COMUNE DI CHIOGGIA Settore Finanze Servizio Tributi - Telefono: 041/ Fax 041/

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI CHIOGGIA Settore Finanze Servizio Tributi www.chioggia.org - Tributi@chioggia.org. Telefono: 041/5534841-5534840 Fax 041/5534947"

Transcript

1 COMUNE DI CHIOGGIA Settore Finanze Servizio Tributi - INFORMAZIONI IMU - TASI Comune di Chioggia - Ufficio Tributi Corso del Popolo Chioggia (Ve) Telefono: 041/ Fax 041/ Orari: Lunedì - Martedì - Giovedì - Venerdì dalle alle Martedì e Giovedì dalle alle Chiuso Mercoledì, Sabato e Festivi Novità 2015 IMU 2015 I cittadini italiani residenti all estero, iscritti all AIRE del Comune di Chioggia e pensionati nei rispettivi paesi di residenza, per l unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o usufrutto, non locata o data in comodato d uso, non pagano l IMU ma la TASI, con una riduzione pari a due terzi. I cittadini italiani residenti all estero, non pensionati, assolvono l IMU nella misura, fissata dal comune, pari al 10,6 per mille, rimasta inalterata rispetto all anno precedente. Esclusioni L IMU non si applica all abitazione principale (ad eccezione di quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 per le quali si continua ad assolvere l imposta) e alle relative pertinenze, limitatamente ad una per ciascuna categoria catastale C/2, C/6 e C/7. L IMU non si applica altresì: - alle unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale dei soci assegnatari; - all unico immobile, semprechè non concesso in locazione, posseduto da appartenenti alle Forze armate, in servizio permanente, nonché dal personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco (per tale agevolazione non è richiesto il requisito della residenza anagrafica). - ai fabbricati costruiti e destinati dall impresa costruttrice alla vendita, che non siano in ogni caso locati, fintantochè rimane tale destinazione; - all abitazione e relative pertinenze possedute, a titolo di proprietà o di diritto reale di godimento, da soggetto anziano o disabile che acquisisca la residenza anagrafica presso istituti di cura o sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione che la stessa non risulti locata o comunque occupata. - alla ex casa coniugale assegnata a soggetto separato legalmente/divorziato (in questo caso l imposta è interamente dovuta da chi abita nella casa coniugale assegnatagli dal giudice, che la utilizza quale abitazione principale, quindi, soggetta a TASI)). - agli alloggi di edilizia sociale di cui al D.M. Infrastrutture 22 aprile ai fabbricati posseduti da enti non commerciali destinati esclusivamente allo svolgimento, con modalità non commerciali di attività di ricerca scientifica, di cui all art. 7, comma 1, lettera i), del D.Lgs. 504/ ai fabbricati rurali strumentali di cui all articolo 13, comma 8, del Decreto Legge n. 201/2011. Chi deve pagare l I.M.U. i proprietari di fabbricati, terreni e aree edificabili, compresi quelli strumentali; i titolari di reali diritti di godimento (usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie); Informazioni IMU 29/05/2015 1

2 i locatari in caso di locazione finanziaria (leasing); i concessionari di aree demaniali (art. 18, comma 3, della Finanziaria 2001) l amministratore del condominio per i beni sui cui sono costituiti diritti di godimento a tempo parziale; Scadenze e Modalità di pagamento Il versamento della prima rata (Acconto) scade il 16 giugno 2015 Il versamento della seconda rata (Saldo) scade il 16 dicembre 2015 Il versamento in unica soluzione va effettuato entro il 16/06/2015 L imposta è dovuta per anni solari proporzionalmente alla quota ed ai mesi nei quali si è protratto il possesso. Il mese durante il quale il possesso è variato, al fine di non incorrere in duplicazione d imposta, ai sensi dell art. 16 del Regolamento IUC Componente IMU si stabilisce che, facendo riferimento alla data dell atto di trasferimento dell immobile, se esso viene fatto dal 1 al 15 del mese l imposta è dovuta da chi acquisisce il bene, se l atto viene fatto il giorno 16 o successivo l imposta è dovuta da chi ha ceduto il bene. Se l importo totale annuo da versare è inferiore a 12 euro, il contribuente non deve versare nulla; Il versamento dell IMU avviene in autoliquidazione, pertanto, al contribuente non verrà inviato alcun modello da parte del Comune ma sarà lo stesso utente che provvederà al calcolo e alla compilazione del modello F24 con mezzi propri o tramite terzi. Il versamento va effettuato utilizzando il modello F24 (anche telematico F24 per via telematica) o bollettino postale. Dal 1 ottobre 2014 il pagamento dei modelli F24 superiori a 1.000,00 può essere effettuato solo per via telematica (art. 11, comma 2, del decreto Legge n. 66/2014). I codici da utilizzare per il pagamento con F24 sono i seguenti: DESCRIZIONE Codice Tributo Abitazione principale e pertinenze 3912 Terreni 3914 Aree Fabbricabili 3916 Altri Fabbricati (esclusi quelli appartenenti al gruppo catastale D) 3918 Immobili classificati nel gruppo catastale D (QUOTA STATO) 3925 Immobili classificato nel gruppo catastale D (QUOTA COMUNE) 3930 In tutti i casi, qualunque sia il codice tributo utilizzato, va sempre indicato il codice del Comune di Chioggia: C638. Nella Homepage del proprio sito internet, il Comune di Chioggia, mette a disposizione il programma Calcolo IUC che consente di effettuare il calcolo delle imposte IMU e TASI, nonchè di stampare il relativo modello F24. Cliccando sull icona si viene inviati ad una nuova pagina dalla quale è possibile scegliere quale imposta si vuole calcolare. Il pagamento del tributo deve essere effettuato con arrotondamento all euro per ogni rigo del modello F24, per difetto se la frazione è inferiore o uguale a 49 centesimi, per eccesso se è superiore o uguale a 50 centesimi I contitolari di immobili devono eseguire versamenti separati, ognuno per la propria quota. Il versamento dell imposta dovuta va effettuato esclusivamente a favore del Comune ad eccezione degli IMMOBILI AD USO PRODUTTIVO CLASSIFICATI NEL GRUPPO CATASTALE D per i quali è riservata allo Stato la quota d imposta pari allo 0,76%. L ulteriore quota dello 0,30% va versata al Comune (differenza tra l aliquota deliberata dal Comune, pari a 1,06% e la riserva a favore dello Stato pari a 0,76%). Limitatamente al codice tributo 3912 (Abitazione principale A/1, A/8 e A/9) sul modello F24 deve essere compilato anche il campo rateazione indicando il codice Base Imponibile e Moltiplicatori La base imponibile (o valore catastale dell immobile) si calcola nel modo seguente: Informazioni IMU 29/05/2015 2

3 FABBRICATI l imponibile si ottiene rivalutando del 5% la rendita catastale (R.C. x 1,05) risultante in catasto (Agenzia delle Entrate) al 1 gennaio dell anno di imposta e moltiplicandola secondo i coefficienti sottoindicati: 160 per i fabbricati classificati nelle categorie A, C/2, C/6 e C/7 (con esclusione della categoria A/10); 140 per i fabbricati classificati nelle categorie B, C/3, C/4 e C/5; 80 per i fabbricati classificati nelle categorie D/5 e A/10; 65 per i fabbricati classificati in categoria D (ad eccezione di quelli in D/5); 55 per i fabbricati accatastati nella categoria C/1; (Esempio imponibile di un abitazione con R.C. = 600,00. Imponibile = 600,00 x 1,05 x 160 = ,00). La rendita catastale dei propri immobili può essere verificata al Catasto (presso l Agenzia delle Entrate). Per i fabbricati privi di rendita si considera quella attribuita a immobili similari, applicando rivalutazione e coefficienti come sopra indicato. Per i fabbricati del gruppo D privi di rendita, posseduti interamente da imprese e distintamente contabilizzati, il valore si determina moltiplicando i costi (di acquisizione e/o incrementativi, risultanti all inizio di ciascun anno solare dalle scritture contabili) per i coefficienti annualmente stabiliti dal Ministero delle Finanze. TERRENI AGRICOLI l imponibile si ottiene aumentando del 25% il reddito dominicale al 1 gennaio dell anno di imposta e moltiplicandolo per i coefficienti di moltiplicazione sottoindicati (esempio: se un terreno, non posseduto da coltivatore diretto, ha un reddito dominicale di 320,00, il valore imponibile su cui andrà applicata l aliquota deliberata dal comune è dato da 320,00 x 1,25 x 135 = ,00): 135 per tutti i terreni a qualsiasi titolo posseduti, compresi quelli non coltivati; 75 per i terreni, compresi quelli non coltivati, posseduti e condotti da coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola. I terreni posseduti da coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali di cui all art. 1 del D.Lgs. 99/2004, iscritti nella previdenza agricola, purchè dai medesimi condotti, sono soggetti all imposta per la parte eccedente i 6.000,00 con le seguenti riduzioni: Per ulteriori informazioni si vedano anche le Deliberazioni del Consiglio comunale nr. 60 e n 80 di Approvazione Regolamento per la Disciplina della IUC (Imposta Unica Comunale) e n. 61 Determinazione Aliquote e Detrazioni per l applicazione dell Imposta Municipale propria IMU. del 70% per la parte eccedente i 6.000,00 e fino a ,00; del 50% per la parte eccedente i ,00 e fino a ,00; del 25% per la parte eccedente i ,00 e fino a ,00. AREE FABBRICABILI l imponibile è dato dal valore di mercato. Per area fabbricabile si intende quella utilizzabile a scopo edificatorio in base allo strumento urbanistico generale adottato dal Comune, indipendentemente dall approvazione della Regione o dall adozione di strumenti attuativi (D.L. 223/2006). Con la verifica dell imposta versata, non si farà luogo ad accertamento del maggior valore nei casi in cui risulti tempestivamente versata sulla base dei valori dichiarati, non inferiori a quelli minimi stabiliti dai provvedimenti della Giunta comunale. COSTRUZIONE RICOSTRUZIONE MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA Dalla data di inizio dei lavori di costruzione o ricostruzione e fino alla loro ultimazione o, se antecedente, di utilizzo dell immobile o di accatastamento, l imponibile è dato dal valore dell area, considerata in ogni caso area edificabile. In caso di manutenzione ordinaria e/o straordinaria l IMU si paga sulla base imponibile del valore catastale del fabbricato. IMMOBILI DI INTERESSE STORICO-ARTISTICO DI CUI ALL ART. 10 DEL D.LGS. 42/2004 Usufruiscono di una riduzione del 50% della base imponibile, ai sensi dell art. 13, comma 3, lettera a) del D.L. 201/2011, gli immobili dichiarati di interesse storico e artistico soggetti a vincolo diretto ai sensi dell art. 10 del D. Lgs 42/2004. Sono esclusi i fabbricati con vincolo indiretto (previsto dall art. 45 del D.Lgs n. 42/2004, già art. 21 Legge 1089/1939 Informazioni IMU 29/05/2015 3

4 FABBRICATI INAGIBILI O INABITABILI Ai sensi dell art. 13, comma 3, lettera b) del D.L. 201/2011, usufruiscono di una riduzione del 50% della base imponibile, per il periodo durante il quale sussistono dette condizioni, i fabbricati dichiarati inagibili e di fatto non utilizzati. Le condizioni attestanti il possesso dei requisiti previsti dall art. 10 del Regolamento IUC Componente IMU per usufruire delle agevolazioni e riduzioni dovranno essere dichiarate in apposita autocertificazione da presentarsi, all Ufficio Tributi, entro 60 giorni e da quanto previsto dalle norme e disposizioni statali tra le quali le istruzioni alla compilazione della DICHIARAZIONE IMU. La dichiarazione IMU va presentata per certificare l inizio ed il termine delle condizioni di inagibilità. Aliquote in vigore per l anno 2015 (deliberazione C.C. n. 61 del 26/07/2014) Abitazione principale (categorie catastali A/1, A/8 e A/9) e relative pertinenze (massimo una unità per ciascuna categoria C/2, C/6 e C/7) 0,6 % Tutti gli altri immobile, comprese le Aree fabbricabili 1,06 % Immobili ad uso produttivo appartenenti al gruppo catastale D 1,06 % Abitazione principale e sue pertinenze 0,76 % Stato 0,30 % Comune L ABITAZIONE PRINCIPALE È SOGGETTA AL PAGAMENTO DELL IMU SE CLASSIFICATA NELLE CATEGORIE CATASTALI A/1, A/8 E A/9. Per abitazione principale si intende l unica unità immobiliare nella quale il proprietario e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente (se marito e moglie sono proprietari di immobili diversi con residenze separate, potranno considerare abitazione principale solo l immobile di effettiva dimora della famiglia). Le pertinenze dell abitazione principale sono esclusivamente quelle classificate nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7 nella misura massima di una unità per ciascuna delle categorie, purchè direttamente utilizzate dal soggetto passivo. Alle pertinenze dell abitazione principale si applica la medesima aliquota dell abitazione principale. Da quanto sopra consegue che per l abitazione principale: - sono necessari entrambi i requisiti di dimora abituale e residenza anagrafica; - non è possibile considerare abitazione principale un immobile diverso da quello di residenza anagrafica; - l abitazione principale coincide con una sola proprietà immobiliare per nucleo familiare nel territorio comunale. Dall imposta dovuta per l abitazione principale del soggetto passivo e relative pertinenze (massimo una pertinenza per ciascuna categoria catastale in C/2, C/6 e C/7) si detraggono, fino a concorrenza del suo ammontare, 200,00. La detrazione è rapportata al periodo dell anno per il quale l immobile è stato utilizzato come abitazione principale. Nel caso di più proprietari che utilizzano l abitazione, la detrazione va divisa in parti uguali tra gli stessi (ad esempio: due coniugi residenti, comproprietari uno al 70% e l altro al 30% hanno diritto, ciascuno a 100,00 di detrazione annua, se l immobile è stato abitazione principale per solo 8 mesi la detrazione per ognuno di loro sarà pari a 66,66 ) Come stabilito dall art. 13 del D.L. 201/2011, dall anno 2014, non sono più previste le detrazioni di 50,00 euro per ogni figlio di età non superiore a 26 anni, anagraficamente residente nell unità immobiliare adibita ad abitazione principale. Casi particolari di abitazione principale Usufruiscono del medesimo regime impositivo dell abitazione principale e quindi non sono soggette ad IMU ma a TASI (ad esclusione di quelle classificate in A/1, A/8 e A/9): - l abitazione e relative pertinenze possedute, a titolo di proprietà o di diritto reale di godimento, da soggetto anziano o disabile che acquisisce la residenza anagrafica presso istituti di cura o sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione che la stessa non risulti locata o comunque occupata. - ex casa coniugale assegnata a soggetto separato legalmente/divorziato (in questo caso l imposta è interamente dovuta da chi abita nella casa coniugale assegnatagli dal giudice). - una ed una sola unità immobiliare posseduta da cittadini italiani residenti all estero, a titolo di proprietà o usufrutto, già pensionati nei rispettivi paesi di residenza, a condizione che non risulti locata o data in comodato d uso e che gli stessi risultino iscritti all AIRE nel Comune di Chioggia. In questo caso il tributo da assolvere è la TASI che è ridotta di due terzi (pertanto l aliquota Tasi da applicare sarà pari allo 0,67 per mille) - al coniuge superstite, residente nell immobile, spetta il diritto di abitazione nel caso di proprietà comune o anche del solo coniuge defunto, comprese le pertinenze. Tale diritto prevale sulle quote di proprietà degli eventuali eredi e Informazioni IMU 29/05/2015 4

5 quindi soggetto passivo dell immobile e delle pertinenze è il coniuge superstite. Gli eredi non sono soggetti all imposta. Le condizioni attestanti il possesso dei requisiti per usufruire delle agevolazioni ed assimilazioni dovranno essere dichiarate in apposita autocertificazione da presentarsi entro la scadenza della prima rata, indicando gli estremi identificativi dell immobile oggetto dell agevolazione. Immobili rurali non strumentali: - in qualunque categoria catastale siano censiti, sono soggetti all imposta con aliquota dello 1,06 % se diversi dall abitazione principale. Immobili in multiproprietà Per i beni immobili sui quali sono costituiti diritti di godimento a tempo parziale, di cui all art. 69, comma 1, lettera a) del D. Lgs. n. 206/2005, il versamento dell IMU è effettuato dall amministratore del bene. Dichiarazione IMU I soggetti passivi devono presentare la dichiarazione entro il 30 giugno dell anno successivo a quello in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio o sono intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell imposta. Pertanto le variazioni avvenute dal 1 gennaio al 31 dicembre vanno presentate nell anno successivo, entro il 30 giugno. Le variazioni da comunicare con la DICHIARAZIONE IMU, utilizzando il modello ministeriale, sono tutte quelle che non avvengono, ad esempio, con atto notarile o che non possono essere acquisite tramite la banca dati catastale. Entro il 30 giugno del corrente anno sono soggetti all obbligo di presentazione della Dichiarazione IMU ad esempio: L immobile che è stato oggetto di locazione finanziaria Gli immobili storici Gli immobili che godono di riduzioni di imposta L immobile che ha perso o acquisito il diritto all esenzione Gli immobili venduti all asta giudiziaria Le unità immobiliari delle cooperative edilizie a proprietà indivisa adibite ad abitazione principale dei soci assegnatari (pena la decadenza dal beneficio) I fabbricati di civile abitazione destinati ad alloggi sociali, così come definiti dal Decreto Ministero Infrastrutture 22/04/2008 (pena la decadenza dal beneficio) L unico immobile posseduto, purchè non concesso in locazione, dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze Armate, di Polizia, del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, per il quale non sono richiesti gli obblighi di residenza anagrafica (pena la decadenza dal beneficio) Immobili costruiti e destinati alla vendita da parte dell impresa costruttrice, fino al perdurare di tale destinazione, purchè non locati (pena la decadenza dal beneficio) I fabbricati posseduti da enti non commerciali destinati esclusivamente allo svolgimento, con modalità non commerciali di attività di ricerca scientifica, di cui all art. 7, comma 1, lettera i), del D.Lgs. 504/1992. Gli alloggi regolarmente assegnati dagli Istituti Autonomi Case Popolari o dagli Enti di Edilizia Residenziale Pubblica aventi le stesse finalità degli IACP (pena la decadenza dal beneficio) Per maggiori informazioni si rimanda alle istruzioni ministeriali per la compilazione della Dichiarazione. La dichiarazione IMU va consegnata all Ufficio Tributi del Comune di Chioggia oppure spedita a mezzo posta con raccomandata senza ricevuta di ritorno, oppure, tramite posta certificata PEC. Si evidenzia che la consegna della Dichiarazione IMU, con qualsiasi metodo utilizzato, va effettuata singolarmente per ogni dichiarazione e non con spedizioni multiple in un unico plico. Informazioni IMU 29/05/2015 5

6 Alcuni esempi di calcolo dell IMU Esempio 1 DATI CATASTALI Fabbricato di cat. D/5 con rendita di 2.000,00 CALCOLO IMPONIBILE 2.000,00 x 1,05 x 80 = ,00 CALCOLO IMPOSTA COMUNALE (Cod. Tributo 3930) ,00 x 0,30% = 504,00 CALCOLO IMPOSTA STATALE (Cod. Tributo 3925) ,00 x 0,76% = 1.276,80 È stata calcolata l imposta dovuta per l intero anno e va versata in un unica soluzione entro la scadenza della prima rata oppure dividendo l importo in due rate uguali, salvo conguaglio da effettuarsi in occasione del saldo. Esempio 2 DATI CATASTALI Fabbricato di cat. A/2 con rendita di 500,00 CALCOLO IMPONIBILE 500,00 x 1,05 x 160 = , CALCOLO IMPOSTA COMUNALE (Cod. Tributo 3918) ,00 x 1,06 = 890,40 È stata calcolata l imposta dovuta per l intero anno e va versata in un unica soluzione entro la scadenza della prima rata oppure dividendo l importo in due rate uguali, salvo conguaglio da effettuarsi in occasione del saldo NULLA È DOVUTO ALLO STATO Esempio 3 DATI CATASTALI Fabbricato di cat. C/1 con rendita di 850,00 CALCOLO IMPONIBILE 850,00 x 1,05 x 55 = ,50 CALCOLO IMPOSTA COMUNALE (Cod. Tributo 3918) ,50 x 1,06 = 520,33 È stata calcolata l imposta dovuta per l intero anno e va versata in un unica soluzione entro la scadenza della prima rata oppure dividendo l importo in due rate uguali, salvo conguaglio da effettuarsi in occasione del saldo NULLA È DOVUTO ALLO STATO. Esempio 4 DATI CATASTALI Terreni agricoli con reddito dominicale complessivo di 325,88 CALCOLO IMPONIBILE 325,88 x 1,25 x 135 = ,25 CALCOLO IMPOSTA COMUNALE (Cod. Tributo 3914) ,25 x 1,06 = 582,91 = 583,00 È stata calcolata l imposta dovuta per l intero anno e va versata in un unica soluzione entro la scadenza della prima rata oppure dividendo l importo in due rate uguali, salvo conguaglio da effettuarsi in occasione del saldo NULLA È DOVUTO ALLO STATO. Informazioni IMU 29/05/2015 6

7 COMUNE DI CHIOGGIA Settore Finanze Servizio Tributi - TASI 2015 Comune di Chioggia - Ufficio Tributi Corso del Popolo Chioggia (Ve) Telefono: 041/ Fax 041/ Orari: Lunedì - Martedì - Giovedì - Venerdì dalle alle Martedì e Giovedì dalle alle Chiuso Mercoledì, Sabato e Festivi Per l anno 2015 l aliquota della TASI è stata ridotta al 2 per mille La Tasi Tributo sui servizi indivisibili si applica solamente all abitazione principale ed alle sue pertinenze nel massimo di una unità per ciascuna categoria catastale C/2, C/6 e C/7, (sono escluse le abitazioni classificate in A/1, A/8 e A/9 le quali sono soggette ad IMU). Il versamento della prima rata (Acconto) scade il 16 giugno 2015 Il versamento della seconda rata (Saldo) scade il 16 dicembre 2015 E ammesso il versamento in unica soluzione entro la scadenza del acconto L imposta è dovuta per anni solari proporzionalmente alla quota ed ai mesi nei quali si è protratto il possesso. Il mese durante il quale il possesso è variato, al fine di non incorrere in duplicazione d imposta, si stabilisce che, con riferimento alla data dell atto di trasferimento/variazione dell immobile, se viene fatto dal 1 al 15 del mese l imposta è dovuta da chi acquisisce il bene, se viene fatto il giorno 16 o successivo l imposta è dovuta da chi cede il bene. Nella Homepage del proprio sito internet, il Comune di Chioggia, mette a disposizione il programma Calcolo IUC che consente di effettuare il calcolo delle imposte IMU e TASI, nonchè di stampare il relativo modello F24. Cliccando sopra l icona si viene inviati ad una nuova pagina dalla quale è possibile scegliere quale imposta si vuole calcolare. Dovendosi versare solamente per l abitazione principale, si utilizzerà il solo Codice Tributo 3958 che andrà indicato, obbligatoriamente, obbligatoriamente, nel modello F24. Il pagamento del tributo deve essere effettuato con arrotondamento all euro per ogni rigo del modello F24 (per difetto se la frazione è inferiore o uguale a 49 centesimi, per eccesso se è superiore o uguale a 50 centesimi). I contitolari di immobili devono eseguire versamenti separati, ognuno per la propria quota. In tutti i casi, sul modello F24, deve essere riportato il codice identificativo del Comune di Chioggia: C638. Se l importo totale annuo da versare è inferiore a 12 euro, il contribuente non deve versare nulla. Per l anno 2015 il Comune di Chioggia invia, alla residenza del contribuente, una nota informativa con allegati i modelli F24 di pagamento della TASI. Gli importi riportati dovranno sempre essere oggetto di verifica della correttezza da parte del soggetto passivo interessato. Il mancato recapito non sospenda la scadenza di pagamento che rimane fissata al 16 giugno 2015 ed alla quale, il contribuente dovrà provvedervi autonomamente. Base imponibile e Moltiplicatori Per calcolare l importo da versare è necessario conoscere l imponibile su cui applicare l aliquota approvata. La base imponibile è la stessa dell IMU e si ottiene rivalutando del 5% la rendita catastale (R.C. x 1,05) risultante in catasto (Agenzia delle Entrate) al 1 gennaio dell anno di imposta e moltiplicandola per 160. Se l immobile ha R.C. = 600,00, l imponibile è calcolato nel modo seguente: 600,00 x 1,05 x 160 = ,00. Informazioni IMU 29/05/2015 7

8 A tale imponibile si applica l aliquota deliberata dal Comune: ,00 x 2,0 : = 201,60 arrotondati a 202,00 ovvero 101,00 in acconto ed 101,00 a saldo). Aliquote in vigore per l anno 2015 (deliberazione C.C. n. 51del 27/04/2015) ALIQUOTA 2,0 per mille (per l abitazione principale e relative pertinenze come definite e dichiarate ai fini IMU, con esclusione delle categorie A/1, A/8 e A9). ALIQUOTA 0,0 per mille (per l abitazione principale classificata nelle categorie catastali A/1, A/8, A/9 e relative pertinenze, la quale assolve l IMU con aliquota 6 per mille). ALIQUOTA 0,0 per mille (per tutti i fabbricati diversi dall abitazione principale e relative pertinenze nonché per le aree fabbricabili). Abitazione principale e sue pertinenze Per abitazione principale si intende l unica unità immobiliare nella quale il proprietario e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente (se marito e moglie sono proprietari di immobili diversi con residenze separate, potranno considerare abitazione principale solo l immobile di effettiva dimora della famiglia). Le pertinenze dell abitazione principale sono esclusivamente quelle classificate nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7 nella misura massima di una unità per ciascuna delle categorie, purchè direttamente utilizzate dal soggetto passivo. Alle pertinenze dell abitazione principale si applica la medesima aliquota dell abitazione principale. Da quanto sopra consegue che per l abitazione principale: - sono necessari entrambi i requisiti di dimora abituale e residenza anagrafica; - non è possibile considerare abitazione principale un immobile diverso da quello di residenza anagrafica; - l abitazione principale coincide con una sola proprietà immobiliare per nucleo familiare nel territorio comunale. Casi particolari di abitazione principale Usufruiscono del medesimo regime impositivo dell abitazione principale: - l abitazione e relative pertinenze possedute, a titolo di proprietà o di diritto reale di godimento, da soggetto anziano o disabile dalla quale viene trasferita la residenza anagrafica presso istituti di cura o sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione che la stessa non risulti locata o comunque occupata. - ex casa coniugale assegnata a soggetto separato legalmente/divorziato (in questo caso l imposta è interamente dovuta da chi abita nella casa coniugale assegnatagli dal giudice). - una ed una sola unità immobiliare posseduta da cittadini italiani residenti all estero, già pensionati nei rispettivi paesi di residenza, a titolo di proprietà o usufrutto, a condizione che non risulti locata o data in comodato d uso e che gli stessi risultino iscritti all AIRE nel Comune di Chioggia. Il tributo è ridotto di due terzi (pertanto l aliquota da applicare sarà pari allo 0,67 per mille) Le condizioni attestanti il possesso dei requisiti per usufruire della assimilazione vanno dichiarate in apposita autocertificazione da presentarsi entro la scadenza della prima rata, indicando gli estremi identificativi dell immobile oggetto dell agevolazione. - Successioni: al coniuge superstite, residente nell immobile, spetta il diritto di abitazione, comprese le pertinenze. Tale diritto prevale sulle quote di proprietà degli eventuali eredi e quindi soggetto passivo dell immobile e delle pertinenze è il coniuge superstite. Gli eredi non sono soggetti all imposta. Dichiarazione TASI I soggetti passivi devono presentare la dichiarazione entro il 30 giugno dell anno successivo a quello in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio o sono intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell imposta. Pertanto le variazioni avvenute dal 1 gennaio al 31 dicembre 2014 vanno presentate entro il 30 giugno La dichiarazione va consegnata all Ufficio Tributi del Comune di Chioggia oppure spedita a mezzo posta con raccomandata senza ricevuta di ritorno, oppure, tramite posta certificata PEC. Si evidenzia che la spedizione della Dichiarazione, qualunque sia il metodo utilizzato, va effettuata per ogni singola dichiarazione non essendo consentito l invio di più modelli in un unico plico. Il modello di Dichiarazione TASI non è ancora disponibile (consultare periodicamente il sito internet del Comune di Chioggia). Informazioni IMU 29/05/2015 8

INFORMATIVA I.M.U. 2013 IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. Novità rispetto all anno 2012

INFORMATIVA I.M.U. 2013 IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. Novità rispetto all anno 2012 INFORMATIVA I.M.U. 2013 IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA Ai sensi dell articolo 13 del decreto legge 6 dicembre 2011, convertito dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, a partire dal 1.01.2012 è stata anticipata,

Dettagli

Nota informativa IMU-TASI 2016

Nota informativa IMU-TASI 2016 Nota informativa IMU-TASI 2016 IMU NOVITA 2016 Si informa che la Legge di Stabilità 2016 (L. 28/12/2015 n. 208) ha introdotto le seguenti novità IMU: - IMMOBILI CONCESSI IN COMODATO D USO GRATUITO A PARENTI

Dettagli

TASI ( Tributo sui Servizi Indivisibili )

TASI ( Tributo sui Servizi Indivisibili ) TASI ( Tributo sui Servizi Indivisibili ) Ufficio competente : UFFICIO TRIBUTI Descrizione: La Legge n. 147/2013 ha istituito con decorrenza dal primo gennaio 2014 il tributo per i servizi indivisibili

Dettagli

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO (Provincia di Pisa) UFFICIO TRIBUTI

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO (Provincia di Pisa) UFFICIO TRIBUTI NOVITA IMU 2013 La normativa IMU stabilita per l anno 2012 dal DL 201/2011 convertito in L. 214/2011 e successive modifiche ed integrazioni, è stata parzialmente modificata per l anno 2013: a) dall art.

Dettagli

IMU 2016. Settore tributi

IMU 2016. Settore tributi IMU 2016 Settore tributi IMU 2016 Dovrà essere pagata dai proprietari di immobili o titolari di diritti di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi e superficie. L'Imu non è dovuta sulle abitazioni principali

Dettagli

Comune di Asso Provincia di Como

Comune di Asso Provincia di Como Comune di Asso Provincia di Como AVVISO : IUC Imposta Unica Comunale 2015 L art. 1 comma 639 della Legge 27 dicembre 2013 n. 147 (Legge di stabilità 2014) ha istituito dal 01/01/2014 l Imposta Unica Comunale

Dettagli

La IUC 2015 in pillole (aggiornamento del 16.10.2015)

La IUC 2015 in pillole (aggiornamento del 16.10.2015) La IUC 2015 in pillole (aggiornamento del 16.10.2015) LA DENOMINAZIONE L imposta unica comunale, comunemente conosciuta come IUC, si basa su due presupposti impositivi: il primo costituito dal possesso

Dettagli

Comune di Cesano Boscone. Guida alla TASI

Comune di Cesano Boscone. Guida alla TASI Comune di Cesano Boscone Guida alla TASI Chi paga la TASI a Cesano Boscone 1. Proprietario o titolare di altro diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie) su: fabbricati

Dettagli

TRIBUTO SUI SERVIZI INDIVISIBILI - TASI Anno 2015 versamento saldo entro il 16 Dicembre 2015

TRIBUTO SUI SERVIZI INDIVISIBILI - TASI Anno 2015 versamento saldo entro il 16 Dicembre 2015 TRIBUTO SUI SERVIZI INDIVISIBILI - TASI Anno 2015 versamento saldo entro il 16 Dicembre 2015 Il Comune di Castelfranco di Sotto, con delibera di Consiglio Comunale n. 41 del 27 luglio 2015, ha approvato

Dettagli

Informativa Aliquote Tasi e Imu 2016

Informativa Aliquote Tasi e Imu 2016 Informativa Aliquote Tasi e Imu 2016 Acconto Tasi/Imu: Con la delibera n.10 per l IMU e n.11 per la Tasi, il Consiglio Comunale ha approvato, sostanzialmente confermando quelle dell anno precedente, le

Dettagli

Via Martiri d Istia, 1 58020 Scarlino (GR) www.comune.scarlino.gr.it Partita Iva 00186560538 Codice Fiscale 80001830530

Via Martiri d Istia, 1 58020 Scarlino (GR) www.comune.scarlino.gr.it Partita Iva 00186560538 Codice Fiscale 80001830530 IL COMUNE DI SCARLINO - PER L'IMU 2012 - INFORMA: che, l'art. 13 del D.L. n. 201/2011 ha introdotto in via sperimentale l IMU (Imposta municipale propria). In attesa della delibera comunale di approvazione

Dettagli

Comune di Cesano Boscone. Guida alla TASI

Comune di Cesano Boscone. Guida alla TASI Comune di Cesano Boscone Guida alla TASI Chi paga la TASI a Cesano Boscone 1. Proprietario o titolare di altro diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie) su: fabbricati

Dettagli

Informativa in materia di Tributi Comunali 2014 alle famiglie/contribuenti La legge di stabilità n.147 del 27/12/2013 ha stabilito che a decorrere

Informativa in materia di Tributi Comunali 2014 alle famiglie/contribuenti La legge di stabilità n.147 del 27/12/2013 ha stabilito che a decorrere Informativa in materia di Tributi Comunali 2014 alle famiglie/contribuenti La legge di stabilità n.147 del 27/12/2013 ha stabilito che a decorrere dal 01/01/2014 è istituita l imposta unica comunale (Iuc)

Dettagli

Comune di Sardara Provincia del Medio Campidano Tel. 070/93450217 Piazza A. Gramsci, 1 Fax. 070/9386111 S e r v i z i o T r i b u t i

Comune di Sardara Provincia del Medio Campidano Tel. 070/93450217 Piazza A. Gramsci, 1 Fax. 070/9386111 S e r v i z i o T r i b u t i Comune di Sardara Provincia del Medio Campidano Tel. 070/93450217 Piazza A. Gramsci, 1 Fax. 070/9386111 S e r v i z i o T r i b u t i IUC IMU anno 2014 RATA DI DICEMBRE: la scadenza è il 16 dicembre, il

Dettagli

IMU TASI 2016 NOTE INFORMATIVE

IMU TASI 2016 NOTE INFORMATIVE IMU TASI 2016 NOTE INFORMATIVE (aggiornamento a seguito dell entrata in vigore dal 1 gennaio 2016 della Legge 28 dicembre 2015 n. 208 (in G.U. n. 302 del 30.12.2015 Suppl. ordinario n. 70) Le sotto elencate

Dettagli

Comune di Sardara Provincia del Medio Campidano Tel. 070/93450217 Piazza A. Gramsci, 1 Fax. 070/9386111 S e r v i z i o T r i b u t i

Comune di Sardara Provincia del Medio Campidano Tel. 070/93450217 Piazza A. Gramsci, 1 Fax. 070/9386111 S e r v i z i o T r i b u t i Comune di Sardara Provincia del Medio Campidano Tel. 070/93450217 Piazza A. Gramsci, 1 Fax. 070/9386111 S e r v i z i o T r i b u t i IUC TASI anno 2014 la TASI nel Comune di Sardara è dovuta per l abitazione

Dettagli

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria IMU - che cos'è L IMU si continua a pagare sulle case di lusso (categorie A/1, A/8 e A/9), sulle seconde case e su tutti gli altri immobili (ad esempio laboratori, negozi, capannoni, box non di pertinenza

Dettagli

INFORMATIVA IUC Tributo per i servizi indivisibili (TASI) Anno 2014

INFORMATIVA IUC Tributo per i servizi indivisibili (TASI) Anno 2014 INFORMATIVA IUC Tributo per i servizi indivisibili (TASI) Anno 2014 Dal 2014 entra in vigore la nuova Imposta Unica Comunale tributo (IUC) formata da tre componenti: la TASI (tributo per i servizi indivisibili)

Dettagli

Informativa Aliquote Tasi e Imu 2015 Acconto Tasi/Imu: l ulteriore proroga del termine per la deliberazione dei bilanci preventivi dei comuni al 30

Informativa Aliquote Tasi e Imu 2015 Acconto Tasi/Imu: l ulteriore proroga del termine per la deliberazione dei bilanci preventivi dei comuni al 30 Informativa Aliquote Tasi e Imu 2015 Acconto Tasi/Imu: l ulteriore proroga del termine per la deliberazione dei bilanci preventivi dei comuni al 30 luglio 2015 ha quale naturale conseguenza che i comuni

Dettagli

Con decorrenza dal 01 gennaio 2014 e per il triennio 2014/2016 sono stabilite le seguenti aliquote del

Con decorrenza dal 01 gennaio 2014 e per il triennio 2014/2016 sono stabilite le seguenti aliquote del Allegato A REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELLE ALIQUOTE DEL TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI (TASI-IUC) RELATIVE AL TRIENNIO 2014/2016 AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 639 E SS. DELLA LEGGE 147/2013 E

Dettagli

COMUNE DI SCALENGHE. ANNO 2015 IMU (Imposta Municipale Propria)

COMUNE DI SCALENGHE. ANNO 2015 IMU (Imposta Municipale Propria) COMUNE DI SCALENGHE ANNO 2015 IMU (Imposta Municipale Propria) QUANDO SI VERSA: La legge prevede che il pagamento dell acconto sia eseguito sulla base delle aliquote e delle detrazioni dei dodici mesi

Dettagli

Informativa IUC anno 2015 ALIQUOTE E DETRAZIONI IMU ANNO 2015

Informativa IUC anno 2015 ALIQUOTE E DETRAZIONI IMU ANNO 2015 Informativa IUC anno 2015 ALIQUOTE E DETRAZIONI IMU ANNO 2015 Ad oggi il Comune di Camponogara deve ancora determinare le aliquote e le detrazioni IMU per l anno 2015. Entro il 16 giugno 2015 i contribuenti

Dettagli

Comune di Messina TASI TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI ANNO 2015

Comune di Messina TASI TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI ANNO 2015 Comune di Messina TASI TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI ANNO 2015 Cos è la TASI La TASI è un tributo che è destinato a contribuire alla copertura dei costi dei servizi indivisibili. Quest ultimi sono

Dettagli

GUIDA TASI Comune di San Possidonio

GUIDA TASI Comune di San Possidonio GUIDA TASI Comune di San Possidonio Cos è la TASI (Aggiornata al 15 maggio 2015) La TASI è il nuovo tributo per i servizi indivisibili istituito dalla legge n. 147 del 2013. È in vigore dal 1 gennaio 2014.

Dettagli

INFORMATIVA TRIBUTI LOCALI 2014

INFORMATIVA TRIBUTI LOCALI 2014 INFORMATIVA TRIBUTI LOCALI 2014 1) IMPOSTA UNICA COMUNALE (I.U.C.) La Legge di Stabilità 2014 n. 147 del 27 dicembre 2013 (articolo 1 commi da 639 a 731) ha istituito, a partire dal 1/01/2014, l Imposta

Dettagli

IMU (Imposta Municipale Propria) 2012

IMU (Imposta Municipale Propria) 2012 Comune di Cisliano IMU (Imposta Municipale Propria) 2012 Dal 1 gennaio 2012 è in vigore l Imposta Municipale Propria (IMU), la cui istituzione è stata anticipata in via sperimentale dal decreto legge n.

Dettagli

L ABITAZIONE PRINCIPALE E RELATIVE PERTINENZE

L ABITAZIONE PRINCIPALE E RELATIVE PERTINENZE COMUNE DI ALSERIO REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI COMO Ufficio Tributi VIA CARCANO, 9 22040 ALSERIO Tel. 031.630063 Fax 031.630917 e-mail: ufficiosegreteria@comune.alserio.co.it PARTITA IVA 00600170138

Dettagli

IUC - Imposta unica comunale

IUC - Imposta unica comunale IUC - Imposta unica comunale La Legge 147 del 27 dicembre 2013 ha istituito la nuova Imposta Unica Comunale (IUC) che si basa su due presupposti impositivi: uno costituito dal possesso di immobili e collegato

Dettagli

V ààõ w w fxäätéétçé WxÇàÜÉ

V ààõ w w fxäätéétçé WxÇàÜÉ V ààõ w w fxäätéétçé WxÇàÜÉ @@ cüéä Çv t w w ctwéät @@ I.M.U. Imposta municipale propria anno 2013 NOVITA 2013 Con il Decreto legge 30 novembre 2013, n. 133, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 281

Dettagli

GUIDA PRATICA AL PAGAMENTO DELLA TASI 2015 CHI DEVE PAGARE:

GUIDA PRATICA AL PAGAMENTO DELLA TASI 2015 CHI DEVE PAGARE: (Aggiornata al 27/05/2015) GUIDA PRATICA AL PAGAMENTO DELLA TASI 2015 La Legge di stabilità 2014 (Legge 27 dicembre 2013 n. 147 e s.m.i.) ha istituito la IUC (Imposta Unica Comunale) di cui la TASI (Tributo

Dettagli

COMUNE DI PEVERAGNO Provincia di Cuneo

COMUNE DI PEVERAGNO Provincia di Cuneo COMUNE DI PEVERAGNO Provincia di Cuneo #DOCUMENTBEGIN Da quest anno entra in vigore l Imposta Unica Comunale (IUC) che si articola in tre componenti: l Imposta Municipale Propria (IMU), il Tributo per

Dettagli

COMUNE DI CAGNANO AMITERNO PROVINCIA DI L AQUILA. Ufficio Tributi. Avviso alla cittadinanza Imposta Unica Comunale - I.U.C.

COMUNE DI CAGNANO AMITERNO PROVINCIA DI L AQUILA. Ufficio Tributi. Avviso alla cittadinanza Imposta Unica Comunale - I.U.C. COMUNE DI CAGNANO AMITERNO PROVINCIA DI L AQUILA Ufficio Tributi Avviso alla cittadinanza Imposta Unica Comunale - I.U.C. Il Comune di Cagnano Amiterno con deliberazione di Consiglio Comunale n. 12 del

Dettagli

IUC cosa cambia nel 2014

IUC cosa cambia nel 2014 IUC cosa cambia nel 2014 Con Legge n. 147/2013 è stata istituita decorrere dal 1 gennaio 2014 l'imposta Unica Comunale - IUC - che si compone di una imposta di natura patrimoniale, l IMU, dovuta dal di

Dettagli

COMUNE DI PEVERAGNO Provincia di Cuneo

COMUNE DI PEVERAGNO Provincia di Cuneo COMUNE DI PEVERAGNO Provincia di Cuneo UFFICIO TRIBUTI Per Dall anno 2014 è entrata in vigore l Imposta Unica Comunale (IUC) che si articola in tre componenti: l Imposta Municipale Propria (IMU), il Tributo

Dettagli

COMUNE DI SAN GIMIGNANO

COMUNE DI SAN GIMIGNANO COMUNE DI SAN GIMIGNANO SETTORE SERVIZI FINANZIARI Servizio Attività di Bilancio e Tributi IMU IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA ACCONTO 2012 Le seguenti informazioni sull IMU si riferiscono a quelle attualmente

Dettagli

TASI. Comune di Tivoli Provincia di Roma. Tributo per i Servizi indivisibili 2014

TASI. Comune di Tivoli Provincia di Roma. Tributo per i Servizi indivisibili 2014 Comune di Tivoli Provincia di Roma Tributo per i Servizi indivisibili 2014 TASI cosa c è da sapere quanto e quando si paga come effettuare il pagamento TASI - Tributo per i servizi comunali indivisibili

Dettagli

COMUNE DI CASOREZZO. Guida per i contribuenti all applicazione dell Imposta Municipale Propria (IMU)

COMUNE DI CASOREZZO. Guida per i contribuenti all applicazione dell Imposta Municipale Propria (IMU) COMUNE DI CASOREZZO Provincia di Milano Per qualsiasi chiarimento, informazione e delucidazione in merito l Ufficio Tributi è a disposizione negli orari di apertura al pubblico tel 029010012 fax 0290296960

Dettagli

INFORMATIVA IUC Imposta Municipale Propria (IMU) ACCONTO ANNO 2015 ACCONTO IMU 2015

INFORMATIVA IUC Imposta Municipale Propria (IMU) ACCONTO ANNO 2015 ACCONTO IMU 2015 INFORMATIVA IUC Imposta Municipale Propria (IMU) ACCONTO ANNO 2015 SOGGETTI IMU L imposta è dovuta dai PROPRIETARI e dai TITOLARI DI DIRITTI REALI (usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie) per

Dettagli

GUIDA PRATICA AL PAGAMENTO DELLA TASI 2014

GUIDA PRATICA AL PAGAMENTO DELLA TASI 2014 GUIDA PRATICA AL PAGAMENTO DELLA TASI 2014 La Legge di stabilità 2014 (Legge 27 dicembre 2013 n. 147 e s.m.i.) ha istituito la IUC (Imposta Unica Comunale) di cui la TASI (Tributo per i servizi comunali

Dettagli

FABBRICATI diversi da abitazione principale

FABBRICATI diversi da abitazione principale COMUNE DI CORBOLA (Rovigo) Comune del Parco Regionale Veneto Delta del Po Piazza Martiri, 107 c.a.p. 45015 C.F. 81000290296 P.I. 00196450290 E-mail: info@comune.corbola.ro.it Tel. 0426.45450 int. 3 Fax

Dettagli

Novità in materia di saldo IMU 2013 D.L. 30 novembre 2013 n.133

Novità in materia di saldo IMU 2013 D.L. 30 novembre 2013 n.133 Novità in materia di saldo IMU 2013 D.L. 30 novembre 2013 n.133 Il D.L. 30 novembre 2013 n.133 ha apportato sostanziali novità per quanto concerne il saldo IMU 2013, stabilendo che non è dovuta la seconda

Dettagli

Principali novità IMU e TASI introdotte dalla Legge di stabilità 2016( Legge n. 208/2015)

Principali novità IMU e TASI introdotte dalla Legge di stabilità 2016( Legge n. 208/2015) IMU Principali novità IMU e TASI introdotte dalla Legge di stabilità 2016( Legge n. 208/2015) Agevolazioni/Riduzioni IMMOBILI CONCESSI IN COMODATO (art. 1, comma 10) La base imponibile IMU è ridotta del

Dettagli

La prima rata IMU da pagarsi entro il 17/6/2013 viene sospesa (sino al 16/9/2013) per:

La prima rata IMU da pagarsi entro il 17/6/2013 viene sospesa (sino al 16/9/2013) per: Imposta Municipale Propria - I M U NOVITA IMU ANNO 2013 La prima rata IMU da pagarsi entro il 17/6/2013 viene sospesa (sino al 16/9/2013) per: - ABITAZIONE PRINCIPALE (escluse cat. A/1,A/8 e A/9) E PERTINENZE

Dettagli

ESCLUSA 2,2 per mille 3958. ESCLUSA 2,2 per mille 3958

ESCLUSA 2,2 per mille 3958. ESCLUSA 2,2 per mille 3958 1 Unità immobiliare (categorie catastali da A/2 ad A/7 ) adibita ad abitazione principale e relative pertinenze limitatamente ad una unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali C/2, C/6

Dettagli

COMUNE DI PALO DEL COLLE CITTA METROPOLITANA DI BARI

COMUNE DI PALO DEL COLLE CITTA METROPOLITANA DI BARI COMUNE DI PALO DEL COLLE CITTA METROPOLITANA DI BARI IMU - TASI SI RENDE NOTO che entro la scadenza del 16 giugno 2015 deve essere effettuato il versamento della prima rata dell Imposta Municipale propria

Dettagli

TASI 2015. Settore tributi

TASI 2015. Settore tributi TASI 2015 Settore tributi TASI 2015 Il presupposto impositivo per la tassa sui servizi indivisibili (Tasi) è il possesso o la detenzione, a qualsiasi titolo, di fabbricati, compresa l'abitazione principale,

Dettagli

2 TIPOLOGIE DI IMMOBILI INTERESSATE DALLA MINI-IMU

2 TIPOLOGIE DI IMMOBILI INTERESSATE DALLA MINI-IMU STUDIO RENZO GORINI DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE LEGALE COMO 17.1.2014 22100 COMO - VIA ROVELLI, 40 TEL. 031.27.20.13 www.studiogorini.it FAX 031.27.33.84 E-mail: segreteria@studiogorini.it INFORMATIVA

Dettagli

COMUNE DI CAMPODORO Provincia di Padova

COMUNE DI CAMPODORO Provincia di Padova COMUNE DI CAMPODORO Provincia di Padova INFORMATIVA IUC (IMU-TASI-TARI) La legge di stabilità per il 2014 (L. 27 dicembre 2013, n. 147), istituisce l'imposta unica comunale (IUC), che si articola in tre

Dettagli

TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI TASI APPLICAZIONE NEL COMUNE DI FOLLONICA

TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI TASI APPLICAZIONE NEL COMUNE DI FOLLONICA TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI TASI APPLICAZIONE NEL COMUNE DI FOLLONICA PRESUPPOSTO Presupposto della TASI è il possesso o la detenzione, a qualsiasi titolo, di fabbricati, ivi compresa l'abitazione

Dettagli

IUC Imposta unica comunale. IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA IMU per l anno 2016

IUC Imposta unica comunale. IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA IMU per l anno 2016 Città di Tarcento IUC Imposta unica comunale La legge 147 del 27 dicembre 2013 (legge di stabilità 2014) ha istituito la nuova imposta unica comunale (IUC) che si basa su due presupposti impositivi: uno

Dettagli

Comune di Sardara Provincia del Medio Campidano S e r v i z i o T r i b u t i

Comune di Sardara Provincia del Medio Campidano S e r v i z i o T r i b u t i Comune di Sardara Provincia del Medio Campidano S e r v i z i o T r i b u t i IUC TASI anno 2015 la TASI nel Comune di Sardara è dovuta per l abitazione principale e relative pertinenze come di seguito

Dettagli

Comune di Castel Sant Angelo

Comune di Castel Sant Angelo Comune di Castel Sant Angelo Istruzioni per il pagamento dell IMU Il decreto legge n. 201/2011 Salva Italia, convertito con modificazioni dalla legge n. 214/2011 e s.m. ha anticipato al 1 gennaio 2012

Dettagli

COMUNE DI ZERFALIU PROVINCIA DI ORISTANO

COMUNE DI ZERFALIU PROVINCIA DI ORISTANO COMUNE DI ZERFALIU PROVINCIA DI ORISTANO IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA ANNO 2012 IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO-TRIBUTI Visto l art. 13 del D.L. 06.12.2011, n. 201, convertito in L. 22.12.2011,

Dettagli

GUIDA PRATICA ALLA TASI (TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI)

GUIDA PRATICA ALLA TASI (TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI) GUIDA PRATICA ALLA TASI (TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI) PREMESSA ISTITUZIONE DELLA IUC (IMPOSTA UNICA COMUNALE) Con i commi dal 639 al 705 dell articolo 1 della Legge 27.12.2013, n. 147 (Legge di

Dettagli

IMU 2015 BREVE MEMORANDUM SUI PRINCIPALI ADEMPIMENTI

IMU 2015 BREVE MEMORANDUM SUI PRINCIPALI ADEMPIMENTI IMU 2015 BREVE MEMORANDUM SUI PRINCIPALI ADEMPIMENTI IMU: SOGGETTO PASSIVO (chi paga?) Il proprietario di fabbricati, aree edificabili e di terreni a qualsiasi uso destinati; Il titolare del diritto reale

Dettagli

ESCLUSA 2,2 per mille 3958. ESCLUSA 2,2 per mille 3958

ESCLUSA 2,2 per mille 3958. ESCLUSA 2,2 per mille 3958 1 Unità immobiliare (categorie catastali da A/2 ad A/7 ) adibita ad abitazione principale e relative pertinenze limitatamente ad una unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali C/2, C/6

Dettagli

IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC)

IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) Con la legge di Stabilità 2014 Legge 27.12.2013 n.147 è stata istituita dal 1 gennaio 2014 l imposta unica comunale (IUC) basata su due presupposti impositivi: il primo costituito

Dettagli

L'Imu è l'imposta municipale propria che, dall'1 gennaio 2012, ha sostituito, per la componente immobiliare l'ici - Imposta comunale sugli immobili;

L'Imu è l'imposta municipale propria che, dall'1 gennaio 2012, ha sostituito, per la componente immobiliare l'ici - Imposta comunale sugli immobili; COMUNE DI STRA UFFICIO TRIBUTI Cos'è l'imu L'Imu è l'imposta municipale propria che, dall'1 gennaio 2012, ha sostituito, per la componente immobiliare l'ici - Imposta comunale sugli immobili; Chi paga

Dettagli

Con decorrenza dal 01 gennaio 2015 sono stabilite le seguenti aliquote del tributo per i servizi

Con decorrenza dal 01 gennaio 2015 sono stabilite le seguenti aliquote del tributo per i servizi Allegato A REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELLE ALIQUOTE DEL TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI (TASI-IUC) RELATIVE ALL ESERCIZIO 2015 AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 639 E SS. DELLA LEGGE 147/2013 E SS.MM.II..

Dettagli

PROSPETTO ALIQUOTE IMU ANNO 2014

PROSPETTO ALIQUOTE IMU ANNO 2014 PROSPETTO ALIQUOTE IMU ANNO 2014 TIPOLOGIA aliquota data scadenza acconto data scadenza saldo 1 Aliquota ordinaria ( abitazioni a disposizione - "seconde case" 2 Aree edificabili 3 Immobili ad uso produttivo

Dettagli

COMUNE DI SENIGALLIA IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) ANNO 2015 ISTRUZIONI PAGAMENTO SALDO IMU E TASI

COMUNE DI SENIGALLIA IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) ANNO 2015 ISTRUZIONI PAGAMENTO SALDO IMU E TASI COMUNE DI SENIGALLIA Ufficio Tributi e Canoni IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) ANNO 2015 ISTRUZIONI PAGAMENTO SALDO IMU E TASI ANNO 2015 L art. 1, comma 639, della Legge 27 dicembre 2013, n. 147 (Legge di

Dettagli

INFORMATIVA IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU) ANNO 2013. Novità acconto 2013

INFORMATIVA IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU) ANNO 2013. Novità acconto 2013 Comune di Piacenza Servizio Entrate INFORMATIVA IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU) ANNO Novità acconto Con il D.L. n. 102/ il legislatore ha escluso dal pagamento dell acconto dell IMU: le abitazioni principali

Dettagli

IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA LE PRINCIPALI NOVITÀ 2013 DELL IMU

IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA LE PRINCIPALI NOVITÀ 2013 DELL IMU IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA Dal 1 gennaio 2012 è in vigore l Imposta Municipale Propria (IMU), la cui istituzione è stata anticipata in via sperimentale dal decreto legge n. 201/2011 Salva Italia, convertito

Dettagli

INFORMATIVA IMU anno 2012

INFORMATIVA IMU anno 2012 COMUNE DI BUSSO 86010 PROVINCIA DI CAMPOBASSO CF 00172190704 Via Alessandro Manzoni, 5 Tel. 0874 / 447133 Fax 0874/447951 INFORMATIVA IMU anno 2012 La informiamo che dal 1 gennaio 2012 l ICI (Imposta Comunale

Dettagli

IMU GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA PER L ANNO 2012

IMU GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA PER L ANNO 2012 COMUNE DI RIVERGARO Provincia di Piacenza IMU GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA PER L ANNO 2012 N.B.: IL CONSIGLIO COMUNALE DI RIVERGARO AD OGGI NON HA ADOTTATO ALCUN REGOLAMENTO SULLA

Dettagli

IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA Eventuali nuove norme e circolari potrebbero modificare le informazioni contenute.

IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA Eventuali nuove norme e circolari potrebbero modificare le informazioni contenute. COMUNE DI BOMARZO Provincia di Viterbo IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA Eventuali nuove norme e circolari potrebbero modificare le informazioni contenute.. Dal 1 gennaio 2012

Dettagli

GUIDA PRATICA ALL IMU (IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA)

GUIDA PRATICA ALL IMU (IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA) GUIDA PRATICA ALL IMU (IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA) IMU - Imposta Municipale Propria Con il D.L. n.201/2011, convertito nella legge n.214/2011, è stata introdotta l imposta municipale propria (IMU) in via

Dettagli

INFORMATIVA - TASI 2015 Tributo Servizi Indivisibili

INFORMATIVA - TASI 2015 Tributo Servizi Indivisibili INFORMATIVA - TASI 2015 Tributo Servizi Indivisibili SCADENZE DI VERSAMENTO - 1^ RATA dal 1 al 16 del mese di GIUGNO - 2^ RATA dal 1 al 16 del mese di DICEMBRE N.B. IMPOSTA IN AUTOLIQUIDAZIONE. CHI DEVE

Dettagli

NOVITA IMU 2014 DISPOSIZIONI GENERALI

NOVITA IMU 2014 DISPOSIZIONI GENERALI NOVITA IMU 2014 DISPOSIZIONI GENERALI Con il comma n. 707 dell articolo n. 1 della Legge di stabilità anno 2014 n. 147 del 23.12.2013 sono state apportate delle modifiche all articolo n. 13 del D.L. n.

Dettagli

IMU, informativa del Comune su come, quanto e chi deve pagare. Scritto da Venerdì 01 Giugno 2012 07:15

IMU, informativa del Comune su come, quanto e chi deve pagare. Scritto da Venerdì 01 Giugno 2012 07:15 Il Comune di Cassano ha predisposto l informativa relativa al pagamento dell imposta municipale propria (I.M.U.) per il 2012, la cui prima rata scade il prossimo 18 giugno. L Ufficio Ragioneria guidato

Dettagli

COMUNE DI CREVALCORE Provincia di Bologna SERVIZIO TRIBUTI. T.A.S.I. Tributo comunale sui servizi indivisibili ANNO 2014

COMUNE DI CREVALCORE Provincia di Bologna SERVIZIO TRIBUTI. T.A.S.I. Tributo comunale sui servizi indivisibili ANNO 2014 COMUNE DI CREVALCORE Provincia di Bologna SERVIZIO TRIBUTI T.A.S.I. Tributo comunale sui servizi indivisibili ANNO 2014 Riferimenti Normativi : Legge 27 dicembre 2013 n.147 di Stabilità 2014 successivamente

Dettagli

Il calcolo dell ICI (Aggiornata al 10/10/2010)

Il calcolo dell ICI (Aggiornata al 10/10/2010) FISCO Il calcolo dell ICI (Aggiornata al 10/10/2010) Presupposto Relativamente alle imposte dirette, l art. 15-bis del D.L. 81/2007 intervenendo sull art. 164 del L imposta comunale sugli immobili (I.C.I.)

Dettagli

COMUNE DI MONTEMARCIANO PROVINCIA DI ANCONA I.U.C. IMPOSTA UNICA COMUNALE

COMUNE DI MONTEMARCIANO PROVINCIA DI ANCONA I.U.C. IMPOSTA UNICA COMUNALE I.U.C. IMPOSTA UNICA COMUNALE La Legge n. 147 del 27 dicembre 2013 (legge di stabilità) ha istituito la I.U.C., Imposta Unica Comunale, che è formata da tre componenti: IMU (Imposta Municipale Propria),

Dettagli

IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) - APPROVAZIONE DELLE ALIQUOTE E DELLE DETRAZIONI DELLA COMPONENTE TASI (TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI) - ANNO 2015

IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) - APPROVAZIONE DELLE ALIQUOTE E DELLE DETRAZIONI DELLA COMPONENTE TASI (TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI) - ANNO 2015 All. 1) DCC n. 22 del 30.3.2015 IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) - APPROVAZIONE DELLE ALIQUOTE E DELLE DETRAZIONI DELLA COMPONENTE TASI (TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI) - ANNO 2015 IL CONSIGLIO COMUNALE

Dettagli

IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DELLÕACCONTO DELLÕIMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA

IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DELLÕACCONTO DELLÕIMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DELLÕACCONTO DELLÕIMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA Eventuali nuove norme potrebbero modificare le informazioni contenute Dal 1 gennaio 2012 è in vigore l Imposta Municipale Propria

Dettagli

IMU IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA GUIDA AGLI ADEMPIMENTI. 1 - Cos è l IMU pag. 2. 56 - Base Esenzioni imponibili, calcolo imposta e aliquote pag. pag.

IMU IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA GUIDA AGLI ADEMPIMENTI. 1 - Cos è l IMU pag. 2. 56 - Base Esenzioni imponibili, calcolo imposta e aliquote pag. pag. COMUNE DI ANCONA IMU IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA GUIDA AGLI ADEMPIMENTI PER L ACCONTO L ANNO 01 013 1 - Cos è l IMU pag. 1 - Cos è Presupposto l IMU d imposta e soggetti passivi pag. pag. 3 - Novità Abitazione

Dettagli

INFORMATIVA I.M.U. ANNO 2012 IMPOSTA MUNICIPALE UNICA SUGLI IMMOBILI AGGIORNAMENTO

INFORMATIVA I.M.U. ANNO 2012 IMPOSTA MUNICIPALE UNICA SUGLI IMMOBILI AGGIORNAMENTO C O M U N E D I B E R T I O L O Provincia di Udine Viale Rimembranze, 1 C.A.P. 33032 Tel. Ufficio Tributi 0432/917004 - Fax Ufficio Tributi 0432/917860 e-mail tributi@comune.bertiolo.ud.it Sito internet

Dettagli

COMUNE DI VALLEFOGLIA Provincia di Pesaro e Urbino. Imposta Unica Comunale (IUC) Anno 2014 GUIDA PRATICA

COMUNE DI VALLEFOGLIA Provincia di Pesaro e Urbino. Imposta Unica Comunale (IUC) Anno 2014 GUIDA PRATICA COMUNE DI VALLEFOGLIA Provincia di Pesaro e Urbino Imposta Unica Comunale (IUC) Anno 2014 GUIDA PRATICA Con informazioni generali per il versamento ACCONTO 2014 IUC Imposta Unica Comunale in vigore dal

Dettagli

IMU 2014 - COMUNE DI PEVERAGNO

IMU 2014 - COMUNE DI PEVERAGNO IMU 2014 - COMUNE DI PEVERAGNO Imposta Municipale Propria (I.M.U.) - anno 2014 Invitiamo alla consultazione periodica del nostro sito istituzionale, per le eventuali novità apportate in sede normativa.

Dettagli

COMUNE DI SAN MAURO CILENTO PROVINCIA SALERNO

COMUNE DI SAN MAURO CILENTO PROVINCIA SALERNO COMUNE DI SAN MAURO CILENTO PROVINCIA SALERNO Imposta Municipale Propria ANNO 2013 Art.13 del Decreto Legge 6 dicembre 2011 n. 201 (convertito con Legge 22 dicembre 2011 n. 214) Decreto Legislativo 14

Dettagli

COMUNE DI LORIA. Provincia di Treviso. ACCONTO I.M.U. 2013 Informazioni per i cittadini aggiornate al 22 maggio 2013

COMUNE DI LORIA. Provincia di Treviso. ACCONTO I.M.U. 2013 Informazioni per i cittadini aggiornate al 22 maggio 2013 COMUNE DI LORIA Provincia di Treviso ACCONTO I.M.U. 2013 Informazioni per i cittadini aggiornate al 22 maggio 2013 Si forniscono di seguito le istruzioni pratiche sulla determinazione dell acconto I.M.U.

Dettagli

Comune di Ossona GUIDA AL CALCOLO ACCONTO IMU E TASI 2015

Comune di Ossona GUIDA AL CALCOLO ACCONTO IMU E TASI 2015 Comune di Ossona GUIDA AL CALCOLO ACCONTO IMU E TASI 2015 SI AVVISA CHE I PAGAMENTI IN ACCONTO (50% DELL IMPOSTA DOVUTA) CON SCADENZA 16 GIUGNO 2015 DI IMU E TASI DOVRANNO ESSERE EFFETTUATI UTILIZZANDO

Dettagli

IMPOSTA MUNICIPALE UNICA LINEE GUIDA PER I CITTADINI

IMPOSTA MUNICIPALE UNICA LINEE GUIDA PER I CITTADINI IMPOSTA MUNICIPALE UNICA LINEE GUIDA PER I CITTADINI Con l approvazione dell Art.13 del D.L 201/2011 detto Decreto salva Italia, entrerà in vigore in via sperimentale, già a partire dal 01/01/2012, l IMU

Dettagli

INFORMATIVA TASI 2014 Tributo Servizi Indivisibili

INFORMATIVA TASI 2014 Tributo Servizi Indivisibili INFORMATIVA TASI 2014 Tributo Servizi Indivisibili A decorrere dal primo gennaio 2014 è istituita l'imposta unica comunale (IUC) - Legge 27 dicembre 2013, n. 147 (Legge di stabilità 2014), art. 1, commi

Dettagli

Comune di Santarcangelo di Romagna

Comune di Santarcangelo di Romagna Comune di Santarcangelo di Romagna Imposta Comunale sugli Immobili (I.C.I.) Guida al calcolo Servizio Fiscalità Locale Piazza Ganganelli, 1 47822 Santarcangelo di R. (RN) 0541/356.265 289 273 www.comune.santarcangelo.rn.it

Dettagli

IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DELL ACCONTO DELL I.M.U. IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA

IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DELL ACCONTO DELL I.M.U. IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA COMUNE DI SAN CANZIAN D ISONZO AREA ECONOMICO FINANZIARIA UFFICIO TRIBUTI Pieris Largo Garibaldi, 37 34075 SAN CANZIAN D ISONZO (GO) Tel: 0481/472350-369-354 Fax: 0481/472334 e-mail: tributi@comune.sancanziandisonzo.go.it

Dettagli

CITTÀ DI DESENZANO DEL GARDA PROVINCIA DI BRESCIA SETTORE TRIBUTI. Tel. 030 9994230 E-mail: tributi@comune.desenzano.brescia.it. Mini-guida IMU 2012

CITTÀ DI DESENZANO DEL GARDA PROVINCIA DI BRESCIA SETTORE TRIBUTI. Tel. 030 9994230 E-mail: tributi@comune.desenzano.brescia.it. Mini-guida IMU 2012 mod-tribici-015-06.doc5 rev. 6 del 31/05/12 CITTÀ DI DESENZANO DEL GARDA PROVINCIA DI BRESCIA SETTORE TRIBUTI Tel. 030 9994230 E-mail: tributi@comune.desenzano.brescia.it Mini-guida IMU 2012 NOVITA RILEVANTI:

Dettagli

I.U.C. ( Imposta unica municipale )

I.U.C. ( Imposta unica municipale ) I.U.C. ( Imposta unica municipale ) La Legge 27/12/2013, n 147, ha istituito, con decorrenza 1 gennaio 2014, la IUC, Imposta comunale sugli immobili, composta da tre distinti tributi: IMU, TASI, TARI.

Dettagli

COMUNE DI CADORAGO UFFICIO TRIBUTI. Tel. 031/903100 www.comune.cadorago.co.it SALDO I.M.U. 2015

COMUNE DI CADORAGO UFFICIO TRIBUTI. Tel. 031/903100 www.comune.cadorago.co.it SALDO I.M.U. 2015 COMUNE DI CADORAGO UFFICIO TRIBUTI Tel. 031/903100 www.comune.cadorago.co.it SALDO I.M.U. 2015 La legge n. 147/2013 (legge di stabilità 2014) ha abolito l IMU sulle abitazioni principali e le relative

Dettagli

COMUNE di MIRANO Provincia di Venezia Ufficio Tributi IUC IMPOSTA UNICA COMUNALE ANNO 2014

COMUNE di MIRANO Provincia di Venezia Ufficio Tributi IUC IMPOSTA UNICA COMUNALE ANNO 2014 COMUNE di MIRANO Provincia di Venezia Ufficio Tributi IUC IMPOSTA UNICA COMUNALE ANNO 2014 Prot. n. 24405 1 E istituita con decorrenza dal 1 gennaio 2014 l imposta comunale (IUC), con la Legge 27/12/2013,

Dettagli

ACCONTO IMU 2014 GUIDA AL CALCOLO

ACCONTO IMU 2014 GUIDA AL CALCOLO ACCONTO IMU 2014 GUIDA AL CALCOLO Scade il 16 giugno 2014 il pagamento dell'acconto IMU E soggetto all IMU chiunque detenga un diritto reale su un immobile: proprietà, usufrutto, uso, abitazione o enfiteusi.

Dettagli

Cosa. Chi. Quanto. Come si calcola il valore catastale rivalutato di un immobile?

Cosa. Chi. Quanto. Come si calcola il valore catastale rivalutato di un immobile? Cosa L imposta municipale propria (IMU) si applica a tutti gli immobili posseduti a titolo di proprietà o altro diritto reale (usufrutto, uso, abitazione ), compresa l abitazione principale e le sue pertinenze

Dettagli

I.M.U. VERSAMENTO RATA SALDO ENTRO il 17/12/2012

I.M.U. VERSAMENTO RATA SALDO ENTRO il 17/12/2012 COMUNE DI TRIUGGIO Provincia di Monza e Brianza I.M.U. VERSAMENTO RATA SALDO ENTRO il 17/12/2012 Gentile Contribuente, le aliquote per il calcolo del saldo IMU sono cambiate rispetto alle aliquote che

Dettagli

COMUNE DI VERUNO IMPOSTE E TASSE ANNO 2014 - VADEMECUM

COMUNE DI VERUNO IMPOSTE E TASSE ANNO 2014 - VADEMECUM COMUNE DI VERUNO IMPOSTE E TASSE ANNO 2014 - VADEMECUM Il Sindaco Gualtiero Pastore comunica, spiegando, il pagamento imposte e tasse per l anno 2014: Il Consiglio Comunale del 24.9.2014 ha approvato le

Dettagli

COMUNE di MIRANO Provincia di Venezia Ufficio Tributi IUC IMPOSTA UNICA COMUNALE ANNO 2014. Nota informativa aggiornata alla data del 5/08/2014

COMUNE di MIRANO Provincia di Venezia Ufficio Tributi IUC IMPOSTA UNICA COMUNALE ANNO 2014. Nota informativa aggiornata alla data del 5/08/2014 COMUNE di MIRANO Provincia di Venezia Ufficio Tributi IUC IMPOSTA UNICA COMUNALE ANNO 2014 Prot. n. 24405/2014 1 Nota informativa aggiornata alla data del 5/08/2014 E istituita con decorrenza dal 1 gennaio

Dettagli

COMUNE DI CARUGO Provincia di COMO

COMUNE DI CARUGO Provincia di COMO COMUNE DI CARUGO Provincia di COMO I.M.U. IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA ANNO 2013 Con deliberazione di Consiglio Comunale n. 22 del 24/09/2013, sono state confermate per il versamento dell Imposta Municipale

Dettagli

COMUNE DI VILLA RENDENA Provincia di Trento GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IM.I.S. ANNO 2015. IMPOSTA IMMOBILIARE SEMPLICE L.P. 30.12.2014 n.

COMUNE DI VILLA RENDENA Provincia di Trento GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IM.I.S. ANNO 2015. IMPOSTA IMMOBILIARE SEMPLICE L.P. 30.12.2014 n. COMUNE DI VILLA RENDENA Provincia di Trento GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IM.I.S. ANNO 2015 IMPOSTA IMMOBILIARE SEMPLICE L.P. 30.12.2014 n. 14 A partire dal 2015 è stata istituita l Imposta immobiliare semplice

Dettagli

IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DEL SALDO DELL

IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DEL SALDO DELL OPUSCOLO II RATA per la stampa 23-11-2012 8:19 Pagina 1 IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DEL SALDO DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA OPUSCOLO II RATA per la stampa 23-11-2012 8:19 Pagina 2 Imposta municipale

Dettagli

IUC Imposta Unica Comunale

IUC Imposta Unica Comunale PROVINCIA DI MILANO Via Colombo 17 20060 Pozzo d Adda (Mi) IUC Imposta Unica Comunale L Imposta Unica Comunale - IUC - è stata introdotta con il comma 639 dell art. 1 della legge 27 dicembre 2013, n. 147

Dettagli

COMUNE DI CICCIANO. Provincia di Napoli

COMUNE DI CICCIANO. Provincia di Napoli COMUNE DI CICCIANO Provincia di Napoli Con la Legge 27/12/2013 n 147 è stata istituita l Imposta Unica Comunale (IUC), nelle sue componenti Tari (Tassa rifiuti ex Tares/Tarsu), Tasi (nuovo tributo sui

Dettagli