AD OGNI PILONE E CHIESETTA DEL PERCORSO, UNA PREGHIERA ALLA MADONNA, IN MEMORIA DEL GRANDE PAPA : "KAROL WOJTYLA".

Advertisement
Documenti analoghi
Azzerare il contachilometri

TREKKING E MOUNTAIN BIKE

Tappa TO02 Da Pontremoli ad Aulla

Itinerario n Fra Rocca Calascio e Campo Imperatore

Itinerario n Dal lago di Bolsena a Tuscania lungo il fiume Marta

CLUB ALPINO ITALIANO Sezione U.L.E. Genova

Itinerario n La Via Francigena, da Bolsena a Viterbo

MI-01 Il Mincio dal Garda a Mantova

Il programma escursionistico del 2012 ha inizio lungo i sentieri del "Cammino di S.Carlo"

Itinerario n Il Santuario di M.Tranquillo e la Macchiarvana

La Via Francigena. Tappa LA02 Da Bolsena a Montefiascone

PV-01 La Lomellina tra Pavia e Vigevano

La Via Francigena. Tappa TO11 Da Monteriggioni a Siena

Sci alpinismo nel gruppo di Puez

21-22/03 ALTA VIA DELLE 5 TERRE

AD01 - L'Adda e il naviglio di Paderno

INDIRIZZO: ASSOCIAZIONE CULTURALE FORZA VITALE - Regione Castignolio 6/A Netro (BI)

Passeggiandoinbicicletta.it

TI04 - L'Ipposidra, la ex-ferrovia a cavallo

PV-04 Lomellina, tra il Po e la pianura

La Via Francigena. Tappa TO04 Da Avenza a Pietrasanta

La Via Francigena. Tappa TO09 Da Gambassi a S. Gimignano

Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero in auto. Aggiungere 40 minuti se si usa il treno

BE-01 Il Naviglio di Bereguardo

Trek Valgrisenche. Percorso "soft"

Anello nel bosco di conifere, attorno ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.). Lunghezza itinerario 3,6 km; tempo di percorrenza 1h e 30.

TI-01 Il Parco del Ticino

PRO LOCO DI BOLCA Via S. Giovanni Battista Bolca VRwww.bolca.it

Itinerario n La Valnerina fra Arrone e la Cascata delle Marmore

La Via Francigena. Tappa LA06 Da Sutri a Campagnano

SV02 - La ciclovia dei Parchi

1 Vernuer Kalmtal Matatz Ulfas I. Obere Obisellalm. Gita nella valle alta e solitaria alla malga pittoresca al lago. percorso

PERCORSI IN BICI. Percorso No. 1 CHIANTI - Radda e Volpaia

Sentiero dei Quattro Parchi della Brianza

VA-01 Il Sentiero Valtellina - I tappa

DESCRIZIONE PERCORSO Lago Maggiore International Trail (Km 52,6 D /D )

Itinerario 13. Orgia, Itinerari del Museo del Bosco: La passeggiata del Conte, Il fiume, il Romitorio, le carbonaie

Da Nebbiuno a Fosseno percorso nr 1

Da Brescia a Paratico Km.30

SCHEDA INFORMATIVA : TREKKING, MOUNTAIN-BIKE E YOGA A POZZI MONACI

MU-01 La Muzza tra Cassano e Lodi

TREKKING IN VAL MASTALLONE

Percorso Zona Orientale

BS-02 La ciclovia della Valtenesi

FL-01. Sulle orme dei pellegrini in Lomellina. PROVINCIA DI PAVIA Assessorato al Turismo e Attività Termali

: RONDANINA-MONTE SOPRA PROPATA(pendici)-CASA DEL ROMANO-CAPANNE DI CARREGA-MONTE CARMO-CAPAN NE DI CARREGA-CASA DEL ROMANO-CAPRILE

in collaborazione Comune di Cenate Sotto

10 Maggio 2015 Rapallo (Santuario Caravaggio)

visita il nostro sito

La notte è ormai prossima e, a metà percorso, occorre accendere le luci.

TREKKING DEL "SELLARONDA"

SENTIERO DEGLI ALPINI e BALCONI DI MARTA - Alpi Liguri

42 - MONTI TAIGETO (M. PROFITIS ILIAS) (sosta isolata, tende o rifugio che apre di rado)

Rifugio Paolo Barrasso a Monte Rapina

1. Schenna Riffianerweg Saltaus St. Leonhard ritorno. 2. Schenna Castel Goyen Castel Labers Fragsburg Greiterhof ritorno

17 Luglio Monte Croce con traversata val d Ayas Valtournenche

VALLE PO. Balma Boves (Sanfront)

Percorso, Marcellise giro delle contrade (lungo)

Villa Peyron e le botteghe della pietra (Itinerario 1 ANPIL Montececeri)

Pratolungo-Sentiero 299-C. Praga-Sent E1-Sant. Montaldero-Arquata Scrivia. : Arquata Scrivia-Sentiero E1-C. Lavaggi- :

Attraverso la valle del Cogena- Comunalie interessate : Gorro. Lunghezza: Durata media:4 ore e 30 minuti Livello di difficoltà: Medio

MONTE GREGORIO - MONTE PENNA DEL GESSO Il Sentiero delle Cenge

Le Vie Francigene del Sud

VAL PESIO. Sentiero Natura Certosa-Pian delle Gorre Cascate del Sault e Gias Sottano di Sestrera

PRIMO PERCORSO: ACQUI TERME NIZZA MONFERRATO

MONT GLACIER 3182 M VAL D'AOSTA VAL DI CHAMPORCHER Sabato 5 e Domenica 6 luglio 2014

Sabato 02 Domenica 03 Aprile 2011

Fig. 1 : La piazzetta di San Costantino,punto di partenza e di arrivo dell anello 7. Ref. : ap-2217.

ULTRATRAIL 50 Km m dislivello positivo

Val Graveglia. Lunghezza totale Itinerario Km: 71 circa. Partenza itinerario da: Bargonasco (GE)

Speciale Trentino: Un attraversata d'altri tempi; dal Passo Grostè al lago Tovel - Eos Foto di ML 014 g

ITINERARI CON LA MOUNTAIN BIKE

CASTERINO (valle delle meraviglie e rocca dell abisso)

Mezzanino Vecchio gattile STRADELLA Montù Beccaria Nuovo gattile Dove siamo

Domenica 1 Giugno2014 Trekking nell Appennino Reggiano Tra il Passo del Cerreto e l'alpe di Succiso

Rifugio Alpino Luigi Vaccarone Località Lago dell Agnello - Comune di Giaglione Quota 2743 m s.l.m. (Tel )

Traversata dei Sette Fratelli

Da sasso a eremo di San Valentino

Itinerario n La valle del torrente Farfa

Club Alpino Italiano. Monte Rotondo dal Santuario di Macereto. Monti Sibillini. Ussita m 15 km. 5 h (senza soste)

Tappa AO05 Da Verrès a Pont St. Martin

Tour 2013: Sardegna TAPPE 10 luglio 11 luglio 12 luglio 13 luglio 14 luglio

VFB Da Susa a Sant'Antonino

Cinque Terre Traversata da Riomaggiore a Portovenere

Itinerario n Da Cerveteri alle cascate di Castel Giuliano

Balconata di Ormea: Eca San Giacomo - Villaro A m 260 m 5,1 km 2.00 h T/E Turistico/Elementare da gennaio a dicembre Frazione Eca San Giacomo

Percorso Sardegna Centrale

Vesio, maneggio (m 680) bivio Bocca Sospiri (m 1.000) Piazzale con traliccio (m 1.305) Val Cerese (m 1.266).

LE TRE CIME DI LAVAREDO Le regine delle Dolomiti

TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI

Itinerario n Le cascate della mola di Formello nel Parco di Veio

Da Cerveteri alle cascate di Castel Giuliano

18 Rifugio Nuvolau, 2575 m. Dolomiti d Ampezzo, Pelmo-Croda da Lago. Al nido d aquile dal panorama mozzafiato. 12 km. Lunghezza percorso.

C.A.I. PONTE S. PIETRO

DA VARESE, CITTÀ GIARDINO, un escursione sulle vie della Fede

Percorso nr 01 a piedi di Km 10 di Noceto (cartina Noceto per Tutti)

DA RIMINI ALLA VERNA A PIEDI IN CINQUE TAPPE

Vi ASPETTIAMO NUMEROSI!!!

CIMA MUTTA (2135 m s.l.m.) Interesse: panoramico Dislivello: 781 m Difficoltà: E (E+ per la variante principale di salita) Durata: 2h-2h30

COMUNE DI BRENO PROVINCIA DI BRESCIA BRENO E I SUOI SENTIERI

Advertisement
Transcript:

Dedicato al Grande Papa Karol Wojtyla AD OGNI PILONE E CHIESETTA DEL PERCORSO, UNA PREGHIERA ALLA MADONNA, IN MEMORIA DEL GRANDE PAPA : "KAROL WOJTYLA". ALCUNI PUNTI Di PREGHIERA SONO CHIESETTE SCONOSCIUTE E VECCHI PILONI ERETTI A RICORDO Di GRAZIE RICEVUTE NEI TEMPI CHE FURONO..... Percorso: ALBA - RODDI - VERDUNO - Borgata CASTAGNI LA MORRA - VERGNE NOVELLO - MONFORTE Borgata SAN GIUSEPPE Valle di PERNO - CASTELLETTO GALLO GRINZANE - S. ROSALIA ALBA. Lunghezza: 50,00 Km Tempo percorrenza: 5h 30' Difficoltà: B.C. (medio - alto) Località di partenza: parcheggio piscina comunale di Alba, località San Cassiano. Cartografia: ISTITUTO GEOGRAFICO CENTRALE 1:50.000 n. 18 Langhe Meridionali e n. 19 Asti Alba Acqui Terme Dislivello: circa 900 metri Tipo: asfalto 20,00 Km (30%) - sterrato 30,11 (70%) Periodo consigliato: Aprile - Ottobre Effettuato il: xx xxxxxxxxxx 2013 Fontane: Verduno, La Morra, Vergne, Monforte, S. Rosalia. Partendo dal parcheggio della piscina di San Cassiano, ci dirigiamo verso il paese di Gallo Grinzane/Barolo, dopo la prima rotonda giriamo a destra in Strada Basse. Prima in asfalto e dopo in inghiaiata arriviamo ad un incrocio: giriamo a sinistra in direzione Roddi. Diventata asfaltata la stradina ci porterà sulla provinciale dove giriamo a destra. Proseguiamo per cento metri, fino al "EnoMotel - Il Convento dove giriamo a sinistra nella strada comunale in direzione Verduno e loc. Roccabella. Proseguendo verso Verduno troviamo alla nostra sinistra la Chiesetta di S. MARIA del Cammino.

Proseguiamo, sempre sulla strada per Verduno: troviamo alla nostra sinistra un pilone dedicato a Santa MARIA fatto costruire dalla famiglia Musso Sebastiano. Proseguiamo sempre verso Verduno. Al bivio successivo giriamo a destra in direzione Roddi (via Cavour). Al termine della salita prendiamo la deviazione a sinistra (180 gradi) per la Regione Toetto. Troviamo dopo pochi metri un pilone in abbandono: l'immagine che si vede ancora sembra che sia stato dedicato al SACRO CUORE. Proseguiamo e dopo trecento metri teniamo la sinistra in strada inghiaiata. Seguendo la sterrata fra i vigneti si arriva discesa in stradina asfaltata: giriamo a sinistra in ripida salita. Fatta la successiva discesa si arriva alla chiesetta di S. MARIA DEL CARMELO. Proseguiamo a destra e prendiamo la prima deviazione sulla destra in stradina asfaltata col cartello: Cascina Fava. Al successivo bivio teniamo la sinistra che diventa sterrata. Proseguiamo e arrivati in strada comunale asfaltata giriamo in salita per Verduno. Qui si può vedere il futuro(?) ospedale di Alba - Bra in costruzione. Al termine della dura salita teniamo la sinistra in direzione della chiesa Parrocchiale. Prendendo la stradina a sinistra si arriva in "piazza Borgna" dove troviamo la parrocchiale dedicata a SAN MICHELE Chiesa costruita nel 1708. Proseguendo nella via centrale del paese, arriviamo in leggera discesa nell'incrocio con rotonda. Proseguiamo diritti verso Rivalta.

Fatti 100 metri troviamo alla nostra sinistra una stradina inizialmente asfaltata e la chiesetta dedicata a SANTA MARIA (via Madonnina), la prendiamo e prima in asfalto, dopo in sterrata saliamo al paese di La Morra. Finita la prima salita si arriva alla Cantina Bel Colle, (frazione Castagni). Proseguiamo e arriviamo alla provinciale dove giriamo a destra. Dopo 500 metri di leggera salita, giriamo a sinistra in strada inizialmente asfaltata (casa GIALLA). Fatti 500 metri intravediamo alla nostra sinistra la chiesetta dedicata a Nostra SIGNORA DÌ LORETO. Proseguiamo sempre a destra, in strada sterrata, in salita verso La Morra. Arrivati alla provinciale girando a sinistra in direzione del paese. Vicino alla prima rotonda, troviamo un vecchio pilone, ora ristrutturato. Proseguiamo diritti al paese. Arrivati al paese, all incrocio, (fontana e gabinetti di fronte all'incrocio) giriamo a destra in direzione Barolo. Dopo 800 metri circa, giriamo a destra per I GRANDI RIPETITORI e alla Borgata Fornace. (Via Fontane). Ad inizio della strada, sulla sinistra, troviamo la chiesetta dedicata a S. BRIGIDA costruita da un certo Genesio nell'anno 1874 e poi ristrutturata nell'anno 1982. Al successivo incrocio si evita di proseguire per frazione Berri svoltando a sinistra. Si sale al Bric del Dente, splendido punto panoramico, rovinato solo dalla presenza dei numerosi ripetitori. Sul Bric si trova anche la cappella degli Alpini ed un faro votivo. La strada inizia poi a scendere diventando a fondo naturale. Si segue la direzione principale lasciandosi guidare dai cartelli in legno di colore giallo del "Gir d'le Masche".

Ad un certo punto occorre abbandonare lo sterrato seguendo una traccia marcata che scende per il pendio. Poco oltre attenzione a svoltare a destra per prato aggirando la cascina Bergeisa. Oltre quest'ultima la traccia si trasforma in una sterrata con la quale puntiamo verso Vergne. Evitando di scendere alle case Vaira attraversiamo la frazione e poi, giunti ad un crocicchio prendiamo a sinistra e poi subito a destra pervenendo sulla piazza della Vite e del Vino. Si segue la sterrata a fianco della ditta Vajra svoltando poi a destra. Seguire sempre i cartelli del Gir d'le Masche percorrendo un sentiero che attraversa un noccioleto e raggiunge un bivio: si lascia sulla sinistra l'indicazione per Barolo seguendo invece quella per Novello. Proseguire poi diritto sino a raggiungere la strada asfaltata che a sinistra ci farà pervenire alla borgata Ciocchini. Qui andiamo a destra(entriamo in un cortile privato!!) e, dopo pochi metri, giriamo a sinistra seguendo una carrareccia inghiaiata. Dopo una corta ma dura salitella sterrata, proseguiamo per 50 metri e quindi giriamo a sinistra. Seguendo il sentiero che diventerà sterrata, puntare verso l'evidente cimitero di Novello. In corrispondenza di un'abitazione che troviamo sulla destra, si affronta a sinistra una traccia che risale alla farmacia (costruzione di colore giallo ben riconoscibile più' in alto). Si attraversa la SP58, si gira destra in spiazzo inghiaiato, si segue la stradina a destra verso Novello, troviamo i resti della cappella di S. Rocco, utilizzata nel 1884, durante l'epidemia di colera, come lazzaretto. In corrispondenza della Chiesetta di S. LUCIA si scende a sinistra di 180 gradi. Si segue sempre l'asfalto finché ad un certo punto si imbocca una sterrata in salita sulla destra che passa a fianco di un piccolo casolare (tacche bianche rosse e indicazioni Monforte).

Poco più avanti si lascia il proseguimento per Monforte sulla sinistra e attraversando un prato si perviene alla SP163. Qui evitiamo l'asfalto seguendo il sentiero che corre parallelo alla provinciale che ritroviamo più avanti. Arrivati sulla statale Barolo/Monforte dalla frazione Panarole, giriamo a destra in direzione Monforte. Fatti 50 metri giriamo a sinistra prendendo la stradina inghiaiata sulla nostra destra. Subito sulla destra, della stradina inghiaiata, troviamo e prendiamo, una sterrata che costeggia una vigna in ripida ascesa verso la cima della collina. Alla cima della stradina, diventata asfaltata, proseguiamo diritti fino ad arrivare alla provinciale. Qui troviamo la chiesetta della NATIVITA' di S. Maria del 15/18 secolo. Giriamo a sinistra verso Monforte. Al termine della piazza di Monforte giriamo a sinistra nella strada che porta a Roddino. Alla fine della discesa troviamo alla nostra destra, un pilone dedicato alla MADONNA DEL PONTE. Si prosegue fino a trovare sulla nostra sinistra la strada che ci porterà in salita alla chiesa di San Giuseppe. Si prosegue diritti prima in lieve discesa e quindi in ripida discesa verso la valletta sottostante. Arrivati al bivio di fine discesa asfaltata, proseguiamo diritti. La strada asfaltata diventerà sterrata. Al termine della strada di fondo valle, troviamo, prima di entrare nella provinciale, sulla nostra destra un pilone dedicato alla madonna S. MARIA. Giriamo a destra in strada asfaltata in direzione Gallo. Si arriva così alla statale per Serralunga e giriamo a sinistra. Alla rotonda che troviamo giriamo a destra sempre in direzione Gallo Grinzane. Dopo 500 metri troviamo sulla destra, il pilone dedicato a S. MARIA. Il pilone è stato costruito dalla fam. dei fratelli Cagnasso nell'anno 1967.

Passato il paese di Gallo Grinzane, troviamo sulla destra, una stradina asfaltata (strada Baresane) per la frazione SANTA ROSALIA. Proseguendo prima in leggera salita e dopo in ripida salita, si arriva all'incrocio. Si prosegue diritti dove troviamo alla nostra sinistra il bellissimo pilone costruito con TERRA di RUSSIA dedicato sempre alla Madonna. Proseguiamo diritti in piano, in stradina asfaltata. Al termine della stradina asfaltata, dove finiscono le case, troviamo un sentiero appena visibile in erba, in discesa. proseguendo sempre diritti troviamo un sentiero sterrato e poi inghiaiato. raggiungiamo in discesa la comunale Alba/Santa Rosalia. Arrivati nella strada giriamo a sinistra in discesa, in direzione Alba. Al primo importante incrocio (c'è lo stop) giriamo a sinistra in strada Cauda, quindi alla fine della strada arrivati alla rotonda di corso Piave giriamo a sinistra in direzione di San Cassiano.