I Convention Bureau. Dott. Mario Liguori Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I Convention Bureau. Dott. Mario Liguori Università degli Studi di Roma Tor Vergata"

Transcript

1 I Covetio Bureu Dott. Mrio Liguori Uiversità degli Studi di Ro Tor Vergt 49

2 For the ltest, go to Cosorzio Uiversitrio di Ecooi Idustrile e Mgerile 1. Il odello iterprettivo dei CB Goverce Pubblic Attore forte Istituziole Privt Modello del CB Servizi Ricvi Prooter Fcilittore Mger di eveti Globl provider Cotributi pubblici Cotributi privti Quote ssocitive Ricvi opertivi Busiess Costi Persole Mrkerig Opertios 50 Copyright

3 For the ltest, go to Cosorzio Uiversitrio di Ecooi Idustrile e Mgerile 2. L Goverce dei Covetio Bureu L scelt del odello di goverce di u CB deve rispodere quttro criteri: Equidistz d tutti gli ttori del MICE Cpcità di ccogliere le istze degli stkeholders del territorio Cpcità di ttivre siergie e di ccrescere il potezile di vlore dell destizioe Cpcità di supportre il reveues odel 51 Copyright

4 For the ltest, go to Cosorzio Uiversitrio di Ecooi Idustrile e Mgerile 2. L Goverce dei Covetio Bureu: goverce pubblic Goverce Pubblic Attore forte Istituziole Privt + - Presez ggioritri del soggetto pubblico For di ete o gezi ord oito dl soggetto pubblico e itegrto d esperti o d cosiglieri utooi llieeto degli iteressi del CB co quelli dell destizioe Trsprez dell cte di codo Itegrzioe co le politiche di sviluppo del territorio Rischi di politicizzzioe dell operto del CB Rischi di scrs ttezioe i risultti 52 Copyright

5 For the ltest, go to Cosorzio Uiversitrio di Ecooi Idustrile e Mgerile 2. L Goverce dei Covetio Bureu: goverce d ttore forte Goverce Pubblic Attore forte Istituziole Privt + - Presez ggioritri del soggetto detetore dell risors chive ell filier MICE del territorio For di società o ssocizioe o-profit Sellezz dei processi decisioli Possibili coflitti co gli ltri ttori dell filier ord oito dl soggetto cotrollore co l evetule itegrzioe di cosiglieri i rppresetz dei soci di iorz Possibilità di stbilire rpporti cliete-foritore co gli ltri ttori dell filier Rischi di polrizzzioe delle ttività verso obiettivi specifici 53 Copyright

6 For the ltest, go to Cosorzio Uiversitrio di Ecooi Idustrile e Mgerile 2. L Goverce dei Covetio Bureu: goverce istituziole Goverce Pubblic Attore forte Istituziole Privt + - Presez degli eti territorili e delle orgizzzioi di rppresetz degli iteressi For di società o ssocizioe o-profit Possibilità di cocertzioe tr gli ttori del territorio ll itero degli orgi di govero Rischi di letezz dei processi decisioli ord espressioe delle istituzioi preseti ell proprietà Cpcità di coivolgieto dei sigoli ttori dell filier MICE Rischi di scrs ttezioe i risultti 54 Copyright

7 For the ltest, go to Cosorzio Uiversitrio di Ecooi Idustrile e Mgerile 2. L Goverce dei Covetio Bureu: goverce privt Goverce Pubblic Attore forte Istituziole Privt + - Presez dei sigoli opertori dell filier MICE For di società o ssocizioe o-profit ord espressioe dei privti co ggiore peso ell proprietà Cpcità di operre i strett sitoi co gli opertori Forte orieteto ipreditorile Rischi di letezz dei processi decisioli Rischi di rpporti coflittuli co gli eti territorili 55 Copyright

8 For the ltest, go to Cosorzio Uiversitrio di Ecooi Idustrile e Mgerile 2. L Goverce dei Covetio Bureu: goverce pubblic Goverce Pubblic Attore forte Istituziole Privt Csi + - Vie Presez ggioritri del soggetto pubblico Dubi For di ete o gezi For Giuridic: Ete Pubblico Bord: Presidete, Vice-Presidete, 15 Cosiglieri (proveieti che dl odo MICE), 1 Coitto di esperti (8: MICE + Uiversità/Busiess School) ord oito dl soggetto pubblico e itegrto d esperti o d cosiglieri utooi Sigpore llieeto degli iteressi del CB co quelli dell destizioe Trsprez dell cte di codo Rischi di politicizzzioe dell operto del CB For Giuridic: Ete Pubblico (Diprtieto Govertivo) Bord: Presidete, Vice-Presidete, 15 Cosiglieri, 1 Coitto di esperti (8) Rischi di scrs ttezioe i risultti For Giuridic: Società Itegrzioe di proprietà co di le u Agezi Govertiv Socio: 1 politiche di sviluppo del territorio Bord: 12 cosiglieri (5 strieri copreso il CEO), di cui 4 idipedeti 56 Copyright

9 For the ltest, go to Cosorzio Uiversitrio di Ecooi Idustrile e Mgerile 2. L Goverce dei Covetio Bureu: goverce d ttore forte Goverce Pubblic Attore forte Istituziole Privt Csi erlio Presez ggioritri del soggetto detetore dell risors chive ell filier MICE del territorio For di società o ssocizioe o-profit Riii For Giuridic: GMbH, o profit per sttuto Cpitle Socile: N. Soci: 6 ord oito dl soggetto cotrollore co l evetule itegrzioe di cosiglieri i rppresetz dei soci di iorz Sellezz dei processi decisioli + - Struttur cpitle socile: 15% Coue (Ld di Berlio), 5% Agezi Turiso Berlio, 10% Aeroporto, 5% Ete Fier, 25% Fodzioi/Istituti Bcri, 40% ttori MICE Prio Azioist: Associzioe lbergtori (circ 440 opertori) Possibilità di stbilire rpporti cliete-foritore co gli ltri ttori dell filier Possibili coflitti co gli ltri ttori dell filier Cpitle cotrollo (diretto + idiretto) pubblico: oltre il 50% Rischi di polrizzzioe delle ttività verso obiettivi specifici For Giuridic: Srl, No distribuisce utili per sttuto Cpitle Socile: N. soci: 5 Socio di ggiorz: Riii Fier Sp (72,82%) Coue, Provici e Regioe o soo direttete preseti Bord: 8 ebri 57 Copyright

10 For the ltest, go to Cosorzio Uiversitrio di Ecooi Idustrile e Mgerile 2. L Goverce dei Covetio Bureu: goverce istituziole Goverce Pubblic Attore forte Istituziole Privt Csi Torio Presez degli eti territorili e delle orgizzzioi di rppresetz degli iteressi For di società o ssocizioe o-profit rcello ord espressioe delle istituzioi preseti ell proprietà + - For Giuridic: Scp o profit per sttuto Cpitle Socile: N. soci: 84 Pricipli soci: Turiso Torio e Provici (40,28%), CCIAA 10%, Fodzioe CRT 10%, UIT 3,85%, Ligotto Fier Sp 0,38%; il resto è polverizzto i quote d ciscu tr gli ttori MICE Coue, Provici e Regioe o soo direttete preseti Bord: 6 ebri Possibilità di cocertzioe tr gli ttori del territorio ll itero degli orgi di govero Rischi di letezz dei processi decisioli For Giuridic: Società o profit per sttuto Rischi di scrs Struttur cpitle socile: Cpcità 25% Coue, di 25% CCIAA, ttezioe 50% ttori i risultti di tur coivolgieto dei sigoli privt tr cui, però, Ete Fier ( cotrollo pubblico), Ufficio del Turiso di ttori dell filier MICE Brcello, Iberi Airlies Mebership: 280 ssociti Bord: Presidete, 4 cosiglieri 58 Copyright

11 For the ltest, go to Cosorzio Uiversitrio di Ecooi Idustrile e Mgerile 2. L Goverce dei Covetio Bureu: goverce privt Goverce Pubblic Attore forte Istituziole Privt Csi Geov Presez dei sigoli opertori dell filier MICE For di società o ssocizioe o-profit ord espressioe dei privti co ggiore peso ell proprietà Veezi For Giuridic: Srl, o profit per sttuto Cpitle socile: N. soci: Soci idirettete pubblici: Ete Fier (3,64%), Porto Atico di Geov Sp (3,64%), Aeroporto di Geov Sp (1,82%), Fodzioi (o bcrie) 3,64%; il resto è polverizzto tr i restti soci (MICE) ciscuo co quote di Coue, Provici e Regioe o soo direttete preseti Cpcità di operre i strett sitoi co gli opertori Struttur cpitle socile: Public Copy Bord: 13 ebri Forte orieteto ipreditorile Rischi di letezz dei processi decisioli Rischi di rpporti coflittuli co gli eti territorili For Giuridic: Cosorzio co ttività ester, o profit per sttuto N. soci: 7 Struttur cpitle socile: quote equete distribuite tr i soci (MICE) Bord: 7 ebri 59 Copyright

12 For the ltest, go to Cosorzio Uiversitrio di Ecooi Idustrile e Mgerile 3. Il odello di erogzioe dei servizi dei Covetio Bureu Networkig P.R. e Proo Ifo Veue fidig Evet geet Itelligece Prooter Fcilittore Mger di eveti Globl provider 60 Copyright

13 For the ltest, go to Cosorzio Uiversitrio di Ecooi Idustrile e Mgerile 3. Il odello di erogzioe dei servizi dei Covetio Bureu 61 Copyright

14 For the ltest, go to Cosorzio Uiversitrio di Ecooi Idustrile e Mgerile 3. Il odello di erogzioe dei servizi dei Covetio Bureu 62 Copyright

15 For the ltest, go to Cosorzio Uiversitrio di Ecooi Idustrile e Mgerile 3. Il odello di erogzioe dei servizi dei Covetio Bureu 63 Copyright

16 For the ltest, go to Cosorzio Uiversitrio di Ecooi Idustrile e Mgerile 3. Il odello di erogzioe dei servizi dei Covetio Bureu 64 Copyright

17 For the ltest, go to Cosorzio Uiversitrio di Ecooi Idustrile e Mgerile 4. Il odello di busiess dei Covetio Bureu Ricvi Cotributi pubblici Cotributi privti Quote ssocitive Ricvi opertivi Busiess Costi Persole Mrketig Opertios Fote: Ns. elborzioe su Bilci/Ficil Reports CB Fote: Ns. elborzioe su Bilci/Ficil Reports CB 65 Copyright

18 For the ltest, go to Cosorzio Uiversitrio di Ecooi Idustrile e Mgerile 4. Il odello di busiess dei Covetio Bureu Ricvi Cotributi pubblici Cotributi privti Quote ssocitive Ricvi opertivi Busiess Costi Persole Mrkerig Opertios Fote: Ns. elborzioe su Bilci/Ficil Reports CB 66 Copyright

19 For the ltest, go to Cosorzio Uiversitrio di Ecooi Idustrile e Mgerile LE OPZIONI DI PARTENZA PER LA DEFINIZIONE DELLA STRUTTURA DI COSTI E RICAVI COSTI RICAVI Altri costi di gestioe 19% 6% - 35% Ricvi opertivi 37% 0% - 99% Mrketig 47% 20% - 80% Quote ssocitive 22% 0% - 60% Persole 34% 15% - 55% Cotributi pubblici 41% 1% - 100% 67 Copyright

20 For the ltest, go to Cosorzio Uiversitrio di Ecooi Idustrile e Mgerile Il posizioeto delle destizioi itlie ell prospettiv dei PCO Le vribili del Cetro Cogressi/Fieristico: Spzi Cpcità spzi cogressuli Qulità spzi cogressuli Qulità spzi espositivi Servizi Servizi di Food & Beverge Igie dell offert di spzi cogressuli Costo degli spzi cogressuli Vissuto degli spzi cogressuli Le vribili dell Destizioe: Servizi Qulità dell ricettività Prezzi dell ricettività Qulità dell ristorzioe Prezzi dei servizi Attrttori (culturli, ricretivi, ecc.) Trsporti Accessibilità Mobilità Destizioe Vissuto dell destizioe Igie dell destizioe 68 Copyright

21 For the ltest, go to Cosorzio Uiversitrio di Ecooi Idustrile e Mgerile Il posizioeto delle destizioi itlie ell prospettiv dei PCO Percezioi: Cetro Cogressi/Fieristici 69 Copyright

22 For the ltest, go to Cosorzio Uiversitrio di Ecooi Idustrile e Mgerile Il posizioeto delle destizioi itlie ell prospettiv dei PCO Percezioi: Cetro Cogressi/Fieristici 70 Copyright

23 For the ltest, go to Cosorzio Uiversitrio di Ecooi Idustrile e Mgerile Il posizioeto delle destizioi itlie ell prospettiv dei PCO Percezioi: Destizioe 71 Copyright

24 For the ltest, go to Cosorzio Uiversitrio di Ecooi Idustrile e Mgerile Il posizioeto delle destizioi itlie ell prospettiv dei PCO Percezioi: Destizioe 72 Copyright

25 For the ltest, go to Cosorzio Uiversitrio di Ecooi Idustrile e Mgerile Le crtteristiche dei Cetri Cogressi 73 Copyright

26 For the ltest, go to Cosorzio Uiversitrio di Ecooi Idustrile e Mgerile Il Mrketig dei Cetri Cogressi 74 Copyright

27 For the ltest, go to Cosorzio Uiversitrio di Ecooi Idustrile e Mgerile Le crtteristiche dell Destizioe 75 Copyright

28 For the ltest, go to Cosorzio Uiversitrio di Ecooi Idustrile e Mgerile I trsporti 76 Copyright

29 For the ltest, go to Cosorzio Uiversitrio di Ecooi Idustrile e Mgerile L igie e l esperiez ell destizioe 77 Copyright

30 For the ltest, go to Cosorzio Uiversitrio di Ecooi Idustrile e Mgerile Il posizioeto delle destizioi itlie ell prospettiv dei PCO II Destizioe I Cetro Cogressi Fieristici III IV 78 Copyright

31 For the ltest, go to Cosorzio Uiversitrio di Ecooi Idustrile e Mgerile Il posizioeto delle destizioi itlie ell prospettiv dei PCO Trsporti Destizioe Plero // Igie dell destizioe Veezi // Vissuto dell destizioe Veezi // Mobilità Plero Accessibillità // Fireze Fireze Torio Ro Riii // Attrttori Fireze Veezi // Prezzi dei servizi Riii Servizi Veezi // Qulità dell ristorzioe Torio Veezi // Prezzi dell Ricettività // Riii Veezi Qulità dell Ricettività Torio e Riii Veezi // Vissuto degli spzi cogressuli // Geov Spzi cogressuli Veezi // Plero // Veezi // Veezi // Plero // Costo degli spzi cogressuli Igie dell'offert di spzi cogressuli F&B Qulità spzi espositivi Qulità spzi cogressuli Torio, Riii Torio e Geov Npoli // Riii Torio, Riii, Geov Plero // Cpcità spzi cogressuli Bri 0,94 0,96 0,98 1 = edi delle 10 destizioi 1,02 1,04 1,06 Npoli Ro N.B. // = fuori scl 79 Copyright

32 For the ltest, go to Qudro di sitesi Cosorzio Uiversitrio di Ecooi Idustrile e Mgerile L dod cogressule dl 2000 l 2008 h registrto u deto ltlete che si è trdotto i u crescit ule ridott del uero di icotri (0,8%), ggiore del uero di prtecipti (2,2%), egtiv del uero di giorte cogressuli (-0,3%) e dell perez edi (-2,4%), co u coseguete crescit dell diesioe edi degli eveti (1,4%). Npoli è l terz destizioe cogressule del Pese per uero di icotri e di cogressisti. Le diiche zioli dell diesioe edi degli eveti (crescit) e dell perez edi (riduzioe) soo i lie co quto riscotrto livello iterziole. L dod è stt lquto differezit per: tipologi di icotro, loctio e destizioi. Npoli è riteut di PCO itlii u delle destizioi ggiorete iteressti, presetdo uerosi puti di forz rispetto Ro ell re del Cetro-Sud Itli. 80 Copyright

I radicali 1. Claudio CANCELLI (www.claudiocancelli.it)

I radicali 1. Claudio CANCELLI (www.claudiocancelli.it) I rdicli Cludio CANCELLI (www.cludioccelli.it) Ed..0 www.cludioccelli.it Dec. 0 I rdicli INDICE DEI CONTENUTI. I RADICALI... INDICE DI RADICE PARI...4 INDICE DI RADICE DISPARI...5 RADICALI SIMILI...6 PROPRIETA

Dettagli

Progressioni geometriche

Progressioni geometriche Progressioi geometriche Comicimo co due esempi: Esempio Cosiderimo l successioe di umeri:, 6,, 4, 48, 96 L successioe è tle che si pss d u termie l successivo moltiplicdo il precedete per. Si dice che

Dettagli

1. L'INSIEME DEI NUMERI REALI

1. L'INSIEME DEI NUMERI REALI . L'INSIEME DEI NUMERI REALI. I pricipli isiemi di umeri Ripredimo i pricipli isiemi umerici N, l'isieme dei umeri turli 0; ; ; ; ;... L'ide ituitiv di umero turle è ssocit l prolem di cotre e ordire gli

Dettagli

Le operazioni fondamentali in N Basic Arithmetic Operations in N

Le operazioni fondamentali in N Basic Arithmetic Operations in N Operzioi fodetli i - 1 Le operzioi fodetli i Bsic Arithetic Opertios i I geerle u operzioe è u procedieto che due o più ueri, dti i u certo ordie e detti terii dell'operzioe, e ssoci u ltro, detto risultto

Dettagli

AMMORTAMENTO PERDITE ESERCIZIO

AMMORTAMENTO PERDITE ESERCIZIO AMMORTAMENTO PERDITE ESERCIZIO PERDITA D ESERCIZIO OLTRE 1/3 C.S. L società Alf sp C.S. 500.000,00 nell nno 200x rilev un perdit di 410.000,00. L ssemble dei soci deliber l riduzione del cpitle socile

Dettagli

Successioni e serie. Ermanno Travaglino

Successioni e serie. Ermanno Travaglino Successioi e serie Ermo Trvglio U successioe è u sequez ordit di umeri o di ltre grdezze, e u serie è l somm dei termii di tle sequez. U successioe si rppreset co l'espressioe,,,, ell qule è u itero positivo,

Dettagli

La velocità massima espressa in metri al secondo e l accelerazione voluta sono: 1000

La velocità massima espressa in metri al secondo e l accelerazione voluta sono: 1000 Diesioeto di ssi di otore correte cotiu Si idividuio i pretri pricipli di u cchi correte cotiu eccitzioe idipedete i rdo di uovere u tr veloce ote che sio le seueti specifiche: Tesioe di lietzioe dell

Dettagli

Nel gergo delle disequazioni vi sono dei simboli che devono essere conosciuti leggendoli da sinistra a destra:

Nel gergo delle disequazioni vi sono dei simboli che devono essere conosciuti leggendoli da sinistra a destra: Disequzioi Mrio Sdri DISEQUAZIONI Defiizioi U disequzioe è u disegugliz tr due espressioi che cotegoo icogite. Risolvere u disequzioe sigific trovre quell'isieme di vlori che, ttriuiti lle icogite, l redoo

Dettagli

Marketing della destinazione per meeting, congressi ed eventi

Marketing della destinazione per meeting, congressi ed eventi GENOVA 2-5 SETTEMBRE 2012 IV CORSO RESIDENZIALE FOCUS ON Marketig della destiazioe per meetig, cogressi ed eveti Associazioe azioale delle Imprese pubbliche, private e dei Professioisti della meetig idustry

Dettagli

LA PROPAGAZIONE DEGLI ERRORI:

LA PROPAGAZIONE DEGLI ERRORI: LA PROPAGAZIOE DEGLI ERRORI: Fio d or io visto coe deterire l errore di u grdezz isurt direttete. Spesso però cpit ce il vlore dell grdezz ce si vuole deterire o è isurile, deve essere ricvto prtire d

Dettagli

I Convention Bureau. Dott. Mario Liguori Università degli Studi di Roma Tor Vergata

I Convention Bureau. Dott. Mario Liguori Università degli Studi di Roma Tor Vergata I Convention Bureau Dott. Mario Liguori Università degli Studi di Roma Tor Vergata 1 Modello del CB CUEIM 1. Il modello interpretativo dei CB Governance Pubblica Attore forte Istituzionale Privata Servizi

Dettagli

ma non sono uguali fra loro

ma non sono uguali fra loro Defiizioe U fuzioe f defiit i D (doiio) si dice cotiu i u puto c D se esiste i tle puto (è cioè possiile clcolre f (c)); se esiste, fiito, il ite dell fuzioe per che tede c e se il vlore del ite coicide

Dettagli

Le carte di controllo

Le carte di controllo Le carte di cotrollo Dott.ssa Bruella Caroleo 07 dicembre 007 Variabilità ei processi produttivi Le caratteristiche di qualsiasi processo produttivo soo caratterizzate da variabilità Le cause di variabilità

Dettagli

Progetto LIFE10 ENV IT 000307 NO.WA. Partnership pubblico-private per la riduzione dei rifiuti: l esperienza del LIFE+ «No Waste»

Progetto LIFE10 ENV IT 000307 NO.WA. Partnership pubblico-private per la riduzione dei rifiuti: l esperienza del LIFE+ «No Waste» Progetto LIFE10 ENV IT 000307 NO.WA «No Waste» Partership pubblico-private per la riduzioe dei rifiuti: l esperieza del LIFE+ «No Waste» Ecomodo - Rimii, 07 Novembre 2013 1 Ifo geerali sul progetto NO.WA

Dettagli

Successioni numeriche

Successioni numeriche 08//05 uccssioi umrich uccssioi umrich Dfiizio U succssio è u fuzio ch d ogi umro turl ssoci u umro rl 0 : 0 : Es. 08//05 uccssioi umrich Dfiizio Il it dll succssio ch ch covrg d ) si idic è il umro rl

Dettagli

Ravenna 2015 21 maggio Workshop U - «Seminario e tavola rotonda sull'attuazione del PNPR»

Ravenna 2015 21 maggio Workshop U - «Seminario e tavola rotonda sull'attuazione del PNPR» Ravea 2015 21 maggio Workshop U - «Semiario e tavola rotoda sull'attuazioe del PNPR» Esempi pratici di protocolli d'itesa co la GDO per la riduzioe dei rifiuti: è possibile u itesa azioale per proporre

Dettagli

(segue): Le scritture di assestamento

(segue): Le scritture di assestamento Esercitzione Le scritture di ssestmento 1 Testo esercizio: In sede di ssestmento l 31/12/t si rilevno (sul libro giornle e libro mstro) le seguenti operzioni: 1. Accntont indennità di fine rpporto per

Dettagli

PAGINA 0. inroduzione. un bagaglio di competenze PER SODDISFARE TUTTE LE VOSTRE ESIGENZE

PAGINA 0. inroduzione. un bagaglio di competenze PER SODDISFARE TUTTE LE VOSTRE ESIGENZE PAGINA 0 inroduzione un bgglio di competenze PER SODDISFARE TUTTE LE VOSTRE ESIGENZE Dll ide di offrire relzioni commercili piu solide e continutive, nsce PNP Hotels Promotion, Ufficio di Rppresentnz e

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI C U R R I C U L U M V I T A E DI IRENE DUCHI INFORMAZIONI PERSONALI Telefoo 055/3241759. Fax 055/3241799 E-mail iree.duchi@artea.toscaa.it Data di ascita 13/09/1969 INCARICO ATTUALE IN ART A da Dal 01/01/2012

Dettagli

1. Considerazioni generali

1. Considerazioni generali . osiderazioi geerali Il processaeto di ob su acchie parallele è iportate sia dal puto di vista teorico che pratico. Dal puto di vista teorico questo caso è ua geeralizzazioe dello schedulig su acchia

Dettagli

Master in Management per le Aziende Sanitarie per la Regione Calabria MIMAS-RC. MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO 12 mesi 2 a edizione a.a.

Master in Management per le Aziende Sanitarie per la Regione Calabria MIMAS-RC. MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO 12 mesi 2 a edizione a.a. Master i Maagemet per le Aziede Saitarie per la Regioe Calabria MIMAS-RC MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO 12 mesi 2 a edizioe a.a. 2013-2014 2 Master Uiversitario i Maagemet per le Aziede Saitarie MIMAS-RC

Dettagli

SPERIMENTAZIONE PROGETTO TELELAVORO CUSTOMER SERVICES

SPERIMENTAZIONE PROGETTO TELELAVORO CUSTOMER SERVICES 1 SPERIMENTAZIONE PROGETTO TELELAVORO CUSTOMER SERVICES 21 Luglio 2008 2 SPERIMENTAZIONE TELELAVORO Contct Cntr coinvolti: Rom (2 prson) Npoli (8 prson) Srvizi gstiti in tllvoro: 186 Rom Off Lin Npoli

Dettagli

Presentazione Convenzione Corpo Volontari Garibaldini e Blu Energy Srl per la promozione delle Energie Rinnovabili www.blu-energy.

Presentazione Convenzione Corpo Volontari Garibaldini e Blu Energy Srl per la promozione delle Energie Rinnovabili www.blu-energy. Presetazioe Covezioe Corpo Volotari Garibaldii e Blu Eergy Srl per la promozioe delle Eergie Riovabili Le pricipali caratteristiche del progetto www.blu-eergy.it Diamo il ostro cotributo Blu Eergy e il

Dettagli

Medici Specialisti e Odontoiatri

Medici Specialisti e Odontoiatri ALLEGATO B BOLLO 16,00 P A R T E P R I M A DOMANDA DI INCLUSIONE NELLA GRADUATORIA art. 21 dell Accordo Collettivo Nazioale per la disciplia dei rapporti co i Medici specialisti ambulatoriali, Medici Veteriari

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO L EUROPA SI SVILUPPA (1000-1300)

UNITÀ DI APPRENDIMENTO L EUROPA SI SVILUPPA (1000-1300) Mpelli Osserv gli schemi e le immgini. Puoi usre il vocbolrio, se vuoi. Nscit di Cristo = nno 0.C. = vnti Cristo, cioè prim dell nscit di Cristo d.c. = dopo Cristo, cioè dopo l nscit di Cristo Numeri romni:

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA CAP. 14 20

MATEMATICA FINANZIARIA CAP. 14 20 MTEMTIC FINNZIRI CP. 42 pputi di estimo INTERESSE SEMPLICE Iteesse semplice I C M C ( ) = fzioe di o [] C M G F M M G L S O N D Motte semplice di te costti 2 3 M R R R... R [2] 2 2 2 2 Poiché l fomul è

Dettagli

Master in Management Pubblico per la Regione Calabria MMP-RC. MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO 12 mesi 2 a edizione a.a.

Master in Management Pubblico per la Regione Calabria MMP-RC. MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO 12 mesi 2 a edizione a.a. Master i Maagemet Pubblico per la Regioe Calabria MMP-RC MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO 12 mesi 2 a edizioe a.a. 2013-2014 2 Master i Maagemet Pubblico MMP-RC 2 a Edizioe MMP-RC asce dall'esperieza

Dettagli

LE OPERAZIONI DI INVESTIMENTO E DI DISINVESTIMENTO IN TITOLI E PARTECIPAZIONI

LE OPERAZIONI DI INVESTIMENTO E DI DISINVESTIMENTO IN TITOLI E PARTECIPAZIONI Cpitolo 8 LE OPERAZIONI DI INVESTIMENTO E DI DISINVESTIMENTO IN TITOLI E PARTECIPAZIONI cur di Alfredo Vignò Titoli e Prtecipzioni Sono strumenti finnziri che rppresentno impieghi rispettivmente in quote

Dettagli

3. Si determini l area del segmento parabolico di base AB e si verifichi che essa è 3

3. Si determini l area del segmento parabolico di base AB e si verifichi che essa è 3 MINIERO DELL'IRUZIONE,DELL'UNIERIÀ E DELLA RICERCA CUOLE IALIANE ALL EERO EAMI DI AO DI LICEO CIENIFICO essioe Ordiri s 00/005 ECONDA PROA CRIA em di Mtemtic Il cdidto risolv uo dei due problemi e quesiti

Dettagli

Campionamento stratificato. Esempio

Campionamento stratificato. Esempio ez. 3 8/0/05 Metodi Statiici per il Marketig - F. Bartolucci Uiversità di Urbio Campioameto ratificato Ua tecica molto diffusa per sfruttare l iformazioe coteuta i ua variabile ausiliaria (o evetualmete

Dettagli

PROGRAMMA DI ATTIVITÀ 2014 Aggiornamento nr. 7 B) Scheda Nuovo Progetto

PROGRAMMA DI ATTIVITÀ 2014 Aggiornamento nr. 7 B) Scheda Nuovo Progetto PROGRMM DI TTIVITÀ 2014 ggiornamento nr. 7 RESPONSBILITÀ SEZIONE INNOVZIONE E SVILUPPO SETTORE DIVULGZIONE T., FORMZIONE P., EDUCZIONE NTURLISTIC PROGR. SCHED 1 B.O. 2014 - ETICHETTTUTR CRNI BOVINE CRONIMO

Dettagli

OPERAZIONI CON LE FRAZIONI ALGEBRICHE

OPERAZIONI CON LE FRAZIONI ALGEBRICHE OPERAZIONI CON LE FRAZIONI ALGEBRICHE A] SEMPLIFICAZIONE DI UNA FRAZIONE ALGEBRICA Sempliicre u rzioe lgeric sigiic dividere umertore e deomitore per uo stesso ttore diverso d zero. Procedur per sempliicre

Dettagli

Esercitazione - TESTO

Esercitazione - TESTO Esercitzione - TESTO Si effettui l registrzione contbile delle operzioni di gestione sotto riportte. Al termine delle operzioni si provved redigere il bilncio determinndo il reddito del periodo. 1) 15/01/2014

Dettagli

EQUAZIONI ESPONENZIALI -- LOGARITMI

EQUAZIONI ESPONENZIALI -- LOGARITMI Equzioi espoezili e riti pg 1 Adolfo Sioe 1998 EQUAZIONI ESPONENZIALI -- LOGARITMI Fuzioe Espoezile Dto u uero rele positivo osiderio l fuzioe f : R R he d ogi eleeto R f orrispodere l'eleeto y =. Se =

Dettagli

La chiusura dei conti e la determinazione del risultato d esercizio

La chiusura dei conti e la determinazione del risultato d esercizio L chiusur dei conti e l determinzione del risultto d esercizio Esercizio Al 31/12/X il bilncio di verific dell società Alf è il seguente: Dre Avere Bnc 0 Clienti 400 Mcchinri 300 Cpitle socile 0 Fornitori

Dettagli

Politecnico di Milano Facoltà di Ingegneria dell Automazione INFORMATICA INDUSTRIALE Appello COGNOME E NOME. 11 febbraio 2008 RIGA COLONNA MATRICOLA

Politecnico di Milano Facoltà di Ingegneria dell Automazione INFORMATICA INDUSTRIALE Appello COGNOME E NOME. 11 febbraio 2008 RIGA COLONNA MATRICOLA Politecnico i Milno Fcoltà i Ingegneri ell Automzione INFORMATICA INDUSTRIALE Appello COGNOME E NOME ebbrio 2008 RIGA COLONNA MATRICOLA Il presente plico pinzto, composto i quttro ogli (ronte/retro)eve

Dettagli

RAGIONERIA GENERALE 10 CFU Simulazione

RAGIONERIA GENERALE 10 CFU Simulazione Prof. Stefno Coronell Cognome: Nome: Mtricol: Aul: Documento identità (tipo e numero; bst nche il solo libretto universitrio) Rilscito d: Firm Rilscito il: Segnre con un X l unic rispost corrett (rispost

Dettagli

Transazioni al di fuori della normale gestione. Emissione del Prestito Obbligazionario 02/11/2010. Analisi della trasparenza Giovanni Andrea Toselli

Transazioni al di fuori della normale gestione. Emissione del Prestito Obbligazionario 02/11/2010. Analisi della trasparenza Giovanni Andrea Toselli Università degli studi di Pvi Fcoltà di Economi.. 2010-20112011 Sezione 26 Anlisi dell trsprenz Giovnni Andre Toselli 1 Sezione 26 Trnszioni l di fuori dell normle gestione Operzioni sull struttur finnziri

Dettagli

L INTEGRALE DEFINITO b f (x) d x a 1

L INTEGRALE DEFINITO b f (x) d x a 1 L INTEGRALE DEFINITO ( ) d ARGOMENTI. Il Trpezoide re del Trpezoide. L itegrle deiito de. Di Riem. Proprietà dell itegrle deiito teorem dell medi. L uzioe itegrle teorem di Torricelli-Brrow e corollrio

Dettagli

DIPENDENZA O CONNESSIONE. Ovvero quando la conoscenza della modalità di X presente su un unità è informativa della presenza della modalità di Y.

DIPENDENZA O CONNESSIONE. Ovvero quando la conoscenza della modalità di X presente su un unità è informativa della presenza della modalità di Y. DIPENDENZA O CONNESSIONE Due caratteri X e Y cogiutamete cosiderati si dicoo tra loro coessi quado le modalità di u carattere ifluezao il maifestarsi delle modalità dell altro. Ovvero quado la coosceza

Dettagli

DOTTORATO DI RICERCA IN GEOFISICA-XXIIICICLO/ EQUAZIONI ALLE DERIVATE PARZIALI (Prof. BONAFEDE)

DOTTORATO DI RICERCA IN GEOFISICA-XXIIICICLO/ EQUAZIONI ALLE DERIVATE PARZIALI (Prof. BONAFEDE) DOTTORATO DI RICERCA IN GEOFISICA-XXIIICICLO/ EQUAZIONI ALLE DERIVATE PARZIALI (Prof. BONAFEDE) Mggi C. & Bccesci P. Soluzioe problem V Puto 1: T Clcolre l soluzioe stziori dell (1) euivle d imporre l

Dettagli

-[dal 3 gen al 5 ago]-[dal 22 ago al 10 dic] L R a f T q. 7.50* TI 9500 AREZZO 6.11 Firenze S.M.N. 6.53 - Bologna Centrale AV 7.

-[dal 3 gen al 5 ago]-[dal 22 ago al 10 dic] L R a f T q. 7.50* TI 9500 AREZZO 6.11 Firenze S.M.N. 6.53 - Bologna Centrale AV 7. rrivi rrivals/rrivees/kufte REGGIO EMILI V MEIOPN 13 IC 2015-10 IC 2016 6.54* TI 9605 MILNO CENTRLE 6.08 * CIRCOL [dal 13 dic al 5 ago]-[dal 22 ago al 10 dic] * NON CIRCOL NEI GIORNI [festivi] [sabato]-[dal

Dettagli

Metodi d integrazione di Montecarlo

Metodi d integrazione di Montecarlo Metodi d itegrzioe di Motecrlo Simulzioe l termie simulzioe ell su ccezioe scietific h u sigificto diverso dll ccezioe correte. Nell uso ordirio è sioimo si fizioe; ell uso scietifico è sioimo di imitzioe,

Dettagli

I. COS E UNA SUCCESSIONE

I. COS E UNA SUCCESSIONE 5 - LE SUCCESSIONI I. COS E UNA SUCCESSIONE L sequez 0 = = 0 3 = 3 = 4 =... 3 5 = +... costituisce u esempio di SUCCESSIONE. 90 Ecco u ltro esempio di successioe: 3 4 = 3 = 3 3 = 3 4 = 3... = 3... U successioe

Dettagli

Tecniche innovative per la gestione del vigneto : la defogliazione pre-fioritura e l allevamento a Siepe

Tecniche innovative per la gestione del vigneto : la defogliazione pre-fioritura e l allevamento a Siepe Tecniche innovtive per l gestione del vigneto : l defoglizione pre-fioritur e l llevmento Siepe Ilri Filippetti e Cesre Intrieri Diprtimento di Colture Aroree Università di Bologn - morfologi del grppolo

Dettagli

Modelli MILP per il Supply Chain Design

Modelli MILP per il Supply Chain Design Corso d Progettazoe e Gestoe della Supply Cha (PGSC) Facoltà d Igegera Modell MILP per l Supply Cha Desg Ig. Toaso Ross Uverstà C. Cattaeo LIUC Cetro d Rcerca sulla Logstca GLI STRUMENTI PER LA CONFIGURAZIONE.

Dettagli

1. Indicare se le seguenti affermazioni sono VERE o FALSE VERO FALSO

1. Indicare se le seguenti affermazioni sono VERE o FALSE VERO FALSO 1. Indicre se le seguenti ffermzioni sono VERE o FALSE VERO FALSO Nel codice civile non sono presenti principi contbili. Per correttezz tecnic come clusol generle di formzione del bilncio si intende conoscenz

Dettagli

Selezione avversa e razionamento del credito

Selezione avversa e razionamento del credito Selezioe avversa e razioameto del credito Massimo A. De Fracesco Dipartimeto di Ecoomia politica e statistica, Uiversità di Siea May 3, 013 1 Itroduzioe I questa lezioe presetiamo u semplice modello del

Dettagli

Metodi statistici per l analisi dei dati

Metodi statistici per l analisi dei dati Metodi statistici per l aalisi dei dati due ttameti Motivazioi ttameti Obbiettivo: Cofrotare due diverse codizioi (ache defiiti ttameti) per cui soo stati codotti gli esperimeti. due ttameti Esempio itroduttivo

Dettagli

CERTIFICAZIONE UNICA2016

CERTIFICAZIONE UNICA2016 CERTIICZIONE UNIC201 CERTIICZIONE I CUI LL RT., COMMI -ter e -quater, EL.P.R. 22 LUGLIO 1998, n. 322, RELTIV LL NNO TI NGRICI fiscale Cognome o enominazione Nome 1 2 3 TI RELTIVI L TORE I LVORO, ENTE PENSIONISTICO

Dettagli

Emozioni da abitare.

Emozioni da abitare. Emozioni d bitre. L o s p i t l i t à, l n o s t r p s s i o n e Fre dell ccoglienz e dell ttenzione l cliente il proprio obiettivo professionle. Proprio su questi spetti si concentr, d sempre, l impegno

Dettagli

STIMA DEI DANNI 1) Che cosa si intende per danno economico?

STIMA DEI DANNI 1) Che cosa si intende per danno economico? STIMA DEI DANNI 1) Che cosa si itede per dao ecoomico? Per dao ecoomico si itede la perdita o la dimiuzioe di valore che u bee subisce a seguito di u siistro ( eveto o prevedibile) o da u fatto doloso

Dettagli

Una antenna stampata (patch antenna) è costituita da una impronta metallica depositata su una lastra dielettrica.

Una antenna stampata (patch antenna) è costituita da una impronta metallica depositata su una lastra dielettrica. orso di Sistei Rditi AA 3-4 Docete: Prof. I. Michele Bozzetti 6 - ANTENNE A MIROSTRISIA 6. Geerlità L deoizioe riviee dll cofiurzioe più iedit che si può iire: pist etllic stpt su u lstr dielettric. I

Dettagli

13. La Fondazione Bioparco

13. La Fondazione Bioparco 13. L Fondzione Bioprco In questo cpitolo si propone un sintesi dell prim fse dello studio condotto dll Agenzi sull Fondzione Bioprco di Rom e pubblicto nel mese di Febbrio 2008 1. L nlisi, per il momento

Dettagli

Appunti sui RADICALI

Appunti sui RADICALI Imprimo d operre co i rdicli Apputi sui RADICALI sego di rdice, idice di rdice, rdicdo, espoete del rdicdo: cquisteri fmilirità co queste prole: simbolo di rdice, idice di rdice, rdicdo, espoete del rdicdo.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2014/2015 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI PROF.SSA DANIELA COLUCCIA CANALE E-M

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2014/2015 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI PROF.SSA DANIELA COLUCCIA CANALE E-M LE FONTI DI FINANZIAMENTO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Le fonti di finnzimento in un società comprendono: ) il cpitle socile b) il cpitle di credito c) l utofinnzimento

Dettagli

CERTIFICAZIONE UNICA2015

CERTIFICAZIONE UNICA2015 CERTIICZIONE UNIC05 CERTIICZIONE I CUI LL RT. 4, COMMI 6-ter e 6-quater, EL.P.R. LUGLIO 998, n., RELTIV LL NNO 04 TI NGRICI TI RELTIVI L TORE I LVORO, ENTE PENSIONISTICO O LTRO SOSTITUTO IMPOST TI RELTIVI

Dettagli

APPLICAZIONI LINEARI

APPLICAZIONI LINEARI APPLICAZIONI LINEARI 1. DEFINIZIONE DI APPLICAZIONE LINEARE. Sio V e W due spzi vettorili su u medesimo cmpo K. Si :V W u ppliczioe di V i W. Si dice che l è u ppliczioe liere di V i W se soo veriicte

Dettagli

Metodi statistici per l'analisi dei dati

Metodi statistici per l'analisi dei dati Metodi statistici per l aalisi dei dati due Motivazioi Obbiettivo: Cofrotare due diverse codizioi (ache defiiti ) per cui soo stati codotti gli esperimeti. Metodi tatistici per l Aalisi dei Dati due Esempio

Dettagli

Modulo 6. La raccolta bancaria e il rapporto di conto corrente. Unità didattiche che compongono il modulo. Tempo necessario

Modulo 6. La raccolta bancaria e il rapporto di conto corrente. Unità didattiche che compongono il modulo. Tempo necessario 58 Modulo 6 L rccolt bncri e il rpporto di conto corrente I destintri del Modulo sono gli studenti del quinto nno che, dopo ver nlizzto e ppreso le crtteristiche fondmentli dell ttività delle ziende di

Dettagli

il Quotidiano Italiano

il Quotidiano Italiano Pge 1 of 6 il Quotidino Itlino Home Autori Chi simo Cronc Sport Esteri Politic Cultur Lvoro Previsioni Meteo Spettcolo Registrti ll Newsletter Privcy Abruzzo Bsilict Clbri Cmpni Emili Romgn Friuli Venezi

Dettagli

PROGRAMMA RISPARMIO ENERGETICO EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI PRIVATI

PROGRAMMA RISPARMIO ENERGETICO EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI PRIVATI COMUNE DI VIGGIANO Provicia di Poteza 0975 61142 Fax 0975 61137 Partita IVA 00182930768 C.C.P. 14378855 PROGRAMMA RISPARMIO ENERGETICO EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI PRIVATI Azioe A2 BANDO PER

Dettagli

Corsi di lingua inglese. 2 semestre a.a. 2011-2012

Corsi di lingua inglese. 2 semestre a.a. 2011-2012 Corsi di ligua iglese 2 semestre a.a. 2011-2012 Livello di coosceza della ligua iglese i igresso Per l accesso a tutti i corsi di laurea trieale e di laurea magistrale a ciclo uico è richiesta la coosceza

Dettagli

Art. 1 - L.R. n. 23.12. 2008 - D.A. 22/2009 Allegato n. 8 SCHEDA TECNICA E BUSINESS PLAN

Art. 1 - L.R. n. 23.12. 2008 - D.A. 22/2009 Allegato n. 8 SCHEDA TECNICA E BUSINESS PLAN Art. - L.R.. 3.. 008 - D.A. /009 Allegato. 8 SCHEDA TECNICA E BUSINESS PLAN A CORREDO DEL MODULO PER LA DOMANDA DI AGEVOLAZIONE AI SENSI DELL ART. DELLA LEGGE REGIONALE 6 DICEMBRE 008, N. 3 E DEL P.O.

Dettagli

Introduzione all assicurazione. (Dispensa per il corso di Microeconomia per manager. Prima versione, marzo 2013; versione aggiornata, marzo 2014)

Introduzione all assicurazione. (Dispensa per il corso di Microeconomia per manager. Prima versione, marzo 2013; versione aggiornata, marzo 2014) Itroduzioe all assicurazioe. (Dispesa per il corso di Microecoomia per maager. Prima versioe, marzo 2013; versioe aggiorata, marzo 2014) Massimo A. De Fracesco Uiversità di Siea March 14, 2014 1 Prezzo

Dettagli

La metodologia di calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC) degli operatori di rete mobile

La metodologia di calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC) degli operatori di rete mobile Allegto C ll Deliber n. 509/10/CONS L metodologi di clcolo del costo medio ponderto del cpitle (WACC) degli opertori di rete mobile 1. Introduzione 1. In bse ll rt. 50 del Codice delle Comuniczioni, l

Dettagli

LA VERIFICA DELLE IPOTESI SUI PARAMETRI

LA VERIFICA DELLE IPOTESI SUI PARAMETRI LA VERIFICA DELLE IPOTESI SUI PARAMETRI E u problema di ifereza per molti aspetti collegato a quello della stima. Rispode ad u esigeza di carattere pratico che spesso si preseta i molti campi dell attività

Dettagli

FONDO CRESCO. Elementi di sintesi. Milano 24 gennaio 2013. Riservato e confidenziale

FONDO CRESCO. Elementi di sintesi. Milano 24 gennaio 2013. Riservato e confidenziale FONDO CRESCO Elemeti di sitesi Milao 24 geaio 2013 Riservato e cofideziale Premessa ed obiettivi del documeto. L obiettivo del presete documeto è quello di presetare il Fodo CRESCO che affiacherà il Fodo

Dettagli

Δlessio abelli. Studente di Matematica Sapienza - Università di Roma. Dipartimento di Matematica Guido Castelnuovo

Δlessio abelli. Studente di Matematica Sapienza - Università di Roma. Dipartimento di Matematica Guido Castelnuovo Δlessio elli Studete di Mtemtic Spiez - Uiversità di Rom Diprtimeto di Mtemtic Guido Csteluovo we-site: www.selli87.ltervist.org APPUNTI SUI RADICALI DEFINIZIONE DI RADICALE INDICE PARI : Si chim rdice

Dettagli

I costi dell impresa. Litri di benzene per unità di tempo. Linea di isocosto

I costi dell impresa. Litri di benzene per unità di tempo. Linea di isocosto 7 I costi dell impres 7.1. Per l combinzione di equilibrio dei due input, si ved il grfico successivo. L pendenz dell line di isocosto e` pri ll opposto del rpporto tr i prezzi dei fttori: -10 = 2 = -5.

Dettagli

FORNO FGPRR. Utile di riscaldo Larghezza Altezza Profondità. Bruciatori Potenzialità mm mm mm N Kcal/h FGPRR 240 55 250 1 24.000.

FORNO FGPRR. Utile di riscaldo Larghezza Altezza Profondità. Bruciatori Potenzialità mm mm mm N Kcal/h FGPRR 240 55 250 1 24.000. Crlo Gennri - Milno fornitur di forni per forgitur fbbri tel 02 2552271 cell 335 8035324 emil : crlo.gennri@fstwebnet.it http://crlogennriforni.beepworld.it/sistemidiriscldo.htm FORNO FGPRR FGPRR 240 55

Dettagli

RAGIONERIA GENERALE ED APPLICATA SIMULAZIONE PRIMA PROVA INTERMEDIA A

RAGIONERIA GENERALE ED APPLICATA SIMULAZIONE PRIMA PROVA INTERMEDIA A RGIONERI GENERLE ED PPLICT SIMULZIONE PRIM PROV INTERMEDI COGNOME: NOME: N MTRICOL: L presente prov const di?? quesiti - Il tempo disposizione è di?? minuti ) Utilizzndo il solo Libro Giornle si proced

Dettagli

Misurare una grandezza fisica significa stabilire quante unità di misura sono contenute nella grandezza stessa.

Misurare una grandezza fisica significa stabilire quante unità di misura sono contenute nella grandezza stessa. L misur: Misurre u grdezz fisic sigific stilire qute uità di misur soo coteute ell grdezz stess. L misur di u grdezz si dice dirett qudo si effettu per cofroto co u grdezz d ess omogee scelt come cmpioe

Dettagli

Congelatori Orizzontali in Classe A+, A++ e A -60%

Congelatori Orizzontali in Classe A+, A++ e A -60% Cogelatori Orizzotali i Classe A+, A++ e A -60% Modello: GTP 6 Valvola StopFrost I cogelatori orizzotali Liebherr della serie GTP e GTS soo dotati del sistea StopFrost. Questa valvola riduce la forazioe

Dettagli

ENTI DI DIRITTO PRIVATO IN CONTROLLO PUBBLICO

ENTI DI DIRITTO PRIVATO IN CONTROLLO PUBBLICO Settore Rgioneri Ufficio Prtecipte Adempimento ex rt. 22 D. Lgs. 33/2013 contenente Obblighi di pubbliczione dei dti reltivi gli enti pubblici vigilti e gli enti di diritto privto in controllo pubblico,

Dettagli

Scambiatore e recupero calore da ''ATM 2005/06

Scambiatore e recupero calore da ''ATM 2005/06 Scambiatore e recupero calore da ''ATM 2005/06 Foto Foto estera estera scambiatore i i fuzioe fuzioe 20/01/2006 Pagia 1 Iformazioi geerali Impiato dedicato al recupero calore a valle del filtro a maiche.

Dettagli

. Elementicostitutividell,azienda o Classificazione delle aziende o I rapporti con l'ambiente r Globalizzazione dei mercati.

. Elementicostitutividell,azienda o Classificazione delle aziende o I rapporti con l'ambiente r Globalizzazione dei mercati. progrmm di Economi Aziendle Svolto nell clsse 3.M dell,l.l.s.s. Rmcc_plgoni Dl prof. Crmelo Origlio nell,/s 2OLS 16 L'ziend come sistem di trsformzione finlizzto:. Elementicostitutividell,ziend o Clssificzione

Dettagli

Ing. Michele DEL MASTRO Foto 1 Foto 2

Ing. Michele DEL MASTRO Foto 1 Foto 2 Foto 1 Foto 2 Foto 3 Foto 4 Foto 5 Foto 6 Foto 7 Foto 8 Foto 9 Foto 10 Foto 11 Foto 12 Foto 13 Foto 14 Foto 15 Foto 16 Foto 17 Foto 18 Foto 19 Foto 20 Foto 21 Foto 22 Foto 23 Foto 24 Foto 25 Foto 26 Foto

Dettagli

Studio delle Slot di Accoppiamento in Guida d Onda ed in Microstriscia

Studio delle Slot di Accoppiamento in Guida d Onda ed in Microstriscia UNIVERSIT DEGLI STUDI DI CGLIRI COLT DI INGEGNERI DIPRTIENTO DI INGEGNERI ELETTRIC ED ELETTRONIC Studio delle Slot di ccoppieto i Guid d Od ed i icrostrisci DOTT. G. dre CSUL TESI DI DOTTORTO DI RICERC

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA SPORT DISABILITà INTELLETTIVA RELAZIONALE STATO PATRIMONIALE ESERCIZIO 2011

FEDERAZIONE ITALIANA SPORT DISABILITà INTELLETTIVA RELAZIONALE STATO PATRIMONIALE ESERCIZIO 2011 FEDERZIONE ITLIN SPORT DISILITà INTELLETTIV ESERCIZIO Mod. S/ TTIVO Differenza - SP. - IMMOILIZZZIONI SP..01 - IMMOILIZZZIONI IMMTERILI SP..01.01 - COSTI DI IMPINTO E DI MPLIMENTO SP..01.03 - OPERE DELL'INGEGNO

Dettagli

" Osservazione. 6.1 Integrale indefinito. R Definizione (Primitiva) E Esempio 6.1 CAPITOLO 6

 Osservazione. 6.1 Integrale indefinito. R Definizione (Primitiva) E Esempio 6.1 CAPITOLO 6 CAPITOLO 6 Clcolo integrle 6. Integrle indefinito L nozione fondmentle del clcolo integrle è quell di funzione primitiv di un funzione f (). Tle nozione è in qulche modo speculre ll nozione di funzione

Dettagli

ALLEGATO C ELENCO PREZZI UNITARI QUANTITA PREVISTA. Cassonetti Intervento. Cestini Intervento. 231 Interventi. Cassonetti Intervento.

ALLEGATO C ELENCO PREZZI UNITARI QUANTITA PREVISTA. Cassonetti Intervento. Cestini Intervento. 231 Interventi. Cassonetti Intervento. ART. 1 2 3 DESCRIZIONE Svuotaeto autoatizzato di coteitori portarifiuti da 1,1 3 istallati dall'ipresa presso le Stazioi Autostradali, i Posti di Mautezioe ediate ipiego di attrezzatura specifica e secodo

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA SPORT PARALIMPICI PER IPOVEDENTI E CIECHI STATO PATRIMONIALE ESERCIZIO 2011

FEDERAZIONE ITALIANA SPORT PARALIMPICI PER IPOVEDENTI E CIECHI STATO PATRIMONIALE ESERCIZIO 2011 ESERCIZIO Mod. S/ TTIVO Differenza - SP. - IMMOILIZZZIONI SP..01 - IMMOILIZZZIONI IMMTERILI SP..01.01 - COSTI DI IMPINTO E DI MPLIMENTO SP..01.03 - OPERE DELL'INGEGNO (ROYLTIES), LICENZE D'USO, SOFTWRE

Dettagli

Incrementare le performance e ridurre i costi, nuove sfide nella gestione degli asset per il settore Power & Utility

Incrementare le performance e ridurre i costi, nuove sfide nella gestione degli asset per il settore Power & Utility Icremetare le performace e ridurre i costi, uove sfide ella gestioe degli asset per il settore Power & Utility Doato Camporeale Executive Director Eergy Utilities & Miig Nel corso degli ultimi ai, co il

Dettagli

LEGENDA SIMBOLI NELLA COLONNA DEI TRENI

LEGENDA SIMBOLI NELLA COLONNA DEI TRENI LEGENDA SMBOL NELLA COLONNA DE TREN s Tre Busiess z Tre Eurstr tli Alt Velcità Q Tre Eurstr tli T Tre Eurstr City ~Servizi effettut c pull gr turis N Tre Pedli dell Scietà Cislpi B Tre EurCity i servizi

Dettagli

Il punto d ingresso specifico: sorveglianza nei porti ed aeroporti; il ruolo degli Uffici di Sanità Marittima, aerea e di frontiera ( USMAF) nel RSI.

Il punto d ingresso specifico: sorveglianza nei porti ed aeroporti; il ruolo degli Uffici di Sanità Marittima, aerea e di frontiera ( USMAF) nel RSI. La risposta di saità pubblica elle aree di igresso delle sigole Regioi. Il puto d igresso specifico: sorvegliaza ei porti ed aeroporti; il ruolo degli Uffici di Saità Marittima, aerea e di frotiera ( USMAF)

Dettagli

FUNZIONI ESPONENZIALI

FUNZIONI ESPONENZIALI CONCETTI INTRODUTTIVI FUNZIONI ESPONENZIALI POTENZE AD ESPONENTE RAZIONALE L teori delle poteze può essere estes che lle poteze che ho per espoete u NUMERO RAZIONALE INSIEME Q. Ho seso solo le poteze che

Dettagli

Desk CSS-KPMG Innovare la PA. Presentazione del progetto di ricerca Organization Review. Luciano Hinna

Desk CSS-KPMG Innovare la PA. Presentazione del progetto di ricerca Organization Review. Luciano Hinna Desk CSS-KPMG Innovre l PA Presentzione del progetto di ricerc Orgniztion Review Lucino Hinn Obiettivo del progetto Mettere punto un nuov metodologi, intes come strumento d consegnre lle pubbliche mministrzioni

Dettagli

Disposizioni semplici. Disposizioni semplici esercizi

Disposizioni semplici. Disposizioni semplici esercizi Disposizioi semplici Ua disposizioe (semplice) di oggetti i k posti (duque 1 < k < ) è ogi raggruppameto di k oggetti, seza ripetizioi, scelti fra gli oggetti dati, cioè ciascuo dei raggruppameti ordiati

Dettagli

AUTOVALORI ED AUTOVETTORI. Sia V uno spazio vettoriale di dimensione finita n.

AUTOVALORI ED AUTOVETTORI. Sia V uno spazio vettoriale di dimensione finita n. AUTOVALORI ED AUTOVETTORI Si V uno spzio vettorile di dimensione finit n. Dicesi endomorfismo di V ogni ppliczione linere f : V V dello spzio vettorile in sé. Se f è un endomorfismo di V in V, considert

Dettagli

AVVIAMENTO dei MOTORI ASINCRONI TRIFASI

AVVIAMENTO dei MOTORI ASINCRONI TRIFASI AAMETO dei MOTOR ASRO TRFAS Puti di lvoro R Puto istbile stbilità Puti stbili l puto P è stbile perché se l velocità umet r umet più velocemete dell m, il motore rllet fio riportrsi i P. Se vicevers l

Dettagli

Protocollo di intesa tra :

Protocollo di intesa tra : Protocollo di intes tr : o Comune di Correggio Servizio Socile Integrto AUSL di Reggio Emili Distretfo di Correggio Movimento per l Vit (ssocizione di Volontrito) Crits Croce Ross per lo sviluppo di un

Dettagli

Risposte. f v = φ dove φ(x,y) = e x2. f(x) = e x2 /2. +const. Soluzione. (i) Scriviamo v = (u,w). Se f(x) è la funzione richiesta, si deve avere

Risposte. f v = φ dove φ(x,y) = e x2. f(x) = e x2 /2. +const. Soluzione. (i) Scriviamo v = (u,w). Se f(x) è la funzione richiesta, si deve avere Eserciio 1 7 puti. Dato il campo vettoriale v, + 1,, i si determii ua fuioe f > i modo tale che il campo vettoriale f v sia irrotaioale, cioè abbia le derivate icrociate uguali; ii si spieghi se i risultati

Dettagli

CERTIFICAZIONE UNICA2015

CERTIFICAZIONE UNICA2015 CERTIICZIONE UNIC0 CERTIICZIONE I CUI LL RT. 4, COMMI 6-ter e 6-quater, EL.P.R. LUGLIO 8, n., RELTIV LL NNO 04 TI NGRICI TI RELTIVI L TORE I LVORO, ENTE PENSIONISTICO O LTRO SOSTITUTO IMPOST TI RELTIVI

Dettagli

24 25 26 Novembre 2014 FIERAMILANO RHO (MI) Edizione. Powered by. Un evento promosso da. Media Partner. Seguici e condividi

24 25 26 Novembre 2014 FIERAMILANO RHO (MI) Edizione. Powered by. Un evento promosso da. Media Partner. Seguici e condividi Un evento promosso d Powered by Medi Prtner Seguici e condividi Indice 4 Perchè scegliere Mtching 5 Le novità 2014 Le Aree 11 L Mpp 13 Il Progetto di Allestimento 20 Le Formule di Adesione 21 L Pittform

Dettagli

Più in alto voli, più lontano vedi. GCERTI ITALY ENTE DI CERTIFICAZIONE ACCREDITATO ACCREDIA

Più in alto voli, più lontano vedi. GCERTI ITALY ENTE DI CERTIFICAZIONE ACCREDITATO ACCREDIA Più in lto voli, più lontno vedi. GCERTI ITALY ENTE DI CERTIFICAZIONE ACCREDITATO ACCREDIA Certi ctions for high performnce Presentzione Aziendle / Compny Profile GCERTI ITALY è un ente di certificzione

Dettagli

01 Immobilizzazioni immateriali. 02 Immobilizzazioni materiali

01 Immobilizzazioni immateriali. 02 Immobilizzazioni materiali Pino di conti - Appndic A http://www.studimo.it/dispns/contbilit%e0-gnrl/ppndic-.htm 1 di 10 16/10/2009 15:56 Cod. Dnominzion Tipo Aggrgto Ntur Eccdnz 01 Immobilizzzioni immtrili 01.01 Costi di impinto

Dettagli

BILANCIO CONSOLIDATO Norme nazionali

BILANCIO CONSOLIDATO Norme nazionali DIPRTIMENTO DI MNGEMENT DEPRTMENT OF MNGEMENT BILNCIO CONSOLIDTO Norme nazionali cura di D. Busso, F. Rizzato 1 DIPRTIMENTO DI MNGEMENT DEPRTMENT OF MNGEMENT GEND. CRITERI E PROCEDURE DI CONSOLIDMENTO

Dettagli

La dispersione cromatica

La dispersione cromatica Fibre ottiche per mpesazioe di dispersioe cromatica La dispersioe cromatica La velocità di propagazioe degli impulsi i u mezzo state di propagazioe b(w è la velocità di gruppo vg=1/db/dw. elle fibre ottiche

Dettagli