VALNONTEY - RIFUGIO "SELLA" CASOLARI DELL'HERBETET (giro ad anello)

Advertisement


Advertisement
Documenti analoghi
LE TRE CIME DI LAVAREDO Le regine delle Dolomiti

Camminata in Maslana a cura della scuola Primaria di Gorno

Trek Valgrisenche. Percorso "soft"

Dal rifugio Baranci verso Val Campo di Dentro

La notte è ormai prossima e, a metà percorso, occorre accendere le luci.

GITA AL RIFUGIO SALVIN...

Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero in auto. Aggiungere 40 minuti se si usa il treno

5 PERCORSI NORDIC IN MUGELLO solo per associati della Modern Nordic Walking Academy (FI)

Lago Maggiore da Arona a Locarno La riva sinistra del lago. Dal 8 al 15 Settembre 2014

Sci alpinismo nel gruppo di Puez

TORINO E LA VALLE D AOSTA

Attraversando il deserto un cammino di speranza

ATTIVITÀ DI ESCURSIONISMO - LUGLIO

Villaggi Walser a due passi dal Cielo

42 - MONTI TAIGETO (M. PROFITIS ILIAS) (sosta isolata, tende o rifugio che apre di rado)

MONT GLACIER 3182 M VAL D'AOSTA VAL DI CHAMPORCHER Sabato 5 e Domenica 6 luglio 2014

CLUB ALPINO ITALIANO Sezione U.L.E. Genova

1 Vernuer Kalmtal Matatz Ulfas I. Obere Obisellalm. Gita nella valle alta e solitaria alla malga pittoresca al lago. percorso

Escursione sulla Montagna dei Fiori

Itinerario n Fra Rocca Calascio e Campo Imperatore

CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI

TREKKING E MOUNTAIN BIKE

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari

Presentazione creata da Antonino Oddo A.N.E. Grafica by Thor Software

DA VARESE, CITTÀ GIARDINO, un escursione sulle vie della Fede

PROGRAMMA ESCURSIONI BIKE HOTEL ESTATE 2013 AREA COMMERCIALE APT VAL DI FASSA

Siamo partiti con il nostro camper, a bordo 2 genitori e due bimbi di 6 e 9 anni circa.

TREKKING IN VAL MASTALLONE

Dai, domanda! 6. Vita romana

Doveva essere Delta del Po.. e Delta del Po fu.

21-22/03 ALTA VIA DELLE 5 TERRE

CASTERINO (valle delle meraviglie e rocca dell abisso)

Speciale Trentino: Un attraversata d'altri tempi; dal Passo Grostè al lago Tovel - Eos Foto di ML 014 g

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA

Anello nel bosco di conifere, attorno ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.). Lunghezza itinerario 3,6 km; tempo di percorrenza 1h e 30.

primo avamposto roccioso, spostandosi, al suo termine, a sinistra ove si trova una sosta su chiodi uniti da cordino rosso. Noi abbiamo sostato qui,

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Itinerario n La Valnerina fra Arrone e la Cascata delle Marmore

Lombardia. Run The Top. Guida e GPS.

AVVENIMENTI DATE DI RILIEVO. Febbraio. Marzo. Aprile Maggio

Fausto Camossi TRIS DI DOLOMITI. Itinerario: Passo Sella, Passo Gardena, Passo Campolongo, Passo Pordoi. (53 km)

Rifugio Paolo Barrasso a Monte Rapina

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto :19

Gita al lago: SERRE PONCON (Fr)

RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007

PAOLO VA A VIVERE AL MARE

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra

PROPOSTE DI ESCURSIONI A MISURA DI SEDIE A ROTELLE IN ENGADIN ST. MORITZ

Chiara, Giada, Maria, Matteo, Matteo

Linea A 1. BATTISTINI

-LA CITTA DEL SOLE VIAGGI-

1. Schenna Riffianerweg Saltaus St. Leonhard ritorno. 2. Schenna Castel Goyen Castel Labers Fragsburg Greiterhof ritorno

PRIMO GIORNO: SENTIERO DA PIAN TREVISAN A PIAN DEI FIACCONI

MI-01 Il Mincio dal Garda a Mantova

Itinerario n Il Santuario di M.Tranquillo e la Macchiarvana

ULTRATRAIL 50 Km m dislivello positivo

Lombardia. Run The Top. Guida e GPS.

La prima mezza maratona

12 luglio Via storica transfrontaliera Saas Almagell - Passo di Saas Lago di Cingino - Lago di Antrona

Vacanze in liguria 5 terre

Reportage. Le Cinque. Terre. di Roberta Furlan. Foto di Maurizio Severin. Il borgo di Vernazza

17 Luglio Monte Croce con traversata val d Ayas Valtournenche

DA VARESE, CITTA GIARDINO, un escursione sulle Vie della fede

PRO LOCO DI BOLCA Via S. Giovanni Battista Bolca VRwww.bolca.it

ORGANIZZA. Dal 25 al 29 luglio. Trekking di 4 giorni da rifugio a rifugio nelle Pale di San Martino di Castrozza

Itinerario n La Via Francigena, da Bolsena a Viterbo

Quarto Incontro SICUREZZA SUL LAVORO

Paola, Diario dal Cameroon

*** SASHA per SEMPRE ***

Monte Spino da S. Michele

checkin Tre marescialli e un caporale sul tetto del mondo In Antartide con gente viaggi 40 GenteViaggi

TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Poesie, filastrocche e favole per bambini

GROTTA BORTOLOMIOL SCHEDA D ARMO. a cura di Federico Battaglin Grotta Bortolomiol. Località: Borri. Valdobbiadene (Tv)

TORRENTISMO. DOVE: nella Valle del Serchio le locations si trovano nel raggio di 30 km da Il Ciocco Tenuta e Parco.

SCOPRI LE SPLENDIDE ALPI LIGURI CON L AIUTO DI UNA GUIDA AMBIENTALE ESCURSIONISTICA

in realtà fa molto freddo quindi decidiamo di visitare l interno del castello e di guardare il

Testi a cura di Paola Platania, ricercatrice CNR. In collaborazione con Euresis

27 Luglio Vetta Occidentale del Gran Sasso da Campo Imperatore per la via normale. Relazione

ESERCITAZIONE SUL LAVORO DI GRUPPO BLOCCATI NELLA NEVE

Escursione alla Capanna Regina Margherita q Pta Gnifetti 23/24 Giugno 2012

Il mio cane. Il mio cane si chiame Carmen è un Golden Retriver femmina di 10 anni molto buono ed intelligente.

ORATORIO BEATO PIER GIORGIO FRASSATI (AROLO - LEGGIUNO - SANGIANO) Vi presentiamo

La ciclabile della Valsugana

DESCRIZIONE PERCORSO Lago Maggiore International Trail (Km 52,6 D /D )

Pizzo d'uccello (m.1781) - via Oppio- Colnaghi

E Penelope si arrabbiò

Corso Base di Scialpinismo PREPARAZIONE E CONDOTTA DI UNA GITA IN AMBIENTE INVERNALE

La commovente storia di Fabiola a C è Posta per te : rivediamola

Monte Kilimanjaro Climbing Safari

Questa storia parla di tre esploratori del popolo Taooiy, mandati avanti per trovare un posto adatto in cui vivere. All inizio del nostro viaggio noi

18 Rifugio Nuvolau, 2575 m. Dolomiti d Ampezzo, Pelmo-Croda da Lago. Al nido d aquile dal panorama mozzafiato. 12 km. Lunghezza percorso.

ATTIVITA A PREZZO AGEVOLATO PER I CLIENTI DELLE STRUTTURE SPORT & OUTDOOR VAL DI FASSA - ESTATE 2016 PROGRAMMA SETTIMANALE

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014

I PROFUMI DELLA NOTTE ED I COLORI DELLE OMBRE

Sentiero Mental Power Leutasch-Brunschkopf. Brunschkopf. La traccia dello sci a Seefeld. Il sentiero dell'era glaciale Mösern-Seefeld

Advertisement
Transcript:

VALNONTEY - RIFUGIO "SELLA" CASOLARI DELL'HERBETET (giro ad anello) Finalmente. E tanto tempo che sento parlare di questo giro ad anello (Valnontey, Rifugio Sella, casolari dell Herbetet, Valnontey) che ho proprio voglia di percorrere questi sentieri. Non nascondo che tutti mi dicono che è durissimo come percorso ma non c è problema. E il 9 settembre 2008, sono le 8:45 e ci apprestiamo a partire. La giornata è ottima, la gamba c è e quindi via. Partenza: Il sentiero inizia davanti al Giardino Paradisia a Valnontey e sale per un buon tratto serpeggiando nel bosco dove abbiamo la fortuna di vedere un airone cenerino (cosa ci farà a 1600m?) e altri tipi di uccelli. Il sentiero è la classica mulattiera che conduce al rifugio Vittorio Sella. Si prosegue per il primo tratto salendo progressivamente senza troppo sforzo ma camminando con regolarità e senza forzare (la giornata sarà lunga e difficile) fino al ponticello che ci porta sull altro lato della montagna. Qui si cambia percorso; l alluvione del 2000 ha lasciato le tracce e la vecchia mulattiera è ancora percorribile ma ci sono delle zone dove alcuni massi pericolanti rendono rischioso il cammino. Proprio mentre siamo sul ponte la prima sorpresa: uno scoiattolo ci viene incontro e poi scappa: è il primo animaletto che incontriamo e ce ne aspettiamo molti altri. Appena più in alto vediamo una femmina di stambecco in un punto difficile anche per lei. Attraversato il ponte inizia il nuovo sentiero: è durissimo, la pendenza è impressionante e in alcuni punti sembra di non riuscire ad avanzare. Bisogna affrontare questo tratto con calma, pazienza e spendere un po di energie. A detta di tutti (è vero) è il tratto più difficile di tutti i 15 km del giro.

Le soste sono necessarie e si ha il tempo di vedere il panorama. Proseguiamo fino ad un altro ponte sul torrente Gran Loson e poi ci ricongiungiamo alla vecchia mulattiera; in questo tratto è facile vedere diversi animali ma oggi incontriamo solo qualche marmotta. Non c è molta gente in giro, ormai è settembre; è strano perché di solito al Sella d estate sale un sacco di gente. Nelle classiche 2 ore e mezzo siamo davanti al rifugio dove facciamo una breve sosta per prendere le piastrine per l alpenstock e prendiamo un po fiato. Dai 1966 metri di Valnontey ai 2525 del Sella non é uno scherzo. Non c è nessuno, l unico segno di vita è una marmotta cicciona per niente disturbata dalla nostra presenza. Ripartiamo per il nostro itinerario e in una mezzoretta saliamo ai 2660 metri circa del lago del Loson dove ci fermiamo per rifocillarci; sono le 12.30 e lo stomaco reclama qualcosa. Intanto vediamo una parte del Gran Paradiso con il ghiacciaio di Money proprio davanti a noi.

In questo tratto ci imbattiamo in un capriolo con un corno solo: mi dicono che lo scorso anno c era già e sempre nello stesso punto. Dal lago del Lauson c è una splendida vista su buona parte della Valnontey con Cogne sullo sfondo. Ripartiamo e in circa 30 minuti arriviamo alla parte più panoramica e difficile del percorso: la traversata verso i casolari dell Herbetet. A questo punto bisogna precisare quanto segue: la traversata è magnifica, i panorami sono stupendi e lascia nei ricordi delle sensazioni impagabili. Però è difficile, non adatta a tutti perché molto esposta in alcuni punti e con alcuni passaggi non facili e preparati con corde fisse e scalette, e con l attraversamento di un torrente non propriamente facile (quando c è molta acqua può essere anche piuttosto pericoloso). Oggi siamo in forma, non ci sono problemi di vertigini e riusciamo a fare la traversata in un ora e mezzo (di solito ci si impiega più di due ore) fermandoci a fare qualche foto al panorama e anche a un gruppo di giovani camosci.

Siamo verso i casolari. Abbiamo tribolato molto oggi per arrivare a vedere il ghiacciaio. Il verbo usato non è a caso: il ghiacciaio della Tribolazione è la ricompensa per chi arriva fino a qui. Siamo ormai ai casolari e incontriamo il guardiano : uno stambecco con un trofeo imponente è a due metri da noi, ci guarda ma non scappa. Ora siamo soddisfatti anche se stanchi. Un altra sosta, un po di cioccolato, quattro parole con alcuni turisti, un ultima vista di un panorama stupendo e si prosegue. Il tempo si sta coprendo ma non dovrebbe piovere. Il cammino è ancora lungo e quindi si scende verso la Valnontey. La discesa è piuttosto veloce, il sentiero ripido e tortuoso ma ormai stiamo camminando bene. E dura e lunga ma la felicità di aver visto panorami stupendi e animali selvatici vicino a noi è troppo grande e non ci fa sentire le gambe indolenzite. Ai piedi della discesa si pensa che ormai la gita sia finita ma ci sono ancora circa 6 km per tornare alla macchina (in totale il giro è di circa 15). Ormai sappiamo che ci aspettano le volpi (vedi un altra pagina) ad aspettarci a circa metà strada;

Ancora una mezz oretta e siamo al capolinea. Sono le 17.00, abbiamo camminato per molti chilometri, abbiamo affrontato un dislivello di più di 2000 metri, abbiamo seguito un sentiero non facile e impegnativo ma siamo soddisfatti. Ormai fa male tutto e ci aspetta una bella doccia ma sembra che non vogliamo salire in macchina, ci soffermiamo a guardare ancora il Gran Paradiso pensando a quanto ci ha regalato oggi. Il Gran Paradiso è una montagna timida, mostra il suo volto migliore solo quando si sale in quota e ci si avvicina molto; la Tribolazione si vede solo dalla fine della Valnontey e dai casolari dell Herbetet ma non dalla valle. Evidentemente questa montagna è riservata e si lascia ammirare solo da chi ha coraggio, resistenza, pazienza, forza d animo, capacità di soffrire. Ma lascia immagini e ricordi indelebili, meravigliosi, fantastici. Come nella vita per arrivare al Paradiso bisogna prima Tribolare. Noi oggi ci siamo meritati, con molta fatica, la nostra fettina di Paradiso. Linamix