REGOLAMENTO dell Associazione Engineering Fondo Interno di Solidarietà

Advertisement


Advertisement
Documenti analoghi
Tariffario annuale delle prestazioni

Pacchetto assicurativo per personale in servizio ex Cassamarca

Fondo Farsi Prossimo Salute 240. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto Edizione 2011

MODIFICHE AL TESTO UNICO NORMATIVO ASSILT. in vigore dal 1 luglio 2013

PRESTAZIONI RIMBORSABILI

Fondo Integrativo Assistenza Malattia Dipendenti Credito Artigiano REGOLAMENTO

(CIG F9E) RISPOSTE IN ORDINE AI CHIARIMENTI RICHIESTI CAPITOLATO TECNICO

Elenco provvidenze nuova mutualità

Modello ACRA SANITA. Cognome/Nome Socio Matricola. In servizio Ufficio/Filiale Telefono. Telefono abitazione e/o cellulare

INSIEMESALUTE. TOSCANA mutua sanitaria integrativa

CONTRIBUTI ORDINARI. La percentuale di contributo erogabile è fissata nella misura del 30% per i dirigenti e del 60% per il personale del comparto.

DISCIPLINARE PER L ACCESSO A INTERVENTI A CONTRASTO DELLA POVERTA ASSISTENZA ECONOMICA STRAORDINARIA

GLOSSARIO E DISPOSIZIONI OPERATIVE

FONDO WILA. Lombardo Artigianato. vostra salute, la nostra specialità. Sintesi del nomenclatore

Mini Guida Informativa per i dipendenti

PIANO SANITARIO Integrativo FASI Dirigenti

Salute Coop Base. Prestazione riservata ai soci Coop Liguria. Società nazionale di mutuo soccorso Cesare Pozzo.

FONDO SANITARIO INTEGRATIVO DEL GRUPPO INTESA SANPAOLO presso PREVIMEDICAL Via Gioberti, Mogliano Veneto (TV)

REGOLAMENTO VALIDO PER LE FORMULE DI ASSISTENZA:

Fondo integrativo sanitario Impresa Sociale 120 Start. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto. servizi d integrazione sanitaria

ELENCO PRESTAZIONI 2015

Mini Guida Informativa per i dipendenti

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI SUSSIDI PER INTERVENTI ASSISTENZIALI

ELENCO CURE DENTARIE NOMENCLATORE BASE

CASSA di PREVIDENZA ed ASSISTENZA tra i dipendenti del MINISTERO delle INFRASTRUTTURE e dei TRASPORTI

Ciascuna ricetta medica a lettura ottica deve riportare, scritti in modo chiaro e leggibile tutti i dati previsti. Quelli sottolineati sono

PROGETTO di PREVENZIONE Prenditi cura di te

Nota Informativa sulla Convenzione Assicurativa per Volontari e Cooperanti tra Ministero Affari Esteri e Cattolica (Periodo 01/02/ /12/2015)

MODULISTICA E REGOLAMENTO DELLE ASSISTENZE PER I DIPENDENTI DELLA PROVINCIA DI FORLÌ - CESENA

DOMANDA DI RIMBORSO PER SPESE ODONTOIATRICHE

Detartrasi con trattamento air-flow 35.oo Otturazioni dentali composito estetiche 60.oo. Visita e preventivo sono gratuiti continua

Salute Coop di Più. Prestazione riservata ai soci Coop Liguria. Società nazionale di mutuo soccorso Cesare Pozzo.

Regolamento delle Prestazioni ed Assistenze PRESTAZIONI ED ASSISTENZE DELLA CASSA EDILE. Art. 28 del REGOLAMENTO GENERALE

Convenzione Rimborso Spese di Cura Anno 2012 Gruppo Findomestic Banca S.p.a.

Modulo di richiesta di rimborso spese odontoiatriche

DEL FONDO SANITARIO PLURIAZIENDALE della S.M.P.

CASSA EDILE ASCOLI PICENO E FERMO. REGOLAMENTO DELLE PRESTAZIONI EXTRACONTRATTUALI Decorrenza 1 dicembre 2013

INSIEMESALUTE. TOSCANA mutua sanitaria integrativa

F.S.G.G. Fondo Sanitario dei dipendenti delle società del Gruppo Generali

GUIDA AI SERVIZI ASSISTENZIALI

tutto quanto bisogna sapere

Confronto Polizze CARIPARMA VS CARISPEZIA

APPENDICE 1 al Regolamento e Tariffario Valida a partire dal 1 gennaio 2013

Allegato A 1-. Prestazioni sanitarie assicurate e tariffe erogabili a tutti gli aventi

Studio Medico Odontoiatrico " A.R.D. Dental " via Oderisi da Gubbio 170 a Roma tel Fax libero.

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE ALL AVVISO PUBBLICO PER LA SOTTOSCRIZIONE DI CONVENZIONI PER L EROGAZIONE DI PRESTAZIONI SPECIALISTICHE ODONTOIATRICHE

FONDO ILVA ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA DIRIGENTI - F.I.A.S.I.D. c/o FINTECA IMMOBILIARE Srl. Via Muratori, Genova; centralino

La sottoscritta propone al Vs personale la convenzione in oggetto per l Anno

Prestazioni erogabili solo conformemente alle specifiche indicazioni clinico diagnostiche (allegato 2

Contributi straordinari

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA. Alle Direzioni Generali del Dipartimento

PIANI SANITARI INTEGRATIVI PER I NUCLEI FAMILIARI del personale non dirigente della DMO assistito da PREVIASS II. Milano, 12 DICEMBRE 2014

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE PELUFFO, COCCIA, MARTELLA, VERINI. Istituzione della figura dell odontoiatra di famiglia

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

+ = UNA SOLA CASAGIT con 4 profili sanitari. La Casagit si fa in 4. CASAGIT 2: Profilo A = Quattro Profilo B =Tre Profilo C = Due

Periodico di informazione UILCA Intesa n. 17 agosto 2003 FILO DIRETTO CASSA SANITARIA. Inoltre, la UILCA del Gruppo Intesa ha attivato uno speciale

PIANO SANITARIO A GRANDI INTERVENTI CHIRURGICI. Milano 2013

PIANO SANITARIO ASSISTENZIALE INTEGRATIVO DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE E DEI SERVIZI SANITARI REGIONALI - P.S.A.I.

DEL FONDO SANITARIO PLURIAZIENDALE della S.M.P.

Vademecum per le richieste di rimborso spese sanitarie

F.A.I.T. FONDO ASSISTENZA INTEGRATIVA TORINO Torino-Via Fanti 17 -Tel StatutO e

ARTICOLO 7. Prestazioni Cassa Edile

PROCEDURE E SCADENZE CASSA EDILE VERCELLI

e Per tutte le prestazioni previste dal Piano sanitario consultare:

CCNL Industria alimentare - Fondo Assistenza Sanitaria Alimentaristi Rinnovo Convenzione assicurativa

AIUTI E RICONOSCIMENTI SOCIO-ASSISTENZIALI

PIANO SANITARIO INTEGRATIVO AL FISDAF PER I DIRIGENTI IN SERVIZIO DELLE AZIENDE DEI GRUPPI FCA E CNH INDUSTRIAL Validità

Oggetto: Estensione Garanzie del Piano Sanitario Integrativo delle Garanzie Base

Fondo integrativo sanitario Impresa Sociale 60. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto. servizi d integrazione sanitaria

DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI

GUIDA PRATICA all ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA. Iprass ASSISTENZA

CENTRO ODONTOIATRICO LESSONA SRL

NOMENCLATORE PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE OPZIONE TOP

PRESTAZIONI SPECIALISTICHE ODONTOIATRICHE

ASDIR REGOLAMENTO. Articolo 1 - ISCRIZIONE

PIANO SANITARIO INTEGRATIVO

Salute Coop di Più Extra

FONDO DI SOLIDARIETA INTERAZIENDALE REGOLAMENTO

Convenzione CAMPA/SIRBO

Convenzione. per le prestazioni odontoiatriche e odontotecniche. in regime privatistico

CURE ODONTOIATRICHE Chirurgia e Parodontologia

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA TESTO UNICO SULLE DISPOSIZIONI PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI DI NATURA ASSISTENZIALE PER IL PERSONALE DIPENDENTE

ASSISTENZA SANITARIA PER I DIPENDENTI LUXOTTICA

SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO

PRESTAZIONI DI ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE Estratto Nomenclatore Tariffario Regionale CHIUSURA DI FISTOLA OROANTRALE 79,17

Oggetto: Riapertura dei Termini di Adesione al Piano Sanitario Integrativo delle Garanzie Base

FONDO PENSIONE APERTO AURORA PREVIDENZA SEZIONE I: NORME GENERALI

Segreteria Nazionale Via Farini, Roma Tel Fax:

FONDO SOLIDARIETA ANNO 2015 CENTRO DI SERVIZIO DI PERUGIA Ente Bilaterale del Turismo dell Umbria (EBTU)

Prestazione: RIMBORSO SPESE PER PROTESI DENTARIE A SEGUITO DI INFORTUNIO PROFESSIONALE CHE COLPISCA L APPARATO MASTICATORIO.

PREMESSA CONDIZIONI GENERALI DI LIQUIDABILITÀ

REGOLAMENTO BENEFICI ASSISTENZIALI. 2 EPPI - Benefici Assistenziali 2014

FAQ PER LA RICHIESTA DI BENEFICI ECONOMICI

Guida al Piano Sanitario Odontoiatrico per il Fondo Sanilog per i lavoratori dipendenti di aziende applicanti il CCNL LOGISTICA TRASPORTO MERCI E

REGOLAMENTO DELLE PRESTAZIONI EXTRACONTRATTUALI in vigore dal 1 aprile 2014

NORME PER IL CONSEGUIMENTO DELLE PRESTAZIONI DEL FASDAC 2013

U.O.C. Prestazioni Sanitarie e Libera Professione

S T U D I O D E N T I S T I C O D O T T. S S A R O S S E L L A S T E L L A

PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA AL 1 APRILE 2015

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297)

Advertisement
Transcript:

REGOLAMENTO dell Associazione Engineering Fondo Interno di Solidarietà 1 ultimo aggiornamento: gennaio 2010 Art. 1 - Regolamento NORME GENERALI Art. 2 - Beneficiari Il presente Regolamento disciplina le prestazioni dell Associazione Engineering Fondo Interno di Solidarietà (di seguito Fondo), rese in conformità all Accordo Sindacale ed allo Statuto che la reggono. La Tabella allegata, che è parte integrante del Regolamento, definisce la misura delle prestazioni. Hanno diritto alle prestazioni del Fondo: a) i soci beneficiari di cui all art. 5 dello Statuto; b) i familiari componenti il nucleo familiare dei soci di cui alla lettera a), con le limitazioni previste per ogni singola prestazione. Sono considerati componenti il nucleo familiare: 1) il coniuge o il convivente certificato dalla stato di famiglia che non lavori o che risulti a carico secondo il criterio INPS degli assegni famigliari, sia convivente che separato legalmente ; 2) i figli sino al compimento del 21 anno di età, a carico, e dati in affidamento ai soci 3) i figli dal 21 al 26 anno di età, a carico e studenti, compresa la frequenza a corsi post diplomi e post laurea, purché in regola con il corso legale degli studi; 4) i figli dal 21 anno di età a carico inabili; 5) i genitori che dimostrino di essere a carico secondo il criterio INPS degli assegni famigliari 6) i figli dal 21 anno di età, a carico, per casi particolarmente gravi e dopo autorizzazione del Comitato Direttivo. Il nucleo familiare dei soci beneficiari deceduti ai sensi di quanto disposto dall art.5 dello Statuto. Art. 3 - Adesione ed attestazione del diritto I soci beneficiari anziani devono sottoscrivere un modulo di adesione, appositamente predisposto, allegando gli eventuali documenti richiesti, per poter beneficiare delle prestazioni per sè e per i familiari componenti il proprio nucleo familiare. Il modulo dovrà essere ricompilato ad ogni variazione della situazione personale del socio. Il socio, all atto della presentazione di una richiesta di prestazione al Fondo, è tenuto a sottoscrivere una dichiarazione in fede attestante che il beneficiario rientra tra gli aventi diritto secondo quanto previsto al precedente art. 2. Il socio è tenuto a fornire al Fondo, su richiesta di questo, documentazione idonea a comprovare il diritto dei beneficiari da lui indicati.

Art. 4 - Versamento della quota associativa 2 Art. 5 - Documenti Il versamento della quota associativa annuale da parte dei soci beneficiari anziani si effettua a partire dal mese di ottobre con termine non oltre la fine di gennaio. Eventuali necessarie variazioni dei termini possono essere definite dal Comitato Direttivo. Le prestazioni del Fondo che prevedono un rimborso di spese sostenute dal socio vengono effettuate sulla base di copie di documenti originali (fattura, nota, parcella, fattura/ricevuta fiscale ) con allegata dichiarazione di conformità all originale. Il Fondo, per il tramite delle strutture specializzate di cui si avvarrà, potrà richiedere l esibizione dei documenti in originale. La mancata esibizione comporterà la sospensione del rimborso. Ai fini del rimborso da parte del Fondo, i documenti suddetti devono contenere: 1. data di emissione; 2. relativamente all emittente: nome e cognome, ovvero ditta, denominazione o ragione sociale, se trattasi di imprese, società o enti; residenza o domicilio; codice fiscale o numero partita IVA; 3. relativamente al destinatario: nome e cognome, residenza; 4. natura, qualità e quantità dei beni e dei servizi formanti l oggetto della prestazione; 5. corrispettivi ed altri dati necessari per la determinazione della base imponibile; 6. aliquota ed ammontare dell imposta (o titolo di esenzione IVA, se la prestazione non è soggetta ad IVA). Nel caso di prestazioni erogate all estero, la documentazione rilasciata da un operatore sanitario straniero deve contenere, oltre alla denominazione, ragione sociale o qualità professionale dell operatore in questione ed al corrispettivo pagato, l espresso riferimento all attività sanitaria esercitata dal soggetto che rilascia la documentazione ed alla prestazione effettuata. In ogni caso, è necessario che il socio provveda ad allegare una traduzione in lingua italiana, da lui sottoscritta per garantirne la veridicità, di tutta la documentazione rilasciata in lingua straniera. Documenti incompleti o che rechino cancellazioni o modifiche non sono presi in considerazione. Art. 6 - Criteri di rimborso I documenti presentati debbono essere relativi a prestazioni specifiche (anche se parziali). La richiesta di rimborso deve essere redatta sull apposito modulo debitamente firmato e compilato in ogni sua parte e, corredata da tutta la documentazione prevista dal Regolamento, deve pervenire alla Segreteria del Fondo entro il termine massimo di due mesi, anche nel caso in cui tale richiesta si riferisca a cure prolungate per le quali sono stati effettuati parziali esborsi. Per il computo dei due mesi si tiene conto della data riportata su ogni singolo documento. Le richieste presentate successivamente a tale termine non danno luogo ad alcun rimborso.

3 In caso di risoluzione del rapporto di lavoro, il socio dipendente, che non diventi socio beneficiario ad altro titolo, è tenuto a richiedere il rimborso delle eventuali spese riferite e sostenute in costanza del rapporto entro i 30 giorni successivi alla cessazione dello stesso, ancorchè non sia scaduto il termine previsto al 2 comma per la validità dei documenti. In nessun caso l IVA, eventualmente compresa nei documenti presentati per la richiesta di rimborso, viene considerata quale base di calcolo per gli interventi del Fondo. Il previsto contributo SSN o di qualsiasi altro Ente pubblico è sempre detratto dalle somme spese, per le quali il socio chiede il rimborso secondo le norme del Regolamento. Il socio e' pertanto tenuto a comunicare al Fondo l'entità del rimborso, presentando adeguata documentazione. Qualunque importo indebitamente o erroneamente ricevuto dovrà essere restituito. Ogni richiesta di rimborso inoltrata comporta l impegno da parte del socio beneficiario alla permanenza nel Fondo per ulteriori 36 mesi a decorrere dalla data del rimborso stesso. Art. 7 - Modalità di rimborso I rimborsi o i contributi per le spese sostenute dal socio sono erogati direttamente dal Fondo tramite bonifico bancario o assegno di traenza, di norma entro il secondo mese successivo a quello di presentazione della richiesta. Al beneficiario verrà data comunicazione in merito al rimborso erogato. I rimborsi, erogati in Euro, sono arrotondati per difetto/eccesso alla centinaia. Art. 8 - Autorizzazioni e prescrizioni mediche Art. 9 - Riservatezza Qualora sia richiesta un autorizzazione da parte del consulente sanitario del Fondo, questa deve essere redatta e sottoscritta dal sanitario su apposito modulo. Non sono pertanto ammissibili autorizzazioni verbali. La validità di una prescrizione medica, anche in caso di cure prolungate, non può superare i 12 mesi, ad eccezione delle prescrizioni oculistiche la cui validità non può superare i 24 mesi. Qualsiasi notizia concernente lo stato di salute dei soci è strettamente riservata. Coloro che ne abbiano notizia per ragioni del proprio mandato sono tenuti al segreto. Possono essere divulgate informazioni relative al Fondo solo in forma di relazione complessiva, ancorchè riferita a singole prestazioni, o di dati statistici. Art. 10 - Interventi straordinari Il Comitato Direttivo può, discrezionalmente, disporre interventi straordinari in casi individuali, per prestazioni sanitarie di carattere particolare nell ambito delle forme di assistenza previste dal presente Regolamento.

Art. 11 - Modifiche 4 Le decisioni del Comitato Direttivo sono inappellabili e non costituiscono precedente. Fermo restando quanto disposto dall art. 25 dello Statuto, è facoltà del Consiglio di Amministrazione del Fondo, su proposta formulata, ai sensi dell art. 18 lettera h) dello Statuto, da parte del Comitato Direttivo, procedere, non più di due volte all anno, alla modifica delle percentuali di rimborso, dei massimali di spesa o dei tariffari adottati, elencati nella Tabella allegata, fino ad un massimo di +/- 15% delle suddette percentuali di rimborso, massimali di spesa o tariffari per ogni singola prestazione. In alternativa o contemporaneamente alle modifiche apportate con le modalita prima indicate, il Consiglio di Amministrazione ha facolta di variare, non piu di una volta all anno, le periodicita previste in Tabella, con incrementi fino al doppio o riduzioni fino a meta. Le modifiche introdotte nei rimborsi, in base ai commi precedenti, non possono, nell arco dell anno, portare ad un progressivo incremento della spesa annua complessiva superiore al 50 % dell accantonamento tecnico definito esistente al 31 dicembre dell anno precedente. PRESTAZIONI Art. 12 - Malattia e infortunio Il Fondo può intervenire nell ambito della gestione straordinaria, quando vi e cessazione totale della corresponsione della retribuzione e, in via eccezionale, secondo il disposto dell articolo 10 del presente regolamento,quando vi e una parziale riduzione della retribuzione stessa. Il Fondo interverra comunque, in una misura che non potra eccedere complessivamente l 85% della normale retribuzione mensile lorda, per casi di quei dipendenti che siano sottoposti a trattamenti di emodialisi, o affetti da morbo di Cooley o da neoplasie, nonche per le situazioni che per prospettive prognostiche siano assimilabili a quelle precedentemente indicate nel presente capoverso. Nei casi di episodi morbosi significativi l intervento del Fondo potra integrare quanto il lavoratore ha percepito mensilmente in base al disposto contrattuale, fino al raggiungimento del 75% della sua normale retribuzione mensile lorda. Per poter usufruire dell intervento il dipendente deve farne espressa richiesta, facendo pervenire al Fondo la documentazione, anche sanitaria, necessaria alla valutazione del caso. La decisione sui singoli casi compete al Comitato Direttivo, sulla base degli elementi acquisiti anche con la consulenza dell assistente sociale e del consulente sanitario. Gli interventi del Fondo dovranno tenere conto di tutte le prestazioni economiche erogate a qualsiasi titolo dagli Enti pubblici di previdenza e assicurazione sociale, che dovranno essere dichiarate dal dipendente, e non potranno ad alcun titolo coprire gli effetti di sanzioni economiche disposte in forza di norme di legge o di contratto.

Art. 13 - Visite Specialistiche 5 Il Fondo rimborsa la spesa sostenuta per visite specialistiche, anche eseguite in regime di convenzionamento SSN (ticket), nella misura prevista in Tabella. Sono assimilate alle visite specialistiche : le sedute ambulatoriali di chemioterapia parenterale o endoscopica antiblastica eseguita da clinici o chirurghi oncologi ; le prestazioni fornite da medici agopuntori, chiropratici (manipolazioni), per la terapia del dolore; le infiltrazioni endoarticolari eseguite, sempre per finalità antalgiche, da specialisti ortopedici e reumatologi; le visite specialistiche di dietologi nutrizionisti, limitatamente a casi di grave obesità, di scompensi cardiocircolatori e/o respiratori, di gravi dismetabolismi; le prestazioni di piccola chirurgia ambulatoriale collegata alle visite di alcune branche specialistiche, come la dermatologia o come la chirurgia; le visite pediatriche generiche; le visite omeopatiche effettuate da medici chirurghi. Per le sedute di psicoterapia e per quelle psicoanalitiche é previsto il rimborso della spesa, alle seguenti condizioni: a) che le cure vengano effettuate da psicologi, psichiatri o neurologi iscritti all Albo degli psicoterapeuti; b) che la durata massima di rimborso sia quella prevista in Tabella, con un numero massimo di 52 sedute annue distribuite in non meno di 6 mesi. Il rimborso di una prestazione eseguita in regime di convenzionamento (ticket) è erogato nella misura del 100%, fino a concorrenza del massimale previsto in Tabella. - la fattura del medico da cui risulti la specialità dello stesso, tipo e numero di visite (es. visita specialistica cardiologica, oculistica ecc.) e relativo importo. Per gli interventi chirurgici e ambulatoriali il medico dovrà specificare la loro denominazione. Per le visite dietologiche è richiesta la prescrizione medica con la diagnosi clinica iniziale. Per le sedute di psicoterapia e psicoanalitiche è necessario presentare in aggiunta ai documenti sopraindicati la prescrizione dello specialista con la diagnosi clinica iniziale; l attestazione di iscrizione all albo degli psicoterapeuti dello specialista presso il quale si é svolta la terapia. Art. 14 - Diagnostica strumentale e di laboratorio Il Fondo rimborsa con la misura prevista in tabella le spese relative ad esami specialistici, quali analisi di laboratorio, radiografie e tomografie, ecografie e flussimetrie doppler a condizione che: siano prescritti dal medico di base SSN e/o specialista; non siano erogabili in regime di convenzionamento con le SSN regionali. Nel caso di esami (es. RNM, TAC, scintigrafie) che, pur essendo mutuabili, non possono essere praticati presso strutture pubbliche o convenzionate in tempi utili dalla data della richiesta, il Fondo si riserva, eventualmente anche in base al giudizio dei propri consulenti medici, di accettare le richieste di rimborso secondo le percentuali previste in Tabella.

Il Fondo si riserva di intervenire nei casi di spesa relativa a prestazioni diagnostiche, ripetute più volte ed in tempi brevi, le quali, pur essendo in regime di convenzionamento, possono comportare un onere economico di particolare rilevanza. la prescrizione del medico di base SSN e/o dello specialista o di altra struttura pubblica; la fattura della prestazione con l elenco degli esami effettuati. la ricevuta del ticket, da cui risulti inequivocabilmente la dicitura ticket. Art. 15 - Ricoveri ospedalieri Il Fondo interviene nell ambito della gestione straordinaria quando non si riesce a trovare nell Ente Pubblico un assistenza qualificata e tempestiva per la diagnosi e/o la cura in caso di patologie rilevanti dal punto di vista prognostico. Per poter usufruire di tale intervento, l interessato o i familiari dovranno far pervenire preventivamente, la documentazione clinica necessaria al consulente sanitario del Fondo, che presentera il suo parere al Comitato Direttivo, a cui compete la decisione. In caso di mancata presentazione preventiva della documentazione per ricovero d urgenza, il Consiglio Direttivo ha libera facolta di valutare il caso. Il Fondo rimborsa per le spese di degenza l importo fisso riportato in Tabella. Il Fondo rimborsa le spese inerenti le cure per la fecondazione artificiale, con la percentuale ed il massimale definito in tabella. Il Fondo rimborsa per l assistenza al parto fornita dall equipe medica di fiducia la somma massima riportata in tabella. Documentazione da presentare alla segreteria del Fondo: - fattura relativa alle spese di degenza per cambio di classe. Art. 16 - Trasporto infermi Il Fondo rimborsa la spesa sostenuta per il trasporto con autoambulanza o altri mezzi di soccorso nei seguenti casi: 1) trasporto urgente per malattia o infortunio; 2) trasporto in caso di trasferimento di pazienti, non altrimenti trasportabile, in citta diverse da quelle di residenza per ragioni inerenti alla malattia (consulti, ricoveri, terapie, ecc.); 3) nei casi di trasferimenti effettuati con altri mezzi di trasporto per consulti specialistici o ricoveri ospedalieri a una distanza superiore a 50 km dal luogo di residenza, il Fondo, su autorizzazione del C.D., potra rimborsare il viaggio per il paziente e, nei casi particolari, per un accompagnatore, secondo le tariffe ferroviarie vigenti per la 1^ classe. nel primo caso, la documentazione delle spese sostenute e dell eventuale certificato di ricovero o di Pronto Soccorso; nel secondo caso, una relazione medica e la documentazione delle spese sostenute; nel terzo caso, una relazione medica e i biglietti del viaggio A/R in treno in 1^ classe, l importo dei quali costituirà il massimale rimborsabile qualora il viaggio venga effettuato con mezzi propri (allegare in questo caso valida documentazione, come ad esempio i biglietti dell autostrada, ecc.) 6

Art. 17 - Medicinali 7 Il Fondo rimborsa, con le modalita previste in Tabella, la spesa relativa a: vaccini desensibilizzanti prescritti da specialisti allergologi; farmaci non erogabili in regime di convenzione con il SSN, ma prescritti da Enti Ospedalieri o medici specialisti in situazioni peculiari e in base al giudizio del consulente medico del Fondo (es. postumi di interventi per gravi neoplasie o cardiopatie); farmaci non erogabili in regime di convenzione con il SSN, ma prescritti da Enti Ospedalieri o medici specialisti per cure di patologie croniche con andamento progressivo e in base al giudizio del consulente medico del Fondo (es. morbo di Alzhaimer); spese relative a vaccinazioni non obbligatorie, ma prescritte in specifiche situazioni dai medici curanti (es.: anti-hbv, ecc.); forniture di ossigeno per gravi scompensi cardiorespiratori. Sono esclusi da qualsiasi forma d intervento i farmaci della medicina omeopatica, della medicina alternativa, i prodotti ed i farmaci da banco. la prescrizione medica contenente il nome e cognome del paziente, la diagnosi, l indicazione della quantità di medicinali prescritti e, ove occorra, l autorizzazione del consulente medico del Fondo; i tagliandi dei prezzi ricavati dalle confezioni o la ricevuta/fattura per le forniture di ossigeno; scontrino fiscale e/o fattura. Art. 18 - Terapie fisiche e riabilitative TERAPIA FISICA. Il Fondo prevede un contributo per le spese sostenute, non superiore alla percentuale prevista in Tabella, per la terapia fisica che l SSN non eroga o per le quali non e dotato di una struttura in grado di assicurare una assistenza tempestiva nei casi di riacutizzazione. Per fruire del contributo e necessaria la documentazione clinica riguardante casi di rilevante patologia dell apparato locomotore, per le quali il beneficiario produce la prescrizione specialistica di prestazioni di terapia fisica e la dimostrazione che e praticata da personale medico e paramedico competente. TERAPIE RIABILITATIVE. Il Fondo rimborsa, con la misura prevista in Tabella, le spese sostenute nei casi di: - fisioterapia domiciliare per postumi di gravi traumatismi o di ictus cerebrale, oppure per gli esiti di malattie primitive dell apparato muscolare; - cure ortottiche prescritte da medico specialista non attuabili nell ambito delle strutture dell SSN. CHEMIOTERAPIA DOMICILIARE. Il Fondo rimborsa, con la misura prevista in Tabella, le spese sostenute per le sedute di chemioterapia parenterale domiciliare. LOGOPEDIA. Il Fondo rimborsa, con la misura prevista in Tabella, le spese sostenute per le cure logopediche, prescritte dal medico specialista e praticata da personale abilitato, nei

8 casi in cui i beneficiari non trovino adeguata assistenza nell ambito della struttura pubblica. Per quanto riguarda la possibilita di usufruire dell intervento per piu cicli nell arco dei 12 mesi, il Fondo puo valutare, nell ambito della gestione straordinaria, i casi piu rilevanti dal punto di vista clinico. ALTRE TERAPIE. Altre forme di terapia riguardanti la cura di patologie rilevanti dal punto di vista prognostico e che possano anche comportare l allontanamento del paziente dal territorio dell SSN di competenza, potranno essere valutate esclusivamente nell ambito della gestione straordinaria, previa segnalazione da parte del consulente sanitario del Fondo. fattura o parcella di chi fornisce la prestazione; la prescrizione medica specialistica con la diagnosi ed il numero delle terapie prescritte Art. 19 - Assistenza infermieristica privata Il Fondo rimborsa le spese, nella misura prevista in Tabella, per assistenza infermieristica privata fornita in forma diretta o per il tramite di organizzazioni di categoria, da personale dotato di diploma o titolo equipollente, relativamente a patologie particolarmente gravi, nelle quali si renda necessaria un assistenza continuativa da parte di personale paramedico. Il rimborso si effettua sia per l assistenza domiciliare che ospedaliera. Fatto salvo il potere discrezionale del C.D., i quadri clinici di riferimento ed i periodi massimi assistibili per anno solare sono i seguenti: 1) Scompenso cardio-circolatorio 1 mese (fasi acute) 2) Forme neuropsichiatriche gravi 3 mesi (fasi acute) 3) Ictus cerebrale 3 mesi 4) Neoplasie maligne in fase terminale 3 mesi 5) Episodi acuti particolarmente gravi (decorsi post-chirurgici, politraumatizzati) 1 mese In casi di particolare gravità, può essere riconosciuto, da parte del C.D., il raddoppio dei periodi suddetti. una relazione medica dettagliata sulle condizioni cliniche e le necessità di assistenza del paziente; la fattura della spesa sostenuta; nei casi di spesa non documentabile l infermiere/a che ha prestato l assistenza deve presentare autocertificazione su apposito modulo distribuito dal Fondo. Art. 20 - Cure odontostomatologiche e ortodontiche Odontostomatologia. Il Fondo rimborsa le prestazioni di chirurgia orale, di terapia conservativa e protesica (fissa e mobile), inserite nel nomenclatore allegato, adottato e periodicamente aggiornato dal Fondo stesso, sulla scorta delle indicazioni della FNOMCEO.

Art. 21 - Cure termali 9 Il rimborso delle spese per le protesi può essere richiesto, per gli stessi elementi, con la periodicita prevista in Tabella. Il rimborso delle prestazioni eseguite in regime di convenzionamento (ticket), e erogato nella misura prevista in tabella. Ortodonzia. Il Fondo rimborsa le prestazioni per le terapie ortodontiche, inserite nel nomenclatore allegato. Tenuto conto che dette terapie hanno una durata generalmente maggiore di un anno, il beneficiario potrà richiedere il rimborso relativo ad ogni anno di cura per il periodo massimo definito in Tabella. Condizione indispensabile per il rimborso sarà la effettuazione delle cure da parte di medici dentisti iscritti all Albo. Il rimborso delle prestazioni eseguite in regime di convenzionamento (ticket), e erogato nella misura prevista in tabella. Il rimborso delle spese per tutte le cure odontoiatriche è soggetto ad un massimale biennale per beneficiario, e complessivo biennale per nucleo familiare definito in Tabella. Il massimale di spesa biennale si calcola sommando tutti i rimborsi compresi tra la data dell ultimo giustificativo e la data corrispondente di due anni prima. la scheda cure dentarie debitamente compilata in ogni sua parte dal medico dentista; la fattura della spesa sostenuta. la ricevuta del ticket da cui risulti inequivocabilmente la dicitura ticket. Il Fondo rimborsa le spese sostenute per le cure termali debitamente autorizzate dal proprio medico di base. Il rimborso consiste nell erogazione di una diaria giornaliera per un periodo di 12 giorni di cura ogni anno oppure ogni semestre nel caso di sordità rinogena. Il rimborso delle prestazioni eseguite in regime di convenzionamento (ticket) è erogato nella percentuale prevista in tabella. Nel caso di cure supplettive non riconosciute dall SSN, verrà corrisposta la percentuale prevista per le terapie fisiche. (Art. 18). l autorizzazione dell SSN; la prescrizione medica delle eventuali cure supplettive; la fattura della spesa sostenuta per il soggiorno e per le eventuali cure supplettive. Art. 22 - Tutori ortopedici, strumenti protesici e di contenimento Il Fondo rimborsa le spese per l acquisto, su prescrizione del medico specialista, di tutori ortopedici, strumenti protesici e di contenimento nella misura definita in Tabella. In particolare: scarpe ortopediche a condizione che siano fornite da officine ortopediche specializzate, con esclusione quindi di calzature fabbricate in serie.

10 tutori ortopedici del tipo di collari, ventriere, ginocchiere e cavigliere, grucce, prescritti nelle fasi post-chirurgiche o per traumatismi articolari; spallacci di correzione per dorso, in casi di dismorfismi del rachide, plantari per anomalie del carico; cinti erniari, in casi di patologia non corregibile chirurgicamente; calze elastiche, prescritte da angiologi nei decorsi post-chirurgici di varicectomia; protesi mammarie in mastectomizzate; protesi oculari nella misura eventualmente eccedente quella del rimborso previsto dal SSN (Legge 30 marzo 71, n 118) e con la periodicità prevista in Tabella. Non beneficiano del contributo del fondo i mezzi di protezione e/o contenimento acquistati per attività sportiva. Potranno essere rimborsati di volta in volta, secondo la discrezionalità del C.D., spese relative a presidi e tutori ortopedici atti ad accessoriare mezzi di trasporto di grandi invalidi (carrozzelle), che non beneficiano per questo della copertura dell SSN. la prescrizione medica dello specialista; la fattura di acquisto. Art. 23 - Apparecchi acustici Il Fondo interviene nella misura e con la periodicita previste in Tabella, per la spesa eccedente il rimborso SSN, ovvero sulla spesa totale in casi di patologie non coperte da tutela SSN, qualora vi sia comunque una prescrizione specialistica da parte di una struttura pubblica. la prescrizione medica dello specialista dell SSN o di altra struttura pubblica; la fattura di acquisto. Art. 24- Occhiali e lenti corneali Il Fondo rimborsa, con la misura prevista in Tabella, le spese sostenute per l acquisto di lenti correttive di vizi visivi, con i massimali previsti dal proprio Tariffario, che sarà aggiornato periodicamente, comunque non piu di una volta all anno, secondo le indicazioni fornite dalle aziende produttrici di maggior rilievo, con le seguenti precisazioni: A. Occhiali fino a 18 anni: oltre i 18 anni: rimborso per tutti i vizi puri o complessi; rimborso per vizi puri o complessi superiori o uguali a 0,5 diottrie E previsto il rimborso delle lenti progressive o bifocali per vizio refrattivo uguale o superiore a 0,5 diottrie, anche monolaterale, associato a presbiopia uguale o superiore a 0,5 diottrie anche monolaterale. Non sono previsti rimborsi per occhiali prestampati.

Art. 25- Latte artificiale Art. 26- Spese funerarie Salvo variazioni documentate del visus, la frequenza del rimborso è definita in Tabella B. Lenti corneali (LAC) Per le lenti corneali il rimborso è limitato alle seguenti patologie clinicamente documentate: uguale o superiore ad 1 diottria; cheratocono; Il Fondo prevede il rimborso per lenti corneali morbide, semirigide, rigide. E previsto il rimborso delle LAC usa e getta con una frequenza pari al bisogno annuale (purchè con il primo acquisto sia documentata la frequenza) e con il massimale previsto per le LAC morbide. Salvo cambiamenti documentati del visus, la frequenza dei rimborsi è definita in Tabella. la prescrizione dello specialista oculista redatta su apposito modulo con indicazione delle diottrie e del tipo di vizio visivo; la fattura fiscale dell ottico o del contattologo indicante, per gli occhiali, il costo delle lenti separatamente da quello della montatura. IL Fondo rimborsa, con la percentuale prevista in Tabella, le spese sostenute per l acquisto di latte artificiale per figlio a carico fino all età di 6 mesi. scontrino fiscale d acquisto con la certificazione della spesa da parte del rivenditore; la prescrizione medica che specifichi la necessità per il neonato di essere alimentato artificialmente indicando il nome, cognome ed età del bambino. Il Fondo devolve, a partire dal 1 gennaio 2001, su richiesta del socio o dei familiari a carico, secondo l art. 2 del Regolamento, una somma una tantum di euro 1.550,00 quale aiuto economico per i decessi di familiari a carico o del socio Documentazione da presentare alla Segreteria del Fondo entro 6 mesi dalla data dell evento: Certificato di morte. 11

Art. 27- Contributo maternità 12 Il Fondo devolve, su richiesta del socio, una somma una tantum di euro 500,00 quale contributo maternità, per nascite o adozioni di figli. Documentazione da presentare alla Segreteria del Fondo entro 6 mesi dalla data dell evento: Certificato di nascita o adozione.

13 TABELLA Art. PRESTAZIONI % di rimborso Tutti TICKET 100 Visite specialistiche 80 13 Sedute di psicoterapia 70 EFIS Massimale per prestaz. 104,00 Massimale annuo Periodicità 1.808,00 3 anni Piccola chirurgia 80 207,00 Visite omeopatiche 60 80,00 14 Diagnostica strumentale e di laboratorio 80 775,00 15 Ricoveri ospedalieri Assistenza al parto Fecondazione Artificiale 100 16 Trasporto infermi 100 17 Medicinali Medicinali per patologie croniche progressive Terapia fisica e riabilitativa 50 80 Diaria 37,00/g 520,00 50 930,00 50 2.000,00 2 anni 18 Chemioterapia domiciliare 100 Logopedia 19 Assistenza infermieristica 70 4,50/h 20 21 22 Odontostomatologia Ortodonzia Cura termale Cure supplettive 50 Tutori ortopedici, strumenti protesici e di 80 contenimento 80 80 80 Tariffario EFIS Biennale: -individuale 4.649,00 - nucleo familiare 7.747,00 Diaria: 21,00/g 504,00 come da Art. 19 per protesi: ogni 2 anni per ortodonzia: durata max 4 anni 23 24 Protesi oculare Apparecchi acustici monolaterali Apparecchi acustici bilaterali Occhiali LAC per adulti morbide 80 Ogni 3 anni 80 517,00 Ogni 80 1.033,00 3 anni 80 Tariffario annuale EFIS 80 annuale Montatura 80 72,00 annuale 25 Latte artificiale 80 Sino a 6 mesi di età 26 Spese funerarie 1.550,00 27 Contributo maternità 500,00

TARIFFARIO OCCHIALI E LENTI CORNEALI 14 OCCHIALI Per una lente di tipo sferico, il rimborso è contenuto entro i seguenti massimali: - 38,00 per diottrie da 0.25 a 5-74,00 per diottrie da 5.25 a 10-80 % della spesa oltre 10 diottrie. Per una lente di tipo torico, cil. +2, il rimborso è contenuto entro i seguenti massimali: - 50,00 per diottrie da 0.25 a 5-97,00 per diottrie da 5.25 a 10-80 % della spesa oltre 10 diottrie. Per una lente di tipo torico, cil. +4, il rimborso è contenuto entro i seguenti massimali: - 59,00 per diottrie da 0.25 a 5-120,00 per diottrie da 5.25 a 10-80 % della spesa oltre 10 diottrie. Per una lente bifocale di tipo sferico, il rimborso è contenuto entro i seguenti massimali: - 99,00 fino a 6 diottrie - 115,00 oltre 6.25 diottrie. Per una lente bifocale di tipo torico, il rimborso è contenuto entro i seguenti massimali: - 133,00 fino a 6 diottrie - 155,00 oltre 6.25 diottrie. Per una lente progressiva, il rimborso e' contenuto entro i seguenti massimali: - 188,00 per lente sferica - 213,00 per lente torica. Per una lente anisometrica speciale, in casi di grave anisometropia il rimborso è previsto fino al 80 % della spesa effettiva. LAC Il rimborso è contenuto entro i seguenti massimali: - 171,00 per una lente morbida; - 135,00 per una lente semirigida o rigida.

NOMENCLATURA E TARIFFARIO DELLE PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE 15 IGIENE ORALE E PARADONTOLOGIA Massimali rimborsabili Ablazione del tartaro ( max 2 sedute/anno ) 57,00 Levigatura delle radici (ogni 6 denti) 39,00 Placca di svincolo 219,00 Courettage gengivale ( per 4 denti ) 105,00 Gengivectomia ( per 4 denti ) 105,00 Lembo gengivale ( per 4 denti ) 214,00 CHIRURGIA Estrazione semplice di dente o radice 57,00 Estrazione complicata di dente o radice 72,00 Estrazione semplice del terzo molare 72,00 Estrazione del terzo molare in disodontiasi 96,00 Estrazione di dente o radice in inclusione ossea parziale 119,00 Estrazione di dente o radice in inclusione ossea totale 150,00 Apicectomia (cura canalare a parte ) 110,00 Interventi di piccola chirurgia orale 105,00 CONSERVATIVA Carie non penetrante 96,00 Sigillatura di solchi (per dente ) 29,00 Trattamento chimico della ipersensibilità dentale e profilassi della carie dentale 29,00 (ogni 2 denti ) Carie penetrante in monoradicolato 143,00 Carie penetrante in pluriradicolato 191,00 Apecificazione (da un minimo di 4 ad un massimo di 10 sedute) per seduta 24,00 ORTODONZIA Ortopantomografia 48,00 Correzione di anomalie occlusive con apparecchiature rimovibili o funzionali per 460,00 anno (per arcata) Correzione di anomalie occlusive con apparecchiature fisse per anno (per arcata) 841,00 PROTESI FISSA Corona fusa o elemento di protesi in lega preziosa con faccetta in resina 371,00 Corona in ceramica o elemento di ponte in lega preziosa e ceramica 452,00 Perno moncone in lega aurea 220,00 Corona o elemento in metallo non nobile e resina 96,00 Ribasamento protesi totale 124,00 Riparazione per frattura completa protesi totale 76,00 Riparazione faccetta in ceramica 76,00 PROTESI MOBILE Protesi mobile parziale in resina di un solo elemento + ganci 119,00 Per ogni elemento in più 53,00 Protesi mobile totale per arcata con denti in resina 856,00 Protesi scheletrata mobile in cromo cobalto o metalli similari non nobili di 1 solo 437,00 elemento con due ganci appoggio elastico o ritenzione Per ogni elemento in più 72,00 IMPLANTOLOGIA E VARIE Impianti a vite metallici ricoperti da materiali bioinerti o impianti non metallici 780,00 Molaggio selettivo 24,00 Legatura interdentale (per 4 denti) 96,00 Intarsio in oro 320,00 Membrana + innesto osseo (per 4 denti) 320,00 RADIOGRAFIE radiografie endorali 12,00