OpenCivitas 3.0 FOCUS SULLE FUNZIONI DI ISTRUZIONE PUBBLICA DEI COMUNI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "OpenCivitas 3.0 FOCUS SULLE FUNZIONI DI ISTRUZIONE PUBBLICA DEI COMUNI"

Transcript

1 OpenCivitas 3.0 INFORMAZIONI TRASPARENTI PER MIGLIORARE LA GESTIONE DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI FOCUS SULLE FUNZIONI DI ISTRUZIONE PUBBLICA DEI COMUNI Roma, 22 maggio 2018 PAOLO MAZZEO SOSE SPA

2 FUNZIONI DI ISTRUZIONE PUBBLICA ISTRUZIONE Le Funzioni di istruzione pubblica comunali attengono, ad una serie di attività, obbligatorie e non, necessarie a supportare ed agevolare la fruizione del servizio educativo. Si compongono dei seguenti servizi: Scuola dell infanzia Altri ordini di scuola (primaria e secondaria di primo e secondo grado) Trasporto Refezione Assistenza e trasporto disabili Altri servizi complementari (es.centri estivi) % FABBISOGNO STANDARD SOCIALE 14% ASILO NIDO 4% AFFARI GENERALI 20% Spesa storica pro capite RIFIUTI 25% TPL 3% TERRITORIO E VIABILITÀ 14% POLIZIA LOCALE 7% ISTRUZIONE PUBBLICA 13% 2

3 LA STIMA DEI FABBISOGNI STANDARD I COSTI STANDARD DEL SETTORE ISTRUZIONE Servizi svolti misurabili in modo non ambiguo Funzione di costo Componenti per il calcolo del fabbisogno standard Costo standard Costo standard base per abitante tra 3-14 anni 516, Costo standard diretto Differenziato in base ai fattori di offerta Cluster di appartenenza % classi con tempo prolungato da -297 a , % classi con tempo pieno 0, % di utenti trasportati nei comuni con e senza plessi 4, Fabbisogno standard % di utenti della mensa scolastica % di utenti disabili trasportati scuola infanzia, primaria e secondaria % di utenti dei centri estivi e alunni del pre-post scuola 6, , , % di alunni disabili delle scuole comunali 610, % di alunni della scuola comunale 12, Quantità dei servizi offerti Popolazione in età 3-14 anni Locazioni immobiliari ad uso ufficio mensili al mq (scostamento % dalla media pari a 4,35) Retribuzioni medie del settore privato (scostamento % dalla media pari a ,82) 0, , Diseconomie di scala (inversa della popolazione residente 3-14 anni) 3218, Alunni della scuola privata 338, Metri quadri dei plessi comunali e statali 3, Plessi comunali e statali 12202,

4 PESO DELLE DETERMINANTI DEL FABBISOGNO DELL ISTRUZIONE PUBBLICA Composizione % del fabbisogno standard per abitante tra 3 e 14 anni 2015 Plessi comunali e statali Mq plessi comunali e statali Alunni scuola privata Diseconomie di scala Retribuzioni medie settore privato Costo locazioni immobiliari uso ufficio % alunni scuole comunali % alunni disabili scuole comunali % utenti centri estivi e alunni pre-post scuola % utenti disabili trasportati (infanzia, primaria e secondaria) % utenti mensa scolastica % utenti trasportati % classi tempo pieno % classi tempo prolungato Popolazione residente tra 3 e 14 anni -5% 0% 5% 10% 15% 20% 25% 30% 35% 40% 45% LIVELLO DELLA SPESA (SPESA STORICA FABBISOGNO STANDARD ) / FABBISOGNO STANDARD 4

5 FUNZIONI DI ISTRUZIONE PUBBLICA Valori medi per fascia ab. Valori medi per Regione 0,5 0,45 0,45 0,4 0,4 0,35 0,35 0,3 0,3 0,25 0,25 0,2 0,2 0,15 0,15 0,1 0,1 0,05 0, Meno di 500 Ab Ab Ab Ab Ab Ab Ab Ab. Oltre Ab. Utenti trasportati scuola infanzia, primaria e secondaria - Proclient Utenti della mensa - Proclient Utenti dei centri estivi e del pre-post scuola - Proclient Utenti trasportati scuola infanzia, primaria e secondaria - Proclient Utenti della mensa - Proclient Utenti dei centri estivi e del pre-post scuola - Proclient 5

6 LA DEFINIZIONE DEL LIVELLO DEI SERVIZI DEL SETTORE ISTRUZIONE Utenti Descrizione variabili Pesi aggregazione UTENTI TRASPORTATI M03, M04 - Utenti trasportati nei comuni senza plessi statali e comunali e senza alunni delle scuole comunali e private M03, M04 - Utenti trasportati nei comuni con plessi statali e comunali o alunni delle scuole comunali e private M06, M08 - Utenti disabili trasportati della scuola dell infanzia, primaria e secondaria 0,7075 0,7075 6,0175 UTENTI DELLA MENSA (M01 + M02) / Utenti della mensa 1,0000 UTENTI DEI CENTRI ESTIVI E ALUNNI DEL PRE-POST SCUOLA M09 - Utenti dei centri estivi e alunni del prepost scuola 0,1685 Livello dei servizi svolti Fascia di abitanti Livello medio dei servizi svolti < 500 0, < , < , < , < , < , < , < , < , Oltre , (Livello dei servizi svolti Livello medio dei servizi svolti ) Livello medio dei servizi svolti 6

7 Navighiamo insieme

8 ANALISI DELLE PRESTAZIONI Quota % di Utenti trasportati rispetto alla popolazione 3-14 anni Quota % di Utenti della mensa rispetto alla popolazione 3-14 anni Quota % di Utenti dei centri estivi e alunni del pre-post scuola rispetto alla popolazione 3-14 anni Quota % di Utenti disabili trasportati scuola dell'infanzia, primaria e secondaria rispetto agli alunni disabili Medie nazionali 10,86 23,58 8,98 7,20 Piemonte Lombardia Veneto Liguria Emilia-Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Trasporto Refezione Centri estivi e pre-post scuola Trasporto alunni disabili 8-200% -100% 0% 100% 200% Scostamenti % rispetto alla media nazionale *Dati anno 2013

9 SCENARI DI OFFERTA ISTRUZIONE* Scenario benchmark media nazionale di fascia Maggior costo di 425 milioni di euro 9 Servizi centri estivi e pre-post scuola classi a tempo prolungato classi a tempo pieno utenti della mensa Costi incrementali 0,59% 0,36% 0,67% 4,69% trasporto 2,22% trasporto disabili 0,46% Totale 8,99% Regione Costi incrementali Piemonte 5,34% Lombardia 6,66% Veneto 9,02% Liguria 3,37% E. Romagna 4,62% Toscana 2,99% Umbria 8,77% Marche 6,63% Lazio 4,31% Abruzzo 10,87% Molise 16,11% Campania 23,68% Puglia 24,22% Basilicata 8,91% Calabria 17,12% Totale 8,99% Fascia di abitanti Costi incrementali < ,55% < ,79% < ,65% < ,47% < ,80% < ,00% < ,03% < ,60% < ,13% Oltre ,82% Totale 8,99% *Dati anno 2013

10 @sosesocial Soluzioni per il Sistema Economico Via Mentore Maggini 48/C Roma t f

11 8 OPENCIVITAS - CERCA

12 8 OPENCIVITAS - NAVIGA

13 8 OPENCIVITAS - CONFRONTA

14 9 OPENCIVITAS - INDICATORI

15 10 OPENCIVITAS - INDICATORI

16 11 ANALISI DELLA PERFORMANCE

17 SCENARI DI OFFERTA ISTRUZIONE Elaborazione di scenari di costo/fabbisogno rimodulando le determinanti del fabbisogni standard, ipotizzando dei valori obiettivo (media nazionale per fascia di abitanti) per i servizi complementari LEP e riapplicando la funzione di costo in precedenza definita alle variabili modificate Servizi complementari oggetto di simulazione Fasce di abitanti quota classi con tempo prolungato della scuola secondaria di primo grado statale e comunale, quota classi a tempo pieno della scuola primaria statale e comunale, utenti trasportati nei comuni senza plessi statali e comunali, senza alunni scuole comunali e private, utenti trasportati nei comuni con plessi statali e comunali o alunni scuole comunali e private, utenti della mensa, utenti disabili trasportati scuola dell'infanzia, primaria e secondaria, utenti dei centri estivi e alunni del pre-post scuola. Meno di 500 Abitanti Abitanti Abitanti Abitanti Abitanti Abitanti Abitanti Abitanti Abitanti Oltre Abitanti 17

18 ANALISI DELLE PRESTAZIONI ISTRUZIONE* Quota % classi a tempo pieno della scuola primaria statale e comunale Quota % classi con tempo prolungato della scuola secondaria di primo grado statale e comunale Medie nazionali 34,48 15,65 Piemonte Lombardia Veneto Liguria Emilia-Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Tempo pieno Tempo prolungato -200% -100% 0% 100% 200% 18 Scostamenti % rispetto alla media nazionale *Dati anno 2013

19 Livello dei servizi ANALISI DELLA PERFORMANCE REGIONALE 10 Minore Spesa Maggiore Livello dei Servizi Maggiore Spesa Maggiore Livello dei Servizi Toscana Marche Piemonte Liguria Emilia-Romagna Abruzzo Basilicata Umbria Veneto Lombardia Lazio Calabria Molise Campania Puglia 0 19 Minore Spesa Minore Livello dei Servizi Livello della spesa Maggiore Spesa storica Minore Livello dei Servizi

OpenCivitas 3.0 INFORMAZIONI TRASPARENTI PER MIGLIORARE LA GESTIONE DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI.

OpenCivitas 3.0 INFORMAZIONI TRASPARENTI PER MIGLIORARE LA GESTIONE DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI. www.opencivitas.it OpenCivitas 3.0 INFORMAZIONI TRASPARENTI PER MIGLIORARE LA GESTIONE DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI Workshop Martedì, 22 maggio 16:15 17:45 Focus su istruzione pubblica, asili nido e sulle

Dettagli

OpenCivitas 3.0 SERVIZI DI ASILO NIDO. KATIA PIRO SOSE SpA. Roma, 22 maggio

OpenCivitas 3.0 SERVIZI DI ASILO NIDO. KATIA PIRO SOSE SpA. Roma, 22 maggio www.opencivitas.it OpenCivitas 3.0 INFORMAZIONI TRASPARENTI PER MIGLIORARE LA GESTIONE DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI SERVIZI DI ASILO NIDO KATIA PIRO SOSE SpA Roma, 22 maggio 2018 LE FUNZIONI FONDAMENTALI

Dettagli

I Fabbisogni standard e il nodo della perequazione. a cura di Larysa Minzyuk Roma 10/11/2016

I Fabbisogni standard e il nodo della perequazione. a cura di Larysa Minzyuk Roma 10/11/2016 I Fabbisogni standard e il nodo della perequazione a cura di Larysa Minzyuk Roma 10/11/2016 Indice Parte 1. Trasferimenti perequativi in un sistema di finanza multilivello - Programmi perequativi - Indicatori

Dettagli

OpenCivitas 3.0 INFORMAZIONI TRASPARENTI PER MIGLIORARE LA GESTIONE DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI. Province e città metropolitane

OpenCivitas 3.0 INFORMAZIONI TRASPARENTI PER MIGLIORARE LA GESTIONE DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI. Province e città metropolitane www.opencivitas.it OpenCivitas 3.0 INFORMAZIONI TRASPARENTI PER MIGLIORARE LA GESTIONE DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI Province e città metropolitane Claudia Settimi - SOSE SpA Roma, 22 maggio 2018 FUNZIONI

Dettagli

Fare clic per modificare lo stile del titolo

Fare clic per modificare lo stile del titolo I fabbisogni standard dei comuni Stime per i servizi di Istruzione pubblica e Asilo nido Riunione CTFS del 20 luglio 2016 Fare clic per modificare lo stile del titolo ODG (I RISULTATI DELLE STIME) DETERMINANTI

Dettagli

SOSE - SOLUZIONI PER IL SISTEMA ECONOMICO

SOSE - SOLUZIONI PER IL SISTEMA ECONOMICO SOSE - SOLUZIONI PER IL SISTEMA ECONOMICO Roma, 24 maggio 2017 DATI CHE CREANO VALORE www.sose.it SOSE - SOLUZIONI PER IL SISTEMA ECONOMICO SPA E una Società partecipata dal Ministero dell'economia e delle

Dettagli

OpenCivitas 3.0 LOCALI. Workshop Martedi, 23 maggio 10:00 11:30

OpenCivitas 3.0 LOCALI. Workshop Martedi, 23 maggio 10:00 11:30 OpenCivitas 3.0 INFORMAZIONI TRASPARENTI PER MIGLIORARE LA GESTIONE DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI Workshop Martedi, 23 maggio 10:00 11:30 Focus su ambiente, territorio e servizi sociali dei comuni Roberto

Dettagli

SPESA STORICA E FABBISOGNI STANDARD. METODOLOGIA ED APPLICAZIONE

SPESA STORICA E FABBISOGNI STANDARD. METODOLOGIA ED APPLICAZIONE SPESA STORICA E FABBISOGNI STANDARD. METODOLOGIA ED APPLICAZIONE FOCUS: FUNZIONI DI ISTRUZIONE PUBBLICA A cura di PAOLO MAZZEO SOSE SPA 1. IL PESO DELLE FUNZIONI DI ISTRUZIONE PUBBLICA 2. IL CALCOLO DEI

Dettagli

NOTA ILLUSTRATIVA DEL SISTEMA DI CALCOLO DEGLI INDICATORI

NOTA ILLUSTRATIVA DEL SISTEMA DI CALCOLO DEGLI INDICATORI NOTA ILLUSTRATIVA DEL SISTEMA DI CALCOLO DEGLI 11/09/2018 Il rapporto è stato realizzato da SOSE - Soluzioni per il sistema economico S.p.A. Sede legale e operativa Via Mentore Maggini n. 48C 00143 Roma

Dettagli

autosnodato auto-treno con rimorchio totale incidenti trattore stradale o motrice auto-articolato

autosnodato auto-treno con rimorchio totale incidenti trattore stradale o motrice auto-articolato Tab. IS.9.1a - Incidenti per tipo di e - Anni 2001-2013 a) Valori assoluti Anno 2001 o a altri Piemonte 16.953 23.818 19 77 167 146 80 67 1.942 123 254 153 50 59 824 1.920 1.037 653 50 4 23 0 112 31.578

Dettagli

Anno TOT CAPACITA' RICETTIVA FLUSSI TURISTICI 05/02/2019 TOTALE ITALIANI

Anno TOT CAPACITA' RICETTIVA FLUSSI TURISTICI 05/02/2019 TOTALE ITALIANI 1 - TOT Anno 2018 EXTR 527 4439 4966 28582 65265 93847 14436 22139 36575 15068 22474 37542 9557727 19675376 29233103 Lazio 912 219.840 411.696 140.452 331.490 360.292 743.186 Lombardia 903 145.687 275.986

Dettagli

Struttura Ex asl impegni prestazioni costo prestazioni Ticket Regione H , ,76 Basilicata H

Struttura Ex asl impegni prestazioni costo prestazioni Ticket Regione H , ,76 Basilicata H Struttura Ex asl impegni prestazioni costo prestazioni Ticket Regione H02 102 4.663 6.145 159.302,40 51.697,76 Basilicata H03 102 9.222 12.473 252.025,98 136.892,31 Basilicata H04 102 3.373 3.373 230.650,00

Dettagli

Struttura Ex asl impegni prestazioni costo Ticket Regione

Struttura Ex asl impegni prestazioni costo Ticket Regione Struttura Ex asl impegni prestazioni costo Ticket Regione H02 102 3.244 4.234 prestazioni 106.541,38 39.721,59 Basilicata H03 102 6.820 9.139 183.359,67 103.341,43 Basilicata H04 102 2.243 2.243 150.815,00

Dettagli

Affitti Quota Latte - Periodo 2014/2015

Affitti Quota Latte - Periodo 2014/2015 Affitti Quota Latte - Periodo 2014/2015 PIEMONTE 603 1.127 87.148.771 13,0 144.525 VALLE D'AOSTA 80 88 1.490.121 0,2 18.627 LOMBARDIA 1.503 2.985 280.666.835 41,8 186.738 PROV. AUT. BOLZANO 1 1 31.970

Dettagli

Agenda. Definizione del modello e principali ipotesi. Risultati complessivi. Dettaglio per livello educativo

Agenda. Definizione del modello e principali ipotesi. Risultati complessivi. Dettaglio per livello educativo CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 11/93/CR8a/C9 PROPOSTA DI NUOVI CRITERI DI RIPARTO DEGLI ORGANICI DEL PERSONALE DOCENTE Roma, 27 luglio 2011 Agenda Definizione del modello e principali

Dettagli

Agenda. Definizione del modello e principali ipotesi. Risultati complessivi. Dettaglio per livello educativo

Agenda. Definizione del modello e principali ipotesi. Risultati complessivi. Dettaglio per livello educativo Roma, 27 luglio 2011 PROPOSTA DI NUOVI CRITERI DI RIPARTO DEGLI ORGANICI DEL PERSONALE DOCENTE 11/93/CR8a/C9 CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME Agenda Definizione del modello e principali

Dettagli

Anno Regione Euro AL BE BG BM EL GA IB IG ND Totale 2017 PIEMONTE EURO

Anno Regione Euro AL BE BG BM EL GA IB IG ND Totale 2017 PIEMONTE EURO Automobile Club d'italia - Distribuzione Parco Veicoli (esclusi rimorchi) per Anno, Regione, Norma Euro e Alimentazione Categorie: AV elaborazione del 16-11-2018 2017 PIEMONTE EURO 0 47 183.851 12.184

Dettagli

Fare clic per modificare lo stile del titolo

Fare clic per modificare lo stile del titolo Dalla perequazione dei costi alla perequazione dei servizi I fabbisogni standard e il nodo dei livelli essenziali delle prestazioni Fare clic per modicare lo stile del titolo Marco Stradiotto e Francesco

Dettagli

RISORSE FINANZIARIE PER LA COSTITUZIONE DEI FONDI REGIONALI (Art. 42 C.C.N.L.) ANNO 2001

RISORSE FINANZIARIE PER LA COSTITUZIONE DEI FONDI REGIONALI (Art. 42 C.C.N.L.) ANNO 2001 TABELLA A RISORSE FINANZIARIE PER LA COSTITUZIONE DEI FONDI REGIONALI ANNO 2001 EURO LIRE Indennità di fissa -. 4.728.000 x 9959 unità (1) 24.317.968,05 47.086.152.000 Indennità di direzione - parte variabile

Dettagli

Gennaio-Novembre 2018

Gennaio-Novembre 2018 1 - TOT CONSISTENZA RICETTIVA E RILEVATI NEGLI ESERCIZI RICETTIVI Gennaio-Novembre 2018 EXTR 528 4398 4926 28617 65025 93642 14456 22060 36516 15090 22403 37493 8785278 18138949 26924227 Lazio 912 196.079

Dettagli

Prodotto interno lordo per ripartizione geografica, in Italia e in Sardegna: variazioni percentuali 2005 su 2004

Prodotto interno lordo per ripartizione geografica, in Italia e in Sardegna: variazioni percentuali 2005 su 2004 Prodotto interno lordo per ripartizione geografica, in Italia e in Sardegna: variazioni percentuali 2005 su 2004 NORD-ORIENTALE NORD-OCCIDENTALE ITALIA MEZZOGIORNO ITALIA CENTRALE -0,5 0,0 0,5 1,0 1,5

Dettagli

ENTRATE E SPESE NEI BILANCI DELLE REGIONI A STATUTO ORDINARIO. Maria Flavia Ambrosanio

ENTRATE E SPESE NEI BILANCI DELLE REGIONI A STATUTO ORDINARIO. Maria Flavia Ambrosanio LA STRUTTURA E IL CONTROLLO DEI BILANCI NELLE REGIONI A STATUTO ORDINARIO ENTRATE E SPESE NEI BILANCI DELLE REGIONI A STATUTO ORDINARIO Maria Flavia Ambrosanio Università Cattolica del Sacro Cuore - Milano,

Dettagli

standard per l istruzione Giampaolo Arachi Convegno Federalismo e Scuola Giovedi 3 dicembre 2009

standard per l istruzione Giampaolo Arachi Convegno Federalismo e Scuola Giovedi 3 dicembre 2009 La quantificazione dei fabbisogni standard per l istruzione Giampaolo Arachi Convegno Federalismo e Scuola Giovedi 3 dicembre 2009 Sommario Metodi alternativi per la determinazione dei fabbisogni standard

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Dipartimento per l'istruzione Direzione Generale per il Personale Scolastico

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Dipartimento per l'istruzione Direzione Generale per il Personale Scolastico TABELLA "A" Dotazioni organiche regionali anno scolastico 2012-2013 Abruzzo 5.195 5.124-71 Basilicata 2.898 2.815-83 Calabria 9.859 9.612-247 Campania 23.944 23.430-514 Emilia Romagna 12.801 12.826 25

Dettagli

PROPOSTA AL M.I.T. DI RIPARTO 2005 DEL FONDO NAZIONALE PER LA LOCAZIOONE (Art. 11 Legge 431/98)

PROPOSTA AL M.I.T. DI RIPARTO 2005 DEL FONDO NAZIONALE PER LA LOCAZIOONE (Art. 11 Legge 431/98) RIPARTIZIONE 90% DEL FONDO Pesi attribuiti 25 10 25 15 15 10 100 Indice alta tensione (A) Indice PIL pro capite (B) Inversione proporzione Indice abitazioni in affitto (C) Indice Popolazione Anziana (D)

Dettagli

Fare clic per modificare lo stile del titolo

Fare clic per modificare lo stile del titolo Dalla perequazione dei costi alla perequazione dei servizi I fabbisogni standard e il nodo dei livelli essenziali delle prestazioni Fare clic per modicare lo stile del titolo Marco Stradiotto e Francesco

Dettagli

I FABBISOGNI STANDARD PER I COMUNI E PER LE PROVINCE

I FABBISOGNI STANDARD PER I COMUNI E PER LE PROVINCE TITOLO CONVEGNO DELLA UTIFAR PRESENTAZIONE I FABBISOGNI STANDARD PER I COMUNI E PER LE PROVINCE Inserisci RICCIONE 2 il APRILE sottotitolo 2011 BERGAMO 12 MAGGIO 2014 1 I FABBISOGNI STANDARD I Fabbisogni

Dettagli

Grafico 1 - Enti locali Contributi erariali per ente - Anni (valori nominali in migliaia di lire)

Grafico 1 - Enti locali Contributi erariali per ente - Anni (valori nominali in migliaia di lire) Grafico 1 - Enti locali Contributi erariali per ente - Anni -1999 - (valori nominali in migliaia di lire) 35... 3... 25... 2... 15... à montane 1... 5... 1998 1999 Grafico 2 - Enti locali Contributi erariali

Dettagli

FLC CGIL Marche Scuola e alunni disabili nelle Marche. 12 novembre 2009

FLC CGIL Marche Scuola e alunni disabili nelle Marche. 12 novembre 2009 12 novembre 29, via Primo Maggio 142/A Ancona flc@marche.cgil.it www.cgil.it/marche/flc Alunni disabili e docenti di sostegno nelle ALUNNI DISABILI a.s. 7/8* diff. - diff. - Ancona 1355 1.396 1.552 156

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca DIPARTIMENTO PER L ISTRUZIONE Direzione Generale per il Personale scolastico ALLEGATO 1

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca DIPARTIMENTO PER L ISTRUZIONE Direzione Generale per il Personale scolastico ALLEGATO 1 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca DIPARTIMENTO PER L ISTRUZIONE Direzione Generale per il Personale scolastico ALLEGATO 1 POSTI E CATTEDRE PER REGIONE Scuola dell'infanzia Abruzzo

Dettagli

OpenCivitas Informazioni trasparenti per migliorare la gestione delle amministrazioni locali

OpenCivitas Informazioni trasparenti per migliorare la gestione delle amministrazioni locali OpenCivitas 3.0 - Informazioni trasparenti per migliorare la gestione delle amministrazioni locali Focus sui servizi relativi all ambiente al territorio e al settore sociale dei comuni Fabio Fiorillo 23

Dettagli

Scuola dell'infanzia Regione

Scuola dell'infanzia Regione Scuola dell'infanzia Abruzzo 30 Basilicata 37 Calabria 144 Campania 278 Emilia Romagna 54 Lazio 118 Liguria 16 Lombardia 88 Marche 35 Molise 11 Piemonte 47 Puglia 136 Sardegna 48 Sicilia 246 Toscana 82

Dettagli

Alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento Rilevazioni integrative a.s

Alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento Rilevazioni integrative a.s Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Direzione Generale per gli Studi, la Statistica e i Sistemi Informativi Direzione Generale per lo Studente, l Integrazione, la Partecipazione

Dettagli

Fare clic per modificare lo stile del titolo

Fare clic per modificare lo stile del titolo I fabbisogni standard dei comuni, delle province e delle città metropolitane Aggiornamento 2017 a metodologie invariate Primi risultati Riunione CTFS del 12 luglio 2017 Fare clic per modificare lo stile

Dettagli

SIT Sistema Informativo Trapianti

SIT Sistema Informativo Trapianti Attività di donazione 2000-2009* Incremento medio/anno +3,9% Attività di donazione 1992-2009* Incremento medio/anno +13,2% Attività di donazione per regione Anno 2008 vs 2009* Attività di donazione per

Dettagli

Aggiornamento a metodologia invariata dei fabbisogni standard dei comuni per il 2019 in base agli artt. 5, 6 e 7 del D. Lgs. 26 novembre 2010, n.

Aggiornamento a metodologia invariata dei fabbisogni standard dei comuni per il 2019 in base agli artt. 5, 6 e 7 del D. Lgs. 26 novembre 2010, n. Aggiornamento a metodologia invariata dei fabbisogni standard dei comuni per il 2019 in base agli artt. 5, 6 e 7 del D. Lgs. 26 novembre 2010, n. 216 SOSE - Soluzioni per il Sistema Economico S.p.a. 12

Dettagli

Il divario Nord-Sud. di Gianfranco Viesti (Università di Bari) FSP, Bologna 29 marzo 2009

Il divario Nord-Sud. di Gianfranco Viesti (Università di Bari) FSP, Bologna 29 marzo 2009 Il divario Nord-Sud di Gianfranco Viesti (Università di Bari) FSP, Bologna 29 marzo 2009 IL DIVARIO DI REDDITO Fonte: Daniele V, Malanima,P. 2007 Fonte: Daniele V, Malanima,P. 2007 PIL pro capite nelle

Dettagli

Spesa pubblica (locale) e fiscalità: spazi di manovra MARIANO BELLA DIRETTORE UFFICIO STUDI CONFCOMMERCIO

Spesa pubblica (locale) e fiscalità: spazi di manovra MARIANO BELLA DIRETTORE UFFICIO STUDI CONFCOMMERCIO Spesa pubblica (locale) e fiscalità: spazi di manovra MARIANO BELLA DIRETTORE UFFICIO STUDI CONFCOMMERCIO Roma, 22 luglio 2015 Futuro prossimo (probabile) Pil, consumi, prezzi 1 var.% reali medie annue

Dettagli

Scuola dell'infanzia. Scuola Primaria. Posti. Regione

Scuola dell'infanzia. Scuola Primaria. Posti. Regione Scuola dell'infanzia Abruzzo 30 Basilicata 37 Calabria 144 Campania 278 Emilia Romagna 54 Lazio 118 Liguria 16 Lombardia 88 Marche 35 Molise 11 Piemonte 47 Puglia 136 Sardegna 48 Sicilia 246 Toscana 82

Dettagli

REGIME QUOTE LATTE AFFITTI DI QUOTA

REGIME QUOTE LATTE AFFITTI DI QUOTA AZIENDE RILEVATARIE PER CLASSIFICAZIONE C-Montana Aziende 6.000 B-Svantaggiata A-Non svantaggiata 5.000 4.000 3.000 524 450 499 336 597 305 803 394 629 358 532 413 572 454 609 441 697 592 818 609 627 481

Dettagli

Interventi di Upgrading di Impianti di Depurazione Esistenti

Interventi di Upgrading di Impianti di Depurazione Esistenti Prof. G. d Antonio Comuni e popolazione residente secondo il grado di depurazione delle acque reflue convogliate nella rete fognaria per regione - Anno 2005 (valori assoluti) REGIONI Depurazione completa

Dettagli

Caratteri stazionali Capitolo 16 - L'esposizione. INFC - Le stime di superficie

Caratteri stazionali Capitolo 16 - L'esposizione. INFC - Le stime di superficie Tabella 16.10 - Estensione delle categorie forestali dei Boschi alti, ripartite per classi di esposizione (parte 29 di 34) Leccete Nord Nord - Est Est Sud - Est Sud Sud - Ovest superficie ES superficie

Dettagli

Persone che hanno subito incidenti in. Regioni

Persone che hanno subito incidenti in. Regioni Tabella 1 - Persone (valori assoluti in migliaia e Intervalli di Confidenza al 95%) che nei tre mesi precedenti l intervista hanno subito incidenti in ambiente domestico e tassi di incidenti domestici

Dettagli

150 ANNI DI CRESCITA, 150 ANNI DI DIVARI: SVILUPPO, TRASFORMAZIONI, POLITICHE

150 ANNI DI CRESCITA, 150 ANNI DI DIVARI: SVILUPPO, TRASFORMAZIONI, POLITICHE 150 ANNI DI CRESCITA, 150 ANNI DI DIVARI: SVILUPPO, TRASFORMAZIONI, POLITICHE Relazione SVIMEZ (L.Bianchi, D.Miotti, R.Padovani G.Pellegrini, G.Provenzano) Roma, 30 maggio 2011 Il divario nei 150 anni

Dettagli

Bologna, Quartiere fieristico, Maggio 2014: manifestazione dedicata alla sanità e all assistenza.

Bologna, Quartiere fieristico, Maggio 2014: manifestazione dedicata alla sanità e all assistenza. Bologna, Quartiere fieristico, 21-24 Maggio 2014: manifestazione dedicata alla sanità e all assistenza. > 1) Documentazione (sito esterno) >>> Exposanità, 29 aprile 2014, > Comunicati stampa 1 / 33 In

Dettagli

Boschi alti Impianti di arboricoltura da legno Aree temporanemente prive di soprassuolo. Totale Impianti di arboricoltura da legno

Boschi alti Impianti di arboricoltura da legno Aree temporanemente prive di soprassuolo. Totale Impianti di arboricoltura da legno Tabella 5.39 - Estensione delle categorie inventariali del Bosco, ripartite per appartenenza a parchi naturali Boschi alti Impianti di arboricoltura da legno Aree temporanemente prive di soprassuolo Totale

Dettagli

I dati finanziari dei Comuni SINTESI

I dati finanziari dei Comuni SINTESI I dati finanziari dei Comuni SINTESI Il Rapporto è stato curato dalla Direzione Scientifica dell IFEL Curatore dell opera: Silvia Scozzese Direttore Scientifico IFEL L opera è stata realizzata da Stefano

Dettagli

Direzione Generale del Personale e degli Affari Generali e Amministrativi SERVIZIO STATISTICO - UFFICIO SISTAN

Direzione Generale del Personale e degli Affari Generali e Amministrativi SERVIZIO STATISTICO - UFFICIO SISTAN Direzione Generale del Personale e degli Affari Generali e Amministrativi SERVIZIO STATISTICO - UFFICIO SISTAN AFFLUENZA ALLE URNE DEI GENITORI E DEGLI STUDENTI PER LE ELEZIONI DEGLI ORGANI COLLEGIALI

Dettagli

INCENTIVO OCCUPAZIONE NEET Nota di aggiornamento 31 dicembre 2018 (consolidati al 5 febbraio 2019)

INCENTIVO OCCUPAZIONE NEET Nota di aggiornamento 31 dicembre 2018 (consolidati al 5 febbraio 2019) Struttura di ricerca e consulenza tecnico-scientifica I Monitoraggio e valutazione dei servizi per l impiego e delle politiche occupazionali INCENTIVO OCCUPAZIONE NEET Nota di aggiornamento 31 dicembre

Dettagli

INCENTIVO OCCUPAZIONE NEET Nota di aggiornamento 30 settembre 2018

INCENTIVO OCCUPAZIONE NEET Nota di aggiornamento 30 settembre 2018 Struttura di ricerca e consulenza tecnico-scientifica I Monitoraggio e valutazione dei servizi per l impiego e delle politiche occupazionali INCENTIVO OCCUPAZIONE NEET Nota di aggiornamento 30 settembre

Dettagli

Centro Studi Gianfranco Imperatori. Visitatori e introiti dei musei, monumenti ed aree archeologiche statali. Sintesi 2008

Centro Studi Gianfranco Imperatori. Visitatori e introiti dei musei, monumenti ed aree archeologiche statali. Sintesi 2008 Centro Studi Gianfranco Imperatori Visitatori e introiti dei musei, monumenti ed aree archeologiche statali Sintesi 2008 Luglio 2009 Le elaborazioni presentate nelle tavole e nei grafici che seguono descrivono

Dettagli

Direzione Generale del Personale e degli Affari Generali e Amministrativi SERVIZIO STATISTICO - UFFICIO SISTAN NOTIZIARIO STATISTICO

Direzione Generale del Personale e degli Affari Generali e Amministrativi SERVIZIO STATISTICO - UFFICIO SISTAN NOTIZIARIO STATISTICO Direzione Generale del Personale e degli Affari Generali e Amministrativi SERVIZIO STATISTICO - UFFICIO SISTAN NOTIZIARIO STATISTICO ANNO - NUMERO 1 AFFLUENZA ALLE URNE DEI GENITORI E DEGLI STUDENTI PER

Dettagli

TV Locali. Ritorno al Futuro Nuove regole per la valorizzazione di un patrimonio industriale

TV Locali. Ritorno al Futuro Nuove regole per la valorizzazione di un patrimonio industriale . Ritorno al Futuro Nuove regole per la valorizzazione di un patrimonio industriale 23 Studio Economico Settore televisivo Privato Italiano 12 OTTOBRE 2017 Roma . Ritorno al futuro TV Locali Società Analizzate

Dettagli

INCENTIVO OCCUPAZIONE NEET Nota di aggiornamento 30 novembre 2018

INCENTIVO OCCUPAZIONE NEET Nota di aggiornamento 30 novembre 2018 Struttura di ricerca e consulenza tecnico-scientifica I Monitoraggio e valutazione dei servizi per l impiego e delle politiche occupazionali INCENTIVO OCCUPAZIONE NEET Nota di aggiornamento 30 novembre

Dettagli

FIGISC ANISA NEWSLETTER PREZZI N

FIGISC ANISA NEWSLETTER PREZZI N FIGISC ANISA NEWSLETTER PREZZI N. 017/NP 1 FEBBRAIO 2018 PREZZI BENZINA E GASOLIO PRATICATI NELLE REGIONI E NELLE PROVINCE AUTONOME BOLZANO E TRENTO MEDIA MESE GENNAIO 2018 a cura della Segreteria Nazionale

Dettagli

Il circuito del finanziamento alle scuole fino ad oggi

Il circuito del finanziamento alle scuole fino ad oggi Il circuito del finanziamento alle scuole fino ad oggi Legge di bilancio si rendono disponibili gli importi a livello di competenza sui capitoli iscritti nei diciotto Centri di responsabilità regionali

Dettagli

DIFFERENZE REGIONALI NELLA SPESA TERRITORIALE E NEL CONSUMO DEI FARMACI NEI PRIMI NOVE MESI DEL 2012

DIFFERENZE REGIONALI NELLA SPESA TERRITORIALE E NEL CONSUMO DEI FARMACI NEI PRIMI NOVE MESI DEL 2012 DIFFERENZE REGIONALI NELLA SPESA TERRITORIALE E NEL CONSUMO DEI FARMACI NEI PRIMI NOVE MESI DEL 2012 In calo la spesa farmaceutica convenzionata in tutte le Regioni italiane, le maggiori riduzioni si registrano

Dettagli

Valorizzazione dei dati comunali sui fabbisogni standard

Valorizzazione dei dati comunali sui fabbisogni standard Valorizzazione dei dati comunali sui fabbisogni standard Andrea Ferri IFEL Matera, 9 giugno 2017 Indice Ø La determinazione dei Fabbisogni standard. Dati rilevati e dati di riferimento da altri fonti ufficiali

Dettagli

Fondo Sanitario FSN 2008

Fondo Sanitario FSN 2008 Dipartimento Welfare e Nuovi Diritti Politiche della Salute Fondo Sanitario FSN 2008 o TABELLA 1: Riepilogo risorse totali SSN 2008 o TABELLA 2: Risorse vincolate SSN 2008 o TABELLA 3: Riparto fabbisogno

Dettagli

Dimensione socio-demografica. Numerosità e popolazione residente dei comuni italiani, per regione, 2011. N comuni. Pop. residente

Dimensione socio-demografica. Numerosità e popolazione residente dei comuni italiani, per regione, 2011. N comuni. Pop. residente Numerosità e popolazione residente dei comuni italiani, per regione, 2011 Regione N comuni Pop. residente Densità territoriale Piemonte 1.206 4.457.335 175 Valle d Aosta 74 128.230 39 Lombardia 1.544 9.917.714

Dettagli

procedura solidarietà Nota tecnica standard. nella nota finanze 13 rinvia. medesimo base dei

procedura solidarietà Nota tecnica standard. nella nota finanze 13 rinvia. medesimo base dei A LLEGATO B Capacità fiscale standardd dei Comuni RSO Nota tecnica Con il decreto del Ministro dell'economia e delle finanze 13 maggio 2016 si è procedutoo all integrazione del decreto 11 marzo 2015 e

Dettagli

LA SPESA SANITARIA PUBBLICA IN ITALIA: LA SCATOLA NERA DELLE DIFFERENZE REGIONALI

LA SPESA SANITARIA PUBBLICA IN ITALIA: LA SCATOLA NERA DELLE DIFFERENZE REGIONALI LA SPESA SANITARIA PUBBLICA IN ITALIA: LA SCATOLA NERA DELLE DIFFERENZE REGIONALI Roma 4 novembre 2009 Fabio Pammolli OBIETTIVI E METODOLOGIA < LA SPESA PRO-CAPITE LE VARIABILI ESPLICATIVE GLI SCOSTAMENTI

Dettagli

VERSO IL FEDERALISMO DIFFERENZIATO: EFFETTI SUI BILANCI DELLE REGIONI

VERSO IL FEDERALISMO DIFFERENZIATO: EFFETTI SUI BILANCI DELLE REGIONI CNA Emilia Romagna Assemblea regionale VERSO IL FEDERALISMO DIFFERENZIATO: EFFETTI SUI BILANCI DELLE REGIONI Bologna, 30 maggio 2011 Alberto Cestari Le grandi riforme istituzionali non si limitano al federalismo

Dettagli

FIGISC ANISA NEWSLETTER PREZZI N

FIGISC ANISA NEWSLETTER PREZZI N FIGISC ANISA NEWSLETTER PREZZI N. 161/NP 2 NOVEMBRE 2017 PREZZI BENZINA E GASOLIO PRATICATI NELLE REGIONI E NELLE PROVINCE AUTONOME BOLZANO E TRENTO MEDIA MESE OTTOBRE 2017 a cura della Segreteria Nazionale

Dettagli

Boschi di larice e cembro 10-20% 20-50% 50-80% >80% superficie ES superficie ES superficie ES superficie ES superficie ES superficie ES

Boschi di larice e cembro 10-20% 20-50% 50-80% >80% superficie ES superficie ES superficie ES superficie ES superficie ES superficie ES Tabella 8.16 - Estensione delle categorie forestali dei Boschi alti, ripartite per grado di copertura totale del suolo (parte 1 di 17) Boschi di larice e cembro Totale Boschi di larice cembro Piemonte

Dettagli

COSTI E FABBISOGNI STANDARD: UNO STRUMENTO INDISPENSABILE PER GARANTIRE SERVIZI PUBBLICI EFFICIENTI

COSTI E FABBISOGNI STANDARD: UNO STRUMENTO INDISPENSABILE PER GARANTIRE SERVIZI PUBBLICI EFFICIENTI COSTI E FABBISOGNI STANDARD: UNO STRUMENTO TITOLO CONVEGNODELLA UTIFARPRESENTAZIONE INDISPENSABILE PER GARANTIRE SERVIZI PUBBLICI EFFICIENTI Inserisci RICCIONE 2 il APRILE sottotitolo 2011 PADOVA 9 MARZO

Dettagli

L andamento del mercato dei lavori pubblici: lo scenario nazionale e regionale

L andamento del mercato dei lavori pubblici: lo scenario nazionale e regionale L andamento del mercato dei lavori pubblici: lo scenario nazionale e regionale Cagliari, 12 aprile 218 Annalisa Giachi Promo PA Fondazione 1 1. Il quadro della spesa attivata Fonte: elaborazione Sportello

Dettagli

TASSE E TARIFFE LOCALI: 58,7 MILIARDI DI EURO (PIU 6% DAL 2012 AL 2014)

TASSE E TARIFFE LOCALI: 58,7 MILIARDI DI EURO (PIU 6% DAL 2012 AL 2014) TASSE E TARIFFE LOCALI: 58,7 MILIARDI DI EURO (PIU 6% DAL 2012 AL 2014) TRA ADDIZIONALI IRPEF, IMU, TASI, TARIFFE RIFIUTI, BOLLO AUTO IMPOSTA RC AUTO NEL 2014 UN ESBORSO DI 966 EURO MEDI PRO CAPITE TRA

Dettagli

Immigrazione e dispersione scolastica. Firenze, 2 marzo 2017

Immigrazione e dispersione scolastica. Firenze, 2 marzo 2017 Immigrazione e dispersione scolastica Firenze, 2 marzo 2017 Indice 1. Gli alunni stranieri nel circuito scolastico italiano 2. La dispersione scolastica degli alunni stranieri 1.1 Gli alunni stranieri

Dettagli

Emilia Romagna 3,3% 5,3% 3,9% 3,2% 7,5% 4,62%

Emilia Romagna 3,3% 5,3% 3,9% 3,2% 7,5% 4,62% Tabella 1. Indicatori per la definizione della quota di riparto regionale del Fondo Povertà nuclei beneficiari SIA 2017* persone in condizione di povertà assoluta persone in condizione di grave deprivazione

Dettagli

RUIS 2010 (Regione Umbria Innovation Scoreboard)

RUIS 2010 (Regione Umbria Innovation Scoreboard) 6 edizione del RUICS (Regione Umbria Innovation and Competitiveness Scoreboard) L indicatore misura - attraverso la valutazione comparativa e l evoluzione nel tempo di numerosi indicatori chiave analizzati

Dettagli

L A SCUOLA CATTOLICA IN CIFRE

L A SCUOLA CATTOLICA IN CIFRE CENTRO STUDI SCUOLA CATTOLICA UFFICIO NAZIONALE PER L EDUCAZIONA LA SCUOLA E L UNIVERSITA L A SCUOLA CATTOLICA IN CIFRE Anno 2016/2017 I dati sono relativi all intero territorio nazionale, eccettuate la

Dettagli

LE MISURE PER IL PAGAMENTO DEI DEBITI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LE MISURE PER IL PAGAMENTO DEI DEBITI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE LE MISURE PER IL PAGAMENTO DEI DEBITI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Stato di attuazione delle misure e Focus sul decreto di allentamento del Patto di stabilità interno e sulle anticipazioni CDP A cura

Dettagli

Misurare l efficienza degli enti locali: OpenCivitas

Misurare l efficienza degli enti locali: OpenCivitas Misurare l efficienza degli enti locali: OpenCivitas Focus: servizio di Asili nido A cura di CAROLINA RAIOLA SOSE SPA 1. FABBISOGNO VS SPESA STORICA... 2. COMUNI CON SERVIZIO DI ASILI NIDO 3. LIVELLI DI

Dettagli

Il Sud (e il Nord) di Gianfranco Viesti (Università di Bari) Scuola per la democrazia Aosta, 9 ottobre 2010

Il Sud (e il Nord) di Gianfranco Viesti (Università di Bari) Scuola per la democrazia Aosta, 9 ottobre 2010 Il Sud (e il Nord) di Gianfranco Viesti (Università di Bari) Scuola per la democrazia Aosta, 9 ottobre 2010 1. Il divario di reddito 2. Produttività e occupazione 3. Le determinanti 4. Le politiche 1.

Dettagli

La percentuale di probabilità di superare il concorso in base al numero di candidati ammessi e ai posti disponibili, regione per regione

La percentuale di probabilità di superare il concorso in base al numero di candidati ammessi e ai posti disponibili, regione per regione Il concorso La percentuale di probabilità di superare il concorso in base al numero di candidati ammessi e ai posti disponibili, regione per regione NOTA: I candidati possono partecipare anche per più

Dettagli

Indice delle tavole statistiche su cd-rom

Indice delle tavole statistiche su cd-rom Indice delle tavole statistiche su cd-rom Pensionati nel complesso Tavola 1 Pensionati ed importo annuo delle pensioni, complessivo e medio per sesso, regione di residenza, classe di età e Tavola 2 Beneficiari

Dettagli

L uso dei farmaci in Italia

L uso dei farmaci in Italia L uso dei farmaci in Italia Roberto Da Cas Reparto di Farmacoepidemiologia Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Prevenzione della Salute Istituto Superiore di Sanità, Roma La Salute degli

Dettagli

IL SETTORE TERMALE. Caratteristiche strutturali e performance. Federterme. Rimini, 12 maggio 2011 * * *

IL SETTORE TERMALE. Caratteristiche strutturali e performance. Federterme. Rimini, 12 maggio 2011 * * * IL SETTORE TERMALE Caratteristiche strutturali e performance * * * Federterme Rimini, 12 maggio 2011 Numero delle imprese termali per aree geografiche al 31/12/2010 378 Imprese 259 Società di capitali

Dettagli

Risultati della Prova Nazionale Invalsi. classi II della Scuola Primaria IC Tiberio Gulluni

Risultati della Prova Nazionale Invalsi. classi II della Scuola Primaria IC Tiberio Gulluni Risultati della Prova Nazionale Invalsi classi II della Scuola Primaria IC Tiberio Gulluni Premesse I dati restituiti dall INVALSI riguardano tre aspetti: l andamento complessivo dei livelli di apprendimento

Dettagli

Indice delle tavole statistiche. Tavole per dominio. Salute

Indice delle tavole statistiche. Tavole per dominio. Salute MISURE DEL BENESSERE DEI TERRITORI. ANNO 2017 1 Indice delle tavole statistiche Tavole per dominio Salute Tavola 1.0 Dominio Salute. Indicatori per sesso, regione, provincia, ripartizione geografica. Ultimo

Dettagli

Diritto allo Studio. Claudio Russo Delegato al Diritto allo Studio ed allo Sport

Diritto allo Studio. Claudio Russo Delegato al Diritto allo Studio ed allo Sport Diritto allo Studio Claudio Russo Delegato al Diritto allo Studio ed allo Sport Il Diritto allo Studio La Costituzione: il secondo comma dell art. 3 affida alla Repubblica il compito di rimuovere gli ostacoli

Dettagli

Elaborazione CONFPROFESSIONI su dati:

Elaborazione CONFPROFESSIONI su dati: Elaborazione CONFPROFESSIONI su dati: MEF Ministero dell Economia e delle Finanze SOSE Soluzioni per il Sistema Economico ISTAT Istituto Nazionale di Statistica ADEPP Associazione degli Enti di Previdenza

Dettagli

Pensioni ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE. DIREZIONE Regionale PENSIONI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE. Presentazione...

Pensioni ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE. DIREZIONE Regionale PENSIONI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE. Presentazione... ISTITUTO DELLA PREVIDENZA SOCIALE DIREZIONE Regionale PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE Pensioni PENSIONI Presentazione...2 Totale categorie...3 Vecchiaia...4 Invalidità...5 Superstiti...6 Presentazione

Dettagli

NUOVE PROSPETTIVE PER LA FINANZA DEI COMUNI REGOLE E RISORSE NELLA LEGGE DI BILANCIO 2019

NUOVE PROSPETTIVE PER LA FINANZA DEI COMUNI REGOLE E RISORSE NELLA LEGGE DI BILANCIO 2019 NUOVE PROSPETTIVE PER LA FINANZA DEI COMUNI REGOLE E RISORSE NELLA LEGGE DI BILANCIO 2019 A cura di Giancarlo Verde Direttore Centrale della finanza locale MINISTERO DELL INTERNO Dipartimento per gli Affari

Dettagli

Uso dei farmaci per il diabete Roberto Da Cas

Uso dei farmaci per il diabete Roberto Da Cas Uso dei farmaci per il diabete Roberto Da Cas Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Prevenzione della Salute Istituto Superiore di Sanità, Roma Dati e indicatori utilizzati Fonti informative:

Dettagli

OSSERVATORIO TARIFFE E TRIBUTI LOCALI. Rapporto Scenari. di Elisabetta Tondini

OSSERVATORIO TARIFFE E TRIBUTI LOCALI. Rapporto Scenari. di Elisabetta Tondini OSSERVATORIO TARIFFE E TRIBUTI LOCALI Rapporto 2008 Scenari di Elisabetta Tondini Programma della Regione Umbria denominato Informazione ed assistenza ai consumatori ed agli utenti 2009 finanziato dal

Dettagli

INCENTIVO OCCUPAZIONE NEET Nota di aggiornamento 30 giugno 2018

INCENTIVO OCCUPAZIONE NEET Nota di aggiornamento 30 giugno 2018 Struttura di ricerca e consulenza tecnico-scientifica I Monitoraggio e valutazione dei servizi per l impiego e delle politiche occupazionali INCENTIVO OCCUPAZIONE NEET Nota di aggiornamento 30 giugno 2018

Dettagli

Infermieri sempre più anziani e carenti soprattutto (ma non solo) sul territorio

Infermieri sempre più anziani e carenti soprattutto (ma non solo) sul territorio Scheda n 3 Infermieri sempre più anziani e carenti soprattutto (ma non solo) sul territorio Mancano all appello almeno 50mila infermieri per poter erogare un servizio in linea con i bisogni dei cittadini.

Dettagli

Redditi Irpef e Toscana nel 2014 (anno d imposta 2013)

Redditi Irpef e Toscana nel 2014 (anno d imposta 2013) Settore Sistema Informativo di Supporto alle Decisioni. Ufficio Regionale di Statistica Redditi Irpef e nel 2014 (anno d imposta 2013) SINTESI Redditi Irpef e nel 2014 La seguente presentazione offre una

Dettagli

A Cura del Servizio Politiche Territoriali della Uil

A Cura del Servizio Politiche Territoriali della Uil A Cura del Servizio Politiche Territoriali della Uil MANOVRA ECONOMICA: SE TUTTE LE REGIONI ALLE PRESE CON L EXTRADEFICIT SANITARIO AUMENTASSERO L IRPEF REGIONALE POSSIBILI AUMENTI MEDI DEL 47,4% (221

Dettagli

I PUBBLICI ESERCIZI IN ITALIA Distribuzione dei p.e. (valori assoluti - giugno 2006)

I PUBBLICI ESERCIZI IN ITALIA Distribuzione dei p.e. (valori assoluti - giugno 2006) I PUBBLICI ESERCIZI IN ITALIA Distribuzione dei p.e. (valori assoluti - giugno 2006) Regioni Ristoranti (U.L.) Bar (U.L.) Piemonte 7.544 12.708 Valle d'aosta 589 646 Lombardia 13.165 27.552 Trentino 2.635

Dettagli

Fig. 1 Numero di occupati dipendenti nel settore privato, FVG

Fig. 1 Numero di occupati dipendenti nel settore privato, FVG Fig. 1 occupati dipendenti nel settore privato, FVG 2008-2016 300.000 295.000 290.000 285.000 280.000 275.000 270.000 265.000 260.000 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014. Medie annuali calcolate su dati

Dettagli

DIPARTIMENTO AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA UFFICIO STAMPA E RELAZIONI ESTERNE

DIPARTIMENTO AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA UFFICIO STAMPA E RELAZIONI ESTERNE 1 Condannati definitivi Per di e per Durata della Pena Residua Situazione al 13/05/2010 Fino a 1 anno Da 1 a 2 Durata della pena residua Da 2 a 3 Da 3 a 5 Da 5 a 10 Da 10 a 20 Da 20 in poi Ergastolo Totale

Dettagli

I Comuni italiani 2012

I Comuni italiani 2012 I Comuni italiani 2012 Numeri in tasca Coordinamento Walter Tortorella Cura Laura Chiodini Elaborazioni Giorgia Marinuzzi Progetto grafico BACKUP comunicazione, Roma Indice Istituzioni I sindaci eletti

Dettagli

La popolazione toscana al 1 gennaio marzo 2014

La popolazione toscana al 1 gennaio marzo 2014 La popolazione toscana al 1 gennaio 2013 marzo 2014 Il contesto nazionale La popolazione residente in Italia nell ultimo decennio è cresciuta sensibilmente. Complessivamente la variazione è stata pari

Dettagli