Bio-Optica Milano S.p.a.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Bio-Optica Milano S.p.a."

Transcript

1 Pagina n / 05 Scheda Dati di Sicurezza Informazioni Prodotti di non decomposizione disponibili. pericolosi Informazioni Misure Controllo di primo dell esposizione/protezione non disponibili. soccorso. individuale Identificazione Valutazione della della sicurezza sostanza chimica. o della miscela e della società/impresa Informazioni Descrizione Parametri di delle controllo. tossicologiche. misure di primo soccorso Non Informazioni Identificatore è specificatamente stata elaborata non del disponibili. prodotto una necessarie. valutazione Si raccomanda di sicurezza in chimica ogni caso per il la rispetto miscela delle e le regole sostanze di buona in essa igiene contenute. industriale. Non sono noti episodi di danno alla salute dovuti all'esposizione al prodotto. In ogni caso si raccomanda di operare nel rispetto delle regole di buona Codice: Altre Controlli Principali igiene informazioni. dell esposizione. sintomi industriale. ed effetti, Il preparato sia acuti può, che ritardati. in soggetti 1730/A30, particolarmente 1730/A270sensibili, provocare lievi effetti sulla salute per esposizione all'inalazione e/o Denominazione Non assorbimento sono noti episodi cutaneo di danno e/o contatto alla salute con attribuibili gli occhi e/o Olio al prodotto. ingestione. a immersione per microscopio Osservare le misure di sicurezza usuali nella manipolazione di sostanze chimiche BIBLIOGRAFIA PROTEZIONE Pertinenti Indicazione Informazioni usi dell eventuale RESPIRATORIA GENERALE: identificati sugli effetti della tossicologici. necessità sostanza di consultare o miscela e immediatamente usi sconsigliati un medico e trattamenti speciali. Informazioni 1. Non Direttiva necessario. 1999/45/CE non disponibili. e successive modifiche PROTEZIONE Informazioni Direttiva 67/548/CEE DEGLI sul fornitore OCCHI e successive della scheda modifiche dati ed di adeguamenti sicurezza Non Misure Informazioni Regolamento necessario. antincendio. (CE) ecologiche. 1907/2006 del Parlamento Europeo (REACH) 4. PROTEZIONE Regolamento DELLE (CE) 1272/2008 MANI del Parlamento Europeo (CLP) 5.1. Utilizzare 5. Ragione Non Mezzi Regolamento necessario. di Sociale secondo estinzione. (CE) le 790/2009 buone pratiche del Parlamento lavorative, Europeo Bio-Optica evitando (I Atp. di CLP) Milano disperdere S.p.a. il prodotto nell'ambiente. Avvisare le autorità competenti se il prodotto ha 6. MEZZI PROTEZIONE Indirizzo Regolamento raggiunto DI ESTINZIONE corsi DELLA (CE) d'acqua 453/2010 PELLE IDONEI o fognature del Parlamento o se ha contaminato Europeo via San il Faustino, suolo o la 58 vegetazione I Non Località mezzi The Tossicità. necessario. Merck di e Stato estinzione Index. Ed. sono 10quelli tradizionali: anidride carbonica, Milano schiuma, polvere ed acqua nebulizzata. 8. MEZZI Informazioni Handling DI ESTINZIONE Chemical non disponibili. Safety NON IDONEI Italia Nessuno Proprietà Niosh - in Registry fisiche particolare. of e Toxic chimiche. Effects of Chemical Substances tel Persistenza INRS - Fiche e Toxicologique degradabilità. fax Informazioni Pericoli Patty della - speciali Industrial persona non sulle disponibili. derivanti Hygiene competente, proprietà dalla and fisiche Toxicology sostanza e chimiche o dalla fondamentali. miscela. 12. PERICOLI Stato responsabile N.I. Fisico Sax DOVUTI - della Dangerous scheda ALL'ESPOSIZIONE properties dati di sicurezza of Industrial IN CASO Materials-7 DI liquido INCENDIO Ed., Evitare Colore Potenziale Sito di Web respirare Agenzia di bioaccumulo. i prodotti ECHA di combustione (ossidi di giallo carbonio, prodotti di pirolisi tossici, ecc.). Odore Resp. Informazioni dell'immissione non disponibili. sul mercato: Bio-Optica caratteristico Milano S.p.a Soglia Raccomandazioni di odore. per gli addetti all estinzione degli incendi Nota ph. INFORMAZIONI Numero Mobilità per l utilizzatore: telefonico nel suolo. GENERALI di emergenza Le Punto Raffreddare Informazioni informazioni di fusione non con o disponibili. contenute getti congelamento. d'acqua in questa i contenitori scheda per si evitare basano la sulle decomposizione conoscenze del disponibili prodotto e presso lo sviluppo di noi di alla sostanze data dell ultima potenzialmente versione. pericolose L utilizzatore per deve Per Punto la salute. informazioni assicurarsi di ebollizione Indossare urgenti della iniziale. sempre idoneità rivolgersi e l'equipaggiamento completezza a delle completo informazioni Non disponibile. in protezione relazione Centro antincendio. allo Antiveleni specifico Niguarda Raccogliere uso del prodotto. Cà le Granda acque - Milano di spegnimento che non devono Non essere Intervallo Risultati si deve scaricate di ebollizione. della interpretare nelle valutazione fognature. tale documento PBT Smaltire e vpvb. come l'acqua garanzia contaminata Non di disponibile. alcuna usata proprietà per l'estinzione specifica del ed il prodotto. residuo dell'incendio secondo le norme vigenti. 2. Poichè EQUIPAGGIAMENTO Punto Informazioni Identificazione di l'uso infiammabilità. non del disponibili. dei prodotto pericoli. non cade sotto il > nostro 245 diretto controllo, C. è obbligo dell'utilizzatore osservare sotto la propria responsabilità le leggi e le Elmetto Tasso disposizioni protettivo evaporazione vigenti con in materia visiera, di indumenti igiene e sicurezza. ignifughi Non (giacca si e assumono pantaloni responsabilità ignifughi con fasce per usi intorno impropri. a braccia, gambe e vita), guanti da intervento (antincendio, Infiammabilità Altri effetti di avversi. antitaglio solidi e gase antistatici), una maschera a sovrapressione con un facciale che ricopre tutto il viso dell'operatore oppure 2.1. Limite l'autorespiratore Informazioni Classificazione inferiore non infiammabilità. (autoprotettore) disponibili. della sostanza in o caso della di miscela. grosse quantità fumo. Limite superiore infiammabilità Limite Il Misure Considerazioni prodotto inferiore non caso è esplosività. classificato di sullo rilascio smaltimento. pericoloso accidentale. ai sensi delle Non disposizioni disponibile. cui alle direttive 67/548/CEE e 1999/45/CE e/o del Regolamento (CE) 1272/2008 Limite superiore (CLP) esplosività. (e successive modifiche ed adeguamenti) Pressione Precauzioni Metodi di vapore. trattamento personali, dispositivi dei rifiuti. di protezione Non e procedure disponibile. in caso di emergenza Densità Riutilizzare, In Elementi caso Vapori di dell etichetta. se vapori possibile. o polveri I residui disperse del prodotto nell'aria tal adottare quali Non sono disponibile. una da considerare protezione respiratoria. rifiuti speciali Queste non pericolosi. indicazioni sono valide sia per gli addetti alle Lo Peso lavorazioni smaltimento specifico. che per gli deve interventi essere in emergenza. affidato ad una Non società disponibile. autorizzata alla gestione dei rifiuti, nel rispetto della normativa nazionale ed eventualmente Etichettatura Solubilità di locale. pericolo ai sensi del Regolamento (CE) insolubile 1272/2008 in acqua (CLP) e successive modifiche ed adeguamenti IMBALLAGGI Coefficiente Precauzioni di CONTAMINATI ambientali. ripartizione: n-ottanolo/acqua: Gli Temperatura Pittogrammi Impedire imballaggi che di di il contaminati pericolo: prodotto autoaccensione. penetri devono nelle essere -- fognature, inviati nelle a recupero Non acque disponibile. o superficiali, smaltimento nelle falde rispetto freatiche delle norme e nelle nazionali aree confinate. sulla gestione dei rifiuti. Temperatura di decomposizione Avvertenze: Viscosità Informazioni Metodi e materiali sul per trasporto. il contenimento -- e per la bonifica. Proprietà Arginare ossidanti con terra o materiale inerte. Raccogliere Non la disponibile. maggior parte del materiale ed eliminare il residuo con getti d'acqua. Lo smaltimento del Il Indicazioni materiale prodotto contaminato di non pericolo: è da deve considerarsi essere --effettuato pericoloso conformemente ai sensi delle alle disposizioni disposizioni vigenti del in punto materia 13. di trasporto di merci pericolose su strada (A.D.R.), su 9.2. ferrovia Altre informazioni. (RID), via mare (IMDG Code) e via aerea (IATA) Consigli VOC Riferimento (Direttiva di prudenza: ad 1999/13/CE) altre sezioni. : -- 0 VOC Eventuali (carbonio informazioni volatile) riguardanti : protezione individuale Informazioni sulla regolamentazione. e lo smaltimento sono riportate alle sezioni 8 e Altri pericoli Manipolazione Stabilità e reattività. e immagazzinamento Informazioni Norme e legislazione non disponibili. su salute, sicurezza e ambiente specifiche per la sostanza o la miscela Precauzioni Reattività. per la manipolazione sicura. 3. Categoria Manipolare Non Composizione/informazioni vi sono Seveso. il particolari prodotto pericoli dopo di aver reazione sugli consultato ingredienti. altre tutte sostanze le altre nelle sezioni normali di questa condizioni scheda di impiego. di sicurezza. Non mangiare, nè bere, nè fumare durante l'impiego Restrizioni Sostanze. Stabilità relative chimica. al prodotto o alle sostanze contenute secondo l'allegato XVII Regolamento (CE) 1907/ Il Condizioni prodotto è stabile per l immagazzinamento nelle normali condizioni sicuro, di impiego comprese e di stoccaggio. eventuali incompatibilità. Normali Il prodotto condizioni non contiene di stoccaggio sostanze senza classificate particolari pericolose incompatibilità. per la salute o per l'ambiente ai sensi delle disposizioni di cui alle direttive /548/CEE Possibilità e/o di del reazioni Regolamento pericolose. (CE) 1272/2008 (CLP) (e successive modifiche ed adeguamenti) Sostanze In Usi condizioni finali particolari. Candidate uso e stoccaggio List (Art. 59 normali REACH). non sono prevedibili reazioni pericolose Informazioni Miscele. non disponibili Condizioni da evitare. Nessuna Informazione in particolare. non pertinente. Attenersi tuttavia alla usuali cautele nei confronti dei prodotti chimici. Sostanze soggette ad autorizzazione (Allegato XIV REACH) Materiali incompatibili. Controlli Sanitari.

2 Pagina n. 2 / 5 4. Misure di primo soccorso Descrizione delle misure di primo soccorso. Non specificatamente necessarie. Si raccomanda in ogni caso il rispetto delle regole di buona igiene industriale Principali sintomi ed effetti, sia acuti che ritardati. Non sono noti episodi di danno alla salute attribuibili al prodotto Indicazione dell eventuale necessità di consultare immediatamente un medico e trattamenti speciali. 5. Misure antincendio Mezzi di estinzione. MEZZI DI ESTINZIONE IDONEI I mezzi di estinzione sono quelli tradizionali: anidride carbonica, schiuma, polvere ed acqua nebulizzata. MEZZI DI ESTINZIONE NON IDONEI Nessuno in particolare Pericoli speciali derivanti dalla sostanza o dalla miscela. PERICOLI DOVUTI ALL'ESPOSIZIONE IN CASO DI INCENDIO Evitare di respirare i prodotti di combustione (ossidi di carbonio, prodotti di pirolisi tossici, ecc.) Raccomandazioni per gli addetti all estinzione degli incendi. INFORMAZIONI GENERALI Raffreddare con getti d'acqua i contenitori per evitare la decomposizione del prodotto e lo sviluppo di sostanze potenzialmente pericolose per la salute. Indossare sempre l'equipaggiamento completo di protezione antincendio. Raccogliere le acque di spegnimento che non devono essere scaricate nelle fognature. Smaltire l'acqua contaminata usata per l'estinzione ed il residuo dell'incendio secondo le norme vigenti. EQUIPAGGIAMENTO Elmetto protettivo con visiera, indumenti ignifughi (giacca e pantaloni ignifughi con fasce intorno a braccia, gambe e vita), guanti da intervento (antincendio, antitaglio e antistatici), una maschera a sovrapressione con un facciale che ricopre tutto il viso dell'operatore oppure l'autorespiratore (autoprotettore) in caso di grosse quantità di fumo. 6. Misure in caso di rilascio accidentale Precauzioni personali, dispositivi di protezione e procedure in caso di emergenza. In caso di vapori o polveri disperse nell'aria adottare una protezione respiratoria. Queste indicazioni sono valide sia per gli addetti alle lavorazioni che per gli interventi in emergenza Precauzioni ambientali. Impedire che il prodotto penetri nelle fognature, nelle acque superficiali, nelle falde freatiche e nelle aree confinate Metodi e materiali per il contenimento e per la bonifica. Arginare con terra o materiale inerte. Raccogliere la maggior parte del materiale ed eliminare il residuo con getti d'acqua. Lo smaltimento del materiale contaminato deve essere effettuato conformemente alle disposizioni del punto Riferimento ad altre sezioni. Eventuali informazioni riguardanti la protezione individuale e lo smaltimento sono riportate alle sezioni 8 e Manipolazione e immagazzinamento Precauzioni per la manipolazione sicura. Manipolare il prodotto dopo aver consultato tutte le altre sezioni di questa scheda di sicurezza. Non mangiare, nè bere, nè fumare durante l'impiego Condizioni per l immagazzinamento sicuro, comprese eventuali incompatibilità. Normali condizioni di stoccaggio senza particolari incompatibilità Usi finali particolari.

3 Pagina n. 3 / 5 8. Controllo dell esposizione/protezione individuale Parametri di controllo Controlli dell esposizione. Osservare le misure di sicurezza usuali nella manipolazione di sostanze chimiche. PROTEZIONE RESPIRATORIA PROTEZIONE DEGLI OCCHI PROTEZIONE DELLE MANI PROTEZIONE DELLA PELLE 9. Proprietà fisiche e chimiche Informazioni sulle proprietà fisiche e chimiche fondamentali. Stato Fisico liquido Colore giallo Odore caratteristico Soglia di odore. ph. Punto di fusione o di congelamento. Punto di ebollizione iniziale. Intervallo di ebollizione. Punto di infiammabilità. > 245 C. Tasso di evaporazione Infiammabilità di solidi e gas Limite inferiore infiammabilità. Limite superiore infiammabilità. Limite inferiore esplosività. Limite superiore esplosività. Pressione di vapore. Densità Vapori Peso specifico. Solubilità insolubile in acqua Coefficiente di ripartizione: n-ottanolo/acqua: Temperatura di autoaccensione. Temperatura di decomposizione. Viscosità Proprietà ossidanti 9.2. Altre informazioni. VOC (Direttiva 1999/13/CE) : 0 VOC (carbonio volatile) : Stabilità e reattività Reattività. Non vi sono particolari pericoli di reazione con altre sostanze nelle normali condizioni di impiego Stabilità chimica. Il prodotto è stabile nelle normali condizioni di impiego e di stoccaggio Possibilità di reazioni pericolose. In condizioni di uso e stoccaggio normali non sono prevedibili reazioni pericolose Condizioni da evitare. Nessuna in particolare. Attenersi tuttavia alla usuali cautele nei confronti dei prodotti chimici Materiali incompatibili.

4 Pagina n. 4 / Prodotti di decomposizione pericolosi. 11. Informazioni tossicologiche. Non sono noti episodi di danno alla salute dovuti all'esposizione al prodotto. In ogni caso si raccomanda di operare nel rispetto delle regole di buona igiene industriale. Il preparato può, in soggetti particolarmente sensibili, provocare lievi effetti sulla salute per esposizione all'inalazione e/o assorbimento cutaneo e/o contatto con gli occhi e/o ingestione Informazioni sugli effetti tossicologici. 12. Informazioni ecologiche. Utilizzare secondo le buone pratiche lavorative, evitando di disperdere il prodotto nell'ambiente. Avvisare le autorità competenti se il prodotto ha raggiunto corsi d'acqua o fognature o se ha contaminato il suolo o la vegetazione Tossicità Persistenza e degradabilità Potenziale di bioaccumulo Mobilità nel suolo Risultati della valutazione PBT e vpvb Altri effetti avversi. 13. Considerazioni sullo smaltimento Metodi di trattamento dei rifiuti. Riutilizzare, se possibile. I residui del prodotto tal quali sono da considerare rifiuti speciali non pericolosi. Lo smaltimento deve essere affidato ad una società autorizzata alla gestione dei rifiuti, nel rispetto della normativa nazionale ed eventualmente locale. IMBALLAGGI CONTAMINATI Gli imballaggi contaminati devono essere inviati a recupero o smaltimento nel rispetto delle norme nazionali sulla gestione dei rifiuti. 14. Informazioni sul trasporto. Il prodotto non è da considerarsi pericoloso ai sensi delle disposizioni vigenti in materia di trasporto di merci pericolose su strada (A.D.R.), su ferrovia (RID), via mare (IMDG Code) e via aerea (IATA). 15. Informazioni sulla regolamentazione Norme e legislazione su salute, sicurezza e ambiente specifiche per la sostanza o la miscela. Categoria Seveso. Restrizioni relative al prodotto o alle sostanze contenute secondo l'allegato XVII Regolamento (CE) 1907/2006. Sostanze in Candidate List (Art. 59 REACH). Sostanze soggette ad autorizzazione (Allegato XIV REACH). Controlli Sanitari.

5 Pagina n. 5 / Valutazione della sicurezza chimica. Non è stata elaborata una valutazione di sicurezza chimica per la miscela e le sostanze in essa contenute. 16. Altre informazioni. BIBLIOGRAFIA GENERALE: 1. Direttiva 1999/45/CE e successive modifiche 2. Direttiva 67/548/CEE e successive modifiche ed adeguamenti 3. Regolamento (CE) 1907/2006 del Parlamento Europeo (REACH) 4. Regolamento (CE) 1272/2008 del Parlamento Europeo (CLP) 5. Regolamento (CE) 790/2009 del Parlamento Europeo (I Atp. CLP) 6. Regolamento (CE) 453/2010 del Parlamento Europeo 7. The Merck Index. Ed Handling Chemical Safety 9. Niosh - Registry of Toxic Effects of Chemical Substances 10. INRS - Fiche Toxicologique 11. Patty - Industrial Hygiene and Toxicology 12. N.I. Sax - Dangerous properties of Industrial Materials-7 Ed., Sito Web Agenzia ECHA Nota per l utilizzatore: Le informazioni contenute in questa scheda si basano sulle conoscenze disponibili presso di noi alla data dell ultima versione. L utilizzatore deve assicurarsi della idoneità e completezza delle informazioni in relazione allo specifico uso del prodotto. Non si deve interpretare tale documento come garanzia di alcuna proprietà specifica del prodotto. Poichè l'uso del prodotto non cade sotto il nostro diretto controllo, è obbligo dell'utilizzatore osservare sotto la propria responsabilità le leggi e le disposizioni vigenti in materia di igiene e sicurezza. Non si assumono responsabilità per usi impropri.

Bio-Optica Milano S.p.a. Olio per microtomo

Bio-Optica Milano S.p.a. Olio per microtomo Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: 1720, 1721 Denominazione 1.2. Pertinenti usi

Dettagli

Giuseppe Di Maria S.p.A. STUCK 84 FINE. Scheda Dati di Sicurezza

Giuseppe Di Maria S.p.A. STUCK 84 FINE. Scheda Dati di Sicurezza Pagina n. 23 45 1 / 05 Scheda Dati di Sicurezza 10.6. Sostanze Prodotti soggette di decomposizione ad autorizzazione pericolosi. (Allegato XIV REACH). 4. 8. Per Misure Controllo decomposizione di primo

Dettagli

Stucco in pasta specifico per legno e muri PER INTERNO

Stucco in pasta specifico per legno e muri PER INTERNO Stucco in pasta specifico per legno e muri PER INTERNO 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa. 1.1 Identificatore del prodotto: Codice: Denominazione: PST.K2 STUCCO K2

Dettagli

ORVITAL S.P.A. OLIO DI LINO LI 500ML

ORVITAL S.P.A. OLIO DI LINO LI 500ML Pagina n. 1 / 7 SEZIONE 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: 1331910 Denominazione 1.2. Pertinenti usi identificati della sostanza

Dettagli

MAIMERI S.p.A. TEMPERA FINE Verde brillante chiaro

MAIMERI S.p.A. TEMPERA FINE Verde brillante chiaro Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: 25304 Denominazione 1.2. Pertinenti usi identificati

Dettagli

Giuseppe Di Maria S.p.A.

Giuseppe Di Maria S.p.A. Pagina n. 23 45 1 / 05 Scheda Dati di Sicurezza 4.2. 11.1. Non Contenuto Principali Informazioni necessario. massimo sintomi sugli di ed VOC effetti, : tossicologici. sia acuti che 200,00 ritardati. PROTEZIONE

Dettagli

MAIMERI S.p.A. TEMPERA FINE Carminio

MAIMERI S.p.A. TEMPERA FINE Carminio Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: 25166 Denominazione 1.2. Pertinenti usi identificati

Dettagli

Eureka srl-lab Division Z13010E - Carnitina Reagente E

Eureka srl-lab Division Z13010E - Carnitina Reagente E Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: Denominazione Z13010E Carnitina Reagente E 1.2.

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza

Scheda Dati di Sicurezza CERA DEFINITIVE BLU BUL WAX Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Denominazione (produzione) Codice Prodotto:

Dettagli

Stucco Riempitivo Autoadesivo EXTRA FINE PER INTERNO

Stucco Riempitivo Autoadesivo EXTRA FINE PER INTERNO Stucco Riempitivo Autoadesivo EXTRA FINE PER INTERNO 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa. 1.1 Identificatore del prodotto: Codice: Denominazione: PLV.K2 STUCCO K2

Dettagli

Unichimica Srl ACTICARBONE SM

Unichimica Srl ACTICARBONE SM Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: 0219 Denominazione ACTICARBONE SM Nome chimico

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza

Scheda Dati di Sicurezza Pagina n. 1/6 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Denominazione 1.2. Pertinenti usi identificati della sostanza

Dettagli

Giuseppe Di Maria S.p.A. FISSATIVO BISATEN. Scheda Dati di Sicurezza

Giuseppe Di Maria S.p.A. FISSATIVO BISATEN. Scheda Dati di Sicurezza Pagina n. 23 45 1 / 05 Scheda Dati di Sicurezza 10.5. Sostanze Materiali soggette incompatibili. ad autorizzazione (Allegato XIV REACH). 4. 8. Informazioni Misure Controllo di primo dell esposizione/protezione

Dettagli

ACC Silicones LTD ACC13

ACC Silicones LTD ACC13 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Pagina n. 1 / 5 Denominazione 1.2. Pertinenti usi identificati della

Dettagli

Durante & Vivan s.p.a. DUDIVIL VR10

Durante & Vivan s.p.a. DUDIVIL VR10 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Pagina n. 1 / 5 Denominazione 1.2. Pertinenti usi identificati della

Dettagli

ALGA SPIRULINA

ALGA SPIRULINA Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: 002348 Denominazione ALGA SPIRULINA 1.2. Pertinenti usi identificati

Dettagli

NORD RESINE S.p.A NORDSEAL WX

NORD RESINE S.p.A NORDSEAL WX Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: 344 Denominazione NORDSEAL WX 1.2. Pertinenti usi identificati

Dettagli

GESAL Integratore in gocce Piante Verdi

GESAL Integratore in gocce Piante Verdi 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Denominazione 1.2. Pertinenti usi identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati Usi

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza

Scheda Dati di Sicurezza Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: 4001000 Denominazione 1.2. Pertinenti usi identificati

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza

Scheda Dati di Sicurezza Pagina n. 1/6 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: Denominazione T80BIAN00I 1.2. Pertinenti usi identificati

Dettagli

Kollant S.r.l TEMO Bì

Kollant S.r.l TEMO Bì Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: 8200101 Denominazione TEMO Bì Nome chimico e

Dettagli

COLORIFICIO ZETAGI S.R.L.

COLORIFICIO ZETAGI S.R.L. Pagina n. 23 45 1 / 05 Scheda Dati di Sicurezza VOC (Direttiva 2004/42/CE) : 4. 8. 11. Pitture Misure Controllo Informazioni per di finiture primo dell esposizione/protezione tossicologiche. e soccorso.

Dettagli

FILA INDUSTRIA CHIMICA S.P.A. FILA PT10. Scheda Dati di Sicurezza. FILA PT10 Protegge e tonalizza gli estermi in cotto e pietra naturale

FILA INDUSTRIA CHIMICA S.P.A. FILA PT10. Scheda Dati di Sicurezza. FILA PT10 Protegge e tonalizza gli estermi in cotto e pietra naturale Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Denominazione Nome chimico e sinonimi Protegge e tonalizza

Dettagli

Faren Industrie Chimiche Spa GF506 GRASSO USO ALIMENTARE

Faren Industrie Chimiche Spa GF506 GRASSO USO ALIMENTARE Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Denominazione 1.2. Pertinenti usi identificati della

Dettagli

Fiorio Colori Spa E 122 AZORUBINO

Fiorio Colori Spa E 122 AZORUBINO Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Denominazione Nome chimico e sinonimi Food Red 3 1.2.

Dettagli

Stucco per cartongesso SPECIFICO PER GIUNTI

Stucco per cartongesso SPECIFICO PER GIUNTI Stucco per cartongesso SPECIFICO PER GIUNTI 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa. 1.1 Identificatore del prodotto: Codice: Denominazione: NWS.30 NEWSTUK PROFESSIONAL

Dettagli

NOVACOLOR S.R.L. N SWAHILI GOLD

NOVACOLOR S.R.L. N SWAHILI GOLD N 376970 - SWAHILI GOLD Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: N 376970 Denominazione

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza

Scheda Dati di Sicurezza Pagina n. 1 / 7 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Denominazione 1.2. Pertinenti usi identificati della

Dettagli

UNICOL S.r.l UNIBORD 660

UNICOL S.r.l UNIBORD 660 Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: 4066000 Denominazione UNIBORD 660 1.2. Pertinenti

Dettagli

DI DONATO SPA 13P - PLAISIR

DI DONATO SPA 13P - PLAISIR Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: Denominazione 13P PLAISIR 1.2. Pertinenti usi

Dettagli

MASTERBATCH TRIOSSIDO DI ANTIMONIO BASE EVA 90/10

MASTERBATCH TRIOSSIDO DI ANTIMONIO BASE EVA 90/10 MASTERBATCH TRIOSSIDO DI ANTIMONIO BASE EVA 90/10 1. Identificazione della sostanza / del preparato e della Società 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Codice: MB FR PE 90/10 Denominazione

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza Serie VPP/VPPS Linea Professionale

Scheda Dati di Sicurezza Serie VPP/VPPS Linea Professionale 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: VPP0100300; VPP0300300; VPPS0100600;VPPS0100600 1.2. Usi pertinenti identificati della

Dettagli

COLORIFICIO SAN MARCO S.P.A. COLORADO

COLORIFICIO SAN MARCO S.P.A. COLORADO Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: 548 Denominazione 1.2. Pertinenti usi identificati della sostanza

Dettagli

Data revisone:

Data revisone: Data revisone: 18.05.2011 SEZIONE 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETA /IMPRESA 1.1. Identificatore del prodotto Denominazione Commerciale Nome chimico e sinonimi ACIDO ASCORBICO

Dettagli

1.2. Pertinenti usi identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati Descrizione/Utilizzo diluente

1.2. Pertinenti usi identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati Descrizione/Utilizzo diluente Scheda Dati di Sicurezza ai sensi Regolamento CE 1907/2006 e Regolamento CE 453 (2010) ----------------------- Revisione 1 Data revisione 1-6-2012 ------------------------ 1. Identificazione della sostanza

Dettagli

Acryl 50. Scheda Sicurezza SS 501 RC. Lattice acrilico per impasto cementizio Trieste (TS) Italia. tel. 0481/ fax 0481/794811

Acryl 50. Scheda Sicurezza SS 501 RC. Lattice acrilico per impasto cementizio Trieste (TS) Italia. tel. 0481/ fax 0481/794811 Pagina n. 1/6 Scheda Sicurezza SS 501 RC 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: Denominazione Nome chimico e sinonimi 1.2. Pertinenti

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza

Scheda Dati di Sicurezza Pagina n.1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza / del preparato e della Società 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Codice: 30191-32092 Denominazione 1.2 Uso della

Dettagli

FILA INDUSTRIA CHIMICA S.P.A. FILA W68. Scheda Dati di Sicurezza. Oleorepellente per cotto e pietra naturale.

FILA INDUSTRIA CHIMICA S.P.A. FILA W68. Scheda Dati di Sicurezza. Oleorepellente per cotto e pietra naturale. Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Denominazione 1.2. Pertinenti usi identificati della

Dettagli

ORVITAL S.P.A. KIWI (ACTINIDIA) PO 1000G

ORVITAL S.P.A. KIWI (ACTINIDIA) PO 1000G Pagina n. 1 / 7 SEZIONE 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: 1110100 Denominazione 1.2. Pertinenti usi identificati della sostanza

Dettagli

FARMA EXPORT AMINOSTAR

FARMA EXPORT AMINOSTAR Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: Denominazione Numero INDEX - Numero CE - Numero

Dettagli

NOVACOLOR S.R.L. N RUSTON FONDO

NOVACOLOR S.R.L. N RUSTON FONDO N389310 - RUSTON FONDO Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: Denominazione N389310

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza

Scheda Dati di Sicurezza Pagina n. 1/6 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Denominazione 1.2. Pertinenti usi identificati della sostanza

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza

Scheda Dati di Sicurezza ORVAL S.P.A. Pagina n. 1 / 7 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Denominazione 1.2. Pertinenti usi identificati

Dettagli

Icefor spa ALTASFERA DEODORANTE. Scheda Dati di Sicurezza ALTASFERA DEODORANTE. Deodorante liquido per ambienti

Icefor spa ALTASFERA DEODORANTE. Scheda Dati di Sicurezza ALTASFERA DEODORANTE. Deodorante liquido per ambienti Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: 8021182413053 Denominazione ALTASFERA DEODORANTE

Dettagli

Fiorio Colori Spa E 124 ROSSO PONCEAU 4R

Fiorio Colori Spa E 124 ROSSO PONCEAU 4R Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Denominazione Nome chimico e sinonimi Food Red 7 Numero

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza

Scheda Dati di Sicurezza Pagina n. 1/5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Denominazione 1.2. Pertinenti usi identificati della sostanza

Dettagli

COLKIM S.r.l. MOUSESTOP

COLKIM S.r.l. MOUSESTOP Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Denominazione Numero INDEX - Numero CE - Numero CAS -

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza

Scheda Dati di Sicurezza Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: 009467 Denominazione OLIO COCCO VERGINE BIOLOGICO

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza

Scheda Dati di Sicurezza Pagina n.1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Denominazione: 1.2. Pertinenti usi identificati della

Dettagli

AQASOFT S.r.l. AQ TREAT 60

AQASOFT S.r.l. AQ TREAT 60 Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: CCGTR60 Denominazione 1.2. Pertinenti usi identificati

Dettagli

Eureka srl-lab Division

Eureka srl-lab Division Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: Denominazione Z09010E Omocisteina Reagente E

Dettagli

Controlchemi srl AMAVAP

Controlchemi srl AMAVAP Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: 00749 Denominazione 1.2. Pertinenti usi identificati

Dettagli

COLORANTE UNIVERSALE PROFESSIONAL COD. 602 PASTA COLORANTE UNIVERSALE PER USO PROFESSIONALE

COLORANTE UNIVERSALE PROFESSIONAL COD. 602 PASTA COLORANTE UNIVERSALE PER USO PROFESSIONALE pag 1 di 6 Scheda Dati di Sicurezza PASTA COLORANTE UNIVERSALE PER USO PROFESSIONALE 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società 1.1. Identificazione del prodotto - Codice: 602 -

Dettagli

COLKIM S.r.l. MARK II MC

COLKIM S.r.l. MARK II MC COMPONENTE NON PERICOLOSO COLKIM S.r.l. Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Denominazione

Dettagli

J COLORS S.p.A. Idropitture

J COLORS S.p.A. Idropitture Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Valida per: Contact antimuffa 1.2. Pertinenti usi identificati

Dettagli

Giuseppe Di Maria S.p.A. BISATEN Scheda Dati di Sicurezza

Giuseppe Di Maria S.p.A. BISATEN Scheda Dati di Sicurezza Pagina n. 23 45 1 / 05 Scheda Dati di Sicurezza 7.3. 10.5. Usi Materiali finali particolari. incompatibili. 4. Informazioni Misure di primo non soccorso. 1. Identificazione della sostanza o della miscela

Dettagli

Kollant S.r.l ARBOKOL

Kollant S.r.l ARBOKOL Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: 8207001 Denominazione ARBOKOL Nome chimico e

Dettagli

Alcas Italia s.r.l. A 82 - MAGNUM

Alcas Italia s.r.l. A 82 - MAGNUM Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: A 82 Denominazione MAGNUM 1.2. Pertinenti usi

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza

Scheda Dati di Sicurezza Revisione n.0 Pagina n. 1 / 6 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: Denominazione HX10270xxx 1.2. Pertinenti

Dettagli

Rev. 1/2012 pagina 1/6 Scheda di Sicurezza

Rev. 1/2012 pagina 1/6 Scheda di Sicurezza 1 Rev. 1/2012 pagina 1/6 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa _ 1.1. Identificatore del prodotto Denominazione Sulphur Fe 48-XX Nome chimico e sinonimi Disolfuro di

Dettagli

BISATEN Anticondensa

BISATEN Anticondensa Pagina n. 23 45 1 / 05 Scheda Dati di Sicurezza 7.3. 10.5. Usi Materiali finali particolari. incompatibili. 4. Informazioni Misure di primo non disponibili. soccorso. 1. Identificazione della sostanza

Dettagli

Scheda dati di sicurezza

Scheda dati di sicurezza Pagina 1 di 5 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1. Identificatore del prodotto 1.1.1. Denominazione: ZAPI LUPINI BIO 1.2. Pertinenti usi identificati della sostanza

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza. Elettrolita ALU ELETTROLITA DI MARCATURA ALLUMINIO. Elettrolita per la marcatura dell'alluminio

Scheda Dati di Sicurezza. Elettrolita ALU ELETTROLITA DI MARCATURA ALLUMINIO. Elettrolita per la marcatura dell'alluminio Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: Denominazione Elettrolita ALU ELETTROLA DI MARCATURA

Dettagli

Giuseppe Di Maria S.p.A. BISATEN Opaca. Scheda Dati di Sicurezza

Giuseppe Di Maria S.p.A. BISATEN Opaca. Scheda Dati di Sicurezza Pagina n. 23 45 1 / 05 Scheda Dati di Sicurezza 7.3. 10.5. Usi Materiali finali particolari. incompatibili. 4. Informazioni Misure di primo non disponibili. soccorso. 1. Identificazione della sostanza

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA In conformità al Regolamento CE n.1907/2006 REACH art.32 BENTONITE

SCHEDA INFORMATIVA In conformità al Regolamento CE n.1907/2006 REACH art.32 BENTONITE 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETA 1.1 Identificatore del prodotto Denominazione N CAS: 1302-78-0 Sinonimo W 6, W 6/W, W 8/W 1.2 Informazioni relative al fornitore della

Dettagli

Giuseppe Di Maria S.p.A. BISATEN Semilucida. Scheda Dati di Sicurezza

Giuseppe Di Maria S.p.A. BISATEN Semilucida. Scheda Dati di Sicurezza Pagina n. 23 45 1 / 05 Scheda Dati di Sicurezza 7.3. 10.5. Usi Materiali finali particolari. incompatibili. 4. Informazioni Misure di primo non disponibili. soccorso. 1. Identificazione della sostanza

Dettagli

COLKIM S.r.l. DOME TRAP

COLKIM S.r.l. DOME TRAP Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Denominazione Numero INDEX - Numero CE - Numero CAS -

Dettagli

ACEF S.p.A. POTASSIO BROMURO DAB

ACEF S.p.A. POTASSIO BROMURO DAB Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: 003898 Denominazione 1.2. Pertinenti usi identificati della sostanza

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza

Scheda Dati di Sicurezza Elettrolita Marcatura 400 200 - ELETTROLA DI MARCATURA AISI 400 AISI 200 Pagina n. 23 45 1 / 05 Scheda Dati di Sicurezza 10.6. INALAZIONE: Informazioni Prodotti di non decomposizione Portare disponibili.

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza

Scheda Dati di Sicurezza Pagina n.1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Denominazione: 1.2. Pertinenti usi identificati della

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza STAZIONE DI MONITORAGGIO PER TRAPPOLE A SCATTO MINIREX/CARTONCINO COMBI MOUSE/COMBI ROACH TRAP.

Scheda Dati di Sicurezza STAZIONE DI MONITORAGGIO PER TRAPPOLE A SCATTO MINIREX/CARTONCINO COMBI MOUSE/COMBI ROACH TRAP. Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Denominazione Numero INDEX - Numero CE - Numero CAS -

Dettagli

Colorificio Gottardo G.&C. S.N.C. IDROACRIL codice 21

Colorificio Gottardo G.&C. S.N.C. IDROACRIL codice 21 Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Denominazione 1.2. Pertinenti usi identificati della

Dettagli

KEMIKA Spa COUNTRY. Scheda Dati di Sicurezza. Protettivo acrilico in base acquosa per legno.

KEMIKA Spa COUNTRY. Scheda Dati di Sicurezza. Protettivo acrilico in base acquosa per legno. Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: 01006 Denominazione 1.2. Pertinenti usi identificati

Dettagli

COLORIFICIO SAN MARCO S.P.A. WALL CREAM

COLORIFICIO SAN MARCO S.P.A. WALL CREAM Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: 455 Denominazione 1.2. Pertinenti usi identificati della sostanza

Dettagli

SCHEDA TECNICA INFORMATIVA GLICERINA VEGETALE. Scheda Informativa 20/10/2017

SCHEDA TECNICA INFORMATIVA GLICERINA VEGETALE. Scheda Informativa 20/10/2017 SCHEDA TECNICA INFORMATIVA GLICERINA VEGETALE Scheda Informativa 20/10/2017 SEZIONE 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Biodiesel100:

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza

Scheda Dati di Sicurezza Pagina n. 1/6 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Denominazione 1.2. Pertinenti usi identificati della sostanza

Dettagli

NOVACOLOR S.R.L. N949XXX - MI-KU

NOVACOLOR S.R.L. N949XXX - MI-KU Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: Denominazione N949XXX MI-KU 1.2. Pertinenti usi

Dettagli

Faren Industrie Chimiche Spa FAST

Faren Industrie Chimiche Spa FAST Pagina n. 1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Denominazione 1.2. Pertinenti usi identificati della

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza

Scheda Dati di Sicurezza Scheda Dati di Sicurezza SEZIONE 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Denominazione (produzione): Cera da montaggio Codice Prodotto:

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza ZN Linea "Professionale"

Scheda Dati di Sicurezza ZN Linea Professionale 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: ZN0300300 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza

Scheda Dati di Sicurezza Stampata il Pagina n.1 / 5 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza / del preparato e della Società 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Codice: 30345 Denominazione 1.2

Dettagli

SICUREZZA SUL LAVORO SCHEDE DI SICUREZZA DEI PRODOTTI DETERGENTI

SICUREZZA SUL LAVORO SCHEDE DI SICUREZZA DEI PRODOTTI DETERGENTI SICUREZZA SUL LAVORO SCHEDE DI SICUREZZA DEI PRODOTTI DETERGENTI Ai sensi del Reg. (CE) 1907/2006 e Reg. (CE) 453/2010 SCHEDA DI SICUREZZA DENOMINAZIONE PRODOTTO: VIM LIQUIDO CODICE IDENTIFICATIVO: 384-2-C

Dettagli

S C H E D A DI S I C U R E Z Z A n GDO123

S C H E D A DI S I C U R E Z Z A n GDO123 S C H E D A DI S I C U R E Z Z A n GDO123 1. Identificazione della sostanza o della miscela, e della Società/Impresa 1.1 Identificazione del prodotto Denominazione: QUARZO PER BARBECUE Divisione Arcoline

Dettagli

PLUVITEC S.P.A. ACRILTEC. dati di sicurezza

PLUVITEC S.P.A. ACRILTEC. dati di sicurezza ACRILTEC Scheda di sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Denominazione: ACRILTEC 1.2. Pertinenti usi identificati della sostanza

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA 1.Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1.Identificatore del prodotto FUNCTION WAX 1.2.Pertinenti usi identificati della sostanza o miscela Cera diagnostica e testabile

Dettagli