DOLOMITI FRIULANE. Trekking. 27-30 Agosto 2015

Advertisement


Advertisement
Documenti analoghi
DOLOMITI FRIULANE, DOLOMITI SCONOSCIUTE

Descrizione delle escursioni nel Parco Naturale Tre Cime. Indicazioni generali:

ALTA VIA DI FORNI TRUOI ALT DI FÔR

Anello nel bosco di conifere, attorno ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.). Lunghezza itinerario 3,6 km; tempo di percorrenza 1h e 30.

LA VALLE DI PALANFRÈ

CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI

Sci alpinismo nel gruppo di Puez

TREKKING PRIMAVERA/ESTATE

TREKKING DEL "SELLARONDA"

SCOPRI LE SPLENDIDE ALPI LIGURI CON L AIUTO DI UNA GUIDA AMBIENTALE ESCURSIONISTICA

Club Alpino Italiano Sezione di Ascoli Piceno Via Serafino Cellini

GITA ESTIVA SULLE DOLOMITI DI SESTO Luglio Schede descrittive degli itinerari

PRIMO GIORNO: SENTIERO DA PIAN TREVISAN A PIAN DEI FIACCONI

BOSCHI E UOMINI IN VAL CHIARINO Escursione storico naturalistica Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

ORGANIZZA. Dal 25 al 29 luglio. Trekking di 4 giorni da rifugio a rifugio nelle Pale di San Martino di Castrozza

Villaggi Walser a due passi dal Cielo

TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI

DESCRIZIONE PERCORSO. Pizzegoro. Montagnole alte

CLUB ALPINO ITALIANO PROGRAMMA DELLE ESCURSIONI SEZ. DI GUARDIAGRELE FONDATA NEL 1953

Totes Gebirge - Austria

L ITALIA SI TROVA A METÀ STRADA TRA IL POLO NORD E L EQUATORE NELLA PARTE MERIDIONALE (PARTE SUD) DELL EUROPA.

OROVACANZE CLUB MAJESTIC DOLOMITI *** - PENSIONE COMPLETA CON BEVANDE -

CLUB ALPINO ITALIANO Sezione U.L.E. Genova

ATTIVITA CON ACCOMPAGNAMENTO NON INCLUSE SPORT

CIMA MUTTA (2135 m s.l.m.) Interesse: panoramico Dislivello: 781 m Difficoltà: E (E+ per la variante principale di salita) Durata: 2h-2h30

Trekking nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano

LUNA FORESTE E VALLI NELLA NEVE

Dal rifugio Baranci verso Val Campo di Dentro

GUIDE PARCO NAZIONALE dei MONTI SIBILLINI ASSOCIAZIONE

ALGERIA: Djanet 4x4 + TREKKING NEL TASSILI

Trek Valgrisenche. Percorso "soft"

!" #$ Dalle ore 9,30 Ritrovo partecipanti ed iscrizione presso Hotel Miramonti, Bormio

ESCURSIONI. DOVE: Lucca e provincia le locations si trovano nel raggio di circa 60 km da Il Ciocco Tenuta e Parco.

C.A.I. PONTE S. PIETRO

CIMA DI PRAMPERET m 2337

RITROVO: AGNOSINE CHIESA PARROCCHIALE ORE 9,00 RITROVO SUCCESSIVO CHIESA PARROCCHIALE DI BIONE ORE 9,15 CON MEZZI PROPRI

LUGLIO. Allenamento richiesto: Per escursionisti allenati e consapevoli. Rientro presunto: h 17,30 circa Costo: 10,00

Da sasso a eremo di San Valentino

PROVENZA E CAMARGUE 10 GIORNI. Costo Gasolio Totale : 430euro (considerando consumo medio camper 9km/l con prezzo medio 1.

Rifugio Paolo Barrasso a Monte Rapina

18 Rifugio Nuvolau, 2575 m. Dolomiti d Ampezzo, Pelmo-Croda da Lago. Al nido d aquile dal panorama mozzafiato. 12 km. Lunghezza percorso.

PROGRAMMA SETTIMANALE ESTATE 2014

Sezione di Tivoli Sottosezione di Monterotondo Il Ginepro Sezione di Colleferro

-LA CITTA DEL SOLE VIAGGI-

CASTERINO (valle delle meraviglie e rocca dell abisso)

42 - MONTI TAIGETO (M. PROFITIS ILIAS) (sosta isolata, tende o rifugio che apre di rado)

PROGRAMMA. Difficoltà: E Durata: 7 ore

SENTIERO DEGLI ALPINI e BALCONI DI MARTA - Alpi Liguri

MONTE GREGORIO - MONTE PENNA DEL GESSO Il Sentiero delle Cenge

ISLANDA TREKKING DEL LAUGAVEGUR

MONT GLACIER 3182 M VAL D'AOSTA VAL DI CHAMPORCHER Sabato 5 e Domenica 6 luglio 2014

2011_09 MERANO IN BICI.doc 1

TRENtino. Andalo h10/11 visita guidata al maneggio family Lab 0+

PROPOSTA DI ITINERARI DI VARIA DIFFICOLTA IN ALCUNI DEI LUOGHI PIU SUGGESTIVI DEL NOSTRO TERRITORIO

Note tecniche. Rientro alle auto previsto entro le ore e partenza.

Escursione sulla Montagna dei Fiori

Sua maestà l Etna, la forza della natura. Workshop di fotografia naturalistica sul vulcano più grande d Europa.

5 PERCORSI NORDIC IN MUGELLO solo per associati della Modern Nordic Walking Academy (FI)

Proposte di viaggi a cavallo o in carrozza

I PARCHI NATURALI DELLE DOLOMITI ALLA SCOPERTA DELLA NATURA DEI MONTI PALLIDI - PATRIMONIO NATURALE DELL'UMANITÀ UNESCO

ViaLucmagn Un appassionante viaggio tra Nord e Sud. ViaLucmagn

UNA MONTAGNA DI OPPORTUNITA VAL DI FIEMME ESTATE 2015

GIOVANE MONTAGNA. Domenica 4 maggio Benedizione degli alpinisti e degli attrezzi in Val Rosandra Carso triestino (per le Sezioni orientali)

La notte è ormai prossima e, a metà percorso, occorre accendere le luci.

Trekking Valle Stura di Demonte Alpi Marittime

Domenica 27 settembre 2015

ESCURSIONI A PIEDI E A CAVALLO, CAMPI ESTIVI PER RAGAZZI, ALLA SCOPERTA DEI TESORI DELLA NATURA

Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero in auto. Aggiungere 40 minuti se si usa il treno

Speciale Trentino: Un attraversata d'altri tempi; dal Passo Grostè al lago Tovel - Eos Foto di ML 014 g

BOLLETTINO DEL ROTARY CLUB MANIAGO SPILIMBERGO anno DISTRETTO CLUB MANIAGO SPILIMBERGO PRESIDENTE Gino De Mattia

La carta della traversata (in evidenza le partenze/arrivi)

Parco naturale Fanes Senes Braies: escursioni nella natura (1) Col Bechei de Sora (2794 m)

Itinerario n Il Santuario di M.Tranquillo e la Macchiarvana

Area Vacanze Rosengarten-Latemar. Escursioni consigliate

I PARCHI NATURALI D'ABRUZZO IN BICICLETTA

ESCURSIONE DEL PER LE CRESTE DELL'ANFITEATRO DELL'ALTA VALLE DELLE FERRIERE A S.MARIA DEI MONTI

1 di 9. GRUPPO NATURALISTICO ED ESCURSIONISTICO IL CAMOSCIO DEI SIBILLINI Educare a contatto con la Natura

Informazioni generali: - Sardegna -

1 Vernuer Kalmtal Matatz Ulfas I. Obere Obisellalm. Gita nella valle alta e solitaria alla malga pittoresca al lago. percorso

Dal S.Gottardo all Oberland Bernese. di Paolo Castellani

Viaggio in macchina circa 4 ore. In auto

COMPRENSORIO ALPINO PENISOLA LARIANA CONSUNTIVO ISTITUTI A REGOLAMENTAZIONE SPECIALE

Viaggi d'istruzione e Gite Scolastiche

CALENDARIO GITE ESTATE 2015

Domenica 1 Giugno2014 Trekking nell Appennino Reggiano Tra il Passo del Cerreto e l'alpe di Succiso

Reportage. Le Cinque. Terre. di Roberta Furlan. Foto di Maurizio Severin. Il borgo di Vernazza

BULGARIA - RILA E PIRIN marzo 2015

ATTIVITÀ DI ESCURSIONISMO - LUGLIO

Parco naturale Učka La scelta dell'itinerario di montagna dipende dalla forza fisica dei clienti e dai loro desideri.

VALNONTEY - RIFUGIO "SELLA" CASOLARI DELL'HERBETET (giro ad anello)

Alla scoperta dei vulcani del Mediterraneo 29 giugno 5 luglio 2014

U.S.A in CAMPER I grandi parchi dell Ovest 23 giorni Dall 11 giugno al 3 luglio 2016

DA VARESE, CITTÀ GIARDINO, un escursione sulle vie della Fede

Kilimanjaro: via Machame

ESCURSIONI GIORNALIERE

<> 26 giugno 2 luglio 2010

PRO LOCO DI BOLCA Via S. Giovanni Battista Bolca VRwww.bolca.it

LE TRE CIME DI LAVAREDO Le regine delle Dolomiti

Grande Traversata della Collina Un viaggio a piedi per individuali (6 giorni) e per gruppi (2 giorni)

Kamchatka, ghiaccio e fuoco

Advertisement
Transcript:

Trekking ANELLO DELLE DOLOMITI FRIULANE 27-30 Agosto 2015 Trekking ad anello in senso orario di 4 giorni all interno delle Dolomiti Friulane, tra guglie vertiginose e prati assolati. L itinerario attraversa luoghi isolati e selvaggi, gg, lontani dalle affollate località dolomitiche più alla moda Tali Dolomiti appartengono alle Prealpi Carniche e fanno parte dal 2009 del patrimonio UNESCO, oltre ad essere inserite nel territorio dell omonimo Parco naturale dal 2006, area di grande interesse ambientale, naturalistico e geologico. Il patrimonio faunistico è assai ricco e possiamo trovare camosci, marmotte, galli cedroni, galli forcelli, cervi stambecchi e anche aquile reali. Altrettanto varia è la vegetazione e si passa dai boschi di faggio a quelli di larice e a distese pino mugo, fino ad arrivare alle alte quote dove le praterie cedono il posto alle rocce. Numerosissimi i fiori ed arbusti alpini (rododendri, genziane, orchidee, stelle alpine ecc.), che si possono trovare accanto a degli autentici endemismi, come l'areanaria huteri e la Gentiana froelichi, Il paesaggio predominante è quello caratteristico delle Prealpi Orientali, con vette dolomitiche e vallate strette e lunghe. Un paesaggio roccioso di grande suggestione, con campanili, piloni di roccia stratificata, piramidi di terra, guglie, torrioni dolomitici e varie forme carsiche. Il Parco è un tempio e un inno alla natura, che conserva le impronte millenarie del tempo fino alla storia ultima, testimoniata dalla frattura del monte Toc, all origine della tragedia della Diga del Vajont (1963).

Primo giorno Partenza: Rifugio Padova, 1287 mt, in tarda mattina o primo pomeriggio Arrivo: Rifugio Giaf (1400mt.) Dislivello: 730 mt salita, 600 mt discesa Durata: h. 3.30 circa Difficoltà: E Dal Rifugio Padova si entra nel cuore dei Monfalconi. Il nostro percorso prevede di salire alla forcella Scodavacca,in direzione ENE, in un bel paesaggio dolomitico e da qui di scendere in breve al Rifugio Giaf, lungo il sentiero diretto (CAI 346) oppure percorrendo anche un tratto dell Anello di Bianchi, dal quale si possono ammirare le pareti dolomitiche del monte Cridola e del gruppo dei Monfalconi.

Secondo giorno Partenza: Rifugio Giaf, 1400 mt Arrivo: Rifugio Pordenone, 1249 mt. Dislivello: 1350 mt ca in salita, 1320 mt ca in discesa Durata: 9/10 0re Difficoltà: E/EE Il Rifugio i Pordenone Dal rifugio Giaf si imbocca il sentiero n. 361, in direzione sud est, che si sviluppa lungo l incantevole Truoi dai sclops, il cosiddetto sentiero delle genzianelle. In un continuo succedersi di ambienti e colpi d occhio si oltrepassa la forcella Urtisiel, l ampio pianoro con la casera Valmenon, il Canpuros (la fiabesca prateria Il Vallone alpina del profouns che la -foto fioritura da Cronoescursioni estiva rende un luogo di sosta da sogno), le forcelle Brica e dell Inferno, fino ad arrivare al passo del Mus, 2185 mt con il sentiero n. 369. Da qui si scende attraversando le valli Guerra e Postegae e si arriva al rifugio Pordenone (sentiero n. 362) Verso forcella Urtisiel Truoi dai sclops

. La val di Guerra dal passo del Mus

Terzo giorno Partenza: Rifugio Pordenone, 1249 mt Arrivo: RifugioPadova, 1287 mt Dislivello: 1085 in salita, 1050 in discesa Durata: 5/6 ore Difficoltà: E/EE Il rifugio Pordenone Il Campanile di Val Montanaia Dal rifugio Pordenone, in direzione NNO e poi N, si imbocca il sentiero n. 353 che attraversa la celebre Val Montanaia, passando per la forcella omonima. Si passa ai piedi dello straordinario Campanile di Val Montanaia, il grido di pietra conosciuto dagli alpinisti di tutta Europa, una guglia di 300 mt, che si erge slanciata al centro della valle. Percorso piuttosto faticoso ma in ambiente grandioso. Oltrepassata la forcella si scende per la val d Arade sino alla grande radura prativa del Rifugio i Padova attraverso i sentieri i 353,342,346. 342 346

Quarto Giorno Partenza in auto dal rifugio Padova e visita guidata al Diga del Vajont, e ai paesi di Erto e Casso. La diga del Vajont fu lo scenario del disastro accaduto nel 1963, quando la frana del Monte Toc( il termine deriva da patoc bagnato, marcio, friabile) creò un'inondazione senza pari nella storia, causando quasi duemila vittime. Un disastro preannunciato provocato essenzialmente da errori umani, che merita di essere ricordato anche a distanza di oltre 50 anni. Seguirà la visita dei borghi Erto e Casso, che grazie alla loro architettura di montagna, sono stati dichiarati monumento nazionale.