SERVIZIO QUALITA D.L.VO 285/1992 E SUCC. MODIFIC. E INTEGRAZ. CASSINELLI. SERVIZIO PROPONENTE: d Ufficio VERBALE NON CONTESTATO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SERVIZIO QUALITA D.L.VO 285/1992 E SUCC. MODIFIC. E INTEGRAZ. CASSINELLI. SERVIZIO PROPONENTE: d Ufficio VERBALE NON CONTESTATO"

Transcript

1 RIFERIMENTO NORMATIVO D.L.VO 285/1992 E SUCC. MODIFIC. E INTEGRAZ. SETTORE VIGILANZA SERVIZIO: VIGILANZA RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO RESPONSABILE DELL ISTRUTTORIA CASSINELLI AGENTI DI PM ISTANZA DEL COMUNE CLIENTE ESTERNO SERVIZIO PROPONENTE: d Ufficio RICHIEDENTE altro SOGGETTO COMPETENTE Resp. di Procedimento RILEVAZIONE MACRO FASI DEL PROCEDIMENTO VERBALE NON CONTESTATO AUTOVELOX: Per i verbali non pagati e\o non contestati ricerca tramite collegamento al Dipartimento Trasporti Terrestri proprietari dei veicoli sanzionati Notifica Verbale al trasgressore TEMPI Dopo 60 gg dall accertamento 15 gg. 1. VERBALE NOTIFICATO PER RICEVUTA COMPIUTA GIACENZA di pagamento e chiusura del pagamento oppure verifica dei termini per messa a ruolo 2. VERBALE NOTIFICATO PER RICEVUTA COMPIUTA GIACENZA di pagamento e chiusura del pagamento oppure verifica dei termini per messa a ruolo 3. VERBALE NOTIFICATO PER IRREPERIBILITÀ DEL DESTINATARIO; per messa a ruolo. Ragioneria \ Polizia ricezionibollettino di c/c postale immediata 3 gg. Ragioneria \ Polizia Con cadenza mensile registrazione pagamenti ricevuti e trasmissione e trasmissione bolettini e Trasmissione eventuali pagamenti ricevuti a Tesoreria Aggiornamento dati registro CONCILIA per chiusura procedimento, registrazione a cadenza mensile Avanzamenti di riscossione Riepilogo annuale gestione agente contabile Almeno 30 gg.

2 Resp. di Procedimento \ protocollo interno CONCILIA Se il conducente/proprietario non paga nei termini previsti e non propone ricorso avvio sub procedimento PM EMISSIONE RUOLI/DISCARICO RUOLI Se il verbale non viene pagato entro 60 gg. dalla sua notifica ( brevimano oppure tramite raccomandata A\R per gli avvisi) si provvede a notificarlo al proprietario con raccomandata atto giudiziario A\R: Se conducente o proprietario ricorre avvio sub procedimenti PM RICORSI PREFETTO/GIUDICE DI PACE a fine anno 4. VERBALE NOTIFICATO PER RICEVUTA COMPIUTA GIACENZA di pagamento e chiusura del pagamento oppure verifica dei termini per messa a ruolo 5. VERBALE NOTIFICATO PER IRREPERIBILITÀ DEL DESTINATARIO; per messa a ruolo. \ Messo \ Anagrafe \ Anagrafe IN CASO DI PRECEDENTI RILEVANTI DEL MOROSO O DI RISCONTRATO CAMBIO DI RESIDENZA Rinotifica tramite messo comunale presso il luogo di residenza IN CASO DI IRREPERIBILITA PER CONTRAVVENTORE RESIDENTE Avvio del procedimento AG 2003 Cancellazione anagrafica per irreperibilità IN CASO DI IRREPERIBILITA PER CONTRAVVENTORE RESIDENTE 1 IPOTESI a. Eventuale Richiesta di informativa all Anagrafe del comune di Residenza del Contravventore o alla Camera di Commercio in caso di società; b. Risposta dell Ente ( Comune di ultima residenza, Camera di Commercio) c. notifica all ultima residenza se irreperibile o alla residenza effettiva; 2 IPOTESI attesa dei termini di scadenza procedimentali per la messa a ruolo

3 SE IL PROPRIETARIO E STRANIERO All atto della contestazione ( brevimano) obbligo di pagamento della sanzione Immediato Se il proprietario straniero è impossibilitato al pagamento devono essere trattenuti i documenti ( nota: è possibile effettuare i pagamenti anche tramite fideiussione bancaria) Se il contravventore non è rintracciabile ( avviso di accertamento) Richiesta di residenza all Ambasciata del Comune di riferimento: 1. se l Ambasciata risponde si provvede a notificare il v.a.v. all indirizzo indicato; Fino a ricezione documenti 90 gg 2. se l Ambasciata non risponde (entro 3 anni) si provvede ad archiviare il verbale tramite Prefettura IL TRASGRESSORE NON E STATO IDENTIFICATO PER MANCATA CONTESTAZIONE IMMEDIATA Dall accertamento visura della contestazione accertata al proprietario con invito\ obbligo di comunicazione dell effettivo conducente del veicolo qualora il trasgressione preveda una decurtazione dei punti del trasgressore. Allo scadere del termine Entro 60 GG IL PROPRIETARIO COMUNICA CHI ERA ALLA GUIDA AL MOMENTO DELL ACCERTAMENTO DELLA VIOLAZIONE. Notifica al conducente avvio dell iter odrinario di contestazione IL PROPRIETARIO NON COMUNICA CHI ERA ALLA GUIDA AL MOMENTO DELL ACCERTAMENTO DELLA VIOLAZIONE La mancata comunicazione o inottemperanza all invito comporta l applicazione di ultore sanzione.( Art 126 bis) 263 euroi (nota: alla stessa sanzione soggiace chiunque abbia ricevuto brevi manu una contestazione con l obbligo di visione dei documenti) Intestatario carta di L intestatario della carta di circolazione dimostra di non essere proprietario circolazione da del veicolo, mediante esibizione foglio P.R.A. o mediante produzione 60 gg. accertamento D.T.T. perdita di possesso del veicolo IL PRESUNTO PROPRIETARIO COMUNICA CHE NON ERA INTESTATARIO DEL VEICOL AL MOMENTO DELL ACCERTAMENTO DELLA VIOLAZIONE Rinotifica verbale di accertamento violazione amministrativa a colui che risulta essere l effettivo proprietario/responsabile della circolazione. 7 gg. VERBALE CONTESTATO Se il verbale è stato contestato al solo conducente, si provvede a 7 gg. notificarlo anche al proprietario ( dopo i 60 gg) Se il conducente non si è fermato all alt dell agente si notifica il verbale di Entro 150 gg accertamento della violazione al proprietario del veicolo Si invia comunicazione in Prefettura con la prova dell avvenuta notifica del verbale per la definizione della sanzione ed emissione dell ordinanza 10 gg. dell ingiunzione di pagamento.

4 SOGGETTO COMPETENTE RILEVAZIONE MACRO FASI DEL PROCEDIMENTO VERBALI CON SANZIONE DECURTAZIONE PUNTI PATENTE AL CONDUCENTE TEMPI Pulizia SE IL CONDUCENTE E PRESENTE ALL ACCERTAMENTO nel verbale di accertamento violazione, si provvederà a decurtare i punti della patente allo stesso ( al massimo 15 punti in un solo giorno ) se il conducente in altre circostanze ha commesso infrazioni tali da decurtare il residuo di punti allo stesso verrà notificata la revoca della patente nei termini di legge Immediato 1 g Prefetto \ D.T.T. \ Polizia Proprietario \ Protocollo Notifica di sospensioni \ revoca della patente SE IL PROPRIETARIO COMUNICA CHI ERA ALLA GUIDA DEL VEICOLO AL MOMENTO DELL ACCERTAMENTO \ INFRAZIONE: L ufficio notifica il verbale al conducente con l avvertenza della decurtazione dei punti; Termini di legge 2 gg 7 gg DALLA MANCATA CONTESTAZIONE IMMEDIATA SI RELEVA PROPRIETARIO E PERSONA GIURIDICA: si segue l iter del proprietario persona fisica CHE IL VERBALI CON SANZIONE ACCESSORIA RITIRO CARTA DI CIRCOLAZIONE O SOSPENSIONE PATENTE DI GUIDA 1. invio Carta di circolazione/patente di guida entro 5 gg. dall elevazione del v.a.v. al D.T.T. o alla Prefettura; 2. trasmissione comunicazione Prefettura per appmicazione sanzione accessoria. TEMPO MASSIMO CONCLUSIONE 5 gg.

5 TIPOLOGIA ATTO FINALE: Vedi tipologie fine fase NOTE

6 DA ISTANZA ESTERNA: PROCEDIMENTO DA INSERIRE NELLA CARTA DEI SERVIZI Che cosa è: chi ritiene che il verbale di accertamento della violazione non sia nullo o annullabile, può effettuare ricorso sia al Giudice di Pace che al Prefetto. Chi invece ha ricevuto la notifica di un verbale riferito ad un veicolo di cui non è più proprietario deve produrre foglio di P.R.A. o quanto serva a dimostrare l avvenuto passaggio di proprietà. Chi invece ha avuto l elevazione di un verbale per il quale è prevista la sanzione della decurtazione dei punti dalla patente, deve comunicare entro 60 giorni dalla notifica il nome del conducente del veicolo, altrimenti se il proprietario è persona fisica si provvede a decurtare i punti dalla patente del proprietario, se invece il proprietario è persona giuridica viene elevato un ulteriore verbale che prevede una sanzione amministrativa pecuniaria di 263 Qualora invece il verbale prevede l obbligo di presentarsi presso un qualunque Ufficio di Polizia, il trasgressore si deve recare presso la sede della di qualsiasi Comune, presso una stazione dei Carabinieri o presso la sede della Polizia di Stato e rendere le dichiarazioni o presentare i documenti richiesti nel verbale inviato. Che cosa viene chiesto all utente: Che cosa deve fare l ufficio: vedi Fasi procedimento Costi per l utente: E prevista modulistica SI X SI Moduli assegnabili all U.R.P.\ S.U.? NO NO X

7 AUTO VALUTAZIONE/AUTO DIAGNOSI - LA VOCE DEI PROCESSI RILEVAZIONE CRITICITA GRAVITA X FREQUENZA X NOTE RELATIVE ALLA CRITICITA : Responsabile Procedimento Firma Data Responsabile Istruttoria Firma Data

Dr. Domenico Rosati Giudice di Pace Coordinatore di Scandiano

Dr. Domenico Rosati Giudice di Pace Coordinatore di Scandiano Dr. Domenico Rosati Giudice di Pace Coordinatore di Scandiano TERMINE: 60gg dalla contestazione o dalla notificazione, sia per verbali con sanzioni pecuniarie, sia con aggiunta di sanzioni accessorie SOGGETTI

Dettagli

La presente normativa si applica sia alla patente di guida che al certificato di idoneità alla guida di ciclomotori.

La presente normativa si applica sia alla patente di guida che al certificato di idoneità alla guida di ciclomotori. La presente normativa si applica sia alla patente di guida che al certificato di idoneità alla guida di ciclomotori. Procedura Accertamento della violazione da cui consegue decurtazione di punteggio (1)

Dettagli

Periodico informativo n. 83/2013. Decreto del fare e sanzioni previste dal Codice della Strada

Periodico informativo n. 83/2013. Decreto del fare e sanzioni previste dal Codice della Strada Periodico informativo n. 83/2013 Decreto del fare e sanzioni previste dal Codice della Strada Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo comunicarle che il Decreto del

Dettagli

Le recenti modifiche al Codice della Strada: patente a punti e altre implicazioni operative per le imprese

Le recenti modifiche al Codice della Strada: patente a punti e altre implicazioni operative per le imprese Assolombarda - CdS slides 3 1 Le recenti modifiche al Codice della Strada: patente a punti e altre implicazioni operative per le imprese VITO DATTOLICO Coordinatore Giudici di Pace di Milano Milano, 7

Dettagli

PROVINCIA DI COMO COMANDO POLIZIA LOCALE. Pagamento delle sanzioni in misura ridotta del 30%

PROVINCIA DI COMO COMANDO POLIZIA LOCALE. Pagamento delle sanzioni in misura ridotta del 30% COMANDO POLIZIA LOCALE Chi può beneficiare della riduzione Pagamento delle sanzioni in misura ridotta del 30% Il trasgressore, il proprietario del veicolo o qualsiasi altro obbligato in solido può pagare

Dettagli

Le multe per infrazioni al Codice della Strada

Le multe per infrazioni al Codice della Strada Le multe per infrazioni al Codice della Strada Riferimenti normativi Nuovo codice della strada (D.lgs. 30 aprile 1992, n. 285 e successive modificazioni); Regolamento di esecuzione e di attuazione del

Dettagli

Settore-Corpo di Polizia Locale

Settore-Corpo di Polizia Locale Settore-Corpo di Polizia Locale Al settore, suddiviso nell Ufficio di Polizia Locale ed Amministrativa e nella Squadra Operativa, compete l attività di polizia sul territorio: polizia amministrativa, polizia

Dettagli

COMUNE DI AMOROSI Ufficio di Polizia Locale Via Calore 94 Tel. 0824/970872 Fax 0824 972735

COMUNE DI AMOROSI Ufficio di Polizia Locale Via Calore 94 Tel. 0824/970872 Fax 0824 972735 COMUNE DI AMOROSI Ufficio di Polizia Locale Via Calore 94 Tel. 0824/970872 Fax 0824 972735 Domande frequenti Quali sono i tempi per la notifica ed eventuali rinotifiche del verbale? Si ricorda che il verbale

Dettagli

Le recenti modifiche al Codice della Strada: patente a punti e altre implicazioni operative per le imprese

Le recenti modifiche al Codice della Strada: patente a punti e altre implicazioni operative per le imprese Assolombarda - CdS slides 1 1 Le recenti modifiche al Codice della Strada: patente a punti e altre implicazioni operative per le imprese CHIARA SOMARE Avvocato STUDIO LEGALE I - 20122 MILANO - VIA CURTATONE,

Dettagli

SINISTRI STRADALI ESAME DEI DOCUMENTI DI GUIDA E DI CIRCOLAZIONE

SINISTRI STRADALI ESAME DEI DOCUMENTI DI GUIDA E DI CIRCOLAZIONE CELLE LIGURE (SV) 2 OTTOBRE 2014 SINISTRI STRADALI ESAME DEI DOCUMENTI DI GUIDA E DI CIRCOLAZIONE dott. Marco Massavelli Vice Comandante P.M. Druento (TO) CONTROLLO DEI DOCUMENTI E INVITO A PRESENTARLI

Dettagli

COMUNICAZIONE MESSA IN ESERCIZIO ASCENSORI

COMUNICAZIONE MESSA IN ESERCIZIO ASCENSORI SETTORE POLIZIA LOCALE E CONTROLLO DEL TERRITORIO COMUNICAZIONE MESSA IN ESERCIZIO ASCENSORI Ogni volta che viene messo in esercizio un ascensore o un montacarichi non destinati ad un servizio pubblico

Dettagli

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE DI COMPETENZA DELLA VIII DIREZIONE AMBIENTE

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE DI COMPETENZA DELLA VIII DIREZIONE AMBIENTE PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA DENOMINATA LIBERO CONSORZIO COMUNALE AI SENSI DELLA L.R. N. 8/2014 REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE DI COMPETENZA DELLA VIII DIREZIONE AMBIENTE

Dettagli

Responsabile:Il Sindaco Franco Tarquini. Indirizzo di posta elettronica: vigilanza@comunetossicia.gov.it

Responsabile:Il Sindaco Franco Tarquini. Indirizzo di posta elettronica: vigilanza@comunetossicia.gov.it L'uffico svolge le seguenti funzioni: Viabilità e infortunistica - Vigilanza - Polizia - Commercio - Licenze e autorizzazioni - Fiere e mercati - Randagismo Responsabile:Il Sindaco Franco Tarquini Indirizzo

Dettagli

Patente di guida: irregolarità e relative sanzioni

Patente di guida: irregolarità e relative sanzioni Patente di guida: irregolarità e relative sanzioni Errata applicazione dell articolo 126 bis al titolare di patente rilasciata da uno Stato estero All atto di rilascio della patente viene attribuito un

Dettagli

SANZIONI. AMMINISTRATIVE (Multe) per violazioni a norme del Codice della Strada. Come pagarle o come contestarle (Piccolo manuale operativo)

SANZIONI. AMMINISTRATIVE (Multe) per violazioni a norme del Codice della Strada. Come pagarle o come contestarle (Piccolo manuale operativo) SANZIONI AMMINISTRATIVE (Multe) per violazioni a norme del Codice della Strada. Come pagarle o come contestarle (Piccolo manuale operativo) Settembre 2009 IL PAGAMENTO DI UNA SANZIONE AMMINISTRATIVA PER

Dettagli

LA PATENTE A PUNTI CITTA DI CIRIE. Provincia di Torino

LA PATENTE A PUNTI CITTA DI CIRIE. Provincia di Torino CITTA DI CIRIE Provincia di Torino P. IVA 02084870019 C.F. 83000390019 www.comune.cirie.to.it Comando Polizia Municipale CAP 10073 Corso Nazioni Unite nr. 32 Tel. 011 9218190 - Fax 011 9205554 e-mail:

Dettagli

ISTRUZIONI GENERALI PER LE CONTRAVVENZIONI AL DIVIETO DI FUMO

ISTRUZIONI GENERALI PER LE CONTRAVVENZIONI AL DIVIETO DI FUMO ISTRUZIONI GENERALI PER LE CONTRAVVENZIONI AL DIVIETO DI FUMO Gli enti non statali (come le ASL, che dipendono dalle Regioni) richiedono il pagamento della sanzione e le relative spese di notifica secondo

Dettagli

SERVICE P.M. Gestione delle procedure inerenti le infrazioni al Codice della strada

SERVICE P.M. Gestione delle procedure inerenti le infrazioni al Codice della strada SERVICE P.M. Gestione delle procedure inerenti le infrazioni al Codice della strada Dall acquisizione dei dati delle violazioni Alla rendicontazione dei ruoli Pag. 1 Con l affidamento in outsourcing del

Dettagli

Maggioli Editore. Manuale della Circolazione Stradale 3/2010. Come funziona in sintesi il sistema della patente a punti

Maggioli Editore. Manuale della Circolazione Stradale 3/2010. Come funziona in sintesi il sistema della patente a punti Manuali elettronici Patente a punti Maggioli Editore Manuale della Circolazione Stradale 3/2010 Page 1 of 10 Come funziona in sintesi il sistema della patente a punti Quanti punti si hanno a disposizione?

Dettagli

COMUNE DI ROVIGO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DELLA GIUNTA COMUNALE DLGC/2015/19 O G G E T T O

COMUNE DI ROVIGO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DELLA GIUNTA COMUNALE DLGC/2015/19 O G G E T T O COMUNE DI ROVIGO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DELLA GIUNTA COMUNALE DLGC/2015/19 O G G E T T O DETERMINAZIONE DEGLI IMPORTI RELATIVI ALLE SPESE DI ACCERTAMENTO E

Dettagli

CITTA DI FIUMICINO (Provincia di Roma) COMANDO DI POLIZIA LOCALE

CITTA DI FIUMICINO (Provincia di Roma) COMANDO DI POLIZIA LOCALE CITTA DI FIUMICINO (Provincia di Roma) COMANDO DI POLIZIA LOCALE INFORMAZIONI PER GLI UTENTI INTERESSATI ALLA DEFINIZIONE AGEVOLATA DEI DEBITI RELATIVI A SANZIONI AMMINISTRATIVE PER VIOLAZIONI AL CODICE

Dettagli

D.P.R. 309/90 COME INNOVATO DALLA LEGGE N.49/06

D.P.R. 309/90 COME INNOVATO DALLA LEGGE N.49/06 Prefettura di Massa Carrara Ufficio territoriale del Governo DISCIPLINA DEGLI STUPEFACENTI 10 domande per conoscere cosa Ti puç accadere se vieni trovato in possesso di modiche quantité di sostanze stupefacenti

Dettagli

ELENCO DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI

ELENCO DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI ELENCO DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI e Protezione Civile DENOMINAZIONE E OGGETTO DEL PROCEDIMENTO STRUTTURA ORGANIZZATIVA COMPETENTE RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO RESPONSABILE DEL PROVVEDIMENTO TERMINE

Dettagli

Polizia Municipale. Completa automatizzazione del lavoro svolto dall ufficio di Polizia Municipale.

Polizia Municipale. Completa automatizzazione del lavoro svolto dall ufficio di Polizia Municipale. Completa automatizzazione del lavoro svolto dall ufficio di. Gestione dei verbali di contravvenzione relativi sia ad infrazioni al Codice della Strada, che a violazioni di leggi, regolamenti comunali o

Dettagli

CAI CENTRALE DI ALLARME INTERBANCARIA

CAI CENTRALE DI ALLARME INTERBANCARIA CAI CENTRALE DI ALLARME INTERBANCARIA Approfondimenti legislativi CAI Centrale d Allarme Interbancaria 1/5 Gli archivi informatici La Banca d Italia, con Regolamento del 29/01/2002, ha completato la normativa

Dettagli

SULPL ALESSANDRIA NEWS Periodico di informazione tecnica, giuridica, sindacale e di attualità per gli operatori della polizia locale

SULPL ALESSANDRIA NEWS Periodico di informazione tecnica, giuridica, sindacale e di attualità per gli operatori della polizia locale REGIONE PIEMONTE SEGRETERIA PROVINCIALE ALESSANDRIA e_mail: alessandria@sulpm.net SULPL ALESSANDRIA NEWS Periodico di informazione tecnica, giuridica, sindacale e di attualità per gli operatori della polizia

Dettagli

IL SERVIZIO INTEGRATO NOTIFICHE. Ingiunzione Fiscale e Multe all estero

IL SERVIZIO INTEGRATO NOTIFICHE. Ingiunzione Fiscale e Multe all estero IL SERVIZIO INTEGRATO NOTIFICHE I nuovi servizi accessori dedicati alla Polizia Locale: Ingiunzione Fiscale e Multe all estero 1 SIN ATTI Sin ATTI è il servizio rivolto alla Polizia Locale per la gestione

Dettagli

COMUNE CASTELFRANCO DI SOTTO Provincia di Pisa REGOLAMENTO COMUNALE PER LA RISCOSSIONE DIRETTA DELLA TASSA SMALTIMENTO RIFIUTI SOLIDI URBANI

COMUNE CASTELFRANCO DI SOTTO Provincia di Pisa REGOLAMENTO COMUNALE PER LA RISCOSSIONE DIRETTA DELLA TASSA SMALTIMENTO RIFIUTI SOLIDI URBANI COMUNE CASTELFRANCO DI SOTTO Provincia di Pisa REGOLAMENTO COMUNALE PER LA RISCOSSIONE DIRETTA DELLA TASSA SMALTIMENTO RIFIUTI SOLIDI URBANI APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 16 DEL 18.05.2011

Dettagli

PROVINCIA DI CAGLIARI VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

PROVINCIA DI CAGLIARI VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE PROVINCIA DI CAGLIARI VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 4 3 Del 25 febbraio 2015 OGGETTO Determinazione delle spese di accertamento, procedimento e notificazione delle sanzioni amministrative

Dettagli

Multe. La contestazione delle. Associazione Difesa Consumatori e Ambiente promossa dalla CISL

Multe. La contestazione delle. Associazione Difesa Consumatori e Ambiente promossa dalla CISL Test Noi Consumatori - Periodico settimanale di informazione e studi su consumi, servizi, ambiente. Anno XXIV - numero 18 del 14 marzo 2012. Direttore: Pietro Giordano - Direttore responsabile: Francesco

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento sulla riscossione delle contravvenzioni al codice della strada

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento sulla riscossione delle contravvenzioni al codice della strada PROVINCIA DI ROMA Regolamento sulla riscossione delle contravvenzioni al codice della strada Adottato con delibera del Consiglio Provinciale: n. 25 del 25 luglio 2011 ART. 1 Oggetto e scopo del regolamento.

Dettagli

Articolo 126 bis TITOLO IV - Guida dei veicoli e conduzione degli animali Patente a punti

Articolo 126 bis TITOLO IV - Guida dei veicoli e conduzione degli animali Patente a punti Articolo 16 bis TITOLO IV - Guida dei veicoli e conduzione degli animali Patente a punti 1. All'atto del rilascio della patente viene attribuito un punteggio di venti punti. Tale punteggio, annotato nell'anagrafe

Dettagli

Articolo 193 comma 4 bis: assicurazione falsa o contraffatta. Come agire? di Maurizio Marchi*

Articolo 193 comma 4 bis: assicurazione falsa o contraffatta. Come agire? di Maurizio Marchi* Articolo 193 comma 4 bis: assicurazione falsa o contraffatta. Come agire? di Maurizio Marchi* Soffermiamoci prima di tutto sulle parole circolazione, veicoli a motore e rimorchi. Circolazione: tenuto conto

Dettagli

CITTÀ DI CARMAGNOLA PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 76

CITTÀ DI CARMAGNOLA PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 76 COPIA CITTÀ DI CARMAGNOLA PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 76 OGGETTO: determinazione delle spese di procedimento, accertamento e notificazione delle violazioni amministrative

Dettagli

VERBALE DI ACCERTAMENTO E CONTESTAZIONE DELLA VIOLAZIONE DEL DIVIETO DI FUMARE.

VERBALE DI ACCERTAMENTO E CONTESTAZIONE DELLA VIOLAZIONE DEL DIVIETO DI FUMARE. ALLEGATO A VERBALE DI ACCERTAMENTO E CONTESTAZIONE DELLA VIOLAZIONE DEL DIVIETO DI FUMARE. Verbale n.. / (anno) L'anno il giorno del mese di nei locali /area all aperto di pertinenza della scuola, alle

Dettagli

Modifiche la CdS. Sanzione 38 conducente che supera la durata dei periodi di guida prescritti dal Regolamento CE 561/2006.

Modifiche la CdS. Sanzione 38 conducente che supera la durata dei periodi di guida prescritti dal Regolamento CE 561/2006. Modifiche la CdS Tempi di guida e di riposo dei conducenti nuove sanzioni previste dall art. 174 c.d.s. Tutti i calcoli e le percentuali delle eccedenze Scheda riassuntiva Comma 4 38 conducente che supera

Dettagli

Regione Siciliana Assessorato Regionale della Salute Palermo, li 9 novembre 2010

Regione Siciliana Assessorato Regionale della Salute Palermo, li 9 novembre 2010 D.A.S.O.E. Servizio 8 - Via Vaccaro - 90145 Palermo - tel.0917079358 / fax 0917079229 - E-mail: d.nifosi@regione.sicilia.it Regione Siciliana Assessorato Regionale Salute Palermo, li 9 novembre 2010 Dipartimento

Dettagli

Generated by Foxit PDF Creator Foxit Software http://www.foxitsoftware.com For evaluation only. COMUNE DI SENIGALLIA POLIZIA MUNICIPALE

Generated by Foxit PDF Creator Foxit Software http://www.foxitsoftware.com For evaluation only. COMUNE DI SENIGALLIA POLIZIA MUNICIPALE COMUNE DI SENIGALLIA POLIZIA MUNICIPALE RESOCONTO DELL ATTIVITA OPERATIVA SVOLTA NELL ANNO 2010 RESOCONTO ATTIVITA SVOLTA IN MATERIA DI POLIZIA STRADALE ATTIVITA DI ACCERTAMENTO DELLE VIOLAZIONI TOTALE

Dettagli

Provincia di Livorno POLIZIA MUNICIPALE GESTIONE ASSOCIATA Comuni di Castagneto Carducci e Bibbona

Provincia di Livorno POLIZIA MUNICIPALE GESTIONE ASSOCIATA Comuni di Castagneto Carducci e Bibbona AFFIDAMENTO IN OUTSOURCING, PER LA DURATA DI ANNI 2 (DUE), DELL INSERIMENTO, STAMPA E POSTALIZZAZIONE DELLE CONTRAVVENZIONI AL CODICE DELLA STRADA INCLUSA L ATTIVITA DI RISCOSSIONE ORDINARIA DELLE STESSE.

Dettagli

Comune di San Giorgio di Mantova

Comune di San Giorgio di Mantova Comune di San Giorgio di Mantova Piazza della Repubblica, 8. T el 0376 273111 F ax 0376 273154 p. e.c. comune. sangio rgiodimantova@pec. regione.lombardia. it C. F. 80004610202 ORIGINALE Deliberazione

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI del Reparto Contravvenzioni della Polizia Municipale Anno 2012

CARTA DEI SERVIZI del Reparto Contravvenzioni della Polizia Municipale Anno 2012 Delibera n. 22/2012 CARTA DEI SERVIZI del Reparto Contravvenzioni della Polizia Municipale Anno 2012 PREMESSE GENERALI Reparto Contravvenzioni Polizia Municipale Via di Francia 1 16149 GENOVA Segreteria

Dettagli

ANVU ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE POLIZIA LOCALE D ITALIA

ANVU ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE POLIZIA LOCALE D ITALIA ANVU ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE POLIZIA LOCALE D ITALIA "Art. 202 Pagamento in misura ridotta 1. Per le violazioni per le quali il presente codice stabilisce una sanzione amministrativa pecuniaria, ferma

Dettagli

P r o v i n c i a d i P a d o v a

P r o v i n c i a d i P a d o v a SANZIONI DISCIPLINARI Riferimento: articolo 21 della L. 298/1974 Secondo il sopra citato articolo, le imprese che esercitano il trasporto di merci in conto terzi e in conto proprio possono essere sanzionate

Dettagli

CITTA' DI TORINO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SETTORE SICUREZZA STRADALE Ufficio Studi e Formazione

CITTA' DI TORINO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SETTORE SICUREZZA STRADALE Ufficio Studi e Formazione CITTA' DI TORINO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SETTORE SICUREZZA STRADALE Ufficio Studi e Formazione CIRCOLARE N. 121 Operativa OGGETTO: Circolazione stradale. Riforma C.d.S. Legge 15 luglio 2009, n. 94

Dettagli

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali VISTA la legge 24 novembre 1981 n. 689, recante modifiche al sistema penale; VISTO il decreto ministeriale del 26 luglio 1995 recante Disciplina del rilascio delle licenze di pesca ; VISTO il regolamento

Dettagli

GES.net La Suite integrata dedicata alla POLIZIA LOCALE

GES.net La Suite integrata dedicata alla POLIZIA LOCALE GES.net La Suite integrata dedicata alla POLIZIA LOCALE Comune di None C.I.G. 5377451CEF Offerta Tecnica Pag. 1 Richiesta di credenziali di accesso al sistema La procedura prevede la possibilità di allegare

Dettagli

COMUNE DI SENIGALLIA POLIZIA MUNICIPALE RESOCONTO DELL ATTIVITA OPERATIVA SVOLTA NELL ANNO 2011

COMUNE DI SENIGALLIA POLIZIA MUNICIPALE RESOCONTO DELL ATTIVITA OPERATIVA SVOLTA NELL ANNO 2011 COMUNE DI SENIGALLIA POLIZIA MUNICIPALE RESOCONTO DELL ATTIVITA OPERATIVA SVOLTA NELL ANNO 2011 RESOCONTO ATTIVITA SVOLTA IN MATERIA DI POLIZIA STRADALE ATTIVITA DI ACCERTAMENTO DELLE VIOLAZIONI TOTALE

Dettagli

CARTA DELLA QUALITA' DEI SERVIZI POSTALI

CARTA DELLA QUALITA' DEI SERVIZI POSTALI CARTA DELLA QUALITA' DEI SERVIZI POSTALI POSTA SERVIZI LTD Operatore postale autorizzato dal Ministero dello Sviluppo Economico della Repubblica Italiana Lic. ind. 1049/2011 Aut. Gen. 2307/2011 Sede Legale:

Dettagli

RICHIESTA ATTI DI INCIDENTE STRADALE

RICHIESTA ATTI DI INCIDENTE STRADALE COMANDO POLIZIA LOCALE SEZIONE TRAFFICO E CIRCOLAZIONE Corso Roma 1/5 Isola del Liri (FR) Telefono 0776808048 - Fax 0776800031 e.mail poliziamunicipale@comune.isoladelliri.fr.it Ufficiale responsabile

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE PAOLO SARPI

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE PAOLO SARPI Circolare 394 San Vito al Tagliamento, 5 aprile 2014 Oggetto: INFRAZIONE DEL DIVIETO DI FUMO A tutto il personale dell Istituto Agli studenti Alle famiglie All ALBO Nelle more dell approvazione, da parte

Dettagli

ART. 1 OGGETTO DELLA PRESTAZIONE DEL SERVIZIO E DESCRIZIONE TECNICA

ART. 1 OGGETTO DELLA PRESTAZIONE DEL SERVIZIO E DESCRIZIONE TECNICA CAPITOLATO D ONERI PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI GESTIONE DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE EMESSE PER VIOLAZIONI AL CODICE DELLA STRADA NEI CONFRONTI DI CITTADINI STRANIERI ART. 1 OGGETTO DELLA PRESTAZIONE

Dettagli

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI circoscrizione del Tribunale di Catania CATANIA

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI circoscrizione del Tribunale di Catania CATANIA REGOLAMENTO PER LA RISCOSSIONE DEI CONTRIBUTI ANNUALI DI ISCRIZIONE ALL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI CATANIA PREMESSA Il presente Regolamento si propone di normare la

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA RISCOSSIONE DIRETTA DEI TRIBUTI COMUNALI

REGOLAMENTO PER LA RISCOSSIONE DIRETTA DEI TRIBUTI COMUNALI Città di Lecce REGOLAMENTO PER LA RISCOSSIONE DIRETTA DEI TRIBUTI COMUNALI Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 61 del 19 luglio 2010 Emendato con deliberazione di Consiglio Comunale n.

Dettagli

COMUNE DI SERRONE PROVINCIA DI FROSINONE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. VERBALE n 69 del 18 luglio 2012

COMUNE DI SERRONE PROVINCIA DI FROSINONE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. VERBALE n 69 del 18 luglio 2012 COMUNE DI SERRONE PROVINCIA DI FROSINONE Copia VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE VERBALE n 69 del 18 luglio 2012 OGGETTO: Accertamento e notificazione dei verbali per infrazioni alle norme

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

COMUNE DI POGGIBONSI PROVINCIA DI SIENA

COMUNE DI POGGIBONSI PROVINCIA DI SIENA COMUNE DI POGGIBONSI PROVINCIA DI SIENA Deliberazione della Giunta Comunale N. 39 Data 12/02/2013 Oggetto: AGGIORNAMENTO SPESE DI ACCERTAMENTO E PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI IN MATERIA DI CODICE DELLA STRADA

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** CONTROLLO DI GESTIONE

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** CONTROLLO DI GESTIONE COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** CONTROLLO DI GESTIONE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 212 / 2015 OGGETTO: CIG.6154384656.SERVIZIO DI POSTALIZZAZIONE

Dettagli

Comune di Lecco. DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Numero 1061 Data: 18-12-2014

Comune di Lecco. DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Numero 1061 Data: 18-12-2014 Comune di Lecco Piazza Diaz, 1-23900 Lecco (LC) - Tel. 0341/ 481111 - Fax 286874 - C.F. 00623530136 N. 1061-2014 Reg. DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Numero 1061 Data: 18-12-2014 SETTORE : AFFARI GENERALI

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE POLIZIA MUNICIPALE

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE POLIZIA MUNICIPALE COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE POLIZIA MUNICIPALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 1160 / 2014 OGGETTO: SERVIZIO

Dettagli

Sistema di vigilanza. Corso formazione per iscrizione Elenchi OAM

Sistema di vigilanza. Corso formazione per iscrizione Elenchi OAM Sistema di vigilanza Corso formazione per iscrizione Elenchi OAM Connessi poteri di controllo Il ruolo di Banca d Italia Formazione OAM 2 Art. 128-decies TUB Agli agenti in a.f., agenti money transfer,

Dettagli

Via Genova, 4 67050 UFFICIO POLIZIA MUNICIPALE

Via Genova, 4 67050 UFFICIO POLIZIA MUNICIPALE COMUNE di CIVITA D ANTINO (L AQUILA) Via Genova, 4 67050 Tel. 0863 978122 fax 0863 978564 P.I. 0021 6390 666 UFFICIO POLIZIA MUNICIPALE DETERMINAZIONE N. 195 DEL 03/12/2011 OGGETTO: Servizio di misurazione

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO I CIRCOLAZIONE STRADALE E PROFILI DI RESPONSABILITÀ CIVILE. Sezione I LA FASE STRAGIUDIZIALE

INDICE SOMMARIO CAPITOLO I CIRCOLAZIONE STRADALE E PROFILI DI RESPONSABILITÀ CIVILE. Sezione I LA FASE STRAGIUDIZIALE INDICE SOMMARIO CAPITOLO I CIRCOLAZIONE STRADALE E PROFILI DI RESPONSABILITÀ CIVILE Sezione I LA FASE STRAGIUDIZIALE 1. La denuncia di sinistro... Pag. 3 2. La richiesta di informazioni ai sensi dell art.

Dettagli

e.p.c. Ad Equitalia Gerit S.p.A.

e.p.c. Ad Equitalia Gerit S.p.A. Ai Dirigenti del Dipartimento II Ing. Fabio Gardusi Dott.ssa Valeria Napoli Dott. Pasquale Libero Pelusi Dott.ssa Anna Maria Rossi Dott.ssa Paola Sbriccoli Ai Ai A Direttori dei Dipartimenti Direttori

Dettagli

Fino al 2003 in Italia non esisteva un divieto assoluto di fumare e solo con la legge n. 3 del 16 gennaio 2003 art. 51 tale divieto è stato istituito in tutti i luoghi chiusi ad eccezione di quelli privati,

Dettagli

Il servizio integrato notifiche per il Comune di Roma

Il servizio integrato notifiche per il Comune di Roma Il servizio integrato notifiche per il Comune di Roma Annamaria GRAZIANO Direttore II Dipartimento Entrate Comune di Roma Il SIN Il Il Servizio Integrato Notifiche, consente la la gestione e il il controllo

Dettagli

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELLE NORME RELATIVE AL DIVIETO DI FUMO

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELLE NORME RELATIVE AL DIVIETO DI FUMO REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELLE NORME RELATIVE AL DIVIETO DI FUMO Art. 1 - Premessa Art. 32 della Costituzione "La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse

Dettagli

COMUNE DI OCCHIOBELLO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Deliberazione n. 187 del 22/12/2014

COMUNE DI OCCHIOBELLO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Deliberazione n. 187 del 22/12/2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Deliberazione n. 187 del 22/12/2014 OGGETTO: SPESE DI PROCEDIMENTO, ACCERTAMENTO E NOTIFICAZIONE DELLE VIOLAZIONI AMMINISTRATIVE 2014/2015. L anno duemilaquattordici

Dettagli

COMUNE DI ISPICA (Provincia di Ragusa)

COMUNE DI ISPICA (Provincia di Ragusa) COMUNE DI ISPICA (Provincia di Ragusa) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PROCEDIMENTO SANZIONATORIO DI CUI ALL ART.47 DEL D.LGS.14 MARZO 2013, N.33 IN MATERIA DI TRASPARENZA Approvato con deliberazione

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA TUTELA DELLA SALUTE CONTRO I DANNI DERIVANTI DAL FUMO NORME DI RIFERIMENTO

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA TUTELA DELLA SALUTE CONTRO I DANNI DERIVANTI DAL FUMO NORME DI RIFERIMENTO COMUNE di LARI REGOLAMENTO COMUNALE PER LA TUTELA DELLA SALUTE CONTRO I DANNI DERIVANTI DAL FUMO Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 11 del 02/04/2009 REGOLAMENTO COMUNALE PER LA TUTELA DELLA

Dettagli

AT-392/8.1 AT-392/8.2

AT-392/8.1 AT-392/8.2 AT-392/8.1 AT-392/8.2 AT-392/8.3 AT-392/8.4 AT-392/8.5 AT-392/8.6 AT-392/8.7 AT-392/8.8 AT-392/8.9 ECONOMATO - N schede economali aperte Viene rilevato il numero complessivo di schede economali aperte

Dettagli

Procedimenti amministrativi del Servizio Polizia Locale Commercio - Ufficio Vigilanza

Procedimenti amministrativi del Servizio Polizia Locale Commercio - Ufficio Vigilanza Procedimenti amministrativi del Servizio - Vigilanza N. 1 DENOMINAZION E E OGGETTO 2 Gestione oggetti rinvenuti 3 Ordinanze sulla circolazione stradale ed eventi trasporti eccezionali STRUTTURA ORGANIZZATIV

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL RECUPERO CREDITI INSOLUTI

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL RECUPERO CREDITI INSOLUTI REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL RECUPERO CREDITI INSOLUTI ART. 1 FINALITA Il presente regolamento disciplina la gestione dei crediti e le azioni da porre in essere nel caso di insolvenza degli stessi.

Dettagli

CITTA' DI CASTENASO POLIZIA MUNICIPALE DATI SULL ATTIVITA' DEL SERVIZIO NELL ANNO 2012

CITTA' DI CASTENASO POLIZIA MUNICIPALE DATI SULL ATTIVITA' DEL SERVIZIO NELL ANNO 2012 DATI SULL ATTIVITA' DEL SERVIZIO NELL ANNO 2012 1 SOMMARIO: ORGANIZZAZIONE E SERVIZI...3 LA...4 SICUREZZA DELLA CIRCOLAZIONE...5 SINISTRI STRADALI...6 VIOLAZIONI AMMINISTRATIVE...7 ACCERTAMENTI ANAGRAFICI

Dettagli

VADEMECUM SANZIONI AMMINISTRATIVE. Le sanzioni amministrative per l uso personale: cosa sono e come si combattono

VADEMECUM SANZIONI AMMINISTRATIVE. Le sanzioni amministrative per l uso personale: cosa sono e come si combattono VADEMECUM SANZIONI AMMINISTRATIVE Le sanzioni amministrative per l uso personale: cosa sono e come si combattono INDICE PREFAZIONE 1- Perché esiste la sanzione amministrativa? 2- Quali sono le sanzioni

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI OGGETTI RINVENUTI NEL TERRITORIO COMUNALE

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI OGGETTI RINVENUTI NEL TERRITORIO COMUNALE REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI OGGETTI RINVENUTI NEL TERRITORIO COMUNALE approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 112 del 30 se embre 2013 "REGOLAMENTO"PER"LA"GESTIONE"DEGLI"OGGETTI"RINVENUTI"NEL"TERRITORIO"COMUNALE"

Dettagli

COMUNE DI POGGIOMARINO Provincia di Napoli SETTORE AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI ELENCO PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI

COMUNE DI POGGIOMARINO Provincia di Napoli SETTORE AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI ELENCO PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI 1 SERVIZIO SEGRETERIA: Redazione verbali delle Delibere Consiliari; Redazione istruttoria impegno di spesa e liquidazione indennità Consiglieri Comunali; Liquidazione servizio fatture per il servizio di

Dettagli

COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari

COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari REGOLAMENTO PER LA CIRCOLAZIONE E LA SOSTA DEI VEICOLI AL SERVIZIO DI PERSONE DISABILI (Approvato con Delibera di C.C. n. 2 del 28 Gennaio 2005) Art. 1 (Oggetto) -

Dettagli

GUIDA PRATICA PER IL CITTADINO CONTRIBUENTE

GUIDA PRATICA PER IL CITTADINO CONTRIBUENTE GUIDA PRATICA PER IL CITTADINO CONTRIBUENTE GUIDA PRATICA PER IL CITTADINO CONTRIBUENTE A cura dell Ufficio Relazioni Esterne Equitalia è una società per azioni, a totale capitale pubblico (51% Agenzia

Dettagli

Indice. 1. Carta dei servizi La Post@ Nazionale. 2. Il contesto normativo. 2.1 La liberalizzazione del mercato postale.

Indice. 1. Carta dei servizi La Post@ Nazionale. 2. Il contesto normativo. 2.1 La liberalizzazione del mercato postale. Carta dei servizi Indice 1. Carta dei servizi La Post@ Nazionale 2. Il contesto normativo 2.1 La liberalizzazione del mercato postale. 2.2 I servizi affidati in via esclusiva a Poste Italiane (Fornitore

Dettagli

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura PERUGIA ASSEGNI POSTALI PROTESTATI: NOTE INFORMATIVE Nel caso venga emesso un assegno postale senza la necessaria copertura finanziaria nel conto

Dettagli

Assegni: quando l emissione diventa illecito

Assegni: quando l emissione diventa illecito Prefettura di Lecce Assegni: quando l emissione diventa illecito Breve vademecum al corretto uso degli assegni INDICE Introduzione pag. 3 Crisi economica e contrazione del credito: la stretta in cui si

Dettagli

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA SUL DIVIETO DI FUMO NEI LOCALI UTILIZZATI DALL ASL (Legge 11.11.75 n. 584 e s.m.i.)

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA SUL DIVIETO DI FUMO NEI LOCALI UTILIZZATI DALL ASL (Legge 11.11.75 n. 584 e s.m.i.) Azienda Sanitaria Locale Chiavarese " Via G.B. Ghio 9-16043 CHIAVARI REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA SUL DIVIETO DI FUMO NEI LOCALI UTILIZZATI DALL ASL (Legge 11.11.75 n. 584 e s.m.i.) ART.

Dettagli

SETTORE POLIZIA MUNICIPALE E COMMERCIO. poliziamunicipale@comune.bosa.or.it. Vigili urbani 0785 377090. Dott.ssa Filomena Solinas 0785 377090

SETTORE POLIZIA MUNICIPALE E COMMERCIO. poliziamunicipale@comune.bosa.or.it. Vigili urbani 0785 377090. Dott.ssa Filomena Solinas 0785 377090 SETTORE POLIZIA MUNICIPALE E COMMERCIO poliziamunicipale@comune.bosa.or.it responsabile del settore e Dott.ssa 0785 377090 responsabile del provvedimento finale Vigili urbani 0785 377090 Polizia Municipale

Dettagli

MODELLO PER SOCIETÀ/BANCHE PER IL RILASCIO DI POLIZZA FIDEIUSSORIA O FIDEIUSSIONE BANCARIA PER IL RIMBORSO DELL IVA

MODELLO PER SOCIETÀ/BANCHE PER IL RILASCIO DI POLIZZA FIDEIUSSORIA O FIDEIUSSIONE BANCARIA PER IL RIMBORSO DELL IVA MODELLO PER SOCIETÀ/BANCHE PER IL RILASCIO DI POLIZZA FIDEIUSSORIA O FIDEIUSSIONE BANCARIA PER IL RIMBORSO DELL IVA Finalità Utilizzo Compilazione e consegna Tipo di garanzia Il presente modello deve essere

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE RISCOSSIONI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE RISCOSSIONI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE RISCOSSIONI Approvato con delibera n. 04 del 14.04.2015 ART. 1 - OGGETTO Il presente regolamento disciplina le modalità di riscossione del contributo annuale di cui

Dettagli

CITTA' DI SAN GIORGIO A CREMANO SETTORE POLIZIA MUNICIPALE

CITTA' DI SAN GIORGIO A CREMANO SETTORE POLIZIA MUNICIPALE CITTA' DI SAN GIORGIO A CREMANO SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Al Responsabile S.O.T. Funz. Attilio De Vita Al Responsabile S.O.S. Funz. Fabiana Briganti Al Responsabile Servizio Polizia Mortuaria Funz. Enrico

Dettagli

L iscrizione di un ipoteca su un immobile a seguito di somme non pagate relative a sanzioni amministrative per violazioni al C.d.

L iscrizione di un ipoteca su un immobile a seguito di somme non pagate relative a sanzioni amministrative per violazioni al C.d. L iscrizione di un ipoteca su un immobile a seguito di somme non pagate relative a sanzioni amministrative per violazioni al C.d.S- problemi procedurali Come è noto l ipoteca è un diritto reale di garanzia

Dettagli

Deliberazione della Giunta Comunale. n. 583 del 29/12/2015

Deliberazione della Giunta Comunale. n. 583 del 29/12/2015 Deliberazione della Giunta Comunale n. 583 del 29/12/2015 Oggetto: AGGIORNAMENTO IMPORTI SPESE DI ACCERTAMENTO PROCEDIMENTO E NOTIFICAZIONE PER VIOLAZIONI ALLE NORME DEL CODICE DELLA STRADA ED ATRI ILLECITI

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO FORNITURA DEL SERVIZIO AUTOVELOX CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Il Sopraordinato al Comando della Polizia Municiaple V.Questore I. Dirigente Dott. Francesco Accordino ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO E MODALITA

Dettagli

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it 1/5 Unità proponente: PMS - Polizia Municipale e Servizi Generali Oggetto: ORDINANZA DIRIGENZIALE - INGIUNZIONE - RIMOZIONE MANUFATTI VARI - DITTA: DI GIOVANNI LELIO Responsabile del procedimento: Noemi

Dettagli

* * * Prot. 300/A/4628/11/101/3/3/9 Prot. 12409 del 18 maggio 2011 18 maggio 2011 R.U. USCITA

* * * Prot. 300/A/4628/11/101/3/3/9 Prot. 12409 del 18 maggio 2011 18 maggio 2011 R.U. USCITA Prot. 300/A/4628/11/101/3/3/9 Prot. 12409 del 18 maggio 2011 18 maggio 2011 R.U. USCITA - ALLE QUESTURE DELLA REPUBBLICA - AI COMPARTIMENTI DELLA POLIZIA STRADALE - ALLE ZONE POLIZIA DI FRONTIERA - AI

Dettagli

SERVIZIO POLIZIA MUNICIPALE

SERVIZIO POLIZIA MUNICIPALE PROCEDURA RELATIVA AL RILIEVO DEGLI INCIDENTI STRADALI Accertamento condotte illecite riferite alla circolazione stradale - D. L.vo 30.04.1992, n. 285 (Codice della Strada), Codice Penale e Codice di Procedura

Dettagli

Incidente con auto non assicurata: cosa fare? Giovedì 28 Giugno 2012 20:20

Incidente con auto non assicurata: cosa fare? Giovedì 28 Giugno 2012 20:20 In Italia circolano circa quattro milioni di vetture senza polizza assicurativa (cioè l'8% del parco auto circolante nel Bel Paese). Questo significa che, se si rimane coinvolti in un incidente stradale

Dettagli

CITTÀ DI NARNI. Rilascio autorizzazione per ascensori e montacarichi

CITTÀ DI NARNI. Rilascio autorizzazione per ascensori e montacarichi CITTÀ DI NARNI Indirizzo Rilascio autorizzazione per ascensori e montacarichi Presentazione istanza dell interessato all Ufficio protocollo; verifica regolarità documentazione allegata e istruzione pratica;

Dettagli

Al termine della funzione gli articoli saranno aggiornati con le nuove sanzioni e si potrà procedere al caricamento dei nuovi verbali.

Al termine della funzione gli articoli saranno aggiornati con le nuove sanzioni e si potrà procedere al caricamento dei nuovi verbali. URANO rel. 1.0.7 versione (attuale) aggiornata al 05.01.2015 Sintesi Principali Modifiche ed Implementazioni Aggiornamento degli importi delle sanzioni pecuniarie, conseguenti a variazione del codice della

Dettagli

STUPEFACENTI SEGNALAZIONE AL PREFETTO AI SENSI DELL ART 75 DPR 309/90 PERQUISIZIONE PERSONALE E LOCALE AI SENSI DELL ART.103 DPR 309/90.

STUPEFACENTI SEGNALAZIONE AL PREFETTO AI SENSI DELL ART 75 DPR 309/90 PERQUISIZIONE PERSONALE E LOCALE AI SENSI DELL ART.103 DPR 309/90. STUPEFACENTI SEGNALAZIONE AL PREFETTO AI SENSI DELL ART 75 DPR 309/90 PERQUISIZIONE PERSONALE E LOCALE AI SENSI DELL ART.103 DPR 309/90 Caso pratico Individuo trovato in possesso di un piccolo quantitativo

Dettagli

www.sanzioniamministrative.it

www.sanzioniamministrative.it SanzioniAmministrative. it Normativa Legge 15 dicembre 1990, n. 386 "Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari" (Come Aggiornata dal Decreto Legislativo 30 dicembre 1999, n. 507) Art. 1. Emissione

Dettagli

SETTORE POLIZIA LOCALE

SETTORE POLIZIA LOCALE SETTORE POLIZIA LOCALE UFFICIO AUTORIZZAZIONI PER MANIFESTAZIONI DI PUBBLICO SPETTACOLO UFFICIO AUTORIZZAZIONI E CONCESSIONI STRADALI UFFICIO CASSA E VERBALI SERVIZIO COMANDO: UFFICIO RILASCIO AUTORIZZAZIONI

Dettagli

Ing. Angelo Farina. PROFESSORE ORDINARIO Dottore di Ricerca in Fisica Tecnica DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE

Ing. Angelo Farina. PROFESSORE ORDINARIO Dottore di Ricerca in Fisica Tecnica DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE REPUBBLICA ITALIANA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE Ing. Angelo Farina PROFESSORE ORDINARIO Dottore di Ricerca in Fisica Tecnica I-43100 PARMA - Viale delle Scienze Tel. 0521 905701 Fax. 0521-905705

Dettagli