IL PROGETTO INTERREGIONALE ICAR

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL PROGETTO INTERREGIONALE ICAR"

Transcript

1 IL PROGETTO INTERREGIONALE ICAR Roma 10 maggio 2005 Massimo Parrucci Regione Emilia-Romagna

2 Finalità Predisporre l infrastruttura logica e fisica necessaria all interoperabilità e alla cooperazione applicativa interregionale. Sviluppare case study applicativi ai fini della sperimentazione e dimostrazione delle funzionalità dell infrastruttura in specifici domini applicativi di prioritario interesse

3 Icar Obiettivi generali Promuovere la collaborazione interregionale al fine di realizzare, in modo coordinato e cooperativo, un sistema di Interoperabilità e Cooperazione Applicativa in rete tra le Regioni aderenti Il progetto è articolato in 10 interventi progettuali (3 INFfrastrutturali e 7 APplicativi). Ogni intervento è coordinato da una Regione Capofila AP-1 AP-2 AP-3 AP-4 AP-5 AP-6 AP-7 Casi di studio INF-3: Sistema Federato di Autenticazione INF-2: Gestione di Strumenti Interregionali di Service Level Agreement Interventi infrastrutturali INF-1: Infrastruttura di base per la Cooperazione Applicativa Interregionale

4 INF-1: Realizzazione dell Infrastruttura di base per l Interoperabilità e la Cooperazione Applicativa a livello interregionale Regione capofila: Toscana Obiettivi: la definizione di specifiche e modelli standard dell infrastruttura di interoperabilità e cooperazione applicativa; la realizzazione di un implementazione di riferimento dei servizi di interoperabilità e cooperazione applicativa; la flessibilità rispetto ai requisiti specifici delle singole Regioni, compresa l interfacciabilità con i sistemi di interoperabilità e cooperazione applicativa già esistenti o in corso di sviluppo in ambito regionale.

5 INF-2: Gestione di Strumenti di Service Level Agreement a livello interregionale Regione capofila: Liguria Obiettivi: la definizione dei parametri fondamentali da tenere sotto controllo per monitorare il livello dei Servizi siano essi infrastrutturali siano essi applicativi; la realizzazione di una implementazione di riferimento che consenta il monitoraggio dei parametri qualificanti i livelli di servizio prima definiti e condivisi a livello interregionale.

6 INF-3: Realizzazione di un Sistema Federato interregionale di Autenticazione Regione capofila: Piemonte Obiettivi: la definizione di un modello logico di riferimento che permetta di raggiungere l univoca identificazione dell utente per mezzo di una identità digitale; la definizione di un modello che permetta ai domini delle community network l apposizione di ruoli, liberamente definiti all interno di ciascun dominio; la definizione di specifiche dettagliate di un servizio di autenticazione e di attribuzione di ruolo. Questo servizio ha lo scopo di rendere possibile la federazione dei diversi servizi di sicurezza dei domini o delle community network.

7 CASI DI STUDIO APPLICATIVI AP-1: Cooperazioni e Compensazioni Sanitarie Interregionali AP-2: Cooperazione tra Sistemi di Anagrafe AP-3: Area Organizzativa Omogenea (A.O.O) AP-4: Lavoro e Servizi per l Impiego AP-5: Tassa Automobilistica Interregionale AP-6: Osservatorio Interregionale sulla Rete Distributiva Carburanti AP-7: Sistema informativo interregionale di Raccordo CISIS-CINSEDO

8 La governance Comitato Interregionale Coordinamento Generale (CICG) Comitato AutoValutazione (CAV) CNIPA Comitato Tecnico Interprogettuale (CTI) Servizi Centrali Cisis Staff Centrale Staff Tecnico Staff Amministrativo CRC

9 I ruoli coinvolti nella governance del CISIS per il coordinamento interregionale, la segreteria centrale, la funzione di PM delle Regioni capofila d intervento progettuale per lo sviluppo coordinato delle componenti interregionali del singolo Task di ciascuna Regione per lo sviluppo coordinato del singolo progetto ICAR regionale e delle componenti regionali del singolo Task

10 Le regioni aderenti In termini di governance il progetto è articolato e complesso: a) coinvolge 17 tra Regioni e Province Autonome Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia - Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sardegna, Toscana, Umbria, Veneto, Valle d Aosta e Provincia Autonoma di Trento b) coinvolge il CISIS per la collaborazione interregionale necessaria per l attuazione del progetto ICAR finalizzato alla interoperabilità ed alla cooperazione applicativa in rete tra le regioni.

11 c) coinvolge il CNIPA quale Organismo centrale competente per materia e cofinanziatore del progetto che sarà monitorato nella sua attuazione d) utilizza risorse finanziarie centrali (38 %) e regionali (62 %) per oltre 25 M complessivi e) presenta obiettivi tecnici e funzionali ambiziosi che coinvolgono tecnologie innovative ed ambiti organizzativi e gestionali articolati e complessi

12 f) è ricondotto a strumenti di finanziamento diversi e con specifici criteri gestionali (Accordi di Programma Quadro, prescrizioni riconducibili all avviso CNIPA per la selezione di progetti per lo sviluppo dei servizi infrastrutturali locali e SPC G.U. n. 127 del 1/6/2004, norme e procedure regionali) g) sarà sottoposto conseguentemente a sistemi di monitoraggio diversi (CNIPA, Applicativo Intese ) che richiederanno un continuo flusso di dati aggiornati dai diversi soggetti coinvolti

13 h) ciascuna Amministrazione aderente ha presentato una risposta al citato Avviso e gestisce un progetto regionale per la realizzazione coordinata e cooperativa di un sistema di Interoperabilità e Cooperazione Applicativa in rete tra le Regioni (progetto ICAR ) con ulteriore conseguente articolazione gestionale e finanziaria i) ciascuna Amministrazione utilizza risorse sia per le azioni progettuali autonomamente svolte nel proprio ambito regionale sia per i risultati e prodotti interregionali

14 Le convenzioni Al fine di assicurare la realizzazione del progetto, le Amministrazioni hanno convenuto di sottoscrivere: una convenzione generale tra il CISIS (supporto gestionale generale) e le Regioni ICAR una convenzione attuativa per ogni singolo Task Applicativo tra il CISIS, la Regione Capofila e le Regioni aderenti La convenzione generale contiene il documento di Governance, approvato il 13 dicembre 2004 dalle Regioni, che definisce le modalità di coordinamento e gestione delle attività interregionali. Il 9 marzo in occasione dell Assemblea del CISIS è stato avviato il processo di firma della convenzioni, tutt ora in corso

15 Attualmente tutte le convenzioni sono in fase di sottoscrizione da parte delle singole Regioni. Si prevede di concludere tale fase entro metà maggio. I giorni 18 e 19 maggio a Trento avrà luogo l avvio del progetto ICAR.

16 Le adesioni regionali (Convenzione generale - Art.3 Interventi progettuali e relative adesioni regionali) Le Regioni, alla stipula delle convenzioni, si impegnano alla realizzazione degli obiettivi previsti nei termini definiti nella convenzione attuativa ( ) potrà essere ammessa la partecipazione al progetto ICAR nel corso del suo svolgimento, di ulteriori Regioni o Province Autonome, inizialmente non aderenti al progetto ICAR ( ) con modalità che saranno da definire ( ) da parte dell organismo collegiale CICG del progetto ICAR (Comitato Interregionale per il Coordinamento Generale) ( ) Tali modalità saranno eventualmente attuate mediante la stipula di una convenzione aggiuntiva tra la nuova Regione o provincia Autonoma ( ) e la Regione Capofila

17 La gestione economica La convenzione generale definisce l impegno economico di ciascuna Regione nei confronti delle Regioni Capofila e del CISIS per le attività interregionali svolte di loro competenza La convenzione attuativa, all art.5, definisce le modalità di trasferimento delle risorse economiche al CISIS e alle Regioni Capofila. Il trasferimento delle quote sarà effettuata in concomitanza dell erogazione del cofinanziamento da parte del CNIPA alle Regioni 20% alla stipula della convenzione 70% al superamento delle verifiche intermedie 10% al superamento della verifica di fine progetto

18 Il progetto Icar in Emilia-Romagna AP-1 AP-2 AP-3 AP-4 AP-5 AP-6 AP-7 Casi di studio INF-3: Sistema Federato di Autenticazione INF-2: Gestione di Strumenti di Service Level Agreement Interventi infrastrutturali INF-1: Infrastruttura di base per la Cooperazione Applicativa Interregionale

19 AP-6: Osservatorio Interregionale sulla Rete Distributiva Carburanti Regione capofila: Liguria Obiettivi: applicazioni regionali per la gestione dei dati tecnicoamministrativi relativi agli impianti di distribuzione carburanti (Osservatorio regionale) applicazioni condivise di gestione geostatistica e di sintesi dei dati (Osservatorio Interregionale) e portale di diffusione / distribuzione dei dati

20 AP-7: Sistema informativo interregionale di Raccordo CISIS-CINSEDO Regione capofila: Lombardia Obiettivi: la realizzazione di un Sistema Annuario Statistico delle Regioni Italiane la consultazione del sistema interregionale avverrà tramite un unico punto di accesso che sarà comune a tutte le regioni aderenti

Il progetto ICAR: un esempio riuscito di cooperazione complessa coordinata e cooperativa

Il progetto ICAR: un esempio riuscito di cooperazione complessa coordinata e cooperativa Il progetto ICAR: un esempio riuscito di cooperazione complessa coordinata e cooperativa Roma, 23 maggio 2007 Lucia Pasetti CPSI CISIS Regione Liguria ICAR Interoperabilità e Cooperazione Applicativa in

Dettagli

Interoperabilità e cooperazione applicativa (ICAR)

Interoperabilità e cooperazione applicativa (ICAR) Interoperabilità e cooperazione applicativa (ICAR) Convegno: Semplifichiamo il governo dell innovazione Andrea Nicolini Roma, 12 maggio 2008 ICAR? icar I CARe Slogan demodé, al pari del più moderno Yes,

Dettagli

ICAR un modello di cooperazione interregionale. Lucia Pasetti Roma, 15 maggio 2008

ICAR un modello di cooperazione interregionale. Lucia Pasetti Roma, 15 maggio 2008 ICAR un modello di cooperazione interregionale Lucia Pasetti Roma, 15 maggio 2008 ICAR Interoperabilità e Cooperazione Applicativa in rete tra le Regioni Il contesto L iniziativa i2010 - Una società europea

Dettagli

Interoperabilità nelle Regioni italiane: esperienze e prospettive dal rapporto RIIR Lucia Pasetti, Vicepresidente CISIS

Interoperabilità nelle Regioni italiane: esperienze e prospettive dal rapporto RIIR Lucia Pasetti, Vicepresidente CISIS Interoperabilità nelle Regioni italiane: esperienze e prospettive dal rapporto RIIR 2010 Lucia Pasetti, Vicepresidente CISIS Le policy Varietà e ricchezza della programmazione strategica Governance regionale

Dettagli

Comunicare l e-government

Comunicare l e-government Comunicare l e-government Il caso ICAR Andrea Nicolini Bologna, 27 novembre 2007 Argomenti Il progetto ICAR Il piano della comunicazione Il percorso dei ICARtoni Il percorso di Rosso, Nero & Azzurro ICAR

Dettagli

Anno Arrivi Presenze Arrivi Presenze Arrivi Presenze

Anno Arrivi Presenze Arrivi Presenze Arrivi Presenze 1 - TOT Anno 2017 EXTR 539 3552 4091 28964 60058 89022 14636 20789 35425 15262 20509 35771 9593028 18500148 28093176 Lazio 912 197.431 365.238 124.646 302.443 322.077 667.681 Umbria 910 43.683 217.206

Dettagli

Affitti Quota Latte - Periodo 2014/2015

Affitti Quota Latte - Periodo 2014/2015 Affitti Quota Latte - Periodo 2014/2015 PIEMONTE 603 1.127 87.148.771 13,0 144.525 VALLE D'AOSTA 80 88 1.490.121 0,2 18.627 LOMBARDIA 1.503 2.985 280.666.835 41,8 186.738 PROV. AUT. BOLZANO 1 1 31.970

Dettagli

Gennaio-Febbraio 2018

Gennaio-Febbraio 2018 1 - TOT Gennaio-Febbraio 2018 EXTR 536 3729 4265 28756 60882 89638 14522 20990 35512 15147 20853 36000 1401982 2554245 3956227 Lazio 912 23.184 41.077 8.978 22.483 32.162 63.560 Umbria 910 6.099 15.401

Dettagli

Anno TOT CAPACITA' RICETTIVA FLUSSI TURISTICI 05/02/2019 TOTALE ITALIANI

Anno TOT CAPACITA' RICETTIVA FLUSSI TURISTICI 05/02/2019 TOTALE ITALIANI 1 - TOT Anno 2018 EXTR 527 4439 4966 28582 65265 93847 14436 22139 36575 15068 22474 37542 9557727 19675376 29233103 Lazio 912 219.840 411.696 140.452 331.490 360.292 743.186 Lombardia 903 145.687 275.986

Dettagli

Centri Servizio Territoriali Lo sviluppo dei CST in Italia un quadro di sintesi. CNIPA Innovazione Italia

Centri Servizio Territoriali Lo sviluppo dei CST in Italia un quadro di sintesi. CNIPA Innovazione Italia Centri Servizio Territoriali Lo sviluppo dei CST in Italia un quadro di sintesi CNIPA Innovazione Italia Centri Servizio Territoriali Le linee di intervento. CST - Sostegno all Informatizzazione dei Piccoli

Dettagli

Cooperazione Interistituzionale per semplificare: il sistema INA-SAIA e la cooperazione applicativa a favore dela circolarità anagrafica

Cooperazione Interistituzionale per semplificare: il sistema INA-SAIA e la cooperazione applicativa a favore dela circolarità anagrafica Cooperazione Interistituzionale per semplificare: il sistema INA-SAIA e la cooperazione applicativa a favore dela circolarità anagrafica XXVIII Convegno Nazionale A.N.U.S.C.A. Gaudenzio Garavini Cisis

Dettagli

Struttura Ex asl impegni prestazioni costo prestazioni Ticket Regione H , ,76 Basilicata H

Struttura Ex asl impegni prestazioni costo prestazioni Ticket Regione H , ,76 Basilicata H Struttura Ex asl impegni prestazioni costo prestazioni Ticket Regione H02 102 4.663 6.145 159.302,40 51.697,76 Basilicata H03 102 9.222 12.473 252.025,98 136.892,31 Basilicata H04 102 3.373 3.373 230.650,00

Dettagli

Il progetto ICAR: la piattaforma interregionale per l interoperabilità e la cooperazione applicativa

Il progetto ICAR: la piattaforma interregionale per l interoperabilità e la cooperazione applicativa Il progetto ICAR: la piattaforma interregionale per l interoperabilità e la cooperazione applicativa Andrea Nicolini Project Manager ICAR - CISIS Genova, 25 novembre 2010 Codice dell Amministrazione Digitale

Dettagli

LA GESTIONE ASSOCIATA DELLE FUNZIONI NEI COMUNI LIGURI

LA GESTIONE ASSOCIATA DELLE FUNZIONI NEI COMUNI LIGURI LA GESTIONE ASSOCIATA DELLE FUNZIONI NEI COMUNI LIGURI ottobre 2011 Il supporto delle tecnologie informatiche e telematiche nella gestione associata dei servizi: il ruolo del Lucia Pasetti Coordinatore

Dettagli

Gennaio-Novembre 2018

Gennaio-Novembre 2018 1 - TOT CONSISTENZA RICETTIVA E RILEVATI NEGLI ESERCIZI RICETTIVI Gennaio-Novembre 2018 EXTR 528 4398 4926 28617 65025 93642 14456 22060 36516 15090 22403 37493 8785278 18138949 26924227 Lazio 912 196.079

Dettagli

Anno Regione Euro AL BE BG BM EL GA IB IG ND Totale 2017 PIEMONTE EURO

Anno Regione Euro AL BE BG BM EL GA IB IG ND Totale 2017 PIEMONTE EURO Automobile Club d'italia - Distribuzione Parco Veicoli (esclusi rimorchi) per Anno, Regione, Norma Euro e Alimentazione Categorie: AV elaborazione del 16-11-2018 2017 PIEMONTE EURO 0 47 183.851 12.184

Dettagli

autosnodato auto-treno con rimorchio totale incidenti trattore stradale o motrice auto-articolato

autosnodato auto-treno con rimorchio totale incidenti trattore stradale o motrice auto-articolato Tab. IS.9.1a - Incidenti per tipo di e - Anni 2001-2013 a) Valori assoluti Anno 2001 o a altri Piemonte 16.953 23.818 19 77 167 146 80 67 1.942 123 254 153 50 59 824 1.920 1.037 653 50 4 23 0 112 31.578

Dettagli

Andrea Nicolini. CISIS PM ICAR e PRODE. Memorie e diritti Politiche e strumenti per la dematerializzazione nelle Regioni

Andrea Nicolini. CISIS PM ICAR e PRODE. Memorie e diritti Politiche e strumenti per la dematerializzazione nelle Regioni IL PROGETTO PRODE Andrea Nicolini CISIS PM ICAR e PRODE Memorie e diritti Politiche e strumenti per la dematerializzazione nelle Regioni Archivio Centrale dello Stato 7 luglio 2011 STRATEGIA AZIONE E-GOV

Dettagli

REGIME QUOTE LATTE AFFITTI DI QUOTA

REGIME QUOTE LATTE AFFITTI DI QUOTA AZIENDE RILEVATARIE PER CLASSIFICAZIONE C-Montana Aziende 6.000 B-Svantaggiata A-Non svantaggiata 5.000 4.000 3.000 524 450 499 336 597 305 803 394 629 358 532 413 572 454 609 441 697 592 818 609 627 481

Dettagli

Prodotto interno lordo per ripartizione geografica, in Italia e in Sardegna: variazioni percentuali 2005 su 2004

Prodotto interno lordo per ripartizione geografica, in Italia e in Sardegna: variazioni percentuali 2005 su 2004 Prodotto interno lordo per ripartizione geografica, in Italia e in Sardegna: variazioni percentuali 2005 su 2004 NORD-ORIENTALE NORD-OCCIDENTALE ITALIA MEZZOGIORNO ITALIA CENTRALE -0,5 0,0 0,5 1,0 1,5

Dettagli

Persone che hanno subito incidenti in. Regioni

Persone che hanno subito incidenti in. Regioni Tabella 1 - Persone (valori assoluti in migliaia e Intervalli di Confidenza al 95%) che nei tre mesi precedenti l intervista hanno subito incidenti in ambiente domestico e tassi di incidenti domestici

Dettagli

Struttura Ex asl impegni prestazioni costo Ticket Regione

Struttura Ex asl impegni prestazioni costo Ticket Regione Struttura Ex asl impegni prestazioni costo Ticket Regione H02 102 3.244 4.234 prestazioni 106.541,38 39.721,59 Basilicata H03 102 6.820 9.139 183.359,67 103.341,43 Basilicata H04 102 2.243 2.243 150.815,00

Dettagli

classifica : 3 pti vittoria, 1 pto sconfitta GARE TRENTO VS FRIULI VENEZIA GIULIA TOSCANA VS BASILICATA TRENTO VS BASILICATA TRENTO VS TOSCANA

classifica : 3 pti vittoria, 1 pto sconfitta GARE TRENTO VS FRIULI VENEZIA GIULIA TOSCANA VS BASILICATA TRENTO VS BASILICATA TRENTO VS TOSCANA MASSA - FESTA NAZIONALE 2019 MARTEDI 21 (ore 9,00 mattina) GIRONE "B" CAT. CADETTE PALESTRA TONIOLO 1 2 3 totale punti posizione 1 TRENTO 1 3 1 5 3 2 FRIULI VENEZIA GIULIA 3 3 3 9 1 3 BASILICATA 1 1 1

Dettagli

Basilicata - Via Anzio, Potenza

Basilicata - Via Anzio, Potenza Ricoveri ospedalieri e day hospital riconosciuto contestato 010 - Piemonte 639 4.024.428.600 639 4.024.428.600 559 3.337.311.200 80 687.117.400 020 - Valle d'aosta 7 29.503.000 7 29.503.000 5 16.599.000

Dettagli

Il riuso dei progetti di e-government

Il riuso dei progetti di e-government Il riuso dei progetti di e-government Roberto Pizzicannella Pisa 15 marzo 2005 pizzicannella@cnipa.it Il quadro di riferimento per l e-government in Italia Il livello strategico (Visione Condivisa Tavoli

Dettagli

Primo monitoraggio degli interventi

Primo monitoraggio degli interventi Primo monitoraggio degli interventi Sintesi Indice 1. Obiettivi e metodo 2. Avanzamento finanziario OT11-OT2 3. Caratteristiche del processo di programmazione 4. Considerazioni di sintesi 1. Obiettivi

Dettagli

Persone che hanno subito incidenti in. Regioni

Persone che hanno subito incidenti in. Regioni Tabella 1 - Persone (valori assoluti in migliaia e Intervalli di Confidenza al 95%) che nei tre mesi precedenti l intervista hanno subito incidenti in ambiente domestico e tassi di incidenti domestici

Dettagli

O.D. a.s. 2012/13 O.D.

O.D. a.s. 2012/13 O.D. TABELLA "A" Dotazioni organiche regionali anno scolastico 2012-2013 a.s. 2010/11 a.s. 2011/12 a.s. 2012/13 Abruzzo 5.581 5.195 5.131-64 Basilicata 3.139 2.898 2.838-60 Calabria 10.644 9.859 9.678-181 Campania

Dettagli

SIT Sistema Informativo Trapianti

SIT Sistema Informativo Trapianti Attività di donazione 2000-2009* Incremento medio/anno +3,9% Attività di donazione 1992-2009* Incremento medio/anno +13,2% Attività di donazione per regione Anno 2008 vs 2009* Attività di donazione per

Dettagli

Chi può fare formazione? Una mappa per operatori e studenti: l Archivio nazionale delle strutture formative accreditate

Chi può fare formazione? Una mappa per operatori e studenti: l Archivio nazionale delle strutture formative accreditate Chi può fare formazione? Una mappa per operatori e studenti: l Archivio nazionale delle strutture formative accreditate Gli operatori accreditati nell erogazione dei servizi al lavoro: caratteristiche

Dettagli

Il Piano Nazionale per la diffusione di buone pratiche nel settore della giustizia

Il Piano Nazionale per la diffusione di buone pratiche nel settore della giustizia Ministero della Giustizia Dipartimento dell Organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi Il Piano Nazionale per la diffusione di buone pratiche nel settore della giustizia Rimini, 2-5 dicembre

Dettagli

Finanziamenti del Sistema Trasfusionale e stato dell arte dei progetti nazionali

Finanziamenti del Sistema Trasfusionale e stato dell arte dei progetti nazionali Finanziamenti del Sistema Trasfusionale e stato dell arte dei progetti nazionali Dott.ssa Deanna Calteri Dott.ssa Samantha Profili Dott.ssa Ilaria Pati Centro Nazionale Sangue Istituto Superiore di Sanità

Dettagli

BOLZANO, OTTOBRE E NOVEMBRE 2016

BOLZANO, OTTOBRE E NOVEMBRE 2016 PATIENTS INVOLVEMENT IN HTA. PERCORSO DI FORMAZIONE PER LEADER CIVICI E OPERATORI DEL SSN BOLZANO, 26-28 OTTOBRE E 16-18 NOVEMBRE 2016 MODULO PER LA CANDIDATURA LEADER ORGANIZZAZIONI CIVICHE A - DATI ANAGRAFICI

Dettagli

Progetti nazionali per il miglioramento del Sistema trasfusionale: stato dell arte. Dott.ssa Deanna Calteri Dott.ssa Samantha Profili

Progetti nazionali per il miglioramento del Sistema trasfusionale: stato dell arte. Dott.ssa Deanna Calteri Dott.ssa Samantha Profili Progetti nazionali per il miglioramento del Sistema trasfusionale: stato dell arte Dott.ssa Deanna Calteri Dott.ssa Samantha Profili Consultazione plenaria del Sistema Trasfusionale Roma, 29 maggio 2019

Dettagli

La cooperazione nell Asse IV

La cooperazione nell Asse IV La cooperazione nell Asse IV Barbara Zanetti Lamezia Terme 5 marzo 2010 Introdotta con la Misura 421 per: La cooperazione nella programmazione 2007-2013 capitalizzare i risultati delle esperienze pregresse

Dettagli

O.D. a.s. 2011/12. O.D. a.s. 2012/13

O.D. a.s. 2011/12. O.D. a.s. 2012/13 TABELLA "A" Dotazioni organiche regionali anno scolastico 2013-2014 2013/14 rispetto 2011/12 a b c d=c-a Abruzzo 5.195 5.124 5.119-76 Basilicata 2.898 2.814 2.807-91 Calabria 9.859 9.606 9.588-271 Campania

Dettagli

Il CST Liguria: Organizzazione e Servizi

Il CST Liguria: Organizzazione e Servizi Il CST Liguria: Organizzazione e Servizi A.Alloisio@datasiel.net Il CST Liguria: organizzazione e servizi 1 Le azioni della Regione Liguria Territorio regionale per il territorio Liguria in Rete (collaborazioni)

Dettagli

Rapporto Innovazione nell Italia delle Regioni Antonio Lentini- Milano, 21 gennaio 2013

Rapporto Innovazione nell Italia delle Regioni Antonio Lentini- Milano, 21 gennaio 2013 2012 Il CISIS CPSI Comitato Permanente Sistemi Informatici CPSS Comitato Permanente Sistemi Statistici CPSG Comitato Permanente Sistemi Geografici Il Comitato Permanente per i Sistemi Statistici attività

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Dipartimento per l'istruzione Direzione Generale per il Personale Scolastico

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Dipartimento per l'istruzione Direzione Generale per il Personale Scolastico TABELLA "A" Dotazioni organiche regionali anno scolastico 2012-2013 Abruzzo 5.195 5.124-71 Basilicata 2.898 2.815-83 Calabria 9.859 9.612-247 Campania 23.944 23.430-514 Emilia Romagna 12.801 12.826 25

Dettagli

Analisi del contenzioso tributario per valore della controversia

Analisi del contenzioso tributario per valore della controversia Rapporto trimestrale sullo stato del contenzioso tributario PERIODO OTTOBRE DICEMBRE 213 Direzione della Giustizia Tributaria Analisi del contenzioso tributario per valore della controversia COMMISSIONI

Dettagli

Iniziativa di sospensione delle rate dei mutui alle famiglie. Roma, 8 giugno 2011

Iniziativa di sospensione delle rate dei mutui alle famiglie. Roma, 8 giugno 2011 Iniziativa di sospensione delle rate dei mutui alle famiglie Roma, 8 giugno 2011 Agenda 1. Campione esaminato 2. Classificazione delle domande 3. Analisi territoriale 2 Classificazione delle banche Enti

Dettagli

Registro vitivinicolo dematerializzato DM 293/2015. Applicazione del DM 20 marzo 2015 n. 293 Registri dematerializzati del settore vitivinicolo

Registro vitivinicolo dematerializzato DM 293/2015. Applicazione del DM 20 marzo 2015 n. 293 Registri dematerializzati del settore vitivinicolo Applicazione del DM 20 marzo 2015 n. 293 Registri dematerializzati del settore vitivinicolo Roma 12/05/2017 1 Stima delle aziende soggette all obbligo 2 Stima aziende sottoposte all obbligo Dati di produzione

Dettagli

Caratteri stazionali Capitolo 16 - L'esposizione. INFC - Le stime di superficie

Caratteri stazionali Capitolo 16 - L'esposizione. INFC - Le stime di superficie Tabella 16.10 - Estensione delle categorie forestali dei Boschi alti, ripartite per classi di esposizione (parte 29 di 34) Leccete Nord Nord - Est Est Sud - Est Sud Sud - Ovest superficie ES superficie

Dettagli

Ticket Regionali Specialistica e Diagnostica Studenti Universitari

Ticket Regionali Specialistica e Diagnostica Studenti Universitari NB. Nelle tabelle che seguono sono riportati i costi (in Euro) delle principali prestazioni ambulatoriali e specialistiche previste dal nostro Sistema Sanitario Nazionale a favore degli Studenti Universitari,

Dettagli

Grafico 1 - Enti locali Contributi erariali per ente - Anni (valori nominali in migliaia di lire)

Grafico 1 - Enti locali Contributi erariali per ente - Anni (valori nominali in migliaia di lire) Grafico 1 - Enti locali Contributi erariali per ente - Anni -1999 - (valori nominali in migliaia di lire) 35... 3... 25... 2... 15... à montane 1... 5... 1998 1999 Grafico 2 - Enti locali Contributi erariali

Dettagli

Bologna, Quartiere fieristico, Maggio 2014: manifestazione dedicata alla sanità e all assistenza.

Bologna, Quartiere fieristico, Maggio 2014: manifestazione dedicata alla sanità e all assistenza. Bologna, Quartiere fieristico, 21-24 Maggio 2014: manifestazione dedicata alla sanità e all assistenza. > 1) Documentazione (sito esterno) >>> Exposanità, 29 aprile 2014, > Comunicati stampa 1 / 33 In

Dettagli

ICAR. Comitato Interregionale di Coordinamento e Gestione. Roma, 23 aprile 2009

ICAR. Comitato Interregionale di Coordinamento e Gestione. Roma, 23 aprile 2009 ICAR Comitato Interregionale di Coordinamento e Gestione Roma, 23 aprile 2009 Agenda SAL al 31 Marzo 2009; Azioni finali: contenuti e costi; Servizi di manutenzione ed assistenza post ICAR: prime ipotesi;

Dettagli

Consulenze e Collaboratori esterni della PA

Consulenze e Collaboratori esterni della PA Consulenze e Collaboratori esterni della PA Analisi dell Elenco Incarichi 2009 per Regione pubblicato dal Ministero per la Pubblica Amministrazione e l Innovazione (Fonte: Operazione trasparenza) Quadro

Dettagli

PRIMA ANALISI ECONOMICA DELL ANDAMENTO RELATIVO ALL ANNO 2016 (RILEVAZIONE AL

PRIMA ANALISI ECONOMICA DELL ANDAMENTO RELATIVO ALL ANNO 2016 (RILEVAZIONE AL RILEVAZIONE OPERE INCOMPIUTE EX DM 3/2013 PRIMA ANALISI ECONOMICA DELL ANDAMENTO RELATIVO ALL ANNO 2016 (RILEVAZIONE AL 30.6.2017) La consistenza delle Opere Incompiute del nostro Paese conosce, nella

Dettagli

La catena dell accoglienza

La catena dell accoglienza La catena dell accoglienza CARA presenze migranti 10.368 STRUTTURE TEMPORANEE (CAS): presenze migranti 61.733 RETE SPRAR: ANNI 2014-2016 (settembre 2015) CARA,STRUTTURE TEMPORANEE,SPRAR: distribuzione

Dettagli

LA RIORGANIZZAZIONE DELLA RETE WWF ITALIA. (9 dicembre 2014)

LA RIORGANIZZAZIONE DELLA RETE WWF ITALIA. (9 dicembre 2014) LA RIORGANIZZAZIONE DELLA RETE WWF ITALIA (9 dicembre 2014) Il WWF Italia ha avviato un radicale cambiamento in linea con la Programmazione del WWF Internazionale secondo il percorso Truly Global del Network

Dettagli

Personale amministrativo, tecnico ed ausiliario (ATA) Istituzioni scolastiche ed educative Dotazioni organiche regionali anno scolastico

Personale amministrativo, tecnico ed ausiliario (ATA) Istituzioni scolastiche ed educative Dotazioni organiche regionali anno scolastico Ministero dell'istruzione, dell'università e della RicercaTABELLA "C" Dotazioni organiche regionali anno scolastico 2014-2015 a.s. 2011/12 a.s. 2012/13 2014/15 rispetto 2011/12 a b c d e=d-a Abruzzo 5.195

Dettagli

Il PEI AGRI in Italia: i numeri dell attuazione, i successi, le questioni aperte Anna Vagnozzi, ricercatore CREA- Rete rurale nazionale

Il PEI AGRI in Italia: i numeri dell attuazione, i successi, le questioni aperte Anna Vagnozzi, ricercatore CREA- Rete rurale nazionale Il PEI AGRI in Italia: i numeri dell attuazione, i successi, le questioni aperte Anna Vagnozzi, ricercatore CREA- Rete rurale nazionale Innovazione e conoscenza nello sviluppo rurale: a che punto siamo

Dettagli

L incidentalità stradale nel 2015 nel Lazio e nelle Province di Viterbo e Rieti: i dati, i flussi e l organizzazione

L incidentalità stradale nel 2015 nel Lazio e nelle Province di Viterbo e Rieti: i dati, i flussi e l organizzazione L incidentalità stradale nel 2015 nel Lazio e nelle Province di Viterbo e Rieti: i dati, i flussi e l organizzazione Silvia Bruzzone Istat Direzione centrale per le statistiche sociali e il censimento

Dettagli

Il Sistema Pubblico di Connettività e le realtà territoriali

Il Sistema Pubblico di Connettività e le realtà territoriali Il Sistema Pubblico di Connettività e le realtà territoriali FORUM PA - Roma, 13 maggio 2008 - Ing. Gaspare Ferraro Uff. Servizi di connettività ed interoperabilità di base Architettura del Sistema Multifornitore

Dettagli

L Accreditamento nell erogazione dei servizi al lavoro: caratteristiche ed interazioni con l Accreditamento per la Formazione e L Orientamento

L Accreditamento nell erogazione dei servizi al lavoro: caratteristiche ed interazioni con l Accreditamento per la Formazione e L Orientamento L Accreditamento nell erogazione dei servizi al lavoro: caratteristiche ed interazioni con l Accreditamento per la Formazione e L Orientamento Roma,Venerdì 1 Aprile 2016 Massimo De Minicis Disciplina dell

Dettagli

Portale Telematico Interregionale di Promozione Turistica. ForumPA Roma, 10 maggio 2005

Portale Telematico Interregionale di Promozione Turistica. ForumPA Roma, 10 maggio 2005 Portale Telematico Interregionale di Promozione Turistica ForumPA Roma, 10 maggio 2005 Regioni partecipanti Regione Basilicata Regione Calabria Regione Campania Regione Friuli Venezia Giulia Regione Liguria

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Garanzia Giovani: a due settimane dall avvio sono i giovani che hanno aderito I dati del 2 report settimanale

COMUNICATO STAMPA. Garanzia Giovani: a due settimane dall avvio sono i giovani che hanno aderito I dati del 2 report settimanale COMUNICATO STAMPA Garanzia Giovani: a due settimane dall avvio sono 45.829 i giovani che hanno aderito I dati del 2 report settimanale Roma, 16 maggio 2014 - Il primo maggio 2014 è partita ufficialmente

Dettagli

Percentuale delle scuole che hanno avviato la rilevazione

Percentuale delle scuole che hanno avviato la rilevazione Rilevazione permessi Legge 104 Approfondimento sulle SCUOLE 21/10/2011 Dati generali sulle scuole Numero di scuole censite 11.264 Scuole che hanno avviato la rilevazione 9.756 Percentuale delle scuole

Dettagli

PROGETTO BAS-ANAG Circolarità Anagrafica in Basilicata. Roma, 13/05/2009. GIUSEPPE BERNARDO REGIONE BASILICATA Ufficio Società dell Informazione

PROGETTO BAS-ANAG Circolarità Anagrafica in Basilicata. Roma, 13/05/2009. GIUSEPPE BERNARDO REGIONE BASILICATA Ufficio Società dell Informazione PROGETTO BAS-ANAG Circolarità Anagrafica in Basilicata Roma, 13/05/2009 GIUSEPPE BERNARDO REGIONE BASILICATA Ufficio Società dell Informazione Il progetto BAS-ANAG Il contesto della Circolarità Anagrafica

Dettagli

Il PROGETTO ULTRANET: STATO DI ATTUAZIONE. Andrea Sammarco Vice Segretario Generale Unioncamere 19 luglio 2018

Il PROGETTO ULTRANET: STATO DI ATTUAZIONE. Andrea Sammarco Vice Segretario Generale Unioncamere 19 luglio 2018 Il PROGETTO ULTRANET: STATO DI ATTUAZIONE Andrea Sammarco Vice Segretario Generale Unioncamere 19 luglio 2018 ULTRANET E LA STRATEGIA ITALIANA PER LA BANDA ULTRALARGA ULTRANET è un progetto di Unioncamere

Dettagli

LE COOPERATIVE DI ABITAZIONE ADERENTI A LEGACOOP ABITANTI

LE COOPERATIVE DI ABITAZIONE ADERENTI A LEGACOOP ABITANTI LE COOPERATIVE DI ABITAZIONE ADERENTI A LEGACOOP ABITANTI Maggio 2017 Premessa Il Centro Studi Legacoop ha svolto per conto dell Associazione Nazionale Legacoop Abitanti una ricerca finalizzata a descrivere

Dettagli

Finanziamenti del Sistema Trasfusionale:

Finanziamenti del Sistema Trasfusionale: Finanziamenti del Sistema Trasfusionale: stato dell arte dei progetti nazionali in corso e proposta degli obiettivi 2016 Dott.ssa Deanna Calteri Consultazione plenaria del Sistema Trasfusionale Roma, 23

Dettagli

Conciliazione dei tempi di vita e di lavoro

Conciliazione dei tempi di vita e di lavoro L Intesa Conciliazione dei tempi di vita e di lavoro CONFERENZA UNIFICATA DEL 29 APRILE 2010 Roma, 3 luglio 2012 Quadro Riepilogativo Amministrazione Regionale Risorse in convenzione Data Firma convenzione

Dettagli

OSSERVATORIO VIOLENZA

OSSERVATORIO VIOLENZA OSSERVATORIO VIOLENZA ANALISI DEGLI EPISODI DI VIOLENZA AI DANNI DEGLI UFFICIALI DI GARA Stagione Sportiva 01/016 Dati aggiornati al 17 Giugno 016 luglio 01 agosto 01 settembre 01 ottobre 01 novembre 01

Dettagli

sdf La mappa degli Operatori dell Agricoltura Sociale

sdf La mappa degli Operatori dell Agricoltura Sociale sdf La mappa degli Operatori dell Agricoltura Sociale Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Prov. Aut. Bolzano Puglia

Dettagli

Trofeo delle Regioni Cesare Rubini" - Maschile. Calendario Incontri

Trofeo delle Regioni Cesare Rubini - Maschile. Calendario Incontri Girone A 51 18/04/2019 09.00 Lombardia vs Umbria 52 18/04/2019 11.00 Piemonte vs Marche 61 19/04/2019 14.30 Vincente 51 vs Perdente 52 62 19/04/2019 16.30 Vincente 52 vs Perdente 51 71 20/04/2019 17.00

Dettagli

1. Allegato statistico: dettaglio dei dati per Regioni e Province Autonome

1. Allegato statistico: dettaglio dei dati per Regioni e Province Autonome 1. Allegato statistico: dettaglio dei dati per e Province Autonome Tabella 1 All. Imprese che hanno dichiarato capacità formativa formale nel 2011 per tipologia di competenze erogabili (valori assoluti)

Dettagli

APPLICAZIONE DEL PUNTO 6.4 DELLA DELIBERA CIPE N.17/2003 DECURTAZIONE DELLE RISORSE I L C I P E

APPLICAZIONE DEL PUNTO 6.4 DELLA DELIBERA CIPE N.17/2003 DECURTAZIONE DELLE RISORSE I L C I P E APPLICAZIONE DEL PUNTO 6.4 DELLA DELIBERA CIPE N.17/2003 DECURTAZIONE DELLE RISORSE I L C I P E VISTO il decreto legge 22 ottobre 1992, n. 415, convertito nella legge 19 dicembre 1992, n. 488, concernente

Dettagli

I risultati dell iniziativa

I risultati dell iniziativa I risultati dell iniziativa F@CILE CAF 2017 per l ACI Sabina Soldi Direzione Presidenza e Segreteria Generale con delega ai Servizi Delegati 1. Il percorso della qualità in ACI Dal 2005 inizio del percorso

Dettagli

Allegato statistico Il dettaglio dei dati per Regioni e Province Autonome

Allegato statistico Il dettaglio dei dati per Regioni e Province Autonome Allegato statistico Il dettaglio dei dati per e Province Autonome Tabella 1a All. Apprendisti coinvolti in formazione per regione e macro area anni 2003-2012 (valori assoluti) Apprendisti coinvolti in

Dettagli

Il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca

Il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca MIUR. AOOUFGAB. REGISTRO DECRETI. 0000657. 04-09 - 2015 Il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca VISTA la legge 13 luglio 2015, n. 107, recante riforma del sistema nazionale di istruzione

Dettagli

I N F O D A Y E U R O P E A N H E A L T H P R O G R A M M E C A L L R O M A 1 6 M A R Z O

I N F O D A Y E U R O P E A N H E A L T H P R O G R A M M E C A L L R O M A 1 6 M A R Z O I N F O D A Y E U R O P E A N H E A L T H P R O G R A M M E 2 0 1 4-2 0 2 0 C A L L 2 0 1 6 R O M A 1 6 M A R Z O 2 0 1 6 F O N D I S T R U T T U R A L I M A R C O S P I Z Z I C H I N O M I N I S T E R

Dettagli

Spesa pubblica e privata nei servizi sociali: un analisi comparata in tre distretti lombardi. Alex Turrini, Roberta Montanelli

Spesa pubblica e privata nei servizi sociali: un analisi comparata in tre distretti lombardi. Alex Turrini, Roberta Montanelli Spesa pubblica e privata nei servizi sociali: un analisi comparata in tre distretti lombardi Alex Turrini, Roberta Montanelli 1 La definizione di sociale Welfare sociale SANITA SOCIO- SANITARIO ASSISTENZA

Dettagli

La Rilevazione Istat degli Incidenti stradali con lesioni a persone: caratteristiche e dati della Provincia di Roma Giordana Baldassarre

La Rilevazione Istat degli Incidenti stradali con lesioni a persone: caratteristiche e dati della Provincia di Roma Giordana Baldassarre La Rilevazione Istat degli Incidenti stradali con lesioni a persone: caratteristiche e dati della Provincia di Roma Giordana Baldassarre Istat Direzione centrale per le statistiche sociali e il censimento

Dettagli

Approfondimento 1 - Rsu per comparto e per ripartizione geografica

Approfondimento 1 - Rsu per comparto e per ripartizione geografica 1 Approfondimento 1 - Rsu per comparto e per ripartizione geografica ripartizione geografica votanti partec. voti validi CGIL CISL UIL ALTRE LISTE AGENZIE FISCALI Nord Ovest 85 12.904 11.248 87,17 10.922

Dettagli

L'inventario nazionale delle apparecchiature sanitarie: Rapporto sulla rilevazione delle apparecchiature sanitarie in Italia

L'inventario nazionale delle apparecchiature sanitarie: Rapporto sulla rilevazione delle apparecchiature sanitarie in Italia L'inventario nazionale delle apparecchiature sanitarie: Rapporto sulla rilevazione delle apparecchiature sanitarie in Italia Claudia Biffoli Direttore Ufficio IV DGDSISS Sistema informativo sanitario del

Dettagli

Catalogo Interregionale dell Alta Formazione V edizione - annualità 2013

Catalogo Interregionale dell Alta Formazione V edizione - annualità 2013 Catalogo Interregionale dell Alta Formazione V edizione - annualità 2013 La semplificazione della spesa di cui all art. 11.3 (b) del Reg. CE n. 1081/2006 e s.m.i.: metodologia per l applicazione delle

Dettagli

Certificazione delle competenze Comunicazione sull avanzamento del processo

Certificazione delle competenze Comunicazione sull avanzamento del processo Certificazione delle competenze Comunicazione sull avanzamento del processo Anna Rita Racioppo ANPAL Struttura II Monitoraggio e valutazione del Fse Punto Nazionale di Contatto EQF Certificazione delle

Dettagli

Boschi di larice e cembro 10-20% 20-50% 50-80% >80% superficie ES superficie ES superficie ES superficie ES superficie ES superficie ES

Boschi di larice e cembro 10-20% 20-50% 50-80% >80% superficie ES superficie ES superficie ES superficie ES superficie ES superficie ES Tabella 8.16 - Estensione delle categorie forestali dei Boschi alti, ripartite per grado di copertura totale del suolo (parte 1 di 17) Boschi di larice e cembro Totale Boschi di larice cembro Piemonte

Dettagli

FIGISC ANISA NEWSLETTER PREZZI N

FIGISC ANISA NEWSLETTER PREZZI N FIGISC ANISA NEWSLETTER PREZZI N. 108/NP 1 AGOSTO 2019 PREZZI BENZINA E GASOLIO PRATICATI NELLE REGIONI E NELLE PROVINCE AUTONOME BOLZANO E TRENTO MEDIA MESE LUGLIO 2019 a cura della Segreteria Nazionale

Dettagli

Digital Factory. Innovare e digitalizzare i processi della Banca. Nuovo processo mutui 23 Novembre 2016

Digital Factory. Innovare e digitalizzare i processi della Banca. Nuovo processo mutui 23 Novembre 2016 Digital Factory Innovare e digitalizzare i processi della Banca Nuovo processo mutui 23 Novembre 2016 Piano di roll-out del nuovo processo Mutui CR Umbria 70 nuove filiali ISP in Pilota Roll-out da Offerta

Dettagli

Progetto Tessera sanitaria

Progetto Tessera sanitaria Progetto Tessera sanitaria Articolo 50 del D.L. 30 settembre 2003 n. 269, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2003, n. 326 e successive modificazioni DM 2 Novembre 2011 Dematerializzazione

Dettagli

Caratteri dei soprassuoli forestali Capitolo 12 - I margini del bosco. INFC - Le stime di superficie

Caratteri dei soprassuoli forestali Capitolo 12 - I margini del bosco. INFC - Le stime di superficie Tabella 12.24 - Estensione delle categorie forestali dei Boschi alti, ripartite per presenza e forma dei margini (parte 1 di 17) Boschi di larice e cembro per forma dei margini o margini assenti Totale

Dettagli

Presentazione risultati del Piano

Presentazione risultati del Piano PIANO NAZIONALE DI FORMAZIONE APPALTI PROFESSIONALIZZAZIONE DELLE STAZIONI APPALTANTI Presentazione risultati del Piano 10.5.2019- Roma- Sala Polifunzionale Presidenza del Consiglio dei Ministri PIANO

Dettagli

Bandi e criteri di selezione dei beneficiari del GAL

Bandi e criteri di selezione dei beneficiari del GAL Migliorare l attuazione dell Asse IV in Italia: strategie e strumenti Bandi e criteri di selezione dei beneficiari del GAL Roma, 25 febbraio 2010 M.Assunta D Oronzio (Rete Rurale Nazionale Task Force Leader)

Dettagli

L intesa Conciliazione dei tempi di vita e di lavoro CONFERENZA UNIFICATA DEL 29 APRILE 2010

L intesa Conciliazione dei tempi di vita e di lavoro CONFERENZA UNIFICATA DEL 29 APRILE 2010 L intesa Conciliazione dei tempi di vita e di lavoro CONFERENZA UNIFICATA DEL 29 APRILE 2010 Roma, 3 luglio 2012 La normativa di riferimento dell Intesa Decreto del Ministro per le Pari Opportunità 12

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema

Dettagli

Il nomenclatore e la statistica ufficiale

Il nomenclatore e la statistica ufficiale Il nomenclatore e la statistica ufficiale L'indagine sugli sociali dei Comuni Giulia Milan Istat Servizio Sanità e assistenza Unità Operativa Interventi e servizi sociali Il nomenclatore e la statistica

Dettagli

BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI FORMATIVI SPECIFICATAMENTE DEDICATI ALLE PICCOLE, MEDIE E MICRO IMPRESE

BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI FORMATIVI SPECIFICATAMENTE DEDICATI ALLE PICCOLE, MEDIE E MICRO IMPRESE 1 - DATI GENERALI 1.1 - Titolo: 1.2 - Denominazione del soggetto attuatore singolo o capofila dell'aggregazione: 1.3 - Forma giuridica dell'aggregazione 1.4 - Denominazione dei soggetti attuatori aggregati:

Dettagli

Salute ed esposizione al radon

Salute ed esposizione al radon Il Ccm per la prevenzione - Ambiente e salute 23 giugno 2008 Salute ed esposizione al radon Stato dell'arte del progetto CCM Avvio del Piano Nazionale Radon per la riduzione del rischio di tumore polmonare

Dettagli

Programma nazionale di microzonazione sismica (MS) e analisi della CLE: stato di attuazione

Programma nazionale di microzonazione sismica (MS) e analisi della CLE: stato di attuazione Strategie di mitigazione del rischio sismico. CLE: Condizione Limite per l Emergenza - OCDPC 52/2013 Ancona 15 aprile 2014 Programma nazionale di microzonazione sismica (MS) e analisi della CLE: stato

Dettagli

Piano degli interventi per la Semplificazione RER

Piano degli interventi per la Semplificazione RER Piano degli interventi per la Semplificazione RER Incontro di Avvio Lavori Gruppo Tecnico Tematico Bologna, 20 febbraio 2013 Obiettivi dell incontro Approfondire gli elementi portanti del Piano di semplificazione

Dettagli

Per la Scuola - competenze e ambienti per l apprendimento

Per la Scuola - competenze e ambienti per l apprendimento PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE Per la Scuola - competenze e ambienti per l apprendimento Programmazione 2014-2020 Avviso pubblico rivolto alle Istituzioni scolastiche statali per la realizzazione, l ampliamento

Dettagli

FIGISC ANISA NEWSLETTER PREZZI N

FIGISC ANISA NEWSLETTER PREZZI N FIGISC ANISA NEWSLETTER PREZZI N. 017/NP 1 FEBBRAIO 2018 PREZZI BENZINA E GASOLIO PRATICATI NELLE REGIONI E NELLE PROVINCE AUTONOME BOLZANO E TRENTO MEDIA MESE GENNAIO 2018 a cura della Segreteria Nazionale

Dettagli

RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE

RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE ESERCIZI SPECIALIZZATI. AL 31/12/2013 PIEMONTE Altri prodotti 19 41.235 113 168 281 0 2 3 Articoli igienico-sanitari/materiali da 1 2.493 2 0 2 0 0 0 Articoli sportivi/attrezzatura campeggi 9 25.694 119

Dettagli