Comitati Organizzatori Comitati Regionali Segreterie di CCE All ANCCE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Comitati Organizzatori Comitati Regionali Segreterie di CCE All ANCCE"

Transcript

1 Ai Comitati Organizzatori Comitati Regionali Segreterie di CCE All ANCCE Via Roma, 18/03/2015 ADS/Prot.n Dipartimento Concorso Completo Oggetto: Calendario delle manifestazioni di concorso completo di equitazione. Anno periodo (dal 27/07 alla fine dell anno). Si trasmette il regolamento per il calendario delle manifestazioni di Concorso Completo di Equitazione per il secondo periodo dell anno Anche per questo secondo periodo del 2015 si prevede la composizione di tale calendario da parte dei Comitati Organizzatori attraverso un sistema informatico, secondo le modalità di seguito indicate. STESURA CALENDARIO - PROCEDURE DI INSERIMENTO ON-LINE Ogni Comitato Organizzatore non presente sul calendario del primo periodo o negli anni precedenti dovrà inviare la scheda relativa agli impianti e il relativo allegato al Dipartimento Completo. 1. I Comitati Organizzatori che si sono già registrati nel programma per il calendario negli anni precedenti e nel primo periodo del 2015 potranno operare utilizzando la password già attivata. Sarà cura di ciascun Comitato Organizzatore già registrato verificare i dati presenti nella propria scheda ed eventualmente procedere al loro aggiornamento.

2 2. I Comitati Organizzatori che desiderano inserirsi per la prima, per poter operare dovranno inviare alla FISE (fax: una richiesta di inserimento nel sistema al fine dell ottenimento di una password che li abiliti alla gestione del calendario, la scheda comitato organizzatore (allegata) e il titolo in base al quale l impianto indicato nella scheda informativa viene condotto ed utilizzato. Ai fini dell identificazione del Comitato Organizzatore è necessario che venga registrata l effettiva Associazione, Società, Ente o organismo che organizza il concorso, e non l eventuale società di gestione o di servizi alla quale viene eventualmente appaltata la gestione organizzativa del concorso stesso (ad esempio se un Ente Pubblico decide di assegnare l organizzazione ad una Società di servizi, quest ultima non potrà figurare quale organizzatore della manifestazione, ma dovrà essere registrato, con una sua password di accesso al sistema, l Ente Pubblico interessato). Ciò a maggior tutela dell organizzatore, nel caso in cui decida di cambiare la Società di servizi cui è affidato il concorso. Il Comitato Organizzatore deve comunicare, all atto della richiesta di inserimento in calendario, un referente responsabile per il Comitato stesso, tale referente deve essere un tesserato F.I.S.E., soggetto quindi agli interventi previsti dalla normativa federale. La FISE provvederà ad immettere nel sistema il nominativo del nuovo Comitato Organizzatore e quindi a trasmettergli la password di accesso al programma; una volta ottenuta la password, il Comitato Organizzatore potrà entrare nel programma e dovrà controllare l esattezza dei dati inseriti on-line relativi al proprio Comitato Organizzatore. Una volta verificati o inseriti tutti i dati relativi al Comitato, lo stesso potrà procedere all inserimento dei propri concorsi nel calendario, compilando una scheda per ciascun concorso che intende organizzare. I Comitati Organizzatori sono suddivisi per fasce: Fascia A: C.O. che nel 2014 e nel primo periodo del 2015 hanno organizzato manifestazioni di Concorso Completo di Equitazione nel cui programma erano inserite CNC2* o CI2* o superiori. Fascia B: C.O. che nel 2014 e nel primo periodo del 2015 hanno organizzato manifestazioni di Concorso Completo di Equitazione nel cui programma erano inserite CNC1* o CI1*, oppure hanno organizzato Manifestazioni di Interesse Federale di livello tecnico inferiore al CNC1* (Es: Coppa delle Regioni, Saggio delle Scuole, ecc..) Fascia C: C.O. che nel 2014 e nel primo periodo del 2015 hanno organizzato manifestazioni di Concorso Completo di Equitazione nel cui programma erano inserite Categorie 3. Fascia D: C.O. che nel 2014 e nel primo periodo del 2015 hanno organizzato manifestazioni di Concorso Completo di Equitazione nel cui programma erano inserite Categorie 2 e i nuovi Comitati Organizzatori.

3 La composizione del calendario verrà pertanto effettuata dai singoli Comitati Organizzatori con le seguenti modalità: 1^ FASE entro il 22 Marzo 2015: visualizzazione Calendario di Interesse Federale La FISE rende note nel programma del calendario le date delle Manifestazioni di Concorso Completo di Equitazione di Interesse Federale (Gare Internazionali, Gare Nazionali, Campionati, Trofei, ecc.) in modo che tutti i Comitati Organizzatori possano prenderne visione; Le manifestazioni Internazionali, già inserite nel Calendario FEI, compaiono con data, luogo e Comitato Organizzatore e fanno già parte del Calendario di Interesse Federale. le manifestazioni Nazionali di Interesse Federale compaiono solamente con la Data e l Area geografica. Le aree geografiche sono: - NORD: Valle d Aosta, Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige. - CENTRO NORD: Liguria, Emilia Romagna. - CENTRO: Toscana, Marche, Abruzzo, Molise, Umbria, Lazio. - SUD: Campania, Puglia, Basilicata, Calabria. - ISOLE: Sicilia, Sardegna. Le manifestazioni del Calendario di Interesse Federale si svolgono nelle Aree NORD, CENTRO NORD, CENTRO essendo in queste concentrati il maggior numero di praticanti la disciplina del Concorso Completo di Equitazione e i più importanti Comitati Organizzatori. 2^ FASE - tra il 23 e il 29 marzo: inserimento Luoghi e Comitati Organizzatori delle manifestazioni di Interesse Federale Nazionali inserimento delle gare non facenti parte del Calendario di Interesse Federale Manifestazioni Concorso Completo di Equitazione di Interesse Federale Potranno proporsi per l organizzazione delle Manifestazioni di Interesse Federale, che come tali beneficiano dei contributi organizzativi erogati dalla Federazione (vedi allegato), Comitati Organizzatori attivi nel 2014 e nel primo periodo del 2015 nelle Fascia A e nella Fascia B. In questa fase, ciascun Comitato Organizzatore appartenente alla Fascia A ed alla Fascia B potrà proporsi per l organizzazione di Manifestazioni Nazionali di Interesse Federale nella sua area geografica, nei fine settimana indicati secondo la procedura on-line inserendosi autonomamente. Oltre alle Categorie già previste, dovrà aggiungere Completo Nazionale Categorie: - -. Nelle note dovrà indicare Manifestazione di interesse Federale. Alle

4 Categorie già previste i Comitati Organizzatori potranno aggiungerne altre per completare il programma della manifestazione. Nelle gare programmate in due giorni, laddove gli spazi, le strutture e l organizzazione lo consentano, è possibile svolgere Prove di Dressage e di Salto Ostacoli anche nel secondo giorno permettendo ai Cavalieri di disputare tutte e tre le prove nella stessa giornata. A titolo di esempio alcuni concorrenti disputeranno le Prove di Dressage e di Salto il sabato, altri la domenica. Tutti disputeranno la Prova di Cross-Country la domenica. Sarà autorizzata una sola Manifestazione di Interesse Federale per fine settimana per Area. Dove indicate due Aree (Esempio: NORD/CENTRO NORD) si intende come opzione. Inserendosi il Comitato Organizzatore si propone e s impegna per l organizzazione di un evento le cui caratteristiche tecniche, la cura dei dettagli, le infrastrutture e quant altro siano adeguati a quanto necessario al rango di Manifestazione di Interesse Federale. Inoltre si impegnandosi ad erogare il montepremi previsto (vedi allegato) In caso di più inserimenti da parte di più Comitati Organizzatori per la stessa data nella stessa Area, verrà valutato dal Dipartimento CCE a chi assegnare l organizzazione, sulla base delle caratteristiche del luogo (stagionalità, qualità dei terreni in quel periodo, ecc.), degli impianti e di quanto avvenuto nelle stagioni agonistiche precedenti. Non saranno autorizzati complessivamente più di tre inserimenti di Manifestazioni di Interesse Federale fra il primo e secondo periodo (escluse le gare internazionali) per lo stesso Comitato Organizzatore. Altre Manifestazioni In questa stessa fase contemporaneamente ciascun C.O. abilitato (Fascia A-B-C-D) avrà la facoltà di inserire Manifestazioni di Concorso Completo di Equitazione non facenti parte del Calendario di Interesse Federale, programmando Categorie Invito, 1, 2, 3, CNC1* (senza obbligo di montepremi e senza contributi federali). Si dovrà indicare Completo Nazionale Categorie: - -. Nelle note si potranno indicare eventuali particolarità dell evento (trofei, campionati regionali, ecc.) Nelle gare programmate in due giorni, laddove gli spazi, le strutture e l organizzazione lo consentano, è possibile svolgere Prove di Dressage e di Salto Ostacoli anche nel secondo giorno, permettendo ai Cavalieri di disputare tutte e tre le prove nella stessa giornata. A titolo di esempio alcuni concorrenti disputeranno le Prove di Dressage e di Salto il sabato, altri la domenica. Tutti disputeranno la Prova di Cross-Country la domenica. Inoltre ciascuno C.O. abilitato avrà la facoltà di inserire Manifestazioni di Avviamento al Completo.

5 Nelle manifestazioni non facenti parte del Calendario di Interesse Federale non possono essere programmate categorie superiori a CNC1*. Eventualmente possono essere programmate CNC1* OPEN (Prova di Dressage e Prova di Salto Ostacoli di livello superiore). Non saranno prese in considerazione date ove non sia indicato il luogo ove si svolge la manifestazione Potranno essere inserite altre manifestazioni anche nelle date nelle quali si svolgono Manifestazioni di Interesse Federale, ma a non meno di 200 Km. Al fine di ottimizzare il numero dei partecipanti ad ogni gara ed offrire ai Cavalieri un Calendario con adeguata copertura delle date utili, anche dal punto di vista climatico, di stato dei terreni e di preparazione agonistica, non saranno autorizzate più di 4 manifestazioni tra il primo e secondo periodo (nel conto non vanno considerate quelle che già fanno parte del Calendario di Interesse Federale e le manifestazioni nelle quali sono programmate solo categorie di Avviamento al Completo ). Per le manifestazioni non facenti parte del Calendario di Interesse Federale non è previsto alcun contributo. È facoltà del Comitati Organizzatori stabilire se sono o meno dotate di montepremi. 3^ FASE - tra il 30 marzo e il 6 aprile 2015 (visualizzazione del calendario provvisorio): Durante questo fase il calendario viene chiuso per permettere ai vari CO di vedere e valutare una situazione definita, al fine di contattarsi a vicenda per concordare spostamenti e variazioni in caso di contemporaneità. 4^ FASE - tra il 7 e il 12 Aprile 2015 (conferma): Durante questo periodo, nel quale non sono concessi nuovi inserimenti, il calendario rimane aperto per consentire le conferme definitive dei concorsi già inseriti durante la 2 fase. Nello stesso periodo saranno consentiti eventuali spostamenti di data delle gare già inserite durante la 2 fase. Sarà autorizzata la conferma delle manifestazioni inserite in luoghi posti ad una distanza superiore a 200 km, ad esclusione di manifestazioni nelle quali sono programmate solo categorie di Avviamento al Completo. E auspicabile che i Comitati Organizzatori che hanno inserito manifestazioni nella stessa data ad una distanza inferiore a 200 Km trovino un accordo. In caso contrario, il Dipartimento CCE, sentiti i Comitati Organizzatori interessati deciderà per chi autorizzare per la conferma. Al termine della 4 fase il calendario viene chiuso per la pubblicazione definitiva.

6 Note: Il Saggio delle Scuole Campionato a Squadre Trofeo Allievi - Trofeo Allievi Debuttanti, si svolgeranno nello stesso luogo dal 30 Ottobre al 1 Novembre saranno assegnati in seguito. I Campionati Italiani Juniores, il Trofeo Allievi Emergenti, i Campionati Pony si svolgeranno ad Arezzo presso l Arezzo Equestrian Center dal 2 al 4 Ottobre. I Campionati Italiani Young Riders si svolgeranno a Ravenna in occasione del CIC2* dal 13 al 15 Novembre. I Campionati Italiani Seniores si svolgeranno a Montelibretti in occasione del CICO3* dal 18 al 20 Settembre. La Coppa delle Regioni di Concorso Completo si svolgerà ad Urbino presso il centro Urbino Horse Trials A.S.D., situata all interno dell Urbino Resort - Tenuta Santi Filippo e Giacomo dal 12 a 13 Settembre. Le Categorie di Avviamento al Completo possono essere inserite anche nel programma di manifestazioni di Salto Ostacoli. Per fornire un miglior servizio agli utenti si pregano i Comitati Organizzatori di gare di Salto Ostacoli che programmeranno nell anno categorie di Avviamento al Completo di segnalarlo al Dipartimento Completo che le inserirà nel Calendario CCE. Le categorie di Avviamento al Completo non rientrano nelle normative previste per l inserimento tardivo di cui di seguito. INSERIMENTO TARDIVO Per manifestazioni ove la Categoria 2 è la categoria più difficile del programma, non è prevista alcuna limitazione di inserimento, salvo darne comunicazione con almeno 40 gg di anticipo al Dipartimento CCE, che provvederà a inserirla nel Calendario. Per inserire una manifestazione di qualsiasi altro tipo a calendario chiuso, un Comitato Organizzatore dovrà ottenere l autorizzazione scritta da parte di altri eventuali Comitati Organizzatori che hanno già inserito in calendario manifestazioni nella stessa settimana, nella precedente e nella successiva, che sono situati entro 300 chilometri di distanza. L autorizzazione scritta dovrà essere inviata in copia al Dipartimento Completo. Recupero di Gare annullate per causa di forza maggiore In caso di annullamento di una manifestazione per cause di forza maggiore, il Comitato Organizzatore potrà chiedere di recuperare la manifestazione in altra data, salvo ottenere l autorizzazione scritta da parte di altri eventuali Comitati Organizzatori che hanno in calendario manifestazioni nella settimana richiesta, che sono situati a qualsiasi distanza. L autorizzazione scritta dovrà essere inviata in copia al Dipartimento Completo.

7 Si invitano i Comitati Regionali a inserire i loro Campionati Regionali di Concorso Completo e prendere contatto con i Loro Comitati Organizzatori per concordare ed assicurare l inserimento nei tempi richiesti. Cordiali saluti F.to Il Segretario Generale F.F. Col. Max Andrè Barbacini In allegato estratto dal Programma Dipartimento CCE 2015 contenente: a) Tasse di Iscrizione b) Contributi ai Comitati Organizzatori delle gare di Interesse Federale c) Autocertificazione degli Impianti

Oggetto: Calendario delle manifestazioni di concorso completo di equitazione. Anno 2015 1 periodo (fino al 26/07).

Oggetto: Calendario delle manifestazioni di concorso completo di equitazione. Anno 2015 1 periodo (fino al 26/07). Ai Comitati Organizzatori Comitati Regionali Segreterie di CCE All ANCCE Via email Roma, 17/12/2014 ADS/Prot.n. 09167 Dipartimento Concorso Completo Oggetto: Calendario delle manifestazioni di concorso

Dettagli

Oggetto: Regolamento per la composizione Calendario delle manifestazioni di Concorso Completo di Equitazione per l anno 2016.

Oggetto: Regolamento per la composizione Calendario delle manifestazioni di Concorso Completo di Equitazione per l anno 2016. Ai Comitati Organizzatori Comitati Regionali Segreterie di CCE All ANCCE Via email Roma, 27/11/2015 ADS/Prot.n. 08930 Dipartimento Concorso Completo Oggetto: Regolamento per la composizione Calendario

Dettagli

Con la presente si trasmette il regolamento per il calendario delle manifestazioni Nazionali ed Internazionali di Dressage per la stagione 2016.

Con la presente si trasmette il regolamento per il calendario delle manifestazioni Nazionali ed Internazionali di Dressage per la stagione 2016. Ai Comitati Organizzatori Ai Comitati Regionali Alle Segreterie di Concorso autorizzate Roma, 18/12/2015 Prot. n.ads/09492 Dipartimento Dressage Loro indirizzi Oggetto: Calendario Nazionale ed Internazionale

Dettagli

Comitato Regionale Emilia Romagna

Comitato Regionale Emilia Romagna Comitato Regionale Emilia Romagna Progetto Giovani Obiettivo Dressage 2016 Progetto Circoli Ippici Emilia Romagna Progetto miglior Junior Emergente dell anno Qualifica Regionale per Progetto Giovani Nazionale

Dettagli

F.I.S.E. Dipartimento Salto Ostacoli

F.I.S.E. Dipartimento Salto Ostacoli Ai Comitati Organizzatori di concorsi S.O. nel 2008 Ai Comitati Regionali Ai Presidenti di Giuria e, p.c. Alla Commissione Salto Ostacoli Alle Segreterie di Concorso Numerica Progetti srl Roma, 16 settembre

Dettagli

Ai Comitati Organizzatori di concorsi S.O. nel 2013 Ai Comitati Regionali Ai Presidenti di Giuria

Ai Comitati Organizzatori di concorsi S.O. nel 2013 Ai Comitati Regionali Ai Presidenti di Giuria Ai Comitati Organizzatori di concorsi S.O. nel 2013 Ai Comitati Regionali Ai Presidenti di Giuria e, p.c. Alle Segreterie di concorso Numerica Progetti srl Roma, 20 dicembre 2013 rs / Prot. n.11451 OGGETTO

Dettagli

e, p.c. Al Consiglio Federale Alla Commissione Salto Ostacoli Alle Segreterie di concorso Numerica Progetti srl

e, p.c. Al Consiglio Federale Alla Commissione Salto Ostacoli Alle Segreterie di concorso Numerica Progetti srl Allegato n. 8 Ai Comitati Organizzatori di concorsi S.O. nel 2004 Ai Comitati Regionali Ai Presidenti di Giuria Roma, 3 agosto 2004 Prot. n. 7540 e, p.c. Al Consiglio Federale Alla Commissione Salto Ostacoli

Dettagli

Comitato Regionale Emilia Romagna

Comitato Regionale Emilia Romagna Comitato Regionale Emilia Romagna Progetto Giovani Obiettivo Dressage 2015 Progetto Circoli Ippici Emilia Romagna Progetto miglior Junior Emergente dell anno Trofeo Nazionale Dressage 2015 Il Progetto

Dettagli

INAIL, Istituto Nazionale Assicurazione sul Lavoro

INAIL, Istituto Nazionale Assicurazione sul Lavoro INAIL, Istituto Nazionale Assicurazione sul Lavoro Finanziamenti alle imprese ISI INAIL 2011 - INCENTIVI ALLE IMPRESE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO in attuazione dell'art. 11, comma 5, D.Lgs 81/2008 e s.m.i.

Dettagli

Regolamento del Settore Attività Giovanile. Approvato dal Consiglio Federale Del 13 aprile 2013 con delibera n. 124

Regolamento del Settore Attività Giovanile. Approvato dal Consiglio Federale Del 13 aprile 2013 con delibera n. 124 Regolamento del Settore Attività Giovanile Approvato dal Consiglio Federale Del 13 aprile 2013 con delibera n. 124 TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI art. 1 - L Attività Giovanile 1- Per organizzare e coordinare

Dettagli

NORME DI ATTUAZIONE CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO A 5 STAGIONE 2016

NORME DI ATTUAZIONE CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO A 5 STAGIONE 2016 NORME DI ATTUAZIONE CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO A STAGIONE 2016 Art. 1 (indizione) E indetto per la stagione 2016 il VIII^ Campionato Italiano di calcio per le seguenti divisioni: Agonistica Promozionale

Dettagli

Manuale Utente (Presentazione Progetti 15 maggio - 30 giugno 2015) Versione 1.0.0

Manuale Utente (Presentazione Progetti 15 maggio - 30 giugno 2015) Versione 1.0.0 Manuale Utente (Presentazione Progetti 15 maggio - 30 giugno 2015) Versione 1.0.0 SOMMARIO 1 PREMESSA... 3 2 PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE NAZIONALE... 7 3 PROGETTI GARANZIA GIOVANI... 7 4 PROGETTI BANDO

Dettagli

Ai Comitati Organizzatori di concorsi S.O. nel 2014 Ai Comitati Regionali Ai Presidenti di Giuria

Ai Comitati Organizzatori di concorsi S.O. nel 2014 Ai Comitati Regionali Ai Presidenti di Giuria Ai Comitati Organizzatori di concorsi S.O. nel 2014 Ai Comitati Regionali Ai Presidenti di Giuria e, p.c. Alle Segreterie di concorso Numerica Progetti srl Roma, 8 Agosto 2014 rs / Prot. n. 06335 Oggetto:

Dettagli

CORSO ABILITANTE PER DOCENTI FEDERALI

CORSO ABILITANTE PER DOCENTI FEDERALI CORSO ABILITANTE PER DOCENTI FEDERALI Indizione, Programma ed Info utili 1. DESTINATARI Il Settore Tecnico FIPAV indice e organizza il Corso Nazionale di Abilitazione per Docenti Federali, rivolto ai docenti

Dettagli

A V V I S O 13 Microimprese Voucher formativi individuali concordati 1 giugno 2010

A V V I S O 13 Microimprese Voucher formativi individuali concordati 1 giugno 2010 A V V I S O 13 Microimprese Voucher formativi individuali concordati 1 giugno 2010 FON.COOP 1 Microimprese Una definizione Si intende per microimpresa un impresa profit e no profit o un organizzazione

Dettagli

Nuovi incentivi ISI INAIL

Nuovi incentivi ISI INAIL Per una migliore qualità della vita Nuovi incentivi ISI INAIL IL BANDO ISI INAIL 2013 PER INTERVENTI DA AVVIARE NELL ANNO 2014 FINANZIATA ANCHE LA CERTIFICAZIONE BS OHSAS 18001 Il bando ISI INAIL 2013

Dettagli

ISVAP Cosa cambia per i prestiti personali Unicredit Consumer Financing. Milano, 01 02 2008

ISVAP Cosa cambia per i prestiti personali Unicredit Consumer Financing. Milano, 01 02 2008 Cosa cambia per i prestiti personali Unicredit Consumer Financing Milano, 01 02 2008 Cosa cambia per i prestiti personali UCFin ISVAP le novità I nuovi moduli di richiesta prestito UCFin Formazione online

Dettagli

TOTALE DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA)

TOTALE DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA) DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA) (aggiornamento al 31 DICEMBRE 2014) REGIONE PUGLIA 11.310 31.758 22.145 168.396 2.866 208.465 1.819 1.566.140 55 172.237

Dettagli

SAGGIO NAZIONALE DELLE SCUOLE TROFEO ALLIEVI DI CONCORSO COMPLETO DI EQUITAZIONE CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE DI CONCORSO COMPLETO DI EQUITAZIONE

SAGGIO NAZIONALE DELLE SCUOLE TROFEO ALLIEVI DI CONCORSO COMPLETO DI EQUITAZIONE CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE DI CONCORSO COMPLETO DI EQUITAZIONE SAGGIO NAZIONALE DELLE SCUOLE TROFEO ALLIEVI DI CONCORSO COMPLETO DI EQUITAZIONE CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE DI CONCORSO COMPLETO DI EQUITAZIONE CENTRO EQUESTRE FEDERALE PRATONI DEL VIVARO 31 Ottobre

Dettagli

Calcolo a preventivo della spesa annua escluse le imposte AMBITO TARIFFARIO: CENTRALE (Toscana, Umbria e Marche) (B)

Calcolo a preventivo della spesa annua escluse le imposte AMBITO TARIFFARIO: CENTRALE (Toscana, Umbria e Marche) (B) AMBITO TARIFFARIO: CENTRALE (Toscana, Umbria e Marche) ()/Bx100 120 113,93 109,46 +4,47 +4,09% 480 295,84 277,95 +17,89 +6,44% 700 401,94 375,85 +26,09 +6,94% 1.400 739,55 687,37 +52,18 +7,59% 2.000 1.026,99

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N. 10 del 16 aprile 2015

COMUNICATO UFFICIALE N. 10 del 16 aprile 2015 COMUNICATO UFFICIALE N. 10 del 1 aprile 201 1. CAMPIONATI NAZIONALI - SPORT DI SQUADRA AMMISSIONE ALLE FINALI NAZIONALI E COMPOSIZIONE DELLE FASI INTERREGIONALI - Under 14, Allievi, Juniores, Top Junior,

Dettagli

Indice. p. 1. Introduzione. p. 2. Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2. Il costo del gas con la tariffa di Maggior Tutela dell AEEG p.

Indice. p. 1. Introduzione. p. 2. Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2. Il costo del gas con la tariffa di Maggior Tutela dell AEEG p. Gas: le Regioni Italiane con il maggior numero di consumi e quelle con il risparmio più alto ottenibile Indice: Indice. p. 1 Introduzione. p. 2 Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2 Il costo del

Dettagli

SETTORE PISTA Milano, 17 settembre 2015

SETTORE PISTA Milano, 17 settembre 2015 SETTORE PISTA Milano, 17 settembre 2015 COMUNICATO N. 092 Oggetto: CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI SU PISTA Categorie: Juniores (m/f), Donne Elite e Uomini Open Montichiari (Bs), 02-07 ottobre 2015 Con riferimento

Dettagli

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari.

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari. Avviso agli enti. Presentazione di progetti di servizio civile nazionale per complessivi 6.426 volontari (parag. 3.3 del Prontuario contenente le caratteristiche e le modalità per la redazione e la presentazione

Dettagli

McDONALD S E L ITALIA

McDONALD S E L ITALIA McDONALD S E L ITALIA Da una ricerca di SDA Bocconi sull impatto occupazionale di McDonald s Italia 2012-2015 1.24 McDONALD S E L ITALIA: IL NOSTRO PRESENTE Questo rapporto, frutto di una ricerca condotta

Dettagli

Selezioni Provinciali individuali e a squadre. Selezioni Regionali individuali e a squadre

Selezioni Provinciali individuali e a squadre. Selezioni Regionali individuali e a squadre Aggiornamento al 20 gennaio 2014 ARTICOLO 1 Selezioni Provinciali individuali e a squadre a. In ciascuna provincia, entro la data definita all inizio dell anno dal Delegato Regionale, il delegato Provinciale

Dettagli

CAMPIONATO A SQUADRE -SERIE B-

CAMPIONATO A SQUADRE -SERIE B- 1 CAMPIONATO A SQUADRE -SERIE B- Per diminuire e contenere le spese di trasferta di ogni squadra il territorio italiano viene diviso in 4 zone: A) Valle d Aosta Piemonte Lombardia Trentino AA Veneto Friuli

Dettagli

ISCRIZIONI ON-LINE MANUALE PER I CIRCOLI AFFILIATI ED I CAVALIERI

ISCRIZIONI ON-LINE MANUALE PER I CIRCOLI AFFILIATI ED I CAVALIERI ISCRIZIONI ON-LINE MANUALE PER I CIRCOLI AFFILIATI ED I CAVALIERI Versione 3.0 del 6 marzo 2013 1 Accesso alla procedura... 1 1.1 - Circoli Affiliati... 2 1.2 - Cavalieri Senior... 2 1.3 - Profilo Utente...

Dettagli

REGOLAMENTO rev. 2015

REGOLAMENTO rev. 2015 Dipartimento Formazione Settore Segreterie di Concorso REGOLAMENTO rev. 2015 Art.1 Il settore Segreterie di Concorso afferisce al Dipartimento Formazione ed ha competenza sui quadri tecnici che gestiscono

Dettagli

Finali Nazionali di Rugby Istituzioni scolastiche secondarie del I Ciclo (limitatamente alla scuola secondaria di I grado) e II Ciclo di Istruzione

Finali Nazionali di Rugby Istituzioni scolastiche secondarie del I Ciclo (limitatamente alla scuola secondaria di I grado) e II Ciclo di Istruzione Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli Affari Regionali, il Turismo e lo Sport Ufficio per lo Sport Ufficio Scolastico Regionale

Dettagli

Manuale Amministratore Legalmail Enterprise. Manuale ad uso degli Amministratori del Servizio Legalmail Enterprise

Manuale Amministratore Legalmail Enterprise. Manuale ad uso degli Amministratori del Servizio Legalmail Enterprise Manuale Amministratore Legalmail Enterprise Manuale ad uso degli Amministratori del Servizio Legalmail Enterprise Pagina 2 di 16 Manuale Amministratore Legalmail Enterprise Introduzione a Legalmail Enterprise...3

Dettagli

Istruzione Operativa Richiesta di Offerta on-line in busta chiusa digitale

Istruzione Operativa Richiesta di Offerta on-line in busta chiusa digitale Istruzione Operativa Richiesta di Offerta on-line in busta chiusa digitale ATAF avvierà la gara on-line secondo le modalità di seguito descritte, in particolare utilizzando lo strumento RDO on-line disponibile

Dettagli

Impostazione WEB per i Campionati provinciali 2008-2009

Impostazione WEB per i Campionati provinciali 2008-2009 Impostazione WEB per i Campionati provinciali 2008-2009 LEGGERE CON ATTENZIONE Il C. P. Ancona ha trasferito su un server dedicato tutta la gestione dei Campionati Provinciali 2008-2009, come già avvenuto

Dettagli

PROGETTO GIOVANI MARCHE S.O. 2016

PROGETTO GIOVANI MARCHE S.O. 2016 Comitato Regionale F.I.S.E. Marche PROGETTO GIOVANI MARCHE S.O. 2016 IX. EDIZIONE PROGETTO GIOVANI PROMESSE PONY PROGETTO AMATORI MARCHE REGOLAMENTO Anche per il 2016 il PROGETTO GIOVANI MARCHE si riconferma,

Dettagli

RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE

RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE ESERCIZI SPECIALIZZATI. AL 31/12/2013 PIEMONTE Altri prodotti 19 41.235 113 168 281 0 2 3 Articoli igienico-sanitari/materiali da 1 2.493 2 0 2 0 0 0 Articoli sportivi/attrezzatura campeggi 9 25.694 119

Dettagli

LINEE GUIDA PER L EROGAZIONE DELLA FORMAZIONE INTERNA

LINEE GUIDA PER L EROGAZIONE DELLA FORMAZIONE INTERNA LINEE GUIDA PER L EROGAZIONE DELLA FORMAZIONE INTERNA Versione 01 25/10/2012 Indice PREMESSA... 2 1 ACCETTAZIONE CONDIZIONI GENERALI PER L EROGAZIONE DELLA FORMAZIONE INTERNA... 2 2 DEFINIZIONE MODULI

Dettagli

PREMI E CONTRIBUTI PER L ATTIVITÀ GIOVANILE

PREMI E CONTRIBUTI PER L ATTIVITÀ GIOVANILE PREMI E CONTRIBUTI PER L ATTIVITÀ GIOVANILE Uno degli obiettivi principali della FITRI deve essere quello di promuovere e realizzare l Attività Giovanile, nel modo più qualificato possibile con le risorse

Dettagli

stabile o una serie di appartamenti dove l immigrato può permanere per un periodo già fissato dalla struttura stessa. Sono ancora tantissimi gli

stabile o una serie di appartamenti dove l immigrato può permanere per un periodo già fissato dalla struttura stessa. Sono ancora tantissimi gli P R E M E S S A Con la presente rilevazione, la Direzione Centrale per la Documentazione e la Statistica si propone di fornire un censimento completo delle strutture di accoglienza per stranieri, residenziali

Dettagli

FIDAL TOSCANA REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE E LA PARTECIPAZIONE A MANIFESTAZIONI REGIONALI E PROVINCIALI DI CORSE SU STRADA 2008

FIDAL TOSCANA REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE E LA PARTECIPAZIONE A MANIFESTAZIONI REGIONALI E PROVINCIALI DI CORSE SU STRADA 2008 FIDAL TOSCANA REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE E LA PARTECIPAZIONE A MANIFESTAZIONI REGIONALI E PROVINCIALI DI CORSE SU STRADA 2008 Art.1 DEFINIZIONI 1. Le manifestazioni di atletica leggera sono costituite

Dettagli

FAQ (Risposte alle domande più frequenti) AGGIORNAMENTO AL 16/06/2015

FAQ (Risposte alle domande più frequenti) AGGIORNAMENTO AL 16/06/2015 Modalità di redazione dell elenco anagrafe delle Opere incompiute di cui all art.44-bis del DL 6/12/2011 n.201, convertito con modificazioni dalla legge 22/12/2011 n.214, ed in riferimento al Decreto 13

Dettagli

MODULO DI ADESIONE AL DISCIPLINARE PER LA GESTIONE OPERATIVA DEGLI PNEUMATICI FUORI USO (PFU) RELATIVO ALL ANNO 2015.

MODULO DI ADESIONE AL DISCIPLINARE PER LA GESTIONE OPERATIVA DEGLI PNEUMATICI FUORI USO (PFU) RELATIVO ALL ANNO 2015. MODULO DI ADESIONE AL DISCIPLINARE PER LA GESTIONE OPERATIVA DEGLI PNEUMATICI FUORI USO (PFU) RELATIVO ALL ANNO 2015 Al Fondo per la gestione degli Pneumatici Fuori Uso (PFU) A: contratti@pec.pneumaticifuoriuso.it

Dettagli

Sezione bambini e ragazzi senza HCP

Sezione bambini e ragazzi senza HCP ISCRIZIONI AI CORSI BLUE KIDS GOLF ANNO 2014 Sezione bambini e ragazzi senza HCP Cari Amici Genitori, Come l anno scorso il Golf Club Castello Tolcinasco ha affidato l organizzazione tecnica del Club dei

Dettagli

Oggetto: Nuova Convenzione Fondiaria SAI Milano Assicurazioni

Oggetto: Nuova Convenzione Fondiaria SAI Milano Assicurazioni Montanaro, 29 settembre 2010 Stim. Presidente Nazionale Stimm. Componenti Giunta Nazionale Stimm. Consiglieri Nazionali Stimm. Presidenti Comitati Regionali Stim. Segretario Generale Stimm. Revisori dei

Dettagli

Regolamento Trofeo Regionale Corsa su Strada REGIONALE LOMBARDO REGOLAMENTO

Regolamento Trofeo Regionale Corsa su Strada REGIONALE LOMBARDO REGOLAMENTO CONSIGLIO REGIONALE LOMBARDO REGOLAMENTO Campestre_Regolamento Pag. 1 / 1 CONSIGLIO REGIONALE LOMBARDO 17 Trofeo Regionale Corsa Campestre Regolamento La manifestazione è aperta a tutte le categorie, maschili

Dettagli

L età dei vincitori La presenza femminile. L età dei vincitori La presenza femminile. Confronto tra il concorso ordinario ed il concorso riservato

L età dei vincitori La presenza femminile. L età dei vincitori La presenza femminile. Confronto tra il concorso ordinario ed il concorso riservato Premessa Corso-concorso ordinario L età dei vincitori La presenza femminile Corso-concorso riservato L età dei vincitori La presenza femminile Confronto tra il concorso ordinario ed il concorso riservato

Dettagli

CAMPIONATO DI SOCIETA UNDER 18 2015. Specialità Volo

CAMPIONATO DI SOCIETA UNDER 18 2015. Specialità Volo CAMPIONATO DI SOCIETA UNDER 18 2015 Specialità Volo Versione 23/04/2015 1. CAMPIONATO DI SOCIETÀ UNDER 18 La Federazione Italiana Bocce Specialità Volo indice, ed i suoi Organi Periferici e le Società

Dettagli

Regolamenti 2015/2016 dell Attività a Squadre ed Individuali Settore Veterani

Regolamenti 2015/2016 dell Attività a Squadre ed Individuali Settore Veterani Regolamenti 2015/2016 dell Attività a Squadre ed Individuali Settore Veterani Articolo 1. - Definizioni.... 2 Articolo 2. - Attività di ciascun campionato.... 2 Articolo 3. - Affidamento dell organizzazione....

Dettagli

GIORNATE GENTLEMEN 2010

GIORNATE GENTLEMEN 2010 GIORNATE GENTLEMEN 200 La corsa di maggiore dotazione della giornata è riservata a cavalli di proprietà. In ognuna delle giornate è istituita una classifica al cui vincitore viene assegnato un trofeo offerto

Dettagli

Profilo spostato su fasce non di punta (F1= 10%; F2 e F3= 90%) (B) Servizio di maggior tutela (prezzi biorari transitori)

Profilo spostato su fasce non di punta (F1= 10%; F2 e F3= 90%) (B) Servizio di maggior tutela (prezzi biorari transitori) Consumo annuo (kwh) Scheda di confrontabilità per clienti finali domestici di energia elettrica Corrispettivi previsti dall offerta free di eni alla data del 01/02/2011, valida fino alla data del 15/04/2011

Dettagli

Censimento delle strutture socio-riabilitative per tossicodipendenti

Censimento delle strutture socio-riabilitative per tossicodipendenti Cod. ISTAT INT 00009 AREA: Amministrazioni pubbliche e servizi sociali Settore di interesse: Assistenza e previdenza Censimento delle strutture socio-riabilitative per tossicodipendenti Titolare: Dipartimento

Dettagli

ATTIVITA' REGIONALE DI CORSA IN MONTAGNA 2011

ATTIVITA' REGIONALE DI CORSA IN MONTAGNA 2011 FEDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA COMITATO REGIONALE FRIULI - VENEZIA GIULIA ATTIVITA' REGIONALE DI CORSA IN MONTAGNA 2011 Norme generali di svolgimento delle manifestazioni di Campionato Regionale

Dettagli

QUADRO RIEPILOGATIVO SULLA REGOLAMENTAZIONER REGIONALE DELL APPRENDISTATO DI PRIMO LIVELLO

QUADRO RIEPILOGATIVO SULLA REGOLAMENTAZIONER REGIONALE DELL APPRENDISTATO DI PRIMO LIVELLO REGIONI REGOLAMENTAZIONE ORE E MODALITA APPRENDISTATO APPRENDISTATO Lazio no Valle D Aosta no Friuli Venezia Giulia si 500 ore annue per tre anni per apprendisti fra i 15 e 18 anni 400 ore annue per tre

Dettagli

Punto tesoreria: dati sull autofinanziamento al 13 febbraio 2009

Punto tesoreria: dati sull autofinanziamento al 13 febbraio 2009 Punto tesoreria: dati sull autofinanziamento al 13 febbraio Nota autofinanziamento Radicali Italiani febbraio 1 I SOSTENITORI DI RADICALI ITALIANI Nelle pagine seguenti verranno analizzate le caratteristiche

Dettagli

STUDIO SUGLI INCENDI IN ITALIA DAL 2007 AL 2010. Dirigente Superiore Dott. Ing. Maurizio D ADDATO

STUDIO SUGLI INCENDI IN ITALIA DAL 2007 AL 2010. Dirigente Superiore Dott. Ing. Maurizio D ADDATO STUDIO SUGLI INCENDI IN ITALIA DAL 2007 AL 2010 Dirigente Superiore Dott. Ing. Maurizio D ADDATO La ricerca sviluppata ha preso in esame tutte le segnalazioni pervenute al Centro Operativo Nazionale del

Dettagli

REGOLAMENTO IN VIAGGIO CON SELENIA

REGOLAMENTO IN VIAGGIO CON SELENIA REGOLAMENTO IN VIAGGIO CON SELENIA Ditta promotrice La società Petronas Lubricants Italy s.p.a., con sede legale in Villastellone (TO), via Santena n.1, capitale sociale di Euro 20.010.000, iscritta al

Dettagli

L Italia dei libri. Un anno, le stagioni, due trimestri a confronto. Gian Arturo Ferrari. 23 marzo 2012 Roma, Biblioteca Casanatense

L Italia dei libri. Un anno, le stagioni, due trimestri a confronto. Gian Arturo Ferrari. 23 marzo 2012 Roma, Biblioteca Casanatense L Italia dei libri Un anno, le stagioni, due trimestri a confronto Gian Arturo Ferrari 23 marzo 2012 Roma, Biblioteca Casanatense Il metodo L affidamento a L inserimento dei libri nel Panel Consumer 3000

Dettagli

MANUALE PROSPETTI ONLINE VIA S.A.RE.

MANUALE PROSPETTI ONLINE VIA S.A.RE. Sistema Informativo Lavoro Regione Emilia - Romagna MANUALE PROSPETTI ONLINE VIA S.A.RE. Bologna, 24/01/2008 Versione 1.0 Nome file: Manuale Prospetti doc Redattore: G.Salomone, S.Terlizzi Stato: Bozza

Dettagli

Guida alla gestione delle domande di Dote Scuola per l A.S. 2013-2014 Scuole Paritarie

Guida alla gestione delle domande di Dote Scuola per l A.S. 2013-2014 Scuole Paritarie Guida alla gestione delle domande di Dote Scuola per l A.S. 2013-2014 Scuole Paritarie Questo documento contiene informazioni utili al personale delle scuole paritarie per utilizzare l applicativo web

Dettagli

SAGGIO DELLE SCUOLE CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE TROFEO ITALIANO ALLIEVI DEBUTTANTI TROFEO ITALIANO ALLIEVI

SAGGIO DELLE SCUOLE CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE TROFEO ITALIANO ALLIEVI DEBUTTANTI TROFEO ITALIANO ALLIEVI SAGGIO DELLE SCUOLE CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE TROFEO ITALIANO ALLIEVI DEBUTTANTI TROFEO ITALIANO ALLIEVI Tor di Quinto Roma, Ippodromo militare Gen. Giannattasio, data 30 Ottobre/2 Novembre SAGGIO

Dettagli

Relazione illustrativa. al piano di rimodulazione estiva degli Uffici Postali ANNO 2014

Relazione illustrativa. al piano di rimodulazione estiva degli Uffici Postali ANNO 2014 Relazione illustrativa al piano di rimodulazione estiva degli Uffici Postali ANNO 2014 Roma, 30 aprile 2014 1 RELAZIONE ILLUSTRATIVA AL PIANO DI RIMODULAZIONE ESTIVA DEGLI UFFICI POSTALI ANNO 2014 Il piano

Dettagli

FON.COOP. Le fasi di presentazione Avviso 13. Luglio 2010

FON.COOP. Le fasi di presentazione Avviso 13. Luglio 2010 FON.COOP Le fasi di presentazione Avviso 13 Luglio 2010 Queste slide spiegano nel dettaglio la procedura che dovrai seguire per richiedere il finanziamento di uno o più voucher a valere sull Avviso 13.

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE PER LO SVILUPPO DELLA RETE PER LA VALUTAZIONE SISTEMATICA DELLE TECNOLOGIE SANITARIE - HTA (RIHTA)

ACCORDO DI COLLABORAZIONE PER LO SVILUPPO DELLA RETE PER LA VALUTAZIONE SISTEMATICA DELLE TECNOLOGIE SANITARIE - HTA (RIHTA) ACCORDO DI COLLABORAZIONE PER LO SVILUPPO DELLA RETE PER LA VALUTAZIONE SISTEMATICA DELLE TECNOLOGIE SANITARIE - HTA (RIHTA) 10/022/CR6d/C7 Accordo di collaborazione (ex art. 15 Legge 7 agosto 1990, n

Dettagli

Certificati di malattia digitali

Certificati di malattia digitali Certificati di malattia digitali Decreto legislativo n. 150/2009 in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e di efficienza e trasparenza delle pubbliche amministrazioni Roma,

Dettagli

L attività dei confidi

L attività dei confidi L attività dei confidi Un analisi sui dati della Centrale dei rischi Valerio Vacca Banca d Italia febbraio 214 1 Di cosa parleremo Il contributo dei confidi ail accesso al credito delle pmi La struttura

Dettagli

UNIONE ITALIANA TIRO A SEGNO TESSERAMENTO FEDERALE NORME DI ATTUAZIONE ANNO 2010

UNIONE ITALIANA TIRO A SEGNO TESSERAMENTO FEDERALE NORME DI ATTUAZIONE ANNO 2010 UNIONE ITALIANA TIRO A SEGNO TESSERAMENTO FEDERALE NORME DI ATTUAZIONE ANNO 2010 1 TESSERAMENTO Il tesseramento UITS è indispensabile per la partecipazione alle competizioni ed all attività federale di

Dettagli

MODALITA DI REGISTRAZIONE

MODALITA DI REGISTRAZIONE MODALITA DI REGISTRAZIONE Oltre all Amministratore, ci sono cinque diversi tipi di utenti del Registro: - gli Operatori, le Organizzazioni e i singoli Individui, che devono registrarsi per aprire un conto

Dettagli

PROGRAMMI GARE NAZIONALI PIAZZA DI SIENA 2015. COPPA DEI GIOVANI - TROFEO CHALLENGE BRUNO SCOLARI 23-24 maggio 2015

PROGRAMMI GARE NAZIONALI PIAZZA DI SIENA 2015. COPPA DEI GIOVANI - TROFEO CHALLENGE BRUNO SCOLARI 23-24 maggio 2015 PROGRAMMI GARE NAZIONALI PIAZZA DI SIENA 2015 COPPA DEI GIOVANI - TROFEO CHALLENGE BRUNO SCOLARI 23-24 maggio 2015 La categoria prevede due classifiche, una a Squadre e una Individuale e un ulteriore classifica

Dettagli

CGIL CISL UIL. Roma, 25 novembre 2015. A tutte le strutture CGIL CISL UIL

CGIL CISL UIL. Roma, 25 novembre 2015. A tutte le strutture CGIL CISL UIL CGIL CISL UIL Roma, 25 novembre 2015 A tutte le strutture Cari amici e compagni, come sapete le Segreterie nazionali hanno deciso, per il prossimo giovedì 17 dicembre, la convocazione di tre attivi interregionali

Dettagli

46 C.I.S. SERIE PROMOZIONE ABRUZZO REGOLAMENTO GENERALE ATTUATIVO 2014

46 C.I.S. SERIE PROMOZIONE ABRUZZO REGOLAMENTO GENERALE ATTUATIVO 2014 CONI FEDERAZIONE SCACCHISTICA ITALIANA COMITATO ABRUZZO 46 C.I.S. SERIE PROMOZIONE ABRUZZO REGOLAMENTO GENERALE ATTUATIVO 2014 DECLARATORIA La serie Promozione del Campionato Italiano a Squadre si svolge

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2015/2016

REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2015/2016 REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2015/2016 Il Comitato Regionale F.I.Te.T. Liguria indice per la stagione agonistica 2015/2016 i seguenti campionati a squadre:

Dettagli

Bando Cl@ssi 2.0 Scuole statali secondarie di secondo grado

Bando Cl@ssi 2.0 Scuole statali secondarie di secondo grado Prot. n 3334 del 6 settembre 2010 Bando Cl@ssi 2.0 Scuole statali secondarie di secondo grado Il Piano Nazionale Scuola Digitale, della Direzione Generale per gli Studi, la Statistica e i Sistemi Informativi

Dettagli

DISPOSIZIONI ORGANIZZATIVE ANNUALI 2015-2016

DISPOSIZIONI ORGANIZZATIVE ANNUALI 2015-2016 DISPOSIZIONI ORGANIZZATIVE ANNUALI 2015-2016 AFFILIAZIONE - RIAFFILIAZIONE - TESSERAMENTO Il Consiglio Federale, nella riunione tenutasi in data 28 maggio 2015, ha deliberato, ai sensi dell art. 27.3,

Dettagli

Nomina RLS Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza

Nomina RLS Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza Corso di formazione per RLS Corso di aggiornamento per RLS Nomina RLS Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza Circolare INAIL n. 43 del 25 agosto 2009 Comunicazione nominativo Rappresentanti dei

Dettagli

Comitato Regionale CALABRIA Ufficio Gare Via Frangipane, 38 C.P. 301 89131 REGGIO CALABRIA

Comitato Regionale CALABRIA Ufficio Gare Via Frangipane, 38 C.P. 301 89131 REGGIO CALABRIA Comitato Regionale CALABRIA Ufficio Gare Via Frangipane, 38 C.P. 301 89131 REGGIO CALABRIA Fax: 0965 598440 -Tel: 0965 598441-346 0825520-346 4133777 e-mail: ufficiogare@fip.it internet: www.calabria.fip.it

Dettagli

REGOLAMENTO I MEETING NAZIONALE GIOVANI CRI

REGOLAMENTO I MEETING NAZIONALE GIOVANI CRI REGOLAMENTO I MEETING NAZIONALE GIOVANI CRI Istituto Sociale - Corso Siracusa, 10 Torino - 11 Ottobre 2015 ARTICOLO 1 Il I Meeting della Gioventù di Croce Rossa di seguito Meeting 2015 si propone come

Dettagli

Mediaconsult. al fianco di. Save the Children. per il sostegno a distanza

Mediaconsult. al fianco di. Save the Children. per il sostegno a distanza In collaborazione con Mediaconsult al fianco di Save the Children per il sostegno a distanza Regolamento interno Aggiornato al 3/8/2015 Mediaconsult srl - Sede legale: Via Palmitessa, 40-76121 Barletta

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO 00198 ROMA VIA PO, 36 STAGIONE SPORTIVA 2015/2016 COMUNICATO UFFICIALE N 7 DEL 03/08/2015 CIRCOLARE N 1 ATTIVITÀ AGONISTICA A) Campionato

Dettagli

-il certificato medico qualora dalla procedura on line lo stesso risulti scaduto

-il certificato medico qualora dalla procedura on line lo stesso risulti scaduto AUTOSTORICHE NORME GENERALI VERIFICHE SPORTIVE Procedura per le verifiche ante- gara Le verifiche sportive saranno effettuate in base all elenco iscritti(trasmesso all ACI nei termini previsti dal RSN

Dettagli

- OLIMPIADI DI PROBLEM SOLVING - Informatica e pensiero algoritmico nella scuola dell'obbligo

- OLIMPIADI DI PROBLEM SOLVING - Informatica e pensiero algoritmico nella scuola dell'obbligo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema

Dettagli

NAVIGAZIONE DEL SI-ERC: UTENTE PROGETTISTA

NAVIGAZIONE DEL SI-ERC: UTENTE PROGETTISTA 3 NAVIGAZIONE DEL SI-ERC: UTENTE PROGETTISTA Collegandosi al sito, si accede alla Home Page del SI-ERC che si presenta come illustrato di seguito. L utente progettista, analogamente agli altri utenti,

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETÀ SU PISTA ALLIEVE / I 1^ PROVA REGIONALE

CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETÀ SU PISTA ALLIEVE / I 1^ PROVA REGIONALE FEDERA Z I O N E I T A L I A N A D I A T L E T I C A L E G G E R A Comitato Regionale LOMBARDIA CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETÀ SU PISTA ALLIEVE / I 1^ PROVA REGIONALE MARIANO COMENSE(CO) - Campo Comunale

Dettagli

Sviluppo delle reti a banda ultralarga. 5 giugno 2015

Sviluppo delle reti a banda ultralarga. 5 giugno 2015 Sviluppo delle reti a banda ultralarga 5 giugno 2015 Strategia nazionale per la banda ultralarga Il 3 marzo 2015, il Consiglio dei Ministri ha approvato la nuova strategia nazionale per la banda ultralarga

Dettagli

X. Campionato Nazionale Assoluto Roma, 1-2 Agosto 2014, Stadio del Nuoto, 50m

X. Campionato Nazionale Assoluto Roma, 1-2 Agosto 2014, Stadio del Nuoto, 50m X. Campionato Nazionale Assoluto Roma, 1-2 Agosto 2014, Stadio del Nuoto, 50m Gare in programma e svolgimento Il programma dei Campionati avrà svolgimento a serie, in due giornate e quattro turni di gara

Dettagli

Contesto e risorse - Popolazione scolastica

Contesto e risorse - Popolazione scolastica Contesto e risorse - Popolazione scolastica Provenienza socio-economica e culturale degli studenti e caratteristiche della popolazione che insiste sulla scuola (es. occupati, disoccupati, tassi di immigrazione).

Dettagli

SERVIZIO NUMERO VERDE 800

SERVIZIO NUMERO VERDE 800 ALLEGATO B - MODULO DI RICHIESTA ATTIVAZIONE/INTEGRAZIONE/VARIAZIONE Il Cliente nella persona di.. richiede: Attivazione del Servizio Integrazione 1 del Servizio attraverso l inclusione di un ulteriore

Dettagli

Amatori (1978-1989) Master MM35 (1973/77) Master MF35 (1973/77) Master MM40 (1968/72) Master MF40 (1968/72) Master MM45 (1963/67)

Amatori (1978-1989) Master MM35 (1973/77) Master MF35 (1973/77) Master MM40 (1968/72) Master MF40 (1968/72) Master MM45 (1963/67) CAMPIONATO NAZIONALE LIBERTAS 2012 DI CORSA CAMPESTRE 63 LEVA NAZIONALE LIBERTAS MASCHILE DI CORSA CAMPESTRE 48 LEVA NAZIONALE LIBERTAS FEMMINILE DI CORSA CAMP ESTRE 19 TROFEO NAZ. LIBERTAS MASTER / AMATORI

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III Rapporto nazionale sull utilizzo

Dettagli

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Adam Asmundo POLITICHE PUBBLICHE Attraverso confronti interregionali si presenta una analisi sulle diverse tipologie di trattamenti pensionistici e sul possibile

Dettagli

Allegato A: Regole tecniche per la gestione dell identità.

Allegato A: Regole tecniche per la gestione dell identità. Allegato A: Regole tecniche per la gestione dell identità. Allegato A: Regole tecniche per la gestione dell identità. Art. 1. Aventi diritto alle Credenziali-People 1. Per l accesso ai Servizi-People sviluppati

Dettagli

Uff. I. - OLIMPIADI DI PROBLEM SOLVING - Informatica e pensiero algoritmico nella scuola dell'obbligo

Uff. I. - OLIMPIADI DI PROBLEM SOLVING - Informatica e pensiero algoritmico nella scuola dell'obbligo Uff. I - OLIMPIADI DI PROBLEM SOLVING - Informatica e pensiero algoritmico nella scuola dell'obbligo Il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Direzione Generale per gli Ordinamenti

Dettagli

LA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA SANITARIA PER SPECIALISTICA E FARMACI NELLE REGIONI ITALIANE

LA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA SANITARIA PER SPECIALISTICA E FARMACI NELLE REGIONI ITALIANE VENETO LA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA SANITARIA PER SPECIALISTICA E FARMACI NELLE REGIONI ITALIANE [ fonte: Agenas Novembre 2013 e ricerche aggiornate a Giugno 2014] Dipartimento Contrattazione Sociale

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Stampa COMUNICATO STAMPA Scuola, si chiudono con successo le iscrizioni on line: 1,557.601 milioni di domande registrate, il 99,3% Quasi

Dettagli

Manuale operativo - Procedura per la costruzione, la pubblicazione di questionari

Manuale operativo - Procedura per la costruzione, la pubblicazione di questionari Questionari online Questionari online... 1 Ambienti dedicati... 2 Costruzione questionario... 4 Creazione struttura... 4 Gestione del questionario... 15 Condivisione (fase facoltativa)... 16 Autorizzazione

Dettagli

Analisi dei Depositi Bancari in Italia nel Decennio 1998-2007

Analisi dei Depositi Bancari in Italia nel Decennio 1998-2007 Analisi dei Depositi Bancari in Italia nel Decennio 1998-2007 Analisi statistica a cura di: Tidona Comunicazione Dipartimento Ricerche Responsabile del Progetto: Sandra Galletti Maggio 2008 Questa pubblicazione

Dettagli

Oggetto Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza: comunicazione nominativi 1.

Oggetto Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza: comunicazione nominativi 1. DIREZIONE GENERALE DIREZIONE CENTRALE PREVENZIONE Circolare n. 11 Roma, 12 marzo 2009 Al Dirigente Generale Vicario Ai Responsabili di tutte le Strutture Centrali e Territoriali e p.c. a: Organi Istituzionali

Dettagli

ATTIVITÀ DELLE SEZIONI PROVINCIALI DELL ANVVF SVOLTE NELL ANNO 2015

ATTIVITÀ DELLE SEZIONI PROVINCIALI DELL ANVVF SVOLTE NELL ANNO 2015 Associazione Nazionale Vigili del Fuoco del Corpo Nazionale Iscritta al n. 161/2002 del Registro delle Persone Giuridiche presso l UfficioTerritoriale del Governo Roma Firmissima est inter pares amicitia

Dettagli

FINALITÀ DEL PROGETTO REQUISITI DI AMMISSIONE ALLEGATO 1

FINALITÀ DEL PROGETTO REQUISITI DI AMMISSIONE ALLEGATO 1 ALLEGATO 1 FINALITÀ DEL PROGETTO REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE SOCIETÀ SPORTIVE DELLE PROVINCE DI PADOVA E ROVIGO A SOSTEGNO DELL ATTIVITÀ GIOVANILE E PROMOZIONALE ANNO 2014-2015 Le

Dettagli

1- OBIETTIVI DEL DOCUMENTO 2- INTRODUZIONE

1- OBIETTIVI DEL DOCUMENTO 2- INTRODUZIONE 1- OBIETTIVI DEL DOCUMENTO... 1 2- INTRODUZIONE... 1 3- ACCESSO ALLA PROCEDURA... 2 4- COMPILAZIONE ON-LINE... 4 5- SCELTA DELLA REGIONE O PROVINCIA AUTONOMA... 5 6- DATI ANAGRAFICI... 6 7- DATI ANAGRAFICI

Dettagli

Censimento delle strutture per anziani in Italia

Censimento delle strutture per anziani in Italia Cod. ISTAT INT 00046 AREA: Amministrazioni pubbliche e servizi sociali Settore di interesse: Assistenza e previdenza Censimento delle strutture per anziani in Italia Titolare: Dipartimento per le Politiche

Dettagli