Costruisci la leggendaria Yamato (fascicoli ) Riccardo Roverelli

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Costruisci la leggendaria Yamato (fascicoli ) Riccardo Roverelli"

Transcript

1 Ciao a tutti, eccomi ancora una volta con il mio diario di costruzione della Yamato, in questa occasione, ho aggiunto un fascicolo agli abituali due, in quanto con tutti e tre, per ciò che riguarda la costruzione del modello, vengono distribuiti sempre gli stessi pezzi: mitragliatrici con schermatura e schermature per gli oblò. Gli argomenti descrittivi della nave invece in questa occasione vertono sui ponti di prua e di poppa, sul potenziale offensivo e su quello difensivo. Mentre fino ad allora sulle corazzate giapponesi i ponti di coperta erano interamente rivestiti di legno, sulla Yamato e sulla sua pari classe Musashi, si scelse di limitare l uso di tale materiale alla sola zona centrale e di rivestire le coperte di prua e di poppa con lamiere. L intero ponte prodiero ad eccezione degli scivoli delle catene delle ancore, era rivestito di antiscivolo consistente in rilievi della lamiera molto grandi e vistosi, era una zona della nave completamente priva di armamenti, ed ospitava le attrezzature per la movimentazione delle ancore. La coperta di poppa chiamata anche ponte di volo, ospitava tutte le attrezzature necessarie alla movimentazione degli idrovolanti, e delle imbarcazioni minori: binari per i carrelli degli idrovolanti, catapulte degli stessi, la gru ed altro ancora, caratterizzava la superficie di questa parte di coperta il fatto di essere rivestita di calcestruzzo, solcato oltre che dai binari, anche da due vistose strisce di linoleum, che correvano parallele ai due binari principali, chiamate fasce per i passaggi notturni. Pag.1-6

2 La Yamato era ai suoi tempi probabilmente la corazzata con il più alto potenziale offensivo, grazie infatti ai suoi cannoni da 460 mm, era in grado di colpire obiettivi fino a mt di distanza con proiettili poco più corti di 2mt e pesanti 1,5t, nessun altra nave militare poteva vantare una tale capacità di tiro; le navi militari americane, infatti, principali avversarie della flotta giapponese, montavano al massimo cannoni da 406mm a causa delle limitazioni costruttive imposte dal voler passare anche dal canale di Panama. Dislocava inoltre inizialmente ben 12 cannoni secondari da 155mm disposti su quattro torri trinate, due di queste ultime, quelle laterali, vennero però sostituite da cannoni e mitragliatrici per la difesa contraerea, quando i giapponesi si resero conto della minaccia rappresentata dagli aerei nemici. Ad un potenziale offensivo così elevato, gli ingegneri tentarono di far corrispondere un altrettanto efficace potenziale difensivo, dotando la Yamato di piastre corazzate che secondo i loro calcoli, avrebbero dovuto resistere a proiettili da 460mm sparati da una distanza di 20/30.000mt. Il rispetto dei parametri di cui sopra avrebbe però comportato un dislocamento eccessivo a causa del peso delle corazzature, così vennero ridotti gli spessori e inclinate di venti gradi le pareti delle zone che necessitavano di maggior protezione, in modo da limitare la capacità di perforazione dei proiettili nemici, malgrado ciò gli spessori adottati rimasero di tutto rispetto, basti pensare che le corazzature dei bordi erano spesse 41cm, quelle del ponte di coperta 23cm, quelle del ponte di comando 50cm e per finire quelle delle pareti frontali delle torrette dei cannoni principali addirittura 66cm. Al di sotto della linea di galleggiamento invece, il sistema difensivo, era improntato soprattutto a limitare i danni e gli allagamenti provocati in caso di attacco con i siluri. Lo scafo venne dotato esternamente di contro carene suddivise internamente in numerosissimi compartimenti stagni dotati ognuno di pompe di svuotamento in caso di allagamento, la suddivisione in ben 1147 compartimenti stagni doveva quindi impedire allagamenti estesi, mentre un sistema di spostamento del carburante da un lato all altro della nave avrebbe dovuto contribuire a mantenere in assetto la nave; all atto pratico però non fu così, le pareti dei compartimenti si rilevarono troppo sottili e gli allagamenti troppo rapidi, la nave a sua volta si rivelò troppo lenta nel riprendere l assetto. Sia per la Yamato che la sua pari classe Musashi, questa carenza tecnica fu fatale, entrambe le navi infatti vennero affondate con i siluri, va sottolineato però che prima di colare a picco la Yamato stessa resistette a ben 10 impatti subacquei. La costruzione del modello, in questo momento, almeno per ciò che riguarda il lavoro di recupero parziale dei difetti dello scafo evidenziati nell articolo precedente, va un pochino a rilento, la cosa in parte è dovuta alla mia scarsa capacità modellistica e devo ammetterlo, anche ad un errata valutazione del lavoro che effettivamente mi apprestavo a fare. Se inizialmente pensavo di accontentarmi nel correggere la zona prodiera dello scafo in prossimità del bulbo, alla fine continuando a scorrere lo scafo ho poi voluto riprendere anche gli spanciamenti delle contro carene, correggere l inclinazione della parte di carena Pag.2-6

3 che sporge sopra alle contro carene e così via fino a poppa. Sono moderatamente soddisfatto dei risultati ottenuti, con un pochino più di esperienza avrei forse potuto fare di meglio, ma ho deciso di fermarmi con questo tipo di interventi e di dedicarmi alla rifinitura dello scafo, nelle foto che seguono, il risultato degli interventi fatti. A prua si può notare una strisciolina di rame che incornicia la coperta, ho deciso di applicarla per simulare la parte verticale esterna alla coperta di prua evidente nella foto che segue e per simulare anche il bordo superiore che sporge oltre il piano di calpestio della prua stessa, la strisciolina in questione è altra 3mm ed è spessa 0,2mm. Pag.3-6

4 Anche nella zona centrale delle fiancate ho applicato una strisciolina di rame, questa volta però per rendere più definita la modanatura creata dallo sporgere della carena oltre i bordi verticali dello scafo, anche questa è larga 3mm e spessa 0,2mm. Per quanto riguarda le postazioni delle mitragliatrici con schermatura, avevo già evidenziato nell articolo sui fascicoli 39 e 40, i difetti che le caratterizzavano, ho cercato così di migliorarle e renderle al tempo stesso più veritiere. Il primo intervento fatto è stato quello di ridurre con l aiuto di una fresetta e del trapanino la parte bassa dello scivolo centrale delle postazioni, per fare in modo che le guide delle canne (la mezza lunetta con i tre forellini) si incassino meglio nel canaletto, fino ad arrivare ad essere più meno a filo, per ottenere un risultato migliore ho limato via mezzo millimetro circa anche dalle estremità delle guide stesse. Pag.4-6

5 Nella foto sopra ho messo due postazioni a confronto, per evidenziare meglio l intervento, ho limato via dalla parte superiore della schermatura anche il bordino presente e con l aiuto della mascherina che segue ho segnato e poi eseguito una serie di fori da 0,5mm di diametro per poter posizionare i sostegni dei mancorrenti presenti nelle mitragliatrici originali ed i fori per le quattro piccole battagliole, sia i sostegni che le battagliole le ho simulate con filo da 0,4mm, i primi li ho lasciati sporgere 0,5mm, le seconde invece sono lunghe 3mm. I mancorrenti e le catenelle delle battagliole invece sono stati simulati con l ormai consueto filo da 0,2mm. Nella mascherina, le due frecce indicano la posizione dei sostegni i cui fori vanno fatti a 4mm di altezza rispetto al piano delle battagliole, la posizione degli altri fori invece è indicata dai raggi sulla grafica, per finire il blocchetto nero indica la posizione del canaletto centrale sul pezzo e la circonferenza aiuta a centrare il pezzo sul disegno. Pag.5-6

6 In realtà i sostegni dei mancorrenti sarebbero di più, ho preferito però semplificare un pochino in considerazione del fatto che di queste postazioni, sulla Yamato ce ne erano ventiquattro, modificarle tutte, significa fare 360 fori con le costose e fragili punte da 0,5 sul metallo Purtroppo la foto non è un gran che, ma rende spero l idea del lavoro svolto. Anche per questa volta è tutto, se qualcuno avesse bisogno di qualche spiegazione, o altro come sempre scrivete direttamente al mio indirizzo Ciao e al prossimo articolo. Pag.6-6

Costruisci la leggendaria yamato (Fascicoli 46-47) Riccardo Roverelli Tecnica modellistica

Costruisci la leggendaria yamato (Fascicoli 46-47) Riccardo Roverelli Tecnica modellistica Eccomi di nuovo, è passato purtroppo un bel po di tempo dall ultimo articolo, ma nell ultimo periodo, quello libero a disposizione scarseggia sempre di più; voglio ad ogni modo ringraziare gli Yamatisti,

Dettagli

Costruisci la leggendaria Yamato (Fascicolo 41-42) Riccardo Roverelli Tecnica modellistica

Costruisci la leggendaria Yamato (Fascicolo 41-42) Riccardo Roverelli Tecnica modellistica Ciao a tutti, eccomi ancora per la ventiduesima volta a condividere questo nuovo step riguardante la costruzione della Yamato, e la descrizione delle parti della nave contemplate nei due fascicoli. Più

Dettagli

Costruisci la leggendaria Yamato (fascicoli 31-32) Riccardo Roverelli

Costruisci la leggendaria Yamato (fascicoli 31-32) Riccardo Roverelli Eccomi con un nuovo capitolo del mio diario sulla costruzione della Yamato, questa volta gli argomenti descrittivi delle varie parti di questa corazzata sono le canne dei cannoni principali e le piastre

Dettagli

Fasi costruzione S.M.S Sachsen (parte 2) Gianpaolo Cusati

Fasi costruzione S.M.S Sachsen (parte 2) Gianpaolo Cusati Questo è attualmente lo stato di costruzione del modello, come si può vedere dalle foto 35 e 36 (l ultima fatta durante l esposizione di Genova) Fig. 1 La struttura a falsa chiglia ed ordinate del modello

Dettagli

Fascicolo + 2 ordinate + 1 sezione dello scafo + 1 rinforzo + 2 ancore 4 14/02/2015

Fascicolo + 2 ordinate + 1 sezione dello scafo + 1 rinforzo + 2 ancore 4 14/02/2015 Uscita Data Allegati 1 03/01/2015 Fascicolo + 1^ sezione di chiglia + 3 ordinate + colla da legno + DVD 2 17/01/2015 Fascicolo + 2 ordinate + 2 longheroni + 1 scialuppa 3 31/01/2015 Fascicolo + 2 ordinate

Dettagli

Costruisci la leggendaria Yamato e 12 Riccardo Roverelli

Costruisci la leggendaria Yamato e 12 Riccardo Roverelli Ciao a tutti. Questa volta ho raggruppato tre uscite dell opera, non tanto per problemi di tempo che pure ci sono, ma anche perché nel decimo fascicolo si tratta l assemblaggio del solo radar principale

Dettagli

SISTEMA PROTEZIONE MARGINE - CLASSE A

SISTEMA PROTEZIONE MARGINE - CLASSE A SISTEMA PROTEZIONE MARGINE - CLASSE A e B FT6 Art. 50610 - Montante Art. 50600 - Supporto Art. 50611 - Prolunga montante accessoria Dispositivo di protezione anticaduta per fissaggio a muro con possibilità

Dettagli

Bordo Libero. Carlo Bertorello

Bordo Libero. Carlo Bertorello Bordo Libero Carlo Bertorello 2015-16 1 -Il bordo libero, la marca di bordo libero e le linee di carico E fondamentale, per la sicurezza della nave, che l immersione non superi un certolimiteinmododagarantireunacongruadistanzatralasuperficiedelmareed

Dettagli

Classe IX A Classe IX B Classe IX C: Classe IX C-40: Classe IX D2

Classe IX A Classe IX B Classe IX C: Classe IX C-40: Classe IX D2 U 515 Classe IX Furono sommergibili oceanici a doppio scafo di grande autonomia. Operarono principalmente nei mari americani, nell'oceano Indiano e nell'atlantico meridionale. Il classe IX fu realizzato

Dettagli

Costruisci la leggendaria Yamato (Fascicolo 6-7) Riccardo Roverelli

Costruisci la leggendaria Yamato (Fascicolo 6-7) Riccardo Roverelli Ciao a tutti, eccomi ancora a raccontarvi l avanzamento dei lavori sulla mia interpretazione della Yamato. Dico mia, in quanto malgrado lo abbia appena iniziato, sono dovuto intervenire sui pochi pezzi

Dettagli

Costruisci la leggendaria Yamato (Fascicolo 39-40) Riccardo Roverelli

Costruisci la leggendaria Yamato (Fascicolo 39-40) Riccardo Roverelli Ciao a tutti, eccomi ancora una volta a raccontare le mie esperienze con la Yamato e l opera DeA che la riguarda. Nei fascicoli riguardanti questa mia ultima cronaca, la descrizione delle particolarità

Dettagli

IL BORDO LIBERO come marche del bordo libero Ponte di bordo libero «linea di riferimento» Bordo libero tipo A tipo B tipo A tipo B

IL BORDO LIBERO come marche del bordo libero Ponte di bordo libero «linea di riferimento» Bordo libero tipo A tipo B tipo A tipo B IL BORDO LIBERO Per garantire alle navi una sufficiente riserva di galleggiabilità vengono segnate sulle murate, a metà lunghezza, delle marche di massima immersione, a seconda della stagione e dei mari

Dettagli

REALIZZAZIONE DEGLI AFFUSTI PER I CANNONI Articolo di Andrea Moia

REALIZZAZIONE DEGLI AFFUSTI PER I CANNONI Articolo di Andrea Moia REALIZZAZIONE DEGLI AFFUSTI PER I CANNONI Articolo di Andrea Moia IMPORTANTE Si ricorda ai lettori che, nonostante ci si rivolga a persone adulte e responsabili, l utilizzo di qualunque tipo d attrezzatura

Dettagli

DISPOSITIVO DI PROTEZIONE MARGINE ANTICADUTA A SBALZO PER LAVORI TEMPORANEI IN QUOTA CON SUPPORTO A MORSETTO E MONTANTE PROVA DI QUALIFICA CLASSE A

DISPOSITIVO DI PROTEZIONE MARGINE ANTICADUTA A SBALZO PER LAVORI TEMPORANEI IN QUOTA CON SUPPORTO A MORSETTO E MONTANTE PROVA DI QUALIFICA CLASSE A DISPOSITIVO DI PROTEZIONE MARGINE ANTICADUTA A SBALZO PER LAVORI TEMPORANEI IN QUOTA CON SUPPORTO A MORSETTO E MONTANTE PROVA DI QUALIFICA CLASSE A e B FT7 ART. 50650 Supporto ART. 50150 Montante ART.

Dettagli

La battura eseguita con un cacciavite Giuseppe Bellacicco

La battura eseguita con un cacciavite Giuseppe Bellacicco Incuriosito dalle tecniche costruttive dei Maestri d'ascia, ho voluto cimentarmi nella costruzione di un modellino che fosse in grado di replicare le tecniche costruttive come nella realtà. Realizzare

Dettagli

SEGA CIRCOLARE indicatori

SEGA CIRCOLARE indicatori coltello divisore montato - coltello divisore montato ad idonea distanza dalla lama - coltello divisore montato ad una altezza di 1-2 mm inferiore rispetto a quella della lama coltelli divisori (in dotazione)

Dettagli

Pennello per Levigatura Moia Andrea

Pennello per Levigatura Moia Andrea Fabbricazione di un Pennello per levigature A tutti sarà capitato di dover levigare una parte del nostro modello per ore (basti pensare ad esempio allo scafo, oppure al ponte ). Sicuramente ci sarà capitato

Dettagli

STEFANO IL FALEGNAME UNA CASSETTIERA PORTA ATTREZZI GUIDA STEP BY STEP

STEFANO IL FALEGNAME UNA CASSETTIERA PORTA ATTREZZI GUIDA STEP BY STEP STEFANO IL FALEGNAME UNA CASSETTIERA PORTA ATTREZZI GUIDA STEP BY STEP STEP 1: LA STRUTTURA Prendere i due pannelli che saranno i fianchi del mobile e preforarli nella direzione in cui andranno uniti con

Dettagli

Forze e movimenti. Definizioni. Allestimento flessibile alla torsione PGRT

Forze e movimenti. Definizioni. Allestimento flessibile alla torsione PGRT Definizioni Definizioni È importante che il fissaggio dell'allestimento sia effettuato correttamente, poiché se un fissaggio errato può causare danni all'allestimento, ai fissaggi o al telaio. Allestimento

Dettagli

SCIENZE E TECNOLOGIE APPLICATE SETTORE MARITTIMO

SCIENZE E TECNOLOGIE APPLICATE SETTORE MARITTIMO SCIENZE E TECNOLOGIE APPLICATE SETTORE MARITTIMO MODULO : UNO UNITA : TRE SCAFI IN ACCIAIO La necessità di costruire navi sempre più grandi e con una certa rapidità, ha portato ad abbandonare il legno

Dettagli

Una sezione del ponte, i listelli e una lancia

Una sezione del ponte, i listelli e una lancia YATCH IMPERIALE STANDART 6 Una sezione del ponte, i listelli e una lancia Ponte superiore di prua (N) TI SERVIRANNO: Carta abrasiva Colla per legno 3 Listelli x 3 x 00 mm Lancia Pennello per colla Colla

Dettagli

ALLEGATO C DISTINTIVI DI RICONOSCIEMENTO DEL PERSONALE

ALLEGATO C DISTINTIVI DI RICONOSCIEMENTO DEL PERSONALE ALLEGATO C DISTINTIVI DI RICONOSCIEMENTO DEL PERSONALE Sezione C6: Onorificenze Lungo e onorevole Servizio (con almeno 15 anni di anzianità e valutazione positiva del Comandante e per i Comandanti con

Dettagli

Costruzione di una Dima Moia Andrea

Costruzione di una Dima Moia Andrea Ormai lo sapete a me piace navigare in internet mi piace leggere qua e là, trovare nuove idee, nuove informazioni e qualche volta mi imbatto in altri Amici modellisti che hanno idee molto interessanti,

Dettagli

Disegno di Macchine: materiale di supporto alle esercitazioni. Viste in Sezione. Esempi di rappresentazione ed esercizi. Prof. F.

Disegno di Macchine: materiale di supporto alle esercitazioni. Viste in Sezione. Esempi di rappresentazione ed esercizi. Prof. F. Viste in Sezione Esempi di rappresentazione ed esercizi Viste in sezione Nei componenti cavi le proiezioni possono essere insufficienti a descrivere in modo chiaro la forma, in questi casi si ricorre alla

Dettagli

Per stabilire univocamente le caratteristiche dimensionali, occorre quotare i disegni tecnici per renderli inequivocabili.

Per stabilire univocamente le caratteristiche dimensionali, occorre quotare i disegni tecnici per renderli inequivocabili. Per stabilire univocamente le caratteristiche dimensionali, occorre quotare i disegni tecnici per renderli inequivocabili. I disegni vanno quotati anche se sono in scala, in modo da evitare: Errori di

Dettagli

C O S t r U I S C I LO YatCH IMPErIaLE Standart 4

C O S t r U I S C I LO YatCH IMPErIaLE Standart 4 COSTRUISCI LO YTCH IMPERILE Standart FSE PG. 26 La sala della caldaia 5 27 Il parapetto e un foglio di plastica 61 28 Il parapetto, un cannone da 7 mm e una gru 63 2 Il parapetto e le chiesuole 65 30 Il

Dettagli

xdams - Archivio Storico Istituto Luce Pagina 1

xdams - Archivio Storico Istituto Luce Pagina 1 Fondo Luce - Reparto Guerra 1942 Marina - Rientro alle basi atlantiche di somergibili italiani operanti sulle coste dell'america Marina - Sommergibili italiani rientrano nelle basi atlantiche insieme a

Dettagli

AC100 Manuale della costruzione Versione Integrale Rivista e Corretta - Ottobre 2010

AC100 Manuale della costruzione Versione Integrale Rivista e Corretta - Ottobre 2010 AC100 Manuale della costruzione Versione Integrale Rivista e Corretta - Ottobre 2010 Parte I (scafo) Questa descrizione é dedicata a tutti coloro che vorrebbero iniziare la costruzione di un modello di

Dettagli

Il ponte di volo centrale e la piattaforma della luce di navigazione di babordo

Il ponte di volo centrale e la piattaforma della luce di navigazione di babordo 21 Scala 1:250 www.model-space.it Il ponte di volo centrale e la piattaforma della luce di navigazione di babordo Strumenti e materiali Carta abrasiva ad acqua Carta abrasiva Colla cianoacrilica Stucco

Dettagli

STRUTTURA DELLA NAVE

STRUTTURA DELLA NAVE STRUTTURA DELLA NAVE CASSERO Sulle navi, il cassero è una sovrastruttura (cioè una struttura sopraelevata rispetto al ponte di coperta) che si estende parzialmente per la lunghezza della nave, ma totalmente

Dettagli

COLORI TESSUTO INFORMAZIONI TECNICHE COLORI STRUTTURA DI SERIE ALTRI COLORI STRUTTURA COLORI TETTUCCIO SUPPORTO TELO LASCO FRANGITRATTA ALLINEATI

COLORI TESSUTO INFORMAZIONI TECNICHE COLORI STRUTTURA DI SERIE ALTRI COLORI STRUTTURA COLORI TETTUCCIO SUPPORTO TELO LASCO FRANGITRATTA ALLINEATI DESCRIZIONE PRODOTTO Struttura in alluminio con tenda richiudibile ad impacchettamento, formata da un telo fissato ad un sistema di traversi, carrelli e guide che ne permettono lo scorrimento orizzontale.

Dettagli

Travel humidor in plexi-wood:

Travel humidor in plexi-wood: Travel humidor in plexi-wood: Premessa: Questo Travel humidor è progettato per contenere 15 sigari, per semplicità si riportano le misure standard in grado di contenere tutti i formati in commercio, riducendo

Dettagli

Portata quattro persone sedute sul fondo o cinque persone sedute sulle ginocchia come nelle canoe canadesi.

Portata quattro persone sedute sul fondo o cinque persone sedute sulle ginocchia come nelle canoe canadesi. Dicembre 2006 Canoa 4-5 posti Lunghezza 5 metri Portata quattro persone sedute sul fondo o cinque persone sedute sulle ginocchia come nelle canoe canadesi. Telaio in legno formato da una ossatura trasversale

Dettagli

BF TOP BAR PROGETTO PER L AUTOCOSTRUZIONE DELL ARNIA. CON ALCUNE VARIANTI COSTRUTTIVE Febbraio 2016

BF TOP BAR PROGETTO PER L AUTOCOSTRUZIONE DELL ARNIA. CON ALCUNE VARIANTI COSTRUTTIVE Febbraio 2016 PROGETTO PER L AUTOCOSTRUZIONE DELL ARNIA BF TOP BAR CON ALCUNE VARIANTI COSTRUTTIVE Febbraio 2016 Progetto realizzato da Paolo Fontana con la collaborazione di Marco Valentini VARIANTI COSTRUTTIVE A1

Dettagli

I riflettori, il ponte di volo di poppa e la piattaforma del cannone antiaereo

I riflettori, il ponte di volo di poppa e la piattaforma del cannone antiaereo 23 Scala 1:250 www.model-space.it I riflettori, il ponte di volo di poppa e la piattaforma del cannone antiaereo Strumenti e materiali Carta abrasiva ad acqua Colla cianoacrilica Pinzette Lime da modellismo

Dettagli

Navi in Bottiglia Parte 06 Andrea Moia

Navi in Bottiglia Parte 06 Andrea Moia Preparazione delle Vele Oggi vediamo come ho costruito le vele della mia goletta. Prima però vediamo come ho messo gli stralli per il fiocco e la trinchettina, facendo dei fori sull'albero di prua per

Dettagli

Carrelli a rulli continui I Robusti Kit completo di trasporto

Carrelli a rulli continui I Robusti Kit completo di trasporto Per il trasporto su percorsi variabili Carrelli a rulli continui I Robusti Kit completo di trasporto Facile e veloce da assemblare, il modello Hercules contribuisce a rendere più sicure le condizioni di

Dettagli

Foratura di fori in serie con sistema da 32 mm

Foratura di fori in serie con sistema da 32 mm N 04 Foratura di fori in serie con sistema da 3 mm A Descrizione L'industria impone standard: le serie di fori vengono sempre eseguite con fori di diametro di 5 o 3 mm e con una distanza tra i fori di

Dettagli

&2562',&26758=,21,1$9$/, '$7,3(5,/352*( $/('(//$1$9( ,QGLFH /$1$9(%$6( SDJ '(6&5,=,21('(//$1$9( '$7,35,1&,3$/,

&2562',&26758=,21,1$9$/, '$7,3(5,/352*( $/('(//$1$9( ,QGLFH /$1$9(%$6( SDJ '(6&5,=,21('(//$1$9( '$7,35,1&,3$/, &2562',&26758=,21,1$9$/, (6(5&,7$=,21, '$7,3(5,/352*(77267587785$/('(//$1$9(,QGLFH /$1$9(%$6( SDJ '(6&5,=,21('(//$1$9( '$7,35,1&,3$/, 3,$12',&$3$&,7 5,/(9$72'(//(6(0,/$5*+(==( &$5(1('5,77( %21-($1 &21',=,21,',&$5,&$=,21(',352*(772

Dettagli

Come creare bastoncini di carta di giornale

Come creare bastoncini di carta di giornale Come creare bastoncini di carta di giornale Differenze di tessitura tra l utilizzo dei bastoncini di carta con strisce ritagliate da giornali e da una pagina singola larga cm. 30 x 5-6 cm. e quelle con

Dettagli

SCHEDA TECNICA MULTIMODULO H20 CASSAFORMA IN POLIPROPILENE RIGENERATO PER LA REALIZZAZIONE DI VESPAI VENTILATI

SCHEDA TECNICA MULTIMODULO H20 CASSAFORMA IN POLIPROPILENE RIGENERATO PER LA REALIZZAZIONE DI VESPAI VENTILATI SCHEDA TECNICA MULTIMODULO H20 CASSAFORMA IN POLIPROPILENE RIGENERATO PER LA REALIZZAZIONE DI VESPAI VENTILATI - Consumo di Cls a raso sommità multimodulo m 3 0,032 x m 2 - Passaggio tubazioni n 1 Ø max

Dettagli

Il presente Capitolato integra e non esclude quanto previsto nel Codice di gara.

Il presente Capitolato integra e non esclude quanto previsto nel Codice di gara. Approvato dal Consiglio Federale con deliberazione n. 98 del 4.10.2014 Art. 1 Applicazione Il presente Capitolato integra e non esclude quanto previsto nel Codice di gara. Il tipo di imbarcazioni per le

Dettagli

Magellano. Macchina Commettitrice

Magellano. Macchina Commettitrice Macchina Commettitrice Franco Fissore Questa macchina è il frutto di letture fatte su diversi libri, riviste e siti internet per poi essere elaborata secondo uno studio eseguito da me e dal sig. Cosentino

Dettagli

Petroselli F. s.r.l. -ILCEPPOROMA

Petroselli F. s.r.l. -ILCEPPOROMA Petroselli F. s.r.l. -ILCEPPOROMA Via di Grotta Perfetta n.553/a 00142 Roma tel. 0.51.59.59.93 fax 0.89.28..0 www.ilcepporoma.com email: info@petroselli.net whatsapp -sms 391.3.83.38 DESCRIZIONE PRODOTTO

Dettagli

Konrad Marine Formulario

Konrad Marine Formulario Konrad Marine Formulario Non si garantiscono le prestazioni di nessuna imbarcazione. Fare riferimento ad un Architetto Navale Certificato per il calcolo della velocità. Istruzioni: Si prega di compilare

Dettagli

Parapetti ALUSAFE Istruzioni di montaggio

Parapetti ALUSAFE Istruzioni di montaggio Parapetti ALUSAFE Istruzioni di montaggio Descrizione prodotto ALUSAFE è un parapetto di protezione collettiva conforme alla norma EN 14122-3. Trattandosi di protezione collettiva non esiste un numero

Dettagli

Maniglia adesiva costituita da 2 pezzi con dischi biadesivi inclusi con una mascherina in cartone per il loro posizionamento.

Maniglia adesiva costituita da 2 pezzi con dischi biadesivi inclusi con una mascherina in cartone per il loro posizionamento. Manuale d installazione porta base ALU SF (tutti i tipi e misure) Porta scorrevole esterna in vetro temperato di sicurezza certificato EN 12150, con accessori in alluminio ed inox e carrelli antirumore

Dettagli

RISCHI SPECIFICI: CADUTE DALL ALTO

RISCHI SPECIFICI: CADUTE DALL ALTO RISCHI SPECIFICI: CADUTE DALL ALTO Modulo 1 Syllabus D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 Testo unico sulla salute e sicurezza sul lavoro. Art. 107 definisce un lavoro in quota come un attività lavorativa che espone

Dettagli

Ministero della Difesa

Ministero della Difesa Ministero della Difesa DIREZIONE GENERALE DEGLI ARMAMENTI NAVALI --------- II REPARTO - 7ª DIVISIONE SPECIFICA TECNICA Gara a mezzo procedura ristretta tramite aggiudicazione al prezzo più basso per l

Dettagli

Lubri-roll. Esempio di installazione su Honda Varadero 1000

Lubri-roll. Esempio di installazione su Honda Varadero 1000 Lubri-roll Esempio di installazione su Honda Varadero 1000 Sistemazione serbatoio lubrificante. Tra le varie possibilità ho ritenuto che la posizione migliore per il serbatoio del lubrificante fosse nel

Dettagli

REQUISITI COSTRUTTIVI Il sistema di protezione classe A può essere inclinato dalla verticale per un angolo mi-

REQUISITI COSTRUTTIVI Il sistema di protezione classe A può essere inclinato dalla verticale per un angolo mi- SISTEMI DI PROTEZIONE MARGINE ANTICADUTA I sistemi di protezione margine temporanei sono impiegati nei cantieri edili per impedire che persone e oggetti cadano ad un livello inferiore da tetti, balconi,

Dettagli

Costruisci la leggendaria Yamato (fascicolo 3) Riccardo

Costruisci la leggendaria Yamato (fascicolo 3) Riccardo Eccomi per la terza volta a raccontare le esperienze di un principiante alle prese con la Yamato, la costruzione del modello avanza ancora un pochino, accompagnata come sempre da interessanti notizie,

Dettagli

RELAZIONE DI FINE TIROCINIO DI LAUREA MAGISTRALE

RELAZIONE DI FINE TIROCINIO DI LAUREA MAGISTRALE Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile per la Protezione dai Rischi Naturali RELAZIONE DI FINE TIROCINIO DI LAUREA MAGISTRALE Strumenti di misura del canale del moto ondoso Tutor Universitario:

Dettagli

Navi in Bottiglia Parte 03 Andrea Moia

Navi in Bottiglia Parte 03 Andrea Moia Costruzione Scafo Riprendiamo il nostro percorso. In questo numero vedremo la costruzione dello scafo e le varie tecniche che si possono utilizzare per imbottigliare un bel modello di nave! Prima di partire

Dettagli

La forma PG disegnata con GeoGebra

La forma PG disegnata con GeoGebra La forma PG disegnata con GeoGebra Decodifica del disegno di Claudio Rampini Claudio Rampini ha pubblicato la forma PG disegnata con GeoGebra. A me personalmente ha permesso di capire come è fatta una

Dettagli

MAX - DESIGN ALBERTO GHIRARDELLO IL COMODINO DA LETTURA GUIDA STEP BY STEP

MAX - DESIGN ALBERTO GHIRARDELLO IL COMODINO DA LETTURA GUIDA STEP BY STEP MAX - DESIGN ALBERTO GHIRARDELLO IL COMODINO DA LETTURA GUIDA STEP BY STEP STEP 1 A B B Indossando le protezioni adeguate, ottenere le seguenti porzioni dalla tavola lamellare di abete: 32 x 36 cm - 1

Dettagli

Metodo per ricavare le ordinate intermedie Antonio Uboldi

Metodo per ricavare le ordinate intermedie Antonio Uboldi Ricavarsi le Ordinate Intermedie Il carissimo Antonio ha finalmente mandato una risposta più che completa ad una mia domanda: "Ma come cavolo fai a ricavarti le ordinate intermedie con un cad? visto che

Dettagli

LIVELLATRICE TIPO 300L-400L. Per trattori con potenze da 100/180 cavalli TELAIO PROGETTATO COSTRUITO E CALCOLATO FINO A 300 CAVALLI

LIVELLATRICE TIPO 300L-400L. Per trattori con potenze da 100/180 cavalli TELAIO PROGETTATO COSTRUITO E CALCOLATO FINO A 300 CAVALLI LIVELLATRICE TIPO 300L-400L Per trattori con potenze da 100/180 cavalli TELAIO PROGETTATO COSTRUITO E CALCOLATO FINO A 300 CAVALLI Dati Informativi : Livellatrice trainata con predisposizone a comando

Dettagli

Portacartelle sospese Basic-Line

Portacartelle sospese Basic-Line Portacartelle sospese Basic-Line Il portacartelle modulare per mobili d'ufficio, casseforti e carrelli mobili. Il portacartelle Basic-Line offre un perfetto rapporto qualità-prezzo. Il suo telaio modulare

Dettagli

Illuminazione interruttore Fendinebbia by polarisrosso

Illuminazione interruttore Fendinebbia by polarisrosso CIAO A TUTTI, QUELLO DI SEGUITO È IL PROCEDIMENTO CHE HO USATO PER DARE LUCE AD I DUE TASTI DI FENDINEBBIA E RETRONEBBIA DELLA MIA Z3. HO FATTO QUALCHE FOTO E CHIEDO SCUSA PER LA QUALITA' DELLE STESSE,

Dettagli

Scheda tecnica MULTIMODULO H25

Scheda tecnica MULTIMODULO H25 Cassaforma in polipropilene rigenerato per la realizzazione di vespai ventilati Consumo CSL m 3 /m 2 Passaggio tubazioni n.1 Passaggio tubazioni n.2 H cm h cm L cm 0,033 Ø max 190 mm Ø max 120 mm 25 19,5

Dettagli

Si chiama scafo l insieme di tutte le strutture che costituiscono il corpo della nave.

Si chiama scafo l insieme di tutte le strutture che costituiscono il corpo della nave. Definizioni e Generalità La Nave, essendo un galleggiante, si compone di una parte immersa ed una emersa. La parte immersa appartiene ad un involucro stagno che conferisce alla nave la necessaria galleggiabilità;

Dettagli

AMON Suggerimenti per il LUNA ROSSA release 2 del 15 maggio 2009

AMON Suggerimenti per il LUNA ROSSA release 2 del 15 maggio 2009 AMON Suggerimenti per il LUNA ROSSA release 2 del 15 maggio 2009 Attenzione sono dei miei personali (Dario) suggerimenti iniziali dopo aver visto alcune imbarcazioni Luna Rossa. Non vogliono essere delle

Dettagli

ANDREA GAIL 1991 USA

ANDREA GAIL 1991 USA Massimo Parasassi http://digilander.libero.it/mparasassi/modellismo.htm ANDREA GAIL 1991 USA PROGETTAZIONE E COSTRUZIONE DEL MODELLO NAVIGANTE R. C. 3 PARTE 5 CANDELIERI BATTAGLIOLE BIDONI CARBURANTE -

Dettagli

MAECO di Simioli Nicoletta Via Vittor Pisani Viareggio (Lu) Italia P.I n. REA Lu

MAECO di Simioli Nicoletta Via Vittor Pisani Viareggio (Lu) Italia P.I n. REA Lu FENICE 500 FENICE 500 FENICE 500 TECNOLOGIA VINCENTE: La fotografia qui di fianco mostra una barca da lavoro in polietilene acquistata nel 2003 dal proprietario di un allevamento di pesci che opera quotidianamente

Dettagli

Dinghy s story by Diego Pannoni

Dinghy s story by Diego Pannoni Dinghy s story by Diego Pannoni Premessa: la scelta del modello, un Dinghy di m. 2,50, e relativi piani di costruzione della Dudley Dix (acquistati dall amico Leo della Nautikit) è stata dettata dall essere

Dettagli

La forma PG disegnata con GeoGebra

La forma PG disegnata con GeoGebra La forma PG disegnata con GeoGebra Decodifica del disegno di Claudio Rampini (Versione 2.0, Ottobre 2017) Claudio Rampini ha pubblicato la forma PG disegnata con GeoGebra. A me personalmente ha permesso

Dettagli

Carrelli a rulli continui Express I Super Robusti

Carrelli a rulli continui Express I Super Robusti Per carichi permanenti su maggiori distanze Per trasporti su maggiori distanze e/o con carichi continui. Per movimentazione di carichi pesanti su lunghe distanze o per un tempo prolungato, es. per lo spostamento

Dettagli

Minicorso Regole di Disegno Meccanico

Minicorso Regole di Disegno Meccanico Parte 2 Minicorso Regole di Disegno Meccanico di Andrea Saviano Linee di misura e linee di riferimento Linee per indicazioni particolari Quote e relativa disposizione Sistemi di quotatura Conicità, inclinazione

Dettagli

Facile Trovare il Centro Andrea Moia

Facile Trovare il Centro Andrea Moia Così è facile trovare il centro Vi sarà sicuramente capitato di dover trovare il centro perfetto di un tondino di legno. Ad esempio per centrare perfettamente il tondino su un tornio per legno, oppure

Dettagli

EMISSIONI IN ATMOSFERA

EMISSIONI IN ATMOSFERA STUDIO DI IMPATTO AMBIENTALE- PROCEDURA DI SCREENING MODIFICA IMPIANTO DI RECUPERO RIFIUTI NON PERICOLOSI SITO A VITTORIO VENETO IN VIA PIEMONTE N 5 RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA ELABORATO 2.3 EMISSIONI

Dettagli

I cannoni da 20 cm e la struttura dell'hangar di poppa

I cannoni da 20 cm e la struttura dell'hangar di poppa 13 Scala 1:250 www.model-space.it I cannoni da 20 cm e la struttura dell'hangar di poppa Strumenti e materiali Carta abrasiva ad acqua Carta abrasiva Colla per legno Colla cianoacrilica Stucco Pinzette

Dettagli

COME COSTRUIRE UNA TSUBA PER BOKEN

COME COSTRUIRE UNA TSUBA PER BOKEN COME COSTRUIRE UNA TSUBA PER BOKEN di Martina Scillieri MATERIALE E STRUMENTI - due pezzi di cuoio: è difficile trovare un pezzo di cuoio che sia spesso almeno 1 cm, per questo occorre unire due pezzi

Dettagli

PALI SERIE ECONOMY LINE

PALI SERIE ECONOMY LINE I pali della serie ECONOMY - LINE sono un compromesso ottimale tra economicità e qualità, grazie alle caratteristiche costruttive del palo che non ha parti chiuse e rimane perfettamente ispezionabile.

Dettagli

Il pezzo che richiede più tempo e che ci consente di sdoppiare il collegamento della tastiera di comando è questa tripla

Il pezzo che richiede più tempo e che ci consente di sdoppiare il collegamento della tastiera di comando è questa tripla Il pezzo che richiede più tempo e che ci consente di sdoppiare il collegamento della tastiera di comando è questa tripla 1 6 10 5 Questo è lo schema elettrico È realizzata utilizzando un pezzo di basetta

Dettagli

Lo scafo e il cannone antiaereo

Lo scafo e il cannone antiaereo 5 Scala 1:250 www.model-space.it Lo scafo e il cannone antiaereo Strumenti e materiali Carta abrasiva ad Nastro biadesivo acqua Matita Carta abrasiva Primer per metallo Colla per legno Pennello Colla cianoacrilica

Dettagli

WML. maglia e uncinetto CESTINO A FORMA DI CONIGLIETTO TRAD. SONIA

WML. maglia e uncinetto CESTINO A FORMA DI CONIGLIETTO TRAD. SONIA WML maglia e uncinetto CESTINO A FORMA DI CONIGLIETTO TRAD. SONIA Raccogli tutte le leccornie pasquali in questo adorabile cestino a forma di coniglietto. D ora in poi i piccoli adoreranno andare a caccia

Dettagli

COSTRUISCI LO SPITFIRE. Fasi 31-40

COSTRUISCI LO SPITFIRE. Fasi 31-40 Fasi 31-40 4 1 Fase Indice Pezzi Pagine 1 - Centine inferiori della punta dell ala 31 2 - Rinforzi delle centine 10 3 - Tubo 74-76 4 - Listello di legno da 3 x 3 x 300 mm 1 - Deriva 32 2 - Listello di

Dettagli

CALIBRI UN CALIBRO PER OGNI VOSTRA ESIGENZA

CALIBRI UN CALIBRO PER OGNI VOSTRA ESIGENZA CALIBRI UN CALIBRO PER OGNI VOSTRA ESIGENZA UN CALIBRO PER OGNI VOSTRA ESIGENZA PRATICI, VERSATILI, ADATTI AI DIVERSI UTILIZZI, REALIZZATI IN ACCIAIO. Un utile attrezzo per verificare la geometria delle

Dettagli

feel the future! hsb Specials recreating pools

feel the future! hsb Specials recreating pools feel the future! hsb Specials recreating pools Struttura della costruzione Struttura parete vasca La parete della vasca in acciaio inossidabile è autoportante fino a una profondità dell acqua di 2,2 m.

Dettagli

Nocchiero. Appunti di scienze nautiche a cura del Prof. Natalino Usai. Piano di costruzione

Nocchiero. Appunti di scienze nautiche a cura del Prof. Natalino Usai. Piano di costruzione Nocchiero Appunti di scienze nautiche a cura del Prof. Natalino Usai Piano di costruzione Piano di costruzione Il piano di costruzione è il disegno delle sezioni geometriche della nave vista sul piano

Dettagli

REGOLAMENTO DI CLASSE AC100 EXTREME 2014

REGOLAMENTO DI CLASSE AC100 EXTREME 2014 REGOLAMENTO DI CLASSE AC100 EXTREME 2014 INTRODUZIONE La AC100 extreme è una classe velica di tipo monoscafo, che richiama le forme tipiche delle barche di Coppa America sviluppate dal 1992 al 2007, aventi

Dettagli

Tenuta laterale. Rotaia LM. Figura 1: Struttura della guida LM tipo HRW

Tenuta laterale. Rotaia LM. Figura 1: Struttura della guida LM tipo HRW Guida LM Tipo HRW con rotaia larga a capacità di carico uguale in tutte le direzioni Frontale di ricircolo Tenuta frontale Nipplo ingrassatore Carrello LM Sfere Lamierino Tenuta laterale Rotaia LM Figura

Dettagli

Achilles Ajax. Exeter

Achilles Ajax. Exeter Scenografie Il quadrante di mare in cui si svolgerà la battaglia rappresenta schematicamente la situazione del Rio della Plata: due profili costieri chiudono i lati lunghi e sono presenti due secche nella

Dettagli

I Golfari Vinicio Ciccarelli

I Golfari Vinicio Ciccarelli I golfari Salve a tutti, nell attrezzatura navale, il golfare è un anello di metallo saldamente assicurato allo scafo o ad altre strutture dell'imbarcazione, e viene usato per agganciarvi paranchi, carrucole,

Dettagli

MP3-Player - altoparlante stereo

MP3-Player - altoparlante stereo 109.999/110.349/ 110.350/ 110.361 MP3-Player - altoparlante stereo Avvertenza: I kit della OPITEC non sono generalmente oggetti a carattere ludico che normalmente si trovano in commercio, ma sono sussidi

Dettagli

indicazione delle quote: UNI 3973/89 (pag. 1)

indicazione delle quote: UNI 3973/89 (pag. 1) Quotatura - Linee di misura e di riferimento e criteri di indicazione delle quote: UNI 3973/89 (pag. 1) Linee di misura e di riferimento e criteri di indicazione delle quote La linea di misura ha lo scopo

Dettagli

Petroselli F. s.r.l. -ILCEPPOROMA

Petroselli F. s.r.l. -ILCEPPOROMA Petroselli F. s.r.l. -ILCEPPOROMA Via di Grotta Perfetta n.553/a 00 Roma tel. 0.51.59.59.93 fax 0.89.8..0 www.ilcepporoma.com email: info@petroselli.net whatsapp -sms 391.3.83.38 DESCRIZIONE PRODOTTO Struttura

Dettagli

Carrellino per la cassetta Tethford

Carrellino per la cassetta Tethford Carrellino per la cassetta Tethford La cassetta Tethford, quando viene svuotata, pesa poco meno di 20Kg, un bel peso, poi, a volte, dalla piazzola del campeggio al punto di svuotamento, c è da fare parecchia

Dettagli

Simulazione numerica delle prove di rimorchio in acqua calma di un peschereccio. Daniele Peri, E.F. Campana

Simulazione numerica delle prove di rimorchio in acqua calma di un peschereccio. Daniele Peri, E.F. Campana ÁÆ Ë Æ Simulazione numerica delle prove di rimorchio in acqua calma di un peschereccio Daniele Peri, E.F. Campana Committente: Intermarine SpA Loc. Cà del Sale PO Box 185 19038 SARZANA (SP) Roma, Gennaio

Dettagli

SCHEDA TECNICA MULTIMODULO H40 CASSAFORMA IN POLIPROPILENE RIGENERATO PER LA REALIZZAZIONE DI VESPAI VENTILATI

SCHEDA TECNICA MULTIMODULO H40 CASSAFORMA IN POLIPROPILENE RIGENERATO PER LA REALIZZAZIONE DI VESPAI VENTILATI SCHEDA TECNICA MULTIMODULO H40 CASSAFORMA IN POLIPROPILENE RIGENERATO PER LA REALIZZAZIONE DI VESPAI VENTILATI Consumo CSL m 3 /m 2 Passaggio tubazioni n.1 Passaggio tubazioni n.2 0,050 Ø max 22 cm Ø max

Dettagli

Compito di Discipline Nautiche I

Compito di Discipline Nautiche I Compito di Discipline Nautiche I Cognome Nome Classe 1) Con il Termine MARPOL cosa si intende? La Convenzione Internazionale per la prevenzione dell inquinamento causato da navi. La Convenzione Internazionale

Dettagli

Costruisci la Nave Romana

Costruisci la Nave Romana Costruisci la Nave Romana I raccoglitori dei fascicoli sono disponibili in edicola contestualmente alle uscite 20 e 40. Per chi sottoscrive l'abbonamento, i raccoglitori sono in omaggio! Uscita Data Allegati

Dettagli

Come realizzare una taglierina di Franco Fissore

Come realizzare una taglierina di Franco Fissore Come realizzare una taglierina di Franco Fissore Le caviglie di legno, che per tutta l epoca della marineria a vela classica, vale a dire quella in legno, hanno rappresentato il mezzo migliore per fissare

Dettagli

SKL-Schoeneweide. Manuale montaggio. Parti che compongono il kit.

SKL-Schoeneweide. Manuale montaggio. Parti che compongono il kit. SKL-Schoeneweide Manuale montaggio Parti che compongono il kit. Come prima operazione è necessario ripulire le stampante da eventuali residui di resina e sbavature. Rendere ruvide le parti che andranno

Dettagli