La condizione richiesta sarà quella del programma unico e contemporaneo fra diverse alternative opzionali di durata simile, anche se non identica.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La condizione richiesta sarà quella del programma unico e contemporaneo fra diverse alternative opzionali di durata simile, anche se non identica."

Transcript

1 REGOLAMENTO GENERALE Visite, viaggi d istruzione e stage linguistici Organizzazione: criteri e condizioni Premessa Con il DPR 8/03/1999 n. 275, le istituzioni scolastiche hanno completa autonomia anche in materia di stage linguistici all'estero, come per le visite e i viaggi di istruzione. La regolamentazione, pertanto, di tutte le tipologie di uscita dalla scuola (viaggi di integrazione culturale, viaggi di integrazione della preparazione di indirizzo, stage, viaggi di istruzione, viaggi connessi ad attività sportive, visite guidate) è di competenza degli organi scolastici che ne definiscono anche le modalità, in quanto tutte quelle (anche particolareggiate) indicate nelle circolari ministeriali precedenti (in particolare C.M. 14/10/1992 n. 291 e C.M. del 2/10/1996 n. 623), assumono piuttosto la funzione di suggerimenti di comportamento. Il Consiglio di istituto è chiamato, ai sensi dell art. 10 comma 3 lett. e) del Dec., Leg. 297 del 16 aprile 1994, a fissare criteri per la programmazione e l attuazione e quindi approvare uno specifico Regolamento o comunque fissare i criteri generali organizzativi delle attività in parola, al Collegio dei docenti ed ai Consigli di classe spetta la loro programmazione didattica. 1. Numero di partecipanti La disposizione che prevedeva la partecipazione ai viaggi di almeno due terzi degli alunni componenti le singole classi coinvolte (punto 4.5 della C.M. 291/1992) è un suggerimento operativo non una disposizione tassativa. Peraltro già la stessa circolare ammetteva delle eccezioni a tale norma nel caso di attività particolari (teatrali, cinematografiche, musicali, sportive agonistiche, ecc.) cui potevano partecipare studenti appartenenti a classi diverse. La condizione richiesta sarà quella del programma unico e contemporaneo fra diverse alternative opzionali di durata simile, anche se non identica. 2. Esclusioni per motivi disciplinari Il Consiglio di istituto, di sua iniziativa o accogliendo una proposta del Collegio, può legittimamente deliberare tra i criteri di programmazione delle settimane linguistiche all estero e dei viaggi d istruzione la esclusione di alunni nei confronti dei quali siano state irrogate determinate sanzioni disciplinari a seguito di specificate infrazioni al regolamento di disciplina, con particolare riguardo alla violenza verso persone o cose o alla pericolosità del comportamento, tali da ritenerli non affidabili in attività didattiche. Al Consiglio di classe spetta dare attuazione ai predetti criteri deliberando l eventuale esclusione di uno o più alunni. 3. Docenti accompagnatori

2 L incarico di accompagnatore comporta l obbligo di una attenta ed assidua vigilanza degli alunni, con l assunzione delle responsabilità di cui all art del codice civile integrato dalla norma di cui all art. 61 della L. 11 luglio 1980, n. 312, che limita la responsabilità patrimoniale del personale della scuola ai soli casi di dolo e colpa grave. Una vigilanza attenta deve essere esercitata non solo a tutela dell incolumità degli alunni, ma anche a tutela del patrimonio artistico. L art. 8 della C.M. 14 ottobre 1992, n. 291 detta norme sui compiti dei docenti accompagnatori, rispetto alle quali il presente regolamento fa le seguenti scelte: 3.1. Si assicura, di norma, l avvicendamento dei docenti accompagnatori, in modo da evitare che lo stesso docente partecipi a più di un viaggio di istruzione nel medesimo anno scolastico. Tuttavia in casi di impossibilità di svolgimento del progetto per mancanza di accompagnatori ha priorità l effettuazione del progetto stesso Sono individuati tra i docenti appartenenti alle classi frequentate dagli alunni partecipanti al viaggio e sono preferibilmente di materie attinenti alle sue finalità Per i viaggi all estero si avrà cura che almeno uno degli accompagnatori possieda un ottima conoscenza della lingua del paese da visitare. Mentre sarà favorita la partecipazione di docenti disponibili ad un insegnamento secondo le linee e gli obbiettivi del CLIL La più ampia partecipazione serve a soddisfare al meglio le necessità della sorveglianza e dell apporto didattico, non si può però non tener conto delle inderogabili esigenze di valutazione della spesa. Alla luce di tali considerazioni, si conviene che nella programmazione dei viaggi debba essere prevista la presenza di almeno un accompagnatore ogni quindici alunni, fermo restando che l eventuale elevazione di una unità e fino ad un massimo di tre unità complessivamente per classe può essere ammessa solo se ricorrano effettive esigenze connesse con il numero degli studenti e il bilancio dell istituzione scolastica lo consenta. Il numero degli accompagnatori saranno menzionati nella deliberazione della giunta esecutiva Nel caso di partecipazione di uno o più alunni in situazione di handicap, si demanda alla valutazione degli organi collegiali di provvedere, se del caso in via prioritaria, alla designazione di un accompagnatore in aggiunta al numero di accompagnatori contemplato nonché di predisporre ogni altra misura di sostegno commisurata alla gravità della disabilità I docenti accompagnatori, a viaggio di istruzione concluso, sono tenuti ad informare gli organi collegiali ed il capo di istituto, per gli interventi del caso, degli inconvenienti verificatisi nel corso del viaggio o della visita guidata, con riferimento anche al servizio fornito dall agenzia o ditta di trasporto. Fermo restando il dovere preminente del personale della scuola nella vigilanza degli alunni, in relazione alle modalità del viaggio e al numero dei partecipanti, il consiglio di istituto può deliberare che alla vigilanza stessa concorra contrattualmente anche personale qualificato delle agenzie di viaggio. In tal caso, è necessario: a) che le famiglie ne siano informate; b) che la persona esercente la potestà familiare o l alunno maggiorenne rilascino una dichiarazione scritta di esonero di responsabilità della scuola per gli infortuni derivanti da inosservanza di ordini o prescrizioni del personale dell agenzia di viaggio; c) che il contratto con l agenzia contempli espressamente e in modo appropriato l assunzione dell onere della vigilanza. 4. Restituzione di quote versate

3 La scuola riconosce la restituzione della quota dell acconto versato dalle famiglie per il viaggio degli alunni impossibilitati alla partenza per gravi motivi (salute) attraverso al stipula di apposite assicurazioni annullamento viaggio per motivi certificabili. 5. Stage all estero 5.1. L erogazione di un servizio da parte di soggetti diversi (agenzie specifiche) dal proprio personale non è precluso da alcuna disposizione legislativa, salve le opportune valutazioni sul piano della congruenza didattica Durante gli stage all estero, nei gemellaggi con scambio presso famiglie, le lezioni sono al mattino, e sono previsti alcuni pomeriggi per visite insieme. Gli studenti percorrono da soli con mezzi pubblici il tragitto dalle famiglie alla scuola di lingue al mattino e poi il ritorno nel pomeriggio, e sono soli alla sera. Gli studenti sono assicurati per RC e infortuni, valido anche nei viaggi di istruzione all'estero in quanto programmati nel POF La scuola avvia sul piano formale indizione di gara con agenzie specifiche e con soggetti dei quali sarà nota l identità e l oggetto della prestazione Nel procedimento di scelta del contraente ex art. 34 DI n. 44/2001 il procedimento inizia ad istanza dell amministrazione scolastica. Tale inizio è segnato dalla lettera di invito che deve provenire ed essere predisposta dall istituzione scolastica In fase di stipula degli accordi con l agenzia per gli stage, o con le scuole per il gemellaggio, si presterà particolare attenzione a tutte le condizioni previste al fine di assicurare agli alunni la migliore ospitalità dal punto di vista della vigilanza e della sicurezza personale, nonché dei requisiti di idoneità delle famiglie, eventualmente specificate. 6. Viaggi di istruzione in Italia L'art. 1 comma 213 della legge 23/12/2005 n. 266 ha soppresso l indennità di trasferta sul territorio nazionale (diaria intera o ridotta, qualunque sia la durata della missione) e l indennità supplementare Continuano ad essere rimborsate le spese di viaggio, albergo e vitto. In particolare, sono liquidabili: Le spese di viaggio in ferrovia, i mezzi marittimi, aerei, mezzi di trasporto noleggiati. Non sono invece ammesse a rimborso le spese per trasporti urbani e taxi. Le spese di albergo e pernottamento: per missioni di durata superiore alle 12 ore, da rimborsare in base alla qualifica dietro esibizione di ricevute fiscali o fatture, relative al soggiorno in albergo; le spese di vitto: per le missioni di durata da 8 a 12 ore viene ammessa a rimborso la spesa di un solo pasto nella misura massima di euro 22,26. Per quelle superiori a 12 ore viene ammesso il rimborso di 2 pasti nel limite complessivo di euro 44,26. Sono rimborsabili le ricevute fiscali o fatture relative ai pasti consumati, contenenti nome, cognome e codice fiscale del fruitore, qualità e quantità dei beni forniti o, in alternativa, la dicitura menù a prezzo fisso. Sono ritenuti ammissibili gli scontrini fiscali, purché completi dell'elenco analitico delle portate servite e delle generalità del dipendente. Presupposto per riscuotere l'ammontare delle spese anzidette è la consegna degli originali dei giustificativi di spesa (biglietti, ricevute o fatturazioni). Il rimborso dei giustificativi compete solo se esibiti in originale. Gli accompagnatori dei viaggi di istruzione in Italia che, in virtù degli accordi con le agenzie organizzatrici, fruiscono del trattamento di mezza pensione (prima colazione e pranzo), non hanno diritto di rimborso del costo dell'eventuale secondo pasto.

4 7. Viaggi di istruzione all estero Le diarie per le missioni all'estero sono state soppresse dall articolo 6, comma 12 del decreto legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito nella legge 30 luglio 2010 n. 122, a partire dal 31/05/2010. Sono invece rimborsabili: Le spese di viaggio in ferrovia, mezzi marittimi, aerei, mezzi di trasporto noleggiati; Le spese di albergo e pernottamento se debitamente documentate; La precedente normativa non prevedeva il rimborso dei pasti consumati poiché ricompresi nella diaria che spettava per l'intera giornata. La stessa norma che ha soppresso le indennità di missione all'estero ha anche previsto che al problema verrà data una soluzione con decreto del Ministero degli Affari esteri di concerto con il Ministero dell Economia e delle finanze che determineranno le misure e i limiti concernenti il rimborso delle spese di vitto e alloggio per il personale inviato all estero. A tutt'oggi tale DI non è stato ancora emanato. 8. Fondo d istituto e visite d istruzione, stage e simili In considerazione delle recenti restrizioni e per incentivare la partecipazione dei docenti alle visite didattiche e ai viaggi di istruzione che comportano dispendio di energie e ore di servizio aggiuntive, è possibile prevedere in sede di contrattazione integrativa di istituto forme di compensazione o remunerazione forfetaria del maggior impegno richiesto ai docenti, ai sensi dell art. 88 del CCNL/2007 Per fruire di tale condizione occorre che in sede di programmazione e utilizzo del fondo di istituto tale previsione sia esplicitamente formulata commisurando gli impegni finanziari ed il programma di viaggi alle effettive disponibilità.

5 Criteri e modalità per visite tecniche, d istruzione, stage all estero e gemellaggi del 2011/12 Delibera annuale tacitamente rinnovata in caso di assenza di modifiche. 1. Criteri e destinazioni Annuali e generali sono stabiliti da apposita commissione visite d istruzione e stage che non ha compiti organizzativi. La commissione o parte di essa, con un supporto tecnico, valuta anche le offerte delle agenzie e decide, con il dirigente scolastico, le soluzioni più convenienti. Viaggi di istruzione, salvo deroghe motivate ed approvate 1. Classi prime 1 giorno 2. Classi seconde 1 o 2 giorni stage linguistico 3. Classi terze 2 o 3 giorni stage linguistico 4. Classi quarte 3 o 4 giorni in Italia stage linguistico o gemellaggio 5. Classi quinte 3/5 giorni in Italia o all estero Visite tecniche di 1 giorno o antimeridiane 2. Organizzazione E curata dai proponenti e/o accompagnatori. Ai quali compete il progetto secondo le modalità già attuate nel passato. L organizzazione include l incontro con le famiglie per la presentazione (in particolare nei casi di stage); in tal caso i docenti potranno attivarsi autonomamente con invito ai genitori firmato dal dirigente scolastico. 3. Compenso forfettario E riconosciuto per far fronte alle spese sostenute ed al lavoro di progettazione e programmazione nei casi maggiormente impegnativi. Occorre considerare che per i viaggi all estero sono abolite le missioni e quindi non è possibile alcun pagamento specifico intestato a tale titolo. E compensato con il FIS. 4. Criterio numerico per autorizzare viaggi Nel caso di singolo viaggio occorre l adesione di 2/3 della classe per consentire l iniziativa oppure in alternativa sono possibili due viaggi distinti, anche di diversa tipologia e durata, ma in contemporaneità (al fine di rendere il viaggio compatibile con l organizzazione scolastica)e purchè entrambi siano coerenti con il tipo di percorso scolastico della classe. 5. Tempi Per l anno scolastico in corso la scadenza per il programma annuale è riferita al termine dei consigli aperti di novembre. Questo varrà anche per il futuro. Non saranno possibili altre iniziative, ad eccezione di uscite contenute nel periodo antimeridiano. 6. Accompagnatori Si dà priorità alla realizzazione del viaggio pur adottando il criterio della rotazione per evitare, possibilmente, che uno stesso insegnante sia impegnato in più viaggi. Agli studenti disabili deve essere assicurata la possibilità di partecipare. Il docente di sostegno che accompagna, a seconda del caso, sarà impegnato solo sullo studente/studentessa disabile o sull intero gruppo in viaggio. Si auspica la presenza dell educatore qualora il rapporto contrattuale lo consenta.

6 Attività di studio all estero Premessa Le attività di studio svolte all estero da parte di studenti italiani frequentanti scuole di II grado sono valide ai fini della riammissione nella scuola di provenienza e sono valutate ai fini di eventuali scrutini di riammissione. A tal fine occorre riferirsi alla CM n 181/ 97 Mobilità studentesca internazionale e la CM n 236/ 99 Mobilità studentesca internazionale ed Esami di Stato nonché al DL n 297/ 94 (art.192) ed al Regolamento sulla Autonomia Scolastica DPR n 275/ 99. Delibera Dalla normativa si desume in sintesi quanto segue: 1. La durata dell intera esperienza non può essere superiore ad un anno 2. Occorre confrontare il percorso svolto all estero in relazione alla coerenza con gli obiettivi di studio della scuola ove avviene la riammissione. 3. In particolare valutando sia il riconoscimento per percorso all estero (in tal caso viene considerata la valutazione conseguita) sia l eventuale programma/materia non svolta programmando una prova integrativa per la riammissione. Ciò premesso L Istituto G. Luosi al fine di coerentemente attuare le indicazioni normative delibera al riguardo quanto segue: 1. Attivare durante la fase di decisione un azione di informazione nei confronti dell allieva/o e della famiglia; 2. Fornire le documentazioni che saranno richieste fatte salvo il reperimento di agenzie e la scelta delle destinazioni e posizioni che sono di esclusiva competenza e responsabilità della famiglie dello studente. 3. Acquisire, anche in itinere, la documentazione circa le materie ed i programmi svolti all estero. 4. Predisporre un contratto formativo prima dell inizio dell esperienza nel quale sono indicate le condizioni per il percorso e soprattutto per il rientro nella classe. 5. Nel caso, assai frequente, che nel percorso di studi all estero non tutte le materie curriculari siano svolte si consiglia la scelta di un percorso che mantenga una soluzione di continuità (di norma i mesi estivi) per consentire lo studio ed il recupero delle materie non svolte. 6. In considerazione della particolarità e del carattere impegnativo del progetto di studio all estero la scuola, pur non rinunciando ad una congrua e corretta valutazione dello studente e delle programma svolto, valorizza le competenze acquisite in più ed in modo diverso dallo studente e quindi potrà valutare anche la possibilità di superamento dello scrutinio con il recupero di eventuali carenze nel corso dell anno successivo.

7 Contratto formativo dello scambio internazionale Agli enti organizzatori il soggiorno all estero Alle famiglie Agli studenti Cognome e nome dello studente/studentessa Classe Scuola ospitante Nome: Sede.. Caratteristiche.. Tutor della scuola ospitante : .. Tutor del consigli odi classe del Luosi prof Io sottoscritto, presa visione della delibera dell Istituto concordo quanto segue con il consiglio della classe. IISS G. Luosi Per il mio soggiorno all estero mi impegno a: 1. Scegliere nell istituto ospitante un curricolo il più possibile coerente con quello della mia scuola. 2. Inviare periodicamente al tutor incaricato della scuola di provenienza le valutazioni ufficiali conseguite nelle materie studiate e ogni documento che possa certificare il tipo di esperienza seguita 3. Inviare entro. i programmi ufficiali svolti fino a quel momento per permettere al Consiglio di classe di programmare con congruo anticipo sulla fine delle lezioni la struttura di massima del colloquio di ammissione e delle eventuali prove integrative. 4. Mantenere rapporti con il tutor, a scadenze da definire. Si consiglia di inviare almeno due relazioni informative che trattino le seguenti tematiche: materie studiate, metodi di verifica e valutazione, rapporto tra docenti e studenti, attività extracurricolari. 5. Presentare documentazione dei corsi seguiti, valutazione nelle diverse discipline e nel comportamento. L eventuale titolo conseguito

8 Informazioni utili Il Consiglio di classe, esaminata tutta la documentazione, deciderà l ammissione diretta (nel caso di soggiorni inferiori all anno) oppure con prove integrative sempre attenendosi al principio che per la riammissione considera sia le eventuali carenze e ne programma il recupero, sia i benefici conseguiti ed il lavoro svolto. L insegnante tutor o il coordinatore della classe non frequentata dallo studente in Italia avranno l impegno di comunicare allo studente quali materie saranno soggette ad accertamento e a fornirgli i programmi predisposti, anche per punti essenziali, dai docenti delle discipline interessate. E previsto che l alunno/a riferisca nel corso di un colloquio, anche in classe, o in una relazione scritta sulla sua esperienza all estero. L accertamento delle competenze acquisite durante il soggiorno di studio all estero valuterà: 1. Apprendimento di altre discipline, usi, costumi e tematiche socio-culturali; 2. Competenze acquisite e potenziamento della lingua del paese ospitante; 3. Crescita personale, sensibilità culturale. Sulla base dell esito delle prove suddette, il Consiglio di classe formula una valutazione globale, che tiene conto della valutazione espressa dalla scuola estera sulle materie comuni ai due ordinamenti, per determinare l inserimento degli alunni medesimi in una delle bande di oscillazione del credito scolastico previste dalla vigente normativa. La prova integrativa, se ritenuta necessaria, consentirà di programmare il riallineamento dello studente nella classe. La famiglia si impegna a favorire il rapporto dell alunno/a con l istituto di provenienza, assicurandosi che i contatti siano quelli programmati e comunicando in via ufficiale eventuali cambiamenti nella sistemazione all estero del proprio figlio/a. Mirandola.. Studente/studentessa. Il coordinatore/il tutor della classe La famiglia... Il dirigente scolastico

9 Attività di studio all estero Dichiarazione di svolgimento di attività di studio all estero Io Sottoscritto frequentante la classe. dell Istituto Istruzione Secondaria Superiore G. Luosi Mirandola (MO) comunico che intendo svolgere attività di studio all estero presso con sede a. nel periodo dal. al. Ho preso visione della delibera del consiglio di istituto relativa alle attività all estero e mi impegno a sottoscrivere il previsto contratto formativo come da allegato alla succitata delibera. Mirandola. Lo studente/studentessa. La famiglia

Attività di studio all estero

Attività di studio all estero Attività di studio all estero Premessa Le attività di studio svolte all estero da parte di studenti italiani frequentanti scuole di II grado sono valide ai fini della riammissione nella scuola di provenienza

Dettagli

MOBILITA INTERNAZIONALE DEGLI STUDENTI

MOBILITA INTERNAZIONALE DEGLI STUDENTI MOBILITA INTERNAZIONALE DEGLI STUDENTI L istituzione scolastica Polo Valboite, nell intento di favorire l educazione interculturale e nella convizione che gli scambi internazionali rappresentino una risorsa

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE, USCITE DIDATTICHE, SOGGIORNI DI STUDIO (Aggiornamento approvato dal Consiglio d Istituto il 25/5/12)

REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE, USCITE DIDATTICHE, SOGGIORNI DI STUDIO (Aggiornamento approvato dal Consiglio d Istituto il 25/5/12) 1 «Jacopo Barozzi» REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE, USCITE DIDATTICHE, SOGGIORNI DI STUDIO (Aggiornamento approvato dal Consiglio d Istituto il 25/5/12) Art. 1 FINALITA I viaggi di istruzione devono scaturire

Dettagli

REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI D ISTRUZIONE

REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI D ISTRUZIONE REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI D ISTRUZIONE 1 Indice... 2 Art. 1 Regolamento uscite brevi, visite guidate e viaggi di istruzione... 3 Art. 2 - Destinatari... 4 Art. 3 Destinazione Durata Periodo di

Dettagli

REGOLAMENTO ATTIVITA INTEGRATIVE

REGOLAMENTO ATTIVITA INTEGRATIVE REGOLAMENTO ATTIVITA INTEGRATIVE Art. 1 Generalità I viaggi di istruzione e le visite guidate devono essere strettamente correlate con la programmazione didattica e educativa e con gli orientamenti del

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Ottavio Gravina De Cruyllas

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Ottavio Gravina De Cruyllas ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Ottavio Gravina De Cruyllas con annesso Istituto Comprensivo Statale Giovanni Verga (D. A. n. 806 del 06-03-2012) R A M A C C A ( C T ) REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE, VISITE

Dettagli

REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE E VIAGGI D'ISTRUZIONE, ecc.

REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE E VIAGGI D'ISTRUZIONE, ecc. ISTITUTO COMPRENSIVO C. ALVARO TREBISACCE APPENDICE C REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE E VIAGGI D'ISTRUZIONE, ecc. Allegato al Regolamento di Istituto Il Dirigente Scolastico Prof. Leonardo

Dettagli

Circolare n. 61 del 26 ottobre 2012 Oggetto: REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE. Ai docenti Agli studenti e ai sigg. genitori

Circolare n. 61 del 26 ottobre 2012 Oggetto: REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE. Ai docenti Agli studenti e ai sigg. genitori Circolare n. 61 del 26 ottobre 2012 Oggetto: REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE. Ai docenti Agli studenti e ai sigg. genitori Comunico che il Consiglio di Istituto nella seduta del 23 ottobre scorso, ha

Dettagli

SEZIONE III - DISPOSIZIONI USCITE DIDATTICHE E VIAGGI D ISTRUZIONE

SEZIONE III - DISPOSIZIONI USCITE DIDATTICHE E VIAGGI D ISTRUZIONE SEZIONE III - DISPOSIZIONI USCITE DIDATTICHE E VIAGGI D ISTRUZIONE Art. 52 Normativa di riferimento La presente materia è disciplinata: C.M. n. 291 del 1992 (disciplina l intera materia); C.M. n. 623 del

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO GARGNANO Scuola dell infanzia - Scuola Primaria - Scuola secondaria di 1 grado Via Repubblica 17 25084 GARGNANO (BS) - C.F.:

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI USCITE, VISITE GUIDATE E VIAGGI DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI USCITE, VISITE GUIDATE E VIAGGI DI ISTRUZIONE MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ISTITUTO COMPRENSIVO Ramiro Fabiani Via 4 Novembre, 82/84 - Tel. 0444/886073 Cod. Fisc. 80023430244 - Cod. Mecc. VIIC87300R 36021 BARBARANO VICENTINO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE VISITE GUIDATE E I VIAGGI DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO PER LE VISITE GUIDATE E I VIAGGI DI ISTRUZIONE REGOLAMENTO PER LE VISITE GUIDATE E I VIAGGI DI ISTRUZIONE Il presente regolamento interno, riguardante le uscite didattiche e i viaggi di istruzione, viene redatto con costante riferimento alla C.M. 291/92

Dettagli

INTEGRAZIONE ALL ART. 46 DEL REGOLAMENTO D ISTITUTO VIGENTE RIGUARDANTE I VIAGGI D ISTRUZIONE E LE VISITE GUIDATE

INTEGRAZIONE ALL ART. 46 DEL REGOLAMENTO D ISTITUTO VIGENTE RIGUARDANTE I VIAGGI D ISTRUZIONE E LE VISITE GUIDATE INTEGRAZIONE ALL ART. 46 DEL REGOLAMENTO D ISTITUTO VIGENTE RIGUARDANTE I VIAGGI D ISTRUZIONE E LE VISITE GUIDATE Art. 46 - Regolamentazione uscite brevi, visite guidate e viaggi di istruzione La presente

Dettagli

Anno Scolastico 2014 / 2015 REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI DI ISTRUZIONE

Anno Scolastico 2014 / 2015 REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI DI ISTRUZIONE Premessa 1 Anno Scolastico 2014 / 2015 REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI DI ISTRUZIONE 1. Le visite guidate e i viaggi di istruzione presuppongono, in considerazione delle motivazioni culturali didattiche

Dettagli

Istituto Comprensivo Pascoli-Alvaro. Corso Garibaldi,122 89048 - Siderno (R.C.)

Istituto Comprensivo Pascoli-Alvaro. Corso Garibaldi,122 89048 - Siderno (R.C.) Istituto Comprensivo Pascoli-Alvaro Corso Garibaldi,122 89048 - Siderno (R.C.) Tel. e fax 0964 388396 cod. mecc RCIC86600B e-mail: rcic86600b@istruzione.it REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE VISITE GUIDATE

Dettagli

LICEO SCIENZE UMANE e LINGUISTICO TOMMASO GULLÌ" Scienze Umane S.U. Opzione Economico Sociale - Linguistico www.magistralegulli.

LICEO SCIENZE UMANE e LINGUISTICO TOMMASO GULLÌ Scienze Umane S.U. Opzione Economico Sociale - Linguistico www.magistralegulli. LICEO SCIENZE UMANE e LINGUISTICO TOMMASO GULLÌ" Scienze Umane S.U. Opzione Economico Sociale - Linguistico www.magistralegulli.it - rcpm04000t@istruzione.it - rcpm04000t@pec.istruzione.it Corso Vittorio

Dettagli

REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE, VIAGGI D ISTRUZIONE

REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE, VIAGGI D ISTRUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1 GRADO MARCO POLO Via Luigi Fabbri, 1-60044 FABRIANO (ANCONA) Tel. 0732 21971 Fax 0732 4797 C.F. 90016680424 sito web icmpolo.it

Dettagli

LICEO CLASSICO E LINGUISTICO STATALE G. MAZZINI Sede : via P. Reti 25-16151 GENOVA Tel. 010 468544 fax 010 4693927 REGOLAMENTO VIAGGI

LICEO CLASSICO E LINGUISTICO STATALE G. MAZZINI Sede : via P. Reti 25-16151 GENOVA Tel. 010 468544 fax 010 4693927 REGOLAMENTO VIAGGI LICEO CLASSICO E LINGUISTICO STATALE G. MAZZINI Sede : via P. Reti 25-16151 GENOVA Tel. 010 468544 fax 010 4693927 REGOLAMENTO VIAGGI (VIAGGI ISTRUZIONE, VIAGGI STUDIO, VISITE GUIDATE, USCITE DIDATTICHE)

Dettagli

REGOLAMENTO PER USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE, VIAGGI D ISTRUZIONE Approvato dal Consiglio d Istituto del 29 aprile 2015 con delibera n.

REGOLAMENTO PER USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE, VIAGGI D ISTRUZIONE Approvato dal Consiglio d Istituto del 29 aprile 2015 con delibera n. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI SALÒ VIA MONTESSORI, 4 25087 SALÒ (BS) C.F. 96034960177 tel. 0365 41700 fax 0365 521296 posta elettronica: bsic8ac00b@istruzione.it

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ALBENGA 2 REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI DI ISTRUZIONE

ISTITUTO COMPRENSIVO ALBENGA 2 REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI DI ISTRUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO ALBENGA 2 REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI DI ISTRUZIONE Premessa 1.1 Le visite guidate e i viaggi di istruzione si configurano come esperienze di crescita personale e di apprendimento

Dettagli

REGOLAMENTO VISITE DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO VISITE DI ISTRUZIONE REGOLAMENTO VISITE DI ISTRUZIONE ART. 1 - MOTIVAZIONI Le visite d istruzione devono essere coerenti con gli obiettivi educativi e didattici del corso di studi e si possono distinguere in: a- visite dirette

Dettagli

REGOLAMENTO VISITE E VIAGGI DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO VISITE E VIAGGI DI ISTRUZIONE REGOLAMENTO VISITE E VIAGGI DI ISTRUZIONE SOMMARIO Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9 - Art.10 - Art.11 - Art.12 - Art.13 - Art.14 - Allegati - Premessa Tipologie

Dettagli

LICEO CLASSICO STATALE "VITTORIO EMANUELE II" P A L E R M O REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE

LICEO CLASSICO STATALE VITTORIO EMANUELE II P A L E R M O REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE Pagina1 LICEO CLASSICO STATALE "VITTORIO EMANUELE II" P A L E R M O REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE PREMESSA L intera gestione,organizzazione e attuazione, delle visite guidate e dei viaggi di istruzione

Dettagli

REGOLAMENTO VISITE E VIAGGI DI ISTRUZIONE O CONNESSI AD ATTIVITA SPORTIVE

REGOLAMENTO VISITE E VIAGGI DI ISTRUZIONE O CONNESSI AD ATTIVITA SPORTIVE Via Maffucci, 5 83100 POF 2012/2013 - Allegato N 3 Regolamento visite didattiche e viaggi d istru REGOLAMENTO VISITE E VIAGGI DI ISTRUZIONE O CONNESSI AD ATTIVITA SPORTIVE Con la presente delibera, il

Dettagli

g) il personale accompagnatore assume l obbligo di un attenta ed assidua vigilanza; ad esso fanno carico le responsabilità di cui all art.

g) il personale accompagnatore assume l obbligo di un attenta ed assidua vigilanza; ad esso fanno carico le responsabilità di cui all art. Istituto Comprensivo Rovereto Nord REGOLAMENTO VISITE GUIDATE, VIAGGI DI ISTRUZIONE E ATTIVITA DIDATTICHE E FORMATIVE SVOLTE IN AMBIENTE EXTRA-SCOLASTICO Art.1 Finalità e tipologia 1. Tutte le iniziative

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 19 BOLOGNA Codice Meccanografico: BOIC87800G Codice Fiscale: 91357350379 Sede legale: Via d'azeglio n.

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 19 BOLOGNA Codice Meccanografico: BOIC87800G Codice Fiscale: 91357350379 Sede legale: Via d'azeglio n. ISTITUTO COMPRENSIVO N. 19 BOLOGNA Codice Meccanografico: BOIC87800G Codice Fiscale: 91357350379 Sede legale: Via d'azeglio n. 82, 40123 Bologna ALLEGATO N. 2 REGOLAMENTO VISITE E VIAGGI D ISTRUZIONE SCUOLA

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE

REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE Premessa I viaggi d istruzione e le visite guidate, intesi quali strumenti per collegare l esperienza scolastica all ambiente esterno nei suoi aspetti

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE VISITE GUIDATE E DEI VIAGGI D ISTRUZIONE

REGOLAMENTO DELLE VISITE GUIDATE E DEI VIAGGI D ISTRUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Via Baranzate n. 8 20026 NOVATE MILANESE (MI) Tel. 02/3564884 Tel. 02/38201592 e fax 02/38202307 C.F. 80129670156 Cod. Mecc. MIIC8DB00D - E-MAIL : MIIC8DB00D@istruzione.it

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE

REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE Prot. N.2208/C37 del 6/06/2014 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE FABRIZIO DE ANDRE Via Fucini, 48 56026 S. Frediano a Settimo (Pisa) Tel 050-740584 - Fax 050-748970 Codice fiscale 81002920502 PIIC83900T@istruzione.it

Dettagli

REGOLAMENTO VISITE E VIAGGI D ISTRUZIONE

REGOLAMENTO VISITE E VIAGGI D ISTRUZIONE 1. Finalità REGOLAMENTO VISITE E VIAGGI D ISTRUZIONE I viaggi d istruzione e le visite guidate, intese quali strumenti per collegare l esperienza scolastica all ambiente esterno nei suoi aspetti fisici,

Dettagli

Istituto Comprensivo San Giorgio di Mantova. REGOLAMENTO uscite didattiche, visite guidate e viaggi d istruzione. Premessa

Istituto Comprensivo San Giorgio di Mantova. REGOLAMENTO uscite didattiche, visite guidate e viaggi d istruzione. Premessa Istituto Comprensivo San Giorgio di Mantova REGOLAMENTO uscite didattiche, visite guidate e viaggi d istruzione Approvato dal Consiglio di Istituto con delibera n. 4 del 20/12/2012 Premessa Le uscite didattiche,

Dettagli

REGOLAMENTO uscite didattiche visite guidate viaggi d istruzione

REGOLAMENTO uscite didattiche visite guidate viaggi d istruzione Istituto Comprensivo Statale G. Giusti P.zza Vittime Piroscafo Sgarallino, 1 57034 Campo nell Elba tel 0565-976063 fax 0565 978826 e-mail: LIIC803009@istruzione.it posta elettronica certificata LIIC803009@pec.istruzione.it

Dettagli

Istituto Tecnico Statale per il Turismo "Francesco Algarotti"

Istituto Tecnico Statale per il Turismo Francesco Algarotti Istituto Tecnico Statale per il Turismo "Francesco Algarotti" REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE L Istituto Algarotti, nell ambito del Piano dell Offerta Formativa, ogni anno propone ai propri studenti Uscite

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE VISITE E I VIAGGI DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO PER LE VISITE E I VIAGGI DI ISTRUZIONE REGOLAMENTO PER LE VISITE E I VIAGGI DI ISTRUZIONE Art. 1 - Oggetto, finalità, tipologia Per viaggi d istruzione si intendono i viaggi organizzati dalla scuola che presentano come caratteristica essenziale

Dettagli

Soggiorni di studio all estero Sottoprogramma Comenius Mobilità individuale degli alunni. Incontro del 14 ottobre 2011 Roma Liceo Tasso

Soggiorni di studio all estero Sottoprogramma Comenius Mobilità individuale degli alunni. Incontro del 14 ottobre 2011 Roma Liceo Tasso Soggiorni di studio all estero Sottoprogramma Comenius Mobilità individuale degli alunni Incontro del 14 ottobre 2011 Roma Liceo Tasso Premessa Numerosi alunni delle scuole secondarie di istruzione secondaria

Dettagli

Regolamento per i servizi di assistenza scolastica qualificata e di trasporto scolastico a favore degli studenti diversamente abili frequentanti gli

Regolamento per i servizi di assistenza scolastica qualificata e di trasporto scolastico a favore degli studenti diversamente abili frequentanti gli Regolamento per i servizi di assistenza scolastica qualificata e di trasporto scolastico a favore degli studenti diversamente abili frequentanti gli istituti scolastici superiori di secondo grado della

Dettagli

TIONE Dl TRENTO REGOLAMENTO

TIONE Dl TRENTO REGOLAMENTO ISTITUTO DI ISTRUZIONE LORENZO GUETTI TIONE Dl TRENTO REGOLAMENTO LEZIONI ITINERANTI VISITE GUIDATE VIAGGI DI ISTRUZIONE SETTIMANE LINGUISTICHE SCAMBI ED ALTRE ATTIVITA DIDATTICHE E FORMATIVE SVOLTE IN

Dettagli

3 ISTITUTO COMPRENSIVO S. Lucia SCUOLA INFANZIA,PRIMARIA E SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

3 ISTITUTO COMPRENSIVO S. Lucia SCUOLA INFANZIA,PRIMARIA E SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO 3 ISTITUTO COMPRENSIVO S. Lucia SCUOLA INFANZIA,PRIMARIA E SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO Viale Teocrito,63 96100 Siracusa tel. fax 0931/60376-0931/461327 E-mail:SRIC828009@PEC.ISTRUZIONE.IT - SRIC828009@ISTRUZIONE.IT

Dettagli

REGOLAMENTO DEI VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE

REGOLAMENTO DEI VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE REGOLAMENTO DEI VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE Art 31 Finalità e termini 1. Le visite guidate e i viaggi di istruzione, ivi compresi quelli connessi ad attività sportive, si configurano come esperienze

Dettagli

Ordinanza Ministeriale n. 92 Prot. n. 11075 del 5.11.2007

Ordinanza Ministeriale n. 92 Prot. n. 11075 del 5.11.2007 IL MINISTRO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE Ordinanza Ministeriale n. 92 Prot. n. 11075 del 5.11.2007 Visto il Regio Decreto 4 maggio 1925, n. 653, contenente disposizioni sugli studenti, esami e tasse negli

Dettagli

VADEMECUM PER ESAMI DI STATO ALUNNI DSA

VADEMECUM PER ESAMI DI STATO ALUNNI DSA I.I.S.S. Maxwell - Settembrini Milano VADEMECUM PER ESAMI DI STATO ALUNNI DSA Sommario 1. Indicazioni generali per Coordinatori di classe e Docenti 2. Normativa esami di Stato alunni DSA D.P.R. 22 giugno

Dettagli

Regolamento per le uscite didattiche, i viaggi di istruzione, gli scambi culturali e i soggiorni studio

Regolamento per le uscite didattiche, i viaggi di istruzione, gli scambi culturali e i soggiorni studio Regolamento per le uscite didattiche, i viaggi di istruzione, gli scambi culturali e i soggiorni studio a) Il Regolamento che segue, redatto in conformità alle Circolari Ministeriali n.291 del 14/10/92,

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI di ISTRUZIONE

REGOLAMENTO VIAGGI di ISTRUZIONE Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca LICEO P. NERVI G. FERRARI P.zza S. Antonio 23017 Morbegno (So) Indirizzi: Artistico, Linguistico, Scientifico, Scientifico - opz. Scienze applicate

Dettagli

Visite aziendali e viaggi d istruzione

Visite aziendali e viaggi d istruzione Allegato J Visite aziendali e viaggi d istruzione Viaggi di istruzione Visite aziendali Uscite didattiche Art. 1 - Premessa Art. 2 - Quadro normativo di riferimento Art. 3 - Tipologia di viaggi, visite

Dettagli

Prot. n 4180/C37 Pescara, 18/09/2014 REGOLAMENTO PER VISITE GUIDATE, USCITE DIDATTICHE, VIAGGI DI ISTRUZIONE, STAGE.

Prot. n 4180/C37 Pescara, 18/09/2014 REGOLAMENTO PER VISITE GUIDATE, USCITE DIDATTICHE, VIAGGI DI ISTRUZIONE, STAGE. LICEO GINNASIO STATALE G. d Annunzio Distretto Scolastico n 12 Via Venezia,41 65121 PESCARA - Codice Scuola PEPC010009 Fax : 085-298198 Tel. 085-4210351 - Segreteria C.F. 80005590684 E-MAIL : pepc010009@istruzione.it

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE L.FIBONACCI SCUOLA INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO REGOLAMENTO GITE E VIAGGI DI ISTRUZIONE

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE L.FIBONACCI SCUOLA INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO REGOLAMENTO GITE E VIAGGI DI ISTRUZIONE REGOLAMENTO GITE E VIAGGI DI ISTRUZIONE Approvato all unanimità dal Collegio Docenti del 13 maggio 2014 Approvato all unanimità dal Consiglio di Istituto del 12 giugno 2014 Questo regolamento integra il

Dettagli

MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE INDIVIDUALE ( 1 )

MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE INDIVIDUALE ( 1 ) MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE INDIVIDUALE ( 1 ) Il Liceo favorisce la frequenza scolastica degli studenti in Istituti esteri per periodi brevi, lunghi o corrispondenti alla durata dell anno scolastico,

Dettagli

Regolamento di Istituto - Visite guidate, viaggi di istruzione e scambi

Regolamento di Istituto - Visite guidate, viaggi di istruzione e scambi Regolamento di Istituto - Visite guidate, viaggi di istruzione e scambi Articolo 1 Uscite didattiche e visite guidate 1. Ogni uscita didattica (uscita dalla scuola nell arco delle ore di lezione della

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE E VIAGGI D ISTRUZIONE &&&

REGOLAMENTO DELLE USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE E VIAGGI D ISTRUZIONE &&& 1 ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO 8 7 0 2 6 M O R M A N N O ( C S ) Distretto n. 19 - Codice Fiscale 83002390785 - Codice Meccanografico CSPS25000E e-mail csps25000e@istruzione.it tel. 0981/80363 - fax 0981/80415

Dettagli

REGOLAMENTO D ISTITUTO PER LE USCITE DIDATTICHE, LE VISITE GUIDATE E I VIAGGI D ISTRUZIONE/ CAMPI SCUOLA

REGOLAMENTO D ISTITUTO PER LE USCITE DIDATTICHE, LE VISITE GUIDATE E I VIAGGI D ISTRUZIONE/ CAMPI SCUOLA REGOLAMENTO D ISTITUTO PER LE USCITE DIDATTICHE, LE VISITE GUIDATE E I VIAGGI D ISTRUZIONE/ CAMPI SCUOLA ( Scuola Infanzia, Primaria, Secondaria I grado) ART.1. FINALITA ART.2. TIPOLOGIA ART.3. PROGRAMMAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EFFETTUAZIONE DEI VIAGGI D'ISTRUZIONE E DELLE VISITE GUIDATE

REGOLAMENTO PER L'EFFETTUAZIONE DEI VIAGGI D'ISTRUZIONE E DELLE VISITE GUIDATE REGOLAMENTO PER L'EFFETTUAZIONE DEI VIAGGI D'ISTRUZIONE E DELLE VISITE GUIDATE Approvato nella seduta del Collegio dei Docenti del giorno 28/10/2014 nella seduta del Consiglio d Istituto del 13/11/2014

Dettagli

6. LA VALUTAZIONE. Liceo Classico Dante Alighieri Latina P.O.F. Pagina 26

6. LA VALUTAZIONE. Liceo Classico Dante Alighieri Latina P.O.F. Pagina 26 6. LA VALUTAZIONE La valutazione è momento centrale nella pratica educativa e nel processo di apprendimento degli studenti, e riguarda molti aspetti della vita scolastica. Il Collegio dei Docenti indica

Dettagli

Regolamento di Istituto

Regolamento di Istituto ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VILLAFRANCA PADOVANA Regolamento di Istituto Visite guidate, viaggi di istruzione, uscite didattiche Approvato dal Consiglio di Istituto il 29 giugno 2012 Premessa Le visite

Dettagli

Istituto di Istruzione G. Floriani Riva del Garda

Istituto di Istruzione G. Floriani Riva del Garda Delibera n.46 Consiglio di Istituto del 31.05.2007 Delibera n. 14 Consiglio dell Istituzione del 06.02.2009 Istituto di Istruzione G. Floriani Riva del Garda VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE: TESTO

Dettagli

C fv j; :-~l{ (~01. Disciplinare per il rimborso spese. Art 1 - Oggetto. Art 2 - Soggetti destinatari

C fv j; :-~l{ (~01. Disciplinare per il rimborso spese. Art 1 - Oggetto. Art 2 - Soggetti destinatari ) " l C fv j; :-~l{ (~01 Disciplinare per il rimborso spese Art 1 - Oggetto Il presente disciplinare intende regolamentare la procedura il rimborso delle spese di missione sostenute dai dipendenti della

Dettagli

REGOLAMENTO RELATIVO ALLE VISITE E AI VIAGGI DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO RELATIVO ALLE VISITE E AI VIAGGI DI ISTRUZIONE REGOLAMENTO RELATIVO ALLE VISITE E AI VIAGGI DI ISTRUZIONE 2.127 FINALITÀ Il Consiglio di Istituto considera le uscite didattiche, le visite e i viaggi di istruzione momenti formativi, utili e qualificanti

Dettagli

REGOLAMENTO D ISTITUTO PER VISITE E VIAGGI DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO D ISTITUTO PER VISITE E VIAGGI DI ISTRUZIONE MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Scuola Media Statale Sperimentale GIUSEPPE MAZZINI Via Delle Carine, 2-00184 Roma C.F. 80197770581 COD. RMMM056001 Distretto

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA - REGIONE SICILIANA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SAN PIERO PATTI (ME) Via Profeta 27 98068 San Piero Patti (Me) Tel. e Fax.

REPUBBLICA ITALIANA - REGIONE SICILIANA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SAN PIERO PATTI (ME) Via Profeta 27 98068 San Piero Patti (Me) Tel. e Fax. REPUBBLICA ITALIANA - REGIONE SICILIANA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SAN PIERO PATTI (ME) Via Profeta 27 98068 San Piero Patti (Me) Tel. e Fax. 0941.661033 Cod. Mecc. MEIC878001 Cod. Fisc. 94007180832

Dettagli

REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE, VIAGGI D ISTRUZIONE

REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE, VIAGGI D ISTRUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO T.VECELLIO Via T. Vecellio, 28 36030 SARCEDO tel. 0445/884178 Fax 0445/344270 e Mail: viic83800d@istruzione.it / Sito: www.icvecellio.it REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE,

Dettagli

I.I.S.S. F. Re Capriata

I.I.S.S. F. Re Capriata I.I.S.S. F. Re Capriata REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE Art.1 FINALITA E PRINCIPI La visita di istruzione è un occasione formativa e di apprendimento che consente di allargare i propri orizzonti culturali.

Dettagli

I.C. Compagni-Carducci (Firenze)

I.C. Compagni-Carducci (Firenze) I.C. Compagni-Carducci (Firenze) Regolamento per l effettuazione di uscite didattiche, visite guidate, viaggi d istruzione come approvato dal CdD del 20.02.2013 e dal CdI del 21.03.2013 con modifiche ed

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE

REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE Adottato dal Consiglio di Istituto con delibera n. 6/67 del 26/11/2015 Sommario: Art. 1 Premessa Art. 2 Attività comprese nei viaggi di istruzione Art.

Dettagli

REGOLAMENTO PER VIAGGI DI ISTRUZIONE E SOGGIORNI LINGUISTICI

REGOLAMENTO PER VIAGGI DI ISTRUZIONE E SOGGIORNI LINGUISTICI REGOLAMENTO PER VIAGGI DI ISTRUZIONE E SOGGIORNI LINGUISTICI Art.1 FINALITA E PRINCIPI La visita di istruzione è un occasione formativa e di apprendimento che consente di allargare i propri orizzonti culturali.

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO PER VIAGGI DI ISTRUZIONE (approvazione con delibera del Consiglio d'istituto del 07/10/2013)

REGOLAMENTO INTERNO PER VIAGGI DI ISTRUZIONE (approvazione con delibera del Consiglio d'istituto del 07/10/2013) ISTITUTO d ISTRUZIONE SUPERIORE GIOSUÈ CARDUCCI LICEO CLASSICO, SCIENTIFICO, SOCIO-PSICO-PEDAGOGICO, ISTITUTO STATALE D ARTE V.le Trento e Trieste n 26-56048 - Volterra (PI) tel. 0588 86055 - fax 0588

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE ATTIVITA DI INTEGRAZIONE CULTURALE (VIAGGI D ISTRUZIONE - VISITE GUIDATE)

REGOLAMENTO PER LE ATTIVITA DI INTEGRAZIONE CULTURALE (VIAGGI D ISTRUZIONE - VISITE GUIDATE) REGOLAMENTO PER LE ATTIVITA DI INTEGRAZIONE CULTURALE (VIAGGI D ISTRUZIONE - VISITE GUIDATE) ALLEGATO A ART. 1 Le visite guidate e i viaggi d istruzione per i caratteri d interesse culturale e professionale

Dettagli

REGOLAMENTO PER I VIAGGI D ISTRUZIONE

REGOLAMENTO PER I VIAGGI D ISTRUZIONE MOD. A09 Allegato n. 9 al P.O.F. FONTI REGOLAMENTO PER I VIAGGI D ISTRUZIONE CIRCOLARI MINISTERIALI: 14 OTTOBRE 1992 N.291; Circ.m.623 del 02-10-1996 D.Leg.n 111 del 17/3/95; D.I.n 44/2001; nota ministeriale

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE A. LUNARDI BRESCIA

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE A. LUNARDI BRESCIA ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE A. LUNARDI BRESCIA REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DEGLI INTERVENTI DI RECUPERO/SOSTEGNO E SALDO DEBITI FORMATIVI (O.M. 92/ 7, D.M. 80/ 07, DPR 122/2009, art. 4.6)) Pagina 1

Dettagli

Coordinamento visite d istruzione e scambi culturali;percorsi di intercultura

Coordinamento visite d istruzione e scambi culturali;percorsi di intercultura Coordinamento visite d istruzione e scambi culturali;percorsi di intercultura Sintesi delle procedure per l organizzazione delle uscite sul territorio, i viaggi di istruzione e gli scambi educativi: 1.

Dettagli

REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE VIAGGI D ISTRUZIONE VISITE GIUDATE

REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE VIAGGI D ISTRUZIONE VISITE GIUDATE REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE VIAGGI D ISTRUZIONE VISITE GIUDATE 1. I riferimenti normativi 1.1 Per il Regolamento di Istituto riguardante le visite didattiche e i viaggi di istruzione o connessi ad attività

Dettagli

I.I.S.S. Calogero Amato Vetrano. Allegato n 9

I.I.S.S. Calogero Amato Vetrano. Allegato n 9 I.I.S.S. Calogero Amato Vetrano Allegato n 9 Regolamento delle visite guidate, visite aziendali, stages, viaggi di istruzione, gemellaggi e scambi culturali o connessi allo svolgimento di attività sportive

Dettagli

PROCEDURA VIAGGI DI ISTRUZIONE PR.10. ORGANIZZAZIONE VIAGGI DI ISTRUZIONE e VISITE GUIDATE

PROCEDURA VIAGGI DI ISTRUZIONE PR.10. ORGANIZZAZIONE VIAGGI DI ISTRUZIONE e VISITE GUIDATE Pag. 1 di 6 ORGANIZZAZIONE e VISITE GUIDATE REV. MOTIVO REDAZIONE VERIFICA ED APPROVAZIONE 00 Prima edizione Responsabile della Qualità Prof. Fausto Di Palma Firma Dirigente Scolastico Prof. Adriano Di

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO PER LE MISSIONI DEL PERSONALE IUAV (modificato con decreto rettorale 24 marzo 2006, n. 452) INDICE

REGOLAMENTO DI ATENEO PER LE MISSIONI DEL PERSONALE IUAV (modificato con decreto rettorale 24 marzo 2006, n. 452) INDICE REGOLAMENTO DI ATENEO PER LE MISSIONI DEL PERSONALE IUAV (modificato con decreto rettorale 24 marzo 2006, n. 452) INDICE Articolo 1 (Ambito di applicazione) Articolo 2 (Incarico della missione) Articolo

Dettagli

Regolamento dei viaggi di istruzione

Regolamento dei viaggi di istruzione Regolamento dei viaggi di istruzione Capitolo I Finalità Art. 1 - Finalità Le visite guidate ed i viaggi di d istruzione sono considerati vera e propria attività didattica e si svolgono in coerenza con

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE Regolamento Generale Dei Viaggi E Delle Visite Guidate Di Istruzione Premesso che: il D.P.R. n 275/1999 art. 14 comma 6 e il D.P.R. n 347/2000 hanno configurato la totale

Dettagli

Istituto Comprensivo Leonardo da Vinci Labico

Istituto Comprensivo Leonardo da Vinci Labico Istituto Comprensivo Leonardo da Vinci Labico Regolamento delle uscite, visite guidate e dei viaggi d istruzione delle scolaresche dell istituto Anno Scolastico 2011-2012 Premessa Le visite guidate e i

Dettagli

Interventi didattico - educativi di recupero nel corso dell anno scolastico (ottobre - giugno)

Interventi didattico - educativi di recupero nel corso dell anno scolastico (ottobre - giugno) LICEO SCIENTIFICO SAN BENEDETTO SCUOLA SECONDARIA 2 GRADO PARITARIA dec. N. 158 del 28/08/2001 43121 - PARMA - P.le S. Benedetto, 5 0521381411 e-mail sssbened@scuole.pr.it fax: 0521206085 sito web: www.salesianiparma.it

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI DEL PERSONALE CAMERALE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI DEL PERSONALE CAMERALE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MISSIONI DEL PERSONALE CAMERALE Ad delibera n. 59 dd. 16.04.2012 ART. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO 1. Il presente regolamento disciplina la gestione delle missioni e del

Dettagli

Regolamento Visite e Viaggi

Regolamento Visite e Viaggi Regolamento Visite e Viaggi Regolamento Visite e Viaggi Premessa Come è noto sono state a tutt'oggi emanate numerose circolari in materia di visite guidate e viaggi di istruzione. Alla luce dell'esperienza

Dettagli

Regolamento sul trattamento di missione del personale dipendente dell INFN sul territorio nazionale

Regolamento sul trattamento di missione del personale dipendente dell INFN sul territorio nazionale Regolamento sul trattamento di missione del personale dipendente dell INFN sul territorio nazionale Allegato alla delibera del Consiglio Direttivo n. 9941 del 20 dicembre 2006 Regolamento missioni sul

Dettagli

REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE E VIAGGI DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE E VIAGGI DI ISTRUZIONE REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE E VIAGGI DI ISTRUZIONE Il rispetto delle regole si rende necessario anche all esterno della scuola, in particolare durante le uscite scolastiche che costituiscono per gli

Dettagli

Torino, 10 settembre 2014 Circ. Int. n. -Personale Docente -Ufficio di Segreteria LORO SEDI

Torino, 10 settembre 2014 Circ. Int. n. -Personale Docente -Ufficio di Segreteria LORO SEDI Torino, 10 settembre 2014 Circ. Int. n. -Personale Docente -Ufficio di Segreteria LORO SEDI Oggetto: Visite guidate e viaggi d istruzione Nel ribadire il carattere permanente della C.M. n. 291 del 14.10.1993

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI E VISITE DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO VIAGGI E VISITE DI ISTRUZIONE 1 MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Istituto Comprensivo VIA SEBENICO, 1 Scuola sec. I grado Luigi Settembrini Scuola Inf./Prim. via Asmara

Dettagli

REGOLAMENTO D ISTITUTO USCITE DIDATTICHE E VIAGGI D ISTRUZIONE

REGOLAMENTO D ISTITUTO USCITE DIDATTICHE E VIAGGI D ISTRUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO ROVIGO 1 Via della Costituzione, 6 45100 ROVIGO Tel. 0425/30600 Fax 0425/30726 Codice Fiscale 93027540298 Cod. Mecc. ROIC82000Q - e-mail: roic82000q@istruzione.it Sito web: www.icrovigo1.gov.it

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO Afragola, 29/04/2015 prot.2185/a7 IL DIRIGENTE SCOLASTICO il decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, con cui è stato approvato il testo unico delle disposizioni legislative vigenti in materia di istruzione;

Dettagli

Regolamento viaggi e visite

Regolamento viaggi e visite Regolamento viaggi e visite Approvato dal Consiglio di Istituto del 04/02/2013 con delibera n. 04/11 Art. 1 PREMESSA L Istituto considera i viaggi di istruzione parte integrante dell offerta formativa

Dettagli

REGOLAMENTO MISSIONI E RIMBORSI SPESE IN ITALIA E ALL ESTERO

REGOLAMENTO MISSIONI E RIMBORSI SPESE IN ITALIA E ALL ESTERO REGOLAMENTO MISSIONI E RIMBORSI SPESE IN ITALIA E ALL ESTERO Personale dipendente Personale comandato (incluso il personale ex IRRE) Collaboratori con contratto di collaborazione coordinata e continuativa

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI E VISITE D ISTRUZIONE

REGOLAMENTO VIAGGI E VISITE D ISTRUZIONE REGOLAMENTO VIAGGI E VISITE D ISTRUZIONE ART. 1 PRINCIPI GENERALI In coerenza con la Circolare Ministeriale n. 623 del 02.10.1996 e successive integrazioni, la scuola considera le uscite didattiche, le

Dettagli

Regolamento per studenti all'estero durante periodi di lezione 1

Regolamento per studenti all'estero durante periodi di lezione 1 Regolamento per studenti all'estero durante periodi di lezione 1 Nel POF 2013-14 abbiamo scritto - Sulla base dell esperienza maturata in questi anni e alla luce delle indicazioni ministeriali sulla mobilità

Dettagli

- I docenti consegnano le prove scritte o grafiche delle singole discipline, che devono essere rese disponibili in sede di scrutinio.

- I docenti consegnano le prove scritte o grafiche delle singole discipline, che devono essere rese disponibili in sede di scrutinio. Codice Ministeriale TEIS00700T Codice Fiscale 80003970672 E-Mail: teis00700t@istruzione.it Sede centrale: Istituto Tecnico per Geometri C. Forti Via Cona, 180/182 64100 TERAMO Tel.Pres. 0861/248261 Centr.

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Schema di regolamento recante Revisione dell assetto ordinamentale, organizzativo e didattico della scuola dell infanzia e del primo ciclo di istruzione ai sensi dell'articolo 64, comma 4, del decreto

Dettagli

SCUOLA E TERRITORIO LINEE DI INDIRIZZO PER UNA FATTIVA COLLABORAZIONE

SCUOLA E TERRITORIO LINEE DI INDIRIZZO PER UNA FATTIVA COLLABORAZIONE 21 SCUOLA E TERRITORIO LINEE DI INDIRIZZO PER UNA FATTIVA COLLABORAZIONE Il servizio offerto dalle Scuole dell Istituto Comprensivo si è caratterizzato negli anni anche per una diversificata ed organica

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI E VISITE DI ISTRUZIONE Approvato con delibera del Consiglio d Istituto n. 68 del 13/02/2014

REGOLAMENTO VIAGGI E VISITE DI ISTRUZIONE Approvato con delibera del Consiglio d Istituto n. 68 del 13/02/2014 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VITO VOLTERRA Cod. Ministeriale RMIC8A3002 C. F. 90049300586 - Distretto

Dettagli

REGOLAMENTO PER VISITE GUIDATE, VIAGGI D ISTRUZIONE ED INIZIATIVE CULTURALI

REGOLAMENTO PER VISITE GUIDATE, VIAGGI D ISTRUZIONE ED INIZIATIVE CULTURALI Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO F. Cilea Via Cilea, 269-00124 ROMA (RM) Tel. 0650913962 - Fax 0650938556 C.M. RMIC8FR002

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE (a.s. 2015/2016)

REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE (a.s. 2015/2016) La tua CAMPANIA cresce in EUROPA Unione Europea Istituto d Istruzione Secondaria F. De Sanctis Sant Angelo dei Lombardi (AV) Sede centrale: Liceo Classico Liceo delle Scienze Applicate Liceo Linguistico

Dettagli

Università degli Studi di Torino

Università degli Studi di Torino Università degli Studi di Torino Direttore Amministrativo Vicario DECRETO RETTORALE N. 57 DEL 30/1/2004 OGGETTO: MODIFICA ART. 5 DEL REGOLAMENTO MISSIONI IL RETTORE Vista la legge 9 maggio 1989, n. 168,

Dettagli

USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE, VIAGGI D ISTRUZIONE

USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE, VIAGGI D ISTRUZIONE Regolamento relativo a USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE, VIAGGI D ISTRUZIONE su proposta del Collegio docenti del 20.5.14 per quanto attiene la parte organizzativo-didattica e delibera n 6del Consiglio

Dettagli

ITT MARCO POLO FIRENZE P.O.F.

ITT MARCO POLO FIRENZE P.O.F. P.O.F. Allegato 5 REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE, VIAGGI DI ISTRUZIONE, SCAMBI CULTURALI E SOGGIORNI STUDIOO a.s. 2015-2016 PAG 1 PARTE PRIMA - DISPOSIZIONI GENERALI ART. 1 - PRINCIPI GENERALI

Dettagli

REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI DI ISTRUZIONE IL CONSIGLIO DI ISTITUTO

REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI DI ISTRUZIONE IL CONSIGLIO DI ISTITUTO i.c. F.LLI SOMMARIVA Via Gandhi, 1-37053 Cerea (VR) - Tel. 0442/80217-0442/82038 - Fax 0442/327497 email: vric85500g@istruzione.it url: www.icsommariva.gov.it anno scolastico 2014/2015 REGOLAMENTO VISITE

Dettagli

TIPOLOGIA DI VIAGGI I viaggi di istruzione comprendono diverse iniziative che si possono così sintetizzare:

TIPOLOGIA DI VIAGGI I viaggi di istruzione comprendono diverse iniziative che si possono così sintetizzare: Alleg.N.8 - Viaggi d istruzione e visite guidate I viaggi di istruzione e le visite guidate sono iniziative didattico-culturali finalizzate ad integrare la normale attività della scuola sia sul piano della

Dettagli

Bando per il finanziamento delle attività didattiche relative all insegnamento delle Lingue e Culture delle Minoranze Linguistiche Storiche

Bando per il finanziamento delle attività didattiche relative all insegnamento delle Lingue e Culture delle Minoranze Linguistiche Storiche (Allegato al Decreto n. 762/LAVFOR.ISTR dd. 8 aprile 2015) Bando per il finanziamento delle attività didattiche relative all insegnamento delle Lingue e Culture delle Minoranze Linguistiche Storiche Art.

Dettagli