CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI

Advertisement


Advertisement
Documenti analoghi
MONT GLACIER 3182 M VAL D'AOSTA VAL DI CHAMPORCHER Sabato 5 e Domenica 6 luglio 2014

GITA ESTIVA SULLE DOLOMITI DI SESTO Luglio Schede descrittive degli itinerari

Sci alpinismo nel gruppo di Puez

PRIMO GIORNO: SENTIERO DA PIAN TREVISAN A PIAN DEI FIACCONI

Sentiero dei Quattro Parchi della Brianza

Dal rifugio Baranci verso Val Campo di Dentro

TREKKING DEL "SELLARONDA"

Parco naturale Fanes Senes Braies: escursioni nella natura (1) Col Bechei de Sora (2794 m)

SENTIERO DEGLI ALPINI e BALCONI DI MARTA - Alpi Liguri

PALA DI SAN MARTINO (2982 m)

LE TRE CIME DI LAVAREDO Le regine delle Dolomiti

MONTE GREGORIO - MONTE PENNA DEL GESSO Il Sentiero delle Cenge

Monte Spino da S. Michele

Totes Gebirge - Austria

Sabato e Domenica 27/28 luglio 2013

Marcara: giorno di aclimatamento. Marcara - Cashapampa - Llamacoral. Llamacorral - Campo Base Alpamayo

Mobile Gressoney, la valle del Lys e il Monte Rosa

TREKKING PRIMAVERA/ESTATE

la vostra avventura inizia con noi dolomiti skirock

Trek Valgrisenche. Percorso "soft"

Sabato 02 Domenica 03 Aprile 2011

Cadini di Misurina e Dolomiti di Sesto-Tre Cime Lavaredo

primo avamposto roccioso, spostandosi, al suo termine, a sinistra ove si trova una sosta su chiodi uniti da cordino rosso. Noi abbiamo sostato qui,

Rifugio Paolo Barrasso a Monte Rapina

Anello nel bosco di conifere, attorno ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.). Lunghezza itinerario 3,6 km; tempo di percorrenza 1h e 30.

LE DOLOMITI DI SESTO SEGRETE

Cima Grande di Lavaredo via Hasse Brandler

PROGRAMMA ESCURSIONI BIKE HOTEL ESTATE 2013 AREA COMMERCIALE APT VAL DI FASSA

Presentazione creata da Antonino Oddo A.N.E. Grafica by Thor Software

Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero in auto. Aggiungere 40 minuti se si usa il treno

Via Ferrata del Somator, Monte Biaena

DOLOMITI FRIULANE. Trekking Agosto 2015

RITROVO: AGNOSINE CHIESA PARROCCHIALE ORE 9,00 RITROVO SUCCESSIVO CHIESA PARROCCHIALE DI BIONE ORE 9,15 CON MEZZI PROPRI

Trekking Valle Stura di Demonte Alpi Marittime

ATTIVITÀ DI ESCURSIONISMO - LUGLIO

18 Rifugio Nuvolau, 2575 m. Dolomiti d Ampezzo, Pelmo-Croda da Lago. Al nido d aquile dal panorama mozzafiato. 12 km. Lunghezza percorso.

Descrizione delle escursioni nel Parco Naturale Tre Cime. Indicazioni generali:

ORGANIZZA. Dal 25 al 29 luglio. Trekking di 4 giorni da rifugio a rifugio nelle Pale di San Martino di Castrozza

1 Vernuer Kalmtal Matatz Ulfas I. Obere Obisellalm. Gita nella valle alta e solitaria alla malga pittoresca al lago. percorso

Club alpino italiano sezione di Salerno. SOGGIORNO IN CADORE dal 16/08 al 28/08/09

TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI

SETTEMBRE 2011 SABATO 3 Itinerario ad anello con partenza da Campigna

Percorso, Marcellise giro delle contrade (lungo)

TORRE VENEZIA, m 2337 parete O via Castiglioni-Kahn + varianti Soldà e centrale ed uscita Livanos salite del 12/10/1999 e del 22/5/2011

Vie ferrate nelle Dolomiti

ATTIVITA A PREZZO AGEVOLATO PER I CLIENTI DELLE STRUTTURE SPORT & OUTDOOR VAL DI FASSA - ESTATE 2016 PROGRAMMA SETTIMANALE

C.A.I. PONTE S. PIETRO

TREKKING ALTA VIA DEI PASTORI

Lombardia. Run The Top. Guida e GPS.

42 - MONTI TAIGETO (M. PROFITIS ILIAS) (sosta isolata, tende o rifugio che apre di rado)

Trekking per la Cima della Neve - Schneespitze

VALNONTEY - RIFUGIO "SELLA" CASOLARI DELL'HERBETET (giro ad anello)

Via Alpinistica del 92 Congresso SAT, ad Arco

Kamchatka, ghiaccio e fuoco

DOLOMITI FRIULANE, DOLOMITI SCONOSCIUTE

ROUTE 085 RN 2014 Pescara 7, Tropea 1, Alta Valle del Conca 1

PROGRAMMA SETTIMANALE ESTATE 2014

CIMA DI PRAMPERET m 2337

Villaggi Walser a due passi dal Cielo

GROTTA BORTOLOMIOL SCHEDA D ARMO. a cura di Federico Battaglin Grotta Bortolomiol. Località: Borri. Valdobbiadene (Tv)

ULTRATRAIL 50 Km m dislivello positivo

Itinerario n Fra Rocca Calascio e Campo Imperatore

Sentiero attrezzato delle Vipere, San Valentino di Brentonico, Parco Naturale del Monte Baldo

PRO LOCO DI BOLCA Via S. Giovanni Battista Bolca VRwww.bolca.it

GRUPPO ROCCIA SU DRET

Villa Peyron e le botteghe della pietra (Itinerario 1 ANPIL Montececeri)

TREKKING IN VAL MASTALLONE

PROGRAMMA ESCURSIONI ESTATE 2016

TREKKING NEI PIRENEI CATALANI SPAGNA Da sabato 21 a domenica 29 luglio 2012

Speciale Trentino: Un attraversata d'altri tempi; dal Passo Grostè al lago Tovel - Eos Foto di ML 014 g

Domenica 1 Giugno2014 Trekking nell Appennino Reggiano Tra il Passo del Cerreto e l'alpe di Succiso

10 Maggio 2015 Rapallo (Santuario Caravaggio)

1 invito speciale. 12 percorsi eccezionali. 9 rifugi APERTI NEL CUORE DELLE DOLOMITI CADORINE

PASSI ALPINI Gold : Giugno 14'

Alta Via dell'adamello

Lombardia, Alpi Retiche, Gruppo Masino-Bregaglia, Valle dell'oro, Valtellina, Sondrio

CLUB ALPINO ITALIANO Sezione U.L.E. Genova

Itinerario n Il Santuario di M.Tranquillo e la Macchiarvana

La notte è ormai prossima e, a metà percorso, occorre accendere le luci.

ESCURSIONE DEL PER LE CRESTE DELL'ANFITEATRO DELL'ALTA VALLE DELLE FERRIERE A S.MARIA DEI MONTI

CLUB ALPINO ITALIANO Sezione di Borgomanero Corso Sempione, Borgomanero (NO)

CIMA MUTTA (2135 m s.l.m.) Interesse: panoramico Dislivello: 781 m Difficoltà: E (E+ per la variante principale di salita) Durata: 2h-2h30

GIRO dell'albiolo 2969 metri Passo del Tonale Sabato e Domenica 14/15 luglio 2012

Distelgrube Faltmaralm

ALTA VIA DI FORNI TRUOI ALT DI FÔR

da San Gimignano a Monteriggioni sulla via Francigena sabato 28 Novembre 2015

Pizzo d'uccello (m.1781) - via Oppio- Colnaghi

Il trekking del Lagorai (TransLagorai)

> > > > > > VIAGGIARE TRA LUOGHI ED ABITANTI PROGRAMMA MAROCCO 2013 FORMA DEL VIAGGIO: TORNARE VIAGGIATORI 1 LUNGO I SENTIERI DEL TESSAOUT

trekking di più giorni

Viaggio in macchina circa 4 ore. In auto

Proposte di viaggi a cavallo o in carrozza

UGO MARIANI Via Disciplina, AGNOSINE (BS) Tel.: 329/

CLUB ALPINO ITALIANO. Sezione di Campobasso

Monte Nagià-Grom, Valle di Gresta, percorso storico I G.M.

I PARCHI NATURALI DELLE DOLOMITI ALLA SCOPERTA DELLA NATURA DEI MONTI PALLIDI - PATRIMONIO NATURALE DELL'UMANITÀ UNESCO

TREKKING NEI PIRENEI CATALANI SPAGNA Da sabato 21 a domenica 29 luglio 2012

Sentiero Busatte Tempesta da Torbole sul Garda

TRENtino. Andalo h10/11 visita guidata al maneggio family Lab 0+

Note. 02/06/2013 Cansiglio. Rudy Dal Paos Federico Dal Farra Campon 350 5,5. Campon 350 E

Advertisement
Transcript:

CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI Via IV Novembre, 9 20043 ARCORE Tel. 039-6012956 cell. 3479471002 www.cea-arcore.com ANELLO e-mail: cea.arcore@gmail.com DEL SORAPISS DOLOMITI Sabato Domenica Lunedì 14-15-16 settembre 2013 PARTENZA ALLE ORE 6 DA LLA PIAZZA PERTINI DI ARCORE Un impegnativo trekking di tre giorni ci permetterà di completare il periplo di questa cima dolomitica. Sfruttando i sentieri e le ferrate ci immergeremo in uno dei luoghi più selvaggi delle dolomiti. Iscrizioni: in sede CEA, Via IV Novembre 9 Arcore fino al 3 settembre 2013 dalle 21:00 alle 22:30 Mezzo di trasporto: mezzi propri Assicurazione obbligatoria: per i partecipanti che fossero sprovvisti di copertura assicurativa CAI o CEA Multirischi è richiesta all atto dell iscrizione la stipulazione dell assicurazione giornaliera per un costo di 5. Partecipazione minorenni: esclusivamente accompagnati da genitori o maggiorenni con delega. Condizioni di partecipazione e regolamento consultabile sul sito http://www.cea-arcore.com/escursionismo.php

ITINERARIO Accesso automobilistico: Arcore - San Vito di Cadore frazione Chiapuzza Primo giorno: salita al Rifugio San Marco Tempo: 2,30 ore Dislivello: 800 metri in salita Equipaggiamento : da media montagna, sacco-lenzuolo Difficoltà: E Itinerario: Lungo la strada d Alemagna al limite superiore dell abitato di Chiapuzza si stacca il sentiero segnavia n 225 (tabella). Risalita la Val Podolada, si aggira una costa e si risale la valletta boscosa del Prà da Masòn, sopra la quale si traversa in quota fino al Rifugio San Marco Il rifugio San Marco e il Monte Pelmo Secondo giorno: Dal Rif. San Marco al Rif. Vandelli al Sorapiss lungo le ferrate Carlo Minazio e Vandelli Tempo: 8 ore Dislivello: 1000 metri in salita con molti saliscendi Equipaggiamento : da media montagna, sacco-lenzuolo, casco e kit da ferrata Difficoltà: EEA Itinerario: Dal rifugio si sale per il sentiero n 226 alla Forcella Grande,2250mt, con bella vista sul versante Nord dell'antelao. All arrivo alla forcella (1.20h dal rifugio San Marco) si apre una magnifica vista sul versante Sud del Gruppo di Sorapiss, che si erge intorno l antico ghiacciaio del Fond di Rusecco, una muraglia interrotta dall alta Valle di San Vito e sulla destra, bellissima, la troneggiante Torre Sabbioni. Scendiamo quindi sempre seguendo il sentiero n 226 circa 200mt di quota trovando l incrocio che ci indica a sinistra il sentiero n 247 e il n 243 Sentiero attrezzato Carlo Minazio (alta Via n.4). Lungo, solitario e con molti saliscendi, a volte strapiombanti tra cenge e mughi. Splendide vedute cominciano ad aprirsi verso il Gruppo dei Cadini e più lontano sulle Dolomiti di Sesto con le Marmarole.

Sorapiss versante Sud Raggiungiamo prima la Forcella Bassa del Banco e poi per un breve riposo il bivacco Comici a 2050mt. Si riparte per affrontare ora la dura salita attorno alle Torri di Busa e al Col del Fuoco che in circa un ora e con bellissimi panorami su Marmarole,Cadini,Tre Cime e Cristallo ci porterà a 2370mt in prossimità dell attacco della ferrata Vandelli, che affronteremo in discesa verso l omonimo rifugio, dove possiamo ammirare uno tra i più bei versanti dolomitici: il Nord del Sorapiss, con incastonata ai piedi del Dito di Dio la spettacolare macchia turchese del Lago di Sorapiss. Il Lago di Sorapiss visto dalla ferrata Vandelli

La ferrata Vandelli risale il versante occidentale del Col del Fuoco, che è una delle ultime propaggini nordorientali del gruppo, fino a quota 2370mt. Si tratta sostanzialmente di una lunga cengia frequentemente intervallata da brevi passaggi di 1 e 2 grado e alcuni traversi abbastanza esposti ma mai veramente strapiombanti. La discesa finale al rifugio Vandelli richiede circa 30' ai quali vanno sommate 2.00h della via ferrata. Terzo giorno: Dal Rif. Vandelli al Rifugio San Marco lungo la ferrata Berti e ritorno alle macchine Tempo: 8 ore Dislivello: 1000 metri in salita con molti saliscendi Equipaggiamento : da media montagna, sacco-lenzuolo, casco e kit da ferrata Difficoltà: EEA Itinerario: Dal rifugio Vandelli il sentiero risale verso ovest l ampio vallone e ci porterà in 2.00h alla Forcella Sora la Cengia del Banco a 2450mt e quindi sul versante ovest del Gruppo. Inizialmente attorno al lago, poi risalendo a destra il ghiaione ai piedi del Dito di Dio raggiungiamo i Tondi di Sorapiss. Arrivati alla forcella, superando un piccolo tratto non assicurato che richiede una piccola arrampicata (1-2 grado), si spalanca la vista sulla Valle d Ampezzo e in modo straordinario verso il massiccio del Pelmo. Cominciamo ora la lunga Cengia del Banco che percorre, tra strapiombanti pareti alte ben oltre i 1000mt sulla valle, tutto il versante occidentale del gruppo e porta direttamente alla Ferrata Berti. In questo tratto è assolutamente necessario passo sicuro e confidenza col vuoto per l alta esposizione spesso incombente e per il ridottissimo ricorso al cavo di sicurezza. Più avanti si scende per scale per poi attraversare e risalire faticosamente un costone fino all attacco dell ascesa finale alla Forcella del Bivacco a 2670mt che sarà anche la massima altitudine raggiunta durante la nostra escursione. Tra stretti passaggi, strapiombanti scale e vertiginosi vuoti si affrontano questi ultimi 200mt di salita. L arrivo alla forcella ci riapre la vista sul versante Sud del Sorapiss con vicino a noi, 50mt più in basso, il Bivacco Slataper, e a fronte la degradante Costa bel Prà sull alta Valle di S.Vito.

Il bivacco Slataper e sullo sfondo la Costa bel Prà Lasciamo sulla sinistra il sentiero n.247 e prendiamo sulla destra il n 246 che in meno di 1.00h ci riporterà alla Forcella Grande permettendoci così di chiudere l anello. Torniamo quindi sul sentiero n.226 e in breve tempo al rifugio San Marco. Da qui si torna alle macchine percorrendo a ritroso l'itinerario del primo giorno Mappa del percorso