Agenda. Collaborazioni e motivazioni Open Source ed Eclipse in Progetti di R&S - MOSIPS. OS / plugin Eclipse e sviluppo cooperativo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Agenda. Collaborazioni e motivazioni Open Source ed Eclipse in Progetti di R&S - MOSIPS. OS / plugin Eclipse e sviluppo cooperativo"

Transcript

1 Open Source ed Eclipse in progetti di R&S OPERA21 Carmine Seraponte, settembre 2013 IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 1

2 Agenda Collaborazioni e motivazioni Open Source ed Eclipse in Progetti di R&S - MOSIPS - NEXT FFM OS / plugin Eclipse e sviluppo cooperativo Vantaggi, Conclusioni IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 2

3 R&S in Opera21 Punti cardine del modello di Ricerca e Sviluppo: Qualità delle persone Attenzione alla ricerca scientifica Condivisione di strategie con i partner tecnologici Pronta condivisione delle esigenze dei clienti Individuazione di Competence Center trasversali Modello Try & Buy IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 3

4 R&S in Opera21 Tra i maggiori temi alla base delle attività di Ricerca e Sviluppo sono da citare: SOA Web Semantico Agenti Intelligenti Data Mining BPM, BAM Network Management Vertical Markets Services Knowledge Management Green Economy Solutions Next Innovative Solutions IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 4

5 Collaborazioni e motivazioni Collaborazioni con: Università Federico II di Napoli e Università di Salerno Università di Milano, Bergamo, Trento, Bolzano e FBK-irst (Trento) Eclipse Italian Community Le attività di R&S svolte, in particolare quelle relative a progetti finanziati, hanno lo scopo di: realizzare un nucleo forte di ricerca su temi di frontiera dell IT accrescere e condividere conoscenze con mondo Università/Ricerca ottenere dei semilavorati (prototipi) che possano essere facilmente industrializzati e/o riusati in altri progetti proporre ai clienti soluzioni innovative IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 5

6 Motivazioni: Open Source (OS) appeal Possibilità di evitare il cosiddetto vendor lock-in e ridurre i costi relativi a sviluppi e/o modifiche future del prodotto (es. tipico in un progetto di ricerca) Disponibilità di numerosi framework di supporto allo sviluppo Possibilità per un azienda di orientarsi anche verso la definizione e l offerta di servizi e/o l integrazione di componenti OS IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 6

7 Motivazioni: Approccio programmazione IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 7

8 Motivazioni: Modello di sviluppo cooperativo (1/2) Modello di sviluppo cooperativo: linguaggio e metodologia Il modello di sviluppo cooperativo è di tipo circolare (non più a cascata) e vede la presenza di due elementi fondamentali: - l utilizzo del linguaggio di programmazione Java, scelto per le caratteristiche intrinseche di portabilità delle applicazioni, facilità di programmazione, maturità, disponibilità di strumenti di sviluppo avanzati, numerosità di framework a supporto del programmatore, diffusione etc. - la scelta complementare di una opportuna metodologia di sviluppo, come la metodologia Agile, ed in particolar modo quella parte di metodologie Agile note sotto il nome di XProgramming. Tale metodologia si fonda su best practice e pattern di programmazione che sono state codificate nel tempo e mirano a migliorare il lavoro del team di programmatori e quindi la qualità del codice prodotto. L'XProgramming prevede la responsabilizzazione del team, con un ciclo di produzione del software non più a cascata ma appunto circolare. Il software, sviluppato in maniera test-driven, continua a subire evoluzioni continue, in stretta dipendenza dalle esigenze del momento. IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 8

9 Motivazioni: Modello di sviluppo cooperativo (2/2) Modello di sviluppo cooperativo: strumenti e framework di sviluppo Il tipo di ciclo di sviluppo circolare dell Xprogramming è basato sulla condivisione e cooperazione fra i membri del team ed ha reso naturale la scelta dell impiego di alcuni strumenti essenziali per favorire tale attitudine come: - SVN, uno strumento di versionamento che è obbligatorio; - Cruise-Control, uno strumento di continuous integration, che ad intervalli prestabiliti testa tutto il codice sorgente che si trova su SVN; - Trac, un sistema di gestione del lavoro di gruppo, che offre un'integrazione con SVN e permette di monitorare l'andamento del lavoro di sviluppo, assegnare al singolo sviluppatore un determinato task e condividere tramite pagine Web informazioni. L'IDE Eclipse è stato identificato come strumento di sviluppo più adeguato per la sua maturità, diffusione e la possibilità di estenderne grandemente il set di funzioni base grazie alla nutrita pletora di plugin. Sono stati selezionati anche diversi framework e plugin di Eclipse connessi a questi framework per l impiego sistematico all'interno dei progetti come: Maven ed i framework Spring ed Hibernate. IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 9

10 Motivazioni: Open Source Eclipse Appeal Motivi tecnologici Stabilità della piattaforma Architettura a plugin, estendibilità Disponibilità di funzionalità e framework Motivi di contesto Nutrita community di sviluppatori con notevoli scambi di esperienze e problematiche (es. riduzione/soluzione bug etc.) Facilitazione dell approccio allo sviluppo condiviso e cooperativo Possibilità di collaborazione Azienda-Università-Studenti secondo un paradigma di processo strettamente cooperativo, realizzata in particolare con Eclipse Italian Community Università di Napoli: Accessibilità a risorse umane esperte e tirocini a integrazione delle competenze aziendali su tecnologie innovative Condivisione di conoscenze IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 10

11 Open Source ed Eclipse in Progetti di R&S IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 11

12 Progetto MOSIPS MOdeling and Simulation of the Impact of Public Policies on SMEs Progetto europeo finanziato nell ambito del 7 th Framework Programme FP7-ICT , Obiettivo 5.6 ICT Solutions for governance and policy modelling della Commissione Europea. Durata: 36 mesi (Settembre 2011 Agosto 2014) URL: Il Consorzio è composto da 9 membri di 6 diverse nazioni europee IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 12

13 Progetto MOSIPS MOdeling and Simulation of the Impact of Public Policies on SMEs Razionale alla base del progetto: Necessità dei governi: cercano di superare difficili processi decisionali necessari per affrontare una situazione in cui variabili multiple e molto diverse entrano in gioco Necessità di nuovi modelli: i modelli correnti falliscono nel simulare e prevedere l'impatto delle politiche nel caso di cambiamenti dirompenti, come l'attuale crisi finanziaria Esigenza di omogeneità dei dati: si sta diffondendo sempre più la condivisione di dati secondo l approccio Linked Open Data grazie a molte iniziative di e-government Partecipazione dei cittadini: essi vogliono sempre più capire e partecipare alle politiche pubbliche, in particolare quelle che hanno impatto direttamente sulla loro vita Data l'importanza delle PMI (SMEs) nell'economia della UE, MOSIPS si focalizza sull'impatto delle politiche orientate alle PMI in materia di R&S IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 13

14 Progetto MOSIPS MOdeling and Simulation of the Impact of Public Policies on SMEs Obiettivi del progetto: Realizzare un sistema di simulazione user-friendly, per facilitare il processo decisionale e fare esperimenti con differenti progetti socio-economici Aumentare l'efficienza nella realizzazione delle politiche attraverso la visualizzazione grafica di impatto e benefici della strategia in esame, prima che la politica pubblica sia stabilita Fornire meccanismi per esporre gli open data per il beneficio delle applicazioni che utilizzano la piattaforma. Questi dati dovrebbero includere sia i dati utilizzati come input per le simulazioni sia i risultati delle simulazioni Incrementare la partecipazione attiva dei cittadini e delle altre parti interessate nel processo decisionale e di attuazione, tenendo conto dei loro feedback attraverso i social network IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 14

15 Progetto MOSIPS MOdeling and Simulation of the Impact of Public Policies on SMEs Principali caratteristiche del sistema di simulazione: Basato su modello multi-agente ABM (Agent-based Model) che modella una economia reale e consente di fare previsioni utili basate su attributi e comportamento di ciascun agente individuale: Individui-Famiglie, Aziende-Stabilimenti Specificamente dedicato alla valutazione delle politiche pubbliche, in modo adattabile alle esigenze particolari di dati domini di politiche grazie al coinvolgimento delle parti interessate Interfaccia grafica estremamente intuitiva che illustra i risultati della simulazione per facilitare l'interpretazione, l'apprendimento e trarre conclusioni oltre a sostenere interazioni in tempo reale Uno strato per l'esposizione dei dati e dei risultati della simulazione come open data, secondo le raccomandazioni e le migliori pratiche esistenti nel dominio dell e-government Un insieme di componenti Web self-contained e riutilizzabili, comprese le applicazioni di social network, che saranno disponibili per il riutilizzo e lo sfruttamento ulteriore IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 15

16 Progetto MOSIPS Architettura generale Il modulo di simulazione è alimentato dai dati opportunamente trasformati a partire da sorgenti eterogenee (microdati) per istanziare gli attributi degli agenti. Opera21, con gli altri partner, si occupa della costruzione del datawarehouse che è alla base di MOSIPS, mentre il modulo di simulazione e forecast (SFE Simulation & Forecast Engine) è in carico al team dell Università di Reading (Prof. Atta Badii) In particolare si evidenzia: - l esposizione prevista secondo lo standard Open data riguardo sia ai dati di alimentazione che ai risultati ottenuti dalla simulazione (oltre a meccanismi per raccogliere open data da iniziative di e-government quando disponibili) - la parte relativa al modulo SFE (Policy Simulator) sviluppata in Java in Eclipse (Fonte Progetto MOSIPS) IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 16

17 OS ed Eclipse in MOSIPS (1/2) MOdeling and Simulation of the Impact of Public Policies on SMEs Attività e impiego di OS ed Eclipse: Sono stati definiti i requisiti, il modello teorico e tecnico (oggetti e relazioni), le procedure di integrazione e il datawarehouse (DWH) con riferimento al caso spagnolo, i primi prototipi per l interfaccia utente e la visualizzazione spaziale e diversi Use Case riferiti ai 10 principi del Small Business Act (EC) Per data collection e creazione di ETL (Extraction, Transformation & Loading) adapter è stato utilizzato il tool open source Pentaho Data Integration Kettle Per data integration e arricchimento dei dati è stato utilizzato il package open source StatMatch (M. D Orazio, ISTAT, 2011) in ambiente R, per l applicazione di tecniche di Statistical Matching basate su approccio micro (creazione di un data set sintetico ) non parametrico cui appartengono i metodi cosiddetti hot deck, largamente usati per l imputazione di valori mancanti in data set Per alcuni aspetti di qualità dei dati è stato utilizzato il tool open source Open Studio for Data Quality 5.1 (Talend Software) IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 17

18 OS ed Eclipse in MOSIPS (2/2) MOdeling and Simulation of the Impact of Public Policies on SMEs Attività e impiego di OS ed Eclipse: In particolare, è in corso di completamento l implementazione del primo prototipo completo del modulo SFE, basato su sistema multi-agente L implementazione del framework ad Agenti è realizzata dal team dell Università di Reading completamente da scratch utilizzando la piattaforma Eclipse e le specifiche standard FIPA Il modulo di simulazione e forecast (SFE) si appoggia su un proprio DB layer interno che fa leva su DB open source MySql Con Eclipse si integrano tutti i componenti per l accesso al DB layer etc. IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 18

19 Progetto MOSIPS Ulteriore possibile impiego di Eclipse Open Data: la tecnologia Eclipse, già diffusamente utilizzata, può essere impiegata anche per la creazione di un plugin per la configurazione, l estrazione e l esposizione dei dati di interesse dal datawarehouse secondo formati semantici open OWL/RDF (da verificare anche con i partner) Eclipse plugin DWH - OWL/RDF (Fonte Progetto MOSIPS) IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 19

20 Progetto NEXT FFM Progetto NEXT FFM Field Force Management PON (Programma Operativo Nazionale) Ricerca e Competitività MIUR (Ministero Istruzione Università e Ricerca) Partner: Università degli Studi di Salerno, Enel Servizi, Meridionale Impianti, M.I.W.T. (Welding Technology), MIA (Metodologie, Investimenti, Applicazioni) Approccio: Modellazione fortemente incentrata sull adozione e sulla lavorazione dello standard internazionale CIM Common Information Model (IEC 61970) Modelli ontologici e algoritmi di ottimizzazione multi-obiettivo Prodotto finale: Realizzazione di un sistema di gestione degli interventi di manutenzione su rete elettrica in un contesto di forte penetrazione di centrali di generazione innovative (fotovoltaico, eolico) IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 20

21 Progetto NEXT FFM Architettura di massima Funzionalità core di Work Force Management realizzata attraverso due fasi fondamentali: Ontology Phase: integrazione di servizi legacy resi omogenei in un layer di conversione ontologica, che definisce un sistema di Global Knowledge Computational Intelligence Phase: esecuzione di operazioni di ottimizzazione multi-obiettivo sulla base di dati reali per pervenire a soluzioni pseudo-ottimali; determinazione del piano più efficace per la riparazione del guasto con la scelta della soluzione ottimale tra quelle sub-ottime (Pareto Workforce Set) mediante simulazione (mandare l operatore più specializzato, il mezzo più adeguato, minimizzare costi e tempi etc.) Output: Segnalazione all operatore di un guasto sulla rete e dei relativi dettagli (gravità, posizione, entità coinvolte etc.) secondo il piano determinato IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 21

22 Eclipse in NEXT FFM (1/4) Eclipse nel progetto NEXT FFM Modellazione del dominio, in particolare per la parte di topologia di rete (blocchi architetturali Resource Management & Geo Data) Funzionalità di: Acquisizione del modello CIM standard (UML) Creazione di un profilo, ovvero la personalizzazione del modello ai fini di una corretta modellazione del dominio di interesse Esportazione del sottomodello ottenuto in vari formati (XMI, UML, RDFS) Rappresentazione di specifici segmenti di rete (istanze RDF) Validazione rispetto al modello stabilito Plugin utilizzato: CIMTool (http://wiki.cimtool.org/index.html), ultima versione stabile è la IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 22

23 Eclipse in NEXT FFM (2/4) Esempi d uso CIMTool Navigazione del modello CIM (UML) IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 23

24 Eclipse in NEXT FFM (3/4) Esempi d uso CIMTool Creazione del profilo Selezione e associazione alle classi degli attributi di interesse IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 24

25 Eclipse in NEXT FFM (4/4) Esempi d uso CIMTool Esportazione in diversi formati (OWL, RDFS, ) Validazione del profilo (istanze) IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 25

26 Progetto NEXT FFM - Formazione Progetto NEXT FFM Formazione Complementare al progetto di ricerca è attivo un progetto di formazione (PON01_01770) per N. 10 esperti di Sistemi prognostici per la gestione ottimizzata della manutenzione di reti elettriche e Tecnologie abilitanti per lo sviluppo di sistemi per la manutenzione predittiva di risorse energetiche distribuite Titolo del corso Soluzioni innovative a supporto della gestione di manutenzione di reti elettriche in presenza di forte penetrazione di generatori di energia rinnovabile, durata 18 mesi per 1500 ore Partner: Università degli Studi di Salerno, Meridionale Impianti, M.I.W.T. (Welding Technology) Modalità: Lezioni/esercitazioni frontali; Lezioni/esercitazioni in modalità e-learning; stage aziendali Infrastruttura per e-learning: Integrazione con l open source Moodle (Course Management System CMS) nell ambito del portale aziendale di Opera21 di una piattaforma di e-learning per la fruizione di diversi moduli del percorso formativo IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 26

27 OS / plugin Eclipse e sviluppo cooperativo IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 27

28 OS / plugin Eclipse e sviluppo cooperativo OS / plugin Eclipse a supporto di collaborazioni e sviluppo cooperativo Tool, framework e prodotti open source trasversali ai diversi progetti di R&S: MySql, Apache Tomcat, Spring, Hibernate, ESB: Apache ServiceMix, JBoss, Green Vulcano, Alfresco, Moodle etc. Plugin Eclipse sviluppati ad hoc Plugin Eclipse di supporto allo sviluppo Ricadute su skill e attività Accrescimento di competenze specifiche riguardo ai prodotti open source e alla loro integrazione Aumento di capacità, flessibilità e abitudine nell impiego degli strumenti di interazione e di cooperazione che gli sviluppatori sono chiamati a utilizzare: come wiki, forum on-line, mailing-list, skype, etc. Maggiore attitudine alla condivisione di problematiche, soluzioni, risultati IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 28

29 Plugin sviluppati ad hoc Alcuni plugin realizzati con Eclipse Italian Community (Università di Napoli Prof. P. Maresca) Modulo UML-AD / OWL Trasforma in OWL le informazioni di un processo rappresentato in un diagramma UML-AD Basato sui componenti: - UML-AD to OWL Transformer: per trasformare la notazione grafica UML-AD in OWL - UMLet: editor UML e plugin Eclipse scelto per la creazione di diagrammi di attività UML-AD OWL-BPMN Visualizer Visualizza informazioni rappresentate in forma semantica secondo lo standard BPMN Basato su due componenti: - OWL to BPMN Transformer: per trasformare la notazione OWL/RDF dei processi in BPMN - SOA Tools BPMN Modeler: plugin Eclipse utilizzato per poter rappresentare graficamente un BPD IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 29

30 Plugin Eclipse di supporto: Maven Link di riferimento (Eclipse 3.7 Indigo): Maven è uno strumento per l'automatizzazione della gestione di un progetto software. Essendo il codice sorgente gestito da Maven (il Maven Eclipse plugin si pone come interfaccia) il codice deve avere una precisa organizzazione. Seguendo i pattern di programmazione più accettati, con esso il programmatore può concentrarsi il più possibile sulla stesura del codice e meno sulle configurazioni necessarie a compilarlo. Vantaggi: - abilita la gestione automatizzata delle dipendenze dall'interno di Eclipse - aderenza al pattern convention over configuration del file di configurazione di Maven (POM) - permette la gestione delle fasi del ciclo di sviluppo del codice in modo automatico Unico svantaggio: non tutte le funzioni avanzate di Maven sono presenti nel plugin Eclipse IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 30

31 Plugin Eclipse di supporto: SpringSource SpringSource fornisce le funzionalità per la realizzazione di progetti Java utilizzando tutti i moduli del framework Spring, che è stato introdotto nei progetti per migliorare la qualità della programmazione. Esso si pone lo scopo, tramite diverse funzionalità, di automatizzare il più possibile certe parti del lavoro di programmazione onde supportare il programmatore nello scrivere un codice meno complesso e ripetitivo, quindi più veloce da scrivere e leggibile. Link di riferimento: IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 31

32 Plugin Eclipse di supporto: SpringSource Vantaggi dell impiego di SpringSource: abilitazione alla fruizione della modularità di Spring, che a seconda del tipo di applicazione a partire da un set di funzionalità base può essere utilizzato con i moduli che veramente servono abilitazione al supporto nativo a diverse tecnologie molto diffuse quali OSGi, Hibernate, JDBC, Adobe Flex, ODBC, Cloud ed altre ancora fruizione della portabilità, le applicazioni sviluppate con Spring sono compatibili con qualsiasi Web Server Java EE disponibilità delle funzionalità avanzate per lo sviluppo test-driven che Spring offre IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 32

33 Plugin Eclipse di supporto: Hibernate Hibernate è un framework per la gestione di oggetti Java mutuati su una struttura dati relazionale. Il plugin permette di usare Hibernate dall interno di Eclipse (la libreria di Hibernate è definita sempre come dipendenza del progetto). Poiché la gestione del database viene in gran parte demandata a tale framework, la struttura del codice sorgente ne risente, in quanto la parte di gestione della persistenza viene sviluppata poi in automatico. Vantaggi di questo plugin sono: integrare direttamente all'interno di Eclipse un ORM applicare il concetto di convention over configuration, permettendo al programmatore di risparmiare tempo nella gestione dei database risparmiare tempo nella migrazione, qualora si cambi la tecnologia di archiviazione dei dati Unico svantaggio: la flessibilità della configurazione viene a diminuire specie nei casi complessi Link di riferimento: IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 33

34 Plugin Eclipse di supporto: Subeclipse Subeclipse è un plugin che abilita l'accesso ad un repository SVN L impiego del sistema di controllo versione Subversion (SVN), a cui si appoggia anche il sistema di continuous building Cruise Control ed il sistema di management Trac, è importante per migliorare la collaborazione fra programmatori dello stesso team Vantaggio: integrare all'interno dell'ide Eclipse tutte le funzionalità standard dei client SVN Svantaggio: necessità di allineamento tra client (riconfigurazione) e server SVN nel caso di aggiornamenti di SVN Link di riferimento: IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 34

35 Plugin Eclipse di supporto: DTP Il plugin Eclipse DTP, Data Tools Platform, fornisce le funzionalità per la gestione di database Il plugin permette la connessione ai database attraverso i driver JDBC, e la consecutiva visualizzazione, modifica e creazione dei vari oggetti di un database: procedure, trigger, query, tabelle, etc. Di seguito le diverse funzionalità: - autocompletamento e highlight delle parole chiave nell'editor - generazione DDL a partire da oggetti già presenti su database - editing dei dati sulle tabelle - modulo visuale di autocomposizione query Link di riferimento per l installazione da Eclipse IDE: Vantaggi di questo plugin: gestione dei database direttamente dalla piattaforma di sviluppo disponibilità delle più importanti funzionalità di gestione degli oggetti di un database connessione con tutti i database supportati da driver JDBC IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 35

36 Plugin Eclipse di supporto: Findbugs & Checkstyle Il plugin Findbugs consente la ricerca di possibili errori all'interno del codice sorgente a partire da diversi pattern preconfigurati (modificabili) Link di riferimento: Il plugin Checkstyle consente nel codice sorgente la ricerca di possibili errori o di elementi non conformi a stili/pattern di programmazione utilizzati in base a regole configurabili Link di riferimento: IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 36

37 Plugin Eclipse di supporto: ulteriori tipologie Ulteriori tipologie di plugin Eclipse Utilizzati nell ambito dell IDE Eclipse sia per la sperimentazione di tecniche e di algoritmi di ricerca sia per l implementazione di applicativi e sistemi software In breve, oltre alla gestione dei progetti come Maven e Subeclipse e al supporto a Spring (SpringSource, Spring IDE Developers), ulteriori tipologie di plugin sono utilizzati per: effettuare l application performance profiler di applicazioni java, come TPTP (Test and Performance Tool Platform) il supporto a GWT (Google Web Toolkit), come Google Plugin for Eclipse 3.7; Google Web Toolkit SDK 2.4.0; GWT Designer; WindowBuilder Engine sviluppare nuove funzionalità (in PHP) per il framework Magento, come PDT (PHP Development Tools) SDK; Magento Eclipse Plugin il supporto a MyBatis, come MyBatis Editor il monitoraggio dello scambio di messaggi SOAP tra client e server, come SoapUI il supporto alla suite JBoss, come JBoss Tool Core; JBoss Tools Requirements IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 37

38 Plugin Eclipse di supporto: ulteriori tipologie Ulteriori tipologie di plugin Eclipse Overview Si presenta una overview di una scomposizione a strati e rappresentazione tecnologica interna relativa a un generico sottosistema applicativo a layer con mapping dei plugin di Eclipse utilizzati nella realizzazione di ciascun livello architetturale IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 38

39 Vantaggi (1/2) I vantaggi dell impiego di Eclipse con i vari plugin nei diversi progetti vengono essenzialmente dal contesto unificante che caratterizza la piattaforma di sviluppo e le funzionalità estese rese disponibili: le funzioni abilitate consentono risparmi di tempo nelle fasi di programmazione, tempo che può essere reinvestito nel migliorare la qualità del codice e/o nello sviluppare il prodotto software in tempistiche minori di quelle preventivate evidenti incrementi di produttività e qualità ad esempio: gli automatismi di Spring ed Hibernate consentono di produrre codice con più efficienza la gestione degli oggetti Java risulta più snella e meno time-consuming grazie a Spring la portabilità delle applicazioni con Web Server compatibili con Java EE è assicurata da Spring l uso di Hibernate evita di dover inserire nel software molto del codice necessario alla conversione fra il modello ad oggetti di Java e le strutture dati a tabelle dei RDBMS, facilita la gestione delle transazioni gestendole in automatico, facilita l adattamento dell applicativo a base dati eventualmente diverse da quelle previste gli strumenti in parte grafici di Eclipse DTP e Hibernate rendono minore il tempo necessario a configurare il database utilizzato dalle applicazioni IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 39

40 Vantaggi (2/2) Vantaggi dell'utilizzo di Eclipse e dei suoi plugin su sviluppo cooperativo e qualità: il lavoro del team di programmatori che esegue lo sviluppo dell applicativo è facilitato dal tool di versionamento che garantisce l allineamento delle versioni e la condivisione di tutte le modifiche apportate nel team e dai tool di condivisione e comunicazione di problematiche e soluzioni in particolare: il programmatore impiega meno tempo a compilare il codice e testarlo grazie a Maven a vantaggio della qualità del software prodotto il codice è più corretto grazie all impiego di Findbugs e Checkstyle e per il fatto che lo sviluppo test-driven supportato da Spring assicura che di base tale codice sorgente contenga meno errori il codice risulta più razionale, omogeneo e leggibile con l uso di Checkstyle IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 40

41 Conclusioni L impiego di moduli/tool open source e della piattaforma Eclipse sono fondamentali nello sviluppo dei progetti di R&S Eclipse unitamente ai numerosi plugin e framework di supporto allo sviluppo rappresenta uno strumento efficace nella realizzazione di un ciclo di sviluppo cooperativo del software Risulta molto importante la collaborazione con la Community e l Università per rafforzare le sinergie mediante: Condivisione di conoscenza Integrazione delle competenze aziendali su temi innovativi attraverso tirocini o tesi di laurea Sperimentazione di una partecipazione attiva alla Community IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 41

42 Grazie per l attenzione! Carmine Seraponte IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 42

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Business Intelligence

Business Intelligence Breve panoramica sulla Business Intelligence con software Open Source Roberto Marchetto, 14 Gennaio 2009 L'articolo ed eventuali commenti sono disponibili su www.robertomarchetto.com (Introduzione) Il

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE Versione 1.0 Via della Fisica 18/C Tel. 0971 476311 Fax 0971 476333 85100 POTENZA Via Castiglione,4 Tel. 051 7459619 Fax 051 7459619

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Ing. Andrea Saccà. Stato civile: Celibe Nazionalità: Italiana Data di nascita: 9 Ottobre 1978 Luogo di nascita: Roma Residenza: Roma

Ing. Andrea Saccà. Stato civile: Celibe Nazionalità: Italiana Data di nascita: 9 Ottobre 1978 Luogo di nascita: Roma Residenza: Roma Indirizzo: Via dell'automobilismo, 109 00142 Roma (RM) Sito Web : http://www.andreasacca.com Telefono: 3776855061 Email : sacca.andrea@gmail.com PEC : andrea.sacca@pec.ording.roma.it Ing. Andrea Saccà

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma. Unified Process. Prof. Agostino Poggi

AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma. Unified Process. Prof. Agostino Poggi AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma Unified Process Prof. Agostino Poggi Unified Process Unified Software Development Process (USDP), comunemente chiamato

Dettagli

BPEL: Business Process Execution Language

BPEL: Business Process Execution Language Ingegneria dei processi aziendali BPEL: Business Process Execution Language Ghilardi Dario 753708 Manenti Andrea 755454 Docente: Prof. Ernesto Damiani BPEL - definizione Business Process Execution Language

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace:

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Overview tecnica Introduzione E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Introduce un architettura ESB nella realtà del cliente Si basa su standard aperti Utilizza un qualsiasi Application

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult Terminologia Ci sono alcuni termini che, a vario titolo, hanno a che fare col tema dell intervento KM ECM BPM E20 Enterprise

Dettagli

RedDot Content Management Server Content Management Server Non sottovalutate il potenziale della comunicazione online: usatela! RedDot CMS vi permette di... Implementare, gestire ed estendere progetti

Dettagli

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu FRAUD MANAGEMENT. COME IDENTIFICARE E COMB BATTERE FRODI PRIMA CHE ACCADANO LE Con una visione sia sui processi di business, sia sui sistemi, Reply è pronta ad offrire soluzioni innovative di Fraud Management,

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Un sistema integrato di Business Intelligence consente all azienda customer oriented una gestione efficace ed efficiente della conoscenza del

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Software da rilasciare con licenza GPL. Componente tecnologica: Drupal Premessa Obiettivi e Linee-Guida Mettere a disposizione

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

Scheda descrittiva del programma. Open-DAI. ceduto in riuso. CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto

Scheda descrittiva del programma. Open-DAI. ceduto in riuso. CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto Scheda descrittiva del programma Open-DAI ceduto in riuso CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto Agenzia per l Italia Digitale - Via Liszt 21-00144 Roma Pagina 1 di 19 1 SEZIONE 1 CONTESTO

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

EMC Documentum xcp for Business Process Management

EMC Documentum xcp for Business Process Management Analisi dettagliata Abstract Oggi le aziende devono affrontare una sfida comune: ottimizzare i processi di business e la loro efficienza operativa. Per vincere questa sfida, EMC Documentum xcelerated Composition

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

Università degli Studi di Parma. Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica

Università degli Studi di Parma. Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica Università degli Studi di Parma Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica A.A. 2007-08 CORSO DI INGEGNERIA DEL SOFTWARE Prof. Giulio Destri http://www.areasp.com (C) 2007 AreaSP for

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com 2 Tecnoteca è nata nel 2000 con sede a Tavagnacco ha scelto da subito di lavorare

Dettagli

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Caratteristiche e Posizionamento ver. 2.1 del 21/01/2013 Cos è ESI - Enterprise Service Infrastructure? Cos è ESI? ESI (Enteprise Service Infrastructure) è una

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

RUP (Rational Unified Process)

RUP (Rational Unified Process) RUP (Rational Unified Process) Caratteristiche, Punti di forza, Limiti versione del tutorial: 3.3 (febbraio 2007) Pag. 1 Unified Process Booch, Rumbaugh, Jacobson UML (Unified Modeling Language) notazione

Dettagli

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI?

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? Le offerte di public cloud proliferano e il private cloud è sempre più diffuso. La questione ora è come sfruttare

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE UFFICIO SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE E STATISTICA Via V. Verrastro, n. 4 85100 Potenza tel

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Business Process Modeling and Notation e WebML

Business Process Modeling and Notation e WebML Business Process Modeling and Notation e WebML 24 Introduzione I Web Service e BPMN sono standard de facto per l interoperabilità in rete a servizio delle imprese moderne I Web Service sono utilizzati

Dettagli

Rational Unified Process Introduzione

Rational Unified Process Introduzione Rational Unified Process Introduzione G.Raiss - A.Apolloni - 4 maggio 2001 1 Cosa è E un processo di sviluppo definito da Booch, Rumbaugh, Jacobson (autori dell Unified Modeling Language). Il RUP è un

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo

SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo SIASFI: IL SISTEMA ED IL SUO SVILUPPO 187 SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo Antonio Ronca Il progetto SIASFi nasce dall esperienza maturata da parte dell Archivio di Stato di Firenze nella gestione

Dettagli

IBM UrbanCode Deploy Live Demo

IBM UrbanCode Deploy Live Demo Dal 1986, ogni giorno qualcosa di nuovo Marco Casu IBM UrbanCode Deploy Live Demo La soluzione IBM Rational per il Deployment Automatizzato del software 2014 www.gruppoconsoft.com Azienda Nata a Torino

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Business Intelligence: dell impresa

Business Intelligence: dell impresa Architetture Business Intelligence: dell impresa Silvana Bortolin Come organizzare la complessità e porla al servizio dell impresa attraverso i sistemi di Business Intelligence, per creare processi organizzativi

Dettagli

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone pag. 1 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Introduzione alla Business Intelligence Un fattore critico per la competitività è trasformare la massa di dati prodotti

Dettagli

Processi (di sviluppo del) software. Fase di Analisi dei Requisiti. Esempi di Feature e Requisiti. Progettazione ed implementazione

Processi (di sviluppo del) software. Fase di Analisi dei Requisiti. Esempi di Feature e Requisiti. Progettazione ed implementazione Processi (di sviluppo del) software Fase di Analisi dei Requisiti Un processo software descrive le attività (o task) necessarie allo sviluppo di un prodotto software e come queste attività sono collegate

Dettagli

Executive Master in. Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT

Executive Master in. Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT Executive Master in Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT OBIETTIVI Il Master ha l obiettivo di formare executive e professional nella governance dei progetti e dei servizi IT, integrando quelle

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

Business Intelligence

Business Intelligence aggregazione dati Business Intelligence analytic applications query d a t a w a r e h o u s e aggregazione budget sales inquiry data mining Decision Support Systems MIS ERP data management Data Modeling

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello del sistema 4 2.1 Requisiti hardware........................ 4 2.2 Requisiti software.........................

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. PROPOSTE di TIROCINI/TESI di LAUREA - Prof. Patrizia Scandurra

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. PROPOSTE di TIROCINI/TESI di LAUREA - Prof. Patrizia Scandurra PROPOSTE di TIROCINI/TESI di LAUREA - Prof. Patrizia Scandurra A seguire alcune proposte di tirocini/tesi in tre ambiti dell ingegneria del software (non del tutto scorrelati): (1) Model-driven driven

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO Francesco Marchione e Dario Richichi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Palermo Indice Introduzione...

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

UN ARCHITETTURA UNITARIA. - Il nuovo modello di cooperazione SPC - PER L AGENDA DIGITALE

UN ARCHITETTURA UNITARIA. - Il nuovo modello di cooperazione SPC - PER L AGENDA DIGITALE UN ARCHITETTURA UNITARIA PER L AGENDA DIGITALE - Il nuovo modello di cooperazione SPC - documento.: INDICE ACRONIMI... 3 GLOSSARIO... 5 1. SCOPO E STRUTTURA DEL DOCUMENTO... 6 2. INTRODUZIONE... 7 2.1.

Dettagli

Il supporto all'utenza e alle applicazioni sul sistema SCoPE:

Il supporto all'utenza e alle applicazioni sul sistema SCoPE: Il supporto all'utenza e alle applicazioni sul sistema SCoPE: l'esperienza di UNINA G.B. Barone, V. Boccia, D. Bottalico, L. Carracciuolo 1. Introduzione Obiettivo di tale documento è descrivere l'esperienza

Dettagli