Legionellosi: la prevenzione nelle strutture di ricovero. Azioni sulla rete idrica e sugli impianti di trattamento aria

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Legionellosi: la prevenzione nelle strutture di ricovero. Azioni sulla rete idrica e sugli impianti di trattamento aria"

Transcript

1 Legionellosi: la prevenzione nelle strutture di ricovero Regione Toscana Azienda USL 8 Arezzo Sede legale e Centro Direzionale Via Curtatone, Arezzo Telefono Azioni sulla rete idrica e sugli impianti di trattamento aria Dott. Michele Mecca Ing. Luca Marchi

2 Legionella: come si trasmette? Le sorgenti più frequentemente individuate come causa di casi multipli sono accomunate da: proliferazione legionella in acqua a temperatura tra 25 e 42 C (condizioni ottimali nell intorno di 37 C ) facilità di formazione di aerosol (con gocce tra 1 e 5 μm)

3 Legionella: quali gli impianti critici?

4 Legionella: Strategie di controllo Corretta progettazione degli liimpiantii Utilizzo materiali idonei Adozione di misure preventive (registrazione delle operazioni di manutenzione) Valutazione dell entità del rischio Analisi i di uno schema aggiornato dll i dell impiantoi per identificarne i punti critici Ispezione della struttura per evidenziare eventuali fonti di rischio Individuazione delle modalità attraverso le quali il rischio può essere mitigato

5 Legionella: Strategie di controllo Ottimizzazionei i economica: quale tipo e livelloll di prevenzione può essere messa in atto usando la miglior tecnologia disponibile ai costi più bassi Trattamenti tishock Termici Chimici Trattamenti continui Termici Chimici UV Filtrazione

6 Legionella: Gestione impianti idrici Rete di distribuzione dell acqua potabile Mantenere acqua fredda < 20 CC Mantenere acqua calda > 60 C negli accumuli e > 50 C nei punti di erogazione (miscelatori termostatati) Far scorrere l acqua dai rubinetti (anche se normalmente inutilizzati) Mantenere liberi da calcare soffioni delle docce e filtri rompigetto Svuotare disincrostare e disinfettare i serbatoi di accumulo Svuotare, disincrostare e disinfettare i serbatoi di accumulo dell acqua calda almeno 2 volte l anno Disinfettare annualmente serbatoi di accumulo acqua fredda Pulire e disinfettare eventuali filtri dell acqua ogni 3 mesi Evitare terminali ciechi e ristagni, componenti in gomma Usare scambiatori a piastre e soffioni autosvuotanti

7 Legionella: Gestione impianti idrici Esempi da non seguire

8 Legionella: Gestione impianti idrici Esempi da non seguire

9 Legionella: Gestione impianti idrici Rete di distribuzione dell acqua potabile Trattamenti shock ( anche per gli impianti) Con cloro: concentrazioni di cloro libero di 20 mg/l per almeno2oreodi50mg/lperalmeno1ora(temperatura dell acqua < 30 C e ph compreso tra 6 e 7). (Successivamente far scorrere acqua fino ai limiti di potabilità) Termico: innalzare la temperatura dell acqua fino a 70 C, farla fuoriuscire per almeno 30 al giorno per 3 giorni da ciascun erogatore (portata 5 6 l/min). (La temperatura dell acqua nei punti di uscita non deve essere inferiore a 65 C)

10 Legionella: Gestione impianti idrici Rete di distribuzione dell acqua potabile

11 Legionella: Gestione impianti idrici Rete di distribuzione dell acqua potabile Trattamenti continui Filtrazione: ai punti d uso con filtri da 0,2 μm. Vantaggi: efficace quando necessario un contenimento immediato della carica microbica, garantisce indipendentemente da tipo di impianto e misure gestionali. Limiti: elevatocostodigestione, elevate perdite di carico.

12 Legionella: Gestione impianti idrici Rete di distribuzione dell acqua potabile

13 Legionella: Gestione impianti idrici Rete di distribuzione dell acqua potabile Trattamenti continui Ipocloriti di calcio e di sodio. Vantaggi: economici, facilmente reperibili e di facile impiego, i nessuna assuefazione (l ipoclorito l i di calcio è polvere stabile e molto concentrata). Limiti: Poco efficaci a basse dosi contro il biofilm, possono formare alometani, non compatibili con il biossido, id sensibile decadimentodi a caldo. Biossido di cloro: alla concentrazione di 0,2 0,4 mg/l generato da acido cloridrico e clorito di sodio. Vantaggi: buon disinfettante, non produce alometani, è piuttosto stabile. Limiti: si produce in loco con impianti appositi, è gas esplosivo, non è compatibile con gli ipocloriti, può favorire le corrosioni, impianti e reattivi sono costosi.

14 Legionella: Gestione impianti idrici Rete di distribuzione dell acqua potabile

15 Legionella: Gestione impianti idrici Rete di distribuzione dell acqua potabile

16 Legionella: Gestione impianti idrici Rete di distribuzione dell acqua potabile Trattamenti continui Ionizzazione rame - argento. Vantaggi: difacileapplicazione, non risente dll della temperaturadll dell acqua. Limiti: il rame innesca corrosioni sulle zincature, l argento si inattiva sullo zinco, la legionella sviluppa resistenza all argento, la concentrazione di Ag supera i limitii i di legge (10 µg/l), trattamento costoso, manutenzione degli elettrodi gravosa. Disinfezione UV. Agisce sul DNA (massima azione a 254 nm) Vantaggi: di facile applicazione, non produce sostanze dannose, odori o sapori, non richiede la manipolazione di sostanze chimiche, non danneggia gli impianti. Limiti: inefficace su impianti inquinati: è senza potere disinfettante residuo, efficacia decrescente con l aumentare della temperatura, poco efficace su amebe e altri protozoi, su acque torbide o con ferro, incrostazione delle lampade con acqua dura, trattamento costoso.

17 Legionella: Gestione impianti idrici Rete di distribuzione dell acqua potabile Trattamenti continui Perossido d idrogeno con o senza argento. Vantaggi: di facile applicazione, i ha efficacia i sul biofilm. Limiti: non utilizzabile sull acqua sanitaria se non per disinfezioni shock autorizzate dall ASL, efficace solo a concentrazione elevata, può provocare danni agli impianti, i i seusato in sinergia i con ionii Ag valgono anche i limiti di questo ione.

18 Legionella: Gestione climatizzazione aria Impianti condizionamento Prevedere una barriera per le gocce di dimensione critica Evitare zone di ristagno ed il recupero dell acqua Controllo e manutenzione dei separatori di gocce Controllo e sostituzione dei filtri Disinfezione settimanale: 1 2 ore ad impianto fermo Pulizia e disinfezione delle canalizzazioni 1 2 volte l anno

19 Legionella: Gestione climatizzazione aria Impianti condizionamento

20 Legionella: Gestione climatizzazione aria Impianti condizionamento

21 Legionella: Gestione climatizzazione aria Impianti condizionamento

22 Legionella: Gestione climatizzazione aria Torri evaporative Dislocarle lontano dai sistemi di aspirazione d aria Progettarle perché sia minimo il volume di aerosol Scegliere i materiali migliori dal punto di vista della resistenza e della sanificazione Utilizzare sostanze biocide per evitare crescita di alghe, protozoi ed altri batteri protozoi ed altri batteri Pulire e drenare il sistema secondo le indicazioni del costruttore.

23 Legionella: Gestione climatizzazione aria Torri evaporative

24 Grazie per l attenzione

LEGIONELLA PNEUMOPHILA: TECNICHE APPLICATIVE DI RISANAMENTO DEI CIRCUITI ACQUA CALDA E FREDDA SANITARIA. CILLICHEMIE ITALIANA M.

LEGIONELLA PNEUMOPHILA: TECNICHE APPLICATIVE DI RISANAMENTO DEI CIRCUITI ACQUA CALDA E FREDDA SANITARIA. CILLICHEMIE ITALIANA M. LEGIONELLA PNEUMOPHILA: TECNICHE APPLICATIVE DI RISANAMENTO DEI CIRCUITI ACQUA CALDA E FREDDA SANITARIA CILLICHEMIE ITALIANA M. D Ambrosio .a valle del contatore Problemi causati dall impiego dell acqua

Dettagli

La prevenzione impiantistica della Legionella

La prevenzione impiantistica della Legionella La prevenzione impiantistica della Legionella Parte I Impianti idrici, di raffreddamento industriali, di condizionamento dell aria e anti-incendio LINEE GUIDA Interventi di bonifica Dr. Mario Piccirilli

Dettagli

Prevenzione e controllo nelle strutture turistico alberghiere: attività del S.I.S.P.

Prevenzione e controllo nelle strutture turistico alberghiere: attività del S.I.S.P. Prevenzione e controllo nelle strutture turistico alberghiere: attività del S.I.S.P. Maurizio Foroni SISP ULSS 22 Regione Veneto Scuola Grande San Giovanni Evangelista Venezia, 29 gennaio 2008 Come arriva

Dettagli

Gli impianti critici

Gli impianti critici La sorveglianza ed il controllo della legionellosi: le linee guida regionali Fidenza, 15 novembre 2008 Gli impianti critici Cagarelli Roberto Servizio Sanità pubblica Regione Emilia-Romagna I batteri del

Dettagli

Cos è BIOX Azione disinfettante

Cos è BIOX Azione disinfettante Biossido di cloro stabilizzato Cos è BIOX 9055 BIOX 9055 è una soluzione di biossido di cloro liquido con una concentrazione dello 0,35% batteri, funghi, virus e alghe. che agisce su Viene considerato

Dettagli

Prevenzione e controllo legionellosi negli impianti idrosanitari

Prevenzione e controllo legionellosi negli impianti idrosanitari Prevenzione e controllo legionellosi negli impianti idrosanitari Indicazioni per la progettazione, la realizzazione e la gestione degli impianti idrosanitari alla luce delle linee guida del 2015 Introduzione

Dettagli

Il ruolo delle Direzioni Sanitarie: gestione dei focolai epidemici

Il ruolo delle Direzioni Sanitarie: gestione dei focolai epidemici Il ruolo delle Direzioni Sanitarie: valutazione del rischio, strategie di prevenzione, gestione dei focolai epidemici 15 novembre 2013 Dott. Franklin Picker Servizio Assistenza Ospedaliera ASL Napoli 3

Dettagli

Legionella pneumophila

Legionella pneumophila Progetto Cassiodoro Legionella pneumophila Prof. Francesco Aliberti Università Federico II Capitolo 1: la situazione epidemiologica La legionella deve il nome all'epidemia acuta che nell'estate del 1976

Dettagli

Procedure di minimizzazione del rischio della contaminazione da Legionella

Procedure di minimizzazione del rischio della contaminazione da Legionella Procedure di minimizzazione del rischio della contaminazione da Legionella La legionellosi è una grave forma di polmonite causata da batteri appartenenti al genere Legionella. Legionella è un microrganismo

Dettagli

PROVA PROVA PROVA PROVA PROVA STUDIO DI INGEGNERIA TEL

PROVA PROVA PROVA PROVA PROVA STUDIO DI INGEGNERIA TEL PROVA PROVA PROVA PROVA PROVA STUDIO DI INGEGNERIA TEL 0445 531466 Impianti idrosanitari nelle strutture alberghiere LA LEGIONELLA un batterio pericoloso Valutazione del rischio e soluzioni 22 SETTEMBRE

Dettagli

Legionella pneumophila. Linee guida 2015 Soluzione Allsil

Legionella pneumophila. Linee guida 2015 Soluzione Allsil Legionella pneumophila Linee guida 2015 Soluzione Allsil Nuove Linee Guida Nel maggio 2015 sono state pubblicate le nuove: «Linee guida per la prevenzione ed il controllo della legionellosi» Protocollo

Dettagli

La Legionella in provincia di Modena: dati ed esperienze per minimizzare un rischio 27 settembre 2005

La Legionella in provincia di Modena: dati ed esperienze per minimizzare un rischio 27 settembre 2005 La Legionella in provincia di Modena: dati ed esperienze per minimizzare un rischio 27 settembre 2005 Le Linee Guida disponibili Le procedure del Dipartimento di Sanità Pubblica in occasione di un caso

Dettagli

Tecniche Impiantistiche per la prevenzione della legionella

Tecniche Impiantistiche per la prevenzione della legionella Tecniche Impiantistiche per la prevenzione della legionella Ing. Gian Paolo Perini Termoli 10 novembre 2010 I più comuni impianti generatori di aerosol associati ad edifici comprendono torri di raffreddamento,

Dettagli

ANNO 2019 AZIENDA RESPONSABILE GESTIONE RISCHIO

ANNO 2019 AZIENDA RESPONSABILE GESTIONE RISCHIO ANNO 2019 AZIENDA RESPONSABILE Il presente registro di manutenzione idropotabile viene considerato come allegato della valutazione del rischio biologico legionella redatta, strettamente correlato ad essa.

Dettagli

Ragione Sociale. Titolare/Legale Rappresentante. Sede della struttura. Attività esercitata. Data di costruzione immobile

Ragione Sociale. Titolare/Legale Rappresentante. Sede della struttura. Attività esercitata. Data di costruzione immobile Ragione Sociale Titolare/Legale Rappresentante Sede della struttura Attività esercitata Data di costruzione immobile Data ultime modifiche impianto idrico Nome e Cognome Formazione Responsabile dell identificazione

Dettagli

PRODOTTI PER CIRCUITI DI RAFFREDDAMENTO

PRODOTTI PER CIRCUITI DI RAFFREDDAMENTO PRODOTTI PER CIRCUITI DI RAFFREDDAMENTO 2018/S 2049/S 2049 2046/S 2053/S 2065 2030/S 2042 Prodotto chimico antincrostante per circuiti di raffreddamento con bassi cicli di concentrazione, che vengono alimentati

Dettagli

Strategie di bonifica e manutenzione alla luce dell esperienza piemontese

Strategie di bonifica e manutenzione alla luce dell esperienza piemontese Strategie di bonifica e manutenzione alla luce dell esperienza piemontese Torino, 15 aprile 2008 ARPA PIEMONTE Struttura Complessa 20 - Centro Regionale di Epidemiologia e Salute ambientale Struttura Semplice

Dettagli

BIOEVOLUTION. laboratorio chimico batteriologico

BIOEVOLUTION. laboratorio chimico batteriologico BIOEVOLUTION laboratorio chimico batteriologico Azienda Nata nel 1971, Byolact si evolve e cambia nome in Bioevolution, società operante nel campo dell igiene alimentare ed ambientale, garantendo consulenza

Dettagli

ALLEGATO E PROTOCOLLO PER LA PREVENZIONE E IL CONTROLLO DELLA LEGIONELLOSI

ALLEGATO E PROTOCOLLO PER LA PREVENZIONE E IL CONTROLLO DELLA LEGIONELLOSI ALLEGATO E PROTOCOLLO PER LA PREVENZIONE E IL CONTROLLO DELLA LEGIONELLOSI APPALTO DI SERVIZIO ENERGIA TERMICA PER BENI IMMOBILI DI PROPRIETA DELL AMMINISTRAZIONE COMMITTENTE PERIODO 2018 2028 Allegato

Dettagli

SISTEMI DI DOSAGGIO I VANTAGGI ACCESSORI

SISTEMI DI DOSAGGIO I VANTAGGI ACCESSORI SISTEMI DI DOSAGGIO I VANTAGGI DISPLAY LCD RETROILLUMINATO DOSAGGIO DI PRECISIONE PROPORZIONALE ECONOMIA DI GESTIONE RIDUCE LA CORROSIONE DELLE TUBAZIONI E DELLE APPARECCHIATURE 1. POMPA DOSATRON VMS ULTRASILENZIATA

Dettagli

Il Rischio Legionella. numero

Il Rischio Legionella. numero Il Rischio Legionella numero Copyright 2019 BETAM Technology Tutti i diritti riservati IL RISCHIO LEGIONELLA Alla luce di quanto occorso nello scorso anno in alcune aree dell hinterland milanese (Comune

Dettagli

Gli impianti sanitari: Le linee guida della conferenza Stato-Regioni. Ing. Antonio Begni Ordine degli Ingegneri di Brescia

Gli impianti sanitari: Le linee guida della conferenza Stato-Regioni. Ing. Antonio Begni Ordine degli Ingegneri di Brescia Gli impianti sanitari: Le linee guida della conferenza Stato-Regioni Ing. Antonio Begni Ordine degli Ingegneri di Brescia Premessa Come riportato nel D. Lgs 81/2008 e successive modifiche e integrazioni,

Dettagli

L ACQUA PERFETTA SEMPRE ED OVUNQUE Soluzioni e tecnologie

L ACQUA PERFETTA SEMPRE ED OVUNQUE Soluzioni e tecnologie La è un Azienda specializzata nel trattamento delle acque. Per questo motivo individua tecniche e materiali avanzati per la realizzazione e gestione di Piscine, di Sistemi di Depurazione e di Erogatori

Dettagli

LINEE GUIDA PER L ANALISI E GESTIONE DEL RISCHIO LEGIONELLA in strutture turistico-recettive

LINEE GUIDA PER L ANALISI E GESTIONE DEL RISCHIO LEGIONELLA in strutture turistico-recettive 1 LINEE GUIDA PER L ANALISI E GESTIONE DEL RISCHIO LEGIONELLA in strutture turistico-recettive Prefazione...7 La legionella...9 1. Modalità di trasmissione...10 2. Infezioni da legionella...10 3. La

Dettagli

ESPERIENZE SUL CAMPO: L OSPEDALE MOLINETTE

ESPERIENZE SUL CAMPO: L OSPEDALE MOLINETTE Le Raccomandazioni della Regione Piemonte in tema di Legionellosi nelle strutture sanitarie: un occasione di confronto e discussione ESPERIENZE SUL CAMPO: L OSPEDALE MOLINETTE Torino, 15 aprile 2008 STRATEGIE

Dettagli

TECNICHE DI TRATTAMENTO DELL ACQUA E PRODOTTI DA IMPIEGARE IN FUNZIONE DELLA TIPOLOGIA DI IMPIANTO TERMICO E DELLA DUREZZA DELL ACQUA

TECNICHE DI TRATTAMENTO DELL ACQUA E PRODOTTI DA IMPIEGARE IN FUNZIONE DELLA TIPOLOGIA DI IMPIANTO TERMICO E DELLA DUREZZA DELL ACQUA SEMINARIO TECNICO NUOVO D.P.R.59/09 Rendimento energetico in edilizia TECNICHE DI TRATTAMENTO DELL ACQUA E PRODOTTI DA IMPIEGARE IN FUNZIONE DELLA TIPOLOGIA DI IMPIANTO TERMICO E DELLA DUREZZA DELL ACQUA

Dettagli

Antincrostante e anticorrosivo alimentare per acqua sanitaria calda e fredda

Antincrostante e anticorrosivo alimentare per acqua sanitaria calda e fredda DECROST-SA Antincrostante e anticorrosivo alimentare per acqua sanitaria calda e fredda DECROST-SA è un antincrostante liquido con buone proprietà anticorrosive a purezza alimentare per prevenire fenomeni

Dettagli

Tecniche di risanamento e sistemi di trattamento anti-legionella

Tecniche di risanamento e sistemi di trattamento anti-legionella CONVEGNO Mercoledì 9 marzo 2011 TRATTAMENTI ANTILEGIONELLA I recenti sviluppi normativi, le soluzioni, le tecnologie e la manutenzione degli impianti idrico sanitari Tecniche di risanamento e sistemi di

Dettagli

STUDIO E REALIZZAZIONE DI PROGRAMMI DI BIOSICUREZZA PERSONALIZZATA OSPEDALI, R.S.A., ALBERGHI E HOTEL

STUDIO E REALIZZAZIONE DI PROGRAMMI DI BIOSICUREZZA PERSONALIZZATA OSPEDALI, R.S.A., ALBERGHI E HOTEL STUDIO E REALIZZAZIONE DI PROGRAMMI DI BIOSICUREZZA PERSONALIZZATA OSPEDALI, R.S.A., ALBERGHI E HOTEL INDICE Presentazione O2 Srl e Grupo OX pag. 2 Controllo e prevenzione Fattori favorevoli la proliferazione

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Circolare 042 Catania, 16 ottobre 2017 Al Personale Agli Allievi Ai Genitori Scuola Via Gramignani Scuola Via Plaia Scuola Via San Giuseppe La Rena All Albo Pretorio TRASMESSA VIA @ PUBBLICATA IN www.icliviotempesta.it

Dettagli

CRA STRUTTURE RESIDENZIALI PER ANZIANI: ASPETTI TECNICI DEL SISTEMA DI AUTOCONTROLLO NELLA PREVENZIONE DEL RISCHIO LEGIONELLOSI

CRA STRUTTURE RESIDENZIALI PER ANZIANI: ASPETTI TECNICI DEL SISTEMA DI AUTOCONTROLLO NELLA PREVENZIONE DEL RISCHIO LEGIONELLOSI CRA STRUTTURE RESIDENZIALI PER ANZIANI: ASPETTI TECNICI DEL SISTEMA DI AUTOCONTROLLO NELLA PREVENZIONE DEL RISCHIO LEGIONELLOSI CORRETTA GESTIONE DI IMPIANTI NELLE STRUTTURE CON OSPITI A RISCHIO Relatore:

Dettagli

La più completa linea di prodotti chimici pensata per l acqua che circola negli impianti a circuito

La più completa linea di prodotti chimici pensata per l acqua che circola negli impianti a circuito - Per impianti termici i vantaggi ph neutro gamma completa per i sistemi di riscaldamento adatti a tutti i metalli incluso l alluminio 5 nuovi prodotti disponibili in polvere La più completa linea di prodotti

Dettagli

PRODOTTI CHIMICI CONDIZIONANTI

PRODOTTI CHIMICI CONDIZIONANTI PRODOTTI CHIMICI CONDIZIONANTI 61 IL TRATTAMENTO CHIMICO Il trattamento chimico dell acqua è spesso un indispensabile sistema per molteplici applicazioni a cui essa è destinata. Il trattamento chimico

Dettagli

PROTOCOLLO per la PREVENZIONE e il CONTROLLO della LEGIONELLOSI

PROTOCOLLO per la PREVENZIONE e il CONTROLLO della LEGIONELLOSI PROTOCOLLO per la PREVENZIONE e il CONTROLLO della LEGIONELLOSI Redatto da: Approvato da: Data: Num. Rev.: INDICE 1 - PREMESSA... 3 SCOPO... 3 DEFINIZIONI... 3 2 - DATI GENERALI DELL AZIENDA... 5 RESPONSABILE

Dettagli

Legionella pneumophila: introduzione, caratteristiche microbiologiche, epidemiologia effetti sulla salute, livelli di rischio e tecniche di

Legionella pneumophila: introduzione, caratteristiche microbiologiche, epidemiologia effetti sulla salute, livelli di rischio e tecniche di Legionella pneumophila: introduzione, caratteristiche microbiologiche, epidemiologia effetti sulla salute, livelli di rischio e tecniche di risanamento. D Lgs. 81/08 e D Lgs. 231/01: responsabilità e obblighi

Dettagli

L'attività di prevenzione e controllo nell'azienda Ospedaliera Universitaria Federico II. Dott.ssa Emma Montella

L'attività di prevenzione e controllo nell'azienda Ospedaliera Universitaria Federico II. Dott.ssa Emma Montella L'attività di prevenzione e controllo nell'azienda Ospedaliera Universitaria Federico II Dott.ssa Emma Montella Sorveglianza Ambientale Procedure e check-list Sorveglianza clinica Prevenzione e controllo

Dettagli

Standard di qualità da rispettare: la normativa attuale Aspetti critici del controllo della legionellosi

Standard di qualità da rispettare: la normativa attuale Aspetti critici del controllo della legionellosi Standard di qualità da rispettare: la normativa attuale Aspetti critici del controllo della legionellosi Dr Alessandro Lizioli Dipartimento di Prevenzione Medico ASL di Milano Cos è il biofilm Un biofilm

Dettagli

Scottature - Ustioni

Scottature - Ustioni Scottature - Ustioni Scottature cutanee possono verificarsi per contatto con acqua a 40-42 C I bambini e gli anziani sono più sensibili rispetto agli adulti Le mucose sono più sensibili della cute Fonte:

Dettagli

VALUTAZIONE DEL RISCHIO

VALUTAZIONE DEL RISCHIO 21/11/213 Università degli Studi di Genova University of Genoa DISSAL Dipartimento di Scienze della Salute Department of Health Sciences Laboratorio di Igiene Ospedaliera ed Ambientale Healthcare and Environmental

Dettagli

Legionella, impianti idrici e di condizionamento. Cesare Maria Joppolo - Luca Molinaroli Dipartimento di Energetica - Politecnico di Milano

Legionella, impianti idrici e di condizionamento. Cesare Maria Joppolo - Luca Molinaroli Dipartimento di Energetica - Politecnico di Milano Legionella, impianti idrici e di condizionamento Cesare Maria Joppolo - Luca Molinaroli Dipartimento di Energetica - Politecnico di Milano Sommario 2 Introduzione Legionella ed Impianti Idrici Legionella

Dettagli

Ing. Raffaele Convertino Ordine degli Ingegneri di Taranto

Ing. Raffaele Convertino Ordine degli Ingegneri di Taranto Ing. Raffaele Convertino Ordine degli Ingegneri di Taranto «Linee guida per la prevenzione ed il controllo della legionellosi» DecretoLegislativodel9aprile2008n.81ess.mm.ii «Testo Unico in materia di salute

Dettagli

LINEE GUIDA LEGIONELLOSI. Enrico Veschetti

LINEE GUIDA LEGIONELLOSI. Enrico Veschetti Convegno ECM LINEE GUIDA LEGIONELLOSI Roma, 10-11 NOVEMBRE 2016 METODI DI PREVENZIONE E CONTROLLO Enrico Veschetti Istituto Superiore di Sanità. Dipartimento Ambiente e connessa prevenzione primaria Condizioni

Dettagli

La Legionella nei sistemi di raffreddamento evaporativi

La Legionella nei sistemi di raffreddamento evaporativi Scheda informativa La Legionella nei sistemi di raffreddamento evaporativi W-Tech S.r.l. Via Cartiera 90/A - 40037 Sasso Marconi - (BO) Italy T: +39 051 6783010 F: info@w-tech.it - www.w-tech.it Reg. Imp.

Dettagli

Legionella in ospedale

Legionella in ospedale Legionella in ospedale Epidemiologia Sistemi di sorveglianza e di contenimento del rischio Piano di autocontrollo Lodola L., Muzzi A. Fondazione I.R.C.C.S. Policlinico San Matteo Pavia I GERMI WATERBORNE

Dettagli

DISINCROSTANTI ANTICORROSIVI - VAPORE

DISINCROSTANTI ANTICORROSIVI - VAPORE DISINCROSTANTI ANTICORROSIVI - VAPORE L aumento della temperatura dell acqua comporta la precipitazione di sali di calcio e magnesio che si depositano sulle superfici metalliche delle tubazioni sulla serpentina

Dettagli

Ferrocid 5280S: Una soluzione all in one per risolvere il problema Legionella nelle acque sanitarie

Ferrocid 5280S: Una soluzione all in one per risolvere il problema Legionella nelle acque sanitarie Ferrocid 5280S: Una soluzione all in one per risolvere il problema Legionella nelle acque sanitarie Raccomandazioni generali per acque sanitarie: Effettuare un analisi preventiva dei rischi Ridurre le

Dettagli

PROTOCOLLO RISCHIO LEGIONELLA. Allegato n. 3

PROTOCOLLO RISCHIO LEGIONELLA. Allegato n. 3 APPALTO PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI BONIFICA E SANIFICAZIONE AI FINI DELLA PREVENZIONE DEL RISCHIO LEGIONELLOSI DEI PRESIDI OSPEDALIERI CITTA DI SESTO SAN GIOVANNI, BASSINI DI CINISELLO BALSAMO. E

Dettagli

Realizzazione dei nuovi impianti ed adeguamento degli esistenti con uso di acqua calda

Realizzazione dei nuovi impianti ed adeguamento degli esistenti con uso di acqua calda Realizzazione dei nuovi impianti ed adeguamento degli esistenti con uso di acqua calda ING. LUCA MICHELETTI Bardolino, 4 marzo 2015 1 Le linee guida 13 gennaio 2005 coinvolgono: GESTORI DI STRUTTURE TURISTICHE

Dettagli

Cos è la Legionella? Clorious2 La soluzione di Brenntag. Cosa è la Legionella

Cos è la Legionella? Clorious2 La soluzione di Brenntag. Cosa è la Legionella Cos è la Legionella? Clorious2 La soluzione di Brenntag Cosa è la Legionella La legionellosi o malattia del legionario è una malattia infettiva che colpisce l'apparato respiratorio, causata principalmente

Dettagli

PRODOTTI STORM PER PROTEZIONE E RISANAMENTO IMPIANTI

PRODOTTI STORM PER PROTEZIONE E RISANAMENTO IMPIANTI 26 PRODOTTI STORM PER PROTEZIONE E RISANAMENTO IMPIANTI 405 26 PRODOTTI PER RISANAMENTO IMPIANTI STORM PRODOTTI PER PROTEZIONE E RISANAMENTO IMPIANTI Protettivo filmante STORM (ST15173 - ST15174 - ST15175)

Dettagli

I metodi di sanificazione e bonifica: vantaggi e svantaggi

I metodi di sanificazione e bonifica: vantaggi e svantaggi Reggio Emilia, 21 settembre 2016 PREVENIRE E RIDURRE IL RISCHIO LEGIONELLA NELLE STRUTTURE SOCIO ASSISTENZIALI E RICETTIVE I metodi di sanificazione e bonifica: vantaggi e svantaggi Dr. Roberto Cagarelli

Dettagli

Utilizzeremo un kit analitico per valutare la qualità dell acqua potabile delle nostre case, scuole e fontanelle cittadine.

Utilizzeremo un kit analitico per valutare la qualità dell acqua potabile delle nostre case, scuole e fontanelle cittadine. Acqua in brocca Ciao! Io sono LABBY e vi farò da guida per l analisi dell acqua del vostro rubinetto! Utilizzeremo un kit analitico per valutare la qualità dell acqua potabile delle nostre case, scuole

Dettagli

INFLUENZA DEI TRATTAMENTI DI POTABILIZZAZIONE SULLA QUALITÀ DELL ACQUA IN RETE

INFLUENZA DEI TRATTAMENTI DI POTABILIZZAZIONE SULLA QUALITÀ DELL ACQUA IN RETE INFLUENZA DEI TRATTAMENTI DI POTABILIZZAZIONE SULLA QUALITÀ DELL ACQUA IN RETE O. Conio Fondazione AMGA, Genova Introduzione I trattamenti di potabilizzazione, oltre ad essere responsabili delle modificazioni

Dettagli

IMPIANTI IDRICI A RISCHIO DI LEGIONELLA E MISURE DI PREVENZIONE E DI CONTROLLO DELLA CONTAMINAZIONE

IMPIANTI IDRICI A RISCHIO DI LEGIONELLA E MISURE DI PREVENZIONE E DI CONTROLLO DELLA CONTAMINAZIONE IMPIANTI IDRICI A RISCHIO DI LEGIONELLA E MISURE DI PREVENZIONE E DI CONTROLLO DELLA CONTAMINAZIONE ENRICO VESCHETTI ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ Legionella: di che cosa si tratta? Batterio aerobio Gram-negativo

Dettagli

Legionella pneumophila: introduzione, caratteristiche microbiologiche, epidemiologia e livelli di rischio

Legionella pneumophila: introduzione, caratteristiche microbiologiche, epidemiologia e livelli di rischio Legionella pneumophila: introduzione, caratteristiche microbiologiche, epidemiologia e livelli di rischio Quello che non ci si aspetta.. 1600 1400 1200 1000 800 600 400 200 0 Ebola (2015) in Italia Sars

Dettagli

SEMINARIO SANITA NAPOLI 2001

SEMINARIO SANITA NAPOLI 2001 SEMINARIO SANITA NAPOLI 2001 PREVENZIONE E CONTROLLO LEGIONELLOSI INTERVENTI TECNICO PROGETTUALI SUI CIRCUITI IDRO-AERAULICI CESARE TADDIA - PROGETTISTI ASSOCIATI S.P.A. - MILANO 11/06/2001 FATTORI DI

Dettagli

PERICOLO LEGIONELLA E RESPONSABILITA

PERICOLO LEGIONELLA E RESPONSABILITA FOCUS TECNICO PERICOLO LEGIONELLA E RESPONSABILITA LA LEGIONELLOSI IN ITALIA Con il termine Legionellosi sono indicate tutte le forme di infezioni causate da varie specie di batteri appartenenti alla famiglia

Dettagli

Le criticità degli impianti idro-sanitari rispetto al rischio da Legionella

Le criticità degli impianti idro-sanitari rispetto al rischio da Legionella Le criticità degli impianti idro-sanitari rispetto Ing. Paolo Bianco 2018 Ing. Paolo Bianco 1/41 Legionella: strategie di contenimento 5.1 Progettazione e realizzazione Rendere l impianto un ambiente ostile

Dettagli

Andamento dell'outbreak di legionellosi (American Legion)

Andamento dell'outbreak di legionellosi (American Legion) Aggiornamenti e linee guida per la prevenzione delle Legionellosi dott.fulvio ZORZUT U.F.Profilassi Malattie Infettive e Vaccinazioni Dipartimento di Prevenzione di Trieste Come noto, la Legionellosi è

Dettagli

NUOVE TECNOLOGIE CHIMICHE PER LA DISINFEZIONE DELLE ACQUE POTABILI

NUOVE TECNOLOGIE CHIMICHE PER LA DISINFEZIONE DELLE ACQUE POTABILI Il settore strategico delle acque: come l innovazione chimica può aumentarne la sostenibilità Ferrara, 21 Maggio 2010 NUOVE TECNOLOGIE CHIMICHE PER LA DISINFEZIONE DELLE ACQUE POTABILI Antonio Fiusco Chimica

Dettagli

La Pulizia. cristallina. degli impianti

La Pulizia. cristallina. degli impianti La Pulizia cristallina degli impianti Prodotti Chimici per il trattamento delle acque per impianti di riscaldamento e condizionamento civili e industriali 10anni di test su oltre.000 impianti per una linea

Dettagli

Legionella Analisi, Applicazioni, Controllo

Legionella Analisi, Applicazioni, Controllo Legionella Analisi, Applicazioni, Controllo Introduzione Che cosa è? La malattia del legionario, più comunemente definita legionellosi, è un infezione polmonare causata dal batterio Legionella pneumophila.

Dettagli

TRATTAMENTO ACQUE NORME & SOLUZIONI

TRATTAMENTO ACQUE NORME & SOLUZIONI TRATTAMENTO ACQUE NORME & SOLUZIONI E' vietata la riproduzione, anche parziale, di immagini, testi o contenuti senza autorizzazione (vedi normativa vigente). L ACQUA, in tutta Italia, qualsiasi sia la

Dettagli

Trattamento Acqua Impianti Termici. CONVENTION CNA CARPI Ing. Simone Lanzoni

Trattamento Acqua Impianti Termici. CONVENTION CNA CARPI Ing. Simone Lanzoni Trattamento Acqua Impianti Termici Trattamento dell acqua negli impianti termici Norme e Leggi di riferimento Il DM 26 giugno 2015 ha introdotto importanti novità in merito al trattamento acqua degli impianti

Dettagli

Newsletter Aprile 2019

Newsletter Aprile 2019 Newsletter Aprile 2019 Legionella è un batterio che nell uomo può essere causa di polmonite. Le legionelle sono naturalmente presenti nell acqua dei laghi, dei fumi, nelle sorgenti termali, nelle acque

Dettagli

LEGIONELLA: PROFILASSI E MISURE DI PREVENZIONE

LEGIONELLA: PROFILASSI E MISURE DI PREVENZIONE INCONTRO 4 CHIACCHERE SUL LAGO UFFICIO IGIENE BARDOLINO (VR) MERCOLEDI 04/03/2015 LEGIONELLA: PROFILASSI E MISURE DI PREVENZIONE FATTORI DI RISCHIO Il rischio di acquisizione della Legionellosi dipende

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA. Contaminazione dell acqua potabile e degli alimenti. Alluvione e approvvigionamento idrico

CROCE ROSSA ITALIANA. Contaminazione dell acqua potabile e degli alimenti. Alluvione e approvvigionamento idrico CROCE ROSSA ITALIANA Corso di formazione RISCHIO IDROGEOLOGICO E IDROLOGICO Contaminazione dell acqua potabile e degli alimenti Giuseppe Bolzoni Emergency Manager In caso di alluvione, allagamento o esondazioneè

Dettagli

Bollettino Tecnico MOD.19 Rev.01

Bollettino Tecnico MOD.19 Rev.01 IDRACLEAN Ag SAN SANIFICANTE, BIOCIDA PER ACQUE POTABILI E SANITARIE IDRACLEAN Ag SAN è un additivo ad azione biocida contenente perossido di idrogeno e ioni argento; trova applicazione principalmente

Dettagli

E TRATTAMENTO DELL ACQUA

E TRATTAMENTO DELL ACQUA E TRATTAMENTO DELL ACQUA IL LIBRETTO E IL RCEE IL LIBRETTO IL RCEE IL RCEE LA LEGISLAZIONE ITALIANA LA LEGISLAZIONE ITALIANA LA LEGISLAZIONE ITALIANA D.P.R. 26 agosto 1993, n. 412 art. 5, comma 6 L'applicazione

Dettagli

Norme in Vigore. pag. 1/7

Norme in Vigore. pag. 1/7 Elenco Norme Abbonamento UNICOU870403 Prodotti, processi e sistemi per l'organismo edilizio - Impiantistica - Impianti di adduzione acqua Totale norme 139 di cui 97 in lingua inglese Aggiornato al 29/12/2018

Dettagli

BOLLETTINO TECNICO. NOBAK PROTECT è prodotto da materie prime che soddisfano i requisiti degli standard EN 938 e EN

BOLLETTINO TECNICO. NOBAK PROTECT è prodotto da materie prime che soddisfano i requisiti degli standard EN 938 e EN BOLLETTINO TECNICO Prodotto Aree di applicazione Aspetto NOBAK PROTECT è una soluzione di biossido di cloro pronta all uso, stabile e di elevata purezza. NOBAK PROTECT è un biocida ampiamente utilizzato

Dettagli

L ANALISI, LA VALUTAZIONE E LA GESTIONE DEL RISCHIO. Gestione del Rischio Vigilanza e Controllo a cura di roberta fucchi e davide bianchi

L ANALISI, LA VALUTAZIONE E LA GESTIONE DEL RISCHIO. Gestione del Rischio Vigilanza e Controllo a cura di roberta fucchi e davide bianchi L ANALISI, LA VALUTAZIONE E LA GESTIONE DEL RISCHIO Gestione del Rischio Vigilanza e Controllo a cura di roberta fucchi e davide bianchi DGR 21 Luglio 2008,n 1115 Linee Guida Regionali per la sorveglianza

Dettagli

NUOVI APPROCCI E STRATEGIE IN TEMA LEGIONELLOSI. L esperienza della Clinica Mediterranea. Dr. Vittorio Raffone Direttore Sanitario

NUOVI APPROCCI E STRATEGIE IN TEMA LEGIONELLOSI. L esperienza della Clinica Mediterranea. Dr. Vittorio Raffone Direttore Sanitario NUOVI APPROCCI E STRATEGIE IN TEMA LEGIONELLOSI L esperienza della Clinica Mediterranea Dr. Vittorio Raffone Direttore Sanitario La Legionella Da sempre particolare attenzione viene rivolta alle problematiche

Dettagli

INDAGINI AMBIENTALI CORRELATE ALL EPISODIO EPIDEMICO DI LEGIONELLOSI COMUNITARIA settembre 2018

INDAGINI AMBIENTALI CORRELATE ALL EPISODIO EPIDEMICO DI LEGIONELLOSI COMUNITARIA settembre 2018 INDAGINI AMBIENTALI CORRELATE ALL EPISODIO EPIDEMICO DI LEGIONELLOSI COMUNITARIA settembre 2018 Dott.ssa Lucia Leonardi Responsabile U.O. Medicina Ambientale ATS Brescia LA LEGIONELLA NELL AMBIENTE La

Dettagli

Biossido di Cloro STANDARD WATER S.r.l.

Biossido di Cloro STANDARD WATER S.r.l. Biossido di Cloro STANDARD WATER S.r.l. Viale del Vignola, 12 00196 Roma www.standardwater.it - info@standardwater.it Capitale Sociale Euro 10.000,00 P.Iva/C.f.. 12968051008 Cos è XzioX 0,35% Standard

Dettagli

PREVENZIONE E CONTROLLO

PREVENZIONE E CONTROLLO 16 DICEMBRE 2016 VICENZA PREVENZIONE E CONTROLLO DELLE LEGIONELLOSI: ASPETTI PRATICI LUCA PACCAGNELLA CHIMICO ACQUAFLEX SRL PAOLO DA MEDA CHIMICO ACQUAFLEX SRL Rev. 2/16 OBIETTIVI DEL CORSO Obiettivo del

Dettagli

1 5 M A R Z O A N I M A L O U N G E M C E

1 5 M A R Z O A N I M A L O U N G E M C E 1 5 M A R Z O 2 0 1 8 A N I M A L O U N G E M C E 2 0 1 8 Trattamento dell acqua: una NECESSARIA e OBBLIGATORIA prescrizione per il miglioramento dell efficienza termica ed energetica degli impianti negli

Dettagli

Trattamento dell acqua:

Trattamento dell acqua: 22 febbraio 2017 - Politecnico Bovisa Trattamento dell acqua: una NECESSARIA e OBBLIGATORIA prescrizione per il miglioramento dell efficienza termica ed energetica degli impianti negli edifici. Stefano

Dettagli

Legionella: cosa è? 22/02/2016. Famiglia: Legionellaceae Genere: Legionella

Legionella: cosa è? 22/02/2016. Famiglia: Legionellaceae Genere: Legionella Montorsi William Tecnico della Prevenzione Legionella: cosa è? Famiglia: Legionellaceae Genere: Legionella 50 specie 70 sierogruppi Microrganismo aerobio obbligato Forma bastoncellare Asporigeno Acapsulato

Dettagli

RISPETTO DELLE MODALITA DI PREPARAZIONE ED USO DI DETERGENTI DISINFETTANTI

RISPETTO DELLE MODALITA DI PREPARAZIONE ED USO DI DETERGENTI DISINFETTANTI RISPETTO DELLE MODALITA DI PREPARAZIONE ED USO DI DETERGENTI DISINFETTANTI DETERGENZA E DISINFEZIONE La DETERSIONE avviene mediante l utilizzo di saponi porta all eliminazione dello sporco diminuendo così

Dettagli

International Water Treatment

International Water Treatment TURISMO E SPORT International Water Treatment La misura più efficace contro la legionella Alberghi, villaggi vacanze, campeggi, spa e centri benessere, piscine e parchi acquatici, palestre. Qui, in questi

Dettagli

La mia energia è pura

La mia energia è pura La mia energia è pura RATEIZZABILE IN BOLLETTA FILTRO SORGENTE DOMESTICA Intervento Pronto 24h Acqua pura L ACQUA. FACCIAMO UN PO DI CHIAREZZA. L acqua del rubinetto. Una risorsa molto preziosa a portata

Dettagli

Valorizzazione ed implementazione della multidisciplinarità nell'ambito della legionellosi

Valorizzazione ed implementazione della multidisciplinarità nell'ambito della legionellosi Valorizzazione ed implementazione della multidisciplinarità nell'ambito della legionellosi Strumenti Normativi di Prevenzione Dott.ssa Ilaria Lucchi SISP - Dipartimento di Prevenzione ULSS 20 Verona, 10

Dettagli

PA.DS.17. Copia in distribuzione controllata. Copia in distribuzione non controllata. Rev. N Data emissione Motivo revisione Verificato Approvato

PA.DS.17. Copia in distribuzione controllata. Copia in distribuzione non controllata. Rev. N Data emissione Motivo revisione Verificato Approvato Pagina 1 di 11 Procedura aziendale di prevenzione, sorveglianza e controllo degli inquinanti biologici nella distribuzione dell acqua, destinata ad usi potabili ed igienico sanitari, distribuita all interno

Dettagli

Biossido di Cloro ClO2

Biossido di Cloro ClO2 I servizi offerti da VCB Services: Trattamento di disinfezione delle acque con Biossido di Cloro; Interventi di Bonifica degli impianti civili e di lavaggio CIP; Trattamenti di clorazione dell acqua con

Dettagli

Principali metodi trattamento delle acque sanitarie: efficacia, vantaggi e svantaggi. Dott.ssa Francesca Pennino 15 novembre 2013 Aula Magna CTO

Principali metodi trattamento delle acque sanitarie: efficacia, vantaggi e svantaggi. Dott.ssa Francesca Pennino 15 novembre 2013 Aula Magna CTO Principali metodi trattamento delle acque sanitarie: efficacia, vantaggi e svantaggi Dott.ssa Francesca Pennino 15 novembre 2013 Aula Magna CTO Metodi di prevenzione e controllo Legionella Tutti i metodi

Dettagli

Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici

Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici Relatore: Stefano Bonfanti - Sales Key Account di BWT ITALIA S.r.l. L organizzazione Cillichemie a Vostro

Dettagli

TITOLO SISTEMI DI BIODECONTAMINAZIONE. difendiamo la qualità

TITOLO SISTEMI DI BIODECONTAMINAZIONE. difendiamo la qualità TITOLO SISTEMI DI BIODECONTAMINAZIONE difendiamo la qualità 2 BIODECONTAMINAZIONE AM INSTRUMENTS AM Instruments, azienda di riferimento nel settore del controllo della contaminazione, presenta una gamma

Dettagli

Water Safety Plan: il termometro della salute dell acqua (applicazione dello schema dell OMS alla Prevenzione della Legionellosi in Ospedale)

Water Safety Plan: il termometro della salute dell acqua (applicazione dello schema dell OMS alla Prevenzione della Legionellosi in Ospedale) Water Safety Plan: il termometro della salute dell acqua (applicazione dello schema dell OMS alla Prevenzione della Legionellosi in Ospedale) Oscar Di Marino Direttore Sanitario Ospedale E. Bassini Cinisello

Dettagli

Esecutore COMPILARE IL RAPPORTO SOLO PER LE PARTI DI INTERESSE. Verifica delle condizioni igieniche 6 (condotte, UTA, serrande) Sito Ispezionato*

Esecutore COMPILARE IL RAPPORTO SOLO PER LE PARTI DI INTERESSE. Verifica delle condizioni igieniche 6 (condotte, UTA, serrande) Sito Ispezionato* Allegato 6 - RAPPORTO DI PROVA DELL ISPEZIONE TECNICA (da allegare al registro degli interventi di manutenzione) Data ------------------------------------- Esecutore Identificazione impianto (in caso di

Dettagli

PROGRAMMA CORSO per SPECIALISTA WASH (ACQUA POTABILE IN EMERGENZA)

PROGRAMMA CORSO per SPECIALISTA WASH (ACQUA POTABILE IN EMERGENZA) PROGRAMMA CORSO per SPECIALISTA WASH (ACQUA POTABILE IN EMERGENZA) Moduli Teorici Mod Argomento ore Argomento specifico Relatore 1.1 Introduzione al concetto WASH 2 Presentazione del corso Introduzione

Dettagli

LEGIONELLOSI PROGRAMMA DI PREVENZIONE ATTIVITÀ

LEGIONELLOSI PROGRAMMA DI PREVENZIONE ATTIVITÀ Data: Ottobre 2002 Anno 3 Numero 5 LEGIONELLOSI PROGRAMMA DI PREVENZIONE ATTIVITÀ 1996-2001 SOMMARIO Premessa 1 Brevi cenni sulla malattia 2 Profilassi 3 Metodi di campionamento 4 Esito delle analisi eseguite

Dettagli

L esperienza della ASL Napoli 2 nord sull utilizzo del sistema ossigeno-cloro nascente. Dott.ssa M.R.Basile

L esperienza della ASL Napoli 2 nord sull utilizzo del sistema ossigeno-cloro nascente. Dott.ssa M.R.Basile L esperienza della ASL Napoli 2 nord sull utilizzo del sistema ossigeno-cloro nascente Dott.ssa M.R.Basile Per dimensioni è la terza ASL in Italia 13 Distretti 5 Ospedali 4500 dipendenti Popolazione residente

Dettagli

SYSTEM O. Un sistema specifico per l'adduzione dell' acqua potabile Acqua fredda sanitaria Acqua calda sanitaria. La sicurezza delle vostre reti

SYSTEM O. Un sistema specifico per l'adduzione dell' acqua potabile Acqua fredda sanitaria Acqua calda sanitaria. La sicurezza delle vostre reti SYSTEM O Un sistema specifico per l'adduzione dell' acqua potabile Acqua fredda sanitaria Acqua calda sanitaria La sicurezza delle vostre reti Un sistema completo per l acqua fredda e l acqua calda sanitaria

Dettagli

Indice. Premessa. Sfide. Pagina 02. L acqua e i suoi elementi. Pagina 06. Pagina 13. Formazione del calcare. Pagina 15

Indice. Premessa. Sfide. Pagina 02. L acqua e i suoi elementi. Pagina 06. Pagina 13. Formazione del calcare. Pagina 15 ABC dell acqua Premessa Indice L acqua potabile è l alimento principale e il primo requisito per uno standard igienico elevato. Viene utilizzata negli ambiti più disparati: come bevanda, per la preparazione

Dettagli

RIFERIMENTI LEGISLATIVI

RIFERIMENTI LEGISLATIVI LEGIONELLA RIFERIMENTI LEGISLATIVI Linee Guida per la prevenzione e il controllo della Legionellosi del 05/05/2000 della Conferenza permanente per i rapporti fra Stato e Regioni e Province autonome di

Dettagli

DEL BATTERIO Legionella. Laboratorio Sanità Pubblica ASL della Provincia di Mantova

DEL BATTERIO Legionella. Laboratorio Sanità Pubblica ASL della Provincia di Mantova CARATTERISTICHE E ASPETTI DEL BATTERIO Legionella Dott. Attilio Bertolotti Laboratorio Sanità Pubblica ASL della Provincia di Mantova 1 Premessa Generalità Fattori di rischio Patogenicità Sistemi di controllo

Dettagli

Acqua potabile nelle strutture Sanitarie

Acqua potabile nelle strutture Sanitarie Acqua potabile nelle strutture Sanitarie La filtrazione ai punti d'uso QUALE AZIONE COMBINATA è un efficace metodo di protezione contro i batteri presenti nell'acqua 17/03/2015 Presentazione BIOH srl 1

Dettagli

ALLEGATO 12: LISTA DI CONTROLLO PER IL SOPRALLUOGO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO LEGIONELLOSI

ALLEGATO 12: LISTA DI CONTROLLO PER IL SOPRALLUOGO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO LEGIONELLOSI ALLEGATO 12: LISTA DI CONTROLLO PER IL SOPRALLUOGO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO LEGIONELLOSI NOTA INTRODUTTIVA - FINALITA DELL ALLEGATO 12 La presente lista di controllo è redatta al fine di mettere a disposizione,

Dettagli