CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 42 del 15/02/2013. Proposta n. 42

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 42 del 15/02/2013. Proposta n. 42"

Transcript

1 Estratto DETERMINAZIONE N. 42 del 15/02/2013 Proposta n. 42 Oggetto: DIPENDENTE COMUNALE. CONCESSIONE PERMESSI AI SENSI LEGGE 104/1992.

2 Area Economico Finanziaria Proposta n. 42 Settore Segreteria ed Affari Generali Determinazione n. 42 del 15/02/2013 OGGETTO: DIPENDENTE COMUNALE. CONCESSIONE PERMESSI AI SENSI LEGGE 104/1992. Premesso: Il Responsabile Settore Gestione del Personale - che la dipendente comunale di cui al presente provvedimento ha richiesto, in data , di poter usufruire dei permessi di cui all art. 33, comma 3, della Legge n. 104 Legge quadro per l assistenza, l integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate, per poter assistere il coniuge, nato il , portatore di handicap in situazione di gravità (art. 3, c. 3, della L. 104/1992), certificata ai sensi dell art. 4 della predetta L. 104/92; - richiamati gli artt. 3 e 4 della Legge 104/92 che testualmente recitano: Art. 3. Soggetti aventi diritto 1. E' persona handicappata colui che presenta una minorazione fisica, psichica o sensoriale, stabilizzata o progressiva, che è causa di difficoltà di apprendimento, di relazione o di integrazione lavorativa e tale da determinare un processo di svantaggio sociale o di emarginazione. 2. La persona handicappata ha diritto alle prestazioni stabilite in suo favore in relazione alla natura e alla consistenza della minorazione, alla capacità complessiva individuale residua e alla efficacia delle terapie riabilitative. 3. Qualora la minorazione, singola o plurima, abbia ridotto l'autonomia personale, correlata all'età, in modo da rendere necessario un intervento assistenziale permanente, continuativo e globale nella sfera individuale o in quella di relazione, la situazione assume connotazione di gravità. Le situazioni riconosciute di gravità determinano priorità nei programmi e negli interventi dei servizi pubblici. 4. La presente legge si applica anche agli stranieri e agli apolidi, residenti, domiciliati o aventi stabile dimora nel territorio nazionale. Le relative prestazioni sono corrisposte nei limiti ed alle condizioni previste dalla vigente legislazione o da accordi internazionali. Art. 4. Accertamento dell'handicap 1. Gli accertamenti relativi alla minorazione, alle difficoltà, alla necessità dell'intervento assistenziale permanente e alla capacità complessiva individuale residua, di cui all'articolo 3, sono effettuati dalle unità sanitarie locali mediante le commissioni mediche di cui all'articolo 1 della legge 15 ottobre 1990, n. 295, che sono integrate da un operatore sociale e da un esperto nei casi da esaminare, in servizio presso le unità sanitarie locali. ; - richiamato l art. 33, comma 3, della L. 104/92, così come sostituito dall art. 24 della L n. 183, che testualmente recita:

3 A condizione che la persona handicappata non sia ricoverata a tempo pieno, il lavoratore dipendente, pubblico o privato, che assiste persona con handicap in situazione di gravità, coniuge, parente o affine entro il secondo grado, ovvero entro il terzo grado qualora i genitori o il coniuge della persona con handicap in situazione di gravità abbiano compiuto i sessantacinque anni di età oppure siano anche essi affetti da patologie invalidanti o siano deceduti o mancanti, ha diritto a fruire di tre giorni di permesso mensile retribuito coperto da contribuzione figurativa, anche in maniera continuativa. Il predetto diritto non può essere riconosciuto a più di un lavoratore dipendente per l'assistenza alla stessa persona con handicap in situazione di gravità. Per l'assistenza allo stesso figlio con handicap in situazione di gravità, il diritto è riconosciuto ad entrambi i genitori, anche adottivi, che possono fruirne alternativamente. Il dipendente ha diritto di prestare assistenza nei confronti di più persone in situazione di handicap grave, a condizione che si tratti del coniuge o di un parente o affine entro il primo grado o entro il secondo grado qualora i genitori o il coniuge della persona con handicap in situazione di gravità abbiano compiuto i 65 anni di età oppure siano anch essi affetti da patologie invalidanti o siano deceduti o mancanti. ; - che agli atti è già presente il verbale della Commissione Medica per l accertamento dell handicap, che ha riconosciuto il coniuge della dipendente quale persona portatrice di handicap in situazione di gravità, come risulta dal verbale prodotto a suo tempo in quanto il coniuge della richiedente è stato dipendente di questo Comune; - vista la richiesta formulata dalla dipendente e l esistenza della sussistenza dei presupposti di legittimazione attraverso la produzione di idonea documentazione, si può quindi accogliere l istanza in quanto trattasi di soggetto rientrante nella casistica indicata nelle disposizioni di legge precitate; - Richiamate le circolari del Dipartimento della Funzione Pubblica: n. 8/2008 del ad oggetto: Decreto Legge n. 112 del 2008 convertito in legge n. 133 del 2008 Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria art. 71 assenze dal servizio dei pubblici dipendenti ulteriori chiarimenti ; n. 13/2010 del ad oggetto Modifiche alla disciplina in materia di permessi per l assistenza alle persone con disabilità banca dati informatica presso il Dipartimento della Funzione Pubblica Legge 4 novembre 2010 n. 183 art. 24 ; n. 2/2011 del ad oggetto: Modifiche alla disciplina in materia di permessi per l assistenza alle persone con disabilità banca dati informatica presso il Dipartimento della Funzione Pubblica Legge 4 novembre n. 183 art. 24 ; - Visto l art. 39 Permessi del vigente Regolamento sull ordinamento degli uffici e dei servizi, approvato con deliberazione della G.C. n. 300 del e s.m.i.; - visto l art. 163, comma 3 del Decreto Legislativo n. 267, in merito all esercizio provvisorio; - visto l'art. 1, comma 381 della Legge n. 228, -Legge di Stabilità con cui è stato differito al 30 giugno 2013 il termine di approvazione del bilancio 2013 per gli Enti Locali; - che con la deliberazione consiliare n. 34 del 26/04/2012, dichiarata immediatamente eseguibile, è stato approvato il bilancio di previsione dell esercizio 2012 e pluriennale 2012/2014; - che con deliberazione della Giunta Comunale n. 216 in data 4/10/2012, dichiarata immediatamente eseguibile, e con valenza pluriennale come previsto dal comma 2 dell art. 24 del vigente Regolamento di contabilità, sono state assegnate ai Direttori di Area le risorse necessarie all'esecuzione dei programmi e progetti di bilancio; - richiamato il Decreto Legislativo n. 267 Testo Unico delle Leggi sull Ordinamento degli Enti Locali ; Visto lo Statuto Comunale; Visto il vigente Regolamento di contabilità;

4 P R O P O N E D I D E T E R M I N A R E 1) Di concedere alla dipendente comunale, il cui nominativo si desume dal foglio allegato alla presente determinazione quale parte integrante e sostanziale, da non pubblicare all Albo Pretorio virtuale on line in applicazione del D. Lgs. 196/2003, tre giorni di permesso mensile retribuito coperto da contribuzione figurativa, anche in maniera continuativa, in applicazione dell art. 33, c. 3, della Legge n. 104 per le motivazioni indicate nelle premesse; 2) Di dare atto che: la dipendente interessata dovrà comunicare tempestivamente il mutamento o la cessazione della situazione di fatto e di diritto che comporta il venir meno della titolarità dei benefici concessi con il presente provvedimento e dovrà aggiornare la documentazione prodotta a supporto dell istanza, quando ciò si renda necessario, anche a seguito di richiesta dell Amministrazione comunale; in applicazione dell at. 55 quater, comma 1 lett. a) del D. Lgs n. 165, nell ipotesi di giustificazione dell assenza dal servizio mediante una certificazione medica falsa, è prevista la comminazione del licenziamento ed in applicazione dell art. 55 quinquies, commi 1 e 2, del predetto D. Lgs. 165/2001, per la stessa ipotesi, sono previste la reclusione e la multa, oltre all obbligo del risarcimento del danno patrimoniale e del danno all immagine subiti dall Amministrazione; salvo dimostrate situazioni di urgenza, per la fruizione dei permessi, la dipendente interessata dovrà comunicare al Direttore di Area competente le assenze dal servizio con congruo anticipo, se possibile con riferimento all intero arco temporale del mese, al fine di consentire la migliore organizzazione dell attività amministrativa; 3) Di trasmettere copia della presente alla dipendente interessata; Il Responsabile Settore Gestione del Personale (Carla Rosa Brusin) IL DIRETTORE DI AREA Vista la proposta di determinazione che precede, redatta dal Responsabile del Settore Gestione del Personale, con la firma sottostante adotta la conseguente determinazione n. 42 del e ne attesta la regolarità tecnica e la correttezza dell azione amministrativa, in attuazione dell art. 147-bis, comma 1, del Decreto Legislativo 18/8/2000, n. 267, Testo Unico delle leggi sull ordinamento degli Enti Locali, come modificato dall art. 3, comma 1, lettera d), del Decreto Legge 10/10/2012, n Avigliana, Il Direttore Area Economico Finanziaria (Rag. Vanna Rossato) /ig

5 Pareri Comune di Avigliana Estremi della Proposta Proposta Nr / 42 Ufficio Proponente: Segreteria e Affari Generali Oggetto: DIPENDENTE COMUNALE. CONCESSIONE PERMESSI AI SENSI LEGGE 104/1992. Visto contabile Contabilità e Bilancio In ordine alla regolarità contabile della presente proposta, ai sensi dell'art. 151, comma 4, TUEL - D.Lgs. n. 267 del , si esprime parere NON NECESSARIO. Sintesi parere: NON SOGGETTA A VISTO CONTABILE Data 19/04/2013 Responsabile del Servizio Finanziario Rag. Vanna ROSSATO

RICHIESTA DI PERMESSI L.104/92 art. 33 comma 3 ASSISTENZA PARENTI

RICHIESTA DI PERMESSI L.104/92 art. 33 comma 3 ASSISTENZA PARENTI Mod. 11 Struttura: Gestione Risorse Umane - Settore Rilevazione Presenze/Assenze RICHIESTA DI PERMESSI L.104/92 art. 33 comma 3 ASSISTENZA PARENTI A) DATI RELATIVI AL RICHIEDENTE DEI BENEFICI - REFERENTE

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 171 del 03/06/2014. Proposta n. 171

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 171 del 03/06/2014. Proposta n. 171 Estratto DETERMINAZIONE N. 171 del 03/06/2014 Proposta n. 171 Oggetto: GESTIONE CENTRO ESTIVO 2014. AGGIUDICAZIONE PROVVISORIA AREA AMMINISTRATIVA Proposta n. 171 Settore Cultura, Turismo, Servizi alla

Dettagli

COLLEGATO LAVORO: MODIFICHE ALL ASSISTENZA PER HANDICAP

COLLEGATO LAVORO: MODIFICHE ALL ASSISTENZA PER HANDICAP Prot. n. 3_229_PUBBLICO_IMPIEGO Roma, 9 marzo 2010 Info Pubblico Impiego n. 23 COLLEGATO LAVORO: MODIFICHE ALL ASSISTENZA PER HANDICAP È stato approvato dopo un iter durato circa due anni- il collegato

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 59 del 04/03/2013. Proposta n. 59

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 59 del 04/03/2013. Proposta n. 59 Estratto DETERMINAZIONE N. 59 del 04/03/2013 Proposta n. 59 Oggetto: D. LGS. 9.4.2008 N. 81 SICUREZZA E SALUTE SUI LUOGHI DI LAVORO. INTEGRAZIONE IMPEGNO DI SPESA PER LE VISITE ANNUALI AI DIPENDENTI COMUNALI

Dettagli

dipartimento risorse umane e organizzazione

dipartimento risorse umane e organizzazione dipartimento risorse umane e organizzazione Al Magnifico Rettore Università degli Studi di Bari Aldo Moro Piazza Umberto I BARI PRATICA DI ACCESSO AI PERMESSI PER ASSISTENZA AD UN FAMILIARE DISABILE (LEGGE

Dettagli

Disabili e loro familiari Artt.3,4 e 33 L.104/92

Disabili e loro familiari Artt.3,4 e 33 L.104/92 Disabili e loro familiari Artt.3,4 e 33 L.104/92 La legge riconosce ai lavoratori disabili e ai loro familiari il diritto di fruire, in presenza di determinate condizioni, di permessi retribuiti o di congedi

Dettagli

PROVINCIA DI LIVORNO. Oggetto: congedo retribuito di cui all art. 42 c. 5 del D.Lgs 151/2001 - AGGIORNAMENTO.

PROVINCIA DI LIVORNO. Oggetto: congedo retribuito di cui all art. 42 c. 5 del D.Lgs 151/2001 - AGGIORNAMENTO. PROVINCIA DI LIVORNO CIRCOLARE N. 1/2014 Ai Dirigenti Ai dipendenti Oggetto: congedo retribuito di cui all art. 42 c. 5 del D.Lgs 151/2001 - AGGIORNAMENTO. Alla luce delle modifiche intercorse a seguito

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 84 del 21/03/2013. Proposta n. 84

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 84 del 21/03/2013. Proposta n. 84 Estratto DETERMINAZIONE N. 84 del 21/03/2013 Proposta n. 84 Oggetto: ACCERTAMENTO DI COMPATIBILITA PAESAGGISTICA PRATICA N. AA/2010/069 PER RISTRUTTURAZIONE CON TRASFORMAZIONE D USO DI LOCALI AL PIANO

Dettagli

CITTA di AVIGLIANA. Provincia di TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

CITTA di AVIGLIANA. Provincia di TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE CITTA di AVIGLIANA Provincia di TORINO ESTRATTO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 105 OGGETTO: UTILIZZAZIONE, DA PARTE DELLA COMUNITA MONTANA VALLE SUSA E VAL SANGONE, DI PERSONALE DIPENDENTE

Dettagli

La Legge 104/92. Legge quadro per l assistenza, l integrazione sociale ed i diritti delle persone handicappate

La Legge 104/92. Legge quadro per l assistenza, l integrazione sociale ed i diritti delle persone handicappate La Legge 104/92 Legge quadro per l assistenza, l integrazione sociale ed i diritti delle persone handicappate Stefania Cupido Associazione Giuseppe Dossetti: i Valori 1 La Legge 104/92 segna il passaggio

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 9 del 24/01/2014. Proposta n. 9

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 9 del 24/01/2014. Proposta n. 9 Estratto DETERMINAZIONE N. 9 del 24/01/2014 Proposta n. 9 Oggetto: AFFIDAMENTO SERVIZIO ASSISTENZA SISTEMA INFORMATICO COMUNALE SINO AL 31/5/2014 (CIG Z6A0D7A473) Area Servizi Civici e di Supporto Proposta

Dettagli

ISTANZA PER USUFRUIRE DEI BENEFICI PER ASSISTENZA AI FAMILIARI IN SITUAZIONE DI GRAVITà

ISTANZA PER USUFRUIRE DEI BENEFICI PER ASSISTENZA AI FAMILIARI IN SITUAZIONE DI GRAVITà ISTANZA PER USUFRUIRE DEI BENEFICI PER ASSISTENZA AI FAMILIARI IN SITUAZIONE DI GRAVITà Bologna Il/la sottoscritto/a (nome e cognome) Codice fiscale telefono indirizzo mail in servizio presso questa Istituzione

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 256 del 18/07/2013. Proposta n. 256

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 256 del 18/07/2013. Proposta n. 256 Estratto DETERMINAZIONE N. 256 del 18/07/2013 Proposta n. 256 Oggetto: SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI COMUNALI DAL 1.8.2013 AL 31.12.2014. APPROVAZIONE VERBALI DI GARA ED AGGIUDICAZIONE IN FAVORE LA NUOVA

Dettagli

Al Direttore Generale Università di Siena SEDE

Al Direttore Generale Università di Siena SEDE Ufficio gestione risorse umane, relazioni sindacali e procedimenti disciplinari Domanda di ammissione ai permessi art. 33 L. 104/92 (per: - dipendenti portatori di handicap - genitori di figlio portatore

Dettagli

REGOLAMENTO AZIENDALE SULL UTILIZZO DEI PERMESSI RETRIBUITI DI CUI ALLA LEGGE 5.2.1992, N.104 E S.M.I.

REGOLAMENTO AZIENDALE SULL UTILIZZO DEI PERMESSI RETRIBUITI DI CUI ALLA LEGGE 5.2.1992, N.104 E S.M.I. REGOLAMENTO AZIENDALE SULL UTILIZZO DEI PERMESSI RETRIBUITI DI CUI ALLA LEGGE 5.2.1992, N.104 E S.M.I. 1 Art. 1 Riferimenti normativi Legge 5.2.1992, n.104 Legge quadro per l assistenza, l integrazione

Dettagli

COMUNE DI TRAPPETO PROVINCIA DI PALERMO ---------- SETTORE AFFARI GENERALI

COMUNE DI TRAPPETO PROVINCIA DI PALERMO ---------- SETTORE AFFARI GENERALI COMUNE DI TRAPPETO PROVINCIA DI PALERMO ---------- SETTORE AFFARI GENERALI Determinazione Repertorio Generale n. 167 del 06/03/2015 Determinazione Settore Affari Generali n. 42 del 06/03/2015 OGGETTO:

Dettagli

OGGETTO: Legge 104/1992 art. 33 comma 3 (assistenza al parente con disabilità grave)

OGGETTO: Legge 104/1992 art. 33 comma 3 (assistenza al parente con disabilità grave) Al Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo S. Francesco di Paola - Messina OGGETTO: Legge 104/1992 art. 33 comma 3 (assistenza al parente con disabilità grave) Il/La sottoscritt nat a prov. ( ) il, qualifica

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 35 del 12/02/2014. Proposta n. 35

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 35 del 12/02/2014. Proposta n. 35 Estratto DETERMINAZIONE N. 35 del 12/02/2014 Proposta n. 35 Oggetto: CONVENZIONE CONSIP FONIA 4. INCARICO ALLA TELECOM ITALIA SPA DI TRASLOCO LINEA TELEFONICA. Area Amministrativa Proposta n. 35 Settore

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 57 del 28/02/2013. Proposta n. 57

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 57 del 28/02/2013. Proposta n. 57 DETERMINAZIONE N. 57 del 28/02/2013 Proposta n. 57 Oggetto: AFFIDAMENTO INCARICO PER LE CONTRODEDUZIONI ALLE OSSERVAZIONI ALLA VARIANTE STRUTTURALE AL P.R.G.C. VIGENTE, RELATIVA ALLA BORGATE, AGLI ARCHITETTI

Dettagli

SPECIALE PENSIONI: HANDICAP, DONAZIONE SANGUE

SPECIALE PENSIONI: HANDICAP, DONAZIONE SANGUE Welfare news n. 48 novembre 2013 SPECIALE PENSIONI: HANDICAP, DONAZIONE SANGUE I recentissimi interventi legislativi: DLGS 101 e 102 del 31/8/2013 hanno apportato alcuni correttivi di salvaguardia per

Dettagli

PROLUNGAMENTO DEL CONGEDO PARENTALE 2 ORE DI RIPOSO GIORNALIERO RETRIBUITO

PROLUNGAMENTO DEL CONGEDO PARENTALE 2 ORE DI RIPOSO GIORNALIERO RETRIBUITO PROLUNGAMENTO DEL CONGEDO PARENTALE 2 ORE DI RIPOSO GIORNALIERO RETRIBUITO (1 ORA SE LA DURATA DELL ORARIO GIORNALIERO DI LAVORO È INFERIORE A SEI ORE) I genitori, alternativamente, di un minore al quale

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 66 del 12/03/2014. Proposta n. 66

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 66 del 12/03/2014. Proposta n. 66 Estratto DETERMINAZIONE N. 66 del 12/03/2014 Proposta n. 66 Oggetto: TASSAZIONE SERVIZIO RACCOLTA, SMALTIMENTO E TRASPORTO RIFIUTI. APPROVAZIONE LISTE DI CARICO TERZA RATA SALDO 2013. Area Economico/ Finanziaria

Dettagli

CITTA di AVIGLIANA. Provincia di TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

CITTA di AVIGLIANA. Provincia di TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE CITTA di AVIGLIANA Provincia di TORINO ESTRATTO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 199 OGGETTO: PRIMA TRAVERSATA DEL LAGO GRANDE DI AVIGLIANA CON VASCHE DA BAGNO. PATROCINIO ED EROGAZIONE

Dettagli

I DIRITTI A TUTELA DELLA DISABILITÀ

I DIRITTI A TUTELA DELLA DISABILITÀ I DIRITTI A TUTELA DELLA DISABILITÀ A cosa hanno diritto i lavoratori e le lavoratrici disabili o che assistono una persona disabile 1 A chi è rivolta la brochure? Destinatari La presente brochure sui

Dettagli

AREA CONTABILE DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE AREA CONTABILE. n. 52 del 10/06/2015

AREA CONTABILE DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE AREA CONTABILE. n. 52 del 10/06/2015 COMUNE DI SANTADI PROVINCIA CARBONIA - IGLESIAS p.zza Marconi, 1 09010 Santadi www.comune.santadi.ci.it protocollo@comune.santadi.ci.it Tel. 078194201 Fax 0781941000 AREA CONTABILE Riferimenti Proposta

Dettagli

Provincia di TORINO N. 46. Partecipa alla seduta il Segretario Generale Dott. SIGOT Livio.

Provincia di TORINO N. 46. Partecipa alla seduta il Segretario Generale Dott. SIGOT Livio. CITTA di AVIGLIANA Provincia di TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ESTRATTO N. 46 OGGETTO: AUTO E MOTO D EPOCA. PATROCINIO MANIFESTAZIONE. L anno 2013, addì 11 del mese di Marzo alle

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE

VERBALE DI DELIBERAZIONE CITTA di AVIGLIANA Provincia di TORINO ESTRATTO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 33 OGGETTO: MOSTRE NELLA CHIESA DI S. CROCE E NEL NEGOZIO GALLERIA PORTA FERRATA. PATROCINIO. L anno 2013,

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Nr. GENERALE 43 SETTORE Settore Affari Generali e Innovazione NR. SETTORIALE 12 DEL 27/01/2015

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Nr. GENERALE 43 SETTORE Settore Affari Generali e Innovazione NR. SETTORIALE 12 DEL 27/01/2015 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Originale Nr. GENERALE 43 SETTORE Settore Affari Generali e Innovazione NR. SETTORIALE 12 DEL 27/01/2015 OGGETTO: SIG. - OMISSIS -, DIPENDENTE COMUNALE A TEMPO INDETERMINATO

Dettagli

Provincia di TORINO N. 1. Partecipa alla seduta il Segretario Generale Dr. SIGOT Livio.

Provincia di TORINO N. 1. Partecipa alla seduta il Segretario Generale Dr. SIGOT Livio. CITTA di AVIGLIANA Provincia di TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ESTRATTO N. 1 OGGETTO: PATROCINIO MOSTRA 'PASHEDU' E PRESTITO OPERA L anno2014, addì8del mese digennaio alle ore14.15

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 295 del 09/09/2013. Proposta n. 295

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 295 del 09/09/2013. Proposta n. 295 Estratto DETERMINAZIONE N. 295 del 09/09/2013 Proposta n. 295 Oggetto: TRASPORTO ALUNNI SCUOLA OBBLIGO E INFANZIA PER ANNI SCOLASTICI 2013/2016. RINUNCIA ALL'INCARICO DA PARTE DELLA DITTA GHI.ME. SRL ED

Dettagli

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it 1 OGGETTO ASPETTATIVA E BENEFICI DELLA LEGGE 104 QUESITO (posto in data 26 marzo 2014) Sono un dirigente medico di sessanta anni, con trentacinque anni di anzianità. In seguito a gravi patologie mi è stata

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 161 del 22/05/2014. Proposta n. 161

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 161 del 22/05/2014. Proposta n. 161 Estratto DETERMINAZIONE N. 161 del 22/05/2014 Proposta n. 161 Oggetto: SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO GENNAIO 2013 DICEMBRE 2017. RINEGOZIAZIONE CONTRATTO E ATTIVAZIONE ORDINATIVO INFORMATICO

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 73 del 17/03/2014. Proposta n. 73

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 73 del 17/03/2014. Proposta n. 73 Estratto DETERMINAZIONE N. 73 del 17/03/2014 Proposta n. 73 Oggetto: STRATEGIC ARTS MANAGEMENT MASTER CLASS. MILANO 17 E 18 MAGGIO 2014. IMPEGNO DI SPESA PER PARTECIPAZIONE DELL'ASSESSORE ALLA CULTURA

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 176 del 05/06/2014. Proposta n. 176

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 176 del 05/06/2014. Proposta n. 176 Estratto DETERMINAZIONE N. 176 del 05/06/2014 Proposta n. 176 Oggetto: GESTIONE UFFICIO DI INFORMAZIONE E ACCOGLIENZA TURISTICA PRESA D ATTO ACQUISIZIONE EFFICACIA AGGIUDICAZIONE A FAVORE DELLA DITTA HULLABALOO

Dettagli

DOMANDA DI PERMESSI PER ASSISTENZA AD UN FAMILIARE DISABILE (LEGGE104/1992 ART.33 COMMA 3)

DOMANDA DI PERMESSI PER ASSISTENZA AD UN FAMILIARE DISABILE (LEGGE104/1992 ART.33 COMMA 3) Allegato n. 1 Istituto Nazionale Previdenza Sociale Alla Direzione centrale risorse umane Area normativa e contenzioso del lavoro DOMANDA DI PERMESSI PER ASSISTENZA AD UN FAMILIARE DISABILE (LEGGE104/1992

Dettagli

LE PRECEDENZE PER L HANDICAP

LE PRECEDENZE PER L HANDICAP MOBILITA PER L A.S. 2013/2014 CCNI 11 MARZO 2013 O.M. n. 9 del 13 marzo 2013 LE PRECEDENZE PER L HANDICAP NOTA BENE LE NOVITÀ INTRODOTTE PER L A.S. 2013/2014 Campo di applicazione del sistema delle precedenze

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA Provincia di TORINO

CITTÀ di AVIGLIANA Provincia di TORINO Estratto DETERMINAZIONE N. 143 del 07/05/2013 Proposta n. 143 Oggetto: COPERTURA ASSICURATIVA RESPONSABILITA CIVILE AUTO E GARANZIE AUTO RISCHI DIVERSI. DETERMINAZIONE MODALITÀ DI AFFIDAMENTO. CIG Z220987FAA

Dettagli

POLICLINICO TOR VERGATA

POLICLINICO TOR VERGATA DA_DRUM MOD-RP104/92 (richiesta permessi ai sensi del co. 3 art. 33- L. 104/92 pers.le convenzionato)rev2 del 28/05/2014 POLICLINICO TOR VERGATA Al Direttore Dipartimento Risorse Umane e Relazioni Sindacali

Dettagli

ANFFAS Brescia Onlus SERVIZIO ACCOGLIENZA E INFORMAZIONE SAI?

ANFFAS Brescia Onlus SERVIZIO ACCOGLIENZA E INFORMAZIONE SAI? PERMESSI e CONGEDI PARENTALI (art. 33 L. 104/92) solo per genitori, parenti o affini di una persona riconosciuta in SITUAZIONE DI HANDICAP GRAVE (certificazione di gravità ex art. 3 c. 3 L104/92); solo

Dettagli

CITTA di AVIGLIANA. Provincia di TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

CITTA di AVIGLIANA. Provincia di TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE CITTA di AVIGLIANA Provincia di TORINO ESTRATTO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 216 OGGETTO: GIORNATA DI SENBILIZZAZIONE DELL ARRESTO CARDIACO. PATROCINIO. L anno 2014, addì 22 del mese

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA Provincia di TORINO

CITTÀ di AVIGLIANA Provincia di TORINO Estratto DETERMINAZIONE N. 133 del 26/04/2013 Proposta n. 133 Oggetto: MANUTENZIONE EX DINAMITIFICIO NOBEL PRESA D ATTO CESSIONE RAMO D AZIENDA DA SOC. MIA SERVIZI TORINO S.R.L. A SOC. KONE S.P.A.. AREA

Dettagli

VIALE MATTEOTTI, 30-50038 SCARPERIA (FI) - TEL. 055 846050 FAX

VIALE MATTEOTTI, 30-50038 SCARPERIA (FI) - TEL. 055 846050 FAX MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA TOSCANA ISTITUTO COMPRENSIVO SCARPERIA-SAN PIERO A SIEVE SCUOLA DELL'INFANZIA - PRIMARIA E SECONDARIA DI 1^

Dettagli

DOMANDA PERMESSI ART. 33 LEGGE 104/02

DOMANDA PERMESSI ART. 33 LEGGE 104/02 DATI RELATIVI AL RICHIEDENTE DOMANDA PERMESSI ART. 33 LEGGE 104/02 1 Circolo Didattico Francesco Cifarelli Via Aldo Moro 100 / a 70033 Corato (BA) 080 8721792 - c. f. 83001870720 E-mail: baee097004@istruzione.it

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DOTT. SALVATORE COSSU. il Decreto Legislativo n. 502 del 30.12.1992: Riordino della disciplina in materia sanitaria ;

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DOTT. SALVATORE COSSU. il Decreto Legislativo n. 502 del 30.12.1992: Riordino della disciplina in materia sanitaria ; AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 482 DEL 10/12/2015 OGGETTO: Congedo straordinario retribuito

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 149 del 15/05/2014. Proposta n. 149

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 149 del 15/05/2014. Proposta n. 149 Estratto DETERMINAZIONE N. 149 del 15/05/2014 Proposta n. 149 Oggetto: FORNITURA SOFTWARE GESTIONALI ANNO 2014. INTEGRAZIONE. CIG Z730F3665F Area Servizi Civici e di Supporto Proposta n. 149 Settore C.E.D.

Dettagli

Ufficio Gestione Risorse Umane Stato Giuridico del personale dipendente Via S.Anna II tr. N.18 Reggio Calabria

Ufficio Gestione Risorse Umane Stato Giuridico del personale dipendente Via S.Anna II tr. N.18 Reggio Calabria Ufficio Gestione Risorse Umane Stato Giuridico del personale dipendente Via S.Anna II tr. N.18 Reggio Calabria Autocertificazione resa ai sensi della normativa vigente in materia di autocertificazioni

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 277 del 13/08/2014. Proposta n. 277

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 277 del 13/08/2014. Proposta n. 277 Estratto DETERMINAZIONE N. 277 del 13/08/2014 Proposta n. 277 Oggetto: RETTIFICA ATTO DI PAGAMENTO REGOLAZIONE PREMIO PERIODO 30/6/2012-30/6/2013 POLIZZA ASSICURATIVA INFORTUNI N. 0225.0724231.70 (CIG.

Dettagli

DOMANDA PERMESSI ART. 33 LEGGE 104/92. COGNOME... NOME... data nascita... RESIDENZA... Via... tel... QUALIFICA... Sede di servizio... tel...

DOMANDA PERMESSI ART. 33 LEGGE 104/92. COGNOME... NOME... data nascita... RESIDENZA... Via... tel... QUALIFICA... Sede di servizio... tel... M I N I S T E R O D E L L I S T R U Z I O N E D E L L U N I V E R S I T A E D E L L A R I C E R C A Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia SCUOLA DELL INFANZIA E PRIMARIA DI STATO 2 CIRCOLO N. FO RNEL

Dettagli

Al Direttore Amministrativo Università degli Studi di Siena SEDE

Al Direttore Amministrativo Università degli Studi di Siena SEDE Domanda di ammissione ai permessi art. 33 L. 104/92 (per: - dipendenti portatori di handicap - genitori di portatore di handicap grave con età superiore a 18 anni - coniuge parenti/affini entro il 2 grado

Dettagli

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it 1 OGGETTO REVOCA DEI BENEFICI PREVISTI PER L ASSISTENZA DI UN CONGIUNTO DISABILE QUESITO (posto in data 27 giugno 2014) Sono un dirigente medico ospedaliero a tempo indeterminato. La mia Azienda mi ha

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 194 del 18/06/2014. Proposta n. 194

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 194 del 18/06/2014. Proposta n. 194 Estratto DETERMINAZIONE N. 194 del 18/06/2014 Proposta n. 194 Oggetto: POLIZZA ASSICURATIVA FURTO E RAPINA BENI MOBILI E DENARO. AFFIDAMENTO PERIODO 30/6/2014-30/6/2017. CIG. Z6D0FA6FD6 Area Servizi Civici

Dettagli

comma 2 : in alternativa possono chiedere al datore di lavoro di usufruire di 2 ore di permesso giornaliero retribuito fino al compimento del 3 anno

comma 2 : in alternativa possono chiedere al datore di lavoro di usufruire di 2 ore di permesso giornaliero retribuito fino al compimento del 3 anno GUIDA PER IL RICONOSCIMENTO DELLO STATO DI HANDICAP (LEGGE 104/92) La legge sull handicap prevede interventi volti concretamente a prevenire e rimuovere le condizioni invalidanti che impediscono lo sviluppo

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 100 del 31/03/2014. Proposta n. 100

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 100 del 31/03/2014. Proposta n. 100 DETERMINAZIONE N. 100 del 31/03/2014 Proposta n. 100 Oggetto: ASSUNZIONE IMPEGNO GESTIONE RIFIUTI E CONSORZIO Area Lavori Pubblici tecnico manutentiva e ambiente Proposta n. 100 Settore Lavori Pubblici

Dettagli

INVALIDITA, HANDICAP, DISABILITA PROVVIDENZE AI SENSI DELLA LEGGE n. 104/1992

INVALIDITA, HANDICAP, DISABILITA PROVVIDENZE AI SENSI DELLA LEGGE n. 104/1992 INVALIDITA, HANDICAP, DISABILITA PROVVIDENZE AI SENSI DELLA LEGGE n. 104/1992 1) Premessa - legislazione di riferimento Il legislatore, con la legge n. 104/1992 ha attribuito un complesso di provvidenze

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA Provincia di TORINO

CITTÀ di AVIGLIANA Provincia di TORINO Estratto DETERMINAZIONE N. 384 del 30/10/2013 Proposta n. 384 Oggetto: POLIZZA ASSICURATIVA RC TERZI E PRESTATORI DI LAVORO (CIG 2201334547). IMPEGNO E LIQUIDAZIONE REGOLAZIONE PREMIO PERIODI 30/6/2011-30/6/2012

Dettagli

I vostri diritti. Assemblea AIPI Bologna 10 APRILE 2016

I vostri diritti. Assemblea AIPI Bologna 10 APRILE 2016 I vostri diritti Assemblea AIPI Bologna 10 APRILE 2016 Associazione Ipertensione Polmonare Italiana Onlus Insieme per combattere una malattia che toglie il respiro. Adelmo Mattioli 1 Accertamento dell

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA Provincia di TORINO

CITTÀ di AVIGLIANA Provincia di TORINO Estratto DETERMINAZIONE N. 191 del 11/06/2013 Proposta n. 191 Oggetto: COPERTURA ASSICURATIVA RESPONSABILITA CIVILE AUTO E GARANZIE AUTO RISCHI DIVERSI. AGGIUDICAZIONE CIG Z220987FAA Area Servizi Civici

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 50 del 22/02/2013. Proposta n. 50

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 50 del 22/02/2013. Proposta n. 50 Estratto DETERMINAZIONE N. 50 del 22/02/2013 Proposta n. 50 Oggetto: LOCAZIONE N. 4 BOX AUTO SITI NEL FABBRICATO DI VIA ALLIAUD 40. DETERMINA A CONTRARRE Area Lavori Pubblici tecnico manutentiva e ambiente

Dettagli

COMUNE DI ROVIGO. VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DEL CONSIGLIO COMUNALE n. DLCC/2014/8

COMUNE DI ROVIGO. VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DEL CONSIGLIO COMUNALE n. DLCC/2014/8 COMUNE DI ROVIGO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DEL CONSIGLIO COMUNALE n. DLCC/2014/8 O G G E T T O Conferma per l'anno 2014 dell'aliquota dell'addizionale comunale

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 275 del 07/08/2014. Proposta n. 275

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 275 del 07/08/2014. Proposta n. 275 Estratto DETERMINAZIONE N. 275 del 07/08/2014 Proposta n. 275 Oggetto: SUPPORTO ALLA RISCOSSIONE COATTIVA A MEZZO INGIUNZIONEFISCALE R.D. 639/1910. ADESIONE SERVIZIO RISCOCOATTIVO DI POSTE ITALIANE S.C.P.A.

Dettagli

200 PERMESSI RETRIBUITI EX LEGGE 104/92 E CONGEDO RETRIBUITO EX ART.42, 5 COMMA, DECR.LEG.VO N.151/01.

200 PERMESSI RETRIBUITI EX LEGGE 104/92 E CONGEDO RETRIBUITO EX ART.42, 5 COMMA, DECR.LEG.VO N.151/01. 200 PERMESSI RETRIBUITI EX LEGGE 104/92 E CONGEDO RETRIBUITO EX ART.42, 5 COMMA, DECR.LEG.VO N.151/01. I permessi retribuiti per la tutela dell handicap sono stati introdotti dalla legge n. 104/1992, come

Dettagli

VERBALE DI DETERMINAZIONE N. 428 DEL 26/11/2014

VERBALE DI DETERMINAZIONE N. 428 DEL 26/11/2014 Pag. 1 VERBALE DI DETERMINAZIONE N. 428 DEL 26/11/2014 OGGETTO : AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO POSTALE PER LA CORRISPONDENZA DELLA. APPROVAZIONE ATTI DI GARA PER L AFFIDAMENTO ED IMPEGNO DI SPESA. AREA AMMINISTRATIVA

Dettagli

Legislazione di riferimento - Disabilità

Legislazione di riferimento - Disabilità Legislazione di riferimento - Disabilità Costituzione della Repubblica Italiana 1 / 12 Articolo 2 La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell uomo, sia come singolo, sia nelle formazioni

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 201 del 19/06/2014. Proposta n. 201

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 201 del 19/06/2014. Proposta n. 201 Estratto DETERMINAZIONE N. 201 del 19/06/2014 Proposta n. 201 Oggetto: POLIZZA ASSICURATIVA RESPONSABILITA CIVILE AUTO E GARANZIE AUTO RISCHI DIVERSI (POLIZZA LIBRO MATRICOLA). AFFIDAMENTO PERIODO 30/6/2014-30/6/2015.

Dettagli

Soggetti interessati alla L. 104 /1992

Soggetti interessati alla L. 104 /1992 «COMPLESSI EQUILIBRI» La Conciliazione famiglie e lavoro in tutte le sue declinazioni Alleanza territoriale Sud Est Asl MILANO 2 Congedi e permessi per la cura dei portatori di handicap LEGGE 104/1992

Dettagli

======================================================================= COMUNE DI CAMUGNANO

======================================================================= COMUNE DI CAMUGNANO ======================================================================= COMUNE DI CAMUGNANO SETTORE 4 FUNZIONALE AMMINISTRATIVO AFFARI GENERALI- SERVIZI ALLA PERSONA-SERVIZI ALLE IMPRESE-SERVIZI CIMITERIALI

Dettagli

CITTÀ DI AVIGLIANA VERBALE DI DETERMINAZIONE N. 555 DEL 31/12/2014. AREA AMMINISTRATIVA Segreteria ed Affari generali

CITTÀ DI AVIGLIANA VERBALE DI DETERMINAZIONE N. 555 DEL 31/12/2014. AREA AMMINISTRATIVA Segreteria ed Affari generali Pag. 1 VERBALE DI DETERMINAZIONE N. 555 DEL 31/12/2014 OGGETTO : TELEFONIA MOBILE. CONFERIMENTO INCARICO ALLA SOC. TELECOM ITALIA. DETERMINAZIONI IN MERITO Premesso che: AREA AMMINISTRATIVA Segreteria

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA Provincia di TORINO

CITTÀ di AVIGLIANA Provincia di TORINO DETERMINAZIONE N. 152 del 15/05/2013 Proposta n. 152 Oggetto: REALIZZAZIONE PROGETTO: GIOVANI CHE COSTRUISCONO IL CAMBIAMENTO AREA AMMINISTRATIVA Proposta n. 152 Settore Cultura, Turismo, Servizi alla

Dettagli

SETTORE SERVIZI SOCIALI E SANITA' SERVIZIO WELFARE

SETTORE SERVIZI SOCIALI E SANITA' SERVIZIO WELFARE N. 761/GEN. LE del 22/05/2015 SETTORE SERVIZI SOCIALI E SANITA' SETTORE SERVIZI SOCIALI E SANITA DETERMINAZIONE N. 62 /Serv. Soc. del 21.05.2015 OGGETTO: Procedura di gara ad oggetto Affidamento del Servizio

Dettagli

A TUTTO IL PERSONALE DIPENDENTE AUSL VITERBO. e, p.c. Al Direttore Amministrativo AUSL Viterbo Sede

A TUTTO IL PERSONALE DIPENDENTE AUSL VITERBO. e, p.c. Al Direttore Amministrativo AUSL Viterbo Sede U.O.C. ACQUISIZIONE E GESTIONE GIURIDICO-ECONOMICA DELLE RISORSE UMANE Direttore: Dott. Francesca Gubiotti U.O.S. AREA GIURIDICA E RELAZIONI SINDACALI Dirigente: dott. Luciano Ciprini SETTORE AMMINISTRAZIONE

Dettagli

RIPOSI E PERMESSI PER LAVORATORI PORTATORI DI HANDICAP E PER FAMILIARI CHE ASSISTONO PORTATORI DI HANDICAP LAVORATORE PORTATORE DI HANDICAP

RIPOSI E PERMESSI PER LAVORATORI PORTATORI DI HANDICAP E PER FAMILIARI CHE ASSISTONO PORTATORI DI HANDICAP LAVORATORE PORTATORE DI HANDICAP RIPOSI E PERMESSI PER LAVORATORI PORTATORI DI HANDICAP E PER FAMILIARI CHE ASSISTONO PORTATORI DI HANDICAP LAVORATORE PORTATORE DI HANDICAP La persona handicappata maggiorenne in situazione di gravità

Dettagli

1. ATTI : o non ricovero a tempo pieno presso istituti specializzati del minore con handicap.

1. ATTI : o non ricovero a tempo pieno presso istituti specializzati del minore con handicap. Atti, documenti ed altri elementi necessari per l avvio dei procedimenti relativi al riconoscimento dei Benefici a favore di disabili in condizione di gravità PROLUNGAMENTO DEL CONGEDO PARENTALE O, IN

Dettagli

MOBILITA PER L A.S. 2016/2017 IPOTESI DI CCNI 10 febbraio 2016 LE PRECEDENZE PER L HANDICAP

MOBILITA PER L A.S. 2016/2017 IPOTESI DI CCNI 10 febbraio 2016 LE PRECEDENZE PER L HANDICAP MOBILITA PER L A.S. 2016/2017 IPOTESI DI CCNI 10 febbraio 2016 PERSONALE DOCENTE LE PRECEDENZE PER L HANDICAP LE PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE PER L A.S. 2016/2017 Il sistema delle precedenze è regolamentato:

Dettagli

COMUNE DI MARRADI Provincia di Firenze

COMUNE DI MARRADI Provincia di Firenze VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N. 80 DEL 21 NOVEMBRE 2013 OGGETTO: APPROVAZIONE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2013 Assegnazione risorse finanziarie. L anno duemilatredici

Dettagli

Ufficio Gestione Risorse Umane Stato Giuridico del personale dipendente Via S.Anna trav.ii n.18 Reggio Calabria

Ufficio Gestione Risorse Umane Stato Giuridico del personale dipendente Via S.Anna trav.ii n.18 Reggio Calabria Ufficio Gestione Risorse Umane Stato Giuridico del personale dipendente Via S.Anna trav.ii n.18 Reggio Calabria Oggetto Domanda di congedo straordinario per il figlio/a con disabilità grave Art. 42 comma

Dettagli

Misure per la conciliazione delle esigenze di cura, di vita e di lavoro, in attuazione. dicembre 2014, n. 183

Misure per la conciliazione delle esigenze di cura, di vita e di lavoro, in attuazione. dicembre 2014, n. 183 DECRETO LEGISLATIVO 15 giugno 2015, n. 80 Misure per la conciliazione delle esigenze di cura, di vita e di lavoro, in attuazione dell'articolo 1, commi 8 e 9, della legge 10 dicembre 2014, n. 183 Oggetto

Dettagli

A Z I E N D A U S L D I P E S C A R A Azienda Pubblica

A Z I E N D A U S L D I P E S C A R A Azienda Pubblica A Z I E N D A U S L D I P E S C A R A Azienda Pubblica Spett.le Ufficio GRU Azienda USL di Pescara SEDE di DOMANDA DI CONGEDO RETRIBUITO PER EVENTI E CAUSE PARTICOLARI PER ASSISTERE IL GENITORE (ART. 42,

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 153 del 16/05/2014. Proposta n. 153

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 153 del 16/05/2014. Proposta n. 153 Estratto DETERMINAZIONE N. 153 del 16/05/2014 Proposta n. 153 Oggetto: SERVIZIO DI MANUTENZIONE ASCENSORI EDIFICI COMUNALI. CONFERIMENTO INCARICO Area Lavori pubblici tecnico manutentiva e ambiente Proposta

Dettagli

COMUNE DI QUARTO PROVINCIA DI NAPOLI _

COMUNE DI QUARTO PROVINCIA DI NAPOLI _ COMUNE DI QUARTO PROVINCIA DI NAPOLI _ AREA ECONOMICO FINANZIARIA DETERMINAZIONE N. 67 DEL 23/06/2015 REPERTORIO GENERALE N. 420 DEL 24/06/2015 OGGETTO: Impegno spesa pubblicazione indizione gara su GURI

Dettagli

Adozione del regolamento per la concessione della cittadinanza onoraria. IL CONSIGLIO COMUNALE

Adozione del regolamento per la concessione della cittadinanza onoraria. IL CONSIGLIO COMUNALE Adozione del regolamento per la concessione della cittadinanza onoraria. IL CONSIGLIO COMUNALE Vista l allegata relazione del Settore Relazioni esterne; Vista la Deliberazione di Giunta comunale n. 253

Dettagli

DOMANDA PERMESSI ART. 33 LEGGE 104/92

DOMANDA PERMESSI ART. 33 LEGGE 104/92 DOMANDA PERMESSI ART. 33 LEGGE 104/92 DATI RELATIVI AL RICHIEDENTE COGNOME NOME data nascita RESIDENZA Via Tel. QUALIFICA Sede di servizio Tel. Tempo pieno part-time % MODALITA DI FRUIZIONE: 3 GIORNI 18

Dettagli

Permessi per l assistenza alle persone con disabilità

Permessi per l assistenza alle persone con disabilità Permessi per l assistenza alle persone con disabilità Con l emanazione della Circolare n. 13 del 6 dicembre 2010, il Dipartimento della Funzione Pubblica detta le disposizioni applicative dell art. 24

Dettagli

C h i e d e. di essere trasferito presso una delle sedi indicate secondo l ordine di preferenza: Ricongiungimento

C h i e d e. di essere trasferito presso una delle sedi indicate secondo l ordine di preferenza: Ricongiungimento Schema di domanda Al Ministero della Giustizia Dipartimento dell Organizzazione Giudiziaria, del Personale e dei Servizi Direzione Generale del Personale e della Formazione Ufficio IV Gestione del Personale

Dettagli

MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.9 LR 29/97. Al Sindaco. del Comune di. π in qualità di persona riconosciuta in situazione di handicap grave 1 ;

MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.9 LR 29/97. Al Sindaco. del Comune di. π in qualità di persona riconosciuta in situazione di handicap grave 1 ; MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.9 LR 29/97 Al Sindaco del Comune di oppure ad altro Ente a tal fine delegato dal Comune La/Il sottoscritta/o... nata/o a... nazione di nascita...il... Codice Fiscale...

Dettagli

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO VERBALE N. 77 DEL 08.05.2012 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: INDICAZIONI IN MERITO ALLA DETERMINAZIONE DI UN CONTRIBUTO ECONOMICO

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 185 del 17/06/2014. Proposta n. 185

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 185 del 17/06/2014. Proposta n. 185 Estratto DETERMINAZIONE N. 185 del 17/06/2014 Proposta n. 185 Oggetto: POLIZZA ASSICURATIVA ELETTRONICA. AFFIDAMENTO PERIODO 30/6/2014-30/6/2017. CIG. ZA10FA711B Area Servizi Civici e di Supporto Proposta

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA Provincia di TORINO

CITTÀ di AVIGLIANA Provincia di TORINO DETERMINAZIONE N. 219 del 02/07/2013 Proposta n. 219 Oggetto: NUOVI ALLACCIAMENTI PER LA FORNITURA ENERGIA ELETTRICA USI DIVERSI DA ABITAZIONE IN CORSO DORA SNC ASSUNZIONE IMPEGNO DI SPESA CIG ZC40A93ECC

Dettagli

Tra famiglia e lavoro

Tra famiglia e lavoro Tra famiglia e lavoro A cura di Laura Abet* Conciliare i tempi di lavoro e quelli della famiglia è impresa difficile per tutti. La presenza di una persona con disabilità all'interno del nucleo familiare

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 268 del 30/07/2014. Proposta n. 268

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 268 del 30/07/2014. Proposta n. 268 Estratto DETERMINAZIONE N. 268 del 30/07/2014 Proposta n. 268 Oggetto: RISARCIMENTO DANNI SINISTRI ARTURI SERENA, GAMBRINUS S.A.S., FASANO CLAUDIO E BERTONE RICCARDO. Area Servizi Civici e di Supporto

Dettagli

Città di San Nicola la Strada

Città di San Nicola la Strada Città di San Nicola la Strada Provincia di Caserta C O P I A VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO PREFETTIZIO Numero 2 del 31/12/2014 Oggetto: Attivazione delle entrate proprie (art. 251 del D.Lgs.

Dettagli

LA RIFORMA INPS SULL INVALIDITA CIVILE Brescia, 19.06.10 INVALIDITA CIVILE, HANDICAP E DISABILITA : DEFINIZIONI E ACCESSO AI DIRITTI

LA RIFORMA INPS SULL INVALIDITA CIVILE Brescia, 19.06.10 INVALIDITA CIVILE, HANDICAP E DISABILITA : DEFINIZIONI E ACCESSO AI DIRITTI BRESCIA onlus DESENZANO onlus VALLECAMONICA onlus LA RIFORMA INPS SULL INVALIDITA CIVILE Brescia, 19.06.10 INVALIDITA CIVILE, HANDICAP E DISABILITA : DEFINIZIONI E ACCESSO AI DIRITTI Simona Rapicavoli

Dettagli

Circolare n.14/2015 prot. 67063 del 14/12/15 Ai Direttori delle Strutture di ricerca. e, p.c. Alle OO.SS.

Circolare n.14/2015 prot. 67063 del 14/12/15 Ai Direttori delle Strutture di ricerca. e, p.c. Alle OO.SS. DIREZIONE GENERALE DIREZIONE AFFARI GIURIDICI SERVIZIO TRATTAMENTO GIURIDICO, ECONOMICO E PREVIDENZIALE Circolare n.14/2015 prot. 67063 del 14/12/15 Ai Direttori delle Strutture di ricerca Alla Direzione

Dettagli

COMUNE DI SANT'AGOSTINO Provincia di Ferrara REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO TRASPORTO DISABILI

COMUNE DI SANT'AGOSTINO Provincia di Ferrara REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO TRASPORTO DISABILI COMUNE DI SANT'AGOSTINO Provincia di Ferrara REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO TRASPORTO DISABILI Approvato con delibera di Consiglio n. 65 del 23/10/2006 Articolo 1 Finalità del servizio Il servizio trasporto

Dettagli

.l.sottoscritt.. nat...a.prov.il. residente in (c.a.p.) Via/P.zza..n. Codice fiscale Telefono..nella. sua qualità di...

.l.sottoscritt.. nat...a.prov.il. residente in (c.a.p.) Via/P.zza..n. Codice fiscale Telefono..nella. sua qualità di... All AZIENDA SANITARIA LOCALE di Commissione Medica per l accertamento delle Invalidità Civili, delle Condizioni Visive e del Sordomutismo RICHIESTA PER MINORE DI 18 ANNI O INTERDETTO.l.sottoscritt.. nat...a.prov.il

Dettagli

Regolamento per l erogazione dei trattamenti di solidarietà

Regolamento per l erogazione dei trattamenti di solidarietà FONDO DI SOLIDARIETÀ A FAVORE DEI DIPENDENTI DI AMOS SCRL Regolamento per l erogazione dei trattamenti di solidarietà Art. 1 Tipologia dei trattamenti di solidarietà 1. I trattamenti del fondo di solidarietà

Dettagli

CITTÀ DI AVIGLIANA VERBALE DI DETERMINAZIONE N. 204 DEL 27/05/2015

CITTÀ DI AVIGLIANA VERBALE DI DETERMINAZIONE N. 204 DEL 27/05/2015 Pag. 1 VERBALE DI DETERMINAZIONE N. 204 DEL 27/05/2015 OGGETTO : POLIZZA ASSICURATIVA RESPONSABILITA CIVILE AUTO E GARANZIE AUTO RISCHI DIVERSI (POLIZZA LIBRO MATRICOLA). AFFIDAMENTO PERIODO 30/6/2015-30/6/2016.

Dettagli

COMUNE DI TRECASTELLI PROVINCIA DI ANCONA

COMUNE DI TRECASTELLI PROVINCIA DI ANCONA ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO PREFETTIZIO CON I POTERI DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE NUMERO 21 DEL 06-02-2014 OGGETTO: DETERMINAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI PER L'APPLICAZIONE DELL'IMPOSTA

Dettagli

COMUNE DI FRASSINORO PROVINCIA DI MODENA DETERMI NAZI ONE DEL S ETTORE: Servizio Affari Generali. Nr. Progr. Data: Proposta. Copertura Finanziaria

COMUNE DI FRASSINORO PROVINCIA DI MODENA DETERMI NAZI ONE DEL S ETTORE: Servizio Affari Generali. Nr. Progr. Data: Proposta. Copertura Finanziaria PROVINCIA DI MODENA C O P I A DETERMI NAZI ONE DEL S ETTORE: Servizio Affari Generali ACQUISTO ARTICOLI CANCELLERIA TRAMITE ORDINE DIRETTO MEPA - DPR 207/2010 - CIG. n. Z8D150BB8F Nr. Progr : Proposta

Dettagli

PROTOCOLLO DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE

PROTOCOLLO DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI LAJATICO PROVINCIA DI PISA Cod.Fisc. e Part. IVA 0032016 050 0 Tel. 0587 643121 Fax 640895 PROTOCOLLO DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE Copia Nr. Data O G G E T T O 32 25.06.2014 INDIVIDUAZIONE

Dettagli

Unione Lombarda dei comuni Oglio - Ciria

Unione Lombarda dei comuni Oglio - Ciria DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE AMMINISTRATIVO DETERMINAZIONE N. 140 Data 30/12/2014 COPIA Oggetto : LIQUIDAZIONE SALDO SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE ANNO 2013 E RELATIVO ACCERTAMENTO DI

Dettagli