Assicurazione professionale. dei medici-chirurghi e degli odontoiatri

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Assicurazione professionale. dei medici-chirurghi e degli odontoiatri"

Transcript

1 Assicurazione professionale dei medici-chirurghi e degli odontoiatri

2 Normativa Il D.P.R. n. 137/2012 del 14 agosto 2012, che ha dato il via alla riforma degli ordinamenti professionali,ha fissato l obbligo per i professionisti di assicurazione per responsabilità civile professionale a partire dal 13 agosto 2013 L art.5 del DPR 137/2012 prevede : 1. Il professionista è tenuto a stipulare, anche per il tramite di convenzioni collettive negoziate dai collegi nazionali e dagli enti previdenziali dei professionisti, idonea assicurazione per i danni derivati al cliente dall esercizio dell attività professionale,comprese le attività di custodia di documenti e valori ricevuti dal cliente stesso. Il professionista deve rendere noti al cliente, al momento dell assunzione dell incarico, gli estremi della polizza professionale, il relativo massimale e ogni variazione successiva. 2. La violazione della disposizione al comma 1 costituisce illecito disciplinare 3. Al fine di consentire la negoziazione delle convenzioni collettive di cui comma 1,l obbligo di assicurazione di cui al presente articolo acquista efficacia decorsi dodici mesi dall entrata in vigore del presente decreto ( 13AGOSTO 2013)

3 Normativa precedente al DPR n.137/2012 D.L. 138/2011 convertito in Legge 148/2011 D.L n.1 del 24/01/2012 convertito in Legge 27/2012 N.B. La legge non prevede che le compagnie siano obbligate ad assicurare tutti coloro che lo chiedono

4 Stato attuale dell Assicurazione professionale Medici dipendenti Aziende Ospedaliere Pubbliche I dirigenti medici delle Aziende Ospedaliere pubbliche sono coperti dalle polizze.. IL CCNL della Dirigenza medica 2005 all art. 21 prevede l obbligo per le Aziende Ospedaliere di fornire, con oneri propri, la copertura assicurativa per la responsabilità civile, spese di giudizio comprese, e, su richiesta dell interessato, pagando un tributo tra 26 e 50 euro mensili, una copertura assicurativa per colpa grave e rivalsa da parte dell azienda stessa. I contratti solitamente permettono ai medici di acquistare un estensione che li protegge per colpa grave. Queste polizze possono coprire anche l intramoenia Medici dipendenti ASL Per quanto concerne i medici dipendenti ASL, la normativa di riferimento, in materia di assicurazioni stipulate per la responsabilità dei dipendenti da parte dell'amministrazione, è costituita dall'art. 28 DPR n.761\79 il quale prevede la facoltà e non l'obbligo dell'amministrazione di stipulare apposita polizza assicurativa per la responsabilità civile dei dipendenti,pertanto l'amministrazione stessa può anche decidere di non procedere in tal senso. Le ASL possono garantire anche il personale medico dipendente, mediante adeguata polizza di assicurazione per la responsabilità civile, dalle eventuali conseguenze derivanti da azioni giudiziarie promosse da terzi, ivi comprese le spese di giudizio, relativamente alla loro attività, senza diritto di rivalsa, salvo i casi di colpa grave o di dolo."

5 Specializzandi e Medici in Formazione Gli specializzandi e gli odontoiatri in formazione sono coperti da polizze stipulate (o richieste) dalle Università I medici in formazione di Medicina Generale sono coperti da polizze stipulate (o richieste) dalle Regioni. I contratti in genere prevedono che gli specializzandi,gli odontoiatri in formazione ed i medici in formazione di medicina generale possono acquistare l estensione per colpa grave. Non sono necessariamente coperti i rischi al di fuori dell attività di formazione (sostituzioni di guardia medica o MMG, ecc). Medici di medicina generale I medici di medicina generale sono coperti da polizze negoziate dai sindacati. Liberi professionisti I Liberi professionisti costituiscono quella parte di categoria più in difficoltà in merito alla copertura Assicurativa Polizze elevate e/o polizze non adeguate con clausole contrattuali capestro( franchigie elevate,cessazione della copertura assicurativa in caso di denunce ecc ) e, addirittura, rifiuto da parte di compagnie di assicurare alcuni settori della categoria, come i ginecologi e gli ortopedici costituiscono gli aspetti più critici

6 Scadenza a breve Alla scadenza del 13 agosto 2013 restano ad oggi appena due mesi ai liberi professionisti, ai Collegi Nazionali e agli Enti Previdenziali dei professionisti e al legislatore per definire il problema Ai professionisti spetta, in base al decreto, oltre che l obbligo anche la scelta della compagnia assicurativa Per i Collegi Nazionali ed gli Enti Previdenziali dei professionisti Il compito consiste praticamente nell esaminare e confrontare tutte le offerte presenti sul mercato al fine di individuare le proposte assicurative che siano le più confacenti alle esigenze della categoria, migliorandone possibilmente anche le condizioni. Il legislatore dovrebbe chiarire alcuni aspetti ( a titolo non esaustivo): Se le Compagnie assicurative sono obbligate o meno ad assicurare tutti i professionisti ; La natura e entità delle sanzioni previste per gli inadempienti.

7 ENPAM e Assicurazione professionale Nella seduta del CdA dell 8 Febbraio 2013 è stata istituita Commissione consiliare per la stipula di convenzioni per la responsabilità civile professionale Compito: Definire le modalità e le procedure per la stipula di una o più convenzioni collettive per polizze ad adesione volontaria a garanzia della responsabilità civile professionale degli iscritti ENPAM è in condizione di negoziare il contenuto delle polizze messe a disposizione dei propri iscritti dai broker e dalle Compagnie Assicurative Sono pervenute da parte di alcuni broker ( MGM Broker s.r.l- Willis Italia Assigeco) proposte di convenzioni assicurative relative alla RC professionale che unite ad altre proposte, che a breve perverranno, saranno esaminate e confrontate al fine di individuare le più confacenti alle esigenze della categoria, migliorandone possibilmente anche le condizioni. A breve si terra una seduta della Commissione consiliare allargata ad esponenti della FNOMCeO e del Ministero della Salute che si occupano del problema, al fine di trovare, eventualmente, soluzioni comuni

8 Assicurazione professionale delle Casse Previdenziali Broker e Compagnie assicurative Broker Compagnia Assicurativa Notai Rti- Banchero Costa Aig (Convenzione collettiva) Geometri Marsh Aig ( Convenzione ad adesione) Giornalisti Aon Architetti e ingegneri Willis Lloyd s(convenzione ad adesione) Psicologi Aon ( Convenzione ad adesione) Veterinari Marsh Hdi ( Convenzione ad adesione) Avvocati Aon Agronomi e forestali Aon Consulenti del lavoro Marsh Aig( Convenzione ad adesione) Commercialisti Rti Aon/ Aig e Allians Agcs ( Conv.facoltativa) Biver/Acros Banchero Costa

9 Da Internet notizie American International Group, Inc. (AIG) è una grande società di assicurazioni statunitense con sede a New York. Ha inoltre un quartiere generale a Londra (Regno Unito) e in Asia a Hong Kong (Cina). AIG è la sesta più grande compagnia del mondo Allianz SE, (già AG) è un'azienda di servizi finanziari con sede a Monaco, in Germania. L'attività principale del gruppo è l'assicurazione, di cui è uno dei maggiori gruppi in Europa. Allianz è ora presente in più di 70 paesi con oltre dipendenti. A capo di questo gruppo internazionale è posta la holding, Allianz SE. Il gruppo Allianz fornisce agli oltre 60 milioni di propri clienti un insieme di servizi assicurativi, finanziari e bancariallianz SE è presente in Italia dal 1 ottobre 2007 con la denominazione di Allianz S.p.A.. In questa società sono state conglobate, trasformandole in divisioni commerciali, le preesistenti compagnie Allianz Subalpina, Lloyd Adriatico, e RAS. Lloyd's, anche noti come Lloyd's of London, sono un mercato di assicurazioni del Regno Unito che tratta grandi rischi dividendoli fra un grande numero di operatori. Esso funge da promotore di accordi fra persone (tradizionalmente chiamati Names, nomi) ed aziende che, riunite in un pool, riescono a suddividere grandi rischi che sarebbero troppo onerosi per una sola società di assicurazione. Diversamente dalle sue concorrenti, che sono in effetti società di assicurazione e riassicurazione, agisce a mezzo di un gruppo di operatori e non ha la veste di company ma di corporazione, che fu registrata solo nel Lloyd's non sottoscrive assicurazioni in proprio, che sono invece lasciate ai suoi membri. La corporazione opera in modo efficace come un regolatore del mercato, stabilendo regole in base alle quali i membri possono operare e offrire servizi centralizzati agli altri operatori iscritti. Ci sono due categorie di persone e imprese che operano presso i Lloyd's. I primi sono soci o dei fornitori di capitale, i secondi sono agenti, broker e altri professionisti che sostengono i soci, sottoscrivono i rischi, e rappresentano i clienti all'esterno. HDI Assicurazioni è una delle principali compagnie assicurative italiane, nata nel 2001 a seguito della fusione tra BNC Assicurazioni e La Mannheim AG. La società è controllata dal gruppo assicurativo Talanx AG di Hannover ed opera in oltre 150 paesi.

10 Marshil Il leader globale nell intermediazione assicurativa e nella consulenza sui rischi, conta circa persone che collaborano per fornire servizi di consulenza per l analisi e la gestione del rischio in oltre 100 Paesi. Marsh, un leader globale nell intermediazione assicurativa e nella consulenza sui rischi, opera in team con i propri clienti per definire, sviluppare e offrire soluzioni innovative, specifiche per ogni settore, che aiutino i clienti stessi a proteggere il loro futuro e a crescere. Willis è un broker assicurativo internazionale leader nel brokeraggio e nel risk management a livello mondiale, con riconosciute competenze in tutti i settori dell industria e dei servizi RTI Per associazione temporanea di imprese, o raggruppamento temporaneo di imprese, spesso indicate con gli acronimi ATI o RTI, si intende una forma giuridica nella quale più imprese si uniscono per partecipare insieme alla realizzazione di un progetto specifico.lo specifico scopo può essere la partecipazione a gare d'appalto quando per le quali le singole imprese non possiedono, singolarmente, tutte le competenze operative, caratteristiche, categorie o classifiche richieste nel bando [1] Banchero costa nasce a genova nel 1968, Oggi una delle più importanti e rispettate compagnie del settore marittimo a livello mondiale ed è presente, attraverso la rete dei suoi uffici, in tutte le capitali del mondo marittimo. Aon plc è un britannico multinazionale con sede a Londra, Regno Unito, che fornisce di gestione del rischio, servizi di assicurazione e di riassicurazione di intermediazione, il capitale umano e di consulenza aziendale. Aon dispone di circa 600 uffici in tutto il mondo, che serve 120 paesi con dipendenti. [ 2 ] Aon è il broker di riassicurazione più grande del mondo. Nel 2011, Aon è stato classificato come il più grande broker di assicurazione al mondo basata sulle entrate Biver/Acros

11 Note L obbligo assicurativo è previsto per gli Ordini professionali ( 25 ordini esistenti in Italia) per un totale di 2 milioni di professionisti. La convenzione collettiva, con oneri a carico dell Ordine, consente di poter beneficiare di condizioni più favorevoli: migliori garanzia e premi inferiori. Inoltre dovrebbe dare la certezza dell idoneità della copertura assicurativa. La convenzione collettiva, essendo tutti gli iscritti all Ordine assicurati, fa venir meno la funzione di controllo da parte dell Ordine che dovrebbe irrorare sanzioni disciplinari a carico di chi non si assicura. La convenzione ad adesione comporta normalmente premi aumentati di valore e la possibilità per la compagnia di rifiutare di assicurare il singolo professionista non gradito per la pregressa sinistrosità o per eccessiva esposizione al rischio Il programma assicurativo è gestito dai Broker ma le condizioni essenziali della copertura assicurativa possono essere concordate tra gli interessati ed i Broker per poi proporle alle compagnie La principale differenza tra RC professionale e le altre assicurazioni sta nella gestione dei sinistri che si caratterizza per essere long tail ( di coda lunga) : l apertura e la gestione di un sinistro di Rc professionale comporta tempi lunghi di gestione, che talvolta superano i 10 anni.

12 Caratteristiche per una copertura assicurativa ideale massima

13 Nell analisi delle polizze di copertura della RC Professionale occorre valutare con grande attenzione le seguenti condizioni: Massimale; Franchigia-scoperto Tutela legale; Colpa grave e rivalsa; Garanzia pregressa; Garanzia postuma

14 MASSIMALE Il massimale è l importo massimo con il quale l assicuratore, in ciascuna annualità assicurativa, si impegna a prestare la propria copertura per ogni sinistro che rientra nel periodo di copertura assicurativa. La scelta del massimale è importante : un massimale di 5 milioni darà certamente un copertura superiore rispetto ad un massimale di 1 milione. Il massimale può essere eroso da più sinistri o anche da un singolo sinistro. ( Es. Se il massimale è di 1 milione ed il professionista ha avuto 5 sinistri da euro, l assicuratore coprirà ciascun sinistro perché non è stato sforato il massimale di 1 milione) ( Es. Se il massimale è di 1 milione ed il professionista ha avuto un sinistro di 1,2 milioni, l assicuratore coprirà il sinistro soltanto per 1 milione in quanto il massimale è stato eroso da un singolo sinistro. Non vi è limite al numero di sinistri coperti in una annualità per ciascun assicurato,a patto appunto che la loro somma non sfori il massimale scelto E anche importante però che il massimale sia individuale e non aggregato E importante infatti verificare che non ci sia un massimale aggregato annuo, da dividersi tra tutti gli assicurati, ma individuale per ogni singolo assicurato. Il massimale aggregato infatti può ridurre sensibilmente la copertura disponibile per il singolo assicurato in quanto ogni sinistro contribuisce a ridurre il massimale fino all esaurimento Con il massimale individuale si evita, che il medico resti da solo a rispondere in solido con il suo patrimonio quando il massimale aggregato per l annualità in corso sia finito. Il massimale deve essere individuale e non aggregato tra più assicurati Il massimale adeguato deve essere almeno di ,00 euro e dovrebbe essere proporzionale al rischio di categoria ( Es. Il massimale di un ortopedico, di un ginecologo, di un chirurgo dovrebbe essere superiore rispetto a quello dell internista)

15 Massimale per corresponsabilità Esiste in alcune coperture assicurative il cosiddetto massimale per corresponsabilità E l'importo massimo che l'assicuratore si impegna a corrispondere nel caso vi sia un unico sinistro che coinvolga più assicurati alla convenzione. L importo in questo caso è superiore al massimale individuale. Il massimale per corresponsabilità è ovviamente diverso dal massimale aggregato

16 FRANCHIGIA/SCOPERTO La franchigia rappresenta la parte del danno indennizzabile che rimane a carico dell assicurato. È una quota fissa che rimane a carico dell assicurato e non della compagnia Lo scoperto è simile alla franchigia, ma a carico dell assicurato verrà assegnata una percentuale del risarcimento complessivo e non una quota fissa. L assicurato non può sapere in anticipo a quanto ammonterà la sua quota. La franchigia e lo scoperto sono presenti in una polizza assicurativa professionale allorquando le società assicuratrici ritengono che il rischio sia troppo elevato oppure al fine di ridurre il costo della polizza stessa La polizza ottimale è senza franchigia e senza scoperto

17 TUTELA LEGALE Di solito la tutela legale prevista nella polizza RC non prevede la scelta dell avvocato, dei consulenti e dei periti da parte dell assicurato, non opera per colpa grave, non tutela fino a tutti i gradi di giudizio ed opera entro un determinato limite di spesa fino ad un quarto del massimale(ai sensi dell art del C.C.) La polizza ideale, anche mediante un premio aggiuntivo, deve offrire la la garanzia di una tutela legale completa per tutte le conflittualità

18 Tutela legale completa Permette al medico di scegliere l avvocato di fiducia che lo assista in qualsiasi ordine e grado di giudizio per assistenza legale sia in sede civile che penale Copre le spese legali e peritali, extragiudiziali e giudiziali per ogni grado di giudizio Permette al medico la difesa nei procedimenti di responsabilità per colpa grave avanti Corte dei Conti e altre autorità competenti

19 COLPA GRAVE e RIVALSA In caso di accertamento di colpa grave l azienda sanitaria può rivalersi sul medico Le polizze non prevedono la copertura dell azione di rivalsa da parte dell azienda sul dipendente in caso di accertamento di colpa grave E raccomandabile perciò che il medico estenda la propria assicurazione alla copertura per colpa grave e rivalsa.

20 Diritto di rivalsa e colpa grave La colpa grave dà diritto ad azione di rivalsa da parte della struttura pubblica nei confronti del medico dipendente La colpa lieve, contrariamente alla colpa grave o al dolo, non dà diritto ad azioni di rivalsa da parte della struttura pubblica nei confronti del medico dipendente anche se alcuna giurisprudenza talvolta non è stata di tale avviso Al contrario un medico dipendente, condannato a risarcire il danno in sede civile per colpa lieve può esercitare un azione di rivalsa nei confronti della pubblica amministrazione che verrà valutata dal giudice Le azioni di rivalsa dell erario contro i medici sono aumentate. Spesso l Azienda Sanitaria e l assicurazione trattano autonomamente il contenzioso, a volte per anni e non informano il medico. Poi fanno una transazione all insaputa del medico. A questo punto l Azienda segnala il fatto(talvolta anche quando non c è colpa grave) alla Corte dei Conti, la quale fa richiesta al medico di decine di migliaia o centinaia di migliaia di euro. Il medico che dovrebbe potersi difendere già in corso di trattativa in sede extragiudiziale è costretto a nominare un suo avvocato per difendersi

21 GARANZIA PREGRESSA GARANZIA POSTUMA I contratti possono prevedere 2 tipi formule assicurative: LOSS OCCURRENCE Loss occurrence ( insorgenza del danno)era una formula assicurativa con la quale si richiedeva che il professionista fosse assicurato al momento in cui eseguiva la prestazione all origine del danno In tal caso l assicurazione provvedeva al risarcimento del danno indipendentemente dalla data di accadimento del sinistro stesso. Tale tipo di regime ormai non lo applica più nessuna compagnia assicurativa CLAIMS MADE Claims made ( a richiesta fatta) rappresenta, ormai, la formula adottata da tutte le assicurazioni. L assicurazione scatta al momento della ricezione della richiesta di risarcimento, se il fatto che ha originato il danno è accaduto o durante il periodo di validità del contratto o antecendentemente ma non prima di una certa data (garanzia pregressa). Ciò è molto importante in quanto negli enti pubblici, a differenza del privato, le gare di appalto, in conformità alle leggi europee, sono obbligatorie e di conseguenza è molto probabile che, alla scadenza di ogni contratto tra azienda ospedaliera e compagnia assicurativa (di solito ogni 5 anni), si cambi l assicuratore. Questo comporta che si presti particolare attenzione alla garanzia pregressa in modo che non si verifichino dei periodi di scopertura.

22 Si comprende, quindi, l importanza di inserire nella nuova polizza la GARANZIA PREGRESSA che di solito le compagnie assicurative concedono da 1 a 5 anni. E importante anche l inserimento di una GARANZIA POSTUMA dopo la cessazione dell attività per pensionamento, morte o altro, che di solito le compagnie assicurative concedono per 1-2 anni (Non si dimentichi che la prescrizione per la responsabilità civile contrattuale è di 10 anni e secondo una sentenza della cassazione inizia a decorrere dal momento in cui il paziente ha la percezione del danno) L ottimo è una polizza che garantisce illimitatamente il periodo antecedente alla stipula ( Garanzia pregressa ) e quello successivo alla cessazione del contratto di 10 anni ( Garanzia postuma)

23 Esempio Medico in attività con 1 stipula di polizza Assicurazione con Formula Claims made- Garanzia pregressa 5 anni -Garanzia postuma 2 anni L assicurazione si dichiara disponibile a coprire i danni relativi alle azioni legali intentate lungo tutto il periodo in cui il professionista è coperto dalla polizza a condizione che all atto della polizza il professionista non sia a conoscenza del rischio di un azione legale Il Periodo di Copertura assicurativa comprende i cinque anni precedenti alla stipula (Periodo di Retroattività convenuta= Periodo di Garanzia Pregressa ), l anno In corso dell assicurazione (Periodo di Assicurazione) ed i due anni Successivi (Periodo di Garanzia Postuma) Il Periodo di Efficacia è il periodo intercorrente tra la data di Retroattività e la data di scadenza del Periodo di Assicurazione

24 Periodo di Garanzia Pregressa- Periodo di Assicurazione-Periodo di Garanzia Postuma e copertura assicurativa Se il sinistro avviene durante il Periodo di Garanzia Pregressa e la denuncia da parte dell assicurato avviene nel Periodo di Assicurazione la compagnia assicurativa interviene Se il sinistro avviene durante il Periodo di Garanzia Pregressa e la denuncia da parte dell assicurato avviene nel Periodo Garanzia Postuma la compagnia assicurativa interviene Se il sinistro avviene durante il Periodo di Assicurazione e la denuncia da parte dell assicurato avviene durante il Periodo di Assicurazione la compagnia assicurativa interviene Se il sinistro avviene durante il Periodo di Assicurazione e la denuncia da parte dell assicurato avviene durante il Periodo di Garanzia postuma la compagnia assicurativa interviene Se il sinistro avviene durante il Periodo di Garanzia Postuma e la denuncia da parte dell assicurato avviene durante il Periodo di Garanzia Postuma la compagnia assicurativa interviene Se il sinistro avviene precedentemente al Periodo di Garanzia Pregressa e la denuncia da parte dell assicurato avviene durante il Periodo di Assicurazione oppure durante il Periodo di Garanzia Postuma la compagnia assicurativa non interviene Se il sinistro avviene durante il Periodo di Efficacia( Periodo di retroattività convenuta e Periodo di Assicurazione) o durante il Periodo di Garanzia Postuma e la denuncia avviene successivamente al Periodo di Garanzia Postuma e senza che il professionista abbia ancora la copertura assicurativa la compagnia assicurativa non interviene

25 Esempio Medico in attività con rinnovo dell assicurazione Assicurazione con Formula Claims made- Garanzia pregressa 5 anni -Garanzia postuma 2 anni In tal caso si verificano le stesse condizioni e situazioni Spostandosi di un anno il Periodo di Assicurazione vengono spostati in avanti di un anno il Periodo della Garanzia pregressa,della Garanzia postuma ed il Periodo di Efficacia Esempio Medico pensionato ed estensione della copertura assicurativa Esiste in alcune compagnie assicurative una clausola di estensione dell assicurazione in caso di cessazione dell attività professionale o per libera volontà o per pensionamento L attività professionale resta coperta alle condizioni di assicurazione operanti in quel momento fino alla data di scadenza del Periodo di Assicurazione. Inoltre, con effetto dalla stessa data di scadenza alle stesse condizioni e per la durata di due anni,senza alcun premio aggiuntivo,, entra automaticamente in vigore l estensione alla copertura di eventi, errori od omissioni accaduti o commessi durante il Periodo di Efficacia purchè le richieste di risarcimento siano fatte contro l assicurato e da lui debitamente denunciate alla compagnia assicurativa nel corso di tale durata di due anni. N.B. E molto importante la durata del Periodo di Efficacia e quindi del Periodo di Retroattività convenuta (Garanzia pregressa)se il Periodo di Retroattività convenuta è di 10 anni associandoli ai 2 anni dell estensione si arriva a 12 anni di Copertura assicurativa. Per mantenere tale durata di copertura occorre continuare a rinnovare per altri 10 l assicurazione, per personale in quiescenza, se si vuol tener conto del fatto che la prescrizione per la responsabilità civile è di 10 anni

26 Assicurazione Responsabilità Civile Patrimoniale Assicurazione Responsabilità Amministrativa e Contabile Responsabilità Amministrativa E la responsabilità in cui incorre il soggetto avente un rapporto di servizio con la Pubblica Amministrazione, il quale, in violazione di obblighi o doveri da tale rapporto derivanti, con dolo o colpa grave abbia cagionato un danno o perdite patrimoniali ad un Ente Pubblico o, più in generale, allo Stato o alla Pubblica Amministrazione e/o Aziende Pubbliche Responsabilità Amministrativa -Contabile La responsabilità implica l esistenza di una gestione di beni, valori o denaro pubblico, da parte di un soggetto avente un rapporto di servizio con la Pubblica Amministrazione, il quale, in violazione di obblighi o doveri da tale rapporto derivanti, con dolo o colpa grave abbia cagionato un danno o perdite patrimoniali ad un Ente Pubblico o, più in generale, allo Stato o alla Pubblica Amministrazione e/o Aziende Pubbliche

27 Oggetto dell Assicurazione: L assicurazione si intende prestata: 1. a tenere indenne l assicurato dall azione di rivalsa esperita dall Ente e/o Azienda di appartenenza e dalla Pubblica Amministrazione per i danni provocati dall Assicurato stesso, con colpa grave, sempre escluso il dolo, e dei quali l Ente e/o Azienda di appartenenza o Pubblica Amministrazione siano stati chiamati a rispondere direttamente; 2. alla responsabilità amministrativa e contabile per danni cagionati dall assicurato all Ente e/o Azienda di appartenenza o Pubblica Amministrazione in genere in conseguenza di atti od omissioni di cui debba rispondere a norma di legge nell esercizio delle sue mansioni e/o funzioni istituzionali Sono comprese nella garanzia le somme che l Assicurato sia tenuto a pagare per effetto di decisioni della Corte dei Conti, nonché di qualunque organo di giustizia civile od amministrativa dello Stato

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO CONVENZIONE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO FOR INSURANCE BROKER SRL, Società di Brokeraggio con sede principale a Castelfranco V.to, Ha stipulato con i

Dettagli

INSER S.P.A. Ordine di Milano. Giugno 2014. Riservato e Confidenziale Documento non riproducibile

INSER S.P.A. Ordine di Milano. Giugno 2014. Riservato e Confidenziale Documento non riproducibile INSER S.P.A. Proposta di Agevolazione RC Professionale Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Ordine di Milano Riservato e Confidenziale Documento non riproducibile Giugno 2014 Indice Proposta di

Dettagli

DUAL RC professionale

DUAL RC professionale P.I. LINE - tailor made DUAL RC professionale Proposta di assicurazione per la Responsabilità Civile Professionale di Commercialisti, Tributaristi, Avvocati Consulenti del Lavoro, Società di Servizi (EDP)

Dettagli

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI Mod. 7A COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI La preghiamo di leggere con attenzione il

Dettagli

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI COS E A CHI E RIVOLTA COSA OFFRE RC PROFESSIONALE È un programma assicurativo studiato per offrire una copertura completa e personalizzabile in base alle specifiche esigenze. Sono previste garanzie in

Dettagli

Deliberazione n.57/pareri/2008

Deliberazione n.57/pareri/2008 Deliberazione n.57/pareri/2008 REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Nicola Mastropasqua Presidente dott. Giorgio Cancellieri

Dettagli

l inabilità temporanea, l invalidità permanente

l inabilità temporanea, l invalidità permanente Inabilità temporanea e invalidità permanente Quali sono le tutele che intervengono in questi casi? Ecco il primo articolo di approfondimento sul tema degli eventi da esorcizzare Con questo primo articolo

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE Al Comune di Lamporecchio Ufficio Tecnico Lavori Pubblici - Piazza Berni, 1-51035 Lamporecchio (PT) OGGETTO: CONCESSIONE DEI LAVORI DI COSTRUZIONE E GESTIONE DI UN IMPIANTO DI TELERISCALDAMENTO ALIMENTATO

Dettagli

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Paragrafo 1a D ATI GENERALI (singoli professionisti) Cognome e nome Comune di nascita Comune di Residenza Codice Fiscale Data Indirizzo Partita IVA Titolo di Studio Iscritto all'ordine/collegio Provincia

Dettagli

INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE

INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE AREA LAVORO E PREVIDENZA INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE (a cura di Ernesto Murolo) Indice QUANDO SI MANIFESTA UN INFORTUNIO SUL LAVORO...5 1. Se l infortunio ha prognosi fino a 3 giorni...5

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

Cosa fanno gli altri?

Cosa fanno gli altri? Cosa fanno gli altri? Sig. Morgan Moras broker di riassicurazione INCENDIO (ANIA) Cosa fanno gli altri? rami assicurativi no copertura polizza incendio rischi nominali - rischio non nominato - esplosione,

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it 1 OGGETTO ANZIANITÀ DI SERVIZIO QUESITO (posto in data 11 luglio 2013) Sono Dirigente Medico di primo livello dal marzo del 2006 e di ruolo, senza interruzioni di servizio, dal luglio 2007. Mi hanno già

Dettagli

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara Oggetto: Procedura aperta per la fornitura di generatori di molibdeno tecnezio per l U.O.C. di Medicina Nucleare

Dettagli

PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE

PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE (2001) PARTE I L ATTO INTERNAZIONALMENTE ILLECITO DI UNO STATO CAPITOLO I PRINCIPI GENERALI Articolo 1

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

2. 1. Il datore di lavoro, imprenditore o non imprenditore, deve comunicare per iscritto il licenziamento al prestatore di lavoro.

2. 1. Il datore di lavoro, imprenditore o non imprenditore, deve comunicare per iscritto il licenziamento al prestatore di lavoro. L. 15 luglio 1966, n. 604 (1). Norme sui licenziamenti individuali (2). (1) Pubblicata nella Gazz. Uff. 6 agosto 1966, n. 195. (2) Il comma 1 dell art. 1, D.Lgs. 1 dicembre 2009, n. 179, in combinato 1.

Dettagli

TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa

TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa Le parti, nel ritenere che il rapporto di lavoro a tempo parziale possa essere mezzo idoneo ad agevolare l incontro fra domanda e offerta di lavoro, ne confermano

Dettagli

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Codice di Comportamento Genesi Uno Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Caro Collaboratore, vorrei sollecitare la tua attenzione sulle linee guida ed i valori di integrità e trasparenza che

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo ALL. 1) Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo 1. Sono eleggibili a sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale gli elettori di un qualsiasi

Dettagli

Decorrenza della prescrizione dei crediti retributivi per i lavoratori cui si applicano le tutele crescenti

Decorrenza della prescrizione dei crediti retributivi per i lavoratori cui si applicano le tutele crescenti Decorrenza della prescrizione dei crediti retributivi per i lavoratori cui si applicano le tutele crescenti 08 Giugno 2015 Elisa Noto, Mariateresa Villani Sommario La prescrizione breve in materia di rapporto

Dettagli

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Informazione sul prodotto e condizioni contrattuali Edizione 2010 La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Informazione

Dettagli

CNDCEC ATI AON, Biverbroker, Acros, Banchero-Costa Convenzione RC professionale

CNDCEC ATI AON, Biverbroker, Acros, Banchero-Costa Convenzione RC professionale CNDCEC ATI AON, Biverbroker, Acros, Banchero-Costa Convenzione RC professionale Il Consiglio Nazionale ha stipulato a seguito di bando di gara con l 'ATI AON, Biverbroker, Acros, Banchero-Costa una convenzione

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

RISOLUZIONE N. 211/E

RISOLUZIONE N. 211/E RISOLUZIONE N. 211/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma,11 agosto 2009 OGGETTO: Sanzioni amministrative per l utilizzo di lavoratori irregolari Principio del favor rei 1. Premessa Al fine

Dettagli

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELLA BANCA DATI ATTESTATI DI RISCHIO E DELL ATTESTAZIONE SULLO STATO DEL RISCHIO DI CUI ALL ART. 134 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE

Dettagli

Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza

Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza di Pietro Gremigni Consulente aziendale in Milano in breve Argomento Il mese di agosto è considerato di solito il periodo classico di utilizzazione delle

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

La Società tra Professionisti

La Società tra Professionisti Paolo Tonalini Notaio La Società tra Professionisti Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Pavia in collaborazione con Banca Generali Relazione al Convegno del 6 marzo 2015 NOTAIO

Dettagli

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale).

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). Allegato al MOD. PRES. Mod. DICH/14. DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). DELLA IMPRESA (denominazione e ragione sociale). SEDE LEGALE

Dettagli

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F.

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. 96154220584 BANDO PER ISTITUZIONE ELENCO IMPRESE DA INVITARE ALLE

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP)

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) Riscatto anni di studio e servizio militare ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) ENPAM Riscatto di Laurea, Specializzazione, Servizio militare o civile Requisiti generali Età inferiore a quella di pensionamento di vecchiaia

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, in assenza di provvedimenti sul punto da parte della L.

Dettagli

Circolare n. 1 del 20/01/2015

Circolare n. 1 del 20/01/2015 Circolare n. 1 del 20/01/2015 Inviato da adminweb il 19 Gennaio 2015 SERVIZIO ENTRATE CONTRIBUTIVE Circolare n. 1 del 20/01/2015 e p.c. A TUTTE LE AZIENDE E LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI ISCRITTE Loro Sedi

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA. Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE

Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA. Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE C.C.N.L. per il personale dipendente da imprese esercenti servizi di pulizia e servizi integrati / multi servizi. Ai

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Professore Carla Bedogni Rabitti;

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Professore Carla Bedogni Rabitti; L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 5 giugno 2013; SENTITO il Relatore Professore Carla Bedogni Rabitti; VISTA la legge 10 ottobre 1990, n. 287; VISTO l articolo 101

Dettagli

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano La ricostituzione della pluralità dei soci nella s.a.s. In ogni numero della rivista trattiamo una questione dibattuta a cui i nostri esperti forniscono una soluzione operativa. Una guida indispensabile

Dettagli

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE 1 aprile 2014 1 PREMESSA Il Consorzio camerale per il credito e la finanza, in accordo con Unioncamere Lombardia, intende individuare professionalità da

Dettagli

AIG Europe Limited Rappresentanza Generale per l Italia - Via della Chiusa, 2-20123 Milano

AIG Europe Limited Rappresentanza Generale per l Italia - Via della Chiusa, 2-20123 Milano DEFINIZIONI Nel testo che segue, si intendono : - per Assicurato si intende il soggetto il cui interesse è protetto dall'assicurazione (a titolo esemplificativo: il Professionista, lo Studio Associato,

Dettagli

CONVENZIONE DELL'AJA DEL 25.10.1980 SUGLI ASPETTI CIVILI DELLA SOTTRAZIONE INTERNAZIONALE DI MINORI

CONVENZIONE DELL'AJA DEL 25.10.1980 SUGLI ASPETTI CIVILI DELLA SOTTRAZIONE INTERNAZIONALE DI MINORI CONVENZIONE DELL'AJA DEL 25.10.1980 SUGLI ASPETTI CIVILI DELLA SOTTRAZIONE INTERNAZIONALE DI MINORI Gli Stati firmatari della presente Convenzione, Profondamente convinti che l'interesse del minore sia

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

IL RISARCIMENTO DEL DANNO

IL RISARCIMENTO DEL DANNO IL RISARCIMENTO DEL DANNO Il risarcimento del danno. Ma che cosa s intende per perdita subita e mancato guadagno? Elementi costitutivi della responsabilità civile. Valutazione equitativa. Risarcimento

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Lavoro Modena, 02 agosto 2014 JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Legge n. 78 del 16 maggio 2014 di conversione, con modificazioni, del DL n. 34/2014 Ministero del Lavoro, Circolare n. 18

Dettagli

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966 con le modifiche della legge 4 novembre 2010, n. 183 (c.d. Collegato Lavoro) Legge 28 giugno

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ACSM-AGAM S.p.A. Via P. Stazzi n. 2 22100 COMO CO Oggetto: Dichiarazione sostitutiva in merito al possesso dei requisiti di ordine generale prescritti dall

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

CONSIP PULIZIA SCUOLE: Servizi di pulizia ed altri servizi per le scuole ed i centri di formazione

CONSIP PULIZIA SCUOLE: Servizi di pulizia ed altri servizi per le scuole ed i centri di formazione Oggetto dell'iniziativa La Convenzione prevede la fornitura del servizio di pulizia ed altri servizi tesi al mantenimento del decoro e della funzionalità degli immobili delle Scuole e dei Centri di Formazione

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

Dott. Massimiliano Teruggi. Studio Coda Zabetta, Mongiardini& Partners-Rag. Fabio Mongiardini, Dott. Massimiliano Teruggi

Dott. Massimiliano Teruggi. Studio Coda Zabetta, Mongiardini& Partners-Rag. Fabio Mongiardini, Dott. Massimiliano Teruggi IL TRATTAMENTO FISCALE DEI COMPENSI AGLI AMMINISTRATORI 1 Inquadramento degli amministratori persone fisiche: a. rapporto di collaborazione b. amministratore e lavoro dipendente c. amministratore e lavoro

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

Prof. Avv. Giuseppe Cataldi Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della

Prof. Avv. Giuseppe Cataldi Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della 1 Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della sentenza della Corte europea dei diritti dell uomo con la quale la Francia è stata condannata per il divieto legislativo di costituire associazioni

Dettagli

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE COSA CAMBIA CON LA RIFORMA PREVISTA NEL D.LGS DI ATTUAZIONE DELLA LEGGE DELEGA 15/2009. L OBBLIGO DI AFFISSIONE DEL CODICE DISCIPLINARE La pubblicazione sul sito istituzionale

Dettagli

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE.

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. IL SEGRETARIO GENERALE con la capacità e con i poteri del privato

Dettagli

CODICE ETICO SOMMARIO. Premessa Principi generali. pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3 pag. 4 pag. 4 pag. 5 pag. 7 pag. 7 pag. 7 pag. 8 pag. 8 pag.

CODICE ETICO SOMMARIO. Premessa Principi generali. pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3 pag. 4 pag. 4 pag. 5 pag. 7 pag. 7 pag. 7 pag. 8 pag. 8 pag. CODICE ETICO SOMMARIO Premessa Principi generali Art. I Responsabilità Art. II Lealtà aziendale Art. III Segretezza Art. IV Ambiente di Lavoro, sicurezza Art. V Rapporti commerciali Art. VI Rapporti con

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

ai sensi del D.Lgs 231/2001

ai sensi del D.Lgs 231/2001 MODELLO DI ORGANIZZAZIONE GESTIONE E CONTROLLO GASPARINA DI SOPRA Società Cooperativa Sociale Modello di organizzazione gestione e controllo ai sensi del D.Lgs 231/2001 Sistema Disciplinare 1 ELENCO DELLE

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

LA GARANZIA NEI RAPPORTI TRA AZIENDE (B2B)

LA GARANZIA NEI RAPPORTI TRA AZIENDE (B2B) LA GARANZIA NEI RAPPORTI TRA AZIENDE (B2B) Avvocato Maurizio Iorio, presidente di ANDEC Seminario organizzato da ANDEC Martedì 17 giugno 2014 Milano, Confcommercio - Corso Venezia 47 Sala Turismo LA GARANZIA

Dettagli

Consiglio di Stato n. 3580 del 05.07.2013

Consiglio di Stato n. 3580 del 05.07.2013 MASSIMA Ad avviso di questo Collegio, né l art. 23 della l. 18 aprile 2005, n. 62 (legge comunitaria 2004), né l art. 57 D. Lgs. 12 aprile 2006, n. 163, né i principi comunitari consolidati in materia

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 INDICE Presupposti... 2 Modalità di fruizione... 4 Particolari tipologie di rapporto di

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli

Disciplina delrapportodilavoro deilavoratoridisabili

Disciplina delrapportodilavoro deilavoratoridisabili Disciplina delrapportodilavoro deilavoratoridisabili Assunzione Tipologie contrattuali Ai lavoratori avviati mediante il cd. collocamento obbligatorio vanno applicate le norme valide per la generalità

Dettagli

Su gentile concessione di D&L - Rivista Critica di Diritto del Lavoro. Le riforme del contratto a termine: non solo Legge Fornero.

Su gentile concessione di D&L - Rivista Critica di Diritto del Lavoro. Le riforme del contratto a termine: non solo Legge Fornero. Le riforme del contratto a termine: non solo Legge Fornero Milano, 31/1/13 1. Premessa - 2. L art. 32 L. 183/10-3. La riforma Fornero - L art. 28 DL 179/12. 1. Premessa Il contratto a termine detiene un

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

FONDO MUTUALISTICO ALTRI SEMINATIVI

FONDO MUTUALISTICO ALTRI SEMINATIVI PREMESSA Si assiste sempre più spesso ad andamenti meteorologici imprevedibili e come tali differenti dall ordinario: periodi particolarmente asciutti alternati ad altri particolarmente piovosi. Allo stesso

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI PER L UTILIZZO DEI MARCHI GEFRAN

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI PER L UTILIZZO DEI MARCHI GEFRAN TERMINI E CONDIZIONI GENERALI PER L UTILIZZO DEI MARCHI GEFRAN Le presenti condizioni generali hanno lo scopo di disciplinare l utilizzo dei Marchi di proprietà della società: Gefran S.p.A. con sede in

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Premessa L accesso agli atti ed ai documenti amministrativi, introdotto nel nostro ordinamento dalla Legge 7 agosto 1990, n. 241, costituisce

Dettagli

Assicurazione responsabilità civile organi direttivi

Assicurazione responsabilità civile organi direttivi Assicurazione responsabilità civile organi direttivi Informazioni per la clientela ai sensi della LCA e Condizioni generali di assicurazione (CGA) Indice del contenuto Art. Pagina Art. Pagina Art. Pagina

Dettagli

Compensi agli amministratori

Compensi agli amministratori Università Politecnica delle Marche Idee imprenditoriali innovative Focus group 23 ottobre 2009 Le società ed il bilancio Dividendi e compensi agli amministratori aspetti fiscali e contributivi Compensi

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY)

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) 15.11.2013 La presente politica intende definire la strategia di esecuzione degli ordini di negoziazione inerenti a strumenti finanziari

Dettagli

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI 28 luglio 2014 Sommario 1 Cos è la certificazione dei crediti... 3 1.1 Quali crediti possono essere certificati... 3 1.2 A quali amministrazioni o

Dettagli

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO R E G I O N E V E N E T O R E J O N V E N E T O P R O V I N C I A D I B E L L U N O P R O V I N Z I A D E B E L U N COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO CAP 32043 Corso Italia, 33 Tel. 0436 4291

Dettagli