I mutamenti tecnologici fra le due guerre.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I mutamenti tecnologici fra le due guerre."

Transcript

1 I mutamenti tecnologici fra le due guerre.

2 Vediamo ora i cambiamenti tecnologici tra le due guerre. È difficile passare in rassegna tutti i più importanti cambiamenti tecnologici della seconda rivoluzione industriale, ma ancora più difficile è affrontare quelli del XX secolo. Il continuo ramificarsi delle innovazioni rende infatti ancora più arduo un simile compito man mano che ci si avvicina ai giorni nostri. Possiamo soltanto tentare di individuare quelle innovazioni che hanno una maggiore diffusione e quindi un maggiore significato sociale.

3 Nei testi di storia si trovano ben pochi riferimenti alla storia sociale della tecnologia, in genere viene analizzato il progresso di alcuni settori tecnologici, ma non si affronta il problema di come la tecnologia agisce sulla vita umana. Alcuni prodotti hanno completamente rivoluzionato la vita quotidiana, dall auto al telefono alla televisione. Eppure nei libri di storia sono quasi sempre trascurati. Anche la storia presenta talvolta zone esplorate minuziosamente accanto ad altre quasi dimenticate, non sempre per mancanza di fonti, ma per una sorta di moda storiografica. Si sono cioè spesso sviluppati dei filoni di ricerca a scapito di altri.

4 Tra le due guerre non si ebbe nessuna grande apertura di nuovi fronti tecnologici, ma l elaborazione e lo sviluppo commerciale delle invenzioni già in precedenza elaborate. Rimane in questo periodo la stessa differenza tra industrie vecchie e industrie nuove che si era originata con la seconda rivoluzione industriale: da un lato l energia elettrica, l elettromeccanica, la chimica e l automobile; dall altro la manifattura tessile delle fibre naturali, la siderurgia, le macchine utensili, la cantieristica e i trasporti ferroviari. Da tenere presente che per alcuni prodotti, realizzati prima della guerra ma scarsamente utilizzati sul piano commerciale, il miglioramento tecnologico fu proprio dovuto alle esigenze belliche.

5 Nel periodo tra la prima e la seconda guerra mondiale furono messi a punto numerosi nuovi prodotti che poi si diffusero nell età dei miracoli economici. Durante il conflitto le esigenze dei trasporti e delle comunicazioni si modificarono e si moltiplicarono man mano che il conflitto si estese. Gli eserciti cominciarono quindi a utilizzare le possibilità dell aeroplano, dei veicoli a motore, del telefono e della radio. La radio fu un prodotto che trasse vantaggio dalla guerra, poiché permise la comunicazione fra nave e nave, fra nave e terraferma, fra aereo e suolo. Nei trasporti fu dato grande impulso alla produzione di autocarri e fu sviluppato l aereo che all inizio della guerra era poco più di un triciclo volante, mentre alla fine era diventato un veicolo molto più robusto, veloce e sicuro.

6 Con la smobilitazione bellica tutte quelle industrie che si erano sviluppate durante il conflitto ed erano sovradimensionate ebbero notevoli problemi. L aereo nel 1918 era diventato un efficace arma da combattimento, ma rimaneva ancora lontano dall impiego nei voli passeggeri o nel trasporto delle merci. La prima rotta commerciale, fra Londra e Parigi, venne inaugurata nell agosto 1919 da una piccola società che possedeva soltanto due aerei. Dopo un certo periodo, l Inghilterra fu costretta ad adottare una politica di sovvenzioni per mantenere in vita l aviazione civile. Le aviolinee private cominciarono comunque negli anni venti a collegare dapprima le principali città europee, poi anche le capitali coloniali.

7 Alla radiofonia il periodo post-bellico aprì ampie prospettive. La radio era il primo prodotto di quella nuova tecnologia elettronica che da allora in poi si è sviluppata ben oltre i sogni dei suoi creatori e continua tuttora a generare innovazioni a ritmi velocissimi. Il problema centrale della comunicazione senza fili è quello di emettere o ricevere segnali a distanza, senza il contatto diretto o l uso di un veicolo intermedio. Le basi teoriche della trasmissione senza fili erano state poste da Maxwell, che poco dopo il 1860 aveva postulato l esistenza di onde elettromagnetiche e ne aveva studiato le proprietà e da Hertz, che fra il 1884 e il 1893 aveva esplorato la natura di queste onde ed era riuscito nel corso dei suoi esperimenti a trasmettere impulsi elettromagnetici a una distanza di 6-8 metri.

8 I mutamenti tecnologici fra le due guerre. Hertz non si rese conto delle possibili applicazioni della sua scoperta al campo delle telecomunicazioni, ma lo fecero numerosi altri scienziati che da allora svilupparono la tecnologia in questo campo. La principale necessità era quella di costruire un apparato trasmittente e uno ricevente efficaci. Ci riuscì Guglielmo Marconi che realizzò il radiotelegrafo nel 1901, quando riuscì a inviare un segnale fra due luoghi, nell Oceano Atlantico, distanti fra di loro oltre chilometri. Il 12 dicembre 1901, ci fu la comunicazione che costituì il primo segnale radio transoceanico. Il messaggio ricevuto era composto da tre punti, la lettera S del codice Morse.

9 L invenzione fondamentale in questo campo fu il tubo elettronico a vuoto (una specie di lampadina con più filamenti dentro). Il tubo o valvola risale al diodo del 1904 di Fleming e al triodo con griglia del La valvola rese possibile un proliferare di invenzioni che costituiscono oggi la multiforme industria elettronica: radio, radar, apparecchi di registrazione, calcolatori, sistemi di controllo automatici, televisione, ecc..

10 Raddrizzatori e amplificatori Il triodo fu usato come raddrizzatore, ma anche come amplificatore. Dal 1913 si cominciò a utilizzarlo anche come generatore di oscillazioni ad alta frequenza. Negli anni Venti la radio divenne un mezzo di comunicazione di massa. All inizio, le prime riceventi che si trovavano di solito nei bar erano apparecchi assai capricciosi. Era infatti difficile sintonizzarli e mantenerli in sintonia.

11 Le trasmissioni regolari ebbero inizio nel 1920 negli Stati Uniti e in Olanda, nel 1922 in Inghilterra. Le vendite degli apparecchi si diffusero in maniera sorprendentemente veloce. Negli Stati Uniti i apparecchi del 1922 divennero nel 1923 e un milione e mezzo nel 1924, per raggiungere i 2 milioni nel In Inghilterra, dove fin dall inizio fu posto un canone di abbonamento, alla fine del 1922 gli abbonati erano , nel 1929 quasi 3 milioni.

12 La radio si diffuse nelle famiglie anche dei ceti meno abbienti. La radio generò una vivacissima domanda di pezzi di ricambio e di servizio di assistenza; i punti vendita e i negozi di riparazioni proliferarono. Ciò a sua volta rientra nel più ampio processo di diffusione di beni di consumo durevoli: la bicicletta e l automobile diedero vita alle migliaia di autorimesse e di saloni di vendita dei concessionari; la macchina fotografica portatile favorì l apertura di centinaia di negozi specializzati; la crescente gamma di elettrodomestici ebbe conseguenze analoghe.

13 Anche il consumo di energia elettrica si accrebbe notevolmente negli anni tra le due guerre: dal 1920 al 1939 si quadruplicò. La famiglia media nel periodo fra le due guerre si servì dell elettricità per l illuminazione e per gli apparecchi radio. Gli elettrodomestici più costosi, come frigoriferi, stufe, scaldabagni, aspirapolvere, si diffusero invece in misura decisamente minore fino al periodo del miracolo economico, quando divennero beni di consumo di massa.

14 Un settore importante per gli eventi futuri, fu quello automobilistico. L introduzione della manifattura di precisione, delle parti intercambiabili e della catena di montaggio stavano facendo dell automobile un bene di consumo alla portata degli operai che le costruivano. Il modello T della Ford risale al 1908 e il suo prezzo iniziale era di dollari. 16 anni dopo, nel 1924, il prezzo era sceso a 300 dollari e nel 1926 erano stati venduti ben 15 milioni di esemplari.

15 Tra le due guerre l automobile cominciò a svolgere un ruolo analogo a quello della ferrovia a metà del XIX secolo: consumava molti prodotti intermedi, richiedeva un grande esercito di meccanici e di altri addetti. Diede un forte impulso agli investimenti nelle infrastrutture, come strade, ponti, gallerie. Allo stesso tempo, essa poneva nuovi problemi tecnici alla metallurgia, alla chimica organica e all ingegneria elettrica.

16 L industria europea dell automobile fece grandi passi negli anni fra le due guerre, pur rimanendo molto inferiore a quella americana. Vennero vendute circa 10 milioni di unità nei quattro paesi maggiori: Regno Unito, Germania, Francia e Italia tra il 1923 e il 1938 contro i 57 milioni degli Stati Uniti.

17 Altro settore in forte ascesa fu quello delle fibre artificiali dove la fibra principale fu il rayon, sostituito dal nylon nel secondo dopoguerra. Le prime fibre di nylon furono prodotte nel La televisione rappresentò una meraviglia della tecnologia alla fiera mondiale di New York del Dalla trasmissione dei suoni e quindi delle parole si era passati alla trasmissione delle immagini.

18 Se una persona vissuta all inizio dell Ottocento avesse visto questi nuovi sviluppi senza dubbio non avrebbe creduto ai suoi occhi: carri a motore, automobili, macchine volanti, aerei collegavano le principali città del mondo in poche ore; l illuminazione era affidata ad un carburante invisibile che correva lungo reti di fili; era possibile comunicare con tutto il mondo in tempo reale tramite telefono, sentendo la voce di una persona a migliaia di chilometri di distanza; la radio si stava evolvendo in una scatoletta che non solo emetteva una voce, ma anche immagini immagazzinate lontano; e di lì a pochi anni le bombe atomiche su Hiroshima e Nagasaki avrebbero anche fatto comprendere a tutto il mondo che i progressi tecnologici potevano arrivare fino al punto di distruggere l intero pianeta.

L organizzazione scientifica del lavoro

L organizzazione scientifica del lavoro L organizzazione scientifica del lavoro Con la seconda rivoluzione industriale, le macchine divennero più veloci e più grandi, come tutto l insieme degli impianti di manifattura. La tendenza all ingrandimento,

Dettagli

invenzionii i La 2^ Rivoluzione industriale scoperte

invenzionii i La 2^ Rivoluzione industriale scoperte telefono Telegrafo senza fili automobile invenzionii i 1800 Sviluppo Industriale elettricità aereo cinema La 2^ Rivoluzione industriale Italia e altri paesi medicina ferro scoperte progressi petrolio coloranti

Dettagli

La seconda rivoluzione industriale

La seconda rivoluzione industriale La seconda rivoluzione industriale L Inghilterra, che si era industrializzata per prima, rimase per tutto il XIX secolo il principale paese nel commercio internazionale. Dal 1870 in poi, però, l industria

Dettagli

La seconda rivoluzione industriale. L'industrializzazione fra XIX e XX secolo. Lezioni d'autore

La seconda rivoluzione industriale. L'industrializzazione fra XIX e XX secolo. Lezioni d'autore La seconda rivoluzione industriale L'industrializzazione fra XIX e XX secolo Lezioni d'autore Industrializzazione e sviluppo economico Il sistema di fabbrica continua a espandersi e cambia il volto di

Dettagli

L'immaginazione che registra il suono

L'immaginazione che registra il suono LA RADIO L'immaginazione che registra il suono 1877 Alva Edison, a New York, inventa il fonografo. Attraverso il fonografo si dette il via all'epoca della registrazione. Inizialmente il fonografo venne

Dettagli

- Laboratorio aperto - Guglielmo Marconi

- Laboratorio aperto - Guglielmo Marconi Guglielmo Marconi L aspetto più entusiasmante della scienza è che essa incoraggia l uomo a insistere nei suoi sogni. La scienza esige una mente duttile. Non serve interrogare l universo con una formula.

Dettagli

Guglielmo Marconi. Reginald Fessenden Nikola Tesla

Guglielmo Marconi. Reginald Fessenden Nikola Tesla Guglielmo Marconi Reginald Fessenden Nikola Tesla Telefono mobile Telefono fisso L'invenzione della radio è frutto di una serie di esperimenti tenuti alla fine dell'ottocento che dimostravano la possibilità

Dettagli

Antonio Meucci: inventore e tecnologo 1

Antonio Meucci: inventore e tecnologo 1 Antonio Meucci: inventore e tecnologo 1 1. Un secolo di inventori Prima di trattare specificatamente della vita di Antonio Meucci (Firenze 1808 New York 1889) conviene ricordare che essa si sovrappone

Dettagli

La nascita della società industriale

La nascita della società industriale La nascita della società industriale L industrializzazione era nata nel 1700 in Inghilterra con la Prima rivoluzione industriale e si era poi diffusa in altre aree europee: L economia era ora dominata

Dettagli

Gli italiani che hanno fatto la storia dell elettricità ALESSANDRO VOLTA

Gli italiani che hanno fatto la storia dell elettricità ALESSANDRO VOLTA Gli italiani che hanno fatto la storia dell elettricità ALESSANDRO VOLTA Quasi tutte le macchine elettriche che usiamo derivano dagli studi e dalle invenzioni di italiani. A parte il personal computer,

Dettagli

Gli anni 1920 e l industria dell automobile

Gli anni 1920 e l industria dell automobile Gli anni 1920 e l industria dell automobile Gli anni 20 e l industria dell automobile L economia americana fu colpita nel 1921 da una dura depressione, provocata da una brusca diminuzione delle esportazioni,

Dettagli

La Rivoluzione Industriale Inglese

La Rivoluzione Industriale Inglese La Rivoluzione Industriale Inglese Dal 1780 in Inghilterra si ebbe un decollo a livello industriale che causò un processo cumulativo di crescita. Come affermò lo storico David Landes, la rivoluzione industriale

Dettagli

GLI STATI UNITI. LA COBELLIGERANZA STATUNITENSE NELLA 1a GUERRA MONDIALE

GLI STATI UNITI. LA COBELLIGERANZA STATUNITENSE NELLA 1a GUERRA MONDIALE GLI STATI UNITI tra riconversione post-1a guerra mondiale, Wall Street e Grande Crisi, e secondo dopoguerra slides lezione 12.05.2010 LA COBELLIGERANZA STATUNITENSE NELLA 1a GUERRA MONDIALE GLI USA: sono

Dettagli

La rivoluzione industriale

La rivoluzione industriale La rivoluzione industriale 1760 1830 Il termine Rivoluzione industriale viene applicato agli eccezionali mutamenti intervenuti nell industria e, in senso lato, nell economia e nella società inglese, tra

Dettagli

Trasporti a fune e su condotta

Trasporti a fune e su condotta Trasporti a fune e su condotta Trasporti a fune e su condotta Negli ultimi due secoli ha assunto un ruolo di rilievo il trasporto per vie d aria guidato dalla fune: si tratta della teleferica nelle sue

Dettagli

Appunti di informatica - calcolatori elettromeccanici

Appunti di informatica - calcolatori elettromeccanici Appunti di informatica - calcolatori elettromeccanici Negli anni 30 vengono effettuate parecchie installazioni di macchine tabulatrici a schede presso tutte le principali società. Nasce una vera rivoluzione

Dettagli

Le macchine nel XX secolo

Le macchine nel XX secolo Le macchine, gli uomini, le culture Le macchine nel XX secolo 1 Le macchine nel XX secolo Macchine chiamate automobili Macchine che stanno in cielo Macchine che manipolano segnali Macchine che fanno la

Dettagli

PROVINCIA DI BERGAMO Settore Politiche Sociali e Salute ANNO SCOLASTICO 2010-2011 BREMBILLA LAURA

PROVINCIA DI BERGAMO Settore Politiche Sociali e Salute ANNO SCOLASTICO 2010-2011 BREMBILLA LAURA PROVINCIA DI BERGAMO Settore Politiche Sociali e Salute ANNO SCOLASTICO 2010-2011 BREMBILLA LAURA 1 INDICE 3) Che cosa è la rivoluzione industriale? 4) La fabbrica: cambia la qualità del lavoro 5) I dati

Dettagli

Gli omnibus a vapore

Gli omnibus a vapore L automobile I trasporti urbani Le strade ferrate non fornivano alle città un efficiente mezzo di trasporto interno. Per questo furono necessari gli omnibus a cavalli e poi i tram, i quali consentirono

Dettagli

Lezione 1: come si descrive la posizione dei corpi

Lezione 1: come si descrive la posizione dei corpi Lezione 1 - pag.1 Lezione 1: come si descrive la posizione dei corpi 1.1. Tutto si muove Tutto intorno a noi si muove. Le nuvole nel cielo, l acqua negli oceani e nei fiumi, il vento che gonfia le vele

Dettagli

Appunti di storia Classe 5^- Prof.ssa Livia Dumontet

Appunti di storia Classe 5^- Prof.ssa Livia Dumontet LA CRISI DEL 29 La crisi del 1929 rappresenta un periodo della storia economica del Novecento durante il quale si ridussero su scala mondiale: Produzione Occupazione Redditi Salari Consumi Investimenti

Dettagli

CLASSE 19/C - ESERCITAZIONI PRATICHE PER CENTRALINISTI TELEFONICI. Programma d'esame. Temi d'esame proposti in precedenti concorsi

CLASSE 19/C - ESERCITAZIONI PRATICHE PER CENTRALINISTI TELEFONICI. Programma d'esame. Temi d'esame proposti in precedenti concorsi CLASSE 19/C - ESERCITAZIONI PRATICHE PER CENTRALINISTI TELEFONICI Programma d'esame CLASSE 19/C - ESERCITAZIONI PRATICHE PER CENTRALINISTI TELEFONICI Temi d'esame proposti in precedenti concorsi CLASSE

Dettagli

La RIVOLUZIONE INDUSTRIALE

La RIVOLUZIONE INDUSTRIALE La RIVOLUZIONE INDUSTRIALE PAROLE CHIAVE Inghilterra Incremento demografico Macchina a vapore Lavoro a domicilio Carbone Mezzi di trasporto Campagne Cambiamenti sociali nel mondo lavorativo Associazioni

Dettagli

La macchina a vapore

La macchina a vapore La macchina a vapore Verso la rivoluzione Durante l 800 e il 900, nacque la società industriale, Le sue caratteristiche erano: - La maggior parte del reddito è prodotta dall industria. - Gli occupati nel

Dettagli

V. Franceschelli Diritto delle comunicazioni AA 2014 / 2015

V. Franceschelli Diritto delle comunicazioni AA 2014 / 2015 DIRITTO delle COMUNICAZIONI -Communication Law & Policy- V - Telegrafo Telefono Lezione di giovedì 6 novembre 2014 comunicazioni Strade Posta Telegrafo Telefono Stampa Radio Televisione Internet Convergenza

Dettagli

Che cosa è la fisica? Per arrivare ad una legge fisica si fa un insieme di cose pratiche (procedura) che si chiama metodo scientifico.

Che cosa è la fisica? Per arrivare ad una legge fisica si fa un insieme di cose pratiche (procedura) che si chiama metodo scientifico. 01 Che cosa è la fisica? In questa lezione iniziamo a studiare questa materia chiamata fisica. Spesso ti sarai fatto delle domande su come funziona il mondo e le cose che stanno attorno a te. Il compito

Dettagli

ALLEGATO 2 SETTORI CHE AFFERISCONO AI CLUSTER DEL DISTRETTO TECNOLOGICO DELL UMBRIA (DTU)

ALLEGATO 2 SETTORI CHE AFFERISCONO AI CLUSTER DEL DISTRETTO TECNOLOGICO DELL UMBRIA (DTU) ALLEGATO 2 SETTORI CHE AFFERISCONO AI CLUSTER DEL DISTRETTO TECNOLOGICO DELL UMBRIA (DTU) 1. MATERIALI SPECIALI METALLURGICI 2. MICRO E NANOTECNOLOGIE 3. MECCANICA AVANZATA 4. MECCATRONICA Le tabelle seguenti

Dettagli

CAP 5 IL DECLINO INGLESE E L EMERGERE DI TEMIBILI COMPETITORI FUORI DELL EUROPA: STATI UNITI E GIAPPONE

CAP 5 IL DECLINO INGLESE E L EMERGERE DI TEMIBILI COMPETITORI FUORI DELL EUROPA: STATI UNITI E GIAPPONE CAP 5 IL DECLINO INGLESE E L EMERGERE DI TEMIBILI COMPETITORI FUORI DELL EUROPA: STATI UNITI E GIAPPONE Il declino della Gran Bretagna Anche il first mover pur avendo grandi vantaggi non li riesce a mantenere

Dettagli

SETTORI CHE AFFERISCONO AI CLUSTER DEL DISTRETTO TECNOLOGICO DELL UMBRIA (DTU)

SETTORI CHE AFFERISCONO AI CLUSTER DEL DISTRETTO TECNOLOGICO DELL UMBRIA (DTU) 164 Supplemento ordinario n. 3 al «Bollettino Ufficiale» - serie generale - n. 43 del 24 settembre 08 SETTORI CHE AFFERISCONO AI CLUSTER DEL DISTRETTO TECNOLOGICO DELL UMBRIA (DTU) Allegato 2 1. MATERIALI

Dettagli

Luce laser, fibre ottiche e telecomunicazioni

Luce laser, fibre ottiche e telecomunicazioni Luce laser, fibre ottiche e telecomunicazioni Guido Giuliani - Architettura Università di Pavia guido.giuliani@unipv.it Fotonica - Cos è? Scienza che utilizza radiazione elettromagnetica a frequenze ottiche

Dettagli

4.1. Il REALISMO E L IMPRESSIONISMO. CONTESTI : L età della rivoluzione industriale

4.1. Il REALISMO E L IMPRESSIONISMO. CONTESTI : L età della rivoluzione industriale UNA TRASFORMAZIONE EPOCALE Dalle campagne alla città La seconda metà dell'ottocento è caratterizzata dall'inarrestabile trasformazione della vita quotidiana legata all'industrializzazione e dal progressivo

Dettagli

La DIRETTA via SATELLITE

La DIRETTA via SATELLITE La DIRETTA via SATELLITE (Pubblicato su Rivista GRAFFITI-on-line.com, nel 2011 Nel 1888, la scoperta di Heinrich Hertz preannuncia all avvento del 2000. In effetti occorrerà un secolo di scoperte affinché

Dettagli

STORIA CLASSE V prof.ssa Midolo. LA II GUERRA MONDIALE: i fatti bellici (lezione del prof. Marco Migliardi)

STORIA CLASSE V prof.ssa Midolo. LA II GUERRA MONDIALE: i fatti bellici (lezione del prof. Marco Migliardi) STORIA CLASSE V prof.ssa Midolo LA II GUERRA MONDIALE: i fatti bellici (lezione del prof. Marco Migliardi) Il piano di guerra tedesco: Hitler aveva già pronto il suo piano militare dopo aver invaso la

Dettagli

www.ferroviedellostato.it 00161 Roma Piazza della Croce Rossa, 1 Alta Velocità. Una storia di successi tutti italiani

www.ferroviedellostato.it 00161 Roma Piazza della Croce Rossa, 1 Alta Velocità. Una storia di successi tutti italiani Piazza della Croce Rossa, 1 00161 Roma www.ferroviedellostato.it Alta Velocità. Una storia di successi tutti italiani Alta Velocità. Una storia di successi tutti italiani La storia dell Alta Velocità inizia

Dettagli

MODULO 1.2 STORIA DELLE TELECOMUNICAZIONI Dal telegrafo al satellite

MODULO 1.2 STORIA DELLE TELECOMUNICAZIONI Dal telegrafo al satellite MODULO 1.2 STORIA DELLE TELECOMUNICAZIONI Dal telegrafo al satellite Gli albori Alcune forme primordiali di telecomunicazione hanno fatto la loro comparsa sin da epoche remote e nell'ambito di civiltà

Dettagli

Tasto Militare Inglese degli inizi del 900, utilizzato successivamente per scopi civili. Prezzo 60,00 Euro

Tasto Militare Inglese degli inizi del 900, utilizzato successivamente per scopi civili. Prezzo 60,00 Euro Per comodità ho rinumerato i tasti qui trovi l elenco. Tasto 1 Tasto Militare Inglese degli inizi del 900, utilizzato successivamente per scopi civili. Prezzo 60,00 Euro Tasto 2 Tasto Mc Ellroy drop 100

Dettagli

Prodotti. Energia e telecomunicazioni Produzione e distribuzione di energia Marcella Spadoni Ottobre 2009 Testo per Storiaindustria.

Prodotti. Energia e telecomunicazioni Produzione e distribuzione di energia Marcella Spadoni Ottobre 2009 Testo per Storiaindustria. Prodotti. Energia e telecomunicazioni Produzione e distribuzione di energia Marcella Spadoni Ottobre 2009 Testo per Storiaindustria.it 1 Ad esclusivo uso didattico. Gli altri diritti riservati. Le prime

Dettagli

all'interno dell'impresa, nelle diverse fasi del processo di produzione e di assemblaggio dei beni, o fra le sedi diverse della stessa;

all'interno dell'impresa, nelle diverse fasi del processo di produzione e di assemblaggio dei beni, o fra le sedi diverse della stessa; Logistica e impresa La logistica è "l'insieme delle attività organizzative, gestionali e strategiche. Esse governano nell'azienda, i flussi di materiali e delle relative informazioni, dalle origini, presso

Dettagli

FABBRICAZIONE DI COMPUTER, SISTEMI E DI ALTRE APPARECCHIATURE PER L INFORMATICA

FABBRICAZIONE DI COMPUTER, SISTEMI E DI ALTRE APPARECCHIATURE PER L INFORMATICA STUDIO DI SETTORE TD41U ATTIVITÀ 30.01.0 FABBRICAZIONE DI MACCHINE PER UFFICIO ATTIVITÀ 30.02.0 FABBRICAZIONE DI COMPUTER, SISTEMI E DI ALTRE APPARECCHIATURE PER L INFORMATICA ATTIVITÀ 31.62.2 LAVORI DI

Dettagli

L inizio del conflitto: l invasione della Polonia

L inizio del conflitto: l invasione della Polonia L inizio del conflitto: l invasione della Polonia La seconda Guerra Mondiale scoppiò nel 1939 dopo l invasione della Polonia da parte dei Tedeschi. La Repubblica Polacca non accettò le imposizioni tedesche

Dettagli

ISTITUTO TECNICO PER GEOMETRI A. POZZO 1. ing. Luca Springhetti

ISTITUTO TECNICO PER GEOMETRI A. POZZO 1. ing. Luca Springhetti Il processo di innovazione tecnologica e scientifica porta alla nascita della cosiddetta Rivoluzione industriale verso la metà del XVIII sec. in Inghilterra. In particolare gli aspetti caratterizzanti

Dettagli

Nascita e sviluppo dell impresa negli Stati Uniti

Nascita e sviluppo dell impresa negli Stati Uniti Nascita e sviluppo dell impresa negli Stati Uniti corso di Storia economica lezione 7.03.2014 L impresa tradizionale e la sua specializzazione Nel mondo preindustriale, conviene ricordarlo, gli affari

Dettagli

Scheda didattica GLI ACCORDI DI BRETTON WOODS

Scheda didattica GLI ACCORDI DI BRETTON WOODS Scheda didattica GLI ACCORDI DI BRETTON WOODS La fine della Seconda Guerra Mondiale aprì un periodo di gravi problemi economici, politici e sociali. Gli unici che uscirono economicamente rafforzati dalla

Dettagli

Ansaldo. Organizzazione e lavoro Roberto Tolaini

Ansaldo. Organizzazione e lavoro Roberto Tolaini Roberto Tolaini Febbraio 2008 Testo per Storiaindustria.it 1 Ad esclusivo uso didattico. Gli altri diritti riservati. 1. Organizzazione del lavoro Sebbene i risultati economici dell Ansaldo nei suoi primi

Dettagli

La prima rivoluzione industriale seconda metà sec. XVIII prima metà sec. XIX

La prima rivoluzione industriale seconda metà sec. XVIII prima metà sec. XIX La prima rivoluzione industriale seconda metà sec. XVIII prima metà sec. XIX Schemi e brevi riflessioni sugli aspetti fondamentali della prima rivoluzione industriale, a partire dalle considerazioni tecnologiche

Dettagli

MEZZI DI TRASMISSIONE DATI

MEZZI DI TRASMISSIONE DATI MEZZI DI TRASMISSIONE DATI Per scambiare dati tra due unita' (computer o altri apparecchi) occorre un collegamento. La caratteristica principale di un mezzo di trasmissione telematico e' la velocita' di

Dettagli

Il mondo nella mia antenna Festa del Paese 2012

Il mondo nella mia antenna Festa del Paese 2012 www.insubriaradio.org Insubria Radio Team 2012 Pagina 1 di 10 La radio una grande invenzione grazie a Guglielmo Marconi, che dopo molti esperimenti di successo in terra italiana, concentra successivamente

Dettagli

L ITALIA DOPO L UNITA, L EUROPA BORGHESE, I PROGRESSI

L ITALIA DOPO L UNITA, L EUROPA BORGHESE, I PROGRESSI L ITALIA DOPO L UNITA, L EUROPA BORGHESE, I PROGRESSI L Italia non può ancora dirsi davvero unita, non solo perché le mancano alcuni territori ( Veneto, Roma, Trento e Trieste ), ma per diverse ragioni:

Dettagli

Descrizione dei settori interessati (evidenziati in colore verde i prodotti interessati)

Descrizione dei settori interessati (evidenziati in colore verde i prodotti interessati) Italian Enterprises Speaking (IES) Marcatura CE e prodotti: nuove politiche dell Unione europea Descrizione dei settori interessati (evidenziati in colore verde i prodotti interessati) La Commissione ha

Dettagli

Provincia Autonoma di Trento Agevolazioni per l Acquisto o il Leasing di Nuove Macchine Utensili o di Produzione Legge 1329/95 Sabatini Nuova Sabatini

Provincia Autonoma di Trento Agevolazioni per l Acquisto o il Leasing di Nuove Macchine Utensili o di Produzione Legge 1329/95 Sabatini Nuova Sabatini Eurocrea Consulting Provincia Autonoma di Trento Agevolazioni per l Acquisto o il Leasing di Nuove Macchine Utensili o di Produzione Legge 1329/95 Sabatini Nuova Sabatini Ad esaurimento fondi Provincia

Dettagli

L Italia e l Europa nel XVI secolo

L Italia e l Europa nel XVI secolo L Italia e l Europa nel XVI secolo L Italia era un paese formato da stati regionali, divisi e fragili, che nel XV secolo erano rimasti in pace a vicenda visto l accordo di Lodi del 1454. Questo equilibrio

Dettagli

La società negli anni del boom: il cinema

La società negli anni del boom: il cinema La società negli anni del boom: il cinema A seguito d'un decennio caratterizzato dal successo d'una cinematografia d'origine popolare, comunemente definita del "Neorealismo rosa" (con i tre filoni portanti:

Dettagli

LE AREE TEMATICHE : L INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO

LE AREE TEMATICHE : L INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO LE AREE TEMATICHE : L INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO Quando si parla di inquinamento elettromagnetico o più comunemente elettrosmog ci si riferisce alle alterazioni del campo magnetico naturale generate

Dettagli

La Storia della Radio nella mostra di Cassino sulla Storia dell Ingegneria delle Telecomunicazioni

La Storia della Radio nella mostra di Cassino sulla Storia dell Ingegneria delle Telecomunicazioni La Storia della Radio nella mostra di Cassino MARCO DONALD MIGLIORE, FRANCO CREMONA, FULVIO SCHETTINO, CIRO D ELIA La Storia della Radio nella mostra di Cassino Fig. 1 Il busto di Marconi accanto alla

Dettagli

La macchina che ha cambiato il mondo

La macchina che ha cambiato il mondo Paolo Bonifazi * La macchina che ha cambiato il mondo In questa relazione parlerò del mio ambito di interesse, l organizzazione produttiva, parlerò anche di automobile, di come si è evoluta la sua fabbricazione,

Dettagli

Facoltà di SCIENZE MANAGERIALI Corso di laurea in ECONOMIA E MANAGEMENT DEI SERVIZI SANITARI

Facoltà di SCIENZE MANAGERIALI Corso di laurea in ECONOMIA E MANAGEMENT DEI SERVIZI SANITARI Facoltà di SCIENZE MANAGERIALI Corso di laurea in ECONOMIA E MANAGEMENT DEI SERVIZI SANITARI www.unidav.it CARATTERISTICHE E COMPITI DEL MANAGEMENT 3. La Scuola behaviorista Lezione 25 Il modello Behaviorista

Dettagli

EVENTI NUCLEARI MAI RESI NOTI!

EVENTI NUCLEARI MAI RESI NOTI! EVENTI NUCLEARI MAI RESI NOTI! LA MADDALENA : sottomarini nucleari Il 25 ottobre 2003 un sottomarino statunitense a propulsione nucleare si incaglia in una secca nell'arcipelago della Maddalena, tra la

Dettagli

Con il termine elettrosmogsi designa il presunto inquinamento derivante dalla formazione di campi elettromagnetici (CEM) dovuti a radiazioni

Con il termine elettrosmogsi designa il presunto inquinamento derivante dalla formazione di campi elettromagnetici (CEM) dovuti a radiazioni ELETTROSMOG Con il termine elettrosmogsi designa il presunto inquinamento derivante dalla formazione di campi elettromagnetici (CEM) dovuti a radiazioni elettromagnetiche non ionizzanti, quali quelle prodotte

Dettagli

L invenzione della televisione risale all incirca al 25 Marzo 1925 dall ingegnere scozzese John Logie Baird e ne diede dimostrazione al centro

L invenzione della televisione risale all incirca al 25 Marzo 1925 dall ingegnere scozzese John Logie Baird e ne diede dimostrazione al centro L invenzione della televisione risale all incirca al 25 Marzo 1925 dall ingegnere scozzese John Logie Baird e ne diede dimostrazione al centro commerciale Selfridges di Londra La prima televisione aveva

Dettagli

Economia Politica II H-Z Lezione 1b

Economia Politica II H-Z Lezione 1b Economia Politica II H-Z Lezione 1b Sergio Vergalli vergalli@eco.unibs.it Vergalli - Lezione 1 Iperinflazione 4 Zimbabwe: il 12 maggio 2006 il governo ha dichiarato che in aprile l inflazione ha raggiunto

Dettagli

La Sezione Espositiva

La Sezione Espositiva (Paragrafo attuale) La Sezione Espositiva La sezione espositiva è divisa in diverse aree tematiche, ed è stata allestita grazie alla collaborazione di collezionisti privati. La maggior parte degli apparati

Dettagli

LA PRIMA GUERRA MONDIALE LE CAUSE DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE

LA PRIMA GUERRA MONDIALE LE CAUSE DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE LA PRIMA GUERRA MONDIALE LE CAUSE DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE ALLA FINE DEL XIX SECOLO I RAPPORTI FRA GLI STATI DIVENTANO SEMPRE PIÙ TESI CAUSE COMPETIZIONE ECONOMICA RIVALITA COLONIALI POLITICHE NAZIONALISTICHE

Dettagli

Tesla, il Genio che viene dal Vuoto

Tesla, il Genio che viene dal Vuoto Tesla, il Genio che viene dal Vuoto Nikola Tesla nacque il 10 luglio 1856 a Smiljan in Croazia, da genitori di origine Serba. Egli non fu mai interessato ai soldi, era pieno di una fiducia quasi infantile

Dettagli

Investimenti fissi lordi per branca proprietaria, stock di capitale e ammortamenti Anni 1970-2005

Investimenti fissi lordi per branca proprietaria, stock di capitale e ammortamenti Anni 1970-2005 25 Ottobre 2006 Investimenti fissi lordi per branca proprietaria, stock di capitale e ammortamenti Anni 1970-2005 L Istat rende disponibili le serie storiche degli investimenti per branca proprietaria

Dettagli

DELIBERA GIUNTALE APPROVAZIONE PIANO SITUAZIONE DI DIFFICOTÀ OCCUPAZIONALE AMBITO TERRITORIALE CODICI ATECO 2002 CODICI ATECO 2007 24 METALLURGIA

DELIBERA GIUNTALE APPROVAZIONE PIANO SITUAZIONE DI DIFFICOTÀ OCCUPAZIONALE AMBITO TERRITORIALE CODICI ATECO 2002 CODICI ATECO 2007 24 METALLURGIA SITUAZIONE DI DIFFICOTÀ OCCUPAZIONALE DELIBERA GIUNTALE APPROVAZIONE PIANO AMBITO TERRITORIALE CODICI ATECO 2002 CODICI ATECO 2007 24 METALLURGIA 24.1 Siderurgia 24.2 Fabbricazione di tubi, condotti, profilati

Dettagli

LE RADIOTRASMISSIONI COSA SONO? COME AVVENGONO? A COSA SERVONO? PERCHE? I MEZZI IN DOTAZIONE

LE RADIOTRASMISSIONI COSA SONO? COME AVVENGONO? A COSA SERVONO? PERCHE? I MEZZI IN DOTAZIONE LE RADIOTRASMISSIONI COSA SONO? COME AVVENGONO? A COSA SERVONO? PERCHE? I MEZZI IN DOTAZIONE 1 COSA SONO? Le radiocomunicazioni, sono comunicazioni effettuate utilizzando onde radio, cioè onde elettromagnetiche

Dettagli

COMMERCIO ALL INGROSSO DI MACCHINE UTENSILI (INCLUSE LE RELATIVE PARTI INTERCAMBIABILI)

COMMERCIO ALL INGROSSO DI MACCHINE UTENSILI (INCLUSE LE RELATIVE PARTI INTERCAMBIABILI) STUDIO DI SETTORE VM84U ATTIVITÀ 46.52.09 COMMERCIO ALL INGROSSO DI ALTRE APPARECCHIATURE ELETTRONICHE PER TELECOMUNICAZIONI E DI ALTRI COMPONENTI ELETTRONICI ATTIVITÀ 46.62.00 COMMERCIO ALL INGROSSO DI

Dettagli

L'IMPORTANZA DELLA RADIO NELLA PRIMA GUERRA MONDIALE 1914-1918

L'IMPORTANZA DELLA RADIO NELLA PRIMA GUERRA MONDIALE 1914-1918 L'IMPORTANZA DELLA RADIO NELLA PRIMA GUERRA MONDIALE 1914-1918 Le trasmissioni radio non sono state inventate durante la guerra, ma la loro utilità sui campi di battaglia ne ha accelerato lo sviluppo,

Dettagli

Unità didattica 3. Il moto. Competenze. 1 Il moto è relativo. 2 La velocità scalare e la velocità vettoriale

Unità didattica 3. Il moto. Competenze. 1 Il moto è relativo. 2 La velocità scalare e la velocità vettoriale Unità didattica 3 Il moto Competenze Riconoscere e descrivere i principali tipi di moto. Definire la velocità scalare e vettoriale e l accelerazione scalare e vettoriale. Descrivere il moto rettilineo

Dettagli

Genio ALTRE ARMI E CORPI

Genio ALTRE ARMI E CORPI ALTRE ARMI E CORPI I Caduti varesini che militavano in altre Armi, Corpi e Servizi, oltre alla Fanteria e all Artiglieria, furono 487 così suddivisi: Genio Zappatori 73 Genio Telegrafisti 31 Genio Pontieri

Dettagli

La seconda guerra mondiale

La seconda guerra mondiale La seconda guerra mondiale Il 1 settembre 1939 Hitler attacca la Polonia con il pretesto di occupare il corridoio di Danzica video A questo punto Francia e Inghilterra, decise a non permettere ulteriori

Dettagli

UNIVERSITA MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA CIVILE CORSO DI INFRASTRUTTURE FERROVIARIE

UNIVERSITA MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA CIVILE CORSO DI INFRASTRUTTURE FERROVIARIE UNIVERSITA MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA CIVILE CORSO DI INFRASTRUTTURE FERROVIARIE LECTURE 01 - GENERALITA SUL TRASPORTO FERROVIARIO Docente: Ing. Marinella Giunta CENNI

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE MAZZUCA, MURGIA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE MAZZUCA, MURGIA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1890 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI MAZZUCA, MURGIA Istituzione della Giornata nazionale in memoria del centenario del conferimento

Dettagli

La crisi del 29. Il boom degli anni Venti

La crisi del 29. Il boom degli anni Venti Nel primo dopoguerra l'economia degli Stati Uniti ebbe un forte incremento, trainata soprattutto dal settore automobilistico. Infatti, in America dal 1922 al 1929, la produzione industriale aumentò del

Dettagli

La crisi del 29. Cause e conseguenze del crollo della borsa di New York

La crisi del 29. Cause e conseguenze del crollo della borsa di New York La crisi del 29 Cause e conseguenze del crollo della borsa di New York Giovedì 24 Ottobre 1929: crollo della Borsa di New York Provoca crisi economica mondiale Segna trauma epocale che destabilizzerà le

Dettagli

Meglio sole Soluzioni per un fotovoltaico sostenibile

Meglio sole Soluzioni per un fotovoltaico sostenibile Meglio sole Soluzioni per un fotovoltaico sostenibile Tutto alla luce del sole Il sole è la ragione principale per cui sul nostro pianeta esiste la vita. Tutti gli organismi vegetali utilizzano direttamente

Dettagli

Analisi dei media. Parte prima Cultura, comunicazione e informazione. (Selezione di diapositive) Angela Maria Zocchi

Analisi dei media. Parte prima Cultura, comunicazione e informazione. (Selezione di diapositive) Angela Maria Zocchi Analisi dei media Parte prima Cultura, comunicazione e informazione. (Selezione di diapositive) P. F. Lazarsfeld (Vienna 1901 New York 1976) PERIODO VIENNESE 1929 Volume di statistica per psicologi (Statistisches

Dettagli

L era delle grandi civiltà L età medioevale

L era delle grandi civiltà L età medioevale Capitolo I L ENERGIA L'energia è la capacità di un sistema fisico di compiere un lavoro. Esistono numerose forme in cui si presenta l'energia, ed è sempre possibile trasformare l'energia da una forma all'altra,

Dettagli

ISTITUTO TECNICO PER GEOMETRI A. POZZO 22. ing. Luca Springhetti

ISTITUTO TECNICO PER GEOMETRI A. POZZO 22. ing. Luca Springhetti Due altri tipici prodotti architettonici del mondo industriale e commerciale furono, nel XIX secolo, i grandi magazzini e i padiglioni delle Esposizioni Universali. A Parigi A.G. Eiffel e L.A. Boileau

Dettagli

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA Perché la Banca d Italia detiene le riserve ufficiali del Paese? La proprietà delle riserve ufficiali è assegnata per legge alla Banca d Italia. La Banca d Italia

Dettagli

La nascita e l evoluzione della TV Informazioni agli insegnanti

La nascita e l evoluzione della TV Informazioni agli insegnanti Informazioni agli insegnanti 1/6 Compito Gli alunni svolgono una serie di compiti su diversi temi e presentano i risultati in classe. Obiettivo Gli alunni si fanno un idea della storia della TV e del suo

Dettagli

GIUSEPPE LOPINTO CLASSE III SEZ. D

GIUSEPPE LOPINTO CLASSE III SEZ. D GIUSEPPE LOPINTO CLASSE III SEZ. D Inglese England Francese Illuminisme Paris Musica Il Valzer Storia 1 ^ Rivoluzione 2 ^ Rivoluzione 3 ^ Rivoluzione Scienze I danni ambientali provocati dalle fonti energetiche

Dettagli

Fig. 1 Riproduzione dell oscillazione di un onda elettromagnetica.

Fig. 1 Riproduzione dell oscillazione di un onda elettromagnetica. Un elettrone immobile genera, a causa della sua carica, una forza elettrica nello spazio circostante il campo elettrico. Supponiamo ora di far oscillare avanti e indietro l'elettrone: il campo elettrico

Dettagli

Infrastrutture ferroviarie e declino del traffico merci attraverso il valico del Frejus Paolo Ferrari. 1980 1985 1990 1995 2000 2005 2010 2015 anni

Infrastrutture ferroviarie e declino del traffico merci attraverso il valico del Frejus Paolo Ferrari. 1980 1985 1990 1995 2000 2005 2010 2015 anni proporzione di domanda Infrastrutture ferroviarie e declino del traffico merci attraverso il valico del Frejus Paolo Ferrari Il declino del traffico ferroviario delle merci attraverso il valico del Frejus,

Dettagli

STORIA. La guerra fredda. L Europa divisa. Gli Stati Uniti. il testo:

STORIA. La guerra fredda. L Europa divisa. Gli Stati Uniti. il testo: 01 L Europa divisa La seconda guerra mondiale provoca (fa) grandi danni. Le vittime (i morti) sono quasi 50 milioni. L Unione Sovietica è il Paese con più morti (20 milioni). La guerra con i bombardamenti

Dettagli

AUTO ELETTRICA, UN VEICOLO CHE VIENE DA LONTANO...

AUTO ELETTRICA, UN VEICOLO CHE VIENE DA LONTANO... AUTO ELETTRICA, UN VEICOLO CHE VIENE DA LONTANO... Emilio CHIRONE La visione dell auto elettrica come veicolo del futuro, soluzione innovativa destinata a risolvere problemi di traffico nelle nostre città,

Dettagli

LA SECONDA GUERRA MONDIALE La seconda guerra mondiale iniziò quando Hitler nel primo settembre del 1939 attaccò la Polonia.

LA SECONDA GUERRA MONDIALE La seconda guerra mondiale iniziò quando Hitler nel primo settembre del 1939 attaccò la Polonia. LA SECONDA GUERRA MONDIALE La seconda guerra mondiale iniziò quando Hitler nel primo settembre del 1939 attaccò la Polonia. La Francia e l Inghilterra a loro volta intervennero a sua difesa. Cosi Hitler

Dettagli

LA RADIOATTIVITA. Nel caso degli isotopi dell idrogeno: Nel caso degli isotopi del Carbonio:

LA RADIOATTIVITA. Nel caso degli isotopi dell idrogeno: Nel caso degli isotopi del Carbonio: LA RADIOATTIVITA Gli atomi di un elemento non sono in realtà tutti uguali, una piccola percentuale di essi ha un numero di neutroni differente, questi atomi si chiamano isotopi di quell elemento. Il 99,9%

Dettagli

HENRY FORD (1863-1947) IL DIVINO MECCANICO

HENRY FORD (1863-1947) IL DIVINO MECCANICO HENRY FORD (1863-1947) 1947) IL DIVINO MECCANICO La vera scintilla per la meccanica scoccò quando, a 12 anni, vidi per la prima volta una vettura senza cavalli che marciava con grande speditezza Da quel

Dettagli

Storia della mobilità Informazioni per il PD

Storia della mobilità Informazioni per il PD Informazioni per il PD 1/9 Compito Gli alunni esaminano la storia della mobilità individuale. Uno sguardo al passato porta chiarezza e uno sguardo al futuro stimola le visioni. Obiettivo Conoscere le fasi

Dettagli

LA SECONDA GUERRA MONDIALE

LA SECONDA GUERRA MONDIALE LA SECONDA GUERRA MONDIALE 1 SETTEMBRE 1939 - GERMANIA INVADE POLONIA Il 1 settembre 1939 l esercito tedesco invade la Polonia. La Gran Bretagna e la Francia dichiarano guerra alla Germania. I generali

Dettagli

La sezione interattiva

La sezione interattiva La sezione interattiva All interno della sezione interattiva il visitatore segue un percorso diviso in varie aree tematiche (Antenne, Ricevitori, etc.), curate sia dai laboratori della Facoltà afferenti

Dettagli

Lavoro eseguito dalla classe III H a.s. 2012/13

Lavoro eseguito dalla classe III H a.s. 2012/13 Lavoro eseguito dalla classe III H a.s. 2012/13 La macchina a vapore macchina a vapore è stata l innovazione tecnologica fondamentale della prima rivoluzione industriale. E un dispositivo che permette

Dettagli

2011-2012 - EDITRICE LA SCUOLA

2011-2012 - EDITRICE LA SCUOLA L Impero russo alla fine del XIX secolo Un territorio immenso e multietnico retto da una monarchia assoluta che reprimeva ogni forma di opposizione. Profonda arretratezza nelle campagne: Il 90% della terra

Dettagli

Università di Napoli Parthenope Facoltà di Ingegneria

Università di Napoli Parthenope Facoltà di Ingegneria Università di Napoli Parthenope Facoltà di Ingegneria Corso di Comunicazioni Elettriche docente: Prof. Vito Pascazio 1 a Lezione: 11/03/2003 Sommario Informazioni sul corso Cenni storici I Sistemi di Telecomunicazione

Dettagli

Scuola Media Piancavallo Classe III a.s. 2004/2005 www.scuolapiancavallo.it Pagina 1 di 7

Scuola Media Piancavallo Classe III a.s. 2004/2005 www.scuolapiancavallo.it Pagina 1 di 7 !" # $ " % & # '$ ((( ) % & " # *+,- " ' " $ (. / (0 1 0 #" ( ' (" ' 2" ' " '# 3!" ( 4" " & ' & "5 6 - &- 4" -- 4" ( % # $7# "! " # $!% #% % %&' www.scuolapiancavallo.it Pagina 1 di 7 "8 99+:90;

Dettagli

La guerra e le armi. Presentazione creata da: Anastasi Francesco Gamba Thomas Mergiotti Simone Oldani Gianluca

La guerra e le armi. Presentazione creata da: Anastasi Francesco Gamba Thomas Mergiotti Simone Oldani Gianluca La guerra e le armi Presentazione creata da: Anastasi Francesco Gamba Thomas Mergiotti Simone Oldani Gianluca Descrizione della presentazione Questa presentazione si pone l obiettivo di mettere in relazione

Dettagli

Unità Didattica 1. La radiazione di Corpo Nero

Unità Didattica 1. La radiazione di Corpo Nero Diapositiva 1 Unità Didattica 1 La radiazione di Corpo Nero Questa unità contiene informazioni sulle proprietà del corpo nero, fondamentali per la comprensione dei meccanismi di emissione delle sorgenti

Dettagli

L Europa e il mondo nel primo Novecento p. 8

L Europa e il mondo nel primo Novecento p. 8 Libro misto DVD Atlante Storico Percorso di cittadinanza e Costituzione con testi integrali Materiali aggiuntivi per lo studio individuale immagini, carte, mappe concettuali RISORSE ONLINE Schede per il

Dettagli