Anello nel bosco di conifere, attorno ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.). Lunghezza itinerario 3,6 km; tempo di percorrenza 1h e 30.

Advertisement


Advertisement
Documenti analoghi
SENTIERO DEGLI ALPINI e BALCONI DI MARTA - Alpi Liguri

TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI

LA VALLE DI PALANFRÈ

1. Schenna Riffianerweg Saltaus St. Leonhard ritorno. 2. Schenna Castel Goyen Castel Labers Fragsburg Greiterhof ritorno

TREKKING IN VAL MASTALLONE

Sci alpinismo nel gruppo di Puez

CIMA MUTTA (2135 m s.l.m.) Interesse: panoramico Dislivello: 781 m Difficoltà: E (E+ per la variante principale di salita) Durata: 2h-2h30

17 Luglio Monte Croce con traversata val d Ayas Valtournenche

ULTRATRAIL 50 Km m dislivello positivo

Trek Valgrisenche. Percorso "soft"

CLUB ALPINO ITALIANO Sezione U.L.E. Genova

Itinerario n Il Santuario di M.Tranquillo e la Macchiarvana

CASTERINO (valle delle meraviglie e rocca dell abisso)

TREKKING DEL "SELLARONDA"

Sabato 02 Domenica 03 Aprile 2011

Attraverso la valle del Cogena- Comunalie interessate : Gorro. Lunghezza: Durata media:4 ore e 30 minuti Livello di difficoltà: Medio

Percorso Zona Orientale

PROGRAMMA ESCURSIONI BIKE HOTEL ESTATE 2013 AREA COMMERCIALE APT VAL DI FASSA

21-22/03 ALTA VIA DELLE 5 TERRE

Rifugio Paolo Barrasso a Monte Rapina

C.A.I. PONTE S. PIETRO

Ai piedi della Pania della Croce nelle Alpi Apuane: il rifugio Del Freo Eos Foto di ML 014

PRO LOCO DI BOLCA Via S. Giovanni Battista Bolca VRwww.bolca.it

Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero in auto. Aggiungere 40 minuti se si usa il treno

Totes Gebirge - Austria

Domenica 1 Giugno2014 Trekking nell Appennino Reggiano Tra il Passo del Cerreto e l'alpe di Succiso

Fig. 1 : La piazzetta di San Costantino,punto di partenza e di arrivo dell anello 7. Ref. : ap-2217.

visita il nostro sito

DOLOMITI FRIULANE. Trekking Agosto 2015

CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI

TREKKING E MOUNTAIN BIKE

5 PERCORSI NORDIC IN MUGELLO solo per associati della Modern Nordic Walking Academy (FI)

42 - MONTI TAIGETO (M. PROFITIS ILIAS) (sosta isolata, tende o rifugio che apre di rado)

DA VARESE, CITTÀ GIARDINO, un escursione sulle vie della Fede

Dolci Ricordi. Bed. Breckfast. Itinerario Partenza Arrivo Descrizione Difficoltà

Val Graveglia. Lunghezza totale Itinerario Km: 71 circa. Partenza itinerario da: Bargonasco (GE)

La Via Francigena. Tappa TO11 Da Monteriggioni a Siena

Club Alpino Italiano Sezione di Ascoli Piceno Via Serafino Cellini

Le Alpi Valdesi in Mountain Bike

La Via Francigena. Tappa TO04 Da Avenza a Pietrasanta

La notte è ormai prossima e, a metà percorso, occorre accendere le luci.

PRIMO GIORNO: SENTIERO DA PIAN TREVISAN A PIAN DEI FIACCONI

1 Vernuer Kalmtal Matatz Ulfas I. Obere Obisellalm. Gita nella valle alta e solitaria alla malga pittoresca al lago. percorso

Il Ponente Ligure, sarà la base di partenza di questo Land Rover Day. L'appuntamento è infatti fissato a Pigna (Im), la cittadina posta nell'alta Val

-LA CITTA DEL SOLE VIAGGI-

Dal rifugio Baranci verso Val Campo di Dentro

Il programma escursionistico del 2012 ha inizio lungo i sentieri del "Cammino di S.Carlo"

Tappa TO02 Da Pontremoli ad Aulla

La Via Francigena. Tappa TO09 Da Gambassi a S. Gimignano

Itinerario n Dal lago di Bolsena a Tuscania lungo il fiume Marta

ATTIVITÀ DI ESCURSIONISMO - LUGLIO

LE TRE CIME DI LAVAREDO Le regine delle Dolomiti

GITA ESTIVA SULLE DOLOMITI DI SESTO Luglio Schede descrittive degli itinerari

Itinerario n La Via Francigena, da Bolsena a Viterbo

Villa Peyron e le botteghe della pietra (Itinerario 1 ANPIL Montececeri)

COMPRENSORIO ALPINO PENISOLA LARIANA CONSUNTIVO ISTITUTI A REGOLAMENTAZIONE SPECIALE

ITINERARIO ANELLO di CASTELFRANCO

MI-01 Il Mincio dal Garda a Mantova

2011_09 MERANO IN BICI.doc 1

Itinerario n Fra Rocca Calascio e Campo Imperatore

RITROVO: AGNOSINE CHIESA PARROCCHIALE ORE 9,00 RITROVO SUCCESSIVO CHIESA PARROCCHIALE DI BIONE ORE 9,15 CON MEZZI PROPRI

AD OGNI PILONE E CHIESETTA DEL PERCORSO, UNA PREGHIERA ALLA MADONNA, IN MEMORIA DEL GRANDE PAPA : "KAROL WOJTYLA".

Itinerario n La Valnerina fra Arrone e la Cascata delle Marmore

Itinerario 13. Orgia, Itinerari del Museo del Bosco: La passeggiata del Conte, Il fiume, il Romitorio, le carbonaie

GIOVANE MONTAGNA. Domenica 4 maggio Benedizione degli alpinisti e degli attrezzi in Val Rosandra Carso triestino (per le Sezioni orientali)

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso

: RONDANINA-MONTE SOPRA PROPATA(pendici)-CASA DEL ROMANO-CAPANNE DI CARREGA-MONTE CARMO-CAPAN NE DI CARREGA-CASA DEL ROMANO-CAPRILE

Speciale Trentino: Un attraversata d'altri tempi; dal Passo Grostè al lago Tovel - Eos Foto di ML 014 g

18 Rifugio Nuvolau, 2575 m. Dolomiti d Ampezzo, Pelmo-Croda da Lago. Al nido d aquile dal panorama mozzafiato. 12 km. Lunghezza percorso.

La Via Francigena. Tappa LA06 Da Sutri a Campagnano

Descrizione analitica dei sentieri CAI

TI04 - L'Ipposidra, la ex-ferrovia a cavallo

DA VARESE, CITTA GIARDINO, un escursione sulle Vie della fede

SCHEDA INFORMATIVA : TREKKING, MOUNTAIN-BIKE E YOGA A POZZI MONACI

ITINERARI CON LA MOUNTAIN BIKE

Percorso, Marcellise giro delle contrade (lungo)

Région Autonome Vallée d Aoste - Regione Autonoma Valle d'aosta. Le Alte Vie 1-2

DESCRIZIONE PERCORSO Lago Maggiore International Trail (Km 52,6 D /D )

LE ESCURSIONI piu belle della Val Venosta

Descrizione delle escursioni nel Parco Naturale Tre Cime. Indicazioni generali:

Sezione di Avezzano. Sentieri del Parco Naturale Regionale Sirente Velino curati dalla sezione di Avezzano in accordo con l Ente Parco

Alice Terasc (Val Bavona), 7a+ (6b+ obbl.)

MONT GLACIER 3182 M VAL D'AOSTA VAL DI CHAMPORCHER Sabato 5 e Domenica 6 luglio 2014

MONTE GREGORIO - MONTE PENNA DEL GESSO Il Sentiero delle Cenge

Sezione di Avezzano. via G. Mazzini n. 32 Cap C.P. 284 Tel

DOLOMITI-SUPERBIKE-MTB-TOUR!!! 2015!!! CON LA MTB SULLE PISTE DEL DOLOMITI SUPERBIKE LA GARA LEGGENDARIA TRA LE ALPI

In viaggio con Gellindo Ghiandedoro

Presentazione creata da Antonino Oddo A.N.E. Grafica by Thor Software

Parco naturale Učka La scelta dell'itinerario di montagna dipende dalla forza fisica dei clienti e dai loro desideri.

PV-01 La Lomellina tra Pavia e Vigevano

L escursione con 1100m di dislivello dura intorno alle 6-7 ore di cammino per camminatori abbastanza esperti.

Passeggiate con le racchette da neve a Merano e dintorni

Kamchatka, ghiaccio e fuoco

TRIORA. N0 43 GENNAIO GIUGNO 2005 Rivista etno-antropologica e linguistica delle culture delle Alpi Liguri-Marittime

Rifugio Alpino Luigi Vaccarone Località Lago dell Agnello - Comune di Giaglione Quota 2743 m s.l.m. (Tel )

Pratolungo-Sentiero 299-C. Praga-Sent E1-Sant. Montaldero-Arquata Scrivia. : Arquata Scrivia-Sentiero E1-C. Lavaggi- :

TREKKING DELLE ALPI LIGURI : TRA LE ALPI ED IL MARE

BOSCHI E UOMINI IN VAL CHIARINO Escursione storico naturalistica Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

<<Itinerari sul filo della memoria: la prima guerra mondiale in Vallarsa (TN)>> 26 giugno 2 luglio 2010

Parco tra i due mari. Itinerario 2: Dal Bosco Archiforo alla Pietra del Caricatore

Advertisement
Transcript:

Itinerari 1) GOUTA: boschi di conifere, prati, quota 1.100 m Anello nel bosco di conifere, attorno ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.). Lunghezza itinerario 3,6 km; tempo di percorrenza 1h e 30. Già nella salita in auto da Pigna verso la Sella Gouta (1.200 m) è possibile osservare il progressivo cambiamento della vegetazione in corrispondenza del variare dell altitudine. Giunti a Gouta si prosegue a sinistra scendendo sino ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.), circondati da una delle più belle abetaie della Liguria. Qui si lascia l auto e si passeggia tra le radure e le casermette dell antico villaggio militare e, dopo un piccolo strappo in salita, si imbocca un sentiero nel bosco (anche utilizzato come percorso per mountain bike) che, dopo un anello attorno alla piccola valle, riguadagna la strada asfaltata; questa, dopo una breve discesa, ci riporta al punto di partenza. A partire dalla linea di costa si percorre per circa 20 Km la Val Nervia in direzione Nord e prima di arrivare a Pigna si imbocca a sinistra la SP n 69 per Gouta, percorrendo la strada asfaltata in salita per 15 Km sino a raggiungere la sella (punto di ristoro). Prendere a sinistra, scendendo per c.a 1,5 km. Nelle vicinanze: Ristorante-Rifugio Gola di Gouta, tel. 0184 241068 e Rifugio Muratone, tel. 0184 240013 (Comune di Pigna); altre strutture ricettive a Pigna e nella Val Nervia. Per informazioni: www.visitrivieradeifiori.it 1

2) M. TORAGGIO: arbusteti, ambienti rupestri, boschi di conifere, quota 1.200-1.600 m A partire dal Rifugio Muratone (1.180 m.) sino alle pendici sud del M. Toraggio (1.600 m.) e ritorno. Lunghezza itinerario (A/R) 7,8 km; tempo di percorrenza (A/R) 3 h. Dalla Sella Gouta (1200 m) in auto si prosegue a destra sullo sterrato di buona percorribilità, giungendo in 15 minuti al rifugio Muratone dove è possibile parcheggiare. Si prosegue a piedi sulla comoda pista che si dirige verso NE, passa sotto la sommità del Monte Lega e quindi prosegue come sentiero eccezionalmente panoramico in direzione del M. Torraggio Le rocce lungo la strada sul versante soleggiato permettono la presenza di molte specie termofile, anche se si sono superati i 1.000 m. di quota. Dopo quasi 4 km di piacevole camminata si giunge in vista dei prati del Toraggio, dove una sosta è doverosa prima del ritorno lungo lo stesso itinerario. A partire dalla linea di costa si percorre per circa 20 Km la Val Nervia in direzione Nord e prima di arrivare a Pigna si imbocca a sinistra la SP n 69 per Gouta, percorrendo la strada asfaltata in salita per 15 Km sino a raggiungere la sella (punto di ristoro). Si prende quindi a destra la sterrata in direzione di Scarassan - Passo Muratone e tenendo sempre la destra si raggiunge, dopo poco più di 3 km, il Rifugio Muratone. Nelle vicinanze: Ristorante-Rifugio Gola di Gouta, tel.0184 241068 e Rifugio Muratone, tel. 240013 (Comune di Pigna); altre strutture ricettive a Pigna e nella Val Nervia. Per informazioni: www.visitrivieradeifiori.it 2

3) M.GRAI: ambienti rupestri, boschi di conifere, quota 1.550-1.950 m A partire dal Rifugio Allavena (1.545 m.) sino a Porta Bertrand (1.953 m.) quindi ad anello sul lato francese sino a Sella della Valletta( 1.860 m.), per ridiscendere sulla sterrata. Lunghezza itinerario 7,5 km; tempo di percorrenza: 3 h. Lasciata l auto al parcheggio nei pressi del Rifugio Allavena si prosegue verso Nord ma quasi subito si imbocca a destra il sentiero che sale verso il Rifugio Grai, prima nel bosco e quindi all aperto. Si raggiunge la panoramica strada militare in prossimità del Rifugio e si prosegue verso destra risalendo sino alla piccola selletta detta Porta Bertand (1.953 m.), dove si prende sulla sinistra il sentiero ben segnalato(a.v.m.l.) che in breve incontra il bosco ombroso di conifere. Camminiamo su un tappeto erboso e ricco di fiori sino in loc. Sella della Valletta (1.860 m.), da dove si prende a sinistra, riguadagnando in breve la militare che percorriamo in discesa, gustando le rocce a bordo metro dopo metro, per la presenza negli anfratti di numerose piante. A partire dalla linea di costa si percorre per 20 Km la Val Nervia in direzione Nord sino a Pigna. Superato questo centro abitato e l arroccato nucleo di Castelvittorio, si imbocca la S.P.n 65 di Colla Langan, percorrendola tutta sino ad arrivare alla selletta a quota 1.125 m. s.l.m., dove si volta a sinistra. Si percorre quindi la S.P. n 67 che dopo ulteriori 6 Km su fondo asfaltato porta alla Colla Melosa (punto di ristoro- rifugio C.A.I.). E possibile raggiungere il punto anche risalendo la Valle Argentina sino a Molini di Triora, quindi con la S.P. 65 arrivare a Colle Langan (quota 1.125m.) e da qui proseguire come già indicato. 3

Nelle vicinanze: Rifugio CAI Allavena tel. 0184 241155; altre strutture ricettive nelle valli nervia e Argentina. Per informazioni: www.visitrivieradeifiori.it 4) COLLE GAREZZO: prati montano con roccie e detriti, quota 1700 m Dal Colle (1.771 m.) sino ai prati a sud del M. Fronté, loc. Ciotto della Giara (1.630 m.) e ritorno. Lunghezza itinerario(a/r) 3,6 km, tempo di percorrenza(a/r) 1h e 45. Il tratto in auto da S. Bernardo di Mendatica al Colle Garezzo già offre attrazioni interessanti con le sue variazioni di ambienti e associazioni floristiche. Lasciata la vettura prima della galleria e oltrepassato il breve tunnel, lo spettacolo è da mozzafiato: la valle Argentina si apre sotto ai nostri piedi, il mare non sembra poi così lontano Si scende agevolmente lungo la strada sterrata facendo però attenzione a non sporgersi eccessivamente; il versante sopra strada è una continua vetrina di fiori. Dopo circa 1800 m. si giunge nei pressi della prateria d alpeggio, con sopra i ghiaioni che scendono dalla vetta del M. Fronté (di fronte a noi le rocce presentano con evidenza il rosso nucleo di una grande piega). Qui fiori e animali non mancano! Il ritorno, più lento, è per la stessa strada. A partire dalla linea di costa si percorre la SS. n 28 sino alla località Acquetico poco oltre l abitato di Pieve di Teco; qui si imbocca la S.P. N 3 in direzione di S. Bernardo di Mendatica, che si raggiunge dopo circa 15 Km. Da qui si prosegue sulla provinciale per il Garezzo (S.P. n 2) per circa 5 km. 4

Nelle vicinanze: Albergo S. Bernardo, tel. 0183 328724, e-mail: gandowal@vigilio.it; Albergo La Campagnola (Mendatica) tel. 0183 328745 ; Agriturismo Il Castagno tel. 0183 328718. Per ulteriori informazioni: www.visitrivieradeifiori.it 5) M.SACCARELLO: prati alpini e arbusteti a rododendro, quota 2000 m Dalla statua del Redentore (2.159 m.) lungo il crinale sino al Rifugio Sanremo (2.054 m.) e ritorno. Lunghezza itinerario (A/R) 3,6 km; tempo di percorrenza ( A/R) 1 h e 45. Già risalendo in auto da Monesi un bel bosco di larici ci permette inizialmente di osservare piante e fiori speciali; ma più si sale e più, per la varietà delle associazioni vegetali e la ricchezza delle specie floristiche in particolare prative, ci troviamo stupefatti di fronte a tanta magnificenza e tanta biodiversità. Dalla rituale tappa ai piedi della statua del Redentore, per ammirare a Nord la cima del M. Saccarello e a ovest il dirupo verso la Valle Argentina e la Francia, si prosegue sulla facile pista bordata da macchie fitte di rododendri e zone a prateria subalpina, sino ad arrivare, dopo una salutare camminata di circa 1.800 m., in vista del grazioso rifugio. Il ritorno è per la stessa panoramicissima strada. A partire dalla linea di costa si percorre la S.S. n 28 sino alla loc. Acquetico poco oltre l abitato di Pieve di Teco; qui si imbocca la S.P. N 3 in direzione di S. Bernardo di Mendatica, che si raggiunge dopo circa 15 Km. Si prosegue ora a sinistra sulla S.P.100 sino a raggiungere, dopo circa 4,5 km la stazione sciistica di Monesi di Triora. Da qui la provinciale prosegue come sterrata che risale decisa le pendici montane a pascolo; a quota 1840 (Margherita Loxe) prendere a sinistra per percorrere gli ultimi ripidi km sino alla vetta del M. Saccarello. 5

Nelle vicinanze: Albergo La Vecchia Partenza, loc. Monesi di Triora, tel. 0183 326574; Rifugio Sanremo (non custodito), tel. 0183 328724, 0184 505983; Albergo S. Bernardo, tel. 0183 328724, e-mail: gandowal@vigilio.it. Per ulteriori informazioni: www.visitrivieradeifiori.it 6