42 - MONTI TAIGETO (M. PROFITIS ILIAS) (sosta isolata, tende o rifugio che apre di rado)

Advertisement


Advertisement
Documenti analoghi
CASTERINO (valle delle meraviglie e rocca dell abisso)

Sci alpinismo nel gruppo di Puez

visita il nostro sito

Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero in auto. Aggiungere 40 minuti se si usa il treno

CLUB ALPINO ITALIANO Sezione U.L.E. Genova

21-22/03 ALTA VIA DELLE 5 TERRE

TREKKING PRIMAVERA/ESTATE

Ai piedi della Pania della Croce nelle Alpi Apuane: il rifugio Del Freo Eos Foto di ML 014

Rifugio Paolo Barrasso a Monte Rapina

1 Vernuer Kalmtal Matatz Ulfas I. Obere Obisellalm. Gita nella valle alta e solitaria alla malga pittoresca al lago. percorso

LA VALLE DI PALANFRÈ

Anello nel bosco di conifere, attorno ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.). Lunghezza itinerario 3,6 km; tempo di percorrenza 1h e 30.

TREKKING IN VAL MASTALLONE

Itinerario n Fra Rocca Calascio e Campo Imperatore

Speciale Trentino: Un attraversata d'altri tempi; dal Passo Grostè al lago Tovel - Eos Foto di ML 014 g

LE TRE CIME DI LAVAREDO Le regine delle Dolomiti

Totes Gebirge - Austria

TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI

Trek Valgrisenche. Percorso "soft"

VALNONTEY - RIFUGIO "SELLA" CASOLARI DELL'HERBETET (giro ad anello)

AD OGNI PILONE E CHIESETTA DEL PERCORSO, UNA PREGHIERA ALLA MADONNA, IN MEMORIA DEL GRANDE PAPA : "KAROL WOJTYLA".

Club Alpino Italiano. Monte Rotondo dal Santuario di Macereto. Monti Sibillini. Ussita m 15 km. 5 h (senza soste)

CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI

1. Schenna Riffianerweg Saltaus St. Leonhard ritorno. 2. Schenna Castel Goyen Castel Labers Fragsburg Greiterhof ritorno

PRO LOCO DI BOLCA Via S. Giovanni Battista Bolca VRwww.bolca.it

Itinerario n La Valnerina fra Arrone e la Cascata delle Marmore

SENTIERO DEGLI ALPINI e BALCONI DI MARTA - Alpi Liguri

Itinerario n Il Santuario di M.Tranquillo e la Macchiarvana

MONTE GREGORIO - MONTE PENNA DEL GESSO Il Sentiero delle Cenge

Domenica 1 Giugno2014 Trekking nell Appennino Reggiano Tra il Passo del Cerreto e l'alpe di Succiso

Percorso Zona Orientale

Lago Maggiore da Arona a Locarno La riva sinistra del lago. Dal 8 al 15 Settembre 2014

Sentiero Busatte Tempesta da Torbole sul Garda

Dal rifugio Baranci verso Val Campo di Dentro

MONT GLACIER 3182 M VAL D'AOSTA VAL DI CHAMPORCHER Sabato 5 e Domenica 6 luglio 2014

Descrizione delle escursioni nel Parco Naturale Tre Cime. Indicazioni generali:

18 Rifugio Nuvolau, 2575 m. Dolomiti d Ampezzo, Pelmo-Croda da Lago. Al nido d aquile dal panorama mozzafiato. 12 km. Lunghezza percorso.

La notte è ormai prossima e, a metà percorso, occorre accendere le luci.

Trekking per la Cima della Neve - Schneespitze

MODALITA DI ACCESSO Per poter partecipare alla manifestazione è necessario accreditarsi. L accredito può avvenire nelle seguenti modalità:

Alice Terasc (Val Bavona), 7a+ (6b+ obbl.)

Rifugio Alpino Luigi Vaccarone Località Lago dell Agnello - Comune di Giaglione Quota 2743 m s.l.m. (Tel )

SCHEDA INFORMATIVA : TREKKING, MOUNTAIN-BIKE E YOGA A POZZI MONACI

parcheggio camper al campeggio Simos di Elafonissis

Trekking per il Monte Rosso - Roteck

Fig. 1 : La piazzetta di San Costantino,punto di partenza e di arrivo dell anello 7. Ref. : ap-2217.

Villa Peyron e le botteghe della pietra (Itinerario 1 ANPIL Montececeri)

Camminata in Maslana a cura della scuola Primaria di Gorno

MI-01 Il Mincio dal Garda a Mantova

Lombardia. Run The Top. Guida e GPS.

DESCRIZIONE PERCORSO Lago Maggiore International Trail (Km 52,6 D /D )

VALLE PO. Balma Boves (Sanfront)

Lombardia, Alpi Retiche, Gruppo Masino-Bregaglia, Valle dell'oro, Valtellina, Sondrio

ORGANIZZA. Dal 25 al 29 luglio. Trekking di 4 giorni da rifugio a rifugio nelle Pale di San Martino di Castrozza

Val Graveglia. Lunghezza totale Itinerario Km: 71 circa. Partenza itinerario da: Bargonasco (GE)

in collaborazione Comune di Cenate Sotto

Itinerario n Dal lago di Bolsena a Tuscania lungo il fiume Marta

Escursione sulla Montagna dei Fiori

Cima Grande di Lavaredo via Hasse Brandler

Base Scout Le Valli - Descrizione

CLUB ALPINO ITALIANO SEZIONE DI FIUME

PROGRAMMA ESCURSIONI BIKE HOTEL ESTATE 2013 AREA COMMERCIALE APT VAL DI FASSA

Azzerare il contachilometri

ITINERARI CON LA MOUNTAIN BIKE

Club Alpino Italiano Sezione di Ascoli Piceno Via Serafino Cellini

Marcara: giorno di aclimatamento. Marcara - Cashapampa - Llamacoral. Llamacorral - Campo Base Alpamayo

Monte Spino da S. Michele

GITA ESTIVA SULLE DOLOMITI DI SESTO Luglio Schede descrittive degli itinerari

UN ANNO E NON SENTIRLO

CIMA MUTTA (2135 m s.l.m.) Interesse: panoramico Dislivello: 781 m Difficoltà: E (E+ per la variante principale di salita) Durata: 2h-2h30

La Via Francigena. Tappa TO09 Da Gambassi a S. Gimignano

Percorso, Marcellise giro delle contrade (lungo)

DA VARESE, CITTÀ GIARDINO, un escursione sulle vie della Fede

Via Alpinistica del 92 Congresso SAT, ad Arco

10 Maggio 2015 Rapallo (Santuario Caravaggio)

Parco naturale Fanes Senes Braies: escursioni nella natura (1) Col Bechei de Sora (2794 m)

VAL PESIO. Sentiero Natura Certosa-Pian delle Gorre Cascate del Sault e Gias Sottano di Sestrera

TORINO E LA VALLE D AOSTA

Trekking nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano

17 Luglio Monte Croce con traversata val d Ayas Valtournenche

AREA SASSI. Sistemazione dell area ubicata in strada Mongreno di fronte al civico 79. Sistemazione generale di Strada Comunale di Sassi.

Val Badia: Corvara, La Villa e San Cassiano

Frankfurt Hahn (HHN/EDFH)

Chiesa di San Bernardo, sulla montagna di Monte Carasso

Gita al lago: SERRE PONCON (Fr)

-LA CITTA DEL SOLE VIAGGI-

GRECIA FLOTTIGLIA ALLE CICLADI. Una grande avventura

TREKKING NEI PIRENEI CATALANI SPAGNA Da sabato 21 a domenica 29 luglio 2012

Viaggio Castelli della Loira al

SETTIMANA IN VAL VENOSTA

LA MIA CASA LIVELLO 3

BULGARIA - RILA E PIRIN marzo 2015

PROGRAMMA OUTDOOR. Moena, Inverno in collaborazione con:

CLUB ALPINO ITALIANO Sezione di Borgomanero Corso Sempione, Borgomanero (NO)

PROGRAMMA ESCURSIONI ESTATE 2016

Partenza da Malnate (VA) direzione della Valsusa con tre camper ed iseguenti equipaggi:

Automezzo: Camper McLouis 620, mansardato anno 2007 con 7000 km..

molto dissestato a causa delle frequenti piogge nei pressi di San Giovanni Lupatoto. Arrivo alle 11:20 presso la

TREKKING DEL "SELLARONDA"

Pizzo d'uccello (m.1781) - via Oppio- Colnaghi

Advertisement
Transcript:

42 - MONTI TAIGETO (M. PROFITIS ILIAS) (sosta isolata, tende o rifugio che apre di rado) La più classica delle gite in montagna della Grecia davvero imperdibile e non difficile, merita tutta la sua fama: immaginate la vista su tutta (beh quasi) la costa del Peloponneso! Splendido programmare la notte in vetta alla belle etoile! 1 - I monti del Taigeto e la punta del Profitis Ilias sulla sinistra. In rosso il percorso di salita (circa ): il rifugio di partenza è nascosto a sinistra appena dietro la costa boscosa.

2 - A quota 1.300 dove abbiamo sostato: a destra nella foto la sterrata che porta al rifugio (abbiamo trovato parecchi porcini più su, quasi al rif. Barbara ed accanto al camper le orchidee Queen of Sparta e la rara Orchis Boryi). 3 - Questa volta siamo riusciti ad arrivare accanto al rifugio con il camper! Solo noi (feriale luglio 2015): la vetta è quella che vedete nella foto all alba. Posto magnifico e

4 - abbiamo trovato diversi magnifici porcini nei boschi appena sotto lungo la strada di arrivo (lungo il sentiero che fa da scorciatoia pedonale)!

5 - Il sentiero di salita appena dopo il rifugio.

6 - Le placche : il famoso bel diagonale (qui ci siamo presi una grandinata in questa occasione!) che vi porta con facilità appena sotto alla breccia di accesso alla dorsale finale. 7 - L uscita sulla dorsale finale (a sinistra - est - temporali, a destra - ovest - sole). In breve, meno di quanto pensiate, arrivate diritti in vetta: quella che vedete (niente false cime con dietro altre ancora da salire come capita spesso in montagna )!

8 Bianca (la nostra cagnetta) ha portato su tutte queste capre dal colletto della foto prima fino in vetta (laggiù vedete Sparta sulla sinistra).

9 Ho cercato di spiegarle che non si fa lei mi ascolta con grande attenzione, ma poi ci ricasca!

10 - In vetta abbiamo avuto qualche sprazzo di buon tempo qui vedete l ampio spiazzo della chiesetta (anche lei senza tetto!).

11 - Laggiù Kardhamili (scheda 8).

12 - Dalla vetta uno sguardo verso il camper accanto al rifugio (invisibile): il puntino bianco a sinistra del prato a centro foto in basso.

13 - Gli straordinari affreschi bizantini della fatiscente e sconosciuta (ai più) chiesetta di Toriza (paesino poco discosto sulla sinistra dalla strada asfaltata di salita, ampio piazzale alla chiesa).

14 - Una piantina della zona. Situazione - 36.951579 / 22.383272 - (Altitudine 2.405 mt.) La salita al monte Profitis Ilias sui monti Taigeto a sud ovest di Sparta è un classico dell escursionismo, ben segnata, abbastanza frequentata. La vista è assolutamente straordinaria sulle tre dita del Peloponneso! Potete trovare un alberghetto poco oltre Toriza (sulla strada di salita). La via normale parte dal parcheggio delle fonti di Krionerio (Maganiari - quota 1.000 mt.), raggiunge in circa due ore nel bel bosco il rifugio del club alpino greco - E.O.S. - (quota 1.550 mt. - apre solo in agosto e weekend, non dispone di alloggio) e da qui (tre ore) si snoda sempre affascinante su prati e roccia (dopo un breve tratto iniziale tra magnifici pini), molto ben tracciata, non presenta difficoltà per i normali escursionisti. Molti si organizzano per dormire in vetta per godere di tramonto ed alba: ci sono numerosi resti di antiche abitazioni in pietra (senza tetto!) che possono riparare dal vento. L escursione (bella, anzi bellissima!) non va sottovalutata per adeguato abbigliamento sia per il caldo estivo, ma anche per un possibile freddo notevole di notte (ai primi di luglio quest anno poco sopra lo zero ) ed in caso di cattivo tempo di giorno! Portate molta acqua Per arrivare - Prendete la strada che da Gythio va a Sparta (nord) ed all altezza di Trapezond (circa 8 km. prima di Sparta) girate a sinistra per Paleopanaghia e continuate a salire per una bella strada la costa del monte (circa a metà percorso, poco prima del bivio per Toriza, uno slargo panoramico in piano sulla destra con fontana ed accanto un rubinetto inglobato in un tronco di ottima acqua) fino alle fonti dove pannelli turistici vi indicheranno il sentiero. Noi tuttavia vi suggeriamo (sia per guadagnare quota che per sistemarvi in una zona migliore) di prendere la sterrata che appena prima del parcheggio sale a sinistra (se è stata sistemata dopo le piogge primaverili!) seguendola fino ad un colle con quadrivio (36.951230 / 22.383006-1.300 mt. - ampi spazi di sosta): la strada da cui arrivate, quella che prosegue in avanti (molto bella come giro, ma impraticabile per strettoie ad un camper), quella a sinistra si perde quasi subito, quella a destra sale al rifugio (diversi automobilisti la utilizzano anche con normali auto: sono 3 kilometri, ma a tratti è ripida e sconnessa, potreste arrivare la sera prima e valutare se salire fino al rifugio: quest anno siamo riusciti, ma mettendo le catene!).

Se volete potete trovare altre indicazioni su viaggi in camper in Grecia ed altri posti che conosciamo bene sul nostro blog (non sponsorizzato): www.federicobozzalla.blogspot.it