Realizzazione di un impianto fotovoltaico sulla copertura della casa sociale di Pergolese. Cod. commessa P Tecnici

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Realizzazione di un impianto fotovoltaico sulla copertura della casa sociale di Pergolese. Cod. commessa P -11-023. Tecnici"

Transcript

1 Committente COMUNE DI LASINO Piazza Degasperi, Lasino (TN) Oggetto Realizzazione di un impianto fotovoltaico sulla copertura della casa sociale di Pergolese Progetto esecutivo FASCICOLO TECNICO COPERTURA FV.CP.FTC Cod. commessa P Progettista Ing. Michele Tarolli Tecnici Ing. Tommaso Bezzi Ing. Manuel Gubert Ing. Andrea Mattedi Ing. Christian Zanol Ing. Mattia Gasperini EMISSIONE DATA VISTO DA APPROVATO DA FIRMA DEL C. D. REV M. GASPERINI M. ZANOL MICHELE TAROLLI REV. 1 REV. 2 REV. 3 Polo Tecnologico per l'energia srl Via Degasperi, Trento tel: fax:

2 INDICE 1 INTRODUZIONE 3 2 DATI GENERALI DELL IMPIANTO 3 3 UBICAZIONE DELL IMPIANTO 3 4 INQUADRAMENTO CATASTALE ED URBANISTICO 4 5 DESCRIZIONE DELLA COPERTURA 6 6 MODALITA DI ACCESSO ALLA COPERTURA 7 7 TRANSITO ED ESECUZIONE DEI LAVORI SULLE COPERTURE 9 8 MODALITA DI ACCESSO E TRANSITO IN COPERTURA 11 9 VALUTAZIONE DEL RISCHIO CADUTA ELABORATI GRAFICI ALLEGATI VALIDAZIONE ELABORATI TECNICI 15 Rev. - FV.CP.FTC Pagina 2 di 16

3 1 INTRODUZIONE Il Comune di Lasino, ha affidato alla società Polo Tecnologico per l Energia srl l incarico di progettazione esecutiva per la realizzazione di un impianto fotovoltaico sulla casa sociale di Pergolese. In occasione dell installazione dei pannelli fotovoltaici si è reso necessario provvedere alla messa in sicurezza della copertura allo scopo di rendere eseguibili in sicurezza sia le lavorazioni specifiche di posa dei pannelli sia le successive operazioni di manutenzione ordinaria del tetto. 2 DATI GENERALI DELL IMPIANTO Committente Indirizzo Comune di Lasino Piazza A. Degasperi, Lasino (TN) Telefono Fax Tabella 1 Dati committente Nella progettazione dell impianto fotovoltaico è stato fissato l obiettivo di installare moduli molto performanti in silicio policristallino. 3 UBICAZIONE DELL IMPIANTO L impianto fotovoltaico sarà installato sulla copertura della casa sociale sita in via Scuole 9 a Pergolese nel Comune di Lasino ed avente una superficie di circa 38 m 2. Località Latitudine Longitudine Altitudine Via Scuole, 9 Lasino (TN) N E 248 m Tabella 2 Dati relativi alla località di installazione Rev. - FV.CP.FTC Pagina 3 di 16

4 Società certificata 4 INQUADRAMENTO CATASTALE ED URBANISTICO La casa sociale è ubicata in via Scuole 9 a Pergolese nel Comune di Lasino e risulta contraddistinto dalla p.ed. 445 CC Lasino. Dal punto di vista urbanistico, l edificio è ubicato in Aree per attrezzature e servizi pubblici di livello locale da confermare. In particolare la casa sociale appartiene ad edifici pubblici di tipo Amministrativo (municipio e uffici pubblici in genere). Lo strumento urbanistico in vigore nel Comune di Lasino indica vincoli di tute ambientale, come mostrato in Figura 2. Figura 1 Estratto PRG (dicembre 2003) Rev. - FV.CP.FTC Pagina 4 di 16

5 Figura 2 Estratto PRG Sistema ambientale (dicembre 2003) Rev. - FV.CP.FTC Pagina 5 di 16

6 5 DESCRIZIONE DELLA COPERTURA 5.1 Rispetto al complesso/edificio l intervento di progettazione riguarda : TOTALMENTE LA COPERTURA DELL IMMOBILE PARZIALMENTE LA COPERTURA DELL IMMOBILE 5.2 Tipologia della copertura PIANA A VOLTA A FALDA A SHED ALTRO 5.3 Calpestabilità della copertura TOTALMENTE CALPESTABILE PARZIALMENTE CALPESTABILE TOTALMENTE NON CALPESTABILE 5.4 Pendenze della copertura ORIZZONTALE SUB-ORIZZONTALE INCLINATA FORTEMENTE INCLINATA 0 <INCL.<5 5 <INCL.<15 15 <INCL.<45 INCL.> Struttura della copertura LATERO CEMENTO LIGNEA METALLICA Rev. - FV.CP.FTC Pagina 6 di 16

7 ALTRO 5.6 Manto di copertura TEGOLE CEMENTO TEGOLE COTTO COPPI SCANDOLE LAMIERA GUAINA BITUMINOSA ALTRO 5.7 Presenza in copertura di : LINEE ELETTRICHE NUDE IN TENSIONE A DISTANZA D< 5 M IMPIANTI TECNOLOGICI (PANNELLI FOTOVOLTACI) DISLIVELLI SUPERFICI NON PRATICABILI ALTRO 6 MODALITA DI ACCESSO ALLA COPERTURA 6.1 Tipologia di accesso alla copertura INTERNO ESTERNO PERCORSO INTERNO PERCORSO PERMANENTE GIROSCALA INTERNO SCALA FISSA A PIOLI Rev. - FV.CP.FTC Pagina 7 di 16

8 SCALA RETRATTILE (ACCESSO SOFFITTA) SCALA PORTATILE CORRIDOI (LARGH. MIN 60 CM) PASSERELLE/ ANDATOIE ALTRO Descrizione/note: Per giungere all accesso alla copertura si dovrà transitare dal sottotetto. L accesso al sottotetto avviene tramite scala retrattile posizionata in corrispondenza del ripostiglio a secondo piano. PERCORSO NON PERMANENTE MOTIVAZIONI IN BASE ALLE QUALI NON SONO REALIZZABILI PERCORSI DI TIPO PERMANENTE: TIPO DI PERCORSO PROVVISORIO PREVISTO IN SOSTITUZIONE: DESCRIZIONE E DIMENSIONI DEGLI SPAZI PER OSPITARE LE SOLUZIONI PRESCELTE: ACCESSO INTERNO ALLA COPERTURA APERTURA ORIZZONTALE o INCLINATA dimensioni m x 0.58 quantità n 1 In conformità all Allegato 1 punto 1.6 lettera D del Regolamento Tecnico «Regolamento tecnico per la prevenzione dei rischi di infortunio a seguito di cadute dall alto nei lavori di manutenzione ordinaria sulle coperturre» viene mantenuto l accesso esistente in quanto ritenuto idoneo a garantire il passaggio ed il trasferimento di un operatore e di materiali ed utensili in condizioni di sicurezza per le operazioni previste in futuro sulla copertura. APERTURA VERTICALE dimensioni m. quantità n x Descrizione/note: La posizione di accesso è riportata nella planimetria allegata Rev. - FV.CP.FTC Pagina 8 di 16

9 6.2 Accesso esterno alla copertura ACCESSO PERMANENTE ACCESSO NON PERMANENTE L ACCESSO E E COSTITUITO DA : SCALA FISSA A GRADINI SCALA FISSA A PIOLI TRABATTELLI SCALA PORTATILE ALTRO la posizione di accesso è riportata nella planimetria allegata Descrizione/note: Qualsiasi materiale od attrezzo che dovesse essere necessario per i lavori di manutenzione ordinaria sarà issato in copertura mediane corde e carrucole, ovvero mediante mezzi di sollevamento dal piazzale sottostante. Non è consentito il trasporto di materiale a mano da operatori che salgono in copertura utilizzando la scala portatile. 7 TRANSITO ED ESECUZIONE DEI LAVORI SULLE COPERTURE 7.1 Sistemi di arresto caduta permanenti PRESENTI NON PRESENTI I SISTEMI SONO COSTITUITI ITI DA : LINEE DI ANCORAGGIO FLESSIBILI ORIZZONTALI (UNI EN 795 CLASSE C) LINEE DI ANCORAGGIO RIGIDE ORIZZONTALI (UNI EN 795 CLASSE D) LINEE DI ANCORAGGIO RIGIDE VERTICALI/INCLINATE (UNI EN 353-2) LINEE DI ANCORAGGIO FLESSIBILI VERTICALI/INCLINATE (UNI EN 353-1) GANCI DA TETTO DISPOSITIVI DI ANCORAGGIO PUNTUALI (UNI EN 795 CLASSE A1-A2) (UNI EN 795 CLASSE A1-A2) Rev. - FV.CP.FTC Pagina 9 di 16

10 RETI DI SICUREZZA IMPALCATI PARAPETTI PASSERELLE E ANDATOIE ALTRO DA VERIFICARE ED EVENTUALMENTE AGGIORNARE A CURA DEL COORDINATORE DELLA SICUREZZA IN FASE DI ESECUZIONE : PRODUTTORE SISTEMA DI ARRESTO CADUTA «TRENTINO SICUREZZA» NUMERO MASSIMO DI UTILIZZATORI CONTEMPORANEI : «SUI PALI CON DISPOSITIVO GIREVOLE 2» «SUI GANCI TETTO 1» 7.2 Sistemi di arresto caduta non permanenti PRESENTI NON PRESENTI 7.3 DPI necessari IMBRACATURA (UNI EN 361) ASSORBITORE DI ENERGIA (UNI EN 355) DISPOSITIVO ANTICADUTA GUIDATO (UNI EN 353-2) DOPPIO CORDINO REGOLABILE LMAX=2,00M (UNI EN 354) CONNETTORI (MOSCHETTONI) (UNI EN 363) IN ALTERNATIVA (A. OPPURE B. OPPURE ENTRAMBI): A. DISPOSITIVO ANTICADUTA RETRATTILE (UNI EN 360) B. CORDA CON DISPOSITIVO SCORREVOLE (UNI EN 354 E 353-2) Descrizione/note: Rev. - FV.CP.FTC Pagina 10 di 16

11 Qualsiasi sia il dispositivo di legatura, dovrà sempre essere presente un dispositivo assorbitore di energia tra l operatore ed il punto di ancoraggio. 8 MODALITA DI ACCESSO E TRANSITO IN COPERTURA 8.1 Prima di accedere alla copertura l operatore deve : Prendere visione degli schemi e delle istruzioni per l utilizzo dei dispositivi anticaduta fissi installati sul tetto ; Indossare e fornirsi dei dispositivi di protezione individuale necessari ; Dotarsi di idonea scala portatile ed operatore di supporto che trattenga la scala al piede durante la salita e la successiva discesa dalla copertura. 8.2 Per accedere alla copertura l operatore deve : Portarsi nei pressi del punto di accesso; L operatore di supporto dovrà posizionare la scala in corripondenza del punto di arrivo dove è presente l estremità staccabile del cordino «Percorso Sicuro» ; Salire sulla scala trattenuta dall operatore di supporto; Una volta raggiunto il punto di sbarco, dovrà assicurarsi mediante uno dei 2 cordini al gancio in prossimità dell uscita in copertura; Solo dopo essersi assicurato al al gancio in prossimità dell uscita in copertura potrà abbandonare la scala e salire sul tetto; Una volta sbarcato e deciso su quale settore della copertrura intende lavorare decide su quale palo vuole andarsi ad agganciare; Per raggiungere il palo prescelto dovrà seguire uno dei percorsi indicati in planimetria ; Nel procedere verso il palo prescelto l operatore dovrà rimanere sempre agganciato almeno ad un dispositivo di ancoraggio (gancio sotto tegola), ovvero detti 1 e 2 i cordini regolabili fissati all imbragatura, rimanendo assicurato ad un gancio con il cordino 1 andrà a collegare il cordino 2 al gancio successivo a questo punto rimanendo assicurato a quest ultimo tornerà indietro per staccare il Rev. - FV.CP.FTC Pagina 11 di 16

12 cordino 1 per agganciarlo al gancio successivo e così via fino a raggiungere il palo posto sul colmo ; In quella posizione potrà agganciarsi ai punti di ancoraggio con uno dei dispositivi A. o B. descritti al punto 7.3; 8.3 Una volta salito sulla copertura e agganciato alla linea vita L operatore può spostarsi ed operare su tutta la copertura servita dai dispositivi di ancoraggio. Gli spostamenti devono avvenire sempre mantenendosi agganciati e comunque lontano dalle zone in cui sussiste il rischio di caduta. Nel caso in cui l operatore debba transitare o eseguire interventi in prossimità dei bordi liberi della copertura la fune di trattenuta deve essere regolata in modo che la fune stessa risulti sempre tesa e permetta di raggiungere la zona in cui sussiste il rischio di caduta solo con l estensione delle braccia. In particolare per i lavori da eseguire lungo i bordi ovvero nelle aree di influenza dei ganci antipendolo evidenziate nella planimetria, l operatore dovrà rimanere assicurato palo con dispositivo girevole ed in aggiunta agganciarsi al punto di ancoraggio singolo (antipendolo) più prossimo regolando il cordino di sicurezza alla lunghezza indicata nella planimetria. Nelle fasi di passaggio da palo all altro o da un punto di ancoraggio al successivo l operatore dovrà sempre rimanere collegato con almeno 1 dispositivo (uno dei 2 cordini) ai punti fissi. Durante i trasferimenti e gli interventi sulla copertura l operatore deve sempre : Rimanere collegato ai dispositivi di ancoraggio; Prestare attenzione durante il transito nei pressi delle zone dei panneli fotovoltaici. 8.4 Per abbandonare la copertura l operatore deve : Portarsi nei pressi del palo dove è agganciato uno dei dispositivi A. o B. descritti al punto 7.3; Assicurarsi mediante uno dei 2 cordini al gancio sottotegola più vicino ; Solo dopo essersi assicurato ad un gancio con il cordino, staccare il dispositivo A. ovvero il dispositivo B. dal palo ; Procedere da li verso la finestra in falda (accesso in copertura) ; Nel procedere verso l accesso in copertura l operatore dovrà rimanere sempre agganciato almeno ad un dispositivo di ancoraggio (gancio sotto tegola), ovvero detti 1 Rev. - FV.CP.FTC Pagina 12 di 16

13 e 2 i cordini regolabili fissati all imbragatura, rimanendo assicurato ad un gancio con il cordino 1 andrà a collegare il cordino 2 al gancio successivo a questo punto rimanendo assicurato a quest ultimo tornerà indietro per staccare il cordino 1 per agganciarlo al gancio successivo e così via fino a raggiungere l accesso in copertura ; Assicurarsi che alla base della scala sia presente l operatore di supporto che trattiene la scala portatile ; Scendere all interno del passo uomo ; Solo dopo essere saldamente appoggiato sulla scala portatile staccarsi dal punto di ancoraggio di partenza. 9 VALUTAZIONE DEL RISCHIO CADUTA 9.1 Altezza di caduta libera Nelle planimetrie allegate sono indicate le altezze di caduta libera in corrispondenza dei rispettivi lati. Per evitare in caso di caduta impatti anche contro le strutture verticali, è importante che, sia durante il transito che in occasione di interventi di manutenzione alle parti del tetto o dell impianto, la caduta sia totalmente impedita. L operatore dovrà sempre regolare la lunghezza della fune di trattenuta in modo che la fune stessa risulti tesa e permetta di raggiungere la zona in cui sussiste il rischio di caduta solo con l estensione delle braccia. 10 ELABORATI GRAFICI ALLEGATI 10.1 Elenco allegati Il presente fascicolo (elaborato tecnico della copertura) è completato dai seguenti elaborati grafici : N. 1 PLANIMETRIE; N. 1 Elaborato tecnico con «Verifiche di resistenza dei sistemi di ancoraggio dei dispositivi alla struttura del tetto» corredato da disegni di dettaglio. Data 11/11/2011 Il PROGETTISTA (timbro e firma) Rev. - FV.CP.FTC Pagina 13 di 16

14 Rev. - FV.CP.FTC Pagina 14 di 16

15 11 VALIDAZIONE ELABORATI TECNICI La presente relazione assieme ai relativi allegati cstituiscono il progetto del sistema anticaduta da installare sulla copertura della casa sociale di Pergolese. Gli stessi documenti dovranno essere parte integrante del fascicolo con le caratteristiche dell opera. Affinchè gli elaborati risultino uno strumento aggiornato ed efficace sarà necessario che i responsabili della realizzazione confermino la rispondenza dell impianto costruito alle previsioni di progetto o che eventulmente apportino le necessarie modifiche agli elaborati. In particolare qualora non venissero rispettate le modalità di posa descritte nell elaborato tecnico con le verifiche di resistenza, si dovrà procedere a nuova verifica. Si ricorda che la verifica è soddisfatta con particolare riferimento sia ai componenti del sistema anticaduta che alle modalità di posa, non potranno quindi variare ne il modello dei dispositivi ne le modalità di installazione rappresentate nei disegni di dettaglio. Per il completo assolvimento delle disposizioni in materia di sicurezza sulle coperture, il progetto del sistema anticaduta dovrà essere accompagnato dai seguenti documenti che dovranno essere prodotti a cura dell intallatore: Schede tecniche e certificati dei componenti del sistema anticaduta; Dichiarazione di conforme e corretta installazione. Rev. - FV.CP.FTC Pagina 15 di 16

16 DICHIARAZIONE DI CONFORMITA AL PROGETTO I sottoscritti Direttore Lavori, Coordinatore della sicurezza in fase d esecuzione e Costruttore dichiarano che il sistema anticaduta installato copertura della casa sociale di Pergolese E STATO REALIZZATO IN CONFORMITA AL PROGETTO REDATTO DALL ING. MICHELE TAROLLI SI ALLEGANO : N. SCHEDE TECNICHE E CERTIFICATI DEI COMPONENTI DEL SISTEMA ANTICADUTA; N. DICHIARAZIONE DI CONFORME E CORRETTA INSTALLAZIONE; ALTRO OVVERO NEL CASO DI MODIFICHE RISPETTO AL PROGETTO : E STATO REALIZZATO CON LE MODIFICHE CHE RISULTANO DAI DOCUMENTI AGGIORNATI A CURA DEL TECNICO SI ALLEGANO : N. RELAZIONE DI CALCOLO DEI PUNTI DI ANCORAGGIO FIRMATA DAL TECNICO ; N. SCHEDE TECNICHE E CERTIFICATI DEI COMPONENTI DEL SISTEMA ANTICADUTA; N. DICHIARAZIONE DI CONFORME E CORRETTA INSTALLAZIONE; ALTRO Il direttore lavori : (timbro e firma) Il direttore coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione : (timbro e firma) L installatore : (timbro e firma) Rev. - FV.CP.FTC Pagina 16 di 16

Comune Forte dei Marmi. Residente/con sede via/piazza Piazza dante n 1. Comune Forte dei Marmi Cap Prov Lucca.

Comune Forte dei Marmi. Residente/con sede via/piazza Piazza dante n 1. Comune Forte dei Marmi Cap Prov Lucca. ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Soluzioni Progettuali di Prevenzione Anticaduta in Copertura DPGR 18 dicembre 2013, n. 75/R RICHIEDENTE / COMMITTENTE: Comune Forte dei

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA COMMITTENTE: Comune di Codigoro Per i lavori di: tipologia intervento Manutenzione straordinaria copertura rimessa caserma VV.F. Nel Fabbricato

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R. 65/2014 art. 141 c. 13 ) e 15) - DPGR n. 75/R

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R. 65/2014 art. 141 c. 13 ) e 15) - DPGR n. 75/R Allo sportello Unico di Edilizia COMUNE di PONSACCO Provincia di PISA FAC SIMILE ALLEGATO 2) ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R. 65/2014 art. 141 c. 13 ) e 15) - DPGR 18.12.2013 n. 75/R RICHIEDENTE

Dettagli

Protocollo Pratica Edilizia n... /... ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R n.1, art.82 c. 14 e 16- DPGR del n.

Protocollo Pratica Edilizia n... /... ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R n.1, art.82 c. 14 e 16- DPGR del n. Protocollo Pratica Edilizia... /... ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R. 03.01.2005 n.1, art.82 c. 14 e 16- DPGR del 23.11.2005 n.62/r RICHIEDENTE / COMMITTENTE: Residente/con sede via/piazza nome Cognome

Dettagli

Via Muredei TRENTO (ITALY) TEL FAX

Via Muredei TRENTO (ITALY) TEL FAX Via Muredei 78-38122 TRENTO (ITALY) TEL. +39 0461 933694 FAX +39 0461 396352 E-MAIL info@saitre.it Viale Verona 190/14-38123 TRENTO (ITALY) TEL. +39 0461 933546 FAX +39 0461 398141 E-MAIL info@stain.tn.it

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA DPGR Toscana 23 Novembre 2005, n.62/r Art. 5, comma 4, lett.b ALLEGATO AL FASCICOLO DELLE INFORMAZIONI FASE I

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA DPGR Toscana 23 Novembre 2005, n.62/r Art. 5, comma 4, lett.b ALLEGATO AL FASCICOLO DELLE INFORMAZIONI FASE I FASE I- DPGR 62/R Art. 5, comma 4, lett b Pag. 1 di 7 COMUNE DI POMARANCE Intervento di ristrutturazione edilizia di un lotto del cimitero di Pomarance (PI), comprendente il rifacimento dei loculi RELAZIONE

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA Pagina 1 di 5 Protocollo Pratica Edilizia n... /... ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R. 10.11.2014 n.65, art. 141 c. 13, 14 e 15 D.P.G.R. del 18.12.2013 n 75/R RICHIEDENTE / COMMITTENTE: nome Cognome

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA AlComunedi CANTAGALLO Ufficio Tecnico - Area n 5 Assetto Pianificazione e Gestione del Territorio Via G.Verdi n. 24 59025 LUICCIANA (PO) ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R. n. 65 del 10/11/2014 - art.

Dettagli

Settembre Soluzioni Progettuali di Prevenzione Anticaduta in Copertura DPGR 18 dicembre 2013, n. 75/R. Residente/con sede via/piazza n

Settembre Soluzioni Progettuali di Prevenzione Anticaduta in Copertura DPGR 18 dicembre 2013, n. 75/R. Residente/con sede via/piazza n COMUNE DI PISTOIA SERVIZIO GOVERNO DEL TERRITORIO E EDILIZIA PRIVATA U.O. EDILIZIA PRIVATA E ABITABILITA Settembre 2014 ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA - RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Soluzioni Progettuali

Dettagli

Per i lavori di: Comune prato Cap Prov PO

Per i lavori di: Comune prato Cap Prov PO ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Soluzioni Progettuali di Prevenzione Anticaduta in Copertura DPGR 18 dicembre 2013, n. 75/R RICHIEDENTE / COMMITTENTE: COMUNE DI PRATO Servizio

Dettagli

AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI C CASTAGNETO CARDUCCI. con sede via MARCONI n 1. Comune CASTAGNETO CARDUCCI Cap Prov LIVORNO.

AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI C CASTAGNETO CARDUCCI. con sede via MARCONI n 1. Comune CASTAGNETO CARDUCCI Cap Prov LIVORNO. ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Soluzioni Progettuali di Prevenzione Anticaduta in Copertura DPGR 18 dicembre 2013, n. 75/R COMMITTENTE: AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI C CASTAGNETO

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA COMUNE DI VAIANO PROVINCIA DI PRATO Piazza del Comune, 4 59021 Vaiano (PO) Protocollo Pratica Edilizia... /... ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R. 03.01.2005 1, Art. 82 c. 14 e 16 D.P.G.R. 62/R del

Dettagli

Residente sede piazza Il Campo n 1. Per i lavori di: Ristrutturazione. Nel Fabbricato posto in via Duccio di Boninsegna n 76

Residente sede piazza Il Campo n 1. Per i lavori di: Ristrutturazione. Nel Fabbricato posto in via Duccio di Boninsegna n 76 ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Soluzioni Progettuali di Prevenzione Anticaduta in Copertura DPGR 18 dicembre 2013, n. 75/R RICHIEDENTE / COMMITTENTE: Comune di Siena Paolo

Dettagli

COMUNE DI FARA VICENTINO

COMUNE DI FARA VICENTINO COMUNE DI FARA VICENTINO Provincia di Vicenza C.F. 93004390246 P.I. 00452380249 UFFICIO TECNICO Piazza Arnaldi, n.1 Telefono 0445 / 375056 Telefax 0445 / 375030 RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Dgr Veneto

Dettagli

SICUREZZA IN COPERTURA

SICUREZZA IN COPERTURA Comune di Montecatini Val di Cecina PROVINCIA DI PISA OGGETTO: LAVORI DI AMPLIAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE CON LA REALIZZAZIONE DI N 48 SEPOLTURE A COLOMBARI E N 12 OSSARI NEL CAPOLUOGO. MONTECATINI VAL

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA Protocollo Pratica Edilizia n... /... ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R. 03.01.2005 n.1, art.82 c. 14 e 16- DPGR del 23.11.2005 n.62/r RICHIEDENTE / COMMITTENTE: COMUNE DI PRATO SETTORE EDILIZIA PUBBLICA

Dettagli

con sede via Francesco Donati n 100/116 Comune Seravezza Cap Prov LU

con sede via Francesco Donati n 100/116 Comune Seravezza Cap Prov LU ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Soluzioni Progettuali di Prevenzione Anticaduta in Copertura DPGR 18 dicembre 2013, n. 75/R RICHIEDENTE / COMMITTENTE: Renzo Venturini Legale

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA DPGR Toscana 23 novembre 2005, n. 62/R -Art. 5 comma 4" lett. b RICHIEDENTE / COMMITTENTE: -COMUNE DI PIETRASANTA- UFFICIO LAVORI PUBBLICI Residente via S VIA MARTIRI S.ANNA

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA COMUNE DI BUGGIANO PROVINCIA DI PISTOIA ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R. 12.11.2014 n.65, art.141 c. 13 DPGR del 18.12.2013 n.75/r L.R. 12.11.2014 n.65, art.215 c. 1 lett.b) ALLEGATO ALLA PRATICA

Dettagli

Soluzioni Progettuali di Prevenzione Anticaduta in Copertura DPGR 18 dicembre 2013, n. 75/R

Soluzioni Progettuali di Prevenzione Anticaduta in Copertura DPGR 18 dicembre 2013, n. 75/R COMUNE DI PISTOIA SERVIZIO GOVERNO DEL TERRITORIO E EDILIZIA PRIVATA U.O. EDILIZIA PRIVATA E ABITABILITA Settembre 2014 ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA - RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Soluzioni Progettuali

Dettagli

Cod. commessa P -11-023. Tecnici. Ing. Christian Zanol Ing. Mattia Gasperini

Cod. commessa P -11-023. Tecnici. Ing. Christian Zanol Ing. Mattia Gasperini Committente COMUNE DI LASINO Piazza Degasperi, 25 38076 Lasino (TN) Oggetto Realizzazione di un impianto fotovoltaico sulla copertura della scuola elementare di Lasino Progetto esecutivo FASCICOLO TECNICO

Dettagli

COMUNE DI SIENA. E14 ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA ai sensi DPGR Toscana 18 dicembre 2013, n. 75/R - Art. 5

COMUNE DI SIENA. E14 ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA ai sensi DPGR Toscana 18 dicembre 2013, n. 75/R - Art. 5 COMUNE DI SIENA PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA ED ANTISISMICA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA IL CASTAGNO" CUP C64H14000740005 Progetto Esecutivo E14 ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA ai sensi DPGR

Dettagli

RELAZI ONE TECNI CA I LLUSTRATI VA

RELAZI ONE TECNI CA I LLUSTRATI VA ELABORATO TECN I CO D ELLA COPERTURA RELAZI ONE TECNI CA I LLUSTRATI VA Decreto Assessorato della Salute Sicilia 5 settembre 2012 (Gazzetta ufficiale n. 42 del 05/10/2012) - Art. 4 comma 2 lett. b COMMI

Dettagli

Via Cesare Battisti n Castelfiorentino (FI) Ing. Giuliano Ceccarelli

Via Cesare Battisti n Castelfiorentino (FI) Ing. Giuliano Ceccarelli Via Cesare Battisti n.13 50051 Castelfiorentino (FI) Ing. Giuliano Ceccarelli AZNALUBMA ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Soluzioni Progettuali di Prevenzione Anticaduta

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ all art. 79 bis della L.R 61/85 (ai sensi dell art. 47 del Testo Unico approvato con D.P.R. 28 dicembre 2000, nr.

DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ all art. 79 bis della L.R 61/85 (ai sensi dell art. 47 del Testo Unico approvato con D.P.R. 28 dicembre 2000, nr. DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ all art. 79 bis della L.R 61/85 (ai sensi dell art. 47 del Testo Unico approvato con D.P.R. 28 dicembre 2000, nr. 445) IL SOTTOSCRITTO nato a il residente/ con sede in Via nr

Dettagli

ELABORATO TECNICO DI COPERTURA

ELABORATO TECNICO DI COPERTURA localizzazione REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA tavola PROVINCIA DI PORDENONE COMUNE DI PORDENONE committente POLO TECNOLOGICO DI PORDENONE lavoro oggetto scala ELABORATO TECNICO DI COPERTURA responsabile

Dettagli

COMUNE DI SAN GERMANO CHISONE

COMUNE DI SAN GERMANO CHISONE COMUNE DI SAN GERMANO CHISONE CITTA METROPOLITANA DI TORINO PROGETTO PER LAVORI DI MIGLIORAMENTO SISMICO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA E PRIMARIA PROGETTO ESECUTIVO ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA DLGS

Dettagli

Allegato 1 Parte A. RELAZIONE TECNICA articolo 6 comma 2 lettera a) Comune Cap Prov

Allegato 1 Parte A. RELAZIONE TECNICA articolo 6 comma 2 lettera a) Comune Cap Prov Allegato 1 Parte A RELAZIONE TECNICA articolo 6 comma 2 lettera a) INTESTATARIO/COINTESTATARIO/LEGALE RAPPRESENTANTE: (Nome) (Cognome) Residente/con sede via/piazza n Comune Cap Prov Per i lavori di: Tipologia

Dettagli

studiovenzo stradella Araceli 3 Vicenza

studiovenzo stradella Araceli 3 Vicenza Vicenza 25.11.2013 PDR DI INIZIATIVA PRIVATA PER LA RISTRUTTURAZIONE ED AMPLIAMENTO IN APPLICAZIONE DELL ART. 2 DELLA LR 13/2009 e smi DEL COMPLESSO POLIFUNZIONALE LE VESCOVANE : Maria Rita Savoia / Luigi

Dettagli

ELABORATO DELLA COPERTURA

ELABORATO DELLA COPERTURA Oggetto: Lavori di manutenzione ed adeguamento alle normative vigenti del campo sportivo comunale Artemio Franchi Realizzazione nuovo edificio in c.a. ad uso servizi Committente: Comune di Monefalco ELABORATO

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA RICHIEDENTE/COMMITTENTE: Soc. VIPIESSE sas Soc. AGRICOND sas Residente/con sede in via repubblica via roma n. 4-32 Comune: Monselice Cap. 35043 Prov. PD per lavori di:

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA Protocollo COMUNE DI RIESI ALLEGATO, per intervento edilizio interessante la copertura, A PRATICA EDILIZIA: Denuncia inizio attività XX Richiesta Permesso di costruire Variante con sospensione lavori Variante

Dettagli

STUDIO TECNICO DI INGEGNERIA RELAZIONE TECNICA ELABORATO B PAG.1

STUDIO TECNICO DI INGEGNERIA RELAZIONE TECNICA ELABORATO B PAG.1 STUDIO TECNICO DI INGEGNERIA RELAZIONE TECNICA ELABORATO B PAG.1 RELAZIONE TECNICA DESCRIZIONE GENERALE In attuazione dell articolo 82, comma 13 della L.R 1/2005 (e successive modifiche), si definisce

Dettagli

Elaborato tecnico della copertura

Elaborato tecnico della copertura Professor Gennaro Tampone, Ingegnere civile, Architetto Via Cavour, 104 50129 Firenze tel +39 055 470061, cell. +39 3382772244 g.tampone@tin.it gennaro.tampone@pec.architettifirenze.it CONSOLIDAMENTO di

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Soluzioni Progettuali di Prevenzione Anticaduta in Copertura

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Soluzioni Progettuali di Prevenzione Anticaduta in Copertura ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Soluzioni Progettuali di Prevenzione Anticaduta in Copertura RICHIEDENTE / COMMITTENTE: Regione autonoma FVG Residente/con sede via/piazza

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R. 65/2014 art. 141 c. 13 ) e 15) - DPGR n. 75/R

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R. 65/2014 art. 141 c. 13 ) e 15) - DPGR n. 75/R Allo sportello Unico di Edilizia COMUNE DI S.MARIA A MONTE Provincia di PISA ALLEGATO 2) ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R. 65/2014 art. 141 c. 13 ) e 15) - DPGR 18.12.2013 n. 75/R RICHIEDENTE / COMMITTENTE:

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R n.1, art.82 c DPGR del n.75/r

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R n.1, art.82 c DPGR del n.75/r Protocollo Pratica Edilizia n... /... ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R. 03.01.2005 n.1, art.82 c. 15 - DPGR del 18.12.2013 n.75/r RICHIEDENTE / COMMITTENTE: Dott.Ing. Renato Pallesi legale rappr.

Dettagli

REGIONE PIEMONTE - Città metropolitana di Torino COMUNE DI VALPERGA (TO) OPERE DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA COPERTURA SETTIMO LOTTO LOCULI COMUNALI

REGIONE PIEMONTE - Città metropolitana di Torino COMUNE DI VALPERGA (TO) OPERE DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA COPERTURA SETTIMO LOTTO LOCULI COMUNALI REGIONE PIEMONTE - Città metropolitana di Torino COMUNE DI VALPERGA (TO) OGGETTO: OPERE DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA COPERTURA SETTIMO LOTTO LOCULI COMUNALI PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO TAVOLA: ELABORATO

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA RICHIEDENTE / COMMITTENTE: COMUNE DI MORSANO AL TG.TO Residente in Piazza Daniele Moro n 3 Comune Morsano al Tagliamento Cap 33075 Prov

Dettagli

COMUNE di SCANDICCI Provincia di Firenze Settore Edilizia e Urbanistica SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA

COMUNE di SCANDICCI Provincia di Firenze Settore Edilizia e Urbanistica SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA Pagina 1 di 9 aggiornamento 28.06.2018 COMUNE di SCANDICCI Provincia di Firenze Settore Edilizia e Urbanistica SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA (spazio riservato all ufficio Protocollo) (spazio riservato

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA (DECRETO ASS.TO REG.LE DELLA SALUTE del 05/09/2012)

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA (DECRETO ASS.TO REG.LE DELLA SALUTE del 05/09/2012) ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA (DECRETO ASS.TO REG.LE DELLA SALUTE del 05/09/2012) ELABORATI FASE 1: RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA PRESENTAZIONE PRATICA EDILIZIA AL COMUNE DI PATERNO Identificazione

Dettagli

REGIONE LOMBARDIA - PROVINCIA DI SONDRIO COMUNE DI LIVIGNO. Elaborato tecnico della copertura

REGIONE LOMBARDIA - PROVINCIA DI SONDRIO COMUNE DI LIVIGNO. Elaborato tecnico della copertura REGIONE LOMBARDIA - PROVINCIA DI SONDRIO COMUNE DI LIVIGNO 30.03.2018 AMPLIAMENTO QUALITATIVO E QUANTITATIVO ACTIV-FAMILY-KLIMA - HOTEL ASTRA ***** E RIQUALIFICAZIONE RISTORANTE LA PIÖDA h) Elaborato tecnico

Dettagli

Geometra Luciano Leone Piazza della Libertà n Arezzo (AR) Tel.: 0575/ Fax: 0575/

Geometra Luciano Leone Piazza della Libertà n Arezzo (AR) Tel.: 0575/ Fax: 0575/ ALLEGATO "A" Comune di Arezzo Provincia di AR ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA Relazione Tecnica Illustrativa (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n.

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA REGIONE VENETO Delibera della Giunta Regionale n. 2774 del 22 settembre 2009 Istruzioni tecniche sulle misure preventive e protettive da predisporre negli edifici per l accesso,

Dettagli

Allegato 1 Parte A. RELAZIONE TECNICA articolo 6 comma 2 lettera a) Comune Cap Prov

Allegato 1 Parte A. RELAZIONE TECNICA articolo 6 comma 2 lettera a) Comune Cap Prov Allegato 1 Parte A RELAZIONE TECNICA articolo 6 comma 2 lettera a) INTESTATARIO/COINTESTATARIO/LEGALE RAPPRESENTANTE: (Nome) (Cognome) Residente/con sede via/piazza n Comune Cap Prov Per i lavori di: Tipologia

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 DELIBERAZIONE 10 marzo 2014, n. 178

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 DELIBERAZIONE 10 marzo 2014, n. 178 19.3.2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 DELIBERAZIONE 10 marzo 2014, n. 178 Approvazione delle disposizioni di attuazione di cui all art. 5 comma 4 del D.P.G.T. 18 dicembre 2013

Dettagli

Progetto: Medialibrary, Bar, Coworking e Piazza del Totem. POR FESR Progetto di Innovazione Urbana (P.I.U.)

Progetto: Medialibrary, Bar, Coworking e Piazza del Totem. POR FESR Progetto di Innovazione Urbana (P.I.U.) Codice Fiscale: 84006890481 Progetto: Medialibrary, Bar, Coworking e Piazza del Totem POR FESR 2014-2020 - Progetto di Innovazione Urbana (P.I.U.) Titolo: Relazione elaborato tecnico della copertura Fase:

Dettagli

RELAZIONE TECNICA DI PROGETTO

RELAZIONE TECNICA DI PROGETTO RELAZIONE TECNICA DI PROGETTO Art. 6 lett. a) - b) e Allegato A - Legge Regione Fvg n. 24 del 16/10/2015 "Norme per la sicurezza dei lavori in quota e per la prevenzione di infortuni conseguenti al rischio

Dettagli

SI.004. ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA Relaz. Tec. Illustrativa DPGR 18 dicembre 2013 n 75/R Art.5 comma 4 lettera B

SI.004. ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA Relaz. Tec. Illustrativa DPGR 18 dicembre 2013 n 75/R Art.5 comma 4 lettera B ERP MASSA CARRARA SpA Data 16/12/2016 Manutenzione straordinaria Ex Art 14 Delibera Lode nr 11/2016 MANUTENZIONE STRAORDINARIA DI FABBRICATO CON RIFACIMENTO DI COPERTURA, GROPPOLI VIA VECCHIA 29, MULAZZO

Dettagli

COMUNE di SCANDICCI Provincia di Firenze Settore Edilizia e Urbanistica SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA

COMUNE di SCANDICCI Provincia di Firenze Settore Edilizia e Urbanistica SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA Pagina 1 di 9 aggiornamento 16/01/2015 COMUNE di SCANDICCI Provincia di Firenze Settore Edilizia e Urbanistica SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA (spazio riservato all ufficio Protocollo) (spazio riservato

Dettagli

DESCRIZIONE DELLA COPERTURA

DESCRIZIONE DELLA COPERTURA PREMESSE L intervento riguarda l efficientamento energetico della palestra della scuola secondaria di primo grado "Dante Alighieri"di Cologna Veneta. Ai sensi dell art. 79 bis L.R. 61/85 si è provveduto,

Dettagli

Comune di.. Note: (1)- Tutta la documentazione riguardante l intervento, anche se senza titolo abilitativo, deve essere conservata in cantiere.

Comune di.. Note: (1)- Tutta la documentazione riguardante l intervento, anche se senza titolo abilitativo, deve essere conservata in cantiere. 1 ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA (art. 3, comma 1 del Regolamento Regionale n. 7/2018 di Attuazione della Legge Regionale 7/2014 e s.m.i.) Titolo Abilitativo Edilizia Libera (1) (art.3 e art. 6 del

Dettagli

PROGETTO DEFINITIVO ESECUTIVO

PROGETTO DEFINITIVO ESECUTIVO PROVINCIA DI COMUNE DI CUNEO SOMMARIVA DEL BOSCO COMMITTENTE COMUNE DI SOMMARIVA DEL BOSCO PROGETTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA COPERTURA NAVATA CENTRALE DELLA CHIESA DI SANT ANNA OGGETTO PROGETTO DEFINITIVO

Dettagli

Soluzioni Progettuali Scheda: SP25 Rev: 14/07/ Pagina 1/6 STATO DI FATTO

Soluzioni Progettuali Scheda: SP25 Rev: 14/07/ Pagina 1/6 STATO DI FATTO Soluzioni Progettuali Scheda: SP25 Rev: 14/07/2010 19.39.00 Pagina 1/6 Descrizione Copertura: STATO DI FATTO COPERTURA TRE FALDE A CAPANNA Nuova Esistente Praticabile Non Praticabile Si tratta di un edificio

Dettagli

PROGETTO DI RIFACIMENTO CONSERVATIVO DEL MANTO DI COPERTURA CAPANNONE TEXILIA PROGETTO ESECUTIVO ELABORATO TECNICO COPERTURA

PROGETTO DI RIFACIMENTO CONSERVATIVO DEL MANTO DI COPERTURA CAPANNONE TEXILIA PROGETTO ESECUTIVO ELABORATO TECNICO COPERTURA PROGETTO DI RIFACIMENTO CONSERVATIVO DEL MANTO DI COPERTURA CAPANNONE TEILIA PROGETTO ESECUTIVO ELABORATO TECNICO COPERTURA ETC Allegato 1 - Parte A RELAZIONE TECNICA articolo 6 comma 2 lettera a Numero:

Dettagli

COMUNE DI MAROSTICA Provincia di Vicenza

COMUNE DI MAROSTICA Provincia di Vicenza Timbro Protocollo Generale Timbro Protocollo U.T.C. RICHIEDENTE / COMMITTENTE: COMUNE DI MAROSTICA Provincia di Vicenza ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA E RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA L.R. 27.06.1985

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA (spazio per il protocollo) Spett.le COMUNE DI EMPOLI Via G. del Papa, 41 50053 Empoli (Fi) ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA (art. 5, comma 1 del Regolamento di Attuazione) ELABORATI FASE 1 (art. 4, comma

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA (art. 4, comma 1 del Regolamento di Attuazione)

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA (art. 4, comma 1 del Regolamento di Attuazione) Comune di Montale Provincia di Pistoia Via A. Gramsci, 19-51037 - Montale Tel. 05739521 - Fax. 057355001 CF. 80003370477 p. IVA 00378090476 www.comune.montale.pt.it e.mail: comune@comune.montale.pt.it

Dettagli

Elaborato tecnico della copertura ETC1 novembre 2018

Elaborato tecnico della copertura ETC1 novembre 2018 REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA COMUNE DI MORTEGLIANO PROVINCIA DI UDINE LAVORI DI REALIZZAZIONE DI NUOVI LOCULI NEL CIMITERO DI MORTEGLIANO PROGETTO DEFINITIVO.ESECUTIVO Elaborato tecnico della

Dettagli

FASCICOLO TECNICO DELL OPERA INTERVENTI DI MANUTENZIONE SULLE COPERTURE

FASCICOLO TECNICO DELL OPERA INTERVENTI DI MANUTENZIONE SULLE COPERTURE FASCICOLO TECNICO DELL OPERA INTERVENTI DI MANUTENZIONE SULLE COPERTURE Proprietario dell immobile Progettista COGNOME NOME COGNOME NOME CARATTERISTICHE DEL FABBRICATO Indirizzo dell immobile Tipologia

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA (art. 5, comma 1 del Regolamento di Attuazione)

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA (art. 5, comma 1 del Regolamento di Attuazione) file: RELAZIONE TECNICA(ELABORATO TECNICO DELA COPERTURA).doc Pagina 1 di 8 (logo del comune) (spazio per il protocollo) (indirizzo del comune) ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA (art. 5, comma 1 del Regolamento

Dettagli

Descrizione Copertura:

Descrizione Copertura: Soluzioni Progettuali Scheda: SP17 Rev: 29/10/2010 12.01.00 Pagina 1/6 Descrizione Copertura: STATO DI FATTO COPERTURA PIANA con annesso Nuova Esistente CORPO B CORPO A Praticabile Non Praticabile Copertura

Dettagli

Descrizione Copertura:

Descrizione Copertura: Soluzioni Progettuali Scheda: SP29 Rev: 15/07/2010 Pagina 1/6 Descrizione Copertura: STATO DI FATTO COPERTURA A MANSARDA SU PIANTA QUADRANGOLARE Nuova Esistente Praticabile Non Praticabile L edificio si

Dettagli

Soluzioni Progettuali Scheda: SP19 Rev: 02/11/ Pagina 1/1

Soluzioni Progettuali Scheda: SP19 Rev: 02/11/ Pagina 1/1 Soluzioni Progettuali Scheda: SP19 Rev: 02/11/2009 18.27.00 Pagina 1/1 STATO DI FATTO Descrizione Copertura: COPERTURA A SHED a doppia pendenza (20-45 ) Nuova Esistente Praticabile Non Praticabile Copertura

Dettagli

Descrizione Copertura:

Descrizione Copertura: Soluzioni Progettuali Scheda: SP37 Rev: 26/03/2012 Pagina 1/7 Descrizione Copertura: STATO DI FATTO COMPLESSO RURALE COPERTURE A CAPANNA manto in coppi e tegole Nuova Esistente Praticabile Non Praticabile

Dettagli

Descrizione Copertura:

Descrizione Copertura: Soluzioni Progettuali Scheda: SP27 Rev: 14/02/2010 22.55.00 Pagina 1/6 Descrizione Copertura: STATO DI FATTO COPERTURE A FALDA E A PADIGLIONE A QUOTE DIVERSE Nuova Esistente Praticabile Non Praticabile

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA ai sensi dell art. 4, comma 6 dell Allegato C al Regolamento Edilizio Comunale

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA ai sensi dell art. 4, comma 6 dell Allegato C al Regolamento Edilizio Comunale Pagina 1 di 6 Mod.(12.10.2006) COMUNE DI PONTASSIEVE (Provincia di Firenze) spazio per protocollo generale riservato all ufficio Pratica Edilizia Tipo proc.: V resp. proc:... Assegnata a: n Rif. interno:

Dettagli

Il Nuovo Regolamento della Regione Piemonte sulla installazione dei dispositivi di ancoraggio in copertura

Il Nuovo Regolamento della Regione Piemonte sulla installazione dei dispositivi di ancoraggio in copertura Torino 14 Settembre 2016 Il Nuovo Regolamento della Regione Piemonte sulla installazione dei dispositivi di ancoraggio in copertura ALLEGATO 1: Elaborato Tecnico della Copertura Walter Lazzarotto 1 ELABORATO

Dettagli

COMUNE DI CIVITELLA PAGANICO

COMUNE DI CIVITELLA PAGANICO COMUNE DI CIVITELLA PAGANICO (PROVINCIA DI GROSSETO) RISTRUTTURAZIONE ED ADEGUAMENTO DEGLI SPOGLIATOI, DEI LOCALI ANNESSI E DEL CAMPO DI GIOCO DELL IMPIANTO SPORTIVO G. TONINI DI CIVITELLA MARITTIMA 1

Dettagli

TETTOIA A DUE FALDE STRUTTURA PREFABBRICATA IN LEGNO

TETTOIA A DUE FALDE STRUTTURA PREFABBRICATA IN LEGNO Soluzioni Progettuali Scheda: SP31 Rev: 09/11/2010 STATO DI FATTO Descrizione Copertura: Nuova Praticabile Esistente Non Praticabile Tettoia in legno con elementi prefabbricati e copertura a due falde

Dettagli

Comune di PIEVE A NIEVOLE Provincia di PISTOIA Settore Gestione Assetto del Territorio e Ambiente

Comune di PIEVE A NIEVOLE Provincia di PISTOIA Settore Gestione Assetto del Territorio e Ambiente Comune di PIEVE A NIEVOLE Provincia di PISTOIA Settore Gestione Assetto del Territorio e Ambiente Ufficio Edilizia Privata Data e numero di protocollo Pratica : D.I.A. - Permesso di Costruire...... ELABORATO

Dettagli

PREVENZIONE RISCHI CADUTA DALL ALTO

PREVENZIONE RISCHI CADUTA DALL ALTO Comitato Paritetico Territoriale per la prevenzione infortuni Cassa edile lucchese Scuola edile lucchese in collaborazione con Dipartimenti di prevenzione Aziende USL 2 e 12 Ordini Architetti e Ingegneri

Dettagli

Soluzioni Progettuali Scheda: SP35 Rev: 05/01/2011 Pagina 1/6 STATO DI FATTO COPERTURA A DUE FALDE SFALSATE STRUTTURA PREFABBRICATA IN LEGNO

Soluzioni Progettuali Scheda: SP35 Rev: 05/01/2011 Pagina 1/6 STATO DI FATTO COPERTURA A DUE FALDE SFALSATE STRUTTURA PREFABBRICATA IN LEGNO Soluzioni Progettuali Scheda: SP35 Rev: 05/01/2011 Pagina 1/6 Descrizione Copertura: STATO DI FATTO COPERTURA A DUE FALDE SFALSATE STRUTTURA PREFABBRICATA IN LEGNO Nuova Esistente Praticabile Non Praticabile

Dettagli

Soluzioni Progettuali Scheda: SP20 Rev: 28/09/ Pagina 1/1

Soluzioni Progettuali Scheda: SP20 Rev: 28/09/ Pagina 1/1 Soluzioni Progettuali Scheda: SP20 Rev: 28/09/2009 16.25.00 Pagina 1/1 STATO DI FATTO Descrizione Copertura: COPERTURA A VOLTINE con pendenza (inferiore a 15 ) Nuova Esistente Praticabile Non Praticabile

Dettagli

Soluzioni Progettuali Scheda: SP10 Rev: 12/02/ Pagina 1/8

Soluzioni Progettuali Scheda: SP10 Rev: 12/02/ Pagina 1/8 Soluzioni Progettuali Scheda: SP10 Rev: 12/02/2010 17.17.00 Pagina 1/8 STATO DI FATTO Descrizione Copertura: COPERTURA A VOLTA a pendenza variabile (da 0 a 50%) Nuova Esistente Praticabile Non Praticabile

Dettagli

COMUNE DI PIETRASANTA ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA

COMUNE DI PIETRASANTA ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA studio tecnico associato dott. ing. andrea biagiotti dott. Ing. tiziano suffredini via bixio, 24 55049 viareggio tel 0584 54707 fax 0584 409333 studio.tecnico@biagiottiesuffredini.it COMUNE DI PIETRASANTA

Dettagli

prof. ing. Maurizio Fauri ing. Michele Tarolli ing. Manuel Gubert ing. Tommaso Bezzi ing. Andrea Mattedi ing. Christian Zanol ing.

prof. ing. Maurizio Fauri ing. Michele Tarolli ing. Manuel Gubert ing. Tommaso Bezzi ing. Andrea Mattedi ing. Christian Zanol ing. Palazzo Stella, via Degasperi n. 77 38123 TRENTO +39 0461 39 15 35 +39 0461 39 44 97 info@poloenergia.com C.F. e P.IVA 01730870225 www.poloenergia.com Committente TRENTINO TRASPORTI S.p.A. Via Innsbruck,

Dettagli

Corso di aggiornamento per CSP, CSE EDILFORM ESTENSE Ferrara, Febbraio 2016. Unità Operativa Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro

Corso di aggiornamento per CSP, CSE EDILFORM ESTENSE Ferrara, Febbraio 2016. Unità Operativa Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro Corso di aggiornamento per CSP, CSE EDILFORM ESTENSE Ferrara, Febbraio 2016 Sistemi anti-caduta: modulo Coperture Lauro Rossi Unità Operativa Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro Valutazione dei

Dettagli

Descrizione Copertura:

Descrizione Copertura: Soluzioni Progettuali Scheda: SP24 Rev: 19/04/2010 Pagina 1/6 Descrizione Copertura: STATO DI FATTO COPERTURE A CAPANNA in complesso edilizio COPERTURE IN ESAME Nuova Esistente Praticabile Non Praticabile

Dettagli

Capo I Disposizioni generali. Art. 1 Oggetto

Capo I Disposizioni generali. Art. 1 Oggetto Regolamento Edilizio Sezione Omogenea Unitaria: Misure preventive e protettive per l accesso, il transito e l esecuzione dei lavori in quota in condizioni di sicurezza. Capo I Disposizioni generali Art.

Dettagli

Soluzioni Progettuali Scheda: SP30 Rev: 28/09/ Pagina 1/7

Soluzioni Progettuali Scheda: SP30 Rev: 28/09/ Pagina 1/7 Soluzioni Progettuali Scheda: SP30 Rev: 28/09/2009 16.25.00 Pagina 1/7 0BDescrizione Copertura: STATO DI FATTO COPERTURA CON FALDE A QUOTA DIVERSA: A CAPANNA E TESTA A PADIGLIONE CON TERRAZZE A TASCA Nuova

Dettagli

Descrizione Copertura:

Descrizione Copertura: Soluzioni Progettuali Scheda: SP12 Rev: 28/09/2009 16.15.00 Pagina 1/6 Descrizione Copertura: STATO DI FATTO COPERTURA A CAPANNA SU PIANTA RETTANGOLARE CON DUE FALDE INCLINATE Nuova Esistente Praticabile

Dettagli

Descrizione Copertura:

Descrizione Copertura: Soluzioni Progettuali Scheda: SP28 Rev. 14/07/2010 19.48.00 Pagina 1/8 Descrizione Copertura: STATO DI FATTO COPERTURA A PADIGLIONE CON ANNESSI manto in rame Nuova Esistente Praticabile Non Praticabile

Dettagli

Descrizione Copertura:

Descrizione Copertura: Soluzioni Progettuali Scheda: SP16 Rev: 3/11/2009 12.00 Pagina 1/6 Descrizione Copertura: STATO DI FATTO COPERTURA A MANSARDA SU PIANTA RETTANGOLARE Nuova Esistente Praticabile Non Praticabile L edificio

Dettagli

I dispositivi di ancoraggio sulle coperture

I dispositivi di ancoraggio sulle coperture PREVENZIONE DEL RISCHIO DI CADUTA DALL ALTO: LAVORI SULLA COPERTURA DEGLI EDIFICI I dispositivi di ancoraggio sulle coperture Modifica del RLI della Provincia di Bergamo Regolamento Locale di Igiene -

Dettagli

CRITERI PROGETTUALI Scheda: CR005 Rev: 17/06/ Pagina 1/1 DISTANZE ANTICADUTA

CRITERI PROGETTUALI Scheda: CR005 Rev: 17/06/ Pagina 1/1 DISTANZE ANTICADUTA CRITERI PROGETTUALI Scheda: CR005 Rev: 17/06/2009 23.49.00 Pagina 1/1 DISTANZE ANTICADUTA 1. Distanza libera di caduta 2. Tirante d aria 3. Distanza di Arresto Descrizione: Nella corretta progettazione

Dettagli

DESCRIZIONE DELLE CARATTERISTICHE DELLA COPERTURA

DESCRIZIONE DELLE CARATTERISTICHE DELLA COPERTURA Miglioramento del Documento di Valutazione dei Rischi mediante l introduzione di una sezione riguardante i rischi connessi a lavori da eseguirsi sui tetti dello stabilimento: linee di indirizzo Premessa

Dettagli

Linee Vita e cadute dall alto Simona FRIGERIO

Linee Vita e cadute dall alto Simona FRIGERIO Linee Vita e cadute dall alto Simona FRIGERIO Bologna, 19 ottobre 2016 LINEE VITA E CADUTE DALL ALTO Rischi specifici, responsabilità penali e soluzioni Caduta dall alto 2 Definizioni legali Art. 107 d.lgs.

Dettagli

D.lgs Art. 107

D.lgs Art. 107 D.lgs. 81 - Art. 107 Agli effetti delle disposizioni di cui al presente capo si intende per lavoro in quota: attività lavorativa che espone il lavoratore al rischio di caduta da una quota posta ad altezza

Dettagli

Descrizione Copertura:

Descrizione Copertura: Soluzioni Progettuali Scheda: SP08 Rev: 28/09/2009 16.21.00 Pagina 1/10 Descrizione Copertura: STATO DI FATTO COPERTURA A CAPANNA A QUOTE DIVERSE E TORRETTA CON COPERTURA A PADIGLIONE Nuova Esistente Praticabile

Dettagli

Descrizione Copertura:

Descrizione Copertura: Soluzioni Progettuali Scheda: SP14 Rev: 28/09/2009 16.16.00 Pagina 1/8 Descrizione Copertura: STATO DI FATTO COPERTURA A CAPANNA CON PIANTA A T E DUE FALDE INCLINATE Nuova Esistente Praticabile Non Praticabile

Dettagli

Descrizione Copertura:

Descrizione Copertura: Soluzioni Progettuali Scheda: SP13 Rev: 28/09/2009 16.16.00 Pagina 1/7 Descrizione Copertura: STATO DI FATTO COPERTURA A PADIGLIONE SU PIANTA RETTANGOLARE E DUE FALDE INCLINATE Nuova Esistente Praticabile

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLE COPERTURE

ELABORATO TECNICO DELLE COPERTURE Comune di Ostuni Provincia di Brindisi ELABORATO 4 - f) ELABORATO TECNICO DELLE COPERTURE relazione tecnica illustrativa OGGETTO: Interventi di sostituzione del solaio del vano lavanderia e torrino scale

Dettagli

Descrizione Copertura:

Descrizione Copertura: Soluzioni Progettuali Scheda: SP23 Rev: 29/10/2010 11.51.00 Pagina 1/7 Descrizione Copertura: STATO DI FATTO COPERTURA CON PIANTA AD L A PADIGLIONE, COPERTURA PIANA E PENSILINA Nuova Esistente Praticabile

Dettagli