Appropriatezza prescrittiva e responsabilità medico - legale Cosenza 04/05 dicembre 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Appropriatezza prescrittiva e responsabilità medico - legale Cosenza 04/05 dicembre 2013"

Transcript

1 Appropriatezza prescrittiva e responsabilità medico - legale Cosenza 04/05 dicembre 2013 Direttore U.O.C., D.ssa Luciana Florio Area Farmaceutica Territoriale - Distretto Tirreno

2

3 Nasce da una serie di criticità emerse durante il monitoraggio effettuato sulle prescrizioni. E quello di analizzare le problematiche e focalizzare i punti più salienti

4 ITER DIAGNOSTICO Quando un medico ritiene opportuno sottoporre il proprio paziente ad una consulenza specialistica si avvia un percorso diagnostico-terapeutico, che si sviluppa nel seguente modo: 1) Riscontro quesito diagnostico; 2) Esposizione del problema da parte del paziente; 3) acquisizione anamnesi; 4) Sviluppo iter diagnostico (visita accurata, analisi cliniche, esami strumentali, ecc.) 5) Formulazione della diagnosi; 6) Predisposizione della terapia. È parte integrante del percorso, per cui deve essere svolta in maniera corretta e puntuale come tutte le altre fasi.

5 Nel predisporre una terapia farmacologica è importante: 1) Individuare il trattamento giusto; 2) Valutare le eventuali interazioni con altre terapie già in atto o con gli alimenti; 3) Verificare se il farmaco è rimborsabile da parte del SSN o è a carico dell assistito; 4) Controllare se il farmaco richiede un piano terapeutico. Da ritenere non un mero adempimento burocratico bensì la fine di un percorso diagnostico e l inizio di un trattamento terapeutico.

6 ll farmaco richiede un piano terapeutico. Il piano terapeutico è un piano di trattamento, previsto per alcuni farmaci che possono essere prescritti solo da Centri specialistici Autorizzati dalle Regioni, che individua: 1) Il soggetto da trattare Dati anagrafici del paziente 2) La Diagnosi 3) Il farmaco 4) Il dosaggio 5) La posologia 6) La durata del trattamento (che non può essere superiore ad un anno, né sine die) 7) Se prima prescrizione o prosecuzione 8) La data 9) Il timbro della Struttura autorizzata 10)Il timbro e la firma del medico prescrittore (n. iscrizione all Ordine e sigla della provincia). Il paziente deve essere a conoscenza del trattamento in maniera chiara e condivisa Il piano deve essere leggibile in modo tale che il paziente possa comprendere in maniera inequivocabile il trattamento da intraprendere L invio al Servizio farmaceutico di tale piano non è a cura del paziente o del MMG, ma del medico che lo redige

7 Se il farmaco è rimborsabile da parte del SSN va obbligatoriamente prescritto su ricettario SSN al pari di tutte le altre indagini, quali esami strumentali, analisi cliniche o altro. Ciò consente al paziente di accedere direttamente alla struttura erogante senza ulteriori passaggi dal medico di famiglia.

8 ITER PRESCRITTIVO QUESITO DIAGNOSTICO MMG SPECIALISTA Visita con prescrizioni farmaci, esami, ecc Visita Invio al MMG per tutte le prescrizioni Rinvio al MMG dopo completamento diagnostico Rinvio allo specialista dopo completamento diagnostico

9 Normativa di riferimento La Legge 326/03 di conversione del DL 269/03 ha stabilito che ciascun medico: 1) di Assistenza Primaria o Pediatra di Libera Scelta 2) di Continuità Assistenziale 3) Ospedaliero delle strutture pubbliche o private accreditate 4) Specialista ambulatoriale dipendente o convenzionato Pertanto, ogni medico nel momento in cui intraprende un rapporto con il SSN, deve approvvigionarsi di un ricettario SSN. Tale ricettario è personale e può essere utilizzato solo nell ambito dell attività con il SSN..

10 Focalizziamo di seguito i punti più critici della ricetta SSN, utili anche sulla ricetta elettronica

11 Area codice identificativo: permette di individuare per ciascuna ricetta il soggetto titolare del ricettario. Ente di competenza + anno produzione ricettario Le prescrizioni specialistiche e diagnostiche sono valide su tutto il territorio nazionale. Le prescrizioni farmaceutiche sono valide in tutto il territorio regionale.

12 Deve essere riportato l indirizzo di Deve essere riportato l indirizzo di residenza e non il domicilio, poiché altrimenti la ricetta non può essere posta in mobilità per ottenere il relativo rimborso.

13 Areasigla provincia e codice ASL Tale area va compilata obbligatoriamente per pazienti che appartengono ad altra ASL di diversa Regione o Provincia. Caselle sigla provincia e codice ASL non sono compilate solo nel caso di: assistiti STP ; personale navigante iscritto al SASN; assicurati da istituzioni estere.

14 Area tipo ricetta Compilare anche il retro della ricetta Tipologia del soggetto assistito, in particolare: UE ed EE (Turisti Europei o con accordi bilaterali) NA, ND, NE e NX (Naviganti) ST (per gli stranieri temporaneamente presenti)

15 Istituzione competente del soggetto assicurato da istituzione estera Identificazione personale del soggetto assicurato da istituzione estera Identificazione della tessera del soggetto assicurato da istituzione estera firma del soggetto assicurato da istituzione estera sigla dello stato estero dell assistito SSN -Area per soggetti assicurati da istituzioni estere: informazioni relative ad assicurati, cittadini italiani o stranieri, residenti o in temporaneo soggiorno in Italia, forniti di tessera europea di assicurazione malattia o documento equivalente. SASN -Area per l indicazione delle informazioni relative ai cittadini stranieri naviganti forniti di tessera europea di assicurazione malattia o documento equivalente.

16 La biffatura della casella contrassegnata dalla lettera N è obbligatoria in mancanza di esenzione. Le prestazioni specialistiche e le prescrizioni farmaceutiche di soggetti con esenzione ticket per patologia (di cui al DM 329/99 ) devono essere correlate alla patologia che conferisce il diritto all esenzione. Area esenzioni

17 Area codice assistito Area in cui apporre: - codice fiscale dell assistito; - codice STP per gli Stranieri Temporaneamente Presenti sul territorio; - codice ENI (Europeo Non Iscritto) per cittadini bulgari e rumeni non iscritti al SSN

18 Area note CUF Indicazione obbligatoria delle note CUF relative ai farmaci prescritti. Il medico deve barrare le caselle non utilizzate

19 Area tipologia della prescrizione Campo a disposizione delle regioni, ad es. per apposizione di codici atti a giustificare la non sostituibilità di principi attivi coperti da brevetto (STATRECA, IPPRECA, ecc)

20 Area priorità della prescrizione Caselle contrassegnate dalle lettere: U per URGENTE, da eseguire nel più breve tempo possibile; B per BREVE, da eseguire entro 10 giorni; D per DIFFERITA, da eseguire entro 30 giorni per le visite, entro 60 giorni per gli accertamenti specialistici; P per PROGRAMMATA, da eseguire entro 180 giorni.

21 Firma e timbro, del medico prescrittore, che consenta di identificare la struttura di appartenza, il codice di iscrizione all Ordine e sigla Provincia Es. ASP./A.O. U.O.../P.O.. Dr.. Cod.

22 Compilazione delle zone destinate alla lettura ottica Evitare lacerazioni, abrasioni, macchie; Per i timbri usare solo inchiostri neri non oleosi; Per la trascrizione manuale: o scrivere un solo carattere in ciascuna casella, o non legare i caratteri tra loro, o usare solo penne stilografiche, a sfera o a inchiostro nero, o non cancellare o correggere caratteri già scritti, o evitare puntini, lineette, virgole o barrature tra caratteri o non barrare o annullare le caselle non utilizzate, ad eccezione degli elementi indicanti le note CUF Apporre sulle caselle destinate alla lettura ottica di biffatura un segno evidente all interno del cerchio (X) o annerire il cerchio stesso.

23 Importanza della prescrizione specialistica L utilizzo del ricettario SSN da parte dello specialista svolge una duplice funzione: 1) Assunzione di responsabilità sulla decisione del trattamento; 2) Facile accesso alle cure da parte del paziente. Il fenomeno pertanto della prescrizione indotta risulta rilevante per la razionalizzazione della spesa farmaceutica convenzionata e per l appropriatezza della prescrizione territoriale, infatti il primo prescrittore dei farmaci (specialista ospedaliero o ambulatoriale), suggerendo la terapia farmacologica durante ricoveri o visite ambulatoriali, esercita un effetto diretto sui Medici di Medicina Generale che, trascrivendo la prescrizione, se ne assumono la responsabilità professionale ed economica pur non avendo concorso alla decisione, con conseguente impatto sui comportamenti prescrittivi e sulla spesa correlata.

24 Obbligo disatteso con conseguenti: 1) disagi per pazienti 2) aggravio di lavoro per il MMG 3) ricaduta della spesa sul territorio

25

CENTRO STUDI FIMMG ROMA

CENTRO STUDI FIMMG ROMA CENTRO STUDI FIMMG ROMA VADEMECUM NUOVA RICETTA USO DEL RICETTARIO Il ricettario è destinato alla prescrizione di prestazioni sanitarie: a- Con onere a carico del SSN erogate sia presso strutture a gestione

Dettagli

Ciascuna ricetta medica a lettura ottica deve riportare, scritti in modo chiaro e leggibile tutti i dati previsti. Quelli sottolineati sono

Ciascuna ricetta medica a lettura ottica deve riportare, scritti in modo chiaro e leggibile tutti i dati previsti. Quelli sottolineati sono Ciascuna ricetta medica a lettura ottica deve riportare, scritti in modo chiaro e leggibile tutti i dati previsti. Quelli sottolineati sono obbligatori: -cognome, nome dell assistito o iniziali, dove prescritto

Dettagli

Guida illustrata all uso della nuova ricetta unificata per medici prescrittori ed erogatori

Guida illustrata all uso della nuova ricetta unificata per medici prescrittori ed erogatori Guida illustrata all uso della nuova ricetta unificata per medici prescrittori ed erogatori ISTRUZIONI PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DELLA RICETTA SSN 1 Modalità di compilazione Il modello unico di ricetta

Dettagli

Distribuzione Diretta punto di distribuzione Cisanello

Distribuzione Diretta punto di distribuzione Cisanello Distribuzione Diretta punto di distribuzione Cisanello RICETTA SSN ANNULLATA CON APPOSITO TIMBRO Azienda USL n 5 di Pisa: ricetta da impiegare solo all interno delle strutture Sanitarie ASL5-AOUP Pisana

Dettagli

INCENTIVARE L USO APPROPRIATO DEL RICETTARIO SSR DA PARTE DEGLI SPECIALISTI OSPEDALIERI

INCENTIVARE L USO APPROPRIATO DEL RICETTARIO SSR DA PARTE DEGLI SPECIALISTI OSPEDALIERI Modalità da seguire da parte dei Medici Specialisti per il corretto uso del ricettario SSR definite fra ASL Città di Milano e le seguenti strutture di ricovero e cura pubbliche e private accreditate: (versione

Dettagli

PROTOCOLLO PER LA PRESCRIZIONE, DISPENSAZIONE ED IL MONITORAGGIO DELLA FARMACEUTICA CONVENZIONATA

PROTOCOLLO PER LA PRESCRIZIONE, DISPENSAZIONE ED IL MONITORAGGIO DELLA FARMACEUTICA CONVENZIONATA ALL.1 PROTOCOLLO PER LA PRESCRIZIONE, DISPENSAZIONE ED IL MONITORAGGIO DELLA FARMACEUTICA CONVENZIONATA Questo protocollo nasce dall esigenza di rivedere ed uniformare sul territorio dell intera Regione

Dettagli

MANUALE OPERATIVO SULLA CORRETTA COMPILAZIONE DELLA RICETTA

MANUALE OPERATIVO SULLA CORRETTA COMPILAZIONE DELLA RICETTA SANITARIO REGIONE SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N.7 09013 CARBONIA (Carbonia Iglesias) MANUALE OPERATIVO SULLA CORRETTA COMPILAZIONE DELLA RICETTA Gruppo di lavoro: Andrea Casu, Antonello Cuccuru,

Dettagli

Le Note AIFA sono strumenti di indirizzo volti a definire gli ambiti di rimborsabilità, senza interferire con la libertà di prescrizione.

Le Note AIFA sono strumenti di indirizzo volti a definire gli ambiti di rimborsabilità, senza interferire con la libertà di prescrizione. LA GESTIONE NORMATIVA DEI MEDICINALI 21 parte 1 Ai sensi della Legge n. 149/2005, il farmacista al quale venga presentata una ricetta medica che contenga la prescrizione di un farmaco di classe c) soggetto

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO 1

AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO 1 SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO 8 3 0 3 - A R I A N O I R P I N O ( A V )!!" " #$"" # $! && & " ( (! (" )*!++&,! $ ) -(!""" $. / 0 0 0 ) 0 ) ) ) 0 " -#,)

Dettagli

MANUALE DSHOP CUPWEB

MANUALE DSHOP CUPWEB MANUALE DSHOP CUPWEB ANAGRAFICA PAZIENTI Ricerca paziente In ricerca paziente non è più presente il campo relativo alla vecchia tessera sanitaria. La ricerca viene svolta leggendo il codice fiscale dalla

Dettagli

in commercio rilasciata dal Ministero della Sanità.

in commercio rilasciata dal Ministero della Sanità. 3614 quantità o la giacenza di magazzino oltre la quale si rende necessario ordinare le voci di interesse. La definizione di entrambi i parametri dovrà essere curata da farmacisti che integreranno nelle

Dettagli

atteso che non esiste ad oggi un accordo tra le parti che definisca modalità di intervento e di rapporti;

atteso che non esiste ad oggi un accordo tra le parti che definisca modalità di intervento e di rapporti; PROTOCOLLO D INTESA TRA : LA REGIONE TOSCANA LE AZIENDE SANITARIE E LE OO.SS. DEI MEDICI CONVENZIONATI: MEDICINA GENERALE/ PEDIATRIA DI LIBERA SCELTA / SPECIALISTICA AMBULATORIALE E DEI MEDICI SPECIALISTI

Dettagli

La nuova ricetta per le prescrizioni a carico del SSN

La nuova ricetta per le prescrizioni a carico del SSN La nuova ricetta per le prescrizioni a carico del SSN A partire dal 1 aprile 2005, nel territorio della Provincia Autonoma di Trento, è introdotto il nuovo modello di ricetta medica per le prestazioni

Dettagli

Dr. Corbetta Contardo Luigi Dr. Corti Fiorenzo Massimo Dr.ssa Lampreda Maria P. Consuelo (Via Giotto 20 20060 Masate)

Dr. Corbetta Contardo Luigi Dr. Corti Fiorenzo Massimo Dr.ssa Lampreda Maria P. Consuelo (Via Giotto 20 20060 Masate) 09/2009 CARTA INFORMATIVA DEI SERVIZI DEI MEDICI IN GRUPPO Dr. Corbetta Contardo Luigi Dr. Corti Fiorenzo Massimo Dr.ssa Lampreda Maria P. Consuelo (Via Giotto 20 20060 Masate) IL MEDICO DI MEDICINA GENERALE

Dettagli

Regole prescrittive. Funzione Nome Firma Redazione Governo S.I. e Centro di Competenza A.Bottelli Governo S.I. e Centro di Competenza

Regole prescrittive. Funzione Nome Firma Redazione Governo S.I. e Centro di Competenza A.Bottelli Governo S.I. e Centro di Competenza LI Sistema Informativo Socio Sanitario Documento Di Pubblico Dominio Carta Regionale dei Servizi SISS - Analisi dei Processi Organizzativi - Regole prescrittive Codice documento: DC-AP-PRSCR#02 Versione:

Dettagli

PROCEDURA AZIENDALE. PA SQ - 32 Rev. 0 del 02/04/2013. Certificato N 9122 AOLS. Data applicazione Redazione Verifica Approvazione

PROCEDURA AZIENDALE. PA SQ - 32 Rev. 0 del 02/04/2013. Certificato N 9122 AOLS. Data applicazione Redazione Verifica Approvazione PA SQ - 32 Rev. 0 del 02/04/2013 Certificato N 9122 AOLS Data applicazione Redazione Verifica Approvazione 02/04/2013 Dr.ssa G. Saporetti Sig.ra Pallone Dr.ssa G. Saporetti Dr.ssa L. Di Palo Dr. M. Agnello

Dettagli

MANUALE OPERATIVO SULLA CORRETTA COMPILAZIONE DELLA RICETTA

MANUALE OPERATIVO SULLA CORRETTA COMPILAZIONE DELLA RICETTA SANITARIO REGIONE SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N.7 09013 CARBONIA (Carbonia Iglesias) MANUALE OPERATIVO SULLA CORRETTA COMPILAZIONE DELLA RICETTA DOCUMENTO RIVEDUTO E AGGIORNATO DALL OSSERVATORIO

Dettagli

Allegato 1 DISCIPLINARE TECNICO DELLA RICETTA SSN E SASN

Allegato 1 DISCIPLINARE TECNICO DELLA RICETTA SSN E SASN Allegato 1 DISCIPLINARE TECNICO DELLA RICETTA SSN E SASN DISCIPLINARE TECNICO DELLA RICETTA SSN E SASN Pag. 2 di 68 INDICE 1. GLOSSARIO... 7 2. CARATTERISTICHE DEL RICETTARIO... 8 2.1 STRUTTURA E FORMATO

Dettagli

La nuova ricetta unificata Guida rapida

La nuova ricetta unificata Guida rapida La nuova ricetta unificata Guida rapida Guida illustrata rapida all uso della nuova ricetta unificata per il medico prescrittore. 1 Cosa cambia in sintesi. Il ricettario viene consegnato a tutti i medici

Dettagli

Tabella A (Nuova - 3 a Revisione)

Tabella A (Nuova - 3 a Revisione) Utilizzo procedura software per la trasmissione dei dati da parte di soggetti privati in possesso di accreditamento provvisorio convenzionati con il Sistema Sanitario Regionale. Tabella A (Nuova - 3 a

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 28 DEL 26 GIUGNO 2006

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 28 DEL 26 GIUGNO 2006 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 6 giugno 2006 - Deliberazione N. 737 - Area Generale di Coordinamento N. 20 - Assistenza Sanitaria - Regolamentazione farmaci di fascia H: modalita di prescrizione

Dettagli

Procedura operativa PROCEDURE DISTRIBUZIONE OSPEDALIERA DEI FARMACI DISCIPLINATI DAL DECRETO 22 DICEMBRE 2000

Procedura operativa PROCEDURE DISTRIBUZIONE OSPEDALIERA DEI FARMACI DISCIPLINATI DAL DECRETO 22 DICEMBRE 2000 Procedura operativa PROCEDURE DISTRIBUZIONE OSPEDALIERA DEI FARMACI DISCIPLINATI DAL DECRETO 22 DICEMBRE 2000 Scopo Assicurare la corretta gestione e distribuzione di farmaci disciplinati dal D.L. 22 dicembre

Dettagli

U.O. FARMACIA LFA.P 13

U.O. FARMACIA LFA.P 13 . Pag. 1 / 5 Viene definito File F il tracciato record per la gestione, attivazione e rendicontazione dei farmaci somministrati e forniti dalle strutture ospedaliere, per l utilizzo ambulatoriale e domiciliare,

Dettagli

TRACCIATO RECORD FORNITURA DIRETTA DI FARMACI

TRACCIATO RECORD FORNITURA DIRETTA DI FARMACI TRACCIATO RECORD FORNITURA DIRETTA DI FARMACI FILE F1 ARCHIVIO DATI ANAGRAFICI I file inviati dovranno avere il nome strutturato come segue: ZZZMMAAF1.txt dove ZZZ = Zona territoriale inviante (Es. 110)

Dettagli

D.M. 2 novembre 2011 - Ricetta dematerializzata. Linee guida per i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta della Regione Sardegna

D.M. 2 novembre 2011 - Ricetta dematerializzata. Linee guida per i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta della Regione Sardegna Allegato 2 alla Delib.G.R. n. 13/4 del 31.3.2015 D.M. 2 novembre 2011 - Ricetta dematerializzata Linee guida per i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta della Regione Sardegna Pag.

Dettagli

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013 STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA Aggiornamento dicembre 2013 1 ASPETTI DI SISTEMA 2 PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE

Dettagli

ASSISTENZA SANITARIA ITALIANI ALL ESTERO E STRANIERI IN ITALIA

ASSISTENZA SANITARIA ITALIANI ALL ESTERO E STRANIERI IN ITALIA ASSISTENZA SANITARIA ITALIANI ALL ESTERO E STRANIERI IN ITALIA Direzione Amministrativa dell Ospedale Rasotto dott. Giancarlo Tel. 0445.572015 (int. 2015) Cell. 3491870360 E-mail: giancarlo.rasotto@ulss4.veneto.it

Dettagli

S.C. FARMACIA OSPEDALIERA S.C. FARMACIA TERRITORIALE OGGETTO

S.C. FARMACIA OSPEDALIERA S.C. FARMACIA TERRITORIALE OGGETTO S.C. FARMACIA OSPEDALIERA S.C. FARMACIA TERRITORIALE DATA: 16.01.2008 REV. N 00 PAG. 1/10 OGGETTO REGOLAMENTO AZIENDALE PER LA PRESCRIZIONE DI TERAPIE FARMACOLOGICHE AL DI FUORI DELLE CONDIZIONI DI AUTORIZZAZIONE

Dettagli

DIREZIONE AMMINISTRATIVA DI OSPEDALE. Incontri di approfondimento amministrativo STRANIERI NON IN REGOLA CON IL PERMESSO DI SOGGIORNO (STP)

DIREZIONE AMMINISTRATIVA DI OSPEDALE. Incontri di approfondimento amministrativo STRANIERI NON IN REGOLA CON IL PERMESSO DI SOGGIORNO (STP) DIREZIONE AMMINISTRATIVA DI OSPEDALE Incontri di approfondimento amministrativo STRANIERI NON IN REGOLA CON IL PERMESSO DI SOGGIORNO (STP) STRANIERI NON IN REGOLA CON IL PERMESSO DI SOGGIORNO (STP) Definizione:

Dettagli

richiesta scritta del medico, dove sono indicate le medicine da comprare

richiesta scritta del medico, dove sono indicate le medicine da comprare Modulo Assistenza familiare Unità 2 Servizi Sanitari e Farmaci CHIAVI In questa unità imparerai: a comprendere un testo che dà informazioni sulla ricetta medica del servizio sanitario nazionale parole

Dettagli

AGGIORNAMENTO 2.1.8. Faith Pagina 1 FAITH AGGIORNAMENTO SU VERSIONE 2.1.8 SOMMARIO VERIFICA RICETTA... 2

AGGIORNAMENTO 2.1.8. Faith Pagina 1 FAITH AGGIORNAMENTO SU VERSIONE 2.1.8 SOMMARIO VERIFICA RICETTA... 2 SOMMARIO AGGIORNAMENTO 2.1.8 CONSOLE VISITA... 2 VERIFICA RICETTA... 2 CARTELLA CLINICA DEL PAZIENTE... 5 ELENCO PATOLOGIA... 5 ELENCO FARMACI... 5 ELENCO ACCERTAMENTI... 6 ANAGRAFICA PAZIENTI... 6 RIVISITAZIONE

Dettagli

Carta della qualità della Cartella Clinica

Carta della qualità della Cartella Clinica Carta della qualità della Cartella Clinica La carta della qualità della Cartella Clinica, ovvero la documentazione sanitaria prodotta nel singolo ricovero ospedaliero del paziente, è ispirata alla Carta

Dettagli

Assistenza sanitaria Informazioni utili ai cittadini comunitari

Assistenza sanitaria Informazioni utili ai cittadini comunitari Assistenza sanitaria Informazioni utili ai cittadini comunitari I Cittadini comunitari iscritti al SSN (possessori di TEAM - Tessera Europea di Assicurazione Malattia rilasciata in Italia) hanno diritto

Dettagli

del Ministero dell'economia e delle finanze Canzio

del Ministero dell'economia e delle finanze Canzio DECRETO 17 marzo 2008 Revisione del decreto ministeriale 18 maggio 2004, attuativo del comma 2 dell'articolo 50 della legge n. 326 del 2003 (Progetto tessera sanitaria), concernente il modello di ricettario

Dettagli

PROCEDURA SULLA PRESCRIZIONE DI FARMACI PER INDICAZIONI NON AUTORIZZATE DALL AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO

PROCEDURA SULLA PRESCRIZIONE DI FARMACI PER INDICAZIONI NON AUTORIZZATE DALL AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO COMMISSIONE AZIENDALE DEL FARMACO PROCEDURA SULLA PRESCRIZIONE DI FARMACI PER INDICAZIONI NON AUTORIZZATE DALL AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO 1. SCOPO/OBIETTIVO Informare il Personale Medico dell Azienda

Dettagli

TRASPORTO SANITARIO ORDINARIO

TRASPORTO SANITARIO ORDINARIO TRASPORTO SANITARIO ORDINARIO Cosa è Il Trasporto Sanitario ORDINARIO è definibile come un servizio che la Regione Toscana assicura, con oneri a carico del Servizio Sanitario Regionale, ai propri assistiti,

Dettagli

3.BENEFICI IN AMBITO SANITARIO

3.BENEFICI IN AMBITO SANITARIO 3.BENEFICI IN AMBITO SANITARIO c ESENZIONE TICKET. CONDIZIONI GENERALI Soggetti esenti dalla partecipazione alla spesa sanitaria Beneficiari Totalmente esenti CITTADINI DI ETÀ INFERIORE A SEI ANNI e appartenenti

Dettagli

Prescrizioni inappropriate: contestazioni della ASL e difese del medico

Prescrizioni inappropriate: contestazioni della ASL e difese del medico Prescrizioni inappropriate: contestazioni della ASL e difese del medico Servizio Sanitario Nazionale e limitatezza delle risorse Con l istituzione nel 1978 del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) si sottolineava

Dettagli

Ecografia Addominale

Ecografia Addominale AGENZIA REGIONALE DELLA SANITÀ PROGRAMMA LISTE DI ATTESA A R S Sistema di accesso alle prestazioni di specialistica ambulatoriale organizzato per priorità clinica Ecografia Addominale SETTEMBRE 2008 PREMESSA

Dettagli

Procedura operativa per la gestione della terapia farmacologica

Procedura operativa per la gestione della terapia farmacologica Procedura operativa per la gestione della terapia farmacologica Prescrizione: La responsabilità della corretta prescrizione è attribuita a: Medici di Medicina Generale che svolgono le visite domiciliari

Dettagli

O B B L I G A I T A L I A NA Regione Siciliana ASSESSORATO DELIA SALUTE L'ASSESSORE. Modalità di prescrizione dei farmaci soggetti a piano terapeutico

O B B L I G A I T A L I A NA Regione Siciliana ASSESSORATO DELIA SALUTE L'ASSESSORE. Modalità di prescrizione dei farmaci soggetti a piano terapeutico -/). //- > 2 REp O B B L I G A I T A L I A NA ASSESSORATO DELIA SALUTE L'ASSESSORE Modalità di prescrizione dei farmaci soggetti a piano terapeutico lo Statuto della ; il D.Lvo n,502/92 riguardante il

Dettagli

Condizioni e limitazioni per la prescrivibilità dei farmaci a carico del SSN

Condizioni e limitazioni per la prescrivibilità dei farmaci a carico del SSN REGIONE ABRUZZO GIUNTA REGIONALE 1. Ricettari S.S.N. Condizioni e limitazioni per la prescrivibilità dei farmaci a carico del SSN ALLEGATO A bis 1.1. Ogni Medico prescrittore del SSN, convenzionato o dipendente

Dettagli

Integrazione Ospedale-Territorio:

Integrazione Ospedale-Territorio: Integrazione Ospedale-Territorio: malattie rare ed assistenza integrativa Relatore Dott.ssa Francesca Canepa S.C. Assistenza Farmaceutica Convenzionata LEA I Livelli essenziali di assistenza (LEA) sono

Dettagli

INDICAZIONI SULLE MODALITA COMPILAZIONE RICETTA E RENDICONTAZIONE ALL ASL PRESTAZIONI PRESCRITTE A CITTADINI COMUNITARI - Aggiornamento giugno 2013 -

INDICAZIONI SULLE MODALITA COMPILAZIONE RICETTA E RENDICONTAZIONE ALL ASL PRESTAZIONI PRESCRITTE A CITTADINI COMUNITARI - Aggiornamento giugno 2013 - INDICAZIONI SULLE MODALITA COMPILAZIONE RICETTA E RENDICONTAZIONE ALL ASL PRESTAZIONI PRESCRITTE A CITTADINI COMUNITARI - Aggiornamento giugno 2013 - Premessa A far data dal 1 maggio 2010 sono entrati

Dettagli

M. Ciampi. Consiglio Nazionale delle Ricerche Dipartimento delle Tecnologie dell Informazione e delle Comunicazioni

M. Ciampi. Consiglio Nazionale delle Ricerche Dipartimento delle Tecnologie dell Informazione e delle Comunicazioni Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per la digitalizzazione della PA e l innovazione tecnologica Consiglio Nazionale delle Ricerche Dipartimento delle Tecnologie dell Informazione e delle

Dettagli

Microcosmos Multimedia, srl

Microcosmos Multimedia, srl La guida all'uso della nuova ricetta con Phronesis Premessa Dal 1 Febbraio 2005, in alcune Regioni, ed in tutta Italia dal 1 Aprile 2005, salvo ulteriori proroghe dell'ultimo minuto, entrerà in vigore

Dettagli

richiesta scritta del medico, dove sono indicate le medicine da comprare

richiesta scritta del medico, dove sono indicate le medicine da comprare Modulo Assistenza familiare Unità 2 Servizi Sanitari e Farmaci In questa unità imparerai: a comprendere un testo che dà informazioni sulla ricetta medica del servizio sanitario nazionale parole relative

Dettagli

-Gruppo 1 -Gruppo 2 -Gruppo 3 -Gruppo 4 -Gruppo 5

-Gruppo 1 -Gruppo 2 -Gruppo 3 -Gruppo 4 -Gruppo 5 APPROPRIATEZZA ALLOCATIVA -Gruppo 1 -Gruppo 2 -Gruppo 3 -Gruppo 4 -Gruppo 5 Paziente grave che necessita di interventi intensivi e continui Paziente sottoposto ad intervento o con necessità di presa in

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI FISIOKINESITERAPIA E RIABILITAZIONE

GUIDA AI SERVIZI FISIOKINESITERAPIA E RIABILITAZIONE GUIDA AI SERVIZI FISIOKINESITERAPIA E RIABILITAZIONE FISIOKINESITERAPIA E RIABILITAZIONE group Sedi di Acerra (NA) - Via Alcide De Gasperi, 25 DIRETTORE TECNICO: Dott. ssa A. NOVIELLO TRATTAMENTI DI FISIOKINESITERAPIA:

Dettagli

Mod. B - copia pag. 3 Dgr n. del

Mod. B - copia pag. 3 Dgr n. del OGGETTO: Attivazione dell applicativo regionale informatizzato per la prescrizione, la dispensazione e il monitoraggio dell ormone della crescita (GH). NOTA PER LA TRASPARENZA: il presente provvedimento

Dettagli

LEGENDA: DESCRIZIONE DELL'ERRORE CHE IL SISTEMA CENTRALE FORNISCE AL MEDICO

LEGENDA: DESCRIZIONE DELL'ERRORE CHE IL SISTEMA CENTRALE FORNISCE AL MEDICO La tabella contiene la descrizione delle anomalie riscontrate in fase di elaborazione delle ricette inviate dai medici prescrittori secondo il DPCM 26.03.2008 e la spiegazione pratica su cosa fare per

Dettagli

ESSERE AIUTA IL PRONTO SOCCORSO. Ministero della Salute

ESSERE AIUTA IL PRONTO SOCCORSO. Ministero della Salute ESSERE AIUTA IL PRONTO SOCCORSO Ministero della Salute Accordo di collaborazione tra il Ministero della Salute e l Agenas Campagna informativa Il corretto uso dei servizi di emergenza-urgenza ESSERE AIUTA

Dettagli

LA RICETTA SSN. Dott.ssa Francesca Benvenuti

LA RICETTA SSN. Dott.ssa Francesca Benvenuti LA RICETTA SSN Dott.ssa Francesca Benvenuti RICETTA Autorizzazione, data al farmacista in forma scritta, che permette al paziente di accedere al farmaco. FARMACO Sostanza che ha proprietà curative, in

Dettagli

LINEE GUIDA PER L ASSISTENZA TERRITORIALE AI CITTADINI COMUNITARI E.N.I.

LINEE GUIDA PER L ASSISTENZA TERRITORIALE AI CITTADINI COMUNITARI E.N.I. LINEE GUIDA PER L ASSISTENZA TERRITORIALE AI CITTADINI COMUNITARI E.N.I. 1) PROCEDURE GENERALI 2) STRUTTURE DI PRIMO E DIRETTO ACCESSO PER GLI ENI 3) PRESTAZIONI EROGABILI AD ENI 4) DISCIPLINARE A Ambulatorio

Dettagli

1. NORMATIVA NAZIONALE

1. NORMATIVA NAZIONALE 1. NORMATIVA NAZIONALE La Repubblica tutela la salute come diritto fondamentale dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti Grazie all art. 32 della Costituzione,

Dettagli

LE REGOLE PRESCRITTIVE DELLA ASL 7

LE REGOLE PRESCRITTIVE DELLA ASL 7 SANITARIO REGIONE SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N.7 09013 CARBONIA (Carbonia Iglesias) LE REGOLE PRESCRITTIVE DELLA ASL 7 Centralità del cittadino nei percorsi sanitari 1 CORRETTO USO DEL RICETTARIO

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 749 del 26-10-2015 O G G E T T O

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 749 del 26-10-2015 O G G E T T O REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE n. 749 del 26-10-2015 O G G E T T O Istituzione Commissione per la valutazione della richiesta di farmaci non erogabili

Dettagli

PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA AL 1 APRILE 2015

PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA AL 1 APRILE 2015 PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA AL 1 APRILE 2015 INDICE 1. Il ticket per assistenza farmaceutica a. ESENZIONI parziali totali 2. Ticket per prestazioni in PRONTO SOCCORSO 3. Ticket per prestazioni

Dettagli

RIEPILOGO CATEGORIE ESENTI DAL TICKET AGGIORNAMENTO DICEMBRE 2009

RIEPILOGO CATEGORIE ESENTI DAL TICKET AGGIORNAMENTO DICEMBRE 2009 RIEPILOGO CATEGORIE DAL TICKET AGGIORNAMENTO DICEMBRE 2009 TICKET PRESTAZIONI AMBULATORIALI Per le prestazioni di diagnostica strumentale e specialistica ambulatoriale l'importo massimo per ricetta (ticket)

Dettagli

Dr. Bruno FRANCHINI Dr.Marina PALEARI Dr.Vincenzo VALESI

Dr. Bruno FRANCHINI Dr.Marina PALEARI Dr.Vincenzo VALESI CARTA INFORMATIVA DEI SERVIZI DEI MEDICI IN GRUPPO Dr. Bruno FRANCHINI Dr.Marina PALEARI Dr.Vincenzo VALESI MEDICINA DI GRUPPO SAN DAMIANO 4 NOVEMBRE 12 - BRUGHERIO IL MEDICO DI MEDICINA GENERALE ha il

Dettagli

CIRCOLARE ASSESSORATO SANITÀ REGIONE CAMPANIA N. 3857 DEL 20/02/2001 OGGETTO: CIRCOLARE N. 5 DEL 24.3.2000 MINISTERO SANITÀ SU G.U. N.

CIRCOLARE ASSESSORATO SANITÀ REGIONE CAMPANIA N. 3857 DEL 20/02/2001 OGGETTO: CIRCOLARE N. 5 DEL 24.3.2000 MINISTERO SANITÀ SU G.U. N. CIRCOLARE ASSESSORATO SANITÀ REGIONE CAMPANIA N. 3857 DEL 20/02/2001 OGGETTO: CIRCOLARE N. 5 DEL 24.3.2000 MINISTERO SANITÀ SU G.U. N. 126 DELL 1.6.2000 Si indicano le modalità attuative per l assistenza

Dettagli

Update in Endocrinologia Clinica

Update in Endocrinologia Clinica 12 Congresso Nazionale AME 6th Joint Meeting with AACE Update in Endocrinologia Clinica Simposi Gestionali: ESENZIONI PER PATOLOGIA ENDOCRINA Normativa generale Flora Cesario Endocrinologia e Malattie

Dettagli

IATROS LA DEMATERIALIZZAZIONE DELLA RICETTA SSN

IATROS LA DEMATERIALIZZAZIONE DELLA RICETTA SSN IATROS LA DEMATERIALIZZAZIONE DELLA RICETTA SSN DM 02.11.2011 2014 Tsf srl DEMATERIALIZZAZIONE Con la dematerializzazione, tutte le prescrizioni su ricetta rossa (ssn) verranno inviate in forma elettronica

Dettagli

La qualità delle cure. Cinzia Ortega Dipartimento di Oncologia Medica Fondazione del Piemonte per l Oncologia I.R.C.C.S. Candiolo

La qualità delle cure. Cinzia Ortega Dipartimento di Oncologia Medica Fondazione del Piemonte per l Oncologia I.R.C.C.S. Candiolo La qualità delle cure Cinzia Ortega Dipartimento di Oncologia Medica Fondazione del Piemonte per l Oncologia I.R.C.C.S. Candiolo Premessa Offerta crescente di procedure diagnostiche ed interventi terapeutici,

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Accordo di collaborazione tra il Ministero della Salute e l Agenas Campagna informativa Il corretto uso dei servizi di emergenza-urgenza Contenuti informativi Pagina 1 di 9 L accesso all informazione favorisce

Dettagli

Medici e Pediatri di Famiglia

Medici e Pediatri di Famiglia Medici e Pediatri di Famiglia L assistenza del medico e del pediatra di famiglia Il Medico di Medicina Generale (MMG) ed il Pediatra di Famiglia (PdF) sono le figure di riferimento per ogni problema che

Dettagli

PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE CATEGORIE ESENTI DALLA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA FARMACEUTICA. Es.: G01 G02. Es.: V 0 2 V02 V01

PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE CATEGORIE ESENTI DALLA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA FARMACEUTICA. Es.: G01 G02. Es.: V 0 2 V02 V01 PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE CATEGORIE ESENTI DALLA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA FARMACEUTICA Tipologia di esenzione Codifica esenzione Attestazione del diritto all esenzione sulla ricetta SSN È competenza

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute ROMA, 18 novembre 2004 Dipartimento della Prevenzione e della Comunicazione Agli Assessorati Regionali alla Direzione Generale Rapporti con l Unione Europea Sanita e per i Rapporti

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PER MANIFESTAZIONE INTERESSE

CAPITOLATO TECNICO PER MANIFESTAZIONE INTERESSE CAPITOLATO TECNICO PER MANIFESTAZIONE INTERESSE FORNITURA SOFTWARE GESTIONALE E MANUTENZIONE PER IL CONTROLLO AMMINISTRATIVO/SANITARIO DELLA ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE E RICOVERI OSPEDALIERI

Dettagli

Questa farmacia si impegna a rispettare e divulgare i 14 diritti della Carta Europea dei Diritti del Malato, promossa da Cittadinanzattiva, ed

Questa farmacia si impegna a rispettare e divulgare i 14 diritti della Carta Europea dei Diritti del Malato, promossa da Cittadinanzattiva, ed CARTA DELLA QUALITà DELLA FARMACIA 2 Questa farmacia si impegna a rispettare e divulgare i 14 diritti della Carta Europea dei Diritti del Malato, promossa da Cittadinanzattiva, ed assicura: accessibilità,

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute 118 - SCHEDA N.1 CHE COS È IL NUMERO 1-1-8 1-1-8 è il numero telefonico, unico su tutto il territorio nazionale, di riferimento per tutti i casi di richiesta di soccorso sanitario in una situazione di

Dettagli

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI TRAPIANTO DI ORGANI ALL ESTERO AI SENSI DELL ARTICOLO 20 DELLA LEGGE 1 APRILE 1999, n. 91 IL MINISTRO

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI TRAPIANTO DI ORGANI ALL ESTERO AI SENSI DELL ARTICOLO 20 DELLA LEGGE 1 APRILE 1999, n. 91 IL MINISTRO Direzione Generale per i Rapporti con l Unione Europea e per i Rapporti Internazionali DISPOSIZIONI IN MATERIA DI TRAPIANTO DI ORGANI ALL ESTERO AI SENSI DELL ARTICOLO 20 DELLA LEGGE 1 APRILE 1999, n.

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 5/31 DEL 11.2.2014. Istituzione della rete per la terapia del dolore della Regione Sardegna.

DELIBERAZIONE N. 5/31 DEL 11.2.2014. Istituzione della rete per la terapia del dolore della Regione Sardegna. Oggetto: Istituzione della rete per la terapia del dolore della Regione Sardegna. L Assessore dell'igiene e Sanità e dell'assistenza Sociale ricorda che la legge 15 marzo 2010, n. 38, tutela il diritto

Dettagli

DETERMINAZIONE. recepimento del protocollo "Linee di indirizzo per la prescrizione degli Inibitori di Pompa Protonica (IPP)". Estensore DENARO RITA

DETERMINAZIONE. recepimento del protocollo Linee di indirizzo per la prescrizione degli Inibitori di Pompa Protonica (IPP). Estensore DENARO RITA REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: SALUTE E INTEGRAZIONE SOCIOSANITARIA POLITICA DEL FARMACO DETERMINAZIONE N. G07095 del 10/06/2015 Proposta n. 8974 del 08/06/2015 Oggetto: recepimento del protocollo

Dettagli

DISTRIBUZIONE PER CONTO (D.P.C.) Anna Campi

DISTRIBUZIONE PER CONTO (D.P.C.) Anna Campi DISTRIBUZIONE PER CONTO (D.P.C.) Anna Campi 1 DISTRIBUZIONE PER CONTO Erogazione di farmaci, acquistati dalla ASL, da parte delle Farmacie Convenzionate: Distribuzione in nome e per conto della ASL 2 FARMACI

Dettagli

Percorso di attivazione della procedura sanitaria

Percorso di attivazione della procedura sanitaria PROTOCOLLO OPERATIVO SPERIMENTALE PER ACCERTAMENTI SANITARI PER MINORI DA AFFIDARE A FAMIGLIE O A SERVIZI RESIDENZIALI (in temporanea sostituzione del protocollo regionale approvato con Delibera n 489

Dettagli

DIREZIONE DEI SERVIZI SOCIALI COORDINAMENTO DISTRETTI

DIREZIONE DEI SERVIZI SOCIALI COORDINAMENTO DISTRETTI DIREZIONE DEI SERVIZI SOCIALI COORDINAMENTO DISTRETTI Responsabile Procedimento: Dott. Danilo Corrà - mail: danilo.corra@ulss12.ve.it; numero di telefono: 041.2608735 DESCRIZIONE PROCEDIMENTO 1 Gestione

Dettagli

ALLEGATO A1.1 Dgr n. del pag. 1/5

ALLEGATO A1.1 Dgr n. del pag. 1/5 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATO A1.1 Dgr n. del pag. 1/5 RIORGANIZZAZIONE DEI CENTRI PER LA SCLEROSI MULTIPLA DELLA REGIONE VENETO SECONDO UN MODELLO HUB & SPOKE PREMESSA La sclerosi multipla

Dettagli

PROCESSI ASSISTENZIALI DEI PAZIENTI IN TERAPIA EMODIALITICA E TRAPIANTATI IN APPLICAZIONE DEI NUOVI CRITERI PREVISTI DAL DAY SERVICE

PROCESSI ASSISTENZIALI DEI PAZIENTI IN TERAPIA EMODIALITICA E TRAPIANTATI IN APPLICAZIONE DEI NUOVI CRITERI PREVISTI DAL DAY SERVICE PROCESSI ASSISTENZIALI DEI PAZIENTI IN TERAPIA EMODIALITICA E TRAPIANTATI IN APPLICAZIONE DEI NUOVI CRITERI PREVISTI DAL DAY SERVICE Dr.ssa S. Melli Dr. Cristoforo Cuzzola MODALITA DI ACCESSO ALLE PRESTAZIONI

Dettagli

NORME DI REGISTRAZIONE RICETTE

NORME DI REGISTRAZIONE RICETTE NORME DI REGISTRAZIONE RICETTE 2007 AVVISO: Nuovo flusso ricette SSN di presidi/ prodotti di integrativa spedite dai distributori di integrativa autorizzati (es. negozi FIOTO e/o convenzionati FIOTO) 1

Dettagli

IL PERCORSO ASSISTENZIALE INTEGRATO PER LE PERSONE AFFETTE DA DMT2 NELL AREA METROPOLITANA DI GENOVA

IL PERCORSO ASSISTENZIALE INTEGRATO PER LE PERSONE AFFETTE DA DMT2 NELL AREA METROPOLITANA DI GENOVA IL DIABETE IN ITALIA ASPETTI EPIDEMIOLOGICI E MODELLI ASSISTENZIALI IL PERCORSO ASSISTENZIALE INTEGRATO PER LE PERSONE AFFETTE DA DMT2 NELL AREA METROPOLITANA DI GENOVA DIABETE MELLITO CONTESTO ASSISTENZIALE

Dettagli

AUTORIZZAZIONE PIANI TERAPEUTICI, NUTRIZIONE ENTERO/PARENTERALE E PRESIDI PER PAZIENTI ONCOLOGICI TERMINALI

AUTORIZZAZIONE PIANI TERAPEUTICI, NUTRIZIONE ENTERO/PARENTERALE E PRESIDI PER PAZIENTI ONCOLOGICI TERMINALI AUTORIZZAZIONE PIANI TERAPEUTICI, NUTRIZIONE ENTERO/PARENTERALE E PRESIDI PER PAZIENTI ONCOLOGICI TERMINALI Tipologia del procedimento TERMINE PER LA CONCLUSIONE RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO UNITA' ORGANIZZATIVA

Dettagli

Esenzione sui Farmaci e sulle Prestazioni Specialistiche

Esenzione sui Farmaci e sulle Prestazioni Specialistiche Esenzione sui Farmaci e sulle Prestazioni Specialistiche ESENZIONE SUI FARMACI 2 Elenco esenzioni sui farmaci Tipologia di esenzione Codice Subcodice Ticket Cittadini di età inferiore a 6 anni e superiore

Dettagli

FAQ Domande e Risposte

FAQ Domande e Risposte CERTIFICATI DI MALATTIA IN SEDE DI DIMISSIONE DA RICOVERO (DM 18/04/2012) FAQ Domande e Risposte Codice Documento: ******* Revisione del Documento: 01 Data revisione: 10-04-2014 Pagina 1 di 9 Cronologia

Dettagli

PROGETTO TESSERA SANITARIA RICETTA FARMACEUTICA AGGIORNAMENTO ALLA LUCE DELL ART. 15, COMMA 11-BIS DL 95/2012 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI, RIGUARDANTE

PROGETTO TESSERA SANITARIA RICETTA FARMACEUTICA AGGIORNAMENTO ALLA LUCE DELL ART. 15, COMMA 11-BIS DL 95/2012 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI, RIGUARDANTE PROGETTO TESSERA SANITARIA RICETTA FARMACEUTICA AGGIORNAMENTO ALLA LUCE DELL ART. 15, COMMA 11-BIS DL 95/2012 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI, RIGUARDANTE LA PRESCRIZIONE PER PRINCIPIO ATTIVO Pag. 2 di 18 INDICE

Dettagli

DELLA REGIONE PUGLIA

DELLA REGIONE PUGLIA REPUBBLICA ITALIANA BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE PUGLIA Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in Abbonamento Postale - 70% - DCB S1/PZ Anno XL BARI, 5 OTTOBRE 2009 N. 154 Sede Presidenza Giunta Regionale

Dettagli

Monitoraggio della Spesa Sanitaria

Monitoraggio della Spesa Sanitaria Monitoraggio della Spesa Sanitaria La Tessera Sanitaria La Tessera Sanitaria La Tessera Sanitaria (TS) e un strumento per: accedere ai servizi sanitari potenziare il sistema di monitoraggio della spesa

Dettagli

Dalla firma tra le parti e fino all entrata in vigore del Nuovo Accordo Collettivo Nazionale.

Dalla firma tra le parti e fino all entrata in vigore del Nuovo Accordo Collettivo Nazionale. PROPOSTA S.N.A.M.I. BOLZANO DI APPLICAZIONE DI ACCORDO INTEGRATO, UNIFORMATO E REGOLARIZZATO SECONDO LA LEGISLAZIONE DEL RAPPORTO CONVENZIONALE DEI MEDICI DI MEDICINA GENERALE A LIVELLO NAZIONALE IN PROVINCIA

Dettagli

GLOSSARIO E DISPOSIZIONI OPERATIVE

GLOSSARIO E DISPOSIZIONI OPERATIVE GLOSSARIO E DISPOSIZIONI OPERATIVE GLOSSARIO ( Valide per tutti i piani sanitari relativamente alle forme di assistenza in essi previsti ) Franchigia/ scoperto Parte del danno indennizzabile, espressa

Dettagli

Il nuovo modello di ricetta medica. Indicazioni per gli addetti alla prenotazione su procedura E-Hospital/CUP di visite ed esami

Il nuovo modello di ricetta medica. Indicazioni per gli addetti alla prenotazione su procedura E-Hospital/CUP di visite ed esami Azienda USL di Ravenna 14 giugno 2013 U.O. Committenza Mobilità Sanitaria e Specialistica Ambulatoriale Ufficio Gestione Sistema delle Prenotazioni Il nuovo modello di ricetta medica Indicazioni per gli

Dettagli

GIUNTA REGIONALE DEL LAZIO

GIUNTA REGIONALE DEL LAZIO GIUNTA REGIONALE DEL LAZIO DELIBERAZIONE N 1614 DEL 30 OTTOBRE 2001 Pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio n. 35 del 20/12/2001 OGGETTO. Disposizioni normative per i soggetti affetti da

Dettagli

PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA DAL 1 GIUGNO 2007

PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA DAL 1 GIUGNO 2007 PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA DAL 1 GIUGNO 2007 FARMACI a) Pagano un ticket di 2 euro a confezione con un massimo di 4 euro per ricetta coloro che non rientrano nelle categorie esenti (vedi

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE Prot. n. 17642/3 Cagliari, 26 luglio 2007 > Ai Direttori Generali delle ASL della Regione > Al Direttore Generale dell Azienda Ospedaliera Brotzu > Ai Direttori Generali delle Aziende Ospedaliero Universitarie

Dettagli

documento di specifiche tecniche pubblicate sul sito Internet del Ministero all indirizzo www.nsis.salute.gov.it. ;

documento di specifiche tecniche pubblicate sul sito Internet del Ministero all indirizzo www.nsis.salute.gov.it. ; documento di specifiche tecniche pubblicate sul sito Internet del Ministero all indirizzo www.nsis.salute.gov.it. ; g) al paragrafo 3.1. Alimentazione del Sistema informativo, la tabella 2: alimentazione

Dettagli

Telefono n. 0871 358717 E-mail assistenza.base@asl2abruzzo.it Pec assistenza.base@pec.asl2abruzzo.it

Telefono n. 0871 358717 E-mail assistenza.base@asl2abruzzo.it Pec assistenza.base@pec.asl2abruzzo.it Monitoraggio dei tempi di conclusione dei procedimenti amministrativi Denominazione U.O.C. GASBES Responsabile Dott.ssa Maria Grazia Capitoli Telefono n. 0871 358717 E-mail assistenza.base@asl2abruzzo.it

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI ASSISTENZIALI

GUIDA AI SERVIZI ASSISTENZIALI GUIDA AI SERVIZI ASSISTENZIALI FASIE è una associazione senza scopo di lucro che persegue lo scopo di garantire ai propri assistiti trattamenti sanitari integrativi del Servizio Sanitario Nazionale. Inoltre,

Dettagli

PROGETTI DI SEMPLIFICAZIONE ED INNOVAZIONE IN SANITA TERRITORIO EMPOLESE VALDELSA 2008-2010

PROGETTI DI SEMPLIFICAZIONE ED INNOVAZIONE IN SANITA TERRITORIO EMPOLESE VALDELSA 2008-2010 Innovazione Tecnologica e Semplificazione 29 Marzo 2009 Ing. Giada Mennuti PROGETTI DI SEMPLIFICAZIONE ED INNOVAZIONE IN SANITA TERRITORIO EMPOLESE VALDELSA 2008-2010 RCT Referti e Certificati Telematici

Dettagli

La Tutela della salute e l Organizzazione sanitaria in provincia di Pavia

La Tutela della salute e l Organizzazione sanitaria in provincia di Pavia La Tutela della salute e l Organizzazione sanitaria in provincia di Pavia Capitolo 1 Le regole generali dell assistenza sanitaria in Italia La Costituzione italiana tutela la salute di tutti gli individui;

Dettagli

PROGETTO TESSERA SANITARIA CERTIFICATI DI MALATTIA MANUALE D USO

PROGETTO TESSERA SANITARIA CERTIFICATI DI MALATTIA MANUALE D USO PROGETTO TESSERA SANITARIA CERTIFICATI DI MALATTIA (DPCM 26 MARZO 2088 ATTUATIVO DEL COMMA 5-BIS DELL ARTICOLO 50) Pag. 2 di 34 INDICE 1. NORMATIVA DI RIFERIMENTO 4 2. INTRODUZIONE 5 3. ACCESSO AL SISTEMA

Dettagli