SP.I.S.A. SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN STUDI SULL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SP.I.S.A. SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN STUDI SULL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA"

Transcript

1 IL DIRETTORE Prot. N.227/2012 VISTO l art. 23 co. 2 della L. 240/2010; VISTO il Decreto Rettorale n 418/2011 Regolamento di Ateneo per la disciplina dei contratti di insegnamento e di tutorato; VISTE le linee di indirizzo per la programmazione didattica dell anno accademico 2012/2013; VISTA la delibera del Consiglio della Scuola del 13 luglio 2012 con la quale è stato deliberato il ricorso allo strumento contrattuale per l affidamento di attività di tutorato da svolgere nell ambito del corso biennale di specializzazione in Studi sull Amministrazione Pubblica sotto la responsabilità del Prof. Franco Mastragostino EMANA Il seguente bando di selezione per la copertura di n. 1 contratto per attività di tutorato nell ambito dei progetti a carattere internazionale collegati ai corsi del primo e secondo anno della Scuola per l a.a. 2012/ Requisiti di partecipazione: Possono presentare domanda coloro che sono in possesso della laura triennale in Scienze Giuridiche o magistrale in Giurisprudenza ed equipollenti, nonché gli specializzati presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni legali o la Scuola di Specializzazione in Studi sull Amministrazione Pubblica. E escluso dalla partecipazione al concorso il personale dipendente dalle Università italiane. Alla selezione non possono partecipare coloro che abbiano un grado di parentela o di affinità fino al quarto grado compreso con un professore appartenente al Dipartimento di Scienze Giuridiche o alla Scuola di Specializzazione in Studi sull Amministrazione Pubblica, ovvero con il Rettore, o un componente del Consiglio di Amministrazione dell Ateneo. Gli ex dipendenti dell Alma Mater Studiorum possono partecipare alla selezione solo se cessati, dopo aver maturato i requisiti previsti dall art. 10 co. 1 del d.lgs 165/ per il pensionamento di vecchiaia. Se collocati in quiescenza, devono essere trascorsi almeno 5 anni fra il momento della cessazione e il termine di scadenza del bando. I contratti di tutorato sono incompatibili con gli assegni di tutorato ex DM 198/ Oggetto del contratto Descrizione delle attività: Il tutor ha l obbligo di: - collaborazione nella gestione delle procedure da seguirsi per la stipulazione degli Accordi bilaterali tra l Università di Bologna e le Università straniere; 1 Requisito anagrafico del raggiungimento dei 65 anni di età (per l anno 2011 per le donne il limite è di 61 anni)

2 - collaborazione nella gestione della corrispondenza informativa, anche telematica, con le Università straniere; - traduzione della documentazione trasmessa dalle Università straniere e redazione di aggiornamenti sull attività dell Università di Bologna da inviare ad esse; - partecipazione in veste di collaboratrice dell Università di Bologna alle riunioni sul territorio nazionale e straniero con i rappresentanti delle Università straniere; - supporto nelle relazioni in lingua estera con il personale straniero; - collaborazione nella predisposizione dei learning-agreement degli studenti e nella successiva attività di riconoscimento degli esami sostenuti all estero; - cura dei rapporti con l Ufficio Relazioni Internazionali; - effettuare almeno 1 pomeriggio di ricevimento degli specializzandi alla settimana, con calendario prefissato. Ore complessive:le ore complessive del contratto sono Tipo di attività richiesta Durata dell attività: il contratto ha durata annuale. La spesa complessiva annua a carico della Scuola per il contratto è di lordi (comprensivi di oneri a carico dell ente, ritenute fiscali e previdenziali a carico del vincitore ed eventuali spese di viaggio, vitto e alloggio). 4. Diritti e doveri dei tutor I tutor didattici garantiscono lo svolgimento delle attività di supporto e assistenza alla didattica, coordinando la propria attività con il programma delle attività formative del corso di studio. 5. Modalità e termini di presentazione delle domande La domanda per la partecipazione al concorso di cui al presente bando deve essere indirizzata al Direttore della Scuola di Specializzazione in Studi sull Amministrazione Pubblica ed inviata o consegnata a: Alma Mater Studiorum Università di Bologna - Scuola di Specializzazione in Studi sull Amministrazione pubblica, Via Belmeloro Bologna entro le ore 12 del giorno 10 ottobre Ai sensi dell art. 39 del DPR 28 dicembre 2000, n. 445, non è richiesta l autenticazione della sottoscrizione della domanda. Alla domanda deve essere allegata la seguente documentazione: curriculum vitae elenco titoli e pubblicazioni (copia delle pubblicazioni potrà essere richiesta successivamente) 6. Modalità di selezione e di valutazione comparativa dei titoli La commissione che procederà alla valutazione dei candidati è nominata con delibera del Consiglio della Scuola. La valutazione avverrà attraverso l esame dei curricula ed eventuale colloquio. La graduatoria dei candidati idonei ha validità esclusivamente per l anno accademico 2012/13 e verrà pubblicata nella sede della Scuola.

3 7. Obblighi a carico del vincitore Il candidato risultato vincitore, dipendente di altro ente pubblico, deve produrre, prima dell inizio dell attività didattica, il nulla osta della struttura di appartenenza. Il candidato risultato vincitore, se dottorando o assegnista di ricerca, deve, preventivamente allo svolgimento dell attività, acquisire il nulla osta rispettivamente del Collegio dei Docenti del Dottorato e del docente Responsabile dell assegno di ricerca. 8. Modalità di presentazione di eventuali ricorsi I candidati che abbiano interesse possono presentare ricorso al Magnifico Rettore avverso le decisioni delle commissioni giudicatrici entro 15 giorni dalla pubblicazione sul sito web della Facoltà dell esito della selezione; il Rettore decide entro i 30 giorni successivi, sentita una commissione di tre membri da lui stesso nominata per l esame del ricorso. 9. Norma di salvaguardia La stipula del contratto con il candidato vincitore è condizionata alla positiva conclusione del procedimento di approvazione. Bologna, 24 settembre 2012 Il Direttore della Scuola Prof. Franco Mastragostino

4 Al Direttore della SPISA Oggetto: domanda di ammissione al bando di concorso per l attribuzione di n. assegn di tutorato per l a.a. 2012/2013 presso la SPISA prot. n. Il/La sottoscritto/a: Cognome Nome Nat a il Residente a in via Codice fiscale CHIEDE di essere ammesso alla selezione indicata in oggetto. A tal fine, ai sensi degli artt. 19, 46 e 47 del D.P.R. 28/12/2000 n.445 in materia di Documentazione Amministrativa, e consapevole delle sanzioni penali, nel caso di dichiarazioni mendaci, di formazione o uso di atti falsi, richiamate dall'art.76 del D.P.R. sopra citato, Il/La sottoscritto/a chiede inoltre che le comunicazioni da parte dell Ateneo relative alla presente procedura siano trasmesse ai seguenti recapiti: Via... numero civico.. Presso:..... C.A.P.. Comune.... (Provincia di.) indirizzo [obbligatorio]... telefono fisso..... telefono cellulare..

5 ELENCO DOCUMENTI DA ALLEGARE: 1. curriculum personale e formativo; 2. fotocopia di un valido documento di identità 3. eventuali titoli e pubblicazioni. Il/La sottoscritta dichiara di avere preso visione del bando di selezione e di tutte le clausole che lo compongono e di averle accettate integralmente. I dati personali raccolti saranno trattati nel rispetto dei principi e delle disposizioni del Decreto Legislativo n. 196/2003 in materia di tutela della riservatezza e comunque esclusivamente per le finalità di gestione della procedura concorsuale. Data NOTE: a) La firma è obbligatoria, pena la nullità della domanda Firmare per esteso b) Per eventuali informazioni relative alla compilazione del presente modulo è possibile rivolgersi al seguente recapito telefonico: dott. Teresa Libonati, tel. 051/