STORAGE QUI IBM SYSTEM STORAGE: STRATEGIE, SOLUZIONI E TESTIMONIANZE PER IT MANAGER. 3 ibm.com/systems/it/storage. Maggio 2007

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "STORAGE QUI IBM SYSTEM STORAGE: STRATEGIE, SOLUZIONI E TESTIMONIANZE PER IT MANAGER. 3 ibm.com/systems/it/storage. Maggio 2007"

Transcript

1 00228_IBM_QuiStorage :16 Pagina 1 QUI STORAGE IBM SYSTEM STORAGE: STRATEGIE, SOLUZIONI E TESTIMONIANZE PER IT MANAGER. n 3 ibm.com/systems/it/storage Maggio 2007 IBM, il logo IBM, IBM Systems, IBM System z9, IBM System p5, IBM System i5, IBM System Storage, IBM BladeCenter, IBM TotalStorage, IBM eserver, IBM System z, IBM System p, IBM System i, IBM System x sono marchi registrati di IBM Corp. negli Stati Uniti e/o in altri Paesi. Altre denominazioni ivi citate, prodotti e nomi di servizi possono essere marchi registrati dei rispettivi titolari IBM Corp. Tutti i diritti riservati.

2 00228_IBM_QuiStorage :16 Pagina 3 QUI STORAGE. IBM SYSTEM STORAGE: STRATEGIE, SOLUZIONI, TESTIMONIANZE PER IT MANAGER. QUI STORAGE. IBM SYSTEM STORAGE: IN QUESTO NUMERO: IN PRIMO PIANO IBM SYSTEM STORAGE N SERIES SU MISURA PER LE PMI SOFTWARE IBM PER LA VIRTUALIZZAZIONE IL MONDO DEI SERVIZI IN AREA STORAGE NUOVI SISTEMI STORAGE ENTRY IBM E CISCO L ESPERIENZA DI UN PARTNER SYSTEM STORAGE NEWS MAUDEN E IBM UNA PARTNERSHIP DI SUCCESSO TESTIMONIANZE IN PRIMO PIANO IN PRIMO PIANO Benvenuti al terzo numero di QUI STORAGE, appuntamento periodico di approfondimento per gli utenti italiani interessati alle tematiche relative allo storage e al loro migliore utilizzo per affrontare le esigenze di business più significative. Nel precedente numero abbiamo analizzato i temi legati alla semplificazione delle infrastrutture storage; un punto di partenza irrinunciabile per ottenere: miglioramento della continuità operativa per il supporto adeguato dei processi di business gestione più efficiente del ciclo di vita delle informazioni aziendali per valorizzarne i contenuti ed ottemperare ad esigenze di conservazione di lungo periodo. Seguendo questo percorso logico, affronteremo insieme nel presente numero gli argomenti legati alla protezione dati e alla continuità operativa, che si declinano in tre aree di possibili soluzioni: - back-up e restore: soluzione tradizionale per la protezione dei dati aziendali - rapid data recovery: accelerazione del processo di recupero delle informazioni critiche - continuous availability: integrazione con i server applicativi per assicurare la disponibilità dei processi critici in ottica 24x7. La validità del percorso suggerito dalla IBM, che affronta per gradi le esigenze di semplificazione, continuità e gestione del ciclo di vita, è confermata dalle recenti analisi di IDC e Gartner Group relative al mercato storage. La IBM cresce più del mercato e si colloca a livello mondiale nel 2006 al primo posto con il 21 per cento del mercato totale dei sistemi storage a disco, interni ed esterni. Per quanto riguarda il mercato italiano, oltre alla leadership sul totale sistemi storage a disco è da segnalare il primato anche nel segmento dei sistemi a disco esterni dove la IBM è prima con il 25,9 per cento di mercato, grazie anche ad un ottimo quarto trimestre, nel corso del quale lo share è cresciuto al 32.2 per cento. Inoltre la IBM conserva la leadership nel comparto total storage - tecnologie disco e nastro - ed entra nella casella di leader nel quadrante magico di Gartner relativo al software per la gestione dello storage e delle reti SAN. Una conferma dei significativi passi avanti fatti dalla IBM nel software di gestione e virtualizzazione delle infrastrutture storage. Parleremo poi di novità: sempre in tema di semplificazione e riduzione dei costi per la protezione dati, la IBM ha recentemente annunciato nuove unità nastro e librerie automatizzate che utilizzano la tecnologia LTO4 che raddoppia la capacità a 800 GB nativi per cartuccia e porta la velocità di trasferimento dati da 80 a 120MB/sec. LTO4 introduce inoltre le funzionalità di crittografia integrate nelle unità nastro che assicurano la massima sicurezza delle informazioni conservate su cartucce per loro natura facilmente asportabili. Sempre in tema di protezione dati, si colloca il rilascio della nuova generazione di sistemi Virtualization Engine for Tape, studiati per ridurre le finestre di back-up e i tempi di restore in ambienti UNIX, Windows e Linux. Infine come di consueto la parola ai nostri business partner e ai nostri clienti che ci parleranno di realizzazioni dove le esigenze di protezione dati e continuità operativa sono state risolte con successo. Confidando nel vostro rinnovato interesse per queste tematiche, cordiali saluti e buona lettura. Stefano Gamboni Manager of System Storage, IBM Italy STRATEGIE,

3 00228_IBM_QuiStorage :16 Pagina 5 PAROLA IBM SYSTEM STORAGE D ORDINE: N SERIES: la versatilità come VERSATILITÀ parola d ordine VASTA GAMMA DI RETI STORAGE IBM System Storage N series rappresenta un opportunità di scelta in più per le organizzazioni che si trovano ad affrontare le sfide legate alla gestione dei dati aziendali. Le caratteristiche integrate di manutenibilità e gestibilità consentono di aumentare l affidabilità, semplificare e unificare l infrastruttura di storage e la manutenzione, con una riduzione dei costi eccezionale. Stiamo parlando dei sistemi di storage più versatili disponibili oggi sul mercato: forniscono una vasta gamma di reti storage supportate per diversi sistemi host e client, utilizzando diversi protocolli di accesso alla rete, inclusi i protocolli NAS basati su file system (CIFS, NFS) e i protocolli di block I/O iscsi e FCP in una unica piattaforma hardware e contemporaneamente. che desiderano una piattaforma economica per scenari di backup da disco a disco, scenari di disaster recovery, dati di archiviazione, o dati quali le directory personali che non richiedono ambienti transazionali ad alte prestazioni. SnapShot (incluso) SnapRestore SnapMirror Origine Destinazione Backup e recovery di file istantaneo e self-service per gli utenti finali. Efficiente in termini di spazio. Solo le modifiche a livello di blocco vengono memorizzate, richiedendo così una quantità minima di spazio per ogni copia istantanea successiva. Recovery a livello volumi istantanea e self-service per grandi quantità di singoli file. Consente il ripristino di volumi con un singolo comando, a differenza del ripristino a livello di file offerto da SnapShot. Replica remota asincrona, sincrona e semi-sincrona tramite i convenienti protocolli Internet. Il backup completo è seguito da aggiornamenti a blocchi di tipo incrementale. SyncMirror? Mirroring locale sincrono da un volume a un altro volume collegato allo stesso filer. Comprende il mirroring di volumi tra due nodi in cluster. Inoltre, il software opzionale di protezione dei dati con tecnica WORM garantisce una maggiore sicurezza dei dati nei contesti normativi, che prevedono l archiviazione in formato non cancellabile e non riscrivibile, per soddisfare le più recenti e severe prescrizioni del settore in materia di conservazione del patrimonio informativo aziendale. Inoltre offrono un estrema flessibilità: consentono infatti di popolare questa soluzione sia con moduli disco Fibre Channel (FC) di prestazione che con moduli disco SATA di capacità. A titolo di esempio, una soluzione N series popolata con unità disco FC può essere adatta per ambienti mission critical di tipo transazionale ad alte prestazioni, mentre una soluzione N series popolata con unità disco SATA può essere interessante per i clienti Tutti i sistemi N series utilizzano un unico sistema operativo per l intera piattaforma e offrono una combinazione di diverse funzionalità software avanzate, che costituiscono una delle piattaforme più flessibili del settore, dalla gestione completa del sistema, alla gestione dello storage, ai servizi di copia interni ed esterni, alle tecnologie di virtualizzazione e alle soluzioni di disaster recovery e backup. SnapLock TM Tecnologia WORM basata su dischi, conforme alle disposizioni internazionali più diffuse (SEC, HIPPA, SOX, CFR, DoD). Fornisce la protezione dei dati in forma non cancellabile e non riscrivibile, per conformità alle normative in materia di conservazione delle informazioni. È possibile partizionare l intero dispositivo o una parte di esso per archiviare i dati protetti in tecnologia WORM.

4 00228_IBM_QuiStorage :16 Pagina 7 CONTENERE I COSTI MIGLIORARE IL TCO LockVault TM Spazio disco utilizzato Nearline Storage secondario Nearline DR Destinazione Il portafoglio dei prodotti N series offre strumenti semplici da utilizzare che consentono ai clienti di gestire ambienti di database come Microsoft Exchange, Microsoft SQL, IBM DB2 e Oracle. SnapManager per Oracle Consente all amministratore IT di bloccare una copia Snapshot in formato non cancellabile e non riscrivibile per una conservazione a normativa. I backup notturni di Snapshot salvano solo i blocchi modificati; viene conservata l immagine di backup completa. ComplianceJournal registra le modifiche tra le diverse copie di Snapshot. La soluzione brevettata RAID-DP (doppia parità) assicura i livelli più elevati di disponibilità e la prevenzione di ogni perdita dei dati, utilizzando dischi economici in tecnologia SATA. SnapManager automatizza e semplifica i processi associati al backup, restore, recovery e cloning di database Oracle, che solitamente sono lunghi e complessi. Fornisce la possibilità di creare, utilizzare e clonare un database per utilizzarlo in test o sviluppo. SnapManager identifica automaticamente il backup data set e configura in database in hot backup mode mentre viene creata la copia di Snapshot, per assicurare la consistenza dei dati. Ogni backup puo essere immediatamente verificato, oppure la verifica puo essere deferita. I backup possono essere effettuati a intervalli regolari durante il giorno onde assicurare che il restore sia rapido e con minime interferenze sull operatività. Integra anche tecnologia nativa Oracle come RAC, RMAN e ASM, con protocolli sia iscsi che NFS permettendo alle organizzazioni IT di: - Scalare la loro infrastruttura storage - Raggiungere gli obbiettivi di SLA sempre più stringenti - Migliorare la produttività degli amministratori storage in tutta la struttura aziendale. Single MailBox Recovery for Exchange (SMBR) Server Exchange N series Software SMBR Per aziende alla ricerca di una semplice soluzione storage all-in-one-box per la gestione delle , i sistemi storage IBM N series sono dotati di funzionalità integrate per la gestione e la protezione della posta elettronica. In particolare per ambienti Microsoft Exchange IBM N series consente il consolidamento dello storage per i server di posta elettronica che possono accedere indifferentemente via rete SAN FC o via rete IP con protocollo ad alta efficienza iscsi. N series fornisce le funzionalità integrate di: SnapManager for Exchange: copia istantanea del database di posta su volumi secondari all interno del sistema N series SnapRestore: per ripristino completo del database di posta oppure a livello di singola casella postale (Single Mail Box Restore) SnapMirror: possibilità di copia addizionale su N series remoto o cartuccia nastro per esigenze di continuità operativa e disaster recovery SnapDrive: consente di ampliare a caldo il database di posta (aggiunta nuove LUN o espansione LUN esistenti) Consente il recupero di una singola casella di posta da un archivio dati Microsoft Exchange. A differenza di Lotus Domino, che archivia ogni casella di posta in un database separato (e quindi è implicitamente recuperabile come unità indipendente), Exchange raggruppa diverse caselle di posta nei file.edb e.stm. Ciò rende il recupero della casella di posta di un singolo utente estremamente complicato e nella maggior parte dei casi impossibile, a meno che non sia presente un software di backup brick-level. Con SMBR, non è richiesto un backup brick-level (a livello di transazione). SMBR è in grado di estrarre una singola casella di posta direttamente e rapidamente da un archivio dati di Exchange. Cluster Failover: sistemi N series possono essere abbinati in cluster per supportare configurazioni ad alta disponibilità MS Cluster Server Archiviazione su dischi di capacità SATA a basso costo per conservazione di lungo periodo e protetti da schema RAID a doppia parità (in grado di assorbire il fermo di due dischi nello stesso array) SnapLock Compliance: inibisce modifiche e cancellazioni degli oggetti archiviati per una conservazione a normativa per un periodo predefinito. In sintesi, le potenzialità delle soluzioni storage IBM N series permettono di consolidare in un unico sistema le risorse storage utilizzate per reti NAS (Network Attached Storage) con protocollo IP su LAN aziendali e dipartimentali, per reti SAN (Storage Area Network) con connessione in fibra FC, oppure iscsi (IP SAN) garantendo elevata affidabilità, versatilità e contribuendo in maniera determinante al contenimento dei costi e al miglioramento del TCO (Totale Cost of Ownership).

5 00228_IBM_QuiStorage :16 Pagina 9 SEMPLICITÀ SU MISURA PER LE PMI DI GESTIONE AFFIDABILITÀ E ACCESSIBILITÀ Nel corso degli ultimi decenni l avvento di nuove tecnologie ha profondamente alterato lo scenario macroeconomico italiano e mondiale, chiamando le piccole e medie imprese a giocare un ruolo d'importanza fondamentale. Le piccole e medie imprese (PMI) italiane sono oggi unanimemente considerate una delle più interessanti componenti del sistema produttivo e commerciale, per dimensioni complessive e prospettive di crescita. E come strumento fondamentale a supporto delle PMI nella loro crescita, si inserisce l innovazione tecnologica, che rappresenta una valida fonte di vantaggio competitivo, a patto che la stessa venga utilizzata in modo strategico all interno dell impresa. In effetti, il sistema delle piccole e medie imprese è finora rimasto ai margini di questo fenomeno dato che tali tecnologie apparivano superflue nella gestione di entità di dimensioni comunque limitate. Oggi, invece, si rende necessario valutare le potenzialità insite nell utilizzo di tali strumenti sia a livello produttivo, sia a livello commerciale e finanziario. Le PMI odierne devono affrontare molti dei problemi presenti presso le grandi organizzazioni: ambienti IT complessi, costi elevati del personale, scarsa protezione dei dati, difficoltà nel seguire la crescita, prestazioni meno che ottimali, e soluzioni onerose e difficili da implementare. In particolare, un fenomeno di rilievo è dettato dalla crescita incontrollata delle informazioni che le PMI sono costrette a dover raccogliere, memorizzare e gestire, sotto forma di dati, file ed , a supporto del proprio business. Oggi è comune per le aziende dovere gestire terabyte di dati, che devono essere sempre disponibili al fine di assicurare La IBM ha introdotto di recente due nuovi sistemi di storage DS3200 e DS3400, che completano la famiglia di soluzioni entrylevel System Storage DS3000, e che sono stati ideati per offrire sia alle PMI che alle grandi aziende una soluzione semplice, affidabile e accessibile in termini di prezzo. la continuità operativa del business, oltre che a garantire il rispetto alle varie normative di legge. Le PMI però non dispongono di budget IT per le soluzioni di storage di classe midrange o enterprise, e oltretutto non hanno a loro disposizione degli amministratori IT sufficientemente esperti nella configurazione e nella gestione di dispositivi di storage. È interessante notare come molte aziende nel mercato delle PMI utilizzino ancora sistemi storage interni ai server. Sotto la spinta della crescita del business, questi approcci si rivelano presto difficilmente scalabili e gestibili, con un conseguente impiego inefficiente delle risorse, un livello di servizio inaccettabile e un sensibile incremento dei costi. Proprio per rispondere a queste sfide, la IBM ha introdotto di recente due nuovi sistemi di storage DS3200 e DS3400, che completano la famiglia di soluzioni entry-level System Storage DS3000, e che sono stati ideati per offrire sia alle PMI che alle grandi aziende distribuite una soluzione semplice, affidabile e accessibile in termini di prezzo. I sistemi DS3200 costituiscono una soluzione DAS esterna e sono dotati di interfacce host SAS da 3 Gb/s. Le piattaforme DS3400 invece possono essere collegate direttamente a un server, come un sistema DAS, oppure possono essere impiegate in una configurazione di natura Storage Area Network, grazie ad una connettività Fibre Channel da 4 Gb/s. La semplicità di configurazione, amministrazione e gestione dei DS3000 è un aspetto importante per le PMI e per gli uffici remoti di una grande azienda, che potrebbero non avere accesso alla competenza informatica necessaria per l installa- zione di una rete di storage. Entrambi i sistemi sono in grado di supportare fino a 14.4 terabyte di spazio disco e sono dotati di funzionalità avanzate che permettono di semplificare l amministrazione ed automatizzare, senza interruzione di servizio, la riconfigurazione dinamica dei sistemi e la gestione dei dati. Una delle esigenze più comuni è rappresentata, ad esempio, dalla necessità di incrementare la capacità di storage ad un server che dispone di limitato spazio disco. Grazie alla serie DS3000, questo obiettivo è facilmente ottenibile attraverso le funzionalità di riconfigurazione dinamica del sistema. Se la capacità a disposizione in un server scende sotto una soglia predefinita, è sufficiente allocarne una maggiore quantità dal pool o riassegnare una parte della capacità degli altri server. Questa operazione non comporta alcuna interruzione delle attività per le applicazioni o gli utenti. È sempre possibile, inoltre, aggiungere dinamicamente ulteriori unità disco per aumentare la capacità di storage totale e adeguarla così all espansione delle attività aziendali. Infine, in caso di guasto di un server, l accesso ai dati potrà essere ripristinato velocemente, grazie alla possibilità di riassegnare lo storage corrispondente a un altro server connesso a un DS3200 o DS3400. I sistemi DS3000 sono ideati per applicazioni PMI e per implementazioni di ambienti enterprise distribuiti o con storage multilivello, quali: Microsoft Exchange/SQL Server, ERP, CRM, database o applicazioni di backup - mirando al miglioramento della disponibilità dei dati e dei tempi di attività delle applicazioni. Archiviazione, protezione e conservazione a lungo termine dei dati sulla base del loro valore di business. Abbinamento allo storage di classe midrange/enterprise per soluzioni di gestione completa di Information Lifecycle Management all interno dell azienda. Questi sistemi comprendono inoltre la funzionalità di FlashCopy, cioè la copia point-in-time istantanea di un volume, che non richiede alcuna interruzione delle attività, e che offre la possibilità di ridurre, o addirittura eliminare, la finestra di backup dei dati su nastro, oltre che a permettere il testing di applicazioni/database o il data mining, senza alcun impatto sull ambiente di produzione. Un altra funzionalità dei DS3000 di sicuro interesse è data dalla VolumeCopy, che fornisce una soluzione di copia da disco a disco rapida e centralizzata, per scopi di protezione o di migrazione dei dati all interno del sistema DS3000. Il consolidamento su piattaforme storage esterne è sempre stato un fattore determinante per ridurre il TCO, per semplificare gli ambienti IT complessi, per migliorare l utilizzo dei server e dello storage e incrementare la produttività. Le soluzioni di storage su misura delle PMI devono combinare caratteristiche di semplicità d uso, prestazioni, capacità, affidabilità, con costi abbordabili, semplicità d'uso e un grado di flessibilità tale da consentire alle aziende di espandere le risorse di pari passo con i propri obiettivi. La serie DS3000 offre una soluzione ottimale, che aiuta le aziende a gestire con facilità i propri dati, in grado di crescere di pari passo con le loro esigenze e che permette agli amministratori IT di concentrarsi sulle priorità aziendali

6 00228_IBM_QuiStorage :16 Pagina 11 REAGIRE SOFTWARE IBM per PRONTAMENTE la virtualizzazione dello storage in rete SAN NUOVI LIVELLI DI FLESSIBILITÀ Essere in grado di reagire prontamente ad acquisizioni, fusioni, moltiplicazione dei servizi applicativi, cambiamenti delle strategie aziendali ma anche semplificare la gestione delle risorse al minore dei costi possibili. Arrivare primi nel mercato alle migliori condizioni, con l offerta più completa e più adeguata, è vitale. Non solo. Conoscere quali sono i propri clienti, rispondendo e anticipando le loro richieste e i loro desideri, ed essere in grado di seguirli in maniera personalizzata diventa l arma vincente per acquisire un ruolo sempre più significativo nel mercato. Queste sono le sfide di ogni impresa - è quello che la IBM definisce un ambiente on demand - dove la flessibilità e il controllo dei costi rivestono un ruolo cruciale. In questo contesto il ruolo delle risorse dedicate allo storage diventa strategico. Non è un caso che secondo International Technology Group gli investimenti dedicati all area storage sono la voce a più alto tasso di crescita: se nel 96 una tipica azienda della classifica Fortune 500 gestiva meno di 7 terabyte di dati (un terabyte = 1000 miliardi di caratteri), nel 2002 ne gestiva 48 e, con questo trend, nel 2007 ne gestirà 230. È evidente che occorre impostare la strategia storage in modo differente da quanto fatto in passato e occorre realizzare una infrastruttura storage in grado di supportare un ambiente on demand. Ma quali sono le caratteristiche che una infrastruttura storage deve avere per poter supportare adeguatamente un ambiente on demand? In un ambiente on demand l infrastruttura storage deve raggiungere nuovi livelli di flessibilità e deve poter essere facilmente modificata per adeguarsi alle esigenze della azienda in modo trasparente alle applicazioni. Espansione della capacità per i server applicativi con aggiunta di nuovi dispositivi storage, sostituzione di unità storage obsolete, migrazione trasparente di dati applicativi verso nuove tecnologie con migliori prestazioni devono essere possibili senza interferire con le applicazioni che generano il business per l azienda. Questo può essere ottenuto attraverso la virtualizzazione delle risorse storage ovvero presentando alle applicazioni risorse virtuali che vengono poi successivamente mappate sulle risorse fisiche effettivamente disponibili. La virtualizzazione consente la omogeneizzazione delle varie risorse della infrastruttura (server, storage, file, sistemi distribuiti ) nei confronti delle applicazioni che le utilizzano e consente di standardizzare e unificare le procedure di gestione. Per poter realizzare una infrastruttura storage per ambienti on demand è assolutamente indispensabile utilizzare elementi aperti e interoperabili, pronti a intereagire con i più diffusi server, storage, applicativi e software di gestione. Per quanto riguarda lo storage è fondamentale l utilizzo dello standard SMI-S (Storage Management Interface Specifications) definito da SNIA (Storage Networking Industry Association) che consente di gestire l infrastruttura, anche eterogenea e multi-fornitore, da un unico punto di controllo, con strumenti omogenei, migliorando così la produttività della gestione e riducendo gli errori. Infine l ultima peculiarità di una infrastruttura storage per ambienti on demand, e forse la più importante, è la possibilità di automatizzare la gestione dello storage attraverso soluzioni di monitoring e automatic provisioning per arrivare ad una infrastruttura che si gestisce da sola. Virtualizzazione a tutto campo La IBM ha rilasciato nel 2003 la soluzione SAN Volume Controller (SVC) per la virtualizzazione delle risorse storage. SVC è un dispositivo che si inserisce in una rete SAN e isola logicamente i server applicativi dai vari sistemi storage a disco della rete consentendo l aggregazione logica delle varie unità a disco sia IBM che non-ibm in un unico pool di risorse omogenee. Questo consente la modifica della infrastruttura in modo trasparente per le applicazioni, caratteristica molto importante per un ambiente on demand. SVC consente inoltre di unificare e portare a livello di SAN le funzionalità di copia dati locali e/o remoti rendendole trasparenti rispetto ai sistemi a disco installati e semplificando notevolmente le procedure di gestione. SVC può essere gestito tramite tool standard SMI-S e si differenzia dagli altri prodotti similari sul mercato in quanto è stato progettato per offrire elevata scalabilità mediante aggiunta di più dispositivi SVC in cluster sulla rete SAN. Inoltre ha caratteristiche di affidabilità di livello enterprise grazie appunto alla clusterizzazione dei dispositivi, alla presenza di memorie cache multi-livello per la ridondanza dei dati e alla presenza in SAN di connessioni multiple tra i vari dispositivi controllati. SVC è indipendente dalla rete SAN, dai server applicativi e dai dispositivi storage installati e quindi non richiede modifiche architetturali per essere utilizzato. La soluzione IBM System Storage SAN Volume Controller è in grado di ottimizzare le attività storage attraverso: Eliminazione del downtime derivante da manutenzioni, interventi e backup programmati SVC consente la migrazione dinamica dei dati, permette di riassegnare e ampliare la capacità storage senza ostacolare il regolare funzionamento delle applicazioni. Gestione centralizzata e impiego ottimizzato di tutte le risorse storage SVC è stato sviluppato per consentire un uso più efficiente delle risorse tecnologiche e del personale. L'obiettivo è quello di accrescere la produttività degli amministratori centralizzando su un'unica interfaccia utente la gestione dei volumi appartenenti a più controller storage. Consente inoltre di ottimizzare la capacità storage disponibile riunendo in pool le risorse storage appartenenti a più dispositivi. Tiered Storage - La capacità di virtualizzazione delle risorse storage di IBM e di altri produttori rende possibile l'uso di componenti storage più semplici e meno costosi per effettuare copie di backup, disaster recovery e la memorizzazione di dati in pool con differenti livelli di servizio per affrontare le tematiche ILM. Scalabilità elevata - Architettura progettata per gestire fino a 2 petabyte di capacità storage utilizzabile totale, nella evoluzione del prodotto è stato in grado di offrire prestazioni ancor più elevate con l'aggiunta di ulteriori engine storage alla configurazione iniziale

7 00228_IBM_QuiStorage :16 Pagina 13 ELIMINAZIONE DEL DOWNTIME CONTINUOUS IL MONDO DEI SERVIZI AREA STORAGE AVAILABILITY Servizi di copia avanzati - Con gli array di dischi convenzionali, le operazioni di copia sono limitate all'interno dello stesso dispositivo o tra dispositivi simili. Le implementazioni dei servizi di copia possono inoltre variare anche considerevolmente da un produttore all'altro e il loro utilizzo sulla rete SAN può essere fonte di notevoli difficoltà. SVC è stato progettato per eliminare queste restrizioni trasferendo a livello di rete SAN i servizi di copia. In questo modo gli amministratori hanno la possibilità di utilizzare tali servizi in maniera omogenea e indipendente dai vari dispositivi storage della rete. Prestazioni certificate - SVC è stato certificato con i benchmark standard SPC-1 (carichi di tipo transazionale) e SPC-2 (carichi di tipo sequenziale) dimostrandosi come la soluzione di virtualizzazione più performante del mercato. Questi risultati sono ottenuti grazie alle memorie cache presenti nei nodi e alla capacità di parallelizzare le operazioni di I/O su tutti i volumi fisici presenti sulla rete SAN. Diffusione sul mercato - Sul mercato in vari settori di industria SVC si qualifica come una soluzione affidabile e testata in molteplici realtà aziendali con oltre installazioni (versione 4.1.1), più di TBdi risorse storage virtualizzate e più di 3 anni di disponibilità. In un'epoca in cui le aziende fanno a gara per innovare e per integrare i processi presenti nelle rispettive organizzazioni, SVC favorisce la loro trasformazione in realtà on demand assicurando la flessibilità e l'agilità necessarie per rispondere tempestivamente alle richieste dei clienti, alle opportunità di mercato o alle sfide competitive. Grazie alla perfetta integrazione in ambienti multi-vendor, al supporto degli standard aperti, alle ampie capacità di virtualizzazione e di autonomic computing di questa soluzione, le aziende hanno a disposizione una soluzione ottimale per superare le sfide poste dalla gestione storage. Il modo in cui le aziende approcciano ai loro processi IT è cambiato radicalmente fin dagli anni 90. Siamo passati dall euforia intorno al boom delle dot-com, quando gli investimenti IT erano impressionanti, agli anni della disillusione in cui la focalizzazione delle aziende si concentrava solo intorno alla riduzione dei costi. La situazione oggi vede le aziende con un maggiore controllo sui propri processi di business e con una visione che rende sostanzialmente indivisibili Business ed IT. Ogni settore industriale ha delle esigenze specifiche in materia di storage e dati, ed alcuni ne hanno più di altri. Per esempio, le compagnie assicuratrici sono state inondate da un ammontare ingente di documentazione elettronica per la gestione dei sinistri, analogamente le banche utilizzano un grande quantitativo di dati relativamente alla gestione dei crediti, mentre le aziende sanitarie stanno sperimentando un incremento repentino dei referti medici correlati di immagini diagnostiche... e la lista potrebbe continuare. Le aziende in generale memorizzano molti più contenuti multimediali, così come messaggi di posta elettronica ed allo stesso tempo debbono rispettare i requisiti legislativi in termini di sicurezza e privacy. In alcuni casi abbiamo il quaranta percento dei dati, in media, che è duplicato frequentemente per ragioni di sicurezza e recovery il che significa occupazione di spazio prezioso. In altri casi, l utilizzo dello spazio disco è inferiore al cinquanta percento. La crescita incontrollata e la complessità possono portare ad un livello di servizio insoddisfacente, ad obiettivi non raggiunti e scarsa flessibilità. Molte aziende risolvono i problemi relativi alla crescita di informazioni semplicemente aggiungendo nuovi dispositivi storage che portano con effetto immediato un incremento di complessità e di costi. Quindi il mondo del business e l industria IT in particolare sta cambiando velocemente. Per continuare a portare valore ai propri clienti, anche IBM sta cambiando. Oggi IBM offre un portfolio servizi che indirizza ogni aspetto dell ambiente Storage IT. I nostri servizi sono disegnati per essere standardizzati, integrati ed efficenti, ma comunque personalizzabili per venire incontro alle esigenze del cliente. Abbiamo lavorato per utilizzare al meglio l esperienza accumulata nelle decadi precedenti nello sviluppo di servizi che rispondano alle sfide del mercato odierno. Ci sono in sostanza quattro aree che devono essere indirizzate essenzialmente per poter risolvere i problemi sopra riportati : ILM, Ottimizzazione, Virtualizzazione ed Automatizzazione. IBM può fornire un aiuto importante in ognuna di queste aree. GESTIONE CENTRALIZZATA DISASTER RECOVERY

8 00228_IBM_QuiStorage :16 Pagina 15 CENTRALIZZARE LA GESTIONE Information Life Cycle Management Definire politiche, procedure ed architetture storage multi-tier per la gestione efficace delle informazioni durante il loro ciclo di vita, dalla creazione fino all archiviazione, nonchè alla loro distruzione garantendo la rispondenza alle regole aziendali o alle normative di legge. Ottimizzazione (consolidamento) Valutare l infrastruttura storage del cliente, definire i piani di sviluppo strategici e disegnare un architettura ottimizzata che eviti la sovrallocazione di spazio nei dispositivi storage. Migliorare le prestazioni generali, la complessità delle struttura dati e l affidabilità dell infrastruttura. Semplificare l ambiente operativo e centralizzare la gestione anche nel caso di infrastrutture multi-vendor. Virtualizzazione Aggregare pool di risorse storage anche multi-vendor per realizzare un unico repository di risorse utili alla memorizzazione ed archiviazione dei dati, realizzando storage pool logici, gestibili centralmente tramite set di policy opportunamente. Semplificare la gestione dell infrastruttura astraendo dalle specifiche di ciascun vendor e realizzando quindi una piattaforma unica di management. Ridurre il downtime per fermi pianificati e non, nonchè per le operazioni di manutenzione e per operazioni di backup, aumentando di conseguenza la continuità operativa. Automazione Realizzare sistemi integrati di controllo e gestione automatizzata delle configurazioni dello storage con l obiettivo di incrementare la produttività aumentando il rapporto TB/FTE. Semplificare la gestione riducendo lo skill richiesto. Aumentare la disponibilità dei sistemi storage riducendo il rischio di errore insito nelle procedure manuali. Quindi lo scopo dei servizi storage IBM è quello di soddisfare le esigenze di un mercato storage ed IT in continua evoluzione. A partire da aziende che hanno risorse tecniche interne e che necessitano semplicemente di rendere operative apparecchiature e software nel minor tempo possibile e con il minor rischio per l azienda, utilizzando i nostri servizi di implementazione, fino ad arrivare ad aziende che vogliono focalizzare le loro risorse interne sul core-business lasciando a professionisti di esperienza le attività di realizzazione e di gestione dell infrastruttura storage. La IBM non vende solo prodotti, ma aiuta le aziende nella loro integrazione ed evoluzione fino alla gestione delle soluzioni implementate. Questo consente ai clienti di ottenere il massimo valore possibile dalla IBM. CONTINUITÀ OPERATIVA CONTINUOUS OPERATIONS IT RESILIENCY: la soluzione GDPS Ai giorni nostri, in un mondo in cui i processi aziendali di business sono sempre più legati ai processi dell IT, quest ultimo deve sempre più essere in grado di reagire rapidamente ad eventi imprevisti, sia interni che esterni, quali per esempio un improvvisa crescita nella domanda di servizi, attacchi al sistema informatico, eventi naturali, e continuare a fornire i propri servizi affinchè i processi di business possano continuare. Il raggiungimento di questo importante traguardo è possibile applicando la disciplina dell IT Resiliency. In questo contesto, uno dei principali obiettivi è quello di utilizzare sistemi che siano disegnati per fornire la continuous availability ed il disaster recovery. I primi combinano le caratteristiche del high availability con quelle della continuous operations al fine di fornire livelli di servizio che traguardino il tanto decantato 7x24. La high availability è un attributo di quei sistemi in grado di fornire determinati livelli di servizio mascherando eventuali eventi imprevisti agli occhi dell utente finale. La continuous operations, d altro canto, è un attributo di quei sistemi disegnati per operare continuamente mascherando eventi pianificati agli occhi dell utente finale. Uno dei principali obiettivi è quello di utilizzare sistemi che siano disegnati per fornire la continuous availability e il disaster recovery. availability e continuous operations, un sistema IT deve essere in grado di riprendersi da un disastro adottando le metodologie che vengono messe a disposizione dalla disciplina del disaster recovery. Un ulteriore elemento di qualità di un sistema IT sarebbe quello di fornire la continuous availability anche a fronte di un disastro. Occorre dire però che questa possibilità pone al momento serie limitazioni riguardanti la distanza fra i due siti, quello primario, dove normalmente vengono erogati i servizi IT, e quello secondario, che viene utilizzato solo per far fronte a determinati eventi. Se il proprio centro primario è soggetto a disastri naturali, come per esempio terremoti o alluvioni, si potrebbe essere costretti a dover scegliere fra il disaster recovery (ponendo il sito secondario ad una sufficiente distanza di sicurezza) o la continuous availability (ponendo il sito secondario ad una distanza più ravvicinata), che potrebbe però essere messa in discussione a fronte di un disastro che si estende ad una area geografica relativamente ampia. Una alternativa, che viene oggi spesso presa in considerazione, è quella di adottare una strategia a tre siti, dove il secondo sito è sufficientemente vicino da poter fornire continuous availability nel caso in cui l evento colpisca il solo sito primario, ed un terzo sito è posto ad una distanza di sicurezza, e viene utilizzato solo a fronte di un disastro naturale che colpisca entrambi i primi due siti. HIGH Ovviamente oltre alla capacità di fornire high AVAILIBILITY

9 00228_IBM_QuiStorage :16 Pagina 17 RECOVERY NUOVI SISTEMI STORAGE ENTRY TIME OBJECTIVE GLOBAL MIRROR Quando si devono scegliere gli elementi che andranno a definire la resiliency di un sistema IT, vi sono due misuratori che devono sempre essere tenuti in considerazione: Recovery Time Objective (RTO). Esprime il tempo che un processo di business può tollerare prima che i processi IT vengano riattivati a fronte di un disastro o comunque di un evento che ne ha pregiudicato l operatività. Recovery Point Objective (RPO). Esprime la quantità di dati che un applicazione può tollerare di dover ricostruire a fronte di un disastro o comunque di un evento che ne ha pregiudicato l operatività. Queste due misuratori sono fondamentali nella scelta delle metodologie che si vogliono utilizzare per raggiungere il livello di resiliency che ci si è posti come obiettivo. Essi, ovviamente, non possono che essere significativamente influenti sui costi necessari per raggiungere i suddetti livelli. In altre parole, più sono stringenti i valori di RTO e RPO che ci si prefigge, e più saranno alti i costi che dovranno essere sostenuti per raggiungere detti valori. Per raggiungere i più alti livelli di continuous availability e disaster recovery, un sistema IT non può prescindere dall utilizzo di tecnologie di clustering geografico dei sistemi e di mirroring dei dati. Queste tecnologie costituiscono la spina dorsale della soluzione GDPS (Geographically Dispersed Parallel Sysplex). RECOVERY POINT OBJECTIVE GDPS offre tre differenti soluzioni basate sulla tipologia di mirroring dei dati adottata: 1 La soluzione GDPS basata su mirroring sincrono Peer to Peer Remote Copy (PPRC) - recentemente rinominata IBM TotalStorage Metro Mirror) viene normalmente referenziata GDPS/PPRC. 2 La soluzione GDPS basata su mirroring asincrono Extended Remote Copy (XRC) - recentemente rinominata IBM TotalStorage z/os Global Mirror - che viene normalmente referenziata come GDPS/XRC. 3 La soluzione GDPS basata su mirroring asincrono IBM TotalStorage Global Mirror, che viene normalmente referenziata come GDPS/Global Mirror. GDPS/PPRC è disegnata con tutte le caratteristiche di una soluzione di continuous availability e disaster recovery. La Metro Mirror (PPRC) è una funzionalità hardware dei sottosistemi disco IBM TotalStorage DS8000 e DS6000, che in modalità sincrona realizza un mirroring dei dati che risiedono su un set di volumi, chiamati volumi primari, verso volumi a disco secondari che solitamente risiedono in un sito secondario distante fino a 100 Km dal sito primario. IBM Parallel Sysplex è una tecnologia di clustering dei sistemi z/os disegnata per rendere possibile la condivisione delle risorse e il bilanciamento dinamico dei carichi di lavoro. Grazie a questa tecnologia, gli ambienti IT che si basano su sistemi z/os possono gestire dinamicamente i carichi di lavoro su più siti ed essere quindi in grado di raggiungere i più alti livelli di availability. Con l introduzione della funzionalità di HyperSwap fornita dalla soluzione GDPS/PPRC, la availability fornita dal Parallel Sysplex viene estesa ai sottosistemi disco, anche laddove non si fosse in presenza di più siti (single site) ed il Parallel Sysplex sia configurato all interno dello stesso sito. GDPS/PPRC è una soluzione indipendente dai dati e dalle applicazioni. Essa può essere adottata per fornire processi di recovery dei dati consistenti GDPS/XRC è una soluzione che offre i più alti livelli di servizio fra tutte le soluzioni di disaster recovery disponibili sul mercato. z/os Global Mirror (XRC) combina tecnologia hardware e software per fornire una funzionalità di mirroring dei dati in modalità asincrona. Le I/O applicative in scrittura vengono considerate completate quando l aggiornamento del dato è stato effettuato sul solo volume disco primario. Siccessivamente un componente del DFSMSdfp chiamato System Data Mover (SDM), che gira tipicamente nel sito secondario, in modalità asincrona si occuperà di leggere lo stesso dato dalla cache del sottosistema disco primario ed aggiornare i volumi disco secondari. Poichè XRC è una tecnologia di mirroring dei dati asincrona, il sito secondario può essere distante migliaia di chilometri dal sito primario a cui è connesso tramite linee di telecomunicazione. Il protocollo FICON utilizato da XRC può essere convertito nel protocollo utilizzato dalle linee di telecomunicazione tramite l impiego di estensori di canale in entrambi i siti. GLOBAL MIRROR è una funzionalità di replica dei dati basata su PPRC asincrona. Quando una applicazione richiede un operazione di scrittura ad un volume primario che fa parte della configurazione di mirroring, l operazione si conclude non appena viene ricevuta dal sottosistema disco primario. Poco dopo, lo stesso aggiornamento del dato viene spedito al sottosistema disco secondario usando la funzionalità PPRC-XD (extended distance, conosciuta anche come Global Copy) e ad intervalli regolari viene utilizzata la Flashcopy per salvare immagini consistenti di tutti i volumi che fanno parte della sessione di Global Mirror. Estensori di canale possono essere utilizzati per posizionare il sito secondario fino a migliaia di chilometri di distanza da quello primario. Il GDPS/Global Mirror è indipendente dai dati e dalle applicazioni utilizzate. Può essere utilizzato per fornire una recovery consistente dati z/os così come dei dati Open. Questo è molto importante qaulora vi siano applicazioni multi strato che hanno dipendenze dipendenti da diversi tipi di sistema operativo. Non è in questo caso sufficiente che i dati z/os siano consistenti ma lo devono essere anche con i dati dei sistemi Open. Oltre al mirroring dei dati a disco, GDPS supporta anche il mirroring dei dati a nastro effettuato da Peer-to-Peer Virtual Tape Server (PtP VTS). La soluzione GDPS non è una soluzione proprietaria: essa è infatti in grado di gestire le funzionalità dei sottosistemi disco e nastro IBM, e quelle di altri fornitori di sottosistemi disco fintanto che questi rispettino le specifiche della funzionalità di Metro Mirror (PPRC), z/os Global Mirror (XRC), Global Mirror o PtP VTS. GDPS in generale è una soluzione integrata per la gestione della disponibilità delle applicazioni e dei dati, disegnata per fornire la gestione semplificata della configurazione di mirroring dei dati, automatizzare le operazioni di un Parallel Sysplex, effettuare operazioni di recovery da con-

10 00228_IBM_QuiStorage :16 Pagina 19 CONDIVISIONE DELLE RISORSE IBM E CISCO, PARTNER PER PER L INTEGRAZIONE dizioni di failure da un singolo punto di controllo, aiutando così ad aumentare la disponibilità delle applicazioni. Adottare le funzionalità di mirroring dei dati a disco e a nastro è un prerequisito fondamentale per essere in grado di effettuare una recovery a fronte di un disastro rispettanto certi livelli di servizio in termini di RTO e RPO. Questo non è tuttavia sufficiente: per raggiungere i più alti livelli di RTO e RPO è assolutamente necessario legare queste funzionalità di mirroring dei dati con delle funzionalità d automazione. Sono proprio queste funzionalità di automazione che costituiscono il cuore delle soluzioni GDPS. Come abbiamo visto sopra le diverse soluzioni GDPS forniscono funzionalità diverse e hanno lo scopo di soddisfare necessità diverse. Vi sono tuttavia degli aspetti che sono comuni a tutte le offerte GDPS, e queste sono : Il codice di automazione GDPS. Ognuna delle offerte GDPS fornisce del codice software di automazione. Questo codice è stato sviluppato e migliorato lungo il corso di un certo numero di anni (il primo codice GDPS è stato reso disponibile nel 1998), per includere nuove potenzialità offerta dalle funzionalità hardware e software, per riflettere le best practice basate sull esperienza IBM sui clienti GDPS dal momento della sua disponibiltà, e per far fronte ai cambiamenti in termini di requirement dei clienti. Lo sfruttamento delle capability hardware e software. I prodotti IBM hardware e software sono disegnati per sopperire ad eventuali problemi che potrebbero mettere in discussione la disponibilità di alcuni componenti, e per facilitare le azioni di ripristino. Un esempio è quello del Enhanced Long Busy che mette sostanzialmente in pausa un sottosistema disco fintanto che la sessione di mirrroring possa essere rimossa a fronte di un errore. Servizi professionali. Questa è la parte fondamentale e più importante delle soluzioni GDPS. Vi è probabilmente solo una cosa comune a tutte le implementazioni GDPS, e questa è il fatto che ognuna ha necessità o caratteristiche che la fanno differire da tutte le altre implementazioni. I servizi professionali che vanno a comporre tutte le soluzioni GDPS forniscono l accesso all esperienza di specialisti IT che ha un valore altissimo nella realizzazione delle soluzioni di continuous availability e disaster recovery. In conclusione, GDPS è disegnato per fornire non solo la condivisione delle risorse, il bilanciamento del carico di lavoro ed i benefici dati dal Parallel Sysplex in termini di continuous availability, ma anche per migliorare la capacità di un ambiente IT di recuperare da situazioni di disastro ed altra situazioni di crisi e di gestire condizioni di fermo painifcate. GDPS può permettere a qualsiasi tipologia di business di raggiungere i propri target di continous availability e disaster recovery. Attraverso un appropriata pianificazione ed implementazione delle funzionalità del GDPS, gli ambienti IT possono ottemperare alla protezione delle applicazioni più critiche per il proprio business da eventi pianificati o imprevisti. Cisco è al fianco delle aziende che desiderano gestire in modo più razionale, semplice e qualitativamente migliore i data center. Gli utenti manifestano sempre più il desiderio di gestire più semplicemente gli ambienti multi-vendor e, nel contempo, ridurre i costi di amministrazione, controllo ed utilizzo delle infrastrutture. INNOVAZIONE TECNOLOGICA NELLO STORAGE NETWORKING E PARTNER DI INDISCUSSO PRESTIGIO Cisco e IBM collaborano strettamente nella proposizione di una soluzione integrata per massimizzare i benefici derivanti dall adozione di data center di nuova generazione. In breve tempo, Cisco si è affermata quale uno dei principali protagonisti nell ambito dello storage networking e fornisce servizi avanzati e pieno supporto per l intero ciclo di vita delle informazioni dei clienti. Cisco opera commercialmente nel mercato attraverso i propri OSM (Original Storage Manufacturer) ed, insieme alla IBM, supporta strategicamente le aziende nel rispondere al meglio alle richieste del mercato in ogni ambito. Oggi nei data center è presente spesso un eterogeneità di ambienti, sistemi di diversa natura e di diversi vendor, talvolta non coerenti con le direttive SNIA (Storage Networking Industry Association), l associazione no-profit che ha lo scopo di promuovere l adozione di standard aperti all interno del settore dello storage. Cisco offre sia un consolidamento all interno dei data center sia un consolidamento degli uffici remoti grazie a soluzioni studiate per semplificare l ambiente, migliorare le prestazioni e per garantire un veloce ritorno dell investimento. In linea con l obiettivo della creazione di un data center ottimizzato e performante, primo passo è la verifica dell infrastruttura fisica esistente con una particolare attenzione per l analisi di fattori importanti quali l alimentazione e la refrigerazione. Tra le funzionalità innovative poposte da Cisco in ambito Data Center, le Virtual SAN (VSAN), oltre ad offrire supporto multiprotocollo di Fibre Channel, iscsi, FCIP e FICON (Fiber Connector), permettono di consolidare l infrastruttura fisica della rete storage, con particolare riferimento a un utilizzo più efficiente delle porte fisiche, mantenendo al tempo stesso delle partizioni logiche indipendenti. Con un approccio analogo a quello delle VLAN, le VSAN consentono anche di realizzare architetture che impiegano un numero inferiore di switch. Nell ambito del consolidamento si manifesta spesso anche la necessità di effettuare un ulteriore passo. Nello storage si avverte in misura sempre maggiore il desiderio di portare la tecnologia verso i 4 Gigabit al secondo. Cisco risponde a queste esigenze con la gamma di switch multiprotocollo MDS 9000 in grado di fornire maggiore scalabilità alle architetture, semplificare la gestione operativa e garantire affidabilità completa. La famiglia MDS 9000 include apparati modulari e a configurazione fissa che comprende i Multilayer Director della serie MDS 9500, i Multilayer Fabric Switch 9216, 9020 e il nuovo NOVITÀ: il nuovo switch Cisco MDS 9124 Il sistema Cisco MDS 9124 è stato realizzato per soddisfare le esigenze di piccole e medie aziende, assistendole nello sviluppo di SAN di elevate prestazioni, efficienti, scalabili e con un costo reale di gestione (TCO) ridotto. Il nuovo Multilayer Fabric Switch Cisco MDS 9124 mette a disposizione 24 porte Fibre Channel autosensing a 1,2 e 4 Gbps (la configurazione di base è 8 porte) e offre un'attivazione flessibile delle porte; infatti attraverso le autorizzazioni on-demand su licenza è possibile attivare le porte in incrementi di 8 unità. Cisco MDS 9124 è competitivo nel prezzo e supporta caratteristiche di classe enterprise

11 00228_IBM_QuiStorage :16 Pagina 21 VERSO I 4 Gb/s CONSOLIDAMENTO AUTOMAZIONE quali le virtual storage area network (VSAN), Port Channel, aggiornamento codice di tipo non disruptive, sicurezza (autenticazione, autorizzazione e accounting [AAA], controllo dell'accesso in base ai ruoli [RBACL], ecc.), funzioni estese di troubleshooting e diagnostica. Supporta, come tutti i prodotti della famiglia MDS 9000, il software Cisco MDS 9000 SAN-OS. La procedura guidata di configurazione semplifica e accelera l'attivazione iniziale del prodotto. ca o il mirroring dei dati, in modo che le applicazioni e i dati stessi possano essere recuperati anche nei casi di interruzioni gravi del data center principale. Cisco fornisce prodotti e tecnologie utili per garantire l elevata disponibilità, la scalabilità e la sicurezza nell ambito dello storage e delle reti dati e permette di aumentare le distanze in modo ottimizzato su reti IP e ottiche a livello locale, metropolitano e su lunga distanza. È possibile utilizzare le reti ottiche e IP per estendere una rete SAN su distanze notevoli. Le reti ottiche possono essere basate su dark fiber o managed fiber oppure sul servizio wavelength. Per la creazione delle reti necessarie per aumentare le distanze sono disponibili quattro tecnologie di base: CWDM (Coarse Wavelength Division Multiplexing) DWDM (Dense Wavelength Division Multiplexing) SONET/SDH Fibre Channel su IP (FCIP) Fig. 1 - L infrastruttura di rete per il Data Center L ESTENSIONE DELLA SAN Cisco è leader del mercato dell IP Communication e la riconosciuta competenza dell azienda si traduce nell offerta di soluzioni SAN che permettono remotizzazione e funzioni di disaster recovery dei data center negli ambienti IP MPLS, sempre più diffusi presso i clienti, indipendentemente dai protocolli applicati nei Data Center stessi. La IBM è al fianco di Cisco nell individuazione delle peculiari necessità dei clienti e nella realizzazione delle soluzioni che meglio rispondono alle loro esigenze. L interconnessione dei data center principali e secondari consente di eseguire il backup, la repli- Fig. 2 - La visione di Cisco nel Data Center

12 00228_IBM_QuiStorage :16 Pagina 23 NUOVA GENERAZIONE L ESPERIENZA DI UN PARTNER DI UN PARTNER Grazie alle competenze acquisite in più di 25 anni di esperienza nel mercato italiano, il Gruppo DI.GI. è attualmente uno dei system integrator più completi, con competenze che vanno dai sistemi più piccoli ai server enterprise e alle più complesse soluzioni di Storage Area Network. LA VISION DI CISCO NEL DATA CENTER Cisco assiste le aziende nel percorso che conduce alla realizzazione di un Data Center di nuova generazione attraverso le fasi di consolidamento, virtualizzazione e automazione.tra gli strumenti che consentono di ottimizzare, attraverso questi passi, il data center, oltre alle soluzioni di storage networking, Cisco propone agli utenti i sistemi AVS (Application Velocity System) e WAAS (Wide Area Application Services) nell ambito applicativo e HPC (High Performance Computing) in quello infrastrutturale. Il contributo della IBM, in particolare per quanto riguarda l ambiente HPC, laddove i computer sono configurati per fornire prestazioni estremamente elevate connessi tramite la soluzione di Cisco InfiniBand, è di essenziale importanza. Insieme alla IBM Cisco può vantare, infatti, la realizzazione di una delle più rilevanti installazioni Infiniband in Italia. Le soluzioni AVS e WAAS vanno ad ampliare il framework per data center basato sull architettura Cisco SONA (Service Oriented Network Architecture), che definisce le modalità di installazione e gestione efficiente delle risorse server, storage e di networking all interno dell azienda. La soluzione Cisco WAAS (Wide Area Application Services), ideale per le aziende con più filiali, è in grado di ottimizzare la larghezza di banda in WAN (wide-area network) e di accelerare l accesso alle applicazioni, permettendo di sostenere elevate prestazioni. Eliminando dalle filiali i server per le applicazioni, i branch office possono collegarsi direttamente ai server dei Data Center riducendo la gestione tecnica in remoto, consolidando l infrastruttura all interno di un unico Data Center e garantendo un maggior livello di sicurezza dei dati. Dopo aver realizzato la fase di consolidamento, le aziende possono sfruttare tutti i vantaggi delle funzioni di virtualizzazione, ovvero di una logica gestione delle risorse, indipendentemente dall infrastruttura fisica che permette un aumento dell efficacia e della flessibilità e che si traduce in una valorizzazione delle piattaforme. Per mezzo, infine, dell automazione e delle funzioni di provisioning dinamico per abilitare l Information Lifecycle Management (ILM), è possibile ottimizzare applicazioni e servizi. Il reale valore della partnership fra IBM e CISCO è espresso in maniera evidente dalle potenzialità delle due società; non solamente una collaborazione per vendere prodotti hardware, ma una vera e propria offerta congiunta di soluzioni: CISCO con la sua esperienza e professionalità decennale nel networking, trasferita da diversi anni anche in ambito Storage, IBM con l'integrazione di prodotti disco, nastro, virtualizzazione, server e servizi a completamento della soluzione da offrire al cliente. DI.GI. nasce nel 1980 come società specializzata nella consulenza organizzativa e nello sviluppo di soluzioni gestionali per ambienti mainframe. Nel 1995 il Gruppo DI.GI. rafforza la propria presenza nel mercato con la costituzione di DI.GI. International la cui missione tecnologica è stata, fin da subito, quella della system integration, per rispondere alla sfida della gestione e integrazione di ambienti sempre più complessi ed eterogenei. Con l obiettivo di offrire ai propri clienti maggiori competenze architetturali in ambito Open Systems e Storage ed incrementare la copertura territoriale, nel 2004 viene creata DI.GI. Technology, che permette al gruppo di presentarsi oggi con un offerta ancora più completa nell area delle piattaforme Unix, Linux e Storage High End. La missione del gruppo consiste nel portare innovazione ai propri clienti, supportandoli nella progettazione di soluzioni specifiche e nell integrazione di nuovi componenti dell infrastruttura preesistente, per ottenere un ambiente con migliori prestazioni, affidabilità e sicurezza. DI.GI. è un veicolo di competenze tecnologiche attraverso le quali, coordinando le capacità presenti all interno del gruppo, supporta i clienti nella scelta e garantisce loro la realizzazione di soluzioni complete. All interno del gruppo si sono sviluppate divisioni altamente specializzate in grado di rispondere alle esigenze di integrazione in un mondo IT sempre più complesso ed eterogeneo. I principali prodotti e servizi offerti dalla Divisione Infrastrutture sono: fornitura di sistemi IBM System z, System p, System x e System Storage platform design (high availability, business continuity ) server and storage virtualizzazione and consolidation; design di NAS e SAN supporto sistemistico su ambienti mainframe e open. Negli anni il Gruppo DI.GI. ha realizzato, in area storage, alcune delle soluzioni architetturali più innovative. Grazie al proprio know how e alle soluzioni IBM System Storage, sono state progettate e realizzate strutture di gestione, condivisione e virtualizzazione dei dati per alcune delle più importanti aziende italiane. Sfide quali la business continuity, la data replication, il disaster recovery sono state affrontate e superate e per consentire ai clienti di essere ancora più competitivi nel loro core business. RAZIONALIZZARE I DATA CENTER

13 00228_IBM_QuiStorage :16 Pagina 25 IBM SYSTEM SYSTEM STORAGE NEWS STORAGE NEWS Lettore Nastro IBM LTO Full High Ultrium 4. LE NOVITÀ TECNOLOGICHE Virtual Tape Library IBM Virtualization Engine TS7520. LE NOVITA' PIU' IMPORTANTI LE NOVITA' PIU' IMPORTANTI LA QUARTA GENERAZIONE DI LETTORI NASTRO LTO RAPPRESENTA IL TOP PER CAPACITÀ E PRESTAZIONI. Lettore nastro IBM LTO Ultrium 4 Offre una velocita' di trasferimento dati fino a 240 MBps1 per ridurre i tempi di salvataggio Fornisce una capacita' fino a 1.6 TB1 per cartuccia, per indirizzare la necessita' di memorizzazione di quantita' di dati sempre piu' rilevanti Disegnato per essere compatibile con le precedenti generazioni di lettori nastro e cartucce LTO Ultrium, garantendo la protezione dell' investimento Disegnato per supportare la crittografia dei dati per offrire maggiore sicurezza nel trasporto e nella memorizzazione dei dati sensibili Disegnato per fornire la compressione dei dati adattiva, la regolazione digitale della velocità Digital Speed Matching (DSM) ed un buffer di 256 MB buffer per migliorare le prestazioni e la capacità di memorizzazione Disponibile con interfaccia SAS a 3 Gb, Ultra SCSI 160 LVD oppure in Fibra a 4Gbps per massima flessibilita' di configurazione Incorpora funzioni avanzate di regolazione del posizionamento del nastro, elettronica ridisegnata e funzioni di correzione degli errori migliorate per aumentare la affidabilità e robustezza del lettore LA VIRTUALIZZAZIONE NASTRO NEI SISTEMI OPEN PER SEMPLIFICAZIONE ED OTTIMIZZAZIONE DELL' AMBIENTE I/T. Semplifica i processi di salvataggio e ripristino dei dati incorporando in un sistema integrato il servente, i dischi ed i nastri. Disegnato per proteggere i dati importanti del cliente, con ripristino dei dati piu' veloce per migliorare la continuita' operativa. Semplifica l'infrastruttura di memorizzazione consolidando libreria e lettori nastro in un unica soluzione centralizzata ed ad alte prestazioni. FUNZIONI E PECULIARITÀ Funzione Remote Copy Scaleable Configuration Hardware Assisted Compression Active Failover Beneficio Permette ai dati memorizzati su TS7520 di risiedere su una Virtual Tape Library remota Permette la crescita dei dati memorizzati senza cambiare macchina da 6 TB fino a 884 TB non compressi, a seconda della configurazione Garantisce migliori prestazioni durante la scrittura/lettura del dati scarica il lavoro del processore nel modo di funzionamento con compressione Fornisce funzioni di alta affidabilità automatiche per i nodi TS7520 Permette di segnalare problemi di servizio prima che possano causare fermi macchina Fornisce funzioni di alta disponibilità Permette al TS7520 Virtualization Engine di essere condiviso Permette di aumentare le prestazioni Backup piu' veloci grazie alla disponibilità di risorse virtuali da allocare anche con un minor numero di lettori nastro a disposizione Fornisce la sicurezza dei dati sulla rete e quando il dato viene memorizzato su nastro grazie alle funzioni del lettore IBM TS1120 Call Home TS7520 Supports 1, 2 or 4 servers 4096 Virtual Drives Lettore nastro IBM LTO Ultrium 4 Encryption Support

14 00228_IBM_QuiStorage :16 Pagina 27 SERVER MAUDEN E IBM, CONSOLIDATION una partnership di successo STORAGE CONSOLIDATION Mauden SpA nasce nel 1987 come broker nel settore ICT per poi divenire Value Added Reseller e Business Partner a partire dal Oggi produce un volume di fatturato annuale intorno ai 30 milioni di euro. L attività svolta è di tipo tecnico/commerciale, con specializzazioni nei settori mainframe IBM (con la linea System z), nello storage (sia su disco che su nastro) e nella piattaforma server Intel (Windows e Linux); su tutte queste linee di prodotto, incluse le soluzioni software, Mauden è Business Partner di IBM. In particolare, grazie agli anni di specializzazione, Mauden si presenta al mercato come vero e proprio consulente con la capacità di sviluppare, realizzare e integrare attività progettuali nei settori della server consolidation, dello storage consolidation e del backup centralizzato. LA VISIONE Ormai da almeno dieci anni la visione della società è quella di consolidare la propria presenza sul mercato nazionale di riferimento, essere un partner serio, affidabile, resistente nel tempo. La visione è sempre stata sviluppata con una precisa attenzione alla conoscenza degli aspetti tecnologici dei prodotti commercializzati, una caratteristica fondamentale per il successo iniziale delle attività di brokeraggio e ancora oggi determinante nel rapporto con i clienti. Continua ad essere confermata la missione della società, focalizzata sulla validità della tecnologia con il valore aggiunto della conoscenza dei prodotti, delle problematiche e, soprattutto, del mercato. LE AREE DI BUSINESS Server Consolidation: soluzioni che utilizzano tecniche e strumenti di virtualizzazione per semplificare e razionalizzare l infrastruttura IT, con l obiettivo di contenere i costi complessivi di gestione Storage Consolidation: soluzioni architetturali e tecnologiche volte all ottimizzazione della gestione e delle prestazioni del sistema di storage Backup Centralizzato: soluzioni architetturali e tecnologiche per la gestione del ciclo di vita dei dati, in ottica di business continuity e di corretta collocazione delle informazioni sulla base del valore di business UN CASO DI STORAGE CONSOLIDATION La società SNC SpA fa parte del gruppo Equitalia i cui soci sono Agenzia delle Entrate (51%) e Istituto Nazionale della Previdenza Sociale I.N.P.S. (49%). Il suo compito istituzionale è quello di provvedere alla formazione, con mezzi e procedure automatizzati, dei ruoli, degli elenchi e degli altri documenti relativi alla riscossione nazionale delle entrate; ha inoltre il compito di gestire lo smistamento dei flussi telematici del Conto fiscale, degli ex Servizi Autonomi di Cassa (SAC) e dei Versamenti Unificati e della gestione della banca dati delle dichiarazioni e dei versamenti ICI. La società CNC S.p.A ha inoltre sviluppato una serie di prodotti e soluzioni informatiche che oggi sono offerti attraverso le società del gruppo Equitalia ( Agenti del servizio riscossione tributi) alla Pubblica Amministrazione Centrale e Locale (Erario, Dogane, Conservatorie, Comuni, Consorzi di Bonifica, Ordini Assistenziali e Previdenziali). Ad oggi sono più di 5000 gli enti che colloquiano attraverso il portale CNC, usufruendo dei servizi sviluppati in logica di e-government e quindi di efficienza e contenimenti dei costi per la pubblica amministrazione e sfruttando al meglio le tecnologie ad oggi disponibili. LE ESIGENZE In questi anni la continua crescita dell infrastruttura IT di CNC ha portato ad un aumento irrazionale dello spazio disco rendendo necessaria una rivisitazione dell architettura di storage. La parte più consistente e di maggior valore del patrimonio dati del CNC era distribuito su differenti sistemi di storage (uno o più per ognuno degli ambienti operativi del cliente Mainframe, Unix e Windows) oltre che sui dischi interni di tutti i server dell infrastruttura. Questa eterogeneità di sistemi storage ha creato una situazione di difficoltà gestionale in particolare nell allocazione della capacità realmente necessaria, nella impossibilità di un controllo della capacità installata, nell utilizzo di diversi strumenti per l operatività quotidiana. A tutto ciò si aggiungeva la richiesta di livelli prestazionali più elevati, adeguati ai tempi di risposta richiesti dalle nuove applicazioni on line, e di far fronte alla crescente mole di dati da spostare da un ambiente all altro. La nuova architettura doveva quindi essere in grado di introdurre tutti gli strumenti di semplificazione, di miglioramento gestionale, prestazionale e di sicurezza richiesti dal cliente. LA SOLUZIONE La nuova infrastruttura ha come cuore una Storage Area Network (SAN) che ha permesso di consolidare tutto lo spazio disco proveniente dai diversi ambienti utilizzati dal cliente (Mainframe, Unix, Windows). La scelta del sistema di storage è stata orientata sul prodotto di fascia Enterprise di IBM, System Storage DS8000, che ha permesso di garantire al cliente i livelli di sicurezza, prestazione e affidabilità richiesti. Alla SAN, costituita da una coppia di Switch Fiber Channel, sono stati connessi tutti i server di produzione del mondo Open (IBM System p e IBM Blade Server) che necessitavano di uno spazio disco performante, escludendo i server di sviluppo e test o quelli per uso interno non di produzione. Inoltre, grazie alla possibilità di utilizzo contemporaneo di diverse tipologie di connessione (FICON, ESCON, Fibre Channel), è stato possibile connettere, utilizzando 4 canali FICON, al System Storage DS8000 anche il mainframe IBM z890. Attualmente il sistema DS8000 ospita circa 12 TB di spazio disco condiviso tra i vari ambienti operativi del cliente ed è in continua crescita. VANTAGGI La nuova architettura storage quindi ha permesso a CNC di: utilizzare lo spazio disco in maniera efficiente e condiviso tra l ambiente Mainframe e il mondo Open (Unix e Windows); unificare l interfaccia di gestione dei volumi logici per il mondo zseries, AIX e Windows e quindi la semplificazione di tutte le attività gestionali dello storage; di far fronte alla crescita della richiesta di spazio disco; ottenere una maggiore affidabilità del sistema e della sicurezza del dato; garantire un adeguato livello di servizio a fronte di un numero crescente di clienti e di accessi ai servizi; predisporsi per futuri ampliamenti verso soluzioni di Business Continuity e Disaster Recovery.

15 00228_IBM_QuiStorage :16 Pagina 29 BARTOLINI SICUREZZA CONSOLIDATA COLACEM SEMPLIFICARE PER CRESCERE Bartolini Corriere Espresso ha scelto una soluzione IBM per consolidare la propria infrastruttura storage e automatizzare la gestione delle procedure per il disaster recovery. In particolare gli obiettivi del cliente erano quelli di migliorare la flessibilità dei sistemi riducendo i tempi di fermo macchina per manutenzione, incrementare la capacità di archiviazione e accelerare le operazioni di disaster recovery, con funzioni di copia su diversi sistemi storage all interno della Storage Area Network (SAN). Bartolini ha installato due sistemi a disco IBM TotalStorage DS4800, ciascuno con la capacità di 5 TB. Per ragioni di sicurezza i due sistemi sono stati installati in due sedi distanti tra loro duecento chilometri. Il cliente ha anche installato il software IBM TotalStorage SAN Volume Controller, che gira su un IBM System x e lavora in congiunzione con un altro System x usato per il back up. Sono state realizzate, utilizzando switch IBM, due SAN (Storage Area Network). La prima collega undici System x, il SAN Volume Controller, due sistemi a disco - un DS 4800 e un DS4500 entrambi con 5 TB di capacità. La seconda collega sei System x e due sistemi a disco un DS4800 e un DS4300 anche questi con la capacità di 5 TB ciascuno. Grazie alla nuova soluzione IBM, l ambiente storage della Bartolini ha una maggiore disponibilità ed è più facile da gestire. Ora il cliente può trasferire i dati tra i due sistemi in pochi secondi. Nel complesso, la qualità delle funzioni di disaster recovery ha fatto un significativo salto di livello. Prima della nuova installazione, infatti, per archiviare, gestire e duplicare i dati nella sede secondaria utilizzata per il disaster recovery venivano utilizzati processi manuali. Inoltre, grazie alla funzione di virtualizzazione, l infrastruttura nel suo complesso è anche più flessibile rispetto all ambiente precedente. La strategia IT scelta da Colacem un azienda con sede a Gubbio leader nel settore del cemento per riuscire a crescere in nuovi mercati, migliorare il servizio ai clienti e ridurre i costi operativi è stata quella della semplificazione. In sintesi: consolidare tutti i processi di business, dalle vendite, all amministrazione, alla gestione dei materiali, su un ambiente applicativo ERP (Enterprise Resource Planning) costituito da SAP R/3; ridurre quindi il numero delle risorse e dei relativi tempi di gestione, incrementando nel contempo la flessibilità complessiva del sistema per rispondere in modo più adeguato e tempestivo alle esigenze del mercato. Per raggiungere questi ambiziosi obiettivi, Colacem ha scelto una infrastruttura basata su un IBM System z con i sistemi operativi z/os V1.6 e SUSE Linux Enterprise Server e sul DB2 quale database a supporto del software applicativo SAP R/3. Il server System z è organizzato in partizioni logiche per gli ambienti di produzione, test e quality assurance. Uno dei punti di forza della soluzione è la piattaforma storage, costituita da un sistema a disco IBM TotalStorage 8100 e da una libreria a nastri IBM TotalStorage 3584 con quattro unità a nastro IBM TotalStorage 3592 Enterprise. Grazie a tale ambiente, la gestione del backup dei dati ha fatto un impressionante salto di qualità. Nonostante la grande mole di informazioni utilizzate, i tempi si sono sostanzialmente ridotti: in particolare, è diminuito del 50% il tempo necessario per accedere ai dati di produzione. Il DS8100 fornisce inoltre prestazioni e affidabilità di alto livello a fronte di costi d acquisto e di manutenzione ridotti mentre la libreria a nastri, scalabile e automatizzata, è in grado di supportare entrambi gli ambienti operativi quello open e quello mainframe che risiedono sul System z. L IBM TotalStorage DS8100 dispone di 14 terabyte di memoria per i dati e di 16 gigabyte di memoria cache. Il software IBM TotalStorage Flashcopy consente il backup in tempo reale dei dati DB2. I nastri installati dal cliente sono in tutto 100: ogni nastro può archiviare 500 gigabyte di dati nativi, o circa un terabyte di dati compressi. La capacità totale del sistema a nastri è quindi di circa 50 terabyte, di cui Colacem utilizza attualmente circa il 65%.

16 00228_IBM_QuiStorage :16 Pagina 31 SAFILO SERVER DISTRIBUITI, GROUP UNA SOLA SICUREZZA Nel quadro della sua strategia volta a migliorare le soddisfazione dei clienti, la Safilo, azienda produttrice di occhiali ed emblema del made in Italy nel mondo, ha dato la massima priorità al miglioramento della gestione del suo ambiente di server distribuito. Una sfida non facile, a causa della presenza di una infrastruttura dalla limitata scalabilità e dalle prestazioni modeste. In particolare, nell ambiente open, la maggior parte dei dati era distribuita su numerosi server, ciascuno dei quali aveva una propria procedura di recovery. Proprio l eterogeneità di tali procedure era fonte di rischio sul fronte della sicurezza e della business continuity. Per passare ad una infrastruttura di più alta affidabilità, più flessibile e scalabile, la Safilo si è rivoltà alla IBM che, in collaborazione con il suo business partner Delta Dator, ha avviato un radicale progetto di consolidamento. Due nuovi IBM System x3850 sono andati a sostituire 18 server non IBM; l ambiente maniframe è stato potenziato con l installazione di un IBM eserver zseries 900. I nuovi server System x fanno girare il data warehouse Oracle, il software Microsoft SQL e le applicazioni per la gestione delle vendite. Il rinnovamento più radicale ha però riguardato lo storage. La situazione di partenza preevedeva che ogni singolo server avesse il suo ambiente storage. Il consolidamento ha portato all installazione di due sistemi a disco IBM TotalStorage DS8100, il primo a supporto dei server System x, il secondo per i dati delle applicazioni gestionali su mainframe. Complessivamente, i due DS8100 hanno una capacità di 7,2 terabyte, che viene attualmente utilizzata al 50%. Il software IBM TotalStorage FlashCopy V2 consente al cliente di copiare i dati attivi dal sistema DS8100 su una IBM TotalStorage 3583 Tape Library senza penalizzare in alcun modo le operazioni di business. Le librerie a nastro sono due: la prima ospita 4 unità e 40 cartucce da 400 gigabyte, la seconda ospita due unità con altrettante cartucce. L infrastruttura preesistente utilizzata dal cliente comprendeva in tutto 48 server; dopo questo primo progetto il cliente sta valutando un ulteriore processo di consolidamenti e di ampliamento della piattaforma. NUOVO SISTEMA INFORMATIVO QUI STORAGE. IBM SYSTEM STORAGE: STRATEGIE, SOLUZIONI, TESTIMONIANZE PER IT MANAGER. QUI STORAGE. IBM SYSTEM STORAGE: STRATEGIE,

Le soluzioni Cisco di business continuity

Le soluzioni Cisco di business continuity Le soluzioni Cisco di business continuity Un efficace piano di business continuity dovrebbe includere: Analisi del rischio: analisi dei processi produttivi, costi dei downtime e del ripristino Piano di

Dettagli

IBM i5/os: un sistema progettato per essere sicuro e flessibile

IBM i5/os: un sistema progettato per essere sicuro e flessibile IBM i5/os garantisce la continua operatività della vostra azienda IBM i5/os: un sistema progettato per essere sicuro e flessibile Caratteristiche principali Introduzione del software HASM (High Availability

Dettagli

Soluzioni innovative per la semplificazione dell infrastruttura IT. Virtualizzazione con il sistema operativo IBM i, PowerVM e Power Systems

Soluzioni innovative per la semplificazione dell infrastruttura IT. Virtualizzazione con il sistema operativo IBM i, PowerVM e Power Systems Soluzioni innovative per la semplificazione dell infrastruttura IT Virtualizzazione con il sistema operativo IBM i, PowerVM e Power Systems Caratteristiche principali La flessibilità e la scalabilità della

Dettagli

SOLUZIONI DI MEMORIZZAZIONE INNOVATIVE PER LE AZIENDE

SOLUZIONI DI MEMORIZZAZIONE INNOVATIVE PER LE AZIENDE SOLUZIONI DI MEMORIZZAZIONE PER LE AZIENDE SOLUZIONI DI MEMORIZZAZIONE INNOVATIVE PER LE AZIENDE PANORAMICA SUI PRODOTTI Le soluzioni Network Appliance, che includono prodotti hardware, software e servizi,

Dettagli

FAMIGLIA EMC VPLEX. Continuous availability e data mobility all'interno e tra i data center

FAMIGLIA EMC VPLEX. Continuous availability e data mobility all'interno e tra i data center FAMIGLIA EMC VPLEX Continuous availability e data mobility all'interno e tra i data center CONTINUOUS AVAILABILITY E DATA MOBILITY PER APPLICAZIONI MISSION- CRITICAL L'infrastruttura di storage è in evoluzione

Dettagli

IBM PowerHA SystemMirror for IBM i

IBM PowerHA SystemMirror for IBM i IBM PowerHA SystemMirror for IBM i Resilienza senza tempi di inattività Caratteristiche principali Soluzione hardware IBM per alta disponibilità e disaster recover (DR) Facilità d uso, operazioni automatiche

Dettagli

IBM System Storage DS5020 Express

IBM System Storage DS5020 Express Gestione della crescita, della complessità e dei rischi grazie a un sistema storage scalabile ad elevate prestazioni IBM System Storage DS5020 Express Punti di forza Interfacce FC a 8 Gbps di nuova Storage

Dettagli

Valutazione della piattaforma di storage multiprotocollo EMC Celerra NS20

Valutazione della piattaforma di storage multiprotocollo EMC Celerra NS20 Valutazione della piattaforma di storage multiprotocollo EMC Celerra NS20 Resoconto commissionato da EMC Corporation Introduzione In breve EMC Corporation ha incaricato Demartek di eseguire una valutazione

Dettagli

IBM PowerHA SystemMirror for IBM i

IBM PowerHA SystemMirror for IBM i IBM PowerHA SystemMirror for IBM i Eliminazione dei tempi di fermo Punti di forza Soluzione hardware IBM per alta disponibilità e disaster recover (DR) Facilità d uso, operazioni automatiche di HA e DR

Dettagli

DatavenetaBC. Note tecniche del servizio. edizione 2015 PERSONAL COMPUTER - SERVER - RETI - VPN - SICUREZZA & PRIVACY

DatavenetaBC. Note tecniche del servizio. edizione 2015 PERSONAL COMPUTER - SERVER - RETI - VPN - SICUREZZA & PRIVACY SEDE DI TREVISO Via Mattei, 2 31030 Casier (TV) Tel: 0422.381109 Fax: 0422.1833029 Web:www.dataveneta.it Assistenza: assistenza@dataveneta.it Commerciale:preventivi@dataveneta.it DatavenetaBC Cloud Computing

Dettagli

Le imprese intelligenti passano a IBM Scale Out Network Attached Storage (SONAS)

Le imprese intelligenti passano a IBM Scale Out Network Attached Storage (SONAS) IBM Systems and Technology Group (STG) System Le imprese intelligenti passano a IBM Scale Out Network Attached (SONAS) 2 Le imprese intelligenti passano a IBM Scale Out Network Attached (SONAS) Benvenuti

Dettagli

Valutazione del sistema di storage EMC CLARiiON AX4

Valutazione del sistema di storage EMC CLARiiON AX4 Valutazione del sistema di storage EMC CLARiiON AX4 Relazione preparata sotto contratto con EMC Introduzione EMC Corporation ha incaricato Demartek di eseguire una valutazione pratica del nuovo sistema

Dettagli

MY FIRST SAN IT CONSOLIDATION

MY FIRST SAN IT CONSOLIDATION MY FIRST SAN IT CONSOLIDATION IT Consolidation L approccio HP alla IT Consolidation 2 Cosa si intende per IT Consolidation Con IT Consolidation ci riferiamo alla razionalizzazione delle risorse IT per

Dettagli

IBM System i5 520 Express

IBM System i5 520 Express Un unico sistema adatto a qualsiasi applicazione, con eccezionale rapporto prezzo/prestazioni IBM System i5 520 Express Caratteristiche principali Sistema operativo, database e Funzioni integrate di tool

Dettagli

Quale la soluzione più adatta per la continuità del tuo business? Mario Bezzi Consulting It Specialist, IBM Italia

Quale la soluzione più adatta per la continuità del tuo business? Mario Bezzi Consulting It Specialist, IBM Italia Quale la soluzione più adatta per la continuità del tuo business? Mario Bezzi Consulting It Specialist, IBM Italia La mappa dei rischi Frequenza di Accadimento (Anni) Virus Data Corruption Data driven

Dettagli

Var Group Approccio concreto e duraturo Vicinanza al Cliente Professionalità e metodologie certificate In anticipo sui tempi Soluzioni flessibili

Var Group Approccio concreto e duraturo Vicinanza al Cliente Professionalità e metodologie certificate In anticipo sui tempi Soluzioni flessibili Var Group, attraverso la sua società di servizi, fornisce supporto alle Aziende con le sue risorse e competenze nelle aree: Consulenza, Sistemi informativi, Soluzioni applicative, Servizi per le Infrastrutture,

Dettagli

STORAGE SU IP I VANTAGGI DELLE SOLUZIONI DI STORAGE SU IP PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE. Powered by

STORAGE SU IP I VANTAGGI DELLE SOLUZIONI DI STORAGE SU IP PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE. Powered by STORAGE SU IP I VANTAGGI DELLE SOLUZIONI DI STORAGE SU IP PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE Powered by STORAGE SU IP: I VANTAGGI DELLE SOLUZIONI DI STORAGE SU IP PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE Introduzione

Dettagli

In estrema sintesi, NEMO VirtualFarm vuol dire:

In estrema sintesi, NEMO VirtualFarm vuol dire: VIRTUAL FARM La server consolidation è un processo che rappresenta ormai il trend principale nel design e re-styling di un sistema ICT. L ottimizzazione delle risorse macchina, degli spazi, il risparmio

Dettagli

Soluzioni NAS di seconda generazione. Per soddisfare la domanda crescente di storage

Soluzioni NAS di seconda generazione. Per soddisfare la domanda crescente di storage Soluzioni NAS di seconda generazione. Per soddisfare la domanda crescente di storage Sommario 1 Introduzione 2 Il ruolo tradizionale del NAS 3 Sfruttamento dei vantaggi del NAS 4 I limiti del NAS nelle

Dettagli

Filiale di Trento: Via di Coltura, 11 38123 - Cadine - Trento Tel. 0461991122 Fax. 0461990944

Filiale di Trento: Via di Coltura, 11 38123 - Cadine - Trento Tel. 0461991122 Fax. 0461990944 Filiale di Verona: Via Polda, 1 37012 - Bussolengo - Verona Tel. 0456700066 Fax. 0456702024 Silverlake S.r.l Sede legale: Via Stazione, 119/r 30035 - Ballò di Mirano - Venezia Tel. 0415130720 Fax. 0415130746

Dettagli

Come ottenere la flessibilità aziendale con un Agile Data Center

Come ottenere la flessibilità aziendale con un Agile Data Center Come ottenere la flessibilità aziendale con un Agile Data Center Panoramica: implementare un Agile Data Center L obiettivo principale è la flessibilità del business Nello scenario economico attuale i clienti

Dettagli

Panoramica della soluzione: Protezione dei dati

Panoramica della soluzione: Protezione dei dati Archiviazione, backup e recupero per realizzare la promessa della virtualizzazione Gestione unificata delle informazioni per ambienti aziendali Windows L'esplosione delle informazioni non strutturate Si

Dettagli

Client e agenti di Symantec NetBackup 7

Client e agenti di Symantec NetBackup 7 Protezione completa per l'azienda basata sulle informazioni Panoramica Symantec NetBackup offre una selezione semplice ma completa di client e agenti innovativi per ottimizzare le prestazioni e l efficienza

Dettagli

I sistemi IBM _` iseries offrono soluzioni innovative per semplificare il vostro business. Sistemi IBM _` iseries

I sistemi IBM _` iseries offrono soluzioni innovative per semplificare il vostro business. Sistemi IBM _` iseries I sistemi IBM _` iseries offrono soluzioni innovative per semplificare il vostro business Sistemi IBM _` iseries Caratteristiche principali Fornisce modalità più veloci, estremamente affidabili e sicure

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

PICCOLE E MEDIE IMPRESE, UNA SOLUZIONE AD HOC. Soluzioni per le PMI

PICCOLE E MEDIE IMPRESE, UNA SOLUZIONE AD HOC. Soluzioni per le PMI PICCOLE E MEDIE IMPRESE, UNA SOLUZIONE AD HOC Soluzioni per le PMI Windows Server 2012 e System Center 2012 Informazioni sul copyright 2012 Microsoft Corporation. Tutti i diritti sono riservati. Il presente

Dettagli

Le strategie e le architetture

Le strategie e le architetture Storage 2013 HP Le strategie e le architetture La Converged Infrastructure Le soluzioni e le strategie di HP concorrono a definire la visione di una Converged Infrastructure, pensata per abilitare la realizzazione

Dettagli

CA ARCserve D2D. Backup e disaster recovery ultrarapidi possono letteralmente mettere al sicuro la vostra posizione lavorativa

CA ARCserve D2D. Backup e disaster recovery ultrarapidi possono letteralmente mettere al sicuro la vostra posizione lavorativa CA ARCserve D2D CA ARCserve D2D è un prodotto di ripristino basato su disco pensato per offrire la perfetta combinazione tra protezione e ripristino semplici, rapidi e affidabili di tutte le informazioni

Dettagli

SUN ACCELERA L'INNOVAZIONE STORAGE

SUN ACCELERA L'INNOVAZIONE STORAGE SUN ACCELERA L'INNOVAZIONE STORAGE Nuove funzionalità software e l annuncio di Solaris 10 posizionano Sun al vertice della gestione di ambienti storage eterogenei Milano 24 novembre 2004 -- In occasione

Dettagli

STORAGE. 2015 Arka Service s.r.l.

STORAGE. 2015 Arka Service s.r.l. STORAGE STORAGE MEDIA indipendentemente dal modello di repository utilizzato i dati devono essere salvati su dei supporti (data storage media). I modelli utilizzati da Arka Service sono i comuni metodo

Dettagli

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Esperti nella gestione dei sistemi informativi e tecnologie informatiche Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Docente: Email: Sito: eduard@roccatello.it http://www.roccatello.it/teaching/gsi/

Dettagli

Image Manager. Miliardi di documenti Acquisire. Consultare Proteggere. Supporto al processo decisionale, ovunque

Image Manager. Miliardi di documenti Acquisire. Consultare Proteggere. Supporto al processo decisionale, ovunque Miliardi di documenti Acquisire Consultare Proteggere Supporto al processo decisionale, ovunque pagina 2 L efficacia del vostro business dipende da decisioni prese in modo accurato. E le decisioni dipendono

Dettagli

FAMIGLIA EMC RECOVERPOINT

FAMIGLIA EMC RECOVERPOINT FAMIGLIA EMC RECOVERPOINT Soluzione efficiente ed economica per il disaster recovery e la protezione di dati in remoto e in locale Punti essenziali Massima protezione dei dati delle applicazioni e disaster

Dettagli

soluzioni e servizi per fare grande una media impresa Soluzioni di Cloud Computing per imprese con i piedi per terra.

soluzioni e servizi per fare grande una media impresa Soluzioni di Cloud Computing per imprese con i piedi per terra. soluzioni e servizi per fare grande una media impresa Soluzioni di Cloud Computing per imprese con i piedi per terra. FASTCLOUD È un dato di fatto che le soluzioni IT tradizionali richiedono investimenti

Dettagli

L iniziativa Cloud DT

L iniziativa Cloud DT L iniziativa Cloud DT Francesco Castanò Dipartimento del Tesoro Ufficio per il Coordinamento Informatico Dipartimentale (UCID) Roma, Luglio 2011 Il Cloud Computing Alcune definizioni Il Cloud Computing

Dettagli

I benefici di una infrastruttura IT sicura e ben gestita: come fare di più con meno

I benefici di una infrastruttura IT sicura e ben gestita: come fare di più con meno I benefici di una infrastruttura IT sicura e ben gestita: come fare di più con meno I benefici di una infrastruttura IT sicura e ben gestita: come fare di più con meno In questi ultimi anni gli investimenti

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARREDO3

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARREDO3 Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO ARREDO3 Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.9 Far evolvere

Dettagli

Soluzioni di storage per le aziende on demand

Soluzioni di storage per le aziende on demand Soluzioni di storage per le aziende on demand Sistemi IBM Storage Server X206 Storage Server x226 Storage Server HS20 Storage Server x346 Storage Server Caratteristiche principali Differenziazione e innovazione

Dettagli

SOLUTION BRIEF: CA ARCserve R16. Sfruttare il cloud per la business continuity e il disaster recovery

SOLUTION BRIEF: CA ARCserve R16. Sfruttare il cloud per la business continuity e il disaster recovery Sfruttare il cloud per la business continuity e il disaster recovery Ci sono molte ragioni per cui oggi i servizi cloud hanno un valore elevato per le aziende, che si tratti di un cloud privato offerto

Dettagli

Come Funziona. Virtualizzare con VMware

Come Funziona. Virtualizzare con VMware Virtualize IT Il Server? Virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente

Dettagli

Per organizzazioni di medie dimensioni. Oracle Product Brief Real Application Clusters (RAC)

Per organizzazioni di medie dimensioni. Oracle Product Brief Real Application Clusters (RAC) Per organizzazioni di medie dimensioni Oracle Product Brief Real Application Clusters (RAC) PERCHÉ UN ORGANIZZAZIONE NECESSITA DI UNA FUNZIONALITÀ DI CLUSTERING? La continuità operativa è fondamentale

Dettagli

COD.35_09 Capitolato tecnico per Upgrade infrastruttura di storage a corredo del cluster computazionale dedicato per processamento parallelo dei dati

COD.35_09 Capitolato tecnico per Upgrade infrastruttura di storage a corredo del cluster computazionale dedicato per processamento parallelo dei dati COD.35_09 Capitolato tecnico per Upgrade infrastruttura di storage a corredo del cluster computazionale dedicato per processamento parallelo dei dati di sequenziamento Premessa Il presente Capitolato definisce

Dettagli

Guida al portfolio. Servizi Server Global Technology Services

Guida al portfolio. Servizi Server Global Technology Services Guida al portfolio Servizi Server Global Technology Services Global Technology Services Guida al portfolio Servizi Server I Servizi Server aiutano a riottenere il controllo completo dell infrastruttura

Dettagli

DATACORE. La strategia e le architetture. Storage 2013

DATACORE. La strategia e le architetture. Storage 2013 Storage 2013 DATACORE La strategia e le architetture DataCore pone al centro della sua strategia lo spostamento verso un modello di virtualizzazione dello storage definito dal software invece che dall

Dettagli

PERCHÉ SCEGLIERE EMC PER LA GESTIONE DEL CICLO DI VITA RACLE

PERCHÉ SCEGLIERE EMC PER LA GESTIONE DEL CICLO DI VITA RACLE PERCHÉ SCEGLIERE EMC PER LA GESTIONE DEL CICLO DI VITA RACLE PUNTI ESSENZIALI Agilità Nella soluzione AppSync sono integrate le best practice delle tecnologie di replica offerte da EMC e Oracle, che consentono

Dettagli

Soluzioni innovative per la semplificazione del vostro business. Famiglia IBM System i

Soluzioni innovative per la semplificazione del vostro business. Famiglia IBM System i Soluzioni innovative per la semplificazione del vostro business Famiglia IBM System i Caratteristiche principali E una piattaforma dalle prestazioni elevate, che offre alta affidabilità e sicurezza, per

Dettagli

Il Gruppo Arvedi sceglie tecnologie Microsoft per la virtualizzazione dei sistemi server

Il Gruppo Arvedi sceglie tecnologie Microsoft per la virtualizzazione dei sistemi server Caso di successo Microsoft Virtualizzazione Gruppo Arvedi Il Gruppo Arvedi sceglie tecnologie Microsoft per la virtualizzazione dei sistemi server Informazioni generali Settore Education Il Cliente Le

Dettagli

Effective Email & Collaboration Ottenere il massimo da Lotus Notes e Domino

Effective Email & Collaboration Ottenere il massimo da Lotus Notes e Domino Effective Email & Collaboration Ottenere il massimo da Lotus Notes e Domino SurfTech: la competenza al servizio dell innovazione SurfTech nasce nel Febbraio 2008, dall iniziativa di tre professionisti

Dettagli

Gestite il vostro business, non una server farm, un unico server per tutte le applicazioni

Gestite il vostro business, non una server farm, un unico server per tutte le applicazioni Gestite il vostro business, non una server farm, un unico server per tutte le applicazioni IBM i5 520 Express Edition Ora più che mai, avete bisogno di un server che vi aiuti a diventare più reattivi nei

Dettagli

Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server

Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server La nuova generazione di soluzioni per le piccole imprese Vantaggi per le piccole imprese Progettato per le piccole imprese e commercializzato

Dettagli

IBM Tivoli Storage Manager for Virtual Environments

IBM Tivoli Storage Manager for Virtual Environments Scheda tecnica IBM Storage Manager for Virtual Environments Backup senza interruzioni e ripristino immediato: un processo più semplice e lineare Caratteristiche principali Semplificare la gestione del

Dettagli

Elementi del progetto

Elementi del progetto Elementi del progetto Premessa Il CLOUD degli Enti Locali rende disponibile quanto necessario per migrare le infrastrutture informatiche oggi attive nei CED dei singoli Enti: Server in forma di Virtual

Dettagli

Virtualizzazione. Orazio Battaglia

Virtualizzazione. Orazio Battaglia Virtualizzazione Orazio Battaglia Definizione di virtualizzazione In informatica il termine virtualizzazione si riferisce alla possibilità di astrarre le componenti hardware, cioè fisiche, degli elaboratori

Dettagli

Mantenere i sistemi IT sempre attivi: una guida alla continuità aziendale per piccole e medie imprese

Mantenere i sistemi IT sempre attivi: una guida alla continuità aziendale per piccole e medie imprese Mantenere i sistemi IT sempre attivi: una guida alla continuità aziendale per piccole e medie imprese Mantenere le applicazioni sempre disponibili: dalla gestione quotidiana al ripristino in caso di guasto

Dettagli

Vi presentiamo Arcserve Unified Data Protection

Vi presentiamo Arcserve Unified Data Protection Vi presentiamo Arcserve Unified Data Protection Arcserve UDP è basato su un'architettura unificata di nuova generazione per ambienti fisici e virtuali. La sua ampiezza di funzionalità senza paragoni, la

Dettagli

Uno storage in evoluzione per le esigenze enterprise

Uno storage in evoluzione per le esigenze enterprise Storage 2013 Uno storage in evoluzione per le esigenze enterprise di Riccardo Florio La sfida dei Big Data L'incremento esponenziale del volume di dati è la cifra distintiva che ha guidato lo sviluppo

Dettagli

Server e Storage, le pietre angolari dell IT per l ufficio tecnico di Massimo Fucci

Server e Storage, le pietre angolari dell IT per l ufficio tecnico di Massimo Fucci Server e Storage, le pietre angolari dell IT per l ufficio tecnico di Massimo Fucci Le applicazioni IT in un ambiente collaborativo debbono essere fruibili in modo sicuro e con tempi di risposta adeguati

Dettagli

Via F. Bulgherini 1 25020 FLERO (BS) Tel. 030/2563480 Fax. 030/2563470 Via Verdi, 70-20038 SEREGNO (MI) Tel. 0362/237874 P.IVA 03248470175 Cap. Soc.

Via F. Bulgherini 1 25020 FLERO (BS) Tel. 030/2563480 Fax. 030/2563470 Via Verdi, 70-20038 SEREGNO (MI) Tel. 0362/237874 P.IVA 03248470175 Cap. Soc. AS/400 STAMPANTI SERVER WINDOWS WORKSTATIONS MATERIALI DI CONSUMO SERVER LINUX CORSI DI FORMAZIONE CHI SIAMO Solution Line è una società di consulenza composta da professionisti di pluriennale esperienza,

Dettagli

REPLICA ENTERPRISE CON DOUBLE- TAKE Marzo 2012

REPLICA ENTERPRISE CON DOUBLE- TAKE Marzo 2012 REPLICA ENTERPRISE CON DOUBLE- TAKE Marzo 2012 REPLICA ENTERPRISE CON DOUBLE- TAKE Marzo 2012 Antonio Nale+o Double- Take / Vision Antonio.nale+o@visionsolu9ons.com Tel +39 02 3860 8253 DOUBLE-TAKE! Dal

Dettagli

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply Abstract Nei nuovi scenari aperti dal Cloud Computing, Reply si pone come provider di servizi e tecnologie, nonché come abilitatore di soluzioni e servizi di integrazione, volti a supportare le aziende

Dettagli

Ottimizzazione dell infrastruttura per la trasformazione dei data center verso il Cloud Computing

Ottimizzazione dell infrastruttura per la trasformazione dei data center verso il Cloud Computing Ottimizzazione dell infrastruttura per la trasformazione dei data center verso il Cloud Computing Dopo anni di innovazioni nel settore dell Information Technology, è in atto una profonda trasformazione.

Dettagli

Manuale Servizi di Virtualizzazione e Porta di Accesso Virtualizzata

Manuale Servizi di Virtualizzazione e Porta di Accesso Virtualizzata Manuale Servizi di Virtualizzazione e Porta di Accesso Virtualizzata COD. PROD. D.6.3 1 Indice Considerazioni sulla virtualizzazione... 3 Vantaggi della virtualizzazione:... 3 Piattaforma di virtualizzazione...

Dettagli

Data-sheet: Protezione dei dati Symantec Backup Exec 2010 Backup e recupero affidabili progettati per le aziende in crescita

Data-sheet: Protezione dei dati Symantec Backup Exec 2010 Backup e recupero affidabili progettati per le aziende in crescita Backup e recupero affidabili progettati per le aziende in crescita Panoramica offre protezione di backup e recupero leader di mercato per ogni esigenza, dal server al desktop. Protegge facilmente una maggiore

Dettagli

vshape rimodella il tuo data center. Immediatamente.

vshape rimodella il tuo data center. Immediatamente. vshape rimodella il tuo data center. Immediatamente. vshape Spiana la strada verso la virtualizzazione e il cloud Trovo sempre affascinante vedere come riusciamo a raggiungere ogni angolo del globo in

Dettagli

i5/os per processi di business efficienti e flessibili

i5/os per processi di business efficienti e flessibili L ambiente operativo integrato leader nel settore i5/os per processi di business efficienti e flessibili Caratteristiche principali Middleware integrato per processi di business efficienti. Funzioni integrate

Dettagli

REALIZZAZIONE SALA CED

REALIZZAZIONE SALA CED REALIZZAZIONE SALA CED CAPITOLATO TECNICO SOMMARIO 1 Realizzazione sala CED 2 Specifiche minime dell intervento 1. REALIZZAZIONE SALA CED L obiettivo dell appalto è realizzare una Server Farm di ultima

Dettagli

Presentazione. Furaco IT Managing & Consulting

Presentazione. Furaco IT Managing & Consulting www.furaco.it Presentazione Furaco IT Managing & Consulting Furaco IT Managing & Consulting nasce dall attenzione costante alle emergenti tecnologie e dall esperienza decennale nel campo informatico. Furaco

Dettagli

granulare per ambienti Exchange e Active Directory in un ambiente VMware e Hyper-V.

granulare per ambienti Exchange e Active Directory in un ambiente VMware e Hyper-V. Business Server Funzionalità complete di backup e recupero ideate per le piccole aziende in espansione Panoramica Symantec Backup Exec 2010 per Windows Small Business Server è la soluzione per la protezione

Dettagli

IBM System Storage: il futuro della vostra azienda è già qui

IBM System Storage: il futuro della vostra azienda è già qui IBM STG (Systems and Technology Group) IBM System Storage: il futuro della vostra azienda è già qui Risparmio, crescita e innovazione grazie a IBM System Storage IBM System Storage Libreria a nastro TS3310

Dettagli

Virtualization. Strutturare per semplificare la gestione. ICT Information & Communication Technology

Virtualization. Strutturare per semplificare la gestione. ICT Information & Communication Technology Virtualization Strutturare per semplificare la gestione Communication Technology Ottimizzare e consolidare Le organizzazioni tipicamente si sviluppano in maniera non strutturata e ciò può comportare la

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO BOOKINGSHOW

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO BOOKINGSHOW Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO BOOKINGSHOW Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.9 Far evolvere

Dettagli

PANORAMICA DEL PRODOTTO EMC DATA DOMAIN

PANORAMICA DEL PRODOTTO EMC DATA DOMAIN PANORAMICA DEL PRODOTTO EMC DATA DOMAIN Storage con deduplica per backup e archiviazione di nuova generazione PUNTI ESSENZIALI Storage scalabile con funzionalità di deduplica Deduplica in linea ad alta

Dettagli

Cloud Service Area. www.elogic.it. Ci hanno scelto: elogic s.r.l. - Via Paolo Nanni Costa, 30 40133 Bologna - Tel. 051 3145611 info@elogic.

Cloud Service Area. www.elogic.it. Ci hanno scelto: elogic s.r.l. - Via Paolo Nanni Costa, 30 40133 Bologna - Tel. 051 3145611 info@elogic. Cloud Service Area Private Cloud Managed Private Cloud Cloud File Sharing Back Up Services Disaster Recovery Outsourcing & Consultancy Web Agency Program Ci hanno scelto: elogic s.r.l. - Via Paolo Nanni

Dettagli

Una delle cose che si apprezza maggiormente del prodotto è proprio la facilità di gestione e la pulizia dell interfaccia.

Una delle cose che si apprezza maggiormente del prodotto è proprio la facilità di gestione e la pulizia dell interfaccia. Nella breve presentazione che segue vedremo le caratteristiche salienti del prodotto Quick- EDD/Open. Innanzi tutto vediamo di definire ciò che non è: non si tratta di un prodotto per il continuos backup

Dettagli

19/06/2006 Template Documentation 1

19/06/2006 Template Documentation 1 19/06/2006 Template Documentation 1 La gestione e il controllo dei rischi operativi richiede un approccio multi-disciplinare, che comprende tra l altro i temi della sicurezza e della business continuity.

Dettagli

GEFRAN: riduzione dei tempi di inattività con Business Continuity

GEFRAN: riduzione dei tempi di inattività con Business Continuity GEFRAN S.p.a. Utilizzata con concessione dell autore. GEFRAN: riduzione dei tempi di inattività con Business Continuity Partner Nome dell azienda GEFRAN S.p.a Settore Industria-Elettronica Servizi e/o

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. IBM and Business

Dettagli

Implementazione in sistemi EMC VPLEX di Microsoft Hyper-V e SQL Server con supporto potenziato del clustering di failover

Implementazione in sistemi EMC VPLEX di Microsoft Hyper-V e SQL Server con supporto potenziato del clustering di failover Implementazione in sistemi EMC VPLEX di Microsoft Hyper-V e SQL Server con Tecnologia applicata Riepilogo Questo white paper prende in esame l implementazione e l integrazione delle soluzioni Microsoft

Dettagli

DOUBLE-TAKE 5.0. Antonio Tonani Clever Consulting S.r.l. - Gen 2008. www.doubletake.com

DOUBLE-TAKE 5.0. Antonio Tonani Clever Consulting S.r.l. - Gen 2008. www.doubletake.com DOUBLE-TAKE 5.0 Antonio Tonani Clever Consulting S.r.l. - Gen 2008 Agenda Introduzione a Double-Take Software La nuova piattaforma Double-Take 5.0 Double-Take 5.0: Soluzioni per il Failover e il Ripristino

Dettagli

Soluzione MIMIX DR su piattaforma IBM Power System i

Soluzione MIMIX DR su piattaforma IBM Power System i Soluzione MIMIX DR su piattaforma IBM Power System i Nota informativa, 10-10-2013 Documento redatto da: Alfio Fabrizi Solution Architect HA Solution Team Tel. +39 392 3533409 Email alfio.fabrizi@gmail.com

Dettagli

Replica indipendente dalla piattaforma per una mobilità dei dati e migrazioni senza interruzioni di livello enterprise

Replica indipendente dalla piattaforma per una mobilità dei dati e migrazioni senza interruzioni di livello enterprise EMC Open Replicator per Symmetrix Replica indipendente dalla piattaforma per una mobilità dei dati e migrazioni senza interruzioni di livello enterprise Panoramica Prestazioni elevate: utilizza il potente

Dettagli

IBM. Le strategie e le architetture. Smarter Computing. Storage 2013

IBM. Le strategie e le architetture. Smarter Computing. Storage 2013 IBM Le strategie e le architetture Smarter Computing La tecnologia pervade ormai ogni aspetto della vita quotidiana. Oggetti, edifici, mezzi di trasporto sono dotati di sensori e di sistemi di comunicazione

Dettagli

Evoluzione nella protezione dei dati verso la Business Continuity

Evoluzione nella protezione dei dati verso la Business Continuity Evoluzione nella protezione dei dati verso la Business Continuity Data Management CSU Marzo 2011 Causes of Unplanned System Downtime Probability 8 High Low 7 6 5 4 3 2 1 0 Downtime Cause User errors Application

Dettagli

Virtualizzazione protetta per le PMI con il ReadyDATA 5200

Virtualizzazione protetta per le PMI con il ReadyDATA 5200 Virtualizzazione protetta per le PMI con il ReadyDATA 5200 White Paper Per la maggior parte delle PMI, l'installazione di una soluzione di virtualizzazione che fornisca scalabilità, affidabilità e protezione

Dettagli

Sistema disco midrange IBM Storwize V7000

Sistema disco midrange IBM Storwize V7000 Sistema disco midrange IBM Storwize V7000 Un sistema disco midrange potente, innovativo e semplice da utilizzare Caratteristiche Sofisticata funzione storage di classe enterprise di facile utilizzo per

Dettagli

Virtualization Solution Brief - CA arcserve Unified Data Protection

Virtualization Solution Brief - CA arcserve Unified Data Protection Virtualization Solution Brief - CA arcserve Unified Data Protection La virtualizzazione di server e desktop è ormai molto diffusa nella maggior parte delle organizzazioni, non solo a livello enterprise.

Dettagli

Sistema disco midrange IBM Storwize V7000

Sistema disco midrange IBM Storwize V7000 Sistema disco midrange IBM Storwize V7000 Il sistema disco midrange più potente, innovativo e semplice del mercato dei prodotti storage Punti di forza Funzione storage di classe enterprise di facile utilizzo

Dettagli

ALCATEL-LUCENT. Strategie e architetture. Networking 2013

ALCATEL-LUCENT. Strategie e architetture. Networking 2013 ALCATEL-LUCENT Strategie e architetture Il portfolio per le infrastrutture di rete di Alcatel-Lucent copre esigenze di rete dalla PMI sino alla grande azienda e ambienti fissi e mobili e comprende piattaforme

Dettagli

Capitolato Tecnico fornitura SAN per la sede di Roma del Centro Sperimentale di Cinematografia Via Tuscolana, 1524

Capitolato Tecnico fornitura SAN per la sede di Roma del Centro Sperimentale di Cinematografia Via Tuscolana, 1524 Capitolato Tecnico fornitura SAN per la sede di Roma del Sommario 1. Introduzione... 2 2. Requisiti Fornitori... 2 3. Generalità... 3 4. La Soluzione SAN: requisiti richiesti... 4 4.1. Caratteristiche

Dettagli

Data-sheet: Backup e recupero Symantec Backup Exec 12.5 per Windows Server Lo standard nella protezione dei dati in ambiente Windows

Data-sheet: Backup e recupero Symantec Backup Exec 12.5 per Windows Server Lo standard nella protezione dei dati in ambiente Windows Lo standard nella protezione dei dati in ambiente Windows Panoramica Symantec 12.5 offre funzioni di backup e recupero per server e desktop, con una protezione completa dei dati per i più recenti ambienti

Dettagli

Elevate prestazioni e sicurezza dell'investimento: MAXDATA SR 1202

Elevate prestazioni e sicurezza dell'investimento: MAXDATA SR 1202 Elevate prestazioni e sicurezza dell'investimento: MAXDATA SR 1202 Elevate prestazioni e sicurezza dell'investimento: MAXDATA SR 1202 Caratteristiche del prodotto La quantità di dati di importanza cruciale

Dettagli

TECHNOLOGY SOLUTIONS

TECHNOLOGY SOLUTIONS TECHNOLOGY SOLUTIONS DA PIÙ DI 25 ANNI OL3 GARANTISCE AFFIDABILITÀ E INNOVAZIONE AI CLIENTI CHE HANNO SCELTO DI AFFIDARSI AD UN PARTNER TECNOLOGICO PER LA GESTIONE E LA CRESCITA DEL COMPARTO ICT DELLA

Dettagli

La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia

La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia Il 2006 ha registrato alcuni segnali positivi di ripresa, sia dell'economia italiana che dell Information

Dettagli

ILM (Information Lifecycle Management) Come tenere sotto controllo la dimensione dei dati applicativi e i relativi costi di gestione

ILM (Information Lifecycle Management) Come tenere sotto controllo la dimensione dei dati applicativi e i relativi costi di gestione ILM (Information Lifecycle Management) Come tenere sotto controllo la dimensione dei dati applicativi e i relativi costi di gestione Il volume dei dati non sta semplicemente crescendo, sta letteralmente

Dettagli

applicazioni aziendali più eseguire e controllare fondamentali per il business grazie a sofisticate funzioni di auto-gestione

applicazioni aziendali più eseguire e controllare fondamentali per il business grazie a sofisticate funzioni di auto-gestione Semplicità e flessibilità con il primo server con tecnologia IBM i5 520 Le piccole e medie imprese desiderano concentrarsi sul proprio business e non sull infrastruttura IT. IBM _` i5 520 offre non solo

Dettagli

EMC Avamar: soluzioni di backup e ripristino per ambienti VMware

EMC Avamar: soluzioni di backup e ripristino per ambienti VMware EMC Avamar: soluzioni di backup e ripristino per ambienti VMware Tecnologia applicata Abstract In questo white paper sono descritti i componenti degli ambienti VMware vsphere e VMware View e vengono illustrate

Dettagli

Famiglia EMC Connectrix

Famiglia EMC Connectrix Famiglia EMC Connectrix Efficaci connessioni di rete nell'ambiente SAN La famiglia di director e switch EMC Connectrix rende disponibili le informazioni più critiche esattamente dove sono necessarie. EMC

Dettagli

VMware vsphere Data Protection

VMware vsphere Data Protection FAQ VMware Panoramica di Advanced D. Che cos'è VMware? R. VMware vsphere Data Advanced è una soluzione di backup e ripristino con funzionalità integrate di replica dei dati di backup. È progettata per

Dettagli

Preparare un Piano di Disaster Recovery. Antonio Tonani, Clever Consulting srl.

Preparare un Piano di Disaster Recovery. Antonio Tonani, Clever Consulting srl. Preparare un Piano di Disaster Recovery Antonio Tonani, Clever Consulting srl. 2 Preparare un piano di Disaster Recovery A.Tonani Clever Consulting Srl Il Recovery dei dati Sessione 4 3 Sommario I dati

Dettagli