Traduzione e computer (3) Cris%na Bosco Informa%ca applicata alla comunicazione mul%mediale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Traduzione e computer (3) Cris%na Bosco Informa%ca applicata alla comunicazione mul%mediale 2014-2015"

Transcript

1 Traduzione e computer (3) Cris%na Bosco Informa%ca applicata alla comunicazione mul%mediale

2 Tipi di sistemi Fino alla metà degli anni 90 esistono solo due ;pi di sistemi di MT: Sistemi su mainframe di grandi compagnie Sistemi su personal computer A par;re dalla metà degli anni 90: TraduBori tascabili SoDware di traduzione per telefonia mobile Servizi di MT su Internet

3 Sistemi su mainframe I sistemi di MT che giravano su mainframe di grandi compagnie erano u;lizza; per produrre una grande quan;tà di traduzioni di qualità tale da essere pubblicabili, quindi era necessario che l output di ques; sistemi fosse migliorato. Per questo mo;vo furono applicate tecniche di soluzione finalizzate a migliorare la qualità e a limitare l intervento umano

4 Soluzioni (applicate nei mainframe) Le seguen; soluzioni possono aumentare la qualità dell output dei sistemi di MT: Impiego di revisori umani nel post- edi;ng Sistemi interapvi Vincolare la varietà del linguaggio di input

5 Soluzioni (applicate nei mainframe) L impiego di revisori umani (esper; del LS e del LT) nel post- edi;ng è proposto come soluzione per aumentare la qualità delle traduzioni prodobe da MT fin dai primi sistemi. Progressivamente si svilupparono strumen; per il post- edi;ng specializza; nell evidenziare errori frequen; e sistema;ci dei sistemi di MT

6 Soluzioni (applicate nei mainframe) Vengono sviluppa; sistemi di MT che non richiedono post- edi;ng, ma interagiscono con l utente durante il processo di traduzione, ad es. nel caso di ambiguità di ;po lessicale o sintapco

7 Soluzioni (applicate nei mainframe) Vincolando la varietà del linguaggio di input si limita la difficoltà della traduzione. In due modi: Il sistema viene costruito per trabare un certo ;po di linguaggio (es. quello dei bollepni metereologici) Il testo da tradurre viene scribo u;lizzando un dizionario ristrebo e una strubura sintapca semplificata

8 Mainframe e localizzazione È nel contesto dei sistemi su mainframe per grandi compagnie che si sviluppa l applicazione della MT al problema della localizzazione. Localizzazione significa adabamento di prodop e della rela;va documentazione a par;colari condizioni culturali che possono variare dal correbo modo di esprimere date, numeri, tempi, indirizzi ed abbreviazioni a modificazioni più complesse del testo per renderlo corrispondente alle aspeba;ve del cliente.

9 Mainframe e localizzazione La localizzazione nasce come effebo dell immissione sul mercato di prodop per vari paesi in contemporanea o quasi. Nasce soprabubo in relazione al sodware, quindi ad un genere testuale (manuali) caraberizzato da ripe;;vità e da piccole differenze tra uno e l altro, tra un edizione e l altra.

10 Sistemi su PC I sistemi che giravano su personal computer non è chiaro per quali scopi fossero u;lizza;, ne da chi prevalentemente per avere traduzioni sommarie di tes; diversamente inaccessibili, senza par;colare interesse per la pubblicazione del risultato della traduzione

11 TraduBori tascabili Sono la versione elebronica dei dizionari tascabili e hanno una analoga diffusione. Vengono diffusi prevalentemente sul mercato del turismo e dei viaggi Vengono prodop per molte lingue Nelle versioni più recen; sono in grado di produrre output vocali

12 SoDware di traduzione per telefonia mobile Sono una estensione delle funzioni dei telefoni cellulari Riguardano i linguaggi commercialmente dominan; Nelle versioni più recen; fanno riferimento a database su server

13 Servizi di traduzione su Internet Inizialmente non sono ad accesso libero e simultanei Sono la versione web dei primi sistemi di MT e sono basa; su regole, solo recentemente è comparso Google Translate che applica un approccio sta;s;co Non è chiaro come e da chi sono u;lizza;

14 Servizi di traduzione su Internet La MT è nuova per la maggior parte degli uten; che scoprono i servizi di traduzione online. Mol; testano i servizi proponendo la traduzione di espressioni idioma;che e tentano di valutare il servizio con una doppia traduzione. Il risultato è deludente.

15 Servizi di traduzione su Internet Non si hanno da; su chi usa i servizi di traduzione online e per quale scopo. Sorprendentemente sono poco u;lizza; (15%) per lo scopo che parrebbe più ovvio, la traduzione di pagine web. Nel 50% dei casi vengono sobomesse 1-2 parole, nel restante 50 frasi lunghe mediamente 20 parole

16 Servizi di traduzione su Internet Sembrerebbe quindi che siano usa; come dizionari, nonostante l ampia disponibilità di dizionari online Prevalentemente da persone che conoscono la lingua in cui traducono TuBavia l u;lizzo di ques; servizi cresce costantemente in modo esponenziale A par;re dal 2000 sono sta; sviluppa; anche sistemi per la localizzazione di pagine web

17 Limi; della traduzione e della LC Ulteriori limi; della MT sono sta; messi in evidenza in relazione alla ges;one di linguaggi colloquiali, cioè caraberizza; da frequen; ellissi e irregolarità. Ne sono un esempio: Messaggi di SMS sui cellulari Messaggi su social network

18 Limi; della traduzione e della LC A par;re dal 1990 il crescente u;lizzo di telecomunicazioni ha portato allo sviluppo di sistemi di traduzioni di messaggi di e pagine di informazione. L importanza per studi poli;ci e sociali dei social network ha evidenziato l urgenza di trabare tes; che vengono prodop in Facebook e TwiBer.

19 Limi; della traduzione e della LC Anche se cresce il numero di sistemi in grado di produrre output in forma vocale, la traduzione del linguaggio orale è ancora una delle aree più problema;che. Non solo per i problemi lega; all analisi e sintesi del parlato, ma anche per la forma par;colare dei dialoghi, la massiccia presenza di ellissi e la forte dipendenza dal contesto.

20 Limi; della traduzione e della LC Esistono progep non commerciali per lo sviluppo di sistemi di dialogo e traduzione su domini limita;, come comunicazioni di affari e prenotazioni alberghiere. Un area in via di sviluppo riguarda la comunicazione medico- paziente con possibili applicazioni in contes; in cui sono presen; minoranze linguis;che.

21 Warren Weaver There is no need to do more than men;on the obvious fact that a mul;plicity of languages impedes cultural interchange between the peoples of the earth, and is a serious deterrent to interna;onal understanding.

22 MT per quali lingue? La MT si è orientata ai suoi esordi alla coppia inglese- russo e successivamente alle lingue commercialmente interessan; (giapponese, tedesco, spagnolo, francese, cinese ). Pochissima abenzione è stata prestata agli altri linguaggi

23 MT per quali lingue? Da un punto di vista globale, i linguaggi minori sono quelli non significa;vi per le transazioni commerciali L immigrazione però fa sì che linguaggi minori siano parla; ovunque.

24 MT per quali lingue? Il problema dei linguaggi delle minorità è dovuto anche alla mancanza di risorse dedicate a tali linguaggi (dizionari, spellchecker corpora). E ci sono anche linguaggi di minoranze non di ;po etnico e geografico, come i sordi

25 MT per quali lingue? Negli ul;mi anni sono sta; sviluppa; progep per la traduzione nel linguaggio dei sordi ad es. per l italiano E progep per la traduzione di sobo;toli di programmi televisivi

26 Ieri e oggi la MT Oggi la tendenza è verso lo sviluppo di moduli di traduzione integra; in sistemi che svolgono varie funzioni e meno di sistemi dedica; unicamente alla MT Oltre alla MT, si lavora su altri task mul;lingue come Informa;on Retrieval e Informa;on Extrac;on: la traduzione non è un apvità isolata

27 Ieri e oggi la MT Dal punto di vista sociale il mondo è cambiato e di conseguenza la richiesta di MT proviene da uten; diversi e per task diversi rispebo al passato. Anche le aspeba;ve sono oggi diverse e i risulta; posi;vi riguardano task e domini limita;. La ricerca della traduzione perfeba non ha più senso.

Traduzione e computer (4) Cris%na Bosco Informa%ca applicata alla comunicazione mul%mediale 2014-2015

Traduzione e computer (4) Cris%na Bosco Informa%ca applicata alla comunicazione mul%mediale 2014-2015 Traduzione e computer (4) Cris%na Bosco Informa%ca applicata alla comunicazione mul%mediale 2014-2015 Problemi nel valutare la MT Prima di affrontare il problema della valutazione della MT occorre chiarire

Dettagli

Sintesi della Lingua Italiana dei Segni mediante l utilizzo del Motion Capture e dei metodi procedurali

Sintesi della Lingua Italiana dei Segni mediante l utilizzo del Motion Capture e dei metodi procedurali Sintesi della Lingua Italiana dei Segni mediante l utilizzo del Motion Capture e dei metodi procedurali Andreea Barticel Introduzione Le lingue dei segni rappresentano il mezzo principale di comunicazione

Dettagli

LA RIVOLUZIONE DIGITALE E LE NUOVE OPPORTUNITÁ PER LE IMPRESE

LA RIVOLUZIONE DIGITALE E LE NUOVE OPPORTUNITÁ PER LE IMPRESE LA RIVOLUZIONE DIGITALE E LE NUOVE OPPORTUNITÁ PER LE IMPRESE Durata: 24 ore Calendario: 8 appuntamen semanali (dalle 19.30 alle 22.30) a parre dal mese di maggio Prezzo: 100,00 + iva, grazie ai contribu

Dettagli

Laboratorio CAT Corso di Laurea Magistrale in: Traduzione Tecnico-Scientifica e Interpretariato a.a. 2015-2016

Laboratorio CAT Corso di Laurea Magistrale in: Traduzione Tecnico-Scientifica e Interpretariato a.a. 2015-2016 Laboratorio CAT Corso di Laurea Magistrale in: Traduzione Tecnico-Scientifica e Interpretariato a.a. 2015-2016 Traduzione e computer: un po di storia Ing. Alberto Bucciero, Ing. Marco Zappatore Università

Dettagli

Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale Corso di Studi in Lingue e le(erature moderne

Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale Corso di Studi in Lingue e le(erature moderne Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale Corso di Studi in Lingue e le(erature moderne Sede dida'ca: Cassino Dipar:mento di Scienze Umane, Sociali e della Salute Il profilo del laureato

Dettagli

Nuvo. y o u r g e n e d e l i v e r y t o o l s

Nuvo. y o u r g e n e d e l i v e r y t o o l s Chi siamo Vec srl è una Start Up innova4va, spin- off dell Università degli Studi di Ferrara. Il gruppo di ricerca è cos4tuito da ricercatori dell'università di Ferrara e dell University of PiCsburgh Medical

Dettagli

SEO. Visibilità a cos, contenu, Tante soluzioni per i migliori risulta, SEO - ADV - Campagne web e virali

SEO. Visibilità a cos, contenu, Tante soluzioni per i migliori risulta, SEO - ADV - Campagne web e virali Tante soluzioni per i migliori risulta, - ADV - Campagne web e virali La nostra società si occupa di pianificare budget per campagne On- line ADV tradizionali, garantendo obie in termini di

Dettagli

SCEGLIERE I NUOVI LICEI

SCEGLIERE I NUOVI LICEI SCEGLIERE I NUOVI LICEI 4 idee per Costruire i NUOVI LICEI 1. La formazione liceale cambia assieme all intero sistema della Scuola Secondaria Superiore. 2. La nuova formazione deve consen:re che gli studen:

Dettagli

CHI SIAMO? 1. Rete di imprese 2. Agenzia di servizi & consulenza 3. Agenzia di organizzazione even: 4. Incubatore di imprese 5. Spazio di co- working

CHI SIAMO? 1. Rete di imprese 2. Agenzia di servizi & consulenza 3. Agenzia di organizzazione even: 4. Incubatore di imprese 5. Spazio di co- working CHI SIAMO? 1. Rete di imprese 2. Agenzia di servizi & consulenza 3. Agenzia di organizzazione even: 4. Incubatore di imprese 5. Spazio di co- working RETE DI IMPRESE Nasce nel 2012 (formalmente nel 2013)

Dettagli

Tecnologie del parlato

Tecnologie del parlato Tecnologie del parlato La sintesi del parlato Il riconoscimento del parlato 1 La sintesi del parlato (speech synthesis) Text-to-Speech (TTS) programmi in grado di produrre e pronunziare frasi allo scopo

Dettagli

Globalizzazione e bene comune - diseguaglianze globali -

Globalizzazione e bene comune - diseguaglianze globali - Globalizzazione e bene comune - diseguaglianze globali - Enrica Chiappero- Mar8ne9 Scuola di Ci;adinanza e Partecipazione, 4 o;obre 2014 Aspe;a8va di vita alla nascita Mortalità infan8le Accesso ad

Dettagli

Gli strumen, social e l usabilità al servizio della scuola. Da MatchPoint a La Buona Scuola

Gli strumen, social e l usabilità al servizio della scuola. Da MatchPoint a La Buona Scuola Gli strumen, social e l usabilità al servizio della scuola Da MatchPoint a La Buona Scuola premessa Social media: tecnologie online che le persone u7lizzano per interagire e condividere contenu7 Potenzialmente

Dettagli

Indagine sugli sbocchi occupazionali a.s. 2012/2013 a.s. 2013/2014. Prof.ssa Giovanna Berselli Prof. Graziano Galassi Prof.ssa Roberta Mar5nelli

Indagine sugli sbocchi occupazionali a.s. 2012/2013 a.s. 2013/2014. Prof.ssa Giovanna Berselli Prof. Graziano Galassi Prof.ssa Roberta Mar5nelli Indagine sugli sbocchi occupazionali a.s. 2012/2013 a.s. 2013/2014 Prof.ssa Giovanna Berselli Prof. Graziano Galassi Prof.ssa Roberta Mar5nelli Finalità dell indagine Dare con5nuità a una analoga indagine

Dettagli

Internet per esserci. 02 - Social Network

Internet per esserci. 02 - Social Network Internet per esserci 02 - Social Network Social generalisti Facebook Twitter Google Plus 2013 2014 Facebook Facebook: con le sue attività leggere, private e dominate da informazioni

Dettagli

Comunicato del 7 aprile 2015. Ricerca di ISVRA sui siti web istituzionali di promozione turistica legata ad Expo: inutili o quasi!

Comunicato del 7 aprile 2015. Ricerca di ISVRA sui siti web istituzionali di promozione turistica legata ad Expo: inutili o quasi! Comunicato del 7 aprile 2015 Ricerca di ISVRA sui siti web istituzionali di promozione turistica legata ad Expo: inutili o quasi! E noto che i servizi turistici si prenotano ormai prevalentemente su internet.

Dettagli

Web monitoring e digital PR

Web monitoring e digital PR Web monitoring e digital PR Roma, 18 se+embre 2013 Le fron3ere quo3diane della comunicazione on line VI Release INDICE Introduzione: I merca? sono conversazioni L ahvità di ascolto: web reputa?on e digital

Dettagli

Analisi Fabbisogni Formativi Aziende ed Utenti

Analisi Fabbisogni Formativi Aziende ed Utenti MASTER FORMAZIONE S.r.l. Sede legale : Via Panaro, 16 0015 MONTEROTONDO (RM) Sede Direzione : Via Petrarca, 5 57023 CECINA (LI) Tel. 0586 632282 - Fax 0586 681865 Cecina, 6 Maggio 2010 Analisi Fabbisogni

Dettagli

Computer Assisted Transla2on (CAT) Cris%na Bosco Informa%ca applicata alla comunicazione mul%mediale 2014-2015

Computer Assisted Transla2on (CAT) Cris%na Bosco Informa%ca applicata alla comunicazione mul%mediale 2014-2015 Computer Assisted Transla2on (CAT) Cris%na Bosco Informa%ca applicata alla comunicazione mul%mediale 2014-2015 Breve storia L idea di sistema di CAT nasce negli anni 60, quando la European Coal and Steel

Dettagli

Graduatoria Definitiva Corsi di Lingua - A.A. 2007-08

Graduatoria Definitiva Corsi di Lingua - A.A. 2007-08 MATRICOLA MEDIA PONDERATA 1 2 3 4 1 824002724 30 Inglese Francese Inglese 2 924000171 30 Inglese Spagnolo Francese Tedesco Caserta Inglese Caserta 3 924000886 30 Inglese Francese Spagnolo Cinese Caserta

Dettagli

LA RIVOLUZIONE DIGITALE E LE NUOVE OPPORTUNITÁ PER LE IMPRESE

LA RIVOLUZIONE DIGITALE E LE NUOVE OPPORTUNITÁ PER LE IMPRESE LA RIVOLUZIONE DIGITALE E LE NUOVE OPPORTUNITÁ PER LE IMPRESE Durata: 24 ore Calendario: 8 appuntamen semanali (dalle 19.30 alle 22.30) a parre dal mese di maggio Prezzo: 100,00 + iva, grazie ai contribu

Dettagli

Le re> sociali sono spesso usate come base di studi interculturali in sociologia, in antropologia, in etologia.

Le re> sociali sono spesso usate come base di studi interculturali in sociologia, in antropologia, in etologia. Social Network Social Network Una rete sociale (in inglese social network) consiste di un qualsiasi gruppo di individui connessi tra loro da diversi legami sociali. Per gli esseri umani i legami vanno

Dettagli

FINESTRE INTERCULTURALI

FINESTRE INTERCULTURALI Scuola Classe 1C FINESTRE INTERCULTURALI DIARIO DI BORDO 2013 / 2014 IC Gandhi - Secondaria di primo grado Paolo Uccello Insegnante / materia Anelia Cassai/lettere Data Febbraio Durata 4h TITOLO DELLA

Dettagli

IT Questionario per insegnanti di lingue Analisi dei dati

IT Questionario per insegnanti di lingue Analisi dei dati IT Questionario per insegnanti di lingue Analisi dei dati Tu 1. Hanno risposto 32 insegnanti: 15 insegnano nella scuola secondaria inferiore, 17 in quella superiore. 2. Di questo campione, 23 insegnano

Dettagli

Linguaggi e Paradigmi di Programmazione

Linguaggi e Paradigmi di Programmazione Linguaggi e Paradigmi di Programmazione Cos è un linguaggio Definizione 1 Un linguaggio è un insieme di parole e di metodi di combinazione delle parole usati e compresi da una comunità di persone. È una

Dettagli

Cifre chiave sull insegnamento delle lingue a scuola in Europa 2012

Cifre chiave sull insegnamento delle lingue a scuola in Europa 2012 Cifre chiave sull insegnamento delle lingue a scuola in Europa 2012 Lo studio Cifre chiave sull insegnamento delle lingue a suola in Europa 2012 offre un quadro completo dei sistema di insegnamento delle

Dettagli

Terminologia agroalimentare del Patrimonio Immateriale AESS: stru6urazione dei termini a6raverso lessici e thesauri disponibili on- line

Terminologia agroalimentare del Patrimonio Immateriale AESS: stru6urazione dei termini a6raverso lessici e thesauri disponibili on- line Terminologia agroalimentare del Patrimonio Immateriale AESS: stru6urazione dei termini a6raverso lessici e thesauri disponibili on- line ITC CNR sede staccata di Milano Maria Teresa Artese Isabella Gagliardi

Dettagli

EQDL Start. Approccio per processi. Temi: Individuazione e descrizione dei processi. Syllabus da 3.1.3.1 a 3.1.3.6

EQDL Start. Approccio per processi. Temi: Individuazione e descrizione dei processi. Syllabus da 3.1.3.1 a 3.1.3.6 EQDL Start Approccio per Temi: Individuazione e descrizione dei Syllabus da 3.1.3.1 a 3.1.3.6 La patente europea della Qualità - EQDL START European Quality Driving Licence MOD 3 Start: APPROCCIO PER PROCESSI

Dettagli

Infermieri, Social network ed e9ca della comunicazione

Infermieri, Social network ed e9ca della comunicazione Infermieri che n@vigano verso il futuro Stato dell arte, a,ualità, scenari futuri della professione 31 maggio, 1 e 2 giugno 2014 Villasimius Infermieri, Social network ed e9ca della comunicazione Rita

Dettagli

Donato Ma(urro Marke'ng & Web Communica'on Consultant

Donato Ma(urro Marke'ng & Web Communica'on Consultant Donato Ma(urro Marke'ng & Web Communica'on Consultant Presidente Associazione Joomla!lombardia Ceo & founder E-mail: presidente@joomlalombardia.org Web: www.joomlalombardia.org Premessa: Considerato che:

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA SCUOLA PRIMARIA

CRITERI DI VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA SCUOLA PRIMARIA CLASSI seconde CRITERI DI VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA SCUOLA PRIMARIA LINGUA ITALIANA l alunno utilizza in maniera appropriata il codice linguistico per descrivere, narrare argomentare. si esprime in modo

Dettagli

GLBT le tendenze del settore turismo. ottobre 2013

GLBT le tendenze del settore turismo. ottobre 2013 GLBT le tendenze del settore turismo ottobre 2013 Chi siamo AIGO è una società di consulenza in marketing e comunicazione che fin dalla nascita ha scelto turismo, trasporti e ospitalità come ambito di

Dettagli

Nota di sintesi PROSPETTIVE DELLE COMUNICAZIONE DELL OCSE : EDIZIONE 2003. Overview. OECD Communications Outlook : 2003 Edition

Nota di sintesi PROSPETTIVE DELLE COMUNICAZIONE DELL OCSE : EDIZIONE 2003. Overview. OECD Communications Outlook : 2003 Edition Nota di sintesi PROSPETTIVE DELLE COMUNICAZIONE DELL OCSE : EDIZIONE 2003 Overview OECD Communications Outlook : 2003 Edition Prospettive delle comunicazioni dell'ocse : Edizione 2003 Le note di sintesi

Dettagli

Applicazioni di NLP per il Semantic Web

Applicazioni di NLP per il Semantic Web Università degli Studi di Salerno Dipar1mento di Scienze Poli1che, Sociali e della Comunicazione Applicazioni di NLP per il Semantic Web Tra$amento delle polirema/che terminologiche nel dominio della A.

Dettagli

successo professionale Perfeziona o apprendi una lingua straniera con un metodo veloce e di successo

successo professionale Perfeziona o apprendi una lingua straniera con un metodo veloce e di successo La formazione linguistica per il tuo successo professionale Perfeziona o apprendi una lingua straniera con un metodo veloce e di successo Corsi di gruppo, individuali, intensivi, in presenza e a distanza.

Dettagli

CATALOGO CORSI CATALOGO CORSI

CATALOGO CORSI CATALOGO CORSI CATALOGO CORSI CATALOGO CORSI 2013-2014 Conoscere e comunicare in una lingua straniera è la seconda competenza chiave indicata dal Parlamento Europeo per raggiungere la piena occupazione nei paesi dell

Dettagli

1 CIRCOLO DIDATTICO - Pontecagnano Faiano (SA) PROFILI FORMATIVI. Allegato al POF

1 CIRCOLO DIDATTICO - Pontecagnano Faiano (SA) PROFILI FORMATIVI. Allegato al POF 1 CIRCOLO DIDATTICO - Pontecagnano Faiano (SA) PROFILI FORMATIVI Allegato al POF a.s. 2013/2014 Profilo formativo della classe prima competenze riferite agli strumenti culturali Comunicare per iscritto

Dettagli

Ore di lezione presso il CIAL

Ore di lezione presso il CIAL Direzione Didattica e Servizi agli Studenti Centro Linguistico di Ateneo Viene illustrata di seguito l offerta formativa del CLA in preparazione ai livelli linguistici stabiliti dal Common European Framework.

Dettagli

Asse linguistico Propedeutico al 1 livello 1 periodo

Asse linguistico Propedeutico al 1 livello 1 periodo Asse linguistico Propedeutico al 1 livello 1 periodo Competenza 1: Partecipare a scambi comunicativi in modo collaborativo ed efficace Durata del modulo: Declinazione competenza Abilità 1. Comprendere

Dettagli

FRANCESE CLASSE PRIMA

FRANCESE CLASSE PRIMA CLASSE PRIMA L allievo/a comprende semplici espressioni e frasi di uso quotidiano e identifica il tema generale di un discorso in cui si parla di argomenti conosciuti, se il messaggio è pronunciato chiaramente

Dettagli

FINESTRE INTERCULTURALI

FINESTRE INTERCULTURALI Scuola Classe 1C FINESTRE INTERCULTURALI DIARIO DI BORDO 2013 / 2014 IC Gandhi - Secondaria di primo grado Paolo Uccello Insegnante / materia lettere Data Febbraio Durata 4h TITOLO DELLA FINESTRA INTERCULTURALE

Dettagli

Competenza chiave europea di riferimento Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio 18/12/2006 Indicazioni Nazionali per il Curricolo 2012

Competenza chiave europea di riferimento Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio 18/12/2006 Indicazioni Nazionali per il Curricolo 2012 Ordine di scuola Campo di esperienza-disciplina Scuola Primaria Lingua inglese Competenza chiave europea di riferimento Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio 18/12/2006 Indicazioni Nazionali

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI TRAMONTI (SA) ARTE E IMMAGINE Classe 1

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI TRAMONTI (SA) ARTE E IMMAGINE Classe 1 ARTE E IMMAGINE - Decodificare una sequenza d immagini; - Discriminare uguaglianze e differenze; - Percepire la figura-sfondo; - Eseguire riproduzioni di figure rispettando le relazioni spaziali; - Discriminare

Dettagli

Presentazione Corsi di Lingua Inglese Marzo Aprile 2014

Presentazione Corsi di Lingua Inglese Marzo Aprile 2014 Presentazione Corsi di Lingua Inglese Marzo Aprile 2014 PAG. 1 DI 7 Sommario 1 CHI SIAMO... 3 2 I LIVELLI DELLA LINGUA INGLESE... 4 2.1 Panoramica Generale... 4 2.2 Descrizione Breve dei Livelli di conoscenza

Dettagli

COMPETENZE CONOSCENZE ABILITA ITALIANO INGLESE SECONDA LINGUA COMUNITARIA

COMPETENZE CONOSCENZE ABILITA ITALIANO INGLESE SECONDA LINGUA COMUNITARIA MODULO 1 (tot h. 49) ASSE DEI LINGUAGGI DESTINATARI: ALUNNI NON IN POSSESSO DELLE CONOSCENZE DI BASE (ZERO CREDITI FORMATIVI) ITALIANO INGLESE SECONDA LINGUA COMUNITARIA Interagire oralmente in maniera

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO SAN VENANZO - TR SCUOLA PRIMARIA INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE I CLASSE II CLASSE III CLASSE IV CLASSE V

ISTITUTO COMPRENSIVO SAN VENANZO - TR SCUOLA PRIMARIA INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE I CLASSE II CLASSE III CLASSE IV CLASSE V ISTITUTO COMPRENSIVO SAN VENANZO - TR SCUOLA PRIMARIA MACRO INDICATORI ASCOLTO (comprensivo ne orale) INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE I CLASSE II CLASSE III CLASSE IV CLASSE V vocaboli, canzoncine,

Dettagli

Scuola Primaria INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE I CLASSE II CLASSE III CLASSE IV CLASSE V

Scuola Primaria INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE I CLASSE II CLASSE III CLASSE IV CLASSE V MACRO INDICATORI ASCOLTO (comprensivo ne Scuola Primaria INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE I CLASSE II CLASSE III CLASSE IV CLASSE V vocaboli, canzoncine, filastrocche narrazioni ed espressioni

Dettagli

www.anesdigital.it ANES DIGITAL OUTLOOK Osservatorio sui media digitali specializzati Assemblea ANES Milano, 23 Marzo 2015

www.anesdigital.it ANES DIGITAL OUTLOOK Osservatorio sui media digitali specializzati Assemblea ANES Milano, 23 Marzo 2015 www.anesdigital.it 2015 ANES DIGITAL OUTLOOK Osservatorio sui media digitali specializzati Assemblea Digital Outlook 2015 Metodologia Metodologia La ricerca è stata effettuata attraverso la somministrazione

Dettagli

Comunicazione interattiva

Comunicazione interattiva Comunicazione interattiva 12. Il sito Web come comunicazione interattiva Argomenti trattati: Un nuovo modo di comunicare Un modello di sito Web Qualità della comunicazione Il sito come progetto di comunicazione

Dettagli

Prosperity. La tua Vacanza Attiva. Come nasce il Programma Prosperity? Prosperity, un esclusiva del Grand Hotel Terme di Chianciano

Prosperity. La tua Vacanza Attiva. Come nasce il Programma Prosperity? Prosperity, un esclusiva del Grand Hotel Terme di Chianciano Prosperity La tua Vacanza Attiva Come nasce il Programma Prosperity? Le vacanze che ci concediamo durante l anno, che sia per qualche se7mana o per un semplice week- end, hanno l obie7vo di farci staccare

Dettagli

Nota di sintesi POLITICHE AGRICOLE NEI PAESI OCSE: MONITORAGGIO E VALUTAZIONE 2003

Nota di sintesi POLITICHE AGRICOLE NEI PAESI OCSE: MONITORAGGIO E VALUTAZIONE 2003 Nota di sintesi POLITICHE AGRICOLE NEI PAESI OCSE: MONITORAGGIO E VALUTAZIONE 2003 Overview Agricultural Policies in OECD Countries: Monitoring and Evaluation 2003 Politiche agricole nei paesi Ocse : Monitoraggio

Dettagli

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA 27 ottobre 2014 Anno L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA Nel, in Italia, il 53,1% delle persone di 18-74 anni (23 milioni 351mila individui) parla in prevalenza in famiglia.

Dettagli

Macchine e capitale (prima parte)

Macchine e capitale (prima parte) Macchine e capitale (prima parte) 4 Febbraio 2015 1 Nascita del macchinario Connessione tra divisione del lavoro e macchine (Ch.Babbage) è di rilievo analizzare la proporzione che esiste tra lavoratori

Dettagli

SOMMARIO. 1. Quali esigenze? 2. Perché scegliere un ERP. 3. Cosa blocca una PMI. 4. Questo è il momento giusto. 5. Vantaggi. 6. Perché SAP è Leader

SOMMARIO. 1. Quali esigenze? 2. Perché scegliere un ERP. 3. Cosa blocca una PMI. 4. Questo è il momento giusto. 5. Vantaggi. 6. Perché SAP è Leader Perché sceglierlo? SOMMARIO 1. Quali esigenze? 2. Perché scegliere un ERP 3. Cosa blocca una PMI 4. Questo è il momento giusto 5. Vantaggi 6. Perché SAP è Leader 7. Perché SAP Business One è Leader Quali

Dettagli

WEB-TV & SOCIAL MEDIA NETWORK PER l INDUSTRIA & 4INDUSTRY.TV ASSOCIATION PRESENTAZIONE

WEB-TV & SOCIAL MEDIA NETWORK PER l INDUSTRIA & 4INDUSTRY.TV ASSOCIATION PRESENTAZIONE WEB-TV & SOCIAL MEDIA NETWORK PER l INDUSTRIA & 4INDUSTRY.TV ASSOCIATION PRESENTAZIONE CHI SIAMO Web- tv rete di social media marke9ng mul9- lingue che diffonde video sulla cultura, le informazioni, le

Dettagli

UN APPROCCIO ALLE PRINCIPALI FORME DI COMMERCIO

UN APPROCCIO ALLE PRINCIPALI FORME DI COMMERCIO UN APPROCCIO ALLE PRINCIPALI FORME DI COMMERCIO Le 0pologie v Commercio al degaglio v Commercio all ingrosso v Commercio elegronico v Drop Shipping v Intermediazione Commercio al degaglio La locuzione

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE PER L INSEGNAMENTO DELLA LINGUA E CIVILTA INGLESE - I BIENNIO ANNO SCOLASTICO 2013/2014

PROGRAMMAZIONE ANNUALE PER L INSEGNAMENTO DELLA LINGUA E CIVILTA INGLESE - I BIENNIO ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE ANNUALE PER L INSEGNAMENTO DELLA LINGUA E CIVILTA INGLESE - I BIENNIO ANNO SCOLASTICO 2013/2014 L insegnamento di lingue straniere nel biennio si propone di promuovere lo sviluppo graduale

Dettagli

Il fenomeno della geolocalizzazione. Ugo Benini

Il fenomeno della geolocalizzazione. Ugo Benini Il fenomeno della geolocalizzazione Ugo Benini pagina 1 di 9 Cos è la geolocalizzazione Come si è evoluto il concetto di geolocalizzazione negli ultimi anni? Quali le ricadute nel mondo dei Social Network?

Dettagli

Nuove Tecnologie per la Traduzione

Nuove Tecnologie per la Traduzione Nuove Tecnologie per la Traduzione Roma, Tor Vergata,LINFO Giuseppe Forte María Lozano Zahonero Sandra Petroni Contenuti del seminario TEORIA 1. Dalla traduzione automatica alla traduzione assistita 2.

Dettagli

INDAGINE SUI GIOVANI E IL LAVORO

INDAGINE SUI GIOVANI E IL LAVORO Consulenti del Lavoro Consiglio Nazionale dell Ordine INDAGINE SUI GIOVANI E IL LAVORO I giovani inattivi in un mercato a forte disoccupazione 2012 Dalle recenti indagini pubblicate dalla Banca d Italia

Dettagli

GRIGLIA DI VALUTAZIONE DISCIPLINARE DISCIPLINA: INGLESE CLASSE I. Comprendere parole, istruzioni e frasi di uso quotidiano.

GRIGLIA DI VALUTAZIONE DISCIPLINARE DISCIPLINA: INGLESE CLASSE I. Comprendere parole, istruzioni e frasi di uso quotidiano. GRIGLIA DI VALUTAZIONE DISCIPLINARE Nuclei tematici: Ascolto (comprensione orale) Parlato (produzione e interazione orale) Lettura (comprensione scritta) Scrittura (produzione scritta) DISCIPLINA: INGLESE

Dettagli

* La scelta di Lingua inglese come prima lingua ESCLUDE la possibilità di scegliere Angloamericano come seconda lingua e viceversa.

* La scelta di Lingua inglese come prima lingua ESCLUDE la possibilità di scegliere Angloamericano come seconda lingua e viceversa. Corso di laurea triennale in Mediazione Linguistica e Interculturale (L 12) I anno Lingua 1 (I corso) a scelta tra: L-LIN/12 Lingua e traduzione inglese I* 9 CFU Base L-LIN/11 Lingua e Traduzione angloamericana

Dettagli

Presentazione Corsi di Lingua Inglese Gennaio 2014

Presentazione Corsi di Lingua Inglese Gennaio 2014 Presentazione Corsi di Lingua Inglese Gennaio 2014 PAG. 1 DI 11 Sommario 1 CHI SIAMO... 3 2 I LIVELLI DELLA LINGUA INGLESE... 4 2.1 Panoramica Generale... 4 2.2 Descrizione Breve dei Livelli di conoscenza

Dettagli

Un motore di ricerca per i siti web della PA italiana. GooglePA, un motore di ricerca per i siti web della PA italiana

Un motore di ricerca per i siti web della PA italiana. GooglePA, un motore di ricerca per i siti web della PA italiana PA Un motore di ricerca per i siti web della PA italiana Roma, 19 maggio 2010 Cos è GooglePA GooglePa è una personalizzazione di Google realizzata con Google ricerca personalizzata Cerca solo tra le pagine

Dettagli

APRI ORA IL TUO NEGOZIO ON-LINE CREA GESTISCI COMUNICA GUADAGNA

APRI ORA IL TUO NEGOZIO ON-LINE CREA GESTISCI COMUNICA GUADAGNA N E T W O R K Il software e-commerce di EV Network www.evnetwork.it APRI ORA IL TUO NEGOZIO ON-LINE CREA GESTISCI COMUNICA GUADAGNA Semplice e Sicuro, Modulo pagamenti integrato, Alta visibilità nei motori

Dettagli

Comunicazione pubblica e accesso all informazione nell era digitale

Comunicazione pubblica e accesso all informazione nell era digitale Comunicazione pubblica e accesso all informazione nell era digitale Alessandra Amati amati@aipa.it Sommario nuovo concetto di comunicazione cambiamento nella percezione dell informazione la comunicazione

Dettagli

Competenze Abilità Conoscenze Tempi

Competenze Abilità Conoscenze Tempi DIPARTIMENTO DI INGLESE PRIMO BIENNIO Primo anno COMPETENZE ASSE DEI LINGUAGGI Utilizza gli strumenti espressivi per gestire l interazione comunicativa per i principali scopi di uso quotidiano. - comprende

Dettagli

IPOTESI DI CURRICOLO

IPOTESI DI CURRICOLO ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE Enrico Fermi via Capitano Di Castri - 72021 Francavilla Fontana (BR) Tel. e fax 0831/ 852132 (centr.) 0831/852133 (pres.) Specializzazioni: ELETTRONICA E TELECOM. -

Dettagli

Informatica per le discipline umanistiche 2 lezione 12

Informatica per le discipline umanistiche 2 lezione 12 Informatica per le discipline umanistiche 2 lezione 12 Nella lezione precedente: In realtà non tutto il data mining è dettato dagli interessi economici (commercial) data mining Abbiamo visto risvolti commerciali

Dettagli

Il progetto consiste nel rendere fruibili ai cittadini stranieri le informazioni relative alla città ed ai suoi servizi.

Il progetto consiste nel rendere fruibili ai cittadini stranieri le informazioni relative alla città ed ai suoi servizi. PREMESSA Il progetto Novara per tutti ha partecipato al bando della Fondazione Telecom Favorire l integrazione dei residenti di origine straniera nelle aree metropolitane attraverso una maggiore conoscenza

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA

ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA anno scolastico 2013 2014 1 CLASSE PRIMA ITALIANO - Ascoltare, comprendere

Dettagli

NON PROFIT REPORT 2012

NON PROFIT REPORT 2012 NON PROFIT REPORT 2012 I COMPORTAMENTI DIGITALI DEGLI UTENTI FEDELI NEL TERZO SETTORE ABSTRACT Non Profit Report 2012 / 1 @contactlab #nonprofitreport PERCHÈ UNA RICERCA SUL NON PROFIT? GLI OBIETTIVI DELL

Dettagli

La professione dell'informa0co forense: percorsi forma0vi e metodologie di intervento. Avv. Pierluigi Perri Università degli Studi di Milano

La professione dell'informa0co forense: percorsi forma0vi e metodologie di intervento. Avv. Pierluigi Perri Università degli Studi di Milano La professione dell'informa0co forense: percorsi forma0vi e metodologie di intervento Avv. Pierluigi Perri Università degli Studi di Milano Il corso di perfezionamento dell Università degli Studi di Milano

Dettagli

FRANCESE. Ricezione orale (ascolto) Comprendere istruzioni, espressioni e frasi di uso quotidiano. Comprendere il senso generale di un una storia.

FRANCESE. Ricezione orale (ascolto) Comprendere istruzioni, espressioni e frasi di uso quotidiano. Comprendere il senso generale di un una storia. FRANCESE FINE CLASSE TERZA PRIMARIA L alunno comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari. Descrive oralmente e per iscritto, in modo semplice, aspetti del proprio vissuto e del

Dettagli

AREA TEMATICA SVILUPPO COMPETENZE DI BASE LINGUE STRANIERE

AREA TEMATICA SVILUPPO COMPETENZE DI BASE LINGUE STRANIERE AREA TEMATICA SVILUPPO COMPETENZE DI BASE LINGUE STRANIERE Lingua italiana per stranieri (base/intermedio/avanzato) 1 Lingua Inglese (livello intermedio) 2 Lingua Inglese (apprendimento/mantenimento/avanzamento)

Dettagli

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Allegato E (Art. 25 comma 1 lett. c)) Indicazioni nazionali per i piani di studio personalizzati Obiettivi specifici di apprendimento per l inglese

Dettagli

Lingua Straniera: FRANCESE Prima, Seconda, Terza, Quarta, Quinta PIANO DI LAVORO. Classe Prima

Lingua Straniera: FRANCESE Prima, Seconda, Terza, Quarta, Quinta PIANO DI LAVORO. Classe Prima Istituto di Istruzione Superiore ITALO CALVINO telefono: 0257500115 via Guido Rossa 20089 ROZZANO MI fax: 0257500163 e-mail: info@istitutocalvino.gov.it Codice Fiscale: 97270410158 internet: www.istitutocalvino.gov.it

Dettagli

SECONDE QUARTE. Nodi concettuali essenziali della disciplina (saperi essenziali)

SECONDE QUARTE. Nodi concettuali essenziali della disciplina (saperi essenziali) Mod. DIP/FUNZ 1- A BIENNIO MATERIA: INGLESE CLASSI: PRIME TERZE SECONDE QUARTE QUINTE INDIRIZZI : AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING - biennio comune Nodi concettuali essenziali della disciplina (saperi

Dettagli

UNA SOLUZIONE COMPLETA

UNA SOLUZIONE COMPLETA P! investimento UNA SOLUZIONE COMPLETA La tua azienda spende soldi per l ICT o li investe sull ICT? Lo scopo dell informatica è farci lavorare meglio, in modo più produttivo e veloce, e questo è l obiettivo

Dettagli

POF 2013-2014 - COMPETENZE

POF 2013-2014 - COMPETENZE POF 2013-2014 - COMPETENZE Seguendo le indicazioni della normativa, La Scuola anche per il SECONDO BIENNIO riconosce l importanza dei quattro assi culturali sulla base dei quali gestire la formulazione

Dettagli

Curricolo verticale SECONDA LINGUA COMUNITARIA Francese /Spagnolo. Scuola Secondaria di I grado

Curricolo verticale SECONDA LINGUA COMUNITARIA Francese /Spagnolo. Scuola Secondaria di I grado Curricolo verticale SECONDA LINGUA COMUNITARIA Francese /Spagnolo Scuola Secondaria di I grado TRAGUARDI DI COMPETENZA AL TERMINE della SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO (I traguardi sono riconducibili

Dettagli

Proge&are un sito Web

Proge&are un sito Web Proge&are un sito Web 1 Sommario Comprendere il processo di sviluppo di un sito Web. Creare le specifiche del sito. Iden:ficare gli obie

Dettagli

LABORATORIO PER LA CREAZIONE DI UN SITO WEB CON WORDPRESS CORSO BASE

LABORATORIO PER LA CREAZIONE DI UN SITO WEB CON WORDPRESS CORSO BASE LABORATORIO PER LA CREAZIONE DI UN SITO WEB CON WORDPRESS CORSO BASE Il corso è organizzato da Sara Tortelli Fuoridaglischemi Strategie in collaborazione con IAL FVG e L2C Informatica Srl Wp Space. Wordpress

Dettagli

CORSO DI ITALIANO CLASSE PRIMA

CORSO DI ITALIANO CLASSE PRIMA CORSO DI ITALIANO CLASSE PRIMA UdA n.1 - LEGGERE, COMPRENDERE E INTERPRETARE TESTI 1. Comprendere e analizzare narrativi, descrittivi, espositivi e poetici 2. Riconoscere e classificare diversi tipi di

Dettagli

Analisi dei Requisiti

Analisi dei Requisiti Analisi dei Requisiti Pagina 1 di 16 Analisi dei Requisiti Indice 1 - INTRODUZIONE... 4 1.1 - OBIETTIVO DEL DOCUMENTO...4 1.2 - STRUTTURA DEL DOCUMENTO...4 1.3 - RIFERIMENTI...4 1.4 - STORIA DEL DOCUMENTO...4

Dettagli

Il valore generato dal teatro alla Scala

Il valore generato dal teatro alla Scala Il valore generato dal teatro alla Scala Paola Dubini Centro ASK Università Bocconi Sintesi dei risultati Nello scorso mese di gennaio, il teatro alla Scala ha affidato al centro ASK dell Università Bocconi

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE CLASSI TERZE e QUARTE (RIM, Turismo) TERZA LINGUA STRANIERA

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE CLASSI TERZE e QUARTE (RIM, Turismo) TERZA LINGUA STRANIERA SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE CLASSI TERZE e QUARTE (RIM, Turismo) TERZA LINGUA STRANIERA a.s. 2013-2014 INDIRIZZI E ARTICOLAZIONI: TURISMO e RIM DISCIPLINA TERZA LINGUA COMUNITARIA- TEDESCO PROFILO

Dettagli

Casa Appartamento per disabili psichici

Casa Appartamento per disabili psichici R E G I O N E S I C I L I A N A Assessorato della Famiglia, delle Poliche Sociali e delle Autonomie Locali Diparmento della Famiglia e delle Poliche Sociali Casa Appartamento per disabili psichici 1. Numero

Dettagli

INGLESE COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE. b. Utilizza la lingua inglese nell uso delle tecnologie dell informazione e della comunicazione

INGLESE COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE. b. Utilizza la lingua inglese nell uso delle tecnologie dell informazione e della comunicazione INGLESE COMPETENZE SPECIFICHE AL a. Nell incontro con persone di diverse nazionalità è in grado di esprimersi a livello elementare in lingua inglese. b. Utilizza la lingua inglese nell uso delle tecnologie

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO DISCIPLINARE SECONDO BIENNIO

PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO DISCIPLINARE SECONDO BIENNIO PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO DISCIPLINARE SECONDO BIENNIO SETTORI: ECONOMICO - TURISTICO - TECNOLOGICO INDIRIZZI: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING - RELAZIONI INTERNAZIONALI PER IL MARKETING - SISTEMI

Dettagli

mainstream,, ottenuta grazie alla diretta e personale conoscenza delle realtà sociali,

mainstream,, ottenuta grazie alla diretta e personale conoscenza delle realtà sociali, Cos è East Journal East Journal è un quotidiano online che da cinque anni informa quotidianamente il pubblico italiano su politica, attualità, economia, sport e cultura e dei paesi dell Europa centro-orientale,

Dettagli

Corso di laurea in Comunicazione digitale M.A.Alber8, Editoria mul8mediale, AA 13/14

Corso di laurea in Comunicazione digitale M.A.Alber8, Editoria mul8mediale, AA 13/14 Editoria mul8mediale Maria A. Alber8 Comunicazione digitale, AA 13/14 Mol8 pregiudizi e poca informazione Due domande: In quale rapporto sta la leaura con il supporto del testo? con le possibilità di socializzazione

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica Modulo T1 4-Panoramica delle generazioni 1 Prerequisiti Monoprogrammazione e multiprogrammazione Multielaborazione Linguaggio macchina Linguaggi di programmazione e compilatori Struttura

Dettagli

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle Indicazioni Nazionali 2012 COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle Indicazioni Nazionali 2012 COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle Indicazioni Nazionali 2012 DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: LINGUE STRANIERE DISCIPLINE CONCORRENTI: tutte TRAGUARDI PER LO SVILUPPO

Dettagli

PIANO ANNUALE DI LAVORO

PIANO ANNUALE DI LAVORO Istituto Comprensivo via Latina 303 - Roma Piano annuale di lavoro MOD-102 Rev. 1 Data: 03/09/12 Totale pagine: 6 PIANO ANNUALE DI LAVORO Docenti Materia Classi Sezione a. s. Tutti Materie Letterarie Seconde

Dettagli

Tabella 1. Imprese valutate per provincia (pmi) e area territoriale (turismo)

Tabella 1. Imprese valutate per provincia (pmi) e area territoriale (turismo) Pmi bocciate alla prova del Web: la conquista di Internet è ancora lontana. Francesca Bassi, Dipartimento di Scienze Statistiche, Università di Padova. 10 dicembre 2012 Lo scopo della ricerca è la valutazione

Dettagli

educazione agli usi creativi della lingua riflessione su di essa controllo progressivo dei linguaggi in ambito disciplinare

educazione agli usi creativi della lingua riflessione su di essa controllo progressivo dei linguaggi in ambito disciplinare INTRODUZIONE Lo sviluppo di competenze linguistiche ampie e sicure è condizione indispensabile per la crescita della persona e per l'esercizio pieno della cittadinanza, per l'accesso critico a tutti gli

Dettagli

INTERNET SOLUTIONS SOCIAL SOLUTIONS MOBILE SOLUTIONS VIDEO SOLUTIONS MARKETING SOLUTIONS CONNETTITI CON NOI

INTERNET SOLUTIONS SOCIAL SOLUTIONS MOBILE SOLUTIONS VIDEO SOLUTIONS MARKETING SOLUTIONS CONNETTITI CON NOI INTERNET SOLUTIONS SOCIAL SOLUTIONS MOBILE SOLUTIONS VIDEO SOLUTIONS MARKETING SOLUTIONS CONNETTITI CON NOI INTERNET SOLUTIONS Sia che vogliate un nuovo sito completo e aggiornato secondo i nuovi criteri

Dettagli

π QUARTE π QUINTE Nodi concettuali essenziali della disciplina (saperi essenziali)

π QUARTE π QUINTE Nodi concettuali essenziali della disciplina (saperi essenziali) Mod. DIP/FUNZ 1- A BIENNIO MATERIA: INGLESE CLASSI: π PRIME π TERZE SECONDE π QUARTE π QUINTE INDIRIZZI : AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING Nodi concettuali essenziali della disciplina (saperi essenziali)

Dettagli

Computer assisted transla0on (CAT - 2) Cris%na Bosco Informa%ca applicata alla comunicazione mul%mediale

Computer assisted transla0on (CAT - 2) Cris%na Bosco Informa%ca applicata alla comunicazione mul%mediale Computer assisted transla0on (CAT - 2) Cris%na Bosco Informa%ca applicata alla comunicazione mul%mediale 2014-2015 Cosa è una Memoria di Traduzione Una TM (Transla0on Memory) è un archivio di materiali

Dettagli

Presentazione della tesi di laurea di Flavio Casadei Della Chiesa. Newsletter: un framework per una redazione web

Presentazione della tesi di laurea di Flavio Casadei Della Chiesa. Newsletter: un framework per una redazione web Presentazione della tesi di laurea di Flavio Casadei Della Chiesa Newsletter: un framework per una redazione web Argomenti trattati nella presentazione Internet, problematiche e soluzioni Contesto nel

Dettagli