STRUTTURA CON BARRIERA KNOCK-IN TIPOLOGIA DI STRUMENTO: DERIVATI SU DIVISE OBIETTIVO Il prodotto denominato Cambi Opzione Vendita Divisa

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Importante supporto a 1.0796 EUR/USD sta scendendo verso il supporto 1.0796

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Probabile fase di consolidamento EUR/USD continua a scendere, ma nel breve

Dettagli